metanoauto.com

Al bar di metanoauto.com - At metanoauto.com's pub » Auto usate "schilometrate"


mdlbz - Ven 20 Mag 2011, 17:40
Oggetto: Auto usate "schilometrate"

---io--- ha scritto:
Io non sono molto favorevole per le auto usate anche se ne ho avute, ma il fatto deriva da quando mio padre ha venduto la sua astra con 185.000 km e il concessionario la rivenduta a 85.000 km


A casa mia si chiama <b>*********</b>. Punto. E chi fa queste cose, oltre ad essere un delinquente, ha di diritto il titolo di emerito str**** (nel caso sopra citato il concessionario che ha schilometrato la vettura, ancor di più visto che è un operatore commerciale professionale). E non mi si dica che queste sono cose "normali", perché mi ci inca**o di brutto!

Ovviamente il "titolo onorifico" va anche a tutti coloro che si divertono a mettere in giro apparecchi in grado di "ringiovanire" il contachilometri con hardware e software vari.

La domanda viene d'obbligo: possibile che nel 2011 succedano ancora di queste cose? Le case automobilistiche, invece di inventarsi accessori sempre più assurdi, non si possono dare un po' da fare sull'argomento? Spazientito
ak - Sab 21 Mag 2011, 22:02
Oggetto:

Eh... bella domanda... se le Case garantissero la non manomissione dei tachimetri garantirebbero di riflesso una maggiore qualità dell'usato, con conseguente minore vendita di veicoli nuovi.
fabriziob170 - Dom 22 Mag 2011, 08:15
Oggetto:

forse ho capito male io ???
ma se non ci fosse la possibilità di schilometrare
le auto usate dimostrerebbero effettivamente i veri kilometri
e forse l'utente andrebbe più su un nuovo che su un auto con una valanga di klilometri

ci sarebbe senz'altro un ritorno di vendite del nuovo
per le case automobilistiche...

ak - Dom 22 Mag 2011, 09:51
Oggetto:

Tendenzialmente il contrario: molti automobilisti sarebbero ben contenti di potersi fidare nell'acquistare auto usate con kilometraggio certo, e non acquisterebbero auto nuove.
I concessionari non potrebbero fare mega sconti a fronte di usati decrepiti da skilometrare e poter rivendere comunque, quindi il nuovo costerebbe mediamente di più.

D'altra parte anche i bidoni da varie centinaia di migliaia di km sarebbero mandati alla pressa e le auto meno usurate no, con minore svalutazione per gli usati di pochi anni, che rimarrebbero comunque più economiche del nuovo.
alessandro75 - Dom 22 Mag 2011, 13:54
Oggetto:

tempo addietro, a Massa, la Guardia di Finanza scoprì questo tipo di raggiro perchè insospetti da fatture che registravano interventi sui contachilometri delle auto che ritiravano al momento dell'acquisto di una nuova. Ovviamente quoto al 100% mdlbz .
palerider - Lun 23 Mag 2011, 08:14
Oggetto:

Beh,sulle macchine più recenti non c'è solo il contakm del cruscotto, ma ci sono due o tre centraline che registrano il chilometraggio e queste non sono manomissibili, al limite si possono sostituire, ma costano un botto Ghigno diabolico . Se uno ha dubbi sui km della sua macchina fa fare una verifica in una concessionaria della marca, il problema è che ormai l' hai già pagata, sì gli mandi i carabinieri per ********* ma forse otterrai uno sconticino Arrabbiato , ormai ti sei comprato un catafalco che non avresti mai preso..... Pollice verso
alessandro75 - Lun 23 Mag 2011, 09:07
Oggetto:

e soprattutto l'hai pagato molto di più di quanto avresti dovuto. Pollice verso
Ospite - Lun 23 Mag 2011, 09:35
Oggetto: Re: Auto usate "schilometrate"

mdlbz ha scritto:
La domanda viene d'obbligo: possibile che nel 2011 succedano ancora di queste cose? Le case automobilistiche, invece di inventarsi accessori sempre più assurdi, non si possono dare un po' da fare sull'argomento? Spazientito


A dire il vero, le restrizioni non hanno mai giovato nessuno nel campo dell'hardware/software. Dovremmo essere un popolo civile in grado di autoregolamentarsi e non di autoinch14pp3774rs1 !!!
Non è che non si possono più produrre coltelli per evitare che vadano a fare rapine alle banche: se mi si rompe il cruscotto dell'auto e vado a prenderne uno dal rottamaio, devo aver pure modo di settarmi il mio contakilometri in base al precedente. Il contavita è sempre una c4zz474: elettronica ed in quanto tale, riprogrammabile o bypassabile.
Come dire che il bancomat è sicuro: la clonazione è banalissima, tecnologia di 40 anni fà ! Quindi non si deve sperare che le limitazioni tengano a freno le persone, bisogna educarle a dovere perchè si autofrenino al bisogno !
Ma questo diventa discussione da mettere su forum di altro tipo.
mdlbz - Lun 23 Mag 2011, 15:11
Oggetto:

alessandro75 ha scritto:
e soprattutto l'hai pagato molto di più di quanto avresti dovuto. Pollice verso


Infatti questo è il punto... e il nocciolo della <b>*********</b>. Il caso citato da <b>---io---</b> grida vendetta. Ma anche gli aggiustamenti da "poche" migliaia di km sono, spesso, la normalità (cioè l'anormalità disonesta è diventata la normalità...) e dunque è inutile farsi illusioni. Senza contare che se avessimo un sistema giudiziario efficiente per far valere le proprie ragioni, sarebbe da solo un deterrente per i "furbetti" schilometranti, invece sappiamo come stanno, purtroppo, le cose.

palerider ha scritto:
Beh,sulle macchine più recenti non c'è solo il contakm del cruscotto, ma ci sono due o tre centraline che registrano il chilometraggio e queste non sono manomissibili, al limite si possono sostituire, ma costano un botto Ghigno diabolico


Mica detto! Proprio di recente ho visto un servizio di Automobil su Vox (canale privato tedesco) in cui la Polizia tedesca ha sequestrato un ingente numero di auto, con annesse attrezzature, anche sofisticate, di taroccamento.

