metanoauto.com

Mercedes » C180 SW (S202)


Ospite - Ven 19 Ago 2005, 16:00
Oggetto: C180 SW (S202)

Io sono un neofita e da mesi cerco di raccogliere info su come metanizzare la mia auto in oggetto. I dubbi sono i seguenti:

1) Vorrei sapere quale marca di impianto posso istallare sulla mia auto. Ho capito che certe marche possono dare dei problemi su certi motori

2) Io vorrei che nel baule della mia giardinetta posso mettere le bombole e il cane. E' possibile? Non si scaldano troppo le bombole.

3) La disposizione delle bombole che più mi piace è quella di AK. E' possibile avere dei consigli di Istallatori buoni o a Milano o a Livorno.

4) Che differenza c'è tra qs sito e www.metano.it?

Grazie, saluto tutti
gioyann - Ven 19 Ago 2005, 17:32
Oggetto: Re: MERCEDES CLASSE C180 SW (W202)

190E ha scritto:


1) Vorrei sapere quale marca di impianto posso istallare sulla mia auto. Ho capito che certe marche possono dare dei problemi su certi motori



Sulla tua auto possono andare benissimo gli impianti più diffusi:

Bigas, Tartarini, Landi Renzo, Lovato, OMVL....

Sono tutti ottimi e difficilmente daranno problemi su una Mercedes !



Citazione:

2) Io vorrei che nel baule della mia giardinetta posso mettere le bombole e il cane. E' possibile? Non si scaldano troppo le bombole.


Dopo il rifornimento le bombole sono piuttosto calde, ma puoi risolvere il problema coprendo le bombole con un'apposita moquette. Il cane non dovrebbe star troppo stretta su una SW !



Citazione:

3) La disposizione delle bombole che più mi piace è quella di AK. E' possibile avere dei consigli di Istallatori buoni o a Milano o a Livorno.



Forse qualcuno di Milano ti verrà consigliato. Io sono di Pisa e posso consigliarti solo nella mia zona !! comunque nella stazione di rifornimento di Coltano (v. Aurelia a pochi Km da Pisa e subito dopo Camp Derby) montano dei Tartarini e secondo me sono abbastanza in gamba !


Citazione:

4) Che differenza c'è tra qs sito e www.metano.it?
i



- Che qui non ci si appoggia solo sul forum per fornire notizie e consigli
- Le Faq esistono su molti argomenti
- abbiamo una gallery ben fornita e ben visitabile
- il forum funziona in tutte le sue potenzialità
- il forum funziona con tutti i browser
- Il forum è in ordine
- in media gli utenti sono più tecnicamente preparati


ecc. ecc. ecc. ! Occhiolino


Tu come ci hai trovato ?
Ludo - Ven 19 Ago 2005, 19:22
Oggetto: Re: C180 SW (W202)

190E ha scritto:
1) Vorrei sapere quale marca di impianto posso istallare sulla mia auto.

Prima e piuttosto della marca è bene scegliere il tipo di impianto e l'installatore.
La tua auto è Euro 1 o 2, quindi - a patto che il collettore d'aspirazione sia metallico - potresti montare anche un aspirato, rigorosamente con variatore d'anticipo. Certo che, essendo già un tantino sottomotorizzata, con un sequenziale ridurresti al minimo la perdita di prestazioni (migliorando anche i consumi), pur a fronte di un esborso iniziale molto maggiore.
Quanto all'installatore, preferisci sempre autorizzati di marche affidabili (Bigas-Landi-LandiRenzo-Tartarini), meglio se in possesso dell'attestato CUNA.


Citazione:
Ho capito che certe marche possono dare dei problemi su certi motori

Non direi...


Citazione:
Non si scaldano troppo le bombole.

Ehm...casomai gelano!


Citazione:
3) La disposizione delle bombole che più mi piace è quella di AK. E' possibile avere dei consigli di Istallatori buoni o a Milano o a Livorno.

Oddio, la soluzione a castello è quella più praticata da tutti gli installatori, casomai occorre trovarne uno disposto a fare un lavoro che sfrutti bene lo spazio a disposizione e sia esteticamente preciso, a costo di cercare altre bombole che non ha in casa...

Citazione:
4) Che differenza c'è tra qs sito e www.metano.it?

