metanoauto.com

Altri aspetti burocratici » Metano e assicurazioni


fisico73 - Ven 16 Set 2005, 07:39
Oggetto:

giovannim ha scritto:
Eccomi qua (pensavate di esservi liberati di me Occhiolino ). Purtroppo oggi non ho avuto modo (a causa di 1 blocco della connettività in azienda) di comunicarvi che sarò anch'io (scongiuri a parte) felice possesore di una Nuova Multipla NP Dynamic color "Azzurro Settimo Cielo" fermata ieri sera presso un conc Progetto di Torino. Disponibile in pronta consegna dovrebbe essere nel mio garage entro una settimana (incredibile!!!!). Meglio di cosi non poteva andare.


Direi che sei stato fortunato... Sorriso
Complimenti !!!!

giovannim ha scritto:

Note negative:
1. la mia assicurazione è arrivata ad aumentarmi di 300 € il premio rispetto all'auto attuale (stilo 1.9 jtd da 115cv). comunque ho gia contattato la Zuritel che mi fa tutto compreso lo stesso prezzo che pago adesso con la stilo (1000€).


miiiiiiiiiiiiiiiiiiiizzzzeka
1300€ per una polizza di un 1600 ma da chi sei assicurato dalla *********** SpA o Anonima Truffe SpA????
prossino - Ven 16 Set 2005, 07:52
Oggetto:

giovannim ha scritto:

Note negative:
1. la mia assicurazione è arrivata ad aumentarmi di 300 € il premio rispetto all'auto attuale (stilo 1.9 jtd da 115cv). comunque ho gia contattato la Zuritel che mi fa tutto compreso lo stesso prezzo che pago adesso con la stilo (1000€).
Saluti Risata a crepapelle Risata a crepapelle

Anche per me sembra caruccio, considerando che il diesel costa di più.
Io in classe 5 di B/M con DirecLine ho pagato a maggio (macchina acq a aprile) 600 euro.

saluti
marcyporcy - Ven 16 Set 2005, 08:06
Oggetto:

giovannim ha scritto:
Eccomi qua (pensavate di esservi liberati di me Occhiolino )...

In fondo un po' ci contavamo, ma tant'è... se proprio devi esserci... Ghigno Ghigno Ghigno
Citazione:
1. la mia assicurazione è arrivata ad aumentarmi di 300 € il premio rispetto all'auto attuale (stilo 1.9 jtd da 115cv). comunque ho gia contattato la Zuritel che mi fa tutto compreso lo stesso prezzo che pago adesso con la stilo (1000€).

Cambia assolutamente assicurazione, prova con tutte le telefoniche/telematiche, non fermarti alla prima. Figurati che io avevo una Lancia Delta 1.6 (quindi stesso numero di cavalli fiscali) a GPL (per chi ne capisce, ben più pericoloso) e passando alla Multipla il premio è stato addirittura più basso Sbalordito perchè la Multipla aveva accessori per la sicurezza (airbag) che la Delta non aveva. Quanto pago? Classe 8, residenza Bologna, 0 incidenti negli ultimi 5 anni: circa € 600. Compagnia? DirectLine. Ma provale tutte (Lonear, Genialloyd, Genertel, Zuritel...) perchè potrebbero essere molto differenti.
Citazione:
2. Non ho avuto modo di provarne 1 x cui spero tanto che il motore non sia eccessivamente pigro.

Non ti preoccupare, un po' si scioglie dopo il rodaggio.
Ricordati che ti aspettiamo sul thread della
V marcia e di conseguenza su quello del CPL.
A presto! Occhiolino
lampugnani - Ven 16 Set 2005, 08:41
Oggetto:

giovannim ha scritto:
sarò anch'io (scongiuri a parte) felice possesore di una Nuova Multipla NP Dynamic

Benvenuto nella nostra famiglia (2 nuovi in una settimana, niente male...), se continuiamo così conquisteremo il mondo!!!
Per quanto riguarda l'assicurazione, a noi è andata decisamente meglio. Attualmente paghiamo € 800 l'anno visto che la nostra compagnia non ci ha aumentato il premio (l'auto precedente era una Renault Scénic 1600 16 v. a benzina). C'è però da dire che mia moglie (visto che l'auto è intestata a lei), si trova nella fascia di pagamento più bassa.
Saluti.
prossino - Ven 16 Set 2005, 08:46
Oggetto:

prossino ha scritto:

Anche per me sembra caruccio, considerando che il diesel costa di più.
Io in classe 5 di B/M con DirecLine ho pagato a maggio (macchina acq a aprile) 600 euro.

saluti

A completamento di quanto sopra (età 45, no guidatori sotto i 26).
Oltre a RC obbligatoria, la polizza comprende: furto e incendio, tutela legale, infortuni conducente, eventi atmosferici, cristalli.
Comunque come ti dice anche marcyporcy prova tutte quelle che riesci perchè le differenze sono notevoli.
Quanto alla sicurezza di quelle internet io posso dire che ho avuto genertel (tamponamento) e directline (grandine danno da 2500 € sull'auto precedente) e non ci sono stati problemi sulla liquidazione.
saluti
Ospite - Ven 16 Set 2005, 21:46
Oggetto:

lampugnani ha scritto:

Per quanto riguarda l'assicurazione, a noi è andata decisamente meglio. Attualmente paghiamo € 800 l'anno visto che la nostra compagnia non ci ha aumentato il premio (l'auto precedente era una Renault Scénic 1600 16 v. a benzina). C'è però da dire che mia moglie (visto che l'auto è intestata a lei), si trova nella fascia di pagamento più bassa.
Saluti.



comunque questi sono i dati del prev con directline:

classe b/m di provenienza: 7
classe b/m di provenienza: 6
Instestatario donna (pagano di meno?!?!)
residenza Torino
Furto, incendio, atti vandalici, tutela giud.
Valore ass per furto: 21000 (circa)

RCA € 470,07
TOT € 1000 (circa)

Mentre scrivevo il messaggio ho fatto un secondo tentativo in directline modificando questi parametri
uso: da casa-lavoro-casa a tempo libero
Km tragitto casa lavoro: da 15 a 5

Variando questi 2 parametri il premio complessivo è sceso a 860€.

Cosa succede se io dichiaro queste info anche se non sono vere: uso la macchina anche per andare a lavoro e il percorso casa lavoro e maggiore di 5 km. Secondo voi in caso di furto o incidente portebbero obiettare?


Per ora andrò a scadenza contratto (18 Novembre) con la mia assic. nel frattempo decido in base a preventivi il da farsi. Il problema che attualmente ho è il fatto che acquistando la multipla con lo sconto fiat devo intestarla alla mia ragazza mentre l'ass è intestata a me. La mia ass mi ha gia detto che mi fa il favore (? non so se è un favore o un atto dovuto) di cambiare l'intestatario in modo da mantenere la classe.
Ma cosa succede se chiedo l'attestato di rischio e vado da un'altra parte?

Bohhh.... che casino che sono le ass. Potessero fallire Ghigno diabolico


comunque a queste cose ci penserò tra un po. Non vedo l'ora che arrivi l'edicola Risata a crepapelle Risata a crepapelle


Avete qualche consiglio sbrighevole (senza farmi leggere quintali di forum) sui primi km. Girare a benzina, metano, a spinta.....


Quasi dimenticavo l'assicuratore *********** che ho adesso è Aurora (ex Wintertour). comunque finora mi ero trovato molto bene con questa compagnia in quanto molto conveniente sulle piccole cilindrate.



Grazzzzzie 1000 (lire naturalemnte) Risata a crepapelle Risata a crepapelle
fisico73 - Ven 16 Set 2005, 23:04
Oggetto:

Anch'io ho l'Aurora ma facendo il confronto con Zuritel, directline e via dicendo non ho un gran risparmio (nell'ordine dei 10 -12 €).
Son in classe 8 ho u 2000 cc. Purtroppo sull'attestato di richio risulta 1 incidente (fatto da mio fratello con la mia assicurazione) liquidato nel 2002. l'incidente è stato fatto nel 2000... Mah misteri assicurativi Sorriso
Ospite - Ven 21 Ott 2005, 20:12
Oggetto:

allora, questa sera, visto il periodo, visto che ero stufo di studiare, visto che non mi passava un ca... (eh scusate..) mi è venuto in mente di fare alcune prove con le assicurazioni in internet.
così sono andato sul sito della genialloyd ed ho fatto due preventivi di polizze molto simili per la stessa auto (la mia), ma con una differenza. nella prima l'auto era a benzina, nella seconda l'auto era a metano. Risutlato? la seconda costa circa 50€ di più. (ripeto, l'unica differenza era l'alimentazione del motore). perchè? Sbalordito (forse per il preconcetto che il metano o gpl è pericoloso?)
Ospite - Ven 21 Ott 2005, 20:40
Oggetto:

la linear www.onlinear.it non fa differenze.
jonniv - Ven 21 Ott 2005, 23:22
Oggetto:

Andrea82_ve ha scritto:
allora, questa sera, visto il periodo, visto che ero stufo di studiare, visto che non mi passava un ca... (eh scusate..) mi è venuto in mente di fare alcune prove con le assicurazioni in internet.
così sono andato sul sito della genialloyd ed ho fatto due preventivi di polizze molto simili per la stessa auto (la mia), ma con una differenza. nella prima l'auto era a benzina, nella seconda l'auto era a metano. Risutlato? la seconda costa circa 50€ di più. (ripeto, l'unica differenza era l'alimentazione del motore). perchè? Sbalordito (forse per il preconcetto che il metano o gpl è pericoloso?)


Io ho Genialloyd che da prove fatte mi è risultata la più conveniente dopo Zuritel.
Anche una rivista di consumatori riportava lo stesso mio risultato e pertanto consigliava proprio queste due.
Quest'ultima è stata da subito "poco presente" e "poco reattiva".
Ecco che cominciare in questo modo non mi è parso il caso.
Genialloyd invece mi ha convinto da subito.
Devo dire che non ho trovato differenze tra benza e metano e la conferma me l'ha data anche una signorina del call center.
Call center al quale ti consiglio di rivolgerti in quanto dopo che avevo fatto un preventivo on-line, mi ha fatto risparmiare ulteriori 10-15 Euro.
Ho notato che, on-line, certi particolari non sono chiari al 100%.
Al telefono, naturalmente loro sono più esperti, abbiamo/ho scelto la polizza migliore.
Ti dirò di più; una volta letto la email con la polizza appena concordata, siccome non mi piaceva più, l'ho fatta cambiare senza problemi.

Buona scelta. Sorriso
Ospite - Sab 22 Ott 2005, 11:35
Oggetto:

jonniv ha scritto:

Io ho Genialloyd che da prove fatte mi è risultata la più conveniente dopo Zuritel.
Anche una rivista di consumatori riportava lo stesso mio risultato e pertanto consigliava proprio queste due.
Quest'ultima è stata da subito "poco presente" e "poco reattiva".
Ecco che cominciare in questo modo non mi è parso il caso.
Genialloyd invece mi ha convinto da subito.
Devo dire che non ho trovato differenze tra benza e metano e la conferma me l'ha data anche una signorina del call center.
Call center al quale ti consiglio di rivolgerti in quanto dopo che avevo fatto un preventivo on-line, mi ha fatto risparmiare ulteriori 10-15 Euro.
Ho notato che, on-line, certi particolari non sono chiari al 100%.
Al telefono, naturalmente loro sono più esperti, abbiamo/ho scelto la polizza migliore.
Ti dirò di più; una volta letto la email con la polizza appena concordata, siccome non mi piaceva più, l'ho fatta cambiare senza problemi.

Buona scelta. Sorriso


No guarda, io ad agosto 2004 ho lasciato genialloyd proprio perche' mi avevano discriminato per aver installato l'impianto a metano, quindi.... e non era roba da poco, era tipo 50-100 euro in piu'. Non so se adesso si siano redenti, basta fare un preventivo online.

Per quanto riguarda la piu' conveniente.... per la mia 2.0 in classe 11 le ho testate tutte, compresa zuritel, ed il preventivo migliore me l'ha dato onlinear, stando attenti a scegliere un contratto *standard*, piu' imboscato nella pagina.

ciao
Ospite - Dom 23 Ott 2005, 12:34
Oggetto:

Per chi è interessato a risparmiare qualcosa sull'assicurazione consiglio questo prodotto:
AuroraBox dell'aurora Ass.
oppure
UniBox dell'Unipol (Unipol e aurora sono dello stesso gruppo).

Vi spiego come funziona:
L'assicurazione vi fa installare gratuitamente un antifurto satellitare sull'auto e grazie a questa protezione vi applica uno sconto del 30% sull'RCA e del 30% sul furto. In questo modo il risparmio (notevole) permette di ammortizzare il canone annuale di 60 € circa dell'antifurto.
Risultato: sul mio preventivo risparmio netto di quasi 450€ all'anno. Non male.....Sorpreso
Per completezza è previsto anche un costo per la disinstallazione dell'apparecchio pare a 180€ sconsigliandone l'acquisto a chi ha intenzione di cambiare spesso l'automobile. comunque anche questo costo viene ripagato dal risparmio sulla polizza gia dal primo anno.

Riassumento il prodotto:
Vantaggi: Risparmio sul premio. Sicurezza > in caso di furto dell'auto. Un sistema di sicurezza cha avvisa il proprietario (su cell.) eventuali collisioni del veicolo.

Svantaggi: L'antifurto registra e trasmette alla centrale un sacco di dati come km percorsi, velocità, strade percorse, ecc. che forse.... potrebbero essere usati per statistiche di rischio ecc. e violare la privacy del proprietario in questione.

Per concludere vi segnalo che l'aurora (almeno nel mio caso) risulta conveniente rispetto alle altre polizze (soprattutto quelle telefoniche) in quanto non applica franchige/scoperti sui vari aspetti coperti. Nel dettaglio:

- Furto
Aurora: Nessuno scoperto e/o franchigia!!!!
Le altre: mediamente 10%, 15% di scoperto e franchigie varie
- Atti vandalici
Aurora: Solo 150 € di franchigia
Le altre: Di solito oltre alla franchigia anche il 10% di scoperto
- Cristalli
Aurora: Nessuno scoperto e/o franchigia. Solo massimale di 500€
Le altre: scoperto 10% , e franchigia di 150€
- eventi atmosferici
Aurora: nessuno scoperto e/o franchigia
Le altre: non ricordo..

Vi consiglio di controntare questi valori con le varie genertel, zuritel, directline,.... e scoprirete mooolte cose interessanti.

Inoltre nel caso di assicurazione di nuova auto, in caso di furto viene rimborsato il valore pari al nuovo e senza scoperto. Di solito viene rimborsato l'eurotax sottraendo lo scoperto (che nella media sono al 10%-15%)

Infine per correttezza: anche se ho acclamato molto il prodotto io non l'ho potuto acquistare in quantoun amico mi ha passato la sua convenzione con la RAS che mi ha fatto strappare un prezzo favoloso con questa assicurazione, per cui ho rinunciato all'acquisto dell'AuroraBox (stesse consizioni risparmio di quasi 200€). Io l'ho consiglio per tutto quello che ho spiegato nonostante il dubbio espresso per la privacy....
Dopodichè fatevi fare un preventivo dettagliato e confrontate le differenze con la vostra attuale polizza facendo, ripeto, particolare attenzioni alle % di scoperto e alle franchigie che non vengono citate se non espressamente richieste ma che fanno la differenza tra una polizza serie ed una tarocca....

Un saluto a tutti i metanisti ed in particolar modo ai Multiplisti
Risata Risata Risata Risata
jonniv - Dom 23 Ott 2005, 21:55
Oggetto:

giovannim ha scritto:
..................sul mio preventivo risparmio netto di quasi 450€ all'anno. Non male.....Sorpreso


Cosa risparmi? Sbalordito Sbalordito Sbalordito
Ma la Multipla che hai come avatar è quella che hai "dato dentro" quando ti sei preso la Rolls-Royce. Ghigno Pernacchia
Sto scherzando!
Penso che non si possa dire io risparmio tot ecco che vi posso consigliare di.
Il risparmio è strettamente legato alla classe di bonus/malus e da quanti "accessori" uno ha.
Io ti dico che il mio stesso ex assicuratore Aurora mi aveva sconsigliato questo Aurora Box in quanto, nel mio caso, il gioco non valeva la candela.
Ripeto, probabilmente (sicuramente) la mia classe di merito e gli "accessori" che io ho sono MOLTO diversi dai tuoi.

Valido comunque, il consiglio di guardarsi bene attorno tenedo conto che NESSUNO ti da qualcosa GRATIS. Occhiolino
Ospite - Lun 24 Ott 2005, 08:42
Oggetto:

jonniv ha scritto:

Cosa risparmi? Sbalordito Sbalordito Sbalordito
Ma la Multipla che hai come avatar è quella che hai "dato dentro" quando ti sei preso la Rolls-Royce. Ghigno Pernacchia
Sto scherzando!
Penso che non si possa dire io risparmio tot ecco che vi posso consigliare di.
Il risparmio è strettamente legato alla classe di bonus/malus e da quanti "accessori" uno ha.
Io ti dico che il mio stesso ex assicuratore Aurora mi aveva sconsigliato questo Aurora Box in quanto, nel mio caso, il gioco non valeva la candela.
Ripeto, probabilmente (sicuramente) la mia classe di merito e gli "accessori" che io ho sono MOLTO diversi dai tuoi.

Valido comunque, il consiglio di guardarsi bene attorno tenedo conto che NESSUNO ti da qualcosa GRATIS. Occhiolino


Ovviamente non posso che parlare del preventivo che IL MIO asscicuratore mi ha sottoposto per la MIA AUTO con la MIA classe e I MIEI optional.. non ho mica la sfera di cristallo da riuscire a vedere anche il tuo risparmio. Con il post volevo soltanto mettere a conoscenza di tutti di questo prodotto comunque alternativo ache se non necessariamente competitivo. Inoltre io ho fatto riferimento anche ad altre condizioni vantaggiose che quest'assicurazione propone (no franchigia e scoperti) che ti assicuro non tutte le assicurazioni propongono. Molte assicurazioni online a parità di auto assicurata di fanno dei preventivi più bassi ma andando a spulciare nel dettaglio ti accorgi che sono piene di franchige, scoperti e massimali che praticamente ti vanificano il risparmio nel caso ti succede qualcosa.

Per concludere la multipla che ho come Avatar e quella che ho comprato dando dentro (rottamando) una Zafira Ecom appena comprata! Ghigno Ghigno

Saluti
Ospite - Lun 31 Ott 2005, 16:11
Oggetto:

allora, vi espongo il fatto:

sono andato dalla mia assicurazione (Generali) per fare il cambio di assicurazione, la nuova auto (156) ha qualche Kilowatt in più della precedente e così il premio è leggermente aumentato (ma una volta non si guardavano i cavalli fiscali?!)

ho accennato alla simpatica signorina che avevo intenzione di installare l'impianto a metano e lei mi ha risposto: "appena lo fa deve comunicarcelo perchè l'assicurazione costa di più ... sa, si risparmia da una parte ma dall'altra no" ... (ho resistito a mandarla a quel paese!)

tra le varie domande che mi ha fatto c'era anche: "quanti km fa all'anno?" ... ma vi sembra normale? ovvio che le dico il meno possibile!

in questi giorni sto chiedendo a varie persone che hanno installato l'impianto a metano e nessuna mi ha detto di aver comunicato all'assicurazione di aver installato l'impianto ...

domanda:
se installo l'impianto e non dico nulla all'assicurazione cosa succede?


grazie
duna - Lun 31 Ott 2005, 16:54
Oggetto:

dandro ha scritto:
allora, vi espongo il fatto:...
ho accennato alla simpatica signorina che avevo intenzione di installare l'impianto a metano e lei mi ha risposto: "appena lo fa deve comunicarcelo perchè l'assicurazione costa di più ... sa, si risparmia da una parte ma dall'altra no" ... (ho resistito a mandarla a quel paese!)

tra le varie domande che mi ha fatto c'era anche: "quanti km fa all'anno?" ... ma vi sembra normale? ovvio che le dico il meno possibile!

in questi giorni sto chiedendo a varie persone che hanno installato l'impianto a metano e nessuna mi ha detto di aver comunicato all'assicurazione di aver installato l'impianto ...

domanda:
se installo l'impianto e non dico nulla all'assicurazione cosa succede?


beh devi domandarlo alla tua compagnia di assicurazioni (anzi leggerlo sul contratto che ti hanno dato assieme alla polizza, visto che gli agenti e le relative 'signorine' sono peggio di Giuda). Ma a spanne direi che esiste, salvo esplicita rinuncia scritta da parte della Compagnia tra clausole di polizza, la possibilita' che in caso di incidente con un numero di Km segnati sul contakm molto diverso da quello loro dichiarato che esercitino il diritto di rivalsa. Cioe', prima pagano il danneggiato e poi ti vengono a chiedere i soldi che hanno sborsato, perche' l'oggetto assicurato era diverso da quello segnato sul contratto. IMHO cioe' a mio parere di dilettante (ne so quanto un qualunque automobilista pluritamponato, mai lavorato nel settore, mai lo farei).

Per l'impianto io ho chiamato la mia assicurazione a suo tempo e per il metano non c'erano sovrapprezzi. Varia da compagnia a compagnia. Le Generali sono estremamente care e la tua esperienza mi pare lo confermi.
Ospite - Lun 31 Ott 2005, 17:34
Oggetto:

si, ma come fanno a sapere quanti Km ho fatto?

l'auto l'ho acquistata usata e non ho scritto da nessuna parte i km che aveva al momento di stipulare la polizza ...
duna - Lun 31 Ott 2005, 17:46
Oggetto:

dandro ha scritto:
si, ma come fanno a sapere quanti Km ho fatto?

l'auto l'ho acquistata usata e non ho scritto da nessuna parte i km che aveva al momento di stipulare la polizza ...


Se l'incidente e' di poco conto non gli importa affatto
Se e' un grosso incidente che vale la pena l'auto e' distrutta e loro se la affettano perbene, ne esaminano i documenti residui, faranno le loro ricerche presso la Casa per sapere se ha fatto tagliandi, che so..
Ospite - Lun 31 Ott 2005, 17:53
Oggetto:

hai detto che la tua non fa sovrapprezzo ... posso chiederti qual'è? ... Occhiolino
duna - Lun 31 Ott 2005, 21:41
Oggetto:

La compagnia e' la DirectLine ed esiste il relativo sito
http://www.directline.it/
non e' eccezionale ma il prezzo e' quasi tollerabile (il piu' basso tra Lloyd Adriatico, Genertel, Zurich, Linear). Logicamente gli assicuratori sono astutissimi e la compagnia piu' economica per la mia vettura non e' affatto detto lo sia per la tua. Comunque DirectLine non mi ha chiesto altri soldi quando li ho interpellati dopo aver installato l'impianto a metano. Ti segnalo per inciso che su 4Ruote questo mese c'e' un librettino con un mucchio di prezzi di polizze gia' tabulati per fare i confronti.
ak - Mar 1 Nov 2005, 09:41
Oggetto:

duna ha scritto:
Logicamente gli assicuratori sono astutissimi e la compagnia piu' economica per la mia vettura non e' affatto detto lo sia per la tua.


Il problema è che le compagnie, come mi era stato a grandi linee (e solo a voce Ghigno diabolico ) descritto da un amico che fa l'agente, a quanto pare si dividono le zone, anche all'interno di una stessa città.
Ad esempio in una città con 20 quartieri ogni quartiere guarda caso ha una compagnia solo leggermente più economica delle altre e non è mai la stessa.
In questo modo si disorientano i clienti che non provano nemmeno a cambiare compagnia, visto che grosso modo le tariffe sono le stesse, e si assicura ad ognuna un territorio di caccia preferenziale.
Lo stesso grosso modo posso immaginare che avvenga in rapporto alle varie province o ai comuni, infatti quella che per me è la compagnia più economica non è la stessa per duna che abita a Venezia o per mystr che abita a Verona...

...quindi: mouse alla mano e cercare la compagnia più conveniente per le VS. esigenze (in pratica la personalizzazione delle polizze tanto sbandierata dalle compagnie invece di tornare utile ai consumatori viene utilizzata per confonderli e rendere loro la vita difficile Arrabbiato )
Ospite - Mar 17 Gen 2006, 17:39
Oggetto:

Ho provato anch'io fare un po di preventivi quà e là, la + economica per la Tipo è la directline, non vogliono sapere se ho il metano o meno e se la faccio entro il 31 Gennaio, pagando con carta di credito, ho un ulteriore 10% di sconto, alla fine mi viene fuori 756,00€ annuali contro i 1000,00€ e passa attuali (divisi in 2 rate da 540,00€ l'una).

Anche la Genialloyd mi fa un prezzo + basso, circa 250,00€ rispetto all'attuale dichiarandola solo a benzina, se metto metano mi sale di 140,00€ Arrabbiato

Essendo un gran rompico....ni, ho inviato un'e-mail chiedendo delucidazioni in merito, parlando però del preventivo della Uno a gpl (differenza tra solo a benzina o bivalente poco più di 100,00€):

Mia e-mail:
"Buonasera, ho fatto un preventivo RC auto via internet, purtroppo non ho an=
notato il numero, di preventivo. Comunque, gradirei sapere perche' inserend=
o alimentazione solo benzina (mi ero sbagliato nel mettere la giusta alimen=
tazione) o mettendo anche a gas il mio preventivo e' variato di ben 106,00=
=80 quando i km percorsi rimangono invariati. Resto in attesa di una rispos=
ta chiarificatrice. Cordiali saluti. Xxxxxxx Xxxxxxxx"

Loro risposta:
"Gentile Signor Xxxxxxx Xxxxxxxx,

In seguito alla sua e-mail, la informiamo che, modificando il dato riguardante l'alimentazione dell'auto ( da Benzina a GPL), la proposta di polizza risulta piu' cara rispetto alla precedente in quanto un'auto dotata di impianto a Gpl risulta statisticamente piu' a rischio di un'auto alimentata esclusivamente a benzina.

Con l'occasione, la informiamo che e' possibile pagare la sua polizza in 4 comode rate a tasso zero con Carta Viva Genialloyd, la carta di credito riservata ai clienti Genialloyd.

Se desidera maggiori informazioni potra' chiamare il numero verde 800.922.955, oppure, scrivere all'indirizzo mailto:info.carta@genialloyd.it

Ringraziandola per la cortese attenzione, rimaniamo a disposizione per ulteriori informazioni.

Cordiali Saluti.
Servizio Assistenza Clienti Genialloyd"

Non ho parole.

Ciao Arrabbiato
lo_stalker - Mer 31 Mag 2006, 09:59
Oggetto:

Ciao a tutti.

Da un anno ho assicurato la mia bella 850 2.0 sw glt con Genialloyd.
vivevo ancora in famiglia, mi facevano lo sconto...
Insomma, 1333 euro come prima assicurazione in classe 14 non è male, di questi tempi.

L'altro giorno mi arriva un preventivo di rinnovo (la polizza scade il 30 giugno): 1059 euro, passo in classe 13. Sprizzo felicità da tutti i pori.

Poi mi dico: va beh, visto che devo rinnovare comunico anche la variazione di indirizzo, l'installazione del metano, il fatto che non ho il garage e l'installazione dell'antifurto elettronico.

Faccio la comunicazione. Mi arriva una mail dove mi dicono che devo pagare 23 euro di conguaglio.

Vado sul sito, pago.

Dopodichè dò un'occhiata al premio annuale e mi accorgo che per magia è diventato 1516 (millecinquecentosedici) euro!!!!!!!!!!!!!!!! Pollice verso Pollice verso Pollice verso

Stamattina chiamo, perchè, mi dico, se tanto mi dà tanto figurati cosa mi chiederanno al rinnovo!!!

E INFATTI!!!!!

La signorina mi dice che il garage non è un problema, l'antifurto nemmeno (non ho la furto-incendio).

Il problema è "GPL-Metano: sì" e il preventivo per il rinnovo diventa 1298 euro! Sì avete letto bene 1298 euro.....

1298 - 1059 = 240 euro di differenza perchè ho l'impianto a metano...

Ora ditemi voi se è una cosa possibile... E il tutto giustificato dalla PERICOLOSITA' dell'impianto.... MA VERGOGNATEV!!!

Come poi se il metano e il GPL fossero ugualmente pericolosi, come se non lo fossero poi meno della benzina!!!!

Questi ci vogliono fregare i soldi perchè risparmiamo sul carburante, ecco la verità!


Ho provato a fare un preventivo con directline, mi escono 1059 euro subito e non mi chiedono niente del metano...

Cosa ne dite?
Qualche altro consiglio?

Non ditemi Unibox o altre cose del genere perchè quelli sono mezzi per spiare la gente e basta...
saltydog - Mer 31 Mag 2006, 10:28
Oggetto:

Ciao lo_stalker Occhiolino ,
prova con Zuritel. Io ho appena dato disdetta alle polizze normali che ho con Generali e RAS e, nella ricerca che ho fatto, ho trovato una convenienza Sorriso nelle piccole cilindrate con Genertel e nelle medie con Zuritel....
Prova un pò (tra l'altro Zuritel non considera la differenza di alimentazione se aftermarket, te la chiede solo per i modelli di serie ma non so se in quel caso fà differenze di costo Triste )

Bye by Saltydog - Fabio Risata Figo! Occhiolino
cpaolo67 - Mer 31 Mag 2006, 10:40
Oggetto:

lo_stalker ha scritto:


...il problema è "GPL-Metano: sì" e il preventivo per il rinnovo diventa 1298 euro! Sì avete letto bene 1298 euro.....

1298 - 1059 = 240 euro di differenza perchè ho l'impianto a metano...

Ora ditemi voi se è una cosa possibile... E il tutto giustificato dalla PERICOLOSITA' dell'impianto.... MA VERGOGNATEV!!!

Come poi se il metano e il GPL fossero ugualmente pericolosi, come se non lo fossero poi meno della benzina!!!!

Questi ci vogliono fregare i soldi perchè risparmiamo sul carburante, ecco la verità!


Ho provato a fare un preventivo con directline, mi escono 1059 euro subito e non mi chiedono niente del metano...

Cosa ne dite?
Qualche altro consiglio?

Non ditemi Unibox o altre cose del genere perchè quelli sono mezzi per spiare la gente e basta...


Secondo me dovresti "cambiare" interlocutore, forse la sig.ra ha confuso le cose... io ho la genialloyd da anni e la stessa "contempla" nel suo database la "mia" multipla natural-power che paga lo stesso identico premio della benzina!
E poi mi è venuto un dubbio! Non è che ti ha messo la clausaola "incendio e furto verso terzi???"... perchè quasi nessuno sa (a me lo ha detto capitanoghinada al raduno di verona) che l'auto assicurata contro l'incendio è solo la propria, se però l'auto brucia e coinvolge quelle vicine, sono cavoli propri, quindi magari gli assicuratori a volte inseriscono quella clausola se sentono parlare di gpl/metano ritenendoli INGIUISTAMENTE Arrabbiato più pericolosi.
comunque ripeto, fossi in te proverei a telefonare e spiegare tutto con calma a qualcun altro.
jonniv - Mer 31 Mag 2006, 10:59
Oggetto:

Citazione:
Cosa ne dite?
Qualche altro consiglio?


jonniv 22/10/05 ha scritto:

Io ho Genialloyd che da prove fatte mi è risultata la più conveniente dopo Zuritel.
Anche una rivista di consumatori riportava lo stesso mio risultato e pertanto consigliava proprio queste due.
Quest'ultima è stata da subito "poco presente" e "poco reattiva".
Ecco che cominciare in questo modo non mi è parso il caso.
Genialloyd invece mi ha convinto da subito.
Devo dire che non ho trovato differenze tra benza e metano e la conferma me l'ha data anche una signorina del call center.
Call center al quale ti consiglio di rivolgerti in quanto dopo che avevo fatto un preventivo on-line, mi ha fatto risparmiare ulteriori 10-15 Euro.
Ho notato che, on-line, certi particolari non sono chiari al 100%.
Al telefono, naturalmente loro sono più esperti, abbiamo/ho scelto la polizza migliore.
Ti dirò di più; una volta letto la email con la polizza appena concordata, siccome non mi piaceva più, l'ho fatta cambiare senza problemi.

Buona scelta. Sorriso

lo_stalker - Mer 31 Mag 2006, 11:00
Oggetto:

cpaolo67 ha scritto:


io ho la genialloyd da anni e la stessa "contempla" nel suo database la "mia" multipla natural-power che paga lo stesso identico premio della benzina!
E poi mi è venuto un dubbio! Non è che ti ha messo la clausaola "incendio e furto verso terzi???"... perchè quasi nessuno sa (a me lo ha detto capitanoghinada al raduno di verona) che l'auto assicurata contro l'incendio è solo la propria, se però l'auto brucia e coinvolge quelle vicine, sono cavoli propri, quindi magari gli assicuratori a volte inseriscono quella clausola se sentono parlare di gpl/metano ritenendoli INGIUISTAMENTE Arrabbiato più pericolosi.
comunque ripeto, fossi in te proverei a telefonare e spiegare tutto con calma a qualcun altro.


* La Multipla è così di serie, e questo fa la differenza, credo, nella mente obnubilata dal denaro degli assicuratori: di serie = meno pericolosa.

* la mia assicurazione include automaticamente "Ricorso terzi da incendio" (non è una opzione) e oltretutto la signorina mi pareva informata e competente, il ragionamento filava nella sua assurdità.

Provo a vedere Zuritel, però per ora directline mi pare ok.
cpaolo67 - Mer 31 Mag 2006, 11:11
Oggetto:

lo_stalker ha scritto:
La Multipla è così di serie, e questo fa la differenza, credo, nella mente obnubilata dal denaro degli assicuratori: di serie = meno pericolosa.

* la mia assicurazione include automaticamente "Ricorso terzi da incendio" (non è una opzione) e oltretutto la signorina mi pareva informata e competente, il ragionamento filava nella sua assurdità.

Provo a vedere Zuritel, però per ora directline mi pare ok.


Boh, però mi sembra strano che la Zuritel non "contempli" il metano, visto che se fai un preventivo in "automatico" sul sito, ti chiede se hai gpl o metano... ho il dubbio che al momento che vai a stipulare con zuritel... te lo chiedano!!!!
marcyporcy - Mer 31 Mag 2006, 11:11
Oggetto:

Il mio consiglio è di provare tutte le "telefoniche" ovvero on-line, e cioè:
DirectLine
Zuritel
Genialloyd
OnLinear
Genertel
Dialogo
... ed eventualmente fare un raffronto su 6sicuro.it

Io ho la DirectLine, ma pur facendo lo sconto famiglia per seconda auto e motocicletta, sono risultate più convenienti, rispettivamente, la Zuritel e la Genialloyd... poi dipende molto dall'ètà, dalla provincia di residenza... quindi un giro è quanto meno opportuno!
Ciao.
cpaolo67 - Mer 31 Mag 2006, 11:15
Oggetto:

marcyporcy ha scritto:
Io ho la DirectLine, ma pur facendo lo sconto famiglia per seconda auto e motocicletta, sono risultate più convenienti, rispettivamente, la Genialloyd e la Zuritel... poi dipende molto dall'ètà, dalla provincia di residenza... quindi un giro è quanto meno opportuno!
Ciao.



Infatti io ho la Genialloyd per l'auto e la zuritel per lo scooterone.
Sul sito di altroconsumo infatti c'era (forse c'è ancora) la possibilità di avere il preventivo delle 10 assicurazioni più convenienti. La migliore risultava sia per me, che per alcuni colleghi la Genialloyd.
marcyporcy - Mer 31 Mag 2006, 11:21
Oggetto:

cpaolo67 ha scritto:
Infatti io ho la Genialloyd per l'auto e la zuritel per lo scooterone...

Proprio a definitiva conferma della estrema variabilità delle quotazioni, ho appena modificato il mio messaggio di sopra perchè avevo invertito le Compagnie e i mezzi.
Quindi, in sostanza, si è dimostrato come a parità di mezzi e di Compagnie il risultato possa addirittura invertirsi!
lo_stalker - Mer 31 Mag 2006, 18:45
Oggetto:

Vi inoltro per conoscenza, seguirà risposta.

Citazione:

Salve.

vorrei alcune delucidazioni, se possibile, su ciò che è accaduto dopo che ho comunicato al Servizio Clienti l'installazione dell'impianto a metano aftermarket sulla mia autovettura.

n° contratto: *
Contraente: *
Vettura: Volvo 850 2.0i 20v cat SW GLT (105kw)

Dopo la comunicazione:
Aumento della polizza da euro 1333 a euro 1516 annuali

Aumento del preventivo per rinnovo (scadenza 01/07/2006)da 1059 euro (già inviato) a 1250/1290 (dato fornito da operatore call center).


Vorrei capire il perchè di questo aumento, dato che secondo le mie conoscenze:
* il grado di pericolosità di impianti a metano e a GPL è diverso e qui viene apparentemente equiparato, senza distinzione;
* comunque, il grado di pericolosità (esplosione e incendio) di entrambi i tipi di alimentazione è MINORE rispetto all'alimentazione a benzina;
* se non vado errato, un aumento in percentuale del 25% della polizza per questo motivo dovrebbe essere giustificato da una probabilità QUATTRO VOLTE MAGGIORE per gli automobolisti che guidano autovetture alimentate a gpl/metano di causare danno alla società assicurativa, il che mi pare abbastanza strano;
* molte compagnie assicurative (anche telefoniche/online) NON APPLICANO DISTINZIONI tra le varie alimentazioni del veicolo;
* la stessa Genialloyd non sembra discriminare in alcun modo le autovetture che nascono con impianto a metano/gpl nativo.


Attendo una risposta incisiva in merito a quanto sopra, sulla bontà e persuasività delle quale baserò ovviamente le mie future scelte.


Cordialmente

ak - Mer 31 Mag 2006, 19:04
Oggetto:

Marcy, la variabilità non è casuale, riporto questo mio precedente msg. che credo esplichi un pochino la tipologia di "cartello incrociato" che viene applicato:

ak ha scritto:
duna ha scritto:
Logicamente gli assicuratori sono astutissimi e la compagnia piu' economica per la mia vettura non e' affatto detto lo sia per la tua.


Il problema è che le compagnie, come mi era stato a grandi linee (e solo a voce Ghigno diabolico ) descritto da un amico che fa l'agente, a quanto pare si dividono le zone, anche all'interno di una stessa città.
Ad esempio in una città con 20 quartieri ogni quartiere guarda caso ha una compagnia solo leggermente più economica delle altre e non è mai la stessa.
In questo modo si disorientano i clienti che non provano nemmeno a cambiare compagnia, visto che grosso modo le tariffe sono le stesse, e si assicura ad ognuna un territorio di caccia preferenziale.
Lo stesso grosso modo posso immaginare che avvenga in rapporto alle varie province o ai comuni, infatti quella che per me è la compagnia più economica non è la stessa per tizio che abita a Venezia o per caio che abita a Verona...

...quindi: mouse alla mano e cercare la compagnia più conveniente per le VS. esigenze (in pratica la personalizzazione delle polizze tanto sbandierata dalle compagnie invece di tornare utile ai consumatori viene utilizzata per confonderli e rendere loro la vita difficile Arrabbiato )

marcyporcy - Gio 1 Giu 2006, 08:02
Oggetto:

Infatti, ak, io non ho mai detto che la variabilità è casuale, ma che la variabilità... è variabile! Ghigno

Riporto, per maggior chiarezza, quanto mi è accaduto.
Avendo la Multiplona assicurara con DirectLine, vedo un banner che pubblicizza la possibilità di assicurare ad un premio particolarmente vantaggioso anche la mia moto: faccio un preventivo e alla domanda dell'operatore: "Come le sembra il nostro preventivo?" rispondo che l'attuale mia Compagnia della motocicletta (Genialloyd) mi chiede almeno il 50% in meno. Al che l'operatore mi risponde: "Sa, comunque DirectLine non è molto interessata al mercato motociclistico!" Sbalordito
Nella mia situazione di residenza, età, cilindrata, anni di patente, la migliore è risultata la Genialloyd, mentre a cpaolo67 è risultata la Zuritel... comunque, io ogni anno rifaccio i preventivi anche proponendo alle Compagnie il discorso 4+2 = 6 ruote... non mi spaventa rifare la trafila ogni anno nè cambiare Compagnia! Tsè... Ghigno diabolico
cpaolo67 - Gio 1 Giu 2006, 08:12
Oggetto:

marcyporcy ha scritto:


...comunque, io ogni anno rifaccio i preventivi anche proponendo alle Compagnie il discorso 4+2 = 6 ruote... non mi spaventa rifare la trafila ogni anno nè cambiare Compagnia! Tsè... Ghigno diabolico



Eilà Marcyporcy.... hai fatto un "copia-incolla" del mio pensiero Ghigno Occhiolino
Anche io ad ogni scadenza rifaccio tutta la "trafila"...
Anche solo per principio, perchè dare un solo euro in più a chi già ci guadagna da paura Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato
lo_stalker - Gio 1 Giu 2006, 13:49
Oggetto:

Ecco la risposta del Servizio Clienti Genialloyd.

Giudicate voi, io migro...

Citazione:

Gentile Signor *,
Facciamo seguito alla sua comunicazione di posta elettronica e, pur confermandole la correttezza delle informazioni che ha ricevuto dal nostro Servizio Assistenza Clienti , provvediamo a fornirle gli ulteriori chiarimenti richiesti.

1) La informiamo che un'auto alimentata a GPL e un'auto alimentata a Metano, statisticamente, hanno lo stesso rischio per i sinistri RC auto.

2) Le confermiamo che un'auto alimentata a benzina, sulla quale viene installato un impianto a gpl/metano (quindi prevede entrambe le alimentazioni) è maggiormente a rischio di sinistri RC auto.

3) Genialloyd opera con un sistema di tariffe 'su misura', e propone premi assicurativi personalizzati, ovvero calcolati sulla base di una valutazione specifica delle informazioni che caratterizzano il rischio che intende assicurare.
Infatti, tra i dati di quotazione previsti da Genialloyd (oltre al tipo di alimentazione del veicolo) viene considerato anche il luogo in cui vive l'intestatario al PRA del veicolo, la sua eta', l'auto che guida, la sua storia assicurativa, sono tutti fattori tenuti in considerazione nel calcolare il suo premio personalizzato.

4) Operare con un sistema di tariffe su misura è una scelta di Genialloyd, pertanto tale sistema prevede di applicare delle distinzione tra i vari dati di quotazione (anche il tipo di alimentazione) che differiscono nella rischiosità di sinistri RC auto.

5) Tenga presente che nel calcolo di un preventivo di Rischio Nuovo un'auto alimentata esclusivamente a benzina, prevede una tariffa differente da quella che verrebbe applicata ad un'auto alimentata a GPL/Metano.Pertanto se tale dato di quotazione viene modificato durante l'annualità, il premio di polizza viene aggiornato generando un'integrazione o un rimborso.Nella speranza che la nostra risposta sia esaustiva e di ritrovarla anche per quest'anno tra i nostri clienti, le porgiamo i nostri più cordiali saluti .

Servizio Assistenza Clienti Genialloyd

cpaolo67 - Gio 1 Giu 2006, 14:23
Oggetto:

lo_stalker ha scritto:
Ecco la risposta del Servizio Clienti Genialloyd.

Giudicate voi, io migro...



Che dire... Sbalordito Sbalordito Sbalordito senza parole!!!!! Figuraccia Figuraccia Figuraccia
Potrei ancora ancora arrivare a capire che dicano che auto alimentate a gas hanno più rischio di incendio (sarebbe una cosa grave, ma arriverei a capirla), ma che parlino di rischio RC è INCREDIBILE!!!!!!! Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso
lo_stalker - Lun 19 Giu 2006, 14:31
Oggetto:

Ciao a tutti

qualche giorno fa ho fatto il preventivo con directline, che è risultato il conveniente.

Tuttavia, dato che facendo il preventivo online non si poteva specificare il tipo di alimentazione, ho mandato una mail per chiedere se fa la differenza.
Dato che ad oggi non avevo ancora otenuto risposta, ho chiamato il call center dove mi hanno detto che NON FA NESSUNA DIFFERENZA.

Il preventivo dice:

1.500.000 euro di massimale + 51.000 euro infortuni conducente + tutela legale base + aasistenza stradale base = 1.161 euro

Pagando online con carta di credito entro 4 giorni prima della scadenza della polizza, ulteriore sconto e si pagano 1.006 euro

Direi ottimo, Directline vince. Speriamo il servizio sia all'altezza. Anzi, speriamo di non averne bisogno!

Saluti!
fisico73 - Lun 19 Giu 2006, 14:38
Oggetto:

1000 €/anno

MIIIIIIIIIIIIIIIIIIIZZZZZZEKA....
mi verrebbe un colpo

ma che macchina assicuri?
Vabbeh che sei di PD ma non pensavo tutta questa differenza (VR---TN -78€ a "favore" dei residenti in Trentino)

io con un 2000 in 8 classe pago "solo" 700 €/anno

Ora vedo cosa fanno a me....
poi vi dico.. Risata
fisico73 - Lun 19 Giu 2006, 14:46
Oggetto:

beh devo dire che non sarebbe malaccio...
pagherei quasi 120 € in meno della mia attuale (a parità di parametri).

c'e' da pensarci....
lo_stalker - Lun 19 Giu 2006, 14:46
Oggetto:

fisico73 ha scritto:


ma che macchina assicuri?
Vabbeh che sei di PD ma non pensavo tutta questa differenza (VR---TN -78€ a "favore" dei residenti in Trentino)

io con un 2000 in 8 classe pago "solo" 700 €/anno


Sempre la mitica Volvo 850 glt sw 2.0 105kw...
Fantastica anche nelle spese:
300 euro di bollo!!

Comunque c'è anche da dire che ho iniziato l'anno scorso, per cui vado in classe 13...

E' questo che alza di molto il conto.
fisico73 - Lun 19 Giu 2006, 14:51
Oggetto:

si hai ragione.... la classe di merito incide moltissimo....
Sorriso
Ospite - Dom 23 Lug 2006, 21:55
Oggetto:

Salve a tutti,

questo è il mio primo post dopo un pò di tempo che leggo tutte le varie info all'interno del forum.

Io lavoro in ambito assicurativo, quindi qualche cosina ne "mastico" per poterne parlare Sorriso

Vi fornisco il link di un grosso broker online che vi faciliterà non poco nella formulazione dei vostri preventivi RCA:

http://www.6sicuro.it/

E' opportuno ricordare un cosa: stipulare un contratto RCA non è come pagare una tassa, ove meno si paga meglio è.
All'atto della stipula, stiamo comprando un "qualcosa", e dovete mettervi nell'ottica di conoscere bene tutti i dettagli di questo "qualcosa".

E' fondamentale la lettura del contratto di assicurazione, specie per quanto concerne le varie rivalse dell'assicuratore nei confronti dell'assicurato.
Qui si basa molto la validità di una copertura o meno.

Spero di essere stato utile Risata
ariosto - Dom 23 Lug 2006, 23:08
Oggetto:

anthares2000 ha scritto:

Vi fornisco il link di un grosso broker online che vi faciliterà non poco nella formulazione dei vostri preventivi RCA:

http://www.6sicuro.it/


Ho assicurato un'auto (non mia) con loro, perche' la compagnia che risultava piu' conveniente per quell'assicurazione (la Toro) non consentiva di assicurarsi direttamente on-line.

Non mi pare che l'assistenza clienti brilli per efficienza: il contrassegno e' arrivato senza le condizioni di polizza e senza la carta verde, gli ho scritto una mail e non mi hanno manco risposto, dopo due settimane e' arrivata la carta verde...

Quando devo rinnovare la mia polizza, vado sempre a fare un preventivo di verifica su 6sicuro.it, ma il prezzo migliore che mi propongono non e' mai conveniente rispetto alla mia compagnia (Genialloyd) che oltretutto e' efficientissima!
Ospite - Lun 14 Ago 2006, 11:46
Oggetto:

Io finalmente da pochi giorni ho la mia auto trasformata a metano !!!...

Avrei un paio di domande da porvi:

1) Essendo la mia auto nuova (0206) la garanzia (Alfa Romeo) risulta attiva o decade per la trasformazione fatta sulla mia auto ??..

2) Con la mia assicurazione (Unipol) avendo l'auto trasformata in metano,
si possono avere sconti ??..

grazie x le risposte.
Ospite - Lun 14 Ago 2006, 17:04
Oggetto:

Per la garanzia, magari prima dell'acquisto ti dovevi trovare d'accordo con il concessionario. Comunque secondo me ci possono essere almeno due casi:
A)
appena sa che hai trasformato l'auto a metano ti dice che la garanzia sull'auto decade.

B)
può conservare la garanzia per quanto riguarda la parte che non è stata soggetta a trasformazione ( l'impianto tanto è garantito dalla ditta che ti ha fatto la trasformazione).

Io ti auguro che ti consideri nel caso B ( che è anche il più logico) comunque ti conviene parlarne con lui.

Per il problema assicurativo, non credo che le Assicurazioni facciano un prezzo migliore a chi ha montato un impianto a metano, tuttalpiù ti faranno lo stesso prezzo, secondo me!!

comunque ciao e buon metano!!!
cpaolo67 - Ven 15 Set 2006, 14:23
Oggetto:

ariosto ha scritto:

...il prezzo migliore che mi propongono non e' mai conveniente rispetto alla mia compagnia (Genialloyd) che oltretutto e' efficientissima!


Lungi da me il voler fare "pubblicità"... non è proprio mia intenzione, anche perchè non ho nulla a che fare con Genialloyd, se non esserne cliente.
Però vorrei dare a Cesare ciò che è di Cesare.
Visto che molte volte sono pronto a criticare in negativo, ora vorrei "complimentarmi" con la mia assicurazione!
Lasciamo da parte il discorso conveniente o meno, che ha molte variabili (classe di merito - città di residenza ecc.), io però posso dire come ha agito con me la Genialloyd quando ho "aperto" il sinistro del furto autoradio, con relativa forzatura e rottura della serratura delle mia Multipla.
Gli ho chiamati e mi hanno chiesto di inviargli via fax la denuncia dei Carabinieri. Il giorno dopo mi hanno contattato e mi hanno detto che se volevo potevo rivolgermi alla mia carrozzeria di fiducia ed in quel caso mi avrebbero liquidato con bonifico o con assegno circolare dopo aver ricevuto la fattura; oppure se volevo andare da una loro carrozzeria "convenzionata" (ce n'era proprio una autorizzata Fiat vicino alla zona dove lavoro) avrebbero fatto tutto loro e non avrei dovuto "anticipare" nulla.
Ho scelto la "seconda" opzione ed ho riavuto l'auto perfettamente a posto nel giro di 10 giorni.
Poi c'era il discorso autoradio.
Avevo ancora lo scontrino (lo tenevo per la garanzia) ed era del 04/06/2005 per euro 79. Mi hanno accordato un risarcimento di euro 50, e visto che aveva già più di un anno Pollice su ..., beh io sono completamente soddisfatto della MIA assicurazione!!! Occhiolino Pernacchia
Ospite - Mer 1 Nov 2006, 20:49
Oggetto:

ariosto ha scritto:
...il prezzo migliore che mi propongono non e' mai conveniente rispetto alla mia compagnia (Genialloyd) che oltretutto e' efficientissima!

Quello che segnala cpaolo67 è utile, specie per me che intendo cambiare assicurazione passando da una tradizionale ad altra on line. Oltre a Genialloyd, che mi dite di Zuritel?
jonniv - Mer 1 Nov 2006, 22:47
Oggetto:

blu ha scritto:
........ Oltre a Genialloyd, che mi dite di Zuritel?


Se leggi quello che già abbiamo scritto nelle pagine prima di questa troverai sicuramente le impressioni che stai cercando. Spazientito Occhiolino
Le mie le trovi al 21 Ottobre 2005.
Ospite - Dom 5 Nov 2006, 19:06
Oggetto:

Perplesso Buonasera a Tutti.
Non riesco a ricordare , forse perchè gli anni della scuola guida sono passati da uin pezzo,..... cosa succede se l'auto viene sorpresa o peggio, coinvolta in un sinistro e il peso supera quello massimo indicato sulla carta di circolazione???....sai com'è una bomboletta in più per aumentare l'autonomia, gli amici da riportare a casa,i troppi tortelloni... Spaventato
Ciao Andrea
jonniv - Dom 5 Nov 2006, 21:34
Oggetto:

orsobrunetto ha scritto:
..... cosa succede se l'auto viene sorpresa o peggio, coinvolta in un sinistro e il peso supera quello massimo indicato sulla carta di circolazione.......


Sorpresa mi sembra difficile a meno che non sia così "seduta" da sembrare senza ammortizzatori ed in ogni caso minimo son sanzioni.
In caso di sinistro, soprattutto se grave, l'assicurazione cercherà ogni eventuale cavillo per risarcire in parte o non risarcire.
Figurati in questo caso. Occhiolino
cpaolo67 - Lun 6 Nov 2006, 14:47
Oggetto:

jonniv ha scritto:
orsobrunetto ha scritto:
..... cosa succede se l'auto viene sorpresa o peggio, coinvolta in un sinistro e il peso supera quello massimo indicato sulla carta di circolazione.......


Sorpresa mi sembra difficile a meno che non sia così "seduta" da sembrare senza ammortizzatori ed in ogni caso minimo son sanzioni.
In caso di sinistro, soprattutto se grave, l'assicurazione cercherà ogni eventuale cavillo per risarcire in parte o non risarcire.
Figurati in questo caso. Occhiolino


Ciao Jonniv... piccola precisazione... l'assicurazione NON può NON risarcire il sinistro... il fatto è che poi potrà fare azione di rivalsa sul proprio assicurato!!! E lì son cavoli, se hai qualche cosa di intestato, e il danno era "grosso"... tipo il risarcimento di una vittima, beh, quel qualcosa di intestato se lo prendono loro!!!!
Ospite - Ven 17 Nov 2006, 16:46
Oggetto:

anthares2000 ha scritto:
Salve a tutti,

questo è il mio primo post dopo un pò di tempo che leggo tutte le varie info all'interno del forum.

Io lavoro in ambito assicurativo, quindi qualche cosina ne "mastico" per poterne parlare Sorriso

Vi fornisco il link di un grosso broker online che vi faciliterà non poco nella formulazione dei vostri preventivi RCA:

http://www.6sicuro.it/

E' opportuno ricordare un cosa: stipulare un contratto RCA non è come pagare una tassa, ove meno si paga meglio è.
All'atto della stipula, stiamo comprando un "qualcosa", e dovete mettervi nell'ottica di conoscere bene tutti i dettagli di questo "qualcosa".

E' fondamentale la lettura del contratto di assicurazione, specie per quanto concerne le varie rivalse dell'assicuratore nei confronti dell'assicurato.
Qui si basa molto la validità di una copertura o meno.

Spero di essere stato utile Risata


si ok ma quel "qualcosa" che stiamo comprando parte da un preciso "vantaggio" che le compagnie traggono dall'obbligatorietà e dalle dannate varianti legate alla residenza e quant'altro nonchè da una mentalità direi piuttosto arrogante e tesa spesso a "fregare" l'assicurato come ad esempio nel caso più sopra riportato della compagnia che vede un maggior rischio per le auto a gas..

vorrei tanto che pure loro si mettessero maggiormente nell'ottica del cliente
trattandolo appunto da cliente e non da utente da spremere ad ogni costo, da quando l'assicurazione è divenuta obbligatoria le compagnie sono, come le banche, diventate dei colossi economici.. è la solita storia del gioco delle parti e noi, come al solito, siamo le parti con cui giocare..
ak - Ven 24 Nov 2006, 14:17
Oggetto:

Stamattina incuriosito da una pubblicità Linear ho chiesto un preventivo per l'assicurazione senza specificare il tipo di alimentazione, avrei avuto anche l'intenzione di chiedere un secondo preventivo specificandolo per confrontare i 2 premi, ma all'arrivo del I° file pdf mi è quasi venuto un colpo: 1643 € di sola R/C auto! Boh! Boh! Boh! Pollice verso Pollice verso Pollice verso
...l'attuale polizza Genialloyd annuale è di 536 € inclusi infortuni del conducente, IL TRIPLO! Fortuna che era una promozione! RTFM! RTFM! RTFM!

...a quel punto il II° preventivo con alimentazione a metano manco l'ho chiesto: mica me l'ha detto il dottore di ripianare da solo le stron..te della gestione Unipol di Consorte. Alt! Alt! Alt!

P.S... manca sempre la faccina che fa il gesto dell'ombrello Pernacchia
cpaolo67 - Ven 24 Nov 2006, 14:43
Oggetto:

ak ha scritto:
Stamattina incuriosito da una pubblicità Linear ho chiesto un preventivo per l'assicurazione senza specificare il tipo di alimentazione, avrei avuto anche l'intenzione di chiedere un secondo preventivo specificandolo per confrontare i 2 premi, ma all'arrivo del I° file pdf mi è quasi venuto un colpo: 1643 € di sola R/C auto! Boh! Boh! Boh! Pollice verso Pollice verso Pollice verso
...l'attuale polizza Genialloyd annuale è di 536 € inclusi infortuni del conducente, IL TRIPLO! Fortuna che era una promozione! RTFM! RTFM! RTFM!


A parte che anche io ho Genialloyd che per ME è la più conveniente, però sei sicuro di aver messo tutto giusto??? A me era capitata una cosa simile con la Genertel, salvo poi accorgermi che c'era una discordanza nella classe di merito!!!!
Mi sembra troppo elevata la differenza!!! Caspita... il triplo!!!! Occhiolino
ak - Ven 24 Nov 2006, 14:54
Oggetto:

Anche ipotizzando di sbagliare la classe di merito di un livello mi pare una differenza invero esagerata...
cpaolo67 - Ven 24 Nov 2006, 15:03
Oggetto:

ak ha scritto:
Anche ipotizzando di sbagliare la classe di merito di un livello mi pare una differenza invero esagerata...


No, una sola classe di merito no, però in quelle caselline, così come quelle delle città, se inserisci un dato molte volte se non "confermi" con un clic del mouse, poi ti prende un'altra cifra. Non so se hai capito cosa intendo!
Magari tu hai inserito classe 1 e poi ti ha preso la 14!!!
O, magari invece NON hai sbagliato nulla e son PAZZI in Linear!!! Risata a crepapelle
ak - Ven 24 Nov 2006, 18:59
Oggetto:

cpaolo67 ha scritto:
Magari tu hai inserito classe 1 e poi ti ha preso la 14!!!
O, magari invece NON hai sbagliato nulla e son PAZZI in Linear!!! Risata a crepapelle


Figuraccia ehm... bravo CPaolo! Pollice su Ho verificato meglio: è la prima delle 2!!! Spaventato

...ritiro tutto e rifaccio il conto... Bonk!
jonniv - Ven 24 Nov 2006, 20:34
Oggetto:

ak ha scritto:
Stamattina incuriosito da una pubblicità Linear ho chiesto un preventivo per l'assicurazione senza specificare il tipo di alimentazione, avrei avuto anche l'intenzione di chiedere un secondo preventivo specificandolo per confrontare i 2 premi, ma all'arrivo del I° file pdf mi è quasi venuto un colpo: 1643 € di sola R/C auto! Boh! Boh! Boh! Pollice verso Pollice verso Pollice verso
...l'attuale polizza Genialloyd annuale è di 536 € ..............



Anch'io ak ho Genialloyd ma per spuntare il prezzo migliore ho dovuto telefonare Figuraccia .
Altroconsumo mi dava I°Zuritel e II° Genialloyd, per pochi € in più, e mi dava anche il prezzo di entrambe. (Odio chiamarlo premio)
Ho provato on-line ma pure inserendo gli stessi dati che avevo comunicato ad Altroconsumo, il prezzo risultava di una decina di € più alto.
Telefonicamente tutto è "ritornato".
Ne io ne la consulente Genialloyd abbiamo saputo spiegarlo.
DEVO per forza pensare di aver toppato qualcosa. Basito Occhiolino
Ospite - Ven 24 Nov 2006, 23:17
Oggetto:

Cpaolo67 ha scritto:
Magari tu hai inserito classe 1 e poi ti ha preso la 14!!!
O, magari invece NON hai sbagliato nulla e son PAZZI in Linear!!!


EHM, se mi posso permettere anch'io Ghigno Occhiolino

basta solo che quando digitate la classe di merito, USIATE lo "scrolling" del mouse, e il numerino, GIRA che è un piacere...... Ghigno Occhiolino Pollice su
(già successo anche al sottoscritto APPUNTO Bonk! )

Jonniv ha scritto:
Anch'io ak ho Genialloyd ma per spuntare il prezzo migliore ho dovuto telefonare Occhiolino .


CORCORDO anche in questo al 101% con Jonniv, sul telefonare per spuntare il prezzo, migliore, se rimembro il file di excel, mi abbonarono un 40-50 Euro di Premio/prezzo che dir si voglia , ma eravamo nel 2002, e passavo da un auto SENZA antifurto di nessun tipo, ad un auto con l'antifurto (Multipla appunto) e FORSE ho barato con la percorrenza che ho indicato sui 20.000 annui.... Occhiolino Ma vieeeni! Firulì...firulà....