Qui la recente notizia del sequestro di 150 auto e l'arresto di 26 persone a Monaco di Baviera. Nell'articolo si parla che almeno <b>un terzo</b> delle auto usate vendute in Germania abbiano un contakm ritoccato... e non oso pensare alla percentuale qui nel nostro Bel Paese (alla deriva). Ed il contakm elettronico è facilmente manipolabile.

Una norma dell'attuale CdS prevedeva la sigillatura del contakm (come negli Usa), norma mai applicata, poi addirittura abrogata... perché?

micky ha scritto:
Dovremmo essere un popolo civile in grado di autoregolamentarsi e non di autoinch14pp3774rs1 !!!


Certo, ma sappiamo invece com'è la realtà oggi (non oso pensare a domani) che ci porta a diffidare di tutto e di tutti.
gulullulu - Mar 4 Ott 2011, 18:49
Oggetto:

Avete presenti i taxi rivestiti con pellicole pubblicitarie? Una volta tolte sotto hanno la carrozzeria come appena uscita dalla fabbrica. Taroccatina al contakm et voilà: un bel macchinone usato giusto giusto per andare a fare la spesa dalla signora! Ghigno
ak - Gio 6 Ott 2011, 08:41
Oggetto:

...ne sa qualcosa Marcyporcy Ghigno
casty - Gio 6 Ott 2011, 10:19
Oggetto:

gulullulu ha scritto:
Avete presenti i taxi rivestiti con pellicole pubblicitarie? Una volta tolte sotto hanno la carrozzeria come appena uscita dalla fabbrica. Taroccatina al contakm et voilà: un bel macchinone usato giusto giusto per andare a fare la spesa dalla signora! Ghigno


Tra l'altro adesso il macchinone bianco è molto di tendenza, soprattutto Audi
gulullulu - Gio 6 Ott 2011, 11:12
Oggetto:

Macché bianco! Li prendono grigi (colore che va bene un po' a tutti) e ci mettono sopra la pellicola bianca. Diabolico! Ghigno diabolico
casty - Gio 6 Ott 2011, 11:27
Oggetto:

OT
Boh, a Milano i taxi mi paiono proprio bianchi di vernice...
E anche molti Suv di bauscia...

riguardo al grigio...ormai i colori delle auto, anche il metallizzato che praticamente tocca pagare come una tassa, sono in linea di massima e salvo qualche eccezione: bianco (unico non metallizzato), un paio di grigi, nero. Qualcuno anche il Blu, una botta di vita. Con grande fantasia e ovviamente il massimo risparmio per chi produce.
gulullulu - Gio 6 Ott 2011, 12:00
Oggetto:

Fidati che sono preparati a regola d'arte. Ne vidi uno dal mio meccanico: un volvo sw. Si vedeva il colore sotto originale aprendo sulla scocca nella parte interna delle portiere. Gli stava cambiando l'olio: aveva 300mila km.
Praticamente con questo accorgimento riescono a vendere auto a fine vita per qualche migliaia d'Euro. E non essendo bianche, nessuno pensa che siano state taxi o auto aziendali.
casty - Gio 6 Ott 2011, 12:31
Oggetto:

Anche questa è una ********* e come tale andrebbe perseguita. Le solite furbate all'italiana....quelle con cui poi ci presentiamo a Moody's e S&P
mito1960 - Gio 6 Ott 2011, 14:41
Oggetto:

palerider ha scritto:
... fa fare una verifica in una concessionaria della marca...


Verissimo. Un caso non fa regola ma...
Ricordo che un giorno, dopo averla vista nel piazzale dell'usato (piccolo parcheggio davanti al quale passavo 4- 6 volte al dì) e che poi provai subito una gran auto (2.200 VTHEC a benza) usata di 3 anni in una concessionaria, e con il rivenditore tentai l'acquisto, mi aveva convinto pur segnando 100.300 Km e aveva da rifare gli ammortizzatori e il liquido del clima. Ma era conto vendita e quindi senza nessuna garanzia. Il prezzo comunque allettante, visto le condizioni e come andava.
Chiesi anche la "garanzia della casa", che al tempo era di 4 anni, ma non potevan garantire.
Alla fine versai caparra lo stesso, e la bestia rimase in officina e ero contento lo stesso, la avrei ripresa dopo che loro l'avrebbero vista e ri-messa tagliandata in strada.
Arrivato a casa mia moglie mi dice di richiamarli subito:
costernati non mi potevano più dare l'auto!

Insistendo il motivo era: aveva più di 500mila Km - usata anche in pista ed era stata elaborata e poi rimessa all'uso stradale! Il tutto documentato dalle centraline e specchiato nelle banche dati....
marcyporcy - Gio 6 Ott 2011, 15:40
Oggetto:

ak ha scritto:
...ne sa qualcosa Marcyporcy Ghigno


... mi fischiano le orecchie... non capisco... cosa volete da me? Ghigno
Allora, io ho acquistato una Multipla ex-taxi a Milano, aveva 120.000 km certificati dai tagliandi (in 3 anni e mezzo di utilizzo) ed ebbi la possibilità di chiamare il vecchio proprietario al quale chiesi se potevo fargli qualche domanda sull'auto.
Lui mi rispose gentilissimo e confermò esattamente le condizioni dell'auto ed il suo kilometraggio nello stato in cui l'avevo vista io.
L'unica cosa curiosa è che tra lui (primo proprietario) ed io (secondo effettivo proprietario) la macchina è stata comprata/venduta tra concessionari ("minivoltura" al PRA) almeno tre volte, tant'è che sul certificato di proprietà risultavo come quinto proprietario! Sbalordito

Due cosa importanti, invece, nel caso di acquisto di ex-taxi, sono:
1) accertarsi che sia stato già fatto il cambio di destinazione d'uso (da autonoleggio ad uso privato), altrimenti il passaggio costa un po' di più;
2) accertarsi che sia stata versata l'integrazione del bollo: infatti i taxi pagano il bollo al 25%, ma nel momento di cambio di destinazione d'uso diventano auto a tutti gli effetti, e bisogna integrare il 75% non versato rapportato al periodo mancante alla scadenza del bollo stesso; se il cambio di destinazione d'uso è già stato fatto dal concessionario, l'onere dell'integrazione del bollo spetta a lui... abbiate cura di conservare una fotocopia della carta di circolazione PRIMA che venga annotato il vostro passaggio (a volte fanno proprio una nuova carta, e allora addio annotazione)... a me è servito per dirimere una querelle con la Regione Lombardia che pretendeva da me l'integrazione... ovviamente, ho vinto io! Vittoria!
Ospite - Ven 13 Gen 2012, 11:56
Oggetto:

Ragazzi cari schilometrare è tutta una cosa italiana ed è molto più presente di quanto non si pensi, anche in concessionari superafidabili di cui mai dubitereste e non solo nei piccoli saloni.....

