metanoauto.com

Distributori in Italia » Distributori in Friuli-Venezia Giulia


Ospite - Lun 8 Ago 2005, 16:29
Oggetto: Distributori in Friuli-V.G.

Vorrei lanciare da questo forum una discussione riguardo la diffusione dei distributori di metano in Friuli V.G.(praticamente nulla) e vedere di fare qualcosa per coinvolgere anche qualche personaggio politico per potere incentivare l'apertura di nuovi distributori.
Chi ha qualche idea è invitato a partecipare.
maurizio
Ludo - Lun 8 Ago 2005, 21:20
Oggetto:

Beh, potreste seguire le orme di kyirone: intanto, cercare di agire presso le istituzioni locali, meglio se tramite consiglieri/assessori/partiti "amici" OdG, Mozioni, ecc. fino ai documenti programmatici.
Parallelamente, cercare di creare una consapevolezza e aggregare i metanisti e simpatizzanti locali, onde arrivare a petizioni, iniziative ecc.
Interessare poi i quotidiani e i mezzi d'informazione locali.

Il problema, mi par dic apire, è analogo rispetto al comasco: benzina slovena agevolata per i residenti e i frontalieri, che rende meno pressante il problema del carburante.
jonniv - Lun 8 Ago 2005, 21:34
Oggetto:

Io ho provato con il Comune di Schio, Vicenza.
Ho scritto decine e decine di email ad assessorati, a enti, a imprese di distribuzione del metano, ai giornali locali, ecc.
A dire il vero ho iniziato col dare il buon esempio, e farlo notare, acquistando una Zafira ecom pur con i distributori non proprio vicini ai percorsi che di solito faccio.
Sarà stato questo?, sarà stata una combinazione di eventi?, forse c'era già mezza intenzione ma mancava l'ultima spinterella?
In ogni modo il nuovo distributore ci sarà.
Se vuoi muntzer ti posso mandare per email una copia delle mail che ho scritto.
bubez - Lun 8 Ago 2005, 22:13
Oggetto:

Il problema nel FVG è che la benzina ed il gasolio costano molto meno del normale.
Infatti, tradizionalmente, gli abitanti delle zone che confinano con la ex Jugoslavia (ora Slovenia) si recavano di là a rifornirsi ad un prezzo mediamente inferoir4 del 60 - 70 %.
Inoltre gli abitanti della provincia di Gorizia avevano, ed hanno tuttora un dato quantitativo di benzina agevolata in quanto la Provincia è Zona Franca. Questa agevolazione è stata estesa, un quindicina di anni fa anche ai triestini.
Infine, circa 7 anni fa la Regione ha dotato tutti i residenti di una speciale “carta servizi” con la quale rifornirsi a prezzi ribassati, con sconti che aumentano in proporzione alla vicinanza del confine con la Slovenia.
Quindi oggi in FVG i carburanti tradizionali costano meno, anche significativamente rispetto al resto d’Italia.
Questi provvedimenti sono stati presi per incentivare la gente a rifornirsi in Italia senza doversi recare in Slovenia, ed in effetti tutta una serie di distributori oltre confine, aperti apposta per noi italiani, sono stati chiusi.
Ora però la Slovenia fa parte della UE e quindi questi privilegi non avrebbero più senso, però si sa che è ben difficile che vengano tolti, anche perché la regione è a Statuto Speciale.
Fino a che rimarranno queste riduzioni il metano per autotrazione in Friuli Venezia Giulia resterà una cosa per pochissimi, nonostante il Comune di Trieste abbia aderito al Progetto Metano (senza peraltro fare nulla di concreto), nonostante che il Comune di Udine vanti una solida tradizione metanista, infatti la sua flotta di autobus è da molto tempo metanizzata ed il distributore è piuttosto frequentato e nonostante io sia a conoscenza di qualche imprenditore teoricamente interessato ad aprire un distributore a Monfalcone.
Naturalmente, ben venga ogni tipo di intervento sui politici, ma conosco molto bene la realtà locale per credere che qualcosa possa cambiare fino a che la situazioen resta quella attuale.
duna - Lun 8 Ago 2005, 22:44
Oggetto:

bubez ha scritto:
Il problema nel FVG è che la benzina ed il gasolio costano molto meno del normale.
...molto tempo metanizzata ed il distributore è piuttosto frequentato e nonostante io sia a conoscenza di qualche imprenditore teoricamente interessato ad aprire un distributore a Monfalcone.


Era proprio cio' che pensavo. Esclusa la molla della convenienza economica per i residenti (ma e' ancora tanto conveniente la benzina agevolata? Mi sa che il metano ora come ora la batte e di molto) resta il traffico di passaggio e non credo sia poco. L'ultimo distributore e' a Portogruaro, lungo l'adriatico, per cui aprire a Monfalcone sarebbe perfetto. Se circa l'1% delle vetture e' metanizzato, laggiu' avrebbero una possibilita' unica, essere l'ultima spiaggia prima del vuoto metanistico (la successiva e' Zagabria!). Vero che l'1% delle vetture in transito come mercato non pare granche', ma rifornirebbero tutti essendo l'ultimo distributore. Un po' come all'ultimo distributore in Austria o in Slovenia, qualche italiano c'e' sempre, fermo a fare il pieno prima delle..nostre accise. Per cui il mercato in grado di assicurare il rientro dall'investimento dovrebbe esserci, e la regione, tanto indietro in Venezia Giulia col metano, dovrebbe essere sensibile ed aiutare agevolando chi volesse dare un cosi' importante assist alla rete italiana e regionale.

Da Monfalcone a Zagabria sono 250 Km, alla portata di qualunque veicolo a metano o quasi, e comunque con un punto a Monfalcone lo 'sbraccio' dei veicoli alimentati a metano italiano aumenterebbe di 70 Km rispetto a Portogruaro e 80 rispetto a Santo Stino di Livenza (ultimo metano vicino all'autostrada A4). Secondo me l'erogato sarebbe proprio interessante. Anche nell'ipotesi metanizzassero qualche distributore in autostrada, e chissa' quando, il traffico sulla statale diretto in slovenia dal valico costiero e quindi interessato a rifornire resterebbe parecchio, spesso composto da lombardi, emiliani e veneti, tutte regioni con installato a metano consistente. Per tacere del fatto che la disponibilita' del distributore darebbe la stura ad un certo interesse da parte di municipalizzate interessate ad ottenere patenti di ecologia a costo zero (o addirittura risparmiando) con la metanizzazione di flotte di lavastrade o camion dei rifiuti, auto della polizia urbana, spazzaneve, spargisale eccetera.

Last but not least, laggiu' dovrebbe esserci il terminale di rigassificazione per le gasiere per cui il 'trasporto' lungo i metanodotti non dovrebbe incidere molto, aumentando di qualcosa il margine.
ak - Mar 9 Ago 2005, 00:43
Oggetto:

Tanto per farsi un'idea delle distanze, da Portogruaro a Monfalcone quanti km ci sono?

P.S. l'unico terminale di rigassificazione del GNL in Italia dovrebbe essere quello ENI di La Spezia, a meno che non ci siano impianti nuovi messi in funzione di recente...
Ospite - Mar 9 Ago 2005, 08:37
Oggetto:

Conosco bene il "problema" della benzina agevolata in Friuli.Abito qui e quindi sono possessore di una tessera per la benzina.Non credo che questi sconti dureranno a lungo in quanto in Slovenia oramai la benzina e il gasolio hanno raggiunto dei prezzi poco differenti dai nostri e comunque mi sembra abbastanza assurdo che lungo la fascia confinaria la benzina si paghi quasi la metà che in Slovenia.
Il problema dei distributori di metano riguarda molto anche la parte Nord del Friuli e non solo la parte di confine con la Slovenia.
Ma non c'è proprio nessun metanista friulano,triestino o isontino che gli interessi l'argomento?
Maurizio
P.S. per Jonniv grazie sarò felice di ricevere l'esempio di e-mail
duna - Mar 9 Ago 2005, 11:31
Oggetto:

ak ha scritto:
Tanto per farsi un'idea delle distanze, da Portogruaro a Monfalcone quanti km ci sono?

P.S. l'unico terminale di rigassificazione del GNL in Italia dovrebbe essere quello ENI di La Spezia, a meno che non ci siano impianti nuovi messi in funzione di recente...


65 km circa da Portogruaro a Monfalcone.

Hai proprio ragione lo DOVREBBERO fare in alto adriatico il terminale di rigassificazione (ma probabilmente sara' piu' a sud, vicino al veneto) , ho confuso di brutto con il punto d'arrivo del ... metanodotto (o dell'oleodotto? Cavolo, non ricordo, ..ed e' certo che non sono la stessa cosa :???: )
mauz - Mar 12 Set 2006, 14:09
Oggetto: Raccolta firme per miglioramento rete distributori F.V.G.

Siamo un gruppo di metanautisti del Friuli V.G.. Abbiamo iniziato una raccolta firme da mandare in regione, affinchè questa si attivi presso le sedi competenti per migliorare la rete di distributori di metano e gpl in TUTTO il territorio regionale ( di metano ce ne sono solo quattro, nessuno nelle province di trieste e di gorizia).
Ci piacerebbe affiancare alle nostre firme quelle di altri metanautisti anche non residenti in regione che, trovandosi ad attraversarla, vivono il disagio di avere ben poca scelta.

Maurizio
Ludo - Mar 12 Set 2006, 14:36
Oggetto:

Se volete che metanoauto.com faccia propria l'iniziativa, postate qui la bozza della vostra petizione e discutiamone.
jonniv - Mar 12 Set 2006, 14:53
Oggetto:

Darò molto volentieri il mio appoggio, per quel che posso, a questa raccolta.

Finalmente qualcuno chiede qualcosa di diverso, E MEGLIO, del solito, banale e poco inutile incentivo economico. Occhiolino Pollice su

Perplesso Ovviamente il dente levato per il GPL c'è, ma per ora non cavilliamo troppo. Figo! Sorriso
fisico73 - Mar 12 Set 2006, 15:17
Oggetto:

pienamente d'accordo con ludo...
mauz - Mar 12 Set 2006, 15:35
Oggetto:

Ludo ha scritto:
Se volete che metanoauto.com faccia propria l'iniziativa, postate qui la bozza della vostra petizione e discutiamone.


La petizione e il modulo per la raccolta delle firme le posso inviare in allegato a chi mi invia il suo indirizzo
Maurizio
spina - Mar 12 Set 2006, 15:51
Oggetto:

mauz ha scritto:
Ludo ha scritto:
Se volete che metanoauto.com faccia propria l'iniziativa, postate qui la bozza della vostra petizione e discutiamone.


La petizione e il modulo per la raccolta delle firme le posso inviare in allegato a chi mi invia il suo indirizzo a maudelgo@tiscalinet.it
Maurizio

mandala a admin (chiocciola) metanoauto.com
Ludo - Mar 12 Set 2006, 17:57
Oggetto:

mauz ha scritto:
Ludo ha scritto:
Se volete che metanoauto.com faccia propria l'iniziativa, postate qui la bozza della vostra petizione e discutiamone.


La petizione e il modulo per la raccolta delle firme le posso inviare in allegato a chi mi invia il suo indirizzo

Vedo che non ti è chiaro il concetto.
Noi non ci prestiamo a far da cassa di risonanza o massa di manovra per iniziative altrui non rese note, condivise e discusse con noi sul forum.
Tantomeno incoraggiamo i nostri iscritti, tramite il forum, a inviare email a sconosciuti, che potrebbero benissimo collezionare indirizzi a scopo spam.
Quindi, o posti il testo della bozza di petizione, o eliminiamo la discussione, e tanti saluti.
Ludo - Mar 12 Set 2006, 18:00
Oggetto:

jonniv ha scritto:
Ovviamente il dente levato per il GPL c'è, ma per ora non cavilliamo troppo. Figo! Sorriso

Non cavilliamo, ma è bizzarro che un sedicente gruppo di metanautisti friulani assuma l'iniziativa di una petizione per la diffusione dei distributori di GPL, rifiutando inoltre di renderne pubblico il testo...
fisico73 - Mar 12 Set 2006, 22:37
Oggetto:

Ludo ha scritto:

[...]
Noi non ci prestiamo a far da cassa di risonanza o massa di manovra per iniziative altrui non rese note, condivise e discusse con noi sul forum.
Tantomeno incoraggiamo i nostri iscritti, tramite il forum, a inviare email a sconosciuti, che potrebbero benissimo collezionare indirizzi a scopo spam.
Quindi, o posti il testo della bozza di petizione, o eliminiamo la discussione, e tanti saluti.


Mizzeca per due volte nello stesso thread sono d'accordo con Ludo...
Non prenderci l'abitudine eh! Ghigno
mauz - Mer 13 Set 2006, 07:28
Oggetto:

Ludo ha scritto:
Vedo che non ti è chiaro il concetto.
Noi non ci prestiamo a far da cassa di risonanza o massa di manovra per iniziative altrui non rese note, condivise e discusse con noi sul forum.
Tantomeno incoraggiamo i nostri iscritti, tramite il forum, a inviare email a sconosciuti, che potrebbero benissimo collezionare indirizzi a scopo spam.
Quindi, o posti il testo della bozza di petizione, o eliminiamo la discussione, e tanti saluti.

Scusate il ritardo sulla risposta ma non ho la possibilità di accedere ad internet in modo continuativo.
Per quanto riguarda la nostra iniziativa ho capito benissimo il concetto e sono d'accordo sul fatto che prima bisogna discuterne sul forum.Appunto per questo ho postato alla vs. e-mail box il testo della petizione con modulo e comunicato stampa.
Non intendevo assolutamente scavalcarvi o fare spam ma solamente rendere noto a metanisti questa iniziativa.Abbiamo dei punti fissi di raccolta firme,abbiamo inviato comunicati stampa alle testate giornalistiche regionali,abbiamo contattato consiglieri regionali;appunto per questo chiamarci sedicenti mi sembra un po' ingeneroso.E comunque siamo pronti a ricevere contributi,critiche,consigli
Maurizio
mauz - Mer 13 Set 2006, 07:35
Oggetto:

questo è il testo della petizione:
I sottoscritti cittadini,
Preso atto dello stato di inquinamento dell’aria,
-Visti gli incentivi statali per la conversione o l’acquisto di automezzi a metano o g.p.l.,
Preso atto dell’adesione del Comune di Udine all’I.C.B.I.,
-Viste le finalità della Legge Regionale n°8 del 2002
CHIEDONO AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE di attivarsi presso le commissioni competenti per la promozione della diffusione di punti di rifornimento per i carburanti a basso impatto ambientale su tutto il territorio regionale.
A tal fine citiamo l’esempio della Provincia Autonoma di Bolzano che,con apposita norma, ha modificato la propria Legge Provinciale per migliorare la rete distributiva di gas metano e g.p.l. “per ottemperare alle crescenti necessità di prevenzione e riduzione delle emissioni dovute al traffico con positivi effetti sull’ambiente”.
mauz - Mer 13 Set 2006, 07:36
Oggetto:

questo è il volantino che distribuiamo:
Alcuni esempi della SITUAZIONE RETE DISTRIBUTORI DI METANO al 05\05\2006:

Piemonte esistenti 24 in costruzione 14
Lombardia esistenti 49 in costruzione 32
Veneto esistenti 78 in costruzione 04
Trentino esistenti 07 in costruzione 03
Emilia esistenti 93 in costruzione 05
Friuli Venezia Giulia 04 (2 in prov. di UD e 2 in prov. di PN) in costruzione 00

PERCHE’ L’AUTO A METANO?
Oggi l’utilizzo del metano per autotrazione è la via più semplice ed economica da percorrere in tempi brevissimi su larga scala per ovviare i grandi problemi di inquinamento urbano e di cambiamento climatico, in attesa di nuove soluzioni ancora più rispettose nei confronti dell’ambiente.
Il metano ha un impatto ambientale minimo rispetto agli altri carburanti:
emissioni di CO2(anidride carbonica) 22% in meno rispetto alla benzina, 30% in meno rispetto al gasolio, 12% in meno rispetto al G.P.L.
emissioni di CO(monossido di carbonio) fino al 61% in meno rispetto alla benzina, dal 20 al 50% in meno rispetto al Gasolio.
emissioni di NOx(ossido di azoto) fino al 55% in meno rispetto alla benzina, fino al 30% in meno rispetto al gasolio.

Particolato(polveri) biossido di zolfo(SO2) e benzene sono praticamente assenti.

Fatto 100 il valore di emissione della benzina abbiamo: CO per il G.P.L. 93, per il metano 60; NOx per il G.P.L. 47, per il metano 42

RISPARMIO ECONOMICO:
A parità di Km. percorsi, l’utilizzo del metano consente di risparmiare fino al 60% rispetto alla benzina, fino al 40% nei confronti del G.P.L. e gasolio. ESEMPIO: MILANO>ROMA: 60euro di benzina, 45 di gasolio, 23 di metano.

ESISTONO INCENTIVI STATALI E COMUNALI PER IL NUOVO E PER L’USATO
Nella nostra richiesta al Presidente del Consiglio Regionale, citiamo come esempio la Provincia autonoma di Bolzano che ha modificato la propria legge “per ottemperare alle crescenti necessità di prevenzione e riduzione delle emissioni dovute al traffico con positivi effetti sull’ambiente”.

Fonti:www.provinz.bz.it (missione aria pulita); www.federmetano.it; www.bilancidigiustizia.it; www.energoclub.it; I.C.B.I. e Progetto metano.
Contatti: ursula.michele@tiscali.it cell.3281366667 c.i.p.20.08.2006



Alcuni esempi della SITUAZIONE RETE DISTRIBUTORI DI METANO al 05\05\2006:

Piemonte esistenti 24 in costruzione 14
Lombardia esistenti 49 in costruzione 32
Veneto esistenti 78 in costruzione 04
Trentino esistenti 07 in costruzione 03
Emilia esistenti 93 in costruzione 05
Friuli Venezia Giulia 04 (2 in prov. di UD e 2 in prov. di PN) in costruzione 00

PERCHE’ L’AUTO A METANO?
Oggi l’utilizzo del metano per autotrazione è la via più semplice ed economica da percorrere in tempi brevissimi su larga scala per ovviare i grandi problemi di inquinamento urbano e di cambiamento climatico, in attesa di nuove soluzioni ancora più rispettose nei confronti dell’ambiente.
Il metano ha un impatto ambientale minimo rispetto agli altri carburanti:
emissioni di CO2(anidride carbonica) 22% in meno rispetto alla benzina, 30% in meno rispetto al gasolio, 12% in meno rispetto al G.P.L.
emissioni di CO(monossido di carbonio) fino al 61% in meno rispetto alla benzina, dal 20 al 50% in meno rispetto al Gasolio.
emissioni di NOx(ossido di azoto) fino al 55% in meno rispetto alla benzina, fino al 30% in meno rispetto al gasolio.

Particolato(polveri) biossido di zolfo(SO2) e benzene sono praticamente assenti.

Fatto 100 il valore di emissione della benzina abbiamo: CO per il G.P.L. 93, per il metano 60; NOx per il G.P.L. 47, per il metano 42

RISPARMIO ECONOMICO:
A parità di Km. percorsi, l’utilizzo del metano consente di risparmiare fino al 60% rispetto alla benzina, fino al 40% nei confronti del G.P.L. e gasolio. ESEMPIO: MILANO>ROMA: 60euro di benzina, 45 di gasolio, 23 di metano.

ESISTONO INCENTIVI STATALI E COMUNALI PER IL NUOVO E PER L’USATO
Nella nostra richiesta al Presidente del Consiglio Regionale, citiamo come esempio la Provincia autonoma di Bolzano che ha modificato la propria legge “per ottemperare alle crescenti necessità di prevenzione e riduzione delle emissioni dovute al traffico con positivi effetti sull’ambiente”.
Fonti:www.provinz.bz.it (missione aria pulita); www.federmetano.it; www.bilancidigiustizia.it; www.energoclub.it; I.C.B.I. e Progetto metano.
Contatti: ursula.michele@tiscali.it cell.3281366667 c.i.p.20.08.2006
mauz - Mer 13 Set 2006, 07:42
Oggetto:

inoltre abbiamo fatto questo comunicato stampa:

E’ in atto una raccolta di firme per chiedere alla Regione una più capillare rete di distribuzione di carburanti a basso impatto ambientale-metano e gpl-per autotrazione, su tutto il territorio regionale.
Ad oggi- ritengono i promotori- nell’attesa di soluzioni ancora più rispettose dell’ambiente (ad esempio biodiesel), il gpl e soprattutto il metano rappresentano la scelta più semplice ed immediata per limitare l’inquinamento ambientale. Non a caso esistono già da anni incentivi sia statali che comunali (come a Udine e a Cordenons) per acquistare vetture nuove, o trasformare quelle più vecchie, in automobili alimentate a gas. Ma che senso ha, se poi fare rifornimento diventa difficilissimo: in tutta la provincia di Udine ci sono solo 2 distributori di metano! Stessa cosa per Pordenone, mentre Gorizia e Trieste non ne hanno proprio! Nonostante la benzina agevolata-continuano-ogni cittadino deve essere messo nella condizione di poter scegliere di inquinare di meno. Come già avviene praticamente in tutte le regioni d’Italia. E’ necessario ed indispensabile che anche il Friuli Venezia Giulia recepisca e faccia propria una seria politica ambientale in questo settore.
Chi fosse interessato a firmare (fino al 30 ottobre) può trovare i moduli presso i seguenti indirizzi:
Nelle Botteghe del commercio equo di :
Trieste, via Torre bianca 29
Udine, via Treppo 10
Pordenone,via della Motta 18
Tolmezzo,via G. Da Tolmezzo 21
Spilimbergo, piazza San Rocco 6
Sacile, via Garibaldi 36
Monfalcone, erboristeria Il filo di paglia, via Duca d’Aosta 55,
Officina Zuliani, viale Venezia 446 Udine
Autofficina Algisi Edi, via S.Giovanni 6 Cordenons
Autofficina Muzzin Lanfranco, via Montereale 48 Pordenone
Per ulteriori informazioni ed indirizzi contattare:
ursula.michele@tiscali.it
3281366667
fisico73 - Mer 13 Set 2006, 07:54
Oggetto:

mauz ha scritto:
[...]
Per quanto riguarda la nostra iniziativa ho capito benissimo il concetto e sono d'accordo sul fatto che prima bisogna discuterne sul forum.Appunto per questo ho postato alla vs. e-mail box il testo della petizione con modulo e comunicato stampa.
Non intendevo assolutamente scavalcarvi o fare spam ma solamente rendere noto a metanisti questa iniziativa.Abbiamo dei punti fissi di raccolta firme,abbiamo inviato comunicati stampa alle testate giornalistiche regionali,abbiamo contattato consiglieri regionali;appunto per questo chiamarci sedicenti mi sembra un po' ingeneroso.E comunque siamo pronti a ricevere contributi,critiche,consigli
Maurizio


Parlo per me ma penso di interpretare anche il pensiero di Ludo se ti dico che proporre una raccolta firme senza pubblicare (su qesto sito intendo) il documento "ufficiale" era quantomeno scorretto Sorriso.

Inoltre, anche se sono credo che tu sia in buona fede, qui quasi nessuno ha visibilita' sui quotidiani del FVG e non si avevano prove della suddetta buona fede. Se hai spedito agli admin il documento vedrai che verra' pubblicato e, dopo una attenta lettura/discussione, condiviso da gran parte di questa comunita'.
bubez - Mer 13 Set 2006, 17:55
Oggetto:

Caro Manuz

probabilmente questo fine settimana farò ritorno nella natia Monfalcone e non marcherò di recarmi all'indirizzo che hai indicato per sottoscrivere l'appello.
Farò anche un po' di pubblicità tra amici e parenti per indurli a firmare.
Potreste anche rivolgere la raccolta di firme a SNAM - AGIP, oppure a ACEGAS Trieste , AMGA Udine ecc. , perchè mi risulta che alcune compagnie di distribuzione del metano di fatto conferiscano in comodato l'impianto ai gestori di distributori disponibili, per incentivare il metano per auto trazione .
Complimenti per l'iniziativa !!
ariosto - Gio 14 Set 2006, 02:31
Oggetto:

bubez ha scritto:
probabilmente questo fine settimana farò ritorno nella natia Monfalcone


Salutami la Bisiacaria! Ghigno
Ludo - Gio 14 Set 2006, 14:09
Oggetto:

A quanto mi par di capire dai testi postati, non ci viene proposto di realizzare o collaborare alla realizzazione di un'iniziativa, ma semplicemente si rende nota un'iniziativa già partita e organizzata da altri: il metodo giusto per dare visibilità alla cosa senza incorrere in equivoci non è aprire una discussione sul forum, bensì inviare la notizia come articolo (Notizie > Invia articolo), inserendo in essa i link ai documenti, i recapiti dove effettuare la sottoscrizione e i responsabili a cui chiedere informazioni.
fisico73 - Gio 14 Set 2006, 14:50
Oggetto:

magari se citaste anche questo sito non sarebbe malaccio....
massima solidarieta' all'iniziativa Risata
mauz - Gio 14 Set 2006, 16:14
Oggetto:

Ludo ha scritto:
A quanto mi par di capire dai testi postati, non ci viene proposto di realizzare o collaborare alla realizzazione di un'iniziativa, ma semplicemente si rende nota un'iniziativa già partita e organizzata da altri: il metodo giusto per dare visibilità alla cosa senza incorrere in equivoci non è aprire una discussione sul forum, bensì inviare la notizia come articolo (Notizie > Invia articolo), inserendo in essa i link ai documenti, i recapiti dove effettuare la sottoscrizione e i responsabili a cui chiedere informazioni.

Probabilmente abbiamo sbagliato qualcosa nella presentazione per inesperienza.Forse dovevamo fare come dici tu inviare la notizia come articolo perchè in effetti la cosa è già partita da un paio di mesi.Ripeto comunque che siamo disposti ad accettare critiche,proposte,consigli,collaborazioni.
Inoltre non intendiamo fare nessuna guerra di religione tra chi usa il GPL e metanisti ;noi siamo metanisti(o metanautisti) ed il GPL è stato inserito nella petizione per ampliare la cassa di risonanza che può avere la ns.iniziativa
Ciao
Maurizio
mauz - Gio 14 Set 2006, 16:30
Oggetto:

fisico73 ha scritto:
magari se citaste anche questo sito non sarebbe malaccio....
massima solidarieta' all'iniziativa Risata

il volantino è stato preparato un paio di mesi fa
Ospite - Mar 24 Ott 2006, 16:17
Oggetto:

mauz ha scritto:
fisico73 ha scritto:
magari se citaste anche questo sito non sarebbe malaccio....
massima solidarieta' all'iniziativa Risata

il volantino è stato preparato un paio di mesi fa


sono iscritta da poco e solo oggi mi sono accorta della lodevole iniziativa...peccato sia passato un bel po' di tempo...ma, insomma, che è successo nel frattempo? è già finita la raccolta firme o si può ancora partecipare?
Risiedo a Udine dal 1991 (vengo da mestre) e ho sempre trovato scandalosa la carenza di distributori di metano in FVG... in famiglia siamo metanisti dal 1983...
Ospite - Mar 24 Ott 2006, 16:28
Oggetto:

etienne kobayashi ha scritto:
mauz ha scritto:
fisico73 ha scritto:
magari se citaste anche questo sito non sarebbe malaccio....
massima solidarieta' all'iniziativa Risata

il volantino è stato preparato un paio di mesi fa


sono iscritta da poco e solo oggi mi sono accorta della lodevole iniziativa...peccato sia passato un bel po' di tempo...ma, insomma, che è successo nel frattempo? è già finita la raccolta firme o si può ancora partecipare?
Risiedo a Udine dal 1991 (vengo da mestre) e ho sempre trovato scandalosa la carenza di distributori di metano in FVG... in famiglia siamo metanisti dal 1983...


Ciao e benvenuta etienne kobayashi Love Love Love Love Love Love !!!!!!
Scherzi a parte ti consiglio una presentazione ufficiale in questo 3D: clicca qui
Ospite - Mar 24 Ott 2006, 16:44
Oggetto:

...Il solito "tacchinazzo"... Ghigno ...Ciao Etienne...Bienvenida...
Ospite - Mar 24 Ott 2006, 16:55
Oggetto:

karlkarlo ha scritto:
...Il solito "tacchinazzo"... Ghigno ...Ciao Etienne...Bienvenida...


Stavolta t'ho fregato!!!! Figo! Figo!
Ospite - Mar 24 Ott 2006, 18:43
Oggetto: Aiutiamo CIVIDALE

per caso sono passato a fare il pieno a cividale.
Parlando con il gestore di un impianto da museo (impianto del 78,nessun contatore, il carico si determina per differenza di pressione !!! qualcuno sa spiegami bene come avviene) ho capito che:
1. in friuli ci sono pochi distributori in quanto negli hanni passati per contrastare il costo più basso della benzian in slovenia si sono dati buoni sconto alla popolazione, disincentivando di fatto il metano.
2. il friuli non ha aderito al piano nazionale dell'energia con i lquale si danno gli incentivi alle auto a metano
3. cividale è fuori dalle grandi rotte e in paese c'è solo un auto a metano
4. il distributore campa con l'auto lavaggio
5 Dobbiamo fare qualche pressione per inveritire la tendenza altriementi a fine anno chiude.

Come possiamo fare???
jonniv - Mar 24 Ott 2006, 19:24
Oggetto:

Se chi vive nei paraggi, e magari usa l'auto praticamente solo nei paraggi, non ha voluto capire la convenienza del metano dal 78 ad oggi, ........... che possiamo farci noi a centinaia di Km di distanza?
ariosto - Mar 24 Ott 2006, 21:18
Oggetto:

jonniv ha scritto:
Se chi vive nei paraggi, e magari usa l'auto praticamente solo nei paraggi, non ha voluto capire la convenienza del metano dal 78 ad oggi, ........... che possiamo farci noi a centinaia di Km di distanza?


Fargli togliere i buoni sconto sulla benzina? Ghigno
jonniv - Mar 24 Ott 2006, 23:38
Oggetto:

ariosto ha scritto:
jonniv ha scritto:
Se chi vive nei paraggi, e magari usa l'auto praticamente solo nei paraggi, non ha voluto capire la convenienza del metano dal 78 ad oggi, ........... che possiamo farci noi a centinaia di Km di distanza?


Fargli togliere i buoni sconto sulla benzina? Ghigno



Provaci tu che a me vien da ridere! Occhiolino
Ospite - Gio 26 Ott 2006, 11:46
Oggetto:

jonniv ha scritto:
ariosto ha scritto:
jonniv ha scritto:
Se chi vive nei paraggi, e magari usa l'auto praticamente solo nei paraggi, non ha voluto capire la convenienza del metano dal 78 ad oggi, ........... che possiamo farci noi a centinaia di Km di distanza?


Fargli togliere i buoni sconto sulla benzina? Ghigno



Provaci tu che a me vien da ridere! Occhiolino


i buoni della benzina sono stati creati per evitare gli esodi di massa che c'erano una decina di anni fa nelle vicine jugoslavia e austria dove la benza costava molto molto meno di qui e i distributori friulani rischiavano il fallimento...
quello che urta decisamente i nervi di questi maledetti benzinisti è che non mollano..io sto facendo enorme pubblicità per convertire le loro menti bacate al metano, ma non è semplice vuoi per pigrizia mentale insita vuoi per ignoranza
effettivamente se dopo vent'anni ancora l'80% delle persone non sa o è male informato sul metano la colpa è del sistema = c'è una forza oscura e demoniaca che vuole dare il soldi al medioriente per il petrolio... Risata
hhhhmmmmm chissa chi èèèèè?????????
Ospite - Lun 8 Gen 2007, 20:43
Oggetto:

Buona sera a tutti, ma se in Friuli la scarsissima presenza di distributori è dovuta al basso costo degli altri carburanti, chi mi sa spiegare perchè anche in liguria ci sono pochissimi distributori di metano?
zonnet - Gio 29 Mar 2007, 09:48
Oggetto: Distributori in Friuli-Venezia Giulia

Nessuno sa niente sul distributore di Trieste che è nell'elenco e che presumo non sia ancora attivo? Qualcuno mi può dare indicazioni più precise riguardo ai distributori in zona? Devo andare prossimamente a Trieste da Firenze.
Vi ringrazio. Ciao.
Zonnet
Ospite - Gio 29 Mar 2007, 10:00
Oggetto:

L'ultimo distributore utile lungo la strada è quello di Portogruaro (VE), poi il nulla.

