metanoauto.com

Uso e manutenzione » Avviare direttamente a gas


duna - Mar 10 Mag 2005, 21:49
Oggetto: Avviare direttamente a gas

Ma se su una macchina con impianto sequenziale (e' il mio caso Sorpreso ) finisco per dimenticanza la benza (mi e' capitato anni fa, la Ka non ha la spia, fini' la benzina millimetricamente all'altezza della pompa di un distributore, non dovetti neanche spingere) non ho speranza di ripartire giusto? Neanche in casi di emergenza mi fa avviare il motore metano. Posso avere il pieno di metano ma se mi dimentico la benzina (o si guasta la pompa Triste ) non c'e' manovra di emergenza al mondo.. corretto?
marcyporcy - Mer 11 Mag 2005, 08:35
Oggetto:

duna ha scritto:
...
Ma se su una macchina con impianto sequenziale (e' il mio caso Sorpreso ) finisco per dimenticanza la benza (mi e' capitato anni fa, la Ka non ha la spia, fini' la benzina millimetricamente all'altezza della pompa di un distributore, non dovetti neanche spingere) non ho speranza di ripartire giusto?...


E' una domanda che mi sono sempre posto: come ho già scritto, io avevo una Lancia Delta i.e. Euro1 con impianto a GPL Arrabbiato della Landi (se non ricordo male) che aveva, nella scatoletta con il commutatore di carburante e i led di livello gas, un pulsante per commutare a GPL senza attendere il superamento dei 3.000 giri. Era anche utile per partire direttamente a gas (tenendolo premuto in fase di avviamento motore) nel caso in cui si fosse rimasti senza broda.
Orbene, gli impianti aftermarket che avete hanno questo "famigerato" pulsante? E le vetture con impianto di serie (esclusa Multipla) hanno la possibilità di forzare l'avviamento a metano?
Escludo la Multipla perche già si sa che la I^ serie parte sempre a metano (salvo dopo un pieno, e quindi anchè lì c'è tale problema) e che la II^ serie parte sempre a benzina, e questa possibilità (di partire a metano) non ce l'ha proprio.
perdodido - Mer 11 Mag 2005, 08:42
Oggetto:

Un problema che la Zafira non ha, dato che parte sempre a metano ed ha il fatidico pulsantino che ti permette di commutare Risata a crepapelle Risata a crepapelle Occhiolino
fisico73 - Mer 11 Mag 2005, 09:59
Oggetto:

Con il mio impianto (benzian iniezione metano aspirato), non ho nessun pulsante aggiuntivo per partire a metano. Devo eseere semplicemente eseguite le seguenti operazioni:

Supponendo di avere il tasto del selettore del carburante sulla posizione metano.

1) accendere il quadro comandi con la chiave

A questo punto sul commutatore ho il led "metano" lampeggiante e quello "benzina" acceso (fisso)

2) commutare a benzina

Ora il led metano e' spento e quello benzina acceso

3) Ricommutare a metano

Adesso e' il led metano ad essere acceso (fisso) mentre quello a benzina e' spento

4) avviare il motore girando la chiave in modo "normale" (SENZA SPEGERE IL QUADRO)
spina - Mer 11 Mag 2005, 10:17
Oggetto:

fisico73 ha scritto:
Con il mio impianto (benzian iniezione metano aspirato), non ho nessun pulsante aggiuntivo per partire a metano. Devo eseere semplicemente eseguite le seguenti operazioni:

Supponendo di avere il tasto del selettore del carburante sulla posizione metano.

1) accendere il quadro comandi con la chiave

A questo punto sul commutatore ho il led "metano" lampeggiante e quello "benzina" acceso (fisso)

2) commutare a benzina

Ora il led metano e' spento e quello benzina acceso

3) Ricommutare a metano

Adesso e' il led metano ad essere acceso (fisso) mentre quello a benzina e' spento

4) avviare il motore girando la chiave in modo "normale" (SENZA SPEGERE IL QUADRO)



sulla Croma di mio padre ho un impianto Tartarini (metano aspirato, benzina iniezione): quando accendo il quadro il led del metano è lampeggiante e quello della benzina fisso, parte a benzina e superati i 2500 giri/min commuta a metano; se prima di avviare premo il bottoncino, non è un interrutore tipo quelli della luce, parte e rimane a benzina finchè non lo premo di nuovo.... supero i 2500 giri/min e commuta a metano; se però a quadro acceso tengo premuto per 5 secondi il tastino si ha la possibilità di partire direttamente a metano.....
spero di non aver fatto un gran casino... Risata Risata Risata
Ospite - Mer 11 Mag 2005, 10:23
Oggetto:

Marcyporcy ha scritto:
e che la II^ serie parte sempre a benzina, e questa possibilità (di partire a metano) non ce l'ha proprio.


Ehm, se ti ricordassi i post del Ptprince LA DI LA' era l'unico che ha seccato completamente il serbatoio benzina, e il check panel (ha la ELX ora) gli dava "Mancanza Benzina" e ti permetteva in automatico di partire a Metano....... Occhiolino

Salutations Spazientito
Ludo - Mer 11 Mag 2005, 12:46
Oggetto:

Tutti gli impianti aftermarket (con l'eccezione, a quanto scriveva carnielito, dell'ultima versione dell'Omegas) prevedono una procedura per partire direttamente a gas.
Sono esclusi, ovviamente, gli impianti su auto a carburatore, che funzionano sempre e solo a gas Ghigno
ak - Mer 11 Mag 2005, 13:19
Oggetto:

Ludo ha scritto:
Tutti gli impianti aftermarket (con l'eccezione, a quanto scriveva carnielito, dell'ultima versione dell'Omegas) prevedono una procedura per partire direttamente a gas.


Dal punto di vista tecnico trattasi di opzione che non costa praticamente nulla... qualche istruzione di firmware.
Come scrisse mvedovetto "di là" l'opzione sull'impianto e-gas della sua Kia Opirus era disabilitata e l'ha fatta abilitare dall'impiantista.
duna - Mer 11 Mag 2005, 14:09
Oggetto:

Ludo ha scritto:
Tutti gli impianti aftermarket (con l'eccezione, a quanto scriveva carnielito, dell'ultima versione dell'Omegas) prevedono una procedura per partire direttamente a gas.
Sono esclusi, ovviamente, gli impianti su auto a carburatore, che funzionano sempre e solo a gas Ghigno


interessante, io lessi tutte le (semplici) istruzioni contenute nei libretti Tartarini consegnati con l'impianto e una tale procedura era assente. Chissa' che... Sorriso
Ospite - Mer 11 Mag 2005, 15:45
Oggetto:

Se volete vi posto uno degli interessantissimi POST di MultiplaEOBD, che postò nelle prime pagine del Thread della Multipla DI LA'

Citazione:
Multipla BIPOWER: chiarimenti.
Voglio dare qualche info in più sulla gestione dei carburanti (CNG e BZ) per quanto riguarda il mantenimento in efficienza dell'impianto di iniezione BZ.
La gestione della funzione di "ginnastica" (mantenimento in efficienza e lubrificazione) dell'impianto di iniezione BZ è stata presa in considerazione dai progettisti della vettura in oggetto e le soluzioni sono le seguenti:
- sulla Multipla Bipower FASE 2, venduta fino a dicembre 2000 (quadro senza contagiri), ad ogni rifornimento di metano, cioè quando il sistema di controllo motore rileva una variazione positiva di almeno 50 bar dopo uno spegnimento della vettura, viene gestito automaticamente un avviamento e successivo funzionamento a benzina (circa 10 secondi quasi impercettibili dall'utente).
- sulla Multipla Bipower FASE 3, venduta dal gennaio 2001 (quadro con contagiri), viene sempre gestito l'avviamento e un brevissimo funzionamento a benzina.
Quindi, per i possessori di Multipla Bipower, il problema del mantenimento in efficienza dell'impianto di iniezione Benzina è del tutto trasparente.
Per la Multipla Blupower, in problema, ovviamente, non esiste in quanto il motore non è dotato di impianto di iniezione BZ.
Per quanto riguarda la stagnazione della benzina nel serbatoio, valgono le considerazioni fatte nei precedenti interventi.
Ciao.


Salutations Occhiolino
Tenete conto che è un Tartarini adattato..... Sbalordito 8)
Ludo - Mer 11 Mag 2005, 19:16
Oggetto:

duna ha scritto:

interessante, io lessi tutte le (semplici) istruzioni contenute nei libretti Tartarini consegnati con l'impianto e una tale procedura era assente. Chissa' che... Sorriso

Può essere che, come l'ultimo Omegas, anche l'ultimo sequenziale Tartarini non preveda la procedura in questione...o, IMHO più probabilmente, che non sia spiegata all'utente finale Ghigno
Come si diceva di là, l'occasione fa l'uomo ***********, e le case non accettano di buon grado di farsi carico, direttamente o tramite i propri installatori, degli eventuali danni (specie al catalizzatore) derivanti dall'uso improprio di tale procedura da parte del metanista taccagno... 8)
Ospite - Gio 12 Mag 2005, 01:27
Oggetto:

Ludo ha scritto:
duna ha scritto:

interessante, io lessi tutte le (semplici) istruzioni contenute nei libretti Tartarini consegnati con l'impianto e una tale procedura era assente. Chissa' che... Sorriso

Può essere che, come l'ultimo Omegas, anche l'ultimo sequenziale Tartarini non preveda la procedura in questione...o, IMHO più probabilmente, che non sia spiegata all'utente finale Ghigno
Come si diceva di là, l'occasione fa l'uomo ***********, e le case non accettano di buon grado di farsi carico, direttamente o tramite i propri installatori, degli eventuali danni (specie al catalizzatore) derivanti dall'uso improprio di tale procedura da parte del metanista taccagno... 8)


Adesso non so di preciso quale ver. del firmware ho sul mio omegas, ma non mi risulta che sia disabililitato, anzi, oltre che allo stratagemma di accendere il quadro col tastino schiacciato e tenerlo schiacciato per 5 sec, c'e' anche la possibilita' nel soft di impostare l'avvio direttamente a gas, cosa che ho fatto io. E con queste nuove candele l'accensione a gas e' quasi sempre smooth (a motore caldo).

Naturalmente la mattina quando la si accende per la prima volta e' meglio farlo a benzina, ma per lo meno per quanto mi riguarda, non la tengo a benzina per piu' di 2-3 minuti, il tempo di uscire dal garage, ed anche quando commuto a metano che la temperatura non ha ancora raggiunto i 40 va come un violono lo stesso -al minimo- molto merito e' del variatore.
Certo poi quado si parte e' meglio andare tranquilli sino a quando (non molto) raggiunge i 40.

da quando faccio cosi' la benzina mi dura che e' una bellezza: con 10 litri ci faccio 2 mesi.
marcyporcy - Gio 12 Mag 2005, 06:31
Oggetto:

cicciodonny ha scritto:
Se volete vi posto uno degli interessantissimi POST di MultiplaEOBD, che postò nelle prime pagine del Thread della Multipla DI LA'


Ciccio, ma toglimi una curiosità: hai già accesso al forum nell'aldilà, ricordi a memoria tutti i post, o altro??? Occhiolino

Citazione:

Tenete conto che è un Tartarini adattato..... Sbalordito 8)


Prova allora sulla tua Multipla a fare la procedura di Spina e dicci se parte direttamente a metano.
Ospite - Gio 12 Mag 2005, 06:47
Oggetto:

mystr ha scritto:
Adesso non so di preciso quale ver. del firmware ho sul mio omegas, ma non mi risulta che sia disabililitato, anzi, oltre che allo stratagemma di accendere il quadro col tastino schiacciato e tenerlo schiacciato per 5 sec, c'e' anche la possibilita' nel soft di impostare l'avvio direttamente a gas, cosa che ho fatto io. E con queste nuove candele l'accensione a gas e' quasi sempre smooth (a motore caldo).

Naturalmente la mattina quando la si accende per la prima volta e' meglio farlo a benzina, ma per lo meno per quanto mi riguarda, non la tengo a benzina per piu' di 2-3 minuti, il tempo di uscire dal garage, ed anche quando commuto a metano che la temperatura non ha ancora raggiunto i 40 va come un violono lo stesso -al minimo- molto merito e' del variatore.
Certo poi quado si parte e' meglio andare tranquilli sino a quando (non molto) raggiunge i 40.

da quando faccio cosi' la benzina mi dura che e' una bellezza: con 10 litri ci faccio 2 mesi.


Scusami Mystr ma a che candele ti riferisci?
io sto per avere un impianto aspirato, non sono pochi i km che fai a benza? (cioè non rischi di rovinare pompa ed ignettori?)
Ospite - Gio 12 Mag 2005, 08:33
Oggetto:

Per marcyporcy,

ehm, si ho buona memoria, ma non sono Pico della Mirandola per cui quando è ripartito il forum per una settimana-10 giorni lo scorso aprile, ho copiato in forma Word, i primissimi (e unici) post di Multipla EOBD a mio personale parere un EX progettista della Multipla, o che ha lavorato al progetto, SA' troppe cose e tutte giuste , se volete sulle FAQ, vi metto anche la spiegazione di chi PUO' modificare la V^ marcia e chi no ( chi ha la Natural non potrebbe.... :? )..... Occhiolino


Salutations 8)
Ospite - Gio 12 Mag 2005, 08:39
Oggetto:

Marcyporcy ha scritto:
Prova allora sulla tua Multipla a fare la procedura di Spina e dicci se parte direttamente a metano.


Ma non posso, la mia è una Multipla e parte SEMPRE a Benzina, è una FASE 3, per rimembrare quello scritto da MultiplaEOBD, per cui posso fare solo come il "Principe" seccare completamente la Benzina e vedere come va (mi faccio un piccolo canestrino da 5 litri, eventualmente, non si sa' mai..... Occhiolino ).

Salutations 8)
marcyporcy - Gio 12 Mag 2005, 09:34
Oggetto:

cicciodonny ha scritto:
Tenete conto che è un Tartarini adattato..... Sbalordito 8)


Proprio perchè avevi scritto così, ti chiedevo di fare la procedura di Spina per vedere se c'era la possibilità di forzare il sistema.
Ma, in effetti, non credo che sortisca effetti, sia perchè Spina parla di pulsante e tu hai un interruttore, sia perchè il tuo impianto, pur discendendo da un Tartarini, potrebbe avere (e sicuramente ha) logiche di funzionamento profondamente diverse.
Peccato, perchè la procedura sarebbe stata utile nel caso in cui dovessero esserci problemi all'impianto di alimentazione a benzina (rottura pompa, iniettori incrostati... tutte cose che non ti auguro mai Occhiolino ) mentre l'avviamento a metano è previsto solo in caso di totale mancanza della benzina Molto triste
spina - Gio 12 Mag 2005, 11:36
Oggetto:

marcyporcy ha scritto:
cicciodonny ha scritto:
Tenete conto che è un Tartarini adattato..... Sbalordito 8)


Proprio perchè avevi scritto così, ti chiedevo di fare la procedura di Spina per vedere se c'era la possibilità di forzare il sistema.
Ma, in effetti, non credo che sortisca effetti, sia perchè Spina parla di pulsante e tu hai un interruttore, sia perchè il tuo impianto, pur discendendo da un Tartarini, potrebbe avere (e sicuramente ha) logiche di funzionamento profondamente diverse.
Peccato, perchè la procedura sarebbe stata utile nel caso in cui dovessero esserci problemi all'impianto di alimentazione a benzina (rottura pompa, iniettori incrostati... tutte cose che non ti auguro mai Occhiolino ) mentre l'avviamento a metano è previsto solo in caso di totale mancanza della benzina Molto triste

Risata a crepapelle appunto....... ho messo in atto tale procedura perchè era saltata la pompa della benzina.... Senza parole Senza parole
Ospite - Gio 12 Mag 2005, 13:32
Oggetto:

Andrea82_ve ha scritto:
mystr ha scritto:
Adesso non so di preciso quale ver. del firmware ho sul mio omegas, ma non mi risulta che sia disabililitato, anzi, oltre che allo stratagemma di accendere il quadro col tastino schiacciato e tenerlo schiacciato per 5 sec, c'e' anche la possibilita' nel soft di impostare l'avvio direttamente a gas, cosa che ho fatto io. E con queste nuove candele l'accensione a gas e' quasi sempre smooth (a motore caldo).

Naturalmente la mattina quando la si accende per la prima volta e' meglio farlo a benzina, ma per lo meno per quanto mi riguarda, non la tengo a benzina per piu' di 2-3 minuti, il tempo di uscire dal garage, ed anche quando commuto a metano che la temperatura non ha ancora raggiunto i 40 va come un violono lo stesso -al minimo- molto merito e' del variatore.
Certo poi quado si parte e' meglio andare tranquilli sino a quando (non molto) raggiunge i 40.

da quando faccio cosi' la benzina mi dura che e' una bellezza: con 10 litri ci faccio 2 mesi.


Scusami Mystr ma a che candele ti riferisci?
io sto per avere un impianto aspirato, non sono pochi i km che fai a benza? (cioè non rischi di rovinare pompa ed ignettori?)


Sono le denso iridium power. In quanto agli iniettori/pompa non ho paura perche' ho messo l'additivo pulisci iniettori nella (pochissima) benzina che utilizzo, quindi quando va in circolo pulisce gli iniettori.
ciao
Ludo - Gio 12 Mag 2005, 23:00
Oggetto:

mystr ha scritto:

In quanto agli iniettori/pompa non ho paura perche' ho messo l'additivo pulisci iniettori nella (pochissima) benzina che utilizzo, quindi quando va in circolo pulisce gli iniettori.


Toh, chi si vede... Sorriso
Ti vedo più tranquillo ora che l'impianto funziona a dovere...ma anche noi siamo più a nostro agio in questa nuova casa 8)
Perchè tu e il tuo socio dbev (altra vecchia conoscenza) non vi trasferite qui, di là vi vedo un po' sacrificati quanto a spazio e potenzialità...

Quanto a pompa ed iniettori benzina, il problema non è la pulizia (o meglio, può subentrare, ma non è l'aspetto principale): leggi ciò che ho scritto al proposito nella discussione sugli additivi...
duna - Ven 13 Mag 2005, 23:17
Oggetto:

funziona!!

zitto zitto, senza dare nell'occhio, nel chiuso del cortile, appena arrivato e a Ka calda calda, ho provato...
bottoncino premuto...contatto quadro...si accende tutto ok ma mantengo premuto il pulsante...poi commuta a benzina (si accende solo il led rosso)...poi dopo qualche brevissimo istante commuta a metano (si accende il solo led giallo)...avviamento...parte a metano, al primo colpo, come un orologio (beh era calda appena spenta).

