metanoauto.com

Aspetti economici » Dinamiche del prezzo del metano


Ospite - Sab 1 Set 2012, 15:02
Oggetto: Dinamiche del prezzo del metano

Segnalo balzello agip vittorio veneto da 0,964 a 0,979 Triste
bega - Sab 1 Set 2012, 16:07
Oggetto:

Perché chiamare "balzello" un aumento di un centesimo e mezzo (29 vecchie lire)? Anche a me piacerebbe vedere il metano ai prezzi di 5 anni fa quando ho acquistato l'auto, ma se vedo quanto costano gli altri carburanti e di quanto sono aumentati... gioisco.
Inoltre il prezzo del metano per autotrazione è influenzato anche dal prezzo delle bollette elettriche dei distributori, che succhiano un bel po' coi loro compressori.
Non credo sia aumentato il margine di utile per i gestori.
Ospite - Lun 3 Set 2012, 05:34
Oggetto:

Si è vero, bega, forse hai ragione. Anche senza il forse!!!
Ospite - Lun 3 Set 2012, 20:12
Oggetto:

supermario78 ha scritto:
Bho...stamattina il distibutore di Curno (BG) ha riportato il prezzo a 0.964...ieri era a 0.999


Questi sono fuori...stamattina metano a 0.994...sembrano le montagne russe.
filippom - Mar 4 Set 2012, 07:41
Oggetto:

Anche in zona Padova i prezzi continuano a lievitare, in media 0.97, temo anche io che puntino dritti all'euro tondo.
lapo - Mar 4 Set 2012, 09:01
Oggetto:

Come segnalato sull'A11 siamo passati da0.989 a 1.019!!
Ho chiesto all'operatore il quale ha scrollato le spalle!! E dire che era fra i ditributori di solito con prezzi in linea con la media di zona.. speriamo bene.. temo che fino a che la broda non cali anche per il metano non ci siano cali.
Temo anche che una volta superata la soglia fatidica dell'euro non si torni piu' giu'!
Lapo
Ospite - Mar 4 Set 2012, 09:06
Oggetto:

Qualcuno mi sa dire su € 10 di metano quanto va in tasca al gestore del distributore??
falcouno - Mar 4 Set 2012, 09:07
Oggetto:

Lapo quanto ti quoto . da un settimana che vedo in tutta la toscana e non solo i prezzi molto piu alti . tutti sopra l'euro.
gaegat - Mar 4 Set 2012, 11:31
Oggetto:

Ciao a tutti.
A Roma, zona Eur Magliana, siamo passati in due mesi da 0,950 a 0,990 poi 1,030. Ieri a 1,050 !!!!!
Ospite - Mar 4 Set 2012, 11:47
Oggetto:

Mortacci loro
ariosto - Mer 5 Set 2012, 14:20
Oggetto:

inoxtech ha scritto:
Qualcuno mi sa dire su € 10 di metano quanto va in tasca al gestore del distributore??


10 €: i soldi li dai a lui, no? Occhiolino
Nobel - Mer 5 Set 2012, 16:01
Oggetto:

lapo ha scritto:
Come segnalato sull'A11 siamo passati da0.989 a 1.019!!
Ho chiesto all'operatore il quale ha scrollato le spalle!! E dire che era fra i ditributori di solito con prezzi in linea con la media di zona.. speriamo bene.. temo che fino a che la broda non cali anche per il metano non ci siano cali.
Temo anche che una volta superata la soglia fatidica dell'euro non si torni piu' giu'!
Lapo


Anche qui ormai siamo a quella soglia.

Si sta raschiando il barile, perché dal metano si ricavano ben pochi soldini di accise, oppure sono state aumentate quest'ultime?

Lo "spread" con la broda rimane alto, ma è una corsa verso il baratro.
amterme63 - Mer 5 Set 2012, 22:42
Oggetto:

Penso che sia stato proprio un aumento deliberato da parte di Agip/Eni sui distributori autostradali, probabilmente per fare cassa. Si si guarda l'elenco dei distributori autostradali si vede che fra le aree di servizio sotto l'euro non ce n'è nemmeno una dell'Eni/Agip (se non sbaglio). Eppure poco tempo fa non era così.
Il prezzo del metano per autotrazione è destinato senz'altro ad aumentare e supererà entro l'anno quasi dappertutto la soglia dell'euro. Per varie ragioni. La principale è che in questo periodo di benzina e gasolio decisamente cari, aumentano le macchine che utilizzano metano. Per la legge della domanda-offerta, a maggiore consumo corrisponde in genere un aumento di prezzo. Poi c'è il recupero dell'inflazione e di altri vari balzelli scaricati sul consumatore.
A peggiorare le cose c'è anche la diffusione di cartelli che impediscono di favorire chi è più economico. Faccio un esempio: a Firenze a primavera si trovava il metano a prezzi differenti che andavano da 0,937 a 0,969. Ogni compagnia aveva il suo prezzo. All'improvviso da metà agosto tutti i distributori della città e di Scandicci hanno lo stesso identico prezzo a 0,989. Il prezzo non è alto ma è un brutto segnale il fatto che si siano messi evidentemente d'accordo fra di loro. Per fortuna che c'è l'eccezione che conferma la regola. Il distributore Erg di Viale Etruria continua imperterrito a vendere metano a 0,939 da molti mesi a questa parte. Evidentemente l'aumento fatto dagli altri non era così "necessario".
Ospite - Mer 5 Set 2012, 23:57
Oggetto:

Credo che ormai la tendenza sia quella...il metano a 1 euro un pò dappertutto. Personalmente per un mesetto qui in Calabria ho caricato metano a 0,945...purtroppo tra qualche giorno dovrò rientrare a Roma, dove ormai trovare un distributore con prezzi accettabili è una vera impresa Triste
Ospite - Gio 6 Set 2012, 08:13
Oggetto:

Anche a Erba si è passati dagli 0,998 ad un elevatissimo 1,020. Sinceramente mi importa poco del distacco con la benzina, li gli aumenti sappiamo a cosa son dovuti e hanno almeno una debole giustificazione; quello che mi preoccupa è l'aumento così rapido e così ingiustificato del nostro carburante (mi pare che una anno fa, appena comprata la macchina, ad Erba il metano fosse sulla soglia degli 0,9)...circolano più auto...forse, ma nemmeno così tante e la colonna a fare rifornimento è sempre e solo alla colonnina gpl, a quella del metano quando trovo casino siamo in quattro.
ingpeo - Gio 6 Set 2012, 08:39
Oggetto:

C'è da valutare anche un'altra cosa, purtroppo.
Oltre al prezzo della materia prima, che non ci è dato sapere, bisogna dare atto ai distributori dell'aumento dei costi di gestione.
Una volta ho parlato con un distributore "storico" e mi diceva che il grosso del costo va in energia elettrica per compressori etc....
Non so quanto incida in percentuale sul prezzo finale alla pompa, tuttavia il costo dell'energia elettrica sappiamo bene che è aumentato di un bel po'.
Anche a parità di costo della materia prima, alcuni punti di aumento (non tutti) sono giustificati di riflesso da questi aumenti "accessori".
Ospite - Sab 8 Set 2012, 21:33
Oggetto:

recentemente ho sentito dire da un distributore di Livorno che sul prezzo di vendita incide parecchio anche la posizione dell'impianto, questo in parte giustificherebbe l'impennata clamorosa del costo al metro cubo del metano al nuovo distributore di via della Borghesiana a Roma (1,150), uno dei più cari d' Italia; in effetti si trova in un luogo decisamente decentrato. Potrebbe essere cosi?
Ospite - Dom 9 Set 2012, 00:57
Oggetto:

crealessio ha scritto:
recentemente ho sentito dire da un distributore di Livorno che sul prezzo di vendita incide parecchio anche la posizione dell'impianto, questo in parte giustificherebbe l'impennata clamorosa del costo al metro cubo del metano al nuovo distributore di via della Borghesiana a Roma (1,150), uno dei più cari d' Italia; in effetti si trova in un luogo decisamente decentrato. Potrebbe essere cosi?


da 0,98 a 1,15 solo perchè si trova in posizione decentrata? per favore Spazientito
contericci - Dom 9 Set 2012, 09:54
Oggetto:

crealessio ha scritto:
recentemente ho sentito dire da un distributore di Livorno che sul prezzo di vendita incide parecchio anche la posizione dell'impianto, questo in parte giustificherebbe l'impennata clamorosa del costo al metro cubo del metano al nuovo distributore di via della Borghesiana a Roma (1,150), uno dei più cari d' Italia; in effetti si trova in un luogo decisamente decentrato. Potrebbe essere cosi?

E' un ***********..... Spazientito



ingpeo ha scritto:
C'è da valutare anche un'altra cosa, purtroppo.
Oltre al prezzo della materia prima, che non ci è dato sapere, bisogna dare atto ai distributori dell'aumento dei costi di gestione.
Una volta ho parlato con un distributore "storico" e mi diceva che il grosso del costo va in energia elettrica per compressori etc....
Non so quanto incida in percentuale sul prezzo finale alla pompa, tuttavia il costo dell'energia elettrica sappiamo bene che è aumentato di un bel po'.
Anche a parità di costo della materia prima, alcuni punti di aumento (non tutti) sono giustificati di riflesso da questi aumenti "accessori".

Per far calare il prezzo del metano in Italia bisogna fare queste semplici cose:
1- Posizionare altri rigasificatori lungo le nostre coste per portare in Italia con le metaniere lo shale gas statunitense che costa cinque volte di meno del gas libico.
2- Portare a termine nel più breve tempo possibile il gasdotto Brindisi-Minerbio sempre che qualche sciocco comitato No-Tubo non si metta di mezzo.
3- Varare leggi ad hoc che rendano indipendente il prezzo del metano da quello del greggio.
4- Se fossimo un paese normale, gireremmo praticamente GRATIS con le nostre auto a metano (come succede in America).

Post contigui accorpati: la volete capire o no che se l'ultimo post è vostro bisogna usare il tasto MODIFICA e non il tasto RISPONDI? Admin ariosto
liproven - Dom 9 Set 2012, 10:19
Oggetto:

Quote inutile eliminato: non quotate il post immediatamente precedente! Admin ariosto

dimentichi la piu' importante: far funzionare bene i vari Osservatori, Mr. Prezzi, etc, in modo da abolire i cartelli che tengono artatamente elevati i prezzi (ogni riferimento a Marche, Toscana e Roma non e' casuale)
Ospite - Dom 9 Set 2012, 10:44
Oggetto:

contericci ha scritto:
crealessio ha scritto:
recentemente ho sentito dire da un distributore di Livorno che sul prezzo di vendita incide parecchio anche la posizione dell'impianto, questo in parte giustificherebbe l'impennata clamorosa del costo al metro cubo del metano al nuovo distributore di via della Borghesiana a Roma (1,150), uno dei più cari d' Italia; in effetti si trova in un luogo decisamente decentrato. Potrebbe essere cosi?

E' un ***********..... Spazientito


...e questo è un 'altro motivo degli aumenti sconsiderati (molto meno nobile), ma purtroppo reale: meno recentemente, in occasione di altri aumenti presso un distributore della capitale (uno dei primi a varcare la soglia dell'euro/mq), parlando con un addetto alla pompa, ho chiesto se aveva idea di questi aumenti ingiustificati, e quello mi ha risposto con candore disarmante che era il titolare a sollevare i prezzi del metano quando saliva quello della benzina per guadagnare un pò di più. (non cito il distributore per nonmettere nei guai il dipendente!)
palerider - Lun 10 Set 2012, 09:39
Oggetto:

Mah, purtroppo o per fortuna in Itaglia vige la legge del libero mercato in quasi tutti gli ambiti ROTFL! . Tra questi rientra la vendita al dettaglio di metano. Dovrebbe essere la dura legge del mercato che punisce l' avido gestore Arrabbiato spingendo i suoi clienti altrove, peccato che con lo scarso numero di metanari in circolazione ce ne siano che non perderebbero i clienti neanche mettendo il metano a un euro e mezzo Ghigno diabolico .
Purtroppo non credo che una crescita del numero di metanari avrebbe l' effetto magico di calmiere. Benzinari ce ne sono un' infinità Sob... , ma non è che tra di loro puntino a sbranarsi sbracando il prezzo di benzina e gasolio.
E le rare pompe di benzina a prezzo per modo di dire "basso" sono praticamente inavvicinabili per le code degne della Salerno Reggio....... Tafazzi
cesare66 - Lun 10 Set 2012, 13:20
Oggetto:

proprio così palerider accontentiamoci di come vanno le cose tanto non si scappa dove girano tanti soldi è tutto calcolato.
Ospite - Lun 10 Set 2012, 13:36
Oggetto:

Sono d'accordo che bisognerebbe far funzionare gli organismi di controllo,se no il "libero mercato" diventa inevitabilmente "libero cartello" e siamo fregati.
Poi comunque bisogna attrezzarsi con macchine da guerra del risparmio: nel segmento che ci interessa bisogna acquistare auto che consumino già poco a benza (cercare le testimonianze sui vari forum , sui test delle riviste cartacee,su spritmonitor,ecc.) e metanizzarle. E poi il solito:gomme ben gonfie,no portapacchi,cambiare a giri bassi,girare con marce alte a giri bassi,ecc. E che la forza sia con noi per portarci a fine mese!
jonniv - Lun 10 Set 2012, 14:55
Oggetto:

gecoso ha scritto:
.......... nel segmento che ci interessa bisogna acquistare auto che consumino già poco a benza (cercare le testimonianze sui vari forum , sui test delle riviste cartacee,su spritmonitor,ecc.) e metanizzarle.

In metanoauto.com no, vero!?!? Ghigno diabolico
Ospite - Lun 10 Set 2012, 15:39
Oggetto:

Devo essere sincero.. in realtà no. La cosa non è così immediata
Ospite - Lun 10 Set 2012, 22:42
Oggetto:

jonniv ha scritto:
gecoso ha scritto:
.......... nel segmento che ci interessa bisogna acquistare auto che consumino già poco a benza (cercare le testimonianze sui vari forum , sui test delle riviste cartacee,su spritmonitor,ecc.) e metanizzarle.

In metanoauto.com no, vero!?!? Ghigno diabolico


Ehm..beh...veramente...lo davo per scontato,è il primo!!Occhiolino
Ospite - Mar 11 Set 2012, 08:49
Oggetto:

Per quanto mi riguarda, ho fatto rifornimento a metà agosto a 0,989 all'Eni , che aveva appena aumentato da 0,96, è andato in ferie e ieri ha presentato un bel 1,009 Triste
nel frattempo ho fatto metano due volte da un altro a 0.979 e Pernacchia a 0,958 di metano da GNL con cui ho fatto il 15% di percorrenza in + Sbalordito
Purtroppo quest' ultimo è fuori dai miei giri Molto triste
Ospite - Mar 11 Set 2012, 12:47
Oggetto:

ho avuto una interessante discussione, questa mattina, con il titolare del nuovo impianto romano di via della Borghesiana (che tanto aveva fatto discutere per il prezzo balzato a pochi giorni dall'apertura a ben 1,150 euro), sostiene che al suo impianto lui vende metano luquido, che rende molto di più e mi ha invitato a provare l'autonomia di un pieno fatto da lui. (inoltre ho visto che il prezzo in realtà non era 1,150 ma 1,125, non cambia di molto, ma per precisione ho aggiornato la scheda). Questo metano liquido sostiene di essere solo lui assieme a qualcuno a Bologna ad averlo (ma se non ricordo male dovrebbe essere quello che vende il nuovo distributore di Varna, in provincia di Bolzano)
Ospite - Mar 11 Set 2012, 13:03
Oggetto:

crealessio ha scritto:
Questo metano liquido sostiene di essere solo lui assieme a qualcuno a Bologna ad averlo (ma se non ricordo male dovrebbe essere quello che vende il nuovo distributore di Varna, in provincia di Bolzano)

Digli pure da parte mia che racconta balle perchè in Piemonte ne esistono almeno due. Io ho ho fatto rifornimento mercoledì scorso a 0,958 e ho fatto il 12% in + di percorrenza
cesare66 - Mar 11 Set 2012, 13:31
Oggetto:

non si finisce mai di scoprire cose nuove. Cosa significa esattamente metano liquido? Se rende di più come dice sicuramente conviene. Come arriva il metano al distributore? Sono curioso appena capito a roma con il mio daily ci passo
alessiom - Mar 11 Set 2012, 13:33
Oggetto:

In Emilia Romagna c'e' il distributore di Calderara di Reno, vicino a Bologna, che vende "metano liquido" di provenienza spagnola, e sembra effettivamente avere una migliore resa. Solo che il prezzo a cui lo vende (0,975 euro/kg) e' il migliore che vedo qui attorno.
Ospite - Mar 11 Set 2012, 13:35
Oggetto:

FANTAMETANO!!!!!
palerider - Mar 11 Set 2012, 13:46
Oggetto:

La discussione sul metano liquefatto è qui. In Piemonte ce ne sono due di cotali impianti, ne ho provato uno, e dovessi dire che ho notato differenze rispetto al metano da tubo direi menzogna Sorriso. Comunque è un discorso molto interessante e se si sviluppa cambia la regola del metanaro attaccato al gasdotto..... Pollice su
Ospite - Mar 11 Set 2012, 13:57
Oggetto:

se non ho capito male, nella scheda relativa al distributore, quando compare un piccolo asterisco, dovrebbe identificare un impianto che eroga il metano liquido; se è così non si capisce perché l'impianto di via Boccea, di prossima apertura (che è anch'esso contrassegnato dall'asterisco e quindi dovrebbe ench'egli erogare metano liquefatto) dovrebbe riuscire a lavorare vendendo il metano a meno di un euro al metro cubo (0,990)
spina - Mar 11 Set 2012, 14:04
Oggetto:

crealessio ha scritto:
...dovrebbe riuscire a lavorare vendendo il metano a meno di un euro al metro cubo (0,990)

metro cubo? Spazientito
Ospite - Mar 11 Set 2012, 14:08
Oggetto:

cesare66 ha scritto:
non si finisce mai di scoprire cose nuove. Cosa significa esattamente metano liquido? Se rende di più come dice sicuramente conviene. Come arriva il metano al distributore? Sono curioso appena capito a roma con il mio daily ci passo

Il metano arriva al distributore in forma liquida in autobotte a 162 gradi sotto zero (se a pressione atmosferica, altrimenti a temperature più elevate, ma comunque inferiori al punto critico) e viene rigassificato dal distributore. Contiene solo metano a differenza del gas di rete che è invece gas naturale e in generale per via delle impurità ha un potere energetico leggermente inferiore
palerider - Mar 11 Set 2012, 15:19
Oggetto:

crealessio ha scritto:
se non ho capito male, nella scheda relativa al distributore, quando compare un piccolo asterisco, dovrebbe identificare un impianto che eroga il metano liquido;

Mi giungeva nuova, e mi sono informato: l' asterischino vuol solo dire che ci sono delle note sulla scheda, possono essere "impianto GNL" oppure "accetta carte solo per più di venti euri" Figuraccia . Per l' impatto dei metanari GNL sui prezzi, oltre ad averne scoperto un altro in Piemonte, che non bazzico abitualmente, ecco i prezzi di quattro GNL rispetto alle medie delle rispettive regioni:
Villafalletto 0,959 Poirino 0,970 Tortona 0,92 media Piemonte 0,97
Calderara di Reno (BO) 0,975 media Emila Romagna 0,981.
Casualmente tre su quattro son sotto media ma nessuno regala niente, e forse più che la media regionale bisognerebbe vedere i prezzi dei distributori vicini. Posso parlare solo per Poirino intorno a cui 0.970 è lo standard di mercato (non ho volutamente scritto la parolaccia crtll, ma metteteci le vocali voi.... Firulì...firulà.... ) , comunque non credo che le differenze siano in genere sensibili. Il vantaggio del GNL è di svincolarsi dal monopolio SNAM con l' ovvio contrappasso del trasporto in cisterna che fa venir meno uno dei pregi del metano che viaggia sotto terra nei tubi..... Sob... poi sulla qualità del metano brentford ha ragione, ma tendo a diffidare dell' oste che decanta il suo vino..... Ghigno diabolico
Ospite - Mar 11 Set 2012, 22:57
Oggetto:

spina ha scritto:
crealessio ha scritto:
...dovrebbe riuscire a lavorare vendendo il metano a meno di un euro al metro cubo (0,990)

metro cubo? Spazientito

hai ragione mi sono confuso, ovviamente volevo dire al Kg
palerider ha scritto:
...ecco i prezzi di quattro GNL rispetto alle medie delle rispettive regioni:
Villafalletto 0,959 Poirino 0,970 Tortona 0,92 media Piemonte 0,97
Calderara di Reno (BO) 0,975 media Emila Romagna 0,981.
Casualmente tre su quattro son sotto media ma nessuno regala niente, e forse più che la media regionale bisognerebbe vedere i prezzi dei distributori vicini. .... Ghigno diabolico

Inoltre se prendiamo la provincia di Bolzano, l'unico impianto che eroga metano liquido (quello di Varna, aperto a giugno scorso) ha il quarto prezzo più basso della provincia (su undici distributori)

Post contigui accorpati: se l'ultimo post è vostro usate il tasto MODIFICA e NON il tasto RISPONDI! Admin ariosto
Ospite - Mer 12 Set 2012, 13:47
Oggetto:

palerider ha scritto:
Sob... poi sulla qualità del metano brentford ha ragione, ma tendo a diffidare dell' oste che decanta il suo vino..... Ghigno diabolico

Cioè il vino pardon il metano liquido verrebbe dalla mia osteria? Sbalordito
palerider - Mer 12 Set 2012, 14:20
Oggetto:

No, intendevo dire che i discorsi sulla purezza del metano liquido li ho sempre sentiti solo da gente interessata alla sua commercializzazione.... Perplesso
Se hai un giacimento di metano privato da liquefare ci sono interessanti esempi di metanizzazione di vetture a te adeguate come la Bugatti.....
Ghigno Ghigno Ghigno
Ospite - Gio 13 Set 2012, 11:06
Oggetto:

Quote eliminato: non quotate il post immediatamente precedente! Admin ariosto

Mah guarda non ho giacimenti ma ho presente che durante la liquefazione è possibile separare i vari componenti con punti di condensazione diversi, avendo una laurea in ingegneria chimica Occhiolino
In particolare l'aria la CO2 e il vapore acqueo li fai fuori facilmente
cesare66 - Gio 13 Set 2012, 12:44
Oggetto:

Quindi rende di più oppure no questo metano liquido? Se si di quanto?
ariosto - Gio 13 Set 2012, 12:54
Oggetto:

Dipende dalla composizione del gas naturale con cui lo confronti: vedi l'apposita discussione.
mascalzone67 - Ven 28 Set 2012, 17:46
Oggetto:

Ad ottobre nuovi aumenti per luce e gas
L'Autorità per l'energia ha disposto un rincaro dell'1,4% dell'elettricità e dell'1,1% del gas


A influire sulle variazioni, spiega una nota, sono principalmente gli inaspettati rialzi delle quotazioni petrolifere che in meno di tre mesi sono saliti di oltre il 20%. Tuttavia, per il gas, occorre sottolineare che l'applicazione del nuovo metodo di aggiornamento della «quota energia» (Qe), approvato a giugno dall'Autorità, ha consentito di evitare, alla vigilia dei più alti consumi autunnali, un aumento che sarebbe stato dell'1,7% (pari a una maggiore spesa complessiva di 21 euro; l'esborso evitato, quindi, è pari a 7 euro su base annua). Infatti, grazie al nuovo meccanismo, il prezzo della materia prima gas (ovvero la Qe) è stato determinato con un mix di contratti di importazione di lungo periodo e una quota crescente di mercato spot, attualmente più favorevole per i consumatori. È prevista una nuova fase di riforma della Qe, già annunciata nel corso della relazione Annuale e operativa dai primi mesi del 2013, che porterà ulteriori ribassi di prezzo alle forniture di gas alle famiglie.
alby62 - Sab 29 Set 2012, 15:42
Oggetto:

20% in + in tre mesi ????, sfido chi l'ha visto a giugno a 72 $ il barile , se è un annoo che è fermo intorno ai 88 - 95 , ne scrivono di balle e comunque il gas da gennaio è salito del 30% altro che Qe calmiere ....... è ora di abbassarlo perchè in america lo regalano.
Ospite - Lun 1 Ott 2012, 05:33
Oggetto:

Ricordiamoci sempre che siamo in Italia, un paese che ormai è marcio. Come mai con tutti gli impianti fotovoltaici che ci sono il prezzo dell'elettricità continua ad aumentare? Sono convinto che dipendiamo esclusivamente dalla Francia perchè l'energia la compriamo da loro ma credo pure che in questi 10 anni ne sono stati fatti parecci e ne stanno facendo ancora molti di impianti fotovoltaici, ma la scusa/cazzata del petrolio salta fuori almeno un paio di volte l'anno. Fra poco inizieranno a dirci che l'acqua aumenterà perche c'è in caro petrolio!!!!!!

Credo che per metà 2013 arriveremo ad 1,50 Molto triste
ak - Lun 1 Ott 2012, 09:50
Oggetto:

E allora preparati a pagare la poca benzina che usi attorno a 2,70-2,80 €/litro.
Occhiolino
ak - Lun 1 Ott 2012, 09:56
Oggetto:

alby62 ha scritto:
20% in + in tre mesi ????, sfido chi l'ha visto a giugno a 72 $ il barile , se è un annoo che è fermo intorno ai 88 - 95 , ne scrivono di balle

Bè, la verità sta nel mezzo: a giugno il prezzo oscillava attorno a 77-85 USD/barile:

Image

alby62 ha scritto:
e comunque il gas da gennaio è salito del 30% altro che Qe calmiere ....... è ora di abbassarlo perchè in america lo regalano.

In america stanno sderenando il sottosuolo a suon di <a href="http://petrolio.blogosfere.it/2012/08/fracking-clamoroso-in-francia-stop-definitivo.html">fracking</a>: i costi nascosti li vedranno poi in futuro.
alby62 - Mar 2 Ott 2012, 17:46
Oggetto:

VG infatti mi dai ragione, io dicevo sfido , per dire che non è mai sceso a 72 ma minmo a 77/78$ e l'anno scorso era su questi prezzi tranne l'impennata e discesa brusca dei primi sei mesi 2012.

ps non dire che siamo ot perchè gas e elettricità sono "cugini".

per chi ha avuto il monopolio dell'energia .... ora siete in concorrenza per cui occorre ballare assieme agl'altri in pista non sul cubo come 5 anni fà,
se le vs turbine giravano in pieno tutto il giorno producendoi al massimo rendimento perchè la corrente la pagavo 15€/MW + balzelli dalle 11 alle 14 e ora non + di 9 , scommetto le balle che la notte giravano su un range minimo o perfino stand- by, usufruendo dell'energia nuke francese quasi AGGRATISSS, ma lì nessuno recrimina
Ospite - Gio 11 Ott 2012, 11:02
Oggetto:

Ciao a tutti!
Si sa qualcosa della famosa green tax con cui si sarebbe dovuta rimodulare la tassazione in base all'emissione di CO2?
Da alcuni commenti in questo forum si era prospettato un graduale aumento delle accise sul metano (e GPL e diesel) dal 1 gennaio 2013.
Qualcuno sa se il Governo Monti abbia dato vita a questo scempio???

Grazie a tutti!
Ospite - Gio 11 Ott 2012, 14:37
Oggetto:

Nessuna novità sembra sulla gree tax... comunque fino al 2023 mi pare ci sia ancora ampia autonomia dei singoli stati per il metano etc ... nel peggiore dei casi per il 2013 è previsto un aumento di 12 centesimi

EDIT.: corretto info sbaglaite
Ospite - Gio 11 Ott 2012, 21:37
Oggetto:

Flama79 ha scritto:
Nessuna novità sembra sulla gree tax... comunque fino al 2023 mi pare ci sia ancora ampia autonomia dei singoli stati per il metano etc ... nel peggiore dei casi per il 2013 è previsto un aumento di 12 centesimi

EDIT.: corretto info sbaglaite


Grazie mille!
E continuiamo a sperare che il Governo eviti di metter mano alle accise!
mito1960 - Ven 12 Ott 2012, 09:55
Oggetto:

in fondo ha già fatto troppo, pure sulle accise!
Ospite - Ven 12 Ott 2012, 11:54
Oggetto:

ma non era vietato per legge europea, mettere accise sul metano per autotrazione fino al 2018, pena pesanti sanzioni allo stato trasgressore???
alby62 - Ven 12 Ott 2012, 18:29
Oggetto:

quando c'è da mettercelo in quel posto , la UE chiude bocca ,occhi,orecchie , miiinghiaaa, peggio dei mafiosi ah.
MA ORAMAI QUEL POSTO è GIà PIENO, AVANTI UN'ALTRO Arrabbiato Pollice verso Ghigno diabolico Figo!
Ospite - Lun 29 Ott 2012, 14:19
Oggetto:

Ciao a tutti.

Domanda inerente al prezzo del metano al distributore: ma come mai nella zona di bologna il metano è TUTTO a 1 €/kg, mentre invece spostandosi di pochi km a nord, verso Modena, il cartello è intorno a 0.965 €/kg?!
palerider - Lun 29 Ott 2012, 14:47
Oggetto:

I gestori di Bologna devono pagarsi le multe di quando entrano in ZTL..... Ghigno diabolico
contericci - Gio 1 Nov 2012, 22:11
Oggetto:

Dunque, non potendo esportare più negli stati Uniti resi indipendenti dalle grandi quantità di shale gas prodotto, le prime navi metaniere hanno cominciato ad inondare le coste europee provocando un forte abbassamento dei prezzi del gas che in Italia avvertiamo, al solito, in minima parte. L'amministratore delegato dell'Eni, Scaroni, ha reso noto che il gruppo italiano
a breve inizierà l'esplorazione di gas estratto dalla roccia scistosa in Polonia. Si prospettano orizzonti di gloria per i possessori di auto a metano.... Ghigno
cesare66 - Ven 2 Nov 2012, 00:34
Oggetto:

contericci non credere alle favole.....
ingpeo - Ven 2 Nov 2012, 09:17
Oggetto:

Ho trovato questi link interessanti:

Russian Natural Gas border price in Germany, Euro per Thousands of cubic meters
http://www.indexmundi.com/commodities/?commodity=russian-natural-gas&months=120&currency=eur

Natural Gas spot price at the Henry Hub terminal in Louisiana, Euro per Thousands of cubic meters
http://www.indexmundi.com/commodities/?commodity=natural-gas&months=120&currency=eur

Indonesian Liquified Natural Gas in Japan, Euro per Cubic meter
http://www.indexmundi.com/commodities/?commodity=indonesian-liquified-natural-gas&months=120&currency=eur

Molto interessante vedere la differenza tra i primi due grafici: il primo riguarda il prezzo di riferimento in Germania del gas Russo (possiamo prendere questo come riferimento per l'Italia) ed il secondo quello negli Stati Uniti.
Si vede benissimo come negli Stati Uniti nell'ultimo periodo (diciamo gli ultimi 3 anni) c'è stato un prezzo basso e praticamente sempre in leggera discesa (merito dei nuovi giacimenti di shale gas americani) mentre in Germania c'è stato un costante rialzo.
Questo dimostra che nell'ultimo periodo i due andamenti sono scollegati ed è sbagliato pensare che lo shale gas americano influenzi immediatamente il mercato del gas europeo.

Il terzo ed ultimo grafico rappresenta il gas liquefatto, quindi se ho capito bene quello trasportato dalle navi metaniere. Si nota come sia legato all'andamento del gas russo (sempre nell'ultimo periodo).

Quindi occorre tenere ben presente queste informazioni quando si sente parlare di enormi giacimenti di shale gas e prezzo in diminuzione: è tutto vero, ma è riferito all'america!!