In funzione della tua autonomia, potresti optare per Marghera, per non uscire dall'autostrada (a Marghera devii semplicemente dalla tangenziale di Mestre, e di pochissimo)
ak - Gio 29 Mar 2007, 11:57
Oggetto:

Il distributore di Trieste della TriesteTrasporti avrebbe dovuto essere costruito entro il 2005 per la flotta dei nuovi bus a metano (e anche per l'utenza privata a quanto si legge sul sito TT), ma dopo quella data non se n'è saputo più nulla.
Lo abbiamo inserito nell'elenco come "in progetto" sperando che serva almeno come promemoria per i locali. Spazientito
puntolone - Gio 29 Mar 2007, 14:41
Oggetto:

ak ha scritto:
Il distributore di Trieste della TriesteTrasporti avrebbe dovuto essere costruito entro il 2005 per la flotta dei nuovi bus a metano (e anche per l'utenza privata a quanto si legge sul sito TT), ma dopo quella data non se n'è saputo più nulla.
Lo abbiamo inserito nell'elenco come "in progetto" sperando che serva almeno come promemoria per i locali. Spazientito


Allego cosa mi hanno solertemente risposto, visto che la cosa interessava anche me:

"Egregio Signore,

La Trieste Trasporti aveva tempo fa in piedi un progetto per l'acquisto di autobus a metano che però non è stato concretizzato e pertanto l'azienda non dispone di distributori di tale carburante.

Distinti saluti,

Ingrid Zorn
Resp. U.R.P. e Relazioni Esterne
TRIESTE TRASPORTI S.p.A."

Mi sa dunque che Portogruaro rimane.... l'ultima spiaggia e che forse il distributore TT lo si può pure togliere dall'elenco Perplesso Perplesso Triste Triste Senza parole
Magari con un po' più di pressione in ambito locale, però.... Ghigno diabolico
ciaociao a tutti
Max
fisico73 - Gio 29 Mar 2007, 15:27
Oggetto:

puntolone ha scritto:
[...]
Magari con un po' più di pressione in ambito locale, però.... Ghigno diabolico


la vedo dura, si fanno la classica gita fuoriporta e riforniscono di BRODA o PUZZOLIO dall'altra parte Pollice verso Pollice verso
puntolone - Gio 29 Mar 2007, 15:47
Oggetto:

fisico73 ha scritto:
puntolone ha scritto:
[...]
Magari con un po' più di pressione in ambito locale, però.... Ghigno diabolico


la vedo dura, si fanno la classica gita fuoriporta e riforniscono di BRODA o PUZZOLIO dall'altra parte Pollice verso Pollice verso


Ma quanto meno costano oltreconfine? non credo così meno Sbalordito Sbalordito .... e poi l'azienda trasporti non comprerà mica il carburante in Slovenia.
Vabbè che se ho ben capito a Trieste hanno la benzina a prezzo agevolato, meno di 1 euro al lt.... Sbalordito Arrabbiato
cpaolo67 - Gio 29 Mar 2007, 15:52
Oggetto:

puntolone ha scritto:

Vabbè che se ho ben capito a Trieste hanno la benzina a prezzo agevolato, meno di 1 euro al lt.... Sbalordito Arrabbiato


Appunto, e l'hanno fatto apposta per evitare che vadano sempre di là a fare i pieni. Quindi pensa a quanto poco la pagano oltreconfine!!!
puntolone - Gio 29 Mar 2007, 16:16
Oggetto:

cpaolo67 ha scritto:

Appunto, e l'hanno fatto apposta per evitare che vadano sempre di là a fare i pieni. Quindi pensa a quanto poco la pagano oltreconfine!!!


....pare che tra un anneto non potranno + avere qs agevolazioni Ghigno diabolico
(http://www.gruppobeppegrillo.it/trieste/mobilita_urbana/2_2.asp)
chissa se per allora cambierà qualcosa..... Occhiolino
ciaociao
Max
cpaolo67 - Gio 29 Mar 2007, 16:24
Oggetto:

puntolone ha scritto:

....pare che tra un anneto non potranno + avere qs agevolazioni Ghigno diabolico
(http://www.gruppobeppegrillo.it/trieste/mobilita_urbana/2_2.asp)
chissa se per allora cambierà qualcosa..... Occhiolino
ciaociao
Max


Sai cosa cambierebbe? Che andrebbero sempre oltreconfine a fare i pieni, e i distributori di Trieste chiuderebbero. Vedrai che non toglieranno nulla!
duna - Gio 29 Mar 2007, 18:00
Oggetto:

pf ha scritto:
L'ultimo distributore utile lungo la strada è quello di Portogruaro (VE), poi il nulla.

In funzione della tua autonomia, potresti optare per Marghera, per non uscire dall'autostrada (a Marghera devii semplicemente dalla tangenziale di Mestre, e di pochissimo)


Corretto, ma dipende se ci vai di domenica o di sabato o di giorno feriale.
Infatti non tutte le auto possono andare da Marghera (VE) e Trieste e poi ritornare a rifornire a Marghera, sono 350 Km tra andata e ritorno (sempreche' non ti sposti poi per la provincia di Trieste una volta a destinazione, che son tutte salite e si consuma). Per cui, se ci stai con gli orari, puo' convenire guadagnare qualche critica decina di Km e rifornire a Santo Stino di Livenza. E' vicino al casello (saranno 2-3 Km, comunque una cosa celere) e poi se si vuole si prosegue sulla statale fino al casello successivo (Portogruaro) e li si rimonta in autostrada, perdendo tempo ma guadagnando Km. Il problema e' che S.Stin chiude presto e non e' aperto nei festivi. Invece Portogruaro ha orari migliori ma e' imbucatissimo per cui se non si e' pratici o dotati di navigatore richiede impegno per essere stanato, e la sua grande distanza dal casello rende dubbio il vantaggio di autonomia rispetto S.Stin . In pratica quindi l' 'ultimo' rifornimento e' S.Stino di Livenza.
ak - Ven 30 Mar 2007, 02:05
Oggetto:

puntolone ha scritto:
cpaolo67 ha scritto:

Appunto, e l'hanno fatto apposta per evitare che vadano sempre di là a fare i pieni. Quindi pensa a quanto poco la pagano oltreconfine!!!


....pare che tra un anneto non potranno + avere qs agevolazioni Ghigno diabolico
(http://www.gruppobeppegrillo.it/trieste/mobilita_urbana/2_2.asp)
chissa se per allora cambierà qualcosa..... Occhiolino
ciaociao
Max

Ecco un motivo per non eliminare la scheda dall'elenco... potrebbe sempre tornare utile come promemoria per il 2008 se si sveglia qualcuno Sorriso
bubez - Sab 31 Mar 2007, 08:09
Oggetto:

puntolone ha scritto:

pare che tra un anneto non potranno + avere qs agevolazioni Ghigno diabolico
(http://www.gruppobeppegrillo.it/trieste/mobilita_urbana/2_2.asp)
chissa se per allora cambierà qualcosa..


AK ha scritto:

Ecco un motivo per non eliminare la scheda dall'elenco... potrebbe sempre tornare utile come promemoria per il 2008 se si sveglia qualcuno

Da quasi triestino di nascita e di crescita per i prossimi anni io non ci conterei.
Prima devono cambiare troppe cose.
ariosto - Sab 31 Mar 2007, 08:54
Oggetto:

duna ha scritto:
Corretto, ma dipende se ci vai di domenica o di sabato o di giorno feriale.
Infatti non tutte le auto possono andare da Marghera (VE) e Trieste e poi ritornare a rifornire a Marghera, sono 350 Km tra andata e ritorno (sempreche' non ti sposti poi per la provincia di Trieste una volta a destinazione, che son tutte salite e si consuma). Per cui, se ci stai con gli orari, puo' convenire guadagnare qualche critica decina di Km e rifornire a Santo Stino di Livenza. E' vicino al casello (saranno 2-3 Km, comunque una cosa celere) e poi se si vuole si prosegue sulla statale fino al casello successivo (Portogruaro) e li si rimonta in autostrada, perdendo tempo ma guadagnando Km. Il problema e' che S.Stin chiude presto e non e' aperto nei festivi. Invece Portogruaro ha orari migliori ma e' imbucatissimo per cui se non si e' pratici o dotati di navigatore richiede impegno per essere stanato, e la sua grande distanza dal casello rende dubbio il vantaggio di autonomia rispetto S.Stin . In pratica quindi l' 'ultimo' rifornimento e' S.Stino di Livenza.


Quoto!!! Occhiolino
ak - Sab 31 Mar 2007, 12:18
Oggetto:

bubez ha scritto:
Da quasi triestino di nascita e di crescita per i prossimi anni io non ci conterei.
Prima devono cambiare troppe cose.

Allora vuol dire che la lasciamo per scaramanzia... hai visto mai che le cose non cambino davvero... Risata
bubez - Sab 31 Mar 2007, 13:11
Oggetto:

duna ha scritto:

Corretto, ma dipende se ci vai di domenica o di sabato o di giorno feriale.
Infatti non tutte le auto possono andare da Marghera (VE) e Trieste e poi ritornare a rifornire a Marghera, sono 350 Km tra andata e ritorno (sempreche' non ti sposti poi per la provincia di Trieste una volta a destinazione, che son tutte salite e si consuma). Per cui, se ci stai con gli orari, puo' convenire guadagnare qualche critica decina di Km e rifornire a Santo Stino di Livenza. E' vicino al casello (saranno 2-3 Km, comunque una cosa celere) e poi se si vuole si prosegue sulla statale fino al casello successivo (Portogruaro) e li si rimonta in autostrada, perdendo tempo ma guadagnando Km. Il problema e' che S.Stin chiude presto e non e' aperto nei festivi. Invece Portogruaro ha orari migliori ma e' imbucatissimo per cui se non si e' pratici o dotati di navigatore richiede impegno per essere stanato, e la sua grande distanza dal casello rende dubbio il vantaggio di autonomia rispetto S.Stin . In pratica quindi l' 'ultimo' rifornimento e' S.Stino di Livenza.


In realtà spesso San Stino mi ha dato problemi di vario tipo (compressore debole, chiusure improvvise, ecc.), per cui di norma io carico a San Donà, una trentina di km. dopo Marghera,. Anche a San Donà il distributore è poco lontano dal casello ed è affidabile (a parte il prezzo un po' caro).
Se invece ti fermi per un po' a Trieste il distributore più vicino è quello di Udine, che però ti impone una deviazione di 10 - 15 km.
ak - Gio 19 Apr 2007, 13:46
Oggetto:

axred67 ha scritto:
per caso sono passato a fare il pieno a cividale.
Parlando con il gestore di un impianto da museo (impianto del 78,nessun contatore, il carico si determina per differenza di pressione !!! qualcuno sa spiegami bene come avviene) ho capito che:
1. in friuli ci sono pochi distributori in quanto negli hanni passati per contrastare il costo più basso della benzian in slovenia si sono dati buoni sconto alla popolazione, disincentivando di fatto il metano.
2. il friuli non ha aderito al piano nazionale dell'energia con i lquale si danno gli incentivi alle auto a metano
3. cividale è fuori dalle grandi rotte e in paese c'è solo un auto a metano
4. il distributore campa con l'auto lavaggio
5 Dobbiamo fare qualche pressione per inveritire la tendenza altriementi a fine anno chiude.


Nelle stesse condizioni pare essere anche Premariacco (UD), che ci è stato segnalato oggi essere stato chiuso a tempo indeterminato circa un mese fa Pollice verso
bubez - Gio 19 Apr 2007, 15:36
Oggetto:

AK ha scritto:

Nelle stesse condizioni pare essere anche Premariacco (UD), che ci è stato segnalato oggi essere stato chiuso a tempo indeterminato circa un mese fa


L'impianto di Premariacco e quello di Cividale sono lo stessa cosa (Premariacco è un sobborgo di Cividale).

La chiusura di quell'impianto era purtroppo annunciata da tempo.
E' importante che tenga aperto Udine, che invece si trova su di una via di comunicazione rilevante e che mi sembra (quando ci vado) discretamente frequentato.
ak - Gio 19 Apr 2007, 16:50
Oggetto:

bubez ha scritto:
L'impianto di Premariacco e quello di Cividale sono lo stessa cosa (Premariacco è un sobborgo di Cividale).

Sorry, Premariacco fa comunque comune a sè e non avevo collegato il luogo con Cividale Occhiolino

Scommetto che quando sarà abolito lo sconto carburante regionale lo rimpiangeranno Perplesso
bubez - Gio 19 Apr 2007, 21:33
Oggetto:

In effetti, essendo molto prossimo al confine. Premariacco ha sofferto molto per l'introduzione della Carta Sevizi, con cui la Regione FVG ha introdotto un prezzo agevolato della benzina, tanto più scontato quanto più si è vicini al confine con la Slovenia .
Se ricordo bene, prima dell'introduzione di questa Carta Servizi il metano nella zona di Cividale era piuttosto in voga.
Vedremo se e quando la Regione abolirà questa agevolazione.
Comunque Udine dista una decina di Km. da Premariacco.
mauz - Gio 8 Nov 2007, 13:05
Oggetto:

mauz ha scritto:
questo è il testo della petizione:
I sottoscritti cittadini,
Preso atto dello stato di inquinamento dell’aria,
-Visti gli incentivi statali per la conversione o l’acquisto di automezzi a metano o g.p.l.,
Preso atto dell’adesione del Comune di Udine all’I.C.B.I.,
-Viste le finalità della Legge Regionale n°8 del 2002
CHIEDONO AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE di attivarsi presso le commissioni competenti per la promozione della diffusione di punti di rifornimento per i carburanti a basso impatto ambientale su tutto il territorio regionale.
A tal fine citiamo l’esempio della Provincia Autonoma di Bolzano che,con apposita norma, ha modificato la propria Legge Provinciale per migliorare la rete distributiva di gas metano e g.p.l. “per ottemperare alle crescenti necessità di prevenzione e riduzione delle emissioni dovute al traffico con positivi effetti sull’ambiente”.

i nostri sforzi non sono stati proprio vani....
oggi sul giornale locale Messaggero veneto la notizia dell'approvazione del ddl regionale che obbliga i distributori di prossima costruzione in regione ad avere la colonnina di metano...
grazie a tutti dell'appoggio
ak - Gio 8 Nov 2007, 14:21
Oggetto:

Ottimo! Pollice su
Vista l'importanza della notizia ti invito a copincollarla dalla pagina web del giornale nel modulo invio notizie, in modo che sia più visibile passando in home page e che poi resti reperibile in archivio per i posteri. Idea

Segui il menu':
[Menù di navigazione > Naviga nel sito > Notizie > Invia articolo]
mauz - Gio 8 Nov 2007, 15:32
Oggetto:

ak ha scritto:
Ottimo! Pollice su
Vista l'importanza della notizia ti invito a copincollarla dalla pagina web del giornale nel modulo invio notizie, in modo che sia più visibile passando in home page e che poi resti reperibile in archivio per i posteri. Idea

Segui il menu':
[Menù di navigazione > Naviga nel sito > Notizie > Invia articolo]

purtroppo sul sito oggi non c'è e il giornale si può leggere per intero solamente con abbonamento.
Vediamo domani..
ak - Ven 9 Nov 2007, 01:19
Oggetto:

Trovato da mdlbz! Pollice su
Lo programmo in uscita a breve... Pernacchia
mdlbz - Ven 9 Nov 2007, 12:43
Oggetto:

I testi trovati sul sito del Consiglio Regionale del FVG.

La petizione: http://www.consiglio.regione.fvg.it/download.asp?fileId=42526 (documento pdf)

Il verbale della IV commissione permanente dove si parla di nuovi distributori di metano del 6.6.2007: http://www.consiglio.regione.fvg.it/download.asp?fileId=58748 (documento word).

Ciao
Michele
mauz - Ven 9 Nov 2007, 13:51
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
I testi trovati sul sito del Consiglio Regionale del FVG.

La petizione: http://www.consiglio.regione.fvg.it/download.asp?fileId=42526 (documento pdf)

Il verbale della IV commissione permanente dove si parla di nuovi distributori di metano del 6.6.2007: http://www.consiglio.regione.fvg.it/download.asp?fileId=58748 (documento word).

Ciao
Michele


purtroppo non c'è ancora il testo della riunione del 07/11/07 della IV commissione in cui viene approvato il ddl regionale.
Essendo solamente un ddl verrà discusso in consiglio regionale forse a fine novembre, ma più probabilmente a gennaio dato che in dicembre sono tutti presi dalla discussione della finzanziaria regionale.Comunque ci sono ottime probabilità che diventi legge.
Ospite - Ven 9 Nov 2007, 16:45
Oggetto:

Sono proprio contento di questo sviluppo!
Ho appena acquistato una Touran Ecofuel pensando di risiedere in Ancona, ma venendo in provincia di Udine mi sono trovato spiazzato... capisco perfettamente il problema visto gli incentivi regionali per l'utilizzo di prodotti petroliferi. Mio padre, da buon friulano, mi ha tirato le orecchie perchè avevo acquistato una macchiana a metano, visto l'"esiguo" risparmio in confronto ai costi della benzina agevolata. Ovviamente io e mia moglie l'abbiamo fatto principalmente per questioni ecologiche e per nostro figlio che arriverà a febbraio... e ieri, leggendo l'articolo sul Messaggero e vedendo i prezzi della benzina salire, ho iniziato a sorridere! E immagino sorriderò di più quando inizieranno presto a "chiudere" Udine (ma non per me) a motivo delle polveri sottili...
Intanto speriamo bene che anche in regione aprano gli occhi!
PS: se posso essere utile in qualche modo sarò ben contento di dare una mano!
Ospite - Sab 12 Apr 2008, 11:27
Oggetto:

Ciao a tutti, sono nuovo del forum e mi chiedevo se ci sono novità circa la costruzione del distributore a metano di Trieste. In friuli da quello che sono riuscito a capire ci sono solo 3 stazioni di rifornimento realmente aperte. Se qualcuno di voi ha news... Grazie Eddy
mauz - Mer 16 Apr 2008, 14:00
Oggetto:

mauz ha scritto:

purtroppo non c'è ancora il testo della riunione del 07/11/07 della IV commissione in cui viene approvato il ddl regionale.
Essendo solamente un ddl verrà discusso in consiglio regionale forse a fine novembre, ma più probabilmente a gennaio dato che in dicembre sono tutti presi dalla discussione della finzanziaria regionale.Comunque ci sono ottime probabilità che diventi legge.


pessime notizie dal F.V.G.
è cambiata la giunta regionale ed i consiglieri regionali che avevano portato avanti il disegno di legge non sono stati rieletti e quindi ci sono poche speranze che vada avanti e diventi legge regionale
Ospite - Gio 17 Apr 2008, 10:48
Oggetto:

Cavoli, ma come è possibile che in tutto il F.V.G. ci siano solo 3 distributori? E' un problema di copertura(che il metano non arriva) o un problema politico(non vogliono far aprire i disttributori)?
mdlbz - Gio 17 Apr 2008, 16:29
Oggetto:

mauz ha scritto:
pessime notizie dal F.V.G.
è cambiata la giunta regionale ed i consiglieri regionali che avevano portato avanti il disegno di legge non sono stati rieletti e quindi ci sono poche speranze che vada avanti e diventi legge regionale


Beh, il colore della Giunta non dovrebbe influenzare tali progetti che riguardano il metano e di conseguenza l'aria che si respira.

Semmai tramite le solite forme di intervento (lettera ai giornali, lettera al neoassessore, ancor meglio lettera ai consiglieri regionali che andranno a comporre la IV commissione consiliare che aveva affrontato l'argomento e ai responsabili degli uffici regionali coinvolti, e via discorrendo), potreste sollecitare la realizzazione di quanto prospettato nella precedente legislatura regionale, visto che in FVG la situazione è veramente, anzi drammaticamente carente (anche il Trentino con soli 3 distributori non è da meno...).

Il FVG sta scontando presumibilmente il consumo di benzina slovena a basso costo che per anni non induceva di certo a pensare ad altri carburanti. E quando manca la lungimiranza, poi ci si ritrova in braghe di tela.......

Michele
ak - Gio 17 Apr 2008, 19:15
Oggetto:

eddylozero ha scritto:
E' un problema di copertura(che il metano non arriva)

no, anzi, la dorsale dei metanodotti che riforniscono l'italia dalla Russia pass per Tarvisio e attraversa tutta la regione seguendo il Tagliamento.

mdlbz ha scritto:
(...)

Il FVG sta scontando presumibilmente il consumo di benzina slovena a basso costo che per anni non induceva di certo a pensare ad altri carburanti. E quando manca la lungimiranza, poi ci si ritrova in braghe di tela.......

Esatto! Non c'entrano nè destra nè sinistra, è proprio un problema di miopia politica.
mauz - Ven 18 Apr 2008, 11:50
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
(...)
Esatto! Non c'entrano nè destra nè sinistra, è proprio un problema di miopia politica.

ancora non c'è niente di certo sul futuro di questo ddl...
di sicuro i promotori della raccolta firme avevano contatti diretti con 2 consiglieri regionali che non sono stati rieletti...
di sicuro in Italia la destra è molto più miope della sinistra in fatto di ambiente ed ecologia e lo dico senza retorica...
in altre nazioni europee un po più civili di noi la difesa dell'ambiente non ha colore politico ma un fatto di civiltà
Ospite - Gio 8 Mag 2008, 12:16
Oggetto:

al momento attuale la benzina in Slovenia costa 1,082 euro... Con questi presupposti è impossibile avviare una campagna a favore del metano, anche se sto notando un notevole incremento di macchine negli unici 3distributori friulani... Quello di Pordenone (2colonnine) è affollatissimo!
Bisogna poi fare una precisazione: la scarsità di distributori verso Trieste, Gorizia, e nord Friuli deriva (secondo me) dalla divisione della regione in FASCE. Queste fasce sono quattro e variano dalla distanza dal confine sloveno, per cui l'agevolazione regionale sui carburanti varia a seconda della fascia. Per cui a Trieste la benzina (scontata) costa una stupidaggine mentre a POrdenone (dove abito) lo sconto è ridicolo...(PS per avere la tessera si deve sborsare 20 euro!). Purtroppo secondo me l'apertura di distributori nella provincia triestina è aimè un sogno irrealizzabile... mentre nella zona confinante con il veneto il metano stà avendo un notevole boom (parecchie persone mi hanno chiesto informazioni su questo "sconosciuto" carburante riscuotendo un notevole successo!!!).
un saluto dal Friuli
Ospite - Dom 11 Mag 2008, 23:35
Oggetto:

mauz ha scritto:
mdlbz ha scritto:
(...)
Esatto! Non c'entrano nè destra nè sinistra, è proprio un problema di miopia politica.

in altre nazioni europee un po più civili di noi la difesa dell'ambiente non ha colore politico ma un fatto di civiltà

quoto... in pieno!
La miopia politica e la questione di civiltà sono i punti fondamentali da analizzare per capire il "problema metano" in Friuli. Non voglio tirarla, però, per le lunghe: ripartiamo dalla sensibilizzazione dei politici freschi di nomina con varie tattiche: lettere, giornali, ecc. sperando che il lavoro iniziato in commissione non vada perso completamente! Occhiolino
mdlbz - Mar 20 Mag 2008, 19:22
Oggetto:

Si può cancellare fra i distributori in progettazione quello di Trieste presso il deposito di Trieste Trasporti.
L'Urp di TT mi ha scritto che era preventivato in vista dell'acquisto di autobus a metano, ma siccome non li hanno più comprati.... nix! Triste
Dal loro sito internet comprendo che hanno optato per i mezzi della Irisbus a gasolio EEV.

Michele
ak - Mar 20 Mag 2008, 19:28
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
Si può cancellare fra i distributori in progettazione quello di Trieste presso il deposito di Trieste Trasporti.
L'Urp di TT mi ha scritto che era preventivato in vista dell'acquisto di autobus a metano, ma siccome non li hanno più comprati.... nix! Triste


...fatto... Sob... Pollice verso
ariosto - Mar 20 Mag 2008, 23:25
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
Si può cancellare fra i distributori in progettazione quello di Trieste presso il deposito di Trieste Trasporti.


Ah, che brutta notizia! Triste Pollice verso
Ospite - Ven 25 Lug 2008, 10:39
Oggetto:

Arrivo all'ultimo momento: sono di Bergamo ma ho i parenti a Gradisca d'Isonzo , l'unico distributore e' vicino a Udine , ma sbaglio o lo trovero' super-affollato ?
CIao
jonniv - Ven 25 Lug 2008, 18:43
Oggetto:

Guarda qui a sinistra In evidenza>Distributori>elenchi>Italia e vedrai anche gli altri distributori.
mdlbz - Lun 28 Lug 2008, 15:33
Oggetto:

Il "deserto metanifero" del FVG è davvero sconcertante, ancor di più considerando che da lì passano le dorsali di alcuni metanodotti.

Eppure esiste un solo distributore a Udine, alquanto decrepito, con chiusure lavorative da negozio e per di più chiuso la domenica Pollice verso! L'altro che c'era a Premariacco pare sia stato smantellato, a quanto mi ha riferito l'addetto di Cussignacco. Ma, diamine, uno deve andare forse a Villach in Austria a rifornirsi?? Sbalordito

Mi chiedo come si possa considerare normale una situazione del genere, soprattutto da parte delle amministrazioni locali. Sarebbe anche interessante sapere cosa ne pensano quelle case automobilistiche che hanno modelli a metano, di certo in quelle zone ne venderanno a frotte Ghigno diabolico.

Col risultato che, partito tardi da Udine, mi sono fatto una sessantina di km a benzina prima di fermarmi a rifornirmi a Limenella, uno dei rari distributori autostradali.

Ulteriore grana per chi viaggia di notte e nella seconda parte della domenica: gran parte dei distributori, compresi quelli confinanti in Veneto, sono chiusi.

Rispetto al resto d'Europa (apertura 7 giorni su 7 e 24 ore su 24, selfservice), stiamo diventando il terzo mondo del metano per la rete di distribuzione. E mi sa che una certa responsabilità ce l'abbiano indirettamente anche gli attuali gestori, rimasti immobili - in modo interessato - all'aumentare del numero di auto circolanti a metano.

Ultima per il FVG: datevi 'na svegliata alquanto forte fra case petrolifere (in particolare l'Agip), Eni, Snam ed enti locali! Bla...bla...

Michele
ariosto - Lun 28 Lug 2008, 17:31
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
Mi chiedo come si possa considerare normale una situazione del genere, soprattutto da parte delle amministrazioni locali. Sarebbe anche interessante sapere cosa ne pensano quelle case automobilistiche che hanno modelli a metano, di certo in quelle zone ne venderanno a frotte Ghigno diabolico


Tempo fa ho convinto una persona che abita dalle parti di Monfalcone a comprarsi una Panda NP: non ha distributori di metano vicino a casa, ma va spesso a Udine e a Pordenone, quindi puo' fare rifornimento nei (pochissimi) distributori attivi in FVG. Quando viene a trovarmi, di metano ne trova a bizzeffe...

Nonostante il disagio, e' soddisfattissima della scelta: certo, qualche volta deve andare a benzina, ma con la tessera sconto regionale la paga molto meno del resto d'Italia, e usandone complessivamente poca la maggior spesa rispetto al metano e' modesta.

Il concessionario Fiat di Gorizia dove ha acquistato la Panda era letteralmente basito: ovviamente non ne aveva mai venduta manco una, ha dovuto ordinargliela apposta!
mauz - Mar 29 Lug 2008, 10:15
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
Il "deserto metanifero" del FVG è davvero sconcertante, ancor di più considerando che da lì passano le dorsali di alcuni metanodotti.

Eppure esiste un solo distributore a Udine, alquanto decrepito, con chiusure lavorative da negozio e per di più chiuso la domenica Pollice verso! L'altro che c'era a Premariacco pare sia stato smantellato, a quanto mi ha riferito l'addetto di Cussignacco. Ma, diamine, uno deve andare forse a Villach in Austria a rifornirsi?? Sbalordito
Mi chiedo come si possa considerare normale una situazione del genere, soprattutto da parte delle amministrazioni locali. Sarebbe anche interessante sapere cosa ne pensano quelle case automobilistiche che hanno modelli a metano, di certo in quelle zone ne venderanno a frotte Ghigno diabolico.
Col risultato che, partito tardi da Udine, mi sono fatto una sessantina di km a benzina prima di fermarmi a rifornirmi a Limenella, uno dei rari distributori autostradali.
Ultima per il FVG: datevi 'na svegliata alquanto forte fra case petrolifere (in particolare l'Agip), Eni, Snam ed enti locali! Bla...bla...
Michele


non posso che quotare ed essere d'accordo con te per quanto riguarda la situazione nella mia regione.Purtroppo dopo esserci impegnati in una raccolta di firme assai poco aiutata da alcuna forza politica (qui a nessuno gliene frega niente di andare a metano) e solamente a titolo individuale da 2 consiglieri regionali, quando ormai il provvedimento per un ampliamento della rete distributiva era in commissione per l'energia, le elezioni regionali hanno visto vincente l'altra parte ,tra l'altro amici di ariosto, che stanno facendo tabula rasa di ogni legge o provvedimento della precedente giunta.Ora in commissione energia si parla di energia nucleare e amenità del genere.La miopia e il menefreghismo di una buona parte dei politici che ci governano è assolutamente incredibile
est - Lun 17 Nov 2008, 16:38
Oggetto:

A proposito dei distributori in FVG: domenica 09/11/08, trovandomi in Friuli, ho telefonato al distributore di Premariacco (0432 729024) per sapere se per caso avessero riaperto. Mi è stato risposto "L'abbiamo chiuso un anno fa". Vedete voi se è il caso di lasciarlo in elenco
jonniv - Mar 20 Gen 2009, 14:01
Oggetto:

Ho sentito ieri la notizia dello "sciopero" dei benzinai che si lamentano della perdita della zona franca.
Chissà sia finalmente da sprono all'avvento del metano per autotrazione! Spazientito
Ospite - Gio 5 Feb 2009, 16:14
Oggetto:

Ciao, vivo a trieste ed ho un'auto a metano, qui distributori non ce ne sono, ma mi hanno detto che ne apriranno uno a prosecco (una decina di km da trieste) come faccio a verificare ? Oltre ad andarci ? Qualcun altro
ne sa qualcosa ?
Ciao
mdlbz - Gio 5 Feb 2009, 16:37
Oggetto:

C'è la sezione apposita dedicata al... deserto metanifero del Friuli-Venezia-Giulia. Di certo qualche Admin sposterà il tuo post.

Per verificare dovresti chiedere o agli enti locali (es. Comune o Regione) oppure chiedere ai gestori delle stazioni di servizio della cittadina. In ogni caso questa di Prosecco è una novità assoluta.

Michele
bubez - Ven 6 Feb 2009, 11:20
Oggetto:

alanbenjo ha scritto:


Citazione:
E invecie ho buone nuove per i FVGiuliani, o almeno spero, pare ne aprano uno a Prosecco presso l'omv! Io non ho ancora verificato di persona, ma non mancherò e appena ne avrò la certezza lo comunicherò con grande felicità!


Sarebbe una gran bella notizia, anche perché il distributore in questione è molto vicino al tratto di A4 che va dalla barriera del Lisert al confine di Stato con la Slovenia, quindi in un posto di grande percorrenza.

Restiamo un attesa di notizie dal "mulo" alanbenjo.
Ospite - Mer 4 Nov 2009, 09:36
Oggetto:

Nell'elenco dei distributori, su quello di trieste c'è scritto Apertura inizi 2010 ! Qualcuno ha news ? Sapete qualcosa di più preciso ?
Ciao
mdlbz - Mer 4 Nov 2009, 09:43
Oggetto:

Da info avute al distributore di Udine un mesetto fa, mi avevano riferito che la pratica pare che sia luuuuuunghissssssima Pollice verso e che comunque lì c'era qualcuno che evidentemente si sta mettendo di traverso a che si sviluppi una rete di distributori di metano in FVG, regione che è letteralmente attraversata da metanodotti. Evviva la burocrazia italica Arrabbiato, e dire che sono una regione a statuto speciale, complimenti!
ariosto - Mer 4 Nov 2009, 13:23
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
Evviva la burocrazia italica Arrabbiato, e dire che sono una regione a statuto speciale, complimenti!


Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso
vg - Mer 4 Nov 2009, 13:33
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
e dire che sono una regione a statuto speciale, complimenti!

Non è che le altre regioni a statuto speciale brillino per acutezza in questo settore, vero Michele!!! Ghigno diabolico Ghigno diabolico Ghigno diabolico
mdlbz - Mer 4 Nov 2009, 14:30
Oggetto:

Effettivamente... Figuraccia ma proprio con l'autonomia si avrebbe, anzi si dovrebbe avere una marcia in più, invece.... Perplesso
jonniv - Mer 4 Nov 2009, 22:43
Oggetto:

La marcia in più c'è e si usa quando qualcuno è direttamente interessato. (leggi distributore metano domestico nelle tua zona venduto ed installato da azienda dell'AA) .............già! ............ il - dio denaro-. Occhiolino
ak - Ven 6 Nov 2009, 00:04
Oggetto:

Figo! Arrivano, arrivano anche in VDA e FVG: dovranno pur fare qualcosa per compensare la perdita del regime delle carte sconto regionali sulla benzina!
mdlbz - Gio 19 Nov 2009, 23:35
Oggetto:

In questi giorni a Trieste c'è il blocco del traffico.

Nell'ordinanza del Sindaco triestino si legge:

<i>"... 2) che in deroga alle limitazioni prescritte al precedente punto 1) l’accesso alla zona soggetta a limitazioni di circolazione sia consentita alle seguenti categorie di veicoli:
a) veicoli ad emissione zero; </i>(ma quali poi?)<i>
b) veicoli che utilizzano come carburante <b>metano</b> Sbalordito o GPL; ..."</i>

Ma cos'è? Vogliono agevolare chi viene da fuori Trieste e viaggia a metano? A Trieste e nella provincia triestina ci sono <b>zero</b> distributori di metano (a Sgonico stanno bloccando con la burocrazia Perplesso l'unico impianto che si vorrebbe aprire...). Per non parlare dell'azienda di trasporti pubblici triestina che avrebbe dovuto aprire un impianto di rifornimento di metano per autobus e poi.... ha abbandonato il progetto ed acquistato autobus a gasolio. Acc...

Egregi amministratori triestini e della regione FVG, un po' di <u>coerenza</u> non farebbe di certo male, per favore!
ariosto - Ven 20 Nov 2009, 01:47
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
Ma cos'è? Vogliono agevolare chi viene da fuori Trieste e viaggia a metano?


Conosco una persona che abita in provincia di Gorizia, va spesso a Trieste e ha una Panda NP... Occhiolino
Ospite - Ven 11 Dic 2009, 10:38
Oggetto:

Ludo ha scritto:
Se volete che metanoauto.com faccia propria l'iniziativa, postate qui la bozza della vostra petizione e discutiamone.

DA BUON FRIULANO PER RAGGIUNGRE I DISTRIBUTORI PIU' VICINI TOCCA FARE DECINE DI Km... QUINDI DITEMI COSA C'è DA FARE PER PROVARE A SBLOCCARE QUESTA SITUAZIONE E IO PARTECIPO!!!!

MANDI Pollice su
vg - Ven 11 Dic 2009, 10:51
Oggetto:

Guarda che scrivere in maiuscolo in internet equivale ad urlare, quindi adeguati.
A meno che tu non volessi proprio urlare Ghigno Ghigno Ghigno
mdlbz - Ven 11 Dic 2009, 12:13
Oggetto:

COTECHINO ha scritto:
QUINDI DITEMI COSA C'è DA FARE PER PROVARE A SBLOCCARE QUESTA SITUAZIONE E IO PARTECIPO!!!!

MANDI Pollice su


Sarebbe importante che tu ti informassi presso i vari enti (Comune, Provincia e Regione), innanzitutto per verificare se non ci siano già richieste di autorizzazione per aprire colonnine di metano. Se così non fosse, non rimane che rendere pubblica la situazione. Fra l'altro non si riesce a capire chi sia competente a fare cosa.

In FVG la situazione è "drammatica" per chi viaggia a metano e sembra che nulla si stia muovendo, nemmeno per il distributore di Sgonico. Anzi, se hai occasione di passare di lì e scambiare quattro chiacchiere in merito con il gestore o gli addetti per sapere se ci sono o se ci saranno novità (l'apertura era prevista per inizio 2010).

L'impressione - ripeto impressione - è che ci sia una lobby trasversale che sta facendo di tutto per evitare che si aprano distributori di metano nella tua regione. Felice di essere smentito...
Ospite - Ven 11 Dic 2009, 14:26
Oggetto:

Ho seguito il consiglio di mdlbz e ho spedito qualche mail ...per vedere se posso smentirlo Ghigno
Vi aggiornerò sulle risposte...sperando in qualche buona !
saluto
Ospite - Dom 20 Dic 2009, 16:00
Oggetto:

ATTENZIONE!! da quanto mi scrivono sembra che in Friuli qualcosa stia finalmente succedendo :

"è all'esame del Consiglio Regionale il d.d.l. per l' autorizzazione all'apertura di nuovi impianti. Per l'installazione di colonnine di erogazione gas-metano.....Le alleghiamo alcuni riferimenti utili per una conoscenza ulteriore circa lo sviluppo di nuovi impianti:

Direzione centrale mobilità, energia e infrastrutture di trasporto: pietro.giust@regione.fvg.it

Promozione comparti commercio e terziario: sabrina.miotto@regione.fvg.it; serv.commercio.terz@regione.fvg.it

Gestione carburanti : s.imposte.tasse@regione.fvg.it "


Dato che se ne sta parlando in consiglio mi è sembrato una buona idea chiedere come mai dei 700 distributori di metano in Italia solo 3 sono in Friuli ?!

Spero che chiunque sia interessaato a fare metano in Friuli spedisca una mail analoga agli indirizzi soprariportati...per farsi un po sentire in questo momento !!!

... sperin ben!
mauz - Mar 22 Dic 2009, 16:54
Oggetto:

prova a chiedere qualche chiarimento al consigliere regionale Paolo Menis che è l'unico che a suo tempo si era interessato della nostra raccolta firme per avere più distributori di metano (e anche gpl) in regione
Ospite - Lun 11 Gen 2010, 14:19
Oggetto:

Citazione:
Direzione centrale mobilità, energia e infrastrutture di trasporto: pietro.giust@regione.fvg.it


Citazione:
prova a chiedere qualche chiarimento al consigliere regionale Paolo Menis che è l'unico che a suo tempo si era interessato della nostra raccolta firme per avere più distributori di metano (e anche gpl) in regione



Ciao, ho seguito il tuo consiglio e ho scritto ai consiglieri Menis Paolo e Corazza Alessandro(questo perchè si è beccato il mio voto..per l'ultima volta Ghigno diabolico ) ma dopo 2 settimane di attesa ti poso dire che non si sono degnati di rispondere.
L'unica risposta che ho ottenuto è arrivata dalla mail di Pietro Giust dell'ufficio infrastrutture e mobilità della regione : purtroppo pensa che "non c'è abbastanza domanda di metano e quindi non servono nuovi distributori"...qualcuno è capace di fargli cambiare idea ?!

PS: ho visto che per un paio di giorni è comparspo nell'elenco un distributore di metano a Cervignano del Friuli ...è stata veramente un emozione Risata ! ... peccato che oggi è già sparito Triste

PS2: ho avuto occasione di parlare con "l'aspirante metanaro" di Sgonicco : sono ancora in attesa dell'autorizzazione del Comune...da un anno Sbalordito


Nonostante tutto speriamo che questo sia un Buon Anno per tutti !!!!
ariosto - Lun 11 Gen 2010, 15:17
Oggetto:

COTECHINO ha scritto:
PS: ho visto che per un paio di giorni è comparspo nell'elenco un distributore di metano a Cervignano del Friuli ...è stata veramente un emozione Risata ! ... peccato che oggi è già sparito Triste


Abbiamo preferito toglierlo dall'elenco, non avendo ancora l'indirizzo e/o le coordinate GPS, ma quel distributore dovrebbe sorgere quest'anno. Scongiuri
Ospite - Lun 11 Gen 2010, 16:05
Oggetto:

Mitico! la ridente cittadina furlana di Cervignano dista 10 Km da casa mia Sorriso ...Sig.Ariosto grazie della (pronta) risposta! e comunque fino ad apertura: Scongiuri
ariosto - Lun 11 Gen 2010, 16:29
Oggetto:

COTECHINO ha scritto:
Mitico! la ridente cittadina furlana di Cervignano dista 10 Km da casa mia Sorriso


10 km... ma in quale direzione? Sei di Palmanova, di Aquileia o di San Giorgio di Nogaro?

Escluderei la direzione Est: a 10 km. da Cervignano sei già in Bisiacaria... Ghigno
Ospite - Lun 11 Gen 2010, 16:40
Oggetto:

Bravo ! azzeccata al primo colpo ... anche se in realtà abito in un micro paese nella zona , però per darmi un cero tono dico sempre di essere di Palmanova quando vado in Bisiacaria ! è
ariosto - Lun 11 Gen 2010, 17:07
Oggetto:

COTECHINO ha scritto:
ariosto ha scritto:
Sei di Palmanova, di Aquileia o di San Giorgio di Nogaro?


Bravo ! azzeccata al primo colpo ...


Beh, se devi andare apposta a Cervignano per rifornire non l'accorci di molto rispetto a Udine... se invece passi di là andando verso il mare è tutta un'altra storia! Occhiolino
Ospite - Lun 11 Gen 2010, 17:23
Oggetto:

cavolo però ne sai di Friuli pur essendo di Brescia ... non è che sei Bruno Pizzul sotto mentite spoglie Dubbio Occhiolino
parisdue - Lun 11 Gen 2010, 18:11
Oggetto:

ariosto ha scritto:
Escluderei la direzione Est: a 10 km. da Cervignano sei già in Bisiacaria... Ghigno

Io invece spero che l'eventuale distributore sia spostato ad est proprio in zona Bisiaca... sarebbe comodissimo per me. Sperem.
Ospite - Gio 14 Gen 2010, 12:27
Oggetto:

Citazione:
Ciao, ho seguito il tuo consiglio e ho scritto ai consiglieri Menis Paolo e ....



Errata corrige al messaggio che ho inviato Lun 11 Gen 2010, 14:19.... PAOLO MENIS ha risposto !!... e sperando di non violare qualche misteriosa norma sulla privacy riporto il contenuto della sua mail in questa discussione dove casca a "fagiuolo"

"...un problema che seguo da diverso tempo. Fin dal 2006 infatti ho dato il mio pieno appoggio alla petizione per sollecitare la promozione della diffusione di punti di rifornimento per i carburanti a basso impatto ambientale su tutto il territorio regionale. Visti gli scarsi sviluppi registrati all’epoca ho sollecitato in più occasioni la riapertura del confronto su un tema così importante. Da ultimo mi sono fatto promotore, come primo firmatario, di un ordine del giorno (che le allego) collegato alla Finanziaria 2009.

Nell’atto che sono riuscito a far approvare ho sottolineato ulteriormente la sconfortante situazione della rete distributiva regionale e impegnato la giunta regionale ad avviare una programmazione per l’ampliamento della rete distributiva. Tale impegno però, da parte dell’attuale maggioranza, si fa ancora attendere.

E’ pur vero che qualcosa in questa direzione si sta muovendo, ma non basta. Come ha ricordato il Dott. Giust infatti l’attuale normativa in materia di distributori di carburanti - nello specifico il comma 5 dell’articolo 1 della legge regionale 5 dicembre 2008, n. 14 che disciplina la normativa – prevede che i nuovi impianti eroghino anche metano o gpl (è sufficiente uno dei due per rispettare la normativa) ma evidentemente non è sufficiente.

Ritengo che la vera svolta possa aversi solo con l’approvazione di una normativa di dettaglio che interessi anche la questione – strettamente connessa – del sistema di agevolazioni sull’acquisto dei carburanti (la ben nota benzina agevolata). In questo senso la più recente proposta di legge, attualmente al vaglio del Consiglio delle Autonomie locali, è la n. 86 intitolata "Norme per il sostegno all'acquisto dei carburanti per autotrazione ai privati cittadini residenti in regione, e di promozione per la mobilità individuale ecologica e il suo sviluppo”. Nel contesto della sua discussione in commissione sarà nostra intenzione, come Pd, sollecitare l’inserimento di una specifico sistema di incentivi per la rete distributiva di carburanti a metano.
...
Cordialmente

Paolo Menis
" Pollice su Pollice su
ariosto - Gio 14 Gen 2010, 12:39
Oggetto:

COTECHINO ha scritto:
cavolo però ne sai di Friuli pur essendo di Brescia ... non è che sei Bruno Pizzul sotto mentite spoglie Dubbio Occhiolino


No: ne so perchè ho amici a Monfalcone, Udine e Pordenone... Ghigno
Ospite - Dom 17 Gen 2010, 11:54
Oggetto:

ariosto ha scritto:
COTECHINO ha scritto:
cavolo però ne sai di Friuli pur essendo di Brescia ... non è che sei Bruno Pizzul sotto mentite spoglie Dubbio Occhiolino


No: ne so perchè ho amici a Monfalcone, Udine e Pordenone... Ghigno


aaaa ma allora Pizzul non c'entra nulla Ghigno !! ora si spiega tutto!
....allora ti informo che, se tutto va bene, potrai passare a trovare il tuo amico di Monfalcone senza dover fare deviazioni per i rifornimenti... leggi un po' quà sotto

http://www.consiglio.regione.fvg.it/pagine/comunicazione/comunicatistampa.asp?comunicatoStampaId=9197

Scongiuri Scongiuri Scongiuri
ariosto - Lun 18 Gen 2010, 02:28
Oggetto:

COTECHINO, dai un'occhiata al sito nel pomeriggio: ci sono news... Occhiolino
Ospite - Lun 18 Gen 2010, 16:04
Oggetto:

ariosto ha scritto:
COTECHINO, dai un'occhiata al sito nel pomeriggio: ci sono news... Occhiolino


Gradita sorpresa Ariosto, è così vicino a casa mia che quando ho letto le parole "Morsano" e "Castions" al primo posto delle News del sito mi è quasi scesa una lacrima !

Tra l'altro, dall'articolo sembra che il comune stia dando l'appoggio e quindi forse i tempi autorizzativi non saranno come quelli che si prospettano per il distributore di Sgonico, che dopo aver parlato con il tipo del distributore ho classificato come tempi bibblico-geologici... Spazientito
BaldoGas - Lun 18 Gen 2010, 19:28
Oggetto:

Spero apra entro giugno, ma se è ancora una idea allo stato embrionale dubito ce la si faccia...piuttosto consiglio di mettere una decina di pompe e di tenere aperto la domenica perchè in quell'area così vicino alla Y autostradale sopratutto d'estate lavorerà parecchio Occhiolino
Ospite - Gio 28 Gen 2010, 16:42
Oggetto:

parisdue ha scritto:
ariosto ha scritto:
Escluderei la direzione Est: a 10 km. da Cervignano sei già in Bisiacaria... Ghigno

Io invece spero che l'eventuale distributore sia spostato ad est proprio in zona Bisiaca... sarebbe comodissimo per me. Sperem.

insomma questo mese è quasi finito e non si sono attivati nuovi distributori...mi sa tanto che al posto del distributore di metano i nostri consiglieri regionali fanno prima a piazzarci la centrale nucleare ... CHE BELLO
parisdue - Gio 28 Gen 2010, 17:16
Oggetto:

COTECHINO ha scritto:
insomma questo mese è quasi finito e non si sono attivati nuovi distributori...mi sa tanto che al posto del distributore di metano i nostri consiglieri regionali fanno prima a piazzarci la centrale nucleare ... CHE BELLO

Cosi' a Monfalcone creeranno il centro termale in programma tra Fincantieri, centrale nucleare e rigassificatore... ah si, l'aeroporto di Ronchi a 5 km proprio accanto alla TAV del Corridoio 5.
Come vedi, non c'e' posto per nemmeno uno di distributori di metano, non ci sono le premesse minime di sicurezza per la popolazione. Pernacchia
Ospite - Gio 18 Feb 2010, 15:48
Oggetto:

Un saluto a tutti gli interessati all' argomento.

Qualche mese fa vi avevo fatto partecipi delle varie mail "lamentela" che spedivo a tappeto verso vari uffici e consiglieri regionali sulla questione distributori Spazientito . Come al solito l'unico in regione sensibile al problema e che da un riscontro serio (e attuativo) a riguardo del problema è stato sig. P.Menis, il quale questa mattina mi spedito una news che credo vi interesserà :

oggi è stata depositata la proposta di legge per incentivare l'installazione dei distributori metano :70% della spesa sostenuta ...direi roba seria !!!

In teoria domani dovrebbe apparire qualche notizia anche sui giornali visto che sono stati informati ma comunque ora cercherò di farvi arrivare anche il testo del comunicato .Inoltre mi è stato fatto presente che per un "lieto fine" sarebbe opportuno che qualcuno di noi coinvolga il consigliere Ascquini (che si occupa propio di normativa carburante) e sempre su consiglio di Menis sarebbe utile organizzare e un incontro con Ascquini per dare peso a questa proposta !
La domanda da porsi ora è :
Quanti di noi sono disponibili a portare avanti questo discorso !?
... perchè se si muove uno solo va a finire che chiudono anche quei 3 che ci sono Risata a crepapelle !!! : Tafazzi



- COMUNICATO STAMPA -

Menis (Pd) – DISTRIBUTORI DI METANO: PROPOSTA UNA LEGGE PER AGEVOLARLI

TRIESTE, 18 FEB: Alla vigilia delle audizioni sulla riforma del sistema dei contribuiti
all’acquisto dei carburanti è in arrivo un’altra proposta di legge che mira a incentivare
l’installazione di distributori di gas metano.
Primo firmatario il consigliere del Pd Paolo Menis che, insieme ai colleghi del gruppo
membri della commissione consiliare ambiente si è fatto promotore di una proposta di
modifica dell’attuale legge che prevede l’obbligo di installare, all’apertura di un nuovo
impianto, oltre alle colonnine di benzina e gasolio anche un erogatore a scelta tra gpl e
metano.
Un intervento puntuale fatto di un solo articolo per modificare l’attuale legge che
disciplina il settore per concedere incentivi – fino al 70% della spesa sostenuta – per
quanti sceglieranno di attrezzare il proprio impianto per la fornitura di metano e la
previsione di un piano di progressivo ampliamento della rete regionale.
Il problema, spiega Menis, è che allo stato attuale l’iter autorizzativo per questo tipo
di carburante è spesso talmente lungo e complesso che la maggioranza dei gestori
propende per la cisterna di GPL. Ciò ha portato negli anni ad una situazione paradossale.
La nostra Regione è infatti fanalino di coda, a livello italiano, come numero di distributori
di metano: le stazioni si contano sulle dita di una mano mentre il vicino Veneto ha già da
tempo una rete di punti di rifornimento a tre cifre.
Oltre tremila cittadini, un paio d’anni fa, hanno depositato una petizione per chiedere
l’ammodernamento e l’estensione della rete distributiva. È giunto il momento di dare
loro un segnale forte che va nella direzione di favorire l’ammodernamento del settore e
la promozione di prodotti a limitato impatto ambientale.
Paolo Menis

inguaribile - Gio 18 Feb 2010, 22:16
Oggetto:

COTECHINO ha scritto:

La domanda da porsi ora è :
Quanti di noi sono disponibili a portare avanti questo discorso !?
... perchè se si muove uno solo va a finire che chiudono anche quei 3 che ci sono Risata a crepapelle !!! : Tafazzi


Solidarietà dal Veneto.

Dobbiamo imparare a fare "squadra" noi metanisti se vogliamo che qualche distributore apra.
BaldoGas - Ven 19 Feb 2010, 14:53
Oggetto:

COTECHINO ha scritto:
Quanti di noi sono disponibili a portare avanti questo discorso !?
Io direi che basta che contino le auto a metano + le trasformazioni fatte per capire che il mercato c'è, perchè non tutti A) leggono questo forum e/o questo portale e B) hanno voglia di sbattersi per scrivere o segnalare ,per di più in una regione o zona che non sia la sua. Ma facendo leva sul parco automezzi circolante in Italia è chiaro che si "invoglia" ad investire , sia dal punto di vista commerciale che da quello politico. Occhiolino
Ospite - Mar 9 Mar 2010, 08:03
Oggetto:

Buongiorno a tutti.
Quindi se si va a Trieste l'unica possibilità di metano è a Udine e Pordenone?
In Slovenia non c'è niente?
Grazie per la risposta.
ilario - Mar 9 Mar 2010, 08:19
Oggetto:

gusy ha scritto:
In Slovenia non c'è niente?

leggi qui Sob...
Ospite - Mar 9 Mar 2010, 08:24
Oggetto:

Triste grazie comunque per la pronta risposta
jonniv - Mer 10 Mar 2010, 22:11
Oggetto:

gusy ha scritto:
Buongiorno a tutti.
Quindi se si va a Trieste l'unica possibilità di metano è a Udine e Pordenone?

Non ti conviene nessuno dei due.
Io quando vado a Rovigno (HR) prediligo Marghera, c'è chi invece predilige Spinea (dipende se fai o meno il passante di Mestre.
Al limite vedi se ti è meglio S. Stino di Livenza.
Vedi la ns. mappa Pollice su
inguaribile - Ven 30 Lug 2010, 17:15
Oggetto:

Di solito per andare in Slovenia/Croazia, faccio il pieno in provincia di Venezia e poi faccio una breve deviazione a Udine per fare il rabbocco.
ariosto - Ven 30 Lug 2010, 18:10
Oggetto:

inguaribile ha scritto:
Di solito per andare in Slovenia/Croazia, faccio il pieno in provincia di Venezia e poi faccio una breve deviazione a Udine per fare il rabbocco.


Così puoi entrare in Slovenia da Nova Gorica ed evitare il casino di Fernetti? Occhiolino
Ospite - Ven 30 Lug 2010, 19:37
Oggetto:

Giusto!
Ospite - Ven 20 Ago 2010, 21:09
Oggetto:

http://www.ilgiornaledelfriuli.net/politics/il-consigliere-regionale-paolo-menis-pd-contro-la-lega-nord-regionale-incoerente-sui-contributi-ai-distributori-di-metano/
jonniv - Ven 20 Ago 2010, 21:27
Oggetto:

Grazie per l'articolo ma, come suggeriamo da sempre, se si vuole rimanga visibile/rintracciabile e non si perda nei meandri del forum sei/siete pregati di usare la funzione "Invia articolo" a sinistra nel Menù di navigazione>Naviga nel sito>Notizie>Invia articolo.

Comunque ho fatto io!
Ospite - Sab 21 Ago 2010, 08:36
Oggetto:

vedo che hai capito al volo il mio problema .... Grazie , e speriamo che la tua spiegazione ritorni utile anche per diffondere buone notizie!
ak - Sab 21 Ago 2010, 11:50
Oggetto:

E' già pubblicata in home page Pollice su
Ospite - Mar 8 Feb 2011, 00:03
Oggetto:

Scommessa:
Secondo voi riescono ad aprire un nuovo distributore prima della fine del mondo? Ghigno
mdlbz - Mar 8 Feb 2011, 08:10
Oggetto:

Se nella tua regione non si mettono a fare quello che ha previsto la L.R. 17/2010 che ha modificato la legge regionale sul commercio , in particolare:

<i>Articolo 17 della legge regionale 5 dicembre 2010, n. 14:
...
5. La Giunta regionale, con apposito regolamento, stabilisce, entro sessanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, nel rispetto della disciplina comunitaria in materia di aiuti di stato, le tipologie di servizio, le condizioni,
i criteri, le modalità per l'accesso ai contributi di cui al presente articolo.
6. La copertura finanziaria sarà assicurata attraverso apposita norma da inserire nella legge finanziaria regionale relativa all'anno 2011.
...</i>

Per quanto ne so, non ho letto nulla di tutto ciò. Sob... Sono i residenti in FVG a dover chiedere spiegazioni all'ente regionale. Che se ne siano... dimenticati? (forse a... qualcuno... Perplesso fa comodo avere pochi impianti in FVG, di certo non a chi in FVG vuole andare a metano, né a potenziali metanautisti, purtroppo).
Ospite - Mer 9 Feb 2011, 17:23
Oggetto:

Ciao ho provato a dare un occhiata al sito della regione per vedere cosa c'è nella finanziaria regionale 2011 ma non ho scovato niente a riguardo ... può darsi benissimo che mi sia persa nella grandezza del documento ma ho il sospetto che i nostri consiglieri regionale non vogliano alla fine dei conti concludere niente

...e allora imbastirò un referendum per passare al trentino ! Ghigno
Ospite - Mer 13 Apr 2011, 15:36
Oggetto:

Volevo segnalarvi, nella speranza che si sblocchi qualcosa, che si parlerà di metano in friuli : sabato 16 aprile ore 9.00 alla Fiera di Udine

http://www.gruppoidv.fvg.it/archivio-notizie/732-convegno-qviaggiare-a-metano-risparmio-economico-e-sostenibilita-ambientale-una-legge-per-il-fvgq-sabato-16-aprile-ore-900-fiera-di-udine.html
mdlbz - Mer 13 Apr 2011, 16:11
Oggetto:

Che cambi qualcosa con un convegno? Nobile iniziativa, ma ....

Il risultato, in concreto, è che:
- il FVG è quasi un deserto per i distributori di metano (motivi: prima la benzina agevolata, poi.... chi lo sa.... Agip/Eni sta forse dormendo?) nonostante che sottoterra vi siano metanodotti che attraversano tutta la regione in tutte le direzioni, presupposto per una rete fittissima di impianti, invece...;
- la politica pare aver previsto degli strumenti... ma se poi non li attua... Tafazzi ... (vedi mio post precedente);
- in situazione quasi "vergine" come il FVG, se gli enti locali non si danno una mossa sia a dare l'esempio che ad agevolare (vedasi la normativa della Provincia Autonoma di Bolzano) lo sviluppo della rete di distributori di metano, di certo gli imprenditori... nicchiano (ma non bisogna dimenticare che a Trieste era previsto per anni un distributore di metano per l'azienda di trasporti.... che poi non lo ha realizzato ed ha comprato autobus a gasolio... mi piacerebbe vedere oggi la faccia dei dirigenti di quella società per la lungimirante non-scelta con gli attuali prezzi del gasolio...);
- le aziende che vendono gas se ne stanno alla finestra Spazientito e hanno, tranne qualche rara eccezione, flotte di auto a gasolio.... (tutto il contrario di quello che è avvenuto nei Paesi di lingua tedesca);
- nel FVG c'è il classico "cane che si morde la coda" presente in altre regioni, province, zone italiche: non ci sono distributori o pochi, quindi ci sono poche auto a metano, l'imprenditore/gestore non vede un ritorno nell'investimento di una colonnina di metano... e il girone (infernale) inizia da capo;
- mettiamoci pure l'assoluta schizofrenia e classica non programmazione italica per i carburanti alternativi Arrabbiato con situazioni prima drogate da incentivi, poi nulla, poi solo per le trasformazioni.... cioè: nessuna programmazione, nessuna strategia a medio-lungo termine;
- mettiamoci pure che, al di là di qualche proclama... sottovoce, di fatto in Italia si rema CONTRO lo sviluppo capillare della rete di distributori di metano, per tacere della contrarietà TOTALE al self-service ed ad una rete autostradale degna di questo nome;
.... e aggiungiamoci pure una rete che si sta sviluppando dove gli impianti ci sono già (ovvio, dove il mercato tira...) con impianti, però, già vecchi in partenza Acc... in quanto non conformi nemmeno alle attuali norme sul self-presidiato (peraltro uguali a quelle esistenti all'estero per il self "vero") il che mi fa pensare che si voglia risparmiare proprio dove non si dovrebbe oppure, assai banalmente, non si è manco a conoscenza Sbalordito delle normative in materia.

C'è un progetto legge in discussione da mesi, anzi anni in Parlamento sul metano ed i carburanti alternativi. Dubito che la vedremo approvata dai due rami del Parlamento, purtroppo fin troppo miserevolmente affacendato a salvare "qualcuno a caso" invece di pensare a portare avanti con lungimiranza questo Paese.

C'è da dire che hanno approvato di recente la legge sulle energie rinnovabili (D.Lgs. 28/2011) fra cui c'è anche il biometano. In merito siamo ancora a zero in Italia, in D, A e CH è la realtà....

Se al convegno non parleranno o non prenderanno atto di quanto sopra da me scritto, ma faranno solo bei discorsi retorici, evidentemente, scusate fin da ora il sarcasmo poco <i>"politically correct"</i> lo scopo sarà di spazzolare un bel buffet finale. Risultato pratico: a parte le panze piene, il nulla. Come spesso accade in questo Paese di parolai e di parole buttate al vento (per carità, anche all'estero sono così, ma vedere come si sono sviluppate le reti in Austria, Svizzera e Germania negli ultimi 10 anni, mi fa inca**are non poco, anzi). Perplesso
casty - Mer 13 Apr 2011, 21:19
Oggetto:

non solo panze piene, anche tasche...tutta quella bella gente della burocrazia che fa prendere aria alla bocca e così facendo è convinta di fare anche un lavoro...invece di rimboccarsi le maniche, accendere quel poco di cervello che hanno e farle sul serio le cose.
Concretezza, ecco quello che manca in Italia, insieme anche a un pizzico di sana intelligenza
Ospite - Gio 14 Apr 2011, 12:19
Oggetto:

Gentile mdlbz,
La ringraziamo per l’attenzione dimostrata nei confronti della nostra iniziativa.

Come sottolinea giustamente Lei nel Suo commento, la situazione nella nostra regione è drammatica, in quanto non vi è mai stato alcun interesse da parte delle istituzioni nei confronti del metano. Anche i motivi di questa mancanza de legislatore sono stati giustamente rilevati nel Suo intervento.

Con questo convegno noi cerchiamo di avviare un percorso in Friuli Venezia Giulia che sensibilizzi tutti, cittadini e amministratori, sull’utilità e la convenienza in termini economici e ambientali della sviluppo del metano per autotrazione in regione.

Essendo però all’anno zero, non ci si può attendere di risolvere tutto nell’ambito di un primo convegno di una certa rilevanza in materia. Sposando però in toto la causa del metano, noi non ci limiteremo ad un simposio retorico con buffet finale (peraltro non previsto), bensì discuteremo con illustri ospiti e presenteremo le nostre iniziative legislative, che si svilupperanno su due livelli, uno regionale (con la presentazione di un imminente progetto di legge a firma del consigliere reg.le Enio Agnola) e uno nazionale (con la proposta di legge approvata in X Commissione parlamentare “Attività produttive” a firma, tra gli altri, dell’on. Carlo Monai).

Ci auguriamo che Lei riesca a raggiungere Udine per assistere al dibattito, valutare la nostra iniziativa e le nostre proposte legislative e portare tutte le Sue istanze.

Restiamo a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Cordiali saluti
barde - Gio 14 Apr 2011, 12:30
Oggetto:

Gia' che ci siete... fate una proposta di legge per il self-service... in europa lo fanno gia'...

Ma noi dall'europa prendiamo solo il peggio... tipo i divieti al forno a legna per la pizza e per il formaggio di fossa (per fortuna rientrati)...

Questa sarebbe la vera svolta per il metano... in tutta italia e non solo nel fvg...
Ospite - Dom 17 Apr 2011, 15:27
Oggetto:

Sperimentare il self service potrebbe essere la svolta in questa regione!...
ma senza un iniziativa politica regionale va a finire, se tutto va bene, che passano 10 anni prima che cambi qualcosa... un po + di flessibilità aiuterebbe senza grosse spese...