Per cui almeno sui Tartarini sequenziale fasato come il mio (Febbraio 2005) la procedura descritta consente tuttora l'avviamento d'emergenza direttamente a Metano. Un bel sollievo se si resta senza benzina.
Ludo - Ven 13 Mag 2005, 23:20
Oggetto:

C.V.D. , le procedure ci sono ma non vengono descritte per "sicurezza" 8)
Ospite - Sab 14 Mag 2005, 00:14
Oggetto:

Dite un po', ma allora il mio impianto e l'unico sul quale i led si accendono solo quando accendo il motore? :?
Se accendo solo il quadro il commutatore resta spento... Senza parole
gioyann - Sab 14 Mag 2005, 23:54
Oggetto:

Il problema è a freddo: dopo molte ore di stop, la macchina col sequenziale fasato difficilmente partirà a metano !!

La procedura che seguo io più o meno è simile:

1) accendo il quadro
2) premo il tasto 1 volta e commuta a benzina
3) tengo premuto il pulsante per 5 secondi circa
4) avvio il motore (se non sono a freddo)


Strano che nell'auto di <b>eco72</b> si accendano i leds solo a motore acceso !!
Ludo - Sab 14 Mag 2005, 23:58
Oggetto:

eco72, i led che indicano il livello del gas è normale che si accendano insieme al motore, ma quelli che indicano se sei a gas o a benzina devono accendersi col quadro...torna? Se no, torna Risata dall'installatore!
ak - Sab 14 Mag 2005, 23:59
Oggetto:

gioyann ha scritto:
Il problema è a freddo: dopo molte ore di stop, la macchina col sequenziale fasato difficilmente partirà a metano !!


uhm.... non mi risulta che le Opel Eco-M vadano messe in moto a freddo usando la manovella :?
Ludo - Dom 15 Mag 2005, 00:05
Oggetto:

Ma sulle aftermarket il catalizzatore non gradisce...
ak - Dom 15 Mag 2005, 12:02
Oggetto:

...il mio se ne frega (l'ho convinto io Pernacchia ).
Ospite - Mar 17 Mag 2005, 05:28
Oggetto:

Ludo ha scritto:
eco72, i led che indicano il livello del gas è normale che si accendano insieme al motore, ma quelli che indicano se sei a gas o a benzina devono accendersi col quadro...torna? Se no, torna Risata dall'installatore!

Sul mio commutatore i LED non si accendono in momenti separati. Quelli che indicano la carica (4+1 rosso) e i 2 di commutanzione (giallo e verde) sembrano accesi tutti dalla stessa "fonte" e soprattutto solo a motore acceso (dopo circa 1 secondo dall'accensione). Comunque stamattina la porto a vedere!
Ludo - Mar 17 Mag 2005, 17:27
Oggetto:

L'installatore ha sicuramente sbagliato, il commutatore dev'essere sotto contatto del quadro, non sotto accensione del motore: come fai a sapere con che carburante accendi e a commutare prima di mettere in moto, eventualmente?
Ospite - Mar 17 Mag 2005, 21:24
Oggetto:

Sagge parole Ludo, ma al tempo mi aveva detto che "con il mio motore e' cosi'"... sigh Molto triste. Comunque oggi non sono andato perche' non c'era. La prossima volta faro' le mie rimostranze sostenuto dai vostri preziosi consigli Sorriso
Ludo - Mar 17 Mag 2005, 21:28
Oggetto:

eco72 ha scritto:
Sagge parole Ludo, ma al tempo mi aveva detto che "con il mio motore e' cosi'"... sigh Molto triste.

Ah! Sarebbe interessante capire perchè, avrai pure delle utenze elettriche che si attivano quando dai contatto al quadro, senza avviare il motore!
Ospite - Mar 17 Mag 2005, 21:51
Oggetto:

Ludo ha scritto:
avrai pure delle utenze elettriche
Dubbio
Che intendi?
Comunque ho appena riletto il manuale Omegas e c'e' scritto che si puo' avviare direttamente a gas:

- accendere il quadro
- tenere premuto il pulsante commutatore per 5 secondi senza avviare
- il led verde rimane acceso costantemente (quindi prima lampeggiava!)
- effettuare l'avviamento senza spegnere il quadro
Ludo - Mar 17 Mag 2005, 22:03
Oggetto:

eco72 ha scritto:

Che intendi?

Non so, le luci, l'autoradio... Sorriso
Potrebbe essere, ipotizzo, che la centralina gas, all'attacco del commutatore, debba eseguire delle operazioni di controllo che sul tuo motore non possono essere compiute se non all'accensione del motore.

Citazione:

Comunque ho appena riletto il manuale Omegas e c'e' scritto che si puo' avviare direttamente a gas:

Magari non è l'ultima versione, comunque io penso che la differenza sia solo nelle istruzioni Sorriso
ak - Mer 18 Mag 2005, 08:04
Oggetto:

Ludo ha scritto:

Non so, le luci, l'autoradio... Sorriso
Potrebbe essere, ipotizzo, che la centralina gas, all'attacco del commutatore, debba eseguire delle operazioni di controllo che sul tuo motore non possono essere compiute se non all'accensione del motore.


Molto anomalo. Di solito la rpima cosa che si stabilizza prima di procedere a fare partire una apparecchiatura elettronica è proprio la tensione di alimentazione.

Con l'alimentazione allacciata all'accensione invece ti trovi ad avere l'accensione dell'elettronica in contemporanea con lo scoccare delle scintille delle candele, momento in cui la alimentazione può essere "sporcata" dai picchi di assorbimento della parte di potenza che le comanda, cosa potenzialmente fonte di malfunzionamenti e, come detto sopra da evitare.
Ludo - Mer 18 Mag 2005, 11:52
Oggetto:

Grazie per aver esposto in termini tecnici e comprensibili le mie perplessità Sorriso La mia ipotesi di ieri era effettivamente una boiata: è impossibile che la centralina motore non si "accenda" col quadro, se non altro perchè deve stabilizzarsi la tensione ed essere eseguito il "check-up" prima dell'accensione...a questo punto sono sempre più curioso di sapere le ragioni della scelta dell'installatore di eco72!
Ospite - Mer 3 Ago 2005, 07:49
Oggetto:

la mia auto, parte a metano senza grossi problemi.
Accendo il quadro, il led giallo del metano lampeggia, il led rosso della benza no, rimane acceso. A questo punto se tengo premuto il pulsantino di commutazione per qualche secondo il led rosso della benza si spegne e rimane acceso quello giallo del metano. A quel punto avvio il motore che anche a freddo nel giro di qualche secondo parte, un po' borbottando, ma parte. L'ho scoperto che poteva partire a metano direttamente quando dopo qualche anno avevo fritto la pompa della benzina e mi ero fatto trainare fino dal meccanico. Se sapevo che poteva partire direttamente a metano, l'avrei fatto volentieri.

Ciao
Ospite - Ven 23 Set 2005, 18:02
Oggetto:

Parlo per l'Omegas,
Si può partire senz'altro a metano, sia come emergenza in caso di rotture di pompa, iniettori ecc, o anche come partenza vera e propria impostata dall'installatore.
L'unico problema sta nella regolazione della carburazione che deve non essere precisa, ma precisissima.
Mi spiego megllio; all'avvio un'auto ad iniezione, attua delle strategie di starter, di parziale ingrassamente delle iniettate, di extrainiettate che servono ad a garantire una carburazione ricca almeno per qualche minuto.
Gli impianti sequanziali, copiando i tempi iniezione benzina, non sempre riescono a gestire certe strategie dell'iniezione benzina, quindi un'auto che parte a metano da fredda, deve essere stata regolata (almeno sulla mappatura del minimo) compatibilmente con le strategie della benzina.
Questi tipi di carburazioni non sono facili da fare, prendono molto tempo, e sopratutto, non tutte le centraline sono compatibili; classico esempio le centraline marelli montate sulle stilo 1600 !!!!!
Spero di essere stato il più chiaro possibile.
Ho diversi clienti, a cui ho impostato le partenze a metano e non si lamentano.
mansel - Ven 23 Set 2005, 18:13
Oggetto:

Carniellito ha scritto:

Ho diversi clienti, a cui ho impostato le partenze a metano e non si lamentano.


scusa la domanda, ma se si dimenticano di andare a benzina che fine fanno i loro iniettori?consigli a loro qualche precauzione,diciamo un chilometraggio minimo al mese da fare a benzina,o altro?
Ospite - Ven 23 Set 2005, 18:21
Oggetto:

Bè per forza a tutti quelli che ho impostato la partenza a gas, (pochi), consiglio sempre di fare alcuni km a benzina, metto anche un adesivo sul vano motore che descrive il fatto di non correre mai senza benzina ed ogni tanto percorrere alcuni km con questo carburante.
Ludo - Ven 23 Set 2005, 18:58
Oggetto:

Carniellito ha scritto:
Mi spiego megllio; all'avvio un'auto ad iniezione, attua delle strategie di starter, di parziale ingrassamente delle iniettate, di extrainiettate che servono ad a garantire una carburazione ricca almeno per qualche minuto.
Gli impianti sequanziali, copiando i tempi iniezione benzina, non sempre riescono a gestire certe strategie dell'iniezione benzina, quindi un'auto che parte a metano da fredda, deve essere stata regolata (almeno sulla mappatura del minimo) compatibilmente con le strategie della benzina.
Questi tipi di carburazioni non sono facili da fare,

Ricordavo bene, dunque.
IMHO nel 90% dei casi questi "virtuosismi" pregiudicano la durata del catalizzatore, proprio per la difficoltà a controllare i parametri a freddo.
Ospite - Sab 24 Set 2005, 10:53
Oggetto:

Carniellito ha scritto:
Parlo per l'Omegas,
Si può partire senz'altro a metano, sia come emergenza in caso di rotture di pompa, iniettori ecc, o anche come partenza vera e propria impostata dall'installatore.
L'unico problema sta nella regolazione della carburazione che deve non essere precisa, ma precisissima.
Mi spiego megllio; all'avvio un'auto ad iniezione, attua delle strategie di starter, di parziale ingrassamente delle iniettate, di extrainiettate che servono ad a garantire una carburazione ricca almeno per qualche minuto.
Gli impianti sequanziali, copiando i tempi iniezione benzina, non sempre riescono a gestire certe strategie dell'iniezione benzina, quindi un'auto che parte a metano da fredda, deve essere stata regolata (almeno sulla mappatura del minimo) compatibilmente con le strategie della benzina.
Questi tipi di carburazioni non sono facili da fare, prendono molto tempo, e sopratutto, non tutte le centraline sono compatibili; classico esempio le centraline marelli montate sulle stilo 1600 !!!!!
Spero di essere stato il più chiaro possibile.
Ho diversi clienti, a cui ho impostato le partenze a metano e non si lamentano.


Io sono uno di quelli con l'omegas che parte a metano (anche se non sono tuo cliente) Ghigno e devo dire che e' fantastico.

Tenendo presente che a freddo bisogna comunque partire a benzina e tenerla per un minuto e mezzo, quando si e' a caldo la funzione va alla perfezione, e il risparmio di benzina e' notevolissimo, tanto che col mio 2.0 faccio appena 5€ (4l), o meno, al mese.

ciao
Ospite - Gio 24 Nov 2005, 10:15
Oggetto:

Ludo ha scritto:
eco72, i led che indicano il livello del gas è normale che si accendano insieme al motore, ma quelli che indicano se sei a gas o a benzina devono accendersi col quadro...torna? Se no, torna Risata dall'installatore!


Non è detto, il segnale dei 12V sotto chiave l'Omegas lo preleva dal positivo degli iniettori benzina attraverso il cablaggio stacca iniettori.
Nella maggior parte delle auto gli iniettori benzina si alimentano all'accensione del quadro, ma in certe altri modelli, gli iniettori si avviano solo durante l'accensione dell'auto.
In questi casi bisogna estrarre il filo dei 12V sotto chiave dal cablaggio e portarlo separatamente in una posizione di alimentazione con l'inserimento della chiave.
Questo procedimente però non è obbligatorio, solo che se non lo si fa, non si ha la possibilità di far partire l'auto anche a gas.
Ciao
Luca
duna - Mer 1 Feb 2006, 00:28
Oggetto:

Eco72 ha scritto:
velox ha scritto:
un'altra cosa volevo sapere se sempre con questo landi se si puo' in qualche modo far partire l'auto direttamente a metano senza avere grossi problemi magari tenendo x un po' su il minimo.

Il mio installatore dice di no, ma qualcuno lo fa, quindi si puo` Sorriso
Comunque non credo che ci riusciresti a motore freddo e temperatura esterna bassa.

Eco72 ha ragione, potere si puo' ma non te lo fanno perche' temono di rovinare la testata del motore lasciandoti partire sempre a metano. I metani dei distributori attuali sono molto piu' puri di un tempo (con meno olio sottratto al compressore del distributore, che un tempo sporcava il riduttore) e i motori moderni in leghe leggere piu' delicati di sedi valvole (ma a benzina possono fare chilometraggi molto grandi senza problemi, sono piu' ottimizzati) per cui grazie ai sequenziali si evitano tutti i problemi con la partenza a benzina. Forzare la partenza a metano perdendo tutte le sofisticate strategie di iniezione a freddo stabilite dalla Casa costruttrice dell'auto e' un po' un controsenso.
Ospite - Mer 1 Feb 2006, 01:37
Oggetto:

duna ha scritto:
Eco72 ha ragione, potere si puo' ma non te lo fanno perche' temono di rovinare la testata del motore lasciandoti partire sempre a metano. I metani dei distributori attuali sono molto piu' puri di un tempo (con meno olio sottratto al compressore del distributore, che un tempo sporcava il riduttore) e i motori moderni in leghe leggere piu' delicati di sedi valvole (ma a benzina possono fare chilometraggi molto grandi senza problemi, sono piu' ottimizzati) per cui grazie ai sequenziali si evitano tutti i problemi con la partenza a benzina. Forzare la partenza a metano perdendo tutte le sofisticate strategie di iniezione a freddo stabilite dalla Casa costruttrice dell'auto e' un po' un controsenso.


Piu' che altro e' un controsenso andare a metano e pagare per la benzina...

Coll'omegas e' possibile impostare direttamente la partenza a gas dal software, quindi quell'installatore ha semplicemente mentito.

Quando il motore e' freddo bisogna partire a benzina, ma quando e' caldo si puo' partire a gas tranqulillamente. Lo faccio io e molti altri e non c'e' nessun problema. D'altronde che problemi ci dobrebbero essere?
duna - Mer 1 Feb 2006, 02:05
Oggetto:

mystr ha scritto:


Piu' che altro e' un controsenso andare a metano e pagare per la benzina...


qui hai un punto a tuo favore, e' brutto pagare ANCHE la benzina, non credere sia tutto risparmio pero', es. io sospetto fortemente che gran parte della grande differenza tra i consumi delle Punto NP e (piu' bassi) delle loro sorelle trasformate aftermarket stia proprio nell'alto consumo del motore nei primissimi istanti di funzionamento (le Punto NP commutano a metano in pochissimi secondi).

Citazione:

Coll'omegas e' possibile impostare direttamente la partenza a gas dal software, quindi quell'installatore ha semplicemente mentito.

Quando il motore e' freddo bisogna partire a benzina, ma quando e' caldo si puo' partire a gas tranqulillamente. Lo faccio io e molti altri e non c'e' nessun problema. D'altronde che problemi ci dobrebbero essere?

A caldo commuta dopo pochi secondi, si puo' certo (con la manovrina speciale in partenza, o con modifica del settaggio nel firmware) partire direttamente a metano, non credo cambi sostanzialmente i termini del problema. La grossa differenza e' a freddo. La Ka commuta ora che fa freddo dopo 1500 metri e mi piacerebbe ridurre questo valore, temo pero' che sia poco prudente. L'impianto sequenziale di tutti i produttori segue questa logica, certo cambiare questo comportamento e' possibile, ma tieni presente che la strategia e' adottata da tutti i costruttori, credo che sia stata una conquista la centralina sequenziale (una decina di anni fa quando ne presento' una la Vialle sembrava una cosa lunare) e se ci fanno fare un po' di strada a benzina una ragione deve esserci, e credo stia nel loro timore di vedersi citare per danni dai clienti.
Per cui puo' essere che l'installatore non abbia mentito, ma che abbia rifiutato a causa di direttive e diffide della Casa costruttrice dell'impianto. Io d'inverno ci rimetto circa 15-20 euro di benzina al mese, d'estate molto meno, con questa benzina ci si fa anche della strada, non mi pare un gran problema, saranno meno di 100 euro in un anno. Commutando immediatamente a freddo direi che se ne potranno risparmiare una trentina, vale la pena? Tu (che se ricordo bene sei un buon tuner e hai l'oliatore automatico dei collettori) quanto spendi di benzina in un mese/un anno? Si puo' vedere di paragonare i valori con qualche vettura di pari cilindrata.
Ludo - Dom 26 Feb 2006, 21:13
Oggetto:

duna ha scritto:
Eco72 ha scritto:
velox ha scritto:
un'altra cosa volevo sapere se sempre con questo landi se si puo' in qualche modo far partire l'auto direttamente a metano senza avere grossi problemi magari tenendo x un po' su il minimo.

Il mio installatore dice di no, ma qualcuno lo fa, quindi si puo` Sorriso
Comunque non credo che ci riusciresti a motore freddo e temperatura esterna bassa.

Eco72 ha ragione, potere si puo' ma non te lo fanno perche' temono di rovinare la testata del motore lasciandoti partire sempre a metano.