Salutations Risata a crepapelle Pollice su
ak - Ven 24 Nov 2006, 23:20
Oggetto:

ehm... jonniv... probabilmente non avevo settato bene la classe bonus-malus che risultava 14 anzichè 0 (mica niente come differenza... Ghigno )

Rifatto il calcolo vien fuori 530€ circa se a benzina e 552€ circa se a metano-benzina, in entrambi i casi con infortuni conducente. Siamo sempre una quindicina di € sopra la mia attuale polizza con classe B/M = 1.
...mo' pare una cosa già piu' normale anche se nel complesso rimane meno conveniente Sorriso

Il bello è che influisce 'na cifra cambiare comune di residenza: se mi sposto di residenza nel comune adiacente come faro' a inizio 2007 le cifre diventano significativamente piu' basse: 421€ e 437€ rispettivamente Sbalordito Risata a crepapelle

Mica ciccia: è circa il 21% in meno , ci ricavo quasi 2 mesi all'anno di percorrenza Pollice su ...o perlomeno compenso le maggiori spese per i 6 km in piu' che faro' ogni giorno.
kanzler68 - Ven 2 Mar 2007, 07:44
Oggetto:

piripippo ha scritto:

Nota dolente per un fumatore non vi è traccia del posacenere e accendisigari, e sorpresa finale al momento di pagare ass.RCA con la compagnia AXA ho pagato 100 euro di più di un benzina perche è ibrida a metano ,ho fatto varie lamentele ma la risposta è stata di farmi leggere un comunicato AXA che disponeva questo aumento per le auto a metano e non c'è stato niente da fare e pagare 384 euro .
Ciao


Ehm... Ghigno se vuoi un mio spensierato consiglio... Ghigno informati bene in giro, perchè di compagnie assicuratrici ce ne sono a bizzeffe Sbalordito e ti posso assicurare che molte si comportano molto meglio rispetto a come si è comportata la tua Arrabbiato , lasciano cioè invariato il premio nonostante l'auto sia a doppia alimentazione Pollice su
Fai un giretto in qualche altra compagnia... Occhiolino Pollice su

Ciao! Ghigno
Ospite - Ven 2 Mar 2007, 13:39
Oggetto:

Grazie per il consiglio ,ma anche io ero alle strette la vecchia assicurazione che poi ho passato alla c3 GNV era scaduta da 10 giorni e dovendo immatricolare la nuova non ho avuto il tempo di cercare ,ma ora inizio per l'anno prossimo
ciao Spazientito Spazientito Spazientito
grandeporcello - Ven 2 Mar 2007, 22:20
Oggetto:

piripippo ha scritto:
Ciao a tutti ,Oggi ho immatricolato la c3 GNV fatto 50 km ,tutto alla meraviglia per adesso nulla da dire il computer di bordo funziona solo a benzina come era logico e il kit foratura è completo del compressorino elettrico.
Nota dolente per un fumatore non vi è traccia del posacenere e accendisigari, e sorpresa finale al momento di pagare ass.RCA con la compagnia AXA ho pagato 100 euro di più di un benzina perche è ibrida a metano ,ho fatto varie lamentele ma la risposta è stata di farmi leggere un comunicato AXA che disponeva questo aumento per le auto a metano e non c'è stato niente da fare e pagare 384 euro .
Ciao


Assitalia non applica differenze. Visita www.movimentoconsumatori.it dove puoi trovare la polizza più economica Occhiolino
Ospite - Ven 2 Mar 2007, 23:32
Oggetto:

grazie GRANPORCELLO ho provato a fare i preventivi ma ho ancora i brividi di paura
CARIGE ASSICURAZIONI 01/07/2006 414,00

--------------------------------------------------------------------------------

ROYAL E SUNALLIANCE 01/10/2006 423,00
le meno costose.

Va bene pagare caro ma qui si esagera sono in classe 1A da 2 anni non ho franchigia il capitale ass 1.500.000 e possono guidare i neo patentati senza restrizioni con AXA io reclamo la differenza fra Benzina e Metano di 100 euro.
Per CARLUS il compressorino mi sa che è un omaggio della concessionaria non è marchiato Citroen.

Avevo letto che Il manometro del metano si scalda in maniera preoccupante m, mentre questo si scalda ma normalmente.

P.S non vorrei che la C3NGV commercializzata paesi non italiani abbia qualche modifica rispetto la c3byEnergy m .Ciao a tutti
Ospite - Sab 3 Mar 2007, 11:07
Oggetto:

piripippo ha scritto:
Nota dolente per un fumatore non vi è traccia del posacenere e accendisigari, e sorpresa finale al momento di pagare ass.RCA con la compagnia AXA ho pagato 100 euro di più di un benzina perche è ibrida a metano ,ho fatto varie lamentele ma la risposta è stata di farmi leggere un comunicato AXA che disponeva questo aumento per le auto a metano e non c'è stato niente da fare e pagare 384 euro .
Ciao


Se posso darti un consiglio,
VISTO che con la AXA ci giravo anch'io, e che di punto in bianco è passata da 730.000 lirette ad 1.000.000 ed OLTRE, l'ho cambiata con la Genialloyd, si fa' TUTTO con il telefono e su Internet, ed ho appena SPERIMENTATO
il nuovo modo di risarcire i piccoli incidenti

FAVOLOSO
in un mese senza intoppi o casini (ma anche meno, non avevo tempo io ed il mio carrozziere Occhiolino ) mi HANNO LIQUIDATO pagandomi TUTTO
( avevo ragione IO )

Salutations Occhiolino Sbalordito Pollice su
Ospite - Sab 3 Mar 2007, 13:32
Oggetto:

Grazie CICCIODONNY fatto preventivo online Genialloyd

massimale 1.600.000,00

Premio:
€ 426,00 Figuraccia Figuraccia Pollice verso
Con conducente con patente fresca son dolori.
Sbalordito Sbalordito Ciao
grandeporcello - Sab 3 Mar 2007, 14:13
Oggetto:

piripippo ha scritto:
Grazie CICCIODONNY fatto preventivo online Genialloyd

massimale 1.600.000,00

Premio:
€ 426,00 Figuraccia Figuraccia Pollice verso
Con conducente con patente fresca son dolori.
Sbalordito Sbalordito Ciao


Prova a mettere il massimale al minimo.
Ospite - Sab 3 Mar 2007, 15:57
Oggetto:

Genialloyd
Guida Libera. E’ la formula adatta per tutti i conducenti, ideale anche in caso di guidatori con età inferiori ai 23 anni e patentati da meno di due anni.
Massimali 774.685,35 il meno possibile 422 euro !!! mi sembrano matti. Pollice verso Pollice verso
P.S volevo pubblicare delle foto ,come si fà ? Ghigno Risata a crepapelle Risata
Grazie
Ospite - Dom 4 Mar 2007, 01:53
Oggetto:

piripippo ha scritto:
Genialloyd
Guida Libera. E’ la formula adatta per tutti i conducenti, ideale anche in caso di guidatori con età inferiori ai 23 anni e patentati da meno di due anni.
Massimali 774.685,35 il meno possibile 422 euro !!! mi sembrano matti.


A parte che mi sovviene il famoso ritornello Non sempre si può vincere...... Ghigno Bisogna saper perdere....

Incomincio a convincermi, che AXA, Royal , Genialloyd, etc.etc., ti hanno aumentato il premio, per la Patente Fresca e NON per l'auto a metano, perchè a ME, non hanno aumentato una CICCA,
ma io ho l'opzione che la GUIDO SOLO IO,
e di anni di patente sono OLTRE 20..... Occhiolino Sbalordito Pollice su

Sicurescion e perdescion Occhiolino
Ospite - Dom 4 Mar 2007, 09:15
Oggetto:

Anche a me viene in mente un famoso ritornello "In questo mondo di ***********" La mia patente ha 25 anni e da + di 5 che non ho sinistri per colpa mia, il neo patentato e per mia figlia . Mi sà che quello che risparmiamo lo tolgono da un'altra parte, speriamo che visto l'aumentare delle macchine a metano e gpl non rimettono la sovrattassa come negli anni 80. Figuraccia Figuraccia
Ciao
http://www.metanoauto.com/modules.php?name=gallery2&g2_itemId=22160
ak - Dom 4 Mar 2007, 11:13
Oggetto:

piripippo ha scritto:
Mi sà che quello che risparmiamo lo tolgono da un'altra parte, speriamo che visto l'aumentare delle macchine a metano e gpl non rimettono la sovrattassa come negli anni 80. Figuraccia Figuraccia
Ciao
http://www.metanoauto.com/modules.php?name=gallery2&g2_itemId=22160

Stai mescolando le assicurazioni con le tasse.
sulla reintroduzione della sovratassa la vedo dura, visto che manca il presupposto di base per imporre balzelli insensati sui veicoli meno inquinanti.

P.S. c'è una discussione appositamente aperta sull'argomento:

<a href="http://www.metanoauto.com/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=620&highlight=assicurazioni">Metano e Assicurazioni</a>
Ospite - Lun 5 Mar 2007, 21:07
Oggetto:

Dovendo ritire l'auto il gg x ad esempio alle ore 15, tenendo ben presente che l'assicurazione trasferita dalla vecchia auto alla nuova, parte esattamente alle ore 15, si è comunque coperti con la vecchia auto ad esempio se per un contrattempo o disagio stradale si arriva in concessionaria che ne so ad es alle 15 e 30?
jonniv - Lun 5 Mar 2007, 22:04
Oggetto:

gianluca ha scritto:
Dovendo ritire l'auto il gg x ad esempio alle ore 15, tenendo ben presente che l'assicurazione trasferita dalla vecchia auto alla nuova, parte esattamente alle ore 15, si è comunque coperti con la vecchia auto ad esempio se per un contrattempo o disagio stradale si arriva in concessionaria che ne so ad es alle 15 e 30?


Non ho mai saputo di assicurazione a ore. Figuraccia
Comunque un minuto dopo le x, se è scaduta, ................. è scaduta!
Tieni conto che dal conce ci starai almeno mezz'ora ecco che tenendoti un'ora di margine dovresti essere più tranquillo.
metano72 - Mar 6 Mar 2007, 09:11
Oggetto:

gianluca ha scritto:
Dovendo ritire l'auto il gg x ad esempio alle ore 15, tenendo ben presente che l'assicurazione trasferita dalla vecchia auto alla nuova, parte esattamente alle ore 15, si è comunque coperti con la vecchia auto ad esempio se per un contrattempo o disagio stradale si arriva in concessionaria che ne so ad es alle 15 e 30?


Mi pare purtroppo "normale" dovrai arrivare con un pò di anticipo! Buon Ritiro.
junp1975 - Sab 28 Apr 2007, 11:36
Oggetto:

a chi può essere utile ed è + o - nelle mie condizioni, fate un salto da lloyd adriatica
auto 1.8 (non ricordo bene, ma forse l'alimentazione non conta)
conducente 31 anni
guida responsabile (ovvero conducenti minimo 26 anni)
classe merito 1 (in realtà sarebbe dovrebbe essere la MENO 8 Figo! )
0 sinistri negli ultimi 5 anni
franchigia (ma essendo in prima non si applica)
pagamento in un'unica soluzione annuale

totale: 326€/anno

visto che l'auto la guido al 99,9999999999% io (in 20.000 km l'ha portata si e no 10km mio fratello oltre me) non ho fatto la "conducente" ma la "personale" (cioè sono assicurato anche fuori dall'auto

totale 389€/anno

non mi sembra male, considerato anche che sono in prov di TA, se fossi in prov di MT (il confine dista da me meno di 10km, il mio distributore abituale è a MT) risparmierei ancora un 30-40% sulla RCA Arrabbiato
Ospite - Gio 12 Lug 2007, 10:09
Oggetto:

secondo voi conviene fare la poliza incendio e furto?
Ospite - Gio 12 Lug 2007, 11:11
Oggetto:

mazzarelli ha scritto:
secondo voi conviene fare la poliza incendio e furto?

beh per incendio, cristalli o altri danni magari sì...
ma per il furto...credo sia una delle macchine meno rubate (soprattutto la versione civile) in europa!!!è così rara che piazzarla diventerebbe veramente complicato credo! ovviamente non sono un esperto in materia...questa è solo la mia modesta opinione Occhiolino
cpaolo67 - Gio 12 Lug 2007, 11:19
Oggetto:

Andoral ha scritto:
mazzarelli ha scritto:
secondo voi conviene fare la poliza incendio e furto?

beh per incendio, cristalli o altri danni magari sì...
ma per il furto...credo sia una delle macchine meno rubate (soprattutto la versione civile) in europa!!!è così rara che piazzarla diventerebbe veramente complicato credo! ovviamente non sono un esperto in materia...questa è solo la mia modesta opinione Occhiolino


Pollice su ... anche secondo me la polizza furto è probabilmente inutile; il fatto è che da quel che ne so io, se non assicuri contro il furto NON puoi fare né incendio né atti vandalici ecc.... però forse mi sbaglio Spazientito
metano72 - Gio 12 Lug 2007, 11:21
Oggetto:

Spesso rubano anche per i pezzi di ricambio, però con gli autocarri le probabilità che accada sono minime.

Ciao Sorriso Sorriso Sorriso
Ospite - Gio 12 Lug 2007, 11:25
Oggetto:

cpaolo67 ha scritto:
Andoral ha scritto:
mazzarelli ha scritto:
secondo voi conviene fare la poliza incendio e furto?

beh per incendio, cristalli o altri danni magari sì...
ma per il furto...credo sia una delle macchine meno rubate (soprattutto la versione civile) in europa!!!è così rara che piazzarla diventerebbe veramente complicato credo! ovviamente non sono un esperto in materia...questa è solo la mia modesta opinione Occhiolino


Pollice su ... anche secondo me la polizza furto è probabilmente inutile; il fatto è che da quel che ne so io, se non assicuri contro il furto NON puoi fare né incendio né atti vandalici ecc.... però forse mi sbaglio Spazientito


esttamente, Pollice su Pollice su
certe compagnie ti permettono di assicurare anche solo i cristalli insieme all rca normale
ma in tutte furto e incendio sono legate tra loro e atti vandalici si possono includere solo ed esclusivamente con furto incendio
Ospite - Gio 12 Lug 2007, 11:48
Oggetto:

67-CH4 ha scritto:
esttamente, Pollice su Pollice su
certe compagnie ti permettono di assicurare anche solo i cristalli insieme all rca normale
ma in tutte furto e incendio sono legate tra loro e atti vandalici si possono includere solo ed esclusivamente con furto incendio


Ultimamente gli atti vandalici sono esplicitati come atti vandalici a seguito di tentativo di furto Pollice verso , quindi, in teoria, se il ragazzino ti passa con la chiave la carrozzeria, l'assicurazione potrebbe pure rifiutarsi di pagare (puoi sempre dire che avevano tentato di rubare l'auto e non riuscendoci si sono incazzati ed hanno compiuto atti di vandalismo .... secondo voi regge? Ahem... )
Ospite - Gio 12 Lug 2007, 12:28
Oggetto:

allora io ti riporto la mia esperienza con fondiaria quando ero assicurato con incendio furtio + atti vandalici
con gli atti vandalici avevo una franchigia 100 mila lire
mentre su furto non c'era nulla
ho subito degli atti vandalici che il perito ha stabilito causa tentato furto infatti mi avevano scassinato la serratura e ammaccato la portiera nel tentativo di aprirla.probabilmente per rubare l'auto o per curiosare all'interno.
mi hanno risarcito il danno senza sborsare la franchigia.
giustificando il tutto che gli atti vandalici sono stati causati per un tentativo di furto.
paradossalmente è stato cosi .
ricordo che mi hanno risarcito anche il tergilunotto che era stato divelto forse per ripicca per non essere riusciti ad entrare

sulla zafi stessa storia con assicurazione axa. mi hanno risarcito il lunotto andato in frantumi come atto vandalico e qui parliamo gia nel 2003 .
ora come ora non so se siano cambiate cosi radicalmente le regolamentazioni in oggetto .
maximix - Gio 12 Lug 2007, 12:32
Oggetto:

pf ha scritto:

Ultimamente gli atti vandalici sono esplicitati come atti vandalici a seguito di tentativo di furto Pollice verso , quindi, in teoria, se il ragazzino ti passa con la chiave la carrozzeria....

Non sempre, dipende dalla compagnia: io ho obbligatoriamente 250 euro di franchigia sugli atti vandalici, quindi se mi "chiavano" Ghigno la vernice, pago quasi tutto io! Pollice verso I danni da tentato furto li ho assicurati a parte, senza franchigia.
focozzone - Gio 12 Lug 2007, 15:00
Oggetto:

Andoral ha scritto:
mazzarelli ha scritto:
secondo voi conviene fare la poliza incendio e furto?

beh per incendio, cristalli o altri danni magari sì...
ma per il furto...credo sia una delle macchine meno rubate (soprattutto la versione civile) in europa!!!è così rara che piazzarla diventerebbe veramente complicato credo! ovviamente non sono un esperto in materia...questa è solo la mia modesta opinione Occhiolino
Mi vergogno un po' a dirlo, ma il fatto di avere una linea non propriamente accattivante credo sia alla base del dato. E, detto per inciso, non mi dispiace affatto. In effetti, l'eventualità più probabile è a mio avviso quella del furto al fine di approvvigionamento di ricambi. Comunque, vivendo in una città in cui il furto d'auto è all'ordine del giorno, anzi... dell'ora, almeno per i primi 3-4 anni credo che la farò.
Devo solo decidere se estenderla ai cristalli, ma credo di capire che comunque convenga. Di questi tempi, la madre degli idioti pare particolarmente prolifica.
A proposito poi di antifurto: qualcuno di voi ne ha installato uno, o lo ritiene necessario? O è meglio il ferro bloccapedali o sterzo?
cpaolo67 - Gio 12 Lug 2007, 15:04
Oggetto:

focozzone ha scritto:

A proposito poi di antifurto: qualcuno di voi ne ha installato uno, o lo ritiene necessario? O è meglio il ferro bloccapedali o sterzo?


Io ho sempre usato il bloccapedali e niente antifurto; però da quando il 1° maggio del 2006 mi hanno forzato la serratura per rubarmi un'autoradio da 70 euro, ho fatto mettere l'antifurto con la sirena!!! Uiuiuiuiuuii... Ghigno
Ospite - Gio 12 Lug 2007, 15:16
Oggetto:

focozzone ha scritto:
Andoral ha scritto:
mazzarelli ha scritto:
secondo voi conviene fare la poliza incendio e furto?

beh per incendio, cristalli o altri danni magari sì...
ma per il furto...credo sia una delle macchine meno rubate (soprattutto la versione civile) in europa!!!è così rara che piazzarla diventerebbe veramente complicato credo! ovviamente non sono un esperto in materia...questa è solo la mia modesta opinione Occhiolino
Mi vergogno un po' a dirlo, ma il fatto di avere una linea non propriamente accattivante credo sia alla base del dato. E, detto per inciso, non mi dispiace affatto. In effetti, l'eventualità più probabile è a mio avviso quella del furto al fine di approvvigionamento di ricambi. Comunque, vivendo in una città in cui il furto d'auto è all'ordine del giorno, anzi... dell'ora, almeno per i primi 3-4 anni credo che la farò.
Devo solo decidere se estenderla ai cristalli, ma credo di capire che comunque convenga. Di questi tempi, la madre degli idioti pare particolarmente prolifica.
A proposito poi di antifurto: qualcuno di voi ne ha installato uno, o lo ritiene necessario? O è meglio il ferro bloccapedali o sterzo?


Antifurto?

Consiglio personale: se lo vuoi mettere NON RIVOLGERTI ALLA OPEL Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso

Ho due Opel con antifurto aftermarket linea accessori Opel

Nell'Astra la centralina è stata sostituita una volta in garanzia e adesso l'ho disattivata (impazzita nuovamente)

Nella Zafira è già stato fatto un intervento e comunque ogni tanto mi parte l'allarme

Sarò sfigato io, ma, qualora dovessi comprare un'altra Opel, non farei certo installare da loro l'antifurto.
Ospite - Ven 13 Lug 2007, 06:44
Oggetto:

focozzone ha scritto:
Andoral ha scritto:
mazzarelli ha scritto:
secondo voi conviene fare la poliza incendio e furto?

beh per incendio, cristalli o altri danni magari sì...
ma per il furto...credo sia una delle macchine meno rubate (soprattutto la versione civile) in europa!!!è così rara che piazzarla diventerebbe veramente complicato credo! ovviamente non sono un esperto in materia...questa è solo la mia modesta opinione Occhiolino
Mi vergogno un po' a dirlo, ma il fatto di avere una linea non propriamente accattivante credo sia alla base del dato. E, detto per inciso, non mi dispiace affatto. In effetti, l'eventualità più probabile è a mio avviso quella del furto al fine di approvvigionamento di ricambi. Comunque, vivendo in una città in cui il furto d'auto è all'ordine del giorno, anzi... dell'ora, almeno per i primi 3-4 anni credo che la farò.
Devo solo decidere se estenderla ai cristalli, ma credo di capire che comunque convenga. Di questi tempi, la madre degli idioti pare particolarmente prolifica.
A proposito poi di antifurto: qualcuno di voi ne ha installato uno, o lo ritiene necessario? O è meglio il ferro bloccapedali o sterzo?


per quanto riguarda i cristalli non è che dipenda solo dalla madre dell'idiota capita piu sovente se percorri un tratto di strada tipo tangenziale o autostrada dietro a camion è abbastanza un piccolo ciotolo che ti schizzi su cristallo che il danno è fatto è devi cambiare il parabrezza.
anche perchè costa 10-12 euro anno assicurare i cristalli è una spesa che si puo sostenere.
per quanto riguarda antifurto e blòoccapedali a mio modesto avviso sono tutte cazzate o con poco potere deterrente.
Ospite - Ven 13 Lug 2007, 09:16
Oggetto:

67-CH4 ha scritto:

per quanto riguarda i cristalli non è che dipenda solo dalla madre dell'idiota capita piu sovente se percorri un tratto di strada tipo tangenziale o autostrada dietro a camion è abbastanza un piccolo ciotolo che ti schizzi su cristallo che il danno è fatto è devi cambiare il parabrezza.
anche perchè costa 10-12 euro anno assicurare i cristalli è una spesa che si puo sostenere.
per quanto riguarda antifurto e blòoccapedali a mio modesto avviso sono tutte cazzate o con poco potere deterrente.


Antifurto: serve solamente come deterrente per quello che ti vuole fregare il giubbotto lascato sul sedile, non impedisce certo il furto dell'auto

Assicurazione cristalli: già usata due volte (sassi da camion) e in attesa di un terzo utilizzo (fessurazione per sassi da camion): la consiglio
cpaolo67 - Ven 13 Lug 2007, 09:35
Oggetto:

67-CH4 ha scritto:

per quanto riguarda antifurto e blòoccapedali a mio modesto avviso sono tutte cazzate o con poco potere deterrente.


Sono un GROSSISSIMO deterrente per *********** NON professionisti tipo ad esempio i tossicodipendenti che come nel mio caso hanno forzato la serratura (spaccandomela) piegandomi la lamiera della portiera e casusandomi un danno di circa 300 euro per una radio da 70 euro (prova ne è che la notte che hanno rubato la mia autoradio, ne hanno rubate altre ma SOLO alle auto senza antifurto, quelle con i led lampeggianti e l'adesivo sul vertro sono rimaste illese)!
Oppure per quelli che rubano l'auto solo per sfondare la vetrina di qualche negozio usandola come ariete. Piuttosto di tribulare con un antifurto che può suonare o con il bullok che richiede comunque una certo lavoro per essere "scassinato", scelgono un altra auto.
Ospite - Ven 13 Lug 2007, 10:49
Oggetto:

cpaolo67 ha scritto:
67-CH4 ha scritto:

per quanto riguarda antifurto e blòoccapedali a mio modesto avviso sono tutte cazzate o con poco potere deterrente.


Sono un GROSSISSIMO deterrente per *********** NON professionisti tipo ad esempio i tossicodipendenti che come nel mio caso hanno forzato la serratura (spaccandomela) piegandomi la lamiera della portiera e casusandomi un danno di circa 300 euro per una radio da 70 euro (prova ne è che la notte che hanno rubato la mia autoradio, ne hanno rubate altre ma SOLO alle auto senza antifurto, quelle con i led lampeggianti e l'adesivo sul vertro sono rimaste illese)!
Oppure per quelli che rubano l'auto solo per sfondare la vetrina di qualche negozio usandola come ariete. Piuttosto di tribulare con un antifurto che può suonare o con il bullok che richiede comunque una certo lavoro per essere "scassinato", scelgono un altra auto.


certamente,quello che dici tu è vero
pero se invece di farti tutti sti danni,
con un sasso ti sfondano il vetro laterale aprono la portiera e la radio o giubbotto che sia volavia
sti qua erano propio messi male per fare tutto sto casino che in molto meno tempo avrebbero potuto ottenere lo stesso risultato.
comunque è sostanzialmente esatto quello che tu affermi
cpaolo67 - Ven 13 Lug 2007, 11:06
Oggetto:

67-CH4 ha scritto:

certamente,quello che dici tu è vero
pero se invece di farti tutti sti danni,
con un sasso ti sfondano il vetro laterale aprono la portiera e la radio o giubbotto che sia volavia
sti qua erano propio messi male per fare tutto sto casino che in molto meno tempo avrebbero potuto ottenere lo stesso risultato.
comunque è sostanzialmente esatto quello che tu affermi


Boh, secondo me se spaccavano il vetro facevano più rumore e potevano essere sentiti; invece con un cacciavite (mi ha detto il carroziere) infilato nella serratura aprono quasi tutte le auto senza farsi sentire.
Poi a dirti la verità ho preferito così che non avere cristalli in tutta l'auto!!! Anche perchè poi mi sa cha alla fine il costo non sarebbe stato di molto inferiore.
Infine concordo con te che erano messi proprio male; pensa che a me hanno rubato una radio quasi nuova da 70 euro, e passi... ma ad altri hanno rubato radio di 15/20 anni. Quelle "mitiche" estraibili, ma che ormai i porpietari non estraevano più perchè tanto, chi le ruba????
Ultime parole famose!!!!
maximix - Lun 16 Lug 2007, 12:32
Oggetto:

Gli antifurto per autovetture. Della serie: è solo questione di tempo! Buona lettura.
focozzone - Gio 19 Lug 2007, 16:09
Oggetto:

67-CH4 ha scritto:
focozzone ha scritto:
Andoral ha scritto:
mazzarelli ha scritto:
secondo voi conviene fare la poliza incendio e furto?

beh per incendio, cristalli o altri danni magari sì...
ma per il furto...credo sia una delle macchine meno rubate (soprattutto la versione civile) in europa!!!è così rara che piazzarla diventerebbe veramente complicato credo! ovviamente non sono un esperto in materia...questa è solo la mia modesta opinione Occhiolino
Mi vergogno un po' a dirlo, ma il fatto di avere una linea non propriamente accattivante credo sia alla base del dato. E, detto per inciso, non mi dispiace affatto. In effetti, l'eventualità più probabile è a mio avviso quella del furto al fine di approvvigionamento di ricambi. Comunque, vivendo in una città in cui il furto d'auto è all'ordine del giorno, anzi... dell'ora, almeno per i primi 3-4 anni credo che la farò.
Devo solo decidere se estenderla ai cristalli, ma credo di capire che comunque convenga. Di questi tempi, la madre degli idioti pare particolarmente prolifica.
A proposito poi di antifurto: qualcuno di voi ne ha installato uno, o lo ritiene necessario? O è meglio il ferro bloccapedali o sterzo?


per quanto riguarda i cristalli non è che dipenda solo dalla madre dell'idiota capita piu sovente se percorri un tratto di strada tipo tangenziale o autostrada dietro a camion è abbastanza un piccolo ciotolo che ti schizzi su cristallo che il danno è fatto è devi cambiare il parabrezza.
anche perchè costa 10-12 euro anno assicurare i cristalli è una spesa che si puo sostenere.
per quanto riguarda antifurto e blòoccapedali a mio modesto avviso sono tutte cazzate o con poco potere deterrente.
Vorrei segnalare a chi non lo sapesse che l'auto di cui si parla nei messaggi qui sopra è la Opel Combo EcoM.
Per quanto riguarda ciò che sostiene 67-CH4: tutto giusto Pollice su . Quando parlavo della madre degli idioti mi riferivo a quanto sta accadendo da un po' di tempo nel mio quartiere, dove si stanno moltiplicando episodi di vandalismo fine a se stesso sulle macchine in sosta, con parecchie rotture di finestrini, ma senza effrazioni. Sarà il caldo... Senza parole
Ospite - Gio 19 Lug 2007, 18:14
Oggetto:

Pollice su Pollice su Pollice su
e ti riferisci anche a chi dato che c'è caldo e si tengono sovente finestre aperte sti balordi fanno pposta a far danni o quant'altro solo per far suonare gli antifurto e rompere la quiete pubblica
Ospite - Gio 19 Lug 2007, 20:53
Oggetto:

67-CH4 ha scritto:
Pollice su Pollice su Pollice su
e ti riferisci anche a chi dato che c'è caldo e si tengono sovente finestre aperte sti balordi fanno pposta a far danni o quant'altro solo per far suonare gli antifurto e rompere la quiete pubblica

caro 67-ch4 mi dispiace contraddirti, ma non sono dei balordi quelli che fanno certe cose ma..........dei celebrolesi!!!!!!!!! Ciao!
Ospite - Sab 9 Feb 2008, 17:36
Oggetto:

Sono intenzionato a passare a direct line, la disdetta ad axa assicurazioni già l' ho inviata, mi hanno fatto un retention scontandomi del 20% la cifra presentatami (che senza subire incidenti continuava ad aumentare anno dopo anno e tra l' altro costa + l' assicurazione che l' auto, vw golf del 01/93).
Axa prima 985, poi dopo retention me l' hanno scontata del 20%, però con direct line pagherei 450€ circa.
Qualcuno di voi ha esperienze in merito? C'è da fidarsi? Sembrerebbe di sì...
Ah entro domani sera, domenica 10 marzo devo pagare online con carta di credito per usufruire dello sconto ulteriore del 15% che direct line fà se si sottoscrive e paga la polizza entro 12 giorni dalla scadenza della precedente.

Dimenticavo presto passerò al metano pure io (dopo mio padre touranista ecofuel su mia indicazione precisa), forse con Gp punto natural power.
Ospite - Sab 9 Feb 2008, 17:41
Oggetto:

E perchè non dovresti fidarti?
L'unico consiglio che mi sento di darti è di verificare prima anche le altre assicurazioni telefoniche (Genertel, Genialloyd, Dialogo ecc.). Io di anno in anno le verifico tutte ed il risparmio è garantito.
MaxCap - Sab 9 Feb 2008, 18:03
Oggetto:

Pollice su Confermo, vai tranquillo.
Sono 7-8 anni che mi faccio il giro delle assicurazioni on-line e passo a quella piu' conveniente a parità di condizioni (!).
Ospite - Sab 9 Feb 2008, 18:06
Oggetto:

Sì le ho fatte tutte o quasi quelle online.
Grazie dei suggerimenti se qualcun' altro vuole intervenire...
cattivello82 - Sab 9 Feb 2008, 18:16
Oggetto:

Sono stato con Direct Line per 4 anni, mia moglie lo è tutt'ora, io dopo un disguido (se così si può chiamare) ho deciso di abbandonarla. Sono stato accusato da un tizio di avergli bottato l'auto, io nel posto dove diceva lui non c'ero mai stato e avevo anche i testimoni. Contatto Direct Line è loro mi consigliano comunque di denunciare questo fantomatico sinistro, è da qui in poi è stato un calvario. Sono riuscito a spuntarla dopo 6 mesi minacciando con raccomandate la querela a Direct Line se avesse liquidato il sinistro addebitandomi il malus, in questo periodo sono stato trattato come se il truffatore fossi io, e non l'altro, perciò alla fine della storia li ho mandati a ...... e me ne sono andato. Adesso pago qualcosa in più. ho una compagnia tradizionale è se ho un problema vado in ufficio è ne discutiamo.
Ospite - Sab 9 Feb 2008, 18:43
Oggetto:

L'anno scorso la mia compagnia storica, a fronte di più anni senza sinistri, mi ha chiesto il 5% in più... Sbalordito Pollice verso se facevo un sinistro, mi raddoppiavano il premio?
Così sono andato a guardare su DirectLine, e così invece che pagare il 5% in più, ho pagato il 30% in meno con un massimale triplo...
Lo stesso ho fatto poi per la seconda auto... altro 30% in meno
Alla scadenza farò un bel giro tra le offerte on line e prenderò semplicemente la più economica e fine.

Chiaro che avere a che fare con un assicuratore in carne ed ossa potrebbe in certi casi fare la differenza...
peraltro conosco persone che hanno preso fregature proprio dall'assicuratore amico Triste
Ospite - Dom 10 Feb 2008, 16:20
Oggetto:

comunque prima l' ho acquistata, ho speso la metà ma ho messo massimale 5.6 milioni di €, infortunio conducente fino a 100mila€ e assistenza legale deluxe.
Prima spendevo io doppio con massimale 1.6milioni€ e senza infortunio o assistenza legale.
Se la pagate online con cc 12 gg prima della scadenza avete un' ulteriore 15% di sconto.
Al momento mi trovo bene.
Unica cosa ho messo un clase di merito in più....invece di 12 ho messo 13, ma qua la caxxata l' ho fatta io....domani chiamo il call center e sento se si può ancora modificare i dati(dovrebbero arrivarmi per posta entro 5gg), non tanto per i 10€ in + ma proprio perchè voglio "scalare" prima la classifica della classe di merito.
ilario - Dom 10 Feb 2008, 18:52
Oggetto:

Con le "on line" ovviamente i risparmi sono consistenti, e tutto va bene se nei sinistri la responsabilità è chiara ed indiscutibile. Sono poco efficienti, a mio parere, nel caso di sinistri in cui la responsabilità non è così chiara. Perplesso
A me è successo di scontrarmi con un furgone solo per il fatto di aver evitato di cozzare contro un altro che mi aveva tagliato la strada.... Mi hanno subito fatto intendere che non avrei avuto 100% ragione..... però con l'aiuto del mio assicuratore "in carne ed ossa", coadiuvato da uno studio legale efficiente e competente, sono riuscito a spuntarla, e non ho pagato un cent... quello che mi ha tagliato la strada ha pagato per me e per l'altro Ghigno Di sicuro, se avessi avuto una Direct Line o una Linear le cose non sarebbero andate così.....

Non dimentichiamoci l'importanza della "forza contrattuale delle parti"; le assicurazioni telefoniche da questo punto di vista mi appaiono molto deboli.
Pollice verso Accetto di pagare di più perchè in caso di sinistri di dinamica dubbia si ha più assistenza e competenza. Saluti a tutti Risata
Ospite - Dom 10 Feb 2008, 20:18
Oggetto:

Io ho acquistato una fiat multipla , da circa un mese. Sono assicurato con LINEAR da 7 o 8 anni senza mai avere avuto incidenti, con le altre macchine che avevo prima ( infatti la classe è 1 da anni ), e la sentenza è stata soddisfacente :270 euro, non ricordo il massimale e denunciando di percorrere in 1 anno solo 4000 km, ovviamente non c'è furto, ho il bonus che che al prossimo incidente non mi viene aumentata.
Sulla percorrenza annua, è vero che la macchina la uso poco, ma ne faccio parecchi in più Occhiolino
Vorrei sapere altri con la multipla cosa pagano nelle stesse condizioni.
Anni fa avevo sentito che linear è una delle più economiche, sempre nelle stesse condizioni ( è chiaro che un ventenne paga molto di più Ghigno )
Prima avevo una bmw m3 e pagavo circa 330 euro e alcuni dicevano che era impossibile! Sorriso
Passate tutti al metano Sorriso
jonniv - Dom 10 Feb 2008, 22:06
Oggetto:

volo1900 ha scritto:
Io ho acquistato una fiat multipla , da circa un mese. Sono assicurato con LINEAR da 7 o 8 anni senza mai avere avuto incidenti, con le altre macchine che avevo prima ( infatti la classe è 1 da anni ), e la sentenza è stata soddisfacente :270 euro, non ricordo il massimale e denunciando di percorrere in 1 anno solo 4000 km, ovviamente non c'è furto, ho il bonus che che al prossimo incidente non mi viene aumentata.
Sulla percorrenza annua, è vero che la macchina la uso poco, ma ne faccio parecchi in più Occhiolino


Va bene cercare di risparmiare ma questo è troppo nonché a mio avviso poco saggio.
In caso di incidente credo che la tua Linear avrà MOLTO da dire. Occhiolino
Squattrinato - Dom 10 Feb 2008, 22:12
Oggetto:

Sono piuttosto favorevole alle assicurazioni on-line.
Io ho Genertel per lo scooter e Directline per l'auto.
Sono ambedue molto più convenienti di quelle tradizionali. Tra le due Directline è la più economica in assoluto, ma non ho avuto un'impressione ottima. Mi sembra piuttosto disorganizzata dal punto di vista amministrativo. A causa loro ho dovuto lasciare l'auto nuova diversi giorni in concessionaria, perchè non mi hanno fatto la pratica nei tempi auspicati, volevo disdire, ma non ho potuto, avevo già dato l'autorizzazione all'eddebito sulla carta di credito. Nei quattro giorni che ho dovuto attendere ho chiamato diverse volte al call center. Ogni operatore mi ha dato un risposta differente da quella di un altro. Alla fine è andato tutto bene, ma sono rimasto con un dubbio. Se si comportano così quando devono incassare dei soldi con la sottoscrizione di un contratto, come si comporteranno quando saranno loro a dover pagare?
Allo scadere del contratto non credo che lo rinnoverò con loro. Preferisco Genertel, che mi sembra molto più precisa e comunque sempre più economica delle compagnie tradizionali.
Molti anni fa ho provato a fare il venditore di assicurazioni. L'esperienza è durata poco, visto che sono negato per qualsiasi tipo di vendita.
Durante quel breve periodo ho imparato che la migliore assicurazione non è quella che ti fa pagare il premio più basso, bensì quella che nel momento del TUO bisogno onora i suoi impegni e ti aiuta sul serio.
Purtroppo ti pui rendere conto se la tua scelta della assicurativa è stata valida solo quando ti capita qualche "casino" e sperimenti come si comporta la compagnia.
jonniv - Dom 10 Feb 2008, 22:16
Oggetto:

ilario ha scritto:
Con le "on line" ovviamente i risparmi sono consistenti, e tutto va bene se nei sinistri la responsabilità è chiara ed indiscutibile. Sono poco efficienti, a mio parere, nel caso di sinistri in cui la responsabilità non è così chiara. Perplesso
A me è successo di scontrarmi con un furgone solo per il fatto di aver evitato di cozzare contro un altro che mi aveva tagliato la strada.... Mi hanno subito fatto intendere che non avrei avuto 100% ragione..... però con l'aiuto del mio assicuratore "in carne ed ossa", coadiuvato da uno studio legale efficiente e competente, sono riuscito a spuntarla, e non ho pagato un cent... quello che mi ha tagliato la strada ha pagato per me e per l'altro Ghigno Di sicuro, se avessi avuto una Direct Line o una Linear le cose non sarebbero andate così.....

Non dimentichiamoci l'importanza della "forza contrattuale delle parti"; le assicurazioni telefoniche da questo punto di vista mi appaiono molto deboli.
Pollice verso Accetto di pagare di più perchè in caso di sinistri di dinamica dubbia si ha più assistenza e competenza. Saluti a tutti Risata


Perplesso Son convintissimo che molti altri nella tua stessa situazione anche con assicurazione "tradizionale" avrebbero detto: almeno avessi risparmiato con una online.

Sono anch'io dell'idea che un assicuratore "amico" ti possa aiutare ma ringraziamo le online per aver fatto da calmiere alle esagerazioni delle assicurazioni tradizionali.
Come ho già scritto in un thread simile a questo, prima di passare alla online ho chiesto ad un cugino di mia moglie, carrozziere.
Egli m'ha detto che finora se ha avuto problemi è stato solo con le assicurazioni "vecchio tipo", con le online tutto è filato nel migliore dei modi ............ e la sua esperienza è di centinaia e centinaia di casi/incidenti/risarcimenti.
Ospite - Dom 10 Feb 2008, 22:19
Oggetto:

cattivello82 ha scritto:
Sono stato con Direct Line per 4 anni, mia moglie lo è tutt'ora, io dopo un disguido (se così si può chiamare) ho deciso di abbandonarla. Sono stato accusato da un tizio di avergli bottato l'auto, io nel posto dove diceva lui non c'ero mai stato e avevo anche i testimoni.


Purtroppo anche mio padre ha avuto lo stesso problema con l'assicurazione tradizionale. Si è lasciato convincere dall'assicuratore che loro non si mettevano in causa x 500 euro di danno richiesto dalla controparte e alla fine lo hanno spostato di una classe di merito, anche se da decenni è in classe 1.

Tutte le assicurazioni sono uguali Ghigno diabolico guardano solo alla loro tasca !!!!!!!!
jonniv - Dom 10 Feb 2008, 22:23
Oggetto:

Squattrinato ha scritto:
............. la migliore assicurazione non è quella che ti fa pagare il premio più basso, bensì quella che nel momento del TUO bisogno onora i suoi impegni e ti aiuta sul serio........


Non credo ci siano dubbi su questo, il fatto è che la MIGLIORE non c'è altrimenti esisterebbe solo quella e le altre chiuderebbero i battenti per mancanza clienti. Occhiolino
cattivello82 - Dom 10 Feb 2008, 22:30
Oggetto:

tricchi76 ha scritto:
Purtroppo anche mio padre ha avuto lo stesso problema con l'assicurazione tradizionale. Si è lasciato convincere dall'assicuratore che loro non si mettevano in causa x 500 euro di danno richiesto dalla controparte e alla fine lo hanno spostato di una classe di merito, anche se da decenni è in classe 1.

Tutte le assicurazioni sono uguali Ghigno diabolico guardano solo alla loro tasca !!!!!!!!

Ti posso assicurare che ci hanno provato anche con me ma a forza di raccomandate e minaccie di querela hanno dovuto lasciar perdere, ma quello che mi ha fatto imbufalire è stata la mancanza di fiducia, ti trattano come se tu fossi un oggetto. E' poi scusate ma se ho un problema con un liquidatore di un assicurazione tradizionale posso almeno aver la soddisfazione di poter guardarlo in faccia quando lo mando a........
Ciao.
giogio - Lun 11 Feb 2008, 08:42
Oggetto:

Colgo l'occasione per suggerire di valutare le vostre classi di rischio nell'ottica del Decreto Bersani.
Tale Decreto permette ad un familiare convivente di acquisire la classe di rischio del familiare con tale classe più bassa.
Esempio: moglie 1°, marito 9°.
Esiste la possibilità per il marito di assicurarsi in 1°.
Informatevi. Occhiolino
Ma sopratutto, siate prudenti. Scongiuri
MaxCap - Lun 11 Feb 2008, 09:36
Oggetto:

giogio ha scritto:
Colgo l'occasione per suggerire di valutare le vostre classi di rischio nell'ottica del Decreto Bersani.
Tale Decreto permette ad un familiare convivente di acquisire la classe di rischio del familiare con tale classe più bassa.
Esempio: moglie 1°, marito 9°.
Esiste la possibilità per il marito di assicurarsi in 1°.
Informatevi. Occhiolino
Ma sopratutto, siate prudenti. Scongiuri

Ci dai qualche riferimento normativo? Io non sono riuscito a trovare nulla del genere Perplesso
Grazie
mascalzone67 - Lun 11 Feb 2008, 09:39
Oggetto:

Cari metautisti, stamane curiosando nel sito dell'Isvap ho trovato la pubblicazione di due importanti documenti che riguardano la rc auto. Il primo concerne il decreto bersani e la classe di merito; il secondo riguarda il contrassegno di assicurazione. Tutte novità da apprendere per far valere i nostri diritti di assicurato. Il sito è www.isvap.it; sezione norme e regolamenti.
Un caro saluto a tutti.
operatore - Lun 11 Feb 2008, 09:53
Oggetto:

Se non sbaglio, la "portabilità" della classe di merito all'interno del nucleo famigliare dovrebbe valere solo in caso di acquisto del veicolo, e non in fase di rinnovo della polizza.
Ospite - Lun 11 Feb 2008, 10:23
Oggetto:

jonniv ha scritto:
volo1900 ha scritto:
Io ho acquistato una fiat multipla , da circa un mese. Sono assicurato con LINEAR da 7 o 8 anni senza mai avere avuto incidenti, con le altre macchine che avevo prima ( infatti la classe è 1 da anni ), e la sentenza è stata soddisfacente :270 euro, non ricordo il massimale e denunciando di percorrere in 1 anno solo 4000 km, ovviamente non c'è furto, ho il bonus che che al prossimo incidente non mi viene aumentata.
Sulla percorrenza annua, è vero che la macchina la uso poco, ma ne faccio parecchi in più Occhiolino


Va bene cercare di risparmiare ma questo è troppo nonché a mio avviso poco saggio.
In caso di incidente credo che la tua Linear avrà MOLTO da dire. Occhiolino


Dunque , io spendo 269, centesimi... e l'assicuratore in carne ed ossa mi faceva spendere ( a pari condizioni, essendo per giunta un amico ) ) 400 euro! Ammetterai che la differenza è un po troppa.
Il fatto del chilometraggio , me l'hanno suggerito loro ( di calarlo, x 1 anno ), allorchè qualche anno fa, alla scadenza dell'annualità , io mi ero lamentato di un piccolo aumento( come? senza incidenti mi fate un aumento ? E loro mi hanno suggerito di calare il chilometraggio annuo! ).
Però non possono aggrapparsi a questa condizione; se anzichè 4000 ne faccio 7000.....
Per il resto, tu puoi anche avere ragione, bisognerebbe avere un incidente , con ragione oppure con torto, per sapere come si comporterebbero Sbalordito Dato che io sono vergine Risata a crepapelle , oppure l'ultimo , circa 20 anni fa...
Andate tutti a metano.... Risata
Ospite - Lun 11 Feb 2008, 11:56
Oggetto:

Io da qualche anno ho una assicurazione on line, mi ci trovo bene perchè prima di tutto risparmio abbastanza rispetto all'assicuratore "in carne ed ossa" perchè grazie a dio non ho avuto incidenti, spero comunque di trovare operatori di call center che sappiano rispondere a tutte le domande, e darti velocemente le istruzioni necessarie al disbrigo delle pratiche!!!! Sbalordito Figuraccia
mito1960 - Lun 11 Feb 2008, 16:59
Oggetto:

DIRECT Line : la uso da anni, e finora mi ero trovato bene.
Oltre i soliti sconti avevo uno sconto ulteriore per il contratto fatto con la mia banca locale, altri 3-5% sul loro prezzo già basso.

IMPORTANTE: ricordarsi le scadenze, il rinnovo non è automatico, lo è solo se ricevi il tagliando dopo pagamento del premio.

Può sembrare banale ma qualche disguido (costoso) io l'ho avuto!!!

Inoltre la Direct Line è la piu' economica dalle mie parti se non hai NEO-PATENTATI in casa!!!
Figuraccia

Con la Multiplona pagavo 280 euro per anno.
Poi la figlia fece la patente; c'è la clausola che non copre i neopatentati e autisti con meno di 25 anni età
per cui se rinnovata lo facevano per il corrispettivo di 1.230 euro!!!!! Pollice verso Pollice verso
Chiedo in banca di passare ad altra compagnia da loro convenzionata (apposta per questo problema già riscontrato: mi fanno attendere e firmare il preliminare da 620 euro annui.)
E a questo punto mi capitano dei casini.... e mi scordo: il tagliando non arriva e cavoli vari.... (per fortuna nessun sinistro!!!) morale: la moglie è beccata al parcheggio con assicurazione scaduta. Per fortuna riesco a dimostrare che ero in buona fede, evito il sequestro, MA NON LE DUE SALATE MULTE! vaccacciaboiaccia!!! Figuraccia
Ospite - Lun 11 Feb 2008, 17:22
Oggetto:

Io con linear non ho problemi di scadenze, perchè 1 mese prima mi arriva l'avviso per posta e 1 settimana prima mi arriva per e-maill.
Ospite - Lun 11 Feb 2008, 20:32
Oggetto:

tutti gli anni provo a fare preventivi on line con diverse compagnie ma mai nessuna è competitiva come la tradizionale ERGO ASSICURAZIONI. Per curiosità provate
odoc - Lun 11 Feb 2008, 20:51
Oggetto:

Tutti gli anni provo anch'io a compilare on line preventivi di assicurazioni.
Anche quest'anno pero' con Aurora assicurazioni mi sono trovato con preventivi inferiori.
Faccio presente che il confronto deve naturalmente essere effettuato a parita' di massimali e di altre condizioni.
Ci sono poi certe assicurazioni come per esempio Zuritel che si possono fare on line ma che in una citta' come Novara per esempio non conviene perche' allo stesso prezzo si possono fare all'agenzia e avere quindi un contatto diretto con l'assicuratore. Io ho gia perso una volta le chiavi della macchina, con Aurora assicurazioni ho fatto la denuncia ai carabinieri e dopo 15 giorni mi e' arrivato a casa l'importo per le chiavi che avevo speso. Non so se con una assicurazione on line sarebbe stato cosi' facile avere il rimborso. Saluti a tutti
jonniv - Lun 11 Feb 2008, 22:59
Oggetto:

volo1900 ha scritto:
jonniv ha scritto:
volo1900 ha scritto:
Io ho acquistato una fiat multipla , da circa un mese. Sono assicurato con LINEAR da 7 o 8 anni senza mai avere avuto incidenti, con le altre macchine che avevo prima ( infatti la classe è 1 da anni ), e la sentenza è stata soddisfacente :270 euro, non ricordo il massimale e denunciando di percorrere in 1 anno solo 4000 km, ovviamente non c'è furto, ho il bonus che che al prossimo incidente non mi viene aumentata.
Sulla percorrenza annua, è vero che la macchina la uso poco, ma ne faccio parecchi in più Occhiolino


Va bene cercare di risparmiare ma questo è troppo nonché a mio avviso poco saggio.
In caso di incidente credo che la tua Linear avrà MOLTO da dire. Occhiolino


Dunque , io spendo 269, centesimi... e l'assicuratore in carne ed ossa mi faceva spendere ( a pari condizioni, essendo per giunta un amico ) ) 400 euro! Ammetterai che la differenza è un po troppa.
Il fatto del chilometraggio , me l'hanno suggerito loro ( di calarlo, x 1 anno ), allorchè qualche anno fa, alla scadenza dell'annualità , io mi ero lamentato di un piccolo aumento( come? senza incidenti mi fate un aumento ? E loro mi hanno suggerito di calare il chilometraggio annuo! ).
Però non possono aggrapparsi a questa condizione; se anzichè 4000 ne faccio 7000.....
Per il resto, tu puoi anche avere ragione, bisognerebbe avere un incidente , con ragione oppure con torto, per sapere come si comporterebbero Sbalordito Dato che io sono vergine Risata a crepapelle , oppure l'ultimo , circa 20 anni fa...
Andate tutti a metano.... Risata


Non ho parlato di risparmio legato all'assicurazione online ma di ulteriore risparmio (IMHO insensato) legato al dichiarare un falsità.
Che poi sia stata la stessa Linear a consigliartelo Sbalordito .........mi da' da pensare ancora di più. Pollice verso
Per me online va bene purché privo di sotterfugi.
Ospite - Mar 12 Feb 2008, 09:38
Oggetto:

Sono pienamente d'accordo Jonni !!!
Ospite - Mar 12 Feb 2008, 09:57
Oggetto:

Sarà perchè ho una naturale repulsione per banche e assicurazioni, ma io faccio solo le assicurazioni obbligatorie e al minimo Risata
Del resto chiunque abbia fatto scuole secondarie commerciali sa come funzionano le compagnie.
Un mio amico diceva che non assicurava il frutteto perchè se l'avesse fatto la grandine era come se ci fosse già stata Ghigno Ghigno
mascalzone67 - Mar 12 Feb 2008, 15:12
Oggetto:

Cari Metautisti,

ancn'io sono un assicurato direct line. Per una c3 a metano classe 1a da parecchi anni pago 245 euro. Il massimale è più di cinque milioni di euro. Per l'assicurazione non si dovrebbero fare economie.
Comunque i massimali dovrebbero essere molto alti, perchè con i tempi che corrono meglio non rovinarsi la vita a dover pagare qualche imbecille...
Un caro saluto a tutti.
ariosto - Mar 12 Feb 2008, 15:37
Oggetto:

Io un tempo ero assicurato con Royal Insurance, e mi trovavo benissimo.

Un brutto giorno, la R.I. venne assorbita da Direct Line: al momento del rinnovo, mi spararono un preventivo allucinante!

Ovviamente cambiai subito compagnia: da allora sono con Genialloyd, con la quale mi trovo altrettanto bene.

Ad ogni rinnovo, comunque, faccio una serie di preventivi: finora Genialloyd per il mio profilo e' sempre stata la piu' economica.
jonniv - Mar 12 Feb 2008, 22:25
Oggetto:

volo1900 ha scritto:
Sarà perchè ho una naturale repulsione per banche e assicurazioni, ma io faccio solo le assicurazioni obbligatorie e al minimo Risata
Del resto chiunque abbia fatto scuole secondarie commerciali sa come funzionano le compagnie.
Un mio amico diceva che non assicurava il frutteto perchè se l'avesse fatto la grandine era come se ci fosse già stata Ghigno Ghigno

Bonk! Bonk! Bonk!
Un conto è risparmiare legalmente grazie ad una assicurazione online ed un altro è risparmiare dichiarando il falso.
TU dici di scegliere anche la seconda ipotesi, IO dico che è errato.
Pollice verso
ilario - Mar 12 Feb 2008, 23:55
Oggetto:

volo1900 ha scritto:
Però non possono aggrapparsi a questa condizione; se anzichè 4000 ne faccio 7000.....


ecco una cosa che non ho mai capito, e che ritendo paradossale...... dichiaro più km, pago di più ---- ma perchè? perchè facendo più strada ho più probabilità di fare incidenti??? Glab! Acc... ma chi ha mai dimostrato questo? e chi controlla????
e se fosse vero il contrario? ovvero meno strada faccio, meno esperto sono ---- più incidenti rischio di fare?? Sbalordito Glab! bah, non ci capisco niente....
Ospite - Mer 13 Feb 2008, 00:14
Oggetto:

ilario ha scritto:
volo1900 ha scritto:
Però non possono aggrapparsi a questa condizione; se anzichè 4000 ne faccio 7000.....


ecco una cosa che non ho mai capito, e che ritendo paradossale...... dichiaro più km, pago di più ---- ma perchè? perchè facendo più strada ho più probabilità di fare incidenti??? Glab! Acc... ma chi ha mai dimostrato questo? e chi controlla????
e se fosse vero il contrario? ovvero meno strada faccio, meno esperto sono ---- più incidenti rischio di fare?? Sbalordito Glab! bah, non ci capisco niente....

Secondo me ti sbagli alla grande; guarda caso , lultimo incidente l'ho fatto quando giravo per strada da mattina a sera, circa 20 anni fa. Non nego che ci siano delle eccezioni.
ma chi circola di più ...di solito fa più incidenti Occhiolino
Ospite - Mer 13 Feb 2008, 07:40
Oggetto:

crdeo che sia solo per il calcolo delle probabilita e cioe statistica pura,non conta l'esperienza bensi che se sei piu Km per strada hai piu probabilita di incorrere in un incidente che non uno che ci passa meno Km.

io ho assicurato entrambe le auto di famiglia con questa compagnia è la meno esosa,che di ste tempi è la cosa migliore.

e devo dire per quanto riguarda l'assistenza è davvero ok. alcuni mesi orsono ho avuto un piccolo incidente e con una semplice telefonata al numero verde e spiegando cosa era successo, mi hanno fatto mandare il malloppo di carte in busta gia preaffrancata e non ho piu avuto noie,meglio di cosi.
Ospite - Mer 13 Feb 2008, 07:44
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:
Cari Metautisti,

ancn'io sono un assicurato direct line. Per una c3 a metano classe 1a da parecchi anni pago 245 euro. Il massimale è più di cinque milioni di euro. Per l'assicurazione non si dovrebbero fare economie.
Comunque i massimali dovrebbero essere molto alti, perchè con i tempi che corrono meglio non rovinarsi la vita a dover pagare qualche imbecille...
Un caro saluto a tutti.


ma quando mai risarciscono 10 miliardi delle vechhie lire per risarcire qualcuno?
Ospite - Mer 13 Feb 2008, 07:47
Oggetto:

mav ha scritto:
E perchè non dovresti fidarti?
L'unico consiglio che mi sento di darti è di verificare prima anche le altre assicurazioni telefoniche (Genertel, Genialloyd, Dialogo ecc.). Io di anno in anno le verifico tutte ed il risparmio è garantito.



fidati e vai sul sicuro .
direct line è sempre piu conveniente rispetto a tutte quelle che hai citato.

dialogo alcuni anni fa era piu conveniente perchè per auto intestate a femmine faceva un ulteriore sconto del 10-15% ,ora non lo fanno piu ed è percio diventata piu cara della direct line.
Ospite - Mer 13 Feb 2008, 07:54
Oggetto:

ilario ha scritto:
Con le "on line" ovviamente i risparmi sono consistenti, e tutto va bene se nei sinistri la responsabilità è chiara ed indiscutibile. Sono poco efficienti, a mio parere, nel caso di sinistri in cui la responsabilità non è così chiara. Perplesso
A me è successo di scontrarmi con un furgone solo per il fatto di aver evitato di cozzare contro un altro che mi aveva tagliato la strada.... Mi hanno subito fatto intendere che non avrei avuto 100% ragione..... però con l'aiuto del mio assicuratore "in carne ed ossa", coadiuvato da uno studio legale efficiente e competente, sono riuscito a spuntarla, e non ho pagato un cent... quello che mi ha tagliato la strada ha pagato per me e per l'altro Ghigno Di sicuro, se avessi avuto una Direct Line o una Linear le cose non sarebbero andate così.....

Non dimentichiamoci l'importanza della "forza contrattuale delle parti"; le assicurazioni telefoniche da questo punto di vista mi appaiono molto deboli.
Pollice verso Accetto di pagare di più perchè in caso di sinistri di dinamica dubbia si ha più assistenza e competenza. Saluti a tutti Risata



io non credo proprio che sarebbe andata a finire cosi,
perchè non credi che loro abbiano un efficente srtudio di legali?
o credi che pagano i danni perchè sono degli inetti tanto dicono gli tiro su 3 classi di malus e pace fatta,
credo che i primi ad avere interessi a portare a casa la ragione siano proprio loro in quanto il cliente a fine anno puo andarsene con un altra compagnia in quanto non applicano il tacito rinnovo e cosi si ritroverebbero come si dice cornuti e mazziati.

secondo me la tua opinione è solo frutto del pregiudizio che si avverte ancora verso quuesta formula.
Ospite - Mer 13 Feb 2008, 08:07
Oggetto:

mito1960 ha scritto:
....IMPORTANTE: ricordarsi le scadenze, il rinnovo non è automatico, lo è solo se ricevi il tagliando dopo pagamento del premio.

Può sembrare banale ma qualche disguido (costoso) io l'ho avuto!!!

Inoltre la Direct Line è la piu' economica dalle mie parti se non hai NEO-PATENTATI in casa!!!
Figuraccia

:



ti rispondo anche a te allora è vero che con dirctline non esiste il tacito rinnovo pero un mese prima della scadenza ti mandano a casa la proposta di rinnovo.

io tra l'altro la straccio ogni volta in quanto se fai l'assicurazione on line con pagamento con carta di credito hai un ulteriore sconto del 10-15% non ricordo di preciso.

l'unica noia è che ogni anno devo spedire tutto il malloppo di carte via fax.



ora rispondo anche a SQUARTTRINATO al momento del pagamento online e quindi della stipula del contratto ora ti puoi stampare da solo il contrassegno prima se chiamavi e gli dicevi che ti serviva immediatamente perchè dovevi ritirare l'auto e non poitevi aspettare 5 giorni che arrivasse per posta te lo mandavano via fax nel giro di 2 minuti, credo che quelle noie siano dipese piu da te che da loro.
Zotuzingo - Mer 13 Feb 2008, 09:24
Oggetto:

Io tempo fa ho fatto un preventivo on line per una punto essendo in classe 6/7 non mi conviene andavo a spendere 300/350 euro in piu ripsetto alle classiche assicurazioni! Forse perche non avevo ancora 26 anni??? e dunque sono una classe a rischi??? chissa'???
ilario - Mer 13 Feb 2008, 09:25
Oggetto:

OT
@ 67-CH4 Hai postato 5 messaggi di fila!!! Arrabbiato Non offenderti, ma per favore, non farlo più, gli amministratori non saranno contenti, evitiamo di allungare le discussioni in questo modo ----- ricordati che hai sempre la possibilità di modificare l'ultimo messaggio, e senza riportare ogni volta i post precedenti, risparmiando spazio ed agevolando la lettura del forum ---- grazie
FINE OT

Per rispondere sia a te, che a volo1900, ribadisco che non condivido i vs. punti di vista..... Come già postato in precedenza, vi posso assicurare che nel mio caso - se non avessi avuto un ufficio legale ed un assicuratore "in carne ed ossa", che avessero lavorato così congiuntamente - non l'avrei mai spuntata. Anzi, vi dirò di più: quello che ha pagato sia me che l'altro che ho sbattuto aveva un'assicurazione telefonica..... Allora mi chiedo, o meglio.... vi giro la domanda: visto che era così dubbia la dinamica del sinistro, perchè la sua assicurazione non ha fatto rogne e ha pagato tutti così facilmente? Occhiolino Questa si chiama forza contrattuale: si sarebbe opposta ed avrebbe fatto pagare a me il 50%, non credete?

67-CH4, il mio non è un pregiudizio sulle telefoniche, visto che in precedenza le avevo consigliate sia a mio padre che a mio suocero.... il primo è restato in Linear per ben 7 anni, il secondo alla Direct Line per 3 anni! Lo chiami pregiudizio??
Il punto invece è diverso: mi sono ricreduto e basta..... E' solo una pura opinione personale, che può essere condivisa o no.... Se punti al risparmio, fai bene a scegliere una telefonica ---- se preferisci il servizio, la mia opinione è che una tradizionale è migliore, punto e basta Sorriso Risata

volo1600, posso condividere il fatto che chi fa più strada ha più probabilità di fare incidenti ---- però è opinabile e fragile come affermazione (es: un 19enne che usa la macchina solo per i fine settimana, quindi con pochi km, ha meno probabilità di fare incidenti??? mah...) ---- e comunque il punto è questo: chi controlla quanto si dichiara? Perchè l'assicurazione dovrebbe ridurti il premio perchè anzichè dichiarare che fai 15.000 km annui, ne fai 5.000 ?? Mentre continui a farne 15.000??? Bla...bla... Acc...
Ospite - Mer 13 Feb 2008, 11:10
Oggetto:

mav ha scritto:
E perchè non dovresti fidarti?
L'unico consiglio che mi sento di darti è di verificare prima anche le altre assicurazioni telefoniche (Genertel, Genialloyd, Dialogo ecc.). Io di anno in anno le verifico tutte ed il risparmio è garantito.


Io non mi sogno neanche di fare molti preventivi per sentire qual'è la più conveniente. Già è una rottura di balle quando scade , per mandare il malloppo e il fax....
Sarò ingenuo, ma mi sono trovato sempre bene con linear e continuo così....
Ultimamente , in occasione di cambio macchina, mi hanno contattato più volte loro stessi Sorriso
ariosto - Mer 13 Feb 2008, 14:01
Oggetto:

ilario ha scritto:
perchè facendo più strada ho più probabilità di fare incidenti???


Perche' le probabilita' di fare un incidente sono direttamente proporzionali al chilometraggio: la cosa e' statisticamente dimostrata.

67-CH4 ha scritto:
ma quando mai risarciscono 10 miliardi delle vechhie lire per risarcire qualcuno?


Prova ad investire un notaio quarantenne, e vedrai... Occhiolino
ilario - Mer 13 Feb 2008, 15:23
Oggetto:

ariosto ha scritto:
le probabilita' di fare un incidente sono direttamente proporzionali al chilometraggio: la cosa e' statisticamente dimostrata.


ok, condivido il concetto, ma per le considerazioni da me fatte in precedenza personalmente non ritengo sia da considerare un parametro così importante per il calcolo del premio, in mancanza di controllo ex-post da parte delle compagnie, poichè chi è più furbo (o incorretto) spunta risparmi ingiustificati.
Se invece l'assicurazione tiene traccia degli effettivi km percorsi dal cliente, con un conguaglio a fine anno tra km dichiarati e km effettivamente percorsi, allora sono d'accordissimo sul principio, tutto lì Occhiolino
maximix - Mer 13 Feb 2008, 15:26
Oggetto:

ariosto ha scritto:
67-CH4 ha scritto:
ma quando mai risarciscono 10 miliardi delle vechhie lire per risarcire qualcuno?