Se il lavoro viene fatto a regola d'arte non troverete traccia alcuna di schilometramento.....

Libretti tagliandi? Grazie a mance, a michette e conoscenze si possono avere libretti tagliandi compilati ad HOC....provate poi ad andare in una concessionaria a chiedere se i tagliandi sono veri....vi dicono che i dati a sistema non possono darveli per questioni di privacy, a meno che non ci lavori dentro qualche vostro amico....

Purtroppo è una realtà...basta guardare su autoscout24.it... come mai l'80% delle vetture ha chilometraggi tra i 60 e i 90.000 km??? basta poi andare su siti esteri (leggi mobile.de ed altri) per scoprire che i chilometraggi medi sono ben altri.

Lavoro nel settore delle auto e vedo quello che circola, la continue proposte di auto aziendali (nel 90% dei casi questo nome nasconde vetture a noleggio, breve o lungo termine che sia) dove i chilometraggi medi sono di 100.000 km per auto di 3 anni.....ovvio che nessuno vuole auto di 3 anni con più di 100.000 km e allora trac....bella retromarcia al contachilometri.... Auto da 200.000 km comprate in germania che sembrano nuove portate a 70.000km, auto con 5000 km spacciate per auto con 7-800 km (poca differenza, ma cambia il prezzo di vendita!)

E' facile e remunerativo lavorare ritirando auto da 150.000 km sapendo che si rivenderanno per auto da 70.000 km mentre è molto difficile riuscire a ritirare auto da 150.000 km al giusto prezzo di mercato per poterle poi rivendere con 150.000 km col prezzo giusto...ormai le auto 300.000 km li tirano senza grossi problemi, eppure tutti hanno paura della soglia dei 100.00, ovvio, una macchina di terza mano media ha percorso 150.000 chilometri con il primo proprietario, scalati a 70.000, poi al raggiungimento dei 150.000 km il secondo proprietario la vende, magicamente i km tornano a 80.000...il terzo poverino, all'alba di 300.000 km effettivi, dirà che la sua auto a 100.000 km ha iniziato a dare un sacco di problemi....e là....le macchine a 100.000 km sono da buttare....ah ah ah

E non c'è un rivenditore di auto che ha la coscienza pulita; garantisco perchè ci sono dentro da 10 anni ormai e ne ho viste, ho un salone tutto mio che sto per chiudere poichè, per i motivi sopra elencati non riesco a comprare e vendere bene le auto....poi ditemi che l'onestà paga....al momento l'ho solo presa in quel posto grazie ai vicini concorrenti e come sempre all' impunità garantita dalle leggi italiane.

P.S. non solo i commercianti toccano i chilometri.....anche molti privati, per riuscire a raccimulare qualche soldo toccano i km prima di far valutare la vettura....e poi ancora il fortunato commerciante che ritira la vettura, probabilmente, darà una bella limatina....IN QUESTO MONDO DI *********** !!!!!
gulullulu - Ven 13 Gen 2012, 20:42
Oggetto:

Con il sistema digitale poi.. Esiste il crack per tutto, figurati se non c'è per le centraline delle auto. Per questo, forse, non é proprio vero quel che si dice dell'acquisto del nuovo: che sono soldi gettati alle ortiche.
MetanPower - Sab 14 Gen 2012, 14:02
Oggetto:

Questo è uno dei motivi per i quali preferisco le auto nuove:

* I chilometri sono quelli originali
* Non c'è stato nessuno che prima di me ha guidato l'auto come un cane
* Posso scegliere tutti gli optional che voglio!

Certo... l'acquisto di un'auto nuova è il peggior investimento che si possa fare... però io lo vedo anche come uno sfizio.
Ospite - Sab 14 Gen 2012, 19:03
Oggetto:

Concordo: solo auto nuove o acquistate da chi conosco di persona.
Comunque non sono un patito dell'auto "biancheria" (da cambiare ogni giorno) e quindi le mie auto le tengo almeno 10 anni.
A questo punto l'auto almeno è stata sfruttata fino in fondo.
daniele68 - Dom 15 Gen 2012, 10:57
Oggetto:

Io ho comprato e se riesco comprererò usato.
Accortezza è quella di lavorare con concessionari seri e avere la garanzia scritta dei kilometri. Ricordo che oggi c'è il penale per chi fà questi lavori.
Voi pensate che il sig. "Rossi" della concessionaria ufficiale di qualsiasi marca voglia beccarsi la galera per guadagnare qualche migliaio di euro in più.
Oggi qualsiasi società ha il modo per risparmiare quei soldi usando strumenti molto meno pericolosi.
L'unica fregatura lo presa dalla mia prima golf diesel usata. Comprata da un amico di un amico( il quale sono sicuro non sapesse nulla) e dopo 10.000 guarnizione della testa che perde. il meccanico mi ha detto che aveva fatto più dei 90.000 km segnati, pace.
gulullulu - Dom 15 Gen 2012, 11:47
Oggetto:

Qualche migliaio di euro in più, per macchina! Moltiplica per il giro d'affari e vedi se il gioco non vale la candela. Quant'é il rischio? 3 mesi di carcere per *********? Tanto poi sono tutte srl, quindi anche se li becchi hai ben poco da farci. Rischia di più il privato: questo si che rischia la casa se succede qualcosa.
ariosto - Dom 15 Gen 2012, 12:45
Oggetto:

MetanPower ha scritto:
* Non c'è stato nessuno che prima di me ha guidato l'auto come un cane