Come diceva mdlbz qualche msgg, c'è il problema del cane che si morde la coda, poche auto a metano fanno si che pochi si arrischino ad installare un distributore ... e pochi distributori fanno si pochi acquistino l'auto a metano.

... mi ricordo quando ho preso la mia punto : il concessionario per potermela vendere mi ha elencato tutti gli aspetti negativi del metano e per lasciarmela comprare ancora un po mi chiedeva una certificazione scritta per garantirgli che mi capitava spesso di passare difronte a un distributore a metano ... Ma vedi tu dove siam finiti Arrabbiato

...per fortuna che sono testarda! e nonostante la scomodità di poter fare rifornimento in pochi posti sono e rimango una metanista convinta
mdlbz - Mar 19 Apr 2011, 14:50
Oggetto:

Dev'essere stato interessante il convegno di Udine tenutosi tre giorni. Infatti, salvo errori, non c'è una notizia che sia una..... Perplesso (sorry per il sarcasmo)

Sul discorso self-service non mi faccio illusioni: anche le normative regionali, anche delle regioni autonome, evidentemente devono tenere conto delle norme ministeriali in materia. Infatti poi si trovano formulazioni tipo <i>"... è ammesso il self-service nel rispetto delle vigenti normative italiane ed europee...."</i>. Il riferimento alle normative europee fa semplicemente ridere, immagino con la solita logica burocratese che <i>"è meglio inserirlo, non si sa mai"</i>. Vorrei invece che qualche regione avesse il coraggio di prevedere il self-service VERO andando di fatto a DISAPPLICARE la normativa nazionale vigente. Un po' come avvenuto, per certi versi, per il distributore di Halle in Belgio. E qui sono andato un po' OT!

carolina ha scritto:
... mi ricordo quando ho preso la mia punto : il concessionario per potermela vendere mi ha elencato tutti gli aspetti negativi del metano e per lasciarmela comprare ancora un po mi chiedeva una certificazione scritta per garantirgli che mi capitava spesso di passare difronte a un distributore a metano ... Ma vedi tu dove siam finiti Arrabbiato


Ecco, mi piacerebbe che qualcuno di Fiat leggesse questo e andasse a pescare questo venditore per ca**iarlo per bene. E mi piacerebbe sapere se questo venditore oggi, con i prezzi dei carburanti che corrono, non gli farebbe comodo avere qualche auto a metano in più in FVG per poterle vendere. Ma si sa che la lungimiranza spesso non è di casa. E se neanche Fiat è riuscita ad ottenere un congruo aumento della rete di distribuzione...

carolina ha scritto:
...per fortuna che sono testarda! e nonostante la scomodità di poter fare rifornimento in pochi posti sono e rimango una metanista convinta


Oggigiorno bisogna essere molto, ma molto testardi. E ragionare con la propria testa, cosa assai rara di questi tempi. Sob...
mauz - Mer 20 Apr 2011, 08:46
Oggetto:

gr.cons.reg.IDV.fvg ha scritto:
Gentile mdlbz,
La ringraziamo per l’attenzione dimostrata nei confronti della nostra iniziativa.

Come sottolinea giustamente Lei nel Suo commento, la situazione nella nostra regione è drammatica, in quanto non vi è mai stato alcun interesse da parte delle istituzioni nei confronti del metano. Anche i motivi di questa mancanza de legislatore sono stati giustamente rilevati nel Suo intervento.

Con questo convegno noi cerchiamo di avviare un percorso in Friuli Venezia Giulia che sensibilizzi tutti, cittadini e amministratori, sull’utilità e la convenienza in termini economici e ambientali della sviluppo del metano per autotrazione in regione.

Essendo però all’anno zero, non ci si può attendere di risolvere tutto nell’ambito di un primo convegno di una certa rilevanza in materia. Sposando però in toto la causa del metano, noi non ci limiteremo ad un simposio retorico con buffet finale (peraltro non previsto), bensì discuteremo con illustri ospiti e presenteremo le nostre iniziative legislative, che si svilupperanno su due livelli, uno regionale (con la presentazione di un imminente progetto di legge a firma del consigliere reg.le Enio Agnola) e uno nazionale (con la proposta di legge approvata in X Commissione parlamentare “Attività produttive” a firma, tra gli altri, dell’on. Carlo Monai).

Ci auguriamo che Lei riesca a raggiungere Udine per assistere al dibattito, valutare la nostra iniziativa e le nostre proposte legislative e portare tutte le Sue istanze.

Restiamo a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Cordiali saluti


Vi invito a cercare negli archivi della regione la nostra raccolta firme per migliorare la rete distributiva del metano presentata nel 2006 all'allora presidente del consiglio regionale Tesini con l'appoggio del consigliere Menis l'unico che si sia veramente impegnato a portare avanti la questione.
Tra l'altro in quel periodo eravate maggioranza in regione ma in quel periodo la benzina non costava così tanto e forse non avevate voglia di perdere tempo con un provvedimento che non vi avrebbe portato consenso.Più facile fare questo quando si è in minoranza
Spero che questa volta succeda qualcosa ma ne dubito molto e ho deciso di non preoccuparmente più anche perchè lavoro vicino all'unico distributore in provincia di Udine e rifornirmi per me non è un problema
Ospite - Lun 25 Apr 2011, 01:39
Oggetto:

Scusate l'intromissione... ma dell'impianto in costruzione a Prosecco si sa qualcosa? Quali sono i motivi tecnici che ne impediscono l'apertura??? Un distributore di metano in quella zona sarebbe una manna santa!!!
Ospite - Mar 26 Apr 2011, 15:12
Oggetto:

francepes ha scritto:
Scusate l'intromissione... ma dell'impianto in costruzione a Prosecco si sa qualcosa? ...


Ciao Francepes , scusa se rispondo oggi ma ero troppo impegnata a ridere ... sai quà :
http://www.metanoauto.com/modules.php?name=News&file=article&sid=4193&mode=&order=0&thold=0
parlano di 37 distributori di metano in friuli ... ah! la campagna elettorale! Bla...bla... Bla...bla... Bla...bla... Bla...bla... Bla...bla... Bla...bla... penso che fin prima del 15 maggio, se chiedi, ti lasciano scegliere dove posizionarne un paio! ...

Comunque, ritornando a Prosecco, nel lontano 2009, prima di acquistrare la mia natural power... mi sono fermata a chiedere quando pensavano di iniziare con il metano. La risposta, più o meno testuale, è stata
" Abbiamo già il tubo pronto da mò ma la licenza non la fanno arrivare "
... ho parlato con l'addetto alla benzina e quindi non so fino a che punto era informato... comunque in questi due anni quel distributore si è riempito di impianti di lavaggio auto e ora non ci spero + di veder un erogatore di metano ...
mdlbz - Mer 4 Mag 2011, 23:50
Oggetto:

Ma dov'è finito il progetto di legge annunciato da Idv Fvg? Boh! Sul sito del consiglio regionale non ho trovato ancora nulla.

... intanto il progetto di legge nazionale sul metano, citato da <b>gr.cons.reg.IDV.fvg</b> continua a rimanere fermo nei meandri della X Commissione Permanente della Camera dei Deputati, vedasi i ben 10 minuti dedicati nella seduta del 3 maggio scorso. Di questo passo, 'sta normativa non passa neanche nel 2020. (... anche se qui siamo un po' OT).

carolina ha scritto:
Ciao Francepes , scusa se rispondo oggi ma ero troppo impegnata a ridere ... sai quà :
http://www.metanoauto.com/modules.php?name=News&file=article&sid=4193&mode=&order=0&thold=0
parlano di 37 distributori di metano in friuli ... ah! la campagna elettorale! Bla...bla... Bla...bla... Bla...bla... Bla...bla... Bla...bla... Bla...bla... penso che fin prima del 15 maggio, se chiedi, ti lasciano scegliere dove posizionarne un paio! ...


Beh, l'hanno un po' sparata... davvero grossa... Basito ... anche se, continuo a ripeterlo in modo assai testardo, il FVG è una regione autonoma e potrebbe fare facilmente le cose, compresa una normina sul self-service o, finalmente, mettersi ad applicare la norma sul commercio approvata l'anno scorso.

D'altronde non c'è da meravigliarsi, quando si arriva ad affermare che a Trieste ci sono autobus a metano... capisco che non si possa essere informati di tutto, ma se si fanno paragoni tanto varrebbe prima informarsi un po' meglio, o no? Perplesso
Ospite - Mer 18 Mag 2011, 00:08
Oggetto:

carolina ha scritto:
in questi due anni quel distributore si è riempito di impianti di lavaggio auto e ora non ci spero + di veder un erogatore di metano ...


Grazie 1000 per la risposta... speriamo che qualcosa si muova al più presto!! Sorriso
Ospite - Dom 19 Giu 2011, 14:05
Oggetto:

ocramart ha scritto:
Un saluto dal nuovo iscritto: Marco, friulano, attrezzato con una Panda 1.2 NP. Ciao, a presto!

Benvenuto Marco! Sono anch'io di pn e spero, ogni volta che vedo un nuovo metanista della zona pordenonese, che questo porti più attenzione in regione alla risorsa metano (leggi: più distributori, più agevolazioni, ecc.). Come forse già saprai dovrebbero aprire un nuovo distributore in Corso Lino Zanussi davanti all'Electrolux. Se ne parla da almeno due anni, purtroppo, ma, come troverai nella sezione elenco distributori di questo sito, sembra che sia un problema di "carte": speriamo bene... Sorriso
mdlbz - Lun 20 Giu 2011, 11:01
Oggetto:

francepes ha scritto:
carolina ha scritto:
in questi due anni quel distributore si è riempito di impianti di lavaggio auto e ora non ci spero + di veder un erogatore di metano ...


Grazie 1000 per la risposta... speriamo che qualcosa si muova al più presto!! Sorriso


Purtroppo sembra che a Sgonico il tutto, se ancora sta in piedi il progetto e su questo comincio ad averi seri dubbi dall'ultima informazione ricevuta, sia stato rinviato a tempo indeterminato. Quali siano i problemi, non lo so proprio.

Ovviamente se qualcuno si trovasse a passare da quelle parti, potrebbe chiedere direttamente sul posto, come pure nel caso di Pordenone citato da <b>dragoblu</b>.
Ospite - Lun 20 Giu 2011, 21:04
Oggetto:

dragoblu ha scritto:

Benvenuto Marco! Sono anch'io di pn e spero, ogni volta che vedo un nuovo metanista della zona pordenonese, che questo porti più attenzione in regione alla risorsa metano (leggi: più distributori, più agevolazioni, ecc.). Come forse già saprai dovrebbero aprire un nuovo distributore in Corso Lino Zanussi davanti all'Electrolux. Se ne parla da almeno due anni, purtroppo, ma, come troverai nella sezione elenco distributori di questo sito, sembra che sia un problema di "carte": speriamo bene... Sorriso

Speriamo proprio! Comunque sembra che un filo di sensibilità in più in questo senso ci sia (vedi anche la decisione - anche se non nuova - dell'ATAP di convertire il loro parco vetture). Staremo a vedere. Sorriso
Ospite - Mar 21 Giu 2011, 14:06
Oggetto:

... a sgonicco prima o poi mi sa che ci ripasso, così capisco se il progetto è, come sospetto, ormai abbandonato.
Poi sarebbe anche interessante sapere come evolve la situazione a Castions di strada/ Porpetto ad un anno e passa dai primi annunci ...
Scongiuri
Ospite - Lun 27 Giu 2011, 13:28
Oggetto:

Informo che oggi chiesto informazioni a TS, chiedendo se hanno intenzione di cambiare registro o se dovremo ancora figurare come una delle regioni più sfortunate d'Italia, dal punto di vista dei distributori di metano da autotrazione. Vediamo un po' cosa si inventano. Basito
Ospite - Lun 4 Lug 2011, 19:49
Oggetto:

Sono con te! Sento la regione anch'io e faccio sapere.
mdlbz - Gio 18 Ago 2011, 13:02
Oggetto:

Bart ha scritto:
... e nemmeno sarebbe detto che ci siano una volta arrivato il Galsi, perchè in Friuli V.G. passa il metanodotto dalla Russia da molti e molti anni, e di distributori di metano quasi nulla!!!
Scandaloso... Arrabbiato


Sul FVG le ragioni sono collegate a:

- al periodo della "benzina costa nulla" oltre frontiera e delle susseguenti carte sconto;
- a buona e sana "lungimiranza zero" (sia ieri ma anche oggi) da parte delle amministrazioni locali, comunali, provinciali o regionali;
- a "strani" intralci burocratici;
- a buono e sano "monopolio/oligopolio" lobbistico di chi lì oggi vende metano;
- ... e mettiamoci pure un po' di scarso interesse imprenditoriale di chi è presente nel settore carburanti (chi è vicino alla frontiera slovena farebbe di certo un ottimo business visto che fra Slovenia e Croazia - esclusa Zagabria - non c'è l'ombra di un distributore di metano), salvo qualche rara eccezione recente.

Certo, avere metanodotti a gogò e non fare impianti, alla faccia di tutte le problematiche di inquinamento presenti anche in FVG, più che parlare di miopia strategica, parlerei proprio di assoluta ignoranza della questione da parte di chi le decisioni dovrebbe prenderle per conto dei cittadini.

Ovvio che in questa situazione solo l'obbligo del metano per auto per nuovi impianti o per ristrutturazioni può portare a qualche risultato concreto.
Ospite - Gio 18 Ago 2011, 13:50
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
Bart ha scritto:
... e nemmeno sarebbe detto che ci siano una volta arrivato il Galsi, perchè in Friuli V.G. passa il metanodotto dalla Russia da molti e molti anni, e di distributori di metano quasi nulla!!!
Scandaloso... Arrabbiato


Sul FVG le ragioni sono collegate a:

- al periodo della "benzina costa nulla" oltre frontiera e delle susseguenti carte sconto;
- a buona e sana "lungimiranza zero" (sia ieri ma anche oggi) da parte delle amministrazioni locali, comunali, provinciali o regionali;
- a "strani" intralci burocratici;
- a buono e sano "monopolio/oligopolio" lobbistico di chi lì oggi vende metano;
- ... e mettiamoci pure un po' di scarso interesse imprenditoriale di chi è presente nel settore carburanti (chi è vicino alla frontiera slovena farebbe di certo un ottimo business visto che fra Slovenia e Croazia - esclusa Zagabria - non c'è l'ombra di un distributore di metano), salvo qualche rara eccezione recente.
etc etc (omissis)

La "benzina costa nulla" oltrefrontiera e le carte sconto per i nostri "frus" è il passato, mentre persistono i decerebrati, gli anencefali, i mono-neuronici e gli interessati a chi rimanga tutto come sempre, anche se è il male della collettività! Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato
jonniv - Gio 18 Ago 2011, 15:23
Oggetto:

........ e purtroppo tra passato di "benzina costa nulla" ed il futuro di "molti distributori" c'è il presente fatto di pochi utenti.
Il solito eterno noioso "cane che si morde la coda" Spazientito
Ospite - Gio 27 Ott 2011, 20:47
Oggetto:

non riesco a capire cosa voglia dire come giustificazione che non costa nulla oltre frontiera la benzina ?! io il distributore più vicino a casa ce l'ho in Slovenia.... eppure non me la regalano.... bho mi sembrano le solite c.....e.

Speriamo che qualcuno si svegli.... Sorriso Pollice su forza che ce la si può fare Sorriso anche se la vedo dura.... intanto rimaniamo in attesa....
Tux - Mar 8 Nov 2011, 19:52
Oggetto:

Non voglio creare allarmismi ingiustificati, ma è da un po' di tempo che sento voci preoccupanti che riguardano il metanaro di Udine. Sembrerebbe rischiare la chiusura a causa di permessi non rinnovati, ma non ho ricevuto delucidazioni in merito.
Ribadisco che sono voci ed alcuni accenni da parte del gestore (che ovviamente non si sbilancia), ma i miei dubbi stanno trovando molte conferme. Non sono allarmato, ma un po' preoccupato in quanto se dovesse chiudere l'unico metanaro della provincia di Udine, cosa facciamo? Tutte le volte c'è la coda..
Per caso, qualcuno più informato di me, ne sa qualcosa? Si può stare tranquilli?
jonniv - Mer 9 Nov 2011, 21:01
Oggetto:

Ti auguro ovviamente che non chiuda o, nella peggiore delle ipotesi che succeda come ad Aosta.
Leggi QUI
mauz - Gio 10 Nov 2011, 08:37
Oggetto:

tux ha scritto:
Non voglio creare allarmismi ingiustificati, ma è da un po' di tempo che sento voci preoccupanti che riguardano il metanaro di Udine. Sembrerebbe rischiare la chiusura a causa di permessi non rinnovati, ma non ho ricevuto delucidazioni in merito.
Ribadisco che sono voci ed alcuni accenni da parte del gestore (che ovviamente non si sbilancia), ma i miei dubbi stanno trovando molte conferme. Non sono allarmato, ma un po' preoccupato in quanto se dovesse chiudere l'unico metanaro della provincia di Udine, cosa facciamo? Tutte le volte c'è la coda..
Per caso, qualcuno più informato di me, ne sa qualcosa? Si può stare tranquilli?


tranquilli non proprio...
gli attuali gestori sono in eterna lotta con il proprietario dell'impianto che non ne vuole sapere di fare alcuni lavori per migliorare la sicurezza dello stesso.
Sono stufi e ad agosto 2012 mollano la gestione anche se sono sicuri che qualcuno gli subentrerà nella gestione.
mdlbz - Gio 10 Nov 2011, 10:02
Oggetto:

E <b>chi</b> sarebbe il proprietario dell'impianto a cui piace avere un impianto decadente e degno ormai dei faraoni d'Egitto Dubbio ... Ghigno diabolico ... in un <u>perfetto regime di monopolio</u>, dove fa il prezzo che gli pare (sempre altissimo rispetto alla media nazionale) e che si permette di tenere chiuso di domenica e far chiudere il sabato alle 18... se questo si chiama servizio ... Arrabbiato invito a dare un'occhiata ai distributori oltre Tarvisio.

Cari udinesi e friulani, fate sapere questa storia ai vostri media ma, soprattutto, ai vostri amministratori locali. Già puzza lontano km e km il fatto che non si aprano nuovi impianti nella vostra provincia e regione (il che dà anche adito a qualche sospetto malevolo...), che poi l'unico impianto si conceda il lusso di non rinnovarsi, ho l'impressione di una bella e propria combine. Lieto, ovviamente, di essere smentito in proposito.
mauz - Gio 10 Nov 2011, 10:18
Oggetto:

Il fatto che in Friuli non si costruiscano nuovi distributori di metano lo terrei separato da questo particolare caso.
E' chiaro che questo fantomatico proprietario del distributore(mi pare che il proprietario sia emiliano o giù di lì e che abbia un altro paio di distributori in Italia) ci sta sguazzando in questa situazione di quasi monopolio ,ma il nostro "problema" è sempre quello, la benzina agevolata ......
mdlbz - Gio 10 Nov 2011, 12:01
Oggetto:

Cercando lì, cercando là...

FRIULMETANO DI MARANGONE FLAVIO
VIA CANAPIFICIO 57 - UDINE (UD) - 33100
ATTIVITA': DISTRIBUZIONE DI GAS METANO PER AUTOTRAZIONE

e poi

ITALMETANO SRL
VIA REPUBBLICA 58 - PARMA (PR) - 43121

cioè, nell'ordine: gestore e proprietario?
mauz - Gio 10 Nov 2011, 12:27
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
Cercando lì, cercando là...

FRIULMETANO DI MARANGONE FLAVIO
VIA CANAPIFICIO 57 - UDINE (UD) - 33100
ATTIVITA': DISTRIBUZIONE DI GAS METANO PER AUTOTRAZIONE

e poi

ITALMETANO SRL
VIA REPUBBLICA 58 - PARMA (PR) - 43121

cioè, nell'ordine: gestore e proprietario?


esatto...
Flavio è il gestore insieme a sua sorella e a sua madre...
mdlbz - Gio 10 Nov 2011, 13:38
Oggetto:

Interessante, molto interessante, interessantissimo... Ghigno diabolico

Chi ci sarà mai fra i soci della s.r.l. parmense Italmetano? Pernacchia
mauz - Gio 10 Nov 2011, 14:32
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
Interessante, molto interessante, interessantissimo... Ghigno diabolico

Chi ci sarà mai fra i soci della s.r.l. parmense Italmetano? Pernacchia


mi sto incuriosendo....
chi c'è?
Tux - Gio 10 Nov 2011, 16:12
Oggetto:

mdlbz ha scritto:


Chi ci sarà mai fra i soci della s.r.l. parmense Italmetano? Pernacchia



Forse è "l'onnipresente" 3rc0l3 Mar3ll1 ...

comunque grazie per il chiarimento. Mi piacerebbe proprio sapere da dove viene la sicurezza che qualcuno rilevi un impianto "fuori norma".
imho con i prezzi attuali, la scusa dello sconto sulla benzina non regge più. Infatti da un po' di tempo sono stati aperti alcuni nuovi distributori gpl. Non è il metano, ma è evidente che la gente sta cercando alternative.
mdlbz - Ven 11 Nov 2011, 18:17
Oggetto:

Qualcosa da leggere sull'impianto di Udine. Occhiolino
Ospite - Sab 12 Nov 2011, 14:48
Oggetto:

non ho capito ... vi spiego che mi ritengo la più ingenua del forum e non capisco le allussioni gli indizi e le cose tra le righe .... ma se compro la vocale E e l'onnipresente diventa " Erc0le Marell1" posso dare la colpa a lui di quell'ora e passa di vita (25+25km) che impiego per far Gas Arrabbiato
Arrabbiato Arrabbiato

tux ha scritto:
mdlbz ha scritto:


Chi ci sarà mai fra i soci della s.r.l. parmense Italmetano? Pernacchia



Forse è "l'onnipresente" 3rc0l3 Mar3ll1 ...

comunque grazie per il chiarimento. Mi piacerebbe proprio sapere da dove viene la sicurezza che qualcuno rilevi un impianto "fuori norma".
imho con i prezzi attuali, la scusa dello sconto sulla benzina non regge più. Infatti da un po' di tempo sono stati aperti alcuni nuovi distributori gpl. Non è il metano, ma è evidente che la gente sta cercando alternative.
Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato
Ospite - Dom 11 Dic 2011, 21:08
Oggetto:

Ma sicuro che c'è qualche interesse che blocca la situazione dello sviluppo della rete di metano in Friuli!!! e il fatto che piova dall'alto il Self Servis potrebbe aiutrare i poveri metanisti e non far incazzare chi ha già quì il distributore...

... ma poi è incredibile che nessuno metta i distributori nell'autostrada verso il confine Friuli Slovenia: ho letto oggi che in italia ci sono 600.000 macchine a metano ...mi pare plausibile che l'1% di queste auto prenda la via dell'est...dove si sà che non ci sono altri distributori !
Ospite - Mar 13 Dic 2011, 11:28
Oggetto:

Aggiornerei l'affermazione: ora hanno aperto 24 h su 24 in Self a Lubjana, quindi aperta la porta verso le montagne slovene e l'Ungheria...
Ne basta un' altro a Capodistria nella direttrice sud per attraversare l'ostica terra friulana e giuliana in apnea !
... Che continuino così i brillanti amministratori di questa regione a statuto autonomo, che tutto potrebbe e non è nemmeno "povera"! Arrabbiato
Ospite - Mar 13 Dic 2011, 23:14
Oggetto:

...
Citazione:
l'ostica terra friulana
... con la sua Regione dell' OSTREGA Risata a crepapelle
Ospite - Mar 13 Dic 2011, 23:20
Oggetto:

Con la precedente amministrazione regionale... di SINISTRA è stato bloccato un piano d'espansione della rete per autotrazione.
In Friuli ci sono molti interessi economici legati alla benzina/diesel...
Oggi la benzina in slovenia costa................. 1,30............. e il disel un po' meno. in media su un pieno da 40 litri facendo riferimento ad un prezzo italiano di circa 1,65 si risparmia 14 euro. Se poi ci aggiungete magari un paio di taniche da 20..... diventano 28euro....
E' evidente che dietro ci sono molti interessi...... E se ne aprofittano tutti!
Compreso il distributore di metano di Udine che pratica prezzi osceni....
Io che sono di pordenone e lavoro vicino Udine faccio metano in veneto che costa meno e benzina in slovenia..... Arrabbiato
Ospite - Mar 20 Dic 2011, 14:49
Oggetto:

Sempre molto evasivi, ma almeno qualcosa c'è. Ecco la risposta che mi è stata data dalla regione dopo che, con una richiesta forse un filo supponente, gli ho chiesto a che punto eravamo dal punto di vista dei nuovi distributori in FVG:

"Buongiorno già nel luglio 2010 è stato approvato all'unanimità in II Commissione la previsione che dal 2011 la Regione potesse finanziare, fino al 50% della spesa ritenuta ammissibile, la realizzazione di impianti di distribuzione di carburanti non inquinanti nelle zone dove questi sono inesistenti e nelle aree svantaggiate. Una seconda proposta è stata presentatra il 21/04/2011. L'iter risulta complesso anche perchè la maggior parte dei distributori propende per questioni economiche ad attrezzarsi di GPl e non metano. si attende la finanziaria 2012."
mdlbz - Mar 20 Dic 2011, 15:13
Oggetto:

Fintanto che prevedono di dare contributi di medesima entità sia per il gpl che per il metano, col cucco che un imprenditore va a mettere il metano. Il gpl costa sui 70/80mila €, il metano da 250mila e in su.

Questo è <b>l'errore di fondo</b> che ha fatto anche la Regione Liguria. Quando hanno previsto contributi, li hanno dati uguali sia per il gpl e per il metano, i risultati sono che la rete ligure del metano non è aumentata neanche di un impianto.

Ora, se si legge la normativa regionale FVG, dell’articolo 17 della legge regionale 5 dicembre 2010, 14, modificato nel 2010:

<i>3. Gli incentivi sono concessi in forma di contributo a fondo perduto, nella misura non superiore al 50 per cento della spesa ritenuta ammissibile, al netto di IVA, alle imprese di distribuzione di carburanti per autotrazione, nel rispetto della disciplina del regime di aiuti "de minimis" con priorità alla realizzazione di impianti in zone prive di servizio e in
altre aree territorialmente svantaggiate, ai sensi di quanto stabilito all'articolo 3, comma 3, e in relazione ai criteri di sviluppo e ammodernamento della rete di distribuzione dei carburanti previsti dalla normativa regionale. Gli incentivi previsti dal presente comma sono cumulabili con altri benefici aventi finalità analoghe, sino alla concorrenza
della spesa ammissibile.
3 bis. Gli incentivi di cui al comma 3 sono concessi <b>in via prioritaria</b> a copertura delle domande di contributo relative agli impianti di metano.</i>

Cosa caspita vuol dire "in via prioritaria"? E' ovvio che di fronte ad una norma che NON impone il metano, è chiaro cosa andrà scegliere un imprenditore. Scrivere delle norme così, scusatemi, ma veramente mi sembra non si abbia il senso della realtà. Che perlomeno ci si sieda a tavolino e si decida di aprire degli impianti in punti strategici della rete viaria.

Ora, se qualcuno leggerà questa discussione, e fa parte della politica e/o amministrazione del FVG, spero che ne possa tenere conto.

Il problema è che ancora molti, moltissimi, enti & istituzioni fanno tuttora confusione fra gpl e metano pensando che siano la stessa cosa. Ma se non si prendono 2 minuti per informarsi... o meglio pare che questi minuti non se li prendono gli uffici competenti (felice di essere smentito).

Certo, il problema del FVG, oltre ad avere avuto anni in cui bastava varcare la frontiera per avere carburante a basso costo, è che nessuno ha interesse a impiantare nuove colonnine di metano di fronte ad un parco circolante basso, per cui ci sono pochi impianti, dunque poche auto... il classico circolo vizioso del gatto che si morde la coda.

Però c'è da dire ancora qualcosa: perchè a Udine, dove c'è una flotta di autobus a metano, non si crea un posto di rifornimento pubblico dove si riforniscono gli autobus? E, metto il dito nella piaga, se si pensa che a Trieste hanno deciso anni fa di non realizzare il distributore perché hanno privilegiato gli autobus a gasolio. Col senno di poi, ma mica tanto, adesso mi piacerebbe vedere cosa spendono di gasolio a Trieste! Arrabbiato

Ah sì, come al solito non vedo lo straccio di un impegno da parte di coloro che, invece, all'estero promuovono colonnine di metano: le aziende del gas. Rimane uno dei misteri più bui di quest'Italia.
Ospite - Mer 11 Gen 2012, 23:57
Oggetto:

nonostante i pasticci che combinano i nostri politici regionali devo dire una cosa:CHE GODURIA AVERE L'AUTO A METANO IN QUESTI TEMPI ... e poi mi sa che siamo gli unici che non andiamo a dar soldi alla slovenia!!!! ...dovrebbero minimo premiarci con un altro distributore, no?! ... chi ha orecchie per intendere intenda!!!
Ospite - Ven 27 Gen 2012, 18:23
Oggetto:

nessuno ha qualche novità sull'apertura del distributore di Muggia ???? ho parlato con il titolare dell'omv di Sgonico che mi ha riferito quasi un anno fa di non avere più intenzione di aprire a quasi due anni dalla domanda..... e a Muggia .... si farà la stessa fine ????? bho intanto continuo ad andare in Slovenia.... certo un peccato con la macchina a Metano... Triste il bello che tutti quelli che vanno in Croazia in ferie farebbero la coda al Metano...... non si capisce proprio....
mauz - Mer 1 Feb 2012, 10:33
Oggetto:

Tunnel_trance_force ha scritto:
Con la precedente amministrazione regionale... di SINISTRA è stato bloccato un piano d'espansione della rete per autotrazione.

non voglio far polemica politica ma dovresti spiegarmi se questo piano piano di espansione della rete distributiva bloccato dalla giunta Illy conteneva qualche accenno al metano o al gpl e poi magari mi spieghi come mai l'attuale giunta ha fatto qualcosa per migliorare la situazione quando c'è qualche poltico regionale di DESTRA che continua a far campagna elettorale (dopo 10 anni dalla sua introduzione) sulla benzina agevolata ...
forse è meglio dire che l'intera classe politica regionale se ne frega dell'argomento ritenendolo anche poco appetibile per recuperare consenso...

Tunnel_trance_force ha scritto:



E' evidente che dietro ci sono molti interessi...... E se ne aprofittano tutti!
Compreso il distributore di metano di Udine che pratica prezzi osceni....
Arrabbiato

voglio difendere i gestori del distributore di Udine a cui il prezzo viene imposto dal proprietario dell'impianto di già si è parlato in questo thread...
Ospite - Lun 6 Feb 2012, 18:42
Oggetto:

Dato i prezzi della benza i nostri cari governanti dovrebbero far a gara a proporre soluzioni alternative ... offrire un opportunità a chi la cerca è un compito dei politici ...piuttosto che mantenere una situazione inveretrata come la tessera

io spero in un evoluzione futura : AVETE LETTO L'ART 18 del DL 24-1-2012 n1 ....DAI CHE MONTI MAGARI CI PORTA IL SELF SERVICE !!!

PS: .. . ho fatto una stampata dello schermo con questo articolo ... ecco il jpg

http://imageshack.us/photo/my-images/820/art18dl2412012n1.jpg/
mdlbz - Sab 18 Feb 2012, 14:20
Oggetto:

Certo che a Udine invece di pensare di aprire un nuovo impianto stradale aperto a tutti, cosa fanno? Un impianto slow fill per i mezzi del Comune.

Davvero... geniali! Pollice verso E mi chiedo poi perché non si sono ingegnati ad andare a rifornirsi al deposito della SAF! Sbalordito

Ovviamente non potevo non commentare la "notiziona".

Ma è poi così difficile impiantare qualche colonnina e collegarla al vecchio impianto dell'ex deposito SAF fra via Nogara e via della Faula, come già prospettato tempo fa? Oppure, anche in aggiunta, prevedere un impianto pubblico presso la nuova sede SAF in via del Partidor (su Google SW si vede solo il cantiere), che dev'essere già stata realizzata. Idea

Riguardo alla notizia riportata qualche giorno fa da <b>carolina</b> sul self-service, ci vuole anche la norma tecnica che consenta il rifornimento self. Ed al momento, come si sa, c'è solo il pateracchio sul self "servito" per il metano. Sob...
Ospite - Ven 24 Feb 2012, 20:37
Oggetto:

Quindi ? ... Honsell che vantaggio hai conseguito per la comunità? ...4 auto in meno in fila in via Canapificio ... inzommaa!
mauz - Lun 27 Feb 2012, 09:22
Oggetto:

carolina ha scritto:
Quindi ? ... Honsell che vantaggio hai conseguito per la comunità? ...4 auto in meno in fila in via Canapificio ... inzommaa!


di sicuro non deve pensarci Honsell a installare nuovi impianti ed inoltre la competenza in materia di energia è della regione...
di sicuro con un distributore casalingo si risparmia anche sul prezzo del metano alla pompa...
jonniv - Lun 27 Feb 2012, 17:02
Oggetto:

mauz ha scritto:

di sicuro con un distributore casalingo si risparmia anche sul prezzo del metano alla pompa...


Se dai un'occhiata alla discussione dedicata ai compressori casalinghi vedrai che ad alby62 l'ultimo pieno è costato 0,978€/kg pertanto il risparmio, rispetto alla media dei prezzi dei distributori Italiani, non c'è!
Ospite - Mer 29 Feb 2012, 21:12
Oggetto:

mauz ha scritto:

di sicuro non deve pensarci Honsell a installare nuovi impianti ed inoltre la competenza in materia di energia è della regione...
di sicuro con un distributore casalingo si risparmia anche sul prezzo del metano alla pompa...


certo è un compito dei nostri passivi politici regionali ... ero solo un attimo infastidita nel costatare che qualcuno ha rtisolto un problema che io ho tuttora utilizzando i soldi della comunità ...
mauz - Gio 1 Mar 2012, 14:19
Oggetto:

carolina ha scritto:
mauz ha scritto:

di sicuro non deve pensarci Honsell a installare nuovi impianti ed inoltre la competenza in materia di energia è della regione...
di sicuro con un distributore casalingo si risparmia anche sul prezzo del metano alla pompa...


certo è un compito dei nostri passivi politici regionali ... ero solo un attimo infastidita nel costatare che qualcuno ha rtisolto un problema che io ho tuttora utilizzando i soldi della comunità ...


non sono un superfan di Honsell ma è notizia di oggi che il comune di Udine aderisce al progetto "Iniziativa carburanti a basso impatto" promosso dal comune di Parma ...

http://www.comune.udine.it/opencms/opencms/release/ComuneUdine/comune/contributi/ibci.html?lang=it&style=1

quindi direi che le critiche al comune di Udine in questo caso sono un po gratuite... Occhiolino
Ospite - Gio 1 Mar 2012, 22:41
Oggetto:

e va ben allora diamo una nota di merito a Furio che sensibilizza tutti sul metano e magari qualcuno prende coraggio è mette, che ne sò, un distributore nella bassa friulana .... d'altronde io se avessi 3000/4000 euri per un distributore domestico mi farei l'impiantino, eviterei di perdere un ora di stada per il rifornimento e me ne starei buona buona ....

PS : FUARCE UDIN & BUUUU al GPL !!! Risata a crepapelle
ariosto - Ven 2 Mar 2012, 01:12
Oggetto:

Prova a contattare il ns. sponsor: magari scoprirai che l'impiantino te lo puoi permettere... Occhiolino
ak - Ven 2 Mar 2012, 03:51
Oggetto:

mauz ha scritto:
non sono un superfan di Honsell ma è notizia di oggi che il comune di Udine aderisce al progetto "Iniziativa carburanti a basso impatto" promosso dal comune di Parma ...

http://www.comune.udine.it/opencms/opencms/release/ComuneUdine/comune/contributi/ibci.html?lang=it&style=1

quindi direi che le critiche al comune di Udine in questo caso sono un po gratuite... Occhiolino


carolina ha scritto:
e va ben allora diamo una nota di merito a Furio che sensibilizza tutti sul metano e magari qualcuno prende coraggio è mette, che ne sò, un distributore nella bassa friulana .... d'altronde io se avessi 3000/4000 euri per un distributore domestico mi farei l'impiantino, eviterei di perdere un ora di stada per il rifornimento e me ne starei buona buona ...

La nota di merito semmai va al webmaster del sito comunale.
Ghigno diabolico

Il comune di Udine sul versante ICBI non ha fatto altro che aggiornare la pagina web del sito: la notizia corretta sarebbe che sono nuovamente disponibili gli incentivi (gestiti da ICBI a Parma e provenienti dalla regione, se non erro), e non che il comune di Udine ha aderito adesso, dal momento che <a href="http://www.puntogas.it/files/allegati/Comuni_ICBI_300106.pdf">il comune di Udine aderisce al progetto ICBI già dal 2005</a>, quando l'amministrazione era diversa (non so di che colore, non m'interessa) e l'attuale sindaco faceva ben altro di mestiere.

Ad essere ancora più preciso, e sempre per dare a Cesare quel che è di Cesare e non sembrare troppo ingeneroso, <a href="http://www.udine20.it/udine-ecco-un-nuovo-distributore-a-metano/">il comune stesso ha appena installato un distributore domestico per alimentare il parco auto comunale</a>, incluse le auto di sindaco e assessori.
Diciamo che il titolo "Udine: ecco un nuovo distributore a metano" è un pelino altisonante... Spazientito insomma, se parliamo di attività per l'ampliamento della rete distributiva aperta al pubblico, diamo pure l'esempio, ma non è con questi ciappini che si risolve la questione in una città e provincia che ha un impianto solo aperto al pubblico e perdippiù semiobsoleto.

Tolto questo, metto in programmazione la news sugli incentivi ICBI nella rassegna stampa, almeno che siano pubblicizzati e possano essere sfruttati dai cittadini udinesi che vogliono trasformare la propria auto.
Idea
Ospite - Mar 20 Mar 2012, 11:24
Oggetto:

Beh allora non mi sento tanto in colpa, io volevo solo provare il mezzo con entrambe le alimentazioni, cercando nel contempo di ottemperare anche alla richiesta di girare un po a benzina da parte della concessionaria.
Come gia' detto vivo nel cuore metanifero del suolo italico, qua e' impossibile finire il metano senza volerlo ed essere costretti ad andare a benzina (nel mio paese ho ben 2 impianti di erogazione!!!)
La sola reale pianificazione l' ho dovuta fare quando sono andato in Friuli.
Sinceramente non so come facciano i metanisti friulani, considerando che in tutta la regione ci saranno 3 impianti!
Io pero' grazie alla mappa del sito, mi sono fatto la mia programmazione dell' itinerario e sono rimasto coperto per tutto il viaggio!
Sono nuovo, ma sono gia' un metanista diligente in fatto di programmazione!
;)
ciao
SVEN
mito1960 - Mar 20 Mar 2012, 13:09
Oggetto:

Ti rispondo sui "furlani": vanno a benzina; hanno lo sconto sui prezzi per le agevolazioni (Regione autonoma!) altrimenti farebbero sempre carburanti all'estero che costa molto meno. Ghigno diabolico Arrabbiato Pollice verso
Ospite - Mar 20 Mar 2012, 22:40
Oggetto:

nei fatti gli sconti della tessera sono irrisori e il pieno in slo a conti fatti non è un gran investimento...ma in realtà non la gente non se ne rende conto e credo che sia questa credenza a far si che nessuno si arrischi a mettere un distributore anche nelle desolate lande friulane
mito1960 - Mer 21 Mar 2012, 15:26
Oggetto:

Carolina, sul fatto della necessità del metanista da voi sono concorde, posso invece chiederti, se non è un segreto, di quantificare lo sconto irrisorio?
Mandi
mauz - Gio 22 Mar 2012, 11:29
Oggetto:

mito1960 ha scritto:
Carolina, sul fatto della necessità del metanista da voi sono concorde, posso invece chiederti, se non è un segreto, di quantificare lo sconto irrisorio?
Mandi


lo sconto è per la benzina di 27 centesimi in prima fascia (Trieste,Gorizia,Cividale) e 15 per la seconda fascia (Udine e tutto il resto), pe il gasolio 14 centesimi in prima fascia e 9 in seconda
Tieni conto che in Slovenia costa €. 1,40 e quindi le code ai benzinai sloveni sono rimaste tali e quali.
Ospite - Mar 27 Mar 2012, 08:31
Oggetto:

Io vengo li da voi solo in primavera/estate (sono forse l' unico bolognese esistente che invece di andare in riviera romagnola va al mare in Friuli!) fortunatamente, siccome vado non distante da Latisana il confine veneto non e' distante e li la densita' dei distributori e' maggiore.
Pero' da dove sto, devo comunque sempre fare 20/25 km ad andare ed altrettanti a tornare per fare il pieno (40/50 km per fare il pieno di metano, non sono pochissimi)
Certo che un bel distributore proprio a Latisana o a S. Michele al T. o sulla statale (ss 354) che va a Lignano Sabbiadoro (che d' estate e' letteralmente presa d' assalto dal turismo!) ci starebbe proprio come il cacio sui maccheroni, perche' credo che in estate, di gente con l' auto a metano ce ne sara' pure!
.......e micca sono tutti friulani con tessera!!!!
Comunque io credo che presto ne vedremo spuntare qualcuno, perche' tessera o non tessera, credo che con questi prezzi (per non parlare del resto!) non si possa andare avanti molto!
Speriamo che qualcuno ci pensi, perche' io amo quella zona (Laguna di Marano e dintorni) e mi piacerebbe andarci completamente a metano!
Saluti
SVEN
Ospite - Mar 27 Mar 2012, 17:34
Oggetto:

pensa che quei km lì mi tocca farli almeno uno volta a settimana ... direi che un buon metanaro in qualsiasi punto della bassa friulana sarebbe un gran successo .......oltre che la fine delle mie transumanze verso ud o pn Sorriso
Ospite - Mer 28 Mar 2012, 13:46
Oggetto:

carolina ha scritto:
... direi che un buon metanaro in qualsiasi punto della bassa friulana sarebbe un gran successo



............concordo con te pienamente!
Ospite - Lun 9 Apr 2012, 20:21
Oggetto:

mmm Uhm... ho appena letto che a Gorizia nessuno ha avuto il coraggio di investire in distributori di metano nonostante il contributo della regione al 50% e fino a 200milo Euro!!! ....

Idea Io avrei una proposta ...fare una sorta di socetà per azioni Idea : cioè ipotizzando che il distributtore costi 400milo Euro
basterebbe trovare 200 metanisti con mille euro a testa che credano nel futuro del metano e quindi disposti a investirli ... gli altri 200000 li mette la regione e noi azionisti in diciamo un quinqennio riusciamo a recuperare la cifra investita... è una cosa fattibile? lo ritenete un investimento che rende? ..che difetti ha quest'idea?
bubez - Lun 9 Apr 2012, 22:12
Oggetto:

Cara Carolina,
la tua idea è molto suggestiva ma non semplice da realizzare. Oltre al fatto che non è poi così semplice trovare 200 metanisti disposti a sganciare 1000 euro servirebbe un business plan per capire se e quando gli investitori rientreranno dall'investimento, oltre ad una serie di altre cose.
Però ....... tutto parte da un'idea e la tua è una buona idea. Solo che metterla in pratica richiede tempo e fatica.
Ciao.
ak - Mar 10 Apr 2012, 07:57
Oggetto:

Il problema è il numero dei soci... sarebbe molto più facile realizzarlo se invece trovassi un solo socio finanziatore, ma danaroso. Occhiolino
Ospite - Sab 14 Apr 2012, 08:37
Oggetto:

uffa quindi se quì non c'è qualche ricconne in lettura non c'è speranza!...
Ma una roba più semplice che serva solo a pareggiare i conti per gli investitori e a mettere in piedi un attività che paga per chi poi la condurrà una cosa come un Gruppo Solidale di Acquisto di Gas cioè un GAS GAS deve funzionare !!! Risata a crepapelle è
bubez - Dom 15 Apr 2012, 21:51
Oggetto:

Un sistema ci sarebbe.
Bisognerebbe fare in modo che i Comuni, o per essi le aziende multiutilities (Acegas, Amga, ecc.) facciano l'investimento e gestiscano i/i distributore/i, ammesso che possano farlo (tutto sommato credo di sì ma non ne sono certo).
In fin dei conti non mi sembra che 200.000 euro sia una cifra così grande per i bilanci di quel tipo di aziende e poi il ritorno, bene o male, è assicurato, anche se quando parlo con la simpatica signora che gestisce il distributore di Udine ...... mi cascano un po' le braccia perchè sembra che una gran redditività quel distributore non la dia.
Comunque, se posso darti un consiglio, vai alla carica con i Comuni e con le multiutilities.
Ciao.
Ospite - Mar 24 Apr 2012, 12:14
Oggetto:

da pordenonese non posso far altro che dire che qui la situazione è davvero triste!
per carità, sono tra i fortunati che abitano in una città dotata di un distributore, anche se vecchiotto e con cariche non eccelse, anzi!

in più, c'è da dire che negli ultimi tempi il numero dei metanisti è aumentato a dismisura qui in zona, tanto che ormai trovare coda al distributore è piena normalità, aggravata dall'obsolescenza del ditributore stesso che non può rifornire più di due vetture contemporaneamente con cariche che lasciano un po' a desiderare.

mi sono chiesto più volte perchè nessuno investe in questo settore... E sì che a Pordenone negli ultimi mesi sono in costruzione svariati distributori di carburante, ma non credo abbiano optato per la colonnina del metano.

avessi la disponibilità mi lancerei in questo business...
che tristezza...
Perplesso
Ospite - Mer 2 Mag 2012, 15:22
Oggetto:

..........mi sbagliero' ma secondo me la situazione e' destinata a cambiare presto!
Ospite - Sab 12 Mag 2012, 10:52
Oggetto:

scusa la mia curiosità m non riesco a trattenermi .... di che genere sono i sentori che ti permettono di sperare in un prossimo cambiamento .... cioè son basati sul buon senso o hai qualche buona news che è ancora in cottura? Occhiolino
Ospite - Ven 8 Giu 2012, 16:50
Oggetto:

...........no no la mia e' solo sensazione!
Io ribadisco, capisco gli incentivi all' acquisto carburante che avete in Friuli, ma non ci credo che convengano di piu' del metano!
Sempre piu' case automobilistiche fanno uscire mezzi a metano, i carburanti crescono senza ritegno, non si puo' proseguire in questo senso, qualcosa si dovra' muovere necessariamente non trovi anche tu?

Io spero, ma piu' che vi e mi auguro che ne mettano qualcuno in piu' almeno sull' asse VENEZIA-TRIESTE o nella "bassa friulana"
Sperem!
ciao
SVEN
Ospite - Dom 17 Giu 2012, 22:10
Oggetto:

ormai sono piu realista dle re ... la mia previsione è calma piatta per tutto l'anno poi con il prossimo arriverann i soliti annunci roboanti pre elezioni del friuli ....poi fatta l'elezione restiam con i soliti 3 distributori intasati ... felice di essere smentita Molto triste

Secondo mè l'unico modo è annettere qualche comune veneto ... loro ne avrann 150!!! Risata a crepapelle
mdlbz - Dom 15 Lug 2012, 20:02
Oggetto:

Certo che a Udine sono davvero... eccezzzziunali veramente! Figuriamoci poi ENI a cui tirerei le p****! Novità roboante: punto di ricarica per auto EV.

Riassumiamo: in FVG ci sono pochissimi punti di rifornimento metano, c'è il rischio - di cui se n'è parlato qualche tempo fa - che addirittura chiudano l'unico distributore aperto a Udine... e cosa fanno: nell'ordine, rifornimento slow-fill di metano per le auto comunali, ed ora la colonnina di ricarica veloce per auto EV... che nessuno immagino avrà (è sufficiente leggersi questa discussione qui su MA.

Ma dico: fra enti locali, Eni e... non so chi, chi c'azzecca più? E' roba da inchiodarli al loro distributore di energia appena inaugurato!

Ma qualcuno in FVG, a parte quei pochissimi che hanno un'auto a metano, sa fare un po' di conti? Ne dubito

Leggo che in SLO il costo dei carburanti è:
- 1,433 €/litro per la benzina
- 1,317 €/litro per il gasolio
- 0,754 €/litro per il GPL

Il costo del metano a Udine è oggi di 1,021 €/kg, dunque:
- pari a € 0,681 €/litro equivalente di benzina
- pari a € 0,785 €/litro equivalente di gasolio
- pari a € 0,511 €/litro equivalente di GPL

Evidentemente in FVG sono in pochi a voler risparmiare (e rispettare un po' l'ambiente) andando a metano.... Basito ... con il territorio regionale disseminato di metanodotti. Sbalordito Pronto ENI? Sì. Metano in FVG? Risposta: prrrrrrrrrrrrrrrr.
Ospite - Lun 23 Lug 2012, 11:09
Oggetto:

..............nonostante venga li solo in ferie e che sia "viziato" dalla concentrazione di distributori in Emilia dove vivo continuo a sperare! (per me e per voi che ci vivete naturalmente!)
Occhiolino
ciao
SVEN
Ospite - Sab 4 Ago 2012, 08:24
Oggetto:

peer fortuna che c'è SVEN...durante queste vacanze mi è capitato di parlare con un boolognese che non riusciva ad organizzarsi per trovare i distributori di metano e che quidi la sua prossima macchina sarebbe stato un gpl...
mdlbz - Sab 4 Ago 2012, 12:06
Oggetto:

La situazione nella vostra regione è davvero catastrofica. Che tutti i media, amministrazioni e rappresentanti politici stiano di fatto... dormendo sul tema Yawn... ... oppure chiacchierano a vuoto... Bla...bla... ... mi sembra ormai assodato.

L'unica sarebbe di battere sui media locali con lettere chiedendo i motivi del mancato sviluppo della rete, quando nel sottosuolo c'è un groviglio di gasdotti, e magari ponendo dei quesiti su alcuni impianti progettati da anni e rimasti sempre sulla carta, al di là delle mere azioni propagandistiche di aprire impianti a carica lenta o per auto EV.

Sul fatto di "saltare" al gpl, dipende se il tipo che hai incontrato viene da voi spesso o meno. Certo è che la situazione nei week-end è disastrosa complice anche diverse chiusure nei vicini impianti nel Veneto, certo se ci fosse il self-service sarebbe un po' diverso (metti l'impianto di Udine col self e già sarebbe tutt'altra storia).

Ma, in conclusione, CHI è o CHI SONO quei signori che remano contro il metano per auto in FVG?
mauz - Mar 7 Ago 2012, 08:22
Oggetto:

mdlbz ha scritto:



Ma, in conclusione, CHI è o CHI SONO quei signori che remano contro il metano per auto in FVG?


uno è sicuramente questo..

http://www.robertoasquini.it/
Ospite - Mar 7 Ago 2012, 16:25
Oggetto:

mauz ha scritto:


http://www.robertoasquini.it/
... aaaa quel sito dove dice che vuole difendere gli interessi dei friulani nell'ambito dei carburanti ... magari gli passasse per la testa che ora l'interesse maggiore dei suoi elettori lo si ottiene facendo si che possano scegliere un carburante usato normalmente dal resto degli italiani ... d'altronde ora la tessera non consente i risparmi degli anni 90 e contemporaneamente scoraggia chi potrebbe investire $ in una nuova stazione di metano... Purtroppo vedo che recentemente gli è passato per la testa che per adeguarsi ai tempi e continuare a fare i nostri interessi si va di elettrico : si ma vorrei vederlo in autostrada andare al lavoro dalla provincia alla citta facendosi Tafazzi
Ospite - Mar 28 Ago 2012, 11:30
Oggetto:

Beh comunque io anche quest' anno mi sono fatto le vacanze in Friuli (bassa friulana).
Dovevo fare 23 km andare e 23 km a tornare per fare metano (in veneto purtroppo!) ma il mio fiero pick-up a metano ha solcato tutte le vie e mi ha fatto risparmiare ed ha inquinato molto meno!
Fino a che potro' tornero' sempre in ferie li (per me e' bellissimo!) e sempre con il mezzo a metano!
Per me incentivi regionali a parte e fantapolitichese, se qualcuno mettesse 4 colonnine (ho scritto colonnine non distributori!!!!) ad UDINE, 2 a PORDENONE, 2 a LATISANA, 2 a MONFALCONE, 2 a PALMANOVA o MONFALCONE non morirebbe nessuno e sicuramente sta gente non ci rimetterebbe nulla, anzi ci guadagnerebbe!
Gia' che siamo ne metterei 2 anche a Trieste! Figuriamoci se l' installazione di 2 colonnine in una citta' come Triste sarebbe un cosi grave problema! Dai su non diciamo delle sciocchezze!
Siete fortunati che non vivo in Friuli, senno' sarei gia' distributore di metano!!!! Occhiolino))))))))
Saluti a tutti
SVEN
Ospite - Mer 29 Ago 2012, 13:55
Oggetto:

Salve a tutti,

da qualche tempo sto valutando l'acquisto di un'auto a metano ma con qualche riserva dovuta alla scarsità di distributori presenti in zona Udine...inoltre ho sentito dire che l'unico distributore presente in città (e nel raggio di 40km, mi pare) sta per chiudere!! Qualcuno ha notizie al proposito?

Sto valutando anche la possibilità di installare un apparecchio per il rifornimento da rete domestica ma mi piacerebbe sentire il parere di voi esperti Occhiolino o di qualcuno che ne abbia già provati dal momento che sono un'assoluta ed insperta principiante... Figuraccia

Vi ringrazio per l'aiuto!

Ciao,
Lea
ariosto - Mer 29 Ago 2012, 14:01
Oggetto:

Benvenuta Lea, mandi! Sorriso

Il ns. sponsor che installa compressori domestici ha la sua sede principale a Campoformido, quindi non dovresti avere difficoltà per andarlo a trovare e farti spiegare tutto... Occhiolino
Ospite - Mer 29 Ago 2012, 14:34
Oggetto:

Mandi Ariosto! Sorriso
Grazie, dell'indicazione, in effetti ho già contattato Bluenergy per informazioni...ma mi sarebbe piaciuto sentire anche il parere degli utenti che hanno già provato l'apparecchio...

Buona giornata!
ariosto - Mer 29 Ago 2012, 15:19
Oggetto:

C'è un'apposita discussione sui compressori domestici: la trovi qui.
Ospite - Mer 29 Ago 2012, 18:06
Oggetto:

dlplea ha scritto:
...inoltre ho sentito dire che l'unico distributore presente in città (e nel raggio di 40km, mi pare) sta per chiudere!! Qualcuno ha notizie al proposito?


Ciao Lea, ben arrivata!
non ti preoccupare non chiude : venerdì al distributore di udine finisce la storica gestione (peccato però mi piaceva quel ambiente a gestione famigliare) e lunedì inizia quella nuova ...tra l'altro la signora invita tutti venerdì a fare festa da loro per salutarci...MITICI !


sven ha scritto:

Siete fortunati che non vivo in Friuli, senno' sarei gia' distributore di metano!!!! Occhiolino))))))))
Saluti a tutti
SVEN
... sappi che un' appartamento in affitto sò come combinartelo bene ...e se ti butti in politica anche ti voto Occhiolino Risata a crepapelle
Ospite - Mer 29 Ago 2012, 19:48
Oggetto:

@Ariosto: grazie per l'indicazione...e mi scuso per essere andata fuori tema: mi ero persa il thread sull'argomento. Figuraccia

@Carolina: grazie mille!
Sorriso Felice di sapere che continueremo ad avere almeno un distributore! Posso chiederti com'è la situazione con la gestione attuale? Cioè, ci sono code per effettuare i rifornimenti? Quanto si sta (all'incirca) a fare un pieno? Tì è mai successo di trovarlo chiuso? Vedo nell'elenco dei distributori che è aperto nei giorni feriali dalle07:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 19:00 (prefestivi18:00) e che si paga solo in contanti: confermi? Scusa se sono pedante o se faccio domande sciocche ma sto cercando di immaginare come posso organizzarmi per i rifornimenti (e sono un po' preoccupata dal cambiamento di regime che comporta il passaggio a metano: adesso che ho una macchina diesel non devo mai pensare all'approvvigionamento e l'autonomia con un pieno è decisamente elevata, per contro inquino...e consumo...e spendo un sacco!!).
Sai qualcosa di altri distributori in apertura a Ud e dintorni? Mi hanno appena segnalato che sono state concesse delle licenze e che entro 12mesi dovrebbero installare due colonnine in tangenziale, ma non sono sicura che l'info sia attendibile...
Grazie ancora per l'aiuto!
ariosto - Gio 30 Ago 2012, 13:51
Oggetto:

carolina ha scritto:
venerdì al distributore di udine finisce la storica gestione (peccato però mi piaceva quel ambiente a gestione famigliare) e lunedì inizia quella nuova ...tra l'altro la signora invita tutti venerdì a fare festa da loro per salutarci...MITICI !


Se ci vai, mandaci le foto! Occhiolino
mauz - Gio 30 Ago 2012, 15:04
Oggetto:

carolina ha scritto:


Ciao Lea, ben arrivata!
non ti preoccupare non chiude : venerdì al distributore di udine finisce la storica gestione (peccato però mi piaceva quel ambiente a gestione famigliare) e lunedì inizia quella nuova ...tra l'altro la signora invita tutti venerdì a fare festa da loro per salutarci...MITICI !


per i metanisti friulani sarà obbligatorio esserci ...
un salutone a Nadia,Erica e Flavio...
mauz - Gio 30 Ago 2012, 15:10
Oggetto:

dlplea ha scritto:

Sai qualcosa di altri distributori in apertura a Ud e dintorni? Mi hanno appena segnalato che sono state concesse delle licenze e che entro 12mesi dovrebbero installare due colonnine in tangenziale, ma non sono sicura che l'info sia attendibile...


fantascienza !!! Risata
Ospite - Gio 30 Ago 2012, 15:27
Oggetto:

mauz ha scritto:
carolina ha scritto:


Ciao Lea, ben arrivata!
non ti preoccupare non chiude : venerdì al distributore di udine finisce la storica gestione (peccato però mi piaceva quel ambiente a gestione famigliare) e lunedì inizia quella nuova ...tra l'altro la signora invita tutti venerdì a fare festa da loro per salutarci...MITICI !


per i metanisti friulani sarà obbligatorio esserci ...
un salutone a Nadia,Erica e Flavio...



................quando sarebbe? Quasi quasi vengo anche io!
Occhiolino
ciao
SVEN
mauz - Ven 31 Ago 2012, 07:47
Oggetto:

Quote inutile eliminato! Admin ariosto

tutto il giorno anche perchè devono comunque tenere aperto il distributore
ariosto - Ven 31 Ago 2012, 08:28
Oggetto:

Mi raccomando di fare foto, sia oggi per la festa d'addio che lunedì (o quando sarà...) per la nuova inaugurazione, e mandarcele! Sorriso
Ospite - Ven 31 Ago 2012, 12:56
Oggetto:

dlplea ha scritto:

com'è la situazione con la gestione attuale? Cioè, ci sono code per effettuare i rifornimenti? Quanto si sta (all'incirca) a fare un pieno?


Ciao
fino ad ora è andata bene, brava gente genuina, orari rispettati e credo che a volte mi abbiamo fatto gas anche qualche minuto oltre l'orario di chiusura (a PN questo non accade perchè alle 19:00:00 il compressore stacca in automatico e non c'è per nessuno). Se trovi code secondo me si aspetta 5 minuti se trovi fino a 4 macchine davanti, 10min se ne trovi fino a 8 ... oltre non mi è mai successo e nel 50% delle volte arrivi e non devi aspettare.

dlplea ha scritto:

Sai qualcosa di altri distributori in apertura a Ud e dintorni? Mi hanno appena segnalato che sono state concesse delle licenze e che entro 12mesi dovrebbero installare due colonnine in tangenziale, ma non sono sicura che l'info sia attendibile...
Grazie ancora per l'aiuto!


sappi che stai parlando con una "polla" mentre era indecisa se scegliere o meno l'alimentazione a metano causa 25km di distanza dal + vicino distributore ha visto sul famigerato messaggero veneto che diceva che a Morsano, praticamente dietro casa, era in progetto un nuovo distributore di metano e poi è andata in concessionaria .

Attualmente, a distanza di anni dalla notizia, al posto del distributore cresce l'erba medica ... e nessuno ne ha mai sentito parlare. Quindi non ci contare ... evidentemente in friuli si sta troppo bene e nessuno coglie questa opportunità di lavoro... anzi l'unica possibiltà di trovare un nuovo distributore in provincia è che la sottoscritta si lanci nel busines ... trovo 200.000 euri e lo faccio!!!
Arrabbiato


PS: oggi non posso andare alla festa Acc... ! ...che qualcunaltro si incarichi delle foto, grazie e ciao a tutti!!!
spina - Dom 9 Set 2012, 09:55
Oggetto:

Sono stato venerdì sera al distributore di Udine. Gli orari sono cambiati con la nuova gestione: lun sab orario continuato 7.30 - 19.30. Mentre domenica aperto con orario 10-15!
mdlbz - Mar 11 Set 2012, 23:44
Oggetto:

Beh, finalmente orari più decenti e, soprattutto, l'apertura domenicale! Pollice su Pollice su

Credo che così agevoleranno un po' sia i residenti che i turisti a metano, anche se la situazione degli impianti rimane da "deserto metanifero".
Ospite - Mer 31 Ott 2012, 22:26
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
Beh, finalmente orari più decenti ...



a udine è arrivato anche un nuovo erogatore ... devo fare sempre tanta strada però si vede almeno un po id evoluzione!
vg - Mer 31 Ott 2012, 23:12
Oggetto:

Se ne hai la possibilità, e il gestore ti autorizza, gli faresti un paio di foto? grazie
Ospite - Sab 24 Nov 2012, 21:08
Oggetto:

vg ha scritto:
Se ne hai la possibilità, e il gestore ti autorizza, gli faresti un paio di foto? grazie


anche ieri ho perso una buona occasione di fare la foto ...secondo me non mi ricorderò mai di mettere in macchina la macchinetta ... comunque, sempre se vi fidate della mia sola testimonianza e non delle prove fotografiche Spazientito : finalmente l'erogatore è uscito dal vestitino di bluriball che lo racchiudeva da un mesetto ed è diventato operativo!!! Risata ora in provincia di UD ben 6 auto possono fare metano contemporaneamente!!! yuppi ...scusate il sarcasmo ma son convinta che per un annetto o due non ci saranno altre novità reali e non pre elettorali da comunicarvi Ghigno diabolico
Ospite - Dom 25 Nov 2012, 15:29
Oggetto:

Qualcuno ha notizie dell'apertura del distributore di Monfalcone Est? PROGETTO SOSPESO NELL'ATTESA DELLO SPOSTAMENTO DI UNA CABINA DI TRASFORMAZIONE DELL'ENEL ADIACENTE L'AREA
ak - Lun 26 Nov 2012, 03:43
Oggetto:

<i>non abusare del maiuscolo Admin ak
Il maiuscolo equivale ad urlare</a></i>


Forse ti riferisci all'<a href="http://www.metanoauto.com/modules.php?name=News&file=article&sid=5316&mode=&order=0&thold=0">impianto in progetto a Muggia (TS)</a>.
Ospite - Lun 26 Nov 2012, 13:55
Oggetto:

Scusate ho usato copia e incolla e non ho dato rilevanza ai caratteri, inoltre è la prima volta che scrivo in un forum Sorriso
mdlbz - Lun 26 Nov 2012, 14:33
Oggetto:

Mi sa che per quel distributore tutto è ancora bloccato. Ed è un segreto di Pulcinella che che nella regione FVG c'è qualcuno che <b>deliberatamente</b> rema contro il metano per auto sparando ca**ate a raffica per delegittimarne i meriti ecologici attribuendoli agli altri carburanti. Arrabbiato

Che l'azienda di trasporti pubblici di Trieste qualche anno fa abbia rinunciato ai bus a metano (ed al relativo distributore) la dice lunga su quale lungimiranza ci sia da parte di politici, manager (a loro volta nominati dalla politica) e relativa accozzaglia di contafrottole di turno, purtroppo.

Comunque ecco qua il problema per la realizzazione dell'impianto di Muggia: una cabina Enel da trasferire, a giugno 2012 era ancora lì... (pare non ci siano soldi per spostarla da parte del Comune e sono anche cambiati i tecnici comunali che si sono dovuti passare le carte... cose difficili...) Basito
Ospite - Sab 1 Dic 2012, 09:20
Oggetto:

...se è così la mia opinione è che questi politici facciano delle valutazioni piuttosto anacronistiche e sopratutto prive, per loro, di effetti positivi


(ps ho visto il link all'immagine della cabina ...ci vogliono prendere per il naso!!! cosa c'è da spostare? è palesemente in disuso da anni ! sarà da demolire punto e basta,no? )
ak - Sab 1 Dic 2012, 10:16
Oggetto:

Non è detto che lo sia.
Inoltre non è così banale nemmeno demolire, se il terreno su cui insiste è in concessione...

Per interrare un elettrodotto quasi inutilizzato ed eliminare il traliccio della 50kV accanto alla via in cui risiedo ci hanno messo anni prima di poter procedere e solo 3 mesi se ne sono andati per la pubblicazione nell'albo pretorio comunale.
A burocrazia esaurita, poi, sono bastati 2 giorni di lavori ovviamente.
Occhiolino
Ospite - Lun 14 Gen 2013, 16:32
Oggetto:

Buonasera a tutti, è la prima volta che scrivo su questo forum ma è da un po' che vi leggo per farmi un'idea sul metano.

Le vostre esperienze sono interessantissime e utili per la scelta.

Purtroppo, l'ultimo e, temo, insuperabile dubbio per lasciare il gasolio e passare al metano è proprio la rete distributiva friulana...

Vengo spesso in vacanza in Carnia e l'idea di dover andare a Udine per fare il pieno è davvero scoraggiante.

Quando un cittadino si scontra con una realtà (la mancanza di distributori, in questo caso) che limita effettivamente la libertà di scelta (di scegliere un carburante alternativo), credo che si debba convenire che il nostro Paese ha un bel po’ di strada da fare in termini di civiltà Pollice verso
spina - Lun 14 Gen 2013, 16:35
Oggetto:

a parte le vacanze in Carnia (quante volte all'anno ci vieni?), quali sarebbero i tuoi percorsi abituali?
Ospite - Lun 14 Gen 2013, 17:19
Oggetto:

Ci vengo 1 mese ad agosto più svariati weekend all'anno.

Per il resto sarei a posto con i miei percorsi abituali.

Considera, però, che prenderei un Caddy Maxi, che, se usato a benzina, consuma come una Maserati, vanificando settimane di risparmio a metano rispetto al gasolio...
spina - Lun 14 Gen 2013, 17:22
Oggetto:

dipende da quanto incidono sul totale km annuo che fai.... se fai 50000 km/anno e ne fai 1000 per le vacanze credo che non ci siano dubbi che per 1000 km a benzina non vanifichi un bel nulla. Se ne fai a malapena 10000 magari l'effetto si sentirà ma continuo a dubitare che nel bilancio globale il rispramio vada a farsi benedire... prova a fare due conti Occhiolino
ebertolu - Lun 14 Gen 2013, 18:37
Oggetto:

ciao
sono una dozzina di anni che vado in carnia con la mia multipla a metano e quando arrivo passo da udine per il pieno, poi, a seconda dei giri che faccio o a Villach o a udine faccio sempre ben pochi chilometri a benzina.E non è che la multipla a benzina consumi poco....
In cinque anni di multipla ho fatto 158.000km. di cui nolti in Friuli.....è questione di abitudine alla ricerca del distributore + comodo!!!!
Passa a metano e non te ne pentirai.
gipi - Lun 14 Gen 2013, 20:56
Oggetto:

Mi chiedo da tempo,se non è il caso che le case automobilistiche più inserite nel mondo metano (Fiat,VW,Opel,...) visto la perdurante situazione,provino loro a risolvere i 2 grossi problemi (FriuliVG e Sardegna) che ci sono in Italia come rete distributiva;se costruissero loro qualche distributore in zone strategiche,sarebbe un investimento diversivo interessante(buttarsi nel campo energetico) e convincerebbero diverse persone a passare al metano(vendendo quindi più auto...). Ciao!
mdlbz - Lun 14 Gen 2013, 21:52
Oggetto:

Se Fiat non è riuscita a "sfondare" sul tema o non si è mai interessata ad un'espansione della rete in FVG, dubito che lo faccia finora. Discorso analago per VW. Ambedue le case venderanno le auto a benzina e a gasolio.

Se ai friuliani-giuliani interessa rifornirsi in Slovenia (1,50 €/litro la broda, 1,40 €/l il puzzolio) pensando di risparmiare, evidentemente non sanno quanto risparmierebbero andando a metano.

A 1,021 €/kg (prezzo di Udine), vuol dire che i prezzi equivalenti € per litro sono di:

- 0,681 per la broda
- 0,785 per il gasolio

... cifre che parlano da sole, no? Altro che i 20/25 €/cent di differenza dei prodotti petroliferi.

I (non tanti) colleghi metanautisti del FVG potranno testimoniare il risparmio.

Cosa ci vuoi fare... Sob... ... ed hanno il sottosuolo pieno di metanodotti. Basito
Siccome in FVG paiono esserci politici che fanno pubblicità per benzina & gasolio, l'opinione pubblica si fa intortare da questi e non ragiona, ecco spiegata la situazione del FVG, purtroppo. Poiché l'impianto di Muggia (TS) è fermo perché l'amministrazione comunale non ha i soldi per spostare una cabina Enel, se in Slovenia qualcuno dovesse avere l'intuizione di aprire un impianto poco dopo la frontiera, faranno il business. E poi ci si chiede perché l'Italia continua ad arretrare. Perplesso

Ah sì, pensare che il FVG è una regione autonoma e non dovrebbe aver carenza di fondi da destinare per contribuire ai costi di almeno 5/6 impianti in punti strategici del territorio. Ma se a Trieste, come già scritto diverse volte, dovevano aprire anni fa un impianto presso il deposito dei bus e poi sono andati a comprare bus a gasolio... inutile commentare oltre!
gipi - Lun 14 Gen 2013, 22:05
Oggetto:

Come dice Cesare C:che amarezza... Perplesso
Ospite - Mar 15 Gen 2013, 16:22
Oggetto:

Se avessi le risorse lo aprirei a Tolmezzo.

Con un altro a Trieste la situazione migliorerebbe di tanto...

Chissà che investimento servirebbe...
Ospite - Mar 15 Gen 2013, 16:45
Oggetto:

mdlbz ha scritto:

A 1,021 €/kg (prezzo di Udine), vuol dire che i prezzi equivalenti € per litro sono di:

- 0,681 per la broda
- 0,785 per il gasolio



Come fai il calcolo?
mdlbz - Mar 15 Gen 2013, 16:50
Oggetto:

Il tutto come valore energetico:

- 1 kg di metano equivale a 1,5 litri di benzina
- 1 kg di metano equivale a 1,3 litri di gasolio
- 1 kg di metano equivale a 2 litri di gpl

Il resto è poi matematica. Occhiolino
Ospite - Mar 15 Gen 2013, 16:56
Oggetto:

Grazie,

scusa l'ignoranza.

é la prima volta in vita mia che rifletto sul metano Occhiolino
spina - Mar 15 Gen 2013, 16:59
Oggetto:

riflettere è d'obbligo Occhiolino qui sul sito ci sono spunti interessantissimi per approfondire la tua/nostra cultura su questo carburante!
Ospite - Mer 23 Gen 2013, 17:35
Oggetto:

spina ha scritto:
riflettere è d'obbligo Occhiolino qui sul sito ci sono spunti interessantissimi per approfondire la tua/nostra cultura su questo carburante!


purtroppo quà spuntano colonnine elettriche come funghi...purtroppo qualche amministratore furbo passerà da queste parti quando si sarà smaltita l'ubriacatura da autoelettrica...vedendo i problemi sulle batterie dell'ibrida di un mio amico credo che questo accadrà tra 3 anni ...
Ospite - Mar 5 Feb 2013, 13:39
Oggetto:

Ciao a tutti,

sto per decidere, è arrivato il momento.

Passo al metano o resto a gasolio?

Come dicevo, strano ma vero, la decisione dipende dalla vacanza in Friuli...

Ho paura che partire dalla Carnia per arrivare a UD sud per rifornire possa farmi maledire la scelta...

é l'unico dubbio che mi è rimasto, temo che la malefica lancetta condizioni la mia vacanza... Perplesso
CleonII - Mar 5 Feb 2013, 13:48
Oggetto:

Per un mese l'anno andare 11 mesi a gasolio?
Io non ho dubbi, anche perchè conosco gente che con una Multipla Blupower (solo metano, niente serbatoio benzina) è andato in vacanza in Sardegna, ed è tornato sulle sue ruote, in riserva, ma è tornato.
Quindi... risparmiare 11 mesi per poi spendere un po' di benzina non mi pare un reato, casomai valuta un'auto con una certa autonomia, non la 127 con 180km di autonomia che fu di Ak Pernacchia
ariosto - Mar 5 Feb 2013, 14:34
Oggetto:

chivapiano ha scritto:
Ho paura che partire dalla Carnia per arrivare a UD sud per rifornire possa farmi maledire la scelta...


Dalla Carnia non ti conviene affatto andare a Udine, ma a Villacco che ha due distributori self service H24!
Ospite - Mar 5 Feb 2013, 15:39
Oggetto:

ariosto ha scritto:

Dalla Carnia non ti conviene affatto andare a Udine, ma a Villacco che ha due distributori self service H24!


mmm... Spazientito sempre smaronamento è...
mauz - Mar 5 Feb 2013, 16:38
Oggetto:

ariosto ha scritto:
chivapiano ha scritto:
Ho paura che partire dalla Carnia per arrivare a UD sud per rifornire possa farmi maledire la scelta...


Dalla Carnia non ti conviene affatto andare a Udine, ma a Villacco che ha due distributori self service H24!


sei sei in Carnia non mi pare proprio che convenga andare a villacco...
tra l'altro se vai in autostrada devi pagare la vignetta anche se fai solamente 10 km di autostrada austriaca e credimi che ti conviene farla dato che la gendarmerie non aspetta altro...
mdlbz - Mar 5 Feb 2013, 16:50
Oggetto:

chivapiano ha scritto:
ariosto ha scritto:

Dalla Carnia non ti conviene affatto andare a Udine, ma a Villacco che ha due distributori self service H24!


mmm... Spazientito sempre smaronamento è...


Guarda, se anche devi andare a benzina per quale decina o centinaio di km per colpa della rete asfittica nel FVG, sarà comunque sempre pochissimo rispetto al resto dell'anno ed ampiamente ripagato dal risparmio che fai al di fuori delle vacanze.

Tornando IT, purtroppo il FVG è in una situazione da... spararsi. Sarebbe da chiedere espressamente ai candidati alle imminenti elezioni se si vogliono impegnare in tal senso ma temo che... per loro il metano è il gas con cui cuocere le uova al tegamino. Basito
Ospite - Mar 5 Feb 2013, 18:40
Oggetto:

chivapiano ha scritto:
Ho paura che partire dalla Carnia per arrivare a UD sud per rifornire possa farmi maledire la scelta...


io voto multipla a metano, su dai che la carnia è piccola ...da Amaro a ud si sta poco, 35 minuti al max,! e poi hai 400km da girare per la ridente carnia
jonniv - Mar 5 Feb 2013, 19:25
Oggetto:

chivapiano ha scritto:

Ho paura che partire dalla Carnia per arrivare a UD sud per rifornire possa farmi maledire la scelta...

T'han già praticamente risposto: all'andata riempi ad Udine e poi hai (dipende ovvio dall'auto che scegli) 300-400 o più km di autonomia. Vuoi che ti serva tutta quell'autonomia quando sarai in vacanza e/o vuoi che mai ti debba spostare verso Udine (e riempi là) o andare in Austria (e riempi a Villach) o verso il lago di Bled (e riempi a Jesenice)?

Comunque se non sei convinto NON acquistare l'auto a metano, vivrai in pace e noi eviteremo il pericolo di "sentirci dire" colpa vostra. Occhiolino
vg - Mer 6 Feb 2013, 01:00
Oggetto:

No no, il pericolo di sentirci dire “colpa vostra” è più perchè non lo abbiamo avvisato di quanto avrebbe potuto risparmiare se passava al metano. Ghigno Ghigno Ghigno
ak - Mer 6 Feb 2013, 11:11
Oggetto:

carolina ha scritto:
chivapiano ha scritto:
Ho paura che partire dalla Carnia per arrivare a UD sud per rifornire possa farmi maledire la scelta...


io voto multipla a metano, su dai che la carnia è piccola ...da Amaro a ud si sta poco, 35 minuti al max,! e poi hai 400km da girare per la ridente carnia

Di piu', se hai una Multipla con su la IV^ bombola e V^ marcia lunga (500-550km a pieno) o un Caddy Maxi Ecofuel, ma su quest'ultimo hai poi solo il serbatoio benzina ridotto... la Multipla e' sicuramente piu' adatta alle zone disagiate.
jonniv - Mer 6 Feb 2013, 21:41
Oggetto:

Provo a metter giù un paio di conti escludendo la ancor più sfavorita benza:

a) auto media, 15 mila km anno di percorrenza tutti fatti a puzzolio
1000 litri di puzzolio ergo 1650€/anno circa

b) stessa tipologia d'auto ma a metano, 14.500 km fatti a metano e 500 a benza
800 kg circa di metano ergo circa 800€ + 45 litri di benza ergo 75€ circa

Quindi:
a) sempre a puzzolio, anche in vacanza>>>> 1650€/anno
b) 500 km a benza in vacanza Spaventato >>>>>>875 €/anno

Per il GPL non ho voglia di far conti ma dal grafico si nota come, se si esclude qualche breve spazio temporale, si risparmia sul puzzolio al massimo un 10%.

No comment!
ariosto - Mer 6 Feb 2013, 22:22
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
Tornando IT, purtroppo il FVG è in una situazione da... spararsi. Sarebbe da chiedere espressamente ai candidati alle imminenti elezioni se si vogliono impegnare in tal senso ma temo che... per loro il metano è il gas con cui cuocere le uova al tegamino. Basito


Per la serie "tentar non nuoce" ho scritto alla Serracchiani... Scongiuri
Ospite - Gio 7 Feb 2013, 09:34
Oggetto:

Ma un privato potrebbe alzarsi al mattino e decidere di investire in un nuovo distributore?
jonniv - Gio 7 Feb 2013, 09:46
Oggetto:

Perché non potrebbe farlo? Sorpreso
CleonII - Gio 7 Feb 2013, 10:06
Oggetto:

Se mi firmi un assegno da 4-500.000€ io apro quello di Vercelli.
Ospite - Gio 7 Feb 2013, 10:39
Oggetto:

Un socio, un finanziamento regionale e magari si potrebbe fare...

Il socio potrebbe essere un concessionario di automobili con una gamma metano che non ha mercato in FVG: potrebbe avere un concreto interesse a metterne su uno...
jonniv - Gio 7 Feb 2013, 11:45
Oggetto:

Leggi la discussione dall'inizio .............
Ospite - Mar 12 Feb 2013, 18:53
Oggetto:

chivapiano ha scritto:
Un socio, un finanziamento regionale e magari si potrebbe fare...

...un politico con gli attributi
ak - Mar 12 Feb 2013, 21:57
Oggetto:

...piu' facile che ti capiti di vincere la cifra necessaria al gratta e vinci.
Ghigno diabolico
Ospite - Sab 16 Feb 2013, 13:14
Oggetto:

ariosto ha scritto:
mdlbz ha scritto:
Tornando IT, purtroppo il FVG è in una situazione da... spararsi. Sarebbe da chiedere espressamente ai candidati alle imminenti elezioni se si vogliono impegnare in tal senso ma temo che... per loro il metano è il gas con cui cuocere le uova al tegamino. Basito


Per la serie "tentar non nuoce" ho scritto alla Serracchiani... Scongiuri


non so cosa hai scritto alla serracchiani ma secondo mè, vedendo la foto di oggi del suo mega SUV parcheggiato "al femminille" Spazientito ... credo che la tua istanza nella testolina della seracchiani non abbia stimolato il moto di molte rotelline ... fff non farà nulla nemmeno sta quà!!!
coolors - Lun 1 Apr 2013, 19:09
Oggetto:

Anche a me interessa molto la discussione "distributori FVG" per motivi vacanzieri! Occhiolino

Ormai ho quasi deciso l'auto (Maxi Caddy), informato (grazie a voi Pollice su ) sui vari distributori sparsi in Veneto, ma rimane il dubbio pieno in FVG prima di entrare in Slovenia per passare in Croazia.

Mi unisco al coro di chi spera che a breve aprano un impianto vs Trieste anche se ho paura che, se davvero venisse aperto, ad Agosto bisognerebbe prepararsi in coda alle 4 del mattino per fare il pieno ...

Altre info le cercherò sul forum su sto benedetto impianto che dovrebbe aprire a Ototac ...

gipi - Lun 1 Apr 2013, 19:28
Oggetto:

Siamo in tanti a sperare,ma stai tranquillo che a breve non aprono nessun distributore di metano;l'unica cosa che aprono è la bocca per parlare inutilmente... Bla...bla... Bla...bla... Bla...bla...
mpamio - Ven 19 Apr 2013, 09:10
Oggetto:

Ho visto che c'è già nelle news, metto anche qui (dal Messaggero Veneto)...

Abbiamo pubblicato la notizia in homepage! Non serve a nulla riportarla nuovamente qui!! <i>mdlbz</i> Admin
Ospite - Mar 24 Set 2013, 16:05
Oggetto:

gipi ha scritto:
Siamo in tanti a sperare,ma stai tranquillo che a breve non aprono nessun distributore di metano;l'unica cosa che aprono è la bocca per parlare inutilmente... Bla...bla... Bla...bla... Bla...bla...

Spero in incentivi ( o, meglio, prescrizioni) per quando si aprono o modificano impianti in Friuli, magari con regole serie contenute in una legge regionale. Perplesso
lauradj30 - Gio 7 Nov 2013, 10:06
Oggetto:

Ho creato una petizione on-line da mandare alla presidentessa Serrcchiani. Faccio fatica a raccogliere firme in quanto chi non ha la macchina a metano non è interessato all'argomento...aiutatemi a raccogliere firme chissà che non si riesca a fare qualcosa e a smuovere un po' le acque!
Ecco il link :
http://www.avaaz.org/it/petition/Distributori_a_metano_in_provincia_di_GO_e_TS/?copy
ak - Gio 7 Nov 2013, 11:29
Oggetto:

Sottoscritta la petizione e inserita tra i links del sito e in home page tra gli aggiornamenti:

<a href="http://www.metanoauto.com/modules.php?name=Web_Links&l_op=viewlinkdetails&lid=355&ttitle=Petizione%20Pro%20distributori%20metano%20per%20auto%20nelle%20province%20di%20Gorizia%20e%20Trieste">Petizione Pro apertura di distributori metano per auto nelle province di Gorizia e Trieste</a>

Pollice su
lauradj30 - Lun 11 Nov 2013, 11:01
Oggetto: Petizione dstributori GO e TS

Abbiamo raggiunto 670 firme Risata Grazie a tutti coloro che hanno firmato , e se continua così secondo me la presidentessa ci prenderà in considerazione! Continuate.... spargete la voce fate firmare e ancora grazie a tutti Pollice su Pollice su
JamesLayman - Lun 11 Nov 2013, 11:40
Oggetto:

Felice di aver contribuito, speriamo che l'amministrazione non faccia orecchio da mercante!!! Pollice su
Ospite - Lun 11 Nov 2013, 11:49
Oggetto:

Sono strafelice dell'iniziativa, oltre che per lo sviluppo della rete del metano, anche per motivi personali (mia madre abita a Trieste e l'ultimo distributore "sulla strada" è più o meno a Venezia!)
Arrabbiato
Ma non mi è ben chiaro come devo fare per aderire alla petizione; ho provato a clickare sul link riportato da ak, ma poi non capisco bene cosa si deve fare (date una mano ad un analfabeta tecnologico!)
Triste
palerider - Lun 11 Nov 2013, 11:51
Oggetto:

Ok, ci sono anch'io , devo solo capire perchè per quell' accidente di sito io firmo col nome di mia moglie.....Non che ci sia problema per la nobile causa, però è una curiosità, poi mi piacerebbe firmare col MIO nome Senza parole ; ed oltretutto non ho messo dentro nè il mio nome nè il suo, che è il divino Otelma che gestisce queste petizioni online? Arrabbiato
JamesLayman - Lun 11 Nov 2013, 12:03
Oggetto:

Prende in automatico l'ultimo account usato, presumo.
Anch'io ho firmato con i miei dati senza averli immessi...forse c'è un modo per fare un "log off" e inserire i dati oppure disabilita completamento automatico o pulisci la cache browser.
lauradj30 - Lun 11 Nov 2013, 12:11
Oggetto: Distributori in provincia di GO e TS

Penso sia una questione di quando si entra in un sito e lui "ti ricorda"....conviene chiudere tutte le pagine aperte e aprire internet mettendo direttamente l'indirizzo sul http: //...ditemi se funziona
puntogreen - Lun 11 Nov 2013, 12:44
Oggetto:

Ho firmato anch'io, ma non ho avuto problemi con i biscottini.
ak - Lun 11 Nov 2013, 14:33
Oggetto: Re: Petizione dstributori GO e TS

lauradj30 ha scritto:
Abbiamo raggiunto 670 firme Risata Grazie a tutti coloro che hanno firmato , e se continua così secondo me la presidentessa ci prenderà in considerazione! Continuate.... spargete la voce fate firmare e ancora grazie a tutti Pollice su Pollice su

Ottimo!!!
Pollice su

Mi unisco all'invito di lauradj: firmate, firmate e ancora firmate... hai visto mai che anche Gorizia e Trieste non escano da questa situazione assurda di rete distributiva assente?
Idea

Riecco il link:
<a href="http://www.metanoauto.com/modules.php?name=Web_Links&l_op=viewlinkdetails&lid=355&ttitle=Petizione%20Pro%20distributori%20metano%20per%20auto%20nelle%20province%20di%20Gorizia%20e%20Trieste">Petizione Pro apertura di distributori metano per auto nelle province di Gorizia e Trieste</a>
Ospite - Lun 11 Nov 2013, 19:43
Oggetto:

Ho firmato anch'io!... BABBEO che sono! cercavo di firmare nella pagina del sito nostro invece che su quello di avaaz! Figuraccia
Ospite - Gio 14 Nov 2013, 13:28
Oggetto:

Fatto ! ci siamo quasi Servono solo altre 150 Firme!
dream65 - Dom 17 Nov 2013, 09:48
Oggetto:

Fatto Pollice su Pollice su
lauradj30 - Mar 19 Nov 2013, 10:32
Oggetto:

Buon giorno a tutti....siamo arrivati a 880 FIRME Sorriso Purtroppo però le firme negli ultimi giorni sono molto rallentate.....Accetto qualsiasi idea e/o suggerimento sul come poter fare per avere nuovi firmatari! Io ho provato a scrivere a testate giornalistiche, a lega ambiente e molti altri (compresa FIAT!)ma NON mi considerano.... Basito Vorrei arrivare almeno a 1000 ne mancano poche .....HELPPPP Grazieee
tortuga - Mar 19 Nov 2013, 10:41
Oggetto:

Firmato! Non vengo spesso in FVG, ma le volte che sono passato ho toccato con mano la scarsità di impianti.
Ospite - Sab 23 Nov 2013, 13:35
Oggetto:

lauradj30 ha scritto:
Buon giorno a tutti....siamo arrivati a 880 FIRME Sorriso .....HELPPPP Grazieee


magari l'aiuto arriverà next week dal prossimo aumento della benza...
bubez - Sab 23 Nov 2013, 19:46
Oggetto:

Ho aderito anch'io, da monfalconese emigrato in Emilia, perché mi sembra un'iniziativa da appoggiare.

Speriamo di riuscire ad ottenere qualcosa
simba - Lun 25 Nov 2013, 15:45
Oggetto:

Firmato su gente datevi da fare :

Ciao Ghigno Ghigno Ghigno
tonigrippa - Lun 25 Nov 2013, 18:15
Oggetto:

Ma una firma non ci costerà' mica troppa fatica, forza aiutiamo il Friuli.
Ospite - Mer 18 Dic 2013, 20:30
Oggetto:

lauradj30 ha scritto:
Ho creato una petizione on-line da mandare alla presidentessa Serrcchiani....
http://www.avaaz.org/it/petition/Distributori_a_metano_in_provincia_di_GO_e_TS/?copy



si ma la serracchiani ci risponde: imo sfigati, che volete, vi mancano ancora 58 firme per raggiungere il tragruardo!!!! ...


nessuno ci aiuta?...anche perchè le motivazioni a sostegno nella petizione hanno il loro perchè per un politico...
pelvis - Ven 20 Dic 2013, 14:14
Oggetto:

Non mi rimane che uppare la discussione nella speranza che qualcun'altro firmi!
zep - Ven 20 Dic 2013, 22:22
Oggetto:

carolina ha scritto:
lauradj30 ha scritto:
Ho creato una petizione on-line da mandare alla presidentessa Serrcchiani....


nessuno ci aiuta?...anche perchè le motivazioni a sostegno nella petizione hanno il loro perchè per un politico...


Non so se la Serracchiani sia meglio o peggio del suo predecessore tolmezzino, sono foresto e non conosco chi tra i due sia la padella o la brace ...
Penso che, come me, diversi appassionati di montagna restino ai margini delle vostre splendide montagne per la scarsità di metano. Personalmente mi limito alla val Cimoliana o ad una toccata e fuga in alta val Tagliamento.
Qualche distributore di metano mi renderebbe fruibili le vostre montagne con spese carburante simili a quelle per la Valtellina / Vallespluga o per il Tirolo.
Scusate l' OT.
Ospite - Dom 22 Dic 2013, 19:46
Oggetto:

pelvis ha scritto:
Non mi rimane che uppare la discussione nella speranza che qualcun'altro firmi!


Non so bene cosa significa uppare ...MA FUNZIONA alle ore 20 del 22-12-13 vedo che un popolo di almeno 1000 persone la pensa in questa maniera!!! ... ora chi lo lo dice ora alla Debora? Sorriso
vg - Dom 22 Dic 2013, 20:07
Oggetto:

Sarebbe vietato dal regolamento ma per questa volta, visto che è per una buona causa, chiudiamo un occhio. Sorriso
ak - Lun 23 Dic 2013, 01:31
Oggetto:

carolina ha scritto:
Non so bene cosa significa uppare ...MA FUNZIONA alle ore 20 del 22-12-13 vedo che un popolo di almeno 1000 persone la pensa in questa maniera!!! ...

Più che altro abbiamo rilanciato stanotte una newsletter contenente l'appello a sottoscrivere.
Figo!

Comunque sia un ottimo risultato raggiunto!
Pollice su

Citazione:
ora chi lo lo dice ora alla Debora? Sorriso

Ah, bè, chi ha lanciato la sottoscrizione, immagino. L'importante è pero' che si arrivi ad essere considerati e ad avere una risposta positiva.
Scongiuri
puntogreen - Lun 23 Dic 2013, 13:25
Oggetto:

Citazione:
Raggiungiamo le 2,000 firme


Sbalordito Perplesso Dubbio
gipi - Lun 23 Dic 2013, 14:35
Oggetto:

carolina ha scritto:
... ora chi lo lo dice ora alla Debora? Sorriso


Non gli interessano auto,motori...ha altri cavalli a cui pensare...

http://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/1376504/Serracchiani--al-maneggio-della-presidente-la-Regione-da-40mila-euro.html
mauz - Sab 15 Feb 2014, 08:53
Oggetto:

A sorpresa c'è un nuovo distributore di metano a Udine...
Da giovedi è aperta la colonnina di metano nel distributore IP di Viale Adenauer è piuttosto vicino all'altro distributore ma più comodo per chi arriva dall'autostrada.
Prezzo € 1/kg, la carica è abbastanza veloce-
mdlbz - Sab 15 Feb 2014, 10:12
Oggetto:

Pollice su
Ospite - Sab 15 Feb 2014, 23:10
Oggetto:

...certo, ma quando si decideranno ad aprire qualcosa a Trieste non sarà certo troppo presto! Arrabbiato

...comunque, ben venga anche quello di Udine, io continuo a sostenere che, benché ci sia la deviazione, anche per andare a Trieste, piuttosto che a Portogruaro, conviene fare la deviazione e rifornire ad Udine.
Armando66 - Ven 21 Mar 2014, 20:50
Oggetto:

Non so se sia il posto giusto e se il quesito possa essere pertinente. Il mese prossimo vado a Portorose (Slovenia), parto da Verona e farò tutta autostrada (A4 Torino Trieste), quindi Trieste/Rabuiese e dopo 20km Portorose (sulla costa adriatica). Mi sembra che la soluzione migliore sia fare il pieno in andata a San Stino di Livenza e in ritorno a Portogruaro. In questo caso ahimè l'autonomia della Fiat 500l potrebbe non essere sufficiente (di solito non carico più di 13/13,5 kg e stimo max 20/21 km/kg). La deviazione a Udine anche solo in ritorno non vorrei che allungasse troppo il viaggio. Graditi suggerimenti Aiuto!
Ospite - Ven 21 Mar 2014, 23:20
Oggetto:

devi contare i chilometri e giudicare se ne vale la pena (io qualche volta l'ho fatto!)
jonniv - Sab 22 Mar 2014, 18:37
Oggetto:

Se ne parla in tutti gli itinerari "oltre confine".
Portogruaro NON conviene.
Ospite - Dom 23 Mar 2014, 16:00
Oggetto:

jonniv ha scritto:
.....Portogruaro NON conviene...


Effettivamente è vero: dovendo raggiungere la Slovenia, od anche semplicemente Trieste, a conti fatti le deviazioni per rifornire ad Udine o Portogruaro, non convengono! Semmai ha più senso fare un pieno di benzina in Slovenia!
jonniv - Lun 24 Mar 2014, 21:53
Oggetto:

Concordia Saggittaria o, specialmente al ritorno, Portogruaro (Pradipozzo).
Consumare poi 3-4 litri del pieno di benza fatto in SLO non succede nulla.
Ospite - Dom 20 Apr 2014, 10:07
Oggetto:

mauz ha scritto:
A sorpresa c'è un nuovo distributore di metano a Udine...
Da giovedi è aperta la colonnina di metano nel distributore IP di Viale Adenauer è piuttosto vicino all'altro distributore ma più comodo per chi arriva dall'autostrada.
Prezzo € 1/kg, la carica è abbastanza veloce-

Lo scopro solo ora. Grazie per l'info! Speriamo in altre aperture di distributori in Friuli (come era stato ventilato poco tempo fa...)
Ospite - Dom 20 Apr 2014, 11:25
Oggetto:

dragoblu ha scritto:
...altre aperture di distributori in Friuli...


Ben venga quello di Udine, purtroppo io sono "anni" che tengo d'occhio SGONICO e MUGGIA (per andare a trovare mia madre a Trieste normalmente rifornisco a Marghera...e poi a benza! Spazientito )
jonniv - Dom 20 Apr 2014, 15:27
Oggetto:

Evidentemente viaggi di notte o di domenica pomeriggio sennò avresti più di una soluzione! ............ Occhiolino
Ospite - Sab 27 Set 2014, 09:32
Oggetto:

conosco le soluzioni; ho rifornito spesso a Portogruaro ed ho anche deviato fino ad Udine, ma ultimamente (complice anche il vantaggioso prezzo della benzina in Slovenia) preferisco tirare dritto fino a Trieste, anche perché spesso mi trovo con familiari stanchi che brontolano per le deviazioni a fine giornata!

dragoblu ha scritto:
....Speriamo in altre aperture di distributori in Friuli ....

