metanoauto.com

Hyundai » i20


Ospite - Gio 18 Nov 2010, 17:53
Oggetto: i20

Salve a tutti,
volevo sapere se qualcuno di voi ha fatto la trasformazione a metano e se (come dicono alcuni installatori con cui ho parlato) ci sono realmente dei problemi effettivamente con la questione delle valvole che hanno bisogno di essere assistite con intervento da 1.500,00 dopo un po'!
Avete qualche installatore nella provincia di Rimini o Forlì che ha fatto tale impianto?
Grazie
Ospite - Gio 18 Nov 2010, 18:11
Oggetto:

Motorizzazione?
Del 1.4 puoi leggere i post della Kia Ceed 1.4 che monta lo stesso motore e dovrebbe avere le punterie meccaniche quindi quanto preventivato è credibile. Il 1.2 dovrebbe avere le punterie idrauliche quindi dovrebbe essere più adatto alla trasformazione.
Ospite - Gio 18 Nov 2010, 18:26
Oggetto:

Il modello è la 1.2 16V a benzina...più adatto alla trasformazione quindi vuol dire che basta fare (come ho sempre fatto sulla mia vecchia Honda Civic) la registrazione delle valvole ogni 40-50.000 km
Ospite - Gio 18 Nov 2010, 19:04
Oggetto:

albamao ha scritto:
Il modello è la 1.2 16V a benzina


Allora sono cavoli. Triste

Informati se il 1.2 16V ha le punterie meccaniche o idrauliche; nel primo caso devi fare la registrazione manuale delle valvole come hai detto ogni tot km mentre nel secondo caso sono autoregistranti.

Nel caso che ci sia da fare la registrazione delle valvole manuale possono esserci due modi a seconda del motore:
- Possono regolare le valvole accedendo comodamente togliendo il coperchio.
- Bisogna smontare gli alberi a camme e la cinghia o catena di distribuzione per poter regolare le valvole.

Inutile dire che nel secondo caso ti viene a costare delle cifre che sconsigliano vivamente la trasformazione a gas. Potresti cercare di prorogare il problema con il flashlube ma non attenderti miracoli. Pollice verso
Ospite - Gio 18 Nov 2010, 21:02
Oggetto:

Ciao,
le punterie sono idrauiliche, ma non sono riuscito a scoprire se in acciaio rinforzato.
In ogni caso domani provo a contattare la Hyundai.
dido78it - Mer 2 Set 2015, 09:16
Oggetto: impianto che "perde" mappatura troppo spesso

Salve a tutti,
premesso che è la mia prima auto a metano e sono quindi alle prime armi nell'argomento.
Ho acquistato una Hyundai i20 modello 2015 nuova con impianto a metano BRC installato direttamente da concessionario, motore 1.2 84cv.
Molto sinteticamente dopo pochi km l'auto ha iniziato a singhiozzare sotto i 3.000 giri, mi dissero che era dovuto al fatto che l'impianto si doveva "assestare"...mi rimappano la centralina e l'auto va meglio; dopo altri 3.000 km di nuovo inizia a singhiozzare in affondo e mi dissero che sarebbe uscito un aggiornamento alla centralina al variatore di anticipo (credo che abbia il variatore di anticipo già nella centralina ma non ne sono sicuro dovrei chiedere).
Finalmente esce l'aggiornamento, riprendo l'auto e va decisamente meglio giusto un piccolo strappo a sotto i 1.500 giri ma dicono sia normale.
Dopo 2.000 Km di nuovo l'auto riprende a singhiozzare in affondo e anche tra i 2.500 e 3.000 giri sembra "perdere" colpi, comunque non ha erogazione fluida ed anche il minimo e traballante.
Vorrei sapere da chi sicuramente più esperto di me se è normale questo comportamento dell'auto prima di fare il putiferio con il concessionario.
Possibile che dopo 2/3.000 km devo rifare la mappatura ogni volta?
Eventualmente comprando i kit che si trovano in internet e studiandomi la faccenda potrei mapparla da solo? ovviamente solo le regolazioni base per evitare che l'erogazione sia così "nervosa" ed irregolare.
Il tutto perché l'installatore è molto lontano da dove abito quindi mi crea molto disagio andarci ogni 2.000 km e soprattutto mi sembra assurdo.
grazie a chi volesse darmi qualche consiglio!
Francesco
palerider - Mer 2 Set 2015, 09:51
Oggetto:

Innanzi tutto benvenuto Ciao!
Poi mi consenta, come diceva qualcuno, un consiglio da amico Occhiolino. La macchina è chiaramente da rimettere a posto, ma, soprattutto su una trasformazione effettuata dal Concessionario, finchè vuoi usufruire della garanzia, che hai pagato almeno per due anni, NON FARE NULLA con accrocchi di rimappo trovati sulla rete.
Se il caso è rognoso daresti la palla sul dischetto del rigore al concessionario per dire “eh, non si capisce, questo non doveva essere fatto, mi spiace, cominciamo a cambiare centraline ma avendo messo lei le mani non le posso riconoscere la garanzia… e sono euroni Ghigno diabolico
Peccato se è scomodo, ma dai il tormento al concessionario finchè la macchina non è a posto o scadono i due anni di garanzia. Poi, ma ne parliamo nel 2017, se non sarai ancora riuscito a mettere a posto tutto andrai da qualche buon impiantista e vedrai se ci riesce lui, a tue spese …Molto triste Ma non essere così pessimista. In fondo se fanno le trasformazioni in Concessionaria mica possono essere degli incapaci, vedrai che con pazienza, e peccato per la scomodità, le cose si aggiustano…..Sob...
mdlbz - Mer 2 Set 2015, 09:54
Oggetto:

Se la centralina, da quanto scrivi, si sprogramma ogni tot-mila km, allora c'è qualcosa che non va e pare pure con un settaggio fatto pure alla carlona. E che va affrontato da chi ti ha venduto l'auto con l'impianto che, immagino, sia ancora in garanzia. Che presumo dovrà rivolgersi all'installatore o direttamente alla Brc, ma sono cose che, come scritto, DEVE fare la concessionaria.

Sconsiglio il "fai da te" soprattutto se hai l'auto in garanzia. Rischi di farla decadere, compresa quella del kit metano.

Che tu debba farti un tot di km per portare l'auto dall'installatore mi sembra un po' assurdo. Dovrebbe essere la concessionaria a farsi carico di questo inconveniente e darti un'auto sostitutiva.

Domanda: sulla fattura di acquisto dell'auto c'è scritto "auto con impianto Brc installato"? Ti hanno fornito materiale di garanzia dell'impianto installato? In ogni caso tu hai avuto il rapporto contrattuale con il concessionario che ha montato l'impianto sull'auto e quindi deve farsi lui carico della questione.

Dopodiché di consiglio di scrivere tutto quello che è accaduto e quello che succederà che ti potrebbe servire come base per una racc. r.r. per contestare questo difetto dell'auto al concessionario. Perché, come sempre, altrimenti tutto rimane a voce e non serve a nulla perché solo "carta canta".
dido78it - Mer 2 Set 2015, 10:13
Oggetto:

Grazie della risposta,
si il tutto è in garanzia ed ovviamente il concessionario mi esorta a portarla da loro a sistemare ma in 20.000 km è già la quinta volta che la porto con conseguenti permessi che mi devo prendere a lavoro ed in più rimango a piedi in quanto non mi danno auto sostitutive, quindi enormi disagi.
Nel contratto l'impianto è indicato.
sto seriamente pensando di far fare una perizia ad un installatore e far togliere l'impianto perché ho come l'impressione che anche se lo ri-sistema per l'ennesima volta dopo un tot chilometri mi ritrovo con lo stesso problema...quando mai...me lo dicevano che le auto a metano vanno comprate "native" ma la punto non mi piaceva, la y era piccola e le altre costavano troppo...
Triste
mdlbz - Mer 2 Set 2015, 10:28
Oggetto:

Se è la quinta volta, la raccomandata mi sembra d'obbligo per i permessi che devi prendere e il tempo che perdi (che comunque ha un valore), anche perché non ti danno un'auto sostitutiva.

La porterei per un'ultima volta, ma se poi i problemi si ripresentano devi pensare a cautelarti. Ma se è così, una mail alla Brc sarebbe più che consigliata e loro dovrebbero avere interesse a che la questione si risolva visto che su questo forum con 36mila utenti non è che cosi ci facciano una bella figura. A mio avviso c'è un problema di mappatura della centralina ed inoltre forse, su un motore simile, un piccolo contributo benzina sarebbe consigliabile.

Sul discorso di far disinstallare l'impianto, questo lo devi chiedere, come estrema ratio, alla concessionaria come misura alternativa con rimborso di quanto pagato in più rispetto alla versione a benzina. Sono decisioni che, però, spettano a te dopo aver fatto tutto il possibile.
dido78it - Mer 2 Set 2015, 10:45
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
Se è la quinta volta, la raccomandata mi sembra d'obbligo per i permessi che devi prendere e il tempo che perdi (che comunque ha un valore), anche perché non ti danno un'auto sostitutiva.

La porterei per un'ultima volta, ma se poi i problemi si ripresentano devi pensare a cautelarti. Ma se è così, una mail alla Brc sarebbe più che consigliata e loro dovrebbero avere interesse a che la questione si risolva visto che su questo forum con 36mila utenti non è che cosi ci facciano una bella figura. A mio avviso c'è un problema di mappatura della centralina ed inoltre forse, su un motore simile, un piccolo contributo benzina sarebbe consigliabile.

Sul discorso di far disinstallare l'impianto, questo lo devi chiedere, come estrema ratio, alla concessionaria come misura alternativa con rimborso di quanto pagato in più rispetto alla versione a benzina. Sono decisioni che, però, spettano a te dopo aver fatto tutto il possibile.


