Clicca qui per contattarci! 
Sostieni il sito, dona con PayPal

18 Febbraio 2018 FAQ  ::  Elenco/PDI Distributori  ::  Mappa Distributori  ::  Prove  ::  Installatori  ::  Galleria  ::  Forum  ::  MetAnnunci  ::  Contatti   Entra o Registrati
https://www.AUTOparti.IT
X3Energy SpA 
Dinamica Ecoservizi 
www.TuttoAutoRicambi.it
Menu di navigazione
Sostieni il sito
I nostri gadgets
Fai una donazione e ordina i nostri gadgets!


I nostri volantini
Scarica, stampa e diffondi i nostri volantini!



Metti il nostro banner sul tuo sito! Copia e incolla il codice e poi...faccelo sapere.
Links e Downloads
  Links totali:419
  Categorie: 19
  Click: 274977

  File totali: 335
  Categorie: 15
  Downloads: 503209
  Traffico:  893.99 Gb

Ultimi Links
 1: Video di metanoauto.com - Rifornimento metano self-service in Francia e Lussemburgo
 [ Click: 251 ]
 2: Video - Servizio 'Les stations de gaz naturel en Belgique' di RTBF
 [ Click: 66 ]
 3: Video - Test di durabilità su pedana oscillante applicato a una cisterna criogenica
 [ Click: 67 ]

Links più cliccati
 1: Mappa aggiornata di incentivi ed agevolazioni, statali e locali
 [ Click: 34092 ]
 2: Dossier metano di Automobilismo - II parte
 [ Click: 9535 ]
 3: Metauto Magazine: Doblò NP 1.4 T-jet
 [ Click: 5928 ]

Ultimi Downloads
 1: Osservazioni di metanoauto.com sulla proposta di modifica della norma sul rifornimento self-service
 [ Prelevamenti: 598 ]
 2: Manuale d'uso e manutenzione Opel Astra K, incluse versioni a metano
 [ Prelevamenti: 303 ]
 3: D.Lgs. 16.12.2016, n. 257 - Recepimento direttiva Dafi - Allegato III - Quadro strategico nazionale
 [ Prelevamenti: 401 ]

File più scaricati
 1: Confronto costi gestione auto a metano, gpl, benzina e gasolio
 [ Prelevamenti: 69353 ]
 2: Calcolo autonomia in base alla capacità installata
 [ Prelevamenti: 60522 ]
 3: Listino prezzi impianti 2006
 [ Prelevamenti: 19140 ]
Flussi RSS
rss Notizie
rss Forum
rss Downloads
rss Links
rss Annunci

DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE
Norme e burocraziaCogliere l'occasione della DAFI per armonizzare la normativa allo standard europeo.

In queste settimane una commissione sta curando la stesura del decreto che disciplinerà il rifornimento self service di metano. Noi di metanoauto.com abbiamo avuto la possibilità di esaminarne una bozza e, sulla scorta delle nostre personali esperienze e conoscenze normative, nonché facendo tesoro di tutte le osservazioni e testimonianze della community, non siamo riusciti a tacere forti perplessità, formalizzandole per iscritto.

Già, perché il self service di metano è un dilemma tutto italiano. All'estero è da sempre la normalità. Come si spiega tutto ciò?


Rifornimento metano self-service all'estero: semplice, rapido, sicuro.
Screenshot dal video sul self-service in Francia e Lussemburgo di metanoauto.com.


Esiste una direttiva europea, nota agli addetti come DAFI, che formalmente è stata recepita in Italia con il D.Lgs. 257/2016. Questo Decreto, all'articolo 18 comma 2, enuncia un concetto molto chiaro:

"2. Al fine di sviluppare la modalità self service per gli impianti di distribuzione del GNC, entro dodici mesi dall'entrata in vigore del presente decreto (…) e' aggiornata la normativa tecnica (…) in materia di sicurezza, tenendo conto degli standard di sicurezza utilizzati in ambito europeo

In poche parole, il legislatore intende consentire il rifornimento in modalità self-service così come avviene negli altri paesi europei.