Prova ad investire un notaio quarantenne, e vedrai... Occhiolino

...o a scaraventare giù da un ponte uno scuolabus...pieno! Sbalordito
ariosto - Mer 13 Feb 2008, 15:57
Oggetto:

ilario ha scritto:
ok, condivido il concetto, ma per le considerazioni da me fatte in precedenza personalmente non ritengo sia da considerare un parametro così importante per il calcolo del premio, in mancanza di controllo ex-post da parte delle compagnie, poichè chi è più furbo (o incorretto) spunta risparmi ingiustificati.


Se l'auto e' assicurata fin da nuova con la stessa compagnia, il controllo in caso di sinistro e' semplicissimo: il perito rileva sempre il chilometraggio (che incide sul risarcimento), quindi se esso risulta molto piu' alto della somma dei chilometraggi annui dichiarati...

maximix ha scritto:
...o a scaraventare giù da un ponte uno scuolabus...pieno! Sbalordito


Che ti ha fatto di male pf? Ghigno
mascalzone67 - Mer 13 Feb 2008, 19:20
Oggetto:

Cari Metautisti, non vorrei fare il professorino... Ghigno Ghigno
ma l'aumento dei massimali è previsto da una direttiva europea che diverrà completamente operativa dal giugno del 2012. La stessa obbliga, (non consiglia o suggerisce!!) assicurarsi per cinque milioni di euro per i sinistri a persona e un milione di euro per i danni a cose.
Entro giugno del 2009 sarà obbligatorio assicurarsi per la meta dei massimali sopra esposti.
Comunque, credo che rovinarsi la vita per qualche imbecille che non rispetta il codice della strada non valga la pena. Personalmente ho stipulato anche la polizza infortuni conducente e tutela legale.
Tanto non sono quei cinquanta euro in più che mi rendono signore... tanto lo sono già Ghigno Ghigno (scherzo, tiro la carretta come tutti Risata )
Un caro saluto a tutti.
ATTUAZIONE
Il 24 novembre u.s. è entrato in vigore il decreto legislativo n. 198 del 6/11/2007, (in s.o. n.228/L alla G.U. s.g. n.261, del 9/11/2007), di attuazione della V Direttiva Auto (2005/14/CE), nel rispetto dei criteri di delega fissati dall'art.9 della legge Comunitaria 2006.
Tale decreto apporta modifiche ed integrazioni a vari articoli del Codice delle assicurazioni (d.lgs n. 209/2005)
Una delle principali modifiche riguarda l'articolo 128 del Codice e comporta l'aumento dei massimali di copertura minimi legali nella misura di 5 milioni di euro per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime, per i danni alla persona, e 1 milione di euro per sinistro per i danni alle cose.
Il provvedimento di attuazione ha confermato, tuttavia, per l'adeguamento dei massimali minimi di legge ai nuovi e maggiori valori fissati dal legislatore europeo, un duplice termine di adempimento:
quello intermedio dell'11 dicembre 2009, entro il quale dovranno divenire obbligatori massimali pari almeno alla metà dei nuovi importi minimi fissati dalla V Direttiva stessa,
e quello finale dell'11 giugno 2012 entro il quale dovranno essere obbligatoriamente previsti inuovi massimali nella loro interezza.
cattivello82 - Mer 13 Feb 2008, 20:46
Oggetto:

67-CH4 ha scritto:
io non credo proprio che sarebbe andata a finire cosi,
perchè non credi che loro abbiano un efficente srtudio di legali?
o credi che pagano i danni perchè sono degli inetti tanto dicono gli tiro su 3 classi di malus e pace fatta,
credo che i primi ad avere interessi a portare a casa la ragione siano proprio loro in quanto il cliente a fine anno puo andarsene con un altra compagnia in quanto non applicano il tacito rinnovo e cosi si ritroverebbero come si dice cornuti e mazziati.

Io posso solo dirti che mi volevano appioppare un incidente solo perchè un delinquente aveva detto che io gli avevo causato un sinistro, senza nessuna prova, è questa compagnia NON ha fatto proprio niente per cercare di scoprire come stavano davvero le cose, ho dovuto IO telefonare ripetutamente a Direct Line per capire come stava andando la faccenda e a forza di Raccomandate e minacce di querele, sono riuscito a far archiviare il sinistro dopo 8 mesi. Non contenti dopo aver archiviato il tutto senza alcuna mia responsabilità, mi hanno inviato un attestato di rischio in cui figurava un sinistro causato dal sottoscritto. Quindi ancora Raccomandate di protesta e tempo perso e fegato rovinato.
ilario - Mer 13 Feb 2008, 22:52
Oggetto:

Come volevasi dimostrare Occhiolino
Benjio - Gio 14 Feb 2008, 13:51
Oggetto:

Per favore cattivello82, quota in maniera corretta, altrimenti crei confusione. Admin
Per questa volta l'ho aggiustata io... Sorriso
Ospite - Gio 14 Feb 2008, 21:29
Oggetto:

Mi sono arrivati a casa tutti i documenti e leggendo le condizioni di contratto vedo che l' assicurazione non risponderebbe o comunque potrebbe fare rivalsa se il guidaore venisse trovato in stato di ebrezza.....MA è NORMALE O NO? Le altre compagnie che fanno?
link interessanti
http://groups.google.it/group/it.diritto.assicurazioni/browse_thread/thread/77398801a697cecb
http://www.fata-assicurazioni.it/danni/danni-ebbrezza.asp
http://www.altalex.com/index.php?idstr=68&idnot=5384
http://dallapartedichiguida.blogosfere.it/2007/08/guida-in-stato-debbrezza-una-rivalsa-da-non-togliere.html
Non che io abbia di questi problemi però caxxo un coca-havana ogni tanto ci scappa e non sono ceeto ubriaco anche se fuori limite....
Cioè non vorrei ritrovarmi a dover pagare di mia tasca per aver bevuto un ' innocua GRAPPA....
dsafda - Gio 14 Feb 2008, 21:48
Oggetto:

Ale è vero e la mia assicurazione mi propone un'opzione per far si che l'assicurazione paghi i danni (causati da me, ovviamente) anche in caso di guida in stato di ebbrezza. Senza parole

Ovviamente io ho attivato l'opzione. Occhiolino
Ospite - Gio 14 Feb 2008, 22:02
Oggetto:

Ma è una norma generale uguale per tutte le assicurazioni, tradizionali e non (telefoniche, online) o che riguarda solo alcune compagnie, specie quelle virtuali?
Quanto ti costa, dsafda, l' annullamento del diritto di rivalsa?
http://www.directline.it/assicurazione-auto/condizioni-contrattuali.jhtml#2.2 ecco il contratto, i punti sono 2.2. Esclusioni e rivalsa al punto n. 3:
2.2. Esclusioni e rivalsa
L'assicurazione non è operante
nel caso di veicolo guidato da persona in stato di ebbrezza o sotto l'influenza di sostanze stupefacenti ovvero alla quale sia stata applicata la sanzione ai sensi degli artt. 186 e 187 del D. LGS. n. 285 del 30/04/92 e successive modificazioni

http://www.altroconsumo.it/map/src/143913.htm leggete attentamente chi fà rivalsa e per cosa
dsafda - Ven 15 Feb 2008, 01:15
Oggetto:

Diciamo che era in un pacchetto (35€) contenente varie cosette che "miglioravano" il contratto, per cui quantificando la singola opzione siamo nell'ordine della decina di euro all'anno.

Ho deciso di metterla perché come hai detto tu trovarsi in stato di ebbrezza può essere un caso, una disattenzione, non un reale pericolo, se oltre a sfasciare la macchina devo pagare anche dei danni non finisco più... Spazientito
mascalzone67 - Ven 15 Feb 2008, 07:56
Oggetto:

Cari Metanoautisti,
mi piacerebbe leggere la vostra opinione relativa alla possibilità di installare volontariamente la "scatola nera" sulle auto, in modo da sapere con certezza (ad esempio la velocità) alcuni dati in caso d'incidente. Ovviamente la contropartita è la riduzione del costo rc auto.
Un caro saluto a tutti.
ilario - Ven 15 Feb 2008, 08:11
Oggetto:

ale82 ha scritto:
vedo che l' assicurazione non risponderebbe o comunque potrebbe fare rivalsa se il guidaore venisse trovato in stato di ebrezza.....MA è NORMALE O NO? Le altre compagnie che fanno?


confermo, anche la mia da' la possibilità di attivare la clausola di non rivalsa in caso di incidente provocato in stato di ebbrezza Occhiolino
Ospite - Ven 15 Feb 2008, 08:12
Oggetto:

ale82 ha scritto:
Mi sono arrivati a casa tutti i documenti e leggendo le condizioni di contratto vedo che l' assicurazione non risponderebbe o comunque potrebbe fare rivalsa se il guidaore venisse trovato in stato di ebrezza.....MA è NORMALE O NO? Le altre compagnie che fanno?
link interessanti
http://groups.google.it/group/it.diritto.assicurazioni/browse_thread/thread/77398801a697cecb
http://www.fata-assicurazioni.it/danni/danni-ebbrezza.asp
http://www.altalex.com/index.php?idstr=68&idnot=5384
http://dallapartedichiguida.blogosfere.it/2007/08/guida-in-stato-debbrezza-una-rivalsa-da-non-togliere.html
Non che io abbia di questi problemi però caxxo un coca-havana ogni tanto ci scappa e non sono ceeto ubriaco anche se fuori limite....
Cioè non vorrei ritrovarmi a dover pagare di mia tasca per aver bevuto un ' innocua GRAPPA....


le altre compagnie è lo stessa cosa il diritto di rivalsa devi sempre aggiungerlo.

mi hanno riferito che tempo fa a striscia la notizia hanno fatto un servizio in cui si faceva la prova etilometrica dopo aver mangiato 3-4 mon-cheri ed il risultato era positivo ,qualcuno ne sa qualcosa? è vero?
dsafda - Ven 15 Feb 2008, 12:08
Oggetto:

Dimenticavo di dire che non si tratta di una compagnia telefonica, ma di una di ciccia... Ghigno
(consiglio di attivare l'opzione...)
cattivello82 - Sab 16 Feb 2008, 14:06
Oggetto:

Benjio ha scritto:
Per favore cattivello82, quota in maniera corretta, altrimenti crei confusione. Admin
Per questa volta l'ho aggiustata io... Sorriso


Scusate la mia ignoranza ma non ho ancora capito come si fa ha riportare il messaggio che si vuole quotare.
Ospite - Sab 16 Feb 2008, 14:52
Oggetto:

Certo, però purtroppo con Direct Line non vi è l' opzione di rinuncia alla rivalsa, cosa pesantuccia, considerato anche che se le altre (genertel, zuritel e company) hanno un limite max che ti possono richiedere (che varia dai 500 ai 5000€ se non erro), Direct Line ti può richiedere l' intera somma.
Posso capire il non mettere la rinuncia alla rivalsa (che con le altre costa dai 10 ai 30€, niente in pratica, meglio farlo) ma almeno porre un limite alla rivalsa sul cliente come fanno tutte le altre, non posso per un coca havana dover risarcire io migliaia e migliaia di €, per giunta magari essendo sanissimo.
Idem per chi guida sotto i 26 anni o sotto effetto di stupefacenti.
Mi piace invece il fatto che se a guidare sotto i 26 anni è: un *********** d' auto, un carrozziere o meccanico che prova l' auto o in casi di emergenza (es. figlio ventenne porta al pronto soccorso il padre) l' assicurazione (direct) copre comunque anche se chi guida ha meno di 26 anni, senza rivalsa.
Poi posso essere daccordo sul fatto che se una guida ubriaco è molto grave, però l' assicurazione dovrebbe coprire anche questo a mio modo di vedere.
In ogni caso c'è differenza tra ebrezza ed ubriachezza, nel senso che io per due bicchieri di vino posso essere oltre il limite di legge ma posso essere ancora ben più lucido di un sobrio e tutt' altro che ubriaco.
Questo mi sta molto in c**o.
Il problema non è tanto mio che bevo qualcosina solo il fine settimana, ma ad esempio i miei familiari vino a tavola ne consumano e di certo non sono ubriachi se dopo si mettono alla guida.
Quest' anno vado con direct line, l' anno prox vedrò....i prezzi delle altre online si assomigliano molto e almeno hanno un limite max di € per l' eventuale rivalsa e tante altre hanno l' opzione rinuncia alla rivalsa.
Con questo sia ben chiaro non voglio dirvi di stare lontano da direct line attenzione (!) anche perchè senza saperlo anche la vostra assicurazione tradizionale può fare rivalsa su di voi (chiedete il contratto e leggete), quindi non pensate male della direct, anzi fatevi un preventivo online, è la wind delle assicurazioni!
jonniv - Dom 17 Feb 2008, 00:24
Oggetto:

cattivello82 ha scritto:
Benjio ha scritto:
Per favore cattivello82, quota in maniera corretta, altrimenti crei confusione. Admin
Per questa volta l'ho aggiustata io... Sorriso


Scusate la mia ignoranza ma non ho ancora capito come si fa ha riportare il messaggio che si vuole quotare.


Se schiacci il pulsante "Riporta" che trovi sopra al messaggio che vuoi quotare, il gioco è bell' e fatto.
Leggiti comunque le istruzioni sulla Guida per i BBCode
Ospite - Dom 2 Mar 2008, 22:18
Oggetto:

Innanzi tutto rivolgo a tutti un caloroso saluto,navigando nel forum mi sono venuti dei dubbi,ho fatto montare sulla mia opel Agila un impianto sequienzale a metano,ciò mi comporterà un aumento riguardo all'assicurazione?Inoltre gradirei sapere se qualcuno è informato sull'apertura di nuovi distributori da Potenza(Basentana-Ferrandina-Pisticci-Bernalda)e Jonica(Metaponto-Policoro-Nova Siri)un saluto a tutti.cartomant56 :\ :\
Ospite - Lun 3 Mar 2008, 08:45
Oggetto:

Io ho fatto diversi preventivi sia su internet che presso le varie agenzia (ma quante ce ne stanno???)

alla fine sono finito alla Generali, grazie a mio padre e al decreto Bersani ora mi ritrovo già in 1a classe (ho 23 anni) e pago 303 €/semestre con:

- polizza cristalli
- infortuni conducente e passeggero
- carro attrezzi 24h gratis ovunque mi trovo (ma sul territorio nazionale, se non erro)

inclusi

prima in 5a classe intestata a mia madre pagavo 470 € senza carro attrezzi e infortuni conducente!!

direi un bel salto di qualità, soprattutto per il passaggio in 1a classe Risata!!!

l'unico neo è che ho dovuto pagare il passaggio di proprietà da me a mia madre (500 € Molto triste Molto triste Molto triste ), ma ne è valsa la pena Risata!
marcyporcy - Lun 3 Mar 2008, 09:24
Oggetto:

melazeta ha scritto:
... ma ne è valsa la pena Risata!

Non ne sono poi tanto sicuro...
Per poter fruire per sempre della classe di merito così conseguita, occorre che d'ora in poi tutte le tue autovetture future siano intestate a tua madre, solo facendo così gli elementi del contratto rimangono costanti.
Nel momento in cui comprerai un'altra auto che sarà intestata a te, cambia uno degli elementi e ricomincerai tutto da zero... o meglio, da 14!
ilario - Lun 3 Mar 2008, 09:30
Oggetto:

Sono d'accordo con marcyporcy, prima o poi dovrai partire dall'ultima classe (non è 18???), il risparmio che hai adesso è solo temporaneo..... Perplesso
eolo - Lun 3 Mar 2008, 21:41
Oggetto:

salve a tutti, una curiosità anch'io come molti ho comprato l'auto nuova a mia figlia (panda np) e approfittando della legge bersani ho fatto l'assicurazione in 1a classe con l'Assimoco € 400,00 per tutto l'anno. Ora da quel che ne so, dalle mie informazioni , la legge bersani la si applica solo alle auto nuove e all' assicurazione mi hanno detto che una volta firmata la polizza questa resta per sempre all'utente che l'ha contratta (ndr mia figlia) anche se dovesse poi cambiare residenza. Naturalmente in caso di incidente Scongiuri Scongiuri Scongiuri Scongiuri seguirebbe il normale iter bonus malus. Mi sapreste confermare tutto ciò che ho scritto?

un grazie a tutti eolo.
Ospite - Mer 5 Mar 2008, 12:48
Oggetto:

marcyporcy ha scritto:
melazeta ha scritto:
... ma ne è valsa la pena Risata!

Non ne sono poi tanto sicuro...
Per poter fruire per sempre della classe di merito così conseguita, occorre che d'ora in poi tutte le tue autovetture future siano intestate a tua madre, solo facendo così gli elementi del contratto rimangono costanti.
Nel momento in cui comprerai un'altra auto che sarà intestata a te, cambia uno degli elementi e ricomincerai tutto da zero... o meglio, da 14!


no, che dici?
la polizza adesso è intestata a me... e sono entrato nella stessa compagnia di mio padre... forse non hai capito bene Occhiolino!

mia madre non centra più niente adesso con l'assicurazione!
matteotorretta - Dom 9 Mar 2008, 10:46
Oggetto:

Ciao a tutti,

entro due giorni arriveranno le targhe e sono molto indeciso riguardo l'assicurazione.
Torino,classe 1 da cinque anni,no incidenti,no neopatentati,box,antifurto.
RCA,Furto/Incendio,collisione,atti vandalici,eventi naturali,cristalli.
Pagamento annuale,i preventivi vanno da 1000 ad oltre 1500€.
Togliendo la collisione si scende ad 800€ circa, ma mi sembrano comunque troppi.
Avete dei suggerimenti ?
grazie
Matteo
N.B. ho letto forum e FAQ.
Ospite - Dom 9 Mar 2008, 11:26
Oggetto:

Compagnie on-line. Sorriso
Ospite - Dom 9 Mar 2008, 16:01
Oggetto:

Prove le varie online e telefoniche, almeno fare il preventivo è gratutito, poi vedi un pò la differenza.
La scelta è ampia:
http://www.directline.it
http://www.genertel.it
http://www.genialloyd.it
http://www.zuritel.it
http://www.dialogo.it
http://www.linear.it
mascalzone67 - Dom 9 Mar 2008, 16:26
Oggetto:

Cari metautisti,

leggendo le varie opinioni, mi sono accorto che molti trovano conveniente la possibilità offerta dalla legge Bersani. Personalmente sono molto scettico sui vantaggi ottenuti. Se non sbaglio la legge si applica ai familiari conviventi, ma cosa succede se il "bamboccione" Ghigno esce di casa?
Dovrà ricominciare dalla classe 14a?
Leggendo la rivista al volante (gennaio 2008), si evince che rinviare la propria "storia assicurativa" non crea vantaggi spaventosi.
Ps: io non faccio l'assicuratore Ghigno , ma voglio solo cercare di capire se le norme in questione producano qualche risparmio o sono solo fumo negli occhi.
Un caro saluto a tutti.
matteotorretta - Dom 9 Mar 2008, 16:52
Oggetto:

ale82 ha scritto:
Prove le varie online e telefoniche, almeno fare il preventivo è gratutito, poi vedi un pò la differenza.
La scelta è ampia:
http://www.directline.it 1152€
http://www.genertel.it 1642€
http://www.genialloyd.it 1200€
http://www.zuritel.it 2013€
http://www.dialogo.it 1400€
http://www.linear.it 1300€


Toro prima mi ha proposto 1700€,visto che ho protestato un po' mi ha chiesto 1455€.
La mia domanda è : " non converrebbe a tutti i metanisti con impianto monovalente,visto che abbiamo 3-4 modelli di auto,consorziarsi in qualche modo per spuntare offerte migliori ? "
Ospite - Dom 9 Mar 2008, 17:19
Oggetto:

Prima di tutto teniamo la politica fuori, ok?
parliamo apertamente della legge bersani....
jonniv - Dom 9 Mar 2008, 19:11
Oggetto:

matteotorretta ha scritto:
La mia domanda è : " non converrebbe a tutti i metanisti con impianto monovalente,visto che abbiamo 3-4 modelli di auto,consorziarsi in qualche modo per spuntare offerte migliori ? "


............... eh, eh!
A parte il fatto che ogni provincia paga un premio diverso a parità di tutto il resto, la vedo durissima accordarci per poi scegliere tutti la stessa assicurazione.
Più facile sarebbe che una assicurazione si avvicinasse con sconti davvero particolari e poi ogni uno di noi decide se aderire o meno.
marcyporcy - Lun 10 Mar 2008, 09:07
Oggetto:

melazeta ha scritto:
... mia madre non centra più niente adesso con l'assicurazione!
... ma è la proprietaria della tua Multipla, e quindi c'entra eccome!
Vedi, io avevo sulla Mercedes 200 intestata a mio fratello una polizza intestata a me, quindi la tua stessa situazione. Dopo 4-5 anni, vendetti la 200 e presi una Lancia Delta, ma decisi di intestarla a me e trasferire su di essa la mia polizza assicurativa... il risultato fu che, cambiando uno degli elementi fondamentali della polizza (il proprietario, appunto) l'assicurazione (la Linear, all'epoca, ma il comportamento è quello dettato da una circolare dell'ISVAP, e quindi lo avrebbe fatto chiunque) mi retrocesse in 14^, salvo conservare a fini interni la classe maturata. Se volevo conservare la mia classe maturata, avrei dovuto intestare la Delta a mio fratello. Non facendolo, con loro avrei continuato la mia evoluzione (ero in 8^, credo), ma se avessi cambiato Compagnia l'attestato di rischio riportava la 14^... con questo sistema mi legarono a loro per due anni... dove trovavo un'assicurazione che in 14^ mi faceva pagare meno che in 8^? Ma dopo 2 anni, arrivò la DirectLine che chiedeva (pur in 12^) di meno, e da allora sono uscito da 'sto circolo vizioso!

Ecco, questo è quanto (a meno di cambiamenti normativi) succederà a te: se lla tua macchina (presente e futura) sarà intestata a tua madre, allora no problem, ma appena vorrai esserne tu il proprietario, anche se ti ritrovavi in I^ classe, ricomincerai daccapo in 14^... sicuro di aver fatto un affare? Sbalordito
ilario - Lun 10 Mar 2008, 09:20
Oggetto:

Confermo quanto detto da marcyporcy... ca. 10 anni fa decisi di intestarmi l'assicurazione, anche se la macchina era di mio padre.... Quando cambiai compagnia, quella nuova di disse fin da subito che sarei ripartito dalla 14esima Sbalordito ,..... per poter tenere la classe che avevo a quel momento, fui costretto a fare un passaggio di proprietà: da mio padre a me.... Basito
mascalzone67 - Dom 16 Mar 2008, 15:58
Oggetto:

Cari metautisti,
pensavo che qualcuno di noi postasse l'intervento di Mr. Prezzi dl 13/03/2008:

"Il bonus-malus una presa in giro. Il 45-47% degli utenti è in prima classe e pur non avendo avuto incidenti non si verifica la riduzione dei costi l'anno successivo, ma anzi il consumatore vede aumentare il livello dei prezzi in seguito a un rialzo unilaterale. Tutti i profili analizzati, nessuno presenta un segno meno davanti."

Gradirei qualche commento.
Un caro saluto
Ospite - Dom 16 Mar 2008, 16:38
Oggetto:

La concorrenza è il sale del mercato, andatevene via e mandatelia ca**re, passate alle online o chi vi fà meno, e fregatevene se l' assicuratore è un' amico di famiglia o vaccate del genere, guardate al portafogli e ai servizi offerti!
mascalzone67 - Mar 25 Mar 2008, 14:31
Oggetto:

Cari Metautisti,
ho letto con particolare attenzione le varie "ricette" per risparmiare un po' sui costi dell'auto. Ne aggiungo una anch'io. Perchè non "migrare in massa" presso un'assicurazione ben solida che possa farci un buon prezzo o meglio che mantenga per cinque anni i prezzi bloccati (ovviamente in assenza di sinistri Ghigno ).
Inoltre chiedo agli amministratori se non fosse possibile introdurre una specie di contatore in cui si registri la classe bonus/ malus dei metanisti (senza barare Risata ).
In questo modo sarebbe visibile a tutti noi se l'affare lo fosse anche per le compagnie assicurative, che acquisirebbero degli autisti disciplinati e rispettosi del codice stradale.
Gradirei qualche opinione in proposito.
Un caro saluto a tutti.
jonniv - Mar 25 Mar 2008, 20:22
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:
Cari Metautisti,
ho letto con particolare attenzione le varie "ricette" per risparmiare un po' sui costi dell'auto. Ne aggiungo una anch'io. Perchè non "migrare in massa" presso un'assicurazione ben solida che possa farci un buon prezzo o meglio che mantenga per cinque anni i prezzi bloccati (ovviamente in assenza di sinistri Ghigno ).


Ok, dimmi qual'è ed io cambio volentieri. Occhiolino
mascalzone67 - Mar 25 Mar 2008, 22:07
Oggetto:

Cari Metautisti,
vi devo una piccola replica. Io non conosco nessuna assicurazione che possa praticare tale politica commerciale (oggi si direbbe segmentazione di mercato). Ma riflettendo che un certo costo del prezzo dell'assicurazione sia dovuto alla pubblicità che la stessa azienda deve affrontare, credo che trovando qui un numero consistente di consumatori che condividono un certo stile di vita e di consumo, non ci sia bisogno di spingere un buon prodotto assicurativo. La compagnia lo proporrebbe senza usare nessun rinforzo pubblicitario. Meglio ancora ( e mi scuso se invado il campo degli amministratori) lo dovrebbe fare il sito di metanoauto.com. nei modi che ritenesse più opportuni.
Un caro saluto a tutti.
valerio - Dom 13 Apr 2008, 12:53
Oggetto:

Sono in procinto di acquistare un'auto a metano. Facendo preventivi online ho notato che, nel form da compilare, alcune assicurazioni inseriscono la domanda sulla percorrenza annua in km. Per es. genialloyd. Completando il form ho notato una sensibile differenza del premio annuo a seconda della fascia di chilometraggio dichiarata. Mi chiedo che senso ha questa domanda: come faccio a sapere quanti km percorrerò con la mia nuova auto? Oppure presuppongono che essendo un'auto a metano farà sicuramente molti km?
Ma anche in questo caso come faccio a sapere prima in quale fascia di kmetraggio sarò?
ariosto - Dom 13 Apr 2008, 14:45
Oggetto:

valerio ha scritto:
Sono in procinto di acquistare un'auto a metano. Facendo preventivi online ho notato che, nel form da compilare, alcune assicurazioni inseriscono la domanda sulla percorrenza annua in km. Per es. genialloyd. Completando il form ho notato una sensibile differenza del premio annuo a seconda della fascia di chilometraggio dichiarata. Mi chiedo che senso ha questa domanda: come faccio a sapere quanti km percorrerò con la mia nuova auto? Oppure presuppongono che essendo un'auto a metano farà sicuramente molti km?
Ma anche in questo caso come faccio a sapere prima in quale fascia di kmetraggio sarò?


Sono un cliente Genialloyd, quindi conosco bene il loro sito.

La domanda sul chilometraggio non e' specifica delle auto a metano: viene richiesto sempre, ed ovviamente incide sul premio (piu' chilometri = piu' rischio).

Dato che la risposta e' per fasce molto ampie, credo che sia abbastanza facile rispondere: saprai bene se prevedi di fare circa 10.000, 20.000 o 30.000 km. all'anno, no?
Benjio - Dom 13 Apr 2008, 15:22
Oggetto:

Il senso della domanda relativa al chilometraggio ha senso rispetto alla probabilità di avere incidenti, che è la cosa che maggiormente interessa alle compagnie. Lo stesso interesse è dato all'età anagrafica del conducente. Capisci che l'esperienza e l'uso su strada (dato dalla percorrenza annuale in km) incide sulla probabilità di avere sinistri; il tipo di alimentazione non ha certo influenze su questo aspetto.
A meno che tu non sia neopatentato, non credo sia difficile stimare la percorrenza annua; anche nel primo caso fare una stima grossolana non dovrebe essere un'impresa, magari aiutati da chi ha più esperienza al volante.
ariosto - Dom 13 Apr 2008, 17:09
Oggetto:

Benjio ha scritto:
A meno che tu non sia neopatentato


Un neopatentato non ha alcuna convenienza a rivolgersi alle assicurazioni on-line, che tengono lontane le "mine vaganti" sparando preventivi altissimi...
emiori - Dom 27 Apr 2008, 22:02
Oggetto:

ale82 ha scritto:
Certo, però purtroppo con Direct Line non vi è l' opzione di rinuncia alla rivalsa, cosa pesantuccia, considerato anche che se le altre (genertel, zuritel e company) hanno un limite max che ti possono richiedere (che varia dai 500 ai 5000€ se non erro), Direct Line ti può richiedere l' intera somma.
....
Quest' anno vado con direct line, l' anno prox vedrò....i prezzi delle altre online si assomigliano molto e almeno hanno un limite max di € per l' eventuale rivalsa e tante altre hanno l' opzione rinuncia alla rivalsa.
Con questo sia ben chiaro non voglio dirvi di stare lontano da direct line attenzione (!) anche perchè senza saperlo anche la vostra assicurazione tradizionale può fare rivalsa su di voi (chiedete il contratto e leggete), quindi non pensate male della direct, anzi fatevi un preventivo online, è la wind delle assicurazioni!


Grazie alla segnalazione di Ale82, non mi sono accontentato del preventivo di rinnovo directLine della mia Panda NP (prima classe senza incidenti) e ho fatto un giro. Risultato: Zuritel, inserendo le stesse identiche voci assicurate ed evitando il problema della rivalsa illustrato da Ale82, mi ha fatto un preventivo del 25% in meno!! (Da 630 a 480 Euro, convenzione Altroconsumo). Con 50 Euro in + ho preso anche una miniKasko.
medisco - Dom 27 Apr 2008, 23:10
Oggetto:

Tra le assicurazioni on line ho trovato molto conveniente Unipol. Con la clausola unibox (non ho capito se funziona anche come antifurto satellitare...) ed un minimo di franchigia, in campania arrivo a risparmiare parecchi soldi. Penso che la nuova auto la passerò da loro...
Ospite - Mer 11 Giu 2008, 16:57
Oggetto:

Ciao ragazzi
io devo decidere in questi giorni tra il furto e incendio per 5 anni con block shaft pagando in un'unica soluzione o rivolgermi ad una assicurazione esterna! la differenza e che dal conìcessionario c'e una franchigia di 700 euro mentre dall'assicurazione sarebbe 0...non e proprio un argomento da metanoauto ma penso sia interessante confrontarsi su questo prima di un acquisto!
Grazie a tutti coloro i quali risponderanno!
Ospite - Gio 12 Giu 2008, 14:28
Oggetto:

Ciao a tutti!
tra qualche giorno dovro decidere tra l assicurazione furto e incendio proposta dal concessionario block shaft incluso con franchigia 700 euro e scoperto 0(1300 totali per 5 anni) e quella dell'assicurazione con scoperto e franchigia 0(piu o meno 1200 euro escluso block shaft sempre per 5 anni)!
raccontatemi le vostre esperienze a riguardo!!!
Grazie per aver letto il messaggio
Ospite - Gio 12 Giu 2008, 15:47
Oggetto:

ciao a tutti, io sono assicurato con gennialloyd perchè era per me più conveniente. Vi consiglio di accedere al servizio gratuito di Altroconsumo ( l'associazione dei consumatori ), il quale dopo l'inserimento dei dati vostri e dell'auto vi fa avere il preventivo migliore dopo averne fatto una serie loro stessi.
il link è: http://www.altroconsumo.it/asp/rcauto/Rcauto.aspx
fatemi sapere cosa ne pensate
ciao ciao
jonniv - Gio 12 Giu 2008, 19:04
Oggetto:

I° Che sei arrivato tardino ................. è già stato scritto all'interno di questo stesso thread.
II° Se non sei socio ......... nisba! Occhiolino
talpone - Gio 12 Giu 2008, 20:43
Oggetto:

medisco ha scritto:
Tra le assicurazioni on line ho trovato molto conveniente Unipol. Con la clausola unibox (non ho capito se funziona anche come antifurto satellitare...) ed un minimo di franchigia, in campania arrivo a risparmiare parecchi soldi. Penso che la nuova auto la passerò da loro...


Io ho la Unipol con Unibox. 600 euro annuali con furto, incendio e atti vandalici.
Unibox in sintesi offre questo. In caso di incidente che pvovochi un accelerazione superiore ai 2G (basta molto poco) gli accelerometri interni segnalano via GSM alla centrale che cè stato un incidente, la centrale chiama sul cellulare/i comunicati alla stesura contratto per chiedere di cosa si ha bisogno, carroattrezzi, ambulanza, polizia.
Nel caso di incidente più grave (non conosco la soglia in G) immeditamente la centrale manda sul posto il carroattrezzi e tenta di chiamare sul cell.

Per il furto cè un numero verde da chiamare , la centrale individua l'auto e se è stata fatta già la denuncia manda sul posto una pattuglia.

Ci sono poi servizi in caso di blocco auto per più giorni ecc.
Sono servizi offerti in accordo con europeassistance.

Cè poi un sito della unibox he permette di vedere tutte le informazioni che loro registrano attraverso unibox-

Tutto figo, il contro è che la Unibox ogni due ore manda via GSM le informazioni di uso dell'auto alla centrale, che vengono elaborate suddividendole in tipologia di strada percorsa e diurno/notturno.
I dati anche se anonimi sono molto importanti per le assicurazioni per eleborare nuove formule di polizze assicuratrici.

In pratica a fronte di un forte sconto stiamo vendendo informazioni molto utili alle assicurazioni, che evidentemente ritengono di pagale con almeno il 50% di sconto su furto/indendio e 20% di sconto su assicurazione auto.
Ospite - Sab 14 Giu 2008, 13:58
Oggetto:

io ho aurobox dell'aurora che è identico all'unibox, ed entrambi sono uguali all'antifurto che toyota ti fa pagare 800 euro.

comunque è un apparecchio molto utile, tempo fa son stato tamponato da uno che poi è fuggito ma son riuscito a prendere la targa, vado all'agenzia di assicurazione loro controllano il mi dicono esattamente l'ora, il luogo, la strada che stavo percorrendo, la forza e il punto di impatto e la velocità a cui andavo.

inoltre il mio installatore mi ha confermato che le auto vengono ritrovate visto che dopo il furto bisogna fare una verifica dell'impianto. poi con il normale antifurto satellitare il *********** sa che c'è e quindi provvede a disabilitarlo, mentre questo non è visibile quindi non viene disabilitato dal ***********.
Ospite - Mar 1 Lug 2008, 16:47
Oggetto:

ho fatto un preventivo on-line con linear....
mi risulta sui 300 euro furto e incendio compresi
mi sembra un po' basso e diverso dagli altri preventivi
cosa ne pensate? Perplesso
ak - Mar 1 Lug 2008, 16:59
Oggetto:

Senza conoscere i dati della vettura e del conducente è un po' dura... comunque se fosse per i miei parametri sarebbe ottimo come prezzo.

Ho appena cambiato compagnia dopo una indagine a suon di preventivi: dalla proposta di rinnovo di Genialloyd con circa 20€ di sconto rispetto allo scorso anno (sui 530€) sono passato a Zuritel con 357€ di premio incluso uno sconto equivalente ad 1 mese di premio.
Circa il 30% in meno in una sola botta Ghigno Vittoria!
mascalzone67 - Ven 25 Lug 2008, 18:49
Oggetto:

Sul sito dell'isvap (quell'istituto che si occupa delle assicurazioni e quindi dell'rc auto) è stato diffuso il codice delle assicurazioni aggiornato. Mi sembra utile diffondere quest'articolo che riguarda i massimali dell'rc auto.

Art. 128
(Massimali di garanzia)

1. Per l'adempimento dell'obbligo di assicurazione per la responsabilità civile derivante
dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti, il contratto è stipulato per somme
non inferiori ai seguenti importi:

a) nel caso di danni alle persone un importo minimo di copertura pari ad euro
5.000.000 per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime;
b) nel caso di danni alle cose un importo minimo di copertura pari ad euro 1.000.000
per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime.

2. I contratti dell'assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla
circolazione dei veicoli a motore e dei natanti devono essere adeguati agli importi minimi di copertura obbligatoria per i danni alle cose e per i danni alle persone di cui al
comma 1 entro l'11 giugno 2012.

3. Ogni cinque anni dalla data dell'11 giugno 2012 di cui al comma 2 gli importi di cui al
comma 1 sono indicizzati automaticamente secondo la variazione percentuale indicata
dall'indice europeo dei prezzi al consumo (IPC E), previsto dal regolamento (CE) n.
2494/95 del Consiglio, del 23 ottobre 1995, relativo agli indici dei prezzi al consumo
armonizzati. L'aumento effettuato è arrotondato ad un multiplo di euro 10.000.

4. Con provvedimento del Ministro dello sviluppo economico, da pubblicare nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, è stabilito l'adeguamento di cui al comma
3.

5. Alla data dell'11 dicembre 2009 gli importi minimi di copertura devono essere pari ad
almeno la metà degli ammontari di cui al comma 1.

ariosto - Ven 25 Lug 2008, 19:49
Oggetto:

ak ha scritto:
Ho appena cambiato compagnia dopo una indagine a suon di preventivi: dalla proposta di rinnovo di Genialloyd con circa 20€ di sconto rispetto allo scorso anno (sui 530€) sono passato a Zuritel con 357€ di premio incluso uno sconto equivalente ad 1 mese di premio.
Circa il 30% in meno in una sola botta Ghigno Vittoria!


Anch'io sono recentemente passato da Genialloyd a Zuritel, che mi ha fatto risparmiare.

Quando ho risposto all'avviso di scadenza di Genialloyd informandoli che avevo deciso di cambiare compagnia, contrariamente a quanto mi aspettavo (abituato come sono all'aggressiva customer retention della telefonia mobile) non mi hanno fatto una controfferta: mi hanno chiesto di richiedere un nuovo preventivo l'anno prossimo...
jonniv - Sab 26 Lug 2008, 22:08
Oggetto:

........... io pago veramente poco con Genialloyd, ho appena rinnovato, ............... voglio spezzare una lancia a loro favore (anche se il prossimo anno è possibile che cambi) in quanto NON ti chiedono disdetta e dopo aver stipulato hai anche il diritto di recesso. Pollice su
mascalzone67 - Dom 27 Lug 2008, 10:08
Oggetto:

Cari Metanautisti,

sarebbe interessante che in questo forum (ovviamente chi lo desidera) mettesse qualche dato in più, come il massimale per cui è assicurato, la classe di merito, l'eventuale polizza di tutela legale, la polizza infortuni del conducente... e perché no il comportamento dell'assicurazione in un eventuale sinistro. in questo modo si creerebbe una banca dati interessante per chi desiderasse cambiare assicurazione. Insomma, niente preventivi lunari, ma concreti e aggiornati.
Un caro saluto a tutti.
jonniv - Dom 27 Lug 2008, 21:12
Oggetto:

Io ho tutte le condizioni più favorevoli e nessun "fronzolo" ergo il minimo fattibile.
Solo sui massimali ho voluto stare più tranquillo scegliendo quasi il massimo disponibile.
Come premio sono sotto ai 300.
A mio avviso la vedo dura che molti altri ti rispondano esplicitamente, apri un sondaggio; l'anonimato aiuta. Occhiolino
....... e tu a proposito di premio?
fisico73 - Dom 27 Lug 2008, 21:41
Oggetto:

avete provato un preventivo on line con DIALOGO? Per il mio profilo è la più economica. Io mi asicuro con loro da due anni dopo averla confrontata sia con Zuritel sia con Genialloyd entrambe più care.
ariosto - Dom 27 Lug 2008, 21:51
Oggetto:

fisico73 ha scritto:
avete provato un preventivo on line con DIALOGO?


Si: non ricordo se fosse meno cara di Genialloyd, ma era piu' cara di Zuritel.
mascalzone67 - Lun 28 Lug 2008, 07:34
Oggetto:

Cari Metanutisti,

il costo attuale della mia polizza rc auto è di € 247,36 con tasse incluse e 5.000.000 € di massimale. Classe di merito 1 (C.U.) da diversi anni. Polizza di tutela giudiziaria (vivamente consigliata) e infortunio conducente per 100.000 € (45,06 €). Il tutto con Directline e per la mia c3.
Un caro saluto.
fisico73 - Lun 28 Lug 2008, 20:56
Oggetto:

ariosto ha scritto:
fisico73 ha scritto:
avete provato un preventivo on line con DIALOGO?


Si: non ricordo se fosse meno cara di Genialloyd, ma era piu' cara di Zuritel.



uhm.... a me facevano pagare circa 50€in più...
io quest'anno ho pagato 461,00 in per la mia audi A6 2.0 broda/metano...
Probabilmente le varie compagnie si "fanno la guerra" (se così si può dire Spazientito Spazientito ) più si abbassano le classi di merito e non ce ne è una che prevalga sempre... Tutto sta nel chiedere il preventivo di anno in anno e (ovviamente) acquistare il migliore Risata Risata
Ospite - Mar 5 Ago 2008, 11:25
Oggetto:

Ieri sono stato a fare il preventivo dall'asicurazione per la zafira che arriverà Glab!

Con classe S3 (quindi molto buona) mi hanno messo 700 € annui.

La furto e incendio costa 250 € aggiuntivi


Che ne pensate? Spazientito
Ospite - Mar 5 Ago 2008, 12:55
Oggetto:

Colgo l'occasione per chiedere anche un'altra cosa:

con la nuova legge Bersani, la macchina sarà intestata a me e l'assicurazione anche con la classe di merito migliore in famiglia, quindi non vedo perchè dovrebbe decadere il beneficio e dovrei ripartire dalla 14a Spazientito

Ho forse capito male?
ak - Mar 5 Ago 2008, 15:29
Oggetto:

fisico73 ha scritto:
Probabilmente le varie compagnie si "fanno la guerra" (se così si può dire Spazientito Spazientito ) più si abbassano le classi di merito e non ce ne è una che prevalga sempre...

Mi spiegava un conoscente che ci lavora in mezzo che a parità di condizioni cambia molto rispetto al comune di residenza: in alcune zone hanno tariffe migliori alcune compagnie che magari nel comune adiacente sono superate da altre, insomma pare che ci sia una spartizione in zone. In questo modo diventa difficile mettere in concorrenza le agenzie.

Citazione:
Tutto sta nel chiedere il preventivo di anno in anno e (ovviamente) acquistare il migliore Risata Risata

Esatto: io quest'anno con un'oretta di sbattimento ho tenuto in tasca circa 160 € e son tornato a pagare un premio simile a quello che pagavo nel lontano 1995 per la Fiat Uno. Negli ultimi 5 anni da quando ho adottato le compagnie online ed ho verificato ad ogni scadenza i preventivi sono passato da 750 a 357€: meno della metà.
Pernacchia
Ospite - Mar 5 Ago 2008, 15:42
Oggetto:

Ho appena finito di fare un giretto tra le compagnie on-line e credo proprio che non ci sia alternativa, si risparmia una gran bella cifra Pollice su
ak - Mar 5 Ago 2008, 15:53
Oggetto:

Prova a fare un giro su www.6sicuro.it : inserisci i dati e ti restituisce le 5 compagnie online più economiche a parità di condizioni Idea
cpaolo67 - Mar 5 Ago 2008, 16:15
Oggetto:

Io son stato cliente per parecchi anni con Genialloyd (e lo sono tutt'ora), però fino al 18 giugno c'era un'offerta della Zuritel che "abbuonava due mesi" hai nuovi clienti. Io ho fatto il preventivo e l'ho bloccato; appena a gennaio mi arriva il nuovo conteggio della Genialloyd verifico e decido.
Per ora risparmierei circa 300 euro, però il preventivo Zuritel è già su classe di merito 1 e Genialloyd non ancora; comunque son sicuro di una cosa: sulle assicurazioni conviene sempre sbattersi un pò e non fossilizzarsi o affezzionarsi ad una compagnia... alla fine si risparmia non poco.
ariosto - Mar 5 Ago 2008, 18:01
Oggetto:

cpaolo67 ha scritto:
Io son stato cliente per parecchi anni con Genialloyd (e lo sono tutt'ora), però fino al 18 giugno c'era un'offerta della Zuritel che "abbuonava due mesi" hai nuovi clienti. Io ho fatto il preventivo e l'ho bloccato; appena a gennaio mi arriva il nuovo conteggio della Genialloyd verifico e decido.
Per ora risparmierei circa 300 euro, però il preventivo Zuritel è già su classe di merito 1 e Genialloyd non ancora;


Fare preventivi su una classe di merito ancora non definitivamente acquisita (cioe' a piu' di tre mesi dalla scadenza della polizza) porta sfiga... Scongiuri
Ospite - Mar 5 Ago 2008, 19:02
Oggetto:

hasek ha scritto:
Ieri sono stato a fare il preventivo dall'asicurazione per la zafira che arriverà Glab!
Con classe S3 (quindi molto buona) mi hanno messo 700 € annui.
La furto e incendio costa 250 € aggiuntivi
Che ne pensate? Spazientito

Prove le varie online e telefoniche, almeno fare il preventivo è gratutito, poi vedi un pò la differenza.
La scelta è ampia:
http://www.directline.it
http://www.genertel.it
http://www.genialloyd.it
http://www.zuritel.it
http://www.dialogo.it
http://www.linear.it
mascalzone67 - Mar 5 Ago 2008, 19:22
Oggetto:

Gentili Metanautisti,
leggo con interesse le vostre risposte riguardanti le assicurazioni auto. Però manca un piccolo particolare: nessuno cita il massimale. Pagare 700 € per un massimale di 1.500.000 € è un furto; pagarne per 5.000.000 è una buona cosa. Inoltre nessuno mi ha detto se per caso stipula la polizza per infortuni conducente (mi sembra di essere l'unico fesso che regala i soldi alle assicurazioni Ghigno )
In questi giorni mi è arrivato il preventivo per un'altra auto e senza far nessun incidente e classe 1a da diversi anni, il premio è aumentato del 6,1%. Mi chiedo ma il bonus - malus è una presa in giro?

Un caro saluto.

P.S. Fra poco arriverà il preventivatore Isvap, cioè un calcolatore di polizze rc auto ufficiale. Stay tuned
Ospite - Mar 5 Ago 2008, 21:38
Oggetto:

Con la zuritel che mi sembra la più economica pago 630€ rca furto e incendio.
Il prezzo è buono, ma ho notizie di alcuni poco soddisfatti di queste compagnie.

Visto che mi sembrate ferrati in materia com'è la vostra esperienza?
ilario - Mar 5 Ago 2008, 22:40
Oggetto:

hasek ha scritto:
Il prezzo è buono, ma ho notizie di alcuni poco soddisfatti di queste compagnie.
Visto che mi sembrate ferrati in materia com'è la vostra esperienza?


Al di là dei risparmi consistenti che si possono avere con queste compagnie (che ovviamente non avendo uffici/strutture/personale offrono premi concorrenziali ed aggressivi, difficilmente sostenibili dalle compagnie più tradizionali - e ben venga la concorrenza Risata ), ritengo che le compagnie telefoniche siano meno performanti delle tradizionali in casi di incidenti con dinamica dubbia, dove la responsabilità del sinistro non è del tutto chiara. La "distanza" dal cliente in questi casi potrebbe essere decisiva. Ho vissuto un caso simile, qualche anno fa, quando sbattei contro un furgone per evitare un'altra vettura che non mi avrebbe dato la precedenza. In quel caso la spuntai al 100%, i danni al furgone furono pagati non da me ma dal terzo, anche se nella sterzata invasi la corsia... La mia compagnia e lo studio legale fecero di tutto e mi seguirono davvero in maniera ammirevole affinchè la spuntassi... a mio parere una compagnia telefonica non mi avrebbe seguito allo stesso modo, così da "vicino"... Perplesso
jonniv - Mer 6 Ago 2008, 08:33
Oggetto:

ilario ha scritto:
hasek ha scritto:
Il prezzo è buono, ma ho notizie di alcuni poco soddisfatti di queste compagnie.
Visto che mi sembrate ferrati in materia com'è la vostra esperienza?


Al di là dei risparmi consistenti che si possono avere con queste compagnie (che ovviamente non avendo uffici/strutture/personale offrono premi concorrenziali ed aggressivi, difficilmente sostenibili dalle compagnie più tradizionali - e ben venga la concorrenza Risata ), ritengo che le compagnie telefoniche siano meno performanti delle tradizionali in casi di incidenti con dinamica dubbia, dove la responsabilità del sinistro non è del tutto chiara. La "distanza" dal cliente in questi casi potrebbe essere decisiva. Ho vissuto un caso simile, qualche anno fa, quando sbattei contro un furgone per evitare un'altra vettura che non mi avrebbe dato la precedenza. In quel caso la spuntai al 100%, i danni al furgone furono pagati non da me ma dal terzo, anche se nella sterzata invasi la corsia... La mia compagnia e lo studio legale fecero di tutto e mi seguirono davvero in maniera ammirevole affinchè la spuntassi... a mio parere una compagnia telefonica non mi avrebbe seguito allo stesso modo, così da "vicino"... Perplesso


L'assicurazione è una delle poche cose che si paga sperando sempre di averlo fatto inutilmente.
Di episodi singoli che mettono in luce o oscurano un' assicurazione ce ne sono a bizzeffe ............... siano esse online o meno.
Io cerco, ho cercato, di spendere "poco" chiedendo/cercando comunque rassicurazioni sulla compagnia; allo scopo mi sono servito delle associazioni dei consumatori e di carrozzieri "amici".


mascalzone67 ha scritto:
Però manca un piccolo particolare: nessuno cita il massimale. Pagare 700 € per un massimale di 1.500.000 € è un furto; pagarne per 5.000.000 è una buona cosa. Inoltre nessuno mi ha detto se per caso stipula la polizza per infortuni conducente (mi sembra di essere l'unico fesso che regala i soldi alle assicurazioni )


Ti ho già risposto qualche post fa dicendo cosa pago senza fronzoli.
A mio avviso l'assicurazione della persona è uno di questi.
Per ciò che riguarda i massimali, dal minimo per legge fino al massimo, il premio cambia poco.
jonniv ha scritto:
Io ho tutte le condizioni più favorevoli e nessun "fronzolo" ergo il minimo fattibile.
Solo sui massimali ho voluto stare più tranquillo scegliendo quasi il massimo disponibile.

cpaolo67 - Mer 6 Ago 2008, 10:05
Oggetto:

ilario ha scritto:

Ho vissuto un caso simile, qualche anno fa, quando sbattei contro un furgone per evitare un'altra vettura che non mi avrebbe dato la precedenza. In quel caso la spuntai al 100%, i danni al furgone furono pagati non da me ma dal terzo, anche se nella sterzata invasi la corsia... La mia compagnia e lo studio legale fecero di tutto e mi seguirono davvero in maniera ammirevole affinchè la spuntassi... a mio parere una compagnia telefonica non mi avrebbe seguito allo stesso modo, così da "vicino"... Perplesso


Come no, sarebbe controproducente per loro non seguirti in un caso simile!!! Se non riescono a far pagare agli altri, devono pagare loro!!!
cpaolo67 - Mer 6 Ago 2008, 10:09
Oggetto:

ariosto ha scritto:

Fare preventivi su una classe di merito ancora non definitivamente acquisita (cioe' a piu' di tre mesi dalla scadenza della polizza) porta sfiga... Scongiuri


Sbalordito ... ma la promozione durava fino al 18 giugno... Sob...
ariosto - Mer 6 Ago 2008, 11:19
Oggetto:

cpaolo67 ha scritto:
Sbalordito ... ma la promozione durava fino al 18 giugno... Sob...


Lo so: ne ho approfittato anch'io, ma la mia polizza Genialloyd scadeva a fine giugno... Occhiolino
mascalzone67 - Mer 6 Ago 2008, 14:44
Oggetto:

Gentili Metanautisti,

ho trovato in rete quest'interessante esperienza per l'assicurazione auto.
http://www.repubblica.it/2008/07/sezioni/esteri/gb-polizze-islam/gb-polizze-islam/gb-polizze-islam.html
Gradirei un vostro commento.
Un caro saluto
jonniv - Mer 6 Ago 2008, 22:07
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:
Gentili Metanautisti,

ho trovato in rete quest'interessante esperienza per l'assicurazione auto.
http://www.repubblica.it/2008/07/sezioni/esteri/gb-polizze-islam/gb-polizze-islam/gb-polizze-islam.html
Gradirei un vostro commento.
Un caro saluto

Basito no comment!
ariosto - Ven 8 Ago 2008, 00:24
Oggetto:

jonniv ha scritto:
Per ciò che riguarda i massimali, dal minimo per legge fino al massimo, il premio cambia poco.


L'incidente che e' costato la vita al povero Pininfarina dimostra quanto sia importante avere massimali alti: avete idea di quanto dovra' pagare l'assicurazione dell'auto che lo ha investito? Basito
jonniv - Ven 8 Ago 2008, 08:03
Oggetto:

ariosto ha scritto:
jonniv ha scritto:
Per ciò che riguarda i massimali, dal minimo per legge fino al massimo, il premio cambia poco.


L'incidente che e' costato la vita al povero Pininfarina dimostra quanto sia importante avere massimali alti: avete idea di quanto dovra' pagare l'assicurazione dell'auto che lo ha investito? Basito

per questo jonniv ha scritto:
Solo sui massimali ho voluto stare più tranquillo scegliendo quasi il massimo disponibile.

fisico73 - Ven 8 Ago 2008, 09:18
Oggetto:

ilario ha scritto:

[...]ritengo che le compagnie telefoniche siano meno performanti delle tradizionali in casi di incidenti con dinamica dubbia, dove la responsabilità del sinistro non è del tutto chiara. La "distanza" dal cliente in questi casi potrebbe essere decisiva. Ho vissuto un caso simile, qualche anno fa, quando sbattei contro un furgone per evitare un'altra vettura che non mi avrebbe dato la precedenza. In quel caso la spuntai al 100%, [...]


Io sono passato alle assicurazioni on line dopo aver litigato con l'agenzia assicurativa "classica" per motivi che per ora non voglio pubblicare.
Potrei però farti un elenco dettagliato delle cazzate che questa compagnia tradizionale ha fatto ai suoi clienti. E bada che non si tratta delle assicurazioni Gigi la Trottola, ma di una compagnia che può vantare una copertura nazionale capillare, e sopratutto un parco clienti enorme in quanto è stata di proprietà del più grosso gestore telefonico Italiano i cui dipendenti erano (al 90%) assicurati con essa.

Tanto per raccontarne una, nel 99 un ex collega di mio padre ha sfasciato la macchina (5 mesi di vita) contro uno spartitraffico per evitare un'auto che gli ha tagliato la strada. L'automobilista in questione si è correttamente fermato e ha fatto la constatazione amichevole. TUTTO RISOLTO???? NO, la compagnia del "reo" si è rifiutata di pagare perchè non c'e' stato contatto, mentre l'assicurazione del collega ha rifiutato di esporsi con una causa legale lasciando "in braghe di tela" il poveraccio che si è dovuto sobbarcare 5 anni di "rottura di pelotas" e ANTICIPARE le spese legali (cosa che secondo il contratto assicurativo NON avrebbe dovuto fare). Morale? E' stato risarcito dopo 6 anni e 4 mesi con un valore che copriva il 75% del valore della macchina (occhio il 75% del valore calcolato del veicolo al momento dell'impatto non di quello che era stato pagato solo 5 mesi prima) + il rimborso delle spese legali. Ovviamente PRIMA di vedere l'agoniato "tozzo di pane" si è dovuto sobbarcare l'acquisto di un'altra vettura.

Ora sicuramente sarà stato un caso particolare, accaduto in un contesto diverso da quello attuale, ma l'esperienza mi insega che le compagnie RARISSIMAMENTE si fanno la guerra, ERGO conviene sempre prendere quella che costa meno, tanto poi se vuoi ottenere qualcosina devi romperti in prima persona.
cpaolo67 - Ven 8 Ago 2008, 09:35
Oggetto:

ariosto ha scritto:
L'incidente che e' costato la vita al povero Pininfarina dimostra quanto sia importante avere massimali alti: avete idea di quanto dovra' pagare l'assicurazione dell'auto che lo ha investito? Basito


Sempre e solo il massimale più alto, quando è disponibile "illimitato"!
Metti che poi vedo lo "psiconano" che attraversa sulle strisce... Ghigno Ghigno diabolico
Geniorosso - Ven 8 Ago 2008, 10:35
Oggetto:

cpaolo67 ha scritto:
ariosto ha scritto:
L'incidente che e' costato la vita al povero Pininfarina dimostra quanto sia importante avere massimali alti: avete idea di quanto dovra' pagare l'assicurazione dell'auto che lo ha investito? Basito


Sempre e solo il massimale più alto, quando è disponibile "illimitato"!
Metti che poi vedo lo "psiconano" che attraversa sulle strisce... Ghigno Ghigno diabolico


A QUELLO LI non basterebbe tirarlo sotto... io penso che mi assicurerò con la mogadiscio assicurazioni. Sede legale in Somalia...
ilario - Ven 8 Ago 2008, 10:50
Oggetto:

fisico73 ha scritto:
[...] conviene sempre prendere quella che costa meno, tanto poi se vuoi ottenere qualcosina devi romperti in prima persona.


fisico73, condivido a grandi linee la tua analisi ed il tuo pensiero.
Io penso però che la chiave di volta sia la professionalità, l'esperienza e soprattutto la motivazione degli operatori. E qui non parlo generalmente di compagnie: parlo di persone.
Voglio dire che la filiale di una certa zona e quella di un'altra, pur appartenendo alla medesima compagnia, non sono uguali. In una ci possono essere delle persone che prendono "a cuore" il tuo problema, nell'altra solo e semplicemente se ne possono sbattere (perchè non amano i "casini" e le pratiche troppo rischiose). Io, vuoi per fortuna, ho trovato un'agenzia del primo tipo.

Il caso che racconti - fatalità - è davvero simile a quello che ho vissuto anch'io. Quella volta - proprio come successe all'ex-collega di tuo padre - nell'incidente non ci fu impatto! Io sterzai per evitare la macchina che mi tagliò la strada, ma il contatto non ci fu affatto. Sbattei io contro il furgone. Anch'io ebbi la fortuna di trovare una persona onestissima che ammise lui stesso di aver causato il mio incidente. Ma il carrozziere che venne a prendermi la macchina mi scoraggiò subito dicendomi: "stai attento, perchè secondo me, non essendoci contatto, sei in torto tu con l'altro...".
Il ruolo della mia assicurazione fu determinante. Mi raccomandarono subito di farmi avere una testimonianza scritta da quello del furgone (che danneggiai io), che provasse che l'origine dell'incidente era stato causato dal terzo che si era sporto all'incrocio. Mi hanno chiamato più volte al telefono per verificare se avevo ottenuto quella testimonianza dal tipo, hanno valutato se poteva andar bene o no.... Insomma, si sono fatti in 4...

Sono convinto di aver avuto una buona dose di fortuna in tutto questo, però pensi forse che avrei avuto lo stesso trattamento da un'assicurazione telefonica? Dico ciò perchè questa è l'esperienza che ho vissuto in prima persona. Poteva succedermi diversamente, se avessi trovato un'agenzia del "secondo tipo" (ovvero di quelle che se ne infischiano) ora non starei qui a "difendere" una compagnia di tipo tradizionale Risata Però, nella mia situazione, io continuerò a pagare per questa agenzia, perchè non posso che essere grato a loro per quanto fatto. Pollice su

fisico73 ha scritto:
[...] l'esperienza mi insega che le compagnie RARISSIMAMENTE si fanno la guerra [...]


E lo confermo anch'io.. infatti, nel mio caso l'altra compagnia non fece una grinza, ed accettò - malgrado tutte le riserve che si potevano avanzare nei miei confronti - la responsabilità del suo cliente al 100% Occhiolino Mancanza di professionalità, motivazione? Forza contattuale minore? Capiscilo tu il mercato assicurativo.... Basito
Scusate la prolissità... Spazientito
mascalzone67 - Mar 23 Set 2008, 12:00
Oggetto:

Gentili Metanautisti,


ho chiesto il preventivo per la mia C3 Metano ad una nuova compagnia telefonica, la quixa (gruppo axa). Direi che il prezzo è interessante: b/m 1, 2.500.000 € massimale, 50.000 € per infortuni conducenti, il tutto per 243,60 €.
Sarebbe cosa gradita se qualcuno, mettesse a disposizione qualche altro preventivo.
Un caro saluto.
palerider - Mar 23 Set 2008, 13:31
Oggetto:

I preventivi, o meglio le spese, sono individuali, con questi delle compagnie telefoniche. Magari un mio fratello separato dalla nascita e identico a me Qua la mano! se ha la sfiga di risiedere a Napoli, con la mia stessa macchina e la mia stessa verginità in termini di incidenti paga il triplo rispetto a me. Comunque di sola RC auto minimali di legge pago 295 euri aggiungi furto ed altri ammennicoli arrivo a 680. Poi se mi fregano il macchinone con quello che mi ridanno posso prendere una Punto se ci sto attento con gli optional Bonk! ma questa è solo la dimostrazione che spendere i soldi in macchine è un’ investimento sballato, come diceva un mio amico che aveva messo tutto il gruzzolo in azioni Alitalia….. Acc...
Ospite - Mar 23 Set 2008, 13:38
Oggetto:

palerider ha scritto:
I preventivi, o meglio le spese, sono individuali, con questi delle compagnie telefoniche. Magari un mio fratello separato dalla nascita e identico a me Qua la mano! se ha la sfiga di risiedere a Napoli, con la mia stessa macchina e la mia stessa verginità in termini di incidenti paga il triplo rispetto a me. Comunque di sola RC auto minimali di legge pago 295 euri aggiungi furto ed altri ammennicoli arrivo a 680. Poi se mi fregano il macchinone con quello che mi ridanno posso prendere una Punto se ci sto attento con gli optional Bonk! ma questa è solo la dimostrazione che spendere i soldi in macchine è un’ investimento sballato, come diceva un mio amico che aveva messo tutto il gruzzolo in azioni Alitalia….. Acc...


quindi a maggior ragione il tuo amico della vita nol ga capio un caxo

se si fosse preso con quella cifra un bel macchinone sicuramente che almeno si sarebbe trombato qualche bella gnocca in piu.

invece ora si trova della carta straccia in mano da utilizzare in caso di cagotto a sfrange.

arrisentirci Occhiolino
Geniorosso - Mar 23 Set 2008, 15:11
Oggetto:

[quindi a maggior ragione il tuo amico della vita nol ga capio un caxo

se si fosse preso con quella cifra un bel macchinone sicuramente che almeno si sarebbe trombato qualche bella gnocca in piu.

invece ora si trova della carta straccia in mano da utilizzare in caso di cagotto a sfrange.

arrisentirci Occhiolino[/quote]

Cagotto........ Risata a crepapelle Risata a crepapelle Risata a crepapelle Risata a crepapelle a sfrangeeeeee Risata a crepapelle Risata a crepapelle Risata a crepapelle Ghigno diabolico Ghigno diabolico Ghigno diabolico
emiori - Mar 30 Set 2008, 22:23
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:
Gentili Metanautisti,


ho chiesto il preventivo per la mia C3 Metano ad una nuova compagnia telefonica, la quixa (gruppo axa). Direi che il prezzo è interessante: b/m 1, 2.500.000 € massimale, 50.000 € per infortuni conducenti, il tutto per 243,60 €.
Sarebbe cosa gradita se qualcuno, mettesse a disposizione qualche altro preventivo.
Un caro saluto.