C'è da dire però che forse, come dice contericci, le navi metanifere potrebbero spostare un po' i prezzi verso il basso in Europa per il semplice fatto che, visto che gli stati uniti hanno prezzi basso, tutto il GNL verrebbe riversato nel vecchio continete creando un aumento dell'offerta.

Da tenere monitorato. Occhiolino
Ospite - Sab 3 Nov 2012, 23:35
Oggetto:

Ciao a tutti, segnalo che il distributore di Follonica (GR) è passato da 0.999 €/kg a 1.099 €/kg...
jonniv - Dom 4 Nov 2012, 01:01
Oggetto:

La segnalazione del prezzo e/o dei dati va fatta tramite elenco interattivo.
Qui si parlasollo delle "dinamiche" che contribuiscono alla formazione del prezzo alla pompa.
ak - Dom 4 Nov 2012, 01:51
Oggetto:

biomamo ha scritto:
Ciao a tutti, segnalo che il distributore di Follonica (GR) è passato da 0.999 €/kg a 1.099 €/kg...


Un altro impianto Eni che sale di botto con questo inizio mese... Arrabbiato
metanizzo - Mar 6 Nov 2012, 11:51
Oggetto:

Come volevasi dimostrare appena la benza sale il metano subito lo segue....adesso che la benza sta scendendo il metano sta fermo.
Caso concreto: Beyfin via senese a firenze:
- prima benzina 1,85 circa metano 0,989
- adesso benzina 1,71 circa metano 0,989

Ovviamente nella fase di rialzo dei prezzi della benzina nei mesi scorsi il metano è passato immediatamente da 0,92 a 0,989

Doppia velocità e contestuale presa per i fondelli?
Ospite - Mar 6 Nov 2012, 18:17
Oggetto:

E il GPL continua a salire, ormai siamo a 0,85
Ospite - Mar 6 Nov 2012, 18:45
Oggetto:

ho un doblo' cargo acquistato a ravenna nel febbraio 2008. in primo rifornimento ( segno tutto su un quaderno) era € 0,860 . i primi due anni a ravenna c'era concorrenza tra i distributori. ora da due anni sono piu' cari di altre citta'. e' chiaro che hanno fatto un cartello prezzi al rialzo tra loro a danno chiaramente del consumatore. A ravenna c'e' un parco auto a metano molto alto. mentre a castel bolognese (ra) due nuovi distributori hanno fatto il prezzo al ribasso (fin che dura !! ) Spazientito
Ospite - Ven 9 Nov 2012, 22:06
Oggetto:

metanizzo ha scritto:
Come volevasi dimostrare appena la benza sale il metano subito lo segue....adesso che la benza sta scendendo il metano sta fermo.
Caso concreto: Beyfin via senese a firenze:
- prima benzina 1,85 circa metano 0,989
- adesso benzina 1,71 circa metano 0,989

Ovviamente nella fase di rialzo dei prezzi della benzina nei mesi scorsi il metano è passato immediatamente da 0,92 a 0,989

Doppia velocità e contestuale presa per i fondelli?


Qui invece il prezzo sale...

Distributore di Curno (bg) da 0.989 sale a 1.019
ingpeo - Gio 27 Dic 2012, 17:57
Oggetto:

Non c'è ancora un risultato interessante ma intanto Eni sta incontrando Gazprom per negoziare i contratti take-or-pay che tengono alto il prezzo del metano in Italia.

http://www.finanza.com/Finanza/Notizie_Italia/Italia/notizia/Eni_incontra_GazpromExport_per_negoziare_i_contratti_gas_Co-386453
alby62 - Gio 27 Dic 2012, 18:41
Oggetto:

visto ciò che ha divulgato report , per ENI è il minimo che può fare , DEVe almeno diminuire del 50% il prezzo che paghiamo ora , al contrario alcuni tipo il piccoletto e il grande boss a capo dell'azienda psico statale qualcuno hanno poca speranza di rimanere dove sono.
ingpeo - Gio 27 Dic 2012, 21:09
Oggetto:

Che siano da rimodulare penso sia sacrosanto. (ho visto anche io Report ed ho letto qua e là...)
Poi vediamo dova andrà a finire il risparmio dopo la contrattazione, chissà in che percentuale arriverà alle pompe dei distributori e quanto invece rimarrà nel portafoglio di Eni.... Basito
alby62 - Sab 29 Dic 2012, 15:09
Oggetto:

intanto il mese prossimo il gas aumenta del 1.4% , ma che c...o di contratto hanno stilato.
Possibile , sono ormai due anni che il prezzo del gas scende FINO AL 50% ( ne sono al corrente perchè ho un etf il cui prezzo segue quello MONDIALE DEL GAS9 ma non quelloche paghiamo in italia dove solo in un anno è salito del 30% italiano , parlo sempre delle tariffe domestiche - imprese non dei distributori , anche se è sempre quel gas .
Ospite - Mar 1 Gen 2013, 17:57
Oggetto:

Distributore marghera...da 0,995 a 1,050
Ospite - Mar 1 Gen 2013, 18:53
Oggetto:

Gentili Signori,
Noi tutti sappiamo quanto costa il metano. Sappiamo anche che una vettura a metano ha i suoi costi di gestione (la revisione della bombola mi a' costata ben 150 euro) e anche il fatto che il veicolo e' un po' "ridotto"nelle sue funzioni per via della o delle bombole.
Qui da me il costo e' di 0,985 euro al litro.
Vorrei sapere cosa ne pensate.
Grazie e buon anno a tutti.
falcouno - Mar 1 Gen 2013, 19:21
Oggetto:

Ciao nickols
sul forum ci si da del tu Ghigno e il costo del metano è al kg non al litro e rende piu di tutti i carburanti...
direi che ne penso ? ottimo in tutto cosa avresti speso a benzina di consumo per viaggiare o a gasolio con i tagliandi che costano una follia e il gasolio idem ?
Buon anno
jonniv - Mar 1 Gen 2013, 22:40
Oggetto:

Per sapere cosa ne pensiamo non serve chiederlo ma basta leggere cosa scriviamo qui da ormai quasi 8 anni. Occhiolino
linusplus - Dom 20 Gen 2013, 12:07
Oggetto:

Il metano calerà per i consumi domestici:
http://www.lastampa.it/2013/01/19/economia/gas-da-aprile-bollette-meno-care-XtcDi6Mwr3EnLoxr4LJ2zH/pagina.html

Potrebbero/dovrebbero i cali riverberarsi sul metano per autotrazione?
ak - Dom 20 Gen 2013, 13:18
Oggetto:

Dalle vostre segnalazioni che riceviamo quotidianamente qualche timido segno di calo effettivamente lo stiamo ricevendo.
Scongiuri
Ospite - Dom 27 Gen 2013, 13:39
Oggetto:

salve a tutti, è da un po di tempo che volevo scrivere qualcosa in proposito, io viaggio molto, sto praticamente sempre in macchina per lavoro, e mi sto accorgendo di come il metano stia aumentando come prezzo al chilo.
qualcuno di voi sa dirmi il motivo? ci sono tasse che vengono aggiunte ? o semplicemente come su qualunque cosa stanno speculando anche sul metano? parliamone per favore grazi e a tutti
ps spero di non aver sbagliato posto dove scrivere il post
jonniv - Dom 27 Gen 2013, 22:04
Oggetto:

C'è invece qualche carburante che sta diminuendo di prezzo?
(Ovvio che aumenti/diminuzioni non possono riferirsi al mese prima/dopo, quelle sono oscillazioni)
one-day - Mer 30 Gen 2013, 16:42
Oggetto:

Questa mattina vi segnalo la riduzione del prezzo del metano nel distributore "Piccarello", a Latina.

Da 0,976 a 0,955 Euro/kg

Da luglio 2011, da quando cioè acquistai la mia Panda Dynamic, pur oscillando, si è mantenuto sostanzialmente stabile (lievissimo aumento, da 0,946 ai 0,955 di oggi, meno di un centesimo).
jonniv - Mer 30 Gen 2013, 22:15
Oggetto:

Le variazioni di prezzo segnalatele solo nell'elenco interattivo, qui allungano e basta la discussione.

Approfittate piuttosto dell'aggiornamento del grafico andamento prezzi e conseguentemente di quello dei costi chilometrici per rendervi conto quanto ancora da anni ed anni il metano convenga. Bonk! Pollice su
Yui - Lun 4 Feb 2013, 19:04
Oggetto:

a torino molte moltissime pompe hanno aumentato una ha toccato lo 1,071kg supererà il costo gasolio? Occhiolino
themexican76 - Lun 4 Feb 2013, 21:01
Oggetto:

nella zona di ancona il prezzo è fermo da tre mesi a 0.982, prima era a 0.995, un piccolo calo, ma qui funziona così, grandi aumenti e piccoli cali, ma almeno siamo ancora sotto la soglia psicologica dell'euro Pollice verso Pollice verso Pollice verso
jonniv - Lun 4 Feb 2013, 21:18
Oggetto:

Ribadisco: più che la soggettiva sensazione di quello che potrebbe succedere a breve io preferisco guardare quel che oggettivamente è successo negli ultimi 15 anni a riguardo di:
prezzi e
costi chilometrici.
themexican76 - Lun 4 Feb 2013, 21:47
Oggetto:

io non posso parlare di 15 anni fa, in quanto sono "metanaro" solo dal 2008, ma ti posso dire che anche il prezzo del metano è aumentato tanto in questi cinque anni, mi ricordo che quando presi l'auto il metano non stava nemmeno a 0.8 € al Kg, ma se si fa riferimento allo stesso periodo per il gasolio o per il gpl, a mio avviso, la forbice è più ampia. sicuramente fin quando il metano godrà delle attuali agevolazioni fiscali e, il suo prezzo sarà legato al metano per riscaldamento, la proporzione degli aumenti rimarrà la stessa, se poi vogliamo considerare la differenza che esiste tra il prezzo a cui viene venduto appena estratto e il suo prezzo finale, c'è solo da pensare che è meglio andare a piedi, ma per ora quale alternativa abbiamo in italia?
le auto eletriche per quanto ecologiche traggono la corrente necessaria per funzionare dalle stesse fonti (centrali elettriche molto inquinanti) di quelle che ce la portano a casa, l'idrogeno al momento non viene pubblicizzato quasi per nulla, il suo prezzo rimane altissimo e la sua distribuzione quasi inesistente (almeno in italia), i carburanti derivati da mais (tipo etanolo), tolgono terreno alle colture alimentari o alle foreste (vedasi caso brasile), e non inquinano meno del metano, i mezzi pubblici possono andare bene sono nelle zone servite o dove funzionano discretamente, e in italia tali condizioni difficilemente si verificano in contemporanea.........
la mia è una disamina molto terra terra, ma io non sono l'ENI o un industriale, e faccio i "conti della serva", per poter sopravvivere, soprattutto in questo periodo abbastanza buio, di cui nonostante quel che si dice in giro (ristoranti pieni, gente sempre al bar al posto di lavorare o aerei sempre "tutto esaurito") io non vedo a breve una via d'uscita......
qualcuno che va a metano da più tempo mi può dire cosa ne pensa?? Occhiolino Occhiolino
CleonII - Lun 4 Feb 2013, 22:15
Oggetto:

Al mio primo piano del 2005 il metano costava la bella cifra di euri 0,69 al chilogrammo peso.
Dato che i grafici parlano chiaro, l'energia (qualunque) costa sempre di più, quello che mi interessa è il delta (o lo spread, il differenziale, il costo benzina- costo metano o come lo chiamate voi). La differenza tra andare a metano e andare a benzina/gasolio/GPL è sempre la stessa, dato che i costi salgono, l'unico modo è ridurne i consumi, quindi impegnarsi per avere un costo di percorrenza stabile.
Però, se mi capitano i forumisti che fanno tanta città e che mi dicono "nono, io voglio un'auto che consumi poco ma che mi piaccia, che abbia un bel nome e che sia carina da far vedere al bar" invece che una (cesso)prius che in città fa 22km/l (ergo a spanne 30km/kg, tra qualche mese lo sapremo con dati alla mano), io ho una sola parola. Quella.

Ps. Non mi si dica che costa, perchè se uno cerca l'usato si trova a prezzi interessanti mentre la Yaris nuova viene QUASI come le segmento B a metano, certo c'è l'impianto, ma se il problema è quello, tenetevi la vecchia, o in città fatevi la tessera del bike sharing.
pepo154 - Lun 4 Feb 2013, 22:39
Oggetto:

Non capisco questa cosa strana nel senso che é stato annunciato che il metano domestico si sarebbe abbassato come costo e fin qui tutti contenti.
Tuttavia in alcuni impianti non dico mantenere lo stesso prezzo ma addirittura é aumentato quando contemporamente é diminuito appunto a casa ed é diminuita pure benzina e gasolio.

Senza contare che il prezzo all'ingrosso del metano nei mercato internazionali, leggo, é diminuito del 20%

EDIT: leggo che il risparmio sul metano domestico si vedrà ad aprile, la volta buona che ritoccano al ribasso quello per auto trazione che sinceramente non ho ancora capito che logica segue?

Per rispondere comunque a quanto detto prima: per annullare l'effetto risparmio del metano contando le percorrenze al Kg dovrebbe aumentare a più del doppio (se si prendono ad esempio benzina e diesel risparmiosi). Ancora di strada c'è ne é da fare.
Ovviamente la preoccupazione per chi fa tanti km rimane.
ariosto - Mar 5 Feb 2013, 13:51
Oggetto:

Splendida notizia dall'ISTAT: il metano per autotrazione entra nel paniere!

Ciò significa che le variazioni di prezzo del metano per autotrazione contribuiranno al calcolo dell'indice ISTAT dei prezzi al consumo: sarà un preciso interesse del futuro Governo, qualunque esso sia, tenerlo il più basso possibile... Occhiolino
wallaceit2004 - Dom 24 Feb 2013, 08:37
Oggetto:

Aggiornamenti: il prezzo del metano scendera'? Forse, ma solo tra alcuni anni...

http://www.economy2050.it/energia-europa-gas-naturale-italia-politica-energetica/
jonniv - Dom 24 Feb 2013, 12:47
Oggetto:

Chissà qual'è il significato dell'art. 2.q. del regolamento ............. Spazientito
Regolamento ha scritto:

Non scrivere messaggi per segnalare notizie o collegamenti internet; per tali scopi devi utilizzare le funzioni di invio notizie (news), collegamenti internet (links) e documenti (downloads) presenti nel menu di navigazione a sinistra.

Ospite - Dom 24 Feb 2013, 12:55
Oggetto:

ariosto ha scritto:
Splendida notizia dall'ISTAT: il metano per autotrazione entra nel paniere!

Ciò significa che le variazioni di prezzo del metano per autotrazione contribuiranno al calcolo dell'indice ISTAT dei prezzi al consumo: sarà un preciso interesse del futuro Governo, qualunque esso sia, tenerlo il più basso possibile... Occhiolino


ci sono anche benzina e diesel nel paniere istat, non mi sembra questo abbia impedito al governo di aumentare le accise.
ariosto - Dom 24 Feb 2013, 13:35
Oggetto:

Vero, ma è tutta una questione di pesi...
Citazione:
07.2.2.1 Gasolio per mezzi di trasporto 19.538
07.2.2.2 Benzina 19.186
07.2.2.3 Altri carburanti 5.404

L'aumento di un punto percentuale del prezzo del puzzolio o della benzina comporta un aumento dell'indice ISTAT del 0,019% mentre l'aumento di un punto percentuale del prezzo del metano comporterebbe un aumento dell'indice ISTAT del 0,005%: tuttavia un aumento dovuto alle accise su benzina e puzzolio porta un gettito di cinquanta volte superiore.

Di conseguenza, è cinque volte più redditizio per lo Stato aumentare le accise di benzina e puzzolio dello 0,1% piuttosto che aumentare quelle sul metano dell'1%, con un impatto molto inferiore sull'indice ISTAT.
Ospite - Mer 27 Feb 2013, 09:13
Oggetto:

Ciao a tutti, ho letto con attenzione i post delle pagine precedenti (in particolare da 375 in poi) e mi chiedevo se qualcuno di voi esperti fosse a conoscenza di novità sulla probabilità che i famosi aumenti di accisa per la "carbon tax" su Metano (+81%) Sbalordito e gpl (+45%) paventati dall'UE diventino realtà da qui al 2023.

Sono in procinto di convertire a metano una macchina che intendo tenere per molti anni quindi mi chiedo a questo punto se sia consigliabile affrontare la spesa (€2400) nel malaugurato caso in cui l'aumento di accise si verificasse veramente.

Siete a conoscenza di una data futura in cui la decisione verrà resa nota al pubblico? O è già un'amara certezza?

Vi ringrazio per l'aiuto e spero di entrare presto anch'io nella comunità... Risata
palerider - Mer 27 Feb 2013, 09:37
Oggetto:

Già Lorenzo Dè Medici, molti molti anni fa, sosteneva che "del diman non v'è certezza...."Sob... . Però prima diceva "chi vuol esser lieto sia", quindi fatti tranquillamente l' auto a metano e comincia a goderne i risparmi...... Sorriso Nessuno può prevedere le politiche future, ma una normale conversione te la dovresti strapagare in meno di cinque anni, a meno che tu non faccia percorrenze da 2500 km l' anno...... Figo!
CleonII - Mer 27 Feb 2013, 10:39
Oggetto:

La palla di cristallo per prevedere il futuro, di cui siamo dotati in quanto metanoauto, è momentaneamente in revisione. Appena ci sarà resa sapremo risponderti con certezza.
Comunque posso dirti che se si alzerà la tassazione sul metano, penso francamente che per motivi di mancanza, il prezzo dei combustibili liquidi non rimarrà al palo.
Quindi vai tranquillo Occhiolino
jonniv - Mer 27 Feb 2013, 22:57
Oggetto:

Per il metano di casa si spende moooolto di più rispetto a quello per l'auto e finora non si vedono caldaie a metano "volare dalle finestre" per essere sostituite con quelle a gasolio. Occhiolino
Ospite - Gio 28 Feb 2013, 17:40
Oggetto:

CleonII ha scritto:
La palla di cristallo per prevedere il futuro, di cui siamo dotati in quanto metanoauto, è momentaneamente in revisione. Appena ci sarà resa sapremo risponderti con certezza.
Comunque posso dirti che se si alzerà la tassazione sul metano, penso francamente che per motivi di mancanza, il prezzo dei combustibili liquidi non rimarrà al palo.
Quindi vai tranquillo Occhiolino

Risata a crepapelle Risata a crepapelle nooo la voglio anch'io in dotazioneee!

Palerider, CleonII e jonniv grazie per le risposte.. Ok ok deduco astutamente Figuraccia che al momento non c'è modo di sapere se la proposta della UE verrà accettata o meno...

A questo punto, giusto per farsi due conti in riferimento alla sciagurata ipotesi che venga accettata, siete a conoscenza dell'effettivo ammontare ad oggi del costo delle accise su un Kg Metano e su un Lt di GPL? Così per calcolarci sopra le percentuali di aumento dell'82% e del 45%?
Su benzina e puzzolio se ho ben capito sono rispettivamente di 87,74cent/Lt e di 74,32cent/Lt giusto?

grazie ancora! Risata
jonniv - Gio 28 Feb 2013, 18:58
Oggetto:

Qui di GPL non ce ne può fregar di meno mentre per il metano se l'attuale accisa salisse del 82% lo pagheremo ben .......................... 4 cents di più al kg Spazientito

Per ulteriori approfondimenti leggi la discussione in tema.
Ospite - Mer 6 Mar 2013, 00:20
Oggetto:

Caro jonniv grazie per il link Risata , mi sono letto tutta la discussione e ho letto che:

"...il metano per autotrazione non e' gravato da accise (in realta' ce n'era una piccolissima, ma e' stata abrogata dalla Finanziaria 2007)..."

e considerato che come dici tu che se l'accisa salisse dell'82% secondo la temibile proposta dell'UE il metano nel 2023 costerebbe solo 4 cents in più al Kg allora non c'è da preoccuparsi:)

Allora mi sorge il dubbio di non aver compreso bene la questione, perchè in quel malaugurato caso tutti parlano di tragedia e di tracollo del settore metano per autotrazione? forse ho compreso male io e si intende un aumento dell'82% sull'intero prezzo del Kg di metano e non solo sulle accise?

Abbi pazienza e aiutami a capire Boh!

grazie ancora Risata
Ospite - Mer 6 Mar 2013, 09:19
Oggetto:

In effetti la cosidetta "carbon tax" contemplava uno scenario di aumento graduale delle accise, per il gas naturale, fino ad arrivare nel 2023 ad un aumento del prezzo complessivo del metano del 82%.

Per ora comunque è lasciata libertà a ciascuno stato di stabilire le accise come più gli pare, e quindi di mantenere agevolati il gas naturale e gpl.

E' in programma la ridiscussione della stessa proposta nel 2015

La proposta presentata la puoi leggere qui: COM(2011) 169/3

per ora l'italia ha proposto dal 1.1.2015 una tassazione minima per il metano per autotrazione pari a 12.62 eurocent/kg, dal 1.1.2018 di 22.06 eurocent/kg, dal 1.1.2021 di 36.22 eurocent/kg, dal 1.1.2024 di 50.38 eurocent/kg per infine arrivare a regime a partire dal 1.1.2027 con 69.26 eurocent/kg.

Fonte aggiornata al 09.01.2013
metanizzo - Lun 11 Mar 2013, 15:55
Oggetto:

Ma esistono speranze che il prezzo del metano diminuisca un pò oppure ci ridono in faccia ad una ipotesi del genere? Il gpl è ultimamente sceso un pò
spina - Lun 11 Mar 2013, 15:58
Oggetto:

il rilevamento storico dei prezzi insegna che il metano, rispetto agli carburanti, mostra sempre una certa inerzia sia nel salire che nello scendere di prezzo. Morale, non fare/fate i conti nel breve periodo perchè può non essere sufficientemente significativo! Occhiolino
ballanz - Gio 28 Mar 2013, 10:36
Oggetto:

Volevo chiedere se secondo voi la diminuzione prevista sul prezzo del gas da qui a fine 2013 (si parla sul Sole 24 Ore del 7%) riguarderà anche il metano per autotrazione.
Saluti
Ospite - Gio 28 Mar 2013, 13:51
Oggetto:

Mi aspetterei la stessa riduzione del prezzo del metano per auto...

chissà...

Cerchiamo, per favore, di non aprire nuove discussioni quando ve ne sono già dove poter postare RTFM! ! <i>mdlbz</i> Admin
aldoaldo - Gio 28 Mar 2013, 15:29
Oggetto:

non farti tante illusioni in quanto anche se cala del 7% il prezzo del gas se guardi una bolletta di casa noterai che fra tutte le voci la quota valore del gas non arriva neanche alla metà del valore della fattura.

ergo,
se cala del sette per cento, alla fine il risparmio finale, (sempre che non aumentino nel frattempo le altre voci), non sarà piu del tre !!!
Ospite - Gio 28 Mar 2013, 18:35
Oggetto:

Tariffe/ Da aprile luce -1% gas -4,2%, risparmio 60 euro annui
Giovedi, 28 Marzo 2013 - 18:00
Dal prossimo mese di aprile le bollette dell'energia elettrica diminuiranno dell'1% (che si aggiunge al -1,4% di gennaio) e quelle del gas del 4,2%, con un risparmio complessivo di circa 60 euro su base annua, di cui 5 euro per l'energia elettrica e circa 55 euro per il gas. E' quanto stabilito dall'Autorita' per l'energia nell'aggiornamento trimestrale per le famiglie e le piccole imprese servite in tutela. In diminuzione da aprile anche il prezzo del gpl che registra un calo dello 0,5% dopo il -1,6% di marzo e il -3,8% di febbraio.

A quando il calo del prezzo alla pompa?
Ospite - Gio 28 Mar 2013, 22:08
Oggetto:

6268 ha scritto:
Tariffe/ Da aprile luce -1% gas -4,2%, risparmio 60 euro annui
Giovedi, 28 Marzo 2013 - 18:00
Dal prossimo mese di aprile le bollette dell'energia elettrica diminuiranno dell'1% (che si aggiunge al -1,4% di gennaio) e quelle del gas del 4,2%, con un risparmio complessivo di circa 60 euro su base annua, di cui 5 euro per l'energia elettrica e circa 55 euro per il gas. E' quanto stabilito dall'Autorita' per l'energia nell'aggiornamento trimestrale per le famiglie e le piccole imprese servite in tutela. In diminuzione da aprile anche il prezzo del gpl che registra un calo dello 0,5% dopo il -1,6% di marzo e il -3,8% di febbraio.

A quando il calo del prezzo alla pompa?


Ma guarda che ogni anno fanno così, diminuiscono ad aprile la tariffa quando tutti hanno finito di riscaldare la casa, per riaumentare nuovamente a ottobre con percentuale maggiore quando tutti riscaldano la casa. E' la solita presa per i fondelli. Solo che i fornitori sono pronti a divulgare la notizia del calo su tutti i mass-media e invece quando aumentano le tariffe fanno di tutto per non farlo sapere.

Il prezzo del metano, se qualcuno ancora non lo sà, per legge, da qualche anno, è legato al prezzo della benzina.
Quindi sognatelo il calo del metano nei distributori, che poi anche li spesso diminuiscono di qualche centesimo per poi riaumentare pure di qualche decimo.

Da cittadini dobbiamo solo svegliarci, ci stanno prendendo per i fondelli da quando c'è stata la liberalizzazione dei prezzi, quello della benzina da settembre 1993, prima avevano assicurato che in questo modo il prezzo della benzina sarebbe sicuramente diminuito grazie alla libera concorrenza. Esattamente il contrario, alè!

Dove l'ignoranza regna la furbizia domina!
jonniv - Gio 28 Mar 2013, 22:49
Oggetto:

Potresti rifarmi la domanda il prossimo Gennaio? Ghigno
Ovviamente sì, il passato lo insegna, ma con che ritardo ed in che misura credo nessuno lo sappia.
jonniv - Gio 28 Mar 2013, 23:29
Oggetto:

Bene!
Pertanto cosa consigli di fare ora?
palerider - Ven 29 Mar 2013, 09:11
Oggetto:

Forse è meglio aspettare qualche giorno.... Sarò un malfidente ma di queste grandi riduzioni di prezzo con decorrenza PRIMO APRILE mi fido solo a cose fatte....
Image
Ghigno
bega - Ven 29 Mar 2013, 10:22
Oggetto:

xerix ha scritto:
Il prezzo del metano, se qualcuno ancora non lo sà, per legge, da qualche anno, è legato al prezzo della benzina..............
Dove l'ignoranza regna la furbizia domina!


A me non risulta. Citare la legge. Grazie.
edmond_dantes - Ven 29 Mar 2013, 11:59
Oggetto:

6268 ha scritto:
Tariffe/ Da aprile luce -1% gas -4,2%, risparmio 60 euro annui
Giovedi, 28 Marzo 2013 - 18:00
In diminuzione da aprile anche il prezzo del gpl che registra un calo dello 0,5% dopo il -1,6% di marzo e il -3,8% di febbraio.


A qualcuno risulta che il prezzo alla pompa del GPL sia calato?
Se così fosse, ci sarebbe da incavolarsi, visto che mi risulta, ma correggetemi se sbaglio, che il metano non sia sceso di un centesimo. Arrabbiato
O si tratta di ribassi da cui, come al solito, l'autotrazione rimane esclusa? Spazientito
jonniv - Ven 29 Mar 2013, 18:07
Oggetto:

Di GPL qui non si discute mentre per il metano cosa vorresti: che scenda prima della data annunciata?
lupeto - Ven 29 Mar 2013, 18:48
Oggetto:

Vorrei proporre alla vostra lettura l'articolo qui di seguito, dove parla di due diminizioni del metano entro la fine dell'anno http://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2013-03-29/ribassi-arrivo-bollette-160543.shtml?uuid=Ab5QsliH
Ospite - Mar 2 Apr 2013, 20:33
Oggetto:

Flama79 ha scritto:
... per ora l'italia ha proposto dal 1.1.2015 una tassazione minima per il metano per autotrazione pari a 12.62 eurocent/kg, dal 1.1.2018 di 22.06 eurocent/kg, dal 1.1.2021 di 36.22 eurocent/kg, dal 1.1.2024 di 50.38 eurocent/kg per infine arrivare a regime a partire dal 1.1.2027 con 69.26 eurocent/kg. ...

Quote ridimensionato in quanto violava l'art. 2n del Regolamento. Admin ariosto

Grazie mille in ritardo Flama79, spiegazione chiara ed esauriente! Pollice su
edmond_dantes - Mer 3 Apr 2013, 07:59
Oggetto:

jonniv ha scritto:
Di GPL qui non si discute mentre per il metano cosa vorresti: che scenda prima della data annunciata?

No, per carità. Sarei già contento se calasse di un centesimo, anche mesi dopo l'annuncio.
Mi chiedevo però se, come mi pare dica l'articolo, altri carburanti innominabili siano scesi nel periodo febbraio - marzo, e il metanuccio no. Questa domanda, era rivolta al fatto che qualcuno diceva che il metano subiva le vicende dei carburanti legati al petrolio. Allora, o questa è la prova che ciò non è vero o non ci sono stati i ribassi sbandierati dall'annuncio (ma invece, mi pare che benza e gasolio siano un po' scesi).
Forse il legame c'è solo al rialzo.... Molto triste
Ospite - Mer 3 Apr 2013, 08:20
Oggetto:

mah, guarda il metano in questi due anni è aumentato pochissimo se lo paragoni poi agli altri carburante alto che la faccina triste, dovresti avere un sorriso a 32 denti stampato di default
mdlbz - Mer 3 Apr 2013, 10:34
Oggetto:

Le tabelle statistiche parlano alquanto chiaro. RTFM!
edmond_dantes - Mer 3 Apr 2013, 12:10
Oggetto:

makito ha scritto:
mah, guarda il metano in questi due anni è aumentato pochissimo se lo paragoni poi agli altri carburante alto che la faccina triste, dovresti avere un sorriso a 32 denti stampato di default

E infatti, ho preso una macchina a metano! La bella notizia era che il metano (per gli usi domestici) avrebbe, da aprile, subito un ribasso. Ero tutto felice, ma poi qualcuno ha scritto che le dinamiche del prezzo del metano avrebbero seguito l'andamento dei carburanti legati al petrolio. Per questo, mi ero allarmato.
Non rinnego certo le mie scelte, attuali (zafira TNG one) e passate ( metanizzato dal lontano 1983 Pernacchia )
tortuga - Dom 7 Apr 2013, 18:48
Oggetto:

Oggi prezzo medio 0,989 €/kg. Mi sembra diminuito dai giorni scorsi quando era 0,990.