Sembra semplice? Lo sarebbe, ma la tendenza tutta italiana a rendere complicata ogni cosa è sempre in agguato.

Basta leggere la presa di posizione di Anigas, da un lato critica nel segnalare richieste di controlli e condizioni che non esistono negli altri paesi europei (ma nemmeno in Italia riferendosi a qualsiasi altro tipo di carburante) salvo poi transigere su sistemi che di certo non agevolano la diffusione del self-service non presidiato.

Nella precedente revisione della norma, il D.M. 31.3.2014, veniva ipotizzata una famigerata (ed italianissima) tessera per il rifornimento non presidiato. Il risultato di tale sistema di identificazione, proposto in un'epoca in cui si tende a dematerializzare e controllare da remoto tutto, è stato lampante: l'indifferenza generale degli operatori, ancor più singolare pensando che dal self service potrebbero trarre solo maggiori profitti. Unica eccezione in soli due distributori in Trentino-Alto Adige.

Oggi si intendono proporre nuovamente sistemi alternativi comunque tendenti a rendere anomalo il rifornimento di metano, come già detto, rispetto a qualsiasi altro carburante.

Lo scritto che metanoauto.com ha fatto pervenire al «Gruppo di lavoro» presso il Ministero dell'interno, Ufficio per la prevenzione incendi e rischio industriale, ed al Comitato Centrale Tecnico Scientifico per la prevenzione incendi è netto nel sostenere un principio: l'Italia deve allinearsi a quanto avviene nel resto d'Europa. La norma principe a cui si deve fare riferimento è quella licenziata dall'ISO, la n. 16923:2016 che non prevede alcuna restrizione a differenza delle prescrizioni inserite nella bozza di decreto.

Entrando nel merito della proposta formulata dal succitato «Gruppo di lavoro», a cui è bene ricordarlo partecipano anche tutti i rappresentanti del settore "metano per auto", vorremmo far riflettere su un aspetto quasi banale:
perché, anche questa volta, la proposta di decreto allo studio tende ad ostacolare il rifornimento del metano in self-service non presidiato, addirittura collidendo con il principio di recepimento delle norme del diritto europeo correttamente espresso nel D.Lgs. 257/2016?

Infatti, semplicemente ed in estrema sintesi, nel resto d'Europa quanto proposto nella bozza di decreto non c'è e, oltretutto, non c'è mai stato. Dalle reazioni raccolte si sta solo scuotendo la testa increduli per quanto si vorrebbe introdurre in Italia. E' proprio il caso che lo si sappia qui da noi.

Ad ogni buon conto, a voi l'ardua sentenza.

Nota: (Fonte: redazione metanoauto.com ©)
Inserito Saturday 27 January 2018 da mdlbz (4689 letture)
 
Links Correlati
· Altre notizie in Norme e burocrazia
· Notizie pubblicate da mdlbz


Articolo più letto relativo a Norme e burocrazia:
IL COLLAUDO DELLE BOMBOLE METANO, QUADRO STORICO-NORMATIVO

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 4.92
Voti: 13

Eccellente

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON abilitati per gli ospiti, registrati

Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da iaco62 Saturday 27 January 2018
(Info Utente )
Non c'è più sordo di chi non vuole sentire. Evidentemente lo slogan "ce lo chiede l'Europa" non è contemplato quando si tratta di applicare il rifornimento in modalità self.



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da Perseo78 Saturday 27 January 2018
(Info Utente )
Ho letto appassionatamente la lettera...che dire... Chapeau!



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da workin Sunday 28 January 2018
(Info Utente )
Una raccolta firme, ammesso che si raggiunga un numero consistente, aiuterebbe a qualcosa?



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da zan Monday 29 January 2018
(Info Utente )
Robe da matti, mi sembra veramente vergognoso.
Non serve fare un corso!!!
A differenza della benzina se non hai inserito bene l'erogatore il metano non esce, quindi è più pericolosa la benzina.
Stanno inventando finti problemi.