Ribadisco, invitando a consultare i post all'iniizo di questa pagina e alla fine della precedente, che avviare direttamente a gas a freddo è sconsigliabile perchè:
a) riduce la vita del catalizzatore
b) espone a problemi di carburazione, minimo irregolare ecc. fintanto che le strategie d'iniezione benzina non passano in "modalità normale"
c) aumenta i rischi derivanti da insufficiente utilizzo della benzina Sorriso

Partire a gas a caldo è semplicemente inutile.
Ospite - Ven 24 Mar 2006, 18:13
Oggetto:

ciao a tutti io ho un impianto sequenziale omwl dream XXI e spendo circa 10 15 euro al mese di benzian o anche piu'...be' mi sono rotto!!!! perche' a caldo non c'e' bisogno di partire a benzina e francamente vivendo in citta' se esci e fai gia' 5 o 6 soste e partenze la benza la consumi, vorrei sapere se qulcuno sa' se c'e' una procedura per partire direttamente a gas con questo impianto, ho scritto alla omwl ma si sono tenuti ben lontani dal rispondermi grazie.
Ospite - Lun 6 Nov 2006, 21:56
Oggetto:

Salve a tutti ,
approfitto del topic aperto, per chiedervi una cosa riguardo la mia golf IV 1.6 del '99 con impianto landi omegas montato quest'anno:
con il freddo il cambio a metano è molto lento, volevo sapere se si può e se non danneggia il moore fare la partenza direttamente a metano.
Grazie 1000

Ale
jonniv - Lun 6 Nov 2006, 22:31
Oggetto:

alak86 ha scritto:
Salve a tutti ,
approfitto del topic aperto, per chiedervi una cosa riguardo la mia golf IV 1.6 del '99 con impianto landi omegas montato quest'anno:
con il freddo il cambio a metano è molto lento, volevo sapere se si può e se non danneggia il moore fare la partenza direttamente a metano.
Grazie 1000

Ale


Mi sa proprio che devi aspettare la temperatura "adeguata".
La cosa migliore è rivolgerti al tuo installatore. Egli potrà eventualmente ridurre un po' la temperatura di scambio Benza-Metano e/o potrà far si che il polmone si scaldi più velocemente possibile.
Ospite - Lun 6 Nov 2006, 23:28
Oggetto:

alak86 ha scritto:
Salve a tutti ,
approfitto del topic aperto, per chiedervi una cosa riguardo la mia golf IV 1.6 del '99 con impianto landi omegas montato quest'anno:
con il freddo il cambio a metano è molto lento, volevo sapere se si può e se non danneggia il moore fare la partenza direttamente a metano.

Innanzitutto benvenuto Sorriso
Quanto e' lento questo passaggio? Se i primi Km che percorri non impegnano il motore, la temperatuta impiega piu' tempo a raggiungere la soglia di commutazione.
Con il tuo stesso impianto io ho il problema inverso, tanto che dovro' portare la macchina dall'impiantista per farla tarare meglio, pena svariati spegnimenti mattutini nei primi Km percorsi Perplesso
Temo che l'accensione direttamente a metano sarebbe un vero disastro... (ah, io ho anche messo le candele all'iridio!)
Ospite - Mer 8 Nov 2006, 22:44
Oggetto:

Ora al mattino con 4-5°C percorro 5km circa, immagino quando ci sarà la temperatura sottozero!
Chiederò sicuramente all'impiantista e vi farò sapere, comunque un mio amico che ha un impianto aspirato ha detto che anche con il freddo parte automaticamente sempre alla prima accelerata ( ovvero soprea un tot di giri)
Sarebbe l'ideale anche per me!
Grazie per i suggerimenti sempre utili!
Ale
duna - Gio 9 Nov 2006, 02:04
Oggetto:

alak86 ha scritto:
Ora al mattino con 4-5°C percorro 5km circa, immagino quando ci sarà la temperatura sottozero!
Chiederò sicuramente all'impiantista e vi farò sapere, comunque un mio amico che ha un impianto aspirato ha detto che anche con il freddo parte automaticamente sempre alla prima accelerata ( ovvero soprea un tot di giri)
Sarebbe l'ideale anche per me!
Grazie per i suggerimenti sempre utili!
Ale


5 Km ... Sono effettivamente un pelo tanti, potresti chiedere all'installatore a che temperatura ha settato la commutazione. Con alcune auto si puo' abbassare fino a soli 35° C senza grossi problemi IMMEDIATI. Se l'ha settata sopra i 40 potresti, a tuo rischio, chiedere che te l'abbassi. Chiaro che se dopo 'deperiscono' iniettori o pompa benzina o altro non ti puoi lamentare Occhiolino perche' magari va benissimo (del resto gli aspirati commutano con il regime, dopo pochi metri) ma magari tra qualche mese/anno avrai dei problemi, dipende da quanto calchi con la modifica.

Il sequenziale commuta in base alla temperatura non in base al regime, e questa e' un'evoluzione, chiaro si spreca un po' di benzina (ma comunque ne devi adoperare un poca, pena appunto possibili danni all'impianti di alimentazione a benzina) ma ci si assicura per quanto possibile il regolare funzionamento di tutte le componenti.
Mio padre, a lungo GPLista, per lunghi anni praticamente non uso' benzina, col risultato di danneggiare (leggermente) una Fiat 124 e poi una Alfetta 1.6 . All'epoca si risolveva con una pulita ai carburatori e la sostituzione di qualche tubo, ma un tubo benzina della 124 un brutto giorno dopo una lunga coda si surriscaldo' ed esplose innaffiando di benzina il motore e non voglio neanche pensare a cio' che sarebbe successo se l'auto fosse stata ad iniezione (che pero' hanno tubi piu' resistenti, mi consta), con relativa pompa ad alta portata.
Ospite - Ven 8 Dic 2006, 22:08
Oggetto:

Ho fatto semplicemente diminuire di 50 secondi il timer del passaggio automatico a metano, e ora finalmente cambia in modo veloce ( dopo circa 1 km). Spero possa essere utile a chi ha il mio stesso problema...
junp1975 - Ven 8 Dic 2006, 23:36
Oggetto:

Carniellito ha scritto:
Parlo per l'Omegas,
Si può partire senz'altro a metano, sia come emergenza in caso di rotture di pompa, iniettori ecc, o anche come partenza vera e propria impostata dall'installatore.
L'unico problema sta nella regolazione della carburazione che deve non essere precisa, ma precisissima.


allora sono sempre + convinto che la taratura del mio impianto non è precisissima, ma preciserrima! da non credere, l'altro giorno provai a farla partire a metano dopo una NOTTE di sosta (comunque la metto sempre in garage) e...vrooom, partita a PRIMO colpo! certo, fredda era un pò instabile, ma un colpetto di acceleratore e si è stabilizzata! quando la riaccendo + volte durante la giornata la faccio sempre partire a metano, e la differenza con la partenza a benza è inavvertibile, se non per il portafogli!
per questo penso di togliere la partenza a benzina e di impostarla manualmente solo al primo avvio della giornata o dopo una lunga sosta al freddo.
kanzler68 - Sab 9 Dic 2006, 11:19
Oggetto:

junp1975 ha scritto:

allora sono sempre + convinto che la taratura del mio impianto non è precisissima, ma preciserrima! da non credere, l'altro giorno provai a farla partire a metano dopo una NOTTE di sosta (comunque la metto sempre in garage) e...vrooom, partita a PRIMO colpo! certo, fredda era un pò instabile, ma un colpetto di acceleratore e si è stabilizzata! quando la riaccendo + volte durante la giornata la faccio sempre partire a metano, e la differenza con la partenza a benza è inavvertibile, se non per il portafogli!
per questo penso di togliere la partenza a benzina e di impostarla manualmente solo al primo avvio della giornata o dopo una lunga sosta al freddo.


Ciao, posso dirti la mia esperienza: ho un impianto aspirato, quindi commuta da solo dopo i 2000 rpm, però evito in ogni caso di accendere l'auto a gas (se non per emergenze come giustamente hai detto tu) e cerco sempre di percorrere un po' di strada senza che commuti a metano. Faccio circa 6-8 avviamenti al giorno, diciamo che l'auto gira a benza mediamente 2 minuti prima di commutare, e come consumo di benzina sto sui 10 euro al mese Sbalordito . Sinceramente mi sembrano pochi lo stesso, quindi ogni tanto passo a benza e percorro qualche decina di km, tanto cosa mi cambiano 10 euro di benzina in un mese quando ne percorro oltre 3000 a metano? Ghigno Pollice su

Quindi se vuoi il mio personale consiglio: accendila sempre a benza, da calda o da fredda... Pollice su
Ospite - Sab 9 Dic 2006, 13:16
Oggetto:

Scusate l'intromissione. Io ho un impianto Landi aspirato del 2000, montato su un G 200 iniezione non catalitico. Il motore è il 1.997 della 200E,della 190E ecc... Vi chiedevo nell'eventualità si rompa la pompa della benzina ecc... qual'è la procedura di avviamento di emergenza a gas. Perchè dai post che ho letto parlate di un pulsantino che sul mio commutatore non c'è. C'è solo l'interruttore per passare da gas a benzina e viceversa. Il Commutatore è identico a quello della Punto natural power... Non credo sia possibile passare a gas... Triste
Mi sapete dare qualche dritta? Pollice su
fisico73 - Sab 9 Dic 2006, 13:27
Oggetto:

gianmarco ha scritto:
Scusate l'intromissione. Io ho un impianto Landi aspirato del 2000, [...]


La procedura per quel tipo di impiato (che è uguale al mio) è la seguente...

Macchina SPENTA (chiave disinserita) e commutatore su gas
Accendere il quadro e lasciarlo acceso fino a fine procedura
Sul commutatore dovrebbe lampeggiarti la spia della benzina
gira il commutatore su benzina
rigira il commutatore su GAS
La spia della benzina dovrebbe spegnersi
Avvia la macchina (che dovrebbe partire a metano)

Ciao
Ospite - Sab 9 Dic 2006, 16:29
Oggetto:

All'inizio andava bene,poi ho chiesto al mio installatore,se poteva far intervenire prima il metano,anche perche' dall'accensione,facevo quasi 2km a benza,cosi' ha fatto le sue modifiche,diminuendo il valore tempo e il valore temperatura,non scherzo dopo 200mt passava a metano,ma forse perche' l'auto era troppo fredda si affogava costringendomi a fermarmi,cosi' fino a quando non si scaldava un po',poi una bellezza.
Con l'installatore stiamo cercando di metterla appunto,e' migliorata di molto,ma ancora ogni tanto mi si spegne tirando la frizione ad un incrocio,e tende a singhiozzare ripartendo,questo me lo fa da fredda.
Parte a benzina e passa a metano in base ai valori impostati con il computer...ma prima di trovare un settaggio adeguato,ho paura di dovermi recare dal mio installatore ancora un sacco di volte.Qualcuno ha i settaggi....quasi perfetti per quest'auto?
Il compromesso per una buona guidabilità è farla andare piu' tempo a benza per farla scaldare meglio,poi passare a metano?
A parte la partenza il resto è uno spettacolo!!! Ghigno Ghigno Ghigno

Grazie a tutti!!!
fisico73 - Sab 9 Dic 2006, 17:33
Oggetto:

kanzler68, junp1975


vi riporto la mia personalissima esperienza sulle partenze a metano...
Prima dell'audi avevo una prisma 1.3 del 1989 con impianto a metano ovviamente aspirato. La macchina non aveva l'iniezione neppure a benzima ma montava un carburatore doppio corpo. La tecnologia di tale impianto imponeva "un passo in più" per la commutazione tra i due carburanti, nulla di drammatico ma a confronto dei nuovi sequenziali vi è un abisso Risata. Comunque a parte le note folkloristiche Sorriso, IO su quella macchina non sono mai partito a benzina anche se vivevo già a Trento!!! La macchina l'ho presa, da studente squattrinato Risata, quando aveva 171.000 Km e l'ho buttata circa due anni dopo (perfettamente funzionante Risata) quando ne aveva 230.000 circa... Sorriso
Se fate una ricerca nel forum vedrete che sull'audi che ho tuttu'ora, pur partendo sempre a benzina (e commutandola ASAP a metano) sono stato costretto a cambiare la pompa della broda (circa 100€) perchè si era inchiodata. Inoltre ho dovuto cambiare anche le parti in gomma del circuito di alimentazione a benzina (pochi €) e visto che c'ero anche il filtro benzina (anche li pochi €). Ora la macchina ha 190.000 Km e, anche se non ho cambiato le mie abitudini, fino ad ora non si sono ripresentati inconvenienti simili (sgratt sgratt). Penso quindi che più che alla presenza dell'impianto a metano l'usura della pompa a benzina e delle parti in gomma sia stata dovuta all'età e al discontinuo utilizzo (in poco più di 7 anni solo 54.500Km) della vettura.
Tenete presente che negli impianti la pompa benzina "gira sempre" anche quando si va a metano RisataRisataRisata. AL LIMITE, IMHO, conviene girarla a benzina quando si ha ancora una certa riserva di metano in modo da verificare, di tanto in tanto, l'effettivo funzionamento della pompa per non rimanere inchiodati come cozze in mezzo alla strada quando si esaurisce il carburante azzurro OcchiolinoRisataSorriso
Infine tra partenze e "test" per il funzionamento a benzina io spendo circa 70€/anno.
Ospite - Dom 10 Dic 2006, 19:54
Oggetto:

fisico73 ha scritto:
gianmarco ha scritto:
Scusate l'intromissione. Io ho un impianto Landi aspirato del 2000, [...]


La procedura per quel tipo di impiato (che è uguale al mio) è la seguente...

Macchina SPENTA (chiave disinserita) e commutatore su gas
Accendere il quadro e lasciarlo acceso fino a fine procedura
Sul commutatore dovrebbe lampeggiarti la spia della benzina
gira il commutatore su benzina
rigira il commutatore su GAS
La spia della benzina dovrebbe spegnersi
Avvia la macchina (che dovrebbe partire a metano)

Ciao


Si, ho provato e credo parta a metano. Però al momento di avviare la macchina sono accese entrambe le spie, gas e benzina. Appena gira il motorino di avviamento si spegne la spia benzina. Questa procedura è da utilizzare solo come emegenza o quando la macchina è calda si può partire così senza danneggiare l'impianto? Ultima cosa. Con questa procedura non entra nemmeno un goccio di benzina?
Ospite - Dom 10 Dic 2006, 20:23
Oggetto:

Ricordo che sull'auto precedente(200E W124) avevo un impianto che prevedeva la procedura di cui trattasi ,solo ed esclusivamente in caso di emergenza.
Teoricamente la benzina dovrebbe rimanere dove è.
Ciao Andrea.
P.S.
Forse ,sarebbe il caso di prendere in considerazione l'ipotesi di sostituire la pompa della benzina se questa è guasta ( dovresti sentire un sibilo sordo sempre più forte con l'aumentare del danno).Ho effettuato recentemente la sostituzione sulla mia auto ( 200E-16 sempre W124): costo Euro 279,00 compreso filtro benzina e mano d'opera.
Ospite - Dom 10 Dic 2006, 20:55
Oggetto:

No, la mia pompa della benzina è praticamente nuova perchè il mio G ha fatto circa 50.000 Km prima di essere metanizzato. Credo comunque che a motore caldo si possa partire a gas senza causare danni, anche perchè ho provato e parte istantaneamente. Non vorrei appunto problemi all'impianto... Occhiolino

P.S.
Guarda che sia il G che la W 124 hanno 2 pompe della benzina in linea... Tu ne hai cambiata 1 sola? Perplesso
Ospite - Dom 10 Dic 2006, 21:05
Oggetto:

Mi risulta 1 sola pompa della benzina; la mia attuale auto è del 93.... la 1998 cmc. motore 16 valvole ,"altra" macchina rispetto alla 8 valvole precedente, alla quale probabilmente fai riferimento.Ed in ogni caso anche la mia aveva fatto solo 70.000 Km.
Ciao Andrea.
P.S. Forse è il caso di spostarci sulla sezione del Forum dedicata alle MB.
Ospite - Lun 11 Dic 2006, 11:07
Oggetto:

Ok, ma qualcuno sa se l'impianto si rovina partendo direttamente a gas?
Grazie
duna - Lun 11 Dic 2006, 11:32
Oggetto:

gianmarco ha scritto:
Ok, ma qualcuno sa se l'impianto si rovina partendo direttamente a gas?
Grazie


l'avviamento diretto a gas problemi immediati all'impianto non ne provoca, ma non e' cosa da usare perche' l'auto parte a benzina per una serie di motivi, non ultimo la conservazione dell'impianto di alimentazione a benzina. Pertanto se l'impianto non soffre, non e' detto si possa dire lo stesso per le sedi valvole e l'impianto (pompa, iniettori) a benzina.
Ospite - Lun 11 Dic 2006, 23:43
Oggetto:

Ok. Io ho le sedi valvole rinforzate e la guarnizione della testa rinforzata cambiate al momento dell'installazione dell'impianto. Il motore è uno dei più affidabili mai visti. Non credo proprio ci siano problemi di quel tipo. Piuttosto sono d'accordo per quello che riguarda iniettori e pompa benzina. La cosa interessante è che a metano va molto meglio Figo! Mi spiego: si accende meglio, tiene meglio il minimo, insomma va meglio. Se parto a benzina per diversi KM rimane accelerato da solo anche quando passa a metano e la cosa mi fa infuriare... Arrabbiato Partendo a metano: partenza immediata, evito di mettere 20 euro ogni 2-3 mesi ma soprattutto il funzionamento è impeccabile Pollice su
duna - Mar 12 Dic 2006, 00:15
Oggetto:

gianmarco ha scritto:
Ok. Io ho le sedi valvole rinforzate e la guarnizione della testa rinforzata cambiate al momento dell'installazione dell'impianto. Il motore è uno dei più affidabili mai visti. Non credo proprio ci siano problemi di quel tipo. Piuttosto sono d'accordo per quello che riguarda iniettori e pompa benzina. La cosa interessante è che a metano va molto meglio Figo! Mi spiego: si accende meglio, tiene meglio il minimo, insomma va meglio. Se parto a benzina per diversi KM rimane accelerato da solo anche quando passa a metano e la cosa mi fa infuriare... Arrabbiato Partendo a metano: partenza immediata, evito di mettere 20 euro ogni 2-3 mesi ma soprattutto il funzionamento è impeccabile Pollice su


hai toccato un buon punto ma credo non siano quei 100 euro all'anno di benzina a cambiarti la vita, specie se ti evitano di rifare le sedi valvole (costosetto) e cambiare prima o poi la pompa della benzina (altro lavoruccio non proprio gratuito). Anche se dell'impianto a benza non t'importa sappi che potresti averne bisogno al momento meno atteso... A me e' capitato domenica notte, dopo 550 km felicemente a metano (rifornito ad Assago a meta' strada) senza metano nell'area, un'imprevista cena con amici, una deviazione, ed eccomi fuori programma senza metano, di notte e in riserva di benzina. Ho avuto un lievissimo seghettamento in accelerazione e per un momento ho avuto la strizza di aver terminato anche la benzina. Rifornire di li' a poco e' stato un sollievo.
Del resto la benzina che la vettura si beve, la usi, mica la butti via. Ci fai della strada. Se vuoi evitare, allora puoi farti programmare l'impianto per partire sempre a metano commutando solo manualmente, ma io te lo sconsiglio davvero, ed anche il tuo installatore lo fara' . In ogni modo l'auto e' tua...
Ospite - Mar 12 Dic 2006, 00:50
Oggetto:

ma se invece di partire sempre a benzina ci parto solo una volta alla settimana? Mi hanno detto che le sedi valvole modificate che mi hanno montato sono a prova di bomba... Altra cosa: mi capita ogni 5-6 di mesi di fare qualche centinaio di KM a benzina all'estero. Io credo che basti quello...
kanzler68 - Mar 12 Dic 2006, 07:58
Oggetto:

fisico73 ha scritto:
kanzler68, junp1975


vi riporto la mia personalissima esperienza sulle partenze a metano...
Prima dell'audi avevo una prisma 1.3 del 1989 con impianto a metano ovviamente aspirato. La macchina non aveva l'iniezione neppure a benzima ma montava un carburatore doppio corpo. La tecnologia di tale impianto imponeva "un passo in più" per la commutazione tra i due carburanti, nulla di drammatico ma a confronto dei nuovi sequenziali vi è un abisso Risata. Comunque a parte le note folkloristiche Sorriso, IO su quella macchina non sono mai partito a benzina anche se vivevo già a Trento!!! La macchina l'ho presa, da studente squattrinato Risata, quando aveva 171.000 Km e l'ho buttata circa due anni dopo (perfettamente funzionante Risata) quando ne aveva 230.000 circa... Sorriso
Se fate una ricerca nel forum vedrete che sull'audi che ho tuttu'ora, pur partendo sempre a benzina (e commutandola ASAP a metano) sono stato costretto a cambiare la pompa della broda (circa 100€) perchè si era inchiodata. Inoltre ho dovuto cambiare anche le parti in gomma del circuito di alimentazione a benzina (pochi €) e visto che c'ero anche il filtro benzina (anche li pochi €). Ora la macchina ha 190.000 Km e, anche se non ho cambiato le mie abitudini, fino ad ora non si sono ripresentati inconvenienti simili (sgratt sgratt). Penso quindi che più che alla presenza dell'impianto a metano l'usura della pompa a benzina e delle parti in gomma sia stata dovuta all'età e al discontinuo utilizzo (in poco più di 7 anni solo 54.500Km) della vettura.