Sto programmando, proprio in queste ore, una visita a parenti a Trieste; fatalità BOOKING mi propone un albergo a MUGGIA, a poche centinaia di metri dal luogo dove dovrebbe sorgere il futuro impianto di metano (di cui leggo sulla scheda nel 2013 erano in trattative per affidare i lavori). conto di passarci e di controllare la situazione
... (e magari qualche foto!) Occhiolino
mdlbz - Sab 27 Set 2014, 16:27
Oggetto:

Ottimo! Pollice su I lavori sono o dovrebbero essere in corso, si parlava di inaugurazione "nella primavera del 2014" ma dubito che ciò sia avvenuto.
Ospite - Dom 28 Set 2014, 09:19
Oggetto:

infatti! ho sentito un mio cugino diretto, che vive a Trieste, e quest'estate mi aveva detto che non era ancora aperto.
Ma nemmeno di SGONICO si sa nulla? vedo che non c'è più la scheda: che cosa è successo?
mdlbz - Dom 28 Set 2014, 10:39
Oggetto:

Per quanto riguarda Sgonico, distributore SMP (ex OMV) sulla SP 35, un paio di anni fa ci fu comunicato che il progetto era stato rinviato a data da destinarsi, praticamente a mai, probabilmente perché attendevano degli incentivi regionali che non sono, però, mai arrivati. Se riesci a passarci e a chiedere qualche info attuale, te ne saremo grati.

Che in FVG ci sia qualcosa di poco comprensibile, è sotto gli occhi di tutti e questo anche per demerito dell'informazione. C'è un "gioco contro", anche e soprattutto a livello politico (evidentemente c'è qualche tornaconto...), e che i cittadini ingoiano senza problemi e senza porsi alcuna domanda. Pensando poi di risparmiare andando a fare rifornimento in Slovenia. Peccato che anche a rifornirsi a 1,45 Euro/litro (benzina) o 1,36 Euro/litro (gasolio), andare a metano a 1 Euro/kg sarebbe sempre conveniente visto che il litro di benzina e di gasolio equivalente sono rispettivamente di 0,67 Euro e di 0,77 Euro/litro. Probabilmente queste cifre nessuno le sa, beata ignoranza.

A Trieste anni fa era prevista una colonnina di metano presso il deposito dei bus, progetto cassato per motivi di distanze e solite pastoie burocratiche cosicché i bus triestini vanno tutti a puzzolio, anche con la colossale panzana (inventata visto che le informazioni che ho raccolto presso i costruttori di bus dicono esattamente il contrario) che ci sono le salite, così i bus a metano i triestini li vedono un po' più in là col binocolo a... Fiume.

Bisogna anche vedere cosa ne sarà delle buone intenzioni di Hera, che ha acquistato l'Amga di Udine, e che prospettava ad aprile di quest'anno 3 impianti nuovi in tre anni. Perché altrimenti sarà sempre con la solita storiella: ci sono pochi di distributori, la gente quindi non compra auto a metano. Tralasciando tutta la questione del self, ma qui siamo OT.

C'è da chiedersi, infine, perché la Regione non si impegni ad aprire tre/quattro impianti in posizioni strategiche e sostenere economicamente parte dell'investimento occorrente. Ah sì, dimenticavo, basta andare a rifornirsi in Slovenia... e si ritorna alle considerazioni di cui sopra. Basito
avgas - Dom 28 Set 2014, 14:22
Oggetto:

jonniv ha scritto:
Se ne parla in tutti gli itinerari "oltre confine".
Portogruaro NON conviene.


Scusate, ho provato a cercare nella discussione linkata, ma non ho trovato nulla - complice sicuramente l'occhio "stanco" e forse il poco tempo. Perché non dovrebbe essere conveniente rifornire a Portogruaro andando in Slovenia via A4 - magari uscendo a S.Stino e facendo pure un pezzetto extraurbano?
Ospite - Dom 28 Set 2014, 15:46
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
....ci fu comunicato che il progetto era stato rinviato a data da destinarsi(....) Se riesci a passarci e a chiedere qualche info attuale, te ne saremo grati....


proprio oggi stiamo pianificando un fine settimana a Trieste (probabilmente sarà quello dell'8 dicembre per approfittare della festività); conto di passarci almeno a vedere a che punto siamo (a Muggia) e cosa c'è, a Sgonico.

Oltre alle giuste osservazioni che facevi sui costi del carburante c'è da sottolineare che i triestini hanno inoltre diritto ai buoni carburante che permette loro di pagare la benzina a prezzi molto bassi; questo fu deciso per contrastare la tendenza a rifornire oltreconfine a basso costo, ma come conseguenza abbiamo l'attuale situazione di stasi completa per il metano a di grave disagio anche per il GPL (senza contare che la gente continua a fare benzina in Slovenia allegramente, fregandosene di tutto il resto!)
jonniv - Lun 29 Set 2014, 21:19
Oggetto:

avgas ha scritto:
jonniv ha scritto:
Se ne parla in tutti gli itinerari "oltre confine".
Portogruaro NON conviene.


............ Perché non dovrebbe essere conveniente rifornire a Portogruaro andando in Slovenia via A4 - magari uscendo a S.Stino e facendo pure un pezzetto extraurbano?


Mi riferivo a quello in località Ca' Longa.*
Tu forse ti riferisci a questo che però è a Concordia Sagittaria che è indubbiamente, a seconda dei giorni e degli orari, il più "conveniente", quando si va oltre il FVG, assieme a quello in località Pradipozzo

* Che obbliga l'attraversamento doppio della sempre trafficata Portogruaro o la strada tortuosa fino a Latisana.
ariosto - Lun 29 Set 2014, 22:40
Oggetto:

Concordia Sagittaria, oltre ad essere caro, ha un orario del ca##o per i weekend: chiude il sabato alle 12.15 e riapre il lunedì alle 7... Arrabbiato
Nel week-end dell'Immacolata riaprirà addirittura il martedì! Pollice verso

Molto meglio Pradipozzo, che il sabato chiude alle 20 come nei giorni feriali e la domenica apre dalle 7 alle 13. Non so però se aprirà il lunedì 8 dicembre... Sob...
jonniv - Mar 30 Set 2014, 13:13
Oggetto:

Era per questo che scrivevo a seconda dei giorni e degli orari, il più "conveniente".
Da notare inoltre che, anche a detta del metanaro, il distributore è non di rado fermo per guasto e che la proprietà non pare intenzionata a spendere quel che serve per una sistemazione definitiva o perlomeno duratura dei vari problemini.
wildduck - Mar 30 Set 2014, 14:09
Oggetto:

I due distributori di Udine, tengono aperti ENTRAMBI la mattina di domenica fino alle 12.00.
Ho provato a parlare con quello di Viale Adenauer per consigliargli una riflessione sull'orario domenicale.
Praticamente sono distanti in linea d'aria meno di due chilometri e si fanno concorrenza....ma che senso ha mi domando io.
Che uno tenga aperto la mattina e l'altro il pomeriggio!
Ma non ci arrivano mica, OPPURE fra di loro non corre buon sangue.
Altrimenti non ha senso...devo ancora conoscere un imprenditore che fa di tutto per NON lavorare.
jonniv - Mar 30 Set 2014, 15:22
Oggetto:

La concorrenza ci sarebbe se il prezzo fosse identico ed in questo momento non lo è. (1 vs. 1,025€/kg) è più probabile se ne freghino altamente e si accontentino della produzione, ancorché misera, del loro piccolo orticello.
Storia Italiana ahinoi trita e ritrita.
maxstilo - Mar 30 Set 2014, 16:57
Oggetto:

Volevo fare un appunto a quanto detto da mblbz e crealessio per quanto riguarda i costi delle benzine per i residenti in friuli venezia giulia. Con la legge regionale 14/2010 modificata dalla 11/2011, il sistema di contribuzione per i residenti in fvg, in possesso della scheda regionale carburanti rilasciata dalle camere di commercio, prevede due aree di contribuzione, l'area 1 con contributo maggiorato (per i residenti in comuni vicini al confine) e l'area 2 con contributo ordinario (per i residenti in comuni più distanti dal confine). Nell'area 1 lo sconto attuale è di 14 centesimi al lt. per il gasolio e 21 per la benzina, nell'area 2 è 9 centesimi al litro per il gasolio e 14 per la benzina. Per avere lo sconto devi fare un rifornimento che preveda minimo 1 euro di contributo (per il gasolio in fascia 2 devi fare almeno 11.12 lt di rifornimento). Tutti questi sconti vengono elevati di 5 centesimi per le ibride a benzina e gasolio. Ad oggi per fare un esempio la benzina in slovenia stà 1,447 al lt. e il gasolio 1,355 al lt. Alla shell ipercoop di Cervignano del friuli la benzina 1,699 al lt. e il gasolio 1,589 al lt che diventano con la tessera carburanti (area 2 dove sono residente) 1,559 al lt. e 1,499 al lt. rispettivamente mentre diventano 1,439 al lt. la benzina e 1,329 il gasolio in in area 1 con macchina ibrida. A maggio 2012 stavo per acquistare la nuova yaris hybrid con l'incentivo del friuli di 2000 euro senza rottamare nulla ( e che davano anche in caso di acquisto di auto usata con costo superiore a 10000 euro) l'avrei pagata 12850 finita su strada dai quasi 19000 euro della hybrid lounge+. Solo il fatto di non essere convinto fino in fondo della macchina mi ha fatto desistere ma a distanza di 2 anni quota da usata lo stesso prezzo di allora da nuova!! Ora con incentivo statale più regionale ho comprato la golf tgi a 16694.69 euro (ho dovuto intestarmi la euro 2 di mio fratello + marca da bollo e 300 euro che gli ho dato sennò avrei pagato la golf 16043 euro finita su strada). La maggior parte delle auto nuove in fvg sono benzina visto il sistema di contribuzione dei carburanti e tante macchine nuove sono ibride come si può dedurre da quanto scritto (solo i macinatori di km e chi non sà usare la calcolatrice compra diesel). Se la regione incentivasse solamente le auto a metano con appositi incentivi e prevedesse tessere per tale carburante nessuno andrebbe più in slovenia a fare il pieno, il tutto però dovrebbe essere associato a nuovi distributori visto che i due distributori di udine sono concentrati in 2 km mentre gorizia e trieste non hanno nessun distributore. Per quanto riguarda il distributore di Concordia Sagittaria che è in posizione strategica, ha solo da pochi giorni inspiegabilmente aumentato il prezzo mantenendo gli stessi esigui orari.
wildduck - Dom 16 Nov 2014, 22:05
Oggetto:

La settimana scorsa al distributore di Udine - Viale Adenauer, hanno rubato il cavo e le "pistole" della colonnina a metano....quando l'addetto me lo ha riferito, sono rimasto di stucco.
Io mi auguro solo che questi pezzi abbiano un numero di matricola e che saltino fuori riconosciuti in qualche distributore concorrente.
avgas - Dom 16 Nov 2014, 23:26
Oggetto:

In effetti è un "bel" bottino. Per quel che ho modo di maneggiare i relativi strumenti di lavoro, nessuna matricola è stampata sui pezzi; chi se lo piglia, se lo gusta - mi sa.

P.s.: il giorno dopo sono andato a fare il pieno (per altro avevo una certa fretta) e sono stato costretto a un po' di... "contorsionismo automobilistico": dalla colonnina esterna, mi hanno fatto il pieno da quella interna, mettendo la macchina in obliquo per evitare il furgone. Non mi spiegavo come mai tutto quel trambusto... azz, adesso è tutto chiaro!
mdlbz - Lun 17 Nov 2014, 00:56
Oggetto:

maxstilo ha scritto:
Volevo fare un appunto a quanto detto da mblbz e crealessio per quanto riguarda i costi delle benzine per i residenti in friuli venezia giulia. Con la legge regionale 14/2010 modificata dalla 11/2011, il sistema di contribuzione per i residenti in fvg, in possesso della scheda regionale carburanti rilasciata dalle camere di commercio, prevede due aree di contribuzione, l'area 1 con contributo maggiorato (per i residenti in comuni vicini al confine) e l'area 2 con contributo ordinario (per i residenti in comuni più distanti dal confine). Nell'area 1 lo sconto attuale è di 14 centesimi al lt. per il gasolio e 21 per la benzina, nell'area 2 è 9 centesimi al litro per il gasolio e 14 per la benzina.


Quello che scrivi è esattamente quello che ho scritto tante volte: pensare di fare benzina in Slovenia e/o con la carta carburante FVG e di risparmiare in modo pari o superiore rispetto al metano è una balla colossale, non fosse altro che il sig. Rossi di Trieste forse manco sa la differenza fra un kg di metano ed un litro di broda e un litro di puzzolio.

D'altronde quando Trieste Trasporti imperterrita sceglie di cassare il progetto metano (pare per problemi di distanze relative al distributore, ma pensare ad alternative, no?) per far andare tutti i bus solo a gasolio con la scusa delle salite e della presunta scarsa potenza dei motori a metano, con ambedue le ragioni smentite dai costruttori di bus, la dice lunga sull'atteggiamento della classe dirigente triestina e regionale del FVG. Praticamente miopia assoluta sul tema metano per auto e per i bus urbani, un segno anche di scarsissima lungimiranza.

L'attivissima presidente Serracchiani ne è al corrente? O forse ha consiglieri che la consigliano male o non la consigliano affatto? D'altronde l'eclatante caso
Ospite - Mar 9 Dic 2014, 21:37
Oggetto:

ieri sono stato a Trieste, e come avevo promesso mi sono informato sui progetti di distributori di metano della zona. Quello di SGONICO, dove sono passato, è INESISTENTE (e questo conferma ed avvalora cio che è avvenuto nella scheda, cioè cancellata!), mentre l'altro, quello di Muggia, personalmente non ho avuto tempo di passarci, ma ho chiesto informazioni a mio cugino che conosce bene il posto, e mi ha assicurato che lì non hanno iniziato ancora alcun lavoro!
Visto che ho citato mio cugino, vorrei riportare un paio di particolari interessanti a proposito del discorso dei carburanti in zona di confine e nella fattispecie a proposito della seguente citazione:
mdlbz ha scritto:
...pensare di fare benzina in Slovenia e/o con la carta carburante FVG e di risparmiare in modo pari o superiore rispetto al metano è una balla colossale, non fosse altro che il sig. Rossi di Trieste forse manco sa la differenza fra un kg di metano ed un litro di broda e un litro di puzzolio....

Lui mi ha raccontato che non usufruisce più delle agevolazioni perché, conti alla mano, spende sempre e comunque meno comprando il gasolio in Slovenia (lo paga circa 1,200 al litro); sul metano abbiamo parlato a lungo e mi ha sottolineato che si rende conto del risparmio possibile, ma rimane purtroppo una CHIMERA per loro, finché non esistono distributori a portata di mano! (oltretutto per lui il metano sarebbe una grossa "svolta"! lo cito spesso perché è l'unica persona che abbia mai conosciuto ad aver percorso un milione di km con un veicolo: FIAT DUCATO!)
mdlbz - Mer 10 Dic 2014, 00:08
Oggetto:

Grazie per il resoconto. Pollice su Anche se la situazione appare incredibile. Non so, ma evidentemente in FVG in materia si pensa solo di martellarsi gli zebedei... Tafazzi

Probabilmente una telefonata in merito alla presidente del FVG sarebbe opportuna... a trovarla, però, visto che appare assai impegnata... in tv. Risata a crepapelle ... Basito
Ospite - Mer 10 Dic 2014, 07:31
Oggetto:

infine dimenticavo (però purtroppo solo come "chiacchiere di corridoio" in famiglia) Spazientito ho sentito frasi del tipo: "ora dicono che metteranno il metano anche qui!"...
Ospite - Sab 31 Ott 2015, 17:37
Oggetto:

Quote inutile eliminato: rileggi attentamente l'art. 2n del Regolamento! Admin ariosto

...riapro una discussione chiusa da quasi un anno..: Sapete se
cé qualche novità in Friuli? A Trieste? In autostrada?
zundix - Dom 27 Dic 2015, 20:03
Oggetto:

Passano mesi, anni e nulla accade. Cio' e' scandaloso e deprimente: un distributore nell'area TS-GO e' un servizio di cui c'e' assoluta necessita', e laddove il privato latita e' necessario un intervento pubblico.

Mi chiedevo se una strategia di questo genere potrebbe funzionare:

La Regione FVG legifera che nelle province di Trieste e Gorizia e' NECESSARIO un distributore, ma anche che un distributore e' SUFFICIENTE per N anni (5? 8?), e quindi che per questo periodo non verranno date altre concessioni dopo la prima. Da' tempo diciamo sei mesi per ricevere una richiesta da qualche illuminato imprenditore. Se nessuno si presenta conferisce l'incarico della costruzione ad azienda multiutility semipubblica (tipicamente AcegasApsAmga).

Questa strategia potrebbe attrarre il desiderato illuminato imprenditore grazie alla garanzia di operare in un regime di esclusiva/monopolio per N anni e quindi ottenere un ritorno tale da assicurare il rientro dall'investimento. Questo e' l'elemento centrale di questa proposta. Suppongo che collocandosi in una posizione tale da raccogliere bene anche il traffico di transito (Lisert? qualcuno ha detto Lisert? buona idea Risata) e spingendo con un po' di pubblicita' il mercato locale delle auto a metano il business non dovrebbe andare male.

In alternativa si prende atto subito che non ci sono imprenditori interessati e si da' immediatamente una commessa alla multiutility, per la quale implementare il progetto dovrebbe essere una assoluta banalita'.
maxstilo - Dom 27 Dic 2015, 20:40
Oggetto:

http://www.metanoauto.com/modules.php?name=News&file=article&sid=7433
In realtà qualcosina si stà muovendo, anche se in fvg siamo molto indietro con la capillarità (se vogliamo chiamarla così) non mi sorprenderei se aumentassero i distributori a Udine (che sono due e molto vicini) lasciando "sguarnite" le province di Gorizia e Trieste. In realtà anche la Serracchiani si è "accorta" che il gpl e il metano possono essere la soluzione all'esodo oltre confine dei rifornimenti per i prezzi dei carburanti in regione, poi bisogna considerare che la scheda bianca ha i giorni "contati":
http://www.udine20.it/lue-vuole-togliere-la-benzina-agevolata-al-fvg/
Mettici l'inquinamento:
http://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2015/12/20/news/smog-nei-limiti-i-pericoli-di-notte-1.12651736?refresh_ce
Adesso ho un minimo di speranza che qualcosa possa cambiare nei prossimi anni, e te lo dice un pazzo (io) che ha acquistato (1 anno e mezzo fa) una golf tgi abitando nel basso friuli ad una distanza di 34 km dal distributore di via canapificio (34 andata+34ritorno).
In realtà sono quasi sempre in Veneto e rifornisco senza problemi ovunque (questa si che è capillarità della rete metano non quella del fvg).
mdlbz - Dom 27 Dic 2015, 22:16
Oggetto:

Sì hanno stanziato 500mila Euro... ma bisogna capire come li distribuiranno questi fondi. La legge regionale sul commercio era stata modificata nel 2010. Riporto:

Citazione:
Art. 17 incentivi per la realizzazione di una rete di distributori di carburante a basso impatto ambientale per
autotrazione
1. La Regione, allo scopo di ridurre l'inquinamento atmosferico prodotto dalla circolazione dei veicoli a motore, favorisce la realizzazione nel territorio regionale di una rete di distributori di carburante a basso impatto ambien-
tale per autotrazione da parte di piccole e medie imprese commerciali operanti nel settore della distribuzione dei carburanti.
2. I contributi sono erogati per la realizzazione di tali impianti di distribuzione realizzati su aree di proprietà del soggetto beneficiario.
3. Gli incentivi sono concessi in forma di contributo a fondo perduto, nella misura <b>non superiore al 50 per cento</b> della spesa ritenuta ammissibile, al netto di IVA, alle imprese di distribuzione di carburanti per autotrazione, nel rispetto della disciplina del regime di aiuti "de minimis" <b>con priorità alla realizzazione di impianti in zone prive di servizio</b> e in altre aree territorialmente svantaggiate, ai sensi di quanto stabilito all'articolo 3, comma 3, e in relazione ai criteri di sviluppo e ammodernamento della rete di distribuzione dei carburanti previsti dalla normativa regionale. Gli incentivi previsti dal presente comma sono cumulabili con altri benefici aventi finalità analoghe, sino alla concorrenza della spesa ammissibile.
3 bis. Gli incentivi di cui al comma 3 sono concessi in via prioritaria a copertura delle domande di contributo relative agli impianti di metano.
4. Sono ammessi alle agevolazioni esclusivamente <b>i macchinari e le attrezzature che costituiscono le parti tecnologiche indispensabili per l'erogazione di carburante a basso impatto ambientale e per la sicurezza del relativo impianto, nonché le relative spese accessorie, di installazione e di eventuale allacciamento alla conduttura di adduzione e dell'unità di decompressione</b>.
5. La Giunta regionale, con <b>apposito regolamento</b>, stabilisce, entro sessanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, nel rispetto della disciplina comunitaria in materia di aiuti di stato, le tipologie di servizio, le condizioni, i criteri, le modalità per l'accesso ai contributi di cui al presente articolo.
6. La copertura finanziaria sarà assicurata attraverso apposita norma da inserire nella legge finanziaria regionale relativa all'anno 2011.


Altro che legge finanziaria (oggi di stabilità) del 2011! Quell'articolo di legge è rimasto sulla carta fino all'approvazione di cui all'articolo linkato, quindi per ben cinque anni senza un €.

Ma... ma non ho trovato alcun regolamento che disciplini tali contributi.

Quanto, infatti, verrà erogato per ogni singola iniziativa? Stando alla quota del 50%, di fronte a spese che partono da un "minimo sindacale" di 200mila Euro + Iva in sù, si possono ipotizzare sostegni al massimo a 4/5 impianti. Curiosamente corrispondente forse a quei cinque impianti progettati noti (3 nella zona, peraltro già coperta, a Udine), nonché quelli di Sgonico (l'iniziativa pare si fosse fermata proprio la mancanza di finanziamento pubblico) e quello di Muggia (ma l'impianto multicarburante finora è rimasto sulla carta).

Bisogna vedere ora se spunterà fuori qualche progetto d'impianto in zone non servite.

In poche parole, lo stanziamento regionale mi sembrava fin da subito insufficiente per un vero sviluppo della rete di distribuzione, doveva essere almeno il doppio. Spazientito
pixeldream - Lun 28 Dic 2015, 10:46
Oggetto:

Ciao a tutti.
Per motivi "geografici" (sono di origini friulane ed ho vissuto per molti anni a Gorizia) seguo sempre con molta attenzione i post relativi alla faticosa metanizzazione del FVG. Non a caso, prima di trasferimi in piemonte, di metano per autotrazione non ne sapevo praticamente niente. Come, penso la stragrande maggioranza dei miei ex corregionali . . .
Mi riallaccio alle osservazioni di @zundix. La convenienza del metano per l'utente finale residente nelle province di TS e GO è secondo me veramente ridotta al minimo, tanto da farla apparire più una scelta di "fede" che una scelta razionale. La comodissima possibilità di rifornire in Slovenija a prezzi apparentemente vicini a quelli del metano (ad oggi la benzina slovena sta a 1,183 E/lt mentre il metano ad Ud viene 1 E/Kg. Non entro nelle numerose disquisizioni tecniche sulla maggior resa del metano di cui questo forum abbonda ma mi è facilissimo immaginare che l'utente ignaro compari i due valori senza porsi ulteriori domande) e le minori estensioni territoriali delle province (rispetto ad es. alla provincia di Al o di Cuneo) che comportano di fatto delle minori necessità di spostamento rendono quanto meno molto meno conveniente l'acquisto di un mezzo a metano (che ha oltretutto un maggior prezzo d'acquisto rispetto all'equivalente a benzina) rispetto ad altre regioni. A queste considerazioni ci aggiungerei la mentalità goriziana/triestina, quella del "no se pol" (zundix capirà perfettamente). Occhiolino
Insomma, la vedo veramente dura per il metano nella Venezia Giulia, a meno che il prezzo del petrolio non ricominci a correre... Triste
maxstilo - Lun 28 Dic 2015, 11:55
Oggetto:

@pixeldream
Devi considerare che ben pochi vicini di casa che conosco (auto a benzina e guidatori anziani) vanno a fare il pieno di "benza slovena", anche perché lo sconto con la tessera è di 14 centesimi al lt. in area 2 e 21 centesimi in area 1 aumentati di 5 centesimi ad auto ibride.
Se hai una Yaris hybrid a gorizia puoi fare benzina con 26 centesimi di sconto al lt, a Romans d'Isonzo la benzina costa 1,348 € al lt - 0,26 € in pratica la benzina la paghi in Italia 1,088 € al lt. e non conviene andare in slovenia perché la benzina ti costerebbe di più.
Discorso diverso per il gasolio perché con lo sconto "ridicolo" di 9 centesimi al lt in fascia 2 (o 14 centesimi in fascia 1) conviene ancora fare il pieno in slovenia.
Se toglieranno (come sembra) le tessere carburante e i relativi sconti allora tante persone di Udine potrebbero passare al metano per non dover fare i "pendolari del pieno", purtroppo come dici tu, tantissimi non sanno che il risparmio con il metano è notevole visto che a parità di auto percorri molti più km con 1 kg di metano rispetto ad 1 lt di benzina.
avgas - Lun 28 Dic 2015, 12:28
Oggetto:

pixeldream ha scritto:
La comodissima possibilità di rifornire in Slovenija a prezzi apparentemente vicini a quelli del metano (ad oggi la benzina slovena sta a 1,183 E/lt mentre il metano ad Ud viene 1 E/Kg. Non entro nelle numerose disquisizioni tecniche sulla maggior resa del metano di cui questo forum abbonda ma mi è facilissimo immaginare che l'utente ignaro compari i due valori senza porsi ulteriori domande) e le minori estensioni territoriali delle province (rispetto ad es. alla provincia di Al o di Cuneo) che comportano di fatto delle minori necessità di spostamento rendono quanto meno molto meno conveniente l'acquisto di un mezzo a metano

Senza polemica, ma: un utente che compara il prezzo del metano a quello della benzina senza nemmeno leggere l'unità di misura credo non comprerebbe un'auto a metano nemmeno abitasse a Tortona (esempio di prezzo ad oggi più basso d'Italia, leggo dal nostro sito). In quel caso, ci sono gravissimi deficit di informazione che esulano dalle scelte imprenditoriali e che vanno risolte con un diverso approccio. Non solo, considera che esistono persone che pur abitando a Pordenone o Udine, si recano spesso e volentieri a Trieste (il sottoscritto è uno di questi) e usufruirebbero senza alcun dubbio di un distributore in zona - e mi va ancora bene che la mia autonomia supera i 340km... con un'auto ad autonomia ridotta (e non sono poche), chiunque sarebbe preso per il collo in tutti i viaggi nella provincia di confine.
Non solo, c'è da ricordare tutto il traffico diretto il Slovenia/Croazia/etc, il quale beneficerebbe di un rabbocco prima di raggiungere, ad esempio, località balneari non servite dal metano per trascorrere le ferie.
Insomma... un distributore in zona Trieste, ancor più che Gorizia, non rimarrebbe con le "pompe in mano" per troppo tempo e, con l'apertura graduale del mercato locale, avrebbe il suo bel giro! ...magari perché no con il (seppur finto) self-service che la normativa, per ora, concede?
Visto che le acque si stanno muovendo, non sarebbe il caso di spingere un po' inviando una breve lettera di "augurio", dato che siamo in tema, alla Presidenza della regione e all'assessorato ai trasporti?
zundix - Lun 28 Dic 2015, 13:00
Oggetto:

@maxstilo
Io sono probabilmente piu' pazzo, in quanto ho circa la stessa distanza dal distributore ma ormai da 9 anni e mezzo. Fortunatamente Udine e' nei percorsi abituali. Ho anche scelto il dentista a UD per avere qualche chance in piu' Ghigno

@mdlbz:
Non sono sicuro che quella degli incentivi sia una strada vincente. Sinora non lo e' stata. Parlando con alcuni distributori della zona, la risposta e' stata sempre "Non ci sono auto a metano, se faccio l'impianto non recupero i soldi nemmeno con gli incentivi, se non dopo un tempo che non posso permettermi di affrontare". Per questo mi pare che la strada da battere coi politici debba ora essere quella di un "commissariamento" con assegnazione ad una multiutility a controllo di maggioranza pubblico. Quella dell'esclusiva per qualche anno potrebbe essere l'ultima esca da tentare per attrarre un imprenditore.

@pixeldream:
Anche noi in famiglia abbiamo una macchina a puzzolio, e so bene che in questo momento la differenza di costo e' piccola. In passato e' stata ben piu' grande, ma chissa' cosa ci attende per il futuro. Il discorso va visto su una scala piu' ampia che considera il PM, il protocollo di Kyoto, ecc - stiamo vedendo cosa sta succedendo in questi giorni nelle grandi citta', e questa e' una forza economica (oltre che "etica") che sta spingendo via dai combustibili liquidi. Il distributore nelle province di TS e GO - e in generale una copertura a livello nazionale - va inteso come un servizio necessario di cui, a mio avviso, le amministrazioni pubbliche si devono prendere carico qualora il privato sia latitante,
maxstilo - Lun 28 Dic 2015, 13:32
Oggetto:

@zundix
Sei proprio un pazzo...da 9 anni e mezzo a metano?? Io nel 2005/2006 con i 180lt caricati ogni 2 mesi pagavo il gasolio agevolato 0,40/0,45€ al lt. (residente prov. Gorizia all'epoca) non pensavo proprio al metano.
P.S. (nel 1997 con la 127 facevo il pieno di benzina con 800 lire al litro).
Da diversi anni il discorso è cambiato ma in quei anni conveniva andare a gasolio (almeno in provincia di Gorizia e Trieste) ad Udine e Pordenone no.
Comunque la mia dentista è di Rijeka (Fiume) e ha lo studio poco lontano dal distributore di metano. Risata a crepapelle
spina - Lun 28 Dic 2015, 14:46
Oggetto:

eh sì, c'è chi va a metano per spirito ambientalista Occhiolino
mito1960 - Lun 28 Dic 2015, 16:12
Oggetto:

Dura esser ambientalisti se non trovi dove riempire i serbatoi, non solo per questioni economiche. Infatti se scavalchi le Alpi trovi il self service! E fai il pieno di metano e pure di benzina a buon prezzo da consumare in giro per il Friuli. Una politica poco accorta con l'ambiente, caro Spina.
Cosa - Mar 12 Lug 2016, 21:21
Oggetto: DISTRIBUTORI E FERIE

Ciao a tutti, dopo la bella esperienza del ponte del 25 aprile, abbiamo deciso di trascorrere le ferie estive in Friuli. Ieri ho cercato di contattare i distributori di Udine, l'IP mi ha già detto che la settimana di ferragosto sarà chiuso per ferie, l'altro chiamando al telefono, parte sempre il fax, all'indirizzo mail presente nella scheda, non mi ha ancora risposto nessuno. Qualcuno mi può tranquillizzare sulle chiusure straordinarie dei (purtroppo pochi) distributori friulani? Posso capire per i distributori multicarburante che chiudono in certi periodi, ma non vorrei qualche sorpresa dagli altri che hanno solo il metano, al di fuori dalle date segnalate nella scheda. Grazie Ciao! Ciao!
boccasette - Mer 13 Lug 2016, 07:05
Oggetto:

Prova a spedirgli un fax con le tue richieste e recapiti Sorriso
avgas - Mer 13 Lug 2016, 14:23
Oggetto: Re: DISTRIBUTORI E FERIE

Cosa ha scritto:
Qualcuno mi può tranquillizzare sulle chiusure straordinarie dei (purtroppo pochi) distributori friulani?

Per quanto riguarda Pordenone gli orari di chiusura son ben segnalati sul sito, non esistono ferie aggiuntive a quelle segnalate. In particolare, sarà chiuso solo il giorno di ferragosto. Stessa cosa per Udine via Canapificio e Zoppola - Orcenico inferiore.