Che sia iniziato il calo del metano?
jonniv - Dom 7 Apr 2013, 21:50
Oggetto:

Appena ho un attimo vedo di aggiornare il grafico Occhiolino
contericci - Gio 11 Apr 2013, 23:03
Oggetto:

Nonostante le promesse governative di diminuzione (addirittura del 7%!), il prezzo alla pompa non si è abbassato di un millesimo. Nein!
cesare66 - Ven 12 Apr 2013, 07:09
Oggetto:

avevate qualche dubbio sul fatto che alla pompa il metano per autotrazione non sarebbe diminuito di un millesimo? Purtroppo se non si favorirà la diffusione di nuovi impianti e del biometano credo per i metanisti la situazione peggiorerà nei prossimi tempi sia dal punto di vista dei prezzi che del servizio. Ho notato negli ultimi mesi nei distributori dove più spesso mi servo un'aumento dei tempi di attesa dovuto alla maggiore affluenza di mezzi, addirittura ho trovato il primo tir convertito a gasolio metano che riforniva . Nonostante questa'aumento di domanda trovo impianti in giro in cui una delle colonnine è guasta magari da un anno; questo la dice lunga sul livello di concorrenza (dove sta?) tra gli impianti di metano oppure come mi ha detto un gestore che è stato costretto a chiudere la domenica perchè il costo di tenere acceso il compressore e il costo di un'operaio in più non lo può sostenere, con un impianto fotovoltaico risolverebbe questi problemi ma la compagnia petrolifera da quel punto non ci sente tanto la bolletta la paga il gestore...
contericci - Lun 15 Apr 2013, 21:39
Oggetto:

Il petrolio cala ma sui mercati internazionali nel frattempo cresce la richiesta di gas naturale. Quello americano, che era crollato fino a due dollari ora sta a 4$ mentre per il barile si prevede un lungo periodo sotto i novanta. Indubbiamente la concorrenza delle energie rinnovabili in virtù della crisi economica mondiale spinge i consumatori verso fonti energetiche di minor costo e il metano per autotrazione inizia a sedurre un sempre più vasto bacino di utenza. In prospettiva si comincia a vedere la possibilità di montare (almeno sui camion) serbatoi di metano liquido. Mi sa che ne vedremo delle belle......
cosimo72 - Mer 17 Apr 2013, 14:36
Oggetto:

ballanz ha scritto:
Volevo chiedere se secondo voi la diminuzione prevista sul prezzo del gas da qui a fine 2013 (si parla sul Sole 24 Ore del 7%) riguarderà anche il metano per autotrazione.
Saluti


Come volevasi dimostrare addirittura qui in puglia e' aumentato da 0,97 a 0,985 € Arrabbiato
berry - Mer 17 Apr 2013, 19:32
Oggetto:

Evvai inizia la discesa...da0.989 a 0.959.Speriamo in bene
Ospite - Mer 17 Apr 2013, 20:14
Oggetto:

intanto dalle mie parti il prezzo del gpl e degli altri carburanti è sceso di botto di diversi centesimi... da me il gasolio si trova anche a 1.579 ed il gpl a 0.780, la benza molti ce l'hanno sotto gli 1.700.
il metano invece è sempre in costante aumento.
pepo154 - Mer 17 Apr 2013, 22:32
Oggetto:

I carburanti solitamente scendono a primavera ma prendono la rincorsa per l'estate quando speculano sui grandi spostamenti.
Negli ultimi anni è stato così, ora è da vedere quest'anno perché mi sa che la crisi è veramente forte.
palerider - Mer 17 Apr 2013, 23:17
Oggetto:

I soloni della macroeconomia definivano i carburanti come "consumi incomprimibili", e per questo sono sempre stati visti come vacca da mungere fiscalmente Arrabbiato . La definizione era corretta ma se l' economia si ferma, la gente non va più a lavorare perchè è in cassa o licenziata e la loro macchina sta ferma Molto triste .E se lavora solo più uno dei due in famiglia, se può per andare prende i mezzi pubblici, perchè con metà delle entrate è grigia assai Triste . Se la fabbrica è chiusa nessun camion trasporta quello che non produce Senza parole . Risultato l' anno scorso - 10% benzina e gasolio Basito . E quest' anno nel primo trimestre continua. Lasciamo un attimo stare il metano e il GPL, son poca cosa. Che dite qualcuno si sta preoccupando per un calo del 10% di volume di un consumo incomprimibile, e potrebbe provare ad arrestare la frana riducendo nei limiti del possibile i prezzi Ghigno diabolico ?
edmond_dantes - Gio 18 Apr 2013, 10:39
Oggetto:

E' vero, come dici tu, che visto che l'economia è ferma, le persone non vanno a lavorare e i camion non hanno nulla da trasportare. E che, di conseguenza, il consumo sia comprimibile.
Il fatto è che, secondo me, il prezzo dipende dalla quotazione del greggio, a sua volta dipendente dalla quantità che i Paesi produttori decidono di estrarre.
L'economia occidentale è sicuramente in crisi, e ciò ha influito sulla domanda globale, ma occorre tenere conto dei Paesi economicamente in via di sviluppo, che in parte sostengono ancora una buona domanda.
Io non credo, quindi, che "qualcuno" si stia preoccupando più di tanto di ridurre il prezzo.
Secondo me, la riduzione continuerà ancora per poco, per poi arrestarsi e, forse - ma spero di sbagliarmi - risalire.
Certo che fa male vedere il metano che fatica a scendere di prezzo Arrabbiato
metanizzo - Gio 18 Apr 2013, 11:36
Oggetto:

In Toscana zona Firenze Siena nessuna diminuzione avvenuta, aspetto fiducioso le prossime settimane, invece gpl e e benzina in diminuzione
JamesLayman - Gio 18 Apr 2013, 11:56
Oggetto:

edmond_dantes ha scritto:

Il fatto è che, secondo me, il prezzo dipende dalla quotazione del greggio, a sua volta dipendente dalla quantità che i Paesi produttori decidono di estrarre.

Sarebbe bello se fosse tutto così lineare...Ma soprattutto nell'ultimo trentennio circa vi sono stati diversi elementi di natura reale, geopolitica e finanziaria (vedi ad esempio il drastico crollo dovuto al fallimento di Lehman Brothers, al tempo). Resta il fatto che costa comunque sempre troppo! Ghigno diabolico Ghigno
Geniorosso - Gio 18 Apr 2013, 11:59
Oggetto:

Zona Rovigo: benzina verde 1.62 (in calo), gasolio 1.54 (in calo), gpl 0.735 (in calo) e metano (IMMOBILE DA TEMPO) a 0.968...
metanizzo - Sab 27 Apr 2013, 10:04
Oggetto:

Ad 1 mese dalla diminuzione dei prezzi comunicata dall'autority nessuna diminuzione del prezzo alla pompa in zona Firenze-Siena. Aspetto fiducioso che inizi il trend ribassista dopo 3 anni di rincari
liproven - Sab 27 Apr 2013, 12:30
Oggetto:

stessa situazione a Roma e provincia: benzina e diesel in calo di 15 c, metano inchiodato ai prezzi di inizio anno Arrabbiato
Ospite - Gio 2 Mag 2013, 12:41
Oggetto:

anche qui dalle mie parti, Teramo, prezzi ancora bloccatissimi a 0,995!!! ASSURDO!!!!
teknico80 - Gio 2 Mag 2013, 13:01
Oggetto:

Rassegnatevi non ci vorrà molto per il metano di fare la fine dei Diesel. Se si venderanno tante auto a metano quanto ci metteranno a tassare il metano fino a €1,60/kg?Oppure useranno la scusa dell'aumento dei consumi di metano per autotrazione ed essendo per lo più importatori ..............eeeeeeeooop!!! Su la suppostonaaa!!!
Sono proprio curioso di vedere cosa si inventeranno con le auto elettriche.
Ospite - Gio 2 Mag 2013, 13:07
Oggetto:

io so che il metano non è tassabile fino, mi sembra, al 2015, ma c'è qualcuno più informato di me che lo sa di preciso...

... e comunque non c'è bisogno di quotare per intero il messaggio precedente Admin marcyporcy
ingpeo - Gio 2 Mag 2013, 13:11
Oggetto:

E' da quando sono iscritto a metanoauto che sento la frase "faremo la fine del diesel"... Risata a crepapelle
Comunque ho come un deja-vu di qualche anno fa:
- benzina, gasolio e GPL salgono mentre il metano rimane stabile; i metanisti godono
- il metano inizia a salire in ritardo, i metanisti iniziano a preoccuparsi
- benzina e compagnia sono in picco, il metano sale a piccoli passi
- benzina e compagnia iniziano a scendere, il metano continua a salire piano; i metanisti iniziano ad arrabbiarsi
- continua la discesa dei carburanti liquidi, il metano raggiunge il massimo; metanisti incavolati
- carburanti liquidi raggiungono il minimo ed iniziano a risalire, metano sempre ai massimi; metanisti sempre più incavolati, qualcuno pensa di ripassare al diesel
- il metano inizia a scendere un po', sempre con molta calma. Nel mentre i carburanti liquidi iniziano la salita che li porterà verso nuovi massimi. I metanisti ricominciano ad avere il sorriso, chi invece è passato al diesel no.
- metano in discesa e carburanti liquidi in salita, poi si stabilizzano.
Il loop continua...
Ghigno
teknico80 - Gio 2 Mag 2013, 13:23
Oggetto:

p777 se anche fosse come dici se volessero basterebbe qualche "emergenza nazionale" per far passare una "legge speciale abbrogazione delll'articolo secondo paragrafo del comma etc etc " per violare il posteriore dei metanisti. Vedendo poi il servizio su Report dei rapporti loschi tra il Berlusca e Putin per le forniture di gas che potremmo pagare già molto meno il dubbio si è rafforzato.
fioravante - Gio 2 Mag 2013, 14:15
Oggetto:

Zona Ancona:
diesel a € 1,499 (in calo marcato);
metano stabile a 0,982.
edmond_dantes - Gio 2 Mag 2013, 15:00
Oggetto:

Il bello è (bello, si fa per dire) che la diminuzione dei carburanti petroliferi è avvenuta e prosegue quasi in sordina, mentre per il metano c'è stata la sbandierata della diminuzione dei prezzi, con tanto di articoli sui giornali e nei tiggì.... e non succede niente alla pompa Bonk! . Eh, l'italietta nostra
mdlbz - Gio 2 Mag 2013, 15:48
Oggetto:

Cerchiamo di non sbattere la testa più del dovuto.

Prendendo il caso segnalato di Ancona: il prezzo equivalente del metano per litro di gasolio è di 0,755 €/litro.

Oppure per arrivare al valore energetico di 1 kg di metano bisogna mettere nel serbatoio 1,949 € di gasolio.

Ciò in ossequio al fatto che 1 kg di metano in termini di contenuto energetico equivale a 1,3 litri di gasolio e magari ricordando pure che 1 kg di metano equivale a 1,5 litri di benzina super e a 2 litri di gpl.

Sull'andamento dei prezzi: il metano è meno collegato di una volta rispetto ai prezzi petroliferi, in ogni caso le diminuzioni si rilevano solitamente con ritardo di qualche mese.

Tutto chiaro ora? Occhiolino
jonniv - Ven 3 Mag 2013, 10:08
Oggetto:

Se fosse così chiaro la discussione sarebbe di 10-20 pagine anziché 400. Ghigno diabolico Sob...


Non ce n'è uno in Italia che pensa di abbandonare la propia caldaia a metano a favore di una a nafta ............... diverso è con l'auto: risparmiamo tutti centinaia di €/anno grazie al metano ma appena si riscontra un, di solito temporaneo, calo di convenienza di qualche € Spaventato Aiuto! Boxe!
edmond_dantes - Lun 6 Mag 2013, 09:09
Oggetto:

Beh, la discussione si chiama Dinamiche del prezzo del metano e di questo si parla, segnalando che il metano resta fisso quando gli altri calano.
Non è forse questo che sta succedendo? Poi, è chiaro che la convenienza del metano resta buona, ci mancherebbe altro. Ma se nel grafico la forbice si restringe, un po' dispiace.
Prometto che sarò il primo a fare salti di gioia quando vedrò gli altri aumentare e il metano restare stabile, o diminuire. Anche perchè ho ordinato un'auto (monovalente) a metano Occhiolino
ingpeo - Lun 6 Mag 2013, 09:14
Oggetto:

Beh, nel Vicentino c'è un generalizzato timido inizio di ribasso. Pollice su
jonniv - Sab 11 Mag 2013, 20:56
Oggetto:

edmond_dantes ha scritto:
Beh, la discussione si chiama Dinamiche del prezzo del metano e di questo si parla, segnalando che il metano resta fisso quando gli altri calano.
Non è forse questo che sta succedendo?

Guardare ciò che succede ai prezzi dei carburanti nell'arco di un mese è come fare i calcoli dell'autonomia dell'auto basandosi su di una tacca indicatrice. Spazientito
Dai un'occhiata al grafico che trovi negli aspetti economici del menù di navigazione qui a sinistra considerando un perido di almeno 3-5 anni.
Non mi sembra così disastroso! Occhiolino
Ospite - Ven 17 Mag 2013, 15:04
Oggetto:

no, pero credo che un po tutti si roda a vedere che benzina gasolio e gpl scendano parecchio e il ns metano rimane inchiodato.. Arrabbiato Ghigno
Rufus1973 - Ven 17 Mag 2013, 16:30
Oggetto:

Ciao Beppe,
il fatto è che la tendenza mi pare essere questa:

ad una riduzione di un centesimo del prezzo della benzina (facendoci l'occhio, i cali generalizzati avvengono LONTANO da periodi quali Natale, Capodanno, Pasqua, ponti vari, Agosto tutto intero) corrisponde un aumento successivo pari ad 1.5 centesimi e logicamente, l'aumento è perfettamente centrato per arrivare in tempo nei periodi elencati sopra...

Quando sono tornato al metano, dopo una parentesi con MJT1300 della fiat, ho iniziato che il metano era a 0.85€/kg, ora siamo attorno a 1.018e/kg, ma risparmio a conti fatti sempre 1600€ almeno rispetto a prima.

Saluti, Raffaele
Ospite - Sab 18 Mag 2013, 00:23
Oggetto:

Sulla statale 309 "ROMEA" VENEZIA RAVENNA al distributore di conche di codevigo (provincia di PADOVA) il prezzo è inchiodato da gennaio a 0,998 euro,Attendiamo e speriamo inizi a scendere.

__________________
saluti Gluca
Scenic 1.6 25 km-kg
themexican76 - Sab 18 Mag 2013, 11:13
Oggetto:

con i distributori siamo alle solite, nella zona di ancona il prezzo è fermo a 0.982 dall'anno scorso, e visto che in questi mesi il prezzo del gas è sceso parecchio, quando inizieremo ad averne qualche beneficio anche noi?
Magari appena inizia a risalire il prezzo, lo aumenteranno nuovamente seguendo i rialzi, e se non sbaglio in questi mesi è sceso anche il prezzo dell'elettricità, quindi non mi pare plausibile nemmeno la scusa dei costi di gestione....
voi che ne pensate? Perplesso Perplesso Perplesso
teknico80 - Sab 18 Mag 2013, 14:44
Oggetto:

Ragazzi a mio avviso attaccarsi al centesimo su un carburante che fa risparmiare di gran lunga rispetto a gli altri mi sembra un pò esagerato.Poi chi continua a votare il Berlusca non dovrebbe proprio fiatare perchè è grazie a lui e al suo compagno di merenda russo se le cose stanno in questo modo.
ak - Dom 19 Mag 2013, 02:28
Oggetto:

Al di la delle posizioni politiche del periodo noi italiani di snam abbiano sempre fatto affari con i russi sul gas, e se il metano costa poco la causa risiede oggettivamente nella nostra politica fiscale, piu' che nel fornitore
Occhiolino
edmond_dantes - Lun 20 Mag 2013, 10:18
Oggetto:

themexican76 ha scritto:
con i distributori siamo alle solite, nella zona di ancona il prezzo è fermo a 0.982 dall'anno scorso, e visto che in questi mesi il prezzo del gas è sceso parecchio, quando inizieremo ad averne qualche beneficio anche noi?
mi pare plausibile nemmeno la scusa dei costi di gestione....
voi che ne pensate? Perplesso Perplesso Perplesso

Quello che io critico, e lo ribadisco, non è tanto il problema sulla convenienza del metano, che rimane senza dubbio ottima. Pollice su Le mie perplessità discendono dalla sbandierata notizia che... "da aprile il prezzo del gas metano diminuirà" ... e dai fatti che ci dicono che, alla pompa, non è diminuita una cippa.
Se se fossero stati zitti, OK. Ma del momento che hanno detto e confermato la diminuzione del metanuccio, mi sarebbe piaciuto vedere, a fronte della broda diminuita di oltre 10 centesimi (e fatto senza annunci trionfalistici), una diminuzione del metano di almeno 5 centesimi. Ma forse chiedo troppo.. in fondo sono passati solo due mesi dall'annuncio. Lasciamoli guadagnare un po' Spazientito
ingpeo - Lun 20 Mag 2013, 10:27
Oggetto:

Mi sa che quando sentiamo ai TG del metano che cala occorre pensare che si riferiscono principalmente alla bolletta del gas domestico. Spazientito Anzi, per essere più preciso al mercato di maggior tutela.
In effetti da aprile è diminuita un pochino la voce sulla materia prima, ho controllato l'ultima bolletta.
Certo è che il metano che usiamo ai fornelli è il medesimo di quello che troviamo alla pompa, e qui invece si vede che non si comportano allo stesso modo.
Anche se devo dire che nella mia provincia da inizio maggio c'è stata una diminuzione su svariati distributori.
Direi diminuzione quasi simbolica per alcuni, ma c'è stata.
Ovviamente non mi basta e spero che sia l'inizio di una discesa più corposa.
teknico80 - Lun 20 Mag 2013, 10:41
Oggetto:

La questione è che il metano ha un ritardo di variazione del prezzo di tre mesi rispetto alla benzina che comunque a Febbraio era già scesa parecchio.Quindi ci stanno facendo la cresta.Tra qualche mese forse ci sarà qualche indagine della quale non si saprà mai l'esito del resto siamo in Italia.
tortuga - Mar 28 Mag 2013, 08:57
Oggetto:

Oggi prezzo medio 0,986 €/kg.
Direi che e' iniziato il calo (lento) del metano e lo si può vedere anche dal Grafico andamento prezzo
soprattutto se si riduce l'intervallo al solo 2013.
kowalsky73 - Mar 28 Mag 2013, 12:44
Oggetto:

Qua la scorsa settimana hanno aumentato di 3 millesimi tutti e 3 i distributori Ghigno diabolico
alxf - Mar 28 Mag 2013, 14:42
Oggetto:

ingpeo ha scritto:
...spero che sia l'inizio di una discesa più corposa.

per la cronaca, da aprile é aumentato il fondo bombole di 5 millesimi/Sm3 quindi arriverà presto su tutti gli impianti un aumento alla pompa di 0,08/Kg. Chi incassa é l'Eni naturalmente....
bega - Mar 28 Mag 2013, 14:56
Oggetto:

Perché il fondo bombole dovrebbe arricchire ENI?
alxf - Mar 28 Mag 2013, 14:58
Oggetto:

è una loro società
bega - Mar 28 Mag 2013, 15:05
Oggetto:

Ok. Grazie. Ignoravo.
http://www.eni.com/it_IT/azienda/attivita-strategie/altre-societa/sfbm/servizi-fondo-bombole-metano.shtml
ingpeo - Mar 28 Mag 2013, 15:16
Oggetto:

Ci mancava un aumento. Pollice verso
ariosto - Mar 28 Mag 2013, 21:16
Oggetto:

alxf ha scritto:
per la cronaca, da aprile é aumentato il fondo bombole di 5 millesimi/Sm3 quindi arriverà presto su tutti gli impianti un aumento alla pompa di 0,08/Kg.


Dovrebbero essere 8 millesimi al kg, ovvero 0,008 €/kg.
jonniv - Mer 29 Mag 2013, 14:59
Oggetto:

Ricordo male o erano 4 millesimi al kg che si pagavano ora per il GFBM?
alxf - Mer 29 Mag 2013, 15:34
Oggetto:

ariosto ha scritto:
Dovrebbero essere 8 millesimi al kg, ovvero 0,008 €/kg.


ovviamente si, piccolo refuso di battitura

jonniv ha scritto:
Ricordo male o erano 4 millesimi al kg che si pagavano ora per il GFBM?


ora si paga 0,035 euro/m3 che fa circa 0,049 euro/Kg. purtroppo centesimi non millesimi
jonniv - Gio 30 Mag 2013, 19:42
Oggetto:

Sarebbero numeri insignificanti se non venissero poi moltiplicati per centinaia di migliaia di kg ..........
Comunque 8 millesimi su 3,5 cents sono il 23% di aumento in una sola botta.
Le autorità preposte avranno fatto questo calcolo? Spazientito
palerider - Ven 31 Mag 2013, 08:27
Oggetto:

Moltiplicati per centinaia di migliaia di kg..... e divisi per migliaia di bombole in composito che costano il doppio di quelle in buon vecchio sano ferraccio ..... Ghigno diabolico
Defcon70 - Sab 15 Giu 2013, 15:34
Oggetto:

A oltre due mesi e mezzo dall'annuncio dell'Authority AEEG del calo di 4,5% del prezzo del metano (per tutti gli usi), non si vede un proporzionato calo sul prezzo alla pompa (autotrazione) mentre si è visto immediatamente su quello per uso domestico e industriale. Qui c'è veramente da capire cosa sta succedendo.

La ragione del 4,5% di calo è dovuto a un importantissimo fatto: dal 1° Aprile l'AEEG calcola il prezzo da applicare in distribuzione considerando il 20% di incidenza del prezzo del gas nel trimestre precedente ai principali hub europei di interesse (i cosiddetti mercati SPOT), dove da anni c'è abbondanza di offerta di gas naturale a buon mercato. Il rimanente 80% è fissato sulla media pesata dei contratti a lunga scadenza coi russi, gli algerini, ecc (i cosiddetti contratti Take or Pay, ToP) che hanno la spiacevole caratteristica (negli ultimi 5-6 anni, almeno) di essere parametrati sul prezzo medio del greggio del trimestre precedente.

Prima del 1° Aprile, le percentuali erano 5% e 95%. Entro l'anno AEEG calcolerà il prezzo basandosi al 100% sui mercati SPOT e ci possiamo attendere una diminuzione (ma anche una volatilità...) molto più sostanziosa dei prezzi del gas naturale. Questa riforma (spinta anche da Passera e Monti nel precedente governo) era estremamente necessaria dato il progressivo spostamento degli acquisti agli SPOT.

Allora, secondo me, le ragioni per cui il prezzo del metano alla pompa è invece piantato da due mesi e mezzo ai prezzi pre-riforma non possono che essere poche:
1) in un mercato in crescita come quello del metano autotrazione, in forte controtendenza col resto dei carburanti escluso GPL, tutti gli esercenti delle pompe non ritengono che valga farsi concorrenza sul prezzo; magari lo fanno su altri aspetti come l'orario di apertura, aree food, ecc (ma dalle mie parti non mi risulta accada)
2) stanno facendo cartello (ma è veramente possibile su 1000 stazioni di servizio e con l'ingresso continuo di altri esercenti che vendono anche metano?)
3) i contratti tra SNAM ecc e gli esercenti delle pompe non seguono i prezzi imposti da AEEG ma altre formule di indicizzazione rispetto al petrolio.

Che ne pensate?
ingpeo - Sab 15 Giu 2013, 16:09
Oggetto:

Ottima analisi.
Secondo me è il punto 3, con un po' di punto 2.
Questo perché esempi di cartello ce ne sono stati (e ce ne sono tuttora) ma qua e là un po' di concorrenza c'è. Tuttavia anche dove c'è un minimo di concorrenza i prezzi non sono così distanti dalla media nazionale.
Forse perché alla fin fine i circa mille esercenti comprano da pochissimi "grossisti" (SNAM o chi per lei...) che decidono il mercato?
Inoltre non è detto che i contratti sottoscritti dagli esercenti siano semplici.
Defcon70 - Sab 15 Giu 2013, 16:53
Oggetto:

Be', il punto 3 esclude gli altri. E rende inutile anche la discussione delle ultime 5 pagine di questo thread.
Ma questo sito non è per caso gestito da produttori di impianti di metano per autotrazione? Quali addetti ai lavori, lo devono sapere se è il punto 3 quello giusto.
ingpeo - Sab 15 Giu 2013, 16:58
Oggetto:

Da quel che mi risulta i gestori di questo sito sono tutti semplici automobilisti che mantengono il sito per passione.
Se ti riferisci all'etichetta sotto il nickname, dipende solo dal numero di messaggi scritti. Ghigno
Defcon70 - Sab 15 Giu 2013, 17:35
Oggetto:

Non mi riferivo alla tua etichetta.

Mi riferivo alla Progetto Metanauto srl (http://www.progettometanauto.com/) a cui si accede con link diretto dal Menu' di navigazione sul frame a sinistra qui su queste pagine, che è una società di consulenza e progettazione che (cito) "nasce per rispondere specificamente alle esigenze di operatori della distribuzione di carburanti per autotrazione o di flotte private di veicoli alimentati a Metano".

Se non sono addetti ai lavori loro, chi altro?
ariosto - Sab 15 Giu 2013, 18:45
Oggetto:

Progetto Metanauto non ha nulla a che fare con l'amministrazione di questo sito: nelle nostre pagine linkiamo vari siti, ma nessuno di essi è di proprietà degli amministratori di metanoauto.com.
Defcon70 - Sab 15 Giu 2013, 19:11
Oggetto:

OK, scelta un po' singolare ma ne prendo atto.

Bene, non possiamo appellarci ad addetti ai lavori tra gli amministratori di Metanoauto.com sul tema della formazione del prezzo alla pompa, dobbiamo arrangiarci: intanto ho verificato sul sito di AEEG alla ricerca di Direttive che dessero indicazioni particolari sui prezzi da praticare per l'autotrazione e non c'è traccia alcuna. Ne deduco che valgono gli stessi prezzi regolamentati per gli altri usi.

E ho anche scoperto (beata ignoranza... la mia!) che SNAM/ENI sono il primo attore in Italia nel settore vendita gas per autotrazione, con quasi la metà delle pompe sul territorio.
metanizzo - Mar 18 Giu 2013, 14:14
Oggetto:

In zona Firenze - Siena prezzi inchiodati dal 1 aprile ad oggi, nessun accenno di ribassi....le poche compagnie che hanno il metano non si fanno certo la guerra sui prezzi ma il nuovo arrivato si adegua al prezzo del "metanaro" vicino. Ultimo caso il Tamoil di viale guidoni che ha messo lo stesso prezzo del Beyfin in viale XI agosto...a 500m di distanza
Ospite - Mer 19 Giu 2013, 23:06
Oggetto:

In provincia di Venezia il prezzo è inchiodato dal mese di febbraio,dove mi rifornisco io,precisamente sulla statale 309 nei pressi di Conche di Codevigo il prezzo alla pompa è fisso a 0,998 euro/kg,e quindi nella fascia alta della media nazionale.
Per me "questi"ci hanno mangiato il calo fisiologico che doveva esserci di conseguenza al calo del prezzo benzina degli ultimi mesi,teniamoci forte,quando a breve la benzina ri-gallopperà verso l'alto il metano gli andrà dietro,altro che calo!
In Italia la politica è sempre la stessa:quando una cosa comincia a tirare,perchè in molti cominciano ad usarla,allora il prezzo sale,vedi dinamica del Diesel degli ultimi anni.
La forbice tra benzina e metano sarà sempre più stretta,e andare a metano diverrà solo una passione da rispettosi della natura,spero di sbagliarmi,ma per me i bei tempi dei miracolosi risparmi tra un po' saranno solo un vago ricordo.
pepo154 - Gio 20 Giu 2013, 05:40
Oggetto:

Si ma non esageriamo.
A parte i neo-acquirenti praticamente tutti abbiamo già ammortizzato l'auto.
Ora per arrivare ad un pareggio del diesel come minimo il metano dovrebbe costare 2 euro al Kg (contando una macchina a metano che percorre 20-24 al Kg di media e una diesel sul 17-21 di media), per arrivare a spendere "uguale" per km. A quel punto i casi sono 2: o il diesel costerà altrettanto oppure sarà molto più alto (in un'ipotetica situazione di questo tipo).
In ogni caso con l'abbassamento dei prezzi del metano sui mercati internazionali all'ingrosso, un più che raddoppio in Italia come lo si spiegherebbe al cittadino?

Giusto per fantasticare eh. Cioè anche se fosse io i miei anni a botte di 1500-2000 euro di risparmio li ho fatti. Non dico esserne felici però la scelta è comunque stata vincente almeno per me.

In un prossimo futuro spero di usare l'auto proprio poco, anzi spero in una de motorizzazione di massa, magari con servizi di affitto auto su larga scala per spostamenti particolari ma anche qui é pura fantasia.
ingpeo - Gio 20 Giu 2013, 08:14
Oggetto:

Un po' di freddi grafici, per capire l'andamento del mercato del metano europeo.
Prezzi ultimo anno:
http://www.eex.com/en/Market%20Data/Trading%20Data/Natural%20Gas/daily-reference-price-index/Natural%20Gas%20Chart%20Chart%20|%20Index/gas-index-chart/2013-06-20/1y/exgm/exnm/exgpm

Mercato spot:
http://www.eex.com/en/Market%20Data/Trading%20Data/Natural%20Gas/daily-reference-price-index/Natural%20Gas%20Chart%20Chart%20|%20Reference%20Price/gas-average-chart/2013-06-20/1y/NCG/GPL/TTF

Selezionate "All" per vedere l'andamento degli ultimi 5 anni e mezzo, si vede bene il picco nel 2008 e relativa veloce discesa, poi una risalita ed uno stabilizzarsi.

Sarei curioso di vedere il mercato americano, dovrebbe essere simile nella prima parte con picco e discesa ma poi la risalita secondo me non c'è stata (o è stata ridimensionata) dall'avvento dello shale gas.
Ma noi europa non compriamo il gas americano. Occorre ricordarselo.
jonniv - Gio 20 Giu 2013, 15:56
Oggetto:

glucas71 ha scritto:

La forbice tra benzina e metano sarà sempre più stretta,e andare a metano diverrà solo una passione da rispettosi della natura,spero di sbagliarmi,ma per me i bei tempi dei miracolosi risparmi tra un po' saranno solo un vago ricordo.

Hai quasi copiaincollato ciò che qualcuno scriveva a sito appena aperto.
Nel frattempo son passati 8 anni e chi allora ha voluto "non rischiare" ora ovviamente non scrive che ha buttato inutilmente migliaia di € in carburante. Risata a crepapelle
teknico80 - Gio 20 Giu 2013, 16:47
Oggetto:

Per la prima volta ho trovato in Puglia (Lucera) il metano oltre la soglia dell'Euro mentre a Foggia è fermo da mesi a €0,97..... Triste
rocchinopalcera - Mar 25 Giu 2013, 07:17
Oggetto:

Segnalo calo di prezzo in prov. Di salerno a campagna precisamente da 0.989 a 0.95. A questo punto credo che per concorrenza caleranno anche i distributori di Eboli e battipaglia che sono fermi da tempo a 0,98
Alberto74 - Gio 27 Giu 2013, 10:03
Oggetto:

glucas71 ha scritto:

In Italia la politica è sempre la stessa:quando una cosa comincia a tirare,perchè in molti cominciano ad usarla,allora il prezzo sale,vedi dinamica del Diesel degli ultimi anni.


Può essere, ma allora perché il gpl ultimamente è sceso, e non di poco?

Anche qui avrebbero potuto fare i furbetti... Spazientito
Ospite - Gio 27 Giu 2013, 23:36
Oggetto:

Personalmente penso che i poteri forti vogliano che si bruci principalmente benzina o comunque derivati del petrolio,il gpl rientra in queste categorie e da quello che ne so,ha un rendimento medio di 9 km per litro,e con i prezzi al litro attuali,ormai i costi al km per auto gpl e diesel sono quasi parificati.

Il nostro amato metano,invece,non rientra nella precedente categorie ed è per questo che oggi è sotto attacco,secondo me faranno di tutto per portarlo a prezzi tali da far si che il risparmio sia simile al diesel o al gpl,in modo da scoraggiare nuovi potenziali utilizzatori!