Sono due siti diversi sullo stesso argomento Idea Pernacchia
Nella cartella "Opinioni e suggerimenti" è aperta una discussione-confronto tra i due siti, in cui potrai trovare una risposta più precisa.
gioyann - Sab 20 Ago 2005, 10:00
Oggetto: Re: C180 SW (W202)

Ludo ha scritto:

Citazione:
Non si scaldano troppo le bombole.

Ehm...casomai gelano!




Gelano ?? Veramente dopo il pieno al distributore sono belle calde, la mano ce la si può appoggiare ancora ma almeno un 40-50° sono di sicuro !! Poi si raffreddano, ma non raggiungono mai temperature da frigo !
ariosto - Sab 20 Ago 2005, 11:11
Oggetto:

La temperatura delle bombole a fine carica dipende dalla presenza o meno del refrigeratore nel distributore: se c'e' sono fredde, se non c'e' sono calde...
Ludo - Sab 20 Ago 2005, 12:29
Oggetto:

Sarò coglione io ad usarle per tenere al fresco le vivande per il picnic... Spazientito Ghigno

Comunque, se l'impiantista fa un lavoro preciso (vedi il mio baule in Galleria Ghigno ) gli oggetti nel bagagliaio non entrano in contatto con le bombole...
gioyann - Sab 20 Ago 2005, 14:08
Oggetto:

Ludo ha scritto:
Sarò coglione io ad usarle per tenere al fresco le vivande per il picnic... Spazientito Ghigno



Beh, funzionerebbe meglio tenere le bibite sul riduttore di pressione ! Pernacchia

comunque io le ho sempre trovate piuttosto calde: molto calde se il distributore non ha il refrigeratore, tiepidine se ce l'ha ! Nonostante il refrigeratore si ha lo stesso una forte espansione del gas nelle bombole...quindi calore !
ak - Sab 20 Ago 2005, 21:51
Oggetto:

gioyann ha scritto:

comunque io le ho sempre trovate piuttosto calde: molto calde se il distributore non ha il refrigeratore, tiepidine se ce l'ha !


Sinceramente io in 30 anni le bombole fredde dopo un rifornoimento non le ho mai sentite...
Non ho fatto caso negli impianti con refrigeratore, immagino che questo porti il gas al massimo a temperatura ambiente o poco sopra, per cui dovrebbero essere comunque tiepide.

gioyann ha scritto:
Nonostante il refrigeratore si ha lo stesso una forte espansione del gas nelle bombole...quindi calore !


compressione, il gas viene compresso nelle bombole... 8)

Consiglio 190E di montare la apposita reticella arretrata di un paio di dita per dar modo al suo amico a 4 zampe di non toccare le bombole quando sono calde, di inverno Fido sarà in tutti i modi più contento, mentre d'estate, bè, lo potrai aiutare con il condizionatore.
Ludo - Dom 21 Ago 2005, 00:11
Oggetto:

ak ha scritto:
Sinceramente io in 30 anni le bombole fredde dopo un rifornoimento non le ho mai sentite...

Ma io infatti non mi riferivo al rifornimento...come se fosse obbligatorio portarsi il cane appresso al distributore!
gioyann - Dom 21 Ago 2005, 15:26
Oggetto:

ak ha scritto:


gioyann ha scritto:
Nonostante il refrigeratore si ha lo stesso una forte espansione del gas nelle bombole...quindi calore !

compressione, il gas viene compresso nelle bombole... 8)



Si, volevo dire che ha una forte "tendenza all'espansione", più forte all'inizio dopo il pieno !!
ak - Dom 21 Ago 2005, 15:33
Oggetto:

gioyann ha scritto:
Si, volevo dire che ha una forte "tendenza all'espansione", più forte all'inizio dopo il pieno !!


..."pressione" può andar bene... ??? Sbalordito Ghigno
gioyann - Dom 21 Ago 2005, 16:21
Oggetto:

ak ha scritto:
gioyann ha scritto:
Si, volevo dire che ha una forte "tendenza all'espansione", più forte all'inizio dopo il pieno !!