Per quanto riguarda Udine viale Konrad Adenauer, verificherò personalmente uno dei prossimi giorni poiché non conosco i gestori se non per un paio di rifornimenti da quando ha aperto.
maxstilo - Mer 13 Lug 2016, 15:22
Oggetto:

@Cosa

Se posso esserti di aiuto, ti dico che io non mi rifornisco mai presso il distributore IP di via Adenauer perchè la carica è "normale" mentre a Sant' Ulderico di via Canapificio carico sempre più di 17 kg (in estate da secco totale) con golf tgi avente bombole in acciaio. Ti posso assicurare che in nessun altro distributore (una 20ina circa) carico così tanto.
Il proprietario del distributore è Cristian Rosso, quello del concessionario di scooter e moto di via Pradamano, è il proprietario della redzone, se vai sul suo sito trovi (oltre la mail che hai già) anche il cellulare, telefono fisso e fax. Prova a contattarlo. A fine mese avrò qualche giorno libero e poi le ferie, se aspetti posso andarci a parlare di persona.....pochi giorni fa avevo rifornito in via Canapificio.....a saperlo prima.......ciao
avgas - Mer 13 Lug 2016, 15:35
Oggetto:

...confermo l'eccellente carica!
Cosa - Gio 14 Lug 2016, 11:36
Oggetto:

Tante tante grazie per i consigli e le info. Ho avuto già modo di apprezzare la carica di via Canapificio, dove, con la Pandina, ho percorso km mai raggiunti. Confermo la chiusura per la settimana di ferragosto dell'IP, contattato da me telefonicamente. Grazie di nuovo Ciao! Ciao!
Benjio - Gio 14 Lug 2016, 12:57
Oggetto:

Ehm.. visto che sei venuto a conoscenza di informazioni aggiornate circa un distributore, faresti un favore a tutta la comunità se le riportassi nella relativa scheda, a beneficio di chi si troverà nei dintorni e non ha letto questo thread.
Cosa - Gio 14 Lug 2016, 17:35
Oggetto:

Sarei felice di farlo, dove lo indico però, nei commenti? o lo inserisco nelle note o all'interno della scheda degli orari fino al termine del periodo incriminato? Non l'ho mai fatto non vorrei sbagliare qualcosa Figuraccia

Edit: ho appena letto la mail del gestore dell'altro distributore di Udine che mi conferma la chiusura del solo giorno di ferragosto, come già scritto in precedenza e come riportato nella scheda.
Benjio - Gio 14 Lug 2016, 17:56
Oggetto:

Posto che nessuno ti mangia se sbagli Sorriso , la cosa migliore per segnalare la chiusura estiva è nella nota degli orari, dove si riportano le particolarità relative alle chiusure (quindi quelle fisse e/o quelle singolari come in questo caso).
Come esempio, vedi anche gli altri impianti del Friuli oppure questo con la nota relativa alla chiusura per ferie.
I commenti servono per valutazioni sull'impianto, il personale, la locazione, le strutture, ecc. Esclamazione
ariosto - Sab 11 Feb 2017, 03:44
Oggetto:

Sono stato a Sacile per un bellissimo concerto: ne ho approfittato per dare un'occhiata al nuovo distributore presso il centro commerciale Bennet.

E' tutto pronto: il distributore è già in funzione per i carburanti liquidi e attende solo il completamento dell'iter burocratico per aprire anche il metano in modalità self service (inizialmente assistito, poi H24). Scongiuri
avgas - Sab 11 Feb 2017, 12:48
Oggetto:

Confermo. Ci passo almeno un paio di volte a settimana per lavoro e verifico l'eventuale apertura.
E' da fine dicembre che l'addetto riferisce l'apertura "a una 15na di giorni" non avendo lui stesso informazioni precise dalla gestione - impossibile averne, direi, dato che si tratta di burocrazia Occhiolino - ormai attendo solo di vedere il prezzo sul totem prezzi e di provare il rifornimento.

P.s.: bellissimo concerto, ariosto! Dovevo andarci anche io, ma altri impedimenti mi hanno dirottato la serata Triste
avgas - Dom 5 Mar 2017, 15:03
Oggetto: Aggiornamento

Ieri ero di passaggio a Sacile e... collaudo impianto fatto! Ora stanno aspettando un paio di obblighi burocratici (sigilli, piombi, etc) e si parte. In teoria dalla prossima settimana.

Appena apre aggiornerò le info.
ak - Dom 5 Mar 2017, 19:32
Oggetto:

Ottimo!
Pollice su
ariosto - Dom 5 Mar 2017, 21:35
Oggetto:

Se riesci fai qualche foto dell'impianto in funzione, grazie!
Ospite - Mer 31 Mag 2017, 23:37
Oggetto:

Fatto il pieno a sacile: veloce e moderno.... tra l'altro non cè nessuna differenza dalle pompe di gasolio o benzina recenti a parte l'erogatore.
picnic - Gio 1 Giu 2017, 07:47
Oggetto:

Entro fine mese Sacile dovrebbe anche implementare il self-service. Che in ogni caso si potrà fare esclusivamente con la tessera, rilasciata dopo aver "dimostrato" che si riesca a fare il pieno in autonomia (me l'ha confermato uno degli addetti)
pixeldream - Mar 20 Giu 2017, 16:33
Oggetto:

Incredibilmente la stampa locale parla della (triste) situazione del metano nel FVG.. senza aggiungere nulla di nuovo peraltro a chi conosce l'argomento ...

Link:http://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2017/06/20/news/la-provincia-di-trieste-e-un-buco-nero-del-metano-solo-6-in-tutto-il-fvg-1.15512149?ref=hfpitsec-4
Perseo78 - Gio 9 Nov 2017, 17:25
Oggetto:

Amici friulani, scusate, ma non c'è proprio niente che voi possiate fare per porre fine a questa vergognosa situazione che condanna la parte orientale della vostra regione a fare a meno della grande opportunità di risparmio fornita dal metano?
Non potete fare delle petizioni? Insomma qualunque cosa.
Anche perchè tenendo conto che in Istria per es. il metano non esiste immaginate quanti automobilisti in transito per Trieste per varcare il confine farebbero il pieno prima di gettarsi nel nulla cosmico jugoslavo.
Io per lo meno ragionerei così!
maxstilo - Gio 9 Nov 2017, 18:40
Oggetto:

@Perseo78
Anche se ci mobilitassimo in massa non penso cambierebbe nulla. Mi spiego meglio.
Hanno aperto 3 distributori tutti concentrati a Udine, parlavano di un nuovo distributore in via della Faula (sempre a Udine), l'ultimo distributore aperto in via Lumignacco aveva un prezzo del metano di 0,990 euro al kg, dopo poco si è uniformato all'euro tondo degli altri due.
Il prezzo della benzina ad oggi (09.11.2017) è di 1,28 euro al litro in Croazia e pure in Slovenia, il metano a Fiume (Rijeka) costa 1,32 euro al kg, è vero che con 1 kg di metano fai molti più km, ma la differenza è esigua per l'utente che và in vacanza.
E' come andare in Sardegna, solo che lì la benzina non costa 1,28 euro al lt.
Se aprissero nuovi distributori nelle zone scoperte del FVG (parte orientale di Trieste e Gorizia), anche se esistesse "cartello dei prezzi" tra i distributori, le auto a metano arriverebbero di conseguenza, ma con prezzi della benzina/gasolio delle vicine Slovenia e Croazia e Austria sarebbero comunque meno utenti ad avvicinarsi a questo tipo di alimentazione rispetto al resto d'Italia. Aggiungi tessere carburante, con le quali arrivi a pagare la benzina in Italia meno della Slovenia se abiti in Area 1 e hai l'auto ibrida (sconto di 26 centesimi di euro al lt), il risultato è che la maggior parte delle auto nuove che circolano è a benzina. Considera che oggi il prezzo del gasolio in Slovenia è di 1,23 euro al lt., le auto a benzina costano meno e acquistandole in Slovenia (prezzi ancora più bassi e valutazioni dell'usato superiore) trovi tante motorizzazioni che in Italia non vengono commercializzate.
Purtroppo la situazione è questa.
Perseo78 - Gio 9 Nov 2017, 23:15
Oggetto:

Tenuto conto di ciò che dici, resta il fatto che in tutta la Venezia Giulia non ne esiste nemmeno uno, quindi se fosse realizzato sarebbe l'unico. E per quanto ci siano concorrenziali prezzi di benzina slovena (comunque più cara del nostro metano) immagina quanti clienti possano servirsi in tale distributore...tanto più ripeto se posizionato strategicamente in prossimità dell'autostrada che porta al confine, infatti bisogna tener conto che da noi il metano non tocca nemmeno 1€, mentre oltre confine oltre alla difficoltà di trovare distributori, il prezzo é il 30% maggiore.
Io se fossi del luogo e avessi mezzi da investire non avrei particolari timori nel farlo...men che meno se fossi già proprietario di una stazione di servizio da ampliare semplicemente.
zundix - Gio 28 Dic 2017, 12:48
Oggetto:

Resto della mia idea che l'unica via di uscita e' quella di garantire il monopolio per un tot di anni a chi apre a Trieste/Gorizia (l'area Lisert sarebbe probabilmente ideale), in modo che chi apre veda un ritorno sicuro su una scala di tempo sufficientemente lunga.
ariosto - Gio 28 Dic 2017, 13:56
Oggetto:

Temo che la tua idea sia in contrasto con tutte le norme sulla libera concorrenza!
Perseo78 - Gio 28 Dic 2017, 14:45
Oggetto:

Scusa ma se con le spese ci rientrano i metanari che aprono in zone già servite ci dovrebbe rientrare a maggior ragione uno che almeno in un primo momento é monopolista.
zundix - Gio 28 Dic 2017, 16:50
Oggetto:

ariosto: il legislatore spesso effettua interventi con un impatto sul mercato per garantire l'erogazione di servizi pubblici in condizioni di emergenza, tuttavia puo' essere che questa non sia la modalita' giusta. Pero' forse un risultato analogo puo' essere ottenuto rivedendo la modalita' di erogazione degli incentivi.

Nel modo con cui il regolamento (http://lexview-int.regione.fvg.it/FontiNormative/Regolamenti/D_P_REG_0168-2016.pdf) e' stato formulato (max 50% della spesa e max 85000 euro per contributo, con mi pare 500000 euro di copertura complessiva) nessuno ha ritenuto conveniente presentare domanda a TS e GO. Potrebbero aumentare l'uno e/o l'altro dei due parametri, riducendo quindi il numero totale di domande copribili dallo stanziamento, aggiungendo pero' un requisito di distanza minima dai distributori esistenti per evitare che i fondi siano utilizzati per altri distributori a Udine citta'.

Qualcuno sa cosa prevede in merito la nuova legge regionale di stabilita' approvata il 16 dicembre ? Sembrerebbe che lo stanziamento totale per i distributori sia di 200000 euro, ma non e' chiaro se i limiti per domanda siano rimasti invariati, o se ci siano misure particolari per invogliare domande nelle province di TS e GO.

Perseo78: il problema e' il basso numero di veicoli, che naturalmente resta basso finche' mancano distributori, e una volta che un distributore c'e' ci vuole un certo tempo per costituire un parco veicoli simile a quello di altre regioni.
bubez - Gio 28 Dic 2017, 19:48
Oggetto:

Da giuliano trapiantato in Emilia ritengo che la soluzione indicata da zundix sia molto valida. L'opzione di garantire in qualche modo una sorta di esclusiva per alcuni anni a coloro che andranno a realizzare un impianto a cavallo delle Province di Trieste e di Gorizia (che hanno la maggior densità di popolazione) potrebbe consentire l'avvio del metano .
La posizione nei pressi della barriera del Lisert, dove passa una gran quantità di turisti diretti in Slovenia e Croazia, sembra anche a me ottimale.
Vedremo ......
picnic - Gio 28 Dic 2017, 20:18
Oggetto:

Fino a 2 anni fa c’era in elenco come “in progetto” un possibile distributore nel raccordo a 4 corsie di TS libero da pedaggio, tra lo svincolo di Prosecco e quello di Sgonico (un’ADS nei pressi dello svincolo di Sgonico in direzione ovest, se non ricordo male), in un tratto nel quale le uscite sono ravvicinate (e dunque facilmente usufruibili anche da chi viaggia in direzione opposta), poi è stato cancellato dall’elenco, presumo perché non se ne è fatto più nulla. Peccato, perché sarebbe stata la soluzione ottimale Triste
Perseo78 - Gio 28 Dic 2017, 21:17
Oggetto:

Punto primo: ci vuole sicuramente meno a formare un parco veicoli a metano che un distributore da zero.
Punto secondo: questo problema é enormemente mitigato dal fatto che TS si trova in un corridoio europeo trafficatissimo sia da privati che da camion. E anzi a regime comunque la vendita ai locali sarà sempre inferiore di quella ai forestieri di passaggio.
Punto terzo: un porto grande e importante come TS non può non progettare un bunkeraggio per il GNL, dal quale ricavare anche il CNG.
zundix - Gio 28 Dic 2017, 21:48
Oggetto:

A suo tempo (era ben piu' di due anni fa, direi almeno cinque) avevo parlato col gestore del distributore di Prosecco intenzionato a installare il metano. Mi aveva detto che erano anni che lottava con la burocrazia e che non gli volevano dare la concessione in nessun modo accampando futili motivi tecnici, ma facendo bene intendere che in realta' i politici triestini e/o regionali non volevano in nessun modo favorire alternative alla benzina agevolata per motivi piu' o meno "occulti". Poi o ha rinunciato col progetto, o ha rinunciato a tutto visto che ad un certo punto quel distributore ha cambiato gestione.
mauz - Mar 9 Gen 2018, 16:56
Oggetto:

Perseo78 ha scritto:
P
Punto terzo: un porto grande e importante come TS non può non progettare un bunkeraggio per il GNL, dal quale ricavare anche il CNG.


bocciato già 5-6 anni fa il progetto della spagnola Gas Natural e aggiungo giustamente visto l'impatto ambientale...
in compenso nella non lontana isola croata di Veglia si farà il rigassificatore...
io al mare lì non ci vado più!!
ariosto - Mar 9 Gen 2018, 19:08
Oggetto:

Oh bella, e perchè mai? Non mi risulta che i rigassificatori inquinino il mare!
maxstilo - Mar 9 Gen 2018, 19:58
Oggetto:

Inquinamento da cloro libero.
È un articolo vecchio ma che spiega bene le varie tematiche. In fondo pagina c'è il caso della Croazia.
http://ifg.uniurb.it/static/lavori-fine-corso-2014/pasqualotto/2014/03/08/il-mare-vuoto/index.html
Perseo78 - Mar 9 Gen 2018, 20:54
Oggetto:

Mi volete far credere che in un'epoca in cui si sta preparando lo sbarco su Marte non c'è modo di scaldare un liquido senza riversare in mare candeggina? Basta fare delle regole e assicurarsi che vengano rispettate. Non credo sia difficile far passare delle serpentine col GNL in acqua e raccoglierlo rigassificato dall'altra parte...che é sta barzelletta del cloro aggiunto e gettato in mare.
zundix - Mer 10 Gen 2018, 11:17
Oggetto:

L'ecosistema dell'Alto Adriatico e' delicato, a causa dei bassi fondali e del limitato ricambio. I dubbi riguardano l'immissione di cloro e la sterilizzazione (distruzione di plancton, batteri marini, ecc) dell'acqua che passa attraverso l'impianto. Puoi vedere ad esempio il documento del WWF.
Perseo78 - Mer 10 Gen 2018, 12:13
Oggetto:

Non sto dubitando del servizio o delle notizie in generale...mi sembra assurdo che per rigassificare serva insozzare tutto così.
zundix - Mer 10 Gen 2018, 15:48
Oggetto:

Beh, sono processi industriali e come tali sono il risultato di una ottimizzazione nel senso economico del termine, ossia minimizzando il costo totale tenendo conto di tutti i vari fattori pesati nel modo ritenuto piu' opportuno.

Quindi e' probabilmente possibile che processi piu' puliti possano essere messi in opera, ma il peso del fattore ecologico applicato non e' sufficientemente grande da compensare il peso dei costi di costruzione, installazione e operazionali, che saranno sicuramente a favore delle soluzioni "sporche".

Ovviamente legislazione opportuna o anche pubblica opinione potrebbero contribuire a far cambiare i pesi e favorire soluzioni meno invasive sull'ambiente; tuttavia vari risultati elettorali qua e la' nel mondo non sembrano molto promettenti ...
picnic - Gio 19 Lug 2018, 07:32
Oggetto:

vedo dall'elenco che è stato appena aperto il QUARTO Sbalordito distributore ad Udine. Praticamente sono tutti concentrati là e nel resto del Friuli per decine di Km non ce n'è neanche uno Basito A questo punto suggerirei di aprirne uno per ogni quartiere in modo da arrivare ad almeno una ventina in tutta Udine Spazientito PS: se va avanti così tra un po' non ne rimarrà neanche uno, visto che giocoforza si sottraggono i clienti tra di loro Figuraccia Sbalordito
ingpeo - Sab 21 Lug 2018, 20:53
Oggetto:

Provato oggi.
Si salva perché è aperto domenica pomeriggio e perché mi pare pronto per il self. Ha gli erogatori in una colonnina multi carburante insieme a benzina e diesel.
Carica scarsa e prezzo come al solito elevato. 2 erogatori.
Perseo78 - Mer 6 Mar 2019, 22:43
Oggetto:

Su federmetano vedo che c'è un comunicato relativo al recepimento della direttiva DAFI da parte della regione FVG. Purtroppo non posso leggerlo perché é riservato agli abbonati...per caso c'è qualcuno che lo é? Sono curioso di vedere se menzionassero le parole Trieste e Metano nella stessa frase!
https://www.federmetano.it/2019/03/06/regione-friuli-venezia-giulia-recepimento-direttiva-dafi/
picnic - Gio 7 Mar 2019, 19:02
Oggetto:

non sono abbonato, ma se si parla di recepimento direttiva Dafi probabilmente fa riferimento al decreto self. O magari al fatto che tra poco ad Udine aprirà il 5° (QUINTO !!! Sbalordito Spazientito ) distributore di metano nell'arco di pochissimi Km, ovviamente tutti concentrati ad Udine (alcuni anche a pochi centinaia di mt l'uno dall'altro). Nell'elenco di questo sito è segnato "in costruzione" http://www.metanoauto.com/modules.php?name=Distributori&op=Scheda&lid=5250
Siamo alla follia Molto triste Spazientito Sbalordito
Perseo78 - Gio 7 Mar 2019, 21:56
Oggetto:

Si potrebbe per esempio collegare un tubo ad uno dei tanti distributori di Udine e farlo passare sui campi fino a Trieste dove un inserviente dotato di telefono chiama un collega ad Udine e gli dice di premere il bottone erogatore non appena egli abbia collegato il tubo ad una macchina. Risata a crepapelle
Ospite - Ven 26 Apr 2019, 18:42
Oggetto:

Buona sera. Volevo chiedere se qualcuno ha già avuto occasione di sfruttare il self service a Sacile ?
picnic - Ven 26 Apr 2019, 19:42
Oggetto:

che io sappia non c'è nessun self service a Sacile. Dovevano approntarlo sin dal'apertura (feb 2017) ma poi è sempre stato rinviato... fino a qualche mese fa sulle note del distributore c'era scritto "self service rimandato a data da destinarsi", ora non c'è più nemmeno quella nota, desumo perchè a questo punto la gestione del distributore, al self service non ci pensa proprio Spazientito Perplesso
ariosto - Ven 26 Apr 2019, 20:05
Oggetto:

Confermo: al momento nessun self service. Pollice verso Pollice verso Pollice verso
Ospite - Ven 26 Apr 2019, 21:45
Oggetto:

In realtà non credo sia così male perché mi é giunta voce che la scorsa settimana hanno fatto le prove tecniche con la tessera e quindi a questo punto iniziavo già a sperare che fossero operativi

Scongiuri Scongiuri Scongiuri

Post contigui accorpati: rileggi attentamente l'art. 2p del Regolamento! Admin ariosto
picnic - Ven 9 Ago 2019, 12:31
Oggetto:

purtroppo debbo rilevare che nell'udinese la follia non ha mai fine. Dopo il 5° Sbalordito distributore in pochissimi Km che aprirà tra poco, ne verrà aperto un 6° Sbalordito Sbalordito nella periferia ovest della città, a Martignacco. A chi aveva detto scherzosamente (mi pare Perseo) che se continuano ad aprire uno ogni mezzo Km, prima o poi arrivano a TS e GO... beh, hanno preso pure la direzione sbagliata Risata Sbalordito
Forse è meglio pensare di fare un blitz con tubo sotterraneo nei pressi di Fernetti per attaccarsi senza essere visti al serbatoio GNL in Slovenia Spazientito Risata
Perseo78 - Ven 9 Ago 2019, 12:42
Oggetto:

Forse a Trieste e Gorizia non li realizzano per pura ripicca Asburgica?
-: "Noi siamo eredi di quel grande Impero e non ci abbassiamo a fare ciò che fanno i Lombardo-Veneti!" Risata a crepapelle
zundix - Ven 9 Ago 2019, 13:31
Oggetto:

Quote inutile eliminato: rileggi attentamente l'art. 2n del Regolamento! Admin ariosto

Bah, io sono l'erede del mio trisnonno istriano che a 22 anni e' fuggito dall'impero asburgico per arruolarsi con Garibaldi, e da quel momento fino alla morte non e' mai potuto ritornare a casa sua altrimenti gli asburgici lo facevano secco!

Resto dell'idea che devono convincere uno di questi sedicenti imprenditori -- o diciamo due, uno per provincia -- aumentando l'incentivo regionale al punto che tutto il budget viene bruciato su due impianti.

Che poi uno di questi due imprenditori potrebbe anche essere AcegasApsAmga, facendo incamerare l'incentivo da un ente semipubblico.
Perseo78 - Ven 9 Ago 2019, 15:20
Oggetto:

Scherzi a parte...io se fossi titolare di un distributore di carburanti già esistente li in quella zona, domattina andrei a chiedere un mutuo per poterlo adeguare a metano...di corsa!
naturalpowerbz - Ven 9 Ago 2019, 16:41
Oggetto:

Eh, ma da come parlavo con i metanari nella mia zona, nessuno investe soldoni per far avere una comodità del genere. Tutti mi rispondono, eh lo fate durante l'orario d'apertura e morta li.

Notare che è pura decisione del gestore fisico pinco pallino, la scelta di mettere oppure no il self, se hai un buon giro di gente, ti conviene...altrimenti nisba.

A proposito, nessuno sa i costi indicativi...per curiosità dell'adeguamento dell'impianto da normale a self?
Perseo78 - Ven 9 Ago 2019, 17:15
Oggetto:

Si ma almeno a Bolzano i distributori da SELFIZZARE ci sono...a Trieste manca la materia prima.

Post successivi rimossi in quanto Off-Topic, come da art. 2m del Regolamento! Admin ak
picnic - Mer 28 Ago 2019, 07:17
Oggetto:

Purtroppo ennesima occasione persa per il metano in FVG Spazientito Triste
(previste ricariche elettriche, ma non il metano; e pensare che alcune delle ADS sono nell'elenco distributori come "in progetto" Perplesso )

TRIESTE - Cambiano volto le aree di servizio posizionate lungo le direttrici autostradali di Autovie Venete. Alcune sottoposte a restyling di vario livello, altre demolite e ricostruite, si adeguano a un nuovo modello di mobilità e di turismo. Notevole l’investimento previsto per le 16 aree di servizio operative in A4, A28, A23, A34 e A57 (Tangenziale di Mestre): quasi 26 milioni di Euro. Il primo intervento in Friuli Venezia Giulia è quello di Gonars Nord dove la vecchia struttura che ospitava l’area ristoro è già stata demolita. A breve inizierà la costruzione del nuovo edificio. Le aree per le quali è previsto il restyling sono Gonars Sud, Zugliano Est e Ovest, Gruaro Est e Ovest, Porcia e Brugnera, Fratta Nord, Bazzera Nord e Calstorta Sud. Demolizione parziale e costruzione, invece, per Fratta Sud e Gonars Nord, mentre Bazzera Sud, Duino Sud e Nord saranno demolite completamente e ricostruite. L’area di Calstorta Nord, infine, verrà dismessa e ne verrà realizzata una completamente nuova a Roncade.
Tutte le aree, al termine dei lavori, potranno contare su nuovi ristoranti, i bagni saranno dotati di docce e baby room, mentre all’esterno saranno ricavate aree giochi per bambini recintate e videosorvegliate, spazi attrezzati a picnic dotati di postazioni per la ricarica delle apparecchiature elettroniche e dog–park. Le aree saranno poi dotate di wi-fi, migliorate nell’illuminazione e nella sicurezza grazie all’incremento di telecamere interne ed esterne, oltre che di postazioni per tutte le informazioni sul traffico sulla rete autostradale e di postazioni (oltre 20 colonnine) per la ricarica delle vetture elettriche. Il piano di ristrutturazione e riorganizzazione degli spazi è stato coordinato da Autovie dopo l’emanazione da parte del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e di quello dello sviluppo economico delle nuove regole di indirizzo (a distanza di 40 anni da quelle precedenti) che cambieranno completamente anche l’offerta di bar e ristoranti adeguandola alle nuove esigenze dell’utenza
Ospite - Ven 6 Set 2019, 22:36
Oggetto:

forse ancora non sapevano che esistono le macchine e i camion a metano paganti pedaggio Acc... Acc... Acc...
picnic - Gio 28 Nov 2019, 13:10
Oggetto:

poco fa ho guardato la lista degli impianti del Friuli V.G. in costruzione e.... incredibile Sbalordito c'è un impianto in costruzione vicino al casello di Porpetto/S. Giorgio di Nogaro Sorpreso Fosse la volta buona che per il 2021 si possa andare a TS/GO senza rischiare di finire il pieno di metano ? Spazientito
vg - Gio 28 Nov 2019, 13:48
Oggetto:

E pensa che è pure un impianto da metano liquido, quindi farà soldi a badilate con i camon di passaggio da e per la Slovenia, l'Austria e la Croazia, oltre che con i turisti d'estate!!!
picnic - Gio 28 Nov 2019, 13:58
Oggetto:

per i camion è sicuro Occhiolino Per quanto riguarda i turisti: dipende che orario vorrà attuare, la logica vorrebbe che fosse aperto almeno 6-22 tutti i giorni compreso festivi e superfestivi ma conoscendo la riluttanza in tal senso dei metanari friulani non ci farei troppo affidamento Perplesso
Perseo78 - Gio 28 Nov 2019, 14:06
Oggetto:

Ci stiamo avvicinando a Trieste a passi da gigante allora! Ben 6 km guadagnati rispetto ai distributori di udine.
vg - Gio 28 Nov 2019, 16:43
Oggetto:

picnic ha scritto:
per i camion è sicuro Occhiolino Per quanto riguarda i turisti: dipende che orario vorrà attuare, la logica vorrebbe che fosse aperto almeno 6-22 tutti i giorni compreso festivi e superfestivi ma conoscendo la riluttanza in tal senso dei metanari friulani non ci farei troppo affidamento Perplesso

Ma non hai pensato che per quando sarà pronto potrà tranquillamente metterlo in self H24, e massimizzare i guadagni!!!
picnic - Gio 28 Nov 2019, 17:39
Oggetto:

vg, ci ho pensato, ma dato che dei distributori di recentissima apertura, praticamente nessuno ha pensato alla pistola idonea per il self Sbalordito (poichè come ha detto qualcuno sono dei pistola Sorriso ), sarei alquanto sorpreso se il titolare del costruendo distributore di Porpetto fosse così lungimirante Spazientito PS: il caso della nuova apertura di Spini di Gardolo è emblematico, preferiscono tenere aperto 6-22 col personale piuttosto che fare il self Sbalordito

Aggiornamento del 7/12/19
Aperto anche il quinto distributore di Udine Sbalordito
… in attesa che apra anche il sesto, di cui si sente veramente la mancanza Spazientito
La cosa più ridicola comunque è che dei 5 non ce n’è manco uno che tiene aperto domenica pomeriggio Perplesso (orari e prezzi sembrano fatti in fotocopia), il che oltretutto è una cosa stupida perché in quella mezza giornata farebbe soldi a palate Sbalordito
Perseo78 - Mar 24 Dic 2019, 21:52
Oggetto:

picnic ha scritto:
poco fa ho guardato la lista degli impianti del Friuli V.G. in costruzione e.... incredibile Sbalordito c'è un impianto in costruzione vicino al casello di Porpetto/S. Giorgio di Nogaro Sorpreso Fosse la volta buona che per il 2021 si possa andare a TS/GO senza rischiare di finire il pieno di metano ? Spazientito

Perché dici 2021? Non c'è speranza che sia operativo prima? Per esempio a luglio? No perché sto prendendo in considerazione una vacanza in zona Trieste/Istria.
picnic - Mer 25 Dic 2019, 10:45
Oggetto:

Ho considerato il tempo medio che passa dall'inizio della costruzione all'effettiva apertura di un impianto Risata (anzi, forse sono pure ottimista Spazientito
Ciò non toglie che l'impianto friulano possa stupirci per la sua velocità, quindi potrebbe anche essere.
Forse a gennaio sono da quelle parti, in tal caso guardo se c'è una tabella con la fine dei lavori (il che, beninteso, potrebbe non voler dire nulla: ci sono innumerevoli casi di ANNI trascorsi tra la fine dei lavori e l'apertura al pubblico... un es. a caso, Villacidro in Sardegna Spazientito Sbalordito
PS: ho scritto una letterina a Babbo Natale e pure alla Befana perchè accelerino i lavori dei nuovi impianti Ghigno
mdlbz - Mer 25 Dic 2019, 23:07
Oggetto:

<strike>Parrebbe che l'impianto di <a href="http://www.metanoauto.com/modules.php?name=Distributori&op=Scheda&lid=5455" target="_blank">Porpetto (UD)</a> sia in via di veloce realizzazione a quanto si può leggere qui.</strike>

UPDATE 30.12.2019: la foto è relativa all'impianto in tangenziale sud a Udine, come da foto presenti su GMaps, sorry per l'inesattezza. Figuraccia
picnic - Gio 26 Dic 2019, 09:34
Oggetto:

... però parla di Udine, non di Porpetto !! Perplesso
Siamo sicuri che non sia quello in costruzione a Udine (l'ennesimo ! Sbalordito Spazientito ) della Repsol in tangenziale sud ???
mdlbz - Lun 30 Dic 2019, 13:36
Oggetto:

Sì, effettivamente si tratta di quello di Udine in tangenziale sud. Sorry per l'inesattezza.
maxstilo - Mer 1 Gen 2020, 09:24
Oggetto:

Sono andato a Porpetto tra via Quercia e via Udine, c'è una nuova rotatoria e nuova strada allargata. Le prime 2 foto sono di via Udine e il nuovo distributore dovrebbe essere posizionato in quel punto. Ma lì vicino ci sono cartelli che la zona è parco tutelato dalla regione fvg. Secondo me il nuovo distributore dovrebbe essere posizionato più vicino al nuovo ponte o tra i 2 nuovi ponti. Ci sono tanti nuovi raccordi stradali, ma non credo, che il distributore, possa essere posizionato all'interno del boschetto. Nella terza foto, scattata ai piedi del nuovo viadotto, si vede il boschetto di via Udine a distanza.
Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scusate, ma le ultime 3 foto vengono girate.
gipi - Mer 1 Gen 2020, 09:40
Oggetto:

Ma il boschetto che si vede non sono altro che pioppi piantati apposta per essere tagliati, non sono certo tutelati.
maxstilo - Mer 1 Gen 2020, 09:56
Oggetto:

Anch'io la penso come te, vicinissimo a casa mia tagliano e piantano da anni. Ma lì vicino a via udine c'è una targa con scritto che è area tutelata dalla regione.
picnic - Mer 1 Gen 2020, 13:30
Oggetto:

Da quel che capisco guardando le immagini sat di google maps, che sono sicuramente più aggiornate della mappa (anzi immagino che siano recentissime, ovvero pochissimi mesi) è probabile che venga fatto vicinissimo al casello (e non a 2,7 Km dall'attuale uscita, come da scheda) e sul nuovo futuro raccordo stesso. In ogni caso, stando così le cose, è impossibile che venga costruito ed aperto al pubblico entro quest'anno Perplesso Purtroppo la mia previsione per il 2021 non è affatto campata in aria Sbalordito
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB 2.0.23 © 2001 phpBB Group