Insomma,diciamola qua,se il risparmio venisse a ridursi notevolmente,quanti continuerebbero a correre a metano?
pochi distributori,prestazioni ridotte,maggior peso di zavorra in auto,riduzione del volume del bagagliaio,ebbene tutto questo se il prezzo continuerà ad aumentare diverrebbe inacettabile e molti tornerebbero a propellenti petroliferi!
Per finire,ripeto,le mie sono solo logiche considerazioni ad un strano andamento del prezzo del metano degli ultimi mesi,mai come in questo caso spero di essermi sbagliato e di vedere a breve che il costo inizierà a scendere!intanto però dalle mie parti siamo ancora inchiodati a 0,998 euro-kg.
Geniorosso - Ven 28 Giu 2013, 09:33
Oggetto:

sulla strada statale da Rovigo alla Romea, poco prima dell'autodromo a Cavanella, c'è il distributore multicarburante e il metano è a 0.900....
JamesLayman - Ven 28 Giu 2013, 09:41
Oggetto:

Se così fosse, con la contrazione della domanda, per le leggi dell'economia che tutti sappiamo, crollerebbe il prezzo e ci sarebbero incentivi per ridare spinta all'acquisto, anche perché è, a quanto pare, l'unica pensata che può partorire la mente dei burocrati per ridurre l'inquinamento (ah beh, quando non ricorrono alle targhe alterne!). Di contro, per l'innalzamento della domanda, gli altri carburanti aumenteranno...Ultimamente stanno vendendo più bici che auto e la gente riduce al minimo, causa crisi, i rifornimenti, e i prezzi sono stabili o in calo, appunto grazie ad una serie di fattori tra cui la contrazione della domanda. Ad ogni modo non credo che vorranno tassare ed aumentare tanto il metano, non è una scelta sensata né conveniente, almeno finché l'europa tassa gli sforamenti di CO2 più di quanto non si tragga beneficio da un aumento dei balzelli sul carburante più pulito. Spero anche che oltre ai consumatori ci sia una minima lobby metanista che spinga a favore della causa almeno quanto la lobby dell'ecomobilità spinge per le ciclabili! Risata
palerider - Ven 28 Giu 2013, 11:49
Oggetto:

Occhio a non spingere troppo nè verso il metano nè - orrore ancor peggiore Spaventato - verso il biciclo.
OT! Devo citare ciò che è avvenuto con le sigarette elettroniche, così di moda da far scendere il gettito delle imposte sui tabacchi? Acc...
"Dal 2014 scatta anche la tassa sulle sigarette elettroniche: darà 110 milioni (58,5 per cento più Iva al 21 come le sigarette di vecchio tipo)- Repubblica 27 giugno" Ghigno diabolico Ghigno diabolico Ghigno diabolico fine OT!
JamesLayman - Ven 28 Giu 2013, 14:37
Oggetto:

A mio avviso non è un rischio, è un'investimento! Okay, hai meno entrate ora dalla vendita delle sigarette (diminuisce il consumo di un bene non primario? Se mi interessa stimolarne l'acquisto, ed in questo caso direi di no, diminuisco la tassazione o incentivo addirittura quel bene, altrimenti aumento la tassazione) ma comunque la tassazione ce l'hai anche sulle altre e, in aggiunta, si auspica che ci saranno meno fumatori o che inalino meno sostanze dannose rispetto alle sigarette tradizionali, che si traduce in un risparmio a medio-lungo termine del SSN e quindi dalle tasche di tutti i contribuenti (non uso cittadini perché diversi non contribuiscono quindi non dovrebbero beneficiare di un bel niente!).
Con mobilità alternativa il discorso sarebbe analogo, hai meno entrate da una parte ma più benefici non solo economici ma anche culturali, sociali etc. dall'altra. Inoltre se sei bravo puoi comunque avere un indotto dalla mobilità alternativa che non avresti con altri mezzi (e viceversa ovviamente).
Non ti pare? Sorriso
Comunque se vogliamo darla vinta ai poteri forti va bene, ma io preferirei che ci governassero in ottica di benessere generale e tenendo conto del fatto che più andiamo avanti più portiamo il pianeta al collasso...e quando arriverà saranno c@zzi amarissimi! Per tutti, poteri forti o gli ultimi della catena poco farà differenza.
Defcon70 - Sab 29 Giu 2013, 15:35
Oggetto:

Terzo trimestre 2013, altro calo del metano all'ingrosso. Meno zero virgola sei percento (che osservo sarebbe stato -3% se l'Authority calcolasse il prezzo usando come base il 100% del mercato SPOT invece del 20% attuale e come sarà da Ottobre 2013).
Il mio distributore abituale di Scandicci (FI), via dei Pratoni ha aumentato il prezzo di un centesimo al kg, allineandolo a quello dei concorrenti vicini.
ariosto - Sab 29 Giu 2013, 16:16
Oggetto:

Scusa, ma non abiti a Lamporecchio? Scandicci è parecchio distante...
Defcon70 - Sab 29 Giu 2013, 17:53
Oggetto:

Ma quanto son curiosi gli amministratori di Metanauto... Occhiolino

Se non dovessi fare quasi 25000 km/anno solo per recarmi al lavoro e in più con un'ibrida, al metano non ci sarei mai arrivato. A Lamporecchio, al più, c'è da lavorare per gli agricoltori ma ci abito da qualche anno.

Il distributore di Scandicci mi è comodo sulla via del ritorno, ha orario abbastanza esteso, fa un'ottima carica e non ci sono quasi mai code. Fino a l'altro ieri aveva il prezzo migliore della zona.
ariosto - Sab 29 Giu 2013, 18:20
Oggetto:

Capito... Occhiolino
Il prezzo di Scandicci rimane uno dei migliori, sotto la media della Toscana: in zona trovi di meglio (sempre che nel frattempo non abbiano aumentato anche loro... Arrabbiato ) solo a Firenze in viale Etruria (che fa lo stesso orario feriale) e in viale Nenni, ma la differenza è piccola, quindi se per andarci devi allungare la strada e perdere tempo non ti conviene!
Defcon70 - Sab 29 Giu 2013, 18:58
Oggetto:

ingpeo ha scritto:


Sarei curioso di vedere il mercato americano, dovrebbe essere simile nella prima parte con picco e discesa ma poi la risalita secondo me non c'è stata (o è stata ridimensionata) dall'avvento dello shale gas.
Ma noi europa non compriamo il gas americano. Occorre ricordarselo.


Ce lo ricordiamo, però tu trascuri cosa è accaduto al mercato mondiale di carbone e lignite a causa della produzione di shale gas americana e della progressiva migrazione della produzione elettrica di quel paese verso il gas naturale: si è liberata una quantità enorme di carbone a prezzi stracciati che ha invaso i mercati di tutto il mondo ed europeo in particolare. I tedeschi in particolare, con cosa credi che abbiano rimpiazzato la economica produzione delle 3 centrali nucleari sul loro territorio che hanno spento nel giro di poche settimane? Con la maggiore offerta di carbone e maggior import dalla Francia.

Chi vende gas naturale in Europa ai mercati spot (Russi e Norvegesi in testa), già alle prese con la riduzione dei consumi conseguente alla de-industrializzazione e crisi economica europea, ha dovuto abbassare i prezzi per sostenere la produzione.

Inoltre, lo shale gas non è certo una prerogativa americana: il mondo è pieno di riserve di metano non convenzionale adesso sfruttabili economicamente grazie agli investimenti tecnologici americani in quel settore. Ma dobbiamo liberarci dalla schiavitù dei metanodotti di import per accedervi. Ci serve maggiore capacità di rigassificazione, in Italia e in tutta Europa.
fioravante - Sab 29 Giu 2013, 19:22
Oggetto:

Però i rigasifilatori vengono visti come il diavolo, nessuno li vuole sul suo territorio o davanti alle sue coste, la situazione marchigiana e' emblematica in tal senso.
Caso mai la gente capisce anche che sarebbe una occasione per poter risparmiare sul prezzo di acquisto del metano, ma comunque non vuole avere questo tipo di impianto vicino a casa propria, un classico, come gli impianti di trattamento dei rifiuti, anche se è notorio che sono fonte di ricchezza e sono, al giorno d'oggi, anche sicuri.
ingpeo - Sab 29 Giu 2013, 20:35
Oggetto:

Defcon, tutto quello che dici riguardo carbone, crisi, riposizionamento delle fonti di energia elettrica è vero.
Però hai visto i grafici che avevo linkato?
Questo ad esempio riguarda il mercato spot che citi spesso: http://www.eex.com/en/Market%20Data/Trading%20Data/Natural%20Gas/daily-reference-price-index/Natural%20Gas%20Chart%20Chart%20|%20Reference%20Price/gas-average-chart/2013-06-29/a/NCG/GPL/TTF
Non vedo questo gran ribasso....
Defcon70 - Sab 29 Giu 2013, 22:39
Oggetto:

I prezzi nel mondo del gas e del carbone sono caratterizzati in genere da bassa volatilità (caso shale gas americano a parte, infatti si parla di rivoluzione): nel mercato spot del gas naturale, una diminuzione di 2$/Mbtu in due anni su uno stesso hub è da considerarsi sostanziale, causata da pesanti spostamenti dell'equilibrio tra domanda e offerta.

Inoltre, i vari hub europei sono caratterizzati da prezzi assai differenti, con una forbice che fino a un paio di anni fa era 7-13 $/Mbtu, con l'hub inglese caratterizzato dai prezzi più bassi grazie ad un mercato più liberalizzato.

Infine EEX non è l'unica borsa energetica europea e non è la più significativa per i prezzi italiani. La domanda che gli interessa intermediare è quella tedesca e l'economia manifatturiera e quindi il consumo energetico tedesco negli ultimi anni sono cresciuti (alla faccia nostra...). Per il gas, opera sugli hub di frontiera danese e austriaca. Per l'energia elettrica, scambia con i francesi e svizzeri più che altro a medio termine il baseload da fonte nucleare.
cesare66 - Dom 30 Giu 2013, 08:10
Oggetto:

defcon 70 in parole povere cosa significa quello che hai scritto? Io avevo capito che le bollette del metano domestico dovevano scendere perchè il prezzo del metano all'ingrosso stava calando. Non so sulle bollette ma alla pompa ho trovato l'ennesimo aumento . Io vado a metano da solo due anni e da lì parte il mio archivio storico ma discutendo con l'operatore dopo l'ennesimo aumento ho capito una cosa: lui asseriva che il prezzo del metano è stabile nel tempo che 6 anni fa il prezzo era 0,80 e qualche centesimo, è vero, ma non ha fatto notare che due anni fa da quando parte la mia memoria il prezzo era quasi lo stesso di 6 anni fa mentre non mi sembra che oggi a 1 euro sia lo stesso di due anni fa. Andiamo avanti
ingpeo - Dom 30 Giu 2013, 14:01
Oggetto:

Grazie Defcon, mi mancavano alcune informazioni e precisazioni.
Posso un'altra domanda?
Hai qualche link per spulciare un po' di dati sui mercati europei del gas? Perché cercando io ho trovato solo l'eex che, come mi hai spiegato, non è di completo riferimento per l'Italia.
In rete trovo sempre quelli riferiti al mercato americano ma mai qualcosa di europeo. Perplesso
Sai com'è, non mi basta l'articoletto di giornale in cui si dice "aumenta", "diminuisce". Mi interessano i numeri. Sorriso
Defcon70 - Dom 30 Giu 2013, 16:09
Oggetto:

cesare66 ha scritto:
in parole povere cosa significa quello che hai scritto?

In parole povere, non lo so. Se leggi un paio di pagine indietro, mi facevo la stessa tua domanda e provavo a dare delle risposte. Dicci anche te quella che ti pare più corretta.

ingpeo ha scritto:

Hai qualche link per spulciare un po' di dati sui mercati europei del gas?

Se cerchi un bel riassunto, c'è questa analisi di fonte Cassa Depositi e Prestiti

Post contigui accorpati: rileggi attentamente l'art. 2p del Regolamento! Admin ariosto
ariosto - Dom 30 Giu 2013, 16:19
Oggetto:

Non avete visto Report un paio di mesi fa?
Citazione:
STANISLAV BELKOVSKY - ANALISTA POLITICO - EX CONSIGLIERE DI PUTIN
La dirigenza dell’Eni è stata nominata da Berlusconi ed è composta da persone di sua fiducia. La firma su quei contratti penalizzanti per l’Italia è il risultato della corrotta alleanza tra Berlusconi e Putin e la conseguenza ricade sulle tasche degli italiani. Nel mondo i prezzi del gas, come ho detto, sono in discesa, aumentano solo in Italia. È colpa di Berlusconi se l’Italia è dipendente dalla Russia nella fornitura di gas, colpa nel vero senso della parola.

Defcon70 - Dom 30 Giu 2013, 17:06
Oggetto:

Ariosto, sei fuori strada. I contratti di ENI a cui si riferiva Report sono contratti a lunga scadenza (i cd. Take or Pay) in cui il prezzo della fornitura è indicizzato al prezzo del greggio, mentre con ingpeo si discuteva del prezzo in calo sui mercati liberi (i cd. Spot). Tra l'altro, ENI li sta ridiscutendo tutti e i fornitori accettano di buon grado perché il mercato del gas è profondamente cambiato. Eppoi, vogliamo proprio fidarci delle dichiarazioni di un ex-consigliere (ossia, cacciato) di Putin?

Poi, per abbassare il livello di "ideologia" che di questi tempi in Italia fa pure bene: i contratti ToP coi russi li firmiamo da 40 anni e non sono nemmeno i peggiori (il record per quello è l'aria propanata che gli algerini ci mandano a Mazara del Vallo), ergo li hanno firmati tutti, di ogni colore e in ogni stagione. Il problema è anche il potere contrattuale scarso che un paese tragicamente dipendente dall'estero per gli approvvigionamenti energetici deve scontare.

PS: capisco, ma di solito leggo più attentamente di fatti più interessanti.
Defcon70 - Ven 5 Lug 2013, 00:05
Oggetto:

Oggi, sfruttando la curiosità per la mia Honda trivalente del titolare di un distributore che è anche impiantista, ho fatto qualche chiacchiera e domanda a proposito del prezzo alla pompa negli ultimi mesi. Ha tenuto subito a precisare che "l'andamento del prezzo comparato a benzina e diesel è lo stesso di sempre", a parte gradini causati dall'aumento di accise. Si notava insomma che è abituato a giustificare il suo prezzo ai clienti sulla base di quello del petrolio o comunque dei carburanti liquidi da esso raffinati.

Quando gli ho fatto presente che però quell'andamento non è coerente col prezzo all'ingrosso del metano, che è opposto, il suo sguardo è diventato come quello di un bambino beccato con le mani nel vasetto della marmellata. Quello sguardo mi basterebbe per farmi un'opinione, ma...

Ma come fanno a fare cartello? Tirano sulla mappa un cerchio di 30km e si mettono d'accordo fra i 4-5 che cascano là dentro? Mi sembra impossibile, visti tra l'altro gli alti margini e l'attenzione al prezzo del cliente tipo. Che almeno 3 dei 4-5 siano in realtà della stessa proprietà? Già più credibile, ma allora ci dovrebbero essere delle variazioni sostanziali tra cerchi adiacenti. I prezzi invece sembrano più regionali che locali, come se fossero legati alle condizioni imposte dalla rete SNAM in quella particolare regione.
palerider - Ven 5 Lug 2013, 10:59
Oggetto:

Mah tu parli di attenzione al prezzo del cliente tipo.... Idea Forse l' inghippo è da queste parti. Sull' attenzione al prezzo è vero che il metanista ha fama di braccino corto, ma credo che in molti casi sia piuttosto usurpata Occhiolino . E poi diciamoci la verità le differenze ci sono, ma in raggi di una cinquantina di km secondo me dal più caro al più basso ballano cinque cent al kg, e son già generoso. Da 0,95 all' euro pulito per quantificare.
Ma gente con pande, punte e auto di questo tipo con cariche da dieci chili, (mica arrivan tutti vuoti) su un pieno per risparmiare mezzo euro dovrebbe far km? Non li faccio neanche io, noto taccagno Ghigno , e ho un pieno da più di venti euri, potrebbe restarmi un euro attaccato alle dita....
Anche il tempo ha un suo valore, e quindi finchè i distributori son "rari" a parte casi patologici non si sceglie quello più economico ma quello più comodo. Poi se uno mi impazzisce e mi alza il prezzo di mezzo euro claro lo mando a stendere ma non è ancora successo, almeno dalle mie parti. Ghigno diabolico
In queste condizioni non credo ci siano incontri clandestini tra gestori e giuramenti di Pontida,, semplicemente un informale volemose bene, strategia cooperativa della teoria dei giochi che porta quasi sempre al successo. Io ho il mio prezzo, quello là e dieci cent più caro di me o dieci cent più economico, ma tanto non gli porto via clienti se sbraco, mentre se rialzo ho paura che me li porti via lui. Tutti fermi......
liproven - Ven 5 Lug 2013, 15:27
Oggetto:

palerider ha scritto:
...per risparmiare mezzo euro...finchè i distributori son "rari" non si sceglie quello più economico ma quello più comodo...

anche perche' il mezzo euro di risparmio te lo giocheresti abbondantemente nel tragitto andata+ritorno dato che, al massimo, corrisponde a 15 km (oltre al tempo perso). E quindi il "volemose bene" (o forse sarebbe piu' corretto il "non pestamose li calli") e' la strategia adottata, unita al fatto che, una volta raggiunto un prezzo, e verificato che la clientela non e' calata, perche' dovrei abbassarlo?
contericci - Ven 5 Lug 2013, 23:35
Oggetto:

E' tutto un magna, magna....... Arrabbiato
pepo154 - Sab 6 Lug 2013, 01:33
Oggetto:

Almeno al distributore di Assago, noto ora, si è passati da 1,064 a 1,044, incredibile Ghigno

Comunque concordo, c'è un altro distributore che purtroppo non fa orario continuato e che costa meno.
Ho calcolato che il prezzo di andata + ritorno era maggiore del risparmio che potevo ottenere quindi nulla, si va al distributore più caro della zona perché è ad orario continuato.

Io penso che anche distributori "vicini" possono fare sostanzialmente il prezzo che vogliono. Sono pur sempre pochi, sono pur sempre frequentati dalle stesse persone che si sono organizzate e hanno comprato la macchina perché c'era QUEL distributore.
cesare66 - Mar 9 Lug 2013, 22:44
Oggetto:

voi dite così che non si può fare niente? Non abbiamo potere? Può darsi ma io nel mio piccolo qualcosa farò. Ieri al distributore che frequento più spesso ho trovato l'ennesimo aumento dopo quello si solo 10 giorni fa.(il 6% in soli 10 giorni alla faccia dell'inflazione) Io spendo abbastanza di metano in un anno sicuramente molto al di sopra della media ed ho deciso di servirmi in altri distributori anche se non risparmio niente ed aumenterò l'autonomia, che tra l'altro era in programma. Alla lamentela dell'aumento mi è stato fatto il paragone che se vado in un bar e lo trovo caro vado al successivo:VERO ma il paragone che non sta nè in cielo nè in terra visto che il numero dei bar è cento volte di più dei distributori e si è capito che loro giocano su questo. Con quei 4 centesimi in più dell'ultimo aumento quel distributore deve vendere agli altri parecchi kg in più per arrivare allo stesso fatturato: 4 centesimi in più ma più di un euro in meno, non so se se mi sono spiegato.
Ospite - Mar 9 Lug 2013, 23:35
Oggetto:

ciao! qui distributore ENI di Vittorio Veneto segnalo calo da 0,979 a 0,945...
edmond_dantes - Gio 11 Lug 2013, 10:02
Oggetto:

cesare66 ha scritto:
voi dite così che non si può fare niente? Non abbiamo potere? Può darsi ma io nel mio piccolo qualcosa farò. Ieri al distributore che frequento più spesso ho trovato l'ennesimo aumento dopo quello si solo 10 giorni fa .... ed ho deciso di servirmi in altri distributori anche se non risparmio niente

Bravo. Anch'io faccio così con i distributori disonesti, quelli che vogliono arricchirsi sfruttando l'assenza di controlli e l'accresciuta domanda di metano.
Piuttosto rinuncio al risparmio allungando il percorso, ma loro (i disonesti) non vedono i miei soldi.
E se tutti noi, nel nostro piccolo, facessimo così, non saremmo poi così piccoli .... Occhiolino
liproven - Dom 14 Lug 2013, 09:11
Oggetto:

Sorriso a quanto pare, il trend a ribasso di Roma ovest si sta allargando: dopo via Aurelia, calata un paio di settimane fa, ed i due Magliana (N+S) calati all'inizio della settimana scorsa, e' calata anche Pisana interna (da 1.073 a 1.061). Pollice su
speriamo che il contagio si allarghi Esclamazione Scongiuri
pepo154 - Dom 14 Lug 2013, 14:12
Oggetto:

edmond_dantes ha scritto:
cesare66 ha scritto:
voi dite così che non si può fare niente? Non abbiamo potere? Può darsi ma io nel mio piccolo qualcosa farò. Ieri al distributore che frequento più spesso ho trovato l'ennesimo aumento dopo quello si solo 10 giorni fa .... ed ho deciso di servirmi in altri distributori anche se non risparmio niente

Bravo. Anch'io faccio così con i distributori disonesti, quelli che vogliono arricchirsi sfruttando l'assenza di controlli e l'accresciuta domanda di metano.
Piuttosto rinuncio al risparmio allungando il percorso, ma loro (i disonesti) non vedono i miei soldi.
E se tutti noi, nel nostro piccolo, facessimo così, non saremmo poi così piccoli .... Occhiolino


Vedila così: tu allunghi il percorso, spendi di più (perché poi alla fine si va a spendere di più tra andata e ritorno), spendi tempo (sta a te), il restante delle persone non lo farà mai.

Poi come dicevo la maggior parte delle persone sono obbligate a quel distributore, bona, non ne hanno altri.
Per esempio quando torno alle 13.45, alle 21.45 e alle 6.45 dal lavoro trovo 1 solo distributore aperto per la via, UNO SOLO (ed è il più caro). L'altro più economico ed aperto è a 35 km (che fa appunto orario continuato).

Potrei uscire durante la giornata per trovarne un altro aperto economico (15 km che non fa appunto orario continuato), perdo un'oretta della mia vita per uscire apposta anziché riposarmi ad esempio per fare il turno di notte. No grazie.

Quindi con una distribuzione del genere non c'è scelta, a mio parere è la dura verità, e per ora non ci può essere "troppa" concorrenza.

Come al solito noi consumatori siamo da soli, in fondo basterebbe controllare un po' le situazioni sospette ma non controllano per mercati molto più grandi vogliamo che controllano per il mercato del metano per autotrazione?
liproven - Sab 20 Lug 2013, 13:50
Oggetto:

liproven ha scritto:
Sorriso a quanto pare, il trend a ribasso di Roma ovest si sta allargando...

il contagio continua: anche Formello ha ribassato, ora e' a 0,969, il piu' basso della provincia Esclamazione Love Pollice su Pollice su Pollice su
cesare66 - Sab 20 Lug 2013, 14:18
Oggetto:

evidentemente il metano che arriva a Roma è diverso da quello che arriva nelle zone limitrofe visto che qualche distributore dalle mie parti in 10 gg lo ha aumentato due volte. Intanto un buon cliente come me lo ha perso a costo di rimetterci anche qualche euro, ( se monto un'altra bombola al mio daily nemmeno li rimetto) ma quel distributore sicuramente con me ci ha rimesso i soldi, in un anno, per pagare lo stipendio netto ad un operatore per due mesi. Io sono un produttore agricolo pure a me mi piacerebbe alzarmi la mattina e modificare il display dei prezzi dei miei prodotti al rialzo: COL CAVOLO!!!!!
Ospite - Sab 20 Lug 2013, 16:06
Oggetto:

liproven ha scritto:
liproven ha scritto:
Sorriso a quanto pare, il trend a ribasso di Roma ovest si sta allargando...

il contagio continua: anche Formello ha ribassato...


il ribasso dei prezzi che ultimamente riguarda non solo Roma, ma nella tratta fino a Livorno (che frequento con continuità) ha coinvolto almeno 7 impianti situati tra Grosseto e Pisa, evidentemente avrà i suoi motivi; notizie come Roma Aurelia e Formello, che pare facciano a gara a chi propone il prezzo più basso, a noi utenti fanno solo piacere; purtroppo oggi ho avuto un'amara sorpresa (e credo siano i rincari a cui fa riferimento Cesare66) nella zona di Latina ci sono dei distributori come ad esempio Borgo Piave, ma anche Aprilia Guardapasso che hanno aumentato il costo del metano in maniera del tutto arbitraria
Molto triste Pollice verso Arrabbiato

cesare66 ha scritto:
voi dite così che non si può fare niente? ...


inizialmente non facevo caso ai prezzi: ero molto soddisfatto del mio risparmio e badavo soprattutto a non passare mai a benzina, poi se facevo metano dove costava di meno oppure no, non mi interessava. Ma da quando ho cominciato ad interessarmi ai problemi sviscerati nel forum, anche quello del prezzo e degli aumenti mi ha fatto riflettere. Ormai a Roma, benché ci siano molti distributori, faccio rifornimento solo a Cecchignola, Falcognana, via del flauto, Tor San Giovanni, via Aurelia e Casalotti; e per quanto possibile cerco sempre i distributori che hanno prezzi inferiori all'euro/kg. Boicotto molto volentieri (ed invito a fare altrettanto) quei distributori che hanno o hanno avuto in passato comportamenti scorretti (come ad esempio v.le Togliatti) oppure quelli che hanno prezzi assurdi (come Borghesiana)
Occhiolino Figo!

oggi ho avuto modo di constatare che anche in campania (ads autostradale S.Nicola CE) possiamo riscontrare delle diminuzioni nel prezzo del metano; anche se poco, l'ultima volta (aprile 2013) mi sembra che fosse 1,069 ed oggi 24 Luglio è ad 1,063, è pur sempre una diminuzione!
Pollice su

29 luglio
Provincia di Latina in controtendenza: mentre gli impianti toscani e romani fanno a gara per ribassare il prezzo sono già 2 i distributori della provincia di latina che aumentano il prezzo; dopo Borgo Piave anche Latina via Piccarello ha aumentato il prezzo
Pollice verso Pollice verso Pollice verso
...ed anche Terracina (0,999), 4 agosto!

3 agosto
leggo che anche in provincia di Como la tendenda è inversa...non sarà semplicemente una questione di cupidigia?
Ospite - Mer 7 Ago 2013, 17:52
Oggetto:

cesare66 ha scritto:
mi piacerebbe alzarmi la mattina e modificare il display dei prezzi dei miei prodotti ...!!!!!


Il distributore di Latina negli ultimi 10 giorni ha modificato il prezzo almeno 4 volte: l'ho visto a 0,978, poi aumentato a 0,988; ieri era calato a 0,955, quindi oggi ci sono passato per rifornire, di ritorno dal circeo, e mi trovo uno splendido 0,994!!!
Sbalordito Sbalordito Sbalordito
Qualcuno ci capisce qualcosa?

Sarà stato colpito dalla sindrome di Viale Palmiro Togliatti? (già, ma Togliatti non ha mai calato di un millesimo!!!)
liproven - Gio 8 Ago 2013, 09:31
Oggetto:

questi andamenti me li spiegherei molto bene con un voler guadagnare di piu' sulla pelle dei vacanzieri: non per niente Como e provincia di latina sono zone dove c'e' una buona massa di turisti (tutti quelli che vanno al lago a Como, quelli che vanno a Circeo e mare limitrofo nel pontino) e che magari fanno pure avanti-indietro giornalmente con il posto di lavoro a Roma o Milano
Ospite - Gio 8 Ago 2013, 09:40
Oggetto:

liproven ha scritto:
...guadagnare di piu' sulla pelle dei vacanzieri...quelli che vanno a Circeo ...


naturalmente è il primo pensiero! Arrabbiato però c'è da dire anche che questa è una zona dove i prezzi sono comunque sempre stati molto bassi Pollice su e se la teoria dello sfruttamento situazione turisti fosse vera forse avrebbero speculato di più sui prezzi anche in passato!
liproven - Gio 8 Ago 2013, 09:50
Oggetto:

e' che quest'anno sono con l'acqua alla gola, hanno perso un buon 10% di introiti sui carburanti liquidi, e devono rifarsi in qualche modo Pollice verso
Ospite - Gio 8 Ago 2013, 10:42
Oggetto:

potresti avere perfettamente ragione, ma in quest'ottica non sembra una contraddizione il fatto che un impianto come Terracina ora, in piena "stagione balneare", abbia cessato di esser aperto le domeniche ed i festivi? poteva essere una buona occasione per risollevarsi!

OGGI: 8 agosto, ho riscontrato 2 aumenti di prezzo a Roma (La Storta e Viadotto Segni); forse la "controtendenza" sta risalendo la penisola!...è finita la pacchia? Triste

OGGI: 12 agosto, ancora aumenti in provincia di Frosinone Molto triste
pepo154 - Dom 18 Ago 2013, 17:01
Oggetto:

Comunque è incredibile che nonostante l'abbassamento notevole del metano a livello di estrazione e nei mercati internazionali non c'è il minimo accenno sul mercato dell'autotrazione.
Altri 2 mesi e arriva l'autunno e i consumi risaliranno con anche i prezzi come ogni anno.

Senza contare i costi a casa che oramai sono insostenibili per molte famiglie (oramai sentire bollette di 1000 euro per il riscaldamento è quasi la normalità).
Ospite - Dom 18 Ago 2013, 18:55
Oggetto:

pepo154 ha scritto:
...non c'è il minimo accenno sul mercato dell'autotrazione...


bhè, non è proprio così: ci sono state delle diminuzioni, a volte anche sensibili, negli ultimi mesi; semmai non si capisce perché contemporaneamente altri, invece, aumentavano i prezzi
Sbalordito Pollice verso Arrabbiato
metanizzo - Lun 19 Ago 2013, 09:01
Oggetto:

In zona Firenze Siena nessuna diminuzione dei prezzi....la sbandierata diminuzione del prezzo del gas dell'autority a partire dal 1 aprile e confermata ad inizio luglio non si è fatta sentire. E sono passati quasi 5 mesi......menomale che invece ci sono stati grandi passi avanti dal punto di vista del self service....ahahahahahahaha, Italia paese senza speranza
Ospite - Gio 22 Ago 2013, 09:37
Oggetto:

metanizzo ha scritto:
In zona Firenze Siena nessuna diminuzione dei prezzi....la sbandierata diminuzione del prezzo del gas dell'autority a partire dal 1 aprile e confermata ad inizio luglio non si è fatta sentire.


nella sola tratta Roma Livorno (via Aurelia) invece sono circa la metà i distributori che hanno ridotto il prezzo (Roma Aurelia, Magliana Nord e Sud, Pisana G.R.A. Grosseto, Follonica) e pure verso sud (area pontina e campania) ho avuto modo di verificare alcuni ribassi di prezzo. Inoltre ho sentito di altre zone che hanno operato riduzioni (ad es. Lainate). mi dispiace per la tua zona, dove forse l'intervento non c'è stato, ma personalmente ho avvertito la riduzione in maniera sensibile (è vero che contemporaneamente ho riscontrato pure qualche aumento, ma ad esempio a Latina città c'è stato un distributore che nel solo mese di agosto ha cambiato prezzi ben quattro volte!)
Ospite - Gio 22 Ago 2013, 14:33
Oggetto:

io mi chiedo...com'è possibile che ci siano degli impianti che vendono a meno di 0,90/kg e altri che superano di gran lunga l'euro/Kg???

