metanoauto.com

Parcheggio e imbarco » Auto a metano sui traghetti


Ospite - Mar 18 Lug 2006, 12:00
Oggetto: Auto a metano sui traghetti

Allora il problemino è questo:
fra una settimana parto per la Sardegna, non essendoci distributori di metano cercherei di arrivarci con più metano possibile, ma (perchè c'è sempre un ma.. Arrabbiato ) alla pagina:

http://www.moby.it/mds/web/show.xpd?page=infoutili

la moby dice:
moby ha scritto:
I veicoli alimentati a gas liquido devono essere dichiarati all'atto della prenotazione e dell'imbarco e devono presentarsi con il serbatoio semivuoto.


Secondo voi, questa limitazione da cosa può essere dovuta? ho provato a chiamare ma mi ha risposto una tizia che non sapeva neanche cosa fosse il metano... (direi non affidabile...)
Faccio lo gnorri e carico al massimo?(e se poi succede qualche cosa? anche se non so cosa potrebbe succedere sinceramente...)
fisico73 - Mar 18 Lug 2006, 12:08
Oggetto:

fottitene....
mica sei alimentato a gas liquido tu... Risata

E' una limitazione per i veicoli alimentati a GPL, anche se vorri capire quanto e' il semivuoto.... 10-20-30% o 70-80-90%?

boh RisataRisataRisataRisataRisata

Comuque mio padre ha dichiarato l'aliemntazione a metano e l'hanno fatto parcheggiare sottocoperta...
Nessunissimo problema SorrisoRisataRisata
Ospite - Mar 18 Lug 2006, 12:11
Oggetto:

Andrea82_ve ha scritto:
Allora il problemino è questo:
fra una settimana parto per la Sardegna, non essendoci distributori di metano cercherei di arrivarci con più metano possibile, ma (perchè c'è sempre un ma.. Arrabbiato ) alla pagina:

http://www.moby.it/mds/web/show.xpd?page=infoutili

la moby dice:
moby ha scritto:
I veicoli alimentati a gas liquido devono essere dichiarati all'atto della prenotazione e dell'imbarco e devono presentarsi con il serbatoio semivuoto.




Il metano NON è liquido a temperatura ambiente neanche quando arriva a 200 atmosfere. Se lo diventasse avremmo risolto i problemi di autonomia...

pm1
Ospite - Mar 18 Lug 2006, 12:26
Oggetto:

effettivamente non ci avevo pensato....bene, meglio così! Occhiolino
lampugnani - Mar 18 Lug 2006, 12:32
Oggetto:

Andrea82_ve ha scritto:
Secondo voi, questa limitazione da cosa può essere dovuta? ho provato a chiamare ma mi ha risposto una tizia che non sapeva neanche cosa fosse il metano... (direi non affidabile...)
Faccio lo gnorri e carico al massimo?(e se poi succede qualche cosa? anche se non so cosa potrebbe succedere sinceramente...)

Caro concittadino di Aldo Tagliapietra,
l'anno scorso quando sono andato in Corsica (però ero con la Corsica Ferries) non dichiarai niente, stampai però la normativa vigente sull'argomento, casomai ce ne fosse stato bisogno... Risultato: nessuno mi guardò né mi disse niente, avrei potuto anche avere un'auto alimentata a nitroglicerina e non avrei incontrato ostacoli di sorta.
P.S.: naturalmente avevo le bombole superpiene.
lampugnani - Mar 18 Lug 2006, 12:45
Oggetto:

[OT] Per alcuni anni anch'io ho viaggiato con la compagnia Moby, poi sono stato costretto a cambiare. Ho trovato l'equipaggio di una cafoneria unica.
gila - Mar 18 Lug 2006, 16:58
Oggetto:

Quindi, con l'auto a metano NON bisogna dichiarare nulla per salire su un traghetto? qual è la normativa di riferimento che citavate?
lampugnani - Mar 18 Lug 2006, 17:45
Oggetto:

gila ha scritto:
Quindi, con l'auto a metano NON bisogna dichiarare nulla per salire su un traghetto? qual è la normativa di riferimento che citavate?

Se, secondo la normativa vigente, con l'auto a metano si può parcheggiare sui traghetti senza alcuna limitazione, per quale motivo bisognerebbe dichiarare qualcosa? Ci sarà senz'altro qualcuno che farà confusione con il GPL, ma perché a noi dovrebbe fregarcene?
Un saluto.
duna - Mer 19 Lug 2006, 01:11
Oggetto:

pm1 ha scritto:

Il metano NON è liquido a temperatura ambiente neanche quando arriva a 200 atmosfere. Se lo diventasse avremmo risolto i problemi di autonomia...

pm1


concordo pienamente, cambierei piu' che volentieri i passaggi sul ponte pur di avere metano liquido a temperatura ambiente... magari!! Occhiolino
Gigione - Mer 19 Lug 2006, 10:50
Oggetto:

Andrea82_ve ha scritto:
Allora il problemino è questo:
fra una settimana parto per la Sardegna, non essendoci distributori di metano cercherei di arrivarci con più metano possibile.....



Ecco, il problema è proprio questo, che in Sardegna il metano non c'è, ne sono tornato da una settimana, mi sono dovuto ciucciare 900 Km. a benzina (che dolore...) quando ho finito il pieno di metano fatto a Roma, tra l'altro non c'è nulla anche tra Roma e Civitavecchia, perciò arrivi all'imbarco gia con il pieno meno 65 Km fatti dal distributore. Ho viaggiato con Sardinia ferries e non hanno fatto il minimo problema, ma d'altra parte non ne hanno fatti neppure negli scorsi 10 anni, quando avevo la kadett a Gpl, l'unica cosa era che mi facevano mettere a benzina; ovviamente al ritorno ero così a secco di metano che nessuno mi avrebbe potuto dire nulla anche se ci fosseto state limitazioni.

ciao ciao
gila - Mer 19 Lug 2006, 14:09
Oggetto:

Quindi, da quello che capisco, nessun problema, ma anche nulla di scritto. Si fa sempre solo riferimento al GPL...
Gigione - Mer 19 Lug 2006, 15:34
Oggetto:

Dal sito della Tirrenia:

Art. 6 - Responsabilità

La Società è esonerata da qualsiasi responsabilità per le perdite o per i danni che possono essere arrecati agli autoveicoli durante le operazioni di imbarco e sbarco per cause ad essa non imputabili. I Passeggeri sono responsabili verso la Società e verso i terzi degli eventuali danni comunque causati per loro colpa dai veicoli al loro seguito, sia durante le operazioni di imbarco o sbarco, sia nel corso della navigazione. In particolare, i passeggeri, in ossequio alle vigenti disposizioni, devono presentare gli autoveicoli per l'imbarco con un quantitativo di carburante, nel serbatoio, appena sufficiente a permettere le manovre necessarie per l'imbarco e lo sbarco. I veicoli non devono avere perdite di combustibile e, a imbarco avvenuto, devono essere lasciati con il tergicristallo e gli altri servizi elettrici fermi, con le luci interne ed esterne tenute spente e con le serrature aperte. In ogni caso la Società non è responsabile del bagaglio lasciato nelle autovetture se non nei limiti e alle condizioni previste all'art. 10 del Regolamento per il trasporto dei passeggeri e del bagaglio. Gli autoveicoli con sistema di alimentazione a gas (GPL o gas metano) sono ammessi all'imbarco previa espressa dichiarazione da parte dei Passeggeri all'atto della richiesta e a condizione che da parte dei Passeggeri stessi vengano, inoltre, rispettate le prescrizioni seguenti: · l'impianto di alimentazione a gas di petrolio liquefatto deve risultare realizzato secondo le vigenti norme emanate in materia dal Ministero dei Trasporti. Tale rispondenza deve risultare debitamente certificata nel libretto di certificazione degli autoveicoli; · le valvole di intercettazione del serbatoio contente i gas di petrolio liquefatto, devono essere tenute chiuse durante il tempo in cui gli autoveicoli sono stivati a bordo. I passeggeri devono provvedere a bloccare gli autoveicoli serrando il freno a mano e innestando la marcia. I passeggeri devono lasciare le chiavi bene in vista all'interno degli autoveicoli. I passeggeri che accompagnano gli autoveicoli non possono durante il viaggio prendervi posto né accedere agli stessi. La Società non risponde del furto o dell'avaria degli oggetti contenuti nel veicolo. Eventuali oggetti di valore quali denaro, gioielli, apparecchi fotografici o cinematografici potranno essere custoditi gratuitamente su richiesta dei passeggeri presso l'Ufficio Turistico della Nave. La responsabilità del vettore per il trasporto degli autoveicoli e relativi rimorchi, motoscooter e motociclette al seguito di passeggeri, e il limite del risarcimento cui lo stesso è tenuto, sono disciplinati, per quanto non espressamente previsto dal presente regolamento, dagli artt. 422 e 423 cod. nav.
lampugnani - Mer 19 Lug 2006, 20:15
Oggetto:

Gigione ha scritto:
i passeggeri, in ossequio alle vigenti disposizioni, devono presentare gli autoveicoli per l'imbarco con un quantitativo di carburante, nel serbatoio, appena sufficiente a permettere le manovre necessarie per l'imbarco e lo sbarco

Questa è la migliore... Ghigno Ghigno Ghigno
Ma vi rendete conto? Il carburante deve essere "appena sufficiente"... Passi per il GPL e per il metano, che sono visti come carburanti extraterrestri (non dico che sia giusto, semplicemente non mi stupisco che la Tirrenia lo abbia scritto), ma ve le immaginate centinaia di vetture a benzina o a gasolio che arrivano in strariserva, ce la fanno appena a prendere posto sul ferry e poi, una volta arrivati a destinazione, come riescono a scendere (se vi riescono), devono fare a cazzotti per trovare un distributore aperto? E ve la immaginate che ressa?
Più che il multiplista/metanista, questa volta è l'amante della scrittura creativa che parla: per immaginare una ca@@ata del genere, ce ne vuole, credetemi, ce ne vuole davvero.
Un saluto.
Gigione - Gio 20 Lug 2006, 08:05
Oggetto:

Vorrei anche capire se il termie "le vigenti disposizioni" è riferito a disposizioni di legge oppure sono le solite "clausole vessatorie" che ogni compagnia ritiene di applicare per potersi tirare fuori da qualsiasi responsabilità in caso di imprevisti e guai vari.

ciao ciao
Ospite - Gio 20 Lug 2006, 08:44
Oggetto:

Giogione ha scritto:
Vorrei anche capire se il termie "le vigenti disposizioni" è riferito a disposizioni di legge oppure sono le solite "clausole vessatorie" che ogni compagnia ritiene di applicare per potersi tirare fuori da qualsiasi responsabilità in caso di imprevisti e guai vari.


Secondo me la seconda che hai detto...
l'anno scorso sono andato in grecia in treghetto con auto a benza e nessuno ci aveva detto di dover essere a secco! anzi eravamo pieni il più possibile! assurda quella richiesta...
gila - Gio 20 Lug 2006, 08:49
Oggetto:

Gigione ha scritto:
Vorrei anche capire se il termie "le vigenti disposizioni" è riferito a disposizioni di legge oppure sono le solite "clausole vessatorie" che ogni compagnia ritiene di applicare per potersi tirare fuori da qualsiasi responsabilità in caso di imprevisti e guai vari.

ciao ciao


...la seconda che hai detto, ovvio...

Dal sito della moby invece si fa solo riferimento alle auto a gs liquido:
8) IMBARCO E SBARCO VEICOLI
A) I veicoli alimentati a gas liquido devono essere dichiarati all'atto della prenotazione e dell'imbarco.

Ospite - Mar 25 Lug 2006, 15:47
Oggetto:

io ho lo stesso vostro problema, ho mandato una mail alla Corsica Ferries dove avevo già preso il biglietto e la risposta è stata la seguente

"le auto alimentate a metano hanno lo stesso trattamento di quelle a jpl,
inquanto non possono essere imbarcate su mezzi veloci
Express, mentre su tutte le altre navi bisogna segnalarlo ai ragazzi adetti
all'imbarco il giorno della partenza ed avere il serbatoio vuoto."

cosa faccio???
me ne frego e faccio finta di nulla, casomai appellandomi al fatto che sul regolamento si parla solo di gpl o cerco di cambiare il biglietto prendendo un traghetto non express???

Consigliatemi!!!!
Gigione - Mar 25 Lug 2006, 16:41
Oggetto:

quaros ha scritto:
io ho lo stesso vostro problema, ho mandato una mail alla Corsica Ferries dove avevo già preso il biglietto e la risposta è stata la seguente

"le auto alimentate a metano hanno lo stesso trattamento di quelle a jpl,
inquanto non possono essere imbarcate su mezzi veloci
Express, mentre su tutte le altre navi bisogna segnalarlo ai ragazzi adetti
all'imbarco il giorno della partenza ed avere il serbatoio vuoto."

cosa faccio???
me ne frego e faccio finta di nulla, casomai appellandomi al fatto che sul regolamento si parla solo di gpl o cerco di cambiare il biglietto prendendo un traghetto non express???

Consigliatemi!!!!


Io, al posto tuo, mi starei zitto zitto e imbarcherei tranquillamente, tra l'altro, hai un'auto trasformata, che dall'esterno non tradisce l'impianto, per quanto riguarda il serbatoio vuoto di metano, ma quanto potrai alla fine risparmiare imbarcando con il pieno? 20,00 o 30,00 euro? Tanto poi in Sardegna solo a benzina si viaggia

ciao ciao
Ospite - Mar 25 Lug 2006, 17:07
Oggetto:

a questo punto mi conviene fare il pieno e casomai chiudere le valvole in modo che a metano il manometro segni serbatoio vuoto.

Quello che mi rode è che sul regolamento della compagnia si parla di auto a gpl e non ci sia alcuna menzione del metano.
Se qualcuno ha avuto esperienze mi faccia sapere
Ospite - Mar 25 Lug 2006, 20:21
Oggetto:

dopo che ho chiesto lumi a voi, sono andato a ritirare il biglietto in agenzia.
Ho riespresso il mio dubbio sul da farsi riguardo al metano, e la risposta è stata (dopo aver contattato la moby) che se nel biglietto non era specificato nulla è perchè il metano è diverso dal gpl. hanno confermato quello che è stato detto qui. io arriverò carico più che posso.
parto questa notte. Ci si vede metanari!!! VO IN SARDEGNAAAA!!!! Ghigno Ghigno Figo!
Ospite - Lun 14 Ago 2006, 16:29
Oggetto:

Ciao a tutti! Esordisco su questo forum e mi inserisco in questa discussione perchè avrei un dubbio che spero possiate aiutarmi a risolvere.

Tra una settimana parto per Zara (da Ancona) a bordo di un traghetto Jadrolinja, portando con me una Punto a benzina su cui è stato recentemente montato l'impianto a metano. Sul sito della Jadrolinja, dove ho fatto i biglietti, non si parla di alcuna limitazione inerenti le auto a metano, però diversi miei amici mi hanno detto che queste limitazioni potrebbero esserci.

Ora, siccome non so se a Zara troverò distributori di metano, non so come comportarmi. Faccio finta di niente e viaggio con la bombola piena, considerando che da fuori è una normalissima Punto a benzina e solo aprendo il bagagliaio potrebbero accorgersi della bombola o la ritenete una cosa irresponsabile?

Non vorrei chiedere a loro perchè poi magari mi creano un sacco di problemi...

Grazie per l'aiuto! Ciao
francesco_ro - Lun 14 Ago 2006, 16:34
Oggetto:

Il metano, al contrario del gpl non ha mai avuto controindicazioni per essere trasportato su traghetti o stare in rimesse sotteranee. Purtoppo presso molti operatori vi è molta confusione in merito, rischieresti solo di litigare e perdere magari il traghetto. La tua idea di non dire niente per me è buona, in Grecia comunque non mi risultano distributori di metano pubblici.
Ospite - Lun 14 Ago 2006, 16:43
Oggetto:

Ok, grazie! Anche perchè ho letto che in Croazia c'è un solo distributore vicino a Zagabria, che è lontanissima da Zara...
cpaolo67 - Mer 16 Ago 2006, 10:57
Oggetto:

Mamo ha scritto:
Ciao a tutti! Esordisco su questo forum e mi inserisco in questa discussione perchè avrei un dubbio che spero possiate aiutarmi a risolvere...

...o la ritenete una cosa irresponsabile?

Grazie per l'aiuto! Ciao



Ciao anche a te e benvenuto!!!! Risata a crepapelle
Per ritenerla una cosa "IRRESPONSABILE" dovremmo ritenere l'impianto a metano "RISCHIOSO" Sbalordito !!!
Sappiamo però invece BENISSIMO che così non è Occhiolino
ANZI Pollice su Pollice su Pollice su
Quindi, vai sul tuo traghetto tranquillamente... io sono andato all'Elba ed alla prenotazione on-line chiedono solo se l'auto è alimentata a GPL!!!
Quindi anche "loro" sanno che il metano, rischi, non ne da!!!
Buone ferie!!! Ghigno Ghigno Ghigno
Ospite - Gio 17 Ago 2006, 10:34
Oggetto:

racconto la mia esperienza.
Non ci sono stati problemi sul traghetto moby, anzi.
L'unica cosa che mi hanno chiesto di fare gli addetti alle auto e passare a benzina prima di entrare nel traghetto.
avevo le bombole cariche al massimo e non hanno fatto storie.
ariosto - Gio 17 Ago 2006, 10:40
Oggetto:

Andrea82_ve ha scritto:
Non ci sono stati problemi sul traghetto moby, anzi.
L'unica cosa che mi hanno chiesto di fare gli addetti alle auto e passare a benzina prima di entrare nel traghetto.


Se avessi avuto una Touran Ecofuel, non avresti potuto farlo: ti avrebbero forse impedito l'imbarco?
Ospite - Gio 17 Ago 2006, 12:01
Oggetto:

ariosto ha scritto:
Andrea82_ve ha scritto:
Non ci sono stati problemi sul traghetto moby, anzi.
L'unica cosa che mi hanno chiesto di fare gli addetti alle auto e passare a benzina prima di entrare nel traghetto.


Se avessi avuto una Touran Ecofuel, non avresti potuto farlo: ti avrebbero forse impedito l'imbarco?


Ariosto: perché non avrebbe potuto farlo?

Andrea82: ho preso anch'io un traghetto Moby quest'estate e imbarcando la mia Zafira EcoM non ho detto proprio nulla a nessuno; le condizioni di trasporto della compagnia parlano infatti solo di auto a "gas liquido". Niente a che vedere col metano, quindi!
Ciao
Guba
ariosto - Gio 17 Ago 2006, 20:28
Oggetto:

guba ha scritto:
Ariosto: perché non avrebbe potuto farlo?


Perche' la Touran Ecofuel non ha il commutatore manuale, e se le bombole sono piene e il motore e' caldo va solo a metano. Senza parole
tortuga - Ven 18 Ago 2006, 07:20
Oggetto:

In luglio sono andato all'Elba con la Moby.
Al momento della prenotazione ho dichiarato che l'auto era alimentata a metano.
Non mi hanno fatto nessun problema, nè al momento dell'acquisto del biglietto nè al momento dell'imbarco.

All'andata avevo il pieno di metano e viaggiavo a metano. Al ritorno ero vuoto e andavo a benzina
Ospite - Ven 18 Ago 2006, 09:52
Oggetto:

ariosto ha scritto:

Perche' la Touran Ecofuel non ha il commutatore manuale, e se le bombole sono piene e il motore e' caldo va solo a metano. Senza parole


Ma và? Sbalordito
Che boiata! Pollice verso
Grazie per la precisazione
Ciao
Guba
Ospite - Sab 19 Ago 2006, 08:26
Oggetto:

Anche a me non avevano fatto storie alla prenotazione, però la tizia della moby a cui avevano telefonato non conosceva l'esistenza del gas metano e pensava fosse gpl.. (non era una fonte attendibile); certo nel loro sito era ben specificato il fatto del gas liquido, ma ho preferito domandare una volta in più. se non puoi commutare antra lo stesso (non mi hanno controllato se avevo o no commutato).
gila - Ven 15 Set 2006, 17:04
Oggetto:

Viaggio fatto quest'estate: andata con Moby e ritorno con Tirrenia.
Nessuno, dico nessuno, mi ha fatto domande circa l'alimentazione a metano o meno!!!
Ospite - Dom 18 Feb 2007, 19:37
Oggetto:

Sono venuto a leggere tutti i messaggi che ci sono e da quello che ho visto non c'è nessun problema. Devo programmare un viaggio in Sicilia e per evitare di guidare e l'autostrada Salerno Reggio Calabria ho deciso di imbarcarmi con una delle navi del gruppo Caronte. Si può fare anche l'acquisto on-line. Per maggiore sicurezza ho scritto anche a loro. Credo che sia un'ottima soluzione per chi è diretto al sud in quanto i prezzi sono buoni e poi si evitano viaggi lunghi e la scarsità di distributori. Purtroppo una volta in Sicilia mi toccherà arrangiarmi a benzina e gas metano per quello che si può. Saluti a tutti
ariosto - Dom 18 Feb 2007, 22:17
Oggetto:

sandro216 ha scritto:
Purtroppo una volta in Sicilia mi toccherà arrangiarmi a benzina e gas metano per quello che si può.


Guarda che in Sicilia ci sono 13 distributori attivi: non tantissimi, ma a sufficienza per girare a metano...
spina - Dom 18 Feb 2007, 23:20
Oggetto:

confermo... la scorsa estate 'ho girata tutta in senso antiorario (alcuni tratti anche internamente) con la mia Punto NP senza mai andare a benzina; dopo Polistena in Calabria, ho rifornito a Catania, Palermo, Agrigento e Siracusa... Figo!
Ospite - Lun 19 Feb 2007, 17:22
Oggetto:

Il giro che devo fare io però è molto tra Messina e Cefalù e dintorni e ho visto che a parte quello di Palermo i distributori sono tutti a sud. Se fosse aperto quello segnalato vicino milazzo per me sarebbe il massimo.
Aldo79 - Mar 13 Mar 2007, 17:40
Oggetto:

Scusate ragazzi, anche se magari questo non è il posto + adatto, mi sembra il + vicino alla mia domandina:
posso imbarcare l'auto a metano sulle navi traghetto?
Dove è scritto che lo posso fare SE lo posso fare?
Un grazie a chi vorrà rispondere!!
jonniv - Mar 13 Mar 2007, 19:02
Oggetto:

Aldo79 ha scritto:
Scusate ragazzi, anche se magari questo non è il posto + adatto, mi sembra il + vicino alla mia domandina:
posso imbarcare l'auto a metano sulle navi traghetto?
Dove è scritto che lo posso fare SE lo posso fare?
Un grazie a chi vorrà rispondere!!


Cerca usando l'apposita funzione e troverai qualcosa.
................. e dov'è scritto che NON lo puoi fare?
Ospite - Mar 13 Mar 2007, 20:08
Oggetto:

Nel lontano 1993 e nel più vicino ( ma lontano lo stesso ) 2000 sono andato in Grecia ,rispettivamente con Ascona 1300 e Citroen ZX 1400, imbarcando l'auto ad Ancona ( ovviamente dopo aver fatto il pieno di Metano ) e sbarcandola a Corfù senza nessun problema.
Mi risulta che attualmente non esistano restrizioni di sorta per quanto riguarda il trasporto delle auto alimentate a Gas sui traghetti per la Grecia.
Ciao Andrea. Sorriso Sorriso
Aldo79 - Ven 1 Giu 2007, 11:19
Oggetto:

Perfetto!!
Comunque mi sono informato direttamente dalla Caronte e posso imbarcare Zafirona col metano!!!
Grazie a tutti!!
Ghigno
alessandro75 - Ven 12 Ott 2007, 12:48
Oggetto:

La storia del minimo carburante a bordo è vista in funzione di una dettagliata prevenzione degli incendi. Le navi portamacchine dette RORO (roll on-roll off)non rischiano meno delle petroliere, anzi a mia opinione sono più pericolose. Le petroliere non hanno ossigeno in cisterna se non in quantità così basse che impediscono l'accensione della miscela che si crea con le esalazioni del prodotto trasportato ed il tutto è ottenuto mantenendo in giusta pressione dette cisterne introducendovi gas inerte derivante dalla combustione di gasolio nella sala macchine. Le RORO non hanno questa possibilità perchè i ponti devono essere accessibili dal personale. Come sistema antincendio fisso generalmente hanno un'impianto a schiuma ad alta espanzione anche se sulle navi nuove qualche volta capita di avere delle bombole di CO2, una batteria per ponte collegate in parallelo. Inoltre vi un impianto d'estrazione sovradimensionato usato per lo più in fase di movimento merci per evitare che i garage diventino delle camere a gas. Questo vale per la benzina e il gpl che sono liquidi, mentre per il metano a mio avviso vale il discorso della disinformazione e ignoranza che vi aleggia attorno. Infatti ho qui letto che era stato scambiato per gpl parandone con un'addetta degli uffici.
Ribadisco comunque che è tutto volto alla prevenzione del peggior sinistro in assoluto che può capitare in mare. Oggi domenica pomeriggio si è soliti fare meeting ed esercitazioni pratiche che hanno sempre questo tema come principale protagonista. Per quanto la cosa possa sembrare palloccolosa(leggi pedante Ghigno)vi assicuro che è bene che sia così. Trascurare un dettaglio vuol dire danni in termini di vite umane.
Ospite - Lun 3 Dic 2007, 11:00
Oggetto:

ciao a tutti, sto per andare in grecia, ma mi hanno anticipatamente fatto problemi per l'auto a metano, e inoltre mi hanno chiesto un documento che attesti che il serbatoio del metano sia vuoto?!?!
ma esiste o no una legge?
che posso fare?
grazie
daniele
mdlbz - Lun 3 Dic 2007, 11:47
Oggetto:

Mah, strana richiesta. Uhm... M'è capitato un paio di anni fa di andare da Livorno in Sardegna (con la Moby) e avevo fatto presente d'avere l'auto a metano. L'unica cosa che mi fu chiesta è stata quella di chiudere l'impianto commutando a benzina (mi pare fu l'identica cosa chiesta anche a chi aveva l'impianto a gpl). Ovviamente al ritorno nessun problema, visto che avevo consumato tutto il metano continentale sull'isola Ghigno.

Penso che sarà lo stesso per te visto che in Grecia non vi sono stazioni di servizio con metano, escludendo i due depositi per bus ad Atene dell'OASA, www.oasa.gr, foto su http://www.depa.gr/default.asp?pid=23&la=1, siti a Anw Ljo'sja (Aνω Λιόσια) e Attica (Αττική).

Michele
Ospite - Lun 3 Dic 2007, 14:12
Oggetto:

boh, un altra agenzia è stata molto vaga, consigliandomi "sottobanco" di non dire niente a nessuno e di imbarcarmi.
ma una legge esiste o no?
mdlbz - Lun 3 Dic 2007, 14:44
Oggetto:

Manco a farlo apposta.... Risata Pollice su

“Le vetture a metano o gpl si possono lasciare nei parcheggi sotterranei?
A causa del caro-petrolio e dei blocchi al traffico aumentano le auto a carburanti alternativi. Che subiscono limitazioni


Sì, le auto alimentate a metano possono parcheggiate ovunque e, a maggior ragione, non esiste nessun divieto neanche per quelle a doppia alimentazione benzina-metano.
In problema è stato risolto dal un decreto ministeriale nel 1986 (*) che ha stabilito come: “il parcheggio di autoveicoli alimentati a gas avente densità superiore a quella dell’aria è consentito soltanto nei piani fuori terra non comunicati con quelli interrati”. Così questo decreto ha anche imposto il divieto assoluto di parcheggio nei piani interrati degli autosilo.
La circolare non si applica, però, ai veicoli alimentati a metano, perché questo gas ha una densità inferiore a quella dell’aria, per cui vengono meno le condizioni di pericolosità, che stanno alla base del divieto di parcheggiare sottoterra. Ne consegue che i veicoli alimentati a metano possono essere parcheggiati ovunque e che ogni limitazione alla loro possibilità di parcheggio è del tutto illegittima.
Diversa è invece la situazione per i veicoli alimentati a Gpl, gas che ha una densità superiore a quella dell’aria. In questo caso dobbiamo verificare, rivolgendosi magari al proprio installatore, se la nostra auto ha un impianto conforme al regolamento Ece/Onu 67-01. Comunque, se l’impianto è stato installato dopo il 1 gennaio 2001 è sicuramente a norma, e quindi, è possibile parcheggiare nel primo piano interrato, anche nel caso di autorimesse organizzate su più piani. Se il nostro impianto è più vecchio, valgono i limiti generali, per cui l’auto potrà essere parcheggiato solo fuori terra.
Attenzione! Gli stessi limiti valgono anche sui traghetti: per cui via libera alle auto a metano ed a Gpl con impianto successivo al 1 gennaio 2001, divieto per tutti gli altri veicoli a gas.

Emiliano Bezzon - Comandante Polizia Locale di Milano"

da “Corriere della Sera - Corriere Motori”, 3.12.2007, pag. 8

(*) Decreto del Ministero dell'Interno 1° febbraio 1986 in Gazz. Uff., 15 febbraio, n. 38. Norme di sicurezza antincendi per la costruzione e l'esercizio di autorimesse e simili.
sigaro57 - Dom 15 Giu 2008, 14:25
Oggetto:

Pernacchia salve a tutti sono una new entry.
Chiedo informazioni per imbarcarmi da Villa S.Giovanni a Messina, a rigurdo del pieno metano o meno, grazie Pollice su
mdlbz - Dom 15 Giu 2008, 14:28
Oggetto:

sigaro57 ha scritto:
Pernacchia salve a tutti sono una new entry.
Chiedo informazioni per imbarcarmi da Villa S.Giovanni a Messina, a rigurdo del pieno metano o meno, grazie Pollice su


Prova a leggere il mio post qui sopra...... Esclamazione
sigaro57 - Dom 15 Giu 2008, 14:30
Oggetto:

grazie per il chiarimento Pollice su
Gigione - Dom 15 Giu 2008, 14:56
Oggetto:

sigaro57 ha scritto:
Pernacchia salve a tutti sono una new entry.
Chiedo informazioni per imbarcarmi da Villa S.Giovanni a Messina, a rigurdo del pieno metano o meno, grazie Pollice su


Prova anche a leggere le prime pagine di questo topic, credo che troveresti molte dritte.
Ospite - Dom 31 Ago 2008, 23:14
Oggetto:

La settimana prox partirò in nave per la sicilia...avevo qualche dubbio a riguardo...ma leggendo tra le varie risposte sul forum mi sono tolto eventuali dubbi....tra l'altro credo che non dichiarerò neanche di avere auto trasformata a metano,mi pare di capire che la legge al riguardo e chiara...grazie a tutti voi! Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Risata a crepapelle Risata a crepapelle Risata a crepapelle
Ospite - Gio 4 Set 2008, 09:08
Oggetto:

Ciao a tutti, sono tornato da non molto dall'Elba e ho quindi caricato la mia bella Touran sui traghetti della Toremar.... avevo paura di trovare qualche simpatico addetto che mi facesse delle storie e invece, un po' titubante, all'andata ho dichiarato che avevo l'auto a metano (che tra l'altro non posso neanche mettere a benzina manualmente) ad uno degli omini che ti mettevano in fila e..... non mi ha ca**to neanche di striscio rispondendomi che se volevo potevo dirlo sul traghetto appena imbarcato ma anche no...... ovviamente al ritorno me ne sono altamente fregato e non ho detto niente a nessuno.
baci
Ospite - Gio 4 Set 2008, 10:24
Oggetto:

...Anche io ho usufluito del servizio traghetti della Toremar per andare quest'anno sull'isola di Capraia...Non ho dichiarato di aver la macchina a metano ne all'andata...quantomeno al ritorno...Ho cercato sulla nave...durante il viaggio...qualsivoglia cartello che vietasse l'imbarco a mezzi alimentati a gas...e non ho trovato nulla...e nessuno mi ha chiesto niente ne all'acquisto del biglietto ne all'imbarco...Quindi per deduzione non e' vietato e non si ha bisogno di comunicarlo prima dell'imbarco...
Ospite - Ven 3 Ott 2008, 04:37
Oggetto:

Ciao a tutti,sono appena tornato dalle vacanze in sicilia che ho raggiunto con un traghetto da Napoli....ebbene nessuno mi ha chiesto nulla circa le auto a metano....è nessun cartello di divieto era esposto a tal proposito.....credo che con i nuovi impianti non esistano piu' limitazioni.
Ops.....dimenticavo ho viaggiato con Snav. Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso
lampugnani - Ven 3 Ott 2008, 06:40
Oggetto:

Midnight72 ha scritto:
[...] ebbene nessuno mi ha chiesto nulla circa le auto a metano....è nessun cartello di divieto era esposto a tal proposito [...]

Questo non perché sia cambiato qualcosa, semplicemente perché le auto a metano possono (e, a quanto ne so, hanno sempre potuto) viaggiare sui traghetti senza alcuna differenza rispetto a quelle a benzina o a gasolio.
Per quanto riguarda domande strane e cartelli criptici vari sono solo il frutto di disinformazione del personale di bordo che, sovente, confonde il metano con il GPL, avendo quest'ultimo qualche limitazione a causa, al contrario del metano, del suo maggior peso rispetto all'aria.
Un saluto.
Ospite - Gio 29 Apr 2010, 22:33
Oggetto:

Vista la data dell'ultimo post mi sento un po' in imbarazzo a fare questa domanda:
nessuno è mai stato ad Ischia? Ci dovrò andare a metà giugno, verosimilmente imbarcandomi a Pozzuoli col Qubo NP.
Problemi? Consigli?
Ospite - Gio 24 Giu 2010, 10:52
Oggetto:

Ciao a tutti, alla fine del mese di luglio andrò in ferie e per il viaggio ho deciso di imbarcarmi a Genova con l'autovettura. Alla mia domanda, personale della compagnia di navigazione (GNV) mi hanno riferito che l'autovettura (Passat Variant Ecofull) al momendo dell'imbarco deve essere priva di metano. Vi domando: c'è una normativa che ci permettere di imbarcarci con il metano nei serbatoi?. Grazie
maximix - Gio 24 Giu 2010, 10:55
Oggetto:

Questo l'ho trovato su Internet ma non sul sito GNV:

GNV ha scritto:
INFORMAZIONI PER L'IMBARCO DI VEICOLI CON ALIMENTAZIONE A GAS GPL E METANO
Gli autoveicoli con motori alimentati a gas GPL e metano possono essere imbarcati a bordo delle navi GNV previa segnalazione all'ufficiale di competenza direttamente dal proprietario del veicolo, all'atto dell'imbarco.
Per tutto il tempo della navigazione il serbatoio dovrà essere vuoto e il selettore alimentazione posizionato su "BENZINA".
Gli autoveicoli saranno stivati in una zona unica predeterminata dal comando nave.


Se leggi le pagine precedenti, vedrai che esiste una norma per i parcheggi interrati. Mi piacerebbe poi sapere come fanno a controllare se le bombole sono vuote oppure piene.
palerider - Gio 24 Giu 2010, 11:35
Oggetto:

Mah, credo che il marittimo di riferimento armato di trapano pratichi su ciascuna bombola un piccolo foro Sbalordito , accostando poi l’ accendino Bic ad esso, onde consentire un viaggio nella massima sicurezza……. Acc... Ghigno
Ospite - Gio 24 Giu 2010, 11:55
Oggetto:

scusate, ma sul sito della FIAT nell'apposita sezione del metano si legge questo:

"Perché sei libero di circolare sempre dove vuoi.
Anche in presenza di blocchi del traffico, targhe alterne e persino nelle ZTL ambientale.
Ad esempio a Milano puoi circolare con un'auto a metano senza richiedere l'Ecopass, e a Torino puoi viaggiare anche durante le domeniche ecologiche, quando il centro è chiuso al traffico di auto private.
Con un'auto a metano puoi anche parcheggiare nelle rimesse sotterranee e viaggiare sui traghetti"

forse sbaglio, ma se esiste una limitazione che ti impone di avere bombole vuote al momento dell'imbarco, per me andrebbe specificato anche sui siti e sui libretti di istruzioni ecc..... delle varie case automobilistiche
maximix - Gio 24 Giu 2010, 12:09
Oggetto:

No, perchè la limitazione è a discrezione della compagnia. La Moby per esempio vuole il serbatoio semivuoto:

Moby ha scritto:
basterà segnalare il tipo di alimentazione sul sito nella sezione DATI PERSONALI selezionando SI alla sezione GPL/METANO. Dovrai presentarti all'imbarco col serbatoio semivuoto e fare la comunicazione agli addetti al check-in per la disposizione dei posti.


E se invece ci si presentasse col serbatoio semipieno? Risata a crepapelle
Ridicolo.

Poichè per ignoranza/comodità si ostinano ad equiparare il GPL al metano, la regola all'ita(G)liana è la seguente (viste anche le esperienze altrui):
se al momento della prenotazione o del check-in non viene richiesta alcuna informazione in merito, ignorare il problema.
Sappiamo certamente più dei loro "luoghi comuni" quanto siano sicure le nostre auto a metano. Occhiolino
alessiom - Gio 24 Giu 2010, 12:41
Oggetto:

maximix ha scritto:
No, perchè la limitazione è a discrezione della compagnia. La Moby per esempio vuole il serbatoio semivuoto:

Moby ha scritto:
basterà segnalare il tipo di alimentazione sul sito nella sezione DATI PERSONALI selezionando SI alla sezione GPL/METANO. Dovrai presentarti all'imbarco col serbatoio semivuoto e fare la comunicazione agli addetti al check-in per la disposizione dei posti.


E se invece ci si presentasse col serbatoio semipieno? Risata a crepapelle

Peggio: se il serbatoio fosse vuoto? Sorriso

Nelle condizioni generali e' scritto:
Moby ha scritto:
I veicoli alimentati a gas liquido devono essere dichiarati all’atto della prenotazione e dell’imbarco.


Anche nella pagina "Prima di partire" viene specificato che
Moby ha scritto:

I veicoli alimentati a gas liquido devono essere dichiarati all'atto della prenotazione e dell'imbarco e devono presentarsi con il serbatoio semivuoto.


Dove hai trovato il riferimento al metano?
maximix - Gio 24 Giu 2010, 12:47
Oggetto:

Tra le FAQ. Come ho già scritto, la confusione regna sovrana.
alessiom - Gio 24 Giu 2010, 13:06
Oggetto:

maximix ha scritto:
Tra le FAQ. Come ho già scritto, la confusione regna sovrana.

E si' che l'avevo aperta la pagina delle FAQ.
'notte, ci vediamo domani... Sorriso
Ospite - Mar 3 Ago 2010, 14:50
Oggetto:

Ne approfitto per chiedere se un auto a metano per traghettare in Sicilia deve magari sottostare a qualche particolare procedura, sarebbe auspicabile un registro di chi traghetta.
E' arrivata una multa ad un conoscente da una ridente cittadina siciliana; unico dettaglio è che l'auto non ha mai traghettato, è sempre stata solamente in continente. Sorriso
jonniv - Mer 4 Ago 2010, 21:19
Oggetto:

Non ho mai letto e neppure a me è capitato che mi registrino.
Ospite - Gio 2 Set 2010, 11:40
Oggetto:

mi allaccio al mio quesito (sotto riportato). Il giorno della partenza, per evitare inutili discussioni, sono giunto a Genova con i serbatoi vuoti di metano. Per scrupolo ho voluto chiedere delucidazioni al commissario di bordo. il quale, a mia domanda, mi ha risposto che non esiste alcun problema nel far salire a bordo auto a gpl o a metano basta dichiararlo, commutare il selettore a benzina e ti fanno posizione in un luogo divervo. Quando gli ho riferito che la mia auto non ha un selettore*/commutatore mi ha detto che non potevo salire e quindi "addio vacanza". Gli ho risposto che nel loro sito non è riportata alcun avviso di limitazione e che comunque in quel momento le bombole erano vuote. Così sono partito. Per il ritorno, ho fatto il pieno di metano, sono stato zitto e non ho avuto alcun problema a salire a bordo del traghetto.

58nico ha scritto:
Ciao a tutti, alla fine del mese di luglio andrò in ferie e per il viaggio ho deciso di imbarcarmi a Genova con l'autovettura. Alla mia domanda, personale della compagnia di navigazione (GNV) mi hanno riferito che l'autovettura (Passat Variant Ecofull) al momendo dell'imbarco deve essere priva di metano. Vi domando: c'è una normativa che ci permettere di imbarcarci con il metano nei serbatoi?. Grazie

alessandro75 - Gio 2 Set 2010, 17:28
Oggetto:

58nico ha scritto:
Per il ritorno, ho fatto il pieno di metano, sono stato zitto e non ho avuto alcun problema a salire a bordo del traghetto.


Pollice su
Ospite - Gio 2 Set 2010, 22:34
Oggetto:

Riguardo alla Caremar (traghetto per Ischia) sul sito c'è scritto che devi dichiarare il tipo di alimentazione al momento dell'imbarco (pena la decadenza del diritto all'imbarco): io (Qubo NP) l'ho fatto e, dopo avermi fatto commutare a benzina, sia per l'andata che per il ritorno mi hanno sistemato in pole position indipendentemente dalla fila.
MC_CT - Ven 3 Set 2010, 07:41
Oggetto:

58nico ha scritto:
... nel loro sito non è riportata alcun avviso di limitazione

Il punto è proprio questo: o lo comunicano formalmente prima che il cliente faccia il biglietto o poi non se ne possono uscire con storielle sul commutare a benzina o avere le bombole vuote (quest'ultima la dicano ad uno che deve recarsi in Sardegna e poi vediamo la risposta... Pernacchia ), altrimenti gli si prospetta subito una bella richiesta di risarcimento danni per la vacanza saltata e poi vediamo.
Queste compagnie marittime in base a quali autorizzazioni operano? Giusto per capire chi si può contattare in "tempo di pace" per far presente la problematica e le assurde affermazioni di questo o quell'altro dipendente della compagnia ...
Ospite - Mer 23 Feb 2011, 23:56
Oggetto:

Cito testualmente quel che dicono le condizioni di trasporto sul sito SNAV per i traghetti veloci per la croazia con cui devo partire quest'estate:

Imbarco e sbarco veicoli - Per motivi di sicurezza, è vietato il trasporto di veicoli che trasportino merci pericolose o nocive non ammesse dai vigenti regolamenti e di contenitori che contengano prodotti infiammabili. E’ necessario comunicare all’imbarco se l’auto è alimentata a Gpl/metano. La valvola del serbatoio deve essere chiusa e, al momento dell’imbarco deve essere alimentata a benzina.

Come mi dovrei comportare secondo voi..chiudo la valvola che tra l'altro non ho idea di quale sia o faccio finta di niente e salgo senza comunicarlo a nessuno?
mdlbz - Gio 24 Feb 2011, 00:05
Oggetto:

La valvola di cui parla è quella posta sulla bombola. A me chiesero anni fa, ma su un traghetto Moby, solo di commutare a benzina (tasto sull'indicatore del livello del metano), cosa che, se non sbaglio, su talune auto a metano di serie non mi pare sia possibile.
jonniv - Gio 24 Feb 2011, 15:43
Oggetto:

@albamao
Su un aftermarket con bombola/e all'interno del bagagliaio, chiudere la/e valvola/e è semplice in quanto sono alla portata ed è sufficiente girare un rubinetto.
Potresti anche chiedere all'installatore.
grandeporcello - Dom 27 Feb 2011, 12:34
Oggetto:

albamao ha scritto:

Come mi dovrei comportare secondo voi..chiudo la valvola che tra l'altro non ho idea di quale sia o faccio finta di niente e salgo senza comunicarlo a nessuno?

Che macchina hai? Se non erro auto tipo le Fiat (ma credo anche altre case) con impianto originale,avendo le elettrovalvole,basta commutare a benzina per avere le valvole delle bombole chiuse...
ak - Dom 27 Feb 2011, 12:41
Oggetto:

Solo le Multipla, mentre Panda e Punto hanno rubinetti standard (vedi foto in galleria).
Ospite - Dom 27 Feb 2011, 17:42
Oggetto:

ak ha scritto:
Solo le Multipla, mentre Panda e Punto hanno rubinetti standard (vedi foto in galleria).


Ti sei dimenticato del Doblò...anche lui possiede commutatore benza/metano! Occhiolino
ak - Dom 27 Feb 2011, 17:56
Oggetto:

Stiamo parlando della presenza o meno delle elettrovalvole sulle bombole, non del commutatore.
Albamao ha un'Honda Civic con impianto aftermarket, sulla quale dubito l'installatore abbia montato delle costose elettrovalvole anche sulle bombole.
In assenza di esse il commutatore agisce solo sulla valvola di intercettazione posta sul riduttore di pressione e lascia il circuito in alta pressione in pressione.

Chiudere le valvole delle bombole nel 90% dei casi è del resto un'azione abbastanza banale: si apre il bagagliaio e si girano i rubinetti.
Idea
grandeporcello - Lun 28 Feb 2011, 14:00
Oggetto:

E pensare che finora ero convinto che la panda avesse le elettrovalvole...
jonniv - Lun 28 Feb 2011, 15:22
Oggetto:

Come i rubinetti standard! Sbalordito ............ sono elettrovalvole Panda e Punto
Che poi si intenda rubinetto per chiudere manualmente l'elettrovalvola quello è un'altra cosa.
mghiretti - Mer 30 Mar 2011, 17:07
Oggetto:

ciao, a Pasqua vado all'isola d'Elba, ho già prenotato con la Moby.
Per le macchine a GPL/metano chiedono serbatoio semivuoto, nelle FAQ specificano "I veicoli alimentati a gas liquido (GPL o metano) devono..."
Qualcuno c'è stato recentemente e mi dice che controlli fanno? (specificamente sulle multipla, che sono spesso a metano) perchè mi sembra che dall'anno scorso abbiano aggiunto fra parentesi il metano, ma hanno lasciato la dicitura "liquido".
Se mi Ghedinizzo Figo! posso appigliarmi al fatto che il metano NON è liquido? non vorrei andarci a benza ma nemmeno rischiare che mi lascino giù...
Ospite - Gio 31 Mar 2011, 19:07
Oggetto:

anch'io ora sono in difficoltà, se non vado col pieno di metano posso utilizzare solo i miei 11 l di benzina; ho capito benissimo che volendo potrei raccontare palle all'imbarco, ma se dovesse succedere qualcosa e lo scoprono poi è un guaio. Ora mi dico: il traghetto, pur essendo di privati svolge un servizio pubblico, non posso mica andarci a nuoto in Corsica ed anche chi ha un auto a metano ha diritto di imbarcarsi con il pieno anche perchè sono auto all'avanguardia con sistemi di sicurezza ottimi, è possibile che non ci sia un Autorità di controllo Marittimo che tuteli i diritti anche di chi ha un auto a metano? Se nelle navi, all'interno dei garage, ci fossero nella parte alta delle aerazioni e pochi punti di formazione di eventuali sacche, facendo inoltre ovviamente parcheggiare queste auto nelle zone più alte dei garage, il metano sarebbe molto meno pericoloso degli altri combustibili ed in caso di perdite invece di ristagnare sui pavimenti e infilarsi nelle zone basse, salirebbe ed uscirebbe dalle aerazioni con minor pericolo. Siccome noi metanisti non siamo numerosi, le compagnie per manlevarsi agiscono così, tanto qualcuno in meno non influisce sul guadagno.
Spazientito Credo che la cosa migliore sia entrare in nave dicendo di avere le bombole semivuote, anche se piene, in caso divampasse un incendio, il botto con tutte le auto che ci sono coinvolgerebbe tutto il garage, e poi vai a scoprire la maggior causa? Riuscirebbero poi a dimostrare che il mio serbatoio era pieno? anche con bombole semivuote potrebbe causarsi un incendio.Potrebbe essere questa imposizione una clausola vessatoria? Arrabbiato
palerider - Ven 1 Apr 2011, 09:37
Oggetto:

Son cose antipatiche, come trattare con le assicurazioni,dove parton dal presupposto che tu sia un *********** e per avere il tuo giusto da *********** sei costretto a comportarti Arrabbiato .
Discutibili la legittimità e l' opportunità tecnica della grida, impossibile il suo controllo Ghigno diabolico .
Tra parentesi nelle nostre bombole, se semivuote, cioè a metà carico, dovrebbero esserci gas infiammabili a 100 atmosfere, più che sufficienti ad un botto colla maiuscola. Forse quest' estate andrò anch' io in Sardegna, se riesco a organizzarmi , ma temo che rispetterò la grida solo al ritorno...... Figo!
Basta salire sul vascello colla macchina a benzina e anche il manometro a pallini rimane rigorosamente spento, almeno sulla mia; inoltre dubito assai che in periodi di punta ci siano controlli molto approfonditi Spazientito
Benjio - Ven 1 Apr 2011, 12:07
Oggetto:

Perchè non scrivete alla società incriminata chiedendo lumi e magari anche il motivo dell'inclusione del metano?
mghiretti - Ven 1 Apr 2011, 15:46
Oggetto:

palerider ha scritto:
anche il manometro a pallini rimane rigorosamente spento

sulla mia no, infatti pensavo di chiudere le bombole un po' prima, così rimane tutto spento davvero, è che non vorrei che con gli automatismi della centralina della multipla quando riapro rimane a benzina per motivi religiosi.

Citazione:

Perchè non scrivete alla società incriminata chiedendo lumi e magari anche il motivo dell'inclusione del metano?

perchè se l'hanno aggiunto un motivo, giusto o sbagliato, lo avranno, e non vorrei dicessero "il regolamento è regolamento" e poi passare dalla parte del torto. Avessi "margine di manovra" lo farei, ma quando arrivi là sei tu e chi ti fa salire oppure no...
macchia - Ven 1 Apr 2011, 20:02
Oggetto:

chat con Stella di moby,si evince chiaranmente la necessita' di segnalare il tipo di alimentazione;GPL O GAS (verra ' segnalata la cosa sul biglietto di imbarco),presentarsi con serbatoio a meta' Bonk! )segnalare l'alimentazione anche agli addetti all'imbarco.ma la motivazione non te la forniscono.sanno di tecnica come .......... :posteriore: sarebbe interessante chiamare il nr telefonico e parlare con un tecnico della sicurezza della flotta Glab!
fabriziob170 - Ven 1 Apr 2011, 23:35
Oggetto:

io ho fatto un paio di traversate con la metanara
ma nessuno ha mai controllato nulla Ghigno Ghigno

mghiretti - Gio 28 Apr 2011, 07:12
Oggetto:

Andato e tornato dall'Elba con Moby, apparentemente nessuno mi ha controllato nulla a parte il biglietto, nemmeno se ero a benzina, e il parcheggiatore all'interno guarda solo di compattare il più possibile le auto.
D'altra parte in caso di incendio (con qualsiasi combustibile) non vedo cos'altro potrebbero fare se non inondarti l'auto con gli estintori: casualmente sulla via del ritorno, sull'Aurelia vicino a Cecina, c'era la carcassa di un veicolo andato a fuoco in 2a corsia... Sbalordito Sbalordito Sbalordito
Ospite - Ven 17 Giu 2011, 11:57
Oggetto:

Buongiorno a tutti, mi chiamo Francesco, ho una punto evo NP e abito nella provincia di Napoli, mi sono posto il problema dell'imbarco con la nuova compagnia che effettua servizio con la sardegna, la Saremar, e nelle FAQ c'è scritto espressamente "Se la sua auto è alimentata a GPL o METANO, lo dichiari al momento dell'imbarco. in caso di omissione, decade il diritto all'imbarco inoltre nelle informazioni contrattuali c'è scritto è obbligatorio dichiarare al Comando di bordo, prima dell’imbarco, il trasporto di veicoli alimentati a gpl/metano o altri gas
non accenna assolutamente a quantità di metano presente nelle bombole e tantomeno alla necessità di passare a benzina al momento della salita sul traghetto, spero di essere stato utile a qualcuno.
jonniv - Ven 17 Giu 2011, 20:29
Oggetto:

Se leggi le pagine precedenti vedrai che più di uno e con compagnie diverse ha letto e riportato le stesse raccomandazioni.
"Peccato" che alla fine nessuno dichiara e nessuno controlla ........... benvenuti in Italia. Occhiolino
palerider - Gio 1 Set 2011, 15:14
Oggetto:

Rufus1973 ha scritto:
OT: e per il traghetto? hanno fatto storie? a me, mentre contrattavo la vacanza (alla fine poi ho preso l'aereo...per Maiorca) mi han detto che non c'era nessun problema ad imbarcare la passat con il pieno di metano.


Esperienza di vita vissuta: ho fatto un bel pienazzo a Livorno due chilometri prima dell' imbarco Ghigno diabolico . Nessuno mi ha anche lontanamente degnato di uno sguardo, nonostante il marchio d' infamia euro 4 a metano regione piemonte in bellavista sul parabrise. Spinto dalla voglia di sfidare il destino RTFM! ho persino segnalato di essere a metano al marittimo che mi instradava e che mi ha risposto "Serbatoio a metà ed entrare a benzina... " con un tono della serie "Ecchecca vuole chisto....." Tiè! .Nonostante il mio animo legalitario mi spingesse a fare 180 km sul piazzale girando in tondo, ho volontariamente trasgredito alla grida, e son pure salito a metano.....
In compenso a fine vacanza ho traghettato con le bombole vuote come il portafoglio così MEDIAMENTE ho rispettato la legge...... Ghigno diabolico Ghigno diabolico Ghigno diabolico
Rufus1973 - Gio 1 Set 2011, 16:21
Oggetto: traghetti e metano

palerider ha scritto:


(...) "Serbatoio a metà ed entrare a benzina... " (...)


Potrei fare in modo da arrivare al porto con il serbatoio a metà, ma dato che la Passat non ha il commutatore, avrei qualche problema a salire a benzina sul traghetto. Appena ho tempo faccio una ricerca veloce su eventuali direttive del nostro Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

oh tempora oh mores!!!

Ciao, Raffaele
Ospite - Gio 1 Set 2011, 17:40
Oggetto:

sono tornato dalla sardegna la settimana scorsa e quando sono salito sulla nave a Civitavecchia, con il pieno appena fatto prima del porto, e ho avvertito l'addetto che avevo la macchina a metano mi ha fatto pure la battutazz e che te devo fa, er pieno?? >>
dipende sempre da chi trovi
mdlbz - Sab 28 Gen 2012, 18:56
Oggetto:

Un articolo di sicurauto.it sul tema.

Posso già immaginare la valanga di pregiudizi che ne scaturiranno fra i lettori non avvezzi ai vari gas... quando poi solitamente le auto si incendiano per problemi elettrici e non per problemi legati all'impianto (metano o gpl che sia). Di esempi su articoli più che fuorvianti sulla stampa locale ce ne sono periodicamente, purtroppo.
Rufus1973 - Lun 27 Ago 2012, 16:28
Oggetto:

Vacanze in Sardegna. Ottima offerta last minute, comprensiva di traghetto. Va bene, lascio perdere l'idea di andarci in aereo e chiedo lumi all'agenzia di viaggio: il vettore è Moby, e richiedono di dichiarare l'alimentazione e di arrivare a serbatoi semivuoti. Dichiaro l'alimentazione e progetto il viaggio da casa a Piombino (280km circa) in maniera da arrivare con metà serbatoio o meno (interpretando il "semivuoto" alla lettera, cioè "mezzo vuoto"). Arrivo a Piombino, seguendo le indicazioni dichiaro al check-in che la macchina è a metano. L'addetto mi dice: "nessun problema, la passi a benzina prima di salire", al che gli faccio notare che ahimè, questo non è proprio possibile. Dimostra di aver capito e mi dice "nessun problema, non abbiamo mai avuto problemi con le auto a benzina, sono sicure come le altre, non si preoccupi". Il bello è che non mi ero preoccupato della sicurezza, ma della possibilità che non mi lasciassero imbarcare. Tra l'altro, le clausole dietro al biglietto indicano che "le auto alimentate a gas liquido" devono arrivare all'imbarco con i serbatoi semivuoti. Ora, è un cavillo, ma il metano non è il gas liquido, quindi la prossima volta (a parte che dopo l'esperienza negativa del viaggio in traghetto "veloce" mi sa che se ci torno in sardegna faccio tutto con l'aereo) arrivo con il pieno appena fatto.

Al rientro ho provato a dire di andare a metano, ma mi sono scontrato con la più totale indifferenza degli addetti...

Ah, guardando le auto in sosta all'imbarco e durante il giro nel garage del traghetto, un 20/25% era a metano.

Saluti, Raffaele
cpaolo67 - Lun 27 Ago 2012, 16:33
Oggetto:

La Moby, se non ricordo male, quando feci le prenotazioni on-line sia per la Sardegna che per l'Elba non chiedeva neppure se l'auto era a metano, si doveva fleggare solo se l'auto era a GPL.
blankman - Mer 12 Set 2012, 17:51
Oggetto: Auto a metano su traghetto Moby

Salve
vi racconto la mia esperienza sul traghetto moby direzione Sardegna con la mia punto evo natural power.
Prima di tutto l'operatore dell'agenzia da cui ho fatto il biglietto mi ha raccomandato di imbarcare la macchina a GPL col serbatoio vuoto. Gliel'avro spiegato un centinaio di volte che la mia auto era a METANO e non a gpl, ma lui continuava a chiamarlo gpl non capendo la differenza. -.-'
Un pò scoraggiato da tutto questo ho cercato di informarmi un pò in giro.
Sul regolamento che era scritto sul biglietto della moby che avevo in mano io diceva che le auto a gas liquido devono essere dichiarate al momento dell'imbarco ma non diceva niente riguardo ai serbatoi vuoti e delle auto a gas/metano.
Mentre sul sito della moby il regolamento dice che le auto a gas devono presentarsi col serbatoio semi-vuto.
Sui vari forum trovati su internet ho letto di esperienze diverse, da chi si è imbarcato col pieno senza avere storie a chi ha avuto problemi al momento dell'imbarco.
Nell'indecisione me ne sono fottuto, sono arrivato a Civitavecchia ho fatto il pieno del metano e al momento dell'imbarco gli operatori della moby non mi hanno chiesto niente. Nonostante quelle belle parole "NATURAL POWER" sulla mia punto evo nessuno a chiesto niente e mi hanno fatto imbarcare tranquillamente. Quindi se volete un consiglio FATE IL PIENO DI METANO E IMBARCATE LA VOSTRA AUTO!
Ciao Ciao!
Turko - Mer 10 Apr 2013, 23:22
Oggetto:

Mi sono letto le dieci pagine sull'argomento, ma non mi sembra di aver visto niente di specifico relativamente ai traghetti per l'Inghilterra.

Siccome c'è caso che ci vada in giugno, qualcuno potrebbe darmi informazioni, se le ha di prima mano, su come regolarsi per quella destinazione.

In questo sito di prenotazioni on line si dice che: "Se possiedi un auto alimentata a metano o a gpl devi presentarti all’imbarco con il serbatoio vuoto utilizzando il carburante alternativo ed inoltre sei tenuto a comunicarlo al personale di bordo al momento dell’imbarco."


http://www.ferrylines.com/it/online-booking-faq/ok-ferry-informazioni-generali/


Grazie in anticipo per le eventuali risposte. Occhiolino
AlbanBert - Mer 24 Apr 2013, 00:16
Oggetto:

Io dovrò imbracarmi per la Sardegna a luglio con MOby. Sono un po' indeciso se andare col pieno o mezzo vuoto (parto da Genova).
visto che in Sardegna di distributori metano neanche l'ombra, vorrei almeno risparmiare sul viaggio da Olbia a villasimius.
macchia - Mer 24 Apr 2013, 07:01
Oggetto:

le indicazioni della compagnia parlano di dichiare il carburante e presentarsi con serbatoio semivuoto RTFM! ma Tu pensi che qualc'uno venga a chiedere e controllare la cosa Dubbio
trattasi di stupidario da annali del trasporto.
che differenza sarà pieno e semivuoto dal punto di vista della sicurezza Dubbio
Turko - Ven 12 Lug 2013, 11:19
Oggetto:

Andata e ritorno Francia - Dover con la DFDS Seaways e nessuno mi ha chiesto niente relativamente al carburante o fatto storie/controlli/richieste al momento degli imbarchi.


Pollice su
Ospite - Mer 7 Ago 2013, 08:52
Oggetto:

Piccola testimonianza su Traghetti Caronte Villa San Giovanni/Stretto di Messina. A luglio nessun controllo, all'andata avevo lasciato i serbatoi metano della mia Grande Punto NP vuoti, al ritorno avevo fatto il pieno di metano da non molto, senza problemi. Pollice su
monnylisa - Gio 12 Giu 2014, 15:32
Oggetto:

anch'io ho traghettato a e da Messina senza problemi.
paribra - Gio 4 Set 2014, 16:55
Oggetto: traghetto Livorno-Bastia

Oggi all'imbarco da Livorno per Bastia ho dichiarato di avere la mia G-Tron a metano. Alla richiesta di commutare a benzina, gli addetti si sono mostrati meravigliati, dicendomi che se non fossi passato all'alimentazione a benzina non sarei potuto salire a bordo. Avendo ancora 80 Km (più di un quarto di carica) nelle bombole e non potendo certo scaricarle in pochi minuti, alla fine mi hanno chiesto di aspettare, mi hanno imbarcato per ultimo (con un certo vantaggio, perché poi sono sbarcato per primo). Devo dire che sono stati cortesi e si sono premurati di chiedere informazioni, più incuriositi che preoccupati. Spero che a questa piccola disavventura segua una più accurata informazione da parte della Compagnia (la Corsica Ferries) sui nuovi dispositivi che (almeno nel gruppo Audi-Volkswagen) non prevedono più la commutazione manuale e sulle dotazioni di sicurezza degli impianti a gas che dovrebbero consentire un più agevole imbarco e trasbordo. Comunque tutto bene e la Corsica mi ha accolto, ad Algajola, con una splendida giornata di sole, un mare delizioso e con la promessa di una breve ma graditissima vacanza.
CleonII - Gio 4 Set 2014, 21:19
Oggetto:

Bah, io chiuderei giusto le bombole e via, allo sbarco pochi metri a benzina e riapertura bombole.
mdlbz - Gio 4 Set 2014, 21:36
Oggetto:

... oppure schiacci il tasto per aprire il bagagliaio o un tasto "muto", gli si dice "impianto scollegato" e così son contenti... Sorriso
jonniv - Ven 5 Set 2014, 22:00
Oggetto:

CleonII ha scritto:
Bah, io chiuderei giusto le bombole e via, allo sbarco pochi metri a benzina e riapertura bombole.

Chiuderle come???? Sorpreso
spina - Ven 5 Set 2014, 22:31
Oggetto:

.... quelle dotate di valvola manuale solo purtroppo... Triste
CleonII - Ven 5 Set 2014, 22:34
Oggetto:

Con il rubinetto manuale, come indicato sul libretto di uso e manutenzione della macchina.
Anche le metanizzate con valvola elettrica hanno comunque il rubinetto sulle bombole.
mghiretti - Sab 6 Set 2014, 07:08
Oggetto:

Chiudere le bombole sulla Multipla è un casino. Per evitare la possibilità di comportamenti "strani" alla riapertura io avevo trovato molto più semplice coprire con cartoncino nero i led dei pallini del livello Figuraccia , poi per andare all'Elba con Moby nessuno mi aveva ca..to.
Col Touran obiettivamente sarebbe impossibile.
paribra - Sab 6 Set 2014, 08:26
Oggetto: traghetti

Grazie dei consigli. Per il rientro, ho ormai esaurito il metano residuo e mi imbarcherò regolarmente con alimentazione a benzina! Spero di trovare aperto il distributore a Livorno!
jonniv - Sab 6 Set 2014, 21:37
Oggetto:

CleonII ha scritto:
Con il rubinetto manuale, come indicato sul libretto di uso e manutenzione della macchina.
Anche le metanizzate con valvola elettrica hanno comunque il rubinetto sulle bombole.


La Multipla non lo so ma la Zafira, e penso anche le altre, hanno solo una elettrovalvola con un "manual cut-off" come indicato QUI che si aziona tramite chiave a brugola da 5 mm se ricordo bene.

Non considero neppure lo smontaggio dei ripari in plastica sennò le vacanze le passi all'imbarco.
macchia - Dom 7 Set 2014, 14:41
Oggetto:

appunto.........
Ospite - Dom 7 Set 2014, 16:06
Oggetto:

Io con la mia grande punto ho il tasto sulla pancia e commuto a benzina e risolvo. Con grandi navi veloci non ho mai avuto problemi
paribra - Sab 13 Set 2014, 10:08
Oggetto:

Ieri sera sono rientrato dalla Corsica. All'imbarco a Bastia ho dichiarato (in italiano e in tranese) di essere alimentato a metano. Totale indifferenza degli addetti e imbarco senza problemi. Viaggio bellissimo, traghetto affollatissimo e due ore di ritardo. Naturalmente all'arrivo alle 20 circa nessun distributore aperto a Livorno. Il primo a Massarosa, vicino a Viareggio, che chiude alle 24. Tutto sommato una piccola deviazione, ma quando ci saranno i self service anche in Italia?
mito1960 - Sab 13 Set 2014, 11:44
Oggetto:

CleonII ha scritto:
Bah, io chiuderei giusto le bombole e via, allo sbarco pochi metri a benzina e riapertura bombole.

forse è più semplice togliere le chiavi dal quadro... "Ecco tutto spento!"
Figo!
lellina - Lun 2 Mar 2015, 15:43
Oggetto: panico imbarco

Ciao, scusa il disturbo. Sto per partire per la gran bretagna con imbarco a calais. Leggo del problema bombole metano . Sono nel panico in inghilterra e' gia' difficile fare rifornimento figurati poi se arrivo vuota! ho chiamato subito il concessionario che mi ha spiegato di una valvola nel vano motore per escludere le bombole. sara' necessario? grazie per l'aiuto. PS naturalmente viaggio senza mio marito che di meccanica forse ne sa piu' di me
spina - Lun 2 Mar 2015, 15:51
Oggetto:

non serve alcuna valvola. vai tranquilla Pollice su
lellina - Lun 2 Mar 2015, 15:56
Oggetto:

Quindi posso tranquillamente salire con il mio bel pieno?
spina - Lun 2 Mar 2015, 16:02
Oggetto:

Pollice su
lellina - Lun 2 Mar 2015, 16:05
Oggetto:

Grazie
bob1963 - Dom 13 Dic 2015, 21:57
Oggetto:

dopo un cordiale saluto a tutti, volevo chiedere:
vorrei andare dall'italia fino in danimarca con la panda però dovrei prendere con la compagnia scanlines il traghetto da rostock a gedser e viceversa. Sapete se questa compagnia fa salire auto alimentate a metano se si quali prescrizioni ho?
grazie per l'aiuto un cordiale saluto
palerider - Lun 14 Dic 2015, 11:17
Oggetto:

Ho dato un’ occhiatina al sito della scanDlines, e non si parla di nessuna alimentazione delle auto. In base all’ antico adagio per cui tutto ciò che non è esplicitamente proibito si può fare, direi che non ci dovrebbero essere problemi……
Eventualmente se vuoi essere proprio sicuro sicuro sicuro prova a scrivere al Customer Service, ma io non andrei a stuzzicare il can che dorme, e mi presenterei lì con il mio bel pandino ed un sorriso a 32 denti sulle labbra, millantando totale sconoscenza di qualunque idioma che non sia l’ italiano a fronte di eventuali contestazioni….. Risata
bob1963 - Lun 14 Dic 2015, 21:50
Oggetto:

grazie a palerider anche io avevo consultato il regolamento della compagnia di navigazione ed avevo constatato che non si fa cenno alla problematica. Ora ne ho avuto conferma da te. Al massimo arrivo all'imbarco vuoto "Empty". un saluto
Simokaleido - Gio 27 Apr 2017, 22:36
Oggetto:

Per andare in Sardegna con la zafira tour a metano occorre avere i serbatoi vuoti ? Qualcuno mi può aiutare,grazie
spina - Ven 28 Apr 2017, 03:52
Oggetto:

Macche'!!!
Bastia leggere le pagine precedenti comunque!
cpaolo67 - Ven 28 Apr 2017, 15:16
Oggetto:

Simokaleido ha scritto:
...in Sardegna con la zafira tour a metano occorre avere i serbatoi vuoti ?


Per poi girare sempre e solo a benza???
Meglio anzi arrivare con il "pienissimo".
edoardocorsi2809 - Dom 11 Ago 2019, 11:07
Oggetto: Snav Ancona-Spalato

Io ho una seat Leon dello scorso anno, in cui non è possibile attivare la modalità benzina, in quanto subentra solo quando il metano è terminato. Bene, per telefono mi è stato detto due volte che mi sarei dovuto imbarcare con le bombole vuote, le valvole del metano chiuse (cosa che non posso fare) e comunicare agli ufficiali al momento del parcheggio in nave il fatto che la macchina fosse a metano. Probabilmente mi hanno bellamente preso in giro, dato che agli ufficiali non è interessato minimamente fossi a metano, né all'andata né al ritorno. E forse avrei potuto tranquillamente imbarcarmi col metano, così da poter evitare un po' di benzina in Paesi in cui di metano per auto ce n'è ancora poco poco poco.
Vi dico solo che l'ultima telefonata alla Snav un'ora prima dell'imbarco (perché io sono testardo e non accettavo l'idea di avere una macchina a metano e dover andare a benzina, inquinare il mondo e spendere di più) si è conclusa con un "ah, la sua macchina è nuova!? Non può mettere l'alimentazione a benzina!? Ma allora non può imbarcarsi! Mi lasci il numero che la richiamo!"
ITALIA PAESE DELL'INFORMAZIONE CONFUSA E SBAGLIATA E DELL'APPROSSIMAZIONE: destinato ad essere invaso e conquistato...
picnic - Dom 11 Ago 2019, 11:36
Oggetto:

Ma siamo matti ? Sbalordito Ma secondo voi gli addetti all’imbarco perdono tempo (in agosto poi...) a controllare che l’auto sia a metano e a verificare che all'interno delle bombole ci sia metano ?? Risata Senza contare che la maggior parte non sa manco la differenza tra metano e gpl Spazientito
E’ un problema che non dovete nemmeno porvi !! (PS: sono stato 4 volte in Sardegna e ci sono sempre andato cn le bombole pienissime. L’unica seccatura è che purtroppo il metano nell’isola prima del 2021 non ci sarà Triste
tariffau - Dom 11 Ago 2019, 13:30
Oggetto:

A breve (forse lo hanno gia'fatto) caricheranno camion a metano a loro insaputa....
macchia - Dom 11 Ago 2019, 17:06
Oggetto: Re: Snav Ancona-Spalato

Elba A/R :

nel modulo prenotazione viene chiesto se la vettura è alimentata a METANO oppure GPL,
naturalmente ho segnalato che la mia vettura funziona a METANO,ma all'imbarco nessuno ha perso tempo ne all'andata ne al ritorno per controllare………..
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB 2.0.23 © 2001 phpBB Group