Ok! Ghigno Pollice su

fisico73 ha scritto:

Tenete presente che negli impianti la pompa benzina "gira sempre" anche quando si va a metano RisataRisataRisata. AL LIMITE, IMHO, conviene girarla a benzina quando si ha ancora una certa riserva di metano in modo da verificare, di tanto in tanto, l'effettivo funzionamento della pompa per non rimanere inchiodati come cozze in mezzo alla strada quando si esaurisce il carburante azzurro OcchiolinoRisataSorriso
Infine tra partenze e "test" per il funzionamento a benzina io spendo circa 70€/anno.


Ghigno Diciamo che la benzina la uso anch'io per fare come dici tu "i test di funzionamento".. Occhiolino E ti dico anche che piuttosto di rischiare di trovarmi in giro con la pompa benza "fritta" e di conseguenza restare senza auto qualche giorno per le riparazioni di rito...W la benza nelle accensioni Pollice su e soprattutto il suo utilizzo di tanto in tanto, specialmente nelle belle salite del Trentino Ghigno dove un po' di sprint in più rispetto al CH4 male sicuramente non fa Ghigno

Per la cronaca: durante il funzionamento a gas, la mia pompa benzina viene disalimentata mediante un relè Sbalordito Ghigno Figuraccia
Ospite - Gio 18 Gen 2007, 15:30
Oggetto:

quindi è sempre meglio partire a benzina?... perchè io settimana prossima ho la panda natural power... e non so nulla di metano. è anche la mia prima macchina...
kanzler68 - Gio 18 Gen 2007, 15:36
Oggetto:

Inno ha scritto:
quindi è sempre meglio partire a benzina?... perchè io settimana prossima ho la panda natural power... e non so nulla di metano. è anche la mia prima macchina...


Stai tranquillo, la tua Panda NP parte automaticamente a benzina e commuta a metano in automatico! Ghigno
Ciao
Ospite - Gio 18 Gen 2007, 15:52
Oggetto:

grazie... allora son più tranquillo..
metano72 - Lun 22 Gen 2007, 14:07
Oggetto:

Fra qualche settimana mi arriverà la Touran Ecofuel che parte a metano sopra i 15gradi e a benzina sotto i 15gradi e dopo ogni rifornimento, pertanto in inverno tutto ok! ma in estate ritenete sufficente una partenza a benzina ogni 300Km circa? (nel mio caso circa 20gg) Come saprete la Touran non ha pulsanti di commutazione pertanto non posso commutare manualmente, mi preoccupa in particolar modo il sistema di alimentazione a benzina.
Ospite - Mar 30 Gen 2007, 14:59
Oggetto:

kanzler68 ha scritto:
Inno ha scritto:
quindi è sempre meglio partire a benzina?... perchè io settimana prossima ho la panda natural power... e non so nulla di metano. è anche la mia prima macchina...


Stai tranquillo, la tua Panda NP parte automaticamente a benzina e commuta a metano in automatico! Ghigno
Ciao


verissimo... parte a benzina e dopo 15 secondi passa al metano...
davideb - Mer 7 Feb 2007, 18:41
Oggetto:

Scusate, mi intrometto io che sono da poco metanizzato (BMW520I E34, impianto OMEGAS sequenziale)

Mio padre ha avuto diverse auto a GPL e d'estate partiva sempre a gas. Mai avuto problemi con le valvole.
L'esperienza di Fisico73 è molto simile.
Credo anche che gli impianti di oggi non prevedono la miscela "ricca" a freddo, perché sono progettati per partire a benzina (dove la miscela "ricca" è prevista), ma quelli di una volta avevano il "cicchetto" e questo facilitava le partenze a gas, che erano utilizzatissime. E non ho mai sentito di nessuno che abbia avuto problemi con le valvole...

La mia domanda a questo punto è:
Si sa di qualcuno che ha realmente fatto fuori le valvole per non aver mai usato la benzina, oppure è una leggenda metropolitana?
Ciao[/b]
mansel - Mer 7 Feb 2007, 19:56
Oggetto:

davideb ha scritto:


La mia domanda a questo punto è:
Si sa di qualcuno che ha realmente fatto fuori le valvole per non aver mai usato la benzina, oppure è una leggenda metropolitana?
Ciao[/b]


se non usi mai benzina, e la tua macchina ha gli iniettori.....essi nel medio periodo ti abbandoneranno!
Ospite - Mer 7 Feb 2007, 20:10
Oggetto:

sbagliato thread Ghigno
duna - Mer 7 Feb 2007, 21:24
Oggetto:

davideb ha scritto:

La mia domanda a questo punto è:
Si sa di qualcuno che ha realmente fatto fuori le valvole per non aver mai usato la benzina, oppure è una leggenda metropolitana?


si, ad esempio un mio caro amico, monovolume a gpl, fece fuori le valvole, andava praticamente sempre a gas. Poi che sia stato l'eccessivo evitare la benzina... come si fare ad esserne certi? Diciamo che e' altamente verosimile. Non e' una leggenda metropolitana, assicurato.

Piuttosto, non confondere le strategie di iniezione a freddo con il cicchetto. Che magari tante volte andava, ma tante volte no (in famiglia andiamo a gas dal '71 o 72) e con auto ad elevato rapporto di compressione e motori difficili da trasformare, come il 1.6 bialbero alfa (non il 1.8 che invece era assai adatto, e nessuno mi seppe mai dire perche') se ci si ingolfava diventava una maledizione mettere in moto. Sperimentato sulla mia pelle infinite volte in inverno. Accolsi l'iniezione come una liberazione. Pensa che ancora oggi, a 20 anni di distanza, ogni volta che avvio mi riprende per un istante il ricordo dell'incubo che era mettere in moto l'Alfetta a GPL. Viva gli impianti sequenziali fasati Pollice su Pollice su Ghigno Ghigno
Speriamo che gli impianti di rifornimento invadano l'europa cosi' scaviamo via i serbatoi, diventiamo tutti monovalenti e addio benzina.
jonniv - Mer 7 Feb 2007, 21:58
Oggetto:

duna ha scritto:
............. un mio caro amico, monovolume a gpl, fece fuori le valvole, andava praticamente sempre a gas. Poi che sia stato l'eccessivo evitare la benzina... come si fare ad esserne certi? Diciamo che e' altamente verosimile. Non e' una leggenda metropolitana, assicurato.


E' anche vero che mio padre ha una Subaru GPL del '82 con la quale ha percorso almeno (acquistata usata nell'86) 260.000 km dei quali forse 1000 a benza.
"Dorme" fuori e da sempre parte al primo giro di chiave. ( non mio padre! Ghigno)

......... e dai con l'OT! Spaventato Occhiolino
metano72 - Mer 7 Feb 2007, 22:39
Oggetto:

Pertanto posso stare tranquillo se per gli 8 mesi più caldi vado sempre a metano e nei rimanenti 4 parte a benzina sotto i 15 gradi (cioè tutte le mattine) La touran non ha il pulsante di commutazione ed io che faccio 9500 Km l' anno ed abito a 30Km dal primo metanaro intenderei utilizzarla sempre a metano e rifornite quando scendo in città per non aspettare che finisca e utilizzare la macchina dai 7 ai 10 giorni sempre a benzina oppure scendere apposta a bergamo a benzina per tornare a metano Aiuto! Aiuto! Aiuto!
davideb - Mer 14 Feb 2007, 16:39
Oggetto:

Ecco invece come è il mio sistema, e come è nato:

siccome in inverno la mia auto impiegava circa 6 km per passare a metano, la cosa non mi piaceva perché ne faccio 20 per arrivare al lavoro... tra l'altro sono poco amico dei meccanismi che pensano e decidono al mio posto.

Quindi ho iniziato a partire spesso a metano (pressione di 7 secondi sul tastino) e a parte i primi 15 secondi che non potevo muovermi (il motore andava a 2, 3, 4, 5 cilindri) poi andava una bellezza anche con partenze a 5 - 10 gradi.

Poi ho tentato una mossa: ho scollegato la sonda di temperatura e ora la macchina in qualsiasi condizione patre a benzina e vi rimane per 15 secondi, poi passa a gas. Ma è troppo presto, e se fredda mi si ferma o si mette ancora a andare con qualche cilindro in meno.

Ora la mia modalità è questa: tengo la sonda scollegata, a freddo commuto a benzina (con una breve pressione del pulsante inibisco la commutazione automatica a gas), poi dopo 2 o 3 km passo manualmente a gas. A caldo invece parto senza toccare nulla e il gas entra da solo dopo 15 s.

Se tutto quello che ho letto è vero, questo sistema non dovrebbe danneggiare il motore... qualcuno mi può confortare?
davideb - Mer 14 Feb 2007, 16:42
Oggetto:

Vi spiego invece il mio sistema e come è nato.

In inverno la mia auto impiegava circa 6 km per passare a metano, la cosa non mi piaceva perché ne faccio 20 per arrivare al lavoro... tra l'altro sono poco amico dei meccanismi che pensano e decidono al mio posto.

Quindi ho iniziato a partire spesso a metano (pressione di 7 secondi sul tastino) e a parte i primi 15 secondi che non potevo muovermi (il motore andava a 2, 3, 4, 5 cilindri) poi andava una bellezza anche con partenze a 5 - 10 gradi.
Poi ho tentato una mossa: ho scollegato la sonda di temperatura: ora la macchina in qualsiasi condizione rimane a benzina per 15 secondi, poi passa a gas. Ma è troppo presto, e se fredda mi si ferma o si mette ancora a andare con qualche cilindro in meno.

La mia modalità definitiva è questa: con la sonda scollegata, a freddo commuto a benzina prima dell'avviamento (con una pressione del pulsante inibisco la commutazione automatica a gas), poi dopo 2 o 3 km passo manualmente a gas. A caldo invece parto senza toccare nulla e il gas entra da solo dopo 15 s.

Se tutto quello che ho letto è vero, questo sistema non dovrebbe danneggiare il motore... qualcuno mi può confortare?
Ospite - Mer 14 Feb 2007, 17:10
Oggetto:

Per quanto riguarda la possibilità di fare danni al motore con la partenza a metano, il problema è legato al fatto di non utilizzare per lungo tempo gli iniettori benzina con il relativo invecchiamento della benzina nel serbatoio, effettivamente però 6 km a benzina prima di commutare sono troppi, fallo presente al tuo installatore, deve semplicemente abbassare la temperatura di commutazione collegando il computer alla centralina è questione di 5 minuti, anche io ho un omegas e la commutazione a freddo avviene dopo neanche 1 km e senza problemi.
In ogni caso anche il metodo che hai scelto di passare a benzina manualmente è valido e non credo che comprometta nulla, solo che è quantomeno irritante dover ricorrere a questi sistemi empirici dopo aver sborsato fior di Euro per avere un moderno impianto sequenziale.
Ciao.
Gigi.
jonniv - Mer 14 Feb 2007, 21:35
Oggetto:

Gigi ha scritto:
.........fallo presente al tuo installatore, deve semplicemente abbassare la temperatura di commutazione collegando il computer alla centralina è questione di 5 minuti, anche io ho un omegas e la commutazione a freddo avviene dopo neanche 1 km e senza problemi.
Gigi.


.........e/o chiedigli se ha fatto il collegamento del tubo acqua nel "modo migliore".
Leggi: riduttore di pressione posizionato in modo che la relativa tubazione sia il più corta possibile e/o tubazione acqua collegata dove questa si riscalda per prima.
ariosto - Mer 14 Feb 2007, 23:34
Oggetto:

Sul libretto di uso e manutenzione della Zafira B sta scritto che in caso di temperature inferiori a 10 gradi il motore si avvia a benzina e poi commuta a metano: sulla Zafira A l'avviamento era sempre a metano.

Qualcuno ha effettivamente visto la sua Zafira B partire a benzina dopo una notte fredda?
ariosto - Mer 14 Feb 2007, 23:36
Oggetto:

Sorry per il doppio post, ma il server si e' impallato per qualche minuto!
metano72 - Gio 15 Feb 2007, 20:38
Oggetto:

ariosto ha scritto:
Sul libretto di uso e manutenzione della Zafira B sta scritto che in caso di temperature inferiori a 10 gradi il motore si avvia a benzina e poi commuta a metano: sulla Zafira A l'avviamento era sempre a metano.

Qualcuno ha effettivamente visto la sua Zafira B partire a benzina dopo una notte fredda?


E conseguentemente nessun problema con la benzina?
Ospite - Gio 15 Feb 2007, 23:29
Oggetto:

ariosto ha scritto:
Sul libretto di uso e manutenzione della Zafira B sta scritto che in caso di temperature inferiori a 10 gradi il motore si avvia a benzina e poi commuta a metano: sulla Zafira A l'avviamento era sempre a metano.


In effetti però la mia Zafi A (che dorme fuori) le mattine fredde fredde se parto a metano rantola un pochetto fino a che non si è scaldata e per evitarle questo stress se la mattina fa freddo parto a broda.
Quindi immagino che questa decisione sulla B abbia qualche fondato motivo.

Ciao Nico
fst - Gio 15 Feb 2007, 23:53
Oggetto:

davideb ha scritto:

La mia modalità definitiva è questa: con la sonda scollegata [...] questo sistema non dovrebbe danneggiare il motore... qualcuno mi può confortare?


ciao Davide.
qualcuno ti ha consigliato di scollegare la sonda? o lo hai fatto di tua iniziativa?
che sensore è? quello del riduttore di pressione o quello del rail iniettori? immagino sia quello del riduttore, visto che la soglia di di commutazione è sulla tempertura riduttore.
Io sinceramente non lo avrei fatto, per il semplice motivo che la misura della temperatura non serve solo per la commutazione bensì in base alla temp misurata la centralina, tramite degli opportuni coefficienti, corregge la mappa.
se fossi in te modificherei (farei modificare all'installatore) i parametri di commutazione, dovrebbero essere 2: la soglia di temperatura del riduttore e il tempo minimo.
nel tuo caso mi pare di capire che il tempo sia impostato a 15 sec, dovresti abbassare la temperatura.

Comunque una cosa che ho notato è che impostando correttamente i coefficienti di cui sopra (correttori temperatura riduttore, e temp gas) la mia macchina parte di mattina senza il minimo problema direttamente a metano anche con temperature prossime allo 0°. senza andare a 3 e con la stessa facilità con cui lo fa a benzina.
Il vero problema è che per impostare questi coefficienti (come del resto tutta la mappa, farla bene non è mica semplice!!) bisogna fare 1000 prove e ancora non bastano, quindi la maggior parte degli impiantisti li lasciano con le impostazioni di default facendo commutare la macchina a gas una volta calda.
Un'altra cosa che ho notato e che mi sento di sottolineare è che secondo il mio modestissimo parere la maggior parte di problemi a una macchina a metano sono dovuti a una errata installazione e soprattutto a una errata mappa (vedi il famoso problema della spia gialla sulle opel).
La mia astra (che monta il rognosissimo z16xep, il 1.6 twinport) va una meraviglia a metano, niente sussulti, niente strattoni, niente battiti in testa, niente spia gialla, niente spegnimenti! praticamente come a benzina.
Ma so anche che per essere arrivato a questo risultato ho perso un sacco di tempo, tantissimo, sicuramente dovuto alla mia inesperienza, tuttavia mi rendo conto che è improponibile per un'impiantista perdere giorni e giorni di prove per mettere a puntino il tutto.
Mi scuso per l'eccessiva lunghezza del post e per l'off-topic finale Sorriso .

ciao
Fabio
Ospite - Ven 16 Feb 2007, 08:06
Oggetto:

Ciao FST, anche io ho un opel astra con impianto sequenziale fasato, la mia è una 1.8 del 99 con impianto omegas, potresti darmi qualche informazione in più sul tuo impianto, marca, tipo, quali sono i parametri che hai ottimizzato, lo hai fatto da solo con il tuo pc o comunque dall'installatore?
Ciao,
Gigi.
Ospite - Ven 16 Feb 2007, 08:40
Oggetto:

Buongiorno a tutti i metanisti!

Sono in procinto di comprare una OPEL Zafira 1.6 ECOM versione Cosmo con gli optional Cosmo pack3, sensori di parcheggio, vernice metalizzata.

Volevo chiedervi se vale la pena inserire l'optional dei sensori di pressione dei pneumatici, perchè per andare a lavoro (acciaieria) passo su una strada asfaltata dove spesso ci sono trucioli d'acciaio e per quanto si tenti di tenere pulita la strada è pressochè impossibile eliminare questo problema. Per questo vi chiedo se secondo voi possono essere utili e soprattutto se nel tempo questi aggeggi elettronici si rompono con facilità.

Grazie di cuore a chiunque voglia consigliarmi.

Naturalmente se qualcuno vuole lasciare dei commenti sul mia futura OPEL zafira ECOM, sono ben accetti.
davideb - Ven 16 Feb 2007, 08:53
Oggetto:

Grazie Fabio per la risposta così articolata.
Sai che lo avevo sospettato? Voglio dire, prima avviando direttamente a gas ma con la sonda collegata partiva a 3 cilindri ma dopo

pochi secondi iniziava ad andare bene. Ora con la sonda scollegata ci vogliono almeno 2 minuti andando a benzina prima che smetta di

fare i capricci. Quindi ho pensato quello che tu mi hai confermato, che la sonda influisce anche sulla carburazione. Ovviamente sto

parlando della sonda del riduttore.
Non sapevo che vi fosse la possibilità, per l'installatore, di cambiare i parametri che mi hai citato. Ora che lo so gli chiederò

una messa a punto.

Sapevo anche che l'avviamento a metano è possibile vicino agli 0°, perché lo era con gli impianti di vecchissima generazione.

Considerando quello che mi hai scritto, penso che con la mappa fatta bene anche la mia macchina potrebbe commutare a metano senza

indecisioni a motore praticamente freddo.

ciao
Davide
fst - Ven 16 Feb 2007, 19:48
Oggetto:

Gigi ha scritto:
potresti darmi qualche informazione in più sul tuo impianto, marca, tipo, quali sono i parametri che hai ottimizzato
Gigi.

ciao Gigi, come scritto nel post precedente ho modificato sia la mappa di coefficienti (giri su tempi di iniezione) che i vari correttori carburazione in funzione delle temperature misurate (ridutt e gas).
Come ciò vada modificato è una cosa assai rognosa e ti consiglio di rivolgerti all'installatore che ti ha fatto l'impianto per farti migliorare la mappa.
Una cosa che ho notato (almeno sul mio motore) è che non è tanto difficile fare una mappa che faccia andare bene il motore quanto fare una mappa che "duri nel tempo", nel senso che la centralina benzina dopo un po' di tempo si autoadatta cambiando tutta la propria mappa (ricordiamo che la centralina metano ha solo una mappa di coefficienti, non una mappa di carburazione vera e propria che continua a essere controllata dalla centralina benzina) creando i più disparati problemi (nel mio caso soprattutto di strattonamento).
Il mio impianto è il sequenziale della bigas ma quasi tutti sono basati su centraline aeb.

Actarus, in bocca al lupo per la zafirona, sinceramente non conosco i sensori di pressione gomme quindi non so darti nessun consiglio.

Per davide, sono contento che ciò che ho scritto ti sia stato utile, io la sonda la ricollegherei ... e un giretto dall'impiantista non guasterebbe!

ciao
Fabio
Ospite - Sab 3 Mar 2007, 14:29
Oggetto:

Grazie delle info!!!!Chiedo subito al mio impiantista come avviare a metano con il mio brc!
Ospite - Sab 3 Mar 2007, 22:44
Oggetto:

Scusate, non capisco quale sia il problema nell'usare la benzina per la partenza ed ogni tanto.
Se userete la benzina ogni tanto, ridurrete i problemi alle sedi delle valvole e alla pompa della benzina e manterrete funzionanti gli iniettori.
I possesori di impianti Omegas poi, leggeranno sul Libretto di istruzioni ricevuto dall'impiantista che bisogna andare a benzina almeno ogni 4-5000 Km per testare il regolare funzionamento dell'auto a benzina.
Ed infine se andrete in vacanza in Sardegna l'uso della benza è obbligato!!!
Ciao Andrea. Sorriso Sorriso
kanzler68 - Dom 4 Mar 2007, 10:02
Oggetto:

orsobrunetto ha scritto:
Scusate, non capisco quale sia il problema nell'usare la benzina per la partenza ed ogni tanto.


Si sa che il metanista ha per antonomasia il braccino corto Ghigno
Confesso che anch'io le prime volte sono stato tentato di eliminare il consuomo di benzina nell'auto Sbalordito ma credetemi il gioco non vale la candela Occhiolino Pollice verso
Percorro attualmente circa 3.000 km al mese, le accensioni giornaliere sono da un minimo di 4 a una media di 6. Il mio impianto è aspirato quindi potrei commutare praticamente subito, cioè appena supero i 2.000 rpm;
mi sforzo però ogni volta di percorrere le prime centinaia di metri a benzina: con questo sistema consumo circa 10-15 euro di benzina al mese Sbalordito Figo! Ghigno

1. non mi cambiano la vita 30.000 lire in più nel portafoglio
2. sono sicuro di mantenere sempre l'impianto alimentazione benzina efficiente

orsobrunetto ha scritto:

Se userete la benzina ogni tanto, ridurrete i problemi alle sedi delle valvole e alla pompa della benzina e manterrete funzionanti gli iniettori.
I possesori di impianti Omegas poi, leggeranno sul Libretto di istruzioni ricevuto dall'impiantista che bisogna andare a benzina almeno ogni 4-5000 Km per testare il regolare funzionamento dell'auto a benzina.
Ed infine se andrete in vacanza in Sardegna l'uso della benza è obbligato!!!
Ciao Andrea. Sorriso Sorriso


Straquoto ! Ghigno Pollice su

Ciao! Ghigno
Ospite - Dom 4 Mar 2007, 14:41
Oggetto:

Citazione:

Percorro attualmente circa 3.000 km al mese, le accensioni giornaliere sono da un minimo di 4 a una media di 6. Il mio impianto è aspirato quindi potrei commutare praticamente subito, cioè appena supero i 2.000 rpm;
mi sforzo però ogni volta di percorrere le prime centinaia di metri a benzina: con questo sistema consumo circa 10-15 euro di benzina al mese



Sono pienamente daccordo, proprio per questo ho fatto alzare la soglia di commutazione della mia punto a 3000 giri, in questo modo riesco a guidare tranquillamente a benzina a freddo e quando il motore si è scaldato un po' basta una piccola accelerata per commutare a metano, purtroppo con l'impianto aspirato v05 non c'è modo di commutare in base alla temperatura automaticamente come per l'omegas, tuttavia è importante mantenere efficiente l'impianto a benzina, trovo insensato stare a tirare su pochi euro al mese di risparmio, rischiando di doverne spendere diverse centinaia in caso di guasto alla pompa o agli iniettori benzina.

Ciao.
Gigi.
fst - Lun 5 Mar 2007, 00:04
Oggetto:

Ebbene si, quoto anche io!
Dopo essermi sbattuto parecchio per riuscire a partire perfettamente a metano, mi sono reso conto che ormai era più di un mese che nel serbatoio avevo quel poco di benzina che mi manteneva spenta la spia della riserva (neanche sempre per la verità).
e, visto che la benzina è soggetta a invecchiamento, ho deciso a malincuore di reimpostare la partenza a benzina, non sapendo altro modo per tenerla pulita nel serbatoio!
Ho però settato la commutazione a gas dopo 5 secondi dalla partenza, sperando in questo modo di usarne solo qualche euro al mese (spero massimo 5 Sorriso )
ciao a tutti
Fabio
kanzler68 - Lun 5 Mar 2007, 08:16
Oggetto:

FST ha scritto:
Ebbene si, quoto anche io!
Dopo essermi sbattuto parecchio per riuscire a partire perfettamente a metano, mi sono reso conto che ormai era più di un mese che nel serbatoio avevo quel poco di benzina che mi manteneva spenta la spia della riserva (neanche sempre per la verità).
e, visto che la benzina è soggetta a invecchiamento, ho deciso a malincuore di reimpostare la partenza a benzina, non sapendo altro modo per tenerla pulita nel serbatoio!


Ghigno Pollice su Occhiolino


FST ha scritto:

Ho però settato la commutazione a gas dopo 5 secondi dalla partenza, sperando in questo modo di usarne solo qualche euro al mese (spero massimo 5 Sorriso )
ciao a tutti
Fabio


Ehm... Spazientito Ghigno
cerca di farci contenti Sbalordito e invece di soli 5 secondi Sbalordito imposta almeno 30 secondi Ghigno Pollice su perchè almeno così la benzina avrà modo di bruciare nei cilindri Ghigno altrimenti con 5 soli secondi... Sob...
Scherzi a parte Ghigno poi dipendi da quante volte accendi l'auto: se la accendi 10 volte in una giornata allora è un discorso, benzina ne userai anche con soli 5 secondi per la commutazione Pollice su
Se la accendi 2 volte al giorno cambia il discorso insomma Occhiolino

Ciao! Ghigno
mefisto - Lun 5 Mar 2007, 11:09
Oggetto:

orsobrunetto ha scritto:
Scusate, non capisco quale sia il problema nell'usare la benzina per la partenza ed ogni tanto.
Se userete la benzina ogni tanto, ridurrete i problemi alle sedi delle valvole e alla pompa della benzina e manterrete funzionanti gli iniettori.
I possesori di impianti Omegas poi, leggeranno sul Libretto di istruzioni ricevuto dall'impiantista che bisogna andare a benzina almeno ogni 4-5000 Km per testare il regolare funzionamento dell'auto a benzina.
Ed infine se andrete in vacanza in Sardegna l'uso della benza è obbligato!!!
Ciao Andrea. Sorriso Sorriso


Ho un impianto sequenziale Omegas , che parte automaticamente a benzina , e , se non fa molto freddo , commuta a gas dopo 10 - 15 s .
Per salvaguardare iniettori e pompa benzina ho preso l'abitudine di commutare (manualmente) un pò prima di arrivare a destinazione , in modo da percorrere a benzina l'ultimo chilometro (naturalmente solo quando so che l'auto resterà ferma per diverse ore) .
Questo mi costa una quindicina di € al mese , ma ritengo che il gioco valga la candela .
metano72 - Lun 5 Mar 2007, 16:33
Oggetto:

metano72 ha scritto:
Pertanto posso stare tranquillo se per gli 8 mesi più caldi vado sempre a metano e nei rimanenti 4 parte a benzina sotto i 15 gradi (cioè tutte le mattine) La touran non ha il pulsante di commutazione ed io che faccio 9500 Km l' anno ed abito a 30Km dal primo metanaro intenderei utilizzarla sempre a metano e rifornite quando scendo in città per non aspettare che finisca e utilizzare la macchina dai 7 ai 10 giorni sempre a benzina oppure scendere apposta a bergamo a benzina per tornare a metano Aiuto! Aiuto! Aiuto!

metano72 - Mer 14 Mar 2007, 14:03
Oggetto:

metano72 ha scritto:
metano72 ha scritto:
Pertanto posso stare tranquillo se per gli 8 mesi più caldi vado sempre a metano e nei rimanenti 4 parte a benzina sotto i 15 gradi (cioè tutte le mattine) La touran non ha il pulsante di commutazione ed io che faccio 9500 Km l' anno ed abito a 30Km dal primo metanaro intenderei utilizzarla sempre a metano e rifornite quando scendo in città per non aspettare che finisca e utilizzare la macchina dai 7 ai 10 giorni sempre a benzina oppure scendere apposta a bergamo a benzina per tornare a metano Aiuto! Aiuto! Aiuto!

mansel - Mer 14 Mar 2007, 14:22
Oggetto:

l'importatnte è far "assaggiare" ,a scopo precauzionale, ad intervalli non biblici la benzina o il metano ai rispettivi iniettori....
metano72 - Mer 14 Mar 2007, 14:30
Oggetto:

Sette mesi ti paiono Biblici? Grazie Mansel Pollice su Pollice su Pollice su
mansel - Mer 14 Mar 2007, 15:02
Oggetto:

si, per una macchina ad iniezione sono biblici, secondo il mio modesto parere....... con quello che costano gli iniettori, magari fai dopo tre mesi un giretto a benzina....risparmiare 10€ di benzina per poi spenderne qualche centinaio per sistemare gli iniettori....non mi sembra una cosa saggia.....
anche se ci sono macchine che hanno gli iniettori più soggetti ad avere noie ed altre che sembrano immuni......la tua non so a che famiglia appartiene
ciao
mito1960 - Mer 14 Mar 2007, 16:47
Oggetto:

Da un paio d'anni con la mia Honda Accord parto solo a metano, perchè ho fatto secco il sistema a benzina, per cui basta commutare da benzina a gas appena acceso il quadro, e il motore parte a metano.
Finora ci ho fatto quasi 90mila Km, ed il motore non sembra risentirne, ma è una Honda!
L'unico problema che ho è l'autonomia, se ti trovi fuori orario devi tornare a casa a piedi e lasciare l'auto fuori i distributori, quindi devi programmarti per bene gli spostamenti.
Imparato il trucco, ogni tanto, a motore caldo lo uso pure con la Multipla, che altrimenti mi consumerebbe molta benzina.
ciao
metano72 - Mer 14 Mar 2007, 20:10
Oggetto:

mansel ha scritto:
si, per una macchina ad iniezione sono biblici, secondo il mio modesto parere....... con quello che costano gli iniettori, magari fai dopo tre mesi un giretto a benzina....risparmiare 10€ di benzina per poi spenderne qualche centinaio per sistemare gli iniettori....non mi sembra una cosa saggia.....
anche se ci sono macchine che hanno gli iniettori più soggetti ad avere noie ed altre che sembrano immuni......la tua non so a che famiglia appartiene
ciao


Ok! fra 3 mesi attenderò di finire il metano per andare a Bergamo a Benzina!
Se avessi il pulsante di commutazione ogni mese mi farei un giro a Benzina ma in questo modo è soprattutto scomodo!
Nuovamente Grazie Sorriso Sorriso Sorriso Pollice su Pollice su Pollice su
jonniv - Mer 14 Mar 2007, 21:56
Oggetto:

mito1960 ha scritto:
Da un paio d'anni con la mia Honda Accord parto solo a metano, ..................
Finora ci ho fatto quasi 90mila Km, ed il motore non sembra risentirne, ma è una Honda!........


Ci credo!
Ma, con tutto rispetto, Honda non c'entra.
Forse non è chiaro che andare sempre usando un solo combustibile fa si che tutto il sistema interessato dall'altro (non usato) ne soffra.
Inoltre, se il motore non è più nuovo e ancor meglio la miscela non è magra, anche la scarsa lubrificazione intrinseca all'uso a metano ha meno importanza.
Ospite - Gio 15 Mar 2007, 18:56
Oggetto:

Salve a tutti...
posseggo una peugeot 206 del 2001 con impianto a metano installato nel 2005 di Marca Landi con capacità di 11 Kg e autonomia di 180 Km. Mi sono chiesto se fosse possibile che la mia auto parta direttamente a metano senza usare la benzina...Nell'attesa di una risposta facci auguri a tutti e complimenti agli organizzatori del sito. Grazie
mito1960 - Ven 16 Mar 2007, 16:28
Oggetto:

Da quello che ne so io è possibile con quasi tutti gli impianti:
basta commutare da benzina a gas appena acceso il quadro, utilizzando il solito interruttore che usi per passare da gas a benzina quando finisce, in genere entro il terzo tentativo il motore parte a metano, sulla Honda non devi accelerare nemmeno.
Sulla FIAT Multipla invece ho un pulsante, per la commutazione, per cui per commutare la partenza direttamente a gas, appena acceso il quadro, schiaccio il pulsante, attendo che il led verde lampeggiante resta fisso (circa 40 secondi) e avviando il motore parte a metano. In genere lo faccio solo a motore caldo, o dopo brevi soste, o quando mi si ferma ai semafori.
A quanto pare si rovina solo l'impianto benzina se non lo usi ogni tanto, perchè tende a corrodere le plastiche e i tubi se non lo usi, così mi hanno detto. Chiedi al tuo distributore se hai un sistema diverso. Ti è utile anche se ti fermano nelle giornate di blocco: fai vedere al vigile che parti a gas!
Ospite - Ven 16 Mar 2007, 18:18
Oggetto:

GRAZIE MILLE MA HO PROVATO E IL PULSANTE MI FA PARTIRE SEMPRE A BENZINA...
ESISTE QUALCHE ALTRO METODO?...
GRAZIE.
CIAO
davideb - Mar 3 Apr 2007, 18:02
Oggetto:

Io ho un Landi OMEGAS installato nel 2006. Per partire a gas si fa così: si accende il quadro (motore spento), si TIENE PREMUTO il pulsante di commutazione fino a quando il LED della benzina non smette di lampeggiare e quello del gas si accende (entrambi i LED sono quindi accesi, tempo richiesto circa 7 secondi). A questo punto si gira la chiave e il motore parte a gas: il LED della benzina si spegne subito.