E comunque è scandaloso che buona parte non ha ritoccato al ribasso i prezzi nonostante il metano sia sceso...
E sono sicuro che, quando il metano salità magari toccando solo le precedenti quotazioni, troveranno la scusa buona x alzare i prezzi Ghigno diabolico
lapo - Gio 22 Ago 2013, 15:15
Oggetto:

I due AGIP sulla A11 zona Firenze Peretola sono calati vistosamente da 1 e passa a 0.970 e 0.985. Erano i piu' cari in zona, ora sono i meno esosi fra Prato e Firenze
Lapo
Ospite - Gio 22 Ago 2013, 17:21
Oggetto:

Verissimo! ora 0,970 è addirittura il prezzo più basso di tutta la toscana, e lo stesso è successo a PISA Coltano che ha ridotto il prezzo da 1,021 a 0,989 oppure i 2 distributori romani di via Aurelia e Formello che hanno ridotto drasticamente il prezzo (entrambi erano sopra l'euro ed ora sono i più bassi della provincia). Ma questi esempi sono relativi alla zona che frequento, per citarne altri ho riscontrato un calo di prezzo anche nell'ads San Nicola sulla RM-NA; ma quello che conta è che in generale mi sono accorto che sto spendendo un pò meno per spostarmi su e giù per la penisola!
Pollice su
cesare66 - Gio 22 Ago 2013, 18:49
Oggetto:

se diminuiscono così drasticamente i prezzi gli impianti autostradali, tutt'altro che benefattori, significa che il prezzo all'ingrosso è calato veramente. A maggior ragione non si spiegano alcuni aumenti spropositati in controtendenza specialmente nella mia zona cioè Latina. Un motivo in più per rifornirsi più in certi distributori che hanno pensato bene di alzare il prezzo non accontentandosi del fatto che hanno raddoppiato la vendita negli ultimi due tre anni e magari tengono il distributore malissimo: pressione da schifo e colonnine fuori uso per un anno, Sono curioso di vedere come si evolverà la situazione in quegli impianti
Ospite - Sab 24 Ago 2013, 17:28
Oggetto:

cesare66 ha scritto:
...significa che il prezzo all'ingrosso è calato veramente...


tanto più che quelli che sono più corretti di solito hanno anche la pressione migliore!
Ospite - Mer 28 Ago 2013, 20:03
Oggetto:

crealessio ha scritto:
...nella sola tratta Roma Livorno (via Aurelia) invece sono circa la metà i distributori che hanno ridotto il prezzo (Roma Aurelia, Magliana Nord e Sud, Pisana G.R.A. Grosseto, Follonica)...


oggi ho scoperto che si è aggiunto Castagneto Carducci!!! Pollice su
(passa da 1,030 a 0,995!!!)
ariosto - Dom 1 Set 2013, 16:27
Oggetto:

Voi pensate che il prezzo del gas naturale sia sempre deteminato in base ai kg o ai m3? Naaaaa...

Ministero per lo Sviluppo Economico ha scritto:
Ai fini del mercato:
a) l’unità di misura della quantità di gas è il MWh/giorno, senza specificazione di decimali;
b) l’unità di misura monetaria è l’Euro, con specificazione di due decimali;
c) l’unità di misura dei prezzi unitari del gas è l’Euro/MWh, con specificazione di tre decimali.


Fonte: D.M. 6 marzo 2013
Ospite - Dom 1 Set 2013, 20:04
Oggetto:

scusa l'ignoranza, ma cosa sarebbe il MWh? Figuraccia
mdlbz - Dom 1 Set 2013, 20:16
Oggetto:

---> vedi qui
Ospite - Dom 1 Set 2013, 20:30
Oggetto:

...semplicemente un Megawatt! Figuraccia bastava dirlo

scherzi a parte e...al netto della figuraccia: mi sembra anche coerente con il fatto che da qualche anno si misuri la potenza delle auto per determinare l'importo del bollo, in KiloWatt.

fermo restando che la citazione del D.M. riportata da ariosto è comunque incomprensibile ed evidentemente redatta da un incompetente
ariosto - Dom 1 Set 2013, 21:57
Oggetto:

Negativo: il MW (Megawatt) è una misura di potenza, il MWh (Megawattora) è una misura di energia.

Cosa sia il MWh/giorno lo devo ancora capire... Perplesso
CleonII - Dom 1 Set 2013, 22:20
Oggetto:

Direi che sono i MWh che vengono consumati in un giorno
Ospite - Dom 1 Set 2013, 22:32
Oggetto:

ariosto ha scritto:
... il MW (Megawatt) è una misura di potenza, il MWh (Megawattora) è una misura di energia...


Si, lo avevo capito, non son stato lì a precisare perché mi sembrava pedante sottilizzare; ...quello che anch'io non capisco è cosa sia il MWh al giorno!!!
alecosta - Lun 2 Set 2013, 15:28
Oggetto:

Mi torna che per valutare il prezzo non si consideri la quantità di gas ma il suo contenuto energetico. Non mi torna che come unità di misura della quantità di gas si usi qualcosa che concettualmente è la potenza!
CleonII - Lun 2 Set 2013, 15:39
Oggetto:

Potenza per il tempo di erogazione è energia.
Esattamente come la portata di un rubinetto moltiplicata il tempo di apertura permette di ottenere l'acqua che hai nel secchio.
alecosta - Lun 2 Set 2013, 15:44
Oggetto:

Ma il tempo per il quale si moltiplica dove lo vedi? Io vedo una potenza * un tempo (MWh -> energia) divisi per un tempo -> potenza di nuovo. Non sarà in unità di misura SI ma sempre potenza è.
spina - Lun 2 Set 2013, 16:23
Oggetto:

è espressa sì in potenza ma indica qualcosa di diverso... è da malati mentali una misura in questo modo! Ghigno diabolico
Ospite - Lun 2 Set 2013, 16:46
Oggetto:

spina ha scritto:
... è da malati mentali una misura in questo modo!


... è da malati mentali una misura in questo modo!... Risata a crepapelle Pernacchia Spazientito
CleonII - Lun 2 Set 2013, 17:05
Oggetto:

Boh, sarà che seguo il mercato elettrico, ma nonostante non sia SI (come moltissime, a ben vedere manco il bar è SI) l'unità di misura del consumo elettrico spesso si esprime come "megawattora consumati in un giorno..."--->MWh/giorno.
Casomai, parlando di metano, è sbagliato non specificare la composizione e il potere calorifero superiore e inferiore, perché in quel caso i Wh cambiano e non di poco...
Ospite - Mar 3 Set 2013, 23:22
Oggetto:

crealessio ha scritto:
...ho riscontrato un calo di prezzo anche nell'ads San Nicola sulla RM-NA...


...questo scrivevo a luglio quando passando da Napoli ho aggiornato il prezzo calato a 1,063, oggi ahimè è risalito ad 1,073; ho chiesto ai dipendenti se fosse aumentato di recente, ed uno di loro mi ha riposto con aria di sufficienza che più o meno il prezzo è sempre così!!!
Spack88 - Mer 4 Set 2013, 23:08
Oggetto:

Ho notato nelle pagine precedenti che in alcuni luoghi ci sono stati dei ribassi di recente.

Capisco ovviamente le differenze regionali o di ampie aree troppo diverse tra loro. Vorrei però portare alla luce che nella mia zona non si vede un ribasso da ormai quasi un anno, il che mi puzza. Anzi, pochi giorni fa, due distributori hanno aumentato LO STESSO GIORNO il prezzo, portandolo per la prima volta (nella zona) oltre la soglia psicologica di 1€/kg. Non mi stupirei se nei prossimi giorni ci saranno aumenti lineari nella zona. Tengo d'occhio questi due distributori da molto tempo, ed ho fatto esposti all'Antitrust, con scarsi risultati. Quello che mi pare strano è che distributori a 20km praticano ancora 0,982 (che ad ogni modo è un prezzo minore di quello applicato dai distributori in oggetto prima dell'aumento).

Credo che la bolla del prezzo del metano è in fermento, e non per il prezzo del metano sul mercato (che come si diceva è stabile o addirittura in flessione, pur capendo le dinamiche del prezzo finale), ma per la furberia dei distributori di turno. Lo Stato, ovviamente, dorme.
Ospite - Mer 4 Set 2013, 23:43
Oggetto:

Spack88 ha scritto:
...la bolla del prezzo del metano è in fermento, e non per il prezzo del metano sul mercato (che come si diceva è stabile o addirittura in flessione, pur capendo le dinamiche del prezzo finale), ma per la furberia dei distributori di turno...


sono perfettamente d'accordo con te; in queste settimane ci sono tendenze contrapposte: casi di ribassi (e personalmente ne ho riscontrati a decine nell'area che frequento tra Pisa e Latina) e casi più furbetti
Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato
gli ultimi visti (da me) sono stati quelli dell'ads San Nicola sulla Roma-Napoli l'aumento arbitrario di Borgo Piave a Latina ed i casi vergognosi di aumenti allucinanti nella capitale (ho appena risposto nella pagina dedicata ai distributori romani, menzionando i peggiori comportamenti in quest'ottica!)
Evidentemente anche nella tua zona si verificano queste malsane abitudini
Spazientito
tempo fa qualcuno proponeva il boicottaggio degli impianti scorretti, ma capisco che è relativo anche alla localizzazione degli impianti. Talvolta per arrivare a rifornire ad un distributore più onesto mi sacrifico e faccio anche qualche chilometro a benzina, ma senza esagerare!
Spack88 - Mer 4 Set 2013, 23:49
Oggetto:

Il boicottaggio avverrà anche da parte mia. Se lo Stato dorme, è l'unica "arma" che abbiamo a disposizione. E' un peccato perchè dovrò scegliere un impianto che carica meno. Tengo a sottolineare che non lo scelgo per il risparmio (che veramente è di poco, parliamo seriamente di spiccioli), ma per l'odio che ho nei confronti di pratiche monopolistiche (è statisticamente impossibile che due distributori di due impianti diversi decidano un rialzo dopo molto tempo proprio nello stesso giorno e per lo stesso importo, e vedendo i feedback sul sito i dubbi sul cartello risalgono già dal 2008).
Ospite - Gio 5 Set 2013, 01:51
Oggetto:

non so che razza di meccanismi si scatenano, ma in diverse zone capita lo stesso: l'ho riscontrato a Pisa, ad esempio, ma un po ovunque i prezzi dei distributori si adeguano istantaneamente a quelli contigui
Spack88 - Gio 5 Set 2013, 09:41
Oggetto:

C'è un esempio che molto spesso viene riportato nelle lezioni di economia industriale per lo studio dei comportamenti degli imprenditori. Se ci sono due benzinai, uno di fronte all'altro, la mattina guarderanno sempre il prezzo che fanno entrambi, per poterlo adeguare di conseguenza. Questa posizione è quella che garantisce maggiori ricavi per entrambi (anche se c'è la tentazione di uscire dal gioco per averne di maggiori). Questo per dire che l'adeguamento tacito dei prezzi in zona è facile che scatti (ma non corretto), ma mettersi d'accordo in due per poter avere maggior potere nell'aumentare il prezzo lo trovo molto più disonesto (da notare che questi due gestori coprono 3 dei 4 distributori nell'arco di 15km, se solamente uno avesse alzato il prezzo tutti si sarebbero spostati su quello più conveniente).
Ospite - Gio 5 Set 2013, 12:33
Oggetto:

Spack88 ha scritto:
... se solamente uno avesse alzato il prezzo tutti si sarebbero spostati su quello più conveniente...


in effetti a Roma ci sono due distributori che hanno fatto di testa loro superando la ridicola cifra di 1,100 euro...e penso che la conseguenza sia che non ci va più nessuno a rifornire!!!
Risata a crepapelle Risata a crepapelle Risata a crepapelle
loro non hanno fatto alcun accordo, e infatti nessuno ci va più!
Spack88 - Gio 5 Set 2013, 12:50
Oggetto:

Se c'è concorrenza, è così che deve funzionare. Purtroppo il mio paese non è Roma Ghigno Spazientito
spina - Gio 5 Set 2013, 14:44
Oggetto:

Spack88 ha scritto:
C'è un esempio che molto spesso viene riportato nelle lezioni di economia industriale per lo studio dei comportamenti degli imprenditori. Se ci sono due benzinai, uno di fronte all'altro, la mattina guarderanno sempre il prezzo che fanno entrambi, per poterlo adeguare di conseguenza. Questa posizione è quella che garantisce maggiori ricavi per entrambi (anche se c'è la tentazione di uscire dal gioco per averne di maggiori). Questo per dire che l'adeguamento tacito dei prezzi in zona è facile che scatti (ma non corretto), ma mettersi d'accordo in due per poter avere maggior potere nell'aumentare il prezzo lo trovo molto più disonesto (da notare che questi due gestori coprono 3 dei 4 distributori nell'arco di 15km, se solamente uno avesse alzato il prezzo tutti si sarebbero spostati su quello più conveniente).

a meno che non si mettano d'accordo sul prezzo (leggi cartello) Ghigno diabolico
Cristian1984 - Gio 5 Set 2013, 21:12
Oggetto:

crealessio ha scritto:
in effetti a Roma ci sono due distributori che hanno fatto di testa loro superando la ridicola cifra di 1,100 euro...e penso che la conseguenza sia che non ci va più nessuno a rifornire!!!


D'accordissimo con te: uno dei due distributori è vicino a casa mia ma lo evito come la peste per il prezzo fuori mercato. Pollice verso
Ospite - Gio 5 Set 2013, 21:33
Oggetto:

...fortunatamente, a Roma, siamo ancora in una situazione tale da permetterci di poter scegliere l'impianto in cui rifornire, in base al prezzo, ma anche alla vicinanza, gli orari di apertura, la correttezza e perché no, anche la simpatia.
Pollice su
Gambler - Ven 6 Set 2013, 08:15
Oggetto:

Anche io a Milano e dintorni posso scegliere per fortuna, e dalla mia esperienza posso dire che esistono due tipi di impianto: il distributore di metano, e il distributore con il metano. Il primo è di solito quello a colori verde e blu, a 2 o più colonnine, ed esiste da decenni: carica con la pressione più alta, l'addetto è veloce, il prezzo è più stabile e gli orari migliori. Si vede che la sua fonte di reddito è il metano, e ci sta bene attento.
Io li prediligo ai distributori "con il metano": per molti impianti di questo tipo (di solito con il logo delle compagnie petrolifere) il metano è quasi una seccatura: orari pessimi, carica spesso non soddisfacente, prezzi alti... chiaro che il loro business è il self-service delle benzine e non han voglia di sporcarsi le mani. Per certo, so che due di questi impianti han messo il metano solo perchè avevano dei contributi pubblici e lo stacco rete gas in alta pressione accanto, altrimenti non lo avrebbero nemmeno preso in considerazione.
Ecco perchè i prezzi secondo me non sono quelli reali da libera concorrenza, ma c'è una distorsione del mercato che non credo abbia un analogo nel settore..
gipi - Ven 6 Set 2013, 11:52
Oggetto:

Concordo con quello che dici;poi,per fortuna,c'è una selezione naturale che fa guadagnare solo quelli che lavorano bene.Vicino a casa avevo un distributore ESSO con il prezzo più alto della provincia(e quindi io e tanti altri tiravamo diritto).Poi ha cambiato bandiera diventando una pompa bianca e da allora il metano (e tutti gli altri carburanti) è diminuito di prezzo ma sono aumentati di tanto i clienti...
Spack88 - Ven 6 Set 2013, 12:56
Oggetto:

gipi ha scritto:
poi,per fortuna,c'è una selezione naturale che fa guadagnare solo quelli che lavorano bene.


..se le dinamiche di un mercato libero non vengono alterate, ed in quel caso l'antitrust dovrebbe intervenire. Dovrebbe, ma lo fa raramente.
JamesLayman - Ven 6 Set 2013, 15:12
Oggetto:

Trovo comunque piuttosto stupido, in aree dove c'è un minimo di scelta, tenere prezzi alti anzi aumentarli quando, abbassandolo di un nonnulla rispetto magari al concorrente diretto più vicino, si potrebbe incrementare il bacino di utenti e avere quindi un giro più ampio di clienti. A meno che quell'impianto non sia davvero in posizione comoda ai più (ma ne vedo pochi "comodi") o abbia una carica meravigliosa, l'utente che a 300 metri ne ha uno che costa anche solo 20 cent al kg in meno dove pensi che vada? O offri qualcosa in più per quei 20 cent o è ovvio che ti scarto, da ora in avanti.
jonniv - Ven 6 Set 2013, 19:07
Oggetto:

Citazione:
Trovo comunque piuttosto stupido, in aree dove c'è un minimo di scelta, tenere prezzi alti anzi aumentarli quando, abbassandolo di un nonnulla rispetto magari al concorrente diretto più vicino, si potrebbe incrementare il bacino di utenti e avere quindi un giro più ampio di clienti
.
Se fosse così non si capirebbe perché per benza e gasolio sopravvivono ancora i "bandiera" quando i "bianchi" hanno un prezzo sempre (ben) inferiore. Occhiolino
Ospite - Ven 6 Set 2013, 23:31
Oggetto:

JamesLayman ha scritto:
...O offri qualcosa in più per quei 20 cent o è ovvio che ti scarto, da ora in avanti.


magari tutti ragionassero così! Spazientito la maggior parte degli automobilisti, secondo me nemmeno guardano il prezzo
Defcon70 - Sab 7 Set 2013, 20:48
Oggetto:

ariosto ha scritto:
Voi pensate che il prezzo del gas naturale sia sempre deteminato in base ai kg o ai m3? Naaaaa...


Quel decreto fissa le modalità contrattuali dei mercati all'ingrosso di tipo Spot nelle due opzioni del MGP (Mercato del Giorno Prima) e dell'Intraday. Quei mercati agiscono tramite una borsa (gestita in Italia dal GME) su un Hub (ossia su un punto dove convergono i tubi dei fornitori e quelli dei clienti) e sono fatti per permettere degli scambi commerciali più dinamici rispetto a quelli tradizionali (ToP, di lunga scadenza). L'obiettivo finale è quello di migliorare la concorrenza e quindi i prezzi (all'ingrosso) su quell'hub.

In queste borse, un cliente (ad esempio una azienda distributrice di gas, tipo Hera) si accorda con un fornitore (chi gli fa il prezzo migliore di solito) per acquistare nell'intero arco del giorno successivo ad es. 1000MWh di gas naturale (pari a circa 100000mc standard) a tot € a MWh.

Si usa il MWh perché prescinde dalle condizioni di temperatura e pressione a cui verrà fornito e soprattutto perché tiene implicitamente conto della composizione percentuale del gas (metano, propano, butano ma anche CO2, N2, ecc.) e quindi del potere calorifico inferiore della fornitura.

Si capisce anche il perché MWh/giorno: il fornitore potrà così impegnare la corretta percentuale della capacità max del metanodotto che userà il giorno successivo per onorare i contratti di fornitura a quell'hub.

Post contigui accorpati: rileggi attentamente l'art. 2p del Regolamento! Admin ariosto

Finalmente dal rapporto dell'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas sullo stato della concorrenza nei mercati retail (http://www.autorita.energia.it/allegati/relaz_ann/13/RAVolumeI_2013.pdf tabella 3.53 pag. 217) abbiamo dati certi e ufficiali su qual è, in media italiana, il prezzo di vendita al cliente finale del gas. Sono dati che provengono da una indagine molto approfondita tramite questionari fatti compilare a tutti gli operatori del settore retail nel corso del 2012 e i risultati sono suddivisi per tipologia di cliente e volumi annui.

La tipologia di interesse per noi metanisti di strada è "Commercio e Servizi", categoria in cui sono state incluse le vendite di metano per autotrazione. Ovvio che si tratta del prezzo di acquisto per i distributori da cui ci riforniamo.

Si vede che il prezzo è 34,59 EuroCent/smc sul mercato a tutela e 42,01 su quello libero (!!!), il che significa (la conversione non è esatta perché dipende dalla particolare composizione del gas) 41- 49EuroCent/kg.

Questi 41 -49 centesimi, insieme a:
- il costo dell'energia elettrica consumata dal compressore
- la manutenzione dell'impianto (che ha sicuramente una parte variabile in funzione di quanto ha erogato)
- in parte, il costo del personale
- l'IVA e le accise da versare allo Stato
sono le componenti di costo variabile che - insieme al costo fisso di ammortamento dell'impianto e i margini - formano il prezzo finale a noi.

Facendo due stime sui margini dal prezzo medio italiano alla pompa poco sotto 1Euro e confrontandoli con quelli su benzina/gasolio (che sono valori noti, all'esercente gli rimangono pochi centesimi al litro) mi sembrano smisuratamente più alti.
amterme63 - Dom 8 Set 2013, 13:07
Oggetto:

In altre parole, se ho capito bene, l'esercente che eroga metano ha margini di profitto molto più alti (in termini di percentuale) rispetto all'esercente che eroga benzina/gasolio?
ingpeo - Dom 8 Set 2013, 13:35
Oggetto:

Esatto, pare proprio così.
grazie delle info
Defcon70 - Dom 8 Set 2013, 14:33
Oggetto:

Be', piuttosto che dire se è esatto bisogna dire quanto è esatto...
Ecco i numeri delle mie stime prudenziali, basati su un rifornimento medio di 13kg in 10 minuti, ecsclusi altri ricavi da Bar, Officina, ecc.
Magari fateli anche voi:

Energia elettrica
un compressore da 105kg/h assorbe una media di 25kW di potenza attiva dalla rete, una volta andato a regime -> 0,25kWh/kg -> 5 €Cent/Kg

Personale
ipotizzando che, facendo una media nell'intera giornata, un addetto riesca a gestire 15 rifornimenti ogni ora con un costo lordo di 20€/h (circa 1200€/mese netti con 13 mensilità) -> circa 10 €Cent/Kg. Con uno dei contratti flessibili che vanno per la maggiore in Italia da un bel po' di tempo si riesce quasi a dimezzare questa voce.

Accise e fondo bombole
poco più di 3 €Cent/Kg se ricordo bene. Però non so bene se li paga il gestore oppure se sono già compresi nel costo di acquisto del gas.

IVA
poco meno di 21 €Cent/Kg

Rimangono 23,5 €Cent/Kg per ammortamenti e margini. Sono tanti, giusti o pochi? Per confronto, la cifra corrispettiva su benzina e gasolio è circa 5€Cent/litro.

Un distributore che vende 500.000kg/anno (che in altre parti di questo forum avevo letto essere la soglia minima di sopravvivenza) lavorerebbe con un fatturato di mezzo milione a fronte di un Margine Operativo Lordo di 117mila €/anno.
cesare66 - Dom 8 Set 2013, 15:38
Oggetto:

defcon sono calcoli molto approssimativi i tuoi ma che comunque hanno un fondo di verità altrimenti non si spiega la forte differenza di prezzo da un distributore all'altro ma soprattutto da zona a zona cosa che fa pensare ad accordi taciti. Mi piacerebbe sapere se i distributori pagano il metano che acquistano tutti lo stesso prezzo. Poi, girando per diversi distributori in tutto il Lazio non ho trovato un distributore che si alimenta con i pannelli fotovoltaici, cosa molto strana visto la situazione energivora degli stessi proprio nelle ore diurne ed il risparmio che ne conseguirebbe, evidentemente non ne hanno bisogno. Non mi stancherò mai di dire che gli incentivi dati alle case automobilistiche per vendere le auto li avessero utizzati per aprire altri distributori noi tutti (inteso tutti i consumatori) ci avremmo guadagnato. Invece io ho acquistato un'auto gpl con gli incentivi pari a 2000 euro per l'impianto. Se uscito dal concessionario quell'impianto lo avrei pagato la metà figuriamoci a quella casa automobilistica quanto è costato.
alby62 - Lun 9 Set 2013, 09:12
Oggetto:

il fondo bombole è arrivato alla bellezza di 0.035 €/mc che si tramuta in circa 0.047 €/ kg + iva ovviamente le tasse si tassano in italia boiata tremenda
Ospite - Lun 23 Set 2013, 18:25
Oggetto:

...e intanto il prezzo non scende, 0,998 Euro kg sulla statale 309 romea nei pressi di Conche di Codevigo provincia di Venezia,inchiodato dal mese di febbraio!direi pronto al lancio del rialzo!!

impossibile andare ad altro distributore il più vicino è a 40 km.

saluti
Ospite - Mer 25 Set 2013, 06:15
Oggetto:

glucas71 ha scritto:
...e intanto il prezzo non scende....


fortunatamente per la toscana invece, nella regione la serie di "cali" continua: ieri ho riscontrato il ribasso del prezzo del metano all'ads Grecciano sud (dulla SGC FI-PI-LI) da 1,029 a 0,995; speriamo, come prevedibile, che anche l'area nord segua l'esempio
Pollice su
edmond_dantes - Mer 25 Set 2013, 07:45
Oggetto:

glucas71 ha scritto:
...e intanto il prezzo non scende, 0,998 Euro kg sulla statale 309 romea nei pressi di Conche di Codevigo provincia di Venezia,inchiodato dal mese di febbraio!direi pronto al lancio del rialzo!!
saluti

E' analoga alla situazione dell'Abruzzo, specialmente sull'intera fascia costiera. Prezzo bloccato da mesi e mesi a 0,995. Che ci sia un accordo tra gestori, palese o tacito, è evidente. Pollice verso
In questi casi, bisogna accontantarsi del bicchiere mezzo pieno e cioè considerare che, se non altro, da mesi il prezzo non aumenta!
ziokernel - Mer 25 Set 2013, 15:14
Oggetto:

in zona ravenna si trova a 0,970 in pochi distributori, a 0,989 nella maggioranza
prezzo fisso da almeno 6mesi
metanizzo - Mer 25 Set 2013, 15:54
Oggetto:

Zona Firenze-Siena prezzi inchiodati (nel migliore dei casi) da più di un anno a 0,999 alla faccia dei ribassi attesi
Jano - Mer 25 Set 2013, 16:32
Oggetto:

E se sale l'iva...altro che ribassi! Molto triste Perplesso Senza parole Arrabbiato Pollice verso
jonniv - Mer 25 Set 2013, 20:52
Oggetto:

1 punto di iva su benza comporta un aumento maggiore rispetto allo stesso punto sul metano. Occhiolino
Ospite - Mer 25 Set 2013, 22:07
Oggetto:

crealessio ha scritto:
glucas71 ha scritto:
...e intanto il prezzo non scende....

...prezzo del metano all'ads Grecciano sud (dulla SGC FI-PI-LI) da 1,029 a 0,995; speriamo(...)che anche l'area nord segua l'esempio


oggi ho verificato che il calo analogo è stato adottato anche dall'area Greccciano nord Pollice su

ziokernel ha scritto:
in zona ravenna si trova a 0,970 in pochi distributori, a 0,989 nella maggioranza...


Ieri sono stato a Ravenna ed ho verificato i prezzi di tutti i 7 distributori: sono tutti a 0,992 salvo un 0,993 ed un 0,995!!

Ma quello più assurdo, come prezzo, è il TAMOIL autostradale di Russi, S.Eufemia, che con il suo 1,039 è il quarto più caro di tutta la regione dopo le ads di Parma ed Argenta (FE)
JamesLayman - Gio 26 Set 2013, 10:10
Oggetto:

E come ti dicevo l'altra sera che ci siam beccati, ho paura che anche le Tamoil qua in zona, di prossima apertura, vogliano giocare pesante! Spero vivamente che non siano così stupidi e che capiscano che anche con il prezzo attualmente più alto (0,980€/kg) avendo un buon compressore ed essendo in buona posizione, potrebbero avere un sacco di clientela e fare ottimi affari. Vediamo, vediamo, martedì sapremo qualcosa!
Ospite - Gio 26 Set 2013, 18:33
Oggetto:

io, purtroppo, ho il cattivo presentimento che con il precedente di Russi S.Eufemia da un lato, ed il valico appenninico privo di distributori fino alla provincia di Arezzo non avranno scrupoli perché in effetti (per noi metanisti) sono come l'ultima oasi prima del deserto!
JamesLayman - Gio 26 Set 2013, 18:50
Oggetto:

Eh, era un po' il mio ragionamento. Inoltre come impianto nuovo, e quindi performante, penso sia l'unico nel raggio di parecchi km. Io peraltro mi sono sempre chiesto come facessero i loro distributori a stare in piedi coi prezzi che fanno, sta bon! Occhiolino
Ospite - Mar 1 Ott 2013, 17:25
Oggetto:

sto notando che da un paio di giorni rifioriscono gli aumenti di prezzo (ora sono in toscana e vedo tre piccoli aumenti a Pisa, Lucca e Livorno); potrebbe essere semplicemente causato dal paventato aumento dell'IVA? (che sinceramente ignoro se ci sia già stato)
ak - Mar 1 Ott 2013, 17:41
Oggetto:

L'aumento è da oggi... 21--->22%
Ospite - Mar 1 Ott 2013, 17:50
Oggetto:

quindi potrebbe essere che oggi Livorno e Lucca abbiano aumentato i prezzi per questo?
ak - Mar 1 Ott 2013, 18:51
Oggetto:

Probabile: in questo momento nel panel di amministrazione ci sono 37 segnalazioni in attesa di approvazione, di cui 24 riguardano un aumento di prezzo e quasi tutti gli altri una conferma di stabilità.
In media sugli 8-10 millesimi di €/kg, quindi grossomodo nel range dovuto al passaggio dell'IVA dal 21 al 22%.
Ospite - Mar 1 Ott 2013, 20:30
Oggetto:

Uhm... ma quindi quelli che NON aumentano:
a) sono TONTI.
b) sono onesti.
c) non hanno ancora trovato il tempo di farlo ?
jonniv - Mar 1 Ott 2013, 21:18
Oggetto:

La terza è la più probabile ma metterei anche una quarta:
volendo fare un po' di concorrenza al vicino ora è più palese notare "l'onestà" o "la minore onestà" (8-10 millesimi) Occhiolino
amterme63 - Mar 1 Ott 2013, 21:19
Oggetto:

E' la Tamoil che ha voluto fare la furba. Detto per inciso la Tamoil è la proprietaria degli impianti di cui sia io che crealessio abbiamo notato l'aumento di un centesimo.
Il prezzo di 1,015 era così da molti mesi (addirittura dalla primavera del 2012). Non è mai stato ritoccato in ribasso, nonostante che il prezzo della materia prima fosse ultimamente in diminuzione. Quindi questa è stata una mossa speculativa. Diciamo che hanno aumentato nel momento opportuno, cioè quando la gente era pronta psicologicamente ad accettare, a giustificare un aumento.
ak - Mar 1 Ott 2013, 21:25
Oggetto:

Nella tua zona dove quella bandiera e' predominante sicuramente non ci sono concorrenti a frenare la tentazione, ma la cosa e' generalizzata ovunque... le segnalazioni di cui accennavo provengono un po' da tutta Italia: Marche, Emilia, Puglia, Umbria, per citare alcune regioni.
Ospite - Mar 1 Ott 2013, 21:29
Oggetto:

amterme63 ha scritto:
E' la Tamoil che ha voluto fare la furba. Detto per inciso la Tamoil è la proprietaria degli impianti di cui sia io che crealessio abbiamo notato l'aumento di un centesimo.
Il prezzo di 1,015 era così da molti mesi...


a quali ti riferisci? perché, premesso che in linea di principio sono d'accordo con il tuo discorso, onestamente non riesco a ricordare distributori della TAMOIL tra quelli che hanno aumentato i prezzi di recente oltre a quello di via sottomonte a Lucca, (ma quello era a 1,010) gli altri 2 sono AGIP ed IP
amterme63 - Mar 1 Ott 2013, 21:46
Oggetto:

Gli impianti che ho visto io oggi sono quelli che hanno il simbolo del Sole rosso (ci sono anche gli IP) e in genere quelli che hanno sempre seguito a mo' di cartello il prezzo base del Sole rosso (leggasi Tamoil).
Come ha notato giustamente ak che ha il polso della situazione, l'aumento sembra essere generalizzato (guarda caso proprio in Italia centrale). Sarà interessante sapere chi NON ha aumentato e premiarlo per questo.
Ospite - Mar 1 Ott 2013, 21:49
Oggetto:

amterme63 ha scritto:
...quelli che hanno il simbolo del Sole rosso ...


ce ne sono parecchi nella zona Pisana, aeroporto - Navacchio - Cascina; appena torno andrò a verificare!
Ospite - Gio 3 Ott 2013, 18:07
Oggetto:

crealessio ha scritto:
amterme63 ha scritto:
E' la Tamoil che ha voluto fare la furba. Detto per inciso la Tamoil è la proprietaria degli impianti di cui sia io che crealessio abbiamo notato l'aumento...


ce ne sono parecchi nella zona Pisana, aeroporto - Navacchio - Cascina; appena torno andrò a verificare!