Fatta eccezione per chi l'ha messa/tolta dalla bisarca... Ghigno
ak - Dom 15 Gen 2012, 12:55
Oggetto:

Ad essere precisi non è detto che l'abbia guidata qualcuno... basta farla cadere giu'.
Risata a crepapelle
max1969a - Dom 15 Gen 2012, 14:04
Oggetto:

Citazione:
Fatta eccezione per chi l'ha messa/tolta dalla bisarca... Ghigno


Anche questo argomento .......... raramente ho visto motori così su di giri come quella volta che , in attesa dell' arrivo di un amico , ho assistito allo scarico di una bisarca Sbalordito . Per fortuna che quando noi clienti la ritiriamo ( l' auto ) è dentro la concessionaria pulita e profumata[/quote]
CleonII - Dom 15 Gen 2012, 21:55
Oggetto:

Per quanto riguarda le auto, direi che le mie prossime saranno usate, prediligo il privato, il concessionario invece segue la regola che la macchina che serve a me è quella che ha in casa, quindi mi piace di meno, ma non è da escludere a prescindere, specie hai i miei gusti.

Per i privati però mai abbassare la guardia: mi è capitato con una giovane coppia, lui si è fatto scappare un po' troppe parole che facevano capire che se ne intendeva più di quanto voleva far pensare. Cercando su internet si scopre che l'auto aveva circa 30.000km in più. I km non sarebbero stati un problema, ma l'episodio era grave. Tra l'altro la cosa che poi mi ha fatto riflettere è che l'auto che alla fine ho preso aveva lo stesso totale della sua.
Tania69 - Ven 25 Lug 2014, 10:26
Oggetto: Sempre attenzione!

Ho sempre comprato usato ma tramite privati, non mi fido delle concessionarie, mi è capitato davvero molte volte di sentire questi "giochetti" di chilometraggio e non capisco proprio come facciano a dormire di notte...
L'unica volta che ho comprato da un'azienda era una Punto, 70000 km ex auto di servizio di una nota compagnia telefonica. No optional, neanche servosterzo (ero neopatentata).
Dopo averci dovuto rifare tutto il blocco freni posteriore dopo 2 anni, la marmitta e vari altri lavoretti, al terzo anno e 91000 km è completamente partita la centralina...Auto da buttare, chissà chi l'aveva guidata prima e , soprattutto, se i km erano veramente quelli...
matteomori - Ven 25 Lug 2014, 10:46
Oggetto:

Il fatto che sia partita una centralina non è indicativo di nulla. Esistono centraline che durano tutta la vita dell'auto, ed una volte smontate vanno su altre auto usate e durano un'altra vita, altre invece che durano pochi mesi e poi vanno a farsi benedire nonostante avere usato la macchina con il massimo di riguardo ed averla fatta dormire tutte le notti al calduccio in garage.
L'elettronica, a meno che non abbia difetti congeniti derivanti da sbagliato dimensionamento, va fin che ne ha voglia, quando smetterà lo sa solo (forse) il Padre Eterno..
mdlbz - Ven 25 Lug 2014, 15:15
Oggetto: Re: Sempre attenzione!

Tania69 ha scritto:
Ho sempre comprato usato ma tramite privati, non mi fido delle concessionarie, mi è capitato davvero molte volte di sentire questi "giochetti" di chilometraggio e non capisco proprio come facciano a dormire di notte...


Cara (o caro) "tania69" parli di auto usate e poi metti in firma un sito di annunci di vendita di auto usate di Torino? Nein!

Link segati, tieni conto che c'è il cartellino giallo. Alla prossima c'è l'espulsione senza se e senza ma. Admin
celeron - Lun 28 Lug 2014, 11:55
Oggetto:

In casa mia abbiamo avuto problemi con una concessionaria. Opel corsa 1.3 cdti (del 2005 mi pare) pagata oltre 6000€ con segnati circa 80000km e 1 anno di garanzia. L'auto aveva diverse rogne: le gomme erano finite (si vedeva la tela metallica sotto la gomma, frizione dopo 5000km andata, e continui problemi a pompa carburante e altre cose. Abbiamo litigato parecchio con la concessionaria e non volevano passarci nulla, ma siamo riusciti a farci passare quasi tutto e farlo fare dal nostro meccanico di fiducia, perchè loro non erano in grado e non volevano. Poi abbiamo fatto un'amara scoperta: abbiamo saputo che l'auto era rimasta sott'acqua ed era stato cambiato il motore (il mio meccanico che aveva visto viti e attacchi nel motore diciamo usati, aveva ipotizzato una bella botta). I concessionari te le fanno pagare salate e poi non sai mai cosa prendi e le garanzie coprono praticamente nulla. Dai privati sai che non hai garanzie ma se si ha un pò di occhio (e di fortuna) ed hai la possibilità di far visionare l'auto da un buon meccanico si riesce ad evitare spiacevoli sorprese.
Rufus1973 - Lun 28 Lug 2014, 14:15
Oggetto: auto usate

Sinceramente, dovendo fare per motivi vari almeno 35000km all'anno, preferisco sprecare un po' di soldi acquistando un'auto nuova piuttosto che risparmiare (e, secondo me, "per finta") qualcosa acquistando un'auto con, diciamo, 100000km, veri o presunti tali, e poi dopo due/tre anni, ricominciare daccapo con la ricerca. Ho fatto un paio di conti ed un'auto decente, con un chilometraggio non eccessivo e le manutenzioni a posto ti fa risparmiare ancore troppo poco rispetto alla stessa auto nuova e, magari, con 4 anni di garanzia.

E' vero che quando abbiamo acquistato in casa auto usate c'è andata piuttosto bene, ma è anche vero che secondo me è andata ancora meglio quando le auto le abbiamo acquistate da nuove. eppoi, chiamiamola pure deformazione mentale, non mi va di utilizzare un'auto che sia stata "maltrattata" da qualcun'altro.

