Clicca qui per contattarci! 
Sostieni il sito, dona con PayPal

28 Aprile 2017 FAQ  ::  Elenco/PDI Distributori  ::  Mappa Distributori  ::  Prove  ::  Installatori  ::  Galleria  ::  Forum  ::  MetAnnunci  ::  Contatti   Entra o Registrati
La app di Metanoauto per smartphone Android 
X3Energy SpA 
www.TuttoAutoRicambi.it
Menu di navigazione
Sostieni il sito
I nostri gadgets
Fai una donazione e ordina i nostri gadgets!


I nostri volantini
Scarica, stampa e diffondi i nostri volantini!



Metti il nostro banner sul tuo sito! Copia e incolla il codice e poi...faccelo sapere.
Links e Downloads
  Links totali:386
  Categorie: 19
  Click: 265774

  File totali: 337
  Categorie: 15
  Downloads: 501026
  Traffico:  875.65 Gb

Ultimi Links
 1: Video - Servizio di Reteveneta TG Padova sul distributore L-CNG all'interporto merci
 [ Click: 34 ]
 2: Video 3D interattivi sui bus a metano/biometano di Nantes - Francia
 [ Click: 15 ]
 3: Francia - Presentazione del progetto del distributore di biometano a Mortagne-sur-Sèvre
 [ Click: 20 ]

Links più cliccati
 1: Mappa aggiornata di incentivi ed agevolazioni, statali e locali
 [ Click: 33733 ]
 2: Dossier metano di Automobilismo - II parte
 [ Click: 9255 ]
 3: Metauto Magazine: Doblò NP 1.4 T-jet
 [ Click: 5639 ]

Ultimi Downloads
 1: D.Lgs. 16.12.2016, n. 257 - Recepimento direttiva Dafi - Allegato III - Quadro strategico nazionale
 [ Prelevamenti: 255 ]
 2: Circ. Min. 30.11.2016, prot. 26752-Div3/H: Bombole CNG4 - Revisione presso le officine private
 [ Prelevamenti: 209 ]
 3: Opel Combo 1,6 ecoM - Manuale d'Uso MY2011
 [ Prelevamenti: 71 ]

File più scaricati
 1: Confronto costi gestione auto a metano, gpl, benzina e gasolio
 [ Prelevamenti: 68112 ]
 2: Calcolo autonomia in base alla capacità installata
 [ Prelevamenti: 59701 ]
 3: Listino prezzi impianti 2006
 [ Prelevamenti: 19055 ]
Flussi RSS
rss Notizie
rss Forum
rss Downloads
rss Links
rss Annunci

BALZO DEL MERCATO AUTO A MARZO 2017 (+18,2%) MA ENNESIMA 'BOTTA' METANO: -27,3%!
Diffusione metanoIl mercato dell’auto in Italia segna in marzo un sorprendente incremento a doppia cifra del 18,2%, dopo che già lo scorso anno marzo aveva fornito ottimi risultati (+18,0%).

A questa crescita concorrono vari fattori: un giorno lavorativo in più e la forte spinta dei canali di vendita noleggio (+36,6%) e società (+38,9%).

Forte crescita a doppia cifra per tutte le motorizzazioni del mercato italiano, in particolare per il Gpl che cresce in marzo del 33,6% raggiungendo una quota del 6,1% e le ibride che incrementano i propri volumi di oltre il 72%. Salgono del 9% anche le vendite delle vetture elettriche, mentre le uniche a flettere sono quelle a metano (-27,3%). A chiusura del trimestre il diesel rappresenta quasi il 56% del mercato, la benzina il 33,4%, il Gpl sale al 6,3%, le ibride si mantengono saldamente sopra al metano al 2,7% di quota, mentre quest’ultimo scende all’1,6%, chiudono le elettriche allo 0,1% del totale.





Le vetture immatricolate nel corso del mese di marzo sono state 226.163, quasi 35.000 in più rispetto alle 191.411 del marzo dello scorso anno. Il primo trimestre, quello che mediamente rappresenta il 28% del risultato di tutto l’anno, archivia un incremento dell’11,9% a 582.465 unità, rispetto alle 520.362 del gennaio-marzo 2016.