Di email e pec ne ho inviate diverse al concessionario ed installatore però non avevo assolutamente pensato di inviarlo alla BRC, grazie del suggerimento, credo proprio che gli scriverò del problema magari faranno pressioni all'installatore ( che a mio avviso non è dei migliori a questo punto).
grazie ancora.
saluti
Enrico86 - Gio 12 Ott 2017, 06:00
Oggetto:

Buongiorno, proseguo qui la discussione sperando di non sbagliare...
Ho quasi definitivamente deciso di trasformare la mia i20 a METANO e volevo chiedere qualche parere; insieme all'installatore stiamo valutando tra un impianto BRC o Landi, a favore del primo a quanto pare c'è l'esperienza del marchio coi motori coreani (anche se con il gpl) ed una più semplice manutenzione degli iniettori qualora ce ne fosse bisogno, a favore di Landi invece, seppur dotato di iniettori più sofisticati, autopulenti e non revisionabili in caso di guasto, un sistema più "evoluto" ed una centralina che non necessità di annuale aggiornamento in quanto lo esegue automaticamente ad ogni messa in moto.
L'installatore inoltre mi ha proposto o di montare un oliatore supplementare o di ritarare la centralina dell'auto in modo che la stessa faccia qualche iniezione di benzina aggiuntiva; entrambe le opzioni allo scopo di lubrificare le valvole del motore che a quanto pare ne ha bisogno...voi che avete il gpl montanto in origine (la i20 veniva venduta appunto trasformata a gpl da originale) avete questo dispositivo? Hyundai lo prevedeva per l'impianto originale? Se cosi non fosse, deduco che la stessa casa madre ritenesse più che idoneo già da originale il sistema valvole del 1.2 57kw (la mia motorizzazione appunto).
Qualcuno ha qualche dritta da darmi riguardo l'argomento? Grazie mille!!!
max1969a - Gio 12 Ott 2017, 12:00
Oggetto:

Iniettori autopulenti....... Spazientito tra oliatore e contributo benzina preferisco il secondo, il primo è dubbiosa la sua efficacia e sporca i collettori di aspirazione, per l'impianto io ho un brc e non posso che parlarne bene, anche se su diversa auto. So che le yundai gpl, impianto montato in Italia, hanno un controllo/ regolazione valvole abbastanza brigoso, quindi oneroso, dipende anche dall'utilizzo che ne farai. Tanta autostrada no buono per testa e valvole.
Enrico86 - Gio 12 Ott 2017, 18:22
Oggetto:

Sull'autopulente ti riporto le parole dell'installatore, io me ne intendo molto poco purtroppo....a che modello di Hyundai ti riferisci? So che il 1.4 ha il gioco valvole da regolare manualmente mentre il mio 1.2 ha le valvole autoregistranti però sono appunto 16 e quindi di piccole dimensioni...
Io farei un uso prevalentemente extraurbano...eventualmente in autostrada posso andare sui 110 se più sicuro.
In ogni caso, volendo escludere l'oliatore, secondo te è più sicuro far tarare la centralina originale per fare iniettare saltuariamente la benzina automaticamente oppure ci penso io direttamente a farle fare qualche km a benzina ogni tanto?
Nel secondo caso quanti dovrei percorrerne e con che frequenza?
max1969a - Gio 12 Ott 2017, 21:24
Oggetto:

Affidati all'installatore per decidere la strategia delle microiniezioni di benzina, in ogni caso se il tuo percorso è prevalentemente extraurbano, il motore è poco sollecitato con rischi minimi per testa e valvole. Ogni qualche pieno di metano fai una decina di km a benzina, secondo me puoi procedere con il progetto Pollice su
Enrico86 - Ven 13 Ott 2017, 18:28
Oggetto:

Non credevo che un uso extraurbano addirittura arrivasse a diminuire i rischi per la testata...credo sentirò anche altri installatori comunque, giusto per avere più opinioni...sono molto dubbioso nel toccare una macchina che così originale va benissimo e consuma poco...ma anche tentato perchè il risparmio sicuramente si sentirebbe.
Enrico86 - Mer 12 Set 2018, 06:22
Oggetto:

Buongiorno a tutti, ormai è passato quasi un anno e dopo mille vicissitudini che hanno spostato la mia attenzione altrove, stavolta dovremmo esserci.
Ho sentito vari installatori in zona e volendo riassumere i loro pareri, tendono tutti a spingere verso il gpl dato che il mio modello di Hyundai era appunto commercializzato anche con questo gas e la trasformazione era garantita dalla casa madre. Il ragionamento non fa una piega ma vivendo in una zona molto rifornita di metano io sono comunque molto tentato da questa soluzione.
Come suggeritomi qui, vorrei tralasciare l'oliatore ed affidarmi alle micro-iniettate di benzina o a qualche tratto percorso a benzina appunto (anche qui, come quantificare questi percorsi?).
Detto ciò vi chiedo, l'usura del gpl che la casa madre prevedeva come "sostenibile" dal mio motore (punterie idrauliche autoregistranti) secondo la vostra esperienza è molto diversa da quella del metano? Temperature in gioco? Pulizia del circuito di alimentazione? E' davvero sufficiente qualche km a benzina per salvare le valvole? Se avete esperienze dirette ancora meglio...purtroppo sembro l'unico in Europa a voler metanizzare una i20! Ghigno
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB 2.0.23 © 2001 phpBB Group