Sostieni il sito, dona con PayPal

Sostieni il sito, dona con PayPal

22 Novembre 2017 FAQ  ::  Elenco/PDI Distributori  ::  Mappa Distributori  ::  Prove  ::  Installatori  ::  Galleria  ::  Forum  ::  MetAnnunci  ::  Contatti   Entra o Registrati
https://www.AUTOparti.IT
X3Energy SpA 
Dinamica Ecoservizi 
www.TuttoAutoRicambi.it
Menu di navigazione
Sostieni il sito
I nostri gadgets
Fai una donazione e ordina i nostri gadgets!


I nostri volantini
Scarica, stampa e diffondi i nostri volantini!



Metti il nostro banner sul tuo sito! Copia e incolla il codice e poi...faccelo sapere.
Links e Downloads
  Links totali:411
  Categorie: 19
  Click: 272395

  File totali: 335
  Categorie: 15
  Downloads: 499303
  Traffico:  885.60 Gb

Ultimi Links
 1: Video - Servizio di France 3 Bretagne sull'inagurazione del distributore gnv-biognv a Locminé
 [ Click: 12 ]
 2: Video - Inaugurazione dell'impianto GNC di Endesa France a St. Etienne in Francia
 [ Click: 8 ]
 3: Video - Il sistema LNG nei camion Volvo 2018
 [ Click: 30 ]

Links più cliccati
 1: Mappa aggiornata di incentivi ed agevolazioni, statali e locali
 [ Click: 33954 ]
 2: Dossier metano di Automobilismo - II parte
 [ Click: 9419 ]
 3: Metauto Magazine: Doblò NP 1.4 T-jet
 [ Click: 5798 ]

Ultimi Downloads
 1: Manuale d'uso e manutenzione Opel Astra K, incluse versioni a metano
 [ Prelevamenti: 178 ]
 2: D.Lgs. 16.12.2016, n. 257 - Recepimento direttiva Dafi - Allegato III - Quadro strategico nazionale
 [ Prelevamenti: 367 ]
 3: Circ. Min. 30.11.2016, prot. 26752-Div3/H: Bombole CNG4 - Revisione presso le officine private
 [ Prelevamenti: 368 ]

File più scaricati
 1: Confronto costi gestione auto a metano, gpl, benzina e gasolio
 [ Prelevamenti: 68921 ]
 2: Calcolo autonomia in base alla capacità installata
 [ Prelevamenti: 60215 ]
 3: Listino prezzi impianti 2006
 [ Prelevamenti: 19126 ]
Flussi RSS
rss Notizie
rss Forum
rss Downloads
rss Links
rss Annunci

 FAQ del forum  ::  Cerca nel forum  ::  Lista iscritti  ::  Gruppi utenti  ::  Regolamento  ::  Modifica il tuo profilo

 
Rispondi nella discussione
Precedente Versione per la stampa Successivo
Autore Messaggio
bestia
Metanista di lungo corso


Registrato: 5 Jan 2016
Messaggi: 664
Località: Lonato del Garda BS
MessaggioInviato: Ven 19 Mag 2017, 13:21 Rispondi citandoTorna in cima

Con la storia dei controlli revisione sotto i velox, la revisione la fanno.
Mentre ora ai furbetti toccherà anche pagare il bollo.
Ne conosco tanti che fanno cosi e ora si troveranno a pagare bolli arretrati più mora Pollice su
Offline Profilo Invia email
JamesLayman
Metanodotto


Registrato: 16 Jan 2013
Messaggi: 2339
Località: Europa (FC)
MessaggioInviato: Mar 23 Mag 2017, 10:57 Rispondi citandoTorna in cima

Che gusto! Ghigno diabolico

_________________
Le persone non fanno viaggi,sono i viaggi che fanno le persone.Il viaggio non solo allarga la mente:le dà forma.
Image
Offline Profilo Invia email
mascalzone67
Ambasciatore del metano


Registrato: 12 Jul 2007
Messaggi: 681
Località: Novara
MessaggioInviato: Mar 23 Mag 2017, 13:22 Rispondi citandoTorna in cima

Ma la piantassero di correre dietro agli evasori... tanto ne prendono una manciata... Il bollo dev'essere caricato sul carburante: pochi centesimi al litro e nessuno sfuggirebbe più. Come hanno fatto con il canone rai: adesso lo pagano tutti... Meno burocrazia, meno costi per l'amministrazione pubblica...