Tieni presente che il tuo installatoer ti può dire come si fa, ma c'è anche scritto sul manuale di istruzioni che ti hanno dato quando hai messo l'impianto.

quando ogni altro tentativo fallisce, leggi il manuale di istruzioni (Murphy) Ciao
Spack88 - Dom 10 Giu 2007, 15:46
Oggetto:

Salve a tutti
ho appena scoperto come partire direttamente a metano sul mio landi renzo...basta premere 7secondi il pulsante di commutamento...è servito a qualcosa leggermi tutte e 12 le pagine!! eheh Risata
Il cambio da benzina a metano credo sia impostato al raggiungimento dei 40°...e d'inverno mi trovo bene...faccio 1/2 km e cambia...
Però d'estate...quando il motore si scalda prima...oppure quando riparto dopo una breve sosta...e quindi il motore è sopra i 40°...per cambiare è un'impresa...tanto che a volte devo tirare la frizione..e in 2a...dare un pò di sgasate...superare i 4000 giri Sbalordito e poi cambia...
Ecco quindi la necessità a volte di partire a metano...in 10gg mi sono partiti 7€ di benzina.. Sbalordito Sbalordito Sbalordito

C'è un modo per ovviare a questo problema?
Ossia...se il motore ha già superato i 40°...di farla cambiare in breve termine...mentre se il motore è freddo...aspettare i 40° già settati??? Praticamente il mio problema riguarda quanto il primo parametro (40°) è già superato...dopo...in base a cosa cambia?? Si può personalizzare anche qui? (ricordo che ora dover superare i 3500/4000 giri...cosa quasi impossibile durante la marcia in un piccolo paesino con vie di massimo 150 metri Ghigno )

Grazie e scusate x la confusione del post Figuraccia
Ospite - Mar 11 Dic 2007, 15:57
Oggetto:

Ho un problema: se finisco la benzina e resto praticamente a secco, posso partire direttamente a metano con un sequenziale?
Corro il rischio di rovinare qualche organo meccanico (tipo pompa della benzina)se viaggio solo a metano?
Disinformescion su conseguenze scioperescion! Figuraccia
kanzler68 - Mar 11 Dic 2007, 17:13
Oggetto:

aldos ha scritto:
Ho un problema: se finisco la benzina e resto praticamente a secco, posso partire direttamente a metano con un sequenziale?
Corro il rischio di rovinare qualche organo meccanico (tipo pompa della benzina)se viaggio solo a metano?
Disinformescion su conseguenze scioperescion! Figuraccia


Il metano non finisce... Ghigno fai un pieno di benzina (sì, lo so, è un salasso Ghigno diabolico )e sei a posto. Occhiolino
Ospite - Mar 11 Dic 2007, 17:59
Oggetto:

Caro kanzler68 ti ringrazio, ma la mia preoccupazione è la seguente: dato che sono in riserva (di benzina) e sono passato da alcuni distributori in città , tutti regolarmente chiusi per esaurimento del carburante Figuraccia per sciopero Autotrasportatori Arrabbiato Arrabbiato,.....
Ciao, Aldos
Ospite - Mer 12 Dic 2007, 10:27
Oggetto:

In linea teorica il sistema per partire direttamente a metano sugli iniettati, sia Landi, sia Tartarini, è quello spiegato: accensione del quadro, pulsante di commutazione premuto finchè la luce non resta fissa, accensione del motore (direttamente a metano).

Non è però detto che funzioni su tutte le auto.

Alcune auto (ad esempio il Mercedes Vaneo) danno un segnale di reset dopo un po' agli iniettori, il che impedisce al commutatore di far partire a metano direttamente.
Altre auto hanno un temporizzatore che dà corrente agli iniettori: se il tempo in cui sono sotto corrente è inferiore a quello che impiega il led a diventare fisso, non riuscirete mai ad avviare a metano. Sulla Volvo che avevo prima i tempi erano circa simili, infatti alcune volte riuscivo, altre no...
Ospite - Mer 12 Dic 2007, 11:05
Oggetto:

aldos ha scritto:
Ho un problema: se finisco la benzina e resto praticamente a secco, posso partire direttamente a metano con un sequenziale?
Corro il rischio di rovinare qualche organo meccanico (tipo pompa della benzina)se viaggio solo a metano?
Disinformescion su conseguenze scioperescion! Figuraccia


Ciao Aldos,
la procedura per partire direttamente a metano l'hanno già spiegata, per eventuali problemi, se la pompa della benzina gira lo stesso anche andando a metano, rischi di bruciarla qualora rimanessi senza benza, quindi occhio a non finirla Occhiolino

Ciao ciao
Ospite - Mer 12 Dic 2007, 11:20
Oggetto:

Ringrazio Bonaz75 ed in particolare SinSP810 (quando torni a Pisa?) per l'avvertimento di utilizzare l'avviamento a metano ,con particolare attenzione per il rischio di bruciare la relativa pompa,se hai poca benzina !
Aspetterò che finisca lo sciopero Sbalordito Arrabbiato ed in particolare andrò in bicicletta! Sorriso Risata
Salutoni Aldos
davideb - Mer 12 Dic 2007, 12:55
Oggetto:

Ciao Aldos,
se non vuoi andare in bicicletta, puoi togliere il fusibile della pompa benzina e avviare sempre a gas, almeno fino a che non trovi di che riempire il serbatoio.
Consulta il manuale uso della tua auto per sapere dove è la scatola fusibili e quale è il fusibile interessato, e che cosa interrompe oltre alla pompa (non sarebeb bello andare in giro con il clacson o i tergicristalli che non vanno a causa del fusibile che è comune alla pompa benzina).

Sulla mia auto sono fortunato: il fusibile della pompa benzina interrompe solo quella, quindi tutto il resto funziona.

Buon metano
duna - Mer 12 Dic 2007, 14:26
Oggetto:

davideb ha scritto:
Ciao Aldos,
se non vuoi andare in bicicletta, puoi togliere il fusibile della pompa benzina e avviare sempre a gas, almeno fino a che non trovi di che riempire il serbatoio.


per 'avviare sempre a gas' intendi dire che e' prudente togliere il fusibile quando si segue la procedura (d'emergenza) di avviamento a gas o che eliminando l'alimentazione della pompa benzina la centralina 'capisce' che non arriva benza e forza l'avviamento a gas?
marcyporcy - Mer 12 Dic 2007, 14:36
Oggetto:

No, credo che intenda dire che avviando sempre a gas e disabilitando il funzionamento della pompa della benzina riesce ad utilizzare l'auto e a prevenire cedimenti della pompa per mancanza della benzina stessa.
aldos ha scritto:
... dato che sono in riserva (di benzina)...

davideb - Mer 12 Dic 2007, 14:40
Oggetto:

Il metodo di spegnere la pompa togliendo il fusibile serve semplicemente per non mandarla arrosto se vai a gas con il serbatoio vuoto o quasi.
Se invece avvi a gas ma la benza ce l'hai, la pompa può girare tranquillamente senza prendere nessuna misura prudenziale.

Quindi riassumendo: visto che sei senza benzina (o ne hai poca) e temi che la pompa si bruci, togli il fusibile della pompa. Poi avvia a gas con la procedura che conosci già (pulsante premuto fino a che il LED smette di lampeggiare).

Ovvio che se ti dovesse capitare di avviare (anche distrattamente) a benzina, la macchina non partirebbe (questo è anche un buon sistema per capire se la pompa benzina è realmente disattivata). Quindi, una volta tolto il fusibile, sei costretto a partire SEMPRE a gas (e sempre con la procedura del pulsante premuto fino a che il LED smette di lampeggiare).

La centralina non ha nessun sistema per capire che manca la benzina e quindi passare a gas da sola.

Ciao
duna - Mer 12 Dic 2007, 14:56
Oggetto:

marcyporcy ha scritto:
No, credo che intenda dire che avviando sempre a gas e disabilitando il funzionamento della pompa della benzina riesce ad utilizzare l'auto e a prevenire cedimenti della pompa per mancanza della benzina stessa.


eh si, era quel 'sempre' che mi aveva fatto balenare il dubbio (sii, magari). Comunque, dovendo partire a gas per mancanza di benzina, prudente e consigliabile togliere il fusibile pompa benzina.
Ospite - Mer 12 Dic 2007, 16:27
Oggetto:

Ringrazio tutti gli "esperti" che mi hanno dato consigli su come non mandare arrosto la pompa! Salam Pollice su Qua la mano! Ciao!
Salutescions, Aldos
Ospite - Ven 4 Gen 2008, 17:52
Oggetto:

Da un po di tempo la macchina (astra G 1.8 16v con impianto aspirato) fatica a partire a benzina "sborbotta" e perde colpi, a volte si spegne. Dopo un po si riprede e funziona correttamente.
Un amico mi ha detto che potrebbe essere il polmone (il mio impianto è aspirato) che perde.
Ho quindi finito il pieno di metano, fatto 50€ di benza e dopo un po di tempo si accendeva correttamente.
Questo perchè i condotti di aspirazione, a macchina ferma, si riempiono di metano rendendo troppo grassa la miscela per l'accensione a benzina. (giusto?)
Da un po di tempo, per evitare il fermo macchina sto avviando il motore a metano.
Ora la mia domanda:
Avviare direttamente a metano rovina il motore?
Quanto potrebbe costarmi la riparazione del polmone?
grazie e buona giornata
Andrea
Ludo - Sab 5 Gen 2008, 14:08
Oggetto:

manzamanna ha scritto:
Avviare direttamente a metano rovina il motore?

Con un impianto aspirato, direi che la criticità maggiore riguarda il sistema di contenimento delle emissioni, dato che a freddo la centralina benzina adotta un programma di funzionamento particolare che a metano non è possibile replicare.

Citazione:
Quanto potrebbe costarmi la riparazione del polmone?

Un kit di revisione costa 40-45 €...ma non sarei così convinto che il polmone c'entri qualcosa coi tuoi problemi.
davideb - Lun 7 Gen 2008, 09:32
Oggetto:

L'ipotesi di una perdita dalla valvola del metano o dal polmone mi pare ragionevole. Se il polmone perde, il collettore di aspirazione si satura di metano, e, oltre una certa misura, il metano si sostituisce all'aria e la miscela aria - benzina diventa una miscela metano - benzina, con un po' di aria. Il che è inadatto a far funzionare un motore... per cui il motore borbotta fino a che il collettore non si è riempito di aria fresca.
Se la causa è quella ipotizzata, il difetto si manifesta dopo un po' di tempo che la macchina è spenta, e non se resta spenta per un minuto o due.

Suggerirei, se si può, di tenere la macchina spenta per un po' di tempo, poi di togliere un tubetto dal collettore di aspirazione (ce ne saranno da qualche parte) e di annusare se c'è puzza di metano. Possibilmente da un tubetto in alto: il metano è più leggero dell'aria e tende spontaneamente a uscire.
Roman15 - Gio 10 Gen 2008, 14:56
Oggetto:

Ciao a tutti.

Vorrei sapere se esiste un modo per accendere la macchina direttamente a metano quando questa è gia calda.

L'impiantista mi disse a suo tempo, che dovevo fare una procedura tipo tenere premuto il tasto della commutazione mentre accendevo la macchina.

Oggi ho provato ma non ha funzionato..cioè, in pratica non mi fa niente.. si accende sempre a benzina, poi commuta subito alla prima cambiata...

suggerimenti?

P.s qualche moderatore può aggiungere sta discussione come sotto menù del topic relativo alla Gpunto Turbo?
Pensavo di poterlo fare io invece..Triste
kanzler68 - Gio 10 Gen 2008, 15:12
Oggetto:

Ciao Roman, ho fatto di meglio Figo! Ghigno : ho unito la tua discussione a quella esistente.
E' comunque possibile avviare direttamente a gas, leggi la seguente discussione e troverai tutto quello che cerchi. Occhiolino
Roman15 - Gio 10 Gen 2008, 15:14
Oggetto:

kanzler68 ha scritto:
Ciao Roman, ho fatto di meglio Figo! Ghigno : ho unito la tua discussione a quella esistente.
E' comunque possibile avviare direttamente a gas, leggi la seguente discussione e troverai tutto quello che cerchi. Occhiolino


ok,...ora mi vado a fare una cultura allora Sorriso
Roman15 - Gio 10 Gen 2008, 16:45
Oggetto:

non capisco alcune cose della seguente procedura:

Supponendo di avere il tasto del selettore del carburante sulla posizione metano.

Citazione:
Supponendo di avere il tasto del selettore del carburante sulla posizione metano.

1) accendere il quadro comandi con la chiave

A questo punto sul commutatore ho il led "metano" lampeggiante e quello "benzina" acceso (fisso)

2) commutare a benzina

Ora il led metano e' spento e quello benzina acceso

3) Ricommutare a metano

Adesso e' il led metano ad essere acceso (fisso) mentre quello a benzina e' spento

4) avviare il motore girando la chiave in modo "normale" (SENZA SPEGERE IL QUADRO)


io gia parto svantaggiato..non ho posizione del metano e posizione benzina... ho un bottone che attiva una funzione "on-off". E per tanto, quando accendo la macchina, di suo sta in "off" (quindi benzina). Come posso metterlo su ON senza accendere la macchina???
Ospite - Gio 10 Gen 2008, 17:46
Oggetto:

Roman15 ha scritto:
non capisco alcune cose della seguente procedura:

Supponendo di avere il tasto del selettore del carburante sulla posizione metano.


NON capisco io,
il problema..... Occhiolino Pollice su

PERCHE' partire a GAS, quando partire a Benza, per 15-30 secondi,
preserva la Pompa della Benza, e/o MORCHIE nel serbatoio, che portano DANNI ben più gravi che 1-2 litri di Benza alla settimana??
(se va MALE, altrimenti sono meno.... Sbalordito Occhiolino )

NON eri TU che sei andato per 3 mesi a Benza,
che vuoi che sia PARTIRE a Benza, anche con il freddo.... Occhiolino Pollice su
(imposta la temperatura a 40° C della commutazione ed il gioco è fatto, senza SE e senza MA.... Occhiolino Pollice su Sbalordito ) Ghigno

Domandescion Figo! Occhiolino Figuraccia Sbalordito Spazientito
davideb - Gio 10 Gen 2008, 17:47
Oggetto:

Ciao Roman,

leggi quello che ho scritto il Mar 3 Apr 2007, ore 18:02... ciao[/quote]
Ludo - Gio 10 Gen 2008, 18:10
Oggetto:

cicciodonny ha scritto:
PERCHE' partire a GAS, quando partire a Benza, per 15-30 secondi,
preserva la Pompa della Benza, e/o MORCHIE nel serbatoio, che portano DANNI ben più gravi che 1-2 litri di Benza alla settimana??
(se va MALE, altrimenti sono meno.... Sbalordito Occhiolino )

Qua la mano!
Non a caso nella documentazione degli impianti la procedura di avviamento a gas è descritta solo ed esclusivamente per le emergenze...
Roman15 - Gio 10 Gen 2008, 18:16
Oggetto:

Ludo ha scritto:
cicciodonny ha scritto:
PERCHE' partire a GAS, quando partire a Benza, per 15-30 secondi,
preserva la Pompa della Benza, e/o MORCHIE nel serbatoio, che portano DANNI ben più gravi che 1-2 litri di Benza alla settimana??
(se va MALE, altrimenti sono meno.... Sbalordito Occhiolino )

Qua la mano!
Non a caso nella documentazione degli impianti la procedura di avviamento a gas è descritta solo ed esclusivamente per le emergenze...


infatti è per quello che mi interessava...nel caso mi trovassi nella sfortunata situazione di non avere a disposizione una pompa di benzina e che abbia solo il metano...
Roman15 - Gio 10 Gen 2008, 18:19
Oggetto:

ok..

ecco la procedura di emergenza corretta x il mio impianto:

Citazione:
Per partire a gas si fa così: si accende il quadro (motore spento), si TIENE PREMUTO il pulsante di commutazione fino a quando il LED della benzina non smette di lampeggiare e quello del gas si accende (entrambi i LED sono quindi accesi, tempo richiesto circa 7 secondi). A questo punto si gira la chiave e il motore parte a gas: il LED della benzina si spegne subito.


grazie davideb
Ludo - Gio 10 Gen 2008, 18:31
Oggetto:

Roman15 ha scritto:
infatti è per quello che mi interessava...nel caso mi trovassi nella sfortunata situazione di non avere a disposizione una pompa di benzina e che abbia solo il metano...

Ma gli installatori non li consegnano i manuali utente dell'impianto? Spazientito
Ah, se l'R115 fosse reso obbligatorio...
Roman15 - Gio 10 Gen 2008, 18:36
Oggetto:

Ludo ha scritto:
Roman15 ha scritto:
infatti è per quello che mi interessava...nel caso mi trovassi nella sfortunata situazione di non avere a disposizione una pompa di benzina e che abbia solo il metano...

Ma gli installatori non li consegnano i manuali utente dell'impianto? Spazientito
Ah, se l'R115 fosse reso obbligatorio...


non vorrei dire una fesseria, ma credo che non mi sia stato consegnato niente per quanto riguarda l'impinato... Figuraccia
davideb - Ven 11 Gen 2008, 09:51
Oggetto:

Rispondo alla domanda: aspetti positivi del partire sempre a metano almeno quando il motore è caldo (dando per scontato che ci sono gli aspetti negativi di cui ampiamente si è parlato):
Semplicemente perché PERCHE' LA MACCHINA CHE DECIDE LEI QUANDO PASSARE A GAS E' UNA VERA ROTTURA, perché c'è sempre quel buco di carburazione che se sono basso di giri dura alcuni secondi e qualche volta (se sto sfrizionando per partire, o se sto facendo la salita del garage) mi si spegne pure. E cosa dire di quando accendi il motore e ti immetti su una strada trafficata? Appena cerchi di scattare per infilarti nel traffico la macchina si pianta lì e si riprende solo dopo che quelli dietro ti hanno coperto di imprecazioni... fino a che non arriva quello che ti vede in ritardo e deve inchiodare, oppure addirittura ti tampona. Allora, perché non passare a gas come si faceva una volta, premendo o ruotando un commutatore?

Buon metano a tutti
Ludo - Ven 11 Gen 2008, 10:18
Oggetto:

davideb ha scritto:
c'è sempre quel buco di carburazione che se sono basso di giri dura alcuni secondi e qualche volta (se sto sfrizionando per partire, o se sto facendo la salita del garage) mi si spegne pure. E cosa dire di quando accendi il motore e ti immetti su una strada trafficata? Appena cerchi di scattare per infilarti nel traffico la macchina si pianta lì e si riprende solo dopo che quelli dietro ti hanno coperto di imprecazioni...

Permettimi di dubitare della corretta messa a punto del tuo impianto, situazioni del genere capita(va)no sulle auto a carburatore con commutazione manuale. Su un'auto trasformata con impianto sequenziale, non solo la commutazione a gas dev'essere istantanea in qualunque condizione, ma non devono esservi apprezzabili differenze di spunto tra benzina e gas.
In ogni caso, avviare direttamente a gas, almeno a freddo, peggiora solo le cose, non avendo polmone ed eventuali iniettori raggiunto la temperatura corretta di funzionamento: meglio, casomai, prolungare il periodo di funzionamento a benzina.
Ospite - Lun 7 Apr 2008, 06:09
Oggetto:

Approfitto di questo post per rivolgere una domanda.
Come ho scritto in un altro argomento stò per metanizzare una Citroen Xsara break 1.4 8V e sono in dubbio se installare un impianto tradizionale o un sequenziale. Oltre ai dubbi riguardanti le possibili rotture dovute a ritorni di fiamma, mi chiedo se montando un impianto iniettato è possibile, in caso di guasto alla pompa della benzina, avviare il motore direttamente a metano evitando così di rimanere a piedi.
Saluti a tutti.
kanzler68 - Lun 7 Apr 2008, 15:28
Oggetto:

Sì, l'avviamento diretto a gas è possibile anche con un impianto sequenziale.
Ospite - Mer 28 Mag 2008, 07:39
Oggetto:

duna ha scritto:
Ma se su una macchina con impianto sequenziale (e' il mio caso Sorpreso ) finisco per dimenticanza la benza (mi e' capitato anni fa, la Ka non ha la spia, fini' la benzina millimetricamente all'altezza della pompa di un distributore, non dovetti neanche spingere) non ho speranza di ripartire giusto? Neanche in casi di emergenza mi fa avviare il motore metano. Posso avere il pieno di metano ma se mi dimentico la benzina (o si guasta la pompa Triste ) non c'e' manovra di emergenza al mondo.. corretto?

