Clicca qui per contattarci! 
Sostieni il sito, dona con PayPal

27 Maggio 2019 FAQ  ::  Elenco/PDI Distributori  ::  Mappa Distributori  ::  Prove  ::  Installatori  ::  Galleria  ::  Forum  ::  MetAnnunci  ::  Contatti   Entra o Registrati
https://www.AUTOparti.IT
X3Energy SpA 
www.TuttoAutoRicambi.it
Menu di navigazione
Links e Downloads
  Links totali:458
  Categorie: 19
  Click: 290674

  File totali: 340
  Categorie: 15
  Downloads: 523319
  Traffico:  1130.12 Gb

Ultimi Links
 1: Video - Come rifornirsi in self-service con erogatore Stäubli
 [ Click: 3 ]
 2: Video time lapse costruzione impianto di biometano Gruppo HERA a SantAgata Bolognese
 [ Click: 51 ]
 3: Seat Arona 1.0 TGI esposta al Salone dell'auto di Ginevra 2019
 [ Click: 184 ]

Links più cliccati
 1: Mappa aggiornata di incentivi ed agevolazioni, statali e locali
 [ Click: 34884 ]
 2: Dossier metano di Automobilismo - II parte
 [ Click: 10126 ]
 3: Metauto Magazine: Doblò NP 1.4 T-jet
 [ Click: 6390 ]

Ultimi Downloads
 1: D.M. 12 marzo 2019 in G.U. 20 marzo 2019 - Self service metano impresidiato
 [ Prelevamenti: 1055 ]
 2: Presentazione progetto logistica ContainerShips-LNG
 [ Prelevamenti: 100 ]
 3: Self service metano - Schema di decreto interministeriale notificato alla Commissione Europea
 [ Prelevamenti: 490 ]

File più scaricati
 1: Confronto costi gestione auto a metano, gpl, benzina e gasolio
 [ Prelevamenti: 71283 ]
 2: Calcolo autonomia in base alla capacità installata
 [ Prelevamenti: 62047 ]
 3: Listino prezzi impianti 2006
 [ Prelevamenti: 19309 ]
Flussi RSS
rss Notizie
rss Forum
rss Downloads
rss Links
rss Annunci

Sostieni il sito
I nostri gadgets
Fai una donazione e ordina i nostri gadgets!


I nostri volantini
Scarica, stampa e diffondi i nostri volantini!



Metti il nostro banner sul tuo sito! Copia e incolla il codice e poi...faccelo sapere.
FAQ (Risposte a domande frequenti)

Inizio > Veicoli a metano di serie > Fiat Multipla Bipower/Natural Power


Domande
1 La Multipla BiPower/Natural Power è da considerarsi monovalente? 
2 Dove sono situate le bombole? 
3 Che autonomia ha la Multipla BiPower/Natural Power? 
4 Come vanno gestiti i due carburanti sulla Multipla BiPower/Natural Power? 
5 Quanto perde in potenza viaggiando a metano piuttosto che a benzina? 
6 Ho sentito dire che la Multipla BiPower/Natural Power ha problemi alla testata. Cosa c’è di vero? 
7 E' vero che la Multipla BiPower/Natural Power è rumorosa alle velocità autostradali? 
8 La V marcia della Multipla BiPower/Natural Power mi sembra troppo corta. Si può sostituire in garanzia? 
9 E' possibile trasformare una Multipla 1.6 a benzina in una BiPower? 
10 E' possibile aggiungere una quarta bombola? 
11 Che valvola di carica monta la Multipla BP/NP? 
12 Le bombole sono omologate secondo la normativa nazionale od europea? 

Risposte
1. Domanda: La Multipla BiPower/Natural Power è da considerarsi monovalente?
1. Risposta: Per monovalente si intende una autovettura alimentata ad un solo carburante, e di questo si tiene conto a fini ad esempio fiscali; è considerata parimenti monovalente una autovettura dotata di doppio sistema di alimentazione (benzina/metano) qualora abbia un serbatoio di benzina di capacità inferiore ai 15 litri.
La Multipla BiPower/Natural Power, essendo dotata all’origine di un serbatoio di benzina di 38 litri, è considerata a tutti gli effetti autovettura bivalente, il cui carburante principale risulta la benzina e del quale ne segue le vicende fiscali.
2. Domanda: Dove sono situate le bombole?
2. Risposta: La Multipla BiPower/Natural Power è dotata dalla fabbrica di tre bombole poste sotto il pianale.
Questa soluzione comporta una posizione di guida più rialzata rispetto alla quasi totalità del parco vetture, ma soprattutto minimizza l’ingombro delle bombole al punto da non comportare alcuna differenza rispetto alle analoghe versioni a benzina e a gasolio. Unica differenza di rilievo è il posizionamento della ruota (o del ruotino) di scorta sul pavimento del baule, comunque asportabile.
La versione Natural Power è dotata all’origine del kit di riparazione rapida (soluzione sempre più diffusa) rendendo, quindi, totalmente libero il baule.
3. Domanda: Che autonomia ha la Multipla BiPower/Natural Power?
3. Risposta: Caratteristica di questa vettura è quella di avere una notevole autonomia con l’uso congiunto di entrambi i carburanti. Infatti, è dotata di tre serbatoi di acciaio per una capacità di 164 litri, che equivalgono a circa 26-28 kg di metano. Questo si traduce in una autonomia che va dai 350 ai 500 kilometri circa (a seconda delle condizioni d’uso); a questi si aggiungono i circa 400-450 kilometri garantiti dall’alimentazione a benzina. Pertanto, la Multipla BiPower/Natural Power può agevolmente raggiungere e superare anche i 900 kilometri.
Ma chi acquista una Multipla BiPower/Natural Power fa affidamento, principalmente, sulla già notevole autonomia garantita dall’utilizzo del solo metano.
4. Domanda: Come vanno gestiti i due carburanti sulla Multipla BiPower/Natural Power?
4. Risposta: La Multipla BiPower/Natural Power è dotata di un moderno impianto sequenziale fasato di metano della Metatron, joint-venture tra Fiat Auto e Tartarini, uno dei più affermati costruttori di impianti per combustibili gassosi. L’integrazione tra i due sistemi di alimentazione è totale e, tranne che per un pulsante sulla plancia, il loro funzionamento è trasparente per l’utente finale.
Distinguiamo due casi:

  1. Multipla BiPower I serie (riconoscibile dal logo Fiat a cinque barre sul frontale)
    l’autovettura parte direttamente a metano; solo in caso di rifornimento, si avvia a benzina e dopo pochi secondi commuta automaticamente a metano. All’esaurirsi del metano, commuta automaticamente a benzina (si accende una spia sul cruscotto). Il pulsante sulla plancia “forza” la partenza e, in movimento, l’alimentazione a benzina. Non è necessario avere una scorta di benzina per l’avviamento, per quanto è consigliabile al fine di prevenire danni al sistema di alimentazione.

  2. Multipla BiPower II serie (riconoscibile dallo stemma Fiat tondo sul frontale) e Multipla Natural Power
    l’autovettura parte sempre a benzina, e dopo pochi secondi commuta a metano: è pertanto necessario avere sempre una riserva di benzina, pena il mancato avviamento. In caso di esaurimento del metano, commuta automaticamente a benzina. Il pulsante sulla plancia “forza” la alimentazione a benzina, nel caso si richiedesse maggiore potenza.