..."pressione" può andar bene... ??? Sbalordito Ghigno



Beh, meno, perchè non rende l'idea del calore ceduto dal gas ! Pernacchia Pernacchia
fisico73 - Lun 22 Ago 2005, 08:48
Oggetto:

a dire il vero un gas in espansione ASSORBE calore dall'esterno mentr si scalda se viene compresso.
comunque il calore che si sente provenire dalle bombole dipende in larga misura dalla tempratura del gas a monte delle bombole, L'effetto della compressione su 100 litri di gas a 200 Atmosfere non e' cosi' rilevante...
Se abbiamo la "fortuna/sfortuna" di attaccarci ad un carro bombolaio, dove la temperatura del gas compresso nelle bombole e' uguale alla temperatura ambiente abbiamo un'idea del grado di incidenza della compressione del gas nel nostro serbatoio sulla temperatura finale.
Ospite - Lun 22 Ago 2005, 09:46
Oggetto:

grazie per i consigli.
LUDO scrive:
La tua auto è Euro 1 o 2, quindi - a patto che il collettore d'aspirazione sia metallico - potresti montare anche un aspirato, rigorosamente con variatore d'anticipo. Certo che, essendo già un tantino sottomotorizzata, con un sequenziale ridurresti al minimo la perdita di prestazioni (migliorando anche i consumi), pur a fronte di un esborso iniziale molto maggiore.

Se ho capito bene il sequenziale sarebbe l'impianto migliore per consumi e funzionamento.

Per il cane se il problema del riscaldamento delle bombole è solo al momento del rifornimento nel senso che dopo si raffreddano potrei temporaneamente metterlo nell'abitacolo (se le bombole sono fredde il cane è contento dato che ha una bella pelliccia)

L'impianto a castello è ottimo per chi ha un cane ma credetemi il bagagliaio di una Opel Astra SW è più largo di una mercedes classe C SW (forse la lungheza è simile) qdi le mie bombole hanno una lunghezza inferiore e conseguentemente ...l'autonomia è inferiore (Io ho bisogno di una autonomia pari a 320 km) Alcuni impiantisti mi hanno sconsigliato di mettere + bombole perchè aumenta il peso complessivo.

Passerò al distributore di Coltano (PI) per avere delle info, nel frattempo volevo chiedere al conterraneo pisano se esistono impianti aperti la dom. pomeriggio.

Grazie ancora vi terro' aggiornati sui miei eventi. 190E
fisico73 - Lun 22 Ago 2005, 10:53
Oggetto:

ciao, guarda per la temperatura delle bombole non e' un grosso problema, ne per te ne per il cane, basta una semplice moquette e ti dimentichi dell'aumento di temperatura.

Per il resto io ti posso dire che nella mia A6 berlina ho installato 3 bombole per un totale di 140 litri. Qui trovi la foto del bagagliaio rimanente e tutti i dettagli del mio caso.
Non penso sara' un problema installare una capacita' simile per la tua macchina.

Per quel che riguarda la tipologia dell'impianto senz'altro il sequenziale fasato e' migliore sia nei consumi che nelle prestazioni ma, a mio avviso, non vale la pena spendere 8-900 euro in piu' rispetto a un aspirato con variatore d'anticipo.
gioyann - Lun 22 Ago 2005, 12:37
Oggetto:

190E ha scritto:

Se ho capito bene il sequenziale sarebbe l'impianto migliore per consumi e funzionamento.



hai capito benissimo ! Risata


Citazione:

Per il cane se il problema del riscaldamento delle bombole è solo al momento del rifornimento nel senso che dopo si raffreddano potrei temporaneamente metterlo nell'abitacolo



In realtà credo che basterebbe un po' di "moquette" isolante sopra: dovresti brillantemente risolvere il disagio per il tuo cane !


Citazione:

volevo chiedere al conterraneo pisano se esistono impianti aperti la dom. pomeriggio.



Sicuramente è aperto l'impianto di Grecciano sulla Fi-Pi-Li all'altezza di Collesalvetti........
Coltano purtroppo non è più perta da marzo per una legge regionale, ma vicino Livorno c'è anche quello di V. Cattaneo (zona stadio) aperto dalle 8 alle 12:30.

comunque dà un'occhiata al nostro elenco on-line !!
Ludo - Lun 22 Ago 2005, 13:31
Oggetto:

190E ha scritto:
Se ho capito bene il sequenziale sarebbe l'impianto migliore per consumi e funzionamento.

Indubbiamente è l'impianto tecnicamente appropriato per i motori a iniezione multipointi sequenziale fasata (verifica), inoltre lo potrai succesisvamente riutilizzare su altre auto Euro > 3. E' inoltre una scelta quasi obbligata in caso di collettore d'aspirazione in plastica. Sconta però un prezzo iniziale più alto di circa il 50%.