A fronte di una lieve crescita delle vendite a privati, nel mese va segnalata la progressiva e continua spinta delle auto a noleggio a breve (+50,6%), alimentata anche da un miglior momento turistico in prospettiva delle prossime festività, del noleggio a lungo termine (+24,5%), e il citato contributo derivante dalle immatricolazioni a società, un risultato non direttamente imputabile all’accelerazione degli acquisti per sostituzione o ampliamento del parco da parte delle aziende.

“Con questi volumi di vendita, si consolida la nostra previsione di un ulteriore recupero che il mercato potrà registrare a fine anno - afferma Massimo Nordio, Presidente dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere - anche se permane incertezza sul quadro politico, istituzionale ed economico. Inoltre, agiscono ancora sullo scenario della mobilità nel nostro Paese provvedimenti estemporanei ed emergenziali di blocchi alla circolazione, come nel caso della città di Torino che vieta la circolazione anche alle più moderne vetture Euro 6, quando nella città circolano circa 70.000 auto con marmitta catalitica che realisticamente, nonostante le fortissime promozioni commerciali sono nel possesso di famiglie che hanno difficoltà ad affrontare la sostituzione dell’auto.”

“Pertanto - conclude Nordio - è sempre più necessaria la realizzazione di quella Cabina di Regia coordinata da un Mobility Champion autorevole, indipendente, capace di riunire decisori e stakeholder per accompagnare l’evoluzione verso una mobilità realmente ad impatto zero per le persone e l’ambiente”.

Dal dettaglio della struttura del mercato dell’auto in marzo emerge - come anticipato - una crescita del 5,4% del canale dei privati che perde 6,5 punti di quota, fermandosi al 55,1% del totale. Nel 1° trimestre l’incremento è del 2,8% ad una quota del 58,1% (-5 punti rispetto al gennaio-marzo 2016).

Grazie alle citate performance del noleggio, in marzo la rappresentatività dello stesso sale al 27,5%, mentre l’incremento mensile in volume delle società, allineato a quello del 1° trimestre (+39,1%), le porta al di sopra del 17% di quota sul totale del mese e del cumulato.

A fronte dell’ottima crescita a doppia cifra di tutti i segmenti del mercato, le city car aumentano i volumi di appena il 5,6% e il segmento lusso del 3,4%. Nel cumulato gennaio-marzo acquistano rappresentatività i segmenti medi e superiori.

Anche le carrozzerie registrano crescite a doppia cifra nel mese, ad eccezione dei monovolume piccoli e compatti. Situazione confermata anche nel cumulato del 1° trimestre, dove risultano in flessione anche i monovolume grandi.

Buono l’andamento mensile in volume per tutte le aree geografiche, in particolare per l’area Nord Est e Nord Ovest. Nel cumulato cresce di rappresentatività di oltre 2 punti il Nord Ovest, al 31,5%, a fronte di un leggero calo in quota di tutte le altre aree del Paese.

Per concludere l’analisi delle vendite di marzo, il mercato delle vetture usate ha registrato nel mese una leggera crescita del 4,8% a 460.814 trasferimenti di proprietà, al lordo delle minivolture (le intestazioni temporanee a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale), 21.000 in più delle 439.861 trasferite a marzo 2016. Il 1° trimestre dell’anno chiude con una sostanziale stabilità (+0,43%) a 1.248.243 passaggi di proprietà, a fronte degli 1.242.905 del gennaio-marzo dello scorso anno.

Nota: (Fonte: www.unrae.it)
Inserito Wednesday 5 April 2017 da mdlbz
 
Links Correlati
· Altre notizie in Diffusione metano
· Notizie pubblicate da mdlbz


Articolo più letto relativo a Diffusione metano:
METANAUTO, SARANNO 677 I DISTRIBUTORI DI METANO A FINE 2007

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON abilitati per gli ospiti, registrati

Re: BALZO DEL MERCATO AUTO A MARZO 2017 (+18,2%) MA ENNESIMA 'BOTTA' METANO: -27,3%! (Voto: 1)
da MarcoP Wednesday 5 April 2017
(Info Utente )
Io non sarei così pessimista sul futuro del metano per auto, il calo delle vendite mi sembra giustificato dall'apatia di Fiat e Opel e dai pasticci di VW con le bombole in ferro. Anche difficoltà e costi di collaudo per le bombole in composito sono sicuramente un grosso freno alle vendite. Tutti problemi reali, ma non mi sembrano insormontabili o legati al metano come combustibile da trazione in se. Speriamo in bene.