--------------------------------------------------------------------------------------Possiedo JAGUAR X-TYPE con impianto OMEGAS LANDI, non c'e' nessun tipo di problema ad avviare direttamente l'auto a Metano, tale procedura e' descritta nel manuale dell'impianto a METANO, BASTA GIRARE LE CHIAVI ,tenere premuto il piccolo pulsante di commutazione BENZINA/METANO per 5 sec. e quindi avviare l'auto.
Se l'auto e fredda borbotta per qualche secondo e poi tutto liscio.
ciao
Ospite - Lun 28 Lug 2008, 13:40
Oggetto:

ma se dovessi togliere il serbatoio e di conseguenza l'impianto a benzina dal GTV v6 per farmelo monovalente (ho l'ok della motorizzazione che me lo fanno senza storie) e poi dovessi partire sempre e comunque a metano faccio danno al motore, sedi delle valvole, impianto o altro o non ci dovrebbero essere rischi (visto che non danneggo nemmeno la pompa se viene eliminata)? grazie in anticipo

PS rimanere a secco non è un problema che rifornisco a 3 km da casa e sto di strada nè faccio viaggi
Ospite - Mer 30 Lug 2008, 09:39
Oggetto:

confermo che anche con il brc plug&drive è possibile avviare direttamente a gas tenendo premuto il pulsante di commutazione per alcuni secondi finche non si accende la spia verde
Ospite - Mar 24 Feb 2009, 20:42
Oggetto:

picerno ha scritto:
confermo che anche con il brc plug&drive è possibile avviare direttamente a gas tenendo premuto il pulsante di commutazione per alcuni secondi finche non si accende la spia verde

ci ho riprovato in questi giorni, ma il sistema non va più. booo
Ospite - Mer 8 Apr 2009, 11:58
Oggetto:

Ciao, io ricordo che l'installatore e la concessionaria di zona mi hanno detto che la manovra funziona solo per 5 volte poi devi far azzerare il contatore in officina.
Ti chiedo una cortesia stò cercando il manuale d'istruzioni dell'impianto Plug&Drive conosci o puoi mettermi in contatto con qualcuno che l'ha?
Grazie, ciao
palerider - Mer 8 Apr 2009, 13:30
Oggetto:

Io ho il plug&drive. Per il manuale però (confesso di non averlo mai guardato) Figuraccia mi ricordo che l’ installator me ne diede uno ma mi pare che ci fossero dei problemi, non so se era di un’ altra serie con qualche piccolo aggiornamento o cosa. Non metterti a ridere ma come sono messo non riuscirò a dirti se te lo posso scannare ed inviare prima di mercoledì o giovedì prossimo perché raggiungere i miei archivi può essere un’ impresa Sob... . Confermo che anche a me fu detto che dopo cinque avviamenti diretti a metano si sarebbero scatenate le potenze del male Arrabbiato e avrei dovuto tornare in ginocchio dall’ installator non so bene a far cosa. Poi in un anno non ho ancora mai testato la partenza a gas, parte bene a benzina, quindi teniamoci le cartucce di riserva se mi si fuma l’ avviamento a benza…..
Ospite - Lun 25 Gen 2010, 19:47
Oggetto:

Citazione:
Per la cronaca: durante il funzionamento a gas, la mia pompa benzina viene disalimentata mediante un relè Sbalordito Ghigno Figuraccia
Cosa ne pensate del disabilitare la pompa benzina dopo che è avvenuta la commutazione a metano?

Ho un impianto aspirato su una panda 900 i.e. cat.
jonniv - Lun 25 Gen 2010, 23:01
Oggetto:

Non lo so ...................... subito no .............. io al limite la farei girare quei 3-4 minuti in modo che la benza possa più difficilmente ristagnare e formare depositi.
Ospite - Mar 26 Gen 2010, 11:20
Oggetto:

jonniv ha scritto:
Non lo so ...................... subito no .............. io al limite la farei girare quei 3-4 minuti in modo che la benza possa più difficilmente ristagnare e formare depositi.



E quindi dopo 4-5 minuti la staccheresti? non darebbe problemi?
jonniv - Mer 27 Gen 2010, 22:04
Oggetto:

Piuttosto che staccarla immediatamente! Sob...
palerider - Gio 28 Gen 2010, 10:48
Oggetto:

Scusate una curiosità. C’è qualcuno in giro che conosce i motivi tecnici e/o filosofici per cui sulle auto con impianto aftermarket (e credo anche sulle gasate “di fabbrica”) sia per metano che per GPL la pompa della benzina continua a pompare anche quando l’ auto gira a gas, cioè per il 95% del tempo, facendo inutili sforzi e mettendo in pressione delle condutture che poi col tempo si crepano ecc. ecc.??? Perplesso
Mettere un relè in fase di installazione dell’ impianto non mi sembra un’ impresa fuori dalla portata di chi fa gli impianti sequenziali ma se non viene fatto un motivo ci sarà….. Spazientito
Ospite - Gio 28 Gen 2010, 11:00
Oggetto:

Non lo so.. ma sinceramente non so se nel mio impianto viene esclusa la pompa della benzina quando commuta. C'è un modo per saperlo?
Ho notato che il commutatore è collegato alla pompa della benzina tramite un relè che comanda un secondo relè che agisce sulla pompa..

Comunque a prescindere da ciò tempo fa, molto prima dell'impianto a metano mi ero fatto mettere il classico pulsantino "simil-antifurto" che agisce sulla pompa della benzina.. così se non veniva attivato il motorino di avviamento girava a vuoto senza accendere il motore poiché non arrivava benzina..

Ecco.. io ora potrei sfruttare questo pulsantino oltre come antifurto anche, a commutazione avvenuta e dopo qualche minuto come jonniv consigliava, per staccare la pompa benzina..

Però un meccanico impiantista me lo sconsigliò.. disse che la benzina lubrifica i tubicini che a secco potrebbero spaccarsi come accadeva sulle auto a carburatore dove la benzina non si utilizzava neanche per avviare il motore.. e che inoltre è meglio tenere un quarto/mezzo serbatoio di benzina e la pompa accesa che non staccarla..

Cosa ne pensate?
ariosto - Gio 28 Gen 2010, 15:53
Oggetto:

palerider ha scritto:
Mettere un relè in fase di installazione dell’ impianto non mi sembra un’ impresa fuori dalla portata di chi fa gli impianti sequenziali ma se non viene fatto un motivo ci sarà….. Spazientito



Ne avevamo discusso io e Ludo qui.
palerider - Gio 28 Gen 2010, 16:53
Oggetto:

Grassie, non lo avrei mai più trovato. Meditando attentamente, oltre che per i passaggi da metano a benza facilitati, e per mantenere umidi i tubi benzina, (però in pressione….. Perplesso ) potrebbe anche darsi che, sui sequenziali, c’ entri anche lo schizzetto di benzina che le leggende metropolitane vogliono venga dato in particolari circostanze. Però è una ragione che non vale sugli impianti di vecchio tipo…. Boh!
ariosto - Gio 28 Gen 2010, 17:30
Oggetto:

palerider ha scritto:
Grassie, non lo avrei mai più trovato.


Prego! Nemmeno io lo avrei ritrovato, se non ci fosse stato il motore di ricerca interno del Forum... Occhiolino
Ospite - Gio 10 Giu 2010, 12:58
Oggetto:

Anche secondo me, si creerebbe un vuoto di alimentazione pericoloso, ancor di più in caso di esaurimento di metano. Inoltre, su molte vetture c'è il ritorno di benzina nel serbatoio, mediante un altro tubo che passa parallelo (o quasi) a quello della mandata (da serbatoio a motore e viceversa), ciò evita la sovrapressione all'interno dei tubi.
ciao
Sbalordito
Ospite - Mar 2 Nov 2010, 17:43
Oggetto:

Sulla mia vecchia Vectra quando il meccanico mi ha detto che il rumore nell'abitacolo era creato della pompa che pompava benzina e che probabilmente si era rovinata per eccesso di pressione ho provveduto personalmente ad installare un relè sulla linea + della pompa e credo che lo farò anche sulla Seat stò attendendo solo l'occasione per cercare di capire senza far danni se si accenderà la spia mil di avaria motore oppure no.
dellaquilasamuele - Gio 4 Nov 2010, 14:29
Oggetto:

sconsigliato anche da due o 3 impiantisti a cui lo chiesi tempo addietro per il motivo che i tubi così rimangono lubrificati, etc...

l'importante è tenere almeno 1/4 - 1/2 serbatoio di benzina, in maniera tale che la pompa sia sommersa e soggetta a "lubrificazione". Su alcune macchine (vedi la matiz ad esempio), anche se la tieni "solo" ad 1/4 rischi di "friggerla" comunque Occhiolino
Ospite - Ven 5 Nov 2010, 13:14
Oggetto:

Ricordo molto bene che il meccanico mi disse che la sostituzione della pompa costava circa 200euro + manodopera e fu lui a propormi la soluzione di fermare la pompa con un relè, soluzione che mi piacque. Comunque se sei interessato ti descriverò l'intervento tra qualche mese (fai da te naturalmente come il precedente).
ak - Ven 5 Nov 2010, 16:37
Oggetto:

La pompa benzina è fatta apposta per funzionare sempre e far circolare sempre la broda, alcune di quelle ad immersione si raffreddano proprio per il fatto che stanno immerse.
Quindi, se non le si fa lavorare con poca benzina nel serbatoio non dovrebbero rompersi o pescare melma dal fondo del serbatoio stesso.

Confermo i costi come ordine di grandezza: una pompa benzina costa tra i 150 e i 200€: la prima sull'Astra F la cambiai a 80.000km, la seconda a 140.000, e questa - che per inciso era usata - poi è durata fino ai 307.000 e passa al momento della rottamazione.

Nei primi anni '90 quando uscirono le prime auto catalitiche ad iniezione le pompe erano ad uno stadio di sviluppo abbastanza arretrato e pagavano lo scotto di essere componenti nuovi e da affinare, un po' tutti ne rompevano una, almeno tra i miei colleghi di lavoro tutti tra il '92 e il '98 ne ruppero almeno una, chi aveva un'Astra o una Tempra era quasi predestinato.
Nel corso degli anni sono diventate via via più affidabili e adesso non si verificano più le morìe di quel periodo.
Ospite - Mar 27 Mar 2012, 01:09
Oggetto:

Ciao a tutti,

io ho una Ka del 2001 con impianto sequenziale della BRC.
Il pulsante del commutatore è questo:

Image


ma non mi consente di commutare manualmente a metano prima che il motore sia caldo (se lo premo mentre è "rosso", a benzina, non succede niente).

Esiste un trucco per farlo partire subito a metano? Ho cercato in questa discussione ma non ho trovato niente di specifico per il mio impianto.

Grazie
macchia - Mar 27 Mar 2012, 06:54
Oggetto:

l'impiantista che dice Dubbio forse basta cambiare i parametri della centralina,sempre che la cosa non ne comprometta il buon funzionamento. Occhiolino
palerider - Mar 27 Mar 2012, 08:33
Oggetto:

Ho il tuo stesso impianto, un BRC Sequent, vero? A me l' impiantista ha minacciato dandomi quattro avviamenti a gas contati Uhm... , che si possono ottenere schiacciando il pulsantino durante l' avviamento, mi pare. Dico pare perchè dopo averne fatti quattro la minaccia era che non avrebbe più girato a gas e avrei dovuto andar da lui a fa resettare tutto Sbalordito . Visto che partire a benzina mi pare comunque una saggia procedura ho docilmente ceduto alla minaccia e non ho mai forzato l' avviamento a metano, tenendomi le quattro cartucce se finissi la benzina......... Figo!
Ospite - Mar 27 Mar 2012, 13:38
Oggetto: brc sequent

ciao a tutti
anch'io ho lo stesso impianto brc sequent parte sempre a benzina e commuta a metano a 40°, per me non deve essere toccato niente perche' penso che fare qualche km a benzina puo' fargli solo che bene al motore e a tutti i componenti che vanno a benzina, penso pure per quel discorso delle valvole, ho pero' notato che su 600km fatti a metano ho consumato circa 2 litri di benzina .
fabrizio
Ospite - Mar 27 Mar 2012, 13:38
Oggetto:

palerider ha scritto:
Ho il tuo stesso impianto, un BRC Sequent, vero? A me l' impiantista ha minacciato dandomi quattro avviamenti a gas contati Uhm... , che si possono ottenere schiacciando il pulsantino durante l' avviamento, mi pare. Dico pare perchè dopo averne fatti quattro la minaccia era che non avrebbe più girato a gas e avrei dovuto andar da lui a fa resettare tutto Sbalordito . Visto che partire a benzina mi pare comunque una saggia procedura ho docilmente ceduto alla minaccia e non ho mai forzato l' avviamento a metano, tenendomi le quattro cartucce se finissi la benzina......... Figo!


Possibile?
C'E' UN CONTATORE?

Su Internet ho appena trovato questo:
http://www.brc.it/public/Uso_Man_GPL_Metano_2011_90AV99001054.pdf
ma non spiega il fatto di come partire direttamente a metano Triste

Speriamo che qualcuno ci sappia dire di piu!
spina - Mar 27 Mar 2012, 14:36
Oggetto:

una domanda... vorresti usarlo come eventuale partenza di emergenza oppure per evitare di consumare anche solo qualche goccia di benza?
Nel primo caso ti potrei capire Occhiolino
Nel secondo caso... stento a farlo Triste Spazientito
mansel - Mar 27 Mar 2012, 16:43
Oggetto:

palerider ha scritto:
Ho il tuo stesso impianto, un BRC Sequent, vero? A me l' impiantista ha minacciato dandomi quattro avviamenti a gas contati Uhm... , che si possono ottenere schiacciando il pulsantino durante l' avviamento, mi pare. Dico pare perchè dopo averne fatti quattro la minaccia era che non avrebbe più girato a gas e avrei dovuto andar da lui a fa resettare tutto Sbalordito . Visto che partire a benzina mi pare comunque una saggia procedura ho docilmente ceduto alla minaccia e non ho mai forzato l' avviamento a metano, tenendomi le quattro cartucce se finissi la benzina......... Figo!


come nel "il volo della fenice" del '65 Ghigno

in passato durante inverno molti che avevano impianti a gpl (del tipo che commutava sui 70°) e facevano molta strada extraurbana coprivano un po' il radiatore per ridurre un po' l'afflusso d'aria, riducendo così i km fatti a benzina...
Ospite - Mar 27 Mar 2012, 17:56
Oggetto:

spina ha scritto:
una domanda... vorresti usarlo come eventuale partenza di emergenza oppure per evitare di consumare anche solo qualche goccia di benza?
Nel primo caso ti potrei capire Occhiolino
Nel secondo caso... stento a farlo Triste Spazientito


E' il secondo caso, ma ti spiego:
la macchina ci mette mooooolto per switchare a metano.
La usa la mia ragazza che va a lavorare a qualche km da casa.
Lei la accende, fa qualche km, e la macchina passa a metano in genere mentre sta parcheggiando al suo lavoro.
Poi il motore si raffredda per bene, e quando torna a casa (sempre a benzina) la macchina passa a metano con precisione mentre sta entrando nel garage!!
Dimmi tu.... facciamo 10 km al giorno... tutti a benzina! a quel punto la compravo a benzina...!!! Sorriso
Ospite - Mar 27 Mar 2012, 18:14
Oggetto:

ho capito, penso che bisogna chiedere all'installatore di cambiarti i parametri del commutatore, io il max che ho percorso a benzina con macchina fredda e a temperature rigide e' stato 1 km, quindi penso che la faccenda sia facilemente aggiustabile ciao
palerider - Mer 28 Mar 2012, 09:34
Oggetto:

Non è che siamo in presenza di un caso dove la bicicletta sarebbe una valida alternativa Ghigno ? Scherzi a parte se comunque si vuole usare la macchina fai fare qualche aggiustamento da un installatore, però questa è proprio una situazione limite in cui la benzina scorre a fiumi..... Triste
a.peltrix - Lun 23 Lug 2012, 19:14
Oggetto: accensione a metano impianto sequenziale

Mi rimetto al moderatore nell'eventualità che la notizia non fosse una news. Ho un impianto sequenziale della zavoli modello alisei. Oggi dal mio installatore ho appreso che è possibile accendere il motore direttamente a metano. La procedura è semplicissima: bisogna tenere premuto il pulsante della commutazione e girare la chiave di avviamento. Molto utile in caso di avaria alla pompa benzina.

Un'altra caratteristica dell'impianto Zavoli (Da impostare sulla centralina a cura dell'installatore) è la possibilità di eseguire tutti gli avviamenti successivi al primo (a freddo) a metano. Questo potrebbe tornare molto utile a chi fa frequenti soste naturalmente abbastanza brevi.

In merito alla taratura della temperatura per il passaggio a metano, il mio impiantista l'ha fissata a 20° con passaggio in estate quasi immediato ed in inverno nel giro di 2 o 3 minuti.

Post uniti usare il tasto Modifica Admin Maximix
Ospite - Mer 27 Nov 2013, 08:58
Oggetto:

Era la discussione che cercavo Sorriso
Volevo chiedere se siete a conoscenza di qualche tecnico che possa modificare i parametri della centralina posta su un'impianto a metano tartarini, che impedice di partire direttamente a metano per piu' di 5 volte.