Saluti, Raffaele
celeron - Lun 28 Lug 2014, 15:05
Oggetto:

Io, personalmente, sono alla prima auto comprata nel 2009 a 600€ più passaggio da privato (conoscente del mio meccanico, che è mio cugino) con 82500km, 15 anni di età. Rimessa in strada e sistemata per renderla affidabile (sui 1000€ con gomme, frizione, cinghia, batteria, tubazioni...) Nel gennaio successivo ho ricevuto l'impianto a metano in regalo dal padre della mia ragazza e montato con 300€. Ora mi trovo con 190000km e ci avrò speso sui 3000€ per la manutenzione in 5 anni, con qualche piccolo inconveniente (come le sospensioni, radiatore, alternatore e un piccolo acciacco subito) e continua a portarmi a spasso senza mai avermi lasciato per strada (solo una volta per colpa della batteria che dopo un anno non mi ha fatto partire da casa, sostituita in garanzia). Per la prossima auto non saprei se prenderla usata o nuovo. Non mi piace sprecare soldi e non mi fido molto dell'usato che non conosco e delle auto di nuova generazione, per cui sarei molto indeciso al cambio auto. Un'altra auto da meno di 1000€ da convertire? Forse. Gli usati con pochi anni sono convenienti in confronto al nuovo però senza garanzie. L'auto nuova d'altro canto potrei sceglierla come voglio io e già a metano di serie ma a caro prezzo.
mito1960 - Lun 28 Lug 2014, 15:38
Oggetto:

Io ripeto quanto ho già scritto altrove:
certe vetture (come le Honda) sono difficili da "taroccare" : infatti all'usato si vendono benissimo.

Perchè se è facile ringiovanirle, basta accedere al data-base della casa (tramite concessionaria) e sai quanti tagliandi e Km fatti ufficialmente.

Poi se l'auto ha viaggiato totalmente fuori dal circuito ufficiale, in qualche modo un occhio esperto lo vede.

Pure io ho comperato diverse auto usate, e la fregatura è comunque dietro l'angolo. Le peggiori vengono dai saloni usato-sicuro, ma anche il privato non scherza.
ptprince - Lun 28 Lug 2014, 15:57
Oggetto: Re: auto usate

Rufus1973 ha scritto:
Ho fatto un paio di conti ed un'auto decente, con un chilometraggio non eccessivo e le manutenzioni a posto ti fa risparmiare ancore troppo poco rispetto alla stessa auto nuova e, magari, con 4 anni di garanzia.


Presupponendo che l'auto nuova vada bene e chi PER LEGGE deve garantirtela te la garantisca EFFETTIVAMENTE (e non usi la garanzia solo per farti pagare il vetril nella vaschetta 15 euro).

Un usato in ordine ha dalla sua la possibilità di tagliandazione fai-da-te (o quantomeno dal meccanico di fiducia) che dà luogo a risparmi sbalorditivi.

Io ho preso più sòle col nuovo che con l'usato...

La mia regola è... usato (preferibilmente) da chi si conosce.

Ed esame personale ed approfondito. Certo, ci vogliono conoscenza e passione.

Ho visto amici vantarsi di acquisti che a me hanno fatto rabbrividire....... Spazientito
mascalzone67 - Gio 11 Mag 2017, 21:12
Oggetto:

Forse chiudiamo la piaga delle auto schilometrate...

http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:32014L0045&from=IT

Altro nuovo certificato: in questo documento dovranno essere annotati i chilometri percorsi, guai grossi per chi altera il contachilometri.

La frode relativa al contachilometri dovrebbe inoltre essere considerata un reato passibile di sanzione dato che la manipolazione del contachilometri può portare a una valutazione non corretta della conformità di un veicolo. L’indicazione nel certificato di revisione dei chilometri percorsi e l’accesso degli ispettori a tale informazione dovrebbe facilitare l’individuazione di manomissioni o manipolazioni del contachilometri. La Commissione do­ vrebbe valutare lo scambio di dati sulle letture dei contachilometri tra le autorità competenti degli Stati membri.

Gli Stati membri provvedono affinché, ai fini del controllo del contachilometri, se di normale dotazione, l’infor­mazione relativa al precedente controllo tecnico sia messa a disposizione degli ispettori non appena disponibile per via elettronica. Qualora si accerti che un contachilometri sia stato manomesso per ridurre o falsare la distanza percorsa da un veicolo, tale manomissione è punibile con sanzioni effettive, proporzionate, dissuasive e non discriminatorie.

Recepimento
1. Gli Stati membri adottano e pubblicano entro il 20 maggio 2017 le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative necessarie per conformarsi alla presente direttiva. Essi comunicano immediatamente alla Commissione il testo di tali disposizioni.
Essi applicano tali disposizioni a decorrere dal 20 maggio 2018.
mdlbz - Ven 12 Mag 2017, 12:05
Oggetto:

Cosa dire, era davvero ora! A dire il vero una responsabilità indiretta (ma mica tanto...) ce l'hanno un pochino anche le case automobilistiche che non hanno mai veramente cercato di arginare questo fenomeno, come molti servizi giornalistici hanno evidenziato negli anni scorsi, in particolare da quando sono stati introdotti i contakm elettronici e digitali.

Speriamo in ogni caso che il tutto funzioni a dovere dal 20 maggio 2018.

A margine annoto che di tanto in tanto l'alquanto vituperata UE qualcosina di serio lo fa o cercare di fare. Speriamo che il tutto non vada ad incastrarsi in problematiche di carattere tecnico di scambio dati fra i vari stati membri della UE. Scongiuri
mascalzone67 - Lun 12 Giu 2017, 12:46
Oggetto:

Siamo alle solite... si annunciano provvedimenti draconiani e poi...

http://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2017-06-09/revisioni-auto-arrivo-stretta-ma-solo-meta-204806.shtml?uuid=AEBHfybB

Pubblicata sulla G.U. del 17/6/17: decreto del 19/6/17

Recepimento della direttiva 2014/45/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 3 aprile 2014 relativa ai controlli tecnici periodici dei veicoli a motore e dei loro rimorchi e recante abrogazione della direttiva 2009/40/CE. (17A04093) (GU Serie Generale n.139 del 17-06-2017)

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2017-06-17&atto.codiceRedazionale=17A04093&elenco30giorni=false
LeleGas - Lun 3 Lug 2017, 09:04
Oggetto:

secondo me a qualcuno conviene che a questi truffatori non venga fatto nulla...
mdlbz - Lun 3 Lug 2017, 09:52
Oggetto:

La sensazione, purtroppo, è proprio quella.