Re: BALZO DEL MERCATO AUTO A MARZO 2017 (+18,2%) MA ENNESIMA 'BOTTA' METANO: -27,3%! (Voto: 1)
da mdlbz Wednesday 5 April 2017
(Info Utente )
Il calo delle vendite è anche causa della scarsità di modelli e dei ben noti problemi della rete (in primis la mancanza del self checché ne possano dire i "grand commis" del "metano ufficiale").

Sul primo tema bisogna dire che se OGGI ci sono pochi modelli di serie è perché già IERI, cioè qualche anno fa, le case evidentemente non hanno messo in cantiere eventuali versioni CNG di serie sviluppando i modelli oggi sul mercato.

Basti pensare ai tanti modelli del gruppo VW costruiti sul telaio MQB/MQL, del gruppo FCA sul telaio FCA Small LWB e Mercedes sul telaio MFA. Se fossero state realizzate versioni CNG per tutti i modelli oggi sul mercato, oggi le metanizzate di serie sarebbero molte di più perché quei telai prevedono l'adozione delle trazioni alternative come il metano (ma anche elettrico, ibrido, H2).

Se a ciò aggiungiamo che OGGI tutto pare indirizzato quasi esclusivamente all'elettrico (e ne ha fatto le spese pure la Mercedes GLC a idrogeno, notizia fresca di ieri) e quindi, di converso, si può immaginare che di modelli CNG non ce ne siano in progetto molti (tranne quelli in uscita a breve ma perché, per l'appunto, frutto di progetti di qualche anno fa), si fa ben fatica ad essere ottimisti.

Ho riassunto giusto ieri la mia opinione in proposito qui.



Re: BALZO DEL MERCATO AUTO A MARZO 2017 (+18,2%) MA ENNESIMA 'BOTTA' METANO: -27,3%! (Voto: 1)
da raziel Wednesday 5 April 2017
(Info Utente )
Il dato della vw golf tgi risulterebbe diretta conseguenza dell'uscita del restyling...se non fosse che ora hanno bloccato addirittura gli ordini!
Mah...



Re: BALZO DEL MERCATO AUTO A MARZO 2017 (+18,2%) MA ENNESIMA 'BOTTA' METANO: -27,3%! (Voto: 1)
da MarcoP Thursday 6 April 2017
(Info Utente )
Secondo me la vendita delle golf a metano è zavorrata dalle pur leggere bombole in composito. Infatti pare che se ne stiano accorgendo... Colpa della nostra burocrazia, in questo caso. Però... considerando che il mercato italiano è probabilmente il maggiore per queste auto... i produttori di auto potevano anche guardare un po' avanti e fare scelte magari diverse.



Re: BALZO DEL MERCATO AUTO A MARZO 2017 (+18,2%) MA ENNESIMA 'BOTTA' METANO: -27,3%! (Voto: 1)
da PAOLOPAOLO Thursday 6 April 2017
(Info Utente )
Sicuramente il prezzo del GPL così basso ha zavorrato le vendite del metano, però un grossissimo colpo l'hanno sicuramente dato anche i troppi problemi delle ultime auto, a partire dall'affidabilità, poi la sicurezza (lo scoppio delle bombole in italia l'abbiamo evitato per un soffio solo grazie alla non applicazione della R110) e ora arriva l'ulteriore "mazzata" delle bombole in composito... insomma a me sembra che le ultime novità arrivate da oltralpe che andavano a ampliare enormemente l'offerta, anziché dare una mano al metano gli abbiano dato la mazzata finale.
Paolo


:: fisubsilver shadow phpbb2 style by Daz :: PHP-Nuke theme by coldblooded (www.nukemods.com) ::