Al di la della prima accensione del mattino a freddo, a motore caldo non mi capacito del motivo di non poterla avviare direttamente a metano, visto che effettuo ripetute soste e brevi tragitti.
Grazie per i consigli

Sem
palerider - Mer 27 Nov 2013, 09:32
Oggetto:

Mah, tutto dovrebbe essere manomettibile, io ho un BRC , con le stesse caratteristiche, prova a sentire direttamente la Tartarini... Idea
Però, non so come usi tu la macchina e quanti stop and go fai Alt! , ma anche con basse temperature ambiente, adesso, se il motore è caldo, a me cambia mentre sto uscendo dal parcheggio Occhiolino .
A parte eventuali esaurimenti del metano, che cerco di evitare Ghigno diabolico , per me le partenze sia a freddo che a caldo vogliono dire cento/centocinquanta euri all' anno di benzina facendo venti/venticinquemila km e direi che sia la giusta quantità per evitarsi rogne all' impianto benzina, che conviene sempre sia in efficienza, la bombola vuota è sempre in agguato.... Uhm...
Forse potrei risparmiare una cinquantina di euri l' anno facendo questo giochetto, ma non vale la candela, in fondo, se hanno scelto questo sistema, potrebbero anche esserci dei buoni motivi Sob...
jonniv - Mer 27 Nov 2013, 20:36
Oggetto:

L'installatore Tartarini cosa dice? Occhiolino
CleonII - Mer 27 Nov 2013, 22:30
Oggetto:

Chiedi se le 5 accensioni sono d'obbligo o sono un parametro impostabile.

Sulla mia Prius ho la commutazione a una temperatura molto bassa e oltretutto ogni riavvio in temperatura è SEMPRE a metano. Infatti consumo circa 1€ di benzina ogni 200km.

Ho però un impianto differente, un BiGas, quindi la cosa più importante è rivolgersi ad un installatore competente e che abbia un minimo di voglia.

Mi suona però strano: ad ogni riavvio, se la macchina ha una soglia di commutazione umana (50° o meno) dovrebbe comunque ripartire a benzina e dopo pochi secondi commutare a gas...
astonman - Sab 18 Gen 2014, 14:44
Oggetto:

Io invece ho un'impianto imega e lo swich a metano tenendo premuto il commutatore nel caso sia finita la broda o un'avaria alla pompa non lo fa.... Proprio oggi mi è capitato.... Sul libretto di manutenzione c'è scritto che si può fare solo se è superiore ai 40gradi di temperatura il motore e che a freddo c'è la possibilità di danneggiare il motore... Ma se non passa che danneggio????? Arrabbiato
resunoiz - Gio 6 Mar 2014, 14:26
Oggetto:

mi accodo, ho scritto sul modello specifico ma con poco successo, è poco frequentato il topic "specifico" su bmw Sorriso
ho provato col sistema descritto qualche pagina addietro, ossia commutare prima di accendere l'auto prima a benz poi a metano, ma non funziona (520i E60, impianto EMER). Magari esistono dei manuali scaricabili per capire come fare le commutazioni "senza aspettare"?
giuseppe1981 - Lun 7 Lug 2014, 18:07
Oggetto:

Salve, io sino a due giorni fa riuscivo ad avviare l'auto a metano premendo per 5 secondi il pulsantino. Ora invece dopo 5 sec l'impianto si spegne e mi tocca avviare il motore e ripremere il pulsante per fare comparire nuovamente le tacche del metano. Non ho la più pallida idea di quello che è successo. Il mio è un landi renzo omegas a fasatura variabile. Help.
zampal90 - Lun 7 Lug 2014, 19:08
Oggetto:

Ludo ha scritto:
duna ha scritto:
Eco72 ha scritto:
velox ha scritto:
un'altra cosa volevo sapere se sempre con questo landi se si puo' in qualche modo far partire l'auto direttamente a metano senza avere grossi problemi magari tenendo x un po' su il minimo.

Il mio installatore dice di no, ma qualcuno lo fa, quindi si puo` Sorriso
Comunque non credo che ci riusciresti a motore freddo e temperatura esterna bassa.

Eco72 ha ragione, potere si puo' ma non te lo fanno perche' temono di rovinare la testata del motore lasciandoti partire sempre a metano.

Ribadisco, invitando a consultare i post all'iniizo di questa pagina e alla fine della precedente, che avviare direttamente a gas a freddo è sconsigliabile perchè:
a) riduce la vita del catalizzatore
b) espone a problemi di carburazione, minimo irregolare ecc. fintanto che le strategie d'iniezione benzina non passano in "modalità normale"
c) aumenta i rischi derivanti da insufficiente utilizzo della benzina Sorriso

Partire a gas a caldo è semplicemente inutile.


ciao Ludo ho letto tutto il topic e circa 8 anni fa dicevi "Partire a gas a caldo è semplicemente inutile"
, potresti spiegarmi perchè? dici che non vale la pena per la quantità consumata? oppure ne fai un discorso di durata delle componenti?

grazie
spina - Lun 7 Lug 2014, 19:22
Oggetto:

.... l'ha già spiegato punto per punto.... Spazientito
Mentepazza - Lun 7 Lug 2014, 19:28
Oggetto:

Ragazzi, da che ho letto questo topic, 10 giorni, avvio sempre a metano. Non so che impianto ho ma giro la chiave accendo il motore e spingo il pulsante del commutatore e l auto va immediatamente a metano. Praticamente per un secondo va a benzina poi metano.
non capisco però perchè a freddo a volte parto a metano e subito dopo commuta a benzina, un paio di secondi dopo aver spinto il commutatore.
Credo che comunque il risparmio in un anno sia simbolico, però psicologicamente partire a metano è una goduria che non ha prezzo!
zampal90 - Lun 7 Lug 2014, 22:03
Oggetto:

spina ha scritto:
.... l'ha già spiegato punto per punto.... Spazientito


Spina come dicevo ho letto tutte le pagine ma da lui non mi sembra di aver letto nulla di specificatamente riferito alle partenze a caldo. Tutti d'accordo che a freddo non si può fare per i motivi scritti ma volevo chiedere a ludo un parere specifico rispetto agli avviamenti con il motore già in temperatura.

Anche perché oggi molte auto girano con iniettate sopra a x giri / al minimo quindi gli iniettori un minimo lavorano non stanno in ibernazione completa.

Tanto più che utenti quotati come cleon dicono di avere le accensioni a metano
celeron - Ven 25 Lug 2014, 19:10
Oggetto:

Nel mio impianto aspirato tartarini sulla uno posso partire a metano anche a freddo. Basta tenere premuto il pulsantino fino a quando la luce intermittente non diventa fissa e parte subito. Mi è stato molto utile quando la pompa della benzina ha cominciato a fare i capricci. Per ovviare bisogna percorre qualche chilometro a benzina ogni tanto e tenerne poca come già ripetuto per tutto il forum. Ultimamente ho aumentato leggermente l'uso della benzina e la macchina parte e risponde sempre meglio, ma diversamente dagli impianti sequenziali, la mia passa a gas immediatamente appena superi i 2000giri. Sui sequenziali misa che serve ben poco fare strada a benzina volontariamente.
zampal90 - Lun 28 Lug 2014, 10:43
Oggetto:

celeron ha scritto:
Per ovviare bisogna percorre qualche chilometro a benzina ogni tanto e tenerne poca come già ripetuto per tutto il forum.


o hai letto male tutto il forum o ti sei dimenticato un NON "e non tenerne poca"

celeron ha scritto:
Ultimamente ho aumentato leggermente l'uso della benzina e la macchina parte e risponde sempre meglio, ma diversamente dagli impianti sequenziali, la mia passa a gas immediatamente appena superi i 2000giri. Sui sequenziali misa che serve ben poco fare strada a benzina volontariamente.


con i sequenziali si fa più strada a benzina dato che oltre che un certo numero di giri l'auto deve raggiungere una certa temperatura e questo aiuta pompa iniettori e tubi.
jonniv - Lun 28 Lug 2014, 14:30
Oggetto:

Più che per aiutare pompa iniettori ecc i sequenziali commutano "dopo" altrimenti l'elettronica dell'auto (più avanzata rispetto al passato) farebbe funzionare il motore moooolto male; peggio di come funziona un aspirato nelle stesse condizioni di motore freddo.
celeron - Lun 28 Lug 2014, 15:33
Oggetto:

zampal90 ha scritto:
celeron ha scritto:
Per ovviare bisogna percorre qualche chilometro a benzina ogni tanto e tenerne poca come già ripetuto per tutto il forum.


o hai letto male tutto il forum o ti sei dimenticato un NON "e non tenerne poca"


No ho scritto quello che volevo scrivere. La benzina non deve essere mai troppa perchè, dato il poco uso, invecchia. Non devi essere in riserva certo, ma neanche sempre piena. Diciamo tra 1/4 di serbatoio e 1/2 e rabboccata di frequente. Tipo un 10-20€ ogni 1-2 mesi (dipende anche dalle auto e dalla capacità del serbatoio).

zampal90 ha scritto:
celeron ha scritto:
Ultimamente ho aumentato leggermente l'uso della benzina e la macchina parte e risponde sempre meglio, ma diversamente dagli impianti sequenziali, la mia passa a gas immediatamente appena superi i 2000giri. Sui sequenziali misa che serve ben poco fare strada a benzina volontariamente.


con i sequenziali si fa più strada a benzina dato che oltre che un certo numero di giri l'auto deve raggiungere una certa temperatura e questo aiuta pompa iniettori e tubi.


Si fa più strada per colpa dell'elettronica. Come diceva appunto jonniv le auto moderne hanno tanta elettronica e vogliono funzionare alle temperature stabilite, sennò vanno malissimo. Nella mia auto posso partire anche sotto zero a metano, anche se fa un pò fatica ci riesce.
zampal90 - Mer 30 Lug 2014, 11:29
Oggetto:

aggiungiamo poi che a freddo potrebbe non bruciare tutto il metano iniettato e finire nel catalizzatore
jonniv - Gio 31 Lug 2014, 21:20
Oggetto:

Mi risulta che patiscano di più in caso di miscela magra ma lo scrivo per "sentito dire".
Sicuro è quello che scrivi: potrebbe arrivare dell'incombusto.
giuseppe1981 - Sab 20 Set 2014, 13:30
Oggetto:

Salve, a titolo informativo per chi come me monta un landi renzo omegas e non riesce più a partire a metano, l'installatore mi ha detto che quello è un sistema di partenza di emergenza e dopo 5 volte che si parte a metano si disattiva permettendo la partenza a benza solo. Mi ha resettato la centralina, ma non ho provato a ripartire a metano. Se sia vero non lo so.
zampal90 - Ven 26 Set 2014, 07:32
Oggetto:

ho fatto controllare al tecnico dell'installatore se c'era la possibilità di impostare la ripartenza a caldo a gas ma purtroppo seppur sia presente in centralina non è flaggabile in quanto il sistema è abilitabile solo sulle auto dotate di S&S, evidentemente preleva dei dati da questo sistema

anche se onestamente non capisco perchè non basti la semplice info della temperatura del riduttore. Continuerò ad avviare a gas con la procedura d'emergenza (giro il quadro e tengo premuto il tasto di commutazione fin quando il led verde del gas non diventa fisso) quando so per certo che il motore è ben caldo (cioè dopo brevi soste)
orsobigio - Sab 3 Gen 2015, 13:06
Oggetto: mancata accesione a benzina

salve ho una multipla bipower ll serie dopo l'istallazione del satellitare per l'assicurazione kilometrica a distanza di circa 6 mesi la macchina alla ripartenza non accendeva il led della benzina e quindi non partiva, mi sono rivolto ad una officina fiat e mi hanno detto che il guasto era dovuto al satellitare, tornato all'officina che ha provveduto ad istallare il satellitare mi è stato risposto che assolutamente il satellitare non interferiva con il guasto dell'auto ed hanno provveduto a reistallarlo, ma a distanza di meno di una settimana il problema si è presentato.
Per favore potete aiutarmi a risolvere questo dilemma!!!!!!
Ghilm1986 - Mar 28 Apr 2015, 06:37
Oggetto:

Negli impianti romano Antonio con software risn é possibile partire direttamente a metano.?
Ospite - Gio 1 Ott 2015, 17:13
Oggetto:

Qualcuno sa se con il programma Tartarini è possibile togliere il limite delle 5 accensioni a metano e metterlo infinito? Mi tocca tenere il PC in macchina e resettare tramite cavo la centralina ogni volta che raggiungo le 5 accensioni.. Una bella rottura di balle...
palerider - Ven 2 Ott 2015, 09:19
Oggetto:

Ma per girare col pc in macchina non ti conviene lasciare che l’ impianto soddisfi la sua sete di benzina?. Uhm... Stiamo a parlare di un paio di pieni all’ anno –scarsi, per me- . E far girare l’ impianto benzina serve a non avere brutte sorprese quando serve…..
A portarsi sempre dietro il tostapane può capitare che qualche figlio di sua mamma te lo veda smanettare e riporre e poi devi pagarti le riparazioni dello scasso ed il pc nuovo, ciao risparmi della benzina…Arrabbiato
CleonII - Ven 2 Ott 2015, 10:26
Oggetto:

Oltretutto le partenze direttamente a gas non sono proprio il massimo per gli iniettori, sia della broda (che si incatramano) sia del gas (che si sforzano).
Capisco chi ha lo start&stop: sulla Prius se le ripartenze fossero a broda sarebbe un bagno di sangue, ma su una macchina normale... Piuttosto abbassa la soglia di commutazione!
wlf - Ven 2 Ott 2015, 10:56
Oggetto:

GigaSonic ha scritto:
Mi tocca tenere il PC in macchina e resettare tramite cavo la centralina ogni volta che raggiungo le 5 accensioni.. Una bella rottura di balle...


Hai un cavo seriale? Perché se te ne intendi un po' di elettronica potresti mettere un adattatore bluetooth e mandare i comandi alla centralina tramite un App tramite il bluetooth SPP. In questo modo elimineresti perlomeno il PC in macchina e te la caveresti con uno smartphone. Occhiolino
Ospite - Lun 5 Ott 2015, 12:27
Oggetto:

Beh le partenze a freddo vi do ragione.. Ma è una rottura l'accensione a benzina nonostante il motore caldo.. Tipo se sei in giro a far commissioni e devi fermati in 20 posti ogni volta ripartire a benzina quando potrebbe farlo benissimo a gas mi scoccia...
@wlf ci avevo pensato ma preferivo aumentare il numero massimo di accensioni sulla centralina modificando il software della centralina.. Portandolo da 5 a infiniti o mettere tipo 1000... Non so se si riesce a farlo con un semplice editore hexadecimale o se è più complicato...
okmeta - Lun 5 Ott 2015, 14:15
Oggetto:

E' possibile modificare la centralina e far partire direttamente a metano una multipla bipower?
Ghilm1986 - Mar 20 Ott 2015, 16:11
Oggetto:

Io mio malgrado ( mi si é rotta la pompa benzina ieri e dovrò aspettare sino a venerdì per cambiarla ) sto,partendo a metano anche a freddo, fino a stamani forzandone l avviamento, oggi ho fatto cambiare al mio installatore la partenza a gas così da non dover forzare il tastino tutte le volte.
Pensare che mi ha ostiato dietro come si dice da noi, perché l ho trasformata monofuel, sarà perché non l ho fatto da lui😅
frangesco - Dom 7 Feb 2016, 14:28
Oggetto: Difficoltà accensione a benzina

Buongiorno,volevo chiedere un vostro parere.Ho una lancia Y 1100 del 2000 con 150000 km con impianto a metano tradizionale Landi:da qualche giorno a freddo, fatica a mettersi in moto a benzina ,mentre, avviando direttamente a metano,si accende senza alcun problema.Nessun problema invece nelle accensioni a caldo.
Batteria,cavi e candele sono in ordine così come la pompa della benzina ,il motorino di avviamento,le valvole e il sensore di fase è stato cambiato lo scorso anno:cosa potrebbe essere?
L'auto in strada va bene sia a benzina che a metano.
Grazie in anticipo per i vostri suggerimenti!
celeron - Dom 7 Feb 2016, 15:46
Oggetto:

Prova a camminare un pò di più a benzina, magari fai fuori un pieno con un'additivo per la pulizia degli iniettori, probabilmente hai l'iniettore sporco per il poco uso, mi succedeva a volte con la uno, poi ho aumentato l'uso della benzina (5 km a benzina ogni 1-2 pieni di metano, diciamo ogni 500km). Se la pompa sta bene così dovrebbe risolversi. Vedi anche se usandola per un pò a benzina se noti strattoni o comunque un'andamento irregolare in accellerazione.
frangesco - Lun 8 Feb 2016, 15:14
Oggetto:

Vietato riportare per intero il messaggio immediatamente precedente! Admin marcyporcy

Grazie mille!Seguirò il tuo consiglio!In effetti non uso quasi mai l'auto a benzina....la causa dovrebbe essere questa!Grazie ancora!
celeron - Lun 8 Feb 2016, 22:50
Oggetto:

Intanto benvenuto!!

Ho notato che sei nuovo sul forum, qui per i nuovi iscritti si usa passare a presentarsi al bar.

Inoltre, per la prossima volta evita di quotare il messaggio se ti riferisci all'ultimo della discussione, è vietato dal regolamento. Occhiolino
amed77 - Sab 1 Lug 2017, 17:24
Oggetto:

Salve a tutti,era da tempo che volevo chiedere questa informazione. Ho una punto evo 1.4 Np e se nel caso avessi problemi con gli iniettori della benzina sara' possibile farla partire direttamente a metano o sono costretto a portarla subito in officina!!!!!! Grazie.
multiplavito - Sab 5 Ago 2017, 14:30
Oggetto:

giuseppe1981 ha scritto:
Salve, a titolo informativo per chi come me monta un landi renzo omegas e non riesce più a partire a metano, l'installatore mi ha detto che quello è un sistema di partenza di emergenza e dopo 5 volte che si parte a metano si disattiva permettendo la partenza a benza solo. Mi ha resettato la centralina, ma non ho provato a ripartire a metano. Se sia vero non lo so.


ho un problema, non va piu la pompa benzina sulla multipla NP, come faccio ad avviarla direttamente a metano?????
HELIJOEL - Mar 2 Lug 2019, 13:11
Oggetto: sono rimasto senza benzina nella mia fiat multipla bipawer

Salve, tutti volevo chiedere se qualcuno puo dirmi come faccio a ripristinare nella mia fiat multipla gia che ho finito la benzina poi come tutti sanno la macchina parte solo a benzina poi passa in automatico a mettano , da questo momento che sono rimasto secco di benzina dopo avere rifornito il serbatoio e rimasta sempre li vado solo a benza , potete aiutarmi ? grazie in anticipo
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB 2.0.23 © 2001 phpBB Group