Anch'io consiglio di chiedere un preventivo alla quixa che, proprio perchè nuova, mi sembra stia proponendo preventivi veramente interessanti. Quello fatto per la mia Toyota (non a metano) batte tutte le altre telefoniche, compresa Directline (attuale compagnia) e Zuritel (con cui ho assicurato la mia Panda NP).
Rispetto alla rivalsa, potenziale problema di Directline segnalato da altri su questo forum, quixa va meglio di Direct (i casi di rivalsa senza limiti sono più limitati) ma peggio di Zuritel (un tetto assoluto alla rivalsa non c'è in alcuni casi).
Saluti
Ospite - Mer 1 Ott 2008, 14:10
Oggetto:

emiori ha scritto:
Rispetto alla rivalsa, potenziale problema di Directline segnalato da altri su questo forum, quixa va meglio di Direct (i casi di rivalsa senza limiti sono più limitati) ma peggio di Zuritel (un tetto assoluto alla rivalsa non c'è in alcuni casi).
Saluti

Non ho capito, scusami me spiegheresti meglio.
emiori - Mer 1 Ott 2008, 21:51
Oggetto:

ale82 ha scritto:
emiori ha scritto:
Rispetto alla rivalsa, potenziale problema di Directline segnalato da altri su questo forum, quixa va meglio di Direct (i casi di rivalsa senza limiti sono più limitati) ma peggio di Zuritel (un tetto assoluto alla rivalsa non c'è in alcuni casi).
Saluti

Non ho capito, scusami me spiegheresti meglio.


Nelle condzioni generali di assicurazione quixa sono elencate 7 tipologie diverse in cui scatta la rivalsa. Almeno nel caso di guida in stato di ebbrezza (o sotto effetto degli stupefacenti) la rivalsa è limitata a 5000 euro per sinistro e per anno: almeno nel caso sfortunato in cui dovessi far parecchi danni per aver bevuto qualche bicchiere (i limiti si superano molto facilmente) quixa mi tratterebbe meglio di direct line. Visto che sei stato proprio tu a segnalare il problema della rivalsa ti sarei grato se potessi dare un'occhiata al sito http://www.quixa.it/modulistica.aspx per verificare/correggere/ampliare quello che ho notato io.
Ospite - Gio 2 Ott 2008, 10:46
Oggetto:

Già proprio io sollevai la questione della rivalsa.
Ok grazie per la precisazione da tutti, è un bene che alla rivalsa ci sia un limite.
ilario - Mar 7 Ott 2008, 16:26
Oggetto:

Se vi può interessare...
mascalzone67 - Mar 7 Ott 2008, 17:35
Oggetto:

Gentili Metanautisti,

penso che la formula escogitata da Direct Line sia solo marketing pubblicitario. Io stesso ero assicurato con loro, ma anno dopo anno ho visto aumentare il prezzo e li ho lasciati...
Ho appena fatto un preventivo con quixa e devo dire che l'ho trovato interessante: b/m 1; 2.500.000 € di massimale infortuni conducente 50.000 € per 221,36.

Un buon prezzo...
Un caro saluto.
mascalzone67 - Mer 8 Ott 2008, 12:23
Oggetto:

Gentili Metanautisti,

vi riporto quanto scritto dal Garante dei prezzi sull'elevato costo dell'rc auto.
Finalmente vi è traccia del preventivatore...
In merito alle problematiche da lei esposte, la informo che entro la fine dell’anno, dando attuazione alla legge 40/07, c.d. Bersani-bis, si potranno mettere a confronto le polizze RC auto e ottenere informazioni aggiornate sulle tariffe disponibili sul mercato, utilizzando un “preventivatore”, vale a dire un servizio on-line messo a disposizione dei consumatori dal Ministero dello sviluppo economico e dall’ISVAP - Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private. Sui rispettivi siti sarà possibile, quindi, scegliere la polizza Rc auto più conveniente per il profilo individuale, confrontando i prezzi di mercato offerti dalle varie compagnie di assicurazione.

Presso l'ISVAP è a disposizione anche un servizio telefonico di informazioni agli utenti (numero 06-4213.3000) al quale rispondono in orario di ufficio funzionari dell'Istituto, mentre al di fuori dell'orario di ufficio è attivo un risponditore automatico.

Cordiali saluti
Il Garante per la sorveglianza dei prezzi


Un caro saluto a tutti.
mascalzone67 - Lun 27 Ott 2008, 17:10
Oggetto:

Gentili Metanautisti,
vi riporto questa nota tratta dal sito della borsa italiana.

Rc auto: un clic contro i rincari

Entro anno arriva 'preventivatore' su sito ministero Sviluppo


(ANSA) - ROMA, 27 OTT - Presto bastera' un clic per scegliere la polizza Rc-auto su misura piu' conveniente per la propria vettura. Entro fine anno arrivera' sul sito del ministero dello Sviluppo Economico, e su quello dell'authority del settore assicurativo, il 'Preventivatore', strumento per abbattere il caro polizza. Con un programma informatico bastera' compilare una scheda per ricevere, ordinati per prezzo, i preventivi di tutte le compagnie su misura per le proprie esigenze.

Un caro saluto.
mascalzone67 - Sab 13 Dic 2008, 07:12
Oggetto:

Gentili Utenti,

manca meno di un anno all'entrata in vigore di questa direttiva:

(Massimali di garanzia)

1. Per l'adempimento dell'obbligo di assicurazione per la responsabilità civile derivante
dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti, il contratto è stipulato per somme
non inferiori ai seguenti importi:

[color=]a) nel caso di danni alle persone un importo minimo di copertura pari ad euro
5.000.000 per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime;
b) nel caso di danni alle cose un importo minimo di copertura pari ad euro 1.000.000
per sinistro, indipendentemente dal nu
mero delle [/color]vittime.


2. I contratti dell'assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla
circolazione dei veicoli a motore e dei natanti devono essere adeguati agli importi minimi di copertura obbligatoria per i danni alle cose e per i danni alle persone di cui al
comma 1 entro l'11 giugno 2012.

3. Ogni cinque anni dalla data dell'11 giugno 2012 di cui al comma 2 gli importi di cui al
comma 1 sono indicizzati automaticamente secondo la variazione percentuale indicata
dall'indice europeo dei prezzi al consumo (IPC E), previsto dal regolamento (CE) n.
2494/95 del Consiglio, del 23 ottobre 1995, relativo agli indici dei prezzi al consumo
armonizzati. L'aumento effettuato è arrotondato ad un multiplo di euro 10.000.

4. Con provvedimento del Ministro dello sviluppo economico, da pubblicare nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, è stabilito l'adeguamento di cui al comma
3.

[color=]5. Alla data dell'11 dicembre 2009 gli importi minimi di copertura devono essere pari ad
almeno la metà degli ammo
ntari di cui al[/color] comma 1.


Mi piacerebbe leggere da qualche utente del forum se l'assicurazione ha comunicato questa importante novità in occasione del rinnovo annuale dell'rc auto.
Un caro saluto.
jonniv - Sab 13 Dic 2008, 14:06
Oggetto:

Chi ha rinnovato finora aveva la prossima scadenza prima del 11/12/2009 e gli assicuratori avranno preferito "lasciar stare il can che dorme".
Vediamo dalla settimana entrante! Perplesso
Geniorosso - Sab 13 Dic 2008, 14:51
Oggetto:

In ogni caso il maggior costo dovuto all'adeguamento di legge dovrebbe e DEVE essere scaricato sull'assicuratore. Sennò Arrabbiato
lorenzo.zac - Sab 20 Dic 2008, 23:34
Oggetto:

ho fatto un preventivo assicurativo di Con Te.it assicurazioni. Gruppo inglese facente capo ad Admiral Group con sede in Inghilterra. La proposta è interessante, qualcuno ha notizie dirette di questo nuovo gruppo assicurativo
mdlbz - Dom 21 Dic 2008, 00:04
Oggetto:

Mica tanto.... ho provato per la mia auto e mi risulta essere di 130 € più cara, fra l'altro senza eventi naturali, rispetto alla polizza che ho appena rinnovato (Quixa).

Michele
lorenzo.zac - Dom 21 Dic 2008, 00:09
Oggetto:

Mi chiedevo però se il preventivo fosse stato competitivo se avresti proceduto con questa assicurazione ancora poco conosciuta e che pur avendo dei licenzatari in Italia è pur sempre inglese
mdlbz - Dom 21 Dic 2008, 00:43
Oggetto:

Se questa è regolarmente ammessa in Italia (verificando sul sito dell'Isvap... ma ho visto poco fa che non funziona...) come le altre, penso non ci sia nessun problema. Ho visto che sono presenti in altri paesi UE con altri marchi e loghi. Evidentemente il mercato italiano suscita interesse...

Michele
lorenzo.zac - Dom 21 Dic 2008, 11:38
Oggetto:

E' regolamente presesente sul sito isvap, autorizzata in italia come eui limited attraverso alcune società assicurative come l'ala e l'arag. In Italia opera se non sbaglio da Febbraio 2008. Quello da considerare è che pur essendo il foro competente in Italia, per eventuali reclami relativo al rapporto contrattuale deve inviarli a Cardiff e solo se non si è trovata una soluzione puoi rivolgerti all'isvap. Sarebbe un dato importante capire quanti contratti sono stati emessi da quando operano in Italia
Ospite - Lun 22 Dic 2008, 23:51
Oggetto:

Salve volevo porvi questo quesito:

In famiglia abbiamo 1 sola auto intestata a mio padre.

Ora vorremmo acquistare una auto nuovo e vorremmo fare la rottamazione della vecchia auto di mio padre.

L'assicurazione mi ha detto che la nuova auto non può essere intestata a me! ma deve essere intestata o di nuovo a mio padre oppure a mia madre se è in comunione dei beni.

Solo se io acquistavo la nuova auto senza rottamare la macchina di mio padre potevo prendere la classe di mio padre. Ma a me questa cosa mi puzza un po.


Per esempio
Se io acquisto la mia nuova auto, e faccio la rottamazione della vecchia e successivamente vado a farmi far un nuovo contratto di assicurazione intestato a me, quelli dell'assicurazione cosa ne sanno che ho rottamato l'auto? poi dopo pochi gg vado a fare la disdetta della vecchia auto.. non posso fare cosi?

Se sapete quache riferimento di legge me lo potete postare cosi domani vado diritto diritto alla mia assicurazione.
Ospite - Mar 23 Dic 2008, 06:53
Oggetto:

quello a cui ti riferisci è la legge bersani, che in caso di possesso di due o piu auto si puo partire con classe bonus uguale alla prima auto.

tu da quello che pare di capire è che rottamando l'auto non ti trovi a far parte di questa categoria in quanto in fam non venite a possedere 2 auto ma 1 sola.

poi innanzitutto prima di portare l'auto fuori dal concessionario vogliono vedere la stipula dell'assicurazuiione senno nisba che ti lasciano uscire con l'assicurazione intestata alla vecchia auto , ne sarebbero responsabili .

o a meno che tu non intenda pagare 2 assicurazioni,per poi dare la disdetta su una che comunque non ti porterebbe a nulla 1 perchè poi non è che ti danno indietro i soldi che hai speso e in 2 luogo perchè una delle clausole che le assicurazioni mettono è che in caso di falsa dichiarazione poi si deve pagare la differenza che nel tuo caso equivale a partire dalla classe di merito che ti verra assegnata successivamente.

l'unica soluzione sarebbe non rottamare l'auto tenerla finchè non scade l'assicurazione nel frattempo suu quella nuova la fai assicurare a parita di classe dell'auto da rottamare .
credo che questa ultima ipotesi sia l'unica soluzione
fabriziob170 - Mar 23 Dic 2008, 08:30
Oggetto:

67-CH4 ha scritto:

o a meno che tu non intenda pagare 2 assicurazioni,per poi dare la disdetta su una che comunque non ti porterebbe a nulla 1 perchè poi non è che ti danno indietro i soldi che hai speso e in 2 luogo perchè una delle clausole che le assicurazioni mettono è che in caso di falsa dichiarazione poi si deve pagare la differenza che nel tuo caso equivale a partire dalla classe di merito che ti verra assegnata successivamente.


il mese scorso lasciando la vecchia auto in contratto leasing dal concessionario non sono riuscito a bloccare la mia assicurazione (causa svincoli burocratici) e ho dovuto farne una nuova dopo una decina di giorni che abbiamo sistemato gli svincoli l'assicurazione mi ha restituito l'importo dovuto tranne le tasse insomma 100 euro di differenza i soldi li restituiscono relativi ai premi al netto delle tasse

Alberto74 - Mar 23 Dic 2008, 08:40
Oggetto:

Ciao a tutti, sto definendo un contratto per una Panda Natural Power.

La concessionaria dice che non è possibile cointestare un’auto ad una persona con partita IVA (ditta individuale) e ad una persona fisica.

Volevo cointestare l’auto per fare in modo che mia moglie potesse usufruire della detrazione, mentre intestandola anche a me avrei potuto avere una polizza assicurativa in classe 1.

Mi confermate che non è possibile? Grazie!
Ospite - Mar 23 Dic 2008, 08:52
Oggetto:

67-CH4 ha scritto:
quello a cui ti riferisci è la legge bersani, che in caso di possesso di due o piu auto si puo partire con classe bonus uguale alla prima auto.

tu da quello che pare di capire è che rottamando l'auto non ti trovi a far parte di questa categoria in quanto in fam non venite a possedere 2 auto ma 1 sola.

poi innanzitutto prima di portare l'auto fuori dal concessionario vogliono vedere la stipula dell'assicurazuiione senno nisba che ti lasciano uscire con l'assicurazione intestata alla vecchia auto , ne sarebbero responsabili .

o a meno che tu non intenda pagare 2 assicurazioni,per poi dare la disdetta su una che comunque non ti porterebbe a nulla 1 perchè poi non è che ti danno indietro i soldi che hai speso e in 2 luogo perchè una delle clausole che le assicurazioni mettono è che in caso di falsa dichiarazione poi si deve pagare la differenza che nel tuo caso equivale a partire dalla classe di merito che ti verra assegnata successivamente.

l'unica soluzione sarebbe non rottamare l'auto tenerla finchè non scade l'assicurazione nel frattempo suu quella nuova la fai assicurare a parita di classe dell'auto da rottamare .
credo che questa ultima ipotesi sia l'unica soluzione


Si ma se io vado dall'asicurazione e faccio un nuovo contratto per la nuova auto, (e quindi prendo la stessa classe di merito) e poi successivamente vado dopo un paio di giorni e disdico la vecchia asicurazione perchè ho rottamato l'auto mica mi dovrebbero creare problemi?

Al max posso perdere i mesi di assicurazione della vecchia auto, non è così?
cpaolo67 - Mar 23 Dic 2008, 08:53
Oggetto:

Alberto74 ha scritto:
Ciao a tutti, sto definendo un contratto per una Panda Natural Power.

La concessionaria dice che non è possibile cointestare un’auto ad una persona con partita IVA (ditta individuale) e ad una persona fisica.

Volevo cointestare l’auto per fare in modo che mia moglie potesse usufruire della detrazione, mentre intestandola anche a me avrei potuto avere una polizza assicurativa in classe 1.

Mi confermate che non è possibile? Grazie!


Forse sto prendendo un abbaglio, ma la legge attuale mi sembra che dia la possibilità di assicurare l'auto di tua moglie con la tua classe di merito!
mascalzone67 - Mar 23 Dic 2008, 08:58
Oggetto:

Ecco la risposta ufficiale:
art. 134 codice delle assicurazioni
4-bis. L’impresa di assicurazione, in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto,
relativo a un ulteriore veicolo della medesima tipologia, acquistato dalla persona fisica
già titolare di polizza assicurativa o da un componente stabilmente convivente del suo
nucleo familiare, non può assegnare al contratto una classe di merito più sfavorevole
rispetto a quella risultante dall’ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo già
assicurato.

Come vedi si parla di persona fisica.

Inoltre come ho già richiamato in precedenza il massimale è opportuno elevarlo a duemilioni e mezzo di euro (anche se la norma entrerà in vigore l'11/12/2009)

Un saluto a tutti.
mascalzone67 - Mar 23 Dic 2008, 09:15
Oggetto:

per Limpido.


L'ho preso dal libretto della mia assicurazione (Quixa), ma vale per tutte le altre:

Diritto al mantenimento della classe di merito

Nel caso di vendita, demolizione, esportazione definitiva, cessazione
definitiva dalla circolazione o consegna in conto vendita del veicolo
assicurato, l’intestatario al PRA o il coniuge in comunione dei beni, può
chiedere che il contratto sia reso valido per un altro veicolo di sua proprietà
appartenente al medesimo settore tariffario conservando la classe di merito.
Nel caso di risoluzione del contratto per furto, demolizione, definitiva
esportazione all’estero, cessazione definitiva dalla circolazione, vendita,
cessione in conto vendita del veicolo assicurato, avvenuta prima del
completamento del periodo di osservazione del contratto, il proprietario può
beneficiare della classe di merito relativa all’ultima annualità completata per
un nuovo veicolo appartenente al medesimo settore tariffario.

dalla tabella riepilogativa:

Assicurazione, fermo restando l’intestatario al P.R.A., di ulteriore veicolo in
sostituzione di altro precedentemente assicurato, anche presso altro assicuratore, che
sia stato venduto, ceduto in conto vendita, rubato, demolito, definitivamente cessato
dalla circolazione o definitivamente esportato all’estero.
classe di merito risultante dall'attestato di rischio.
cpaolo67 - Mar 23 Dic 2008, 09:16
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:

Inoltre come ho già richiamato in precedenza il massimale è opportuno elevarlo a duemilioni e mezzo di euro (anche se la norma entrerà in vigore l'11/12/2009)

Un saluto a tutti.


Beh, io per sicurezza personale il massimale se è previsto lo metto illimitato, altrimenti come minimo 50.000.000. Risparmiare qualche decina di euro e vedersi poi magari pignorare la casa, frutto dei sacrifici di una vita??? Pensate se quello che ha investito e ucciso Pininfarina aveva il massimale ache a 2.500.000!!! Credete bastino???
Ospite - Mar 23 Dic 2008, 11:04
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:
per Limpido.


L'ho preso dal libretto della mia assicurazione (Quixa), ma vale per tutte le altre:

Diritto al mantenimento della classe di merito

Nel caso di vendita, demolizione, esportazione definitiva, cessazione
definitiva dalla circolazione o consegna in conto vendita del veicolo
assicurato, l’intestatario al PRA o il coniuge in comunione dei beni, può
chiedere che il contratto sia reso valido per un altro veicolo di sua proprietà
appartenente al medesimo settore tariffario conservando la classe di merito.
Nel caso di risoluzione del contratto per furto, demolizione, definitiva
esportazione all’estero, cessazione definitiva dalla circolazione, vendita,
cessione in conto vendita del veicolo assicurato, avvenuta prima del
completamento del periodo di osservazione del contratto, il proprietario può
beneficiare della classe di merito relativa all’ultima annualità completata per
un nuovo veicolo appartenente al medesimo settore tariffario.

dalla tabella riepilogativa:

Assicurazione, fermo restando l’intestatario al P.R.A., di ulteriore veicolo in
sostituzione di altro precedentemente assicurato, anche presso altro assicuratore, che
sia stato venduto, ceduto in conto vendita, rubato, demolito, definitivamente cessato
dalla circolazione o definitivamente esportato all’estero.
classe di merito risultante dall'attestato di rischio.



ma io non sono il coniuge ma il figlio... quindi?
Alberto74 - Mar 23 Dic 2008, 11:04
Oggetto:

Grazie per le risposte, come avete intuito anche voi si sottolinea appunto "persona fisica", ed è per questo che sono dubbioso.
Se mia moglie si intesta la macchina come ditta individuale, lei può far valere la mia classe di merito visto che è nel mio nucleo familiare? Temo di no...
mascalzone67 - Mar 23 Dic 2008, 11:22
Oggetto:

Per Limpido.

... l’intestatario al PRA o il coniuge in comunione dei beni, può
chiedere che il contratto sia reso valido per un altro veicolo di sua proprietà
appartenente al medesimo settore tariffario conservando la classe di merito.

Se tuo padre è l'intestatario dell'auto può chiedere che l'auto sia assicurata con la stessa classe di merito che ha attualmente.

Se posso darti un consiglio spassionato... inizia una tua storia assicurativa personale: partirai dalla classe 14, pagherai tanto, ma con lo scorrere del tempo avrai dei vantaggi...

(leggi qualche pagina precedente del forum per rendertene conto)

Qualora dovessi intestarti la macchina (da tuo padre a te) dovrai iniziare da capo, magari a 40 anni sarai considerato un neopatentato con tutto quello che ne consegue (premi alti).

Queste belle alzate d'ingegno dei politici sono solo fumo negli occhi alla gente comune come me e te...

Fra pochi giorni (a meno di rinvii) partirà il preventivatore sul sito dell'isvap: compilando i vari campi potrai ottenere il miglior preventivo senza fare il giro delle assicurazioni.

Ti consiglio inoltre: il massimale adeguato (2.500.000€) e l'infortunio conducente.

cerca su internet il patto per i giovani (una sorta di sconto per chi neopatentato accetta di comportarsi bene, pare che consenta risparmi significativi)



Un caro saluto.
ilario - Mar 23 Dic 2008, 11:41
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:
... inizia una tua storia assicurativa personale: partirai dalla classe 14, pagherai tanto, ma con lo scorrere del tempo avrai dei vantaggi...

(leggi qualche pagina precedente del forum per rendertene conto)


... ovvero qui e qui

quoto per personale esperienza... Occhiolino
cpaolo67 - Mar 23 Dic 2008, 11:50
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:
Per Limpido.


Ti consiglio inoltre: il massimale adeguato (2.500.000€) e l'infortunio conducente.


Un caro saluto.


Secondo me un massimale da 2.500.000 è adeguato a farsi portar via tutto nel malaugurato caso di un incidente con colpa! Provate a pensare di dover rimborsare un notaio, o un importante Avvocato, o un industriale... Tra un massimale di 2.500.000 e uno da 50.000.000 cosa cambia in termini risparmio??? Qualche decina di euro??? E vale la pena farsi rovinare la vita da pignoramenti o atti giudiziari per così poco???
Ripeto, secondo me 2.500.000 son pochissimi!
mascalzone67 - Mar 23 Dic 2008, 12:09
Oggetto:

Ghigno
mascalzone67 - Mar 23 Dic 2008, 12:09
Oggetto:

per cpaolo67.

Sono d'accordo con te. Più è alto il massimale meglio è (personalmente il mio è di 6.000.000 €) ed effettivamente sarebbe opportuno che fra qualche anno sia portato per legge a dieci milioni.

Meglio anche stipulare una infortuni conducente (visto che è l'unico a non essere risarcito in caso che abbia torto) tanto con una trentina di euro dovresti cavartela...

E perchè poi non pensare alla tutela legale?
cpaolo67 - Mar 23 Dic 2008, 12:16
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:
per cpaolo67.

Sono d'accordo con te. Più è alto il massimale meglio è (personalmente il mio è di 6.000.000 €) ed effettivamente sarebbe opportuno che fra qualche anno sia portato per legge a dieci milioni.

Meglio anche stipulare una infortuni conducente (visto che è l'unico a non essere risarcito in caso che abbia torto) tanto con una trentina di euro dovresti cavartela...

E perchè poi non pensare alla tutela legale?


Più che altro sai perchè, nel mio caso ad esempio se avessi un massimale di 3.000.000 pagherei 20 euro in meno (annuali) rispetto ad averlo come ora ho da 50.000.000; quindi per così poco meglio tutelarsi al massimo!
Per le altre tutele poi concordo sull'infortunio conducente ma un pò meno sulla tutela legale! Occhiolino
jonniv - Mar 23 Dic 2008, 12:19
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:
Ghigno


Se ti accorgi di aver postato doppio/errato puoi cancellare l'ultimo tuo post a meno che nessuno abbia già risposto/replicato dopo di te.
Ospite - Dom 4 Gen 2009, 12:41
Oggetto:

A beneficio di tutti gli appassionati del forum, ci tengo a dire che io ho avuto con Direct Line un'esperienza non certo esaltante. Sicuramente le loro tariffe sono basse rispetto ad altre assicurazioni, ma ritengo che si tratti di null'altro che un modo per attirare l'attenzione dei clienti.

Mi spiego meglio: a valle dell'esperienza fatta Direct Line mi sembra il tipo di assicurazione che tira a "fare ciccia", reclutando quanti più clienti possibile, facendo loro la "bella faccia" e mostrandosi molto economica con il solo scopo di aumentare il parco clienti.

Tutto questo però viene meno quando c'è qualche problema. Di nuovo mi spiego meglio... il cliente ideale dell'assicurazione è uno che paga, non fa storie, e soprattutto non fa incidenti. Ovvero, serve solo all'assicurazione, e viceversa l'assicurazione non serve a lui. Invece il motivo per cui tutti noi ci assicuriamo è che vogliamo essere coperti quando ci sono dei sinistri, e qui vengono i problemi.

Il primo problema è che se e quando doveste avere un sinistro, vi accorgereste che le tariffe Direct Line non saranno più convenienti come sembrano: infatti i premi si alzano ben al di sopra di quelli di molte altre (io mi trovo benissimo da anni con Genertel, ed avevo provato Direct Line avendo comprato un nuovo veicolo, salvo scoprire di aver fatto un errore....) ed alla fine l'assicurazione vi diventa ostile (in un certo senso, vi scoraggiano dal rinnovare il contratto) proprio quando vi dovrebbe servire.

Inoltre con DL ho avuto anche un'altro spiacevole inconveniente: ho aderito ad una offerta speciale nel 2007, avendo comprato il veicolo aziendale che guidavo per la mia azienda da circa dieci anni. Avevo chiesto ed ottenuto da Genertel di subentrare nel contratto precedente, conservando la classe di B/M e tutte le condizioni preesistenti (in quel caso la Genertel si era comportata bene con me, trattandomi come un cliente e non come un numero!). Dopo un anno arriva questa offerta speciale di Direct Line, che promette il 20% di sconto a tutti quelli che guidano da almeno 5 anni senza fare incidenti... molto attraente...

Bene, era il mio caso ed io ho aderito... volete sapere cosa è successo? Dopo qualche mese, la Direct Line si fa viva adducendo la scusa che in realtà ipo non ero assicurato da 5 anni perché prima del 2007 l'assicurata era la mia società, e mi chiede di pagare la differenza... io obietto e mando tutti i documenti che dimostrano che io ero il conducente del veicolo anche prima del 2007 (c'erano le lettere della mia ditta, e le polizze di Genertel dove risultavo conducente principale, c'era tutto)... e che succede?

Succede che quelli di DL mi rispondono picche, io chiamo anche il call center, tre o quattro volte, chiedo di parlare con responsabili a più alto livello, e loro per tutta risposta mi trattano a pesci in faccia... dico che nella sostanza io sono il conducente assicurato, il fatto che prima guidavo per la mia ditta è solo un dettaglio, ma quelli... non ti trattano come un cliente, ma come un numero! Tecnicamente non ero io l’assicurato, e tanti saluti, chi se ne frega delle tue aspettative, caro cliente!!!

In pratica si attaccano a questa questione di carattere tecnico, e mi congedano con tanti saluti... veramente una bella dimostrazione di attaccamento al cliente e di servizio all'utente! Io per parte mia ho cancellato per sempre dal mio taccuino questi signori, e consiglio a chi ci legge di fare altrettanto... chiaramente senza la pretesa di sapere tutto, ma altre assicurazioni si sono comportate in modo del tutto diverso, soprattutto trattandomi come una persona, e non come un numero.

Ognuno tragga le sue conclusioni. Un saluto cordiale a tutti da Andrea!
mascalzone67 - Dom 4 Gen 2009, 12:59
Oggetto:

Guarda, anch'io avevo la DL.
Ottima classe B/M unico conducente per due auto assicurate con loro, mai un sinistro... premio crescente...

Tanti saluti e via alla Quixa.

Se si comporteranno male anche loro, tanti saluti e via...

Dopo tanti anni ho capito che l'unica fedeltà è quella coniugale! Ghigno
Ospite - Dom 4 Gen 2009, 16:16
Oggetto:

C'è anche chi si è trovato e si trova bene e poi il tuo caso onestamente non mi sembra così scandaloso....
mascalzone67 - Dom 4 Gen 2009, 17:56
Oggetto:

Volevo dissentire da ale82. Ci sono dei regolamenti e questi vanno applicati: sia a favore che sfavore degli assicurati.
Le norme si fanno perché tutti abbiano chiaro cosa si può fare o no.
Questa è una norma contenuta in un regolamento isvap (che non mi risulta sia stato abrogato da disposizioni più recenti).
Se ho capito bene la situazione di acremoncini la norma calza a pennello.
regolamento 4 del 9/8/2006

Art. 8
(Consegna dell’attestazione sullo stato del rischio all’assicuratore -
Validità dell’attestazione)
.......
7. In occasione della scadenza di un contratto di leasing o di noleggio a lungo termine - e
comunque non inferiore a dodici mesi - di un veicolo, l’utilizzatore dello stesso può
richiedere all’assicuratore il rilascio di un duplicato dell’ultima attestazione sullo stato del
rischio relativo al veicolo in uso; sulla base delle informazioni contenute nella predetta
attestazione dello stato di rischio l’assicuratore classifica il contratto relativo al medesimo
veicolo, ove acquisito in proprietà mediante esercizio del diritto di riscatto da parte
dell’utilizzatore, ovvero ad altro veicolo di sua proprietà, previa verifica della effettiva
utilizzazione del veicolo da parte del soggetto richiedente anche mediante idonea
dichiarazione rilasciata dal contraente del precedente contratto assicurativo.

cpaolo67 - Mer 7 Gen 2009, 14:25
Oggetto:

cpaolo67 ha scritto:
Io son stato cliente per parecchi anni con Genialloyd (e lo sono tutt'ora), però fino al 18 giugno c'era un'offerta della Zuritel che "abbuonava due mesi" hai nuovi clienti. Io ho fatto il preventivo e l'ho bloccato; appena a gennaio mi arriva il nuovo conteggio della Genialloyd verifico e decido.
Per ora risparmierei circa 300 euro, però il preventivo Zuritel è già su classe di merito 1 e Genialloyd non ancora; comunque son sicuro di una cosa: sulle assicurazioni conviene sempre sbattersi un pò e non fossilizzarsi o affezzionarsi ad una compagnia... alla fine si risparmia non poco.


Pagato oggi la nuova polizza con Zuritel:
352 euro annuali: RC (50.000.000) + furto ed incendio!!!
Dall'ultimo preventivo di Genialloyd il costo sarebbe stato 540 euro!
fabriziob170 - Mer 7 Gen 2009, 22:03
Oggetto:

ho fatto due preventivi on-line
uno con zuritel euro 1240 all'anno (1° anno due mesi gratis) dopo 1460
uno con linear euro 1400 all'anno

dal mio assicuratore che mi lamento sempre perché è caro ma almeno ho un referente pago 1440 mi pare che non ci sia tutta sta gran differenza da dover cambiare (dir la verità gli ho ventilato che avevo fatto dei preventivi via internet)

ariosto - Mer 7 Gen 2009, 22:45
Oggetto:

cpaolo67 ha scritto:
Pagato oggi la nuova polizza con Zuritel


Vorrai dire Zurich Connect...
cpaolo67 - Gio 8 Gen 2009, 08:39
Oggetto:

ariosto ha scritto:
cpaolo67 ha scritto:
Pagato oggi la nuova polizza con Zuritel


Vorrai dire Zurich Connect...


Beh sì, solo che io sono un affezionato ai nomi "vecchi" delle società... come le vecchiette che chiamano ancora SIP la Telecom Ghigno
cpaolo67 - Gio 8 Gen 2009, 08:44
Oggetto:

fabriziob170 ha scritto:
ho fatto due preventivi on-line
uno con zuritel euro 1240 all'anno (1° anno due mesi gratis) dopo 1460
uno con linear euro 1400 all'anno

dal mio assicuratore che mi lamento sempre perché è caro ma almeno ho un referente pago 1440 mi pare che non ci sia tutta sta gran differenza da dover cambiare (dir la verità gli ho ventilato che avevo fatto dei preventivi via internet)


Bhe, tra 1240 e 1440 sono 200 euro (vecchie 400.000 Lire) mica noccioline... almeno per il mio portafogli! Ed il tutto avendo le stesse garanzie!!! E' quello secondo me il concetto!!! Tieni conto che al limite quelle 200 euro puoi inserirle nella polizza Zuritel (Zurich Connect) sotto forma di Blu Casco; una specie di polizza casco valida solo se vai addosso ad un altro veicolo (es. il clasico tamponamento) e che copre fino a 3.000 euro il tuo danno... non male direi Occhiolino
fabriziob170 - Gio 8 Gen 2009, 10:06
Oggetto:

cpaolo67 ha scritto:

e che copre fino a 3.000 euro il tuo danno... non male direi Occhiolino


infatti con la tirrenia assicurazioni la collissione copre totalmente senza il limite dei 3000 euri che hanno le altre insomma dopo teniamo conto che se facciamo tutto in internet dopo non lamentimaoci se calano i posti di lavoro Risata a crepapelle
e poi i 200 euri il prossimo anno te li ritrovi ancora ...

cpaolo67 - Gio 8 Gen 2009, 10:18
Oggetto:

fabriziob170 ha scritto:
cpaolo67 ha scritto:

e che copre fino a 3.000 euro il tuo danno... non male direi Occhiolino


infatti con la tirrenia assicurazioni la collissione copre totalmente senza il limite dei 3000 euri che hanno le altre insomma dopo teniamo conto che se facciamo tutto in internet dopo non lamentimaoci se calano i posti di lavoro Risata a crepapelle



Però ti costa MOLTO di più! Anche con la Zurich puoi avere la casco Completa ma a me ad esempio costerebbe quasi 400 euro!!! Mentre con la Blu Casco hai una piccola possibilità in più, avere la copertura fino a 3.000 euro con soli 98 euro di premio in più! E per i tamponamenti cittadini i 3.000 euro sono "direi" sufficienti!
Per il fatto dei posti di lavoro direi che se le assicurazione fossero state più oneste negli anni passati, non sarebbero proliferate quelle on-line o telefoniche Occhiolino
fabriziob170 - Gio 8 Gen 2009, 12:40
Oggetto:

lo scorso anno in colonna ho tamponato da fermo per capirci
costo operazione 5.500 euri col passat
meglio che non ci penso !!!
la formula collissione ho meglio "sempre ragione" copre tutti gli incidenti fatti con veicoli targati mentre la kasco completa copre tutto ma costa un botto
scaramanticamente tocco ferro


Scongiuri
Ospite - Lun 12 Gen 2009, 08:10
Oggetto:

ACREMONCINI sono completamente in disaccordo con te.
a parte che è specficato che nel caso che DL scopra che non siano veritiere cio che uno dice si è tenuti al pagamento della differenza.

io ho avuto dei sinistri sia con torto che con ragione e con una semplice telefonata di denuncia del sinistro si è risolto tutto dove avevo torto hanno liquidato la controparte e quando avevo ragione nel giro di 1 mese avevo i miei soldi in tasca ,da precisare che la lungaggine è dovuta al fatto che bisognava aspettare il verbale dei carabinieri e che c'erano le ferie di agosto tra mezzo.
Ospite - Mar 13 Gen 2009, 01:18
Oggetto:

Ah ma se a sbagliare era stato lui, cos' ha pure da lamentarsi? Non avevo letto bene...
ak - Mar 13 Gen 2009, 01:22
Oggetto:

cpaolo67 ha scritto:
(...)per i tamponamenti cittadini i 3.000 euro sono "direi" sufficienti!(...)

Ma manco per niente: un mio collega un paio di anni fa ha tamponato praticamente da fermo (aveva appena inserito la IIa marcia) un'altra auto che lo precedeva e ci ha lasciato paraurti, fanali, parafanghi, cofano e radiatore per un totale di oltre 5.000€ di ricambi e manodopera
Tiè!
cpaolo67 - Mar 13 Gen 2009, 08:42
Oggetto:

ak ha scritto:
cpaolo67 ha scritto:
(...)per i tamponamenti cittadini i 3.000 euro sono "direi" sufficienti!(...)

Ma manco per niente: un mio collega un paio di anni fa ha tamponato praticamente da fermo (aveva appena inserito la IIa marcia) un'altra auto che lo precedeva e ci ha lasciato paraurti, fanali, parafanghi, cofano e radiatore per un totale di oltre 5.000€ di ricambi e manodopera
Tiè!


Beh è ovvio che se guidi una BMW o una Mercedes, oppure se in seconda sei già ai 50 km/h la cifra del danno aumenta. Per arrivare a rompere addirittura il radiatore ed a compromettere i parafanghi ed il cofano la botta non dev'essere stata "delicata. E comunque vuoi mettere tirar fuori 5.000 euro oppure solo 2.000 di differenza???
jonniv - Gio 15 Gen 2009, 22:14
Oggetto:

cpaolo67 ha scritto:

Pagato oggi la nuova polizza con Zuritel:
352 euro annuali: RC (50.000.000) + furto ed incendio!!!
Dall'ultimo preventivo di Genialloyd il costo sarebbe stato 540 euro!


Io senza furto-incendio e a pari massimali sono sotto ai 300€ con Genialloyd e a 305€ con Zurich connect.
A proposito, come si fa per farsi dare i 10€ tanto pubblicizzati da loro se trovi qualcuno meno caro? Ghigno diabolico
focozzone - Mer 25 Feb 2009, 18:35
Oggetto:

Salute a tutti.
Sono proprietario di una Opel Combo 1.6 CNG dell'ottobre '07.
L'auto è assicurata con la Linear (passo quest'anno alla 2.a classe di merito) per 1.050 euro annui (massimale 3 milioni), comprese garanzie furto & incendio, eventi sociopolitici, infortuni conducente.
Il capitale per il quale lo avevo assicurato lo scorso anno era di 15.000 euro (pari praticamente al prezzo pagato per l'auto, compresi però gli sconti per incentivi e rottamazione).
Tra pochi giorni dovrò rinnovare, ma non riesco a stabilire un valore adeguato per la mia auto (che ha qualche optional, ma niente di trascendentale). Credo che valga, già ora, molto meno di 15.000 euro.
Qualcuno potrebbe darmi un consiglio su come fare per decidere l'entità di un eventuale ribasso del capitale, tenuto conto che al numero verde dell'assicurazione mi dicono che non ne sanno nulla poiché non è valutata da Quattroruote?
Grazie a chiunque potrà rispondermi!
mascalzone67 - Mer 25 Feb 2009, 20:19
Oggetto:

Guarda focozzone, ho fatto un piccolo preventivo con la mia assicurazione (quixa, gruppo axa) con la tua auto. A me è venuto 8.880 € di valore, ma esistono altre combinazioni che non ho approfondito.

Se hai voglia di fare un preventivo e poi di renderlo disponibile agli altri... faresti cosa gradita.

Sto monitorando la situazione, visto che quest'anno le assicurazioni dovrebbero calare... Ghigno

http://www.ania.it/home/lastampa23febbraio.pdf

oppure se è l'ennesima presa in giro.

Anche se io sto ancora aspettando il preventivatore promesso per la fine dell'anno scorso.
jonniv - Mer 25 Feb 2009, 22:09
Oggetto:

@focozzone.
Idea Torna da chi te l'ha venduta e chiedi cosa te la valutano................. e poi decidi tu quanto scrivere.
Certo che, così, a spanne, mi sembra un po' tantino ciò che hai pagato. Basito
Ospite - Mer 11 Mar 2009, 10:01
Oggetto:

Ciao,

chi ha acquistato l'auto a fine 2008 ha usufruito di 2000 € di incentivi più eventualemtne altri 800 di rottamanzione.

Pertanto molti di noi hanno pagato l'auto intorno ai 15500€....

Ora, molte assicurazioni hanno come riferimento la quotazione quattroruote; questa quotazuine è attualemtne influenzata dai nuovi inventivi 2009 che possono raggiungere i 5000€ (3500+1500)

Infatti la GP NP di fine 2008 è quotata 10500!!!

Ora, se ti rubano l'auto ti tolgono uno scoperto del 20% (alcune il 10%)
pertanto ti rumborseranno circa 8000€... Arrabbiato

Il 50% di quanto l'hai pagata.....dopo solo 5 mesi!!!!

E' davvero una situazione pazzesca!!!!
palerider - Mer 11 Mar 2009, 11:22
Oggetto:

@focozzone : Io sono in una situazione simile alla tua perché del mio modello di auto ne avranno vendute tre in Italia quindi no valutazione Grattoruote Triste . A seguito di lunghe discussioni col call center Linear, abbiamo concluso per andare a chiedere al concessionario che me l’ ha venduta il valore del listino “Eurotax Blu” che dovrebbe indicare i prezzi che i commercianti pagano cash per ogni modello. Ho fatto così, e ne approfitto per confermare anche ad Alex_espo: la svalutescion delle auto è un disastro Acc... . L’ unica consolazione che posso dare è pensate che se li investivate in borsa ci smenavate ancora di più e non vi portavano in giro….. Tafazzi By the way comunque, visto che se mi fregassero adesso la portaerei su cui viaggio, con i soldi dell’ assicurazione riuscirei a prendermi si e no una Punto ma stai attento con gli optional, da Settembre ho deciso che l’ assicurazione furto diventerà un’ area di risparmio……. Ghigno
ariosto - Mer 11 Mar 2009, 12:20
Oggetto:

alex_espo ha scritto:
Ora, molte assicurazioni hanno come riferimento la quotazione quattroruote; questa quotazuine è attualemtne influenzata dai nuovi inventivi 2009 che possono raggiungere i 5000€ (3500+1500)


Possono, ma solo se si rottama il vecchio usato: comunque esiste una fattura di acquisto, che documenta il prezzo effettivamente pagato per l'auto nuova.
La quotazione di Quattroruote, che io sappia, non ha valore legale...
Ospite - Mer 11 Mar 2009, 18:43
Oggetto:

Ho acquistato una zafira ecoM, al momento di stipulare la polizza di assicurazione furto incendio, mi sono chiesto quale potrebbe essere il rischio effettivo di furto per un'auto metano prevalente (il serbatoio benzina è di solo 15 litri), che ne limità l'uso nelle zone dove i distributori sono più diffusi.

La mia assicurazione (Linear) non fa alcuna differenza tra metano e benzina, per quanto riguarda il furto/incendio.

Ho cercato statistiche in giro ma non ho trovato nulla.

Non ho trovato in Metanauto una sezione relativa alle segnalazioni di furto di auto a metano, non so se è mai stato fatto un sondaggio tra gli utenti del forum sui furti subiti.

Sarebbe interessate avere questi dati ed eventualmente chiedere alle assicurazioni di tenerne conto nella valutazione del rischio di furto.

Qualcuno sa' indicarmi se ci sono statistiche ufficiali sui furti d'auto (marche,modelli ecc.)?

Che ne pensate si potrebbe creare una apposita sezione del Forum dedicata alle segnalazioni di furto (magari assieme alla richiesta di eventuali testimoni a incidenti)?
maximix - Gio 12 Mar 2009, 08:49
Oggetto:

Se rubano l'auto per "cannibalizzarla", conta poco che sia alimentata a benzina oppure a metano. Considera inoltre che molte compagnie, non consentono le sole polizze accessorie (eventi atmosferici o sociopolitici, atti vandalici, rottura cristalli etc) se non si stipula la polizza furto e incendio (stabilendo quindi il valore dell'auto). Statisticamente, comunque, le auto a maggior rischio furto sono da sempre le utilitarie (o piccole che dir si voglia) e quelle di lusso.
palerider - Gio 12 Mar 2009, 09:32
Oggetto:

Concordo. E mentre le auto di lusso rivivono oltremare in posti dove non si è così fiscali sui documenti come da noi Sbalordito le piccoline che oltremare han poco mercato vengono spolpate di tutti i componenti smontabili, principalmente di motore e di carrozzeria. Quindi anche una metano monovalente, come carrozzeria è “riciclabile 100%” su qualunque benzina o gasolio incidentata, idem per gli interni, si scarta solo, data la minore richiesta l’ impianto a metano bombole tubazioni e centraline, forse il cruscotto se ci sono indicatori livello metano; cerchi gomme ed ammortizzatori vanno via come il pane Ciao! . A logica, se queste sono le variabili non mi sembra che impatti il metano, né di serie né trasformato, sull' appetibilità *********** ma si rientra nel discorso generale relativo al modello ed alla sua diffusione. Poi se posso dare una valutazione personale Firulì...firulà.... mentre con il furto la macchina ti sparisce tutta insieme in modo illegale con l’ assicurazione ti sparisce un po’ per volta in modo legale, ma forse è uno dei miei tanti pregiudizi…… Ghigno
Ospite - Ven 13 Mar 2009, 08:17
Oggetto:

ariosto ha scritto:
alex_espo ha scritto:
Ora, molte assicurazioni hanno come riferimento la quotazione quattroruote; questa quotazuine è attualemtne influenzata dai nuovi inventivi 2009 che possono raggiungere i 5000€ (3500+1500)


Possono, ma solo se si rottama il vecchio usato: comunque esiste una fattura di acquisto, che documenta il prezzo effettivamente pagato per l'auto nuova.
La quotazione di Quattroruote, che io sappia, non ha valore legale...


La mia assicurazione utilizza 4 ruote (gruppo Unipol)
Ed anche altre lo fanno (sto chiedendo altri preventivi);
sta diventando lo standard di fatto!!!!! Sbalordito
mascalzone67 - Lun 30 Mar 2009, 10:38
Oggetto:

Ecco non appena si profila qualche calo... qualcun altro rincara.
Ghigno diabolico
Come volevasi dimostrare: essere un automobilista attento e disciplinato non giova a molto... Molto triste

Ecco l'ultimo annuncio dell'ania:

http://www.ania.it/home/rcauto.pdf


Sono graditi "imbufaliti" commenti Ghigno
Ospite - Sab 4 Apr 2009, 12:24
Oggetto:

ma voi quanto spendete annualmente per l'assicurazione?se potete che classe assicurativa avete?sui preventivi fatti su internet escono cose assurde...1900 euro uni e 3200 euro un'altro...tra poco mi recherò in alcune agenzie e vorrei avere metri di confronto
jonniv - Sab 4 Apr 2009, 21:13
Oggetto:

Se vuoi dai un'occhiata al thread dedicato a Metano e assicurazioni
Ospite - Dom 5 Apr 2009, 10:30
Oggetto:

blacktomcat ha scritto:
ma voi quanto spendete annualmente per l'assicurazione?se potete che classe assicurativa avete?sui preventivi fatti su internet escono cose assurde...1900 euro uni e 3200 euro un'altro...tra poco mi recherò in alcune agenzie e vorrei avere metri di confronto

io ho la meie aurora,rinnovata il 31/3,classe di merito 1b,massimale 50.000.000€ unico,incendio e furto 7500€ totale comprese tasse circa 700/705€ (non ricordo di preciso)Ciao!
ps
l'ho fatta presso una agenzia
maximix - Mer 8 Apr 2009, 07:58
Oggetto:

nik54 ha scritto:
massimale 50.000.000€ unico


Sbalordito

Forse volevi scrivere 5.000.000€ ?
cpaolo67 - Mer 8 Apr 2009, 08:31
Oggetto:

maximix ha scritto:
nik54 ha scritto:
massimale 50.000.000€ unico


Sbalordito

Forse volevi scrivere 5.000.000€ ?


Anche io ho il massimale di 50.000.000; con la Zurich non c'è "illimitato" e quindi ho scelto il massimo; non si sa mai nella vita e se penso a quello che investì ed uccise Pininfarina...!!! Tanto tra un massimale così alto e quello minimo si varia di poche decine di euro!!!
palerider - Mer 8 Apr 2009, 08:52
Oggetto:

Io faccio sempre molta attenzione quando asfalto qualcuno, che abbia l’ aspetto da poveraccio. L’ unico rischio è la moda grunge che può indurre in errore…… Ghigno diabolico
Ospite - Mer 8 Apr 2009, 08:59
Oggetto:

Io invece ho stipulato la polizza con direct line, direttamente su internet.
Ho fatto solo la RCA base, e direct line è in assoluto la meno cara.
Poi l'ho integrata facendo la polizza proposta da Fiat: furto, incendio, dolo, eventi socio-politici, protezione cristalli a 19€ al mese. Sommando le 2 vado a pagare circa 500€ l'anno.
Ho fatto varie ricerche, e questa è stata l'opzione migliore che ho trovato, rapportando le coperture al prezzo.
pwm - Mer 8 Apr 2009, 09:13
Oggetto:

mimmo920 ha scritto:
Io invece ho stipulato la polizza con direct line, direttamente su internet.
Ho fatto solo la RCA base, e direct line è in assoluto la meno cara.
Poi l'ho integrata facendo la polizza proposta da Fiat: furto, incendio, dolo, eventi socio-politici, protezione cristalli a 19€ al mese. Sommando le 2 vado a pagare circa 500€ l'anno.
Ho fatto varie ricerche, e questa è stata l'opzione migliore che ho trovato, rapportando le coperture al prezzo.


Ciao mimmo920,

quest'assicurazione FIAT di cui parli possono stipularla tutti coloro che hanno comprato una FIAT nuova o solo quelli che hanno un finanziamento in corso?

Marco
maximix - Mer 8 Apr 2009, 09:27
Oggetto:

cpaolo67 ha scritto:
...e se penso a quello che investì ed uccise Pininfarina...

Tra l'altro, la Zurich è una delle poche compagnie che permette di scegliere come professione del contraente quella di BENESTANTE. Risata a crepapelle
Ospite - Mer 8 Apr 2009, 09:41
Oggetto:

pwm ha scritto:

Ciao mimmo920,

quest'assicurazione FIAT di cui parli possono stipularla tutti coloro che hanno comprato una FIAT nuova o solo quelli che hanno un finanziamento in corso?

Marco


Non ne sono sicuro, ma credo che la possa sottoscrivere chiunque, indifferentemente dal fatto che abbia un finanziamento in corso o meno.
Non ne sono sicuro perchè io HO FATTO un finanziamento per pagare la GPNP e mi hanno proposto anche questa assicurazione; quindi non so dirti con certezza se me la avrebbero proposto anche in caso che non avessi fatto il finanziamento.
Comunque a me la hanno proposta come una cosa a parte, non mi hanno detto che le 2 cose fossero legate.
In verità c'è un'ulteriore assicurazione legata al finanziamento (obbligatoria) ma copre i casi in cui non si riesca a restituire il finanziamento, non c'entra con RCA o furto/incendio.
mascalzone67 - Ven 19 Giu 2009, 07:05
Oggetto:

Vi comunico che sul sito dell'Isvap è disponibile il preventivatore rc auto. E' un po' macchinoso da usare, ma almeno non occorre fare il giro delle sette agenzie per avere un preventivo.

www.isvap.it
nix1 - Gio 9 Lug 2009, 14:14
Oggetto:

Ciao a Tutti

Devo andare a ritirare in concessionario la mia nuova Honda Jazz 1.2, attualmente sono in 10 classe cona la Toro, per non impazzire a fare preventivi che poi bisognerebbe anche saper valutare complessivamente,
quale compagnia assicurativa mi consigliate ?
palerider - Gio 9 Lug 2009, 14:32
Oggetto:

Sorry ma impazzire dovrai, se vuoi fare le online Arrabbiato . In funzione della tua età , del tuo colore dei capelli, dello stato di famiglia , del fatto che sei destro o mancino questi cambiano i prezzi in su ed in giù. Armati di santa pazienza Spazientito , fogliettino con caratteristiche, definisci i punti fermi, massimali, garanzie accessorie, furto, soccorso stradale, ecc e perdi un po’ di tempo online. Io sono con Direct Line, ma magari tu hai un’ auto metallizzata ed i baffi e ti potrebbe convenire Linear….. Per confonderti ancor di più le idee dai un’ occhiata a Norme e burocrazia – altri aspetti burocratici - Metano ed assicurazioni Occhiolino
giogio - Gio 9 Lug 2009, 14:37
Oggetto:

nix1 ha scritto:
Ciao a Tutti....attualmente sono in 10 classe....

Non puoi usufruire del Decreto Bersani e scendere di classe?
Non hai un familiare convivente che ha meno della 10 classe?
Ospite - Gio 9 Lug 2009, 14:39
Oggetto: Metano e assicurazioni

Io fossi in te darei un'occhiata a ConTe (online).

Per una 14 classe (la mia, prima macchina e i miei familiari non avevano un'assicurazione) con residenza a Napoli ho speso 1000 euro, anzichè i 1800+ che mi chiedevano le altre assicurazioni... e non mi sembra ci siano "intoppi" o particolari problemi (ho solo RC Auto, le garanzie accessorie le ho prese insieme al finanziamento dell'auto).
mascalzone67 - Gio 9 Lug 2009, 18:49
Oggetto:

Prima di tutto userei il preventivatore sul sito dell'isvap. Uno strumento molto utile che con pochi passaggi ti permette di avere una panoramica esauriente sul mondo rc auto.

www.isvap.it
Ospite - Gio 9 Lug 2009, 22:23
Oggetto:

TENTA CON GENIAL LOYD DOVREBBE ESERCI UN ULTERIORE SCONTO DEL 5 % per i veicoli alimentati a gas
dellaquilasamuele - Mer 29 Lug 2009, 17:47
Oggetto:

la mia assicurazione non fa differenze del tipo di alimentazione... solo che tra un 1.4 a metano (grande punto 95 cavalli) e la focus 1.6 (115 cv sempre a metano) ho avuto una differenza (a letterina arrivata a casa di promemoria scadenza assicurativa) di 300 euro, che sono diventati 170 dopo avergli portato il preventivo di un'altra compagnia di circa 60 / 70 euro più basso di ciò che mi propinavano loro inizialmente...
tocca giocarci con i furfanti... Risata
con quelle on-line mi è sempre venuto molto di più, non ne ho mai visto la convenienza...
Ospite - Mar 3 Nov 2009, 12:11
Oggetto:

Una cosa strana.
Oggi mi son portato avanti con l'assicurazione e mi ha detto una cosa Arrabbiato che per il furto loro la quotano sul listino 4 ruote è lì è messa a 14.500 euro (Qubo 1.4 dinamyc N.P.) Arrabbiato ????????????????????
Ospite - Mar 3 Nov 2009, 12:23
Oggetto:

Ho chiamato l'assicurazione perchè comunque sono andato sul sito med è quotata QUBO 1.4 8V 77CV Dynamic Natural Power 18.051 .
Oltre all'errore commesso mi ha però detto che l'assicurazione l'assicura per il reale valore che io l' ho comprata perchè poi ci sono i casi che uno se la fà rubare di proposito e così ci ricava la somma pagata più la differenza.Ma mi ha lasciato un margine di trattativa,visto che non sono uno speculatore ma un padre di famiglia che spera sempre che non gli rubano la macchina visto poi che non è sulla top ten del 10 macchine più rubate(anche se il pirla lo trovi sempre). Figo!
maximix - Mar 3 Nov 2009, 12:33
Oggetto:

skipper196 ha scritto:
Ho chiamato l'assicurazione...
Fatti qualche preventivo di compagnie on-line da usare come riferimento, altrimenti ti girano come una bambolina su un carillon.
Ospite - Mar 3 Nov 2009, 12:56
Oggetto:

maximix ha scritto:
Fatti qualche preventivo di compagnie on-line da usare come riferimento, altrimenti ti girano come una bambolina su un carillon.
Infatti per assicurarla per un valore di 13.500 per il furto + RCA vuole 477 euri ogni 6 mesi Arrabbiato
Ospite - Mar 3 Nov 2009, 13:18
Oggetto:

maximix ha scritto:
Fatti qualche preventivo di compagnie on-line da usare come riferimento, altrimenti ti girano come una bambolina su un carillon.
Ciao Max,ma tu o qualcuno che è in rete sai dirmi se quelle on-line assorbono la differenza di assicurazione non goduta della macchina da rottamare? Mi sà che mi sono risposto da solo......come fà quello on-line a depennarmi la differenza se l'ho pagata ad un'altra compagnia.
Mi sà che adesso devo accettare quella della mia compagnia e poi andare on-line. Triste
maximix - Mar 3 Nov 2009, 13:34
Oggetto:

skipper196 ha scritto:
Infatti per assicurarla per un valore di 13.500 per il furto + RCA vuole 477 euri ogni 6 mesi Arrabbiato

Dipende dal massimale scelto, ma ti sconsiglio di scegliere il minimo di legge per risparmiare.


In teoria dovrebbero rimborsarti comunque al netto delle tasse, presentando il certificato di demolizione, ma devi sospendere la vecchia polizza quando demolisci. Conviene comunque continuare con la stessa compagnia fino alla scadenza dei 12 mesi, altrimenti potresti non maturare l'annualità valida per la nuova classe bonus malus: per esempio io ho rottamato/acquistato (e usufruito del rimborso) in maggio, ma la scadenza polizza è in agosto.
ontna - Mar 10 Nov 2009, 21:41
Oggetto:

skipper196 ha scritto:
maximix ha scritto:
Fatti qualche preventivo di compagnie on-line da usare come riferimento, altrimenti ti girano come una bambolina su un carillon.
Infatti per assicurarla per un valore di 13.500 per il furto + RCA vuole 477 euri ogni 6 mesi Arrabbiato

Ciao, mi sono informato anche io x il qubo e mi costerebbe 774 € all'anno
rca 375 € e il furto 400 x un massimale di 19000 €
l'assiccurazione fiat me ne costa 300 quasi quasi
voi cosa ne dite?
Skipper hai valutato quella della fiat?
Rovi - Sab 14 Nov 2009, 10:08
Oggetto:

Lunedì 16 nov. ritiro il Qubo e mi sto occupando dell'assicurazione.
Problema massimale per la polizza multirischi (incendio, furto, cristalli, grandine, ecc.): siamo vincolati a dichiarare il costo reale dell'auto (al netto degli incentivi) o no?
L'operatore telefonico della mia assicurazione on line mi ha detto che questo vincolo non c'è. Che massimale scegliereste voi?
Confermo quanto detto da Ontna: l'assicurazione multirischi (io manterrei la Rca con l'attuale assicurazione) proposta da Fiat sembra più conveniente rispetto a quella della compagnia con cui sono già assicurato. Continuo a raccogliere informazioni e vi tengo aggiornati.
ilario - Sab 14 Nov 2009, 10:15
Oggetto:

Rovi ha scritto:
siamo vincolati a dichiarare il costo reale dell'auto (al netto degli incentivi) o no?


Sbalordito attento, perchè in caso di danno (es: grandine) l'assicurazione ti rifonde in proporzione ad il valore dichiarato della macchina Occhiolino
Sull'RCA non avrei dubbio: il massimale più alto possibile Pollice su
Rovi - Sab 14 Nov 2009, 10:34
Oggetto:

Rimane l'interrogativo: per l'incendio e furto possiamo dichiarare un valore del mezzo più alto rispetto a quello effettivamente pagato per l'acquisto?
ak - Sab 14 Nov 2009, 12:20
Oggetto:

Secondo me le assicurazioni al momento dell'eventuale risarcimento ti danno comunuque il valore di uno dei loro listini di riferimento, così come i periti usano gli stessi per ricambie la valutazione delle manodopera.
Se il perito non è un fessacchiotto con cavolo che ti fa passare un risarcimento di valore superiore a quello del reale valore del veicolo.
Rovi - Sab 14 Nov 2009, 15:09
Oggetto:

Bene.
Poniamo il mio caso: Qubo NP Dynamic. Prezzo di listino 17.900. Prezzo di acquisto con incentivi, optional e rottamazione 11.500.
Quale valore devo dichiarare secondo voi per stipulare la polizza incendio e furto?
Grazie.
ak - Sab 14 Nov 2009, 15:25
Oggetto:

Non più del prezzo di listino, direi decurtato dell'iva, che poi è il valore teorico di un nuovo a km zero.
Occhio che la copertura incendio-furto non mi sembra che sia mai al 100%, e qui saprà essere più preciso un qualche altro utente del sito, o meglio, se fai un preventivo online con le compagnie più diffuse la quotazione ufficiale dell'usato che intendi assicurare te la dovrebbe dare direttamente il preventivo Idea

Tra un anno dovrai aggiornare con la quotazione di quel momento, occhio pero' che le assicurazioni per i danni e i ricambi così come i concessionari NON usano le quotazioni 4R, ma le <a href="http://www.motornet.it/auto/eurotax/eurotax.htm">Eurotax</a> che non mi risulta siano gratuite.
Rovi - Sab 14 Nov 2009, 15:35
Oggetto:

Chiaro ed esaustivo.
Mille grazie.
ontna - Dom 15 Nov 2009, 11:15
Oggetto:

mi son iscritto all'isvap (istituto vigilanza sulle assicurazioni private) così in un colpo solo ho un quadro generale di più assicurazioni .
Rovi - Dom 15 Nov 2009, 13:41
Oggetto:

Cosa intendi per iscritto all'Isvap? All'Isvap ci si rivolge in caso di irregolarità o abusi da parte delle assicurazioni nei confronti degli utenti.
Forse vuoi dire che ti sei registrato al servizio "Tuo Preventivatore" per confrontare diverse offerte di preventivi?
ontna - Dom 15 Nov 2009, 14:06
Oggetto:

si propio quello, ma non è sempre Isvap?
Rovi - Dom 15 Nov 2009, 15:14
Oggetto:

Diciamo che quello è un servizio messo a disposizione dall'Isvap, che è un ente pubblico di vigilanza a tutela dei consumatori e che fa molte altre cose.
Quando ho letto che ti eri iscritto all'Isvap ho pensato che avessi in corso una qualche vertenza con la tua assicurazione.
Il Preventivatore è un ottimo servizio, che offre garanzie di neutralità. Io da anni mi servo di un servizio simile come socio di Altroconsumo.
Comunque mi sembra che il preventivo che ti hanno fatto per il Qubo (775 - 375 + 400) non sia male. Fammi sapere se trovi qualcosa di meglio. Perché hai dichiarato un valore così alto (19.000)?
ontna - Dom 15 Nov 2009, 22:32
Oggetto:

Così mi ha consigliato il concessionario, il prezzo migliore l'ho trovato con zuritel 230 rca +300 furto e incendio.
L'assicurazione della fiat con massimale 19000 costa 300 euro all'anno.
quello che non ho capito è se la cifra va a scalare durante gli anni del finanziamento o cosa,domani sento il concessionario
Rovi - Dom 15 Nov 2009, 22:52
Oggetto:

Anch'io ho fatto un preventivo con Zurich connect (è il nuovo nome di Zuritel), che è l'assicurazione che ho già sull'auto che rottamo. Ma è un po' più alto: 649 all'anno (non so dirti quanto per Rca e quanto per furto incendio).
Oltre al furto e incendio hai messo anche anche altri rischi (atti vandalici, eventi naturali, rottura cristalli)? Anche con Zuritel hai dichiarato il valore di 19.000?
Non ho chiesto il finanziamento, quindi non so dirti nulla al proposito.
ontna - Dom 15 Nov 2009, 22:55
Oggetto:

ciao, su zurich connet ho messo il valore di 19000 €.
Ho ancaggiunto cristalli,infortunio conducente e blukasko.
come categoria ho la 1°
Rovi - Dom 15 Nov 2009, 23:14
Oggetto:

ontna ha scritto:

Ho ancaggiunto cristalli,infortunio conducente e blukasko.


E tutto per soli 530 euro?
ontna - Dom 15 Nov 2009, 23:19
Oggetto:

cosi mi è uscito l'ho rifatto 3 volte,ma il prezzo è questo, in settimana passo dalla mia assicurazione, se non mi fanno anche loro l stesso prez saluto.
non mi possono far pagare più di rca del qubo (15 CV fiscali) che quella che ho adesso che ne ha 17 cv Arrabbiato
Rovi - Dom 15 Nov 2009, 23:56
Oggetto:

Io per il momento trasferisco l'assicurazione della vecchia auto su quella nuova (scade a fine febbraio). Anch'io passo da 17 a 15 cf. Per la Rca non ho né rimborsi né (ovvio) integrazioni, ma ho fatto alzare il massimale. Per le garanzie accessorie (furto incendio, cristalli, eventi naturali, atti vandalici), valore 14.500, mi hanno chiesto 116 euro (da 16-11-09 a 28-2-10).
Tienimi informato.
ontna - Lun 16 Nov 2009, 00:05
Oggetto:

Io devo valutare se farla nuova o se passare quella già attiva,comunque appena sò qualcosa ti faccio sapere ciao
Ospite - Mer 18 Nov 2009, 11:17
Oggetto:

secondo voi, anche se non sono nello stato di famiglia dei miei (ma sono nel mio con 2 figli) avendo la stessa residenza ed essendo mia madre cointestataria dell'auto (non so perchè il conc che è nostro amico mi ha fatto fare sta cosa) potrei accedere alla legge bersani?

mia madre ha una classe 1
ed io che guido senza mai aver avuto un sinistro da 15 anni partirei con la 14...
ariosto - Mer 18 Nov 2009, 14:02
Oggetto:

fravishanka ha scritto:
mia madre ha una classe 1


Cos'è, un nuovo modello della Mercedes? Ghigno
Alberto74 - Lun 23 Nov 2009, 12:47
Oggetto:

plcko ha scritto:

i costi inferiori di rca del 2.0.


Stamattina ho provato su directline.it a confrontare i prevetivi di un Touran 1.4 TSI Ecofuel Trendline e di un Caddy Life (2.0).
Il premio per il Touran (più di 500 euro) è nettamente superiore a quello per il del Caddy (circa 300 euro), ma onestamente me l'aspettavo visti i cavalli.
Magari li ho fatti un po' sbrigativamente ma l'ordine di grandezza credo sia quello...
Lele_BG - Lun 23 Nov 2009, 14:33
Oggetto:

Alberto74 ha scritto:
plcko ha scritto:

i costi inferiori di rca del 2.0.


Stamattina ho provato su directline.it a confrontare i prevetivi di un Touran 1.4 TSI Ecofuel Trendline e di un Caddy Life (2.0).
Il premio per il Touran (più di 500 euro) è nettamente superiore a quello per il del Caddy (circa 300 euro), ma onestamente me l'aspettavo visti i cavalli.
Magari li ho fatti un po' sbrigativamente ma l'ordine di grandezza credo sia quello...


Io ho appena provato sul sito "assicurazioni.it" scegliendo Touran 1.4 highline ecofuel e Touran 2.0 Highline Ecofuel (Scelto stassa auto e allestimento, cambia solo la motorizzazione) classe di merito 10, no incidenti.
I risultati sono diversi rispetto ai tuoi:

.......................1.4.....................2.0
Direct line.........345.08...............332.78
Quixa...............345.41...............384.35
Zurich conn.......340.11...............436.41
Genial Loyd.......461.00...............614.00

Directline con uno scarto di 13 euro in meno e Zurich con 4 euro ti fanno risparmiare, le altre aumentano considerevolmente.
ilario - Lun 23 Nov 2009, 14:42
Oggetto:

OT!
la discussione giusta è questa
plcko - Lun 23 Nov 2009, 14:56
Oggetto:

Ops sono andato off topic ma volevo spiegare le motivazioni della mia scelta e non poco incide la cilindrata dalle mie parti .. Per Lele e Alberto , se mettono una provincia da Napoli in giu'sia la rca che il f/i aumenteranno parecchio .
mascalzone67 - Gio 26 Nov 2009, 17:15
Oggetto:

Gentili Utenti,

mancano pochi giorni aal'introduzione di questa direttiva nel campo assicurativo

(Massimali di garanzia)

1. Per l'adempimento dell'obbligo di assicurazione per la responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti, il contratto è stipulato per somme
non inferiori ai seguenti importi:

nel caso di danni alle persone un importo minimo di copertura pari ad euro 5.000.000 per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime;
b) nel caso di danni alle cose un importo minimo di copertura pari ad euro 1.000.000 per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime.

2. I contratti dell'assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla
circolazione dei veicoli a motore e dei natanti devono essere adeguati agli importi minimi di copertura obbligatoria per i danni alle cose e per i danni alle persone di cui al
comma 1 entro l'11 giugno 2012.

3. Ogni cinque anni dalla data dell'11 giugno 2012 di cui al comma 2 gli importi di cui al
comma 1 sono indicizzati automaticamente secondo la variazione percentuale indicata
dall'indice europeo dei prezzi al consumo (IPC E), previsto dal regolamento (CE) n.
2494/95 del Consiglio, del 23 ottobre 1995, relativo agli indici dei prezzi al consumo
armonizzati. L'aumento effettuato è arrotondato ad un multiplo di euro 10.000.

4. Con provvedimento del Ministro dello sviluppo economico, da pubblicare nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, è stabilito l'adeguamento di cui al comma
3.

Alla data dell'11 dicembre 2009 gli importi minimi di copertura devono essere pari ad
almeno la metà degli ammontari di cui al comma 1.


Mi permetto di ricordarlo perché molti assicuratori non ne sono a conoscenza...
Un caro saluto.
ilario - Gio 26 Nov 2009, 17:41
Oggetto:

Grazie per averlo ricordato.
Ho aggiornato già da tempo il massimale Figo!
Ospite - Sab 9 Gen 2010, 17:40
Oggetto:

Per adesso l'unica polizza integrativa per guasti macchina che ho letto è quella della mia attuale assicurazione. Ci sono vari livelli con diversi prezzi che corrispondono a maggiori livelli di assistenza e copertura spese. Il livello equiparabile all'ACI costa un pò meno ma comunque siamo sempre sui 45 euro medi all'anno. C'è da dire che io l'autostrada la prendo molto raramente quindi non so bene che fare. Comunque grazie a tutti per gli utili consigli. Risata
Ospite - Sab 9 Gen 2010, 20:20
Oggetto:

Mah, 45 euro all'anno sono poco più di 10 centesimi di euro al giorno o se preferisci meno di due pizze e birra in pizzeria in un anno e comunque molto meno del prezzo di UNA sigaretta al giorno.
E' molto? è poco? chi lo sa, ciascuno fa i conti alla propria maniera.
Personalmente sono un fautore dello "spostamento" del rischio, ossia se posso traslare su qualcun altro (leggi compagnia assicuratrice) un mio possibile rischio, lo faccio volentieri, di conseguenza diversi aspetti della mia vita/attività sono coperti da assicurazione: malattia, infortunio, morte, ritiro patente,viaggi all'estero, furti e danni riguardanti la mia abitazione e sue pertinenze, oltre ad alcune altre cose e ovviamente alle assicurazioni riguardanti l'auto.
Ovviamente tutte queste coperture si pagano, ma bastano un paio solo di malaugurati eventi che ti si verificano in tutta una vita (a me è successo) per farti benedire i soldi spesi in premi assicurativi o viceversa farti maledire il giorno che non hai firmato la polizza, senza contare il senso di tranquillità di cui si gode nella vita quotidiana.
Questo senso di tranquillità è ciò che si acquista pagando il prezzo dell'assicurazione.
Quindi se ci si assicura sul rischio di un evento che, c'è da augurarselo, non si verifica per tutta la vita, non bisogna pensare di aver buttato via i soldi, ma di aver comprato tranquillità e sicurezza per se e per la propria famiglia.
Poi in alternativa ci sono in cornini, i gobbi o le grattate, ma io non ci ho fatto mai affidamento............. Sob...
(specifico che non faccio l'agente assicurativo Risata a crepapelle Risata a crepapelle )
Ospite - Ven 15 Gen 2010, 18:51
Oggetto:

Ciao! Sto cercando di orientarmi nella giungla delle assicurazioni e ho trovato un'offerta vantaggiosa della Quixa. Qualcuno di voi e' assicurato con questa compagnia? Sapete dirmi se e' affidabile (e' la AXA).

Grazie!
ontna - Ven 15 Gen 2010, 20:21
Oggetto:

io stavo pensando alla zuritel, poi adesso ti regalano un buono carburante da 100 euro,hai voglia ametter metano Ghigno
Ospite - Ven 15 Gen 2010, 20:50
Oggetto:

ontna ha scritto:
io stavo pensando alla zuritel, poi adesso ti regalano un buono carburante da 100 euro,hai voglia ametter metano Ghigno


Si, ma con la Quixa mi han fatto un preventivo da 250€.. considerando che tutte le altre sono piu' o meno sui 400 direi che preferisco un risparmio di 150€ ad un buono da 100 Ghigno
ontna - Ven 15 Gen 2010, 21:32
Oggetto:

hai ragione Fenice che prezzo per la sola RCA

ma hai messo anche furto e incendio o quello non lo fai\ o fai quello di Fiat?
Ospite - Ven 15 Gen 2010, 23:27
Oggetto:

faccio quello di Fiat per la durata del finanziamento.. poi ci pensero' Sorriso
ontna - Ven 15 Gen 2010, 23:30
Oggetto:

hai fatto 4 anni?
io si e mi ha cercato 300 euro per furto e incendio (19000 € valore assicurato)la polizza è la dna fiat.
Ospite - Ven 15 Gen 2010, 23:32
Oggetto:

si.. praticamente identica Risata
ontna - Ven 15 Gen 2010, 23:34
Oggetto:

il vantaggio è che è ha rate mensili.
mi sa che farò anche io la quixa solo RCA.
che massimale hai messo?
altre cose da aggiungere all'assicurazione ?
Ospite - Sab 16 Gen 2010, 10:17
Oggetto:

Dunque.. ho chiamato il numero di assicurazione.it e mi sono fatto fare un preventivo online da loro. Il piu' basso (ma con assistenza stradale) era quello di Quixa, di un bel po' piu' basso di tutte le altre. Ho cercato un po' di opinioni in rete e non ho trovato nulla a livello di controindicazioni. Credo che facciano questi prezzi cosi' bassi perche' e' una nuova divisione di AXA (che quindi cerca di aumentare il parco clienti).

Ah.. ho provato anche a fare un preventivo online da solo sia direttamente su Quixa che dal sito di assicurazione.it e in entrambi i casi e' venuto piu' alto. Quindi eventualmente prova a chiamare anche tu oltra ad andare sul sito. Comunque nel weekend cerchero' di capire se c'e' sotto qualche cosa strana Ghigno
Toyota - Sab 16 Gen 2010, 10:57
Oggetto:

Buongiorno Fenice,
occhio Occhiolino ai contratti perchè puoi trovare polizze che prevedono esclusioni e rivalse, tipo danni ai trasportati non conforme alle disposizioni di legge, la non validità della garanzia rc alla circolazione su aree private ecc.Quindi questi rischi che la compagnia non paga sono a Tuo carico, pertanto la polizza ti costa meno. Pollice su

N.B Prima di sottoscrivere il contratto fatti dare la nota informativa.
ontna - Sab 16 Gen 2010, 12:42
Oggetto:

ho guardato anche io su internet e non ho trovato note negative
Ospite - Sab 16 Gen 2010, 18:06
Oggetto:

Guarda, io ho una visione parecchio diversa sulle assicurazioni che di sicurezze me ne danno veramente poche. Alcuni hanni fa i miei genitori hanno fatto un'incidente, un'auto a forte velocità gli è venuta addosso mentre loro erano fermi. Fortunatamente non si sono fatti molto male ma la macchina era mezza distrutta. Il danno ammontava a circa 8.000 euro però quei mezzi di m***a dell'assicurazione, dato che l'auto era abbastanza vecchia (però in ottime condizioni dato che usata pochissimo) hanno detto che il suo valore commerciale era di circa 4.000 euro e loro al massimo ridavano quella cifra. E ti sembra sicrezza questa? Si, la sicurezza di prenderlo in quel posto... (scusate lo sfogo ma ancora mi brucia questa cosa) Arrabbiato
nillus - Sab 16 Gen 2010, 23:31
Oggetto:

per le compagnie di assicurazione non e' possibile rimborsare piu' del valore reale del veicolo (codice civile -illecito arricchimento), oltre al valore reale del bene sono risarcibili le spese di demolizione e le spese per l'immatricolazione di un nuovo veicolo. ciao
Ospite - Dom 17 Gen 2010, 11:17
Oggetto:

Non lo sapevo che fosse regolamentato per legge e comunque, come la maggior aprte delle leggi italiane, mi sembra una emerita cavolata. Se io assicuro la mia macchina, per quanto vecchia possa essere, volgio che in caso di danno vengo rimbostato per intero altrimenti che la pago a fare l'assicurazione? Il brutto è che tanto mi tocca pagarla per forza...
Ospite - Dom 17 Gen 2010, 13:46
Oggetto:

falsinfab ha scritto:
Guarda, io ho una visione parecchio diversa sulle assicurazioni che di sicurezze me ne danno veramente poche. Alcuni hanni fa i miei genitori hanno fatto un'incidente, un'auto a forte velocità gli è venuta addosso mentre loro erano fermi. Fortunatamente non si sono fatti molto male ma la macchina era mezza distrutta. Il danno ammontava a circa 8.000 euro però quei mezzi di m***a dell'assicurazione, dato che l'auto era abbastanza vecchia (però in ottime condizioni dato che usata pochissimo) hanno detto che il suo valore commerciale era di circa 4.000 euro e loro al massimo ridavano quella cifra. E ti sembra sicrezza questa? Si, la sicurezza di prenderlo in quel posto... (scusate lo sfogo ma ancora mi brucia questa cosa) Arrabbiato


falsinfab ha scritto:
Non lo sapevo che fosse regolamentato per legge e
comunque, come la maggior aprte delle leggi italiane, mi sembra una emerita cavolata. Se io assicuro la mia macchina, per quanto vecchia possa essere, volgio che in caso di danno vengo rimbostato per intero altrimenti che la pago a fare l'assicurazione? Il brutto è che tanto mi tocca pagarla per forza...

Mi dispiace per il tuo inconveniente, ma come ti è stato già spiegato non è possibile ricevere più del valore dell’auto, e non è affatto un’anomalia Italiana questa, ma è così un pò dappertutto.
Pensa a cosa accadrebbe ad esempio per il furto: si potrebbe assicurare un vecchio catorcio per 50.000 euro pagare la prima rata di premio e poi far sparire la macchina illegalmente.
Mi dispiace anche che pensi che la maggior parte delle leggi Italiane sia una cavolata, l’impianto legislativo italiano è uno dei più avanzati del mondo la cavolata sta invece nel fatto che le leggi non vengano fatte rispettare o che vengano adattate e interpretate per le esigenze di alcuni soliti noti, la solita abitudine italiana di "chiudere un occhio" e spesso anche due.
Riguardo alle assicurazioni ciascuno è libero di pensarla come crede, ma da questo punto di vista in Italia siamo si davvero terzo mondo.
Se provi a chiedere ad un qualsiasi capo famiglia dotato di reddito americano, inglese od europeo in genere , verso quali rischi è assicurato rimarresti sorpreso dalla enormità delle coperture.
Basti pensare allo smarrimento dei bagagli negli aeroporti durante le vacanze, gli unici che si disperano sono gli Italiani, poichè ovviamente non hanno previsto alcuna copertura accessoria sul rischio bagagli, gli stranieri in genere essendo iper assicurati, se ne fregano e non si lasciano rovinare le vacanze.
Se poi vogliamo dire che in Italia il settore assicurazioni è stato gestito da troppi furbi ed in maniera non sempre trasparente, in una situazione di vero e proprio "cartello", sono completamente concorde, ma non si può neanche tacere il fatto che in italia le truffe e le tentate truffe da parte degli assicurati verso le assicurazioni raggiungono un numero che non ha eguali in tutto il globo terrestre.
Personalmente , avendo subito un furto molto pesante in appartamento ed una rottura alla conduttura idrica nello stesso appartamento durante la mia assenza con danni in entrambi i casi che ti lascio immaginare, posso solo dire che se non fossi stato coperto per tutti e due gli eventi, avrei avuto di che piangere lacrime molto amare.
palerider - Lun 18 Gen 2010, 10:55
Oggetto:

Mah qui siamo OT, perché coll’ ACI e col traino c’entriamo pochino ma se non si può fare un po’ di OT neanche al bar….
Quello che mi perplime Boh! è che mentre sul furto, man mano che il valore della carriola cala, se voglio continuare ad assicurarla per il furto pago sempre meno, un tot per mille euri di rimborso in caso di sparizione del mezzo. Meno valore=meno rimborso=meno costo. Nel contempo però i soldini che scucio per la RC restano sempre invariati Ghigno diabolico , salvo modici ed ineluttabili adeguamenti annuali Ghigno diabolico Ghigno diabolico , sia che la macchina sia nuova di pacca sia che il suo valore sia ormai quello del ferro al chilo, quindi con rimborso, in caso d’ incidente con ragione, pari alle spese di demolizione Senza parole . E già grazie che se, a seguito di incidente e di rimborso ridicolo, la rottami beccando un incentivo, non ti chiedano di versare a loro l’ incentivo stesso che altrimenti non lo avresti preso, quindi, infame, hai lucrato e ti sei indebitamente arricchito sull’ incidente RTFM! . Mentre quando era l’ assicurazione della controparte a pagare il danno questo gioco era comprensibile in quanto con una vecchia carriola posso sfasciare una Rolls appena uscita dal concessionario, Spaventato oggi è la mia assicurazione che mi paga i danni se ho ragione, salvo poi rivalersi sulla controparte, e la mia assicurazione sa perfettamente età e valore della macchina che assicura. E’ vero, posso ancora sfasciare la Rolls con torto Acc... , ma per metà dei sinistri, ammettendo una salomonica suddivisione di torti e ragioni, sarà la vecchia carriola a dover essere riparata con ragione.
La legge darà sicuramente ragione alle assicurazioni, ed alla legge mi inchino Salam , ma questo non toglie che, nell’ atto di inchinarmi, avverta una strana sensazione là ove non batte il sole…. :posteriore:
ptprince - Ven 19 Mar 2010, 12:07
Oggetto:

C_wolf ha scritto:

Considera oltre la differenza di prezzo d'acquisto anche la differenza di costi assicurativi, per il 2.0 si spende di più per via della cilindrata più generosa ... Occhiolino
Per il bollo non dovresti avere differenze sostanziali ... Sorriso


Ma siamo sicuri che questa differenza in termini assicurativi, alla resa dei conti, sia reale?

Mi spiego meglio: una volta ci si basava sui cavalli fiscali e finita lì.

Poi sono statiintrodotti una serie di coefficienti correttivi quali sesso, carburante, località di residenza - e fini qui nulla cambia tra la 1.4 e la 2.0 - ma anche considerazioni molto più discrezionali come la presunta sportività o meno del mezzo...

Insomma, chi di voi ha un preventivo dello stesso assicuratore fatto per una 2.0 e per una 1.4? Quanto è consistente la differenza????
Ospite - Ven 19 Mar 2010, 12:48
Oggetto:

ptprince ha scritto:

Ma siamo sicuri che questa differenza in termini assicurativi, alla resa dei conti, sia reale?


Questo è un argomento "scivoloso"; è difficile generalizzare considerando che ci sono un tot di compagnie assicurative, quello che è valido per la mia può non esserlo per la tua e viceversa. Occhiolino

Citazione:

Poi sono statiintrodotti una serie di coefficienti correttivi quali sesso, ...
- ma anche considerazioni molto più discrezionali come la presunta sportività o meno del mezzo...


Se giudicano la sportività solamente considerando la sovralimentazione e/o qualche cavallo in più siamo alla malafede a mio avviso; un monovolume di questo tipo con un peso considerevole alimentato a metano come fa ad essere giudicato sportivo? Occhiolino

Citazione:

Insomma, chi di voi ha un preventivo dello stesso assicuratore fatto per una 2.0 e per una 1.4? Quanto è consistente la differenza????


Oltre la differenza bisognerebbe citare anche, se possibile, la compagnia assicuratrice perché come premesso in questo campo ci sono diversi modi di operare.
ptprince - Ven 19 Mar 2010, 15:00
Oggetto:

Si, si, chiaro e condiviso tutto, ma la domanda rimane: chi ha quantificato questa differenza???

****Nota per gli admins: non sono proprio d'accordo con lo spostamento di questo post, in quanto trattasi di confronto specifico tra Touran 2.0 e 1.4, quindi stava benissimo dov'era Idea ****
ptprince - Lun 22 Mar 2010, 12:06
Oggetto:

ptprince ha scritto:
Si, si, chiaro e condiviso tutto, ma la domanda rimane: chi ha quantificato questa differenza???

****Nota per gli admins: non sono proprio d'accordo con lo spostamento di questo post, in quanto trattasi di confronto specifico tra Touran 2.0 e 1.4, quindi stava benissimo dov'era Idea ****



...infatti è morto...
Firulì...firulà.... Firulì...firulà.... Firulì...firulà.... Firulì...firulà.... Firulì...firulà.... Firulì...firulà....
mascalzone67 - Ven 26 Mar 2010, 12:20
Oggetto:

Sul sito dell'Isvap è stato pubblicato:

COMUNICATO STAMPA DEL 19 MARZO 2010


L’ISVAP ha emanato il Regolamento n. 34 che disciplina l’attività di promozione e collocamento di contratti di assicurazione via Internet e al telefono, il cui mercato è in costante aumento.

Le nuove norme sono dirette a tutelare il consumatore che decide di acquistare on line polizze di assicurazione, proteggendolo dai rischi di stipulare contratti con operatori
abusivi e garantendolo con regole di trasparenza e di comportamento che le imprese e gli intermediari sono tenuti ad osservare.

E’ previsto il divieto di collocare contratti di assicurazione in assenza del preventivo consenso esplicito da parte del contraente, come nel caso di polizze automaticamente
incluse in prodotti o servizi di altro genere offerti su Internet (ad esempio biglietti aerei,..) o in generiche telefonate promozionali.

Il regolamento non consente alle imprese di utilizzare filtri telefonici o informatici per ostacolare le trattative in funzione della residenza del cliente o di altri fattori di discriminazione, in particolare per il ramo r.c.auto. La norma è diretta a tutelare in modo particolare gli utenti residenti nel Meridione.

Specifiche disposizioni mirano ad accrescere la qualità del servizio offerto dai call center :
le imprese e gli intermediari sono tenuti ad assumere la piena responsabilità per l’operato degli addetti a call center esterni e devono individuare un responsabile del coordinamento e controllo, a cui i consumatori possono rivolgersi. Gli addetti al call center dovranno possedere adeguate competenze professionali e seguire corsi di aggiornamento annuali.

Dopo la conclusione del contratto on line l’impresa deve inviare - su carta o in formato elettronico, a scelta del cliente - il contratto da firmare, che potrà essere restituito firmato dal cliente via mail (dopo averlo scannerizzato) oppure via fax o via posta. Per le assicurazioni r.c.auto dovranno pervenire all’assicurato il contrassegno e il certificato
assicurativo entro 5 giorni dal pagamento del premio. Nel frattempo l’assicurato può circolare con la quietanza di pagamento del premio, con la dichiarazione rilasciata
dall’impresa attestante il pagamento o con la ricevuta del bollettino di conto corrente postale.

Il Regolamento, che è consultabile sul sito www.isvap.it, entrerà in vigore il prossimo 15 luglio per consentire i necessari adeguamenti operativi.


[/url]
mito1960 - Mar 8 Giu 2010, 15:35
Oggetto:

In questi giorni mi "diverto" a farmi fare dei preventivi per la Multipla metanizzata di famiglia, e confermo la giungla che si trova li fuori, con prezzi che tendono a salire quasi assieme in tutte le compagnie assicurative che ho contattato.

Però ho notato che anche on line hanno un comportamento strano verso le metanizzate: chiedono mese ed anno di immatricolazione, valore in euro ed allestimento specifico, alcune specificando che se immatricolata a metano paga di più! Pollice verso Pollice verso Pollice verso

Tanto per non far nomi: Allianz - Ras, se l'auto nasce a metano paga meno, se è un "aftermarket" paga almeno 200 euro di più! Pollice verso

Tra le più convenienti che ho trovato c'è Quixa - Dialogo SAI - Zurich...
La Direct Line che usavo prima ora stanga i neopatentati (ho una figlia che ha iniziato a guidare, purtroppo!)
palerider - Mar 8 Giu 2010, 16:57
Oggetto:

Da un punto di vista metanistico trovo disdicevole la politica di penalizzare i metanizzati Arrabbiato , di fabbrica o di aftermarket, ma è il mercato, bellezza Sob... . Poi come sosteneva l’ imperatore Vespasiano pecunia non olet Ghigno e quindi, se l’ ultima cifra in fondo è la più bassa, quella sarà la mia assicurazione per quest’ anno, anche se insieme al bonifico arriveranno i miei auguri di spendere tutto in medicine Ghigno diabolico . Confesso comunque che nutro tali e tanti pregiudizi nei confronti delle assicurazioni che un comportamento come questo nulla aggiunge né toglie alla mia idea di codeste associazioni a delinquere…… Pollice verso
Ospite - Mar 10 Ago 2010, 10:51
Oggetto:

Fenice ha scritto:
Dunque.. ho chiamato il numero di assicurazione.it e mi sono fatto fare un preventivo online da loro. Il piu' basso (ma con assistenza stradale) era quello di Quixa, di un bel po' piu' basso di tutte le altre. Ho cercato un po' di opinioni in rete e non ho trovato nulla a livello di controindicazioni. Credo che facciano questi prezzi cosi' bassi perche' e' una nuova divisione di AXA (che quindi cerca di aumentare il parco clienti).

Ah.. ho provato anche a fare un preventivo online da solo sia direttamente su Quixa che dal sito di assicurazione.it e in entrambi i casi e' venuto piu' alto. Quindi eventualmente prova a chiamare anche tu oltra ad andare sul sito. Comunque nel weekend cerchero' di capire se c'e' sotto qualche cosa strana Ghigno


salve poi con chi hai concluso?
ho appena fatto un preventivo per la seconda auto su quixa.it ma come fanno a fare qui prezzi e' il piu' basso
maximix - Mar 10 Ago 2010, 11:15
Oggetto:

Anche www.conTe.it (gruppo SARA) sembra abbastanza conveniente.
Ospite - Mar 10 Ago 2010, 11:49
Oggetto:

maximix ha scritto:
Anche www.conTe.it (gruppo SARA) sembra abbastanza conveniente.


il problema di queste assicurazioni on.line non e' tanto trovar eil prezzo piu' basso ma trovare l'azienda seria che quando serve paghi i danni, mi scoccerebbe molto per risparmiare 100 euro dalla polizza attuale che mi costa 400 euro andare ad impegolarmi in qualche compagnia del cavolo, per il momento non ho mai causato danni (20 anni di patente) quindi statisticamente l'incidente potrebbe essere dietro l'angolo
ak - Mar 10 Ago 2010, 12:21
Oggetto:

O il contrario: sei talmente affidabile e prudente che difficilmente causerai incidenti. Occhiolino
maximix - Mar 10 Ago 2010, 12:46
Oggetto:

Non è detto che una compagnia "tradizionale" sia più affidabile di una "on-line": una saracinesca abbassata equivale ad un telefono muto. Io controllo che in entrambi i casi le compagnie siano censite dall'ISVAP o dalle Authority competenti per le sedi legali estere, nonché la legge applicabile al contratto.
mascalzone67 - Mar 10 Ago 2010, 15:57
Oggetto:

Essendo prossima la scadenza della mia rc auto, ho provveduto a compilare il preventivatore dell'Isvap... http://isvap.sviluppoeconomico.gov.it/prevrca/prvportal/index.php

un ottimo sistema per avere una panoramica su quella gabella annuale . Ricordarsi di adeguare i massimali... Ghigno diabolico
Ospite - Mar 10 Ago 2010, 20:54
Oggetto:

ho scaricato le condizioni contrattuali e particolari rc auto di Genialloidl insomma il fascicolo di 32 pagine e paragonato a quello di una compagnia tradizionale mi e' sembrato pressoche' identico poi ho dato un'occhiata anche alle condizioni contrattuali di quixa e mi sembrnao pressoche' uguali ovvio ci sono le rivlase e le esclusioni come ci sono nelle condizioni della compagnia tradizionale quindi a sto punto mi sa che ci vorrebbe un legale per trovare le differenze che contano.
in tutti i preventivi consigliano la protezione legale piu' o meno garantiscono un massimale di circa 10.000 euro, ma questa protezione legale e' cosi' importante? fino ad ora non l'ho mai avuta chissa' che mi sono perso Ghigno
maximix - Mer 11 Ago 2010, 07:52
Oggetto:

Ti sei perso per esempio la disponibilità di un legale nel caso volessi far valere un concorso di colpa al 50% che non ti farebbe aumentare nè la classe CU nè il premio. Per tacere di situazioni più controverse e quindi onerose:

Citazione:
- le spese per l’intervento del legale incaricato della gestione del caso assicurativo;
- le eventuali spese del legale di controparte, nel caso di soccombenza per condanna dell’Assicurato, o di transazione autorizzata dalla Compagnia;
- le spese per l’intervento del Consulente Tecnico d’Ufficio, del Consulente Tecnico di Parte e di Periti purché scelti in accordo con la Compagnia;
- le spese processuali nel processo penale;
- le spese di giustizia;


Capirai bene che se un legale lo dovessi incaricare privatamente, ti costerebbe molto più di una 20ina di euro.
Ospite - Mer 11 Ago 2010, 14:00
Oggetto:

alla fine ho desistito e sono rimato con la compagnia che avevo pero tirando al ribasso sul prezzo e devo dire che prima di lasciarmi venire via hanno fatto uno bello sconticinoriducendo a parita' di garanzie offerte la differenza a 30 euro, quni bisogna mercanteggiare come dei commercianti con questi assicuratori tradizionali Ghigno
maximix - Mer 11 Ago 2010, 14:20
Oggetto:

Certo, ogni agente ha il suo bel "monte sconti" da gestire, potendo accontentare in particolare i clienti virtuosi in fatto di sinistri risarciti. Se poi si ha più di una polizza con la stessa agenzia, è tutto più facile.
mascalzone67 - Sab 13 Nov 2010, 08:38
Oggetto:

Sono veramente stufo di constatare il continuo aumento dell' r.c. auto. Ghigno diabolico

In assenza di sinistri, stesse ipotesi di percorrenza, nessuna variazione sui conducenti... zac aumenti dall'8 - 15 %...

Credo che si sia passato il segno...
jonniv - Sab 13 Nov 2010, 14:00
Oggetto:

Lo dici in generale o per il tuo caso?
ak - Sab 13 Nov 2010, 16:59
Oggetto:

Nel mio caso quest'anno son passato da un 1.4 da 90CV (16 CV fiscali) ad un 1.6 da 97CV (17 CV fiscali) e cambiando compagnia alla scadenza del contratto son sceso da 357 a 331 € a parità del resto delle condizioni.
...il -7,2% ...se questi son gli aumenti, ben vengano!
Occhiolino
mascalzone67 - Sab 13 Nov 2010, 19:21
Oggetto:

Si tratta di aumenti generalizzati (sul sito isvap c'è un interessante documento sulla rc auto nel 2009 zeppo di statistiche). La compagnia attuale mi proposto il rinnovo con un incremento del 20% (da 250€ a 302€) in assenza di sinistri e un attestato di rischio immacolato. Ovviamente li saluterò e cercherò qualche altra compagnia... Interessante il preventivatore dell'isvap.
Non capisco la logica di aumentare i prezzi ad un cliente che non è costato nulla. Quindi viva la concorrenza e arrivederci. Per le cronache è la terza compagnia che cambio in tre anni... Preferisco perdere qualche quarto d'ora ma cercare il miglior prezzo.
jonniv - Sab 13 Nov 2010, 22:17
Oggetto:

Io ho rinnovato in Luglio u.s. senza nessun cambiamento e senza nessun aumento! Perplesso
............ a meno che gli aumenti di cui scrivi non partano da ora. Occhiolino
mascalzone67 - Dom 14 Nov 2010, 16:18
Oggetto:

Ho fra le mani l'ultimo numero di Altroconsumo e mi conferma che gli aumenti sono partiti verso la fine di settembre. Le tipologie di coloro che hanno visto aumentare il premio sono sostanzialmente due: neopatentati (premi scandalosi al sud) e gli immacolati (cioè quelli con attestato di rischio quinquennale pari a zero incidenti).

Premi che a mio giudizio sono completamente slegati dalla realtà...
jonniv - Dom 14 Nov 2010, 20:45
Oggetto:

Spaventato Io faccio parte dei secondi! Tiè!
ak - Lun 15 Nov 2010, 01:00
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:
Si tratta di aumenti generalizzati (sul sito isvap c'è un interessante documento sulla rc auto nel 2009 zeppo di statistiche).

Ovviamente, ed è successo anche a me.

mascalzone67 ha scritto:
La compagnia attuale mi proposto il rinnovo con un incremento del 20% (da 250€ a 302€) in assenza di sinistri e un attestato di rischio immacolato. Ovviamente li saluterò e cercherò qualche altra compagnia... Interessante il preventivatore dell'isvap.

Anche altri siti di broker sono interessanti, soprattutto ti danno dei bonus inclusi nel prezzo, a volte e, alla scadenza di rinnovano i preventivi, così manco devi smazzarti a ricercare e inserire i dati.
Di solito la manovra migliore da fare non è di acquistare direttamente dal sito del broker (se non interessano i bonus), ma di individuare i 2/3 preventivi migliori e rifarli sul sito originale delle compagnie... a volte ci sono sorprese positive.

mascalzone67 ha scritto:
Non capisco la logica di aumentare i prezzi ad un cliente che non è costato nulla. Quindi viva la concorrenza e arrivederci. Per le cronache è la terza compagnia che cambio in tre anni... Preferisco perdere qualche quarto d'ora ma cercare il miglior prezzo.
E' che contano sulla pigrizia della maggiorparte degli utenti.
Ovvio che se ti aumentano di 10/20 € resisti, ma dai 40/50€ in su l'oretta di tempo che ci spendi a ravanare te la ripaghi.
Io è la 4^ compagnia che cambio da 7 anni a questa parte quando son passato alle telefoniche: e mano a mano son sceso da 750€ che avrei dovuto pagare nel 2004 a 331€ di premio, portati di mia sponte nel 2010 a 343€ per avere un massimale più alto.
La compagnia precedente mi aveva riproposto il contratto con un aumento da 357 a 415€, e allora è scattata la ravanata che ha abbassato ulteriormente il premio cambiando compagnia, pero' con altre telefoniche mi è anche accaduto che alla scadenza mi venisse calato il premio di 10/15 € senza manco chiederlo, solo perchè non avevo fatto incidenti e solo per non indurmi a cercare altro.
mdlbz - Lun 15 Nov 2010, 09:41
Oggetto:

Bello... se ci si riuscisse a collegare, fra "proxy error" ed altri messaggi, sembra di essere tornati alla velocità 56k. Hanno forse dimensionato il server per l'accesso a... 10 utenti per volta? Bel servizio davvero!

<i>Proxy Error

The proxy server received an invalid response from an upstream server.
The proxy server could not handle the request GET /prevrca/prvportal/index.php.

Reason: Error reading from remote server

Apache/2.2.3 (Red Hat) Server at isvap.sviluppoeconomico.gov.it Port 80</i>

oppure

<i>Service Temporarily Unavailable

The server is temporarily unable to service your request due to maintenance downtime or capacity problems. Please try again later.
Apache/2.2.3 (Red Hat) Server at isvap.sviluppoeconomico.gov.it Port 80</i>

... ancora....

<i>ERROR
The requested URL could not be retrieved

While trying to retrieve the URL: http://isvap.sviluppoeconomico.gov.it/

The following error was encountered:

* Connection to isvap.sviluppoeconomico.gov.it Failed

The system returned:

(111) Connection refused

The remote host or network may be down. Please try the request again. </i>
palerider - Lun 15 Nov 2010, 09:59
Oggetto:

Anch'io sono un immacolato Ahem... e tutti gli anni da un pò di tempo a questa parte mi viene praticato un modico adeguamento sulla venticinquina di euri all' anno che sui 351 di quest' anno sono un trascurabile 8% Ghigno diabolico . Io ravano ravano e poi pago perchè non riesco a trovare niente di meno. Secondo me visto che ogni compagnia può vedere agevolmente i prezzi delle altre per qualche profilo di utente questi si sono accordati a non farsi la guerra sui clienti già acquisiti alla diretta e continuare a cercare di sgraffignarne alle polizze tradizionali Arrabbiato .
ak - Lun 15 Nov 2010, 12:47
Oggetto:

Ravana, ravana, che ogni due anni o tre l'occasione per far calare il premio la trovi. Figo!
mascalzone67 - Mar 16 Nov 2010, 12:48
Oggetto:

Cercando in rete sono riuscito a stipulare una polizza conveniente... circa 250 €. Ghigno Ma c'è un piccolo problema: la vecchia assicurazione mi aveva spedito l'attestato di rischio solo per email (ovviamente l'ho stampato) ma non veniva accettato da quella nuova che richiedeva l'originale. La prima sosteneva che le norme sono cambiate ed è valido quello stampato dal cliente... Morale: tempo perso a telefonare alla vecchia affinché lo mandasse... Domanda: qualcuno conosce queste nuove disposizioni? Sfogo personale: ma la potrebbero piantare di rompere gli zebedei ai clienti con regole che variano da una all'altra?

Lieto di leggere notizie.
ilario - Mar 16 Nov 2010, 13:58
Oggetto:

Dalla mia compagnia ricevo annualmente l'attestato di rischio in originale. Non sono al corrente se le norme siano davvero cambiate e se basti una copia stampata. Sob...
maximix - Mar 16 Nov 2010, 22:04
Oggetto:

Mi piacerebbe conoscere la differenza tra un pdf stampato dalla compagnia ed inviato per posta ordinaria, e lo stesso pdf inviato per posta elettronica e stampato del cliente. Spazientito

La nuova compagnia non dovrebbe avere problemi a verificare presso quella la vecchia la veridicità di entrambi i documenti, e sicuramente un accertamento lo fanno, altrimenti basterebbero Totò è Peppino a stampare attestati di rischio falsi. Risata a crepapelle
mascalzone67 - Mar 16 Nov 2010, 22:37
Oggetto:

Ho trovato questo regolamento che entrerà in vigore il primo di dicembre 2010. Ho dato un'occhiata e mi sembra interessante...

Regolamento N. 35 del 26 maggio 2010
REGOLAMENTO N. 35 DEL 26 MAGGIO 2010 CONCERNENTE LA DISCIPLINA DEGLI OBBLIGHI DI INFORMAZIONE E DELLA PUBBLICITA’ DEI PRODOTTI ASSICURATIVI, DI CUI AL TITOLO XIII DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE 2005, N. 209 - CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE.
(pubblicato in G.U. n. 132 del 9 giugno 2010 - Suppl. ord. n. 123)

www.isvap.it - sez. regolamenti

interessante l'allegato 9!

L'ho trovato Vittoria!

si tratta del

Regolamento N. 34 del 19 marzo 2010
REGOLAMENTO N. 34 DEL 19 MARZO 2010 RECANTE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PROMOZIONE E COLLOCAMENTO A DISTANZA DI CONTRATTI DI ASSICURAZIONE DI CUI AGLI ARTICOLI 183 E 191, COMMA 1, LETTERE A) E B), DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE 2005, N. 209 - CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE.

in particolare dell'articolo 10

Art. 10
(Trasmissione della documentazione)

1. Le imprese trasmettono al contraente:
a) prima che sia vincolato da una proposta o da un contratto di assicurazione a distanza, la documentazione precontrattuale e contrattuale prevista dalla
normativa vigente;
b) entro cinque giorni dalla conclusione del contratto, il contratto stesso per l’apposizione della relativa sottoscrizione;
c) durante la vigenza del contratto, le comunicazioni previste dalla normativa vigente.

2. La trasmissione della documentazione di cui al comma 1, dall’impresa al contraente e
dal contraente all’impresa, avviene a scelta del contraente su supporto cartaceo o
supporto durevole nel rispetto delle condizioni previste dall’articolo 1888 del codice
civile. La scelta è effettuata in maniera esplicita dal contraente congiuntamente o disgiuntamente per ciascuna delle categorie di documenti di cui al comma 1, lettere
a), b) e c) ed è in ogni momento revocabile previa comunicazione all’impresa.

3. Le imprese predispongono gli strumenti per consentire al contraente di effettuare la scelta e adottano procedure per mantenere evidenza della scelta effettuata dal
contraente e della trasmissione o ricezione della documentazione di cui al comma 1.

4. Il contraente, su richiesta e senza oneri, ha in ogni caso diritto di ricevere dall’impresa in qualunque momento i documenti di cui al comma 1 su supporto cartaceo, nonché
di modificare la tecnica di comunicazione a distanza utilizzata a meno che tale circostanza non sia incompatibile con il contratto concluso.

5. Nel caso di stipulazione di contratti di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, la trasmissione del certificato di assicurazione, del contrassegno e della carta verde avviene in ogni caso su supporto cartaceo, tramite posta, nei termini di cui all’articolo 11 del Regolamento ISVAP n. 13 del 6 febbraio 2008.


questa è la spiegazione:
L’articolo 10 disciplina le modalità con le quali possono essere trasmesse, dall’impresa al contraente e dal contraente all’impresa, il Fascicolo Informativo, le condizioni contrattuali, il contratto concluso e le altre informazioni da rendere nel corso del contratto. A scelta del contraente la documentazione può essere inviata su supporto cartaceo o su altro supporto durevole. La scelta è modificabile in qualsiasi fase del rapporto contrattuale ed il contraente conserva comunque il diritto di ricevere, senza costi e in qualunque momento, la documentazione precontrattuale e contrattuale nonché il contratto su supporto cartaceo. Il contratto inviato dall’impresa deve essere firmato dal contraente e può essere ritrasmesso all’impresa su supporto cartaceo (via posta o fax) ovvero tramite posta elettronica, dopo essere stato “scannerizzato”. Resta invece ferma la spedizione via posta di taluni documenti relativi ai contratti r.c. auto, considerate le peculiarità tecniche dei relativi supporti cartacei (contrassegno, carta verde, certificato di assicurazione).

Allora aspetto a stipulare la polizza. In questo modo sarò protetto dalle nuove norme... Tafazzi
maximix - Mar 16 Nov 2010, 23:59
Oggetto:

Molte compagnie on-line si sono adeguate già da tempo, e si può già scegliere il tipo di canale di comunicazione. Solitamente offrono anche uno sconto aggiuntivo se si sceglie la posta elettronica. Le uniche cose che vengono obbligatoriamente inviate per posta ordinaria sono proprio il contratto da firmare, la carta verde ed il contrassegno da applicare al parabrezza.
ak - Mer 17 Nov 2010, 01:23
Oggetto:

Confermo quanto indicato da Maximix: sia Genialloyd che Zuritel che Quixa (le 3 telefoniche con cui ho trascorso gli ultimi 6 anni) inviano tutte il solo contratto da firmare, la carta verde e il contrassegno definitivo per Posta ordinaria, più la busta preaffrancata per il ritorno del contratto firmato e dell'attestato di rischio.
Tutto quanto il resto viene scambiato online via e-mail o fax (a scelta del cliente).
mascalzone67 - Mer 17 Nov 2010, 07:14
Oggetto:

Probabilmente siete gli ultimi... Ghigno a cui invieranno l'attestato di rischio per via cartacea. Il mio cambio è da genialloyd (attestato via email) a zuritel (vogliono ancora il pezzo di carta!). Il resto è uguale a voi. Comunque attenderò fino al primo di dicembre per stipulare il contratto in modo da entrare "sotto l'ombrello" del nuovo regolamento.

Aggiungo quest'articolo di giornale:

http://www.ania.it/opencms/openmcs/export/sites/default/documenti/7f42c09a-f16b-11df-89f0-f3c446ddba06___Si_apre_la_caccia_agli_evasori_Rc_auto.pdf
mascalzone67 - Ven 19 Nov 2010, 08:06
Oggetto:

Ecco il comunicato in cui si spiega il mancato funzionamento del preventivatore.

COMUNICATO
A causa dell’enorme mole di traffico generatasi nelle giornate di lunedì e martedì scorsi il servizio TuoPreventivatore ha avuto una serie di disguidi tecnici che ne hanno compromesso il corretto funzionamento. Sono attualmente in corso le attività volte al ripristino del servizio che ISVAP e Ministero dello Sviluppo Economico contano di condurre a termine nelle prossime ore.
ISVAP e Ministero dello Sviluppo Economico si scusano con gli utenti per il disagio arrecato.
mascalzone67 - Mer 29 Dic 2010, 17:34
Oggetto:

Oggi l'Isvap ha inviato al Parlamento un importante documento sull'rc auto:

http://www.isvap.it/isvap_cms/docs/F7172/segnalazione_rcauto_29_12_10.pdf

Si parla dell’opportunità di alcuni interventi normativi nel
settore della assicurazione della responsabilità civile auto (nel seguito r.c.auto) volti a ridurre i costi del sistema, garantendo nel contempo elevati standard di qualità del servizio offerto ai cittadini.


Alcuni punti sono interessanti.

Lieto di leggere commenti.
Ospite - Lun 31 Gen 2011, 21:22
Oggetto:

Salve a tutti, non avendo trovato informazioni in merito volevo chiedere, se il veicolo è assicurato quando aveva solo l'alimentazione a benzina, nel momento in cui viene installato l'impianto a metano, corre l'obbligo di comunicarlo alla compagnia assicurativa?
La mancata comunicazione potrebbe far venir meno le garanzie assicurative, o potrebbe la compagnia recedere dal contratto a seguito di tale comunicazione?
grazie
palerider - Mar 1 Feb 2011, 09:41
Oggetto:

Per non sapere nè leggere nè scrivere io una telefonatina al call center della tua assicurazione ce la darei Esclamazione . Trattando con codeste sanguisughe meglio essere sempre dalla parte della ragione Ghigno diabolico . Alla peggio dovrai sborsare qualche euro per una piccola integrazione, di cui ti ricorderai al momento di rinnovare l' assicurazione..... Ghigno diabolico Ghigno diabolico Ghigno diabolico
Ospite - Mar 1 Feb 2011, 17:22
Oggetto:

infatti ho telefonato e mi hanno detto che non c'è nessun problema, l'importante è che quando mi viene aggiornato il libretto mando loro un fax Sorriso

scandalo assoluto: la mia assicurazione senza alcuna denuncia di sinistro è passata da un premio annuale di 622 euro (classe 1e) ad uno di 925 euro!!
con la limitazione del guidatore unico!!!
per fortuna ho trovato di iscrivere la macchina al Registro Riva che mi fa un assicurazione convenzionata a 475 annui con guida libera (ma con obbligo di corrispondere 250 euro in caso di sinistro procurato) e quindi li ho mandati a quel paese Risata
Piter - Sab 30 Apr 2011, 14:27
Oggetto:

Buongiorno , avrei un paio di cose da chidedervi . Ho appena ordinato una panda e siccome ho intenzione di rottamare l'auto attuale ,dovro' spostare l'assicurazione dall'auto vecchia alla nuova che mi scade ad ottobre. E volevo chidervi se sono obbligato a fare questo spostamento oppure posso disdirla(nel caso non mi facessero un buon prezzo)? In caso di disdetta perdo la classe di appartenenza oppure no?
Poi vorrei chidervi se sapete se c'è qualche guida da leggere con consigli per risparmiare sull'assicurazione. E se ci sono, diciamo delle garanzie di base che sarebbe sempre meglio avere a parità di costi/vantaggio.
Grazie
ariosto - Sab 30 Apr 2011, 14:57
Oggetto:

Puoi disdirla, e ti devono restituire la quota di premio relativa ai giorni dalla rottamazione alla scadenza, ma in questo caso dovrai assicurare la Panda in classe 14. Se hai una buona classe di merito, non ti conviene! Occhiolino
Piter - Sab 30 Apr 2011, 15:10
Oggetto:

Grazie ariosto , infatti uno dei dubbi era proprio quello , avendo una classe 6 non vorrei perderla .
nillus - Sab 30 Apr 2011, 17:10
Oggetto:

Piter ciao (1) Puoi farti rimborsare il premio pagato e non goduto presentando l'atto di demolizione o di vendita del vecchio veicolo ed i contrassegni in corso (certificato di assicurazione + carta verde + contrassegno di assicurazione). (2) Puoi sostituire semplicemente un veicolo con un altro a patto che il veicolo sia intestato alla stessa persona fisica o ad un famigliare risultante dallo stato di famiglia rilasciato dal comune di residenza in carta semplice. (legge 40 del 02 aprile 2007 art. 5 comma 4. Conversione del Decreto Bersani/bis). (3) In ogni caso ti è dovuto il premio pagato e non goduto , l'attestato di rischio dell'anno in corso o dell'anno precedente, con la classe CU riportata sull'attestato di rischio hai facolta' in tutto il territorio nazionale Tu o un Tuo famigliare di riassicurarti nella medesima classe CU.(legge 40). Inoltre ti ricordo che mantieni il diritto alla classe CU di bonus malus per i 5 anni successivi in caso non si acquisti subito un altro veicolo. Spero di essere stato chiaro se hai altri dubbi chiedi senza problemi. Ciao a tutti Nillus Pollice su
Piter - Sab 30 Apr 2011, 21:59
Oggetto:

Grazie nillus!!! Una spiegazione perfetta,sei stato davvero gentilissimo!!!
mascalzone67 - Dom 1 Mag 2011, 06:37
Oggetto:

Un piccolo consiglio: se puoi mantieni la coincidenza fra il proprietario dell'auto e il contraente. Le assicurazioni tendono a penalizzare sul piano tariffario l'estensione dell'rc auto ad un familiare, in quanto non conoscono la storia assicurativa di quest'ultimo.
Piter - Dom 1 Mag 2011, 09:09
Oggetto:

Grazie ,si ,nessun problema per quello .Adesso sono l'intestatario dell'auto e dell'assicurazione ,cosa che mantengo anche per l'auto nuova .
Ospite - Lun 2 Mag 2011, 10:27
Oggetto:

Non ho letto il 3d ma aggiungo la mia: C3 Picasso 1.4 VTI benzina acquistata a dicembre 2010 con Quixa: 290 euro annuali in classe 5.
Ovviamente è solo RCA senza aggiunte.
Piter - Lun 2 Mag 2011, 16:31
Oggetto:

Ho usato un sito per comparare l'assicurazione e anche a me la quixia risultava la migliore
Piter - Dom 8 Mag 2011, 08:56
Oggetto:

Buongiorno a tutti , ho ancora qualche dubbio sull'assicurazione che dovrei fare sulla macchina nuova ,riguardo l'aggiunta di alcune garanzie accessorie e se anche questi tipi di danno vegongo rimborsati:

1) Riguardo "Furto e Incedio"
a)Se rubano i cerchi?
b)Se spaccano un vetro?
c)Se scasssano una serratura,divelgendo la portiera?

2) Riguardo "Atti vandalici":
a)Se qualcuno a cui non sto simpatico decide di rompermi un vetro?
b)Oppure mi da una martellata o una botta alla carrozzeria?
c)Se mi spacca un fanale?

3) Riguardo "Eventi Atmosferici":
a)E possibile avere esclusivamente l'opzione di danni solo in caso di grandine?

4) Esiste un opzione unica "Danni causati con auto in sosta"? Cioè ad esempio se qualcuno mi provoca un danno con la propria auto ,mentre la mia è parcheggiata.

5)L'assicurazione rca Bonus/Malus è possibile farla anche con una franchigia?

6)Di tutti i tipi di assicurazioni indicati sopra viene proposta una franchigia obbligatoria ,oppure è possibile escluderla completamente?

7)Avete qualche brutta esperienza,purtroppo, di cavilli a cui le assicurazioni si sono aggrappati per non pagarvi il rimborso ,oppure non ve lo hanno rimborsato al 100% nel caso di uno dei tipi di garanzie che ho elencato?
Ospite - Dom 8 Mag 2011, 09:24
Oggetto:

Furto e incendio risponde anche dei furti parziali, atti vandalici posso comprendere un po' tutti i danni anche in un parcheggio bisogna vedere cosa dichiari nella denuncia, tutti di solito hanno una franchigia per non averla paghi di più. Le assicurazioni hanno tanti prodotti , devi leggere bene le condizioni. Io ho una polizza kasko completa e in 1 classe x una Touran pago circa 1600 euro x anno che comprende la polizza furto senza franchigia (anche i danni per tentato furto). Esempio ti spaccano ( come mi e' successo) la serratura x aprirti l'auto e ti danneggiano la porta io con l'auto precedente ho portato la macchina dalla carrozzeria autorizzata ( che era x fortuna anche convenzionata con l'assicurazione) e sono andato via con l'auto di cortesia. Dopo tre giorni mi sono ripreso la mia auto senza pagare nulla ( il conto era 1.100 euro per 5 serrature due chiavi e fiancata riverniciata) insomma se fai tutte le coperture possibili alla fine paghi in proporzione di meno e hai più tutela .
Piter - Mer 11 Mag 2011, 08:53
Oggetto:

Grazie della spiegazione Renegade
Piter - Dom 15 Mag 2011, 15:41
Oggetto:

Tanto per conoscenza ,volevo fare un preventivo con il "TuOpreventivatOre" ,per la panda , ma la versione 1.4 natural non c'è . Sono proprio dei bradipi ad aggiornare il sito Basito . Volevo anche chiedere se ipotizzando nel caso di disdetta dell'assicurazione attuale,causa rottamazione , con rinnovo ad nuova assicurazione , la vecchia assiurazione rilascia subito l'attestato di rischio ,oppure per legge puo darlo inun tot. di giorni? Chiedo questo perchè non potrei pettermi di ritrovarmi a piedi quando mi arriva l'auto nuova nel cambio assicurazione,grazie .
rotoluzza - Mar 17 Mag 2011, 16:20
Oggetto:

ho appena fatto anche io una richiesta preventivo su isvap tuopreventivatore, ho richiesto la PAnda NP 1.2 climbing, anche se ho appena ordinato la 1.4
Nei prossimi giorni faccio il passaggio per la vendita dell'attuale panda e sospendo la mia polizza, ora sto facendo i preventivi, perchè sono in dubbio se prendere il fianziamento sava che include (ma non regala affatto Ghigno diabolico ) la polizza incendio-furto-atti vandalici, restituzione intero valore di acquisto ecc. escluso RCA.
avete qualche consiglio? Grazie
Piter - Mar 17 Mag 2011, 18:25
Oggetto:

Gli ho mandato una mail per chiedergli di aggiornare l'elenco auto ,vediamo se risposndono o la buttano direttamente nel cestino Ghigno
Piter - Sab 21 Mag 2011, 15:02
Oggetto:

Citazione:
"Per spendere meno con l'auto scegliete l'Agente non la Compagnia"

Facciamo un po' di chiarezza sui guadagni, sui costi e sugli sconti delle polizze auto.

Forse nessun agente assicurativo vi ha detto che per legge dall'ottobre 2008 ogni singola Agenzia (non la Compagnia assicurativa), può scontare il costo della garanzia RCAuto fino al 99,9%. Quindi ecco che la prima cosa che possiamo notare è che non è più conveniente andare nelle compagnie on-line, in quanto non possono fare questi sconti. L'altra cosa che emerge è che anche due agenti della stessa compagnia faranno prezzi differenti per lo stesso cliente.

Qualcuno potrebbe pensare che l'Agente però non fa gli sconti perchè altrimenti guadagna meno, ecco che allora bisogna spiegare anche quanto sono i guadagni : un l'agente ha una provvigione fissa sull'incasso circa il 7-8%.
Ovviamente meno incassa meno guadagna, ma si capisce che la sua rinucia è minima dal premio assicurativo di 100 a 200 euro ci rimette 7 o 8 euro pur scontando l'ipotetica polizza del 50%. L'agente ha interesse a scontare invece per prendersi un cliente nuovo che altrimenti non avrebbe.
Il problema è che è vero che l'agente può scontare per legge fino al 99%, ma la Compagnia può dare un massimo di imporo di euro di sconti da fare.
Ipotizziamo che una Compagnia dia al massimo 500 euro di sconto da fare.
Quindi l'abilità nuova dell'agente è nel gestire questi 500 euro.
Ecco perchè consiglio a tutti di rivolgersi ad agenzie plurimandatarie (che hanno più compagnie) perchè hanno più serbatoi da dove attingere.

L'agente plurimandatario avrà le Compagnie X Y e Z con i vari serbatoi di sconti, quindi quando arriva il cliente andrà ad attingere dove ci sono rsorse per acquisirlo.

Come si deve comportare il cliente per usufruire di questa normativa?

1) Se il cliente è soddisfatto di quello che ha rimanga dove è
2) Se pensa di poter spendere meno deve fare il giro di 4-5 agenzie
3) Se vuole andare a colpo sicuro essendo quasi sicuro di spender meno deve rivolgeresi alle agenzie plurimandatarie


Mi sembra molto interessante quello che è scritto ,anche se pero' il sito appunto è di un agenzia assicurazioni plurimandataria ,forse è un po' di parte? Certo che quello dello sconto fino al 99% non lo sapevo proprio Ghigno

usare la funzione quote, please.
Eliminato link perchè ot <i>ak</i>
Admin
mdlbz - Sab 21 Mag 2011, 22:26
Oggetto:

Ma sono articoli quelli che hai citato? Se sì, dovevano essere inseriti con la funzione "quote" perché altrimenti non si capisce cosa hai scritto tu e cosa non. Ed oltretutto siamo un po' OT sul tema del topic.

Sarò breve. Sono assicurato online da parecchi anni e il risparmio è evidente. Anche di recente un paio di agenzie mi hanno fatto il preventivo ed era 200, se non 300 € maggiore di quello online. Peraltro la mia assicurazione Quixa è un ramo della Axa.

Sul fatto del 99%: probabilmente se come cliente paghi polizze per qualche migliaio di €, forse l'agente ti farà volentieri un regalo con la polizza auto.

Al di là di tutto, rimane il fatto che continuiamo a pagare premi ben più alti di nazioni come la Germania. E questo dovrebbe farci irritare un bel po'. Ma sappiamo come funziona in Italia il settore e quante truffe ci stanno dietro, fenomeni che spesso le compagnie non combattono. Ma qui sono veramente OT.
ak - Sab 21 Mag 2011, 23:08
Oggetto:

No, è una pagina pubblicitaria creata su un blog (quindi a sbafo, manco 10 € all'anno per prendersi un dominio e farsi il sito aziendale) da un'agenzia di assicurazioni.
Opinione personale: più che interessante direi il contenuto che è una catasta di str...te a scopo disinformativo.
Piter - Dom 22 Mag 2011, 07:46
Oggetto:

Sono dei post di un blog di un assicuratore plurimandatario. Ottima osservazione ak ,effetivamente non spendere qualche euro per un dominio proprio ,non è un buon segno di professionalità.
rotoluzza - Lun 23 Mag 2011, 09:43
Oggetto:

Piter ha scritto:
Gli ho mandato una mail per chiedergli di aggiornare l'elenco auto ,vediamo se risposndono o la buttano direttamente nel cestino Ghigno

Ciao Piter, avevo mandato anche io una email per l'aggiornamento dell'elenco auto ed oggi mi hanno risposto, poi sono andata sul sito 'tuopreventivatore' ed effettivamente ora la nostra PANDA NP 1.4 2011 c'è con tutte i suoi diversi allestimenti. Ho richiesto nuovo prenìventivo solo RCA con i dati corretti ed ora aspettiamo cosa viene fuori.
comunque sono tutti cari, cari, ingiustificatamente cari. Arrabbiato
Piter - Lun 23 Mag 2011, 10:07
Oggetto:

Grandissima rotuluzza!!! Ottimo !! Comunque hai ragione dal preventivatore sono davvero carissimi ,avevo fatto un preventivo con il 1.2 ,ma il prezzo minore rispetto hai vari altri preventivatori online era molto piu' caro.
Rovi - Ven 27 Mag 2011, 09:19
Oggetto:

Devo ritirare a giorni una Touran TSI (nuova) e devo fare l'assicurazione. Quanto mi conviene dichiarare come valore dell'auto per l'incendio e furto?
palerider - Ven 27 Mag 2011, 09:48
Oggetto:

Dovrebbero proportelo gli assicuratori e dovrebbe essere pari al listino o poco meno almeno il primo anno. In ogni caso prendi quello che ti propongono.
Per assurdo se te le rubano uscendo dal concessionario è l' unico momento in cui guadagni qualcosina rivendendo la macchina visto che magari cento euri di sconto te li han pure fatti Figo! .
Se la assicuri per DI PIU', in base al cavillo primario, pagherai di più ma in caso di furto prenderai quello che ti avrebbero proposto Arrabbiato .
Meraviglioso è che, in base al cavillo secondario, se la assicuri per DI MENO paghi meno ma in caso di furto non prendi il valore inferiore per cui l' hai assicurata, ma comunque di MENO perchè devi soffrire Ghigno diabolico Ghigno diabolico Ghigno diabolico .
Ospite - Sab 28 Mag 2011, 09:22
Oggetto:

Attenzione alla Sava che viene inclusa con le rate nelle vetture Fiat: ho acquistato il mio Doblo a rate con incluso il pacchetto Sava (che come scrive qualcuno non viene regalato) e con grande rabbia Ghigno diabolico mi accorgo al momento di dover essere risarcito per un atto vandalico, che c'è uno scoperto di ben €500, dico cinquecento, che sono per me un vero e proprio ***********!!!
Quindi anche se apparentemente vi sembra ci sia un risparmio spalmando l'importo dell'assicurazione su tutta la durata del finanziamento, in realtà ci sono vere e proprie truffe sotto....
mascalzone67 - Mar 31 Mag 2011, 17:35
Oggetto:

Qualcuno ha mai pensato di sottoscrivere questo tipo di polizza rc auto:

http://www.sara.it/sarafree/index.php?id=2

Avrei piacere di leggere la sua esperienza
mapo - Mar 31 Mag 2011, 17:49
Oggetto:

i 60€all'anno dell'abbonamento sono gia oltre un 20% dello sconto che ti applicano
l'unipol ha qualcosa di simile con una scatolina che costa solo 60€ il primo anno poi se fai meno di 10k km ti fanno un 30% di sconto l'anno dopo.
non so ...per una panda a metano in classe uno (bersani) mi hanno chiesto 660€ per il primo anno e poi circa 400 per il secondo anno se non avessi superato i 10k km... ma non so... ho ancora 20 gg per pensarci.....
mdlbz - Mar 31 Mag 2011, 21:22
Oggetto:

Ho trovato casualmente una convenzione Ina-Assitalia per chi ha il telepass. Ho fatto un preventivo ed il prezzo, che comprende l'antifurto satellitare, mi risulta essere di soli 30 Euro più alto rispetto alla mia polizza attuale. Non mi sembra di aver letto di costi aggiuntivi per l'antifurto satellitare come invece è previsto per Sarafree.
mascalzone67 - Mer 1 Giu 2011, 07:19
Oggetto:

Ho trovato questa notizia sul Sole 24 ore:

http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2011-05-31/intesa-sanpaolo-entra-mercato-152506.shtml?uuid=Aa4Pj6bD

Se qualcuno aderirà a questa proposta potrebbe estendere agli altri la sua esperienza?
macchia - Mer 1 Giu 2011, 12:18
Oggetto:

Pollice su l'articolo mi sembra interessane,appena possibile faccio un salto in filiale e chiedo un preventivo,anche perchè la scatola nera mi sembra una cosa da chiarire. RTFM!
Alberto74 - Lun 20 Giu 2011, 15:25
Oggetto:

Ho fatto un preventivo su Genialloyd per un Caddy 2.0 Ecofuel.

Rispetto alle vetture a benzina, il preventivo per questa vettura monovalente viene penalizzato di 8 euro (me l'hanno confermato anche dal call center).

Ora io posso capire (anche se non approvo) le penalizzazioni per le vetture trasformate aftermarket.

Ma perché anche le monovalenti?

Non sopporto che le vetture che inquinano di meno vengano penalizzate, lascio perdere e cerco qualche altra compagnia.
Ospite - Lun 20 Giu 2011, 16:34
Oggetto:

per costi maggiori delle assicvurazioni delle auto a metano, la logica che viene perseguita (giustificabile oppure no) è che esse percorrono mediamente più km di quelle alimentate a benzina e quindi fanno correre maggiori rischi, statisticamente parlando, alla compagnia.

Circa la scatolina nera, finchè non dventerà obbligatoria, mi rifiuto di adottarla.
e' vero che permette di ottenere sconti sulla polizza.
E' vero che può garantire una migliore ricostruzione delle dinamiche (si pensi a quando si tampona non perchè lo si faccia veramente ma perchè un altro veicolo che ci segue ci tampona e ci spinge addosso alla vettura che precede).
Però è pure vero che statisticamente servirà ad attribuire sempre una parte, magari minima, di concorso di colpa.... perchè la velocità non era commisurata, la frenata è stata ritardata, è comparsa una accelerazione laterale anomala, eccetera eccetera....e questo non mi piace....
rotoluzza - Mer 22 Giu 2011, 16:14
Oggetto:

ento ha scritto:
Attenzione alla Sava che viene inclusa con le rate nelle vetture Fiat:..... mi accorgo al momento di dover essere risarcito per un atto vandalico, che c'è uno scoperto di ben €500, dico cinquecento, che sono per me un vero e proprio ***********!!!
..

ciao, ho finanziato anche io una parte della PAnda NP, con SAVA per l'assicurazione e se non ricordo male lo scoperto per me è di €250, ma lo riverifico. In ogni caso prima di firmare volevo vedere le 'condizioni di polizza' che non si riuscivano a leggere neanche su Internet ( il sito SAVA è assolutamente inutile), al concessionario sembrava che chiedessi la luna, alla fine ci sono riuscita e ho comunque capito che in caso di furto, l'intero importo pagato te lo ridanno solo se acquisti un'altra vettura del gruppo FIAT, altrimenti ti ridanno il valore commerciale dell'auto al momento del furto, come le altre compagnie. Pollice verso
nillus - Mer 22 Giu 2011, 17:37
Oggetto:

Dipende se stipuli una polizza furto/incendio atti vandalici/eventi atmosferici che prevede il valore a nuovo in questo caso per i primi 6 mesi di vita della vettura ti risarcisce il valore di acquisto, trascorsi quelli il risarcimento a valore a nuovo non ti applica il degrado in caso di danno parziale.
Comunque di solito le polizze fatte con le concessionarie,con le banche o con le telefoniche e quelle on line hanno franchigie piu' alte e scoperti maggiori, anche per questo costano un po' meno. Ciao a tutti Nillus
mascalzone67 - Mar 16 Ago 2011, 11:01
Oggetto:

E' proprio vero che dopo Ferragosto finiscono le vacanze...

Ho appena ricevuto il preventivo rc auto: +20,75%, con un attestato di rischio immacolato (classe 1 - interna 1c)

Basta non si può andare avanti così... Ghigno diabolico Ghigno diabolico

Ovvio che andrò via...

E leggendo le condizioni ho scoperto che:

• Il contratto di polizza non è attivo:

c) per i danni causati dai veicoli alimentati a Metano o GPL e avvenuti nelle aree ove l’accesso di detti veicoli è vietato a termini di legge.

Qualcuno sa dirmi dov'è vietato l'accesso ai veicoli a metano?
metanizzo - Mar 16 Ago 2011, 11:06
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:
E' proprio vero che dopo Ferragosto finiscono le vacanze...

Ho appena ricevuto il preventivo rc auto: +20,75%, con un attestato di rischio immacolato (classe 1 - interna 1c)

Basta non si può andare avanti così... Ghigno diabolico Ghigno diabolico

Ovvio che andrò via...


L'anno scorso di questi periodi mi hanno aumentato di circa il 14% l'RCA, scommetto che anche a questo giro c'è un bell'aumento...che vergogna...e poi in tv vanno a dire che i premi non aumentano e che anzi c'è spazio per una riduzione.
macchia - Mar 16 Ago 2011, 14:18
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:
E' proprio vero che dopo Ferragosto finiscono le vacanze...

Ho appena ricevuto il preventivo rc auto: +20,75%, con un attestato di rischio immacolato (classe 1 - interna 1c)

Basta non si può andare avanti così... Ghigno diabolico Ghigno diabolico

Ovvio che andrò via...

E leggendo le condizioni ho scoperto che:

• Il contratto di polizza non è attivo:

c) per i danni causati dai veicoli alimentati a Metano o GPL e avvenuti nelle aree ove l’accesso di detti veicoli è vietato a termini di legge.

Qualcuno sa dirmi dov'è vietato l'accesso ai veicoli a metano?


Sob... penso siano le stesse (vedi zona traffico limitato)ove serve il permesso per circolare come residente oppure disabile.....ecc....eccc..

non mi risulta che esistano luoghi ove è vietata la circolazione dei mezzi alimentati a gpl oppure a metano. OT! fattela spiegare dall'agente assicurativo Bonk!
jonniv - Mar 16 Ago 2011, 15:40
Oggetto:

I problemi possono essere solo nel parcamento.
Mentre il GPL ha la possibilità di farlo al massimo solo fino al piano -1, il metano non ha limitazioni a meno che di una specifica non autorizzazione rilasciata dai viglili del fuoco i quali, ad esempio, vedono nella struttura delle "cavità" poste in alto le quali potrebbero riempirsi di metano in caso di fuga.
Questo me l'ha detto un comandante dei VFF 4-5 anni orsono ma a mio avviso è una teoria mai applicata in pratica.
Discorso diverso per le aree private -quali ad es. un hotel che ha il parcheggio privato- nelle quali l'accesso è a discrezione del proprietario.
mascalzone67 - Mer 17 Ago 2011, 07:23
Oggetto:

Grazie a tutti per le risposte.

Da quanto mi avete detto, indirettamente confermate il mio pensiero: un'altra clausola per sfuggire alle responsabilità.
Le attuali auto sono tutte sicure e omologate per il parcheggio sotterraneo fino ai dislivelli ammessi.
Comunque, usando il preventivatore isvap, i prezzi dell'rc auto non si discostano di molto.
Spero che vi siano sostanziali cambiamenti il prossimo anno, in quanto il presidente dell'isvap ha promesso di introdurre il sistema francese, cioè sconti certi in assenza di sinistri.
mdlbz - Mer 17 Ago 2011, 08:08
Oggetto:

Ah, perché credi ancora alle favole ed alle promesse da marinaio che vengono fatte in questo Paese? "Sconti certi in assenza di sinistri"? E cosa vuol dire?
Ci sono già le classi di merito che stabiliscono l'assenza di sinistri, dunque?
Le assicurazioni sanno benissimo cosa dover fare, soprattutto combattere la piaga dei falsi incidenti, falsi danni, falsi testimoni e via discorrendo. Arrabbiato
Certo scontiamo il fatto di avere un sistema giudiziario che non permette una definizione (se mai si arriva a ciò...) veloce sia in campo penale che civile, e ciò non fa che incrementare il numero dei "furbetti del quartierino" che ci sono dappertutto in questo paese "pasta & mozzarella". E le assicurazioni, invece di impegolarsi a combattere questa piaga, pagano e stanno zitte. Alla fine "paga pantalone", cioè tutti noi.
Non è possibile che con quanto pago io qui in Italia per RC e furto/incendio, in Germania assicurerei l'auto con la kasko! Sbalordito E mi pare di aver detto tutto.

mascalzone67 ha scritto:
c) per i danni causati dai veicoli alimentati a Metano o GPL e avvenuti nelle aree ove l’accesso di detti veicoli è vietato a termini di legge.


Venendo alla domanda, la previsione è 'na str****** unica. Se ne era discusso proprio di recente in un'altra sezione.
Alberto74 - Ven 9 Set 2011, 22:00
Oggetto:

Ciao a tutti, ho un dubbio.

Se si verifica un sinistro e le due compagnie di assicurazione decidono che la colpa è di entrambe le parti (50% ciascuna), come verrebbero risarciti i danni?

Esempio:
la parte A ha subito 1000 euro di danno
la parte B ha subito 2000 euro di danno

la compagnia di A risarcisce a B 1000 euro
la compagnia di B risarcisce ad A 500 euro

E' corretto oppure funziona diversamente?
macchia - Sab 10 Set 2011, 10:25
Oggetto:

oppure che ogn'uno si paga i propri danni Dubbio
Ospite - Lun 24 Ott 2011, 18:41
Oggetto:

vi risulta che le auto monovalenti pagano piu di assicurazione rispetto alle ibride?cosi mi ha detto la mia compagnia sostenendo che sono piu pericolose Sbalordito
falcouno - Lun 24 Ott 2011, 19:20
Oggetto:

cambia assicurazione a te quanto hanno chiesto ?
a me hanno aumentato con genertel e sono passato a quixa con assicurazione stradale 450 euro.
poi ho fatto con altra furto incendio e atti vandalici.
che compagnia hai?
Ospite - Lun 24 Ott 2011, 19:48
Oggetto:

la vittoria,in classe 8 rca furto incendio e cristalli 800 euro se monovalente
falcouno - Lun 24 Ott 2011, 20:08
Oggetto:

Mi sembra buono 800 euro con furto incendio ma anche altre assicurazioni ci hai messo
ilario - Mar 25 Ott 2011, 09:28
Oggetto:

moro75 ha scritto:
vi risulta che le auto monovalenti pagano piu di assicurazione rispetto alle ibride?cosi mi ha detto la mia compagnia sostenendo che sono piu pericolose Sbalordito

dovremo aggiungere anche lo "stupidario dell'assicuratore" Risata a crepapelle
mascalzone67 - Mar 25 Ott 2011, 09:52
Oggetto:

Tanto per provare usa il preventivatore isvap...
mascalzone67 - Sab 19 Nov 2011, 13:36
Oggetto:

Siamo distratti da tanti avvenimenti in questi giorni, ma questa notizia del Sole 24 ore è importante:
«Funzionano» le nuove tabelle sui risarcimenti

Il Consiglio di Stato ha dato il via libera, con osservazioni, alle nuove tabelle del ministero della Salute sui risarcimenti dei gravi danni fisici (10-100 punti di invalidità). Sono le tabelle utilizzate per il risarcimenti nella Rc auto e che comporteranno, se applicate integralmente dai tribunali, una riduzione tra il 30 ed il 40 per cento degli attuali rimborsi. La ratio del provvedimento – ha sottolineato il giudice amministrativo nel suo parere – «appare sicuramente condivisibile e coerente con le esigenze ordinamentali di parità di trattamento tra situazioni analoghe, nonché in linea con i più recenti arresti giurisprudenziali della Corte di Cassazione».

Nel merito il Consiglio di Stato ha osservato che l'inclusione nelle tabelle di nuovi coefficienti anche per le lesioni fisiche lievi (da 1 a 9 punti) potrebbe denotare la volontà del Governo di giungere ad una sola tabella risarcitoria. Ma, in questo caso – aggiunge il parere – occorrerebbe modificare lo schema di decreto in esame. Inoltre i coefficienti moltiplicatori del punto, per i risarcimenti relativi ai danni gravi crescono in relazione alla gravità del danno ma – si segnala ancora – «in misura che appare non più che proporzionale, come invece la legge impone». Al fine di eliminare «ogni possibile dubbio interpretativo», il Consiglio considera opportuno precisare che le nuove tabelle si applicheranno «ai soli sinistri derivanti dalla circolazione dei veicoli» e, in relazione a una disciplina transitoria, a «tutte le fattispecie risarcitorie non ancora definite ove anche l'evento dannoso si sia già verificato al momento di entrata in vigore della legge». Il parere non entra nel merito dell'entità dei risarcimenti lasciata alla «discrezionalità tecnica» dell'amministrazione. Ma il punto aveva suscitato nei mesi scorsi vivaci polemiche da parte di chi riteneva eccessiva la riduzione dei risarcimenti rispetto a quelli normalmente accordati dai tribunali. Nella stessa direzione andavano anche alcuni ordini del giorno parlamentari (si veda Il Sole 24ore del 27 ottobre). Un recente studio comparativo dell'Ania (associazione delle compagnie) ha osservato al contrario che, pur con le nuove tabelle, il sistema risarcitorio italiano continuerà a rimanere il più generoso in Europa, almeno per i danni più gravi (dai 60 punti percentuali in su).

Una buona ragione per evitare incidenti...
mascalzone67 - Sab 14 Gen 2012, 11:42
Oggetto:

La metto come notizia suscettibile di precisazioni...

Rc Auto
Contrassegni con chip contro le truffe e scatola nera


Addio ai furbetti della Rc Auto. Il governo sembra aver trovato il sistema per risolvere il problema della falsificazione dei contrassegni assicurativi, un fenomeno che anche grazie all’incessante aumento delle tariffe, sta assumendo proporzioni gigantesche, tanto che secondo l’Aci in Italia circolano ben 3 milioni di automobili senza assicurazione. Come ovviare? Semplicissimo: facendo sparire i pezzettini di carta ed affidandosi all’informatica. I certificati assicurativi per la Rc Auto, secondo la bozza del decreto sulle liberalizzazioni, verrebbero «dematerializzati», e dunque sostituiti o integrati da sistemi «elettronici e telematici». Un chip che sarà "leggibile" anche dagli autovelox, dalle apparecchiature per gli accessi nelle Ztl urbane, dai rilevatori nella rete delle autostrade. Impossibile scappare: una macchinetta fotograferà l’automobile senza il chip assicurativo e la multa (con il preavviso di sequestro del veicolo) arriverà direttamente a casa. E magari a recapitarla non sarà il solito postino, perché con il decreto il governo ha liberalizzato anche il servizio di notifica delle multe e degli atti giudiziari, finora affidato in esclusiva a Poste Italiane.
Buone notizie in arrivo anche per gli automobilisti. Chi accetterà l’installazione di una «scatola nera» sulla propria automobile, a spese della compagnia assicurativa, potrà beneficiare di uno sconto sulle tariffe della Rc Auto, così come chi accetterà di sottoporre l’auto ad un’ispezione prima della stipula del contratto.

palerider - Lun 16 Gen 2012, 10:19
Oggetto:

Mah, ben venga qualunque cosa reprima la circolazione dei non assicurati, però io ho sempre qualche dubbio sulla tecnologia avanzata... Spazientito Anche dal punto di vista della privacy mi piace poco che una macchinetta possa registrare dove sono stato e a che ora, pur avendo ben poco da nascondere Arrabbiato . Anzichè far partorire il topolino dalla montagna basterebbe far confluire i dati delle assicurazioni in una banca dati unica, con una sola lista targa/assicurato si o no, e dare l' accesso a questa lista a tutte le forze dell' ordine o sedicenti tali, anche magari ai simpatici ausiliari del traffico Ghigno diabolico così forse si troverebbero qualcosa di più lucroso che non randellare le ruote sul marciapiede. Con un semplice ipad o piastrelle del genere collegato alla banca dati sarebbe semplicissimo scoprire se sul parabrise ho un contrassegno o un capolavoro di scanning; anzi probabilmente quello stupido fogliettino verrebbe perfino a cessare la sua utilità, come già avvenne per il bollo Pollice verso . Adesso se il proprietario non paga il bollo ci pensa subito Equitalia, senza più strani contrassegni cartacei e mi pare tutto funzioni abbastanza bene....
mascalzone67 - Mer 18 Gen 2012, 18:45
Oggetto:

Ho trovato in rete (sito attendibile) la bozza sulle liberalizzazioni: confermo la scatola nera...

87
Art. 37
(Ispezione del veicolo, scatola nera, attestato di rischio, liquidazione dei danni)
1. Al comma 1 dell’articolo 132 del codice delle assicurazioni private, di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, sono aggiunti, in fine, i seguenti periodi: «Le
imprese possono richiedere ai soggetti che presentano proposte per l’assicurazione obbligatoria di sottoporre volontariamente il veicolo ad ispezione, prima della stipula
del contratto. Qualora si proceda ad ispezione ai sensi del periodo precedente, le imprese praticano una riduzione rispetto alle tariffe stabilite ai sensi del primo periodo.
Nel caso in cui l’assicurato acconsenta all’istallazione di meccanismi elettronici che registrano l’attività del veicolo, denominati scatola nera o equivalenti, i costi sono a carico delle compagnie che praticano inoltre una riduzione rispetto alle tariffe stabilite ai sensi del primo periodo.
jonniv - Mer 18 Gen 2012, 22:54
Oggetto:

Cellulare, conto in banca, spostamenti in auto, oramai siamo controllati "a vista" ............ Spazientito
A quando il chip sulla carta igienica? OT! Tosare! Figuraccia Sob...
Pandoro - Gio 19 Gen 2012, 10:17
Oggetto:

Per monitorare lo stato di salute o per quantificare la tassa sui rifiuti/scarichi fognari? Arrabbiato
Rufus1973 - Gio 19 Gen 2012, 14:10
Oggetto:

palerider ha scritto:
(...) Con un semplice ipad o piastrelle del genere collegato alla banca dati sarebbe semplicissimo scoprire se sul parabrise ho un contrassegno o un capolavoro di scanning (...)


Già lavorano parecchio 'sti ausiliari, ora dagli anche il tablet per navigare sui siti porno e siamo a posto... Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato

Un sistema informatico esiste eccome, basterebbe farlo funzionare pro-cittadino anzichè solo pro-esattore... non ci vorrebbe molto. O forse (ricordando l'impatto dell'informatizzazione degli uffici postali su alcuni colleghi della mamma) ci vuole un cambio di mentalità troppo esagerato...

Saluti, Raffaele
mascalzone67 - Mer 25 Apr 2012, 11:19
Oggetto:

A proposito della scatola nera e dell'aumento della polizza rc auto, riporto un comunicato dell'ANIA (associazione imprese assicuratrici).

http://www.ania.it/opencms/openmcs/export/sites/default/documenti/47ff8f85-8b0a-11e1-a64a-f3c446ddba06___Comunica_stampa_Ania_20_aprile.pdf

Sarà interessante se i metanautisti sottoscriveranno una polizza con la scatola nera.
delpifan - Lun 22 Ott 2012, 18:09
Oggetto:

X devilberna: di assicurazione ti va alla grande, per il mio touran tsi ecofuel dsg, del marzo 2010, nonostante sia intestato a mia moglie, che è in 1a classe di merito da più di 10 anni, polizza online con "solo" rca+furto/incendio+cristalli, e paghiamo circa 780€. Deve essere il bello di vivere nel Milanese, evidentemente ... Basito
Ospite - Mar 23 Ott 2012, 09:22
Oggetto:

Grazie della risposta. Comunque provo a farmi fare dei preventivi in zona e al limite posto tutto. Pensare che a me sembrava esagerato... Mi sa che non sono molto obbiettivo Sorriso
plcko - Mar 23 Ott 2012, 10:09
Oggetto:

Io pago come Delfi ma senza quelle garanzie 740 solo Rc auto e sono "solo" in seconda classe .Saranno i vantaggi del non essere milanese ?
Ospite - Mar 23 Ott 2012, 17:39
Oggetto:

Ragazzi per sbaglio mi sono messo a fare un preventivo sui siti che ti confrontano diverse compagnie on line. Il miglior preventivo mi viene 458€ con RC auto e danni al guidatore ( annui ) . Mi sa che cambio proprio.
Qualcuno ha mai fatto polizze on line? C'è da fidarsi? Pollice su
max1969a - Mar 23 Ott 2012, 17:42
Oggetto:

Ce l' ho da anni, solo risparmio. Pollice su
Ospite - Mar 23 Ott 2012, 17:46
Oggetto:

Comunque mi pare di capire che fuori dalle Marche le assicurazioni sono fatte di oro colato Risata a crepapelle
Ospite - Mar 23 Ott 2012, 18:27
Oggetto:

Io ho la Direct Line da anni: due settimane fa ho fatto il primo sinistro (con colpa altrui, per fortuna) e ho avuto l'occasione di "testare" la compagnia assicurativa: assolutamente perfetti Pollice su
La macchina è già a posto, sistemata dal mio carrozziere di fiducia e non ho sborsato un euro di anticipo.
Ospite - Mar 23 Ott 2012, 18:31
Oggetto:

Sono sempre piu' convinto di cambiare. Mi state convincendo Occhiolino
Fumè - Mer 24 Ott 2012, 16:09
Oggetto:

Io, invece, punto sugli sconti che anche gli agenti possono fare, basta fargli capire che potresti diventare un buon cliente.
E poi non rinuncerei mai ad una bella scrivania sulla quale andare a piantare i pugni Ghigno diabolico !
Ultimo premio: 680 euri, con qualsiasi garanzia tranne la Kasko, in classe 1.
mascalzone67 - Mer 7 Nov 2012, 08:00
Oggetto:

Questa notizia è importante: da italiaoggi.it

L'Rc auto va pagata subito

I contratti Rc auto in scadenza dopo il 1° gennaio 2013 non saranno più prorogabili tacitamente e pertanto da quella data salterà definitivamente per tutti la tolleranza di 15 giorni per il pagamento del premio. Insomma, dal prossimo anno non ci sono più scuse, chi non pagherà il rinnovo entro la scadenza della polizza si vedrà sequestrare il veicolo. È questo l'effetto poco conosciuto delle disposizioni contenute nell'art. 22 del dl 179 del 18 ottobre 2012, che ha introdotto l'art. 170-bis al dlgs 209/2005 (codice delle assicurazioni private).
Il codice civile ammette tra le righe, all'art. 1901, 15 giorni di tolleranza per i contraenti delle polizze poliennali. In particolare, l'art. 1899 cc dispone che l'assicurazione ha effetto dalle ore 24 del giorno della conclusione del contratto alle ore 24 dell'ultimo giorno della durata stabilita nel contratto stesso. L'assicuratore, in alternativa a una copertura di durata annuale fino al 20 ottobre scorso poteva proporre una copertura di durata poliennale.

Il contratto poteva essere tacitamente prorogato una o più volte, ma ciascuna proroga tacita non poteva avere una durata superiore a due anni. Concretamente, alla luce di tali disposizioni, prima dell'entrata in vigore del dl n. 179/2012 il contratto che prevedeva fra le clausole il tacito rinnovo si intendeva prorogato alla scadenza, con una tolleranza di quindici giorni durante i quali, se l'assicurato non aveva richiesto la disdetta, sussisteva la copertura assicurativa pur in assenza del pagamento del premio.
Questo, peraltro, ha sempre comportato per gli organi di polizia stradale serie difficoltà nell'accertare direttamente se l'assicurazione Rc auto, pur formalmente scaduta, ricadesse oppure no nella proroga di 15 giorni. Ma dal prossimo anno cambierà tutto. Infatti, proprio con lo scopo di escludere il rinnovo tacito delle polizze assicurative, l'art. 22 del dl n. 179/2012, in vigore dallo scorso 20 ottobre, ha introdotto l'art. 170-bis al dlgs 209/2005.
Le nuove disposizioni prevedono che in deroga all'articolo 1899, commi 1 e 2, del codice civile, il contratto di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti non può essere tacitamente rinnovato e non è stipulabile per una durata superiore all'anno; le eventuali clausole in contrasto con tale dettato saranno nulle.

Per le clausole di tacito rinnovo eventualmente previste nei contratti stipulati precedentemente al 20 ottobre 2012, la nullità scatterà dal 1° gennaio 2013. In caso di contratti in corso di validità alla data del 20 ottobre con clausola di tacito rinnovo, le imprese di assicurazione dovranno comunicare per iscritto ai contraenti la perdita di efficacia della clausola con congruo anticipo rispetto alla scadenza del termine originariamente pattuito.
Ecco cosa cambia concretamente con l'entrata in vigore del decreto legge n. 179/2012. Per tutti i contratti stipulati dopo il 20 ottobre 2012, nonché, però solo a far data dal 1° gennaio 2013, per tutti i contratti stipulati prima del 20 ottobre 2012, l'assicurato non potrà più beneficiare, alla scadenza, della tolleranza di quindici giorni. Attenzione, dunque, ai controlli effettuati dalle forze di polizia sulla copertura assicurativa, specialmente dal 1° gennaio prossimo. Infatti, ai sensi dell'art. 193 del codice della strada, la mancanza di assicurazione comporta il pagamento di una sanzione di 798 euro e il sequestro immediato del veicolo finalizzato alla confisca.

di Stefano Manzelli ed Enrico Santi
italiaoggi.it
Ospite - Lun 12 Nov 2012, 16:42
Oggetto: assicurazione-eventi atmosferici

chiedo un'informazione, che non riesco a reperire in rete

ho fatto denuncia per risarcimento di danno da eventi atmosferici all'assicurazione.
quello che voglio sapere è: ci sono termini temporali di legge per:
- io per far riparare il danno (ho il carrozziere di fiducia un pò occupato), ovvero per consegnare fattura della riparazione alla compagnia
- l'assicurazione liquidarmi il danno dalla mia denuncia
- l'assicurazione liquidarmi il danno dalla mia presentazione di fattura

..dopo tre mesi di silenzio dall'assicurazione, dopo mia richiesta sullo status quo della pratica, ora mi chiedono urgentemente la fattura della riparazione che il mio carrozziere vorrebbe a gennaio, ma non vorrei rimanere fregato Basito
palerider - Lun 12 Nov 2012, 17:19
Oggetto:

E' saggia politica in questi casi sviscerare attentamente, con l' aiuto di lente d' ingrandimento, microscopio ottico e microscopio elettronico, tutte le clausole del tuo contratto Sbalordito . Se lì trovi lumi, il contratto fa testo.
Se il contratto non specifica direi che salvo prescrizione del debito a norma di legge Dottore..., ma direi che si parli di anni, visto che sei tu che devi ricevere i soldi, l'unica conseguenza di un ritardo nell' effettuazione dei lavori e successiva fatturazione sia che beccherai i soldi più tardi.
Ad esempio io in un caso come il tuo fui velocemente periziato, poi delegai la carrozzeria senza vedere un euro neanche di striscio, ma portando la macchina grandinata e riprendendomela come nuova , dopo però alcuni mesi - era molto occupato anche il mio carrozziere Sorriso.
Da vero signore non mi degnai di toccare il vile denaro lasciando che di queste minuzie si occupassero carrozzieri e periti; non so bene come possa essere il giro se invece uno fa fare il lavoro al carrozziere, paga di tasca sua, ottiene fattura, e attende i picciuoli..... Firulì...firulà....
Ospite - Mar 13 Nov 2012, 09:19
Oggetto:

le cose dovrebbero essere

faccio fare la riparazione
il carrozziere mi fattura
mando fattura all'assicurazione
l'assicurazione mi da i soldi, meno la franchigia
io pago il carrozziere

il problema è però che il carrozziere mi dice che farebbe la riparazione a gennaio per il carico di lavoro, dicendomi che il liquidatore vuole far prima per intascare.

ora io nel giro non vorrei rimanere fregato in prescrizione dei termini, che contrattualmente non trovo, quindi dovrei essere abbastana tranquillo, anche se preferirei prima avere qualche indicazione certa sulla non scadenza dei termini e del tipo "il costo della riparazione è accettato dal liquidatore" prima di trovarmi poi a pagare oltre alla franchigia anche una differenza.
volevo sapere se qualcuno aveva qualche consiglio derivante da esperienze dirette.
ad esempio il carrozziere mi ha detto che se arriva un assegno, di prenderlo e scrivere al liquidatore che lo trattengo come acconto. non è frse meglio rigettarlo e dirgli che mi pagheranno quando gli mando la fattura?
Ospite - Dom 2 Dic 2012, 13:11
Oggetto:

sono passato da un opel agila benzina 12 55kw alla panda 1.2 metano , quasi duecento euro in piu, anche se non tutti causati dal cambio di alimentazione ma anche al rincaro della tassa provinciale del 3,5% e al massimale di 5 milioni obbligatorio .
dellaquilasamuele - Gio 13 Giu 2013, 09:58
Oggetto:

Buongiorno a tutti.
Da venerdì, come altri avranno letto sul topic della zafira, sarò possessore di una zafira ecomTurbo.
Attualmente posseggo una Focus 1.6.
Cilindrata della focus: 1596 - 17 cavalli fiscali
Cilindrata della zafira: 1596 - 17 cavalli fiscali

Bene, stamattina vado in assicurazione per fare il cambio polizza con scadenza domani alle 17.
La mia polizza è stata rinnovata al 30 di aprile: pensavo di pagare uguale, invece...

...mi danno indietro 32,70 euro.

L'assicuratore mi ha detto "non chiedermi come mai, i dati al computer dicono così".

Voi avete idea del perché? Non che me ne lamenti, ci mancherebbe. Solo curiosità Risata
palerider - Gio 13 Giu 2013, 10:33
Oggetto:

Il tuo assicuratore ha preso un virus. Digli di non frequentare più certi siti..... Risata a crepapelle
dellaquilasamuele - Gio 13 Giu 2013, 10:36
Oggetto:

ah non lo so Ghigno
Questo è il secondo anno che io e morosa siamo con lui, visto che il risparmio è di 250 euro circa rispetto alla vecchia assicurazione (dove l'agente era mio cugino).
Ha una buona scontistica (si parla del 40% di sconto su attestato di rischio pulito). E' l'assicuratore di tutto il paese, da anni... fate voi Risata a crepapelle
teknico80 - Gio 13 Giu 2013, 10:39
Oggetto:

Probabilmente la Zafira essendo meno diffusa della Focus ha un incidenza di sinistri minore e quindi ti costa un po meno.Offri a tutti un caffè per festeggiare Prosit! Risata a crepapelle
dellaquilasamuele - Gio 13 Giu 2013, 10:40
Oggetto:

prendiamo per buona la bassa diffusione Risata a crepapelle
ehm... quanti siamo? che non credo che con il risparmio sull'assicurazione riesco ad offrire caffè a tutti (ovviamente andiamo a prenderlo nella bellissima Polignano a Mare in Puglia, dove costa quasi la metà che qui a Ravenna Ghigno )
jonniv - Ven 14 Giu 2013, 10:31
Oggetto:

Io pago 274€/anno per la mia Zafi (15 in più circa se non fossi socio Altroconsumo), tu quanto paghi?
dellaquilasamuele - Ven 14 Giu 2013, 10:37
Oggetto:

considerato che sono assicurato per il secondo anno con la cattolica (quindi quest'anno sono sceso in prima classe interna), che nel nucleo famigliare c'è la mia morosa che ha meno di 26 anni, con la focus (17 cavalli fiscali quanto questa) al 30 di aprile ho pagato 460 euro annui, con soccorso stradale, ed un pacchetto aggiuntivo dal nome "start" che adesso non ricordo esattamente cos'è ma era utile (costo 15 euro annui).

Essendo passati un mese e mezzo ed avendo avuto indietro 32 euro, non so quanto pagherò esattamente all'anno, credo di essere sui 410 facendo un calcolo "spannometrico".
Tu con quale assicurazione sei per pagare così poco? Risata
mascalzone67 - Mer 24 Lug 2013, 12:29
Oggetto:

Fra qualche settima scadrà la mia rc auto. Vorrei installare la scatola nera per conseguire qualche piccolo risparmio. Qualcuno dei metanisti ha già provato questa opportunità?
ariosto - Mer 24 Lug 2013, 12:37
Oggetto:

Per quanto ne so, la scatola nera conviene a chi fa pochi km: non è il mio caso... Ghigno
jonniv - Mer 24 Lug 2013, 13:27
Oggetto:

dellaquilasamuele ha scritto:

Tu con quale assicurazione sei per pagare così poco? Risata

Pagavo circa 300 euro con Genialloyd.
Zurich lo scorso anno me l'ha fatta per circa 260 e Genialloyd a rilanciato quest'anno con un circa 280 ergo, rimango con Zurich anche se nel frattempo ha alzato a 274 euro.
GIGI46 - Mer 24 Lug 2013, 14:06
Oggetto:

Quali massimali hai e quale valore ha l'auto?
Io, in Genialloyd, pago 390 con 50.000.000+50.000.000 e auto 8.000.
Ciao
dellaquilasamuele - Mer 24 Lug 2013, 18:53
Oggetto:

jonniv ha scritto:

Pagavo circa 300 euro con Genialloyd.
Zurich lo scorso anno me l'ha fatta per circa 260 e Genialloyd a rilanciato quest'anno con un circa 280 ergo, rimango con Zurich anche se nel frattempo ha alzato a 274 euro.


Sorpreso
molto buono come prezzo: peccato che a me, le polizze online, non mi convincono totalmente, altrimenti...
JamesLayman - Gio 25 Lug 2013, 09:26
Oggetto:

Perché no?
dellaquilasamuele - Gio 25 Lug 2013, 09:41
Oggetto:

perché il mio assicuratore (ed il precedente) sapevo dove andare a cercarli fisicamente se, in caso di necessità, non mi avessero risposto. Risata a crepapelle

Una online, come è capitato ad un mio conoscente... come fai se hai problemi? Lui ha avuto bisogno a seguito di un incidente ed ha ricevuto risposte evasive "le faremo sapere", l'hanno tirata per le lunghe, etc.
Da un'assicurazione fisica mi posso recare tutti i giorni in ufficio se ho dei problemi, ed attendere una risposta.

Fortunatamente ad oggi non ho avuto grossi problemi (ho avuto un solo incidente dove sono stato tamponato, ed ho dovuto fare causa all'assicurazione della controparte perché voleva pagare la metà di quello che avrebbe dovuto), ma se avessi bisogno, anche una semplice necessità, e ricevessi risposte evasive da una online? Sinceramente mi prenderebbe "male" perché al di là del telefono, non sapresti dove appellarti.

Nella mia attuale situazione avevo fatto un paio di preventivi online: rispetto alla Cattolica con la quale sono assicurato attualmente (e dove risparmio circa 180 euro rispetto la precedente), sarebbero stati 30 euro di risparmio.

So che non sono bruscoli e non sono neanche un capitale, ma ho tranquillità sapendo che, se ho bisogno, il mio agente è lì (e come "garanzia" ho visto che ha una buona fetta di assicurazioni del paese dove abito).
Poi magari il mio conoscente è stato sfortunato, ed io mi sto facendo delle paranoie inutili. Occhiolino

Ovviamente se l'assicurazione fisica non mi costasse 430 euro ma il triplo (come sarebbe andata a finire con la mia vecchia copertura) e non trovassi alternative a buon mercato a livello fisico, sicuramente mi adatterei passando al virtuale (sfortunatamente ancora i soldi non li fabbrico Risata a crepapelle )
JamesLayman - Gio 25 Lug 2013, 13:17
Oggetto:

Ti dico, personalmente mi trovo bene, penso che andare a guardare il singolo caso non dica granché, se cerchi qualche statistica secondo me sicuramente trovi e se non ricordo male avevo letto un articolo su Altroconsumo sulla diffidenza infondata verso le assicurazione online da parte degli italiani, erano efficienti esattamente come le altre se non di più. Poi ovvio, il fattore "umano" ossia parlo guardando in faccia il mio agente per molti ha un suo peso, io preferisco il peso che sento nel portafogli e coi soldi risparmiati in faccia guardo la dolce metà ed i miei amici mentre siamo fuori a cena una sera in più o in vacanza un weekend in più! Occhiolino
Aggiungo, molte compagnie online sono la "versione web" di quelle fisiche, (ad esempio Linear)! Sorriso
mascalzone67 - Gio 3 Ott 2013, 20:33
Oggetto:

Appena pubblicato sulla G. U. del 3/10/2013

DECRETO 9 agosto 2013, n. 110 Regolamento recante norme per la progressiva dematerializzazione dei contrassegni di assicurazione per la responsabilita' civile verso i terzi per danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore su strada, attraverso la sostituzione degli stessi con sistemi elettronici o telematici, di cui all'articolo 31 del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27. (13G00153) (GU Serie Generale n.232 del 3-10-2013)

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2013-10-03&atto.codiceRedazionale=13G00153&elenco30giorni=false
palerider - Ven 4 Ott 2013, 09:35
Oggetto:

Era ora che qualcuno tagliasse le alucce Pollice su a tutti gli avvoltoi che vendono per cinquanta euri polizza e contrassegno meglio di queli veri, ma occhio a non fare incidenti, capito Sbalordito ?
E' un pezzo che mi chiedevo come fosse possibile, con tecnologie che consentono a Obama di leggere gli SMS che mi manda mio figlio Firulì...firulà...., che il personaggio in divisa che controlla il mio veicolo dovesse basarsi, per sapere se rispetto un obbligo, anche costoso, su un quadratino di carta attaccato al parabrise, di un livello grafico tale che perfino un negato come il sottoscritto può fabbricarne chili con scanner e stampanti dozzinali Bonk! .
Speriamo solo che il prossimo passo non sia, come è già successo per il bollo, l' obbligo di assicurare anche i mezzi che non circolano,con qualche ottima e nobile motivazione..... Ghigno diabolico
mdlbz - Ven 4 Ott 2013, 10:00
Oggetto:

Ho raccolto il testo in un file unico, visto che poi che i testi della G.U. rimangono online per poco tempo.

Anche se si lasciano un po' di tempo per fare il tutto (ed era ora!), fra due anni non sarà più obbligatorio esporre il tagliando sul parabrezza. E sono previsti controlli su strada automatici per verificare se uno è assicurato o meno... dico: finalmente!

Interessante pure l'art. 2, comma 3:
"3. Le informazioni relative alla copertura assicurativa per la responsabilita' civile verso i terzi sono rese disponibili mediante l'accesso telematico gratuito alla banca dati da parte di chiunque ne abbia interesse."

Il punto più delicato lo vedo nell'art. 4, cioè i vari e progressivi step per la realizzazione del tutto. Se qualcosa si dovesse inceppare in uno di quei passaggi... buonanotte...

... e improvvisamente si trovarono parecchi clienti nuovi che partono dalla 14a classe di bonus-malus con auto immatricolate da... anni... e/o autisti con patente non propriamente "fresca" sconosciuti alle assicurazioni... ma va?!
jonniv - Ven 4 Ott 2013, 10:14
Oggetto:

Da augurarsi che la banca dati funzioni bene e subito.
Or ora l'ANIA non è aggiornata e le ricerche che fanno le forze dell'ordine non sempre son facili/veloci.
plcko - Ven 4 Ott 2013, 10:49
Oggetto:

1 classe solo RC +Assistenza stradale , no furto ( levato allo scadere del finanziamento ) , guida esclusiva mi e' diminuita quest' anno di 12 euro : 362 ma x sei mesi . Ma per piacere ! Differenze Nord - Sud ? non direi . Il mio amico di Isernia pagava la mia terza parte. Pollice verso
mefisto - Ven 4 Ott 2013, 13:31
Oggetto: Metano e assicurazioni

jonniv ha scritto:
Da augurarsi che la banca dati funzioni bene e subito.
Or ora l'ANIA non è aggiornata e le ricerche che fanno le forze dell'ordine non sempre son facili/veloci.


Su "Il portale dell'automobilista" è già possibile (bisogna essere registrati) immettere un numero di targa e verificare se il veicolo è assicurato o meno .
(Percorso : Ricerca - Ricerca copertura Assicurativa - Verifica Coperture Assicurative)
jonniv - Sab 5 Ott 2013, 22:19
Oggetto:

Sì ma il problema è sapere quanto è aggiornato. Per quel che ne so io al momento non c'è nulla di veramente aggiornato (aggiornato intendo in real time) e le forze dell'ordine devono far ricerche anche non brevi prima di evincere lo stato dell'assicurazione del mezzo.
Geniorosso - Dom 6 Ott 2013, 07:29
Oggetto:

infatti non è aggiornato. Ho fatto la prova con l'ass della moto, che ho sospeso lo scorso mercoledi, e risulta che sono ancora assicurato (a meno che non intenda il termine sospensione in maniera diversa dal sottoscritto)
jonniv - Dom 6 Ott 2013, 21:09
Oggetto:

Se un agente ti fermasse ora risulteresti assicurato o viceversa nel caso l'avessi attivata mercoledì ergo, il sistema non funzionerebbe affatto.

Oggi ho sentito di sfuggita parlare di un futuribile "chip" da portare in auto e che attesterebbe l'assicurazione valida o meno in quel momento.
Spero non sia così Ti prego... : un'altra boiata all'italiana che farebbe felici i programmatori di questi chip i quali con i soliti 50€ che ora servono per il tagliando finto ti darebbero il chip programmato a tuo piacimento. Bonk!
gipi - Dom 6 Ott 2013, 22:33
Oggetto:

Ho sentito parlarne anch'io in questi giorni.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/10/04/assicurazioni-addio-al-tagliando-rc-auto-arriva-microchip-anti-contraffazione/733417/

Certo che a fronte di 3-4 milioni di auto non assicurate qualcosa bisogna fare e ricorrere al tagliando digitale alla fine può essere una soluzione valida...

Poi sul fatto che qualcuno la può taroccare hai ragione,ma bisogna fare in modo che il processo di informatizzazione e modernizzazione di questo benedetto paese in qualche modo vada avanti.
jefff - Lun 7 Ott 2013, 00:52
Oggetto:

francamente non so sul chip, ma il metodo migliore per evitare truffe parte comunque da un database aggiornato. Cioè tutte le assicurazioni si impegnano ad aggiornare sotto la loro responsabilità il db in tempo reale. Se qcuno fa il furbo, gli viene sospesa o ritirata la licenza (all'agente assicurativo) e multata l'assicurazione. In fondo con un db aggiornato basta incrociare le targhe con le migliaia di telecamere utilizzate dalle forze dell'ordine e che già rilevano le targhe, da quelle dei tutor in autostrada, a quelle (pochissime) montate sulle volanti che dicono in tempo reale se un'auto che sta passando vicino risulta rubata, alle telecamere delle ztl. Basta persino che nei classici controlli a campione a bordo strada non controllino solo patente e libretto, ma anche l'assicurazione. E' così difficile? Poi un po' alla volta voglio vedere quanti si azzardano ancora ad andare in giro senza assicurazione. Un po' più difficile ma varrebbe la pena mettere in piedi anche un sistema europeo
palerider - Lun 7 Ott 2013, 08:38
Oggetto:

Hai centrato il problema Pollice su . Quando c'è un database aggiornato consultare e controllare non è un problema. Confido poi sul fatto che, essendo in primo luogo interesse loro, gli assicuratori siano più che disposti a far la loro parte. Con tutte le telecamere che rilevano le nostre targhe dovunque, come riescono a controllare la mia velocità media in autostrada e martellarmi se sgarro, fare quest' altra operazione repressiva non dovrebbe essere un problema.
Poi visto che purtroppo, anche per i costi che in certe regioni e per certi automobilisti ha il fatidico tagliando (quello vero) Ghigno diabolico , l' evasione dall' obbligo assicurativo ha percentuali stellari, all' attivarsi di questi sistemi già mi vedo i titoloni sui giornali, che farebbero da cassa di risonanza e spingerebbero sicuramente chi può e fa il furbo a pagare, e chi non può a fermare la macchina.
Personalmente trovo numerosi aspetti della gestione della RC auto, non solo questi, indegni Pollice verso; però il concetto di base che devo essere obbligatoriamente in grado di risarcire i danni che faccio, non può essere messo in discussione, è un costo dell' auto come il metano, il gasolio e la benzina, e non deve neanche passare per la testa di applicare il concetto di non lo pago o lo tarocco tanto non mi beccano Arrabbiato .
Sana e dura repressione e la percentuale di non assicurati si ridurrà al 5% di criminali abituali di cui non si può fare a meno. E se non ti puoi permettere di assicurare la macchina non ti puoi permettere la macchina, come se non avessi i soldi per il carburante. Sob...
Poi discuteremo sulla legittimità di certi prezzi, sulla gestione dei sinistri e su tante altre cose, ma il principio di base è che se non sei assicurato non circoli. Alt!
JamesLayman - Lun 7 Ott 2013, 09:50
Oggetto:

Penso e spero, come dovrebbe accadere per le tasse, che nel momento in cui tutti pagano i prezzi si abbasseranno. Se abbiamo i prezzi più alti tra i paesi europeo dell'RC auto è in buona parte per colpa dei mille furbetti che non la pagano. Per me possono pure fare un QR code basato su un codice univoco che l'assicurazione rilascia e che fa subito riferimento a nome, veicolo etc., una volta che scansioni il QR code, il chip, il tag NFC o quel che vogliono, confrontano subito con patente e libretto sul momento e tramite centrale con il database. Ergo non ti basta fare un QR code che corrisponda ad un altro reale (chessò, uno copia pari pari il mio) perché poi deve avere la mia stessa macchina, con stessa targa e la mia patente, oltre che risultare tutto in regola a Database e non veicolo rubato. La vedo parecchio dura! Ghigno diabolico Ghigno diabolico Ghigno diabolico
Le forze dell'ordine all'estero le ho già viste dotate di smartphone, in Svizzera o in Germania, non ricordo, vidi un poliziotto che scattava la foto all'auto con disco orario non conforme, così si vede anche data e ora della segnalazione e si può inviare la prova in tempo reale. Non sgarri, nessuna discussione, nessuna possibilità di ricorso, fine. E non ci vuole niente!
jonniv - Lun 7 Ott 2013, 17:06
Oggetto:

JamesLayman ha scritto:
Penso e spero, come dovrebbe accadere per le tasse, che nel momento in cui tutti pagano i prezzi si abbasseranno.

Succederà quando, ad esempio, i ristoratori (citazione del tutto casuale) diminuiranno il prezzo delle pietanze dopo che gli si è inaspettatamente riempita la sala ritornando del denaro a chi sta pagando il quel momento. Occhiolino

Citazione:
Le forze dell'ordine all'estero le ho già viste dotate di smartphone, in Svizzera o in Germania, non ricordo, vidi un poliziotto che scattava la foto all'auto con disco orario non conforme, così si vede anche data e ora della segnalazione e si può inviare la prova in tempo reale.

Lo fai in Italia e il giudice di pace annulla perché la foto non è fatta da strumento certificato sottoposto a regolari controlli bla bla ed anzi chi ha fatto la foto rischia per aver violato la privacy. Ghigno diabolico
JamesLayman - Lun 7 Ott 2013, 18:05
Oggetto:

Difatti in Europa ce la giochiamo con Bulgaria, Romania, Grecia....a chi è fanalino di coda nelle varie classifiche (no beh, quella sull'evasione si vince noi eh! Ghigno diabolico )!

Beh, se le tasse da pagare sono X e invece che pagarla in 100 vengono pagate da 500 persone è ovvio che, fissato X, in 500 se ne paga, ciascuno, una parte inferiore. Per quanto riguarda le assicurazioni, se fosse meno il paese dei furbetti probabilmente i prezzi di un po' calerebbero. Il ristorante, se ha poca gente deve abbassare i prezzi per invogliare gli avventori o deve saper sfornare pietanze notevoli per innescare un passaparola, in entrambi i casi, ovvio che se ha più clientela in certi casi può pure alzarli i prezzi che tanto vengono lo stesso, ma la ristorazione, per quel che ne ho conosciuta da amici titolari di ristoranti, è un ambito molto particolare, tanto bello quanto complicato! Occhiolino
alecosta - Mar 8 Ott 2013, 09:33
Oggetto:

Avere dei tag rfid, o altro, al posto del tagliandino, impone di dotare gli agenti di uno strumento capace di leggerli. A 'sto punto gli do un palmarino del menga e fanno un'interrogazione ad un db. Anche se non è aggiornato, magari mi riservo di inviare una sanzione in un secondo momento, quando la verifica potrà essere eseguita.
In linea di principio si potrebbero incrociare i dati di tutti i veicoli immatricolati, con il db dei veicoli assicurati. Il problema sono chiaramente i veicoli che sono tenuti fermi, e quindi, potenzialmente, senza assicurazione. Ma se io controllo un veicolo circolante, anche se la sanzione gli arriva per posta dopo una settimana, non penso sia un problema. Di sicuro riesci a beccare subito tutti quelli che hanno un tagliando fasullo che attesta un'assicurazione teoricamente fatta sei mesi prima (non penso che tutti cambino il tagiando falso ogni settimana).
plcko - Mar 8 Ott 2013, 09:47
Oggetto:

Riporto una notiia letta oggi su Alvolante
ma gia' si parla di due anni per l' attuazione:-((
mdlbz - Mar 8 Ott 2013, 10:50
Oggetto:

Beh, ne stiamo parlando ormai dal 3 ottobre RTFM! ... e poi bastava leggersi il testo del decreto, anche questo qui disponibile da alcuni giorni, per rendersi conto delle scadenze. Spazientito

Ecco, di tanto in tanto dare una letta alla discussione non fa poi così male, eh!
JamesLayman - Mar 8 Ott 2013, 18:32
Oggetto:

alecosta ha scritto:
Avere dei tag rfid, o altro, al posto del tagliandino, impone di dotare gli agenti di uno strumento capace di leggerli. A 'sto punto gli do un palmarino del menga e fanno un'interrogazione ad un db. Anche se non è aggiornato, magari mi riservo di inviare una sanzione in un secondo momento, quando la verifica potrà essere eseguita.


Il più stupido smartphone android dove poter installare un lettore QR Code allora. E posso anche farci le foto (sia mai che serva per i divieti di sosta), chiamare, etc. Sorriso
Altrimenti "palmarino" stupido ad hoc, con QR scan e NFC, non credo che il problema sia l'hardware, fidati! Se tanto il certificato è elettronico, o non lo esponi (e quindi tieni solo un DB dove fare il tracciamento tramite dati+targa+etc.) oppure se dev'essere letto ci sono 200 modi possibili, con mille architetture. Il punto è che ieri mi hanno fermato dei Carabinieri per un controllo, ho chiesto per curiosità dopo avermi restituito la patente se sapessero niente di questa cosa dell'assicurazione elettronica, non erano ancora a conoscenza di nulla ed uno, con un commento al vetriolo, mi aggiunge "Ma tanto siamo in Italia, ora che entra a regime la legge, ora che si adeguano tutte le forze dell'ordine e gli enti interessati, ora che ci danno le dotazioni del caso....." campa cavallo insomma!!! Ghigno diabolico Ghigno diabolico Ghigno diabolico
HavanaBilly - Ven 18 Apr 2014, 18:08
Oggetto:

Scusate ragazzi avrei una domanda. Mi sto muovendo per vendere la mia Bravo 1.9 mjt 150 Cv e cercare una Delta 1.4 Tjet 120 Cv da metanizzare. Per regola dovrei risparmiare qualcosa sull'assicurazione passando da un 1.9 a un 1.4 ma dai preventivi che ho fatto spendo uguale o addirittura di più. In molti casi nel preventivo è richiesto "l'auto è alimentata a GPL o Metano?". La mia domanda quindi è... Possibile che costi di più l'assicurazione a gas???? già come idea è ridicola (anche se in Italia non ci dovrebbe stupire più di niente ormai), in ogni caso al limite potrebbe costare di più a GPL che è più pericoloso, non a Metano.... Poi scusate se prendo l'auto solo a benzina, l'assicuro così e dopo 1 mese monto l'impianto, sarei costretto a comunicarlo alla compagnia assicurativa e pagare la differenza?

Vi chiedo consiglio perchè non ho mai avuto auto alimentate a gas mi sto avvicinando solo ora a questo mondo Occhiolino Grazie Ghigno
jonniv - Ven 18 Apr 2014, 21:10
Oggetto:

Vado a memoria ma quello che chiedi è già stato scritto.
In pratica c'è chi (assicurazione) equipara metano con tanti chilometri/anno e quindi chiede un premio più alto: basta sceglierne un'altro/a Occhiolino
A riguardo della modifica aftermarket se il premio è differente è ovvio che devi comunicare la modifica sennò no.
HavanaBilly - Ven 18 Apr 2014, 21:43
Oggetto:

Scusami jonniv, ho provato a cercare prima di scrivere ma non ho trovato la risposta, quindi ho azzardato a domandare Risata Cavolo se fosse come dici tu (credo comunque di sì) sarebbe una solita cosa all'italico sistema. L'RC auto non è un'opzione, è obbligatoria quindi è nostro obbligo farla e loro dovere assicurarla (magari a prezzi più umani, perlomeno allineati con la media Europea, ma qui entriamo in un discorso senza fine). Non dovrebbe in alcun modo influire quanti km faccio con la mia auto, sarebbe veramente ridicolo. In ogni caso sarà come al solito, dovrò passare una sera intera a fare preventivi su ogni sito di ogni compagnia per trovare il prezzo più basso Ghigno
max1969a - Sab 19 Apr 2014, 20:27
Oggetto:

Ciao, si alcune compagnie vogliono sapere il tipo di alimentazione alternativa, alcune no. Proprio ieri sera, per curiosità, ho fatto un preventivo per una panda N P, e.... con mio grande stupore è venuto il doppio di quello che pago ora Sbalordito . A parità di garanzie accessorie, ma esattamente la metà di cilindrata. Essendo solo una curiosità non ho indagato oltre, ma mi è sembrato molto strano. Auguri a tutti
palerider - Dom 20 Apr 2014, 21:22
Oggetto:

Beh per non sapere né leggere né scrivere se vuoi sapere di quanto impatta essere a metano, fatti un preventivo senza indicare la trasformazione e un altro subito dopo indicandola Idea - ovvio si parla di trasformate, non di metanate di serie . Io le feci, qualche anno fa, e si parlava di bazzecole Risata , tant’ è vero che scelsi quella compagnia perché, anche specificando metano, era quella sempre vincente anche nei confronti di chi non si formalizzava sul tipo di alimentazione.
ptprince - Mer 1 Ott 2014, 19:49
Oggetto:

Maledetta assicurazione fetente.
L'ultima che si sono inventati è che per passare le coperture dalla Touran (già venduta) alla B200 devo attendere la mezzanotte.
Il che sta a significare che secondo quegli asini della compagnia assicurativa, dovrei recarmi in salone il giorno X con l'auto da vendere, e tornare il giorno successivo a ritirare quella acquistata.
Ospite - Mer 1 Ott 2014, 21:15
Oggetto:

qui qualcuno,come dicono dalle mie parti,vuol fare un po' troppo il capiscione!
annferri - Mer 1 Ott 2014, 21:30
Oggetto:

Massi973 che vuol dire questo messaggio?
spina - Mer 1 Ott 2014, 21:33
Oggetto:

appunto, che vuol dire? Spazientito
ptprince - Gio 2 Ott 2014, 07:59
Oggetto:

Forse che tale vincolo è diventato comune a tutte le compagnie?
Allora l'epiteto "asini" viene allargato d'ufficio a tutte le altre.
Considerando però che la Panda l'abbiamo comprata meno di due anni fa, ed il passaggio di polizza è stato fatto all'ora da noi scelta.... chiudo l'OT! ma mi unisco al coro: che vuoi dire?

(PS.: correggi l'erroraccio grammaticale in firma, ma se è una licenza poetica... spiegaci anche quella Occhiolino)
nillus - Gio 2 Ott 2014, 11:13
Oggetto:

Le coperture assicurative possono essere concesse in qualsiasi ora della giornata lavorativa anche con frazioni di mezzora. Questo in una agenzia assicurativa, forse nelle compagnie online o telefoniche funziona in modo diverso. La differenza del servizio e' anche questa più parecchie altre cose. Ciao a tutti Nillus
ptprince - Gio 2 Ott 2014, 11:19
Oggetto:

Infatti solo ora mi comunicano (anzi, leggo nelle righe piccolissime di un modulo inviato via email) che la vecchia vettura sarebbe stata coperta fino alla consegna. Peccato che l'operatore non ne sapesse N-U-L-L-A.
E qui si aprirebbe una lunga discussione sui call-center che tuttavia è completamente fuori tema.
AndreaCBR - Gio 2 Ott 2014, 11:45
Oggetto: Genialloydi

Fra una decina di giorni arriva la mia nuova Mii, e naturalmente ci si diverte a fare preventivi online.
Genialloyd è l'unica compagnia assicurativa che mi ha sparato un preventivo più basso della media del 40%.
Molto più basso anche del preventivo riservato ai dipendenti (Mia moglie è del ramo).
Alla fine, abbiamo deciso di spendere di più, ma rimanere in famiglia.
Questa tua testimonianza, (che comunque non è l'unica in rete) non fa che confermare la bontà della mia scelta.

Auguroni per il nuovo "macinino". Occhiolino
ptprince - Gio 2 Ott 2014, 12:46
Oggetto:

Grazie! Sorriso Anche a voi naturalmente Occhiolino
Io sono cliente Genialloyd dal 2000, anno in cui mi intestai la prima autovettura (prima utilizzavo auto "di famiglia").
Si trattava di una Multipla, e mi domandarono per RC+furto+incendio lire 1.600.000.
Non ebbi esitazione a firmare perché allegato alla polizza c'era uno specchietto che prometteva tagli del premio tali da ridurlo di oltre la metà in pochi anni.
Ma il milione e seicentomilalire divennero 800,00 euro, e fino all'anno scorso questo mi è stato chiesto anche per la Touran (che è vero, ha qualche cavallo fiscale in più) nonostante io sia passato in prima classe di rischio.

Inoltre ci sono alcuni veri e propri trabocchetti (che ho segnalato minacciando anche un esposto al Garante) per esempio sulla polizza cristalli, che all'atto della stipula, per una sottigliezza lessicale, sembra prevedere una franchigia solo per quanti fanno riparare i vetri ad officine non convenzionate, ma una volta stipulato il contratto viene chiarito che la franchigia (pealtro alta) è dovuta sempre.

La "facilitazione" starebbe nel fatto che rivolgendoti ai convenzionati questi riscuotono direttamente i 250 Euro.

Ovviamente alla mia segnalazione è seguita una mail di ringraziamento e scuse, ma non mi risulta abbiano corretto quel box.

Ieri il ritiro della mia autovettura nuova è saltato, son d'accordo per una quisquilia, ma intanto è saltato. Proprio non vedo dove sia il problema a far decorrere una polizza da un'orario qualsiasi ella giornata.

Quanto ai prezzi... alla scadenza anche io tornerò, con ogni probabilità, ad un assicuratore "in carne ed ossa" per quanto riguarda la RC.
L'assicuratore di mia moglie, quando è servito, c'è sempre stato anche fisicamente, oltretutto con una cortesia veramente d'altri tempi.

Per le garanzie accessorie mi sono rivolto direttamente a Mercedes che, pur avvalendosi di Allianz, mi chiede circa 20 Euro/mese in meno rispetto a Genialloyd, con franchigie a volte più a volte meno favorevoli ma con alcune garanzie certamente migliori.

Anche Audi, quando andai a provare l'A3, sotto questo punto di vista mi fece una proposta molto interessante (va anche detto che trattavasi di un millequattro).
mcpalls - Gio 2 Ott 2014, 14:19
Oggetto:

lancia ypsilon metano 1° cu Bersani
rca+kasko (10% minimo 250€) + tutela legale (5000€) = 463€ grazie ad un coupon di 50€ altrimenti 513€
p.s.
assicurazione online
mentre, con fga Sava ( tramite directline) x 276€/anno rateizzate in 23€/mese comprese nel finanziamento: incendio+ furto (primi 18 mesi valore a nuovo) + cristalli+atti vandalici e socio-politici + infortunio conducente + ass. stradale + danni a terzi + "rifacimento" documenti e chiavi

463+276= 739€ all inclusive.
marcyporcy - Gio 2 Ott 2014, 15:09
Oggetto:

Dico la mia...

ONLINE FOREVER!

E soprattutto... bisogna essere infedeli (con le Assicurazioni Occhiolino )

Ho trovato praticamente sempre la polizza che mi serviva, ho cambiato ogni anno (o quasi) la Compagnia con somma soddisfazione economica e dopo un paio d'anni ci sono rientrato (usufruendo degli sconti riservati ai nuovi clienti), ho assicurato auto e moto usufruendo della Bersani con la consulenza (davvero efficace) degli operatori, che spesso mi hanno sconsigliato una determinata polizza quando si rendevano conto che non era (a me) conveniente, ho trattato sul prezzo dicendo che altri proponevano meno, ho cambiato anche una decina di volte un preventivo per differenze di pochi Euro, ho ricevuto assistenza stradale efficace, ho avuto i dovuti rimborsi (anche CID) con rapidità, quando sospendo una polizza mi arrivano i messaggi (automatici) di avviso della scadenza annuale (entro la quale devi riattivarla altrimenti perdi tutto, classe e soldi, quando invece mio padre è stato chiamato dall'assicuratore "tradizionale" 3 giorni dopo la scadenza per sentirsi dire che non c'era più nulla da fare), ho passato polizze da un'auto all'altra senza problemi anche nella stessa giornata e anche senza aver venduto/demolito l'auto vecchia (salvo poi chiedermi conto dei trapassi, regolarmente avvenuti)...

... mi è andata sempre bene?
Sicuramente si, sicuramente bisogna armarsi di santa pazienza (a consultare le varie proposte (anche i codicilli in caratteri microscopici) ma rimango dell'idea che solo chi si "sbatte" riesce ad ottenere il meglio dal mercato! Ghigno diabolico
jonniv - Gio 2 Ott 2014, 15:25
Oggetto:

marcyporcy ha scritto:
Dico la mia...

ONLINE FOREVER!


Pollice su
Se hai realmente bisogno l'assicuratore di carne lo trovi meno di quello fittizio (a meno non si tratti di un vero amico o di una ormai estinta razza di Uomini).
Citazione:

E soprattutto... bisogna essere infedeli (con le Assicurazioni Occhiolino


Genyalloyd>Zurich>Genyalloyd è bastato per passare dai 300 agli attuali 250€/anno
ptprince - Gio 2 Ott 2014, 17:41
Oggetto:

Tendenzialmente concord(avo).
Intanto a tutt'ora la mia B200 non è ancora assicurata.
Eccezione che conferma la regola?
Ospite - Gio 2 Ott 2014, 18:42
Oggetto:

jonniv ha scritto:
marcyporcy ha scritto:
Dico la mia...
ONLINE FOREVER!


Pollice su
Se hai realmente bisogno l'assicuratore di carne lo trovi meno di quello fittizio ...).


io, in linea di principio apprezzo molto l'idea delle assicurazioni on line e/o telefoniche! purtroppo però finora sono stato smentito dai fatti: dal 2009 (quando ho preso il COMBO) qualsiasi preventivo fatto con queste assicurazioni "rapide", è risultato sempre più caro della mia agenzia "storica"!
L'ultimo caso eclatante è stato in occasione dell'acquisto della PANDA (la LINEAR che in pubblicità vantava tariffe di 172 euro annue, mi ha proposto una polizza per "solo" 750 euro) nessuna delle compagnie (GENERTEL, GENIALLOYD e consimili erano convenienti ne' convincenti!)...ed alla fine la mia vecchia INA ASSITALIA (alla quale devo sottolineare che è "abbinato" un operatore sempre presente e che si è anche dato molto da fare per aiutarmi a diminuire la rata al minimo), rateizzando mi fa pagare meno di 250 a semestre (non sarà un prezzo stracciato, ma sta di fatto che per mesi ho cercato tariffe migliori, ma non le ho trovate.
mcpalls - Gio 2 Ott 2014, 19:05
Oggetto:

nella tua stessa situazione si trova un mio caro amico, online ha sempre preventivi piú alti rispetto a quella sua storica...
Ospite - Gio 2 Ott 2014, 19:32
Oggetto:

io ho l'impressione che l'ago della bilancia sia ROMA! per caso lo è anche il tuo amico (di Roma, non un ago! Risata a crepapelle )
mcpalls - Gio 2 Ott 2014, 19:35
Oggetto:

no siamo calabresi impiantati a Roma da 14 anni con residenza ancora calabra.
Occhiolino
Ospite - Gio 2 Ott 2014, 19:40
Oggetto:

e perché io cosa sono? il mio cognome non vi suggerisce nulla?...penso che "terrone paga doppio!"Sob...
mcpalls - Gio 2 Ott 2014, 19:47
Oggetto:

cavolo fa piacere e di dov sei? In Calabria Puglia Campania le assicurazioni fanno i soldi, purtroppo.

p.s.
ho trovato qualcosa su di te Risata padre calabrese Pernacchia
ptprince - Gio 2 Ott 2014, 20:42
Oggetto:

Allora: cercando di capire come mai non mi spostano l'assicurazione sulla macchina nuova, scopro che hanno IGNORATO la mia comunicazione di cambio residenza.
Guardacaso entrambe le condizioni, se applicate, farebbero maturare un credito nei miei confronti.
Ovviamente ho mandato una mail di protesta: sto iniziando ad assistere a questo teatrino piuttosto divertito (ma loro non sanno con chi stanno giocando...)
AndreaCBR - Ven 3 Ott 2014, 05:56
Oggetto:

marcyporcy ha scritto:

...ma rimango dell'idea che solo chi si "sbatte" riesce ad ottenere il meglio dal mercato! Ghigno diabolico


In linea di massima, concordo, dato che lo faccio ogni 3 anni per l'ADSL e quando acquisto l'automobile o la moto.
Però credo che sia necessario creare un limite al tempo che si deve investire nello "sbattimento" per ottenere il risultato.
Io possedendo 2 moto, 2 macchine ed uno scooter, se ogni anno dovessi cercare la soluzione migliore, dovrei prendere una settimana di ferie...
Mi rendo conto che non faccio molto testo, perché con l'assicuratore che ho scelto ci vado a letto tutte le sere, ma il discorso dell'interazione con un essere umano anziché una cornetta ritengo abbia ha un peso rilevante, soprattutto quando ci sono casistiche come quelle che sta affrontando Ptprince.
Naturalmente c'è sempre il fattore "C" che incide non poco, quando si tratta di una roulette fatta di:
Trovare l'operatore che risponde subito, sveglio, che ha voglia di lavorare, onesto e che se va in ferie, passi le consegne al sostituto...
Insomma, se sono disonesti, spariscono anche in carne ed ossa, ma quelli on line, sono una voce con un nome di battesimo, protetti da privacy e barriere tecnologiche. In pratica, fantasmi.
palerider - Ven 3 Ott 2014, 08:54
Oggetto:

In linea di massima concordo pure io sul fatto che cercare diverse offerte paga, ma la mia esperienza invece è che non riesco mai a trovar niente di meglio della Linear, ovvio vale solo per me, per le condizioni che chiedo io, e quindi non è un caso generalizzabile Sob... . Sento le altre online, sono sempre un trenta/cinquanta euri sopra, a parità di garanzie, anche se finora negli ultimi quattro anni ogni anno mi è stato praticato un modico adeguamento di tariffa. Ciononostante la mia fedeltà è rimasta immutata, non trovando comunque niente a meno. Arrabbiato
Quelle fisiche lasciamo perdere, sono su un altro pianeta Pollice verso .
E quest’ anno – sorpresa – addirittura NESSUN MODICO ADEGUAMENTO, anzi un grande risparmio di 40 CENT sulla spesa dell’ anno scorso. Ovviamente mi son guardato in giro lo stesso perché un grande risparmio di questo genere mi fa girare i cabbasisi uguale uguale al modico adeguamento, ma la situazione non è cambiata. Beh, finchè non si scatena un po’ di guerra dei prezzi continuerò ad essere nei secoli fedele alla Linear… almeno fino all’ anno prossimo Ghigno diabolico
ptprince - Ven 3 Ott 2014, 09:43
Oggetto:

Sono inca@@to come un coguaro: ancora nessun tagliando per ritirare la mia macchina nuova.
Alla prima telefonata di stamattina hanno semplicemente buttato giù.
Alla seconda, alla richiesta di chiarimenti sul perchè non mi abbiano ancora passato l'assicurazione sulla B200 e sul perchè DAL 3 GIUGNO SCORSO non abbiano preso atto del mio cambio di residenza (che dà un risparmio annuo di oltre 100 euro sulla sola RC) mi ha messo in attesa 25 minuti poi è caduta la linea.
Più che geni, direi appunto genialoydi.
palerider - Ven 3 Ott 2014, 09:47
Oggetto:

Ahiahiahi…. I genialoydi non sanno che sono entrati in raffineria col sigaro acceso………Firulì...firulà....
AndreaCBR - Ven 3 Ott 2014, 10:45
Oggetto:

ptprince ha scritto:
...hanno semplicemente buttato giù....messo in attesa 25 minuti poi è caduta la linea..


Difesa da barriera tecnologica.
È quella che fa incaxxare di più, perché non da il riscontro di una bella e sana discussione.

In bocca al lupo e non demordere!
ptprince - Ven 3 Ott 2014, 13:11
Oggetto:

Grazie AndreaCBR...
Comunque da un lato mi arrabbio, dall'altro godo come un coguaro.
Tanto più che li ho già messi in mora sottolineando che stanno tenendo fermo me e la mia famiglia.

Ghigno diabolico Ghigno diabolico Ghigno diabolico
mcpalls - Ven 3 Ott 2014, 13:20
Oggetto:

manda una email a felician@genialloyd.it e spiegagli come stanno le cose.
ptprince - Ven 3 Ott 2014, 14:21
Oggetto:

Già fatto.
L'ultima telefonata fatta ho pregato l'operatrice di resistere alla tentazione di appendere.
Mi ha sollevato tutta una serie di eccezioni che non stavano né in cielo né in terra, e sarebbe bastata un po' di buona volontà da parte loro per trovare autonomamente risposta.
Tipo: pratica bloccata per incongruenza dati anagrafici (ma avevo tutto a video e tutto coerente);
Poi: non siamo sicuri che lei sia coniuge convivente con sua moglie (basta guardare gli indirizzi Glab! Acc... Acc... Acc... )
Ancora: non ci ha mandato la copia del libretto di circolazione del vecchio veicolo col cambio di residenza (ma testine, a parte che bastava chiederlo tre mesi fa, ma poi essendo intestato a mia moglie come potrebbe mai risultarvi il MIO cambio di residenza?) etc. etc.
Alla fine ciliegina sulla torta: mi passa ad un altro ufficio dove, fatalità, i sistemi sono in aggiornamento Acc...Acc...Acc...Acc...
Ho già detto "più che geni direi appunto genialoydi"???
Bashment - Ven 30 Gen 2015, 20:00
Oggetto:

Ma non ci sarà proprio nulla da fare? Arrabbiato

http://www.repubblica.it/economia/rapporti/osserva-italia/trend/2015/01/28/news/l_rc_auto_l_auto_a_metano_ha_un_conto_pi_salato-105988074/
linusplus - Dom 8 Feb 2015, 10:29
Oggetto: Conto 10% Zurich

C'è qualcuno tra gli iscritti del forum assicurato con Zurich connect?

Se sì, mi servirebbe per favore il numero polizza o la targa per avere lo sconto sulla polizza che mi sto accingendo a fare.

Grazie in anticipo. Pollice su Pollice su Pollice su
mascalzone67 - Sab 21 Feb 2015, 13:22
Oggetto:

Leggo con particolare timore per le mie tasche, le nuove norme per risparmiare sull'assicurazione...

le imprese di assicurazione praticano uno sconto significativo rispetto al prezzo della polizza altrimenti applicato:
a) nel caso in cui i soggetti che presentano proposte per l’assicurazione obbligatoria accettano di sottoporre il veicolo a ispezione;
b) nel caso in cui vengono installati, su proposta della impresa di assicurazione, o sono già presenti meccanismi elettronici che registrano l’attività del veicolo, denominati scatola nera o equivalenti, o ulteriori dispositivi, individuati, per i soli requisiti funzionali minimi necessari a garantire l’utilizzo dei dati raccolti, in particolare, ai fini tariffari e della determinazione della responsabilità in occasione dei sinistri, con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministero dello sviluppo economico, da adottarsi entro novanta giorni dall’entrata in vigore della presente legge;

Chi vivrà, vedrà... io sono pessimista

http://www.governo.it/backoffice/allegati/77929-10028.pdf
ariosto - Sab 21 Feb 2015, 13:50
Oggetto:

Leggere anche la Costituzione sarebbe utile... RTFM!

Citazione:
ART. 72.
Ogni disegno di legge, presentato ad una Camera è, secondo le norme del suo regolamento, esaminato da una commissione e poi dalla Camera stessa, che l’approva articolo per articolo e con votazione finale.
...

Quello pubblicato dal Governo è un disegno di legge, ovvero la cosa più lontana possibile da una norma in vigore! Ghigno diabolico
mascalzone67 - Sab 21 Feb 2015, 15:49
Oggetto:

Pensi che cambieranno di molto? Ormai i parlamentari votano a scatola chiusa oppure il governo mette la fiducia e con un maxiemendamento ingloba tutte queste norme...
palerider - Lun 23 Feb 2015, 11:16
Oggetto:

Beh, quello che cambia non è il testo, sono i tempi….Ci sono disegni di legge risalenti al paleozoico che ancora attendono la conversione…..RTFM!
Diciamo così: se le compagnie assicurative ci guadagnano, e quindi a fronte dell’ installazione a tue spese dei diabolici marchingegni che segnalano in ogni momento la tua posizione all’ assicurazione ed ai droni della CIA, ti praticano un significativo sconto dello 0.000000000001% a fronte di un modico adeguamento delle tariffe generali del 10% è quantomeno probabile che il disegno di legge goda di corsia preferenziale e sia votato addirittura per acclamazione dagli eletti dal popolo. Salam
In caso contrario cioè se globalmente ci fossero svantaggi per le compagnie assicurative il disegno di legge andrebbe attentamente discusso vagliato ed emendato con la stessa priorità di quello del senatore Domenico Scilipoti (PdL) che con il ddl n. 174 chiede al Parlamento “Disposizioni per il ripristino della sovranità monetaria dello Stato italiano nel rispetto dei trattati internazionali“ o di quello di Giovanni Burtone (Pd) per l'"attribuzione della denominazione di ‘Città nazionale del presepe’ al Comune di Grassano"……….Ghigno diabolico
JamesLayman - Ven 27 Feb 2015, 16:31
Oggetto:

Il vero problema del ddl concorrenza forse è più nel fatto che vieta alle Regioni "di introdurre norme discriminatorie a carico dei nuovi entranti": in pratica, non si potrà più imporre ai distributori di diversificare l'offerta con il metano o il Gpl. Ma non voglio andare OT! Occhiolino
mascalzone67 - Sab 25 Apr 2015, 17:37
Oggetto:

È utile sapere che... dal primo luglio stop agli attestati di rischio cartacei...

I vantaggi arriveranno solo dalla smaterializzazione degli attestati di rischio, i documenti che riportano la classe bonus malus e i sinistri causati negli ultimi anni e sono da esibire alla compagnia che si sceglie al posto della precedente. Le novità scatteranno il 1° luglio e non consisteranno tanto nella possibilità di vedere il proprio attestato sul web o addirittura sui social network: l'utilità sostanziale della smaterializzazione consiste nel fatto che la nuova compagnia ricaverà da sé l'attestato, consultando la banca dati Ania, che quindi avrà valenza ufficiale (infatti le compagnie che non la alimenteranno saranno sanzionate). Così diminuiranno le frodi assuntive, che si hanno quando un cliente falsifica l'attestato per ottenere una classe migliore. Resterà un “buco” per i sinistri degli ultimi tre mesi; Ivass e compagnie stanno lavorando per arrivare a censire anche quelli.
L'attestato di rischio telematico conterrà non più solo il nome del contraente, ma anche quello del proprietario del mezzo. Così dovrebbe essere più difficile “barare”, per esempio dichiarando che il contraente risiede in una provincia dove si paga meno.
Poca importanza avrà invece la smaterializzazione del contrassegno, che dovrebbe scattare dal 18 ottobre: l'assenza del documento sul parabrezza non faciliterà i controlli su strada, che si vorrebbe sostituire con quelli automatici a distanza.
ak - Sab 25 Apr 2015, 17:52
Oggetto: Furbetti del tagliandino

imho semplicemente li eliminerà: le pattuglie <strike> se ne sbatteranno bellamente</strike> lasceranno in toto l'adempienza del controllo ai sistemi automatici risparmiando tempo.

Siccome pare che in Italia ci siano 4 milioni di auto circolanti e non assicurate su 34, sarebbe bello se tutto cio' portasse ad uno sconto sui premi polizza di almeno il 7/8%... chissà perchè pero' non sono tanto fiducioso che cio' accadrà.
Spazientito
mascalzone67 - Sab 25 Apr 2015, 19:14
Oggetto:

Anche il contrasto ai "furbetti" della provincia potrà contribuire all'abbassamento delle tariffe. Così finirà anche questo nomadismo automobilistico a scapito degli onesti.
ak - Sab 25 Apr 2015, 19:25
Oggetto:

Oh, bè: il Car Sharing di Bologna ha le auto immatricolate con una società di leasing/NLT in Val d'Aosta...
palerider - Lun 27 Apr 2015, 11:15
Oggetto:

Il furbetto della provincia è sorpassato. Oggi si porta l’ immatricolato bulgaro che fa fine e non impegna….Arrabbiato
alessiom - Lun 27 Apr 2015, 11:27
Oggetto:

Con tutto il rispetto per i bulgari, ma non sarebbe piu' fine se l'auto avesse la targa del Principato di Monaco? Oltretutto sarebbe pure extracomunitaria, quindi piu' rara.
ak - Lun 27 Apr 2015, 11:34
Oggetto:

Tranqui: le compagnie di NLT ti immatricolano l'auto dove vuoi, anche all'estero, aprono apposta delle sedi ove più conviene.
mascalzone67 - Lun 27 Apr 2015, 11:49
Oggetto:

Ecco il comunicato ufficiale IVASS:

Relativamente all’attestato di rischio sono state illustrate le principali innovazioni che riguardano:
- la specifica della tipologia del danno liquidato (persone, cose, misto);
- la consegna dell’attestato per via telematica;
- l’obbligo dell’alimentazione della Banca dati da parte delle imprese;
- l’acquisizione diretta dell’attestato in via telematica da parte dell’impresa in sede di stipula del contratto.
Le principali finalità sono quelle:
- della semplificazione, mediante ricorso all’innovazione tecnologica in luogo della produzione cartacea;
- dello snellimento del processo assuntivo del ramo r.c.auto;
- della creazione di uno strumento di deterrenza alle frodi collegate con la falsificazione degli attestati di rischio cartacei.
I contraenti saranno informati delle novità mediante una lettera che le compagnie avranno l’obbligo di trasmettere al domicilio degli stessi alla scadenza del contratto. Avranno inoltre la possibilità di verificare la classe di merito maturata direttamente sul sito web della compagnia, nella parte loro dedicata; ovvero di ottenere, su richiesta, una ulteriore modalità di trasmissione telematica (e-mail, app di messaggistica, social network, ecc.), tra quelle offerte dalla compagnia.
Coloro che, non avendo familiarità con la tecnologia, non siano in grado di acquisire l’informativa sulla propria classe di merito CU, avranno la possibilità di recarsi dall’intermediario che ha emesso il contratto per richiedere la stampa dell’attestato che, si ribadisce, ha mero scopo informativo e non potrà essere utilizzato per la conclusione di un altro contratto. Per la conclusione di un nuovo contratto, l’intermediario dovrà sempre acquisire l’informazione sulla classe di merito dalla Banca dati degli attestati.
Il Regolamento rappresenta solo la prima fase di realizzazione del progetto “dematerializzazione dell’attestato di rischio”. Al fine di evitare gli arbitraggi regolamentari, e di ulteriore contrasto delle frodi, è prevista una seconda fase che consentirà di passare dall’attestato “statico” all’attestato “dinamico” così da renderlo più efficace per il contrasto dei fenomeni elusivi e più coerente alle norme comunitarie.

(19 maggio) Iniziativa ufficiale IVASS sulla salvaguardia dei diritti acquisiti dagli assicurati su rc auto gratuita.

http://www.ivass.it/ivass_cms/docs/F1433/lettera_%20polizze_%20gratis.pdf

http://www.ivass.it/ivass_cms/docs/F2122/avvertenze_consumatori.pdf

(21 maggio) Ecco il regolamento ufficiale IVASS (in vigore dal 1° luglio 2015)

Regolamento n°9 del 19 maggio 2015

Regolamento recante la disciplina della banca dati attestati di rischio e dell'attestazione sullo stato di rischio di cui all'art.134 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n°209 - Codice delle assicurazioni private - Dematerializzazione dell'attestato di rischio.

http://www.ivass.it/ivass_cms/docs/F12491/REGOLAMENTO%20N.%209-2015%20-%20DEMATERIALIZZAZIONE%20ATTESTATI%20DI%20RISCHIO.pdf

Post contigui accorpati: rileggi attentamente l'art. 2p del Regolamento! Admin ariosto
mascalzone67 - Mar 23 Giu 2015, 20:08
Oggetto:

Leggendo la relazione del Presidente dell'Ivass, ho trovato questa affermazione:
"Un assicurato su sei ha cambiato compagnia. La mobilità dei clienti tra una compagnia e l'altra, è aumentata esercitando una «pressione forte al ribasso dei prezzi: un assicurato su sei ha cambiato compagnia lo scorso anno, spuntando una riduzione di prezzo pari in media al 22% rispetto al contratto precedente». Chi è rimasto alla propria compagnia, ha precisato inoltre, ha beneficiato sì di una riduzione di prezzo ma solo del 5%."

Qualcuno dei forumisti conferma questa tesi oppure è una supercazzola?
mcpalls - Mar 23 Giu 2015, 21:41
Oggetto:

confermo confermo, e a Settembre forse cambierò ancora, ad Agosto si vedrá Sorriso
Eh poi alternando si riesce, spesso, ad usare convenzioni sconti che se già assicurati non si possono usare...Occhiolino
Piccolo esempio, l'anno scorso su groupon comprai un voucher per un' rca,non faccio nomi, a 2€, ma del valore di 50€. Occhiolino non valevole per rinnovi Triste , ma solo per nuove stipule.
gipi - Mar 23 Giu 2015, 22:20
Oggetto:

Confermo anch'io;se resti fedele vedi che tutti gli anni non riesci ad abbassare il costo della polizza ma se fai un piccolo incidenti subito ti alzano il premio dell'rca.L'unica maniera per risparmiare a questo punto è passare da una all'altra usufruendo degli sconti che fanno ai nuovi clienti.
mascalzone67 - Gio 2 Lug 2015, 20:19
Oggetto:

Questa notizia è una novità anche per me che leggo molto Ghigno

INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA R.C. AUTO: APPLICAZIONE AUTO PER DEMATERIALIZZARE IL MODULO DI CONSTATAZIONE AMICHEVOLE (CAI)
Digitalizzazione del Modulo di Constatazione amichevole
Il processo di dematerializzazione che sta interessando l’assicurazione auto non poteva non estendersi anche alla fase di denuncia del sinistro dove il tradizionale modulo cartaceo di constatazione amichevole d’incidente (CAI) sta per essere affiancato da un’applicazione per smartphone (compatibile con i più diffusi sistemi operativi), destinata a rappresentare il nuovo standard del modulo CAI in formato digitale.
L’Associazione ha progettato un’applicazione che a partire dal 1° gennaio 2016 potrà essere disponibile a tutti gli assicurati tramite un download gratuito dagli appstore.
Lo sviluppo di questa applicazione associativa “Modulo CAI-ANIA” si propone di conseguire i seguenti obiettivi:
a) compilazione guidata e semplificata del modulo CAI con evidenti miglioramenti sia dal punto di vista della qualità del dato che dei tempi di compilazione;
b) gestione elettronica della notifica del sinistro finalizzata all’abbinamento delle denunce ricevute dai diversi smartphone e ai controlli di congruenza dei dati riportati sul modello CAI (ad esempio verifica sulle coperture assicurative);
c) creazione dei presupposti per una riduzione degli oneri a carico delle imprese per l’acquisizione delle denunce di sinistro tramite intermediari o call center e riduzione dei costi amministrativi legati alla gestione dei moduli cartacei (archivio, gestione documentale, indicizzazione);
d) acquisizione delle foto dei danni ai veicoli nell’immediatezza del sinistro con evidenti vantaggi in materia di antifrode.
Il progetto di digitalizzazione del modulo CAI prevede, oltre all’applicazione per la compilazione della denuncia di sinistro, anche un servizio associativo sul quale verranno canalizzate tutte le denunce digitali per la loro validazione ai fini della gestione del sinistro CARD secondo la procedura cosiddetta "CAI 2", vale a dire quella applicabile ai moduli di constatazione amichevole sottoscritti da entrambi i conducenti.
Grazie a questo servizio potrà essere superato il vincolo della sottoscrizione della denuncia di sinistro che, anche con il ricorso alla firma digitale, porrebbe rilevanti limitazioni operative a un sistema che è invece ispirato alla semplicità di compilazione.
L’applicazione associativa può essere inoltre messa a disposizione delle imprese che, al di fuori della struttura di compilazione della denuncia di sinistro e della struttura di trasmissione dei flussi verso ANIA, possono aggiungere una serie di servizi di fidelizzazione del cliente (ad esempio carrozzerie convenzionate).
L’utilizzo dell’applicazione presuppone che entrambi i conducenti coinvolti nel sinistro:
– abbiano scaricato l’applicazione sul proprio smartphone;
– siano in possesso di un QR code rilasciato dall’impresa assicuratrice in sede di stipula o di rinnovo del contratto r.c. auto.
La compilazione del modulo digitale verrà effettuata da uno dei due conducenti e trasferita online, tramite un sistema centralizzato, all’altro smartphone che potrà condividerla o contestarla.
L’acquisizione di gran parte delle informazioni necessarie per la denuncia di sinistro sarà automatica con evidenti riduzioni dei tempi di compilazione. L’applicazione prevede infatti le seguenti tecnologie, che oltre ad abbreviare i tempi di compilazione della denuncia di sinistro, mirano a prevenire un utilizzo improprio dell’applicazione.
– Il geolocalizzatore consente la compilazione automatica dei dati relativi a data e luogo del sinistro;
– la lettura del QR CODE, che ogni impresa apporrà nelle quietanze rilasciate agli assicurati in occasione del pagamento del premio r.c. auto annuale o della rata di premio r.c. auto infrannuale, consentirà l’acquisizione automatica dei dati del veicolo e della polizza;
– la fotocamera integrata nell’applicazione obbligherà l’assicurato a fotografare nell’immediate zia del sinistro i danni subiti da entrambi i veicoli. L’applicazione dispone inoltre di telecamera per effettuare dei “micro-filmati” post sinistro;
– la compilazione manuale della denuncia digitale si limiterà pertanto all’indicazione della targa del veicolo di controparte, dei dati del conducente (solo se diverso dal contraente o dal proprietario) e di quelli di eventuali testimoni;
– cliccando su una delle 17 casistiche di sinistro di cui all’allegato A del D.P.R. 254/2006 attuativo della procedura di risarcimento diretto verrà indicata la dinamica del sinistro. Il sistema fornirà degli alert in caso di dinamica incompleta (nessun campo compilato) o non coerente (indicazione di più casistiche);
– il modulo, una volta compilato, verrà trasmesso in tempo reale a un server centrale che attribuisce un codice unico all’evento e lo inoltra sull’applicazione dell’altro conducente che disporrà di un’ora di tempo per fornire i seguenti riscontri:
• accettazione della dinamica del sinistro tramite foto del proprio QR CODE. In questo
caso l’ANIA, verificata la regolarità delle coperture assicurative, provvederà a certificare il sinistro secondo la tipologia CARD CAI 2. L’impresa che assume la gestione del sinistro potrà quindi avviare la trattazione del danno e denunciare secondo i flussi tradizionali il sinistro al sistema informatico CARD;
• contestazione della dinamica descritta dall’altro conducente. In questo caso il sinistro è gestibile solo secondo la procedura CARD CAI 1. L’utente in disaccordo potrà a sua volta proporre una nuova compilazione del modulo digitale secondo la propria versione delle circostanze del sinistro;
• assenza di risposta entro il lasso di tempo prestabilito. Anche in questo caso il sinistro è gestibile esclusivamente secondo la procedura CARD CAI 1.
Trascorso il lasso di tempo a disposizione dell’altro conducente per riscontrare la constatazione amichevole digitale, il sistema genererà un flusso verso entrambe le imprese interessate se la dinamica è stata accettata oppure solo nei confronti di quella che presta la copertura assicurativa al contraente che ha denunciato il sinistro.
mcpalls - Gio 2 Lug 2015, 20:36
Oggetto:

secondo me, il tutto nasce per il punto c). Risata a crepapelle
Per il resto spero di non doverla mai usare Ghigno
omobono - Mar 7 Lug 2015, 09:24
Oggetto: RCA auto a basse emissioni

Ciao,
ho scoperto che una onlus della mia zona, che promuove le buone pratiche di risparmio energetico, dispone di un gruppo di acquisto di polizze RC Auto a basse emissioni (elettriche, ibride, metano e gpl).

Ho fatto un preventivo ed effettivamente, per la mia Panda Twin Air Natural Power, il premio mi sembra molto vantaggioso.

Se qualcuno è interessato fornisco volentieri in privato i riferimenti.

Ah, si tratta di una segnalazione assolutamente disinteressata.

Mi potreste inoltre indicare se siate a conoscenza di altre iniziative simili?

Alessandro
mcpalls - Mar 7 Lug 2015, 09:52
Oggetto:

più conveniente dei preventivi dei comparatori online?
Dai quali bisogna, secondo la compagnia, sottrarre altre % di sconto in base alle singole campagne promozionali?
Tipo Feltrinelli per geniallyod?
omobono - Mar 7 Lug 2015, 10:02
Oggetto:

Sinceramente si, anche confrontata con offerte "per nuovi clienti" (non di rinnovo) e con promozioni varie.

Per la mia Panda Twin Air Natural Power (Treviso, sono in classe 1, ma non da moltissimo... ho 39 anni!) con le seguenti garanzie:

guida esperta (conducente sempre sopra i 26 anni)
massimali 6mln
rinuncia alla rivalsa per guida in stato di ebbrezza o patente scaduta
tutela legale

mi fanno 214 euro

Da tenere presente che non si tratta di un bonus benvenuto.

Mi sembra bene.
Alessandro
mcpalls - Mar 7 Lug 2015, 10:15
Oggetto:

si buono... Ghigno a fine agosto ti contatto
palerider - Mar 7 Lug 2015, 10:56
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:
Questa notizia è una novità anche per me che leggo molto Ghigno

INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA R.C. AUTO: APPLICAZIONE AUTO PER DEMATERIALIZZARE IL MODULO DI CONSTATAZIONE AMICHEVOLE (CAI)
Digitalizzazione del Modulo di Constatazione amichevole
Il processo di dematerializzazione che sta interessando l’assicurazione auto non poteva non estendersi anche alla fase di denuncia del sinistro dove il tradizionale modulo cartaceo di constatazione amichevole d’incidente (CAI) sta per essere affiancato da un’applicazione per smartphone (compatibile con i più diffusi sistemi operativi), destinata a rappresentare il nuovo standard del modulo CAI in formato digitale........


E se un poverocristo viene a schiantarsi contro di me che non ho lo smarfòn il processo di dematerializzazione viene ad interessare anche il risarcimento??? Ghigno diabolico Ghigno diabolico Ghigno diabolico
CleonII - Mar 7 Lug 2015, 11:43
Oggetto:

Complimenti alla suddetta Onlus!
gasato2 - Dom 9 Ago 2015, 09:10
Oggetto:

Scusate se mi intrometto sulla questione garanzie Sorriso
Siccome sarà la mia prima auto nuova dovrò anche cominciare a preoccuparmi in caso di furto/rapina purtroppo in campania abbiamo anche questo triste primato Triste
Mi pare di capire che sia leon che octavia danno solo un anno di furto/incendio.

Voi usate antifurto satellitare ? Ritenete che siano efficaci ? Chi li usa può anche evitare l'assicurazione furto/incendio ?

Indubbiamente la cosa che più mi preoccupa nell'acquistare una macchina da 20k è che qualcuno fresco fresco mi sfili da sotto quello che io mi sono sudato in anni di lavoro.

Voi come vi difendete ?
Grazie mille
ciao

Il cross-posting (inserire il medesimo messaggio in più discussioni) non è consentito! Admin
mdlbz - Dom 9 Ago 2015, 09:26
Oggetto:

L'assicurazione esula dal discorso garanzia.

Se te la offrono gratis per un anno, quindi come "benefit", controlla comunque se non ci siano franchigie (cioè importi che rimangono a tuo carico in caso di "sinistro").

L'antifurto satellitare serve per ridurre l'importo da pagare (non a non pagarlo, salvo che non ci siano oggi assicurazioni che non ti facciano pagare nulla). Poi ci sono soluzioni come questa.

Altro deterrente è la marchiatura dei vetri dell'auto.
gasato2 - Dom 9 Ago 2015, 15:45
Oggetto:

Scusa la mia ignoranza in materia ma l'antifurto satellitare non serve a rintracciare e quindi recuperare l'auto in caso di furto/rapina ? In tal caso a cosa servirebbe l'assicurazione ?

grazie
ciao

Osservavo il prodotto che mi hai linkato, cosa cambierebbe da questo:

http://www.amazon.it/CARCHET-Tracker-Localizzatore-Satellitare-Antifurto/dp/B00E1CGX7C/ref=cm_cr_pr_product_top

La differenza nel costo è dovuta semplicemente alla qualità del prodotto o hanno funzioni differenti ? Servono entrambi per tracciare la posizione del dispositivo ?

Ma poi, con la sim cosa si paga, solo il costo dei messaggi quando li invia ?

Ciao

Post contigui accorpati! dai una rilettura al regolamento viste le varie infrazioni che hai fino a qui commesso! Admin spina

gasato2 - Dom 9 Ago 2015, 16:53
Oggetto:

OK scusami.
mdlbz - Dom 9 Ago 2015, 21:47
Oggetto:

gasato2 ha scritto:
Scusa la mia ignoranza in materia ma l'antifurto satellitare non serve a rintracciare e quindi recuperare l'auto in caso di furto/rapina ? In tal caso a cosa servirebbe l'assicurazione ?


Oddio, è semplice: se hai solo l'antifurto satellitare, in caso di furto o trovi l'auto oppure... stai seduto con un pugno di mosche in mano.

L'assicurazione prevede un premio e ovviamente, in caso di sottrazione, l'assicurazione ti rimborserà il valore attuale dell'auto. Per questo motivo si paga il premio. Sono due cose completamente differenti.

gasato2 ha scritto:
La differenza nel costo è dovuta semplicemente alla qualità del prodotto o hanno funzioni differenti ? Servono entrambi per tracciare la posizione del dispositivo ?

Ma poi, con la sim cosa si paga, solo il costo dei messaggi quando li invia ?


Devo essere sincero: non lo so. Ma opterei senza se e senza ma per una polizza assicurativa con antifurto satellitare anche perché il premio da pagare di solito si riduce e non di poco. Le soluzioni "fai da te", come riferito sopra, servono a pochino se poi l'auto per ragioni varie non la recuperi. Se fosse già all'estero, cosa fai? Ci corri dietro? Ingaggi qualche contractor? Sorriso
gasato2 - Lun 10 Ago 2015, 13:36
Oggetto:

Beh siccome vivo a Napoli per arrivare all'estero gli servirebbero almeno 6/7 ore e la possibilità che me ne accorga con tutto questo ritardo sono veramente ridotte a parte in alcuni casi abbastanza occasionali Sorriso

Mi è perfettamente chiara la differenza antifurto satellitare/furto incendio, la questione che volevo porre era, un antifurto satellitare garantisce il recupero della macchina al 100% ? Se così fosse converrebbe più l'antifurto che l'assicurazione, no ? Siccome io non ho mai avuto nessuna delle due non saprei nemmeno paragonarne i prezzi ma sicuramente qui a Napoli saranno entrambi ben al di sopra della media nazionale.

A parte l'opinione in se, mi dite voi se li avete scelti, per cosa avete optate e quanto vi costa l'anno ?

grazie ancora
ciao
palerider - Dom 16 Ago 2015, 17:52
Oggetto:

Punto primo: se te la vogliono fregare te la fregano. Le auto di pregio, volessi mai comprarti la mercedes E a metano, vengono caricate su un camion cassonato in metallo e svaniscono dal satellite trasportate in luogo sicuro sotto una soletta di cemento armato, e poi pacificamente depurate dell’ antifurto satellitare, insieme alle targhe e ai numeri di telaio qualora siano destinate a paesi dove queste minuzie vengono controllate. A volte neanche lo tolgono ma io non andrei in Transnistria a recuperarmi la macchina se il satellite mi dicesse che è lì…….Ghigno E’ un deterrente, ma costa, e bisogna vedere se vale la pena.
Punto secondo : ocio se ti danno RCA furto ed incendio aggratis per un anno perchè se hai già una macchina e una buona classe assicurativa, corri il rischio di perderla dopo un anno quando sarà nuovamente a tuo carico, e dover ripartire nella classe di ingresso……. Informati presso la tua attuale assicurazione RTFM!
sfratto - Lun 14 Set 2015, 21:53
Oggetto: Assicurazione

Ciao a tutti,

sono andato a fare un preventivo alla SARA per assicurare la nostra leon ST TGI.
Qui sotto vedete massimali e garanzie. Calcolate che sono di 1° classe e vivo a Bergamo.

<a href="http://www.imagebam.com/image/847655435663985" target="_blank"><IMG src="http://thumbnails114.imagebam.com/43567/847655435663985.jpg" alt="ImageBam - free image host"></a>

Voi cosa pagate per le vostre Leon?
mv1959 - Mar 15 Set 2015, 08:05
Oggetto:

Ma nel 2015 c'è ancora gente che va all'ufficio dell'assicurazione per farsi fare i preventivi (scritti a mano su un biglietto... mi sembra di essere negli anni 70' ...)? Quasi 900 € di preventivo? Ma in che classe sei?
Lo sai che con una semplice ricerca su Internet puoi trovare la compagnia che ti offre il contratto più economico? Qua per esempio: http://www.facile.it/assicurazioni-auto.html oppure
http://assicurazioni.segugio.it/assicurazione-auto.html
Pensa che io ho una Doblò 1.4 T NP e pago (in prima classe) 280 € all'anno.
Spero che il suggerimento ti sia utile. Ciao Figo!
palerider - Mar 15 Set 2015, 09:04
Oggetto:

Mah, io seguo la stessa strategia, al momento del rinnovo ravano uno pochino su Internet e mi son sempre trovato bene. Sono giusto giusto in fase di rinnovo e per adesso dovrei essere a 330 euri sul pegiottone. Devo comunque dire che finora i miei rapporti con le assicurazioni sono stati a senso unico, io pago e basta Triste . Spero che continui così perché vuol dire non fare incidenti, ma mi manca una parte importante dell’ esperienza assicurativa, cioè la riscossione….Figo!
Però fai attenzione alle garanzie: io ho RCA secca e solo carro attrezzi come optional no furto no cristalli no grandine, il suo preventivo, scritto sulla carta del formaggiaio, o via mail poco importa, ha anche furto , infortuni conducente ecc. Il pegiottone di otto anni a metano posso pure lasciarlo aperto, tanto non se lo fregano, se grandina me la tengo gibollata, ecc. Se avessi una macchinina nuova magari potrei essere più sofistico, Occhiolino e lui solo RCA secca sono 450 euri, mica 900…
La mia assicurazione non copre poi i guidatori sotto i ventisei anni, la sua forse si.
Poi mio figlio ha sedici anni. Quando ne compirà diciotto sono persuaso che come per magia i miei preventivi si impenneranno, anche se non prendesse la patente, e nonostante che non la possa guidare da neopatentato. Ghigno diabolico
Se poi l’amico sfratto è un giovin signore, paga la sua gioventù…. (detto tra noi preferirei pagare più cara l’ assicurazione e avere qualche anno di meno….Ghigno )
ak - Mar 15 Set 2015, 09:35
Oggetto:

450 € annuali di sola RC per una Leon in classe 1 non e' cosi alto, si puo' far di meglio e scendere imho anche a cavallo dei 350/360.
Sul resto non mi esprimo: il mio rapporto con le "compagnie" e' lo stesso di palerider: pago il men possibile di RC ed eventuale carro attrezzi e riga.
sfratto - Mar 15 Set 2015, 09:38
Oggetto:

purtroppo mi fanno solo biglietti volanti per incompetenza (o secondo me per strategia di mercato così non posso andare da un'altro a farmi fare un preventivo più basso senza un preventivo ufficiale).

Riguardo a facile.it danno l'80% assicurazioni on-line e io sinceramente voglio parlare a quattrocchi con le persone e non ripassarmi 8 pipotti che parlano al telefono.

Comunque in passato ho sempre fatto solo RCA con il mio vecchio fiesta e pagavo 320€ con infortunio conducente, per i primi 2 anni penso di mettere quasi tutte le garanzie poi vedrò.
plcko - Mar 15 Set 2015, 09:51
Oggetto: aLTRI ASPETTI BUROCRATICI

Giusto per dire la touran 1 classe da tre anni rca e infortuni conducente 300 euri semestrale ad Avellino .Su uno online me la offrono a 450 ANNUALE
ak - Mar 15 Set 2015, 11:37
Oggetto:

sfratto ha scritto:
purtroppo mi fanno solo biglietti volanti per incompetenza (o secondo me per strategia di mercato così non posso andare da un'altro a farmi fare un preventivo più basso senza un preventivo ufficiale).

E' un modo per fare un preventivo senza impegno e senza mettere nero su bianco chi l'ha fatto e poterlo smentire: se fossero <strike>incompetenti</strike> fessi te lo farebbero invece su carta intestata e potresti andare da un altro e metterli in concorrenza ufficiale.
mascalzone67 - Mar 22 Set 2015, 18:00
Oggetto:

Sempre leggiucchiando il disegno di legge sulla concorrenza, in via di approvazione, ho trovato una novità interessante:

Le imprese di assicurazione praticano uno sconto significativo rispetto al prezzo della polizza altrimenti applicato nel caso in cui l'assicurato contragga più polizze assicurative di veicoli in suo possesso e sottoscriva per ogni singola polizza una clausola di guida esclusiva.

Però anche questa non scherza:

2. Per i contraenti residenti nelle regioni con costo medio del premio, calcolato sulla base dell'anno precedente, superiore alla media nazionale, che non abbiano effettuato sinistri con responsabilità esclusiva o concorrente per un periodo pari ad almeno cinque anni e che abbiano installato il dispositivo di cui all'articolo 132-ter, comma 1, lettera b), del codice delle assicurazioni private, di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, introdotto dall'articolo 3, comma 1, della presente legge, l'IVASS stabilisce una percentuale di sconto minima tale da commisurare la tariffa loro applicata a quella media applicabile a un assicurato, con le medesime caratteristiche soggettive e collocato nella medesima classe di merito, residente nelle regioni con un costo medio del premio inferiore alla media nazionale, riferito allo stesso periodo.

Fra poco le polizze le regaleranno... Ghigno Ghigno
ak - Mar 22 Set 2015, 23:02
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:
(...)Le imprese di assicurazione praticano uno sconto significativo rispetto al prezzo della polizza altrimenti applicato nel caso in cui l'assicurato contragga più polizze assicurative di veicoli in suo possesso e sottoscriva per ogni singola polizza una clausola di guida esclusiva.

Sarebbe che se ho due auto e le assicuro entrambe con polizza con guida esclusiva devono farmi uno scontone perchè non posso guidarle contemporaneamente?
Ghigno
Peccato sia indicato genericamente "sconto significativo"...imho avrebbe senso se fosse indicato uno sconto minimo supplementare di minimo X%
Spazientito
mascalzone67 - Mer 23 Set 2015, 05:22
Oggetto:

Questo link spiega in modo dettagliato il disegno di legge:

http://documenti.camera.it/leg17/dossier/pdf/AP0029d.pdf

@Ak: è proprio così... ma c'è un piccola condizione: non interverrà "mamma IVASS" a definire la percentuale di sconto, quindi noi assicurati dovremo "menar le mani", cioè darci da fare con i vari preventivatori...
palerider - Mer 23 Set 2015, 08:17
Oggetto:

Però mi sembra una gran bischerata….Risata a crepapelle A parte me che giro con la macchina a metano e tengo il Testarossa in garage per i giorni di festa, normalmente anche se uno è intestatario di più macchine per mille motivi, pienamente leciti, una delle due la guida qualcun altro e quindi guida esclusiva al proprietario nisba Nein! .
Poi riflettendoci ‘sta clausola della guida esclusiva mi sembra anche una bischerata a prescindere dalla fattispecie. Se vado al ristorante con gli amici e mi sbronzo cado nel comma22 Ghigno :
se guido io l’ assicurazione ha la rivalsa perché sono in stato di ebbrezza; se guida un amico sobrio non sono assicurato perché ho la guida esclusiva. RTFM!
L’ unica esclusività che avevo sentito finora era esclusi i conducenti sotto i “x” anni, clausola che accetto pienamente visto che sia io che mia moglie abbiamo circa “2x” anni e il cucciolo grosso ne ha solo sedici…. Occhiolino
mascalzone67 - Dom 11 Ott 2015, 07:38
Oggetto:

A questo link si trova il DDL Concorrenza appena approvato dalla Camera:

http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/00940669.pdf
mascalzone67 - Dom 8 Nov 2015, 09:17
Oggetto:

Sono troppo arrabbiato per questione della riqualificazione delle mie bombole... e per questo ho preso carta e penna e ho scritto due righe alla mia assicurazione.

Gentile Ufficio Clienti, sono un vostro cliente possessore di una Citroen C3 a METANO. Brevemente desidero informarvi sulla nuova procedura di riqualificazione delle bombole in composito (tipo 4 o CNG4), secondo le modalità stabilite dalla circolare ministeriale 27/3/2015, prot. 7865 div3/H, e che obbliga i proprietari di queste auto a sottoporsi a tale operazione a partire dal 4° anno e successivamente ogni due anni.
Questa "riqualificazione" (preciso che non c'entra nulla con la revisione auto!) è molto costosa: io ho pagato 350€ per l'ispezione visiva delle bombole.
Nelle vostre condizioni contrattuali è scritto al punto 2.4 (Cause di esclusione e rivalsa della garanzia di responsabilità civile) che la garanzia non è operante qualora il veicolo non sia sottoposto a regolare revisione.
Di conseguenza, vista l'obbligatorietà della procedura, Vi chiedo di inserire nelle vostre clausole di esclusione la mancata operatività della garanzia in caso di omessa riqualificazione delle bombole in composito e di chiedere all'assicurato la copia dell'allegato ministeriale 1, documento che attesta la regolarità della riqualificazione.
La mia richiesta nasce dal fatto che in questo Paese vi sono due categorie di individui: i furbi e i fessi. Nella prima si trovano coloro che si credono estranei alle norme e nella seconda coloro che ottemperano a qualsiasi atto burocratico dello Stato e pagano profumatamente queste procedure.
Pertanto non vedo il motivo per cui i primi debbano essere equiparati ai secondi in caso di incidente e godere di una "protezione" abusiva.
Sono pronto a fornire i documenti in mio possesso che dimostrano quanto ho affermato.
Certo dell'attenzione porgo cordiali saluti.
luxoriginal - Dom 8 Nov 2015, 10:07
Oggetto:

Perdonami... ma non comprendo il senso della tua richiesta.
Mi pare di aver letto, non ricordo sinceramente dove, che ogni auto alimentata a metano non potrà mai superare la revisione se prima non sarà già stata sottoposta alla riqualificazione delle bombole..... Figuraccia Sbaglio??
mascalzone67 - Lun 9 Nov 2015, 20:28
Oggetto:

La mia auto ha fatto il percorso contrario: prima revisionata e poi riqualificata. Una volta superata la revisione, la vettura può circolare NON utilizzando il metano.
Quindi la mia richiesta implica la compresenza delle due operazioni per rendere operante la copertura assicurativa.
luxoriginal - Mer 11 Nov 2015, 08:41
Oggetto:

Si vero.....forse non ho pensato bene al fatto che la maggior parte delle auto a metano.... non è monovalente.... perdonami, il mio discorso è valido solo per quest'ultime! Occhiolino
mascalzone67 - Mer 10 Feb 2016, 13:38
Oggetto:

L'angolo del buonumore...
Se si decide di cambiare compagnia assicurativa per la propria polizza Rc Auto, non si rischierà più di vedersi retrocessi nella classe di merito - e quindi di pagare un premio più alto - perché nuovi clienti.
Lo prevede un emendamento al disegno di legge sulla Concorrenza, approvato in commissione Industria al Senato, che punta a rendere omogenee le tariffe a parità di classe: cambiando compagnia non si manterrà la macroclasse (da 1 a 14), ma anche la sottoclasse.

Addio concorrenza... Ghigno
calvax - Lun 17 Ott 2016, 18:55
Oggetto:

Buona sera, ho letto un po' di pagine di topic ma non tutte, e non ho trovato risposta al mio dubbio.

Ho una punto evo trasformata aftermarket a metano.

Ho appena fatto il collaudo e quindi e' stato annotato sulla carta di circolazione che ho l'impianto a metano.

Ho chiamato la mia compagnia assicuratrice RC (non so se posso dire il nome, nel dubbio non lo dico) e mi ha fatto un discorso un po' vago, nella pratica mi ha fatto intendere che....

"se l'auto e' nata a benzina non c'e' bisogno di cambiare niente nel contratto assicurativo anche se e' stato messo il metano aftermarket... pero' se proprio vuole che nella polizza venga inserita la nota che e' stato messo l'impianto a metano, possiamo metterla, ma il premio potrebbe aumentare"


Questa cosa non mi torna affatto.

Cioe' lo capirei se me lo dicesse un amico "l'auto e' coperta da RC anche con l'impianto a metano senza bisogno di dirgli niente, capisci amme'..." ma che sia proprio l'impiegato della compagnia a suggerirmi la soluzione "capisci amme' aumma aumma" mi puzza.... visto che oltretutto me l'han detto a voce e non per iscritto. Non vorrei che poi, in caso di sinistro grave (con sequestro dell'auto da parte del Pubblico Ministero e relativa perizia) o, peggio, in caso di incendio, la compagnia assicurativa venisse fuori con "hai messo il metano senza disci niente, TAAAAC RIVALSA ASSICURATIVA / i danni non sono coperti"

Cioe' non vorrei che l'assicurazione fosse in malafede (e a questo punto non posso piu' dirvi il nome della compagnia) e mi dicesse una sorta di "stai sereno" di renziana memoria cioe' "stai sereno senza comunicarci nulla del metano" sapendo benissimo che cosi' continuo a pagare il premio assicurativo inutilmente perche' in caso di sinistro non coprirebbero il danno.

Che ne pensate? e' vero che non e' necessario comunicare niente o e' meglio se aggiorno il contratto assicurativo?
bestia - Lun 17 Ott 2016, 19:31
Oggetto:

Teoricamente tu deve dare il numero di targa di un veicolo, al quale corrisponde un libretto di circolazione con i dati dello stesso.
Quindi in mia opinione, non sei tenuto a comunicare il tipo di alimentazione,
ma la targa e comunque non può essere una clausola valida per far rivalsa da parte delle assicurazioni.
questo in teoria
calvax - Lun 17 Ott 2016, 19:36
Oggetto:

bestia ha scritto:
Teoricamente tu deve dare il numero di targa di un veicolo, al quale corrisponde un libretto di circolazione con i dati dello stesso.


Questo quando fai il contratto.

Ma se il metano lo metti a meta' anno assicurativo, loro non e' che ogni giorno rifanno la visura sulla tua targa per vedere se ci sono state modifiche.
bestia - Lun 17 Ott 2016, 19:42
Oggetto:

Ma non hai cambiato auto, hai cambiato solo alimentazione, e tutto riportato nella carta di circolazione, che è la stessa, ma solo aggiornata con la nuova alimentazione
ariosto - Lun 17 Ott 2016, 19:42
Oggetto:

calvax ha scritto:
Che ne pensate? e' vero che non e' necessario comunicare niente o e' meglio se aggiorno il contratto assicurativo?

Controlla se nelle condizioni generali della tua polizza sia presente una clausola di questo genere:

Citazione:
Il Contraente deve dare comunicazione scritta all’Impresa di ogni aggravamento del rischio

Il montaggio di bombole di metano compresso costituisce senza alcun dubbio un aggravamento del rischio che deve essere segnalato.
calvax - Lun 17 Ott 2016, 19:46
Oggetto:

Quote inutile eliminato: rileggi attentamente l'art. 2n del Regolamento! Admin ariosto

Forse un rischio di aggravamento di incendio... ma per quanto riguarda gli incidenti mi sfugge perche' avere il metano comporti un maggiore rischio di fare un'incidente Spazientito ... il gas va nel motore, mica lo sniffo io prima di guidare.... Risata a crepapelle e comunque non ha un'effetto stupefacente Risata a crepapelle Risata a crepapelle
mascalzone67 - Lun 17 Ott 2016, 19:50
Oggetto:

Il fascicolo della mia assicurazione dice così:

Il Contraente o l’Assicurato, in fase di stipula del contratto, deve rendere le dichiarazioni richieste in maniera assolutamente esatta. Le dichiarazioni inesatte o le reticenze del Contraente o dell’Assicurato in merito ai dati che contribuiscono a determinare il premio di polizza o circostanze che influiscono sulla valutazione del rischio, possono comportare la perdita totale o parziale del diritto all’indennizzo o alla copertura o comunque dar luogo agli effetti di cui agli artt. 1892, 1893, 1894 C.C.
A titolo di esempio, tali dichiarazioni potrebbero riguardare il luogo di residenza del proprietario/assicurato (comune, provincia) o caratteristiche tecniche del veicolo (alimentazione).
Il Contraente è tenuto a comunicare immediatamente alla Compagnia ogni variazione dei dati inizialmente dichiarati e comunque ogni mutamento che possa comportare un aggravamento del rischio.
palerider - Mar 18 Ott 2016, 11:11
Oggetto:

calvax ha scritto:
Forse un rischio di aggravamento di incendio... ma per quanto riguarda gli incidenti mi sfugge perche' avere il metano comporti un maggiore rischio di fare un'incidente Spazientito ... il gas va nel motore, mica lo sniffo io prima di guidare.... Risata a crepapelle e comunque non ha un'effetto stupefacente Risata a crepapelle Risata a crepapelle

Beh, “aggravamento del rischio” è un termine forse un pochino tennico assicurativo Occhiolino. Come giustamente hai detto non è che il gas te lo sniffi, e si tratta di buon sano metano, mica Nox. Però da un altro punto di vista tu hai installato sulla tua vettura degli arnesi che hanno un certo valore ed in caso di urto possono essere danneggiati. OK se becchi una botta tale da danneggiare delle bombole de fero aftermarket non dovresti più avere problemi di NESSUN genere Scongiuri , ma una botta anteriore può sfasciare centraline anche senza tragiche conseguenze. Questo comporta che i danni potenziali da risarcire siano superiori alla tua macchina senza impianto a metano….
Stiamo però a parlare di peanuts, come pure noccioline dovrebbero essere le variazioni di costi a fronte dell’ iscrizione sulla polizza della variazione; anche se con le assicurazioni non si può mai dire. A fronte di un mio errore nel segnalare il mio CAP all’ assicurazione ho fatto presente la cosa. Pronta variazione grazie per la segnalazione, 26 euri e 78 cents per il disturbo (su 364 di RCA all’ anno!) Ghigno diabolico .
Comunque visto che ogni anno in sede di rinnovo ravano sulle assicurazioni online per spuntare due euri di risparmio Firulì...firulà.... , alcune assicurazioni chiedono l’ alimentazione a metano ed applicano a parità di tutto meno di dieci euri di extra (mi son tolto la curiosità), altre assicurazioni neanche lo chiedono.
In sede di stipula del contratto il ragionamento è che chi ha la macchina a metano fa più chilometri quindi il rischio è più elevato. Niente comunque al confronto dell’ età….
Quando ho saputo quanto costa l’ assicurazione per un diciottenne ho personalmente scacciato Satana che in cambio della mia animaccia mi proponeva l’ eterna gioventù……Ghigno
calvax - Mar 18 Ott 2016, 13:38
Oggetto:

Un momento, tu parli di "aggravamento del rischio" per me, non verso gli altri.
A parte che prima che si rompa la bombola si rompe tutto il resto dell'auto Risata a crepapelle Risata a crepapelle Risata a crepapelle ma dei danni a me in caso di incidente con ragione mi interessa poco; cio' di cui ho paura, invece, e' la rivalsa assicurativa in caso di incidente con colpa.... mettiamo che investo un dentista che diventi invalido e incapace di esercitare e debba risarcirlo di 2 milioni di euro e l'assicurazione dica "carissimo, avevi il metano e non ce lo hai detto.... esercitiamo la rivalsa e i due milioni devi pagarli tu".... magari con un perito dimostrano pure che il peso della bombola ha allungato gli spazi di frenata (falso perche' anche con la bombola il peso dell'auto deve comunque rientrare entro i limiti... e poi guidare da solo con la bombola e' come guidare con un paio di passeggeri senza bombola).
mascalzone67 - Ven 2 Dic 2016, 08:42
Oggetto:

Ad essere automobilisti prudenti non paga... Arrivato il preventivo della mia assicurazione: + 20 € sul premio base anche in assenza di sinistri e prima classe da una vita (assicurativa)! Chiedo a qualche lettore di questo forum se ha "avvertito" l'aumento in questi mesi... Tanto per non piangere da solo Risata a crepapelle
@ak: per evitare di evolvere di malus ho inserito nella polizza la garanzia bonus protetto...
ak - Ven 2 Dic 2016, 08:56
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:
Ad essere automobilisti prudenti non paga... Arrivato il preventivo della mia assicurazione: + 20 €
(...)

Eh... prova a fare un sinistro con colpa e a salire di un paio di classi: i 20 € li vedi con il binocolo.
maxstilo - Mer 25 Gen 2017, 13:40
Oggetto:

http://www.leggioggi.it/2017/01/24/rc-auto-metano-assicurazioni-rc-auto/
Secondo voi ha ragione l'Ania sostenendo che le auto alimentate a gpl o metano percorrono molti più km? O i produttori di impianti a gas che, dati alla mano, sostengono che i metanisti/gipiellisti percorrono circa 15 mila km annui?
Un rincaro del 21% mi sembra assurdo e non si trovano riscontri in altri articoli che trattano l'argomento. O si tratta di bufala o non saprei, anche perchè da molto tempo si dichiara la percorrenza annua chilometrica e la tariffa varia in base a questa dichiarazione, potrei per assurdo percorrere 100mila km anche a benzina non dovendo scegliere per forza gasolio o gpl o metano. Altri articoli più "vecchiotti" parlano di differenze di pochi euro tra le assicurazioni di auto alimentate a gas rispetto alla sola versione benzina. Se fosse vero l'articolo si penalizzerebbero i carburanti alternativi e meno inquinanti.
palerider - Mer 25 Gen 2017, 14:53
Oggetto:

maxstilo ha scritto:
...si dichiara la percorrenza annua chilometrica e la tariffa varia in base a questa dichiarazione,...
“onestamente”, anche se mai parola fu usata in contesto più improprio Ghigno diabolico , credo che la percorrenza “dichiarata” non sposti se non di pochi centesimi la tariffa. E’ infatti una dichiarazione, non è dimostrabile finchè non avremo la scatola nera sulla macchina, e comunque non costituisce un vincolo o un impegno per il futuro. FINORA ho fatto 5.000 km l’ anno, ma da Torino mi sono fatto l’ amante a Reggio Calabria e quindi ora ne faccio 5000 la settimana……Porco!
Se invece sia vera la “leggenda metropolitana” che le auto a gas fanno più km di quelle a benzina, a buon senso direi di si; se pago il sovrapprezzo dell’ impianto, e accetto le scomodità logistiche, lo faccio perché facendo un numero di km “elevato” all’ anno risparmio qualcosina o qualcosona rispetto sia alla benzina che al puzzolio. Se faccio pochi km col risparmio non ci pago l’ extra costo o lo pago in dieci anni quando il mondo sarà diverso. Però se i costruttori di impianti, che dovrebbero essere i più interessati a questi discorsi, sostengono il contrario, può anche essere che il ragionamento sia bacato. Sob...
Io di corposi aumenti dovuti al metano non ho avuto ancora alcuna prova. Potrebbe essere che le cose siano cambiate negli ultimi mesi, da quando ho versato il mio obolo e ravanato per vedere chi mi faceva mezz’euro in meno. In ogni caso se qualcuno vuole aumentare brutalmente la tariffa, è un contratto tra privati, pur riguardando un obbligo di legge, e i privati non hanno preoccupazioni ecologiche ma lavorano per guadagnare.
Se voglio aumentare l’ assicurazione a chi ha i capelli rossi, agli scapoli ma non alle zitelle, alle suore e non ai frati, posso proporlo tranquillamente agli interessati, in sede di rinnovo. Poi provvederà la dura legge del mercato ad asfaltarmi se i miei ragionamenti non sono fondati e le altre assicurazioni non seguono la mia strada. RTFM!
A meno che si creda al gomblotto con oscure sale di riunione di assicuratori incappucciati che nottetempo si accordano con giuramento solenne, per penalizzare tutti quanti alcune categorie…ma gli accordi tra disonesti generalmente han vita breve Occhiolino
bestia - Mer 25 Gen 2017, 18:13
Oggetto:

Sinceramente, ho appena rinnovato l'assicurazione.
Ed ho notato un rincaro che a mio avviso era eccessivo.
Ho provato a far altri preventivi e con grande stupore quasi si raddoppiava il premio rispetto alla proposta di rinnovo ricevuta dall'assicurazione in scadenza.
Il motivo non lo so, ma probabile che sia quello indicato.
La mia fortuna è stata che prima di passare al metano dal puzzolio, ho rinnovato per un mese, e solo dopo sostituito l'auto e spostato l'assicurazione senza differenze di prezzo.
MarcoP - Mer 25 Gen 2017, 18:28
Oggetto:

Io lo scorso anno ho avuto una maggiorazione di cento euri netti perché l'auto è a metano, da Allianz. Li per li non ho potuto reagire: dovevo ritirare l'auto appena acquistata, il pomeriggio stesso. Ovviamente alla scadenza mi sono rivolto altrove, con notevole risparmio. Ciao
jefff - Mer 25 Gen 2017, 19:55
Oggetto:

i km reali, con relativi sconti, si ottengono solo accettando la scatola nera.
maxstilo - Mer 25 Gen 2017, 20:29
Oggetto:

Sono circa 15 anni che mi oriento verso le compagnie assicuratrici on Line, principalmente per il basso prezzo e per la certezza di chiamare in qualsiasi momento e trovare riscontri.
Tutte le volte che faccio dei preventivi modificando il chilometraggio annuo, cambia sistematicamente la tariffa. Per le polizze in agenzia probabilmente la cosa non avviene. Leggendo le varie postille del contratto, si nota che in caso di false dichiarazioni la compagnia eserciterà la rivalsa nei confronti dell'assicurato, nel caso anche di modifiche alla vettura (modifiche alla centralina, componenti non omologati ecc ecc) e anche quando la falsa dichiarazione comporta un aggravamento del rischio (chilometraggi superiori al dichiarato, cambio residenza non comunicato in tempo ecc ecc), ovviamente anche nel caso di guida in stato di ebbrezza, sotto sostanze stupefacenti, revisione scaduta, patente scaduta (ma in questi casi spesso si paga la rinuncia alla rivalsa). Spesso per avere maggiori sconti si dichiara la guida esperta o esclusiva, ma nel caso di incidente da parte di un guidatore diverso o con meno di 26 anni la rivalsa varia dai 5000 euro a sinistro al limite massimo dei danni causati. Spesso non si leggono bene le varie clausole e ci si ritrova a dover vendere la propria casa per rimborsare i danni.
palerider - Gio 26 Gen 2017, 09:45
Oggetto:

Momento, non confondiamo le cose. La dichiarazione dei km annui è una DICHIARAZIONE, come ho già detto non è un vincolo per il futuro o un obbligo. Le assicurazioni, salvo casi particolari, non sono per un numero fisso di km, ma per un periodo di tempo fisso, durante il quale posso fare tutti i km che voglio RTFM!.
Non dichiaro all’ assicurazione quanti km avevo al 31/12 alle 24.00, quindi vorrei proprio vedere come si fa a dimostrare che ho fatto quest’ anno 500, 5000 o 50000 km Bla...bla... .
Visto che sei sulle polizze online prova a farti un paio di preventivi identici variando solo il numero dei km. Cambiano, ma di pochissimo....Occhiolino
Diverso, è il caso, e qui ti do ragione, con tutte le conseguenze da te espresse, delle guide esclusive, limitate ad una certa età, o delle modifiche al veicolo. Io facendo il contratto accetto dei vincoli e degli obblighi: non deve guidare mio figlio diciottenne, non devo modificare senza dichiararlo il veicolo ecc.
Se la mia macchina ha un impianto a metano e non lo dichiaro su richiesta, faccio falsa dichiarazione con tutte le conseguenze del caso. Se mio figlio guida violo un obbligo che mi sono assunto al momento della stipula del contratto…. Sob...
maxstilo - Gio 26 Gen 2017, 10:21
Oggetto:

http://www.6sicuro.it/blog-assicurazioni/assicurazione-dichiarare-i-km-percorsi-in-un-anno
Hai ragione sulla questione tariffaria, ho provato con genialloyd variando il chilometraggio annuo da 10000 km a 100mila km la tariffa aumenta di 27 euro, non sono pochi ma nemmeno molti, ho cercato di trovare i limiti tariffari andando da un estremo all'altro.
Comunque preferisco dichiarare sempre il vero, non vorrei mai avere problemi come descritti nell'articolo.
grandeporcello - Gio 2 Feb 2017, 15:16
Oggetto:

Ho un dubbio sulla polizza furto. Ho notato che assicurando un'auto nuova, il suo valore di mercato risultante dagli archivi delle compagnie, è maggiore del prezzo di acquisto. Comprensibile, vista la notevole discrepanza tra prezzo di listino e prezzo di acquisto, magari anche a seguito di sconto rottamazione.
Domanda: si può quindi assicurare il veicolo per un valore maggiore al prezzo di acquisto? In caso di furto, possibile che non chiedano la fattura?
spina - Gio 2 Feb 2017, 15:30
Oggetto:

Credo che si tratti di tabelle predefinite cui fanno riferimento e quindi non sono modificabili i valori. In aggiunta ci sono poi gli optional che possono essere dichiarati e quindi valorizzati.
pepo154 - Sab 4 Feb 2017, 02:44
Oggetto:

A me l'assicuratore ha chiesto la fattura dell'auto, ha segnato tutti i dati e mi ha assicurato il prezzo della fattura, proprio per questo motivo.
spina - Sab 4 Feb 2017, 03:36
Oggetto:

non so... Sob... io mi riferivo a quelle online
jefff - Sab 4 Feb 2017, 15:03
Oggetto:

Tenete presente che il costo delle polizze dipende da tanti fattori, ma semplificando all'estremo a mio parere ci sono i costi di 'sistema' (cioè i costi fissi di gestione dell'assicurazione), i costi di rischio (cioè la copertura del rischio reale) ed il marketing (pubblicità, tariffe speciali per attirare certe categorie, ecc).