sono tornato, ma non sono riuscito ad andare a verificare la situazione pisana (forse domattina); in compenso ho una chicca che avvalora la tesi di amterme63 per il discorso TAMOIL: ho riscontrato tre aumenti a Firenze in tre impianti che avevano i prezzi tra i più bassi di tutta la toscana (erano tutti e tre a 0,970!!!); ora la situazione è la seguente PERETOLA NORD (addirittura autostradale!!!) è rimasto a 0,970!!!
Pollice su
V.le Pietro Nenni (TAMOIL) è passato a 1,012
Sbalordito
V.le Etruria è aumentato di 1 centesimo... ora costa 0,980 (è uno SNAM)
che dire?
...niente! si commenta da solo!
puntometano - Gio 3 Ott 2013, 19:36
Oggetto:

Per la situazione pisana ti do una mano Occhiolino
il distributore di Via San Jacopo ha lasciato il prezzo invariato a 1,029.
Ospite - Gio 3 Ott 2013, 21:24
Oggetto:

ok, grazie! se ho tempo domattina faccio un salto in zona ospedaletto/navacchio/aeroporto, e vedo come vanno le cose là!
themexican76 - Ven 4 Ott 2013, 01:32
Oggetto:

qui in zona ancona, dopo due trimestri consecutivi di ribassi dei prezzi di elettricità e gas il prezzo è passato da 0.982 a .......0.990, incredibile!!
secondo me il prezzo non diminuirà nemmeno se il metano iniziano a regalarlo all'Italia!!!! Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso
Ospite - Ven 4 Ott 2013, 05:51
Oggetto:

themexican76 ha scritto:
... il prezzo è passato da 0.982 a .......0.990


una curiosità: questo aumento è stato coincidente con l'aumento dell'IVA? ossia è dell'inizio di questa settimana?
themexican76 - Ven 4 Ott 2013, 11:19
Oggetto:

i prezzi nelle marche vengono aggiornati all'inizio del mese, quindi questo mese c'è anche questa coincidenza, ma visti tutti i ribassi del prezzo della materia prima e dell'elettricità (abbassamento costi di gestione) che ci sono stati in questi mesi è veramente paradossale che dopo un anno di stallo a 0.982 ora il prezzo si alzi anzichè abbassarsi.......... Arrabbiato Arrabbiato
Ospite - Ven 4 Ott 2013, 14:13
Oggetto:

themexican76 ha scritto:
i prezzi nelle marche vengono aggiornati all'inizio del mese (...)


sapevo che ci sono degli aggiornamenti standard a date fisse, anche se non ci ho mai prestato attenzione; quello che è ricorrente, senz'altro sono gli aumenti ad "ondate": oggi, ad esempio, oltre ad aver riscontrato degli aumenti in provincia di Pisa, ho sentito anche di un aumento autostradale in Lombardia (ads Somaglia LO). Ma se son conseguenza dell'accisa dell'IVA o aumenti del mese nuovo, questo lo ignoro!
Ospite - Sab 5 Ott 2013, 00:00
Oggetto:

Nella tratta Grottammare-Ascoli Piceno ho dato un'occhiata: su 3 distributori,l'unico che ha lasciato il prezzo invariato a 0.949 è l'Enercoop di P.to d'Ascoli; gli altri hanno superato la soglia psicologica di 1 € arrivando a 1.003.
Ospite - Sab 5 Ott 2013, 10:40
Oggetto:

rientrato a Roma ho fatto un giretto per i distributori del mio quartiere per vedere che effetto aveva sortito l'aumento dell'accisa IVA:
oltre a confermare la situazione stabile degli "autostradali" di Pisana e Magliana, ho riscontrato un prezzo costante anche a Cecchignola e falcognana
Pollice su
Coglie la palla al balzo invece Castel di leva, che pur non essendo molto economico approfitta della situazione passando da 1,074 ad 1,083 confermando la sua "ambizione" a restare tra i più cari del Lazio!
Arrabbiato

crealessio ha scritto:
...aumenti in provincia di Pisa...!


un po' in ritardo rispetto agli altri ha aumentato anche Pisa Sant'Ermete: da 1.000 a 1.020 (tanto per cambiare a marchio ENI/SOLE ROSSO!!)
Ospite - Lun 7 Ott 2013, 14:08
Oggetto:

crealessio ha scritto:
crealessio ha scritto:
amterme63 ha scritto:
E' la Tamoil che ha voluto fare la furba. Detto per inciso la Tamoil è la proprietaria degli impianti di cui sia io che crealessio abbiamo notato l'aumento...


ce ne sono parecchi nella zona Pisana, aeroporto - Navacchio - Cascina; appena torno andrò a verificare!


sono tornato, ma non sono riuscito ad andare a verificare la situazione pisana (forse domattina); in compenso ho una chicca che avvalora la tesi di amterme63 per il discorso TAMOIL: ho riscontrato tre aumenti a Firenze in tre impianti che avevano i prezzi tra i più bassi di tutta la toscana (erano tutti e tre a 0,970!!!); ora la situazione è la seguente PERETOLA NORD (addirittura autostradale!!!) è rimasto a 0,970!!!
Pollice su
V.le Pietro Nenni (TAMOIL) è passato a 1,012
Sbalordito
V.le Etruria è aumentato di 1 centesimo... ora costa 0,980 (è uno SNAM)
che dire?
...niente! si commenta da solo!


ulteriore verifica mi ha confermato la tesi di amterme63, ma non per TAMOIL, ma per il binomio TAMOIL/SOLEROSSO, in Toscana: infatti oggi il TAMOIL dell'ads Frascati, che aveva ridotto il prezzo l'ultima settimana di maggio da 1,029 ad 1,019, è ancora così, viceversa i 2 distributori a marchio SOLEROSSO di Navacchio e Sant'Ermete (rispettivamente TAMOIL ed ENI), sono aumentati entrambi!
Arrabbiato
Ospite - Mar 8 Ott 2013, 15:33
Oggetto:

La versilia ha il record del prezzo di metano euro 1,082, distributore di via di Montramito!
metanizzo - Mar 8 Ott 2013, 17:42
Oggetto:

Anche Beyfin su Firenze ha aumentato i prezzi da 0,999 a 1,01 alla faccia della riduzione del gas del 7% degli ultimi mesi e alla faccia della riduzione del costo della elettricità. Naturalmente il rialzo dell'IVA è stato recepito all'istante dai Beyfin di Firenze. Cercherò di boicottarli per quanto possibile
Ospite - Mar 8 Ott 2013, 18:29
Oggetto:

metanizzo ha scritto:
Anche Beyfin su Firenze ha aumentato i prezzi da 0,999 a 1,01 ...


sia beyfin che solerosso! Pollice verso l'unico che è rimasto sotto la soglia dell'euro è lo SNAM di v.le Etruria!
Ospite - Mer 9 Ott 2013, 22:05
Oggetto:

ammazza che prezzi Sbalordito .... il distributore vicino casa mia (CIRCA 5KM) è da mesi col prezzo fermo a 0,925 euro al kg
edmond_dantes - Gio 10 Ott 2013, 08:17
Oggetto:

Quello che dà fastidio dell'attuale prezzo del metano, l'ho detto e lo ribadisco, non è tanto l'entità dell'aumento, che a conti fatti si tratta di millesimi di euro, che calcolati sul costo medio di un pieno, incidono di circa tre, quattro, al limite 10 centesimi. Ciò che fa girare i gabbasisi è che, in questo periodo, il prezzo dovrebbe scendere! Arrabbiato Già rubano se tengono il prezzo invariato (come avviene in Abruzzo da circa sei mesi ed anche più). Ma l'aumento, addirittura l'aumento.... beh, scusatemi, ma suona veramente come una presa per i fondelli.
Ospite - Gio 10 Ott 2013, 21:20
Oggetto:

bassi ha scritto:
ammazza che prezzi Sbalordito ....


è veramente una vergogna! qui in toscana stanno speculando in maniera indegna: ieri ed oggi sono stato in liguria e nel Pavese, ma non ho incontrato un solo distributore che abbia aumentato i prezzi nell'ultimo mese (addirittura l'ads DORNO, sulla MI-GE) riesce ad essere il distributore più economico d'Italia pur essendo autostradale!
amterme63 - Gio 10 Ott 2013, 22:20
Oggetto:

saturno55 ha scritto:
La versilia ha il record del prezzo di metano euro 1,082, distributore di via di Montramito!

Ci faresti un favore se aggiorni anche l'elenco.
Ospite - Ven 11 Ott 2013, 05:24
Oggetto:

crealessio ha scritto:
... oggi sono stato in liguria e nel Pavese, ma non ho incontrato un solo distributore che abbia aumentato i prezzi (...)!


Figuraccia Sono stato subito smentito: Cairo Montenotte SV ha aumentato pure lui in questa settimana!

,,,il "virus" si sta espandendo verso nord!!!
macchia - Ven 11 Ott 2013, 16:26
Oggetto:

Lodi viale Milano ha aumentato subito Pollice verso Cornegliano ancora no Pollice su Scongiuri
Ospite - Ven 11 Ott 2013, 18:09
Oggetto:

Vorrei sottolineare ancora, come ho già avuto occasione di fare, che ci sono distributori (come ad esempio qui a Roma Ardeatina Falcognana e Casalotti Boccea) che comportandosi in maniera estremamente corretta, avendo aperto l'estate del 2012 non hanno MAI aumentato il prezzo e si mantengono (anche se per pochissimo) al di sotto della soglia dell'euro!
Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su
Ospite - Dom 13 Ott 2013, 12:32
Oggetto:

crealessio ha scritto:
...il "virus" si sta espandendo verso nord!!!


...anche verso il sud: in provincia di Latina ho trovato due aumenti, Latina Piccarello supera la soglia dell'euro (ora costa 1,009 al kg) e Aprilia Campoverde passa da 1,016 ad 1,026 (effetto dell'aumento dell'IVA o della furbizia?)
Ospite - Dom 13 Ott 2013, 14:04
Oggetto:

quote fuori regolamento rimosso! Admin spina

si un + 7,45 % .... senza parole .
Ospite - Lun 14 Ott 2013, 14:43
Oggetto:

Aumentato a Bellusco(MB) da 0,955 a 0,975.
Mi ha detto che non aumentava da agosto 2012..
dopo un tempestivo aumento di benzina e diesel per IVA e accise, il prezzo è tornato a quello di fine settembre e cercano di guadagnare di più sul metano..
Ospite - Lun 14 Ott 2013, 19:43
Oggetto:

ringhio16 ha scritto:
Aumentato a Bellusco(MB) da 0,955 a 0,975...


L'aumento a 0,975, segnalato da ringhio16, è casualmente molto vicino al record romano di prezzo più economico: qualche mese fa via Aurelia ha ribassato il prezzo da 1,009 a 0,975, subito dopo anche via Cassia Formello gli ha fatto eco ribassando a 0,969 (attualmente il più economico della provincia) ed oggi ho visitato anche Guidonia, che con il suo 0,980 che dura ormai da molti mesi, si comportano in maniera molto corretta, sia per evitare aumenti discutibili quanto ridicoli, sia perché affiancati ai distributori più cari (Borghesiana 1,150 Tor Bella Monaca 1,108 Settebagni 1,120) fanno la loro bella figura!!!
Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su
22acul66 - Mar 15 Ott 2013, 08:24
Oggetto:

Anche qui con la scusa dell'aumento dell'iva ( congiuntamente ad una diminuzione del prezzo della materia prima) hanno aumentato il prezzo.
Da 0,995 a 1,003.
Sinceramente mi sento preso per i fondelli . In Italia ogni qualvolta che cerchi di risparmiare ti devono alla fine rompere.
Io personalmente farei ogni mese una settimana di sciopero del metano...
strappo73 - Mar 15 Ott 2013, 12:29
Oggetto:

A Forlì siamo passati da 0.994 a 0.987 Ghigno
asperix - Mar 15 Ott 2013, 13:06
Oggetto:

a Torino il distributore di Corso Marche è ancora a 0,965
Ospite - Mar 15 Ott 2013, 18:31
Oggetto:

22acul66 ha scritto:
...Io personalmente farei ogni mese una settimana di sciopero del metano...


non mi sembra una buona idea; partendo dal presupposto (almeno, io la penso così!) che la scelta del metano sia comunque una scelta di protesta contro il monopolio del sistema petrolifero (oltre ad essere una scelta ecologica ed economica!), proporre uno "sciopero" tout court credo sia inefficace! (se non addirittura per certi versi ridicolo) altre maniere, quali il boicottaggio delle pompe che speculano sulle situazioni tipo questa dell'IVA o comunque verso chi dimostra poca sensibilità potrebbe essere un'azione più efficace.
spina - Mar 15 Ott 2013, 21:47
Oggetto:

ricordo che in questa discussione non si collezionano i prezzi dei singoli distributori.... Admin
themexican76 - Mer 16 Ott 2013, 09:27
Oggetto:

il virus degli aumenti "furbi" ha ormai invaso tutta la penisola (isole comprese), io vorrei che qualcuno mi spiegasse in maniera convincente, il motivo per cui a fronte di forti ribassi della materia prima e del costo dell'elettricità ormai in atto da mesi, il prezzo è rimasto pressochè invariato e poi con l'aumento dell'iva di un punto perc. nel giro di 1 sett il prezzo è schizzato in media del 10%...... Sarò un ignorantone ma non riesco a giustificarlo!!! Arrabbiato Arrabbiato Pollice verso Pollice verso
edmond_dantes - Mer 16 Ott 2013, 09:49
Oggetto:

Speculazione e assenza di controlli
cesare66 - Mer 16 Ott 2013, 12:51
Oggetto:

quali controlli? il mercato è libero e uno può vendere il metano a 10 euro al chilo, non è mica un farmaco salvavita. Si sapeva che con l'aumento della domanda il metano faceva la fine degli altri carburanti e tutti gli altri settori strozza cittadini come assicurazioni, energia in generale, telefonia, guarda caso dove lo stato prende più soldi con le tasse. Oggi dalla commercialista ho scoperto che l'iva sui carburanti si recupera solo in parte come per la telefonia dove si paga anche la tassa fissa: ma che differenza c'è con l'iva sulle materie prime? Chiaramente più il prezzo è alto più iva incassa lo stato: guarda caso lo stato si è preoccupato di dare 2000 euro di incentivi a vettura nuova a gas, con un costo effettivo per la casa automobilistica della metà per l'aggiunta dell'impianto, invece di dirottare quei milioni di euro per aprire altri distributori e favorire la concorrenza e magari abbassare il prezzo. Comunque io ora per principio anche solo per pochi millesimi boicotto i più cari anche rischiando di rimanere a piedi
matteomori - Mer 16 Ott 2013, 13:38
Oggetto:

cesare66..
come puoi sperare che in italia esista la concorrenza?
In tutti i settori che l'utente non può schivare, la concorrenza non esiste, non è mai esistita e non esisterà mai nemmeno se lo stato si mette a dare multe di milioni di euro a nastro.. perchè tanto il business è sempre e comunque superiore alla multa che eventualmente si rischia..
edmond_dantes - Mer 16 Ott 2013, 14:08
Oggetto:

cesare66 ha scritto:
quali controlli?

Quelli che hanno come fine l'accertamento di cartelli distorsivi della concorenza.
Come dicevo, controlli del genere non ce ne sono. Del resto, non riescono a incastrare gli operatori del campo petrolifero, figuriamoci se vanno ad impicciarsi di un mercato tradizionalmente da barboni.
L'unica cosa possiamo farla noi, boicottando i più disonesti
jonniv - Mer 16 Ott 2013, 15:32
Oggetto:

themexican76 ha scritto:
io vorrei che qualcuno mi spiegasse in maniera convincente, il motivo per cui a fronte di forti ribassi della materia prima e del costo dell'elettricità ormai in atto da mesi, il prezzo è rimasto pressochè invariato e poi con l'aumento dell'iva di un punto perc. nel giro di 1 sett il prezzo è schizzato in media del 10%...... Sarò un ignorantone ma non riesco a giustificarlo!!! Arrabbiato Arrabbiato Pollice verso Pollice verso


Non voglio giustificare ma, a parte che l'aumento è stato di circa l'1%, ti sei accorto di diminuzioni di qualsiasi altro bene che comunque ha il prezzo legato all'elettricità, gas, trasporti e quant'altro?
Si chiama guadagno facile: senza modificare nulla ti trovi più soldi in tasca. Occhiolino
cesare66 - Mer 16 Ott 2013, 18:17
Oggetto:

matteomori guarda che se si volesse la concorrenza ci sarebbe: come ho già scritto se non si spezza il meccanismo perverso con cui chi (lo stato) dovrebbe favorire la concorrenza in certi settori incassa di meno se fa questo non cambierà mai niente. Prova ad affiancare a un distributore che fa il prezzo più alto un distributore magari creato in parte con incentivi a fondo perduto e quindi meno costi per il gestore e un prezzo più competitivo e vedrai che l'altro come si comporta. A frosinone ci sono due distributori molto vicini uno di una compagnia molto concorrenziale e l'altro piccolino a gestione familiare: si fanno molta concorrenza con il risultato che credo applicano i prezzi più bassi d'italia: 0,94-0,95
Ospite - Mer 16 Ott 2013, 18:59
Oggetto:

crealessio ha scritto:
amterme63 ha scritto:
E' la Tamoil che ha voluto fare la furba. Detto per inciso la Tamoil è la proprietaria degli impianti di cui sia io che crealessio abbiamo notato l'aumento...

...una chicca che avvalora la tesi di amterme63 per il discorso TAMOIL: (...)PERETOLA NORD (addirittura autostradale!!!) è rimasto a 0,970!!!
V.le Pietro Nenni (TAMOIL) è passato a 1,012
V.le Etruria è aumentato di 1 centesimo... ora costa 0,980 (è uno SNAM)
ulteriore verifica mi ha confermato la tesi di amterme63, ma non per TAMOIL, ma per il binomio TAMOIL/SOLEROSSO, in Toscana: infatti oggi il TAMOIL dell'ads Frascati, che aveva ridotto il prezzo l'ultima settimana di maggio da 1,029 ad 1,019, è ancora così, viceversa i 2 distributori a marchio SOLEROSSO di Navacchio e Sant'Ermete (rispettivamente TAMOIL ed ENI), sono aumentati...


Oggi ho verificato ancora una volta la tesi/cartello "amterme63": a Civitella Paganico GR (ovviamente Tamoil/Solerosso) passiamo da 1.025 a 1,035 Arrabbiato mentre il distributore fiorentino di V.le Etruria (SNAM) rimane l'unico al di sotto della soglia 1 euro/kg della città! Pollice su
jonniv - Mer 16 Ott 2013, 19:47
Oggetto:

cesare66 ha scritto:
........... ci sono due distributori molto vicini uno di una compagnia molto concorrenziale e l'altro piccolino a gestione familiare: si fanno molta concorrenza con il risultato che credo applicano i prezzi più bassi d'italia: 0,94-0,95


Evidentemente si detestano e non si parlano neppure. Ghigno
Ci sono purtroppo molti casi, anche nella mia zona, in cui un nuovo distributore "bianco" con prezzi concorrenziali ha inizialmente complicato l'esistenza degli altri (2 "bianchi") vicini. Dopo pochissimi mesi, voilà! Stesso prezzo, competitivo ma meno di prima, e simultanei adeguamenti di prezzo, sebbene minimi. (Si tratta di benza e puzzolio ma la sostanza non cambia)
Ospite - Mer 16 Ott 2013, 20:34
Oggetto:

Veramente ci sono state delle punte di oltre il 7 % vedi Cairo Montenotte
0,930 --> 0,999.
Albissola se ricordo bene era 0,950 ora 0,999 (stessa proprietà).
jonniv - Gio 17 Ott 2013, 14:18
Oggetto:

A parte i casi sporadici l'aumento dell'IVA ha comportato un aumento di circa 1 centesimo di euro ............
matteomori - Gio 17 Ott 2013, 14:28
Oggetto:

cesare66 ha scritto:
matteomori guarda che se si volesse la concorrenza ci sarebbe:


Pienamente concorde. Tutto quel che si vuole, si può.
Anche lo stato, se volesse, potrebbe sopprimere enti inutili, regioni, provincie, pensioni d'oro, finti invalidi, evasori...

Il più è volerlo, visto che difficilmente nessuno ti obbliga ed il rischio di sanzioni è veramente minimo (per non dire inesistente..) nel caso della non concorrenza..
Ospite - Gio 17 Ott 2013, 18:15
Oggetto:

jonniv ha scritto:
...l'aumento dell'IVA ha comportato un aumento di circa 1 centesimo...


verissimo, ma stranamente gli aumenti sono concentrati in alcune zone, mentre in altre i prezzi sono rimasti invariati e l'aumento dell'IVA è passato completamente inosservato! Uhm... eppure l'IVA dovrebbe essere aumentata allo stesso modo in tutta Italia! Arrabbiato o mi sbaglio? Nein!
jonniv - Ven 18 Ott 2013, 22:12
Oggetto:

Dovrei ripetermi ............ Occhiolino
contericci - Sab 19 Ott 2013, 23:51
Oggetto:

otto millesimi in più presso il mio distributore più comodo, in provincia di perugia....Rabbia e tristezza, non credo più nella possibilità di questo paese di risollevarsi... Molto triste
grandeporcello - Dom 20 Ott 2013, 08:22
Oggetto:

L'Hai capito solo ora? Risata
fcastel - Mar 22 Ott 2013, 16:15
Oggetto:

Saluti a tutti.
Sono nuovo del forum quindi è possibile che la mia domanda sia già stata fatta. Vorrei sapere se su questo sito o su altri è stato mai introdotto un grafico con l'andamento nel tempo del prezzo del metano (magari comparativo per regione o addirittura con altri paesi esteri, oppure ancora rispetto ad altri tipi di carburante, e in quest'ultimo caso sarebbe bello avere una comparazione del rapporto prezzo/consumi medi).

Aiuterebbe a capire se, dato il trend di crescita del prezzo (purtroppo solo crescita... mai decrescita), per chi vuole comprare un'auto valga ancora la pena di investire nel metano Sorriso
mdlbz - Mar 22 Ott 2013, 16:35
Oggetto:

Guarda, al di là dei grafici, tieni conto che:

- 1 kg di metano ha un valore energetico di circa 1,5 litri di benzina super

- 1 kg di metano costa in media 0,99 €/kg

- quindi è come se il prezzo della benzina fosse a 0,66 €/litro

Anche in paesi dove il metano costa caro, comunque il metano conviene, anche se poi il maggior costo di una trasformazione o il sovrapprezzo per l'auto cng di serie comporta un maggior numero di km da percorrere prima di ammortizzare l'impianto.

Es. fra i paesi più cari:

Francia: 1,26 €/kg ---> 0,84 litro benzina equivalente
Finlandia: 1,405 €/kg ---> 0,94 l.b.e.
Svizzera: (1,80 Frs) 1,46 €/kg ---> 0,97 l.b.e.
Danimarca: (14,29 kr/kg) 1,91 €/kg ---> 1,27 l.b.e.

Sull'andamento dei prezzi in Italia con gli altri carburanti vedi qui, ma ricordati che:
- 1 kg di metano equivale a 1,5 l. benzina
- 1 kg di metano equivale a 1,3 l. gasolio
- 1 kg di metano equivale a 2 litri di gpl

Dopodiché dovrebbe venire un po' semplice la scelta per il metano. Occhiolino
JamesLayman - Mer 23 Ott 2013, 19:48
Oggetto:

Prospetti con questi dati andrebbero stampati e messi dai concessionari nei loro saloni cavoli! Risata
Una miniguida al metano è già stata pensata? Una summa di questa community, per intenderci.
mdlbz - Mer 23 Ott 2013, 21:57
Oggetto:

Anche se stiamo andando OT:

- le guide per il metano le debbono fare coloro che sono (o sarebbero) pagati per fare questo (leggi: case automobilistiche, associazioni di categoria e zerbini vari), qui su MA questi dati li trovi senza tanti problemi, vedi tipo FAQ.

Giusto per citare una corbelleria letta in un commento ad un articolo del Sole24Ore:

MPP1 in un comento ha scritto:
In Francia, cari ignoranti dei ministeri, il metano è POCHISSIMO diffuso perché costa come la benzina...


Ecco, io ho risposto con gli stessi dati di cui sopra, prendendo il costo di benzina dal portale dell'UE e facendo un po' di storia di quello che doveva essere in Francia e poi non lo è stato: il mio commento è stato cassato (non pubblicato) mentre la corbelleria rimane online. Sob...

La voglia di fare e sbattersi, dopo un po', passa. [fine OT]
Ospite - Gio 24 Ott 2013, 09:27
Oggetto:

per quanto il metano possa essere in costante, leggera crescita, non mi pare sia neanche lontanamente paragonabile aquella di benzina e, soprattutto, diesel
10/12 anni fa 1 litro di gasolio era sotto i 90 centesimi, e ad ogni finanziaria non fanno altro che aumentare le accise (oltre a farci pagare ancora per i terremoti degli ultimi 40 anni)
da quando seguo questo forum,cioè ca 1 anno, almeno nel mantovano, non ho notato particolari aumenti, anzi nell'ultimo mese leggero calo
bisogna solo sperare che chi ci governa così brillantemente non decida di mettere mano anche alle accise sul tanto amato gas
JamesLayman - Gio 24 Ott 2013, 22:22
Oggetto:

Non posso che darti ragione Michele! Triste
Ospite - Sab 2 Nov 2013, 13:14
Oggetto:

crealessio ha scritto:
...Il distributore di V.le Togliatti che aveva scatenato le invettive di tutti per i continui rialzi di prezzo (esosi quanto ingiustificati)
Denis84 ha scritto:
Denis84 ha scritto:
è il 4° aumento praticamente in un mese...ad aprile il prezzo era 1,005, poi 1,025, 1,045, 1,079 e ora 1,089...
Altra settimana e nuovo, puntualissimo, aumento...1,095

(...) ebbene: oggi, passando a chiedere notizie sull'eventuale riapertura (ancora nulla!), mi sono accorto che il prezzo a cui vendono il gasolio è uno dei più bassi di Roma: 1,579!!! Sbalordito

Ma com'è possibile, mi domando, che possano mantenere un prezzo così competitivo per un carburante diffusissimo come il gasolio per poi perdersi in un bicchier d'acqua per il prezzo del metano?


Ma soprattutto come spiegate che all'apertura aveva il prezzo più basso di Roma e non è riuscito dopo solo sei mesi ad avere quello più alto, solo perché gli si è guastato il compressore!!! (perché altrimenti ci sarebbe riuscito benissimo!)
cesare66 - Sab 2 Nov 2013, 13:56
Oggetto:

Si perdono in un bicchiere di acqua per il metano? Non penso proprio: il prezzo del gasolio è in discesa in tutti i distributori e quindi devono essere competitivi perchè altrimenti non lo vendono (non ci vuole niente a trovare a pochi passi un altro distributore) cosa che non succede con il metano cari miei. Negli ultimi due anni c'è stato un forte aumento del numero dei veicoli a metano contro un basso aumento del numero di distributori e quindi è boom di vendita per i distributori. Non sareste tentati pure voi al loro posto di recuperare il massimo da una cosa che tira come il metano rispetto agli altri carburanti?
Ospite - Sab 2 Nov 2013, 14:46
Oggetto:

probabilmente è proprio così; ma vediamo cosa succederà nel caso dovessero riaprire, ora che anche Casilina ha ridotto il prezzo!
red5goahead - Sab 2 Nov 2013, 20:50
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
E' da parecchio che in Svizzera espongono il prezzo per litro equivalente di benzina (ad esempio negli Stati Uniti il prezzo è per gge, "gasoline gallon equivalent").
Lo scopo è di dare l'idea precisa dell'effettivo prezzo del metano a confronto degli altri carburanti


si , una scelta geniale che fa capire esattamente quanto costa meno il metano. per esempio a me capita spesso di dovere spiegare che il metano costa si di più del gpl ma non mi capiscono quando cerco di fare capire che non è la stessa cosa.

se guardate qui si capisce bene , quei 0,99$ sono per GGE ma tutti capiscono che costa molto meno della metà della benzina (2,68$/Gallone)...

Image

chissà che metanoauto non possa iniziare una bella campagna magari convertendo automaticamente anche in tutti i prezzi delle mappe proponendo il GLE (Gasoline Litre Equivalent ) come usano in Canada.

e poi caricano a 3600 psi cioè 250 bar. chissà che non si possa avere anche noi una piccola scorta in più in futuro... non saranno mica più bravi a costruire le bombole... o no ?
Ospite - Sab 2 Nov 2013, 23:11
Oggetto:

è tutto molto interessante, ma a me rimane una piccola curiosità: non riesco a capire se la foto è presa in Svizzera o stati uniti?
mdlbz - Dom 3 Nov 2013, 00:10
Oggetto:

crealessio ha scritto:
è tutto molto interessante, ma a me rimane una piccola curiosità: non riesco a capire se la foto è presa in Svizzera o stati uniti?


red5goahead parla di prezzi in $, ti risulta che in Svizzera si paghi in dollari? E che la pressione si misuri in psi? Occhiolino Quizzone: dunque da dove proverrà quella composizione di foto? ...

Sul tema: il problema è sentito anche in Germania. In un interessante trasmissione sul canale WDR della serie "Markt", il 1° luglio '13 hanno proprio affrontato questo tema visto che si ritengono fuorvianti i prezzi indicati sui totem dei distributori. E hanno preso i prezzi di una stazione di servizio e poi li hanno ricalcolati in base ad un litro di benzina (ecco, un servizio televisivo come quello NON lo vedremo MAI qui in Itala).

Ed ecco i prezzo sul totem:

Image

... ed ecco, con un po' di gioco di grafica, i prezzi reali basati sul litro di benzina:

Image

La stessa Dena (Deutsche Energie Agentur) ha sollecitato un intervento in questo senso giusto un paio di settimane fa assieme a VW.

Di questo, ovviamente, in Ita(g)lia nessuno ne parla se non, ovviamente, qui su MA.
red5goahead - Dom 3 Nov 2013, 00:26
Oggetto:

Potete seguirli su twitter qui @CNGnow
http://www.cngnow.com/

non sarebbe male vedere una cosa del genere Risata

Image
red5goahead - Lun 4 Nov 2013, 08:14
Oggetto:

E al di là delle unità di misura negli us dai miei calcoli 0.99/gge equivalgono a 0.30 cents€ /kg. Maledetti Sorriso
Ospite - Lun 4 Nov 2013, 08:59
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
....parla di prezzi in $, ti risulta che in Svizzera si paghi in dollari? E che la pressione si misuri in psi? .....


touché Figuraccia ...e dire che ho letto e riletto l'intervento ma soprattutto ho guardato la foto (finanche le macchine sullo sfondo) per capirlo!

Il PSI per me è ancora il faccione di bettino!, ma i dollari so benissimo che in svizzera non si usano! Perplesso
Ospite - Ven 15 Nov 2013, 15:26
Oggetto:

crealessio ha scritto:
(...)Oggi sono passato a Castel di Leva ed ho avuto la sorpresa di trovare l'insegna ENERPETROLI affiancata a quella TOTALERG
Uhm...
ENERPETROLI è presente soprattutto in Toscana...Castel di Leva è uno dei pochi che ha aumentato il prezzo con l'aumento dell'IVA; che ci sia un nesso tra le due cose?
Sob...


Mi sbagliavo su tutta la linea: dopo aver esposto la nuova insegna, il prezzo del Metano, a Castel di Leva, è diminuito DRASTICAMENTE... Avrà forse avuto sentore delle ipotesi di Boicottaggio? E' calato, infatti, da 1,083 a 0,998 (era tra i 5 più cari del Lazio ed ora, improvvisamente, è fra i tre più economici di Roma!)

crealessio ha scritto:
...qualche mese fa via Aurelia ha ribassato il prezzo da 1,009 a 0,975, subito dopo anche via Cassia Formello gli ha fatto eco ribassando a 0,969 (attualmente il più economico della provincia) ed oggi ho visitato anche Guidonia, che con il suo 0,980 che dura ormai da molti mesi...