_________________
Hic manebimus optime
Offline Profilo Invia email
themexican76
Metanista esperto


Registrato: 10 Sep 2008
Messaggi: 356
Località: ancona
MessaggioInviato: Mar 23 Mag 2017, 14:41 Rispondi citandoTorna in cima

mi permetto di dissentire...... le imposte sul carburante sono indirette, quindi colpiscono allo stesso modo sia chi ha un'utilitaria sia chi gira con i carri armati..... anzi colpisce maggiormente chi usa l'auto per lavoro e magari fa più km e visto che in italia dovrebbe ancora valere il principio di proporzionalità è giusto che il bollo si paghi in base ai kw!!
poi in italia se davvero ci si mettesse a combattere l'evasione, magari (almeno spero) alla fine pagheremmo tutti un pò meno........
inoltre il bollo è una tassa di tipo amm.vo, che qualora non pagata non compromette nè l'efficienza del mezzo e nemmeno la sicurezza degli utenti della strada, quindi per chi non la paga, lo stato ha tutti gli strumenti per recuperare il dovuto.......
Se la tassa di possesso non viene pagata per motivi seri, e di questi tempi ci sono molte famiglie in situazioni critiche, non ritengo giusto non fare passare la revisione al mezzo, poichè quel mezzo che potrebbe anche essere l'unico mezzo di trasporto familiare, non ha motivo di essere fermato se è a posto meccanicamente e coperto da assicurazione!!!
Concludo dicendo che in italia non ci sono solo furbetti.... ma anche tanta gente bisognosa, che andrebbe tutelata anzichè bastonata!!!! Spazientito
Offline Profilo Invia email
ariosto
Amministratore del sito


Registrato: 18 Apr 2005
Messaggi: 10615
Località: Brescia, Italia
MessaggioInviato: Mar 23 Mag 2017, 14:54 Rispondi citandoTorna in cima

Secondo me sarebbe più che giusto sostituire il bollo con un'accisa regionale sui carburanti, per una serie di motivi:

1) Una volta il bollo era una tassa di circolazione, poi è diventato una tassa di possesso: sarebbe bene che tornasse ad essere una tassa di circolazione;

2) I "carri armati" consumano molto più carburante per km delle utilitarie, quindi la proporzionalità del bollo ai kW c'è comunque, ma si aggiunge una proporzionalità ai km effettivamente percorsi che mi sembra giusta, visto che una tassa di circolazione deve innanzitutto coprire i costi di manutenzione delle strade;

3) I "furbetti della targa estera" che non pagano bollo e assicurazione almeno pagherebbero il bollo, dovendo fare rifornimento nelle zone in cui effettivamente circolano;

4) I numerosi residenti anagrafici in una Regione, che però vivono e circolano altrove, pagherebbero il bollo alla Regione / alle Regioni in cui vivono realmente e non a quella di residenza anagrafica.

_________________
Opel Astra ST Turbo 103 kW, oltre 120.000 km. ovviamente a metano (4,246 cent/km)
Nascosto Profilo Invia email HomePage
palerider
Amministratore del sito


Registrato: 26 Feb 2008
Messaggi: 3735
Località: Torino
MessaggioInviato: Mar 23 Mag 2017, 15:27 Rispondi citandoTorna in cima

Regionale nel senso che la regione incassa quanto riscosso dai distributori entro i suoi confini, vero? Occhiolino
Perchè se fosse come adesso in cui gli importi sono diversi a seconda della regione di residenza del proprietario, sai che cas8 nei distributori dei paesi di confine tra le regioni? Un pochino come sui confini nazionali, dove in funzione dell’ evoluzione dei prezzi tutto il volume va da una parte o dall’ altra della sbarra, e il distributore dalla parte sbagliata ha le ragnatele sulle pompe mentre per andare in quello dalla parte giusta devi fare un’ ora di coda, altro che metano…..Sbalordito

_________________
Pegiò 407 2.2 con tre bei bombolotti. Va come un missile e consuma come un fornello.
Offline Profilo Invia email
themexican76
Metanista esperto


Registrato: 10 Sep 2008
Messaggi: 356
Località: ancona
MessaggioInviato: Mar 23 Mag 2017, 15:32 Rispondi citandoTorna in cima

sono d'accordo su farla tornare una tassa di circolazione....però come fai a fare la proporzione tra i km che percorro con la mia utilitaria e/o familiare e quelli percorsi dai carri armati (che pesano fino al doppio), di certo non facciamo gli stessi danni alle strade, inoltre se io son costretto a spostarmi come tanti pendolari ogni giorno (in zone dove non posso usufruire dei mezzi pubblici o gli orari dei mezzi non coincidono con i miei) oltre a dovermi sobbarcare (mio malgrado) i maggior costi di manutenzione del veicolo devo anche pagare di più il carburante??
a chi ha le targhe estere puoi mettere tutti i balzelli che vuoi, continueranno a fare i beati affari loro.......
inoltre visto che anche l'assicurazione attualmente si paga in base alla residenza, a prescindere da dove si circola...... e sai benissimo che c'è molta differenza anche tra provincie limitrofe..... non vedo perchè con il bollo si dovrebbe procedere in maniera diversa....
in ultimo se con i soldi del bollo si sistemassero le strade e non altri buchi, io sarei il primo ad essere contento di pagarlo...... non so dalle tue parti, da qui da me iniziano ad aprirsi voragini sulle strade stile "guatemala" e nelle buche io che non ho un carro armato mi ci posso benissimo nascondere dentro!! Molto triste
Offline Profilo Invia email
mascalzone67
Ambasciatore del metano


Registrato: 12 Jul 2007
Messaggi: 681
Località: Novara
MessaggioInviato: Mar 23 Mag 2017, 16:58 Rispondi citandoTorna in cima

Secondo le tabelle della CGIA Mestre, associazione di artigiani e piccole imprese venete, per compensare il gettito con le accise, il prezzo dei carburanti dovrebbe aumentare di 16 centesimi al litro. Da un punto di vista economico, ci guadagnerebbe di più chi percorre pochi chilometri l’anno, soprattutto chi ha auto di potenza maggiore (il bollo è calcolato in base ai kilowatt di potenza del motore). Con una percorrenza superiore ai 20.000 Km all’anno per un’auto di potenza medio-alta cesserebbe il risparmio dall’abolizione del bollo. Per chi ha un’auto più piccola, si stima che il vantaggio terminerebbe oltre i 15.000 Km all’anno.
Quindi le categorie più svantaggiate economicamente sarebbero quelle dei viaggiatori professionali (agenti di commercio, tassisti, trasportatori) e degli artigiani che usano mezzi propri per svolgere l’attività.
Quando acquistiamo un’auto, paghiamo l’Iva e anche l’Imposta provinciale di trascrizione. Abbiamo già dato il nostro contributo, quindi. Perché dovremmo continuare a pagare ogni anno per il solo fatto di possederla? Inoltre dobbiamo pagare la tassa anche se usiamo poco l’auto o non la usiamo affatto, allo stesso modo di chi la usa tanto. Infine, paghiamo lo stesso importo anche se il valore della nostra auto diminuisce sempre.
Trasferendo invece l’importo sul carburante, pagheremmo in base a quanto consumiamo e inquiniamo e a quanto usiamo il territorio e i servizi gestiti dalla nostra Regione. Avremmo la libertà di scegliere quanto pagare, adeguando il nostro stile di guida, acquistando un’auto che consuma meno, decidendo di usarla quando è necessario, scegliendo percorsi che ci facciano consumare meno, usando di più i mezzi pubblici. Se poi vogliamo usarla di più perché ci piace farlo, o vogliamo un’auto che beve tanto perché ci fa divertire di più guidandola, allora giustamente dovremo pagare di più. Ma sarà una nostra libera scelta.

_________________
Hic manebimus optime
Offline Profilo Invia email
themexican76
Metanista esperto


Registrato: 10 Sep 2008
Messaggi: 356
Località: ancona
MessaggioInviato: Mar 23 Mag 2017, 18:08 Rispondi citandoTorna in cima

tutto condivisibile ma....... tu parli da persona che evidentemente non ha mai fatto il pendolare per poter lavorare......
io per esempio sono stato costretto a viaggiare con l'auto per anni (circa 20 da militare!!) quando potevo prendevo treni o autobus, ma quando non potevo ovviare in altro modo percorrevo anche 1000 km a settimana in auto (anche solo per vedere la mia famiglia nel week-end), nell'ultima trasferta facevo 220 km al dì per 5 gg a settimana..... e ora che sono rientrato e ne faccio solo 20 al dì, vedo tanti colleghi anche civili (quindi con retribuzioni minori della mia!) che vengono da zone della regione non servite da bus o treni e ti assicuro che fanno 25000/30000 km annui, quindi direi che per loro (che non sono paperoni), oltre ai rischi giornalieri e alle già citate spese di manutenzione maggiori, sarebbe giusto fargli spendere molto di più??
di chi non ha la libertà di poter scegliere come viaggiare, come le categorie da te citate, cosa ne facciamo??
15000 km annui, sono circa 45 km al giorno, quindi possiamo tranquillamente riferire questo kilometraggio a chi usa l'auto per fare la spesa, e farsi una "breve" passeggiata nel we, credo che la maggior parte degli italiani usi l'auto in altro modo...... Pollice verso
Offline Profilo Invia email
mascalzone67
Ambasciatore del metano


Registrato: 12 Jul 2007
Messaggi: 681
Località: Novara
MessaggioInviato: Mar 23 Mag 2017, 18:23 Rispondi citandoTorna in cima

Si potrebbe fare così: chi ha interesse installi una scatola nera che misuri i chilometri effettuati (le assicurazioni potrebbero rilasciare una certificazione in proposito). Dopo un certo chilometraggio (15.000 - 20.000) si potrebbe pensare una detrazione fiscale fissa (200 - 300 €) da indicare nella dichiarazione dei redditi.

_________________
Hic manebimus optime

Ultima modifica di mascalzone67 il Mar 23 Mag 2017, 18:36, modificato 1 volta in totale
Offline Profilo Invia email
Mostra prima i messaggi di:      
Rispondi nella discussione
Precedente Versione per la stampa Successivo
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum



Powered by phpBB © 2001 phpBB Group

Version 2.0.6 of PHP-Nuke Port by Tom Nitzschner © 2002 www.toms-home.com
:: fisubsilver shadow phpbb2 style by Daz :: PHP-Nuke theme by coldblooded (www.nukemods.com) ::