Citazione:
Io ho bisogno di una autonomia pari a 320 km)

Quanto consumi a benzina? Sulla mia 156, che fa circa 11 km/l a benzina, ho giusto quell'autonomia media con 95 litri, per cui non credo tu possa avere grossi problemi, neppure se montassi un aspirato.
microcel - Gio 18 Dic 2008, 18:21
Oggetto: problemi a freddo

Ciao ragazzi. Ho installato l'impianto nella mia C180 SW del 2002 (129 CV aspirata) da un paio di mesi. Si tratta di un Tartarini sequenziale con regolatore di anticipo Cobra tarato a 12° . La macchina funziona bene solo da calda (dopo 4-5Km). Infatti da fredda, non appena commuta a gas ho problemi perchè tende a spegnersi al minimo. Mi capita spesso di fermarmi al semaforo o allo stop e la macchina si spegne o ha un minimo molto irregolare (il motore "balla"). Il problema è che se non aspetto almeno 8-10 secondi (il tempo che un relè aggiunto dall'installatore si diseccita) la macchina non si riaccende e resto in mezzo all'incrocio come un pirla. Inoltre si è accesa la spia del motore! Durante le vacanze la porto dall'istallatore ma vorrei capire se avete qualche idea perchè mi sa che il meccanico non sa che pesci pigliare.
P.S. Ho provato ad escludere il regolatore al minimo seguendo le indicazioni del libretto del dispositivo ma la situazione non migliora.
Ciao e grazie
alessandro75 - Gio 18 Dic 2008, 18:31
Oggetto:

come spia del motore intendi quella gialla? Quanto al meccanico prendi in seria considerazione di rivolgerti a qualcun'altro
microcel - Ven 19 Dic 2008, 10:47
Oggetto:

alessandro75 ha scritto:
come spia del motore intendi quella gialla? Quanto al meccanico prendi in seria considerazione di rivolgerti a qualcun'altro

Si, si tratta della spia gialla a forma di motore. E' già stata azzerata una volta (il computer imputava l'accensione a errori del sensore dell'albero motore che è stato sostituito inutilmente Senza parole ) e adesso si è riaccesa!
alessandro75 - Ven 19 Dic 2008, 12:48
Oggetto:

potrebbe essere un fault del sensore stesso così come un warning casuato dall'informazione che prende quando vai a metano dato che è tarato per la benzina.
Non sono sicuro d'averla detta giusta Figuraccia o almeno l'ho detta in modo molto sempliciotto Ghigno. E', comunque, un classico dei problemi delle aftermarket quindi prova a fare una ricerca per fartene meglio un'idea almeno fino a quando uno più dotto di me posti in questa sezione Pernacchia Occhiolino
Ludo - Ven 19 Dic 2008, 18:09
Oggetto: Re: problemi a freddo

microcel ha scritto:
da fredda, non appena commuta a gas ho problemi perchè tende a spegnersi al minimo. Mi capita spesso di fermarmi al semaforo o allo stop e la macchina si spegne o ha un minimo molto irregolare (il motore "balla").

Cosa intendi per "da fredda"? A che temperatura commuta e, approssimativamente, a che temperatura cessa il problema?
Le candele come stanno?

Citazione:
Il problema è che se non aspetto almeno 8-10 secondi (il tempo che un relè aggiunto dall'installatore si diseccita) la macchina non si riaccende e resto in mezzo all'incrocio come un pirla.

Fai assolutamente togliere 'sto relè! Sbalordito

Citazione:
P.S. Ho provato ad escludere il regolatore al minimo seguendo le indicazioni del libretto del dispositivo ma la situazione non migliora.

Molto dipende dalla risposta alle domande di cui sopra Figo!
microcel - Ven 19 Dic 2008, 20:04
Oggetto:

Per Ludo:
- La macchina commuta a metano circa a 50° cioè dopo 1.3 Km (con la temperatura ambienta di questi giorni che si aggira sui 10°); Dal momento che commuta a metano, fino al raggiungimento dei "soliti" 85- 90° di regime (raggiunti dopo 5 Km) la macchina tende a spegnersi al minimo cioè la prima volta che mi fermo allo stop/semaforo e metto la marcia in folle il regime minimo scende sotto i 500 giri/min e la macchina comincia a traballare; a volte riesce a risalire fino ai soliti 800 giri, altre volte si spegne. Se non mi fermo al semaforo il problema non esiste.
- Le candele sono nuove, come sono nuove le bobine. L'installatore ha cambiato le candele perchè la macchina in accelerazione a metano (non a benzina) perdeva colpi; successivamente abbiamo cambiato anche le bobine per risolvere il problema
Ludo - Sab 20 Dic 2008, 09:05
Oggetto:

Propenderei allora per una cattiva carburazione: già 50° sono eccessivi per la commutazione a freddo, se poi fino agli 85° il motore zoppica al minimo vuol proprio dire che c'è una mappatura troppo grassa.
Risulta per caso difficoltoso anche l'avviamento?
Altra ipotesi sarebbero le candele troppo fredde, ma se a caldo la resa del motore è ottimale (a prestazioni e consumi come siamo?) l'ipotesi decade. Tra l'altro, non mi pare che altri MBisti con quel motore abbiano dovuto cambiare grado termico delle candele...
Teoricamente potresti pure provare ad avvicinare gli elettrodi, ma se il variatore d'anticipo non migliora la situazione non dovresti riceverne beneficio.
microcel - Mer 24 Dic 2008, 00:24
Oggetto:

Azzardo un' ipotesi. Potrebbe essere la pioggia (cioè umidità e bassa pressione atmosferica) a crearmi il problema? Da quando non piove più la macchina non si spegne più al minimo. Cosa ne pensate?
Ludo - Mer 24 Dic 2008, 00:26
Oggetto:

Che se risente dell'umidità, il problema è senz'altro elettrico, magari qualche cavo, bobina, pipetta non ben isolato...
Ospite - Mar 6 Gen 2009, 20:20
Oggetto: candele NGK

ho letto nel sito NGK che esistono candele specifiche per GPL e gas compressi, METANO? potrebbero essere le candele giuste per chi ha problemi di accensioni se sono costruite da una casa leader come l'NGK. Pollice su
Sbirro - Dom 19 Dic 2010, 22:47
Oggetto: C180 SW 2001 - 90 KW

Ho già un Mercedes C200 Kompressor del 1997 (141 KW) con impianto Landi Renzo.
Sto acquistanzo adesso un Mercedes C180 del 2001 (90 KW) per mia moglie ed il mio installatore mi propone impianto Romano di Pomigliano D'Arco.
Riferisce di averne già installati diversi con elevate soddisfazioni da parte degli utenti.
Vorrei sapere se qualcuno ha già fatto esperienza con questo kit indicando pro e contro di questa casa (apparentemente meno nota) rispetto a Landi Renzo.
Grazie e ciao.
ak - Lun 20 Dic 2010, 01:06
Oggetto:

E' una <a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Mercedes-Benz_W202#La_W202_station_wagon_.28o_S202.29">S202</a> o una <a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Mercedes-Benz_W203#La_station_wagon_.28S203.29">S203</a>?
Sbirro - Gio 23 Dic 2010, 23:11
Oggetto:

Credo S202
multipur - Ven 24 Dic 2010, 13:22
Oggetto:

Credo che la metanizzazione di questo modello (visti i kw sicuramente una 202), sia più facile che di altri: ci sono molte vetture uguali in giro che hanno impianti di varie marche, addiruttura anche impianti aspirati (non avendo il compressore volumetrico, non è obbligatorio l'impianto a iniezione). Sicuramente con un impianto a iniezione la macchina va meglio e si annulla in rischio di ritorni di fiamma perché l'iniezione è fasata. Io direi che, se l'installatore è bravo nella messa a punto, una marca vale l'altra...
spina - Ven 24 Dic 2010, 15:22
Oggetto:

multipur ha scritto:
Credo che la metanizzazione di questo modello (visti i kw sicuramente una 202), sia più facile che di altri: ci sono molte vetture uguali in giro che hanno impianti di varie marche, addiruttura anche impianti aspirati (non avendo il compressore volumetrico, non è obbligatorio l'impianto a iniezione). Sicuramente con un impianto a iniezione la macchina va meglio e si annulla in rischio di ritorni di fiamma perché l'iniezione è fasata. Io direi che, se l'installatore è bravo nella messa a punto, una marca vale l'altra...

concordo.... appena parlato ieri con il mio installatore che stava a sua volta parlando con un cliente che aveva metanizzato proprio questo modello con ampia soddisfazione Occhiolino
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB 2.0.23 © 2001 phpBB Group