Clicca qui per contattarci! 
Sostieni il sito, dona con PayPal

22 Settembre 2017 FAQ  ::  Elenco/PDI Distributori  ::  Mappa Distributori  ::  Prove  ::  Installatori  ::  Galleria  ::  Forum  ::  MetAnnunci  ::  Contatti   Entra o Registrati
https://www.AUTOparti.IT
X3Energy SpA 
La app di Metanoauto per smartphone Android 
www.TuttoAutoRicambi.it
Menu di navigazione
Sostieni il sito
I nostri gadgets
Fai una donazione e ordina i nostri gadgets!


I nostri volantini
Scarica, stampa e diffondi i nostri volantini!



Metti il nostro banner sul tuo sito! Copia e incolla il codice e poi...faccelo sapere.
Links e Downloads
  Links totali:397
  Categorie: 19
  Click: 270457

  File totali: 337
  Categorie: 15
  Downloads: 498019
  Traffico:  881.37 Gb

Ultimi Links
 1: Confronto Iveco Stralis 330 NP LNG Vs. Stralis 360 Diesel sull'autodromo di Spa-Francorchamps Belgio
 [ Click: 31 ]
 2: Progetto LNG di CSM Trasporti & Logistica
 [ Click: 29 ]
 3: Come rifornire un TIR LNG - Iveco Stralis NP LNG presso stazione olandese
 [ Click: 52 ]

Links più cliccati
 1: Mappa aggiornata di incentivi ed agevolazioni, statali e locali
 [ Click: 33875 ]
 2: Dossier metano di Automobilismo - II parte
 [ Click: 9367 ]
 3: Metauto Magazine: Doblò NP 1.4 T-jet
 [ Click: 5750 ]

Ultimi Downloads
 1: Manuale d'uso e manutenzione Opel Astra K, incluse versioni a metano
 [ Prelevamenti: 134 ]
 2: D.Lgs. 16.12.2016, n. 257 - Recepimento direttiva Dafi - Allegato III - Quadro strategico nazionale
 [ Prelevamenti: 349 ]
 3: Circ. Min. 30.11.2016, prot. 26752-Div3/H: Bombole CNG4 - Revisione presso le officine private
 [ Prelevamenti: 320 ]

File più scaricati
 1: Confronto costi gestione auto a metano, gpl, benzina e gasolio
 [ Prelevamenti: 68617 ]
 2: Calcolo autonomia in base alla capacità installata
 [ Prelevamenti: 60027 ]
 3: Listino prezzi impianti 2006
 [ Prelevamenti: 19108 ]
Flussi RSS
rss Notizie
rss Forum
rss Downloads
rss Links
rss Annunci

STAZIONI METANO GNC/GNL E DI RICARICA ELETTRICA, QUANDO LE VEDREMO IN ITALIA?
La rete di distribuzioneNel decreto legislativo 257/2016, che ha recepito in Italia la direttiva europa Dafi 2014/94/UE sui carburanti alternativi, all'art. 18 c'è un paragrafo piuttosto interessante:

7. Al fine di promuovere l'uso di carburanti a basso impatto ambientale nel settore dei trasporti, è consentita l'apertura di nuovi impianti di distribuzione mono prodotto, ad uso pubblico, che erogano gas naturale, compreso il biometano, sia in forma compressa - GNC, sia in forma liquida - GNL, nonché di nuovi punti di ricarica di potenza elevata almeno veloce di cui all'articolo 2, comma 1, lettera e) , numero 1. --> (ricarica veloce: superiore a 22 kW e pari o inferiore a 50 kW).

Come possano essere configurati impianti simili, sono altre nazioni europee che lo dimostrano con impianti di erogazione GNC ed elettricità.


L'impianto che eroga metano a Mosbach in Germania con ricarica elettrica.
(foto di Heiko Schattauer su www.rnz.de)


Un esempio in Germania a Mosbach (Baden Württemberg), dove il 21 agosto 2016 s'è inaugurato un impianto della Stadtwerke Mosbach con una colonnina che rifornisce di metano/biometano compresso per auto e mezzi pesanti, per questi ultimi c'è un erogatore specifico di maggiori dimensioni, con uno stoccaggio di metano da 750 m3. L'investimento è stato di 260mila Euro per il metano, altri 10mila per l'impianto di ricarica elettrica (3,7 kW o 22 kW, due attacchi Tipo2). Qui i due impianti sono separati.

Il 21 giugno 2017 è stato inaugurato un altro impianto similare, questa volta in Svizzera nel cantone dell'Appenzello Esterno a Herisau. Qui la Säntis Energie ha realizzato un impianto di rifornimento di metano/biometano compresso (miscele da 10, 50 e 100% biometano) e ricarica elettrica da 50 kW con connettori CCS, CHAdeMO e Tipo2. Costo: 400mila Franchi Svizzeri (circa 367mila Euro). Ambedue, a differenza dell'esempio germanico, integrati in un fabbricato unico.


L'impianto con colonnina di metano e ricarica elettrica di Herisau in Svizzera.
(foto da www.facebook.com/PfisterAG)


Quindi il concetto è che si può fare. Soprattutto simbolicamente il segnale, che taluni e molti enti pubblici paiono proprio non comprendere, è chiaramente che le due forme di mobilità non si autoescludono ma si integrano a vicenda, soprattutto quando, come all'estero, ci si potrà rifornire di biometano, puro o in miscela col metano fossile, in quello che sarà per molti anni a venire un periodo di transizione che si può ipotizzare piuttosto lungo.

Questi impianti di ridotte dimensioni devono comunque tener presente che sono impresidiati (self service 24 ore e 7 giorni su 7) quindi l'auspicio è che l'aggiornamento della specifica norma italiana, da farsi entro il 14 gennaio 2018, possa essere finalmente aggiornata alla situazione vigente nel resto d'Europa, come prevede lo stesso D.Lgs. 257/2016 all'art. 18, comma 2. Ma sappiamo molto bene che le resistenze tuttora esistono e che rischiano di ridimensionare, se non vanificare gli obiettivi della Dafi stessa.

Un altro aspetto va modificato, ossia la questione delle distanze. Un impianto come quello di Herisau, per il metano, in Italia di certo non si sarebbe mai potuto realizzare per via delle eccessive distanze richieste dalla vigente normativa italiana. Se quest'ultima non sarà parimenti aggiornata a quelle che sono le distanze stabilite in altri paesi europei, come Svizzera e Germania, i mini impianti che abbiamo illustrato sopra rimarranno nel nostro paese nel libro dei sogni come la norma che li prevede. Se n'è era già parlato, in tema di distanze, nel «Libro bianco sul metano per autotrazione» pubblicato nel 2009 (pag. 91), quindi, ad avviso di chi scrive queste righe, si sono persi ormai otto anni perché il tema pare non essere all'ordine del giorno degli enti competenti. Inutile porsi la domanda del perché.

Nota: (Fonte: redazione metanoauto.com/mdlbz ©)
Inserito Tuesday 11 July 2017 da mdlbz
 
Links Correlati
· Altre notizie in La rete di distribuzione
· Notizie pubblicate da mdlbz


Articolo più letto relativo a La rete di distribuzione:
AUTOSTRADE, 33 NUOVI DISTRIBUTORI LUNGO A1 ED A14

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON abilitati per gli ospiti, registrati

Re: STAZIONI METANO GNC/GNL E DI RICARICA ELETTRICA, QUANDO LE VEDREMO IN ITALIA? (Voto: 1)
da ak Tuesday 11 July 2017
(Info Utente )
L'impressione che si ha in Italy è che ci sia sempre di fondo l'indirizzo politico di manzoniana memoria: "questo impianto non s'haddafare". Chi ricopre il ruolo di Don Abbondio, chi quello di Don Rodrigo e chi ci mette del suo come Azzeccagarbugli lo lasciamo all'immaginazione del lettore.


:: fisubsilver shadow phpbb2 style by Daz :: PHP-Nuke theme by coldblooded (www.nukemods.com) ::