Roma conferma questo fenomeno di CONTROTENDENZA, anche se c'è da riscontrare un leggero aumento di Guidonia (che purtroppo recentemente ha raggiunto quota 1 euro! Triste Ma oltre al fatto che rispetto alla Toscana non c'è stata la massiccia "corsa al rialzo" in concomitanza all'aumento dell'aliquota IVA, volevo segnalare che uno dei pochi che lo aveva fatto: ROMA CASTEL DI LEVA, giorni fa avendo cambiato fornitore (ora è diventato ENERPETROLI) ha diminuito notevolmente il prezzo (0,998).
Ospite - Ven 3 Gen 2014, 17:22
Oggetto:

crealessio ha scritto:
... l'insegna ENERPETROLI affiancata a quella TOTALERG...


Sono ripassato davanti all'impianto e mi sembra che i colori della TOTALERG siano scomparsi anche per i carburanti tradizionali! Sbalordito ...sarebbe un distributore interamente ENERPETROLI, forse l'unico a Roma!
metanizzo - Mar 7 Gen 2014, 11:26
Oggetto:

Continua l'aumento dei prezzi del metano nonostante che da aprile l'autority comunichi ribassi o comunque non aumenti. Siena Lucherino da 0,999 a 1,005
Ospite - Gio 16 Gen 2014, 23:08
Oggetto:

purtroppo con l'inizio del nuovo anno c'è sempre qualcuno che si sente autorizzato ad "aggiornare" i prezzi! Spazientito ma, caso strano, comunque vadano le cose, il prezzo sale sempre! Arrabbiato ...anche se il trend è in calo! Pollice verso
metapeta - Mer 22 Gen 2014, 23:21
Oggetto:

sto valutando di acquistare un'auto a metano (500L) e mi domando:
per quanto resterà conveniente il metano ?
se lo stato dovesse aumentarne il prezzo al distributore temo che sarebbe sconveniente aver acquistato un'auto a metano...

non è un gran ché come topic ma mi veniva questa domanda...
Sorriso
gipi - Mer 22 Gen 2014, 23:25
Oggetto:

Devi rivolgerti al mago Otelma...
Ospite - Mer 22 Gen 2014, 23:27
Oggetto:

nessuno ha la palla di vetro! se domani trovassimo improvvisamente il metano in vendita a 5 euro al kg, forse potrebbe non convenire più, ma al momento il margine è ampio ed il fatto che il metano si stia diffondendo a macchia d'olio mi tranquillizza!

magari dalle tue parti l'evoluzione massiccia che ha avuto il metano negli ultimi anni non è avvertibile come qui da noi (nel 1992 ho metanizzato la mia prima macchina, a Roma c'era un solo distributore ed in tutto il lazio solo 4!!!...oggi solo a Roma gli impianti sono circa una trentina).

La FIAT inoltre sta investendo molto sul metano: (https://www.youtube.com/watch?v=vxjt2aI-c24)
palerider - Mer 22 Gen 2014, 23:36
Oggetto:

In questo topic ci sono 435 pagine di discussione sugli andamenti passati del prezzo del metano. Anche se lo scorri tutto non c’è un solo post che ti dica quale sarà il prezzo domani. Oggi il metano conviene, per il futuro, come giustamente ti hanno consigliato, rivolgiti QUI Sorriso

PS Benvenuto, ma invece di farti inutili patè d' animo vai a presentarti al Bar, e dai un'occhio a quanto scrivono i proprietari attuali di 5ooL.... Occhiolino
Benjio - Gio 23 Gen 2014, 09:09
Oggetto:

Aggiungo che, anche se nessuno può prevedere il futuro, avere un'idea del passato può dare delle indicazioni, quindi vai/andate a guardare i grafici dei costi e del risparmio ottenuto con il metano; credo che, a meno di rivoluzioni, l'andamento lascia abbastanza tranquilli.
Il grafico si trova qui.
JamesLayman - Gio 23 Gen 2014, 12:34
Oggetto:

Difatti da quel che so di economia, se c'è un trend a meno di sconvolgimenti catastrofici, sarà sempre quello..non credo che mettano un'accisa dall'oggi al domani del 500% sul metano e tolgano quelle su benzina e diesel...ergo il metano, rispetto agli altri carburanti attualmente in commercio, conviene e converrà ancora per un bel po' Pollice su
mdlbz - Gio 23 Gen 2014, 13:54
Oggetto:

Non possono aumentare oltre misura il metano. Oltre a "castrare" il mercato, ci si darebbe la zappa sui piedi nel calcolo delle emissioni di CO2. Il metano per autotrazione, volenti o nolenti, consente un risparmio del 25% delle emissioni di CO2 nelle auto e del 10% per i bus. Quando poi arriverà il biometano (con calma, eh, cari burocrati romani... Perplesso ... ma non meravigliatevi se prima o poi ci saranno i cittadini ad aspettarvi con una robusta clava nodosa in mano...) con risparmi di emissioni di CO2 fra il 90 ed il 99%, le cose non potranno che migliorare ancora.

Fra l'altro il metano è considerato come carburante "ponte" fra petrolio e idrogeno... ma forse sugli scranni parlamentari non lo sanno, inebriati come sono dalle loro prebende. Bene, glielo ricordiamo qui.

In Germania il riallineamento delle accise del metano, se non fosse arrivato il recente impegno della "Große Koalition" di mantenere l'agevolazione oltre il 2018, sarebbe aumentato, pare, di circa 20 €/cent. Un aumento di certo salato, ma non drammatico.

Quando fu introdotto il superbollo sul metano, riuscirono quasi ad annientare il settore. Capisco che "errare è umano, perseverare è diabolico", come dimostra l'emerita ca**ata demagogica del governo Monti con il suo superbollo idiota e che l'attuale governo pare/non pare/chissà mantenere (--> governo "Slitta"), ma col metano farebbero una ca**ata di portata euro-intergalattica.

Fra l'altro pare che in Italia ci si sia finalmente accorti che esistono pure i camion a metano (forse andati sott'acqua a Bomporto, purtroppo) e che magari consentono di risparmiare (non poco) sui costi del carburante.

Ci dimentichiamo sempre che il settore metano è ampiamente minoritario (719.685 auto a fine 2012 su un totale di 37.078.274...) e, come si può imparare dalla vicenda del superbollo montiano, rischi pure di rimetterci a fare queste cose "bocconiane", emerite stron**te, detto in italiano aulico.

In poche parole: sempre stare sull'attenti sì, fasciarsi la testa prima di essersela rotta, no.
Pallins - Gio 23 Gen 2014, 14:25
Oggetto:

dalle registrazioni che sto tenendo da quando ho fatto installare (2011_01_23) l'impianto a metano sulla mia auto ho pouto verificare che:
- benzina: prezzi minimo € 1,383; prezzo max € 1,802. Incremento +30,30%
- metano: prezzo minimo € 0,910; prezzo max € 0,998. Incremento +9,67%.
(prezzi rilevati ai rifornimenti da me effettuati).

Per quanto riguarda il ragionamento di mdlbz dal punto di vista razionale e di buon senso mi sembra ineccepibile. Ma non dobbiamo dimenticare che tali doti sembrano dimenticate dai legislatori.
jonniv - Gio 23 Gen 2014, 22:05
Oggetto:

metapeta ha scritto:
sto valutando di acquistare un'auto a metano (500L) e mi domando:
per quanto resterà conveniente il metano ?
se lo stato dovesse aumentarne il prezzo al distributore temo che sarebbe sconveniente aver acquistato un'auto a metano...

non è un gran ché come topic ma mi veniva questa domanda...
Sorriso


Ci sono persone che si son fatti la stessa domanda 9 anni orsono e che per non rischiare hanno comperato benza o puzzolio ed in 9 anni hanno così sperperato migliaia di euro. Libero di accodarti a loro. Occhiolino
Come ben suggeriva benjio ci sono i grafici qui a fianco nel menù di navigazione: a meno di rivoluzioni catastrofiche (ma in questo caso che ne sarà dei prezzi degli altri carburanti e non solo????) il trend è quello e la convenienza, se non altissima almeno alta, è assicurata anche per il futuro.
Ospite - Gio 23 Gen 2014, 23:08
Oggetto:

metapeta ha scritto:
...mi domando:
per quanto resterà conveniente il metano ?
se lo stato dovesse aumentarne il prezzo al distributore temo che sarebbe sconveniente aver acquistato un'auto a metano...


...hai visto cos'hai combinato? non era meglio andare nel recinto dei tori sventolando un fazzoletto rosso? Ghigno

Ti sembra serio porre questioni simili in un sito come questo?...noi tutti siamo dei privilegiati: spendiamo meno, inquiniamo meno...tu, piuttosto, che aspetti? Occhiolino
Ospite - Ven 24 Gen 2014, 08:33
Oggetto:

non per far il bastian contrario, anche io ho un'auto a metano e mi auguro non aumenti. Forse la mia è solo scaramanzia ma...
con tutte le panda a metano che vedo in giro e vw che si appresta a fare uscire vere auto a metano mi risulta difficile credere che con l'aumento di domanda che ci sarà qualcuno non pensi ad aumentare le accise. Secondo me arriveremo ai prezzi della francia entro un paio d'anni.
Mi auguro di sbagliare ovviamente.
JamesLayman - Ven 24 Gen 2014, 09:51
Oggetto:

Non credo che si possa far riferimento alle sole leggi di mercato...anche perché se funzionassero nella pratica come sulla carta l'iPhone non lo comprerebbe nessuno! Risata
Come spiegato bene anche dal post sensato di mdlbz, avremmo un conto molto più salato per colpa dell'inquinamento rispetto al beneficio ricavato dall'aumento delle accise. Con l'aumento della domanda i distributori hanno già un guadagno maggiore, vero che possono ritoccare i prezzi al rialzo (cosa che hanno già fatto in diverse zone) ma da qui a dire che si arriverà a certi prezzi in un paio d'anni... mi par non impossibile ma piuttosto improbabile.. Pollice su
pepo154 - Ven 24 Gen 2014, 22:32
Oggetto:

Ragazzi non vorrei riportarvi troppo pesantemente con i piedi per terra ma parlate del governo come se fosse un'entità dotata di ragionamento.
Purtroppo non è così.
Il metano è molto molto più gestibile dell'elettrico o dell'idrogeno (ci sono già i metanodotti quindi la rete distributiva), può essere incentivato in mille modi diversi, può concretamente abbattere le emissioni di co2 ma specialmente le polveri sottili e altri agenti inquinanti.
La soluzione all'interno delle città è già pronta, è già disponibile e cosa fanno? Non aiutano la creazione di nuovi distributori, creano burocrazia enorme (2 anni per aprirne uno scherziamo?), non fanno andare avanti leggi essenziali (il self?), non spingono i costruttori a proporre soluzioni valide, non spingono ad esempio i corrieri o comuni come quelli di Milano passano dal metano al gasolio per gli ultimi autobus Sbalordito
Ma non solo, distruggono quello che regge...
In questi anni sono stati capaci di aumentare l'IVA e prendere di meno rispetto a quando l'IVA era più bassa.
Sono stati capaci di aumentare il bollo e prendere ancora di meno tra bollo diretto e mercato auto premium crollato (meno immatricolazioni di auto potenti, quindi ancora meno iva, ancora meno indotto). Anzi più che crollato spostato all'estero.
Sono stati capaci di aumentare le accise sulla benzina e prendere anche lì meno soldi.
Praticamente aumentano per compensare la diminuzione dei consumi, aumentano per tamponare una situazione contingente grave da qui a 1/2/3 mesi ma fanno danni sul periodo più lungo.
In tutto questo mettiamoci anche multinazionali che possono fare quello che vogliono e se ne approfittano (il GPL che ha fatto +25% a fine 2013, penso il più grande rialzo di un carburante in così poco tempo, ne vogliamo parlare?).
E pure articoli di giornalisti che sparano a zero pieni di luoghi comuni...

Quindi io non spero a nulla.
Anzi spero solo che la situazione regga...

Ovvio, il ragionamento razionale dice tutt'altro, ma siamo in uno Stato non razionale.
Ospite - Ven 24 Gen 2014, 23:01
Oggetto:

makito ha scritto:
... arriveremo ai prezzi della francia entro un paio d'anni.
..


...che sarebbe comunque una situazione ancora conveniente rispetto ai carburanti tradizionali! Perplesso
Ospite - Sab 25 Gen 2014, 10:14
Oggetto:

@pepo 154
confermi quanto sostengo da mesi nella discussione "fiat quo vadis?", cioè che in questo paese manca un piano industriale (del resto manca pure un governo), e si mettono solo toppe peggiori del buco
il problema non è che mancano i soldi, ma dove spendere quelli che ci sono (oltre a rubare ed evadere meno), per es meglio in caccia f35 ed armamenti vari, o per energie alternative ed edilizia scolastica? meglio in mega-opere discutibili come la tav, o per la messa in sicurezza del territorio che frana ad ogni acquazzone e investimenti sulla rete ferroviaria esistente? (notare che per FS l'italia si ferma a napoli, dopo si può viaggiare solo a carro bestiame)
Ospite - Sab 25 Gen 2014, 13:11
Oggetto:

efelante ha scritto:
...per FS l'italia si ferma a napoli, dopo si può viaggiare solo a carro bestiame...


solo per il momento!... io percorro la tratta Roma Livorno (spesso con il treno), ed anche lì stanno operando svariati tagli ai servizi esistenti Spazientito
Ospite - Sab 25 Gen 2014, 20:53
Oggetto:

crealessio ha scritto:
makito ha scritto:
... arriveremo ai prezzi della francia entro un paio d'anni.
..


...che sarebbe comunque una situazione ancora conveniente rispetto ai carburanti tradizionali! Perplesso


quello per forza, comunque il metano ha delle limitazioni intrinseche rispetto ai carburanti liquidi tali che se mettessero delle accise come su questi ultimi non lo comprerebbe più nessuno.
jonniv - Sab 25 Gen 2014, 21:50
Oggetto:

Riponi la sfera di cristallo.
Hai 30 litri di benza chi ti impone di non usarla e quindi vivere sereno? Occhiolino
Ospite - Sab 1 Feb 2014, 13:15
Oggetto:

gran bella sorpresa a Roma: il distributore di via LA STORTA (che era tra i 4 impianti attestati sopra la soglia di1,100 euro/kg) Triste , ha diminuito il prezzo da 1,100 a 0,995!!! Pollice su
Ospite - Sab 8 Feb 2014, 00:26
Oggetto:

crealessio ha scritto:
... dopo aver esposto la nuova insegna, il prezzo del Metano, a Castel di Leva, è diminuito DRASTICAMENTE... (...)ROMA CASTEL DI LEVA, giorni fa avendo cambiato fornitore (ora è diventato ENERPETROLI) ha diminuito notevolmente il prezzo (0,998).


oggi ho notato che il distributore di CIVITAVECCHIA ha cambiato insegna ed anche lui da TOTALERG è diventato ENERPETROLI (in realtà l'addetto alla pompa mi ha spiegato che lo è sempre stato di proprietà ENERPETROLI!), ma non c'è alcuna speranza di diminuzione di prezzo; infatti, come mi ha spiegato l'operatore, in quella zona, non essendoci concorrenza, possono mantenere il prezzo che vogliono!!!
Arrabbiato ...ed è per questo che rientra appieno negli impianti che evito ed invito ad evitare accuratamente! Pollice verso
MarColas - Lun 10 Feb 2014, 16:08
Oggetto:

Io sono furibondo nei riguardi dei distributori della mia zona (Salerno).
E' da un anno che il metano è in calo e il distributore sulla tangenziale (IP) ha praticato 3 aumenti, passando da 0.969 a 0.989 e pochi giorni fa a 1.009, sempre seguito a ruota dall'altro distributore che fa "concorrenza" mantenendosi costantemente 2 millesimi sotto.
Che sogno se una "pompa bianca" recentemente aperta mettesse anche il metano ed a prezzi concorrenziali DAVVERO, non la buffonata dei 2 millesimi...
Ospite - Lun 10 Feb 2014, 18:55
Oggetto:

puoi sempre controllare se nei pressi del distributore (entro 500 m circa) non ci siano gli sfiatatoi del metanodotto, nel qual caso per l'impianto esistente, aggiungere la colonnina del metano sarebbe sicuramente più semplice; in questo caso nulla ti impedisce di chiedere al gestore se non ha mai pensato a farlo, facendogli capire che potrebbe essere un investimento interessante per lui data la concorrenza in zona!
edmond_dantes - Gio 27 Feb 2014, 10:39
Oggetto:

ho letto sul giornale (non lo sapevo) che da sabato aumentano le accise sui carburanti. Il giornale faceva riferimento solo all'aumento di benzina e gasolio. Qualche forumista sa se l'aumento delle accise riguarderà pure il metano?
Perchè, in caso negativo, occorrerà tenere d'occhio i furbastri Pollice verso , come avvenne per l'aumento dell'IVA applicata, da qualche distributore, con estrema allegria Nein!
Ospite - Gio 27 Feb 2014, 19:43
Oggetto:

Se ci hai fatto caso il distributore dell'ADS Magliana Nord, già lunedì è salito a 1,067, seppur di poco non vorrei che si sia già adeguato in anticipo agli aumenti previsti!!! Arrabbiato
Turbo13 - Gio 27 Feb 2014, 20:55
Oggetto:

edmond_dantes ha scritto:
Qualche forumista sa se l'aumento delle accise riguarderà pure il metano?

L' articoli 61, lettera E, del " decreto del fare" stabilisce l'aumento dell'accisa di benzina e gasolio, nulla dice sul metano, quindi l'accisa sul metano NON aumenta...per ora!
Ospite - Gio 27 Feb 2014, 21:14
Oggetto:

Turbo13 ha scritto:
....l'accisa sul metano NON aumenta...


...e speriamo che non aumenti nemmeno il prezzo alla colonnina! Spazientito
mascalzone67 - Ven 28 Mar 2014, 18:21
Oggetto:

Finalmente una buona notizia... ma vedremo il ribasso alla colonnina?

Energia: da aprile doppia riduzione delle bollette, elettricità -1,1% e gas -3,8%
In un anno la spesa per il gas è diminuita di oltre l’11%, con un risparmio di circa 140 euro
Milano, 28 marzo 2014 – Dal prossimo aprile scatta una doppia riduzione delle bollette di famiglie e piccoli consumatori: l’energia elettrica diminuirà dell’1,1% e il gas del 3,8%, con un calo complessivo della spesa per il metano di oltre l’11% in un anno, tenuto conto della diminuzione del 7,3% del 2013. Lo ha deciso l’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico nell’aggiornamento dei prezzi di riferimento per il trimestre aprile-giugno 2014, con particolare riferimento al ‘consumatore-tipo’ servito in tutela1. In diminuzione del 3,9% rispetto al mese precedente anche il GPL distribuito a mezzo reti.
pepo154 - Ven 28 Mar 2014, 23:40
Oggetto:

Ovviamente no, si papperanno tutto lo sconto Risata a crepapelle
bega - Sab 29 Mar 2014, 08:06
Oggetto:

I prezzi di acquisto presso i distributori di metano sono molto diversi, legati al mercato all'ingrosso e a vari indici e sono molto diversi dal "particolare riferimento al ‘consumatore-tipo’ servito in tutela1".
Raramente su tali prezzi incidono le decisioni dell'autorità garante, più spesso destinate alle famiglie acquirenti.
Ospite - Sab 29 Mar 2014, 11:46
Oggetto:

pepo154 ha scritto:
...si papperanno tutto lo sconto...


Non è necessariamente così, è vero che siamo in iTALIA e inoltre in periodo di crisi economica, ma è successo varie volte che numerosi distributori si sono comportati in maniera molto corretta; anche di recente abbiamo assistito a molti casi di ribassi. Staremo a verdere!
ariosto - Mar 1 Apr 2014, 00:34
Oggetto:

A seguito della riduzione decisa dall'Authority, da oggi il prezzo del metano in tutti i distributori italiani verrà scontato del 4%. Maggiori informazioni qui.
matteomori - Mar 1 Apr 2014, 08:39
Oggetto:

Giusto domattina dovrò fermarmi a fare il pieno.

Se davvero dai 0,97€ del distributore in cui vado più spesso trovo il prezzo a 0,94 giuro giro a benzina per il resto della settimana.

Ma sono abbastanza tranquillo che continuerò ad andare a gas..
JamesLayman - Mar 1 Apr 2014, 09:14
Oggetto:

Abbiamo segnato eh! Ghigno Pollice su
edmond_dantes - Mar 1 Apr 2014, 09:52
Oggetto:

@ crealessio
Lo voglio proprio vedere Via della Borghesiana che ribassa.
Secondo me, sarà l'occasione per dare una ritoccatina in alto, tanto per gradire Ghigno Ghigno Ghigno
puntogreen - Mar 1 Apr 2014, 16:35
Oggetto:

ariosto ha scritto:
Maggiori informazioni qui.


A me non funziona: dice che non lo trova..
cesare66 - Mar 1 Apr 2014, 21:15
Oggetto:

cos'è , il pesce d'aprile?
ariosto - Mar 1 Apr 2014, 21:35
Oggetto:

cesare66 ha scritto:
cos'è , il pesce d'aprile?

Esatto! Pernacchia
Ospite - Mar 1 Apr 2014, 23:21
Oggetto:

edmond_dantes ha scritto:
@ crealessio
Lo voglio proprio vedere Via della Borghesiana che ribassa.
Secondo me, sarà l'occasione per dare una ritoccatina in alto...


....mentre ho avuto occasione di parlare con il titolare dell'impianto in apertura a via Macchia Saponara (AXA), il quale mi ha confidato, a proposito di prezzi, che vorrebbe aprire a 0,97! Pollice su
themexican76 - Gio 3 Apr 2014, 07:10
Oggetto:

nei due distributori della provincia di ragusa in cui mi rifornisco aprile non ha portato alcuna novità nei prezzi....... e credo che non ne porterà...... Perplesso Perplesso
edmond_dantes - Gio 3 Apr 2014, 07:22
Oggetto:

Già. L'andamento sembra essere questo: se ribassa la materia prima, per un po' possiamo essere moderatamente tranquilli che non ci saranno aumenti.
Per un po' ... Spazientito
Ospite - Sab 5 Apr 2014, 21:59
Oggetto:

comunque qualche distributore onesto ha abbassato il prezzo oggi ho rifornito al distributore di Candela (FG) vicino all'autostrada e con piacere ho notato che rispetto alla settimana scorsa ha abbassato di 2,1 cent. da 0.990 a 0.969 ottimo direi. Peccato che non tutti fanno cosi
Ospite - Dom 6 Apr 2014, 10:37
Oggetto:

è sempre così: anche l'anno passato c'è stato un ribasso, ed i distributori si sono comportati in maniera diseguale tra loro; qui a Roma un paio hanno ribassato, qualcuno (anche con la scusa dell'aumento dell'IVA) ha aumentato il prezzo, e tanti altri hanno mantenuto il prezzo precedente!
metanizzo - Mer 30 Apr 2014, 07:32
Oggetto:

Mi sembra vergognoso il fatto che a seguito di ribassi nell'ultimo anno di circa l'11% del costo del metano non si sia avuta nessuna riduzione del prezzo al distributore (anzi in zona Firenze si è passati da 0,999 a 1,01 nell'ultimo anno). Mi ricordo bene invece negli ultimi anni diversi casi in cui la dichiarazione di aumento del costo del metano da parte dell'autority si è tradotta nel giro di 15gg in un aumento del prezzo alla pompa. La doppia velocità vale anche per noi metanisti, oltre che i cartelli vari etc. Possibile che questo paese permetta queste schifezze?
Ospite - Gio 1 Mag 2014, 00:21
Oggetto:

...quantomeno dopo gli aumenti vergognosi dell'anno passato, pare che la situazione dei prezzi sia abbastanza statica (è vero quel che dici circa la situazione fiorentina, ma ci sono anche dei casi di ribassi qui e là per la penisola!)
pargo1 - Ven 9 Mag 2014, 13:02
Oggetto:

Flama79 ha scritto:

Per ora comunque è lasciata libertà a ciascuno stato di stabilire le accise come più gli pare, e quindi di mantenere agevolati il gas naturale e gpl.

E' in programma la ridiscussione della stessa proposta nel 2015

La proposta presentata la puoi leggere qui: COM(2011) 169/3

per ora l'italia ha proposto dal 1.1.2015 una tassazione minima per il metano per autotrazione pari a 12.62 eurocent/kg, dal 1.1.2018 di 22.06 eurocent/kg, dal 1.1.2021 di 36.22 eurocent/kg, dal 1.1.2024 di 50.38 eurocent/kg per infine arrivare a regime a partire dal 1.1.2027 con 69.26 eurocent/kg.

Fonte aggiornata al 09.01.2013


scusate dal 2015 vale quanto sopra indicato o il tutto è stato abortito?
polvo - Gio 29 Mag 2014, 15:22
Oggetto:

L'AEEGSI ha abbassato dal 1° aprile 2014 il costo materia prima gas metano (Cmem) del 15% (da 8,4 a 7,38 €/GJ) per il gas distribuito su rete urbana. (E diconseguenza Edison energia, ad esempio, ha abbassto l'offerta da 0,31 €/mca 0,275 €/mc)
Al distributore invece neanche un centesimo in meno!!??
mascalzone67 - Ven 27 Giu 2014, 18:39
Oggetto:

Dal 1° luglio nuova riduzione per le bollette del gas e stabilità per quelle dell’energia elettrica. Lo ha deciso l’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico nell’aggiornare le condizioni di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori nel trimestre luglio-settembre. Nello specifico, per il ‘consumatore-tipo’ servito in tutela, il prezzo del gas scenderà del 6,3% con un risparmio di 73 euro su base annua mentre la bolletta dell’energia elettrica rimarrà invariata.
Da gennaio, la spesa per il gas è diminuita del 10% e di oltre il 16% nell’ultimo anno e mezzo.
Ospite - Ven 27 Giu 2014, 20:16
Oggetto:

ma questo fatto potrebbe influire sul costo del metano PER AUTOTRAZIONE?
metanizzo - Ven 27 Giu 2014, 21:03
Oggetto:

Vietato quotare per intero il messaggio precedente alla tua risposta! Admin marcyporcy

Se avviene quello che è avvenuto negli ultimi 12-15 mesi direi che non cambierà nulla.
In zona Firenze a fronte di riduzioni del prezzo di diversi punti percentuali negli ultimi trimestri il prezzo del metano per autotrazione è passato da 0,999 a 1,01.
Tradotto: quando c'è cartello non c'è speranza
edus - Dom 29 Giu 2014, 08:43
Oggetto: Metano carissimo

Ho comprato un auto a metano (ancora non consegnata) e ieri con molto stupore mi accorgo che l'unico distributore ad Agrigento prezza il metano a 1,18.
È possibile una cosa del genere?
Penso che sia il più caro d'Italia.
Sono molto deluso.
Ospite - Dom 29 Giu 2014, 09:50
Oggetto:

ho visto la situazione della zona in cui ti trovi e devo dire che non è allegra! Molto triste purtroppo sono situazioni in cui si approfittano parecchio! Arrabbiato ma ci sono un paio di cose di cui devi tener conto: in primis, il risparmio che avrai andando a metano (anche a questi prezzi) sarà sempre notevole Figo! rispetto al costo di qualsiasi altro carburante, poi con la diffusione che stanno avendo in questi ultimi anni i mezzi a metano di serie Pollice su (leggi fiat panda), non è escluso che ben presto aprano altri impianti nella tua zona.Scongiuri
Effettivamente da Agrigento, se ti sposti, mi sembra che i successivi distributori siano ben distanti, Spazientito ma confido nel fatto che presto qualcuno avrà la buona idea di aprirne altri; considera che la situazione è molto cambiata ultimamente: Dubbio considera che a metà degli anni '90, quando mi sono "metanizzato", non solo in sicilia, ma a sud di napoli Sob... non c'era traccia di distributore Sbalordito .
Per il momento buon metano e benvenuto, e vedrai che comunque potrai permetterti di sghignazzare Risata a crepapelle mentre guardi quelli che fanno i pieni di benzina verde e pagano con la carta di credito o con il bonifico bancario!Glab!
themexican76 - Dom 29 Giu 2014, 11:30
Oggetto:

metanizzo ha scritto:
In zona Firenze a fronte di riduzioni del prezzo di diversi punti percentuali negli ultimi trimestri il prezzo del metano per autotrazione è passato da 0,999 a 1,01.
Tradotto: quando c'è cartello non c'è speranza



La stessa cosa nelle marche, tranne un paio di eccezioni, i prezzi sono aumentati o al massimo rimasti invariati da quasi due anni!!!! Pollice verso Pollice verso Pollice verso
pepo154 - Dom 29 Giu 2014, 11:50
Oggetto:

Stessa situazione anche qui, lievi rialzi a mai una diminuzione.
Certo il risparmio non viene minimamente intaccato ma il dubbio del cartello rimane sempre.

C'è da dire che, nel caso dell'utente edus, solitamente al sud i carburanti petroliferi costano di più rispetto che al nord.
Quindi c'è una sorta di "compensazione". Non so in particolare nelle sue zone ma dove ho visto nel Salento erano nettamente più cari.
Ospite - Dom 29 Giu 2014, 16:55
Oggetto:

pepo154 ha scritto:
...solitamente al sud i carburanti petroliferi costano di più rispetto che al nord...


immagino che questo dipenda dalla scarsità di impianti! ma recentemente ho notato che c'è una tendenza ad intensificare la rete di distribuzione, cosa che dovrebbe far ben sperare in un futuro adeguamento ad un ribasso
themexican76 - Dom 29 Giu 2014, 17:58
Oggetto:

Vietato quotare per intero il messaggio precedente alla tua risposta! Admin marcyporcy

purtroppo non tutti sanno che le isole maggiori e quelle minori, pagano un "supplemento trasporto" che in fondo è un'altra accisa sul prezzo finale dei carburanti fossili, tale accisa è stata motivata quando fu introdotta, dalla difficoltà di raggiungere tali località e dei costi di trasporto nelle stesse considerate disagiate.
Tale discorso va bene per posti come lampedusa, la maddalena, le tremiti, le eolie, ecc..... ma mi pare assurdo che in regioni come sicilia e sardegna dove si raffina gran parte del carburante che viene utilizzato in italia si debba pagare un costo di trasporto che in realtà non c'è!!! questa è l'italia Pollice verso Pollice verso Pollice verso
jonniv - Dom 29 Giu 2014, 21:28
Oggetto:

Se la regola fosse applicata anche per il metano, avendo in Sicilia un bel metanodotto che arriva dal mare ............ Occhiolino
ak - Dom 29 Giu 2014, 21:47
Oggetto:

DUE metanodotti! Libia e Algeria.
Idea
themexican76 - Lun 30 Giu 2014, 08:21
Oggetto:

speriamo che il governo del fare, questa volta non faccia nulla e pensi solo ai carburanti "tradizionali" se no è capace di farci pagare il metano due volte...... Molto triste
Ospite - Lun 30 Giu 2014, 10:58
Oggetto:

oggi ho notato che anche il distributore di CASAL DEL MARMO a Roma, ha oscurato il marchio ESSO, come già aveva fatto l'impianto di LA STORTA che ha assunto un marchio indipendente, e quello di CASTEL DI LEVA che da TOTALERG è diventato ITALPETROLI. Questi due hanno ribassato il prezzo in maniera drastica; entrambi sono calati al di sotto del muro dell'euro, da quasi 1,100 a cui erano arrivati!!! Anche se ora a CASAL DEL MARMO il prezzo sia ancora accettabile (0,999) speriamo si riesca ad ottenere anche qui un ribasso!
metanizzo - Lun 30 Giu 2014, 14:14
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:
Da gennaio, la spesa per il gas è diminuita del 10% e di oltre il 16% nell’ultimo anno e mezzo.