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da casty Monday 29 January 2018
(Info Utente )
Beceri burocrati del cavolo.
Meriterebbero di essere presi a calci nel di dietro.
#piùnapalmpertutti



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da alessio07 Monday 29 January 2018
(Info Utente )
Concordo con tutto quello che dite. Tuttavia è necessario ricordare che uno Stato Membro della UE non è obbligato a seguire una norma internazionale (nel nostro caso ISO/IEC), a meno che essa non venga esplicitata da un decreto legislativo. Di conseguenza, a tutolo di legge, l'Italia può fare quello che vuole e, a quanto pare, lo sta facendo inserendo clausole e complicazioni a destra e a manca a tal punto da renderlo impossibile. Sono di Vicenza e mi sono imbattuto in un distributore (quello di villaggio del sole) che, da mesi, sta cercando di abilitare il self (premetto che gli erogatori sono a norma ed è già anche presente il sistema di video sorveglianza e la macchinetta per pagare) ed è associato x3nergy. Ogni volta in cui vado a far rifornimento da lui, poche in realtà, mi dice che a breve si attiverà e che si tratta di problemi burocratici. L'unica cosa che posso fare è sperare, anche se c'è ben poco.



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da microwave Monday 29 January 2018
(Info Utente )
Questo governo difende gli interessi dei petrolieri e dei banchieri; sono stati loro a finanziare la campagna elettorale! Non fa nulla per l'ambiente, pensano ai loro interessi e non alla salute della gente. Strano, sono anche loro delle persone che respirano ma forse sono un pò tonti. Le decine di migliaia di persone che muoiono all'anno per inquinamento forse non fanno parte delle loro famiglie. Mah.



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da albertof Monday 29 January 2018
(Info Utente )
Vi ringrazio del buon lavoro che fate e dell'ottima lettera che avete scritto. Il problema dell'Italia è chiaro, ci sono due lobbi: i costruttori (vedi FCA che di fatto sta lasciando piano piano il metano, le auto di punta NON possono essere, con tutto il rispetto, auto che percorrono 250, 270 km) e poi i produttori per i quali i margini del gasolio (puzzone) e della benzina "verde", evidentemente sono ancora molto alti rispetto il mitico METANO.



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da BATTY Monday 29 January 2018
(Info Utente )
Come ho già detto altre volte l'Italia è il paese delle corporazioni. Evidentemente ce ne è una o più (petrolieri e/o benzinai) che non vuole il self service per il metano perchè probabilmente non ci guadagnano abbastanza.



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da Gigolo Tuesday 30 January 2018
(Info Utente )
Sicuramente ne avete già parlato, ma a me è sfuggito: se in Italia non si riesce a rendere legale la distribuzione self-service di metano, perchè la stazione di S. Donato milanese ne è abilitata?



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da ak Tuesday 30 January 2018
(Info Utente )
Perchè a San Donato Milanese quello che viene applicato è il Self Service Presidiato (Fai Da Te), cioè con presenza di personale, regolamentato da un altro decreto del 2008.
L'oggetto della discussione è il Self Service Impresenziato, quello che permetterebbe di rifornire in orario di chiusura e in assenza di personale, cioè h24 - 365gg/anno, in ogni angolo d'Italia.
Come già è la normalità pressochè in tutta Europa.



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da diedrorosso Tuesday 30 January 2018
(Info Utente | Diario)
meno male che ci siete voi, ma sembra che non sia sufficente. Andiamo comunque avanti



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da Leo6108 Wednesday 31 January 2018
(Info Utente )
Si spinga ulteriormente per attuare il rifornimento self-service a metano



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da luigicarlo Wednesday 31 January 2018
(Info Utente )
Ricordando un frase di Gualtiero Marchesi, grande Chef: Semplicità, semplicità, semplicità. Un motto della ristorazione che si dovrebbe applicare in Italia anche al Self- Service del metano.



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da picnic Wednesday 31 January 2018
(Info Utente )
leggendo la presa di posizione di Anigas ho avuto l'impressione che tra coloro che remano contro ci siano pure i Vigili del Fuoco, sono allibito



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da ak Thursday 1 February 2018
(Info Utente )
Tranqui... è solo un'impressione... :D



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da PAOLOPAOLO Thursday 1 February 2018
(Info Utente )
Speriamo di non picchiare la testa contro il muro anche stavolta!

Paolo



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da lupeto Friday 2 February 2018
(Info Utente )
Cari amici finché l'uomo dal maglioncino e il suo amico del giglio magico non cambieranno politica a voglia a sgolarci sul blog, la politica in questo paese viaggia seguendo gli interessi dei singoli, non hanno a cuore il bene della collettività, di questo passo forse nel 2050 vedremo posare la prima pietra per la costruzione del selfservice metano, quando le auto saranno solo elettriche



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da ptprince Friday 2 February 2018
(Info Utente )
"di questo passo forse nel 2050 vedremo posare la prima pietra per la costruzione del selfservice metano, quando le auto saranno solo elettriche"

Questo è un punto chiave. Anche noi siamo convinti che il metano non sia il carburante del futuro, ma siamo altrettanto certi che sia il carburante di cui l'ambiente ha bisogno in questo momento.

Si stanno buttando via anni preziosi, e se qualcosa non cambia ci troveremo a fare un salto da auto a gasolio piuttosto mature (benché inquinanti) ad auto elettriche acerbe.

Vedere poi il vuoto lasciato da Fiat è snervante, ma tanto tutti i nodi presto o tardi verranno al pettine...



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da Zafirer Sunday 4 February 2018
(Info Utente )
Una petizione su change.org secondo me non nuoce.....



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da marcoardi Saturday 10 February 2018
(Info Utente )
Avevo letto la lettera
Purtroppo non sono nessuno e non ho il potere di far sbattere la testa a burocrati incompetenti i quali, con niente firmando delle carte, potrebbero contribuire alla riduzione dell'inquinamento che ci sta uccidendo.
Fosse per me basterebbe aumentare di 40 cent la benza e 50 il gasolio e con i proventi dare incentivi per metano, elettri e co. Ma sappiamo dove viviamo.



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da claudioc1964 Sunday 11 February 2018
(Info Utente )
Il problema purtroppo non è politico ma burocratico. In italia i ministeri sono pieni di Buracrati incapaci ed attacati alla propria sedia. Io personalmente l'anno scorso sono andato in Austria, e pur non avendo mai visto un self service, ho impararo ad usarlo.
Bisongnerebbe far presente a detti signori che rispetto alla benzina è più sicuro. Fino a quando l'erogatore non si attacca all'autoveicolo non parte l'erogazione e fino a quando la stessa è in corso non è possibile staccare la pompa. Bisognorebbe far presente invece che c'è gente che fa il pieno di Benzina fumando... se a uno prendo i 5 minuti può tranquillamente bloccare la pompa mentre eroga e poi gettarci un fiammifero (strano che nessuno ci abbia ancora provato) o più cemplicemte riempiere taniche più meno a regola per portarle dove serve.
Col metano problemi non ce ne sono. Poi leggendo di corsi e /o identificazione come pensano di fare i controlli in un paese dove non siamo in grado di bloccare tutti coloro che non girano con la macchina assicurata e/o revisionata?



Re: DECRETO SELF-SERVICE, POSIZIONE DI METANOAUTO.COM: RISPETTARE LE LINEE EUROPEE (Voto: 1)
da regiomontano Friday 16 February 2018
(Info Utente )
Si, state facendo un lavoro ottimo. Che occorre adesso? Tenacia e perseveranza. Le corporazioni esistono , come in tutti i paesi industrializzati, ed il problema principe, credo, sia la nostra politica tendenzialmente meschina. Ma è probabile che entro venti, trent'anni, il metano prevalga su gasolio e benzina, pertanto una parte delle accise potranno essere dirottate sul metano, che comunque dovrà essere il più conveniente. Così dovrebbero mettersi l'anima in pace i produttori, che dovranno riclicarsi su rinnovabili ed economie circolari. Forse è utopia, ma chi non risica.....


:: fisubsilver shadow phpbb2 style by Daz :: PHP-Nuke theme by coldblooded (www.nukemods.com) ::