Escludendo il primo e l'ultimo fattore, tendenzialmente penso che i guidatori a metano siano più prudenti della media, quindi abbiano un rischio minore, ma facciano più km della media, quindi abbiano un rischio maggiore.

Potendo calcolare i km reali (cosa che si può fare solo con la scatola nera, che peraltro può calcolare anche quanto si guida di notte, o persino le velocità medie e le accelerazioni), se fossi una compagnia che ignora il marketing ed ha dei macro dati che mi dicono che i metanauti fanno meno incidenti, tenderei ad offrire a parità di km reali un lieve sconto.

Non potendo calcolare i km reali (cioè se non ho un dispositivo che li certifica), tenderei a far pagare qualcosina in più ai poveri metanauti, perchè suppongo che in media facciano più km e quindi si espongano a maggiori rischi.
grandeporcello - Sab 4 Feb 2017, 18:41
Oggetto:

Anche alla ragazza è stata assicurata per il valore pagato. Il punto è che l'assicuratore non mi ha saputo fornire una risposta convincente. Anche se il valore risulti maggiore del prezzo di acquisto, mi sembra strano che si possa considerarlo per la polizza, potrebbe essere un assist per truffatori.
Pred_01 - Dom 26 Feb 2017, 08:32
Oggetto:

Io essendomi ormai convertito alle assicurazioni on line, ho da circa un mese stipulato contratto con quella che obbliga ad installare la "scatola nera", (l'ho scelta per via del miglior prezzo che mi ha offerto), il positivo della faccenda è che registrandomi al portale posso, di volta in volta, verificare il mio stile di guida e, di conseguenza, apportare i correttivi necessari affinché possa sperare in una riduzione di prezzo di polizza (max 25%), il prox anno.

Devo, altre si aggiungere che in fase di ricerca di preventivi, non ero favorevole a questa scelta, infatti a fronte di un costo di soli pochi euro in +, ero orientato per un'altra compagnia che non prevedeva l'installazione della "scatola", solo che poi a pochi giorni della stipula del contratto mi ha contattato il sito al quale avevo chiesto i preventivi, per dirmi che c'era stato un errore e che quel preventivo non era più valido; il nuovo preventivo riportava un importo significativamente diverso, da li la scelta per quella con la "scatola". Risata
OmgKllL - Dom 26 Feb 2017, 10:01
Oggetto:

anche io sono andato su una polizza che prevede l'installazione di quel dispositivo.

In ogni caso, anche senza sconti, era quella che mi offriva il rapporto tariffa/copertura più elevato.
grandeporcello - Dom 26 Feb 2017, 15:31
Oggetto:

pepo154 ha scritto:
A me l'assicuratore ha chiesto la fattura dell'auto, ha segnato tutti i dati e mi ha assicurato il prezzo della fattura, proprio per questo motivo.


Forse mi sono espresso male. Nel caso di riferimento, la vettura è stata pagata 12100 € (esclusi oneri finanziari), grazie alla rottamazione e allo sconto concessionario. Al momento della stipula della polizza, il valore risultante all'assicuratore era di circa 16000 €. Domanda: nel caso si fosse assicurata l'auto per 16000 €, quale importo sarebbe stato corrisposto in caso di furto?
palerider - Lun 27 Feb 2017, 09:52
Oggetto:

Ammetto che, nonostante una carta conoscenza acquisita del mondo assicurativo non so darti una risposta certa, per questo servirebbe un professionista del ramo Sob... . Da quanto ne so uno dei pilastri delle leggi assicurative è che l’ assicurazione non ti deve consentire di lucrare sull’ evento ma ripagare i danni da te effettivamente subiti. Quindi se hai pagato la macchina dodici k scordati di beccarne sedici se te la sgraffignano. Alt!
Comunque la rottamazione ai fini legali è una parte del pagamento, cioè tu hai dato un' auto, magari trainata col carro attrezzi, al concessionario che te l’ ha valutata un valore, quindi se hai avuto uno sconto per rottamazione è come se tu gli avessi dato una macchina normale da rivendere, e quanto hai avuto in cambio fa parte del prezzo da te pagato. Altro discorso ovviamente per altri sconti di qualunque natura Firulì...firulà....
Il mio dubbio è piuttosto relativo ad una vecchia voce da me udita che riguardava le sovrassicurazioni, cioè che se tu assicuri un bene che vale 12 per un valore di 16 non solo non ti do i 16 ma neppure i 12, perché a titolo di punizione ti detraggo i quattro che hai tentato di fregarmi e quindi te ne do 8 Arrabbiato .
Prima di strillare all’ infamia, innanzi tutto non prendere questa voce come oro colato, forse sbaglio Uhm... . Ricordati però che stai trattando con assicurazioni, cioè con gente che han cacciato dal braccio della morte per indegnità morale….Ghigno diabolico
pepo154 - Lun 27 Feb 2017, 10:13
Oggetto:

A me avrebbero dato il prezzo effettivamente pagato, quindi quello scontato.
cpaolo67 - Lun 27 Feb 2017, 13:17
Oggetto:

Io nel 2000 ho subito il furto di una Lancia K e l'assicurazione (Sara Assicurazioni) non volle né fatture né alcunché! Presero quattroruote è mi "proposero" il valore dell'usato riportato su quella rivista.
L'auto usata ha una sua valutazione di mercato NON per quanto l'hai pagata ma per quanto il mercato la valuta in quel momento.
Altrimenti se vinci un auto ad un concorso e te la fregano non dovrebbero pagarti!
grandeporcello - Lun 27 Feb 2017, 21:44
Oggetto:

Anche io penso sia così, infatti siamo stati forse ingenui ad assicurarla per il valore pagato, anche se l'assicuratore, conoscendoci, non ci ha fatto alcuno scoperto. Avrei voluto maggiorare un po', almeno per coprire gli oneri finanziari.
Giusto come riflessione, se così fosse, la cosa potrebbe fare gola ai truffatori seriali: compri un'auto, la dai a qualche amico ricettatore dopo pochi giorni e intaschi 4000 € in più. Mi sembra strano che le compagnie rischino tanto.
nemorfeo - Mar 28 Feb 2017, 18:12
Oggetto:

Che io sappia (ho chiesto a due amici assicuratori) é impossibile assicurare un'auto per un valore superiore al prezzo di acquisto. Le tabelle assicurative sono un vademecum generale, ma non l'unica cosa di cui tenere conto in caso di risarcimenti.
mefisto - Mar 28 Feb 2017, 19:20
Oggetto: Metano e assicurazioni

Una curiosità : più di una volta è successo che un deficiente partisse con la manichetta ancora attaccata (io stesso ho assistito una volta ad un episodio del genere) .
L’assicurazione dell’automobilista paga i danni o no ?
palerider - Mer 1 Mar 2017, 09:29
Oggetto:

Beh, che io sappia l’ imbecillità non è causa di rivalsa come la guida per categorie escluse o l’ ubriachezza… Ghigno Potrebbe essere un suggerimento per far costare meno le polizze “ l’ assicurazione ha il diritto di rivalersi se l’ incidente avviene a causa di conclamata idiozia del guidatore….”Risata a crepapelle
mascalzone67 - Ven 21 Apr 2017, 05:41
Oggetto:

Dopo aver letto questa circolare, molti di noi riterranno inutile alzarsi dal letto e andare a lavorare...

Ministero dell'Interno
Applicazione art. 193 C.d.S. a veicoli con immatricolazione di diverso Stato UE, continuativamente stazionanti nel territorio di competenza
(Circ. n. 300/A/2792/17/ 124/9 del 4 aprile 2017)

http://www.polizialocale.entionline.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16148:min-interno-circ-03-04-2017-n-300-a-2792-17-124-9-applicazione-art-193-cds-a-veicoli-con-immatricolazione-di-diverso-stato-ue-continuativamente-stanti-nel-territorio-di-competenza&catid=115:ministero-dellinterno&Itemid=632

http://www.polizialocale.entionline.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16155:la-copertura-assicurativa-presuntiva-per-i-veicoli-immatricolati-all-estero&catid=117&Itemid=792
markus - Ven 21 Apr 2017, 08:56
Oggetto:

E' incredibile. Sarà sicuramente una bufala. ...non può essere una notizia vera: Andrebbe a favore dei furbi e dei malviventi Pollice verso
mascalzone67 - Ven 21 Apr 2017, 10:16
Oggetto:

Purtroppo è terribilmente vera... il link con la scansione della circolare ufficiale non funziona, altrimenti non l'avrei postato... Ognuno lo apra e veda di persona:


http://www.asaps.it/58928-_ministero_dellinterno_applicazione_art_193_cds_a_veicoli_con_immatricolazione_d.html
bestia - Ven 21 Apr 2017, 12:16
Oggetto:

Ho letto ieri ma non ne ero convinto.
Oggi ricontrollato ed è inaudito che in Itaglia sia permesso circolare senza Rc a determinate categorie di veicoli.
Traducendo in gergo.
Cittadino onesto Penalizzato.
Cittadino disonesto Premiato Arrabbiato
palerider - Ven 21 Apr 2017, 13:02
Oggetto:

Ergo se vengo sfondato dal classico BMW serie 7 targato Bacau, anche se guidato da personaggio di indiscussa italianità, e costui circola legalmente senza assicurazione, chi mi risarcisce, il Fondo Vittime della Strada, o devo far causa (o i miei eredi devono far causa Scongiuri ) alla società di leasing di Bacau? Acc...
markus - Ven 21 Apr 2017, 13:55
Oggetto:

Questo perché le leggi italiane non sono chiare e quindi soggettivamente interpretabili. Basterebbe scrivere "tutti i veicoli che circolano sul suolo italiano devono essere coperti da assicurazione". Punto e basta
pluca - Ven 21 Apr 2017, 22:18
Oggetto:

La cosa mi ha incuriosito ed ho cercato un po in rete

L'UCI citato nel documento è questo:
http://www.ucimi.it/it_IT/

e la legge a cui fanno riferimento è questa:
http://www.altalex.com/documents/news/2014/10/20/assicurazione-obbligatoria-per-i-veicoli-a-motore-e-i-natanti#titolo

Che poi un'impresa (L'UCI è iscritta alla camera di commercio) possa dare pareri alla Polizia di Stato è sorprendente.

Soprattutto per la seconda parte.
mascalzone67 - Gio 27 Apr 2017, 17:16
Oggetto:

Una piccola vittoria per gli assicurati: Vittoria!

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2017-04-27/rc-auto-non-si-impone-carrozziere-121012.shtml?uuid=AEfIJP9
bestia - Gio 27 Apr 2017, 19:51
Oggetto:

Ottima notizia Pollice su
Spero che non sia solo la solita vittoria di pirlo Arrabbiato
Mi spiego meglio.
Negli ultimi anni, cercando di rinnovare l'assicurazione, prima di acquistarla,
ho sempre fatto anche preventivi con altre assicurazioni online e si trovavano buone offerte o simili.
Quest'anno ho ripetuto l'operazione e con grande stupore ho notato che facendo un preventivo ex novo con mia targa e mia classe di merito rispetto al rinnovo dell'attuale, risulta essersi quasi raddoppiato il premio. Testato anche con la stessa compagnia con cui sono attualmente assicurato.
Sembra incredibile ma provate e vedrete Pollice su
cpaolo67 - Ven 28 Apr 2017, 15:28
Oggetto:

Ehm... forse intendevi la vittoria di Pirro...
Comunque a me invece anche quest'anno l'assicurazione (Genialloyd) è calata, poco ma è calata; e non posso pretendere grosse riduzioni visto che pago 315 Euro l'anno con furto incendio su valore di 9.000 euro...
meno di così... la vedo dura...
ariosto - Ven 28 Apr 2017, 15:35
Oggetto:

Lapsus freudiano: bestia, sei tifoso di calcio o amante degli aperitivi? Ghigno
bestia - Ven 28 Apr 2017, 16:42
Oggetto:

Ops Figuraccia
Solo lapsus Risata a crepapelle
Non sono tifoso di calcio Figo!
e gli aperitivi mi tolgono l'appetito.
Tornando a quanto scritto.
Sia per l'auto che per la moto è stato lo stesso Pollice su
Cpaolo67 ho anch'io la tua stessa assicurazione.
Quando dovrai rinnovare fai il test.
Ti arriva l'offerta per rinnovare a X.
Prova ad inserire con la stessa compagnia la tua targa e i tuoi dati e pari condizioni e vedrai che salasso Arrabbiato
mascalzone67 - Mer 3 Mag 2017, 21:31
Oggetto:

Oggi è stato approvato al Senato il famoso DDL concorrenza. Per chi volesse conoscere le novità, ecco il testo su cui il governo ha posto la fiducia

http://www.senato.it/leg/17/BGT/Testi/Allegati/00000245.pdf

Ecco una novità importante:
5. Le imprese di assicurazione praticano uno sconto significativo rispetto al prezzo della polizza altrimenti applicato nel caso in cui l’assicurato contragga più polizze assicurative di veicoli in suo possesso e sottoscriva per ciascuna polizza una clausola di guida esclusiva.

In altre parole: possiedo cinque auto, ma sono l'unico autista ho diritto allo sconto se sottoscrivo cinque polizze di guida esclusiva... Vedrem...
cpaolo67 - Gio 4 Mag 2017, 11:17
Oggetto:

bestia ha scritto:

Cpaolo67 ho anch'io la tua stessa assicurazione.
Quando dovrai rinnovare fai il test.
Ti arriva l'offerta per rinnovare a X.
Prova ad inserire con la stessa compagnia la tua targa e i tuoi dati e pari condizioni e vedrai che salasso Arrabbiato


Ma perchè dover fare test o cose simili?
A me scadeva a gennaio 2017, è arrivato tempo prima il preventivo di rinnovo di circa 30 Euro in meno dell'anno precedente e quindi ho rinnovato.
bestia - Gio 4 Mag 2017, 12:21
Oggetto:

Hai fatto benissimo, allora.
Fare il test solo per toglierti una curiosità Pollice su
Nulla ti vieta dopo averlo fatto di acquistare l'offerta per il rinnovo se più conveniente Pollice su
BracciGianni - Sab 3 Giu 2017, 11:26
Oggetto:

Io dopo 15 anni con Genialloyd e prezzi sempre più bassi delle altre compagnie , quest'anno non ho rinnovato perchè il costo non è più competitivo rispetto a LINEAR !!
Genialloyd mi chiede di rinnovare a 440 € (RCA+assistenza stradale + furto incendio + tutela legale) ,....LINEAR con le stesse garanzie ha voluto 337 € , di diverso c'è solo il massimale che per LINEAR è 25 milioni massimo , mentre Genialloyd è di 50 milioni ,.....credo che 25 milioni bastino , nella mia vita non ho mai fatto un incidente ,(tocco p@ll&) .

Ho inoltrato richiesta a Genialloyd di abbassarmi il preventivo con esito negativo , quindi le 100 € in meno le tengo strette!!
Ogni anno valuto sempre il prezzo più basso , se la differenza è di 10/20 € lascio perdere , ma 100 € non sono pochi.
metanifero - Sab 3 Giu 2017, 14:35
Oggetto:

Con incendio e furto il prezzo è molto basso. Forse troppo, si ha quasi la sensazione che in caso di grane non paghino. Forse io sono prevenuto ma la differenza è esagerata. Io pago 1300 euro ma ho la kasko completa e sono in prima categoria da anni.
BracciGianni - Sab 3 Giu 2017, 15:48
Oggetto:

Entrambe sulla garanzia Furto/Incendio si equivalgono , 85 € scoperto 10% , valore auto 9000 € !!

E' sulla garanzia RC che ballano le 100 € di differenza!!
La categoria Bonus/Malus CU che ho da sempre la 1° classe , Genialloyd mi ha pure asssegnato la loro interna - S7 , più bassa di così non è più possibile andare, nonostante questo , il costo RC è superiore di tanto dall'offerta LINEAR.

Sulla serietà delle 2 Compagnie , direi che non c'è nessun problema (Gruppo Allianz - Gruppo Unipol), non inventerei problemi!
Poi le diferenze variabili di costo sono tante , la regione, la provincia, la percorrenza annua ,professione , chi guida etc etc ..... il costo della Rc è comunque sempre generalmente alto rispetto agli altri Paesi.
1300 € sono davvero tanti anche se hai la Kasko , poi forse avrai la Ferrari a metano da assicurare!! Ghigno
metanifero - Sab 3 Giu 2017, 18:18
Oggetto:

Ho una touran valore 9500 euro e abito a bologna, nessuna Ferrari. Fascia eta 50/60 anni. Forse è la città. Di sicuro la kasko incide molto ma non la toglierei mai. Ho fatto un preventivo su linear ed ero a 902 euro. Con mini kasko. Massimale 25 milioni e io ne ho 50, in più la mini kasko copre solo le collisioni con un altro veicolo, se centri un ostacolo o finisci fuori strada zero risarcimento. Quindi non regalano niente.
cpaolo67 - Lun 5 Giu 2017, 16:38
Oggetto:

metanifero ha scritto:
...si ha quasi la sensazione che in caso di grane non paghino.


Allora prega di non essere tamponato da uno assicurato con quelle Polizze... perchè se non pagano non pagano te... Occhiolino
La "paura" di chi ha quel tipo di assicurazioni è se ti rubano l'auto, ma il furto è molto meno probabile di un incidente;
Per mia esperienza, Genialloyd mi ha rimborsato il furto dell'autoradio che subii sulla Multipla, senza batter ciglio e per intero: denuncia carabinieri, scontrino della radio e stop.
metanifero - Lun 5 Giu 2017, 20:07
Oggetto:

Avendo la kasko me ne infischio se non mi pagano visto che mi paga la mia.
Il problema è un altro, se causi un danno e hai una polizza con loro, se non pagano loro paghi tu. Il caso sarà sicuramente remoto anche perché per non pagare dovrebbero essere in fallimento. Se invece te la rubano e non pagano......
max1969a - Lun 5 Giu 2017, 20:40
Oggetto:

Avute almeno tre compagnie diverse tra quelle online, per pagare pagano, ci ha pensato la moglie a fare il test Spazientito , ma poi ti scaricano con preventivi il doppio di quello che pagavo prima.
cpaolo67 - Mar 6 Giu 2017, 10:27
Oggetto:

metanifero ha scritto:
Avendo la kasko me ne infischio se non mi pagano visto che mi paga la mia.

Sei sicuro? A me risulta che la kasco paga SOLO se hai torto; se ti tampona uno non assicurato (per esempio) non coprono il danno.

metanifero ha scritto:

Il problema è un altro, se causi un danno e hai una polizza con loro, se non pagano loro paghi tu.

Assolutamente NO; se sei assicurato e la tua assicurazione non paga non possono rivalersi su di te.

max1969a ha scritto:
...poi ti scaricano con preventivi il doppio di quello che pagavo prima.

Tutte le assicurazioni fanno così, on-line e NON on-line.
metanifero - Mar 6 Giu 2017, 11:26
Oggetto:

Se la tua compagnia assicurativa dovesse fallire, interviene il Fondo di Garanzia delle Vittime della Strada

Assicurazione_auto_e_se_la_compagnia_fallisce?
In questi tempi in cui nessuna società è al sicuro, nemmeno i grandi gruppi finanziari, può succedere che la compagnia con la quale hai assicurato la tua auto fallisca. Ma cosa succede alla tua copertura assicurativa? La tua polizza auto ha ancora valore? E se, per caso, dovessi fare un incidente proprio nei giorni successivi al fallimento, quando è ancora in corso la gestione di tutti i documenti e delle pratiche burocratiche, puoi ancora ottenere un rimborso? Pur essendo una situazione in cui potresti trovarti difficilmente, è bene in ogni caso farsi trovare pronti all'evenienza.



Assicurazione auto: la copertura rimane valida se fallisce la compagnia?
Prima di tutto, è bene rassicurarti sulla questione: se la compagnia assicurativa con cui hai stipulato la tua polizza RC Auto dovesse fallire, la copertura assicurativa rimarrebbe comunque valida fino alla scadenza del premio che hai regolarmente pagato. L'unica cosa che viene modificata è il massimale, che viene abbassato al limite minimo stabilito per legge.

Infatti, in caso di sinistro, il rimborso dei danni sarà a carico della Consap (Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici), che garantisce l'importo attraverso il Fondo di Garanzia delle Vittime della Strada. Questo per quanto riguarda la polizza RCA, ovvero l'assicurazione che si occupa di rimborsare i danni che ha subìto una terza parte, sia in caso di danni a cose che nel caso di danni a persone.

Il discorso cambia quando si prendono in considerazione le cosidette garanzie accessorie, ovvero tutte quelle clausole che non sono obbligatorie per legge ma che puoi comunque stipulare. Per esempio, puoi assicurare l'auto per i danni da furto e incendio, atti vandalici oppure eventi atmosferici. Tutte queste polizze accessorie non saranno più valide a partire dal trentunesimo giorno successivo alla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto di "Liquidazione Coatta Amministrativa" della Compagnia Assicuratrice.
Compagnia in fallimento: come funziona la richiesta di risarcimento?
La liquidazione coatta amministrativa è una procedura alternativa alla dichiarazione di fallimento destinata a particolari tipologie di società, per le quali lo Stato sente il dovere di intervenire per tutelare gli interessi della clientela. Se la compagnia presso la quale hai stipulato la tua assicurazione auto dovesse essere messa in liquidazione coatta amministrativa, allora cambiano le procedure per richiedere e ottenere un risarcimento. Soprattutto, in caso di risarcimento diretto.

Infatti, sia nel caso in cui tu sia il responsabile di un sinistro sia che tu ne sia la vittima, la tua compagnia non può intervenire e chiedere il risarcimento alla società che assicura l'altro veicolo. Per questo dovrai attivarti tu stesso, seguendo determinati articoli del codice delle assicurazioni private.

Se dovessi rimanere coinvolto in un sinistro in di cui non sei il responsabile e la tua assicurazione auto è stipulata con una compagnia fallita, dovrai essere tu stesso a prodigarti per richiedere il risarcimento. Per farlo, dovrai rivolgerti alla compagnia presso la quale è stata stipulata la polizza RCA che copre il responsabile dell'incidente. La procedura ordinaria è prevista dall'art.148 del d.lgs. 209/2005 (ovvero il cosiddetto Codice delle Assicurazioni Private).

Invece, se dovessi essere tu il responsabile di un incidente stradale e la tua polizza RCA è sottoscritta con una compagnia assicurativa fallita, ovvero che già si trova in liquidazione coatta amministrativa, allora sarà il danneggiato a doversi rivolgere alla società designata dal Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada, seguendo l'articolo 283, comma 1, lettera c del Codice delle Assicurazioni Private.Ccome vedi da questo copia incolla non è assolutamente scrivi tu e ( purtroppo) nemmeno come sostenevo io.
In ogni caso c'è il risarcimento diretto e dovremmo essere quasi a posto.Tutto è partito da un preventivo di una compagnia on line che io trovo quasi uguale alla mia non on line. Quindi non lo trovo conveniente. Poi ognuno è libero di fare come crede.
cpaolo67 - Mar 6 Giu 2017, 13:01
Oggetto:

Pollice su Occhiolino
metanifero - Mar 6 Giu 2017, 14:04
Oggetto:

Pollice su Occhiolino
ariosto - Mar 6 Giu 2017, 16:58
Oggetto:

Si approssima la scadenza della polizza, quindi è stagione di preventivi...

Ho provato diversi siti di comparazione, scoprendo con estremo disappunto che non riportano in maniera precisa ai siti delle Compagnie i millemila dati che chiedono: in particolare, tutti mi hanno indicato Genialclick come miglior scelta, ma nessuno ha riportato la presenza dell'impianto a metano che io avevo ovviamente dichiarato!

Morale della favola: ho dovuto andare sul sito di Genialclick e fare il preventivo direttamente da lì, dichiarando l'impianto c'è un piccolo aumento del premio ma rimane sempre il più conveniente (infatti ho sottoscritto la nuova polizza con loro: RC con massimale di 50+50 milioni, furto/incendio e rottura cristalli per solo 317 € all'anno, contro i quasi 500 proposti dalla vecchia compagnia!).

Altra stranezza: sul sito della cugina Genialloyd non ho trovato la possibilità di dichiarare l'impianto, magari c'è, ma se c'è l'hanno nascosta davvero molto bene!
mascalzone67 - Gio 27 Lug 2017, 19:01
Oggetto:

Appena pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale:

DECRETO 9 giugno 2017 Adeguamento dei massimali di garanzia RC auto e natanti. Aggiornamento dei valori di cui al comma 1, art. 128 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, quali massimali di garanzia RC auto e natanti. (17A05104) (GU Serie Generale n.174 del 27-07-2017)

1. A decorrere dall'11 giugno 2017, gli importi indicati al comma 1 dell'art. 128, del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, sono aggiornati ai seguenti valori;
euro 6.070.000,00 per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime, per quanto riguarda l'importo minimo di copertura nel caso di danni alle persone, di cui alla lettera a);
euro 1.220.000,00 per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime, per quanto riguarda l'importo minima di copertura nel caso di danni alle cose, di cui alla lettera b).


http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2017-07-27&atto.codiceRedazionale=17A05104&elenco30giorni=false

Domanda: giustificazione per aumentare il premio annuale?
palerider - Ven 28 Lug 2017, 08:57
Oggetto:

John Belushi con piccole modifiche ha scritto:
Assicurazione : Ah! Ti prego, non ucciderci! Ti prego, ti prego, non ucciderci! Lo sai che ti amo, baby! Non ti volevo aumentare la polizza! Non è stata colpa mia!
Automobilista: Che bugiardo schifoso! Credi di riuscire a cavartela così? Dopo avermi fatto questo preventivo?
Assicurazione: Non ti ho fatto aumenti. Dico sul serio. Ero… rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra. L’ Europa mi ha fatto aumentare i massimali… Non avevo i soldi per prendere il taxi. La tintoria non mi aveva portato il tight. C’era il funerale di mia madre! Era crollata la casa! C’è stato un terremoto! Una tremenda inondazione! Le cavallette! Non è stata colpa mia! Lo giuro su Dio!
Ghigno diabolico
mascalzone67 - Ven 12 Gen 2018, 08:39
Oggetto:

Grosse novità per le classi di merito assicurative: ovviamente si tratta di uno schema che dovrà essere sottoposto a discussione, ma non credo che verrà stravolto in toto...

CRITERI DI INDIVIDUAZIONE E REGOLE EVOLUTIVE DELLA CLASSE DI CONVERSIONE UNIVERSALE DI CUI ALL’ART. 3 DEL REGOLAMENTO IVASS N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015, RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL’ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL’ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE 2005, N. 209 - CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE – DEMATERIALIZZAZIONE DELL’ATTESTATO DI RISCHIO.

...In caso di mutamento della titolarità del veicolo che comporti il passaggio da una pluralità di proprietari ad uno soltanto di essi, la classe di CU maturata sul veicolo viene riconosciuta al nuovo proprietario, anche in caso di sostituzione del veicolo, nonché agli altri soggetti già cointestatari che possono utilizzarla su altro veicolo di proprietà o acquisito successivamente;
- trasferimento di proprietà di un veicolo tra coniugi. L’attuale disciplina prevede il riconoscimento della classe di CU maturata sul veicolo al coniuge acquirente, qualora in regime legale di comunione dei beni. Nella nuova formulazione è stato eliminato il presupposto del regime legale di comunione e la parola “coniuge” è stata sostituita con “persone coniugate, o unite civilmente o conviventi di fatto” anche alla luce della recente emanazione della legge 20 maggio 2016, n. 76 (Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze);
- in caso di trasferimento su altro veicolo di proprietà dello stesso soggetto della classe di CU attribuita ad un veicolo consegnato in conto vendita o oggetto di furto, nel caso in cui lo stesso risulti invenduto o oggetto di successivo ritrovamento, è attribuita la classe di CU precedente alla perdita di possesso. L’attuale regolamentazione prevede che il veicolo invenduto o oggetto di ritrovamento venga inserito in classe di CU 14;
- in caso di veicolo acquistato da soggetto utilizzatore di veicolo in leasing operativo o finanziario, o di noleggio a lungo termine, le generalità dell’utilizzatore, ai fini del riconoscimento della classe di CU maturata sul veicolo, devono essere registrate, quale intestatario temporaneo di tale veicolo, ai sensi del comma 2 dell’art. 247bis del D.P.R. n. 495/1992, da almeno 12 mesi. Qualora l’utilizzatore non acquisti il veicolo locato in leasing o noleggiato, quando ne cessi l’utilizzo, la classe CU è riconosciuta su altro veicolo acquistato dell’utilizzatore stesso. La nuova disciplina si applica ai contratti di leasing o di noleggio stipulati successivamente all’entrata in vigore del presente Provvedimento;
- nel caso di veicolo intestato a soggetto portatore di handicap, la classe di CU maturata sul veicolo è riconosciuta anche per veicoli acquistati da coloro che hanno abitualmente condotto il veicolo stesso, purché le generalità degli stessi siano state registrate, ai sensi del comma 2 dell’art. 247bis del D.P.R. n. 495/1992, da almeno 12 mesi;
- riconoscimento della classe di CU maturata sul veicolo, qualora il veicolo assicurato venga trasferito a seguito di successione mortis causa, a coloro, conviventi con il de cuius al momento della morte, che abbiano successivamente acquisito la proprietà del veicolo stesso a titolo ereditario. E’ stato previsto, altresì, che se l’erede già convivente con il de cuius, o un suo familiare convivente, è proprietario di altro veicolo assicurato, il veicolo acquisito a titolo ereditario può fruire della stessa classe di CU del veicolo di preesistente proprietà;
- viene disciplinato il caso di trasferimento di proprietà del veicolo assicurato con cessione del contratto di assicurazione. In tal caso, il cessionario ha diritto a mantenere la classe di CU, risultante dall’ultimo attestato di rischio maturato, sino alla scadenza del contratto ceduto ed il nuovo contratto relativo al veicolo va assegnato alla classe di CU 14, salvo quanto previsto dal c.d. “decreto Bersani”. Il cedente ha diritto a mantenere la classe di CU per il periodo di validità dell’attestato.

Sono state previste, inoltre, regole di mantenimento della classe di CU in caso di mutamenti formali del proprietario del veicolo in ambiti societari e della classificazione del veicolo:
- nel caso di trasferimento di proprietà del veicolo dalla ditta individuale alla persona fisica e dalla società di persone al socio e viceversa, gli acquirenti hanno diritto alla conservazione della classe di CU;
- qualora una società di persone o capitali sia proprietaria del veicolo, la trasformazione, la fusione, la scissione societaria o la cessione di ramo d’azienda determinano il trasferimento della classe di CU in capo alla persona giuridica che ne abbia acquisito civilisticamente la proprietà;
- nel caso di mutamento della classificazione del veicolo assicurato, di cui all’art. 47 del D.Lgs. n. 285/1992 (es. autocarri reimmatricolati come veicoli), lo stesso mantiene la classe di CU già maturata.


https://www.ivass.it/normativa/nazionale/secondaria-ivass/pubb-cons/2018/02-pc/Documento_di_consultazione_n.2_2018.pdf

Altra novità sarà l'attestato di rischio dinamico.

Attualmente i sinistri pagati fuori dal periodo di osservazione o dopo la scadenza del contratto, non possono essere utilizzati per valorizzare correttamente la sinistrosità dell’assicurato, qualora quest’ultimo abbia cambiato compagnia di assicurazione alla scadenza della polizza.
Tramite il nuovo processo informatico, le imprese hanno la possibilità di aggiornare la posizione di rischio relativa a un assicurato anche con i movimenti derivanti da sinistri pagati, pure parzialmente, al di fuori del periodo di osservazione o comunque dopo la scadenza di contratto, anche quando il cliente cambia impresa. A tal fine viene utilizzato lo IUR – Identificativo Univoco di Rischio – ovvero un codice determinato dall’abbinamento tra il proprietario, o altro avente diritto ai sensi dell’art. 6, comma 1 del Regolamento IVASS n. 9/2015, e ciascun veicolo di sua proprietà o detenuto a titolo di usufrutto, locazione finanziaria e patto di riservato dominio che identifica univocamente ciascuna unità di rischio.

Metanosport - Gio 8 Feb 2018, 02:41
Oggetto:

350€ rca per old Panda 1.1 40kw 4x4 con gancio traino e metano, come risulta dal mio profilo risiedo in Reggio Emilia.
Ho il bonus protetto in quanto hanno finito l’alfabeto delle sottoclassi dato che sono da molti anni in prima classe, tutto pur di non fare sconti...
Da ottobre 2017 ho preso un colpo da un pippa che seppur tagliandomi la strada, senza testimoni ho preso il 50% di colpa, così per non retrocedere di 2 classi dovrò stare con questa assicurazione per altri 2 anni sperando di non trovare altri pippa davanti al muso, comunque ora ho comprato la Dashcam speriamo che serva.

Ogni tanto mi capita di sentire gente che paga premi inferiori per auto di cilindrate molto maggiori della mia (sai che fatica..eheh) così non capisco cosa abbia la mia auto che giustifichi certe cifre...in alcune agenzie mi aumentavano il preventivo per la presenza del metano perché a loro dire utilizzavo più spesso la macchina, come dire “effetto Diesel”, in altre agenzie era il gancio di traino che faceva aumentare il premio...mah!


Quindi chiedevo se il premio vi sembra proporzionato al mezzo, alla provincia, e alla classe di merito o se invece sapete secondo quali logiche ragionano le assicurazioni.



P.s. In 10 anni ne ho cambiate 7, per esempio, la penultima da cui sono uscito un 3 anni fa mi voleva aumentare di botto di 70€ (da 310 a 380) adducendo che essendo un “single ultra quarantenne”, dall’anno seguente la Compagnia la avrebbe ritenuta una categoria a rischio, cosa che fino a quella data non era mai stato così.....
Questo per dirvi che mi è davvero difficile capire certe assurdità, forse sotto ci sono meccanismi che le agenzie non possono dire ai clienti e che forse qualcuno di voi sa, casomai perché è più in confidenza con il suo assicuratore.
Oppure ho solo la faccia di uno pieno di soldi nonostante la scatoletta a 4 ruote che mi porta a spasso...ahah.
mascalzone67 - Mar 10 Apr 2018, 21:54
Oggetto:

È ufficiale: fra novanta giorni (da lunedì 9/7/2018) s'inizia a risparmiare... Si accettano scommesse e spero di leggere le vostre vicissitudini assicurative...

Leggere l'allegato contenente la lista delle province a maggiore tasso di sinistrosità (Bari, Barletta-Andria-Trani, Benevento, Bologna, Brindisi, Caserta, Catania, Catanzaro, Crotone, Firenze, Foggia, Genova, La Spezia, Latina, Livorno, Lucca, Massa-Carrara, Messina, Napoli, Palermo, Pisa, Pistoia, Prato, Reggio Calabria, Rimini, Roma, Salerno,Taranto, Vibo Valentia)


PROVVEDIMENTO 27 marzo 2018 Criteri e modalita' per la determinazione da parte delle imprese di assicurazione degli sconti obbligatori di cui all'articolo 132-ter, commi 2 e 4, del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 - Codice delle assicurazioni private - modificato dal decreto legislativo 12 maggio 2015, n. 74 e dalla legge 4 agosto 2017, n. 124 - nell'ambito dell'assicurazione della responsabilita' civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore - Lista delle province a maggiore tasso di sinistrosita' di cui all'articolo 132-ter, comma 3, del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 - Codice delle assicurazioni private - modificato dal decreto legislativo 12 maggio 2015, n. 74 e dalla legge 4 agosto 2017, n. 124. (Regolamento n. 37). (18A02538) (GU Serie Generale n.83 del 10-04-2018)

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2018-04-10&atto.codiceRedazionale=18A02538&elenco30giorni=false
mascalzone67 - Mer 18 Apr 2018, 17:53
Oggetto:

I due decreti sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale (stampare e tenere a portata di mano l'art.7 del provvedimento 72)

IMPORTANTE NOVITA' riguardante l'attestato di rischio: sono stati pubblicato dall'Ivass i seguenti

PROVVEDIMENTO N. 72 DEL 16 APRILE 2018
CRITERI DI INDIVIDUAZIONE E REGOLE EVOLUTIVE DELLA CLASSE DI MERITO DI CONVERSIONE UNIVERSALE DI CUI ALL’ART. 3 DEL REGOLAMENTO IVASS N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015, RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL’ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL’ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE 2005, N. 209 - CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE – DEMATERIALIZZAZIONE DELL’ATTESTATO DI RISCHIO.

Pertanto, tenuto conto che il Provvedimento:
- recepisce le diverse istanze provenienti sia dai consumatori che dagli operatori del mercato;
- rende la normativa più aderente alle mutate situazioni sociali;
- elimina taluni arbitraggi ed elusioni consentite da differenti interpretazioni da parte del mercato, rendendo il quadro di riferimento più omogeneo...


http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2018-05-02&atto.codiceRedazionale=18A02976&elenco30giorni=false

PROVVEDIMENTO N. 71 DEL 16 APRILE 2018
MODIFICHE AL REGOLAMENTO IVASS N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 E AL PROVVEDIMENTO IVASS N. 35 DEL 19 GIUGNO 2015.
Viene introdotto lo IUR (Identificativo Univoco di Rischio – ovvero un codice determinato dall’abbinamento tra il proprietario, o altro avente diritto ai sensi dell’art. 6, comma 1 del Regolamento IVASS n. 9 del 19 maggio 2015, e ciascun veicolo di sua proprietà o detenuto a titolo di usufrutto, locazione finanziaria e patto di riservato dominio)

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2018-05-02&atto.codiceRedazionale=18A02975&elenco30giorni=false

Dunque ci aspettano rilevanti novità per quanto riguarda il variegato mondo dell'rc auto.
casty - Gio 19 Apr 2018, 15:53
Oggetto:

tradotto in soldoni cosa comporta?
mascalzone67 - Mar 7 Ago 2018, 19:56
Oggetto:

Pubblicato in G.U. del 19/9/2018:

PROVVEDIMENTO 2 agosto 2018 Disposizioni in materia di informativa, pubblicita' e realizzazione dei prodotti assicurativi ai sensi del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 - Codice delle assicurazioni private. (Regolamento n. 41). (18A05459) (GU Serie Generale n.218 del 19-09-2018 - Suppl. Ordinario n. 42)

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2018-09-19&atto.codiceRedazionale=18A05459&elenco30giorni=false

Alla maggior parte di noi interessa l'allegato n°6:

http://www.gazzettaufficiale.it/do/atto/serie_generale/caricaPdf?cdimg=18A0545900100060110001&dgu=2018-09-19&art.dataPubblicazioneGazzetta=2018-09-19&art.codiceRedazionale=18A05459&art.num=6&art.tiposerie=SG
ritacng - Gio 23 Ago 2018, 11:09
Oggetto:

Quanto al costo assicurativo è più costoso un veicolo a metano oppure un veicolo diesel a parità di kw?
palerider - Lun 27 Ago 2018, 21:47
Oggetto:

Non c’è una risposta univoca. Prova direttamente tu ad andare su qualche sito internet e farti due preventivi su una macchina simile nelle due versioni, che so una Golf 7. Occhio solo che il TDI base fa 115 cv mentre il TGI fa 110, non vorrei mai che 5 cv di differenza falsassero il confronto….Sob...
mascalzone67 - Mar 4 Set 2018, 18:49
Oggetto:

Questa notizia è importante: un veicolo che non sia stato ritirato ufficialmente dalla circolazione e che sia idoneo a circolare deve essere coperto da un’assicurazione della responsabilità civile autoveicoli anche se il suo proprietario, non avendo più intenzione di guidarlo, ha scelto di lasciarlo stazionato su un terreno privato

https://curia.europa.eu/jcms/upload/docs/application/pdf/2018-09/cp180125it.pdf

Qui tutta la storia:

http://curia.europa.eu/juris/document/document.jsf?text=&docid=201496&pageIndex=0&doclang=IT&mode=lst&dir=&occ=first&part=1&cid=372094
bestia - Mar 4 Set 2018, 19:47
Oggetto:

Ho letto ora quanto riportato nel link e credo sia un caso limite.
Non conoscendo la normativa portoghese è difficile esprimere un opinione a riguardo.
Stando invece alla normativa italiana, scindendo responsabilità penale da civile,
credo che non sia stato valutato un fattore importante.
Ovvero la signora ha autorizzato il figlio ad usare l'auto o no?
Se si allora la signora è responsabile.
Se no, avrebbe dovuto denunciare il furto dell'auto, perché sebbene l'abbia presa il figlio, ma sempre di quello si tratta.
Ma leggendo li non si hanno abbastanza informazioni per trarre una conclusione.
Sta di fatto che se attuata, ci sia obbligo di assicurazione oltre al bollo per un tuo che non viene utilizzata e parcheggiata in proprietà privata, non lo ritengo corretto.
palerider - Mer 5 Set 2018, 07:54
Oggetto:

Beh, sul caso in questione mi sembra legalmente indiscutibile. Il veicolo non doveva circolare, ma ha circolato, ergo, circolando, doveva avere l’ assicurazione Dottore... . In pratica, se non avesse circolato, però chi avrebbe potuto rilevare la mancanza di assicurazione o subire danni coperti da essa?
Claro oggi con un semplice incrocio di banche dati si possono identificare “n” milioni di veicoli regolarmente targati che sono senza assicurazione, ma la forza di quest’ “illegalità” sta purtroppo nel numero.
Parte di questi son criminali che circolano senza assicurazione e basta, parte sono auto come quella della signora portoghese che non circolano. Con questa interpretazione della legge si potrebbero multare TUTTI senza problemi, ma temo che scoppierebbe una mezza revoluciòn, con infiniti ricorsi cause legali e contenziosi…..RTFM!
mascalzone67 - Mar 18 Dic 2018, 22:06
Oggetto:

Dal 19 dicembre 2018 entra in vigore questa importante norma sull’assicurazione auto: auspico che scoraggi i recidivi dal perseverare nella loro errata condotta. In caso di scopertura assicurativa si perdono 5 punti (10 punti per i neopatentati).
Dopo l'articolo 23 sono inseriti i seguenti:
«Art. 23-bis (Disposizioni urgenti in materia di circolazione). -
1. All'articolo 193 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) al comma 2 e' aggiunto, in fine, il seguente periodo: "Nei casi indicati dal comma 2-bis, la sanzione amministrativa pecuniaria e' raddoppiata" (da 1.682 euro a 6.574 euro);
b) dopo il comma 2 e' inserito il seguente:
2-bis. Quando lo stesso soggetto sia incorso, in un periodo di due anni, in una delle violazioni di cui al comma 2 per almeno due volte, all'ultima infrazione consegue altresi' la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da uno a due mesi, ai sensi del titolo VI, capo I, sezione II. In tali casi, in deroga a quanto previsto dal comma 4, quando e' stato effettuato il pagamento della sanzione in misura ridotta ai sensi dell'articolo 202 e corrisposto il premio di assicurazione per almeno sei mesi, il veicolo con il quale e' stata commessa la violazione non e' immediatamente restituito ma e' sottoposto alla sanzione amministrativa accessoria del fermo amministrativo per quarantacinque giorni, secondo le disposizioni del titolo VI, capo I, sezione II, decorrenti dal giorno del pagamento della sanzione prevista. La restituzione del veicolo e' in ogni caso subordinata al pagamento delle spese di prelievo, trasporto e custodia sostenute per il sequestro del veicolo e per il successivo fermo, se ricorrenti, limitatamente al caso in cui il conducente coincide con il proprietario del veicolo";
c) al comma 3, le parole: "ad un quarto", ovunque ricorrono, sono sostituite dalle seguenti: "alla metà”. (L'importo infatti passa da 212,25 euro a 424,5 euro, se pagata entro 5 giorni la somma da pagare è di 297,15 euro).
2. Alla tabella allegata all'articolo 126-bis del codice di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e' aggiunto, in fine, il seguente capoverso: "Art. 193, comma 2 - 5".

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2018-12-18&atto.codiceRedazionale=18G00162&elenco30giorni=false
alby62 - Mer 19 Dic 2018, 12:24
Oggetto:

quelli che non pagano l'assicurazione sono o nulla tenenti italiani, o extracomunutari con pochi soldi e - o nulla tenenti, che gli frega della multa o dei punti.
spero che a sta gentaglia almeno gli rottamino o sequestrino l'auto fino a babbo morto , quando saranno stanchi di andare a piedi chissà se gli passa di fare il f... cog. ione ... .
mascalzone67 - Gio 27 Dic 2018, 14:23
Oggetto:

Per completezza d'informazione, ecco la circolare appena emanata che spiega l'applicazione dell'art. 193 (assicurazione auto) da poco modificato dalla recente approvazione del decreto legge del 23 ottobre 2018.

http://www.prefettura.it/FILES/AllegatiPag/1173/Circoalre_n._300.A.9742.18.149.2018.07_del_24.12.2018.pdf

Altra bozza di direttiva europea sull'rc auto:
http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?pubRef=-//EP//NONSGML+TA+P8-TA-2019-0110+0+DOC+PDF+V0//IT
Perseo78 - Lun 5 Ago 2019, 11:28
Oggetto:

JeremyClaxson ha scritto:
- maggior costo dell'assicurazione (+10/20%)

- un certo ostracismo sociale (c'è gente, forse per paura, prova a farti sentire in colpa perché "fai sedere la tua famiglia su una bomba" o hai "una macchina da bottegaio", "e se vado in ferie in Val d'aosta o in Grecia dove faccio metano? eh? Da nessuna parte, visto?")

Perchè le assicurazioni per il metano dovrebbero essere più care? Questo mi sfugge!
Riguardo alla Val d'Aosta paradossalmente ci sarebbe da sorridere perchè, nonostante abbia un solo distributore, risulta una delle regioni logisticamente meglio servite in quanto piccolissima e di forma pressochè rettangolare, ha un solo distributore ma posizionato esattamente al centro, tra l'altro in zona limitrofa al casello autostradale e in prossimità di una vasta area commerciale, in una parola tutti in Valleè (turisti e residenti) devono passare per li.
JeremyClaxson - Lun 5 Ago 2019, 11:42
Oggetto:

Sono d'accordo, ma, mea culpa, per quell'aspetto non sono stato chiaro: non sto dicendo che tutto quello che viene addotto come scusa per affossare il metano sia giusto o vero.

Sto cercando di far capire che in mancanza di informazione chiara, regnano gossip e bufale (che, come noto, viaggiano ben più spedite e lontano dei meri fatti)
Cercando in rete "assicurare auto a metano" (t'invito a provare) ci sono diverse sedicenti "pagine guida" per l'assicurazione che dicono che l'assicurazione per un veicolo a metano potrebbe essere anche il 20% più alta rispetto a benzina o diesel, senza specificare se trasformata o di serie, vecchia o nuova, etc.

Per quanto mi riguarda, ammetto che non ho ancora verificato di persona la polizza ma spero di farlo presto. Se comunque così fosse, ci metto poco a cambiare compagnia.
Pruvom - Lun 5 Ago 2019, 11:51
Oggetto:

La mia agenzia Unipol a parità di tutto (cilindrata, cv fiscali, kw, ecc.) per le metano mette un sovrapprezzo.(questo mi dissero quando passai la polizza dalla diesel alla metano).
ariosto - Lun 5 Ago 2019, 12:40
Oggetto:

La maggiorazione deriva dalla presunzione che chi ha l'auto a metano faccia più strada di chi ha un'auto con altri carburanti: non occorre cambiare compagnia, basta montare la "scatola nera" per risolvere il problema (sempre che la presunzione non sia vera...)
JeremyClaxson - Lun 5 Ago 2019, 12:58
Oggetto:

Spero sia solo quello.
Non mi stupirei troppo se qualcuno s'inventasse qualche scusa del tipo "eh ma voi metanari avete il serbatoio pressurizzato e se cede sfonda l'auto e chi c'è dentro (tipo la storia dei primi touran con bombole rugginose) quindi per me assicurazione è più rischioso assincurarti.

Ma onestamente non saprei cosa rispondere in un'eventualità del genere. Oltre cambiare compagnia.
Perseo78 - Lun 5 Ago 2019, 13:10
Oggetto:

Ma che s'inventano, da che mondo è mondo i km li mangia il diesel, adesso invece fanno finta che i rappresentanti che scorrazzano per l'Italia sono tutti su auto a metano? Magari ma non è così!
E poi se io fossi un' ASSICURAZIONE guarderei di più il fatto se si è residenti in città e non i km che percorri, c'è molto più rischio di incidenti per le auto cittadine (che percorrono pochissimi km) che non per quelle che si sparano 300 km al giorno tutti in autostrada.
mascalzone67 - Gio 5 Set 2019, 20:38
Oggetto:

E vai! Finalmente l’irresponsabilità viene punita...

Taglio drastico del risarcimento per il passeggero dietro senza cintura

https://www.ilsole24ore.com/art/rca-taglio-drastico-risarcimento-il-passeggero-dietro-senza-cintura-ACr1alh
macchia - Gio 5 Set 2019, 21:03
Oggetto:

Pruvom ha scritto:
La mia agenzia Unipol a parità di tutto (cilindrata, cv fiscali, kw, ecc.) per le metano mette un sovrapprezzo.(questo mi dissero quando passai la polizza dalla diesel alla metano).


quando sono passato dalla benzina al metano non è aumentato assolutamente nulla Tiè! 65Kw BENZINA vs 69KW METANO
matteomori - Ven 6 Set 2019, 11:08
Oggetto:

Non so se fa testo, ma a settembre 2018 zafira tourer € 870,00 , ieri Peugeot 308 sw 1.6 bluehdi eat6 allure, € 620,00. Stesse garanzie.
JeremyClaxson - Ven 6 Set 2019, 14:30
Oggetto:

Grazie per il contributo.
Secondo me ha poco senso confrontare mele e arance.
Si dovrebbe confrontare Zafira benza con Zafira ecom e 308 benza con 308 trasformata.
ariosto - Ven 6 Set 2019, 17:52
Oggetto:

matteomori ha scritto:
Peugeot 308 sw 1.6 bluehdi eat6 allure

Non è una 1.5 (1499 cc) con 96 kW / 131 CV?
matteomori - Sab 7 Set 2019, 16:37
Oggetto:

No è il 1.6 bluehdi da 120cv con il 6 marce a convertitore
ariosto - Sab 7 Set 2019, 17:08
Oggetto:

Passando dai 150 CV della Zafira ai 120 della Peugeot, una sensibile riduzione di premio assicurativo a pari garanzie mi pare del tutto normale.
matteomori - Dom 8 Set 2019, 15:00
Oggetto:

Invece secondo me la potenza non c'entra nulla o comunque poco, quello che conta sono le statistiche di incidentalità di ogni singolo modello e successivamente importano molto le dotazioni di sicurezza per evitare i sinistri: sono infatti passato da niente ad LDW e frenata automatica di emergenza sul mio allestimento.
Sicuramente però il singolo modello e allestimento di auto importano tanto perché ho sostituito una vespa 125 et4 con un liberty 125 et4 - differenza di 0,2 KW - ed il premio annuale è passato da a 195 € l'anno..
max1969a - Dom 8 Set 2019, 15:32
Oggetto:

Matteo, ti sei liberato della Zafira che tanto hai amato? :posteriore:
matteomori - Dom 8 Set 2019, 15:58
Oggetto:

Siamo un po OT ma si, e casualmente la 308 l'ho ritirata proprio il giorno di San Valentino, 14 febbraio... Ghigno Ghigno
mascalzone67 - Ven 18 Ott 2019, 18:49
Oggetto:

Non l’ho ancora letto... e quindi non posso dire nulla in proposito...
Il lavoro analizza le componenti fiscali e parafiscali presenti nell’assicurazione della r.c. auto ed esamina il loro trasferimento, a parità di gettito, dal premio di polizza al consumo di carburante. Tale passaggio presenta numerosi vantaggi: 1) il premio medio verrebbe ridotto del -18% circa, contro un aumento del prezzo della benzina di circa il 4.5% e un effetto netto pressoché nullo sul livello generale dei prezzi; 2) l’imposta non sarebbe più proporzionale al livello del premio e delle sue determinanti ma al consumo di carburante e all’utilizzo di strade e infrastrutture per la circolazione; 3) le aree provinciali ad alto premio ma basso consumo di carburante, presenti soprattutto al Sud, beneficerebbero non solo di un minor prezzo dell’r.c. auto ma anche di un minor carico fiscale; viceversa per le aree a basso premio e alto consumo; 4) l’imposta graverebbe anche sugli evasori assicurativi e sui veicoli che pur presenti stabilmente in Italia risultano immatricolati (e quindi assicurati) all’estero, in violazione delle norme vigenti, con conseguente sgravio sugli altri automobilisti; 5) la defiscalizzazione del premio renderebbe concretamente esercitabile il diritto di recesso nei contratti r.c. auto stipulati “a distanza”; 6) la nuova imposta avrebbe le caratteristiche di una carbon tax, con incentivi alla riduzione delle emissioni di CO2 e all’uso delle energie rinnovabili.

https://www.ivass.it/pubblicazioni-e-statistiche/pubblicazioni/quaderni/2019/iv14/Quaderno_14.pdf
matteomori - Sab 19 Ott 2019, 21:57
Oggetto:

Quindi le auto elettriche quanto pagherebbero di assicurazione?
mascalzone67 - Lun 21 Ott 2019, 08:39
Oggetto:

Non hanno ancora emanato i decreti attuativi delle precedenti leggi, ne pensano altre...
http://documenti.camera.it/leg18/pdl/pdf/leg.18.pdl.camera.780.18PDL0017030.pdf
http://documenti.camera.it/leg18/dossier/pdf/FI0108.pdf?_1571643863901
@matteomori: ti rispondo con una famosa canzone degli anni '90: c'è da spostare un'accisa da qua e metterla là....
palerider - Mar 29 Ott 2019, 11:53
Oggetto:

Ma siamo sicuri che questo trasferimento della componente fiscale, in linea di principio corretto, se viaggio di più corro più rischi, e quindi è giusto che paghi di più per l’ assicurazione, avvenga a parità di gettito? Senza parole
Perché SE è a parità di gettito qualcuno pagherà di più qualcuno pagherà di meno, somma zero. Ma basta un piccolo arrotondamento per aumentare codesto gettito e allora la somma diventa diversa da zero ed è facile sbagliare quando hai interesse a farlo…..Ghigno diabolico
mascalzone67 - Lun 2 Dic 2019, 11:30
Oggetto:

Ottimo! Demagogia a quintali... Altro che guida virtuosa...

5S: arriva Rc auto familiare, premio a fascia più bassa
Grazie ad un emendamento a prima firma Andrea Caso, si potrà beneficiare della fascia assicurativa più bassa fra tutti i veicoli di proprietà del nucleo familiare. Nel caso si possieda un motorino in 14esima fascia e un’auto in prima, a partire dal prossimo rinnovo dell’assicurazione anche per il motorino si passerà in prima fascia, con un risparmio sul premio. Per le famiglie italiane è una boccata d’ossigeno».


https://www.ilsole24ore.com/art/dl-fisco-stop-nodo-carcere-evasori-riprende-esame-commissione-ACDcqg2

https://www.ivass.it/media/interviste/documenti/audizioni/2019/2019-10-1-rc/Audizione2019RC.pdf
matteomori - Mar 3 Dic 2019, 18:44
Oggetto:

Se il totale raccolto di premi deve essere lo stesso, chi era in classe alta risparmierà, a discapito di quelli che spendevano poco in classe di merito bassa. E' alquanto semplice la cosa..
mascalzone67 - Mar 3 Dic 2019, 21:00
Oggetto:

È proprio questo il nucleo del problema... Cancellare la storia pregressa di ogni conducente-assicurato significa mettere a repentaglio quella mutualità che dovrebbe garantire il sistema, o meglio, la mutualità sarà garantita a spese dei soggetti più virtuosi. Inoltre saranno incentivati quei comportamenti stradali scellerati che tutti vediamo visto che una parte del premio sarà sostenuta dagli altri conducenti. Sarebbe interessante sviluppare una rc auto, moto, ciclomotore, svincolata dal veicolo incardinandola sul profilo di rischio del patentato.
MarcoP - Mer 4 Dic 2019, 10:57
Oggetto:

Vediamo se interpreto bene la proposta: in una famiglia ci sono tre auto, due dei componenti denunciano zero sinistri l'anno, l'altro dieci perché non sa guidare (O PERCHE' E' UN TRUFFATORE). Ad ogni rinnovo lo sbadato (O TRUFFATORE) si rifà una verginità e passa in classe 1? Giusto? E' questo il progresso che ci viene promesso? Vi prego ditemi che sono tonto e non ho capito
palerider - Ven 6 Dic 2019, 12:06
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:
..... Sarebbe interessante sviluppare una rc auto, moto, ciclomotore, svincolata dal veicolo incardinandola sul profilo di rischio del patentato.

Mah, da frequentatore dei siti pornografici delle assicurazioni online devo dire che ho l’ impressione che sia già così, almeno per le online. Uhm...
Per carità, se la stessa persona assicura un Caghenne o una Panda o si trova in prima o in quattordicesima classe la differenza c’è e ci mancherebbe. Sob...
Però, oltre alla classe di merito prima o quattordicesima che sia nei formulari da compilare per arrivare al preventivo, devo confessare tutti i miei peccati (assicurativi). Acc...
Ho usufruito della Bersani prendendomi immeritatamente la classe di merito di un membro della famiglia?
Se rispondo si MAZZATE Boxe!
Ho avuto incidenti nell’ ultimo paio di lustri, o sono anche solo stato guardato male da altri automobilisti?
Se rispondo si MAZZATE Spaventato
Lascio guidare persone con patente conseguita meno di mezzo secolo prima o - Dio non voglia -neopatentati?
Se rispondo si MAZZATE Ti prego...
Faccio più di centocinquanta km all’ anno?
Se rispondo si MAZZATE Firulì...firulà....
Ho avuto sospensioni della patente per ubriachezza, oppure mangio regolarmente i monscerì prima di mettermi al volante?
Se rispondo si MAZZATE Bonk!

E il bello è che forse a parte quella sui chilometri dove puoi asserire che questo è un anno eccezionale per cause impreviste sono tutte dichiarazioni facili da verificare in cui, se menti per evitare le mazzate, ottieni un preventivo più basso, ma qualora l’ assicurazione dovesse cacciar fuori dei soldini, i tuoi peccati ti trascinerebbero nell’ inferno della rivalsa. RTFM!
Tutte queste caratteristiche, che non si leggono assolutamente nella semplice classe uno, consentono alle assicurazioni, almeno online, di creare preventivi di estrema personalizzazione sui profili di rischio, cercando di lasciare agli altri i clienti su cui c’è da perderci e tenere quelli su cui c’è da guadagnare….
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB 2.0.23 © 2001 phpBB Group