E non c'è neanche la scusa del prezzo dell'energia elettrica dato che anch'essa è diminuita nell'ultimo anno e mezzo. Solita Italia, soliti Italioti
Ospite - Mar 1 Lug 2014, 07:39
Oggetto:

questa mattina facendo un giro di ricognizione nel "PISANO", ho avuto una bella sorpresa: il distributore di PISA NAVACCHIO ha diminuito il prezzo da 1,027 ad 1,020 Risata Ho subito pensato ad una diminuzione di gruppo, vista la situazione da "cartello", venutasi a creare in zona (soprattutto tra gli impianti a marchio "sole rosso") Arrabbiato , purtroppo, da quel poco che ho potuto verificare nelle prime ore di questa mattina, al momento, è l'unico Sob... che ha operato ritocchi al prezzo! Spazientito
metanizzo - Mar 1 Lug 2014, 18:57
Oggetto:

Vergognoso furto con speculazione del distributore di Siena, via Toselli. Da oggi a fronte della avvenuta diminuzione del 16% del prezzo del metano da un anno e mezzo ha aumentato di 2 cent/kg passando da 0,995 a 1,015. Non credevo ai miei occhi e quando ho chiesto spiegazione ovviamente mi ha detto che loro si adeguano a quanto gli viene detto e di rivolgersi a Roma alla IP.
A tutti quelli che passano di li chiedo di boicottare l'impianto
Ospite - Mar 1 Lug 2014, 19:03
Oggetto:

metanizzo ha scritto:
....A tutti quelli che passano di li chiedo di boicottare l'impianto


La tua è una richiesta legittima, in linea con la mia forma di protesta ( http://www.metanoauto.com/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=11601) Ghigno diabolico ...io ormai rifornisco solo a distributori che vendono il metano a prezzi inferiori all'euro/kg Tiè! ...e naturalmente chiedo a tutti di fare altrettanto!
edus - Mar 1 Lug 2014, 20:02
Oggetto:

Penso che tutti voi siete in un certo senso 'fortunati', l'unico distributore ad Agrigento prezza a 1,189 e non possiamo boicottare in quanto l'altro distributore è a 60 km e prezza a 1,00
È VERGOGNOSO
metanizzo - Mar 1 Lug 2014, 20:11
Oggetto:

crealessio ha scritto:
..io ormai rifornisco solo a distributori che vendono il metano a prezzi inferiori all'euro/kg

Qui in Toscana ormai è quasi impossibile trovare sotto l'euro/kg. Siamo in preda di cartelli e speculatori.
Ospite - Mar 1 Lug 2014, 20:19
Oggetto:

Vediamo di ricordarci che non si quota il messaggio precedente! Admin marcyporcy

hai detto bene: "quasi" impossibile, infatti io faccio rifornimento a Livorno, via Ajaccia (0,990), Rosignano e Cecina Montescudaio (0,999) Castagneto Carducci (0,995), qualche volta mi concedo Grosseto (1,000) e quando mi sposto verso Firenze vado a Peretola ads nord e sud o viale Etruria!
Occhiolino
lorenzo.zac - Mar 1 Lug 2014, 21:23
Oggetto:

Immaginiamo cosa si verificherà anche al solo primo lievissimo aumento Boh!
Ospite - Mar 1 Lug 2014, 21:54
Oggetto:

Per il momento la tendenza è questa:

crealessio ha scritto:
questa mattina facendo un giro di ricognizione nel "PISANO", ho avuto una bella sorpresa: il distributore di PISA NAVACCHIO ha diminuito il prezzo da 1,027 ad 1,020 ....


Pollice su Figo! Occhiolino
edmond_dantes - Mer 2 Lug 2014, 07:34
Oggetto:

Hai detto bene, " questa è la tendenza".

Gli aumenti sono, generalmente, dell'ordine di centesimi, se non quando di decimi di euro.
Le diminuzioni, tendenzialmente come ha osservato crealessio, di millesimi.
Beh, sarò strano, ma per me una diminuzione di 7 millesimi (MILLESIMI) è una presa per il Mulo.
Va bene che negli ultimi tempi siamo diventati tutti così passivi che anche solo un NON aumento ci fa gioire, ma ciò non vuol dire che siamo, oltre che deflorati, pure imbecilli .... Spazientito
Gambler - Mer 2 Lug 2014, 11:22
Oggetto:

Ciao,

Posto qui una news abbastanza interessante, in parte nulla di nuovo ma serve a tenere viva l'attenzione:

http://www.motori24.ilsole24ore.com/Norme-Fisco/2014/07/accise-gpl-metano.php
mdlbz - Mer 2 Lug 2014, 12:58
Oggetto:

Se vogliono dare una mazzata mortale al settore, si accomodino... con buona pace che chi va a metano produce 25% in meno di CO2 e con ulteriore buona pace del -99% di emissioni di CO2 se si potesse usare il biometano, che in Italia pare essere ancora un fantasma vagante, e con le altre emissioni più basse rispetto a broda e puzzolio e quest'ultimo dovrebbe comunque aumentare visto che gode di una tassazione minore rispetto alla broda.

Affermare che...

Citazione:
... Ma ci sarebbe un rincaro per il metano, oggi praticamente esente da accisa. ...


... non è propriamente corretto visto che la tassazione (accise) c'è. Alle tariffe indicate: 0,23 €/kg.

Sul biometano stanno puntando molti paesi, in particolare quelli scandinavi (vedi il caso della Danimarca) anche se il biometano lo fanno pagare carissimo, 10,56 Dk a m3, ossia 1,42 € = a 1,92 €/kg... Sbalordito ma siamo OT. Visto che dopo il grande tam tam mediatico e dopo i decreti attuativi, di biometano non se n'è visto un grammo destinato all'autotrazione. Ma su questo tema c'è l'apposita discussione.
pepo154 - Mer 2 Lug 2014, 14:43
Oggetto:

Alla luce di queste intenzioni...
Ci sono vari investimenti in atto, da parte di grandi case (come il gruppo VW), da parte della distribuzione, da parte di ditte private (vedo Iveco Stralis a metano marchiati DHL), da parte delle flebili vendite di veicoli a metano. Spero che facciano un po' di lobbying! Almeno su questo!

Io sinceramente non capisco, non capisco la miopia di queste cose.
Continuerò a risparmiare per quanto mi sarà possibile (ammortizzo sempre in meno di 2 anni) ma attualmente fare progetti più lunghi di 5 anni sembra veramente un azzardo in QUALSIASI settore (lavorativo, edilizio, investimenti personali, ecc.).
Momenti difficili.
themexican76 - Sab 5 Lug 2014, 13:40
Oggetto:

confermo che anche nell'anconetano i prezzi a luglio sono rimasti invariati!!!!

a proposito oggi sono passato davanti ai distributori no marca dei centri commerciali e hanno abbassato di 1 cent/€ il prezzo di gasolio e benzina......
rispetto a venerdì!! Pollice verso Pollice verso Pollice verso
liproven - Lun 7 Lug 2014, 18:17
Oggetto:

Una buona notizia: il distributore Shell di Frosinone, quello attaccato all'uscita dell'autostrada, ha abbassato il prezzo a 0,98 Sbalordito Sbalordito Sbalordito
probabilmente si fa sentire la concorrenza di via Lame!
spina - Lun 7 Lug 2014, 20:35
Oggetto:

in questa discussione è davvero inutile riportare i prezzi dei singoli impianti... Admin tanto più che hai riportato la stessa nota anche nella discussione dedicata al frusinate
pepo154 - Mer 9 Lug 2014, 07:00
Oggetto:

C'è anche da dire che a volte la sorpresa è grossa quando ci si abitua a un'inflessibilità verso il basso encomiabile Risata a crepapelle
Scusate l'OT Ghigno
liproven - Mer 9 Lug 2014, 16:46
Oggetto:

il focus dei due messaggi e' alquanto differente: li' era sul cambio di orario (apertura continua che devo ricontrollare prima di cambiare sulla scheda), ed il prezzo era un inciso; qui rientra invece nel filone "dove c'e' cartello i prezzi se va bene rimangono stabili Pollice verso dove c'e' concorrenza possono calare Pollice su "
ovvero, non conta tanto il prezzo del metano alla borsa, ma la situazione contingente, il che e' un argomento generale. Comunque, mi sembra che in questa discussione siano stati riportati tanti eventi singoli, da cui poi si trae l'andamento generale. O sbaglio?
Ospite - Gio 10 Lug 2014, 07:19
Oggetto:

parlando con il gestore del distributore dell'ADS NOGAREDO EST sulla A22 del BRENNERO, mi sono sentito commentare il prezzo di vendita (1,020): "...quella miseria lì!" Sbalordito ; c'è da notare che se è vero che in Trentino Alto Adige i prezzi sono ben più alti della media, è anche vero che ci sono altri 7 impianti che hanno prezzi più bassi! Perplesso chissà se potesse scegliere lui a che costo venderebbe il metano? Sob... Intanto a breve la SHELL dovrebbe lasciare l'Italia, chissà cosa succederà al prezzo di vendita di questo distributore: si accettano scommesse! Spazientito

crealessio ha scritto:
questa mattina facendo un giro di ricognizione nel "PISANO", ho avuto una bella sorpresa: il distributore di PISA NAVACCHIO ha diminuito il prezzo da 1,027 ad 1,020 ....

sempre dalla toscana un'ulteriore conferma di questa tendenza al ribasso: anche MONTEPULCIANO ha calato leggermente il prezzo (da 1,022 ad 1,010), non sarà molto, ma almeno continuano a diminuire i prezzi

crealessio ha scritto:
oggi ho notato che anche il distributore di CASAL DEL MARMO a Roma, ha oscurato il marchio ESSO, come già aveva fatto l'impianto di LA STORTA che ha assunto un marchio indipendente, e quello di CASTEL DI LEVA che da TOTALERG è diventato ITALPETROLI....

(14 luglio) Oggi ripassando a Casal del Marmo ho notato che "curiosamente" il logo ESSO è ricomparso! (potrebbe essere a causa delle forti piogge che magari hanno staccato le plastiche che coprivano i loghi!)


crealessio ha scritto:
crealessio ha scritto:
anche l'estate scorsa Piccarello aveva abbassato il prezzo per poi rialzarlo...


...e non si smentisce! dev'essere una tradizione: questa mattina ho trovato l'aumento "tradizionale"! passa da 0,992 a 1,019 Pollice verso


tutti gli anni ad inizio stagione gli impianti pontini correggono i prezzi! Arrabbiato
per ora è la volta di LATINA PICCARELLO!! (19 luglio)

Post contigui accorpati: rileggi attentamente l'art. 2p del Regolamento! Admin ariosto
mauropascucci - Lun 18 Ago 2014, 09:17
Oggetto:

Io credo che, in queste discussioni sui prezzi del metano in in cui si guarda il decimo del decimo e dove sono analizzate le più recondite cause di aumento/diminuzione in giro per il mondo, non si sottolinei abbastanza l'assoluta necessità del self-service in Italia.

Una questione scontata all'estero diventa così burocraticamente bizantina nel nostro paese, per colpa di categorie monopolistiche che ci tengono al loro orto, ma anche per colpa di un consumatore poco attento a stimolare i distributori si questo punto.

La domanda che ognuno di noi dovrebbe fare ai nostri distributori 'di fiducia' e: 'quand'è che aprite il self-service per rifornirsi di notte'? E' una domanda che, se circolasse, farebbe nascere qualche dubbio in più ai distributori.

Magari poi qualche gestore ardito e illuminato arriverà addirittura a pensare che potrebbe essere una buona idea.
spina - Lun 18 Ago 2014, 10:58
Oggetto:

benvenuto!
C'è una discussione dedicata al self. Vai a dare una "letta"! Occhiolino
polvo - Gio 4 Set 2014, 13:21
Oggetto:

Finalmente, dopo molti mesi, il distributore IP di Poncarale (BS) ha abbassato il prezzo di 1 centesimo da 0,986 a 0,976 €/kg.
Lo considero quasi un miracolo.
Già segnalato nell'apposita sezione
spina - Gio 4 Set 2014, 13:44
Oggetto:

ok.
Se non già fatto, segnàlalo nell'elenco interattivo...
ariosto - Gio 4 Set 2014, 14:12
Oggetto:

Riduzione già segnalata ed approvata, ma rimane uno dei più cari della zona: a pochi km. di distanza ci sono Rezzato e Lonato a 0,899 e Nuvolera a 0,889!
polvo - Gio 4 Set 2014, 14:40
Oggetto:

Saranno pochi per te, Ariosto, ma io davanti a questo distributore ci passo ogni giorno, non posso certo farmi 45 minuti di macchina (e spendere 2 euro di metano) per avere uno sconto di 1 euro e 80 cents!! Premesso che non ho scritto che il prezzo è basso segnalo solo che nella zona (non provincia intera ma comuni vicini) non è nemmeno il più caro poiché tra quelli vicini ci sono anche prezzi più alti (tangenziale BS 0,99, Manerbio 0,99) e gli altri sono di poco inferiori.
ariosto - Gio 4 Set 2014, 15:25
Oggetto:

Beh, ovviamente dipende dai percorsi abituali: io cerco di non rifornire sopra 0,9 €/kg se non è assolutamente indispensabile... Ghigno

La riduzione praticata da Poncarale sembrerebbe mirata a scendere (di pochissimo) sotto il prezzo di Castenedolo che è molto vicino, ma dall'altra parte c'è Dello che è ancora più basso.

Sulla 45 bis verso Cremona i prezzi sono più alti di quelli della parallela Quinzanese: potendo scegliere, meglio quest'ultima... Occhiolino
polvo - Gio 4 Set 2014, 16:15
Oggetto:

Ribadisco che fare più di 15 km (poi c'è il ritorno e siamo a 30) per un risparmio di 8 centesimi al kg (su un pieno siamo a circa 1,8 euro di sconto) non vale la pena, anche perché si perde tempo e la vettura fa più kilometri.
Inoltre le zone da te citate nell'ultimo messaggio non danno uno sconto di 8 centesimi (quei distributori con 0,9 €/kg sono molto più lontani) ma, se leggo bene i prezzi nell'apposita sezione, non si arrivi nemmeno a 4 centesimi (anche con 24 kg di pieno non arrivi a 1 euro di sconto).
Chiaro che se passo in zona Rezzato o Lonato faccio anche io il pieno a 0,9€ ma la maggior parte delle persone fa tragitti abituali e deve basarsi sui distributori presenti nella zona ristretta che frequenta.
mcpalls - Ven 12 Set 2014, 11:02
Oggetto:

ma sbaglio o i prezzi del metano a Roma sono un po' aumentati rispetto a Luglio (gia' cari ) ?
Viadotto Antonio Segni 82 a 1.075
A90 Roma 1.090
Tor bella Monaca 1.108
Via Borghesiana 1.150
Via Pomonte 1.120
ma nel metano questi hanno particelle di oro?
Senza parole
comunque, non me li ricordavo cosi cari

p.s.
ho visto l'andamento storico dei prezzi mi sbagliavo erano gia' cari. Figuraccia
beppegatto - Dom 14 Set 2014, 11:16
Oggetto:

Qualcuno della zona sa come mai il prezzo del metano al distributore di Petrazzi - Castelfiorentino (FI), è sceso da 1.025 a 0.980Euro?
No che sia un dispiacere..ma era sempre stato il metanaro più caro della Val d'Elsa.. Occhiolino
spina - Dom 14 Set 2014, 16:13
Oggetto:

questa discussione non è quella in cui discutere dei prezzi locali, usate le discussioni dedicate! Admin
Ospite - Gio 25 Set 2014, 22:55
Oggetto:

mcpalls ha scritto:
...i prezzi del metano a Roma sono un po' aumentati rispetto a Luglio (gia' cari ) ?
Viadotto Antonio Segni 82 a 1.075
A90 Roma 1.090
Tor bella Monaca 1.108
Via Borghesiana 1.150
Via Pomonte 1.120
...


effettivamente hai ragione, sono cari, ma come ti sei reso conto lo sono da un pò: Borghesiana, pochi giorni dopo aver aperto è schizzato al prezzo attuale (ma sono ormai due anni)Tor Bella Monaca e Settebagni sono diversi mesi e Casilina, dopo aver chiuso per restauro, ha fissato questo prezzo, che assieme agli altri tre si pone tra i quattro più cari del lazio (ed a parte qualcuno in Alto Adige direi tra i più cari a livello nazionale!); comunque rientrano a pieno nell'elenco degli impianti da boicottare! (ricordo con l'occasione che mesi fa avevo lanciato l'idea di non rifornire più presso i distributori che avevano superato la soglia dell'euro/kg ed io personalmente per quanto possibile lo sto facendo!)

beppegatto ha scritto:
...come mai il prezzo del metano al distributore di Petrazzi - Castelfiorentino (FI), è sceso da 1.025 a 0.980Euro?...


rientra in un "trend" che si sta verificando da un pò di tempo in Toscana recentemente aveva calato il prezzo l'impianto TAMOIL di Pisa Navacchio, ora vedo che anche il distributore IP di Grecciano, sulla FI PI LI ha diminuito notevolmente il prezzo e quest'estate l'impianto livornese di via delle cateratte, dovo un aumento durato circa una settimana, è tornato sui suoi passi riproponendo il prezzo precedente.
ariosto - Lun 29 Set 2014, 22:52
Oggetto:

Ahia! Noi sappiamo benissimo che tutto ciò ha ben poco a che fare con il prezzo del CNG alla pompa, ma temo che qualche gestore ne approfitterà per fare la cresta... Ghigno diabolico

Tenete gli occhi aperti e segnalate eventuali aumenti! Sbalordito
jonniv - Mar 30 Set 2014, 13:30
Oggetto:

Ocio ai furbetti che aumentano anzitempo e a dismisura, ma come faccio a dar torto al metanaro che aumenta del 1,7% il prezzo sostenendo che intende mantenere costante il guadagno e per comprimere il metano pagava 100.000,00 euro di energia elettrica ed ora ne paga 101.700,00.
palerider - Mar 30 Set 2014, 14:42
Oggetto:

Siete sempre i soliti. Tutte queste persone importanti che si stracciano le vesti (firmate….) perchè c’è la deflazione, l’ economia non cresce, il PIL si deprime e adesso se una categoria è disposta a far da apripista nella lotta alla deflazione mostrando impavido coraggio, siete lì che mugugnate...... Ghigno diabolico Ghigno diabolico Ghigno diabolico
Gambler - Gio 2 Ott 2014, 16:13
Oggetto:

Ciao a tutti,
Segnalo che oggi è in programma una riunione straordinaria a Bruxelles per definire la famosa "carbon tax" ovvero un'accisa che penalizzerebbe combustibili fossili "tout-court", se ne era parlato proprio su questo thread.

La cosa comica è che la Direttiva era "dormiente", l'accelerazione è stata proposta dall'Italia, tirando di fatto nelle gambe ai propri cittadini essendo la nazione con il più alto numero di auto a gas circolanti.
Il Ministero dell'Economia vuole abolire l'agevolazione per CNG-GPL e di riflesso anche per GNL, sebbene questo combustibile (metano liquido) di fatto sta partendo adesso, rivolto ai mezzi pesanti.

Se passa, fine dello sviluppo per LNG e fine delle auto a gas, in quanto l'accisa sarebbe proporzionale al contenuto di carbonio nel combustibile, ovvero per il metano è previsto un aumento di circa l'80% (iva esclusa) del prezzo alla pompa (per il GPL del 45%, per gasolio "solo" del 18%, benzina invariata).

Vi tengo aggiornati appena ne so di più.
Per info:
http://www.staffettaonline.com/articolo.aspx?ID=131363
forester - Gio 2 Ott 2014, 16:40
Oggetto:

Pocapaletta ! Se accade ciò addio metano.
E la crisi Ucraina dove la mettiamo?
Ma porcacciamiseria !
mdlbz - Gio 2 Ott 2014, 18:11
Oggetto:

Certo, molto coerente, dopo che hanno approvato tre giorni fa (!) la direttiva sulla rete dei carburanti alternativi. La mano destra che non sa cosa fa la sinistra? E cosa dice il ns. ministro Lupi?

Mi sa che giusto qualche governo che ha puntato su biometano e GNL (leggi Germania e Paesi Bassi, ad esempio) faranno un mazzo tanto all'Italia. E gli starebbe solo bene. Arrabbiato
Ospite - Gio 2 Ott 2014, 18:29
Oggetto:

Gambler ha scritto:
...per il metano è previsto un aumento di circa l'80% (iva esclusa) ...


in questo caso io dovrei smettere di lavorare! Sbalordito Spazientito ...o restare per sempre a Livorno!!!
bmc - Gio 2 Ott 2014, 18:32
Oggetto:

Perfetto..ho acquistato un auto a metano per il risparmio e per inquinare meno e questo è quello che mi serve lo Stato Italiano!!...Sempre più schifato sono!!
Ospite - Gio 2 Ott 2014, 18:48
Oggetto:

Non dirlo a me! Arrabbiato ...leggi quanti km ha il mio ultimo acquisto!
pepo154 - Gio 2 Ott 2014, 19:10
Oggetto:

Come pensavo già in passato le ricadute sarebbero notevoli:
- sulle principali aziende di trasformazione che, bene o male, hanno tanti tanti dipendenti.
- sulla rete distributiva
- sulle vendite dell'auto
- sulle auto appena introdotte e che introdurranno.

Con un metano molto più costoso non dico che l'effetto risparmio si riduce completamente ma quasi e rimarrebbe solo la questione ambientale.

Sarebbe completamente folle ma tant'è che non sarebbe la prima volta in Italia dove negli ultimi tempi sembrano più arraffoni con i soldi piuttosto che avere una visione chiara Spazientito
Ospite - Gio 2 Ott 2014, 19:29
Oggetto:

pepo154 ha scritto:
...non sarebbe la prima volta in Italia dove negli ultimi tempi sembrano più arraffoni ....


...il dramma è che metterebbero in crisi un sistema! oltre che nei guai un mucchio di gente
hulule - Gio 2 Ott 2014, 21:57
Oggetto:

Il nostro mondo sta impazzendo:i responsabili dello sfascio non ne pagano le conseguenze, che sono sempre a carico di noi comuni mortali. Non sono ottimista per il futuro...
Ospite - Gio 2 Ott 2014, 22:00
Oggetto:

"Chi inquina prima o poi beve l'acqua!", si diceva un tempo; il guaio è che la dobbiamo bere pure se non inquiniamo! Spazientito
Gambler - Gio 2 Ott 2014, 22:18
Oggetto:

Essendo una direttiva fiscale, serve il voto unanime e favorevole di tutti gli stati membri. Questo potrebbe salvarci, ovvero Germania, Gran Bretagna e Polonia guidano il fronte dei NO, e almeno le prime due hanno un certo peso.
Per come è stata pensata, la Direttiva mira a tassare (cioè penalizzare) in modo unico, a livello europeo, i combustibili in funzione del contenuto di carbonio, ovvero delle emissioni. Attenzione, TUTTI i combustibili.

L'Italia invece mira esclusivamente al settore autotrazione (ovviamente, se aumentassero il metano dell'80% per il riscaldamento, scoppia la rivoluzione).
L'obiettivo per il nostro MEF (Ministero Economia e Finanze) è essenzialmente correggere una "stortura" della vecchia direttiva 2003/96/CE che (fortuna nostra) annovera il metano e il GPL non come "carburanti" ma come "combustibili", quindi l'Italia è in impaccio ad aumentare le accise sull'autotrazione, senza colpire altri settori. Non chiedetemi perchè nel 2003 è successo ciò, forse perchè nessuno di chi scrive le leggi (che circolano con BMW a lampeggianti accesi in corsia di emergenza) sa che esistono auto a gas, o forse perchè in Europa sono pochi i paesi con parco circolante di un certo peso.

Infine, una chicca tutta italiana: mentre il MEF si è svegliato con questa furbata, il MSE (Ministero Sviluppo Economico) ha appena messo a punto il Piano Strategico per la diversificazione dei carburanti (in cui è il GNL a giocare un ruolo fondamentale, vedasi il Piano del Corridoio Blu per i mezzi pesanti)...
Un pasticciaccio.

Comunque, questi i prezzi stimati con Direttiva a regime (8 anni):
Benzina: 1,832 eur/l (invariato)
Gasolio: 2,030 eur/l (+17,5%)
GPL: 1,290 eur/l (+45,8%)
Metano: 1,779 eur/kg (+81,6%)

Incrociamo le dita...
pepo154 - Gio 2 Ott 2014, 23:44
Oggetto:

crealessio ha scritto:
pepo154 ha scritto:
...non sarebbe la prima volta in Italia dove negli ultimi tempi sembrano più arraffoni ....


...il dramma è che metterebbero in crisi un sistema! oltre che nei guai un mucchio di gente


Vedila così: han finito i soldi non da qui a 5 anni ma da qui a 5 mesi.
Aumentano le tasse oggi e prendono qualche dindino in più oggi ma fanno morire tutto il mercato domani. Penso che le conseguenze, a catena, possano essere anche molto molto gravi.
L'indotto non sembra ma non è poco sul metano e (mettiamoci pure dentro) il GPL. Buona parte del ricambio attuale di auto sono auto o a GPL o in parte a metano, persone che non avrebbero nemmeno cambiato auto, ma che lo fanno per avere consumi minori.
Alcune persone possono lavorare più lontano (esempio mio) senza rinunciare al lavoro.

Comunque lo hanno già fatto:
- aumento tasse sulla casa -> mercato seconde case totalmente distrutto
- superbollo con tasse scellerate -> distruzione totale del mercato nuovo o usato di auto, una perdita netta che seppur i primi anni ha fatto guadagnare qualcosa ora son tutte tasse in meno
- aumento accise autostradali e carburanti -> minore traffico tale da far guadagnare meno di prima
Andando ancora più indietro nel tempo:
- introduzione equo compenso sui cd -> compravendita di cd e dvd dall'estero
Ed un sacco di altri esempi che oramai nemmeno più immaginiamo.

La prospettiva dei prezzi di @Gambler è veramente emblematica...
Per molti non varrebbe proprio la pena di avere meno autonomia o di cercare i distributori.

Comunque la Germania, se è furba (di sicuro più di noi) e coordinata si opporrà per non dare fastidio alla sua industria (esempio gruppo VW che vende non poco e ci sta investendo soldi).
Ospite - Ven 3 Ott 2014, 00:40
Oggetto:

pepo154 ha scritto:
....Alcune persone possono lavorare più lontano (esempio mio) senza rinunciare al lavoro.....


non so a chi ti riferissi, ma personalmente ora per andare al lavoro spendo dai 12 ai 14 euro il lunedì mattina ed altrettanto al venerdì sera (abito a Roma e lavoro a Livorno); con la prospettiva dell'aumento ho calcolato che ne spenderei circa 26 a tratta! che per me potrebbe significare quasi rinunciare al lavoro o trasferirmi definitivamente a Livorno (ma ho una famiglia a Roma con relativi impieghi che non sarebbe semplice trasferire!)

(avevo accettato questo lavoro SOPRATTUTTO perché potevo permettermi il "pendolarismo" grazie ai costi del metano!)
Gambler - Ven 3 Ott 2014, 08:12
Oggetto:

Con quei prezzi anche i diesel non sarebbero più molto convenienti, sarebbe da rimanere su un piccolo motore a benzina. Oppure (sarà questo l'obiettivo europeo?) passare ad ibrido/elettrico. In Italia è impensabile.

Effetti domino difficili da prevedere sull'aumento del costo delle merci, e sull'indotto: nel gas auto l'Italia è LEADER MONDIALE, sia nel nuovo con il gruppo Fiat, sia nel parco esistente, dove esistono aziende come Landi, Tartarini, ecc. e infinite piccole realtà artigianali, officine, distributori, ecc.. ..un vero patrimonio.
Gli americani vengono QUI a reclutare competenze e personale per sfruttare il boom dello shale gas a casa loro, per capire come funziona il sistema delle omologazioni, dei ricollaudi... e noi buttiamo tutto alle ortiche...
Negli USA il metano viene venduto a 2$ al GGE, considerate che 1 GGE = 2.567 Kg quindi ad occhio, il metano lo vendono a 0,6 euro al Kg. E' conveniente anche per loro... anche se la differenza con la benzina è meno marcata che da noi (da loro costa circa 3$ al gallone, quindi circa 0,7eur al litro.. incredibile..).
palerider - Ven 3 Ott 2014, 08:36
Oggetto:

Gambler ha scritto:
Essendo una direttiva fiscale, serve il voto unanime e favorevole di tutti gli stati membri. Questo potrebbe salvarci, ovvero Germania, Gran Bretagna e Polonia guidano il fronte dei NO, e almeno le prime due hanno un certo peso……..

Ah, bè, confesso la mia ignoranza in tema di norme e procedure comunitarie. Però, non per mia volontà, ho una certa esperienza di assemblee di condominio Bonk! e dal basso di questa esperienza posso dire che se una cosa porta vantaggi indiscutibili ed acclarati a tutto il condomino MA è richiesta a norma di legge RTFM! l’ unanimità dei consensi, ci sarà sempre il rimbambito del terzo piano che dirà di no per sfizio…
Se una nazione ha un peso tale in ambito europeo da far modificare una legge nazionale, ad esempio sul collaudo delle bombole metano, a favore della propria industria nazionale, che peraltro del tutto casualmente, ha recentemente immesso sul mercato una nuvola di modelli a metano Occhiolino, mi vedo estremamente difficile raggiungere l’ unanimità Scongiuri , anche se i pezzentoni del Sud stanno cercando disperatamente di ramazzare spiccioli in ogni pertugio Acc... .
Forse stavolta “L’ Europa lo vuole “ non corrisponderà come di solito al preavviso di sodomia…Ghigno diabolico
Ospite - Ven 3 Ott 2014, 13:56
Oggetto:

lo spero anch'io, anche se purtroppo non siamo in un assemblea di condominio (ci sono grossi interessi utili per comprare anche il voto del rimbambito!)
pepo154 - Ven 3 Ott 2014, 14:30
Oggetto:

crealessio ha scritto:
pepo154 ha scritto:
....Alcune persone possono lavorare più lontano (esempio mio) senza rinunciare al lavoro.....


non so a chi ti riferissi, ma personalmente ora per andare al lavoro spendo dai 12 ai 14 euro il lunedì mattina ed altrettanto al venerdì sera (abito a Roma e lavoro a Livorno); con la prospettiva dell'aumento ho calcolato che ne spenderei circa 26 a tratta! che per me potrebbe significare quasi rinunciare al lavoro o trasferirmi definitivamente a Livorno (ma ho una famiglia a Roma con relativi impieghi che non sarebbe semplice trasferire!)

(avevo accettato questo lavoro SOPRATTUTTO perché potevo permettermi il "pendolarismo" grazie ai costi del metano!)


Esatto anche per il mio caso, 6 euro al giorno di lavoro, mica pochi...

In ogni caso si parla di una modifica graduale e questo potrebbe permettere una certa convenienza residua per chi ha già l'auto a metano.
Risparmia via via meno ma continua a risparmiare per qualche anno.
Certo che all'atto della sostituzione dell'auto, ipoteticamente parlando, ci penserei chiaramente più volte sul metano e guarderei cosa c'è in giro ad esempio elettrico/ibrido.
Ma dubito che ci sarà convenienza, la convenienza del metano sarà solo appannaggio...

Sul restante mercato sarà totalmente morto, ci sarà solo il residuo fin quando non cambieranno tutti auto...
metanifero - Ven 3 Ott 2014, 16:49
Oggetto:

Sono tutte ipotesi che lasciano il tempo che trovano.
pepo154 - Ven 3 Ott 2014, 17:08
Oggetto:

Fortunatamente sono tutte ipotesi.
Purtroppo però è da parecchio tempo che gira questa storia della tassazione sul metano, da troppo tempo, e purtroppo si sa come vanno a finire queste cose...
Turