Clicca qui per contattarci!  Clicca qui per contattarci! 
17 Settembre 2019 FAQ  ::  Elenco/PDI Distributori  ::  Mappa Distributori  ::  Prove  ::  Installatori  ::  Galleria  ::  Forum  ::  MetAnnunci  ::  Contatti   Entra o Registrati
https://www.AUTOparti.IT
X3Energy SpA 
www.TuttoAutoRicambi.it
Menu di navigazione
Links e Downloads
  Links totali:466
  Categorie: 19
  Click: 294603

  File totali: 339
  Categorie: 15
  Downloads: 526060
  Traffico:  1219.90 Gb

Ultimi Links
 1: Video - Realizzazione impianto Enercoop con metano liquido e gassoso a Cesena
 [ Click: 49 ]
 2: Video - Installazione del serbatoio di GNL di Molgas Energía ad Aranda de Duero, Spagna
 [ Click: 33 ]
 3: Audio - Progetto +GAS: come raddoppiare la produzione di biogas con l'elettricità delle rinnovabili
 [ Click: 326 ]

Links più cliccati
 1: Mappa aggiornata di incentivi ed agevolazioni, statali e locali
 [ Click: 35031 ]
 2: Dossier metano di Automobilismo - II parte
 [ Click: 10283 ]
 3: Metauto Magazine: Doblò NP 1.4 T-jet
 [ Click: 6503 ]

Ultimi Downloads
 1: Circ. min. 22/02/2016, Prot. n. 4327 Div3/H: Riq. periodica bombole CNG4 - Comunicato Comitato GFBM
 [ Prelevamenti: 23 ]
 2: D.M. 12 marzo 2019 in G.U. 20 marzo 2019 - Self service metano impresidiato
 [ Prelevamenti: 1908 ]
 3: Presentazione progetto logistica ContainerShips-LNG
 [ Prelevamenti: 141 ]

File più scaricati
 1: Confronto costi gestione auto a metano, gpl, benzina e gasolio
 [ Prelevamenti: 71654 ]
 2: Calcolo autonomia in base alla capacità installata
 [ Prelevamenti: 62324 ]
 3: Listino prezzi impianti 2006
 [ Prelevamenti: 19352 ]
Flussi RSS
rss Notizie
rss Forum
rss Downloads
rss Links
rss Annunci

Sostieni il sito
I nostri gadgets
Fai una donazione e ordina i nostri gadgets!


I nostri volantini
Scarica, stampa e diffondi i nostri volantini!



Metti il nostro banner sul tuo sito! Copia e incolla il codice e poi...faccelo sapere.
FAQ (Risposte a domande frequenti)

Inizio > Uso e manutenzione


Domande
1 E' vero che su un'auto a metano gli ammortizzatori hanno vita breve a causa del peso delle bombole? 
2 Con temperature particolarmente rigide (in inverno o in montagna sotto lo zero) le macchine alimentate a metano hanno gli stessi problemi di avviamento di quelle alimentate a GPL? 
3 E vero che le auto a metano debbono cambiare le candele più spesso? 
4 Il riduttore necessita di qualche tipo di manutenzione? Con quale frequenza?  
5 Esiste un filtro sulla linea di alimentazione del metano? Se si dove si trova ed ogni quanto va manutenuto? 
6 In quale maniera e quando occorre utilizzare la benzina sulla mia auto a metano? E' davvero consigliabile ogni tanto utilizzarla a benzina? 
7 Sulle auto a metano di serie di tipo quasi-monovalente (Opel-VW), è davvero necessario per un corretto funzionamento del motore utilizzare benzina a 98-100 ottani? 
8 E' vero che molte auto trasformate a metano possono avere dopo circa 50-80mila km problemi alle sedi delle valvole? 
9 E' vero che con un'auto trasformata a metano posso cambiare l'olio a più del 50% dell'intervallo consigliato dal costruttore? Perchè? 
10 E' opportuno utilizzare un olio con una gradazione maggiore a caldo? perchè? 
11 In che cosa differiscono gli oli "specifici" per auto a metano? 

Risposte
1. Domanda: E' vero che su un'auto a metano gli ammortizzatori hanno vita breve a causa del peso delle bombole?
1. Risposta: Il maggior peso che grava sull'asse posteriore a causa delle bombole determina senz'altro una maggiore sollecitazione ed usura nel tempo degli ammortizzatori posteriori. Tuttavia, tale fenomeno può essere limitato mediante l'installazione di distanziali (o interventi equivalenti, per le auto prive di molle), ovvero molle e ammortizzatori rinforzati, operazione comunque consigliata anche per la sicurezza di marcia.
2. Domanda: Con temperature particolarmente rigide (in inverno o in montagna sotto lo zero) le macchine alimentate a metano hanno gli stessi problemi di avviamento di quelle alimentate a GPL?
2. Risposta: Le problematiche di avviamento delle vetture a gas a freddo sono similari, e dipendono dal fatto che il gas espandendosi al passaggio nel riduttore di pressione subisce un raffreddamento. Il riduttore di pressione, per compensare questo raffreddamento, viene normalmente riscaldato da una derivazione del circuito di raffreddamento del motore. Siccome a freddo il liquido di raffreddamento del motore è, appunto, freddo, il riduttore di pressione viene azionato nel campo non ottimale di funzionamento, di qui i possibili problemi di accensione del gas.
3. Domanda: E vero che le auto a metano debbono cambiare le candele più spesso?
3. Risposta: La maggiore difficoltà nella fase di accensione delle vetture a metano richiede che le candele siano controllate con maggiore frequenza rispetto allo stesso veicolo alimetato a benzina e nel caso sostituite.
4. Domanda: Il riduttore necessita di qualche tipo di manutenzione? Con quale frequenza?
4. Risposta: Il riduttore di pressione richiede una verifica nè più nè meno ad ogni tagliando della vettura.
5. Domanda: Esiste un filtro sulla linea di alimentazione del metano? Se si dove si trova ed ogni quanto va manutenuto?
5. Risposta: Il filtro metano non è obbligatorio nè usualmente necessario, alcune auto a metano di serie e alcuni impiantisti scrupolosi lo montano, comunque. La posizione e la frequenza di manutenzione vanno verificate sul libretto di manutenzione del veicolo o richieste al proprio installatore.
6. Domanda: In quale maniera e quando occorre utilizzare la benzina sulla mia auto a metano? E' davvero consigliabile ogni tanto utilizzarla a benzina?
6. Risposta: Sì, ogni tanto è opportuno percorrere alcuni km a benzina. Questo accorgimento aiuta a mantenere in efficienza le parti che durante l'utilizzo a metano non lavorano, come iniettori benzina, pompa benzina e le tubazioni dal serbatoio, inoltre andare qualche km a benzina ogni tanto consente una lubrificazione delle valvole e delle loro sedi, che nel funzionamento a metano devono sopportare temperature più elevate. Gli iniettori benzina e la pompa benzina possono incrostarsi a causa delle morchie che si vengono a depositare sul fondo del serbatoio benzina, ed è per questo che si consiglia di non tenere l'auto in riserva nè di fare il pieno ogni tot mesi, ma di tenere costantemente 1/4-1/3 di serbatoio rabboccando la benzina 10€ alla volta mano a mano che la si consuma. Questo fa si che la benzina non ristagni per lungo tempo e non perda le proprie proprietà fisiche, inoltre molte auto hanno la pompa benzina a bagno nel serbatoio ed essa potrebbe soffrire se lasciata scoperta dalla benzina, in quanto la utilizza per il proprio raffreddamento. Nel caso si incrostino gli iniettori benzina è possibile pulirli nella grande maggioranza dei casi, sia con additivi da aggiungere al carburante (ma che possono ben poco, dato lo scarso tempo in cui la benzina stessa viene normalmente utilizzata sulle auto a metano), sia smontandoli ed effettuando una pulizia ad ultrasuoni nel momento in cui iniziano a presentare problemi di funzionamento. Più rischiosa è questa sporcizia per la pompa benzina, che potrebbe bruciarsi e dover essere sostituita. La frequenza di utilizzo della benzina dovrebbe essere di qualche km ogni qualche centinaio percorsi a metano, all'incirca ogni pieno di metano consumato. Qui occorre distinguere tra auto trasformate aftermarket, auto a metano di serie bivalenti (La maggioranza di quelle disponibili sul mercato: Fiat, MB, Citroen, Peugeot, Volvo, ecc.) e auto a metano di serie quasi-monovalenti (Opel - VW). Per le prime due categorie di vetture, siccome la messa in moto avviene normalmente a benzina, la necessità di percorrere alcuni km con questo carburante è inferiore rispetto alle quasi-monovalenti. Per questo ultimo tipo di vetture, che si avviano direttamente a metano, è sufficiente di norma percorrere alcuni km a benzina (5, 10 sono già sufficienti) preferibilmente al termine di ogni pieno di metano.
7. Domanda: Sulle auto a metano di serie di tipo quasi-monovalente (Opel-VW), è davvero necessario per un corretto funzionamento del motore utilizzare benzina a 98-100 ottani?
7. Risposta: L'utilizzo di benzina ad elevato numero di ottano (98-100) sulle vetture quasi-monovalenti puo' essere utile ma non è necessario.
Le vetture di questo tipo hanno comunque di norma un rapporto di compressione più elevato che consente di sfruttare al meglio le caratteristiche di questo tipo di combustibile. Nonostante questo la raccomandazione della Casa Costruttrice riportata sia sui libretti di uso e manutenzione Opel che su quelli VW è di utilizzare benzina con numero di ottano almeno pari a 95.
8. Domanda: E' vero che molte auto trasformate a metano possono avere dopo circa 50-80mila km problemi alle sedi delle valvole?
8. Risposta: No, nella maggiorparte dei motori è sufficiente ogni tanto percorrere alcuni km a benzina ogni 250..300 km a gas per mantenere in efficienza le valvole e la testata.
Questo comportamento consente una lubrificazione delle valvole e delle loro sedi, che nel funzionamento a metano devono sopportare temperature più elevate.

Per i motori con registrazione non automatica del gioco valvole, invece, è necessario controllarne periodicamente (ogni 20.000/30.000 km) il valore e regolarlo riportandolo entro i valori previsti dalla Casa, pena il rischio di incorrere un'elevata usura delle sedi stesse.
Alcuni motori costruiti con sedi valvole ricavate direttamente nel materiale della testata possono rivelare una minore resistenza all'usura delle sedi rispetto alla maggiore temperatura di combustione del metano.
In questi casi l'installazione di un apparato oliatore consente di mantenere bassa temperatura delle sedi e adeguata lubrificazione durante l'uso della vettura e quindi di evitare questo inconveniente.
9. Domanda: E' vero che con un'auto trasformata a metano posso cambiare l'olio a più del 50% dell'intervallo consigliato dal costruttore? Perchè?
9. Risposta: NO: Se usi l’ olio prescritto dal costruttore e lo cambi regolarmente secondo gli intervalli previsti del libretto di uso e manutenzione vivi sereno e non rischi di veder invalidata la garanzia dell'autovettura.
Hai pero' facoltà di giocare al piccolo chimico finita la garanzia: magari risparmi qualcosina ma se fai minkiate sono tutti razzi tuoi.
Questo perchè il libretto di manutenzione della vettura non cita nessuna specifica tecnica che ti autorizza ad allungare gli intervalli di manutenzione in caso di alimentazione a metano.
10. Domanda: E' opportuno utilizzare un olio con una gradazione maggiore a caldo? perchè?
10. Risposta: NO: vale la stessa risposta data per il quesito precedente.
11. Domanda: In che cosa differiscono gli oli "specifici" per auto a metano?
11. Risposta: Per quanto riguarda gli oli specifici per il gas se sono richiesti dal costruttore vedasi le precedenti risposte, se non lo sono male non fanno, ma eventuali differenze positive le vedi da 300.000 km in su ...se la macchina sta ancora insieme e non perde pezzi.

[ Proponi FAQ ]
Powered by Metarete
:: fisubsilver shadow phpbb2 style by Daz :: PHP-Nuke theme by coldblooded (www.nukemods.com) ::