Anni fa si parla di "sigillare" il contakm per evitare manipolazioni, non ne è stato fatto nulla. In Germania pare che un terzo delle auto usate siano schilometrate e comunque l'accesso ai dati delle centraline pare sia assai facile e non si capisce perché le case costruttrici non si siano date più da fare. Il tutto per poter guadagnare qualche centone o millino di € in più. Sembra poco, ma quando poi se ne comprano e rivendono tante, si capisce dove sta questo "business" manipolatorio.

E' anche un aspetto di sicurezza visto che auto con tanti km sul groppone potrebbero pure essere insicure, salvo rigorose visite di revisione. Già la possibilità di leggere oggi il n. di km alla revisione dovrebbe aiutare, ma si sa che la fantasia dei manipolatori è infinita.
LeleGas - Gio 6 Lug 2017, 19:23
Oggetto:

L'unica è quella di creare un portale adeguatamente strutturato e protetto un database di numeri di targa, km, modifiche, ecc..ecc...

*fatto dagli utenti*
palerider - Ven 7 Lug 2017, 08:55
Oggetto:

Eh già, fatto dagli utenti che dicono sempre la verità…. Io sui siti per rimorchiare metto su la foto del fratello bello di Brad Pitt….ROTFL! Se dovessi vendere il mio pegiottone, Dio me ne scampi, caricherei o farei caricare tutte le “dimostrazioni” che ha 37.000 km e lo possedeva un pensionato che lo teneva in garage e lo metteva in moto una volta al mese per farlo girare mentre lo passava col piumino Firulì...firulà....
cpaolo67 - Ven 7 Lug 2017, 08:56
Oggetto:

Non son convinto che funzionerebbe, perché molte volte "disonesti" lo siamo anche noi utenti;
Se io ho una macchina con 200.000 km il concessionario ha due opzioni:
1- può togliere i km? Sì perché io utente non ho inserito i dati su quel portale, ed allora me la valuta molto di più, tanto la rivende con 50.000 km, praticamente nuova!!
2- può togliere i km? NO, perché l'utente ha scritto tutto sul portale! A questo punto il concessionario me la valuta molto meno, visto che avrà più difficoltà a trovare un acquirente e dovrà venderla a meno.
A questo punto: siamo sicuri che tutti si iscriverebbero sul quel portale???
MarcoP - Ven 7 Lug 2017, 11:03
Oggetto:

EEEEsattooooo!
L'italiano medio è per l'onestà solo quando deve pararsi le chiappe!!!
Me appena può trarre vantaggio inchiappettando qualcun altro non perde l'occasione. D'altra parte ci vantiamo sempre di essere più furbi degli altri, o no?
ariosto - Lun 27 Nov 2017, 15:10
Oggetto:

Interessante "lettera al direttore":

Citazione:
Mettiamo che un cittadino qualunque si imbatta nel portale dell’automobilista (attraverso l’omonimo sito) perché sta comprando un’auto usata: lì può verificare la data dell’ultima revisione e da poco anche i chilometri certificati durante l’ispezione. Mettiamo che a questo cittadino venga la nostalgia dell’auto che ha venduto quattro anni fa e della quale conserva documenti e fatture nonché una struggente fotografia del cruscotto scattata a perenne ricordo pochi minuti prima di darla in permuta. Mettiamo che inserisca nel portale la sua targa e scopra con malcelato orgoglio che sia ancora in vita e abbia passato la revisione lo scorso giugno. Mettiamo che guardi i km registrati e, perbacco, la cara vecchia auto è ringiovanita mica male: si leggono 121.000 e rotti chilometri, ma si ricorda bene e ha le prove che quattro anni fa ne aveva già più di 151.000. Cosa dovrebbe o potrebbe fare questo cittadino, secondo lei?

Gentile lettore, lei chiede cosa dovrebbe o potrebbe fare un cittadino in questo caso? Semplice, segnalare il caso. Al ministero anzitutto, tramite lo stesso portale, oltre che al giornale come ha fatto lei per indurre chi si apprestasse ad acquistare una vettura usata, a mettere in atto le dovute cautele. In teoria, tutto ciò in futuro non dovrebbe succedere più. Con la riforma adottata sei mesi fa, infatti, il nuovo certificato di revisione deve contenere indicazioni precise su luogo e data del controllo, targa d’immatricolazione, numero di telaio e soprattutto numero dei chilometri rilevato, che va trasmesso alla Motorizzazione civile e reso pubblico sul Portale dell’automobilista. Tutto quest o per scongiurare improvvisi e miracolosi «ringiovanimenti» dei mezzi.

mascalzone67 - Lun 5 Nov 2018, 10:11
Oggetto:

Magari è la volta buona... Finalmente viene coinvolto il proprietario del veicolo, il quale sarà ritenuto direttamente responsabile in caso di anomalia. La cifra che appare sul contachilometri verrà documentata, firmata e controfirmata per accettazione sulla domanda di revisione. In caso di manifesta incongruità (chilometraggio più basso o appena più alto rispetto agli anni trascorsi), il proprietario dovrà fornire puntuali spiegazioni. Nel caso che le giustificazioni non siano adeguate e convincenti, l’ispettore (un mero certificatore del chilometraggio) non rilascerebbe l’attestato, il documento che attesta il superamento della revisione.

http://mit.gov.it/sites/default/files/media/normativa/2018-10/Circolare_protocollo_26868_30-10-2018.pdf

All’atto della consegna della carta di circolazione l’ispettore dovrà evidenziare all’utente il dato chilometrico rilevato e farlo controfirmare per accettazione sulla domanda di revisione o sul modello TT2100.
A partire dal 19 novembre 2018 se il proprietario del veicolo fosse assente durante la revisione, dovrà fornire una delega a controfirmare il dato chilometrico alla persona effettivamente presente, unitamente alle fotocopie dei documenti di identità.

ariosto - Lun 5 Nov 2018, 10:18
Oggetto:

OK se l'auto fosse stata acquistata nuova o a km. zero, ma se fosse usata il nuovo proprietario oltre al danno (di aver comprato un'auto schilometrata, pagandola più del dovuto) avrebbe la beffa (di essere ritenuto responsabile di una manomissione che non ha fatto lui)...
mdlbz - Mar 7 Mag 2019, 17:52
Oggetto:

Un caso di auto che parrebbe schilometrata ce l'abbiamo qui:

Image

È un'auto famosa... è quella dell'incidente di Achern della vigilia di Natale 2018.

Image

Image

Dov'è l'inghippo? Siamo venuti a sapere che l'auto, quando pare sia stata danneggiata durante una manovra in un parcheggio coperto andando a sbattere contro un "panettone" di cemento il 25.10.2018, quindi due mesi prima della "debombolizzazione", aveva 46.511 km. Adesso ne risulterebbero solo 4.687. Sbalordito

Da qui si potrebbe spiegare il "valore" della "vettura" in questione. Nein! Uno "schilometraggio" davvero consistente. Basito

Qui l'annuncio tuttora online.
ariosto - Mar 7 Mag 2019, 18:39
Oggetto:

... e poi i tedeschi parlano male degli italiani... Acc... Uhm... Glab!
business86 - Mer 8 Mag 2019, 07:32
Oggetto:

in questo caso come si può fare per denunciarli?
è ********* bella e buona...
ak - Mer 8 Mag 2019, 08:31
Oggetto:

Dalle info avute sembra che in Germania abbiano già provveduto...
Figo!
palerider - Mer 8 Mag 2019, 08:38
Oggetto:

Beh, la via classica sarebbe, qualora tu sia il nuovo acquirente, e abbia la prova certa che ti è stata venduta una macchina con più di 46.000 km per una quasi km zero da 4000 una passeggiatina dai carabinieri con conseguente denuncia per *********, reato che probabilmente è depenalizzato e comporta, dopo tre gradi di giudizio, uno scappellotto sulla nuca con condizionale Admin . Parallelamente al penale potresti adire le vie legali con una causa civile, che probabilmente i tuoi eredi vincerebbero, forse ricavandoci una cifra tale da pagare quasi completamente le due generazioni di avvocati che si fossero occupate del caso Dottore... .
L’ alternativa moderna sarebbe interessare le iene o i cabibbi ma come forma di giustizia mi sembra un pochino deprimente Ma vieeeni! . Lo sputtanamento mediatico è comunque una pena molto più efficace della giustizia classica….
Ultima possibilità rivolgersi a personaggi di scarsa raccomandabilità che potrebbero gonfiare di botte come una zampogna il venditore truffaldino Boxe! . Anche questa alternativa, però oltre a presentare alcuni aspetti discutibili sul piano legale, non garantisce un recupero del denaro da te sborsato in misura tale da compensare i personaggi per il loro disturbo…..Sob...
fabiobologna - Mer 8 Mag 2019, 18:07
Oggetto:

Magari hanno solo inserito male i km...
Non si vede il cruscotto e nella descrizione non sono scritti i km.

Dopo quello che le é successo.... Se da nuova l'ha pagata 25, ci sta che valga così poco,. minimo ci vorranno 5k per sistemare.
mascalzone67 - Lun 1 Lug 2019, 10:57
Oggetto:

Magari è la volta buona che finisce questa furbata...

https://www.repubblica.it/motori/sezioni/sicurezza/2019/06/30/news/addio_auto_schilometrate_-230001579/?ref=RHPPBT-VM-I0-C4-P22-S1.4-T1
palerider - Lun 1 Lug 2019, 14:45
Oggetto:

Mah, mi ricorda un pochino la lotta tra corazze e spingarde che attraversò tutta la storia dall’ invenzione dei primi archibugi. Ogni volta c’ era una corazza più spessa che resisteva a tutte le palle degli archibugi finora disponibili, poi arrivava qualche ingegnoso armaiolo e il suo trombone trapassava corazza ed inquilino….Pernacchia
Ogni nuovo sistema rende più difficile la falsificazione, ma sicuramente, visto il business che c’è dietro, qualche oscuro genietto dell’ informatica riuscirà ad hackerare anche le centraline blindate…..Triste
CleonII - Lun 1 Lug 2019, 14:54
Oggetto:

Diciamo una cosa, se non altro Peppino 'a tamburella avrà un po' più di filo da torcere...
mascalzone67 - Lun 1 Lug 2019, 17:51
Oggetto:

I due precedenti commenti li sottoscrivo in toto... ma preferisco pensare che da oggi il signor Rossi ha qualche arma in più per difendersi dai mascalzoni.
liproven - Lun 1 Lug 2019, 19:49
Oggetto:

due considerazioni:
1) in krante cermania sono piu' furbi (o ***********?) di noi, visto che il danno e' il triplo
2) visto come funziona 'sto diogene, fregare sui km diventa decisamente piu' complicato: leggendo il passato nelle varie centraline, bisogna hackerarle tutte, e non e' certo un giochetto
fabiobologna - Mar 2 Lug 2019, 06:37
Oggetto:

I signori delle truffe, fanno proprio così, modificano i km su tutte le centraline.
Attualmente, se il lavoro é fatto da un professionista, é difficilissimo accorgersene.

Infatti prima di comprare una macchina, bisognerebbe far ispezionare la vettura, andando a leggere ogni centralina. Io ho già dato con roba usata. O conosci il privato che te la vende oppure preferisco non fare l'acquisto.

Ho paura di acquistare una macchina nuova "da certi venditori", figuriamoci una usata. Sarà una frase fatta, ma é così.
ariosto - Mar 2 Lug 2019, 07:49
Oggetto:

fabiobologna ha scritto:
I signori delle truffe, fanno proprio così, modificano i km su tutte le centraline.
Attualmente, se il lavoro é fatto da un professionista, é difficilissimo accorgersene.

L'unico sistema che funziona (quasi) di sicuro è quello della registrazione del chilometraggio sul Portale dell'Automobilista ad ogni revisione biennale: diventerebbe assai dispendioso taroccare le centraline ogni due anni...

Chiaramente questo sistema non funziona con le auto che hanno meno di 4 anni: non avendo fatto almeno la prima revisione, non esiste alcuna registrazione.
mascalzone67 - Mar 2 Lug 2019, 20:01
Oggetto:

Interessante l’evoluzione del progetto...
Il prossimo passo sarà fornire la storia digitale dell’auto, scaricheremo dai dati delle centraline la storia dei malfunzionamenti registrati.

https://it.businessinsider.com/contachilometri-taroccati-una-*********-da-8-miliardi-lanno-ma-ora-ce-diogene-la-tecnologia-che-scova-i-furbetti/
fabiobologna - Gio 4 Lug 2019, 17:02
Oggetto:

ariosto ha scritto:
L'unico sistema che funziona (quasi) di sicuro è quello della registrazione del chilometraggio sul Portale dell'Automobilista ad ogni revisione biennale: diventerebbe assai dispendioso taroccare le centraline ogni due anni...

Chiaramente questo sistema non funziona con le auto che hanno meno di 4 anni: non avendo fatto almeno la prima revisione, non esiste alcuna registrazione.

Non lo so, perché non so quanto costi fare tipo di lavoro, ma le truffe si fanno bene o non si fanno. Se la macchina nei primi 4 anni ha 40k km, al 6o anno se ne possono mettere 60k invece di averne 100k.

Ad integrazione si potrebbero fare controlli a campione oppure quando si ferma vettura per controllo annotare i km.
JeremyClaxson - Lun 2 Set 2019, 20:19
Oggetto:

Ma quindi a parte Diogene (che non mi è chiaro se è partito e se funziona) un comune mortale cosa può fare per tutelarsi da venditori senza scrupoli che si impegnano in ogni modo per volerci truffare?
Giuseppemarrasi - Mar 3 Set 2019, 16:42
Oggetto:

credo che se uno prima dell'acquisto si fa dare il numero di telaio poi può contattare la casa e con quel numero accedere allo storico.
JeremyClaxson - Mar 3 Set 2019, 22:27
Oggetto:

OK ma rimane il punto: hai lo storico completo solo se i tagliandi li fai tutti in officine ufficiali della casa. Ma questa cosa risulta essere sempre più rara, ergo si aprono buchi in cui il truffatore si può infilare.
Basta che una società di leasing venda la macchina prima di quattro anni e che venga schilometrata alla prima revisione e chi ti becca più?
Oppure farla tagliandare da un generico, schilometrarla e poi tagliandarla da un ufficiale.
Oppure portarla in Italia dall'estero già schilometrata...

Se una macchina è stata curata bene ed ha un piano manutenzione redatto ed eseguito a dovere (più simile agli aerei e non in modo cinofallico come adesso) posso comprarla senza vergogna anche avesse 400000km, tanto so che (sparo) tutti i componenti soggetti a usura e moderata fatica sono stati cambiati o sono a meno di metà vita. Semplicemente pretendo di sapere la verità.

E' vero che tutti noi cerchiamo l'affarone, per carità, ma probabilmente dovremmo essere i primi a non considerare i km l'unico o il più importante parametro di valutazione del prezzo di un veicolo. O dico fesserie utopistiche?
tonini_mingoni - Ven 4 Ott 2019, 14:48
Oggetto: Panda 1.2 venduta da Modena in Campania

Ciao a tutti, mio cognato ha venduto la panda 1.2 NP Nera ad un commerciante con 260.000Km ora vedo sul portale dell'automobilista che la stessa ha 115.409km con revisione fatta il 24/07/2019...

Mi è capitata la stessa cosa vendendo la mia Punto NP con 172.00km ad un commerciante il quale il gg dopo ha fatto la revisione e verificando sul portale dell'automobilista aveva 129.000km....

Ma è ancora di moda fare queste cose????


Mah....


Ciao

Fox

n.b. ho le schermate del portale dell'automobilista che attestano le revisioni precedenti con i km reali....solo l'ultima revisione i km sono tornati indietro....
simpersi - Ven 4 Ott 2019, 16:31
Oggetto:

purtroppo le macchine usate spesso hanno questo problema, bisogna fidarsi solo se ti danno le fatture dei tagliandi che dimostrano i km reali
ariosto - Ven 4 Ott 2019, 17:08
Oggetto: Re: Panda 1.2 venduta da Modena in Campania

tonini_mingoni ha scritto:
n.b. ho le schermate del portale dell'automobilista che attestano le revisioni precedenti con i km reali....solo l'ultima revisione i km sono tornati indietro....

Potresti inviarci via mail (admin@metanoauto.com) le schermate? Grazie!
tonini_mingoni - Lun 14 Ott 2019, 21:18
Oggetto: Eccole

http://www.imagebam.com/gallery/xgb8swqbcik7xnvdehiyxb08j39u3fq0


Ciao

Fox
ariosto - Lun 14 Ott 2019, 23:52
Oggetto:

tonini_mingoni ha scritto:
http://www.imagebam.com/gallery/xgb8swqbcik7xnvdehiyxb08j39u3fq0

Grazie mille! Se ho ben capito, a gennaio 2014 l'auto con targa che finisce in LH aveva 117.200 km (veri), a gennaio 2016 aveva 145.474 km (veri), a ottobre 2017 è stata schilometrata a 129.228 km (in realtà ne aveva circa 172.000, giusto?) e adesso segna 161.769 km mentre ne dovrebbe segnare circa 204.500... ma perchè ci sono due videate diverse? Perplesso
tonini_mingoni - Mar 15 Ott 2019, 08:51
Oggetto:

Ciao, c'è stato un periodo di cambiamento normativo e sul portale automobilista si potevano vedere tutte le revisioni registrate...
Quando la nuova normativa è andata a regime inseriscono solo l'ultima revisione.

Ho scritto al portale automobilista, ma a loro non interessa niente se le auto sono schilometrate....

I conti dei km che hai fatto sono ok.

Ciao

Fox
JeremyClaxson - Mar 15 Ott 2019, 22:05
Oggetto:

Scusami, da dove viene l'immagine a sinistra?
C'è un modo per accedere allo storico delle revisioni prima del 2018??
ariosto - Mer 16 Ott 2019, 01:19
Oggetto:

Leggi qui.
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB 2.0.23 © 2001 phpBB Group