In ogni caso, l’uso regolare della benzina preserva il motore dal blocco degli iniettori benzina (per inutilizzo) e dai problemi alle sedi delle valvole (vedi domanda successiva)
5. Domanda: Quanto perde in potenza viaggiando a metano piuttosto che a benzina?
5. Risposta: La perdita e di circa il 10% (103 Cv contro 92) anche perché, a differenza di altre vetture, sul motore non sono state operate quelle modifiche (principalmente, l’aumento del rapporto di compressione) che lo avrebbero reso più idoneo all’utilizzo del metano. C’è da aggiungere che la perfetta integrazione del sistema di alimentazione del metano rende quasi del tutto innavertibile la differenza tra i due carburanti.
6. Domanda: Ho sentito dire che la Multipla BiPower/Natural Power ha problemi alla testata. Cosa c’è di vero?
6. Risposta: Occorre dire che il propulsore montato sulla Multipla BiPower/Natural Power è un 1.6 16 valvole di tradizione Fiat, leggermente sottodimensionato per la mole della vettura. Probabilmente, in sede di prima applicazione, la Casa Madre non gli ha dato il giusto peso e non ha tenuto conto di alcune caratteristiche peculiari della combustione del metano, tra cui un aumento della temperatura in camera di scoppio. Ciò ha portato, sulle vetture della prima serie, ad una sollecitazione eccessiva delle sedi-valvola ricavate nel cielo della testata, con conseguente affossamento delle stesse, fino ad arrivare a difficoltà di avviamento/funzionamento del propulsore stesso, con la necessaria sostituzione della testata. Il problema è stato affrontato, e risolto, a partire dalla Multipla BiPower II serie con l’adozione dell’avviamento sempre a benzina (per lubrificare i funghi delle valvole, oltre che per mantenere in attività gli iniettori) ma soprattutto con l’inserimento, in fase di costruzione di alcune “rondelle” nella testata, dello stesso materiale delle valvole. In tal modo, la valvola non poggia più direttamente sul cielo della testata -in alluminio, più tenero-, usurandolo bensì su un riporto -in acciaio, più duro- in grado di resistere alle sollecitazioni.

Su alcuni esemplari di Multipla Natural Power immatricolati nel 2005 è stata riscontrata una imperfetta spianatura della testata, che determina consumi anomali di liquido di raffreddamento e, a lungo andare, trafilamenti di liquido nei cilindri con conseguenti difficoltà di carburazione.
In presenza di detti sintomi, è bene rivolgersi al più presto alla propria officina Fiat di fiducia, che provvederà alla sostituzione o alla rispianatura in garanzia. Fiat, a partire dal dicembre 2001, ha lanciato una campagna di richiamo per i difetti alle valvole e alla testata delle Multipla BiPower e tiene registrato in un proprio database quali vetture hanno o meno aderito a tele richiamo. Telefonando al numero verde fiat 800342800 è sufficiente specificare il numero di targa-telaio della vettura e vi sapranno dare notizie in merito all'adesione a tale richiamo della Multipla cui siete interessati e quindi se testate e valvole sono state sistemate o meno dal precedente proprietario.
7. Domanda: E' vero che la Multipla BiPower/Natural Power è rumorosa alle velocità autostradali?
7. Risposta: Il caratteristico disegno “a delfino” delle Multipla BiPower, parzialmente mitigato dal recente restyling, unito alla notevole altezza da terra non conferiscono a questa vettura un Cx (coefficiente di penetrazione) particolarmente idoneo a fendere l’aria, creando così fastidiosi fruscii alle alte velocità; a peggiorare il quadro si unisce l’ampia sezione frontale, frutto della tipica conformazione dei 3+3 posti. Relativamente ai rumori di origine meccanica, vedi la domanda successiva.
8. Domanda: La V marcia della Multipla BiPower/Natural Power mi sembra troppo corta. Si può sostituire in garanzia?
8. Risposta: In effetti, nell’uso pratico sembra che il V rapporto del cambio adottato dalla Multipla BiPower/Natural Power (33/34) sia troppo corto, non votato cioè al risparmio energetico e al comfort di viaggio. Una spiegazione c’è: in ordine di marcia la vettura arriva a pesare più di 1.500 kg, mossi da un motore 1.6 che eroga, a metano, solo 68 Kw (92 Cv) ed è probabile che la Casa Madre, adottando una V corta, abbia inteso privilegiare la manovrabilità piuttosto che il comfort. Sulla versione Natural Power a partire dal febbraio 2007, la Fiat ha provveduto a montare in fabbrica una nuova V più lunga (34/37), cercando di trovare un compromesso; per molti multiplisti, comunque, anche questa nuova V risulta troppo corta. Tecnicamente, è molto facile sostituire i due ingranaggi con altri due di altre vetture che adottano lo stesso cambio (Marea, Doblò, Bravo/a, Multipla JTD, i più gettonati sono i 34/39) con la possibilità di allungare il rapporto anche del 20%, rendendo la vettura sicuramente più silenziosa, un po’ più parsimoniosa (il Cx rimane comunque elevato) ma anche meno sollecita ad una ripresa repentina se non scalando di marcia. Come per tutti gli interventi che vanno ad incidere su organi fondamentali della vettura, la sostituzione della V comporta il decadimento della garanzia; nondimeno, sono conosciuti casi in cui la V è stata sostituita direttamente dalla Officina Fiat, e finanche prima della consegna al cliente della vettura nuova.
Si suggerisce ai possessori, in particolar modo per le vetture successive al febbraio 2007, di prima prendere cognizione delle peculiarità della V montata in fabbrica, e procedere alla sostituzione con una nuova V più adatta solo in funzione delle maturate esigenze (percorsi autostradali, collinari/montagnosi, cittadini...).
9. Domanda: E' possibile trasformare una Multipla 1.6 a benzina in una BiPower?
9. Risposta: Anche se il motore è si praticamente uguale, la risposta è purtroppo NO.
Tralasciando dettagli di fattore estetico quali l'indicatore di livello del metano non integrato nel quadro e il tastino di commutazione nel cruscotto, il problema più grave sta:

  1. nella marmitta, o meglio in tutto il sistema di scarico, che nella 1.6 "corre" al centro della vettura, laddove nella BiPower c'è uno dei tre serbatoi di metano (infatti, il tubo di scarico è modificato e "corre" sulla sinistra della vettura, sotto il sedile guidatore);

  2. nel serbatoio della benzina che è posizionato nella 1.6 al centro della vettura, mentre che nella BiPower viene spostato al posto della ruota di scorta, al di sotto del baule e ridotto di capacità. E' difficilissimo farsi rilasciare il nulla osta dalla Fiat per l'installazione di un serbatoio diverso dall'originale.


Come tutte le altre vetture, è possibile, invece, installare un impianto after-market posizionando le bombole nel baule.
10. Domanda: E' possibile aggiungere una quarta bombola?
10. Risposta: Tecnicamente è possibile aggiungere la quarta bombola sulla sulla Multipla BiPower/Natural Power. In effetti, la versione BluPower (non più in produzione) prevedeva appunto quattro bombole per ovviare alla mancanza del serbatoio di benzina e permettere una autonomia maggiore; pertanto, l'operazione è molto semplice e alla portata di un qualunque installatore. In tal modo si potrà incrementare l'autonomia di circa 130-170 km. Occorre però precisare che:

  • considerata la forma e le dimensioni delle bombole che la Multipla monta (non è un formato molto in uso su altre vetture) è molto difficile reperirne una usata e l'acquisto del nuovo si aggira sui 500 €;

  • l'aggiunta di una bombola supplementare comporta, a termini di legge, l'aggiornamento della carta di circolazione, con necessità di un nuovo collaudo presso il DTT;

  • per i motivi di cui sopra è consigliabile rivolgersi, per effettuare l'operazione, ad un'officina autorizzata Fiat;

  • è opportuno montare la quarta bombola in occasione della revisione quinquennale (quadriennale per la Natural Power) delle bombole, così da avere una unica data di scadenza per l'intero pacco bombole; nulla vieta, comunque, di avere installate bombole con scadenze diverse, sarà necessario procedere, alle singole scadenze, a revisioni "parziali"

11. Domanda: Che valvola di carica monta la Multipla BP/NP?
11. Risposta: La Multipla BP monta la tradizionale valvola di carica con attacco italiano; la Multipla NP quella universale, adatta cioè sia a mandrini con attacco italiano, sia a quelli con attacco NGV1.
12. Domanda: Le bombole sono omologate secondo la normativa nazionale od europea?
12. Risposta: Sulla Bipower erano a norma nazionale, sulla Natural Power sono invece omologate secondo il R110 ECE/ONU

[ Proponi FAQ ]
Powered by Metarete
:: fisubsilver shadow phpbb2 style by Daz :: PHP-Nuke theme by coldblooded (www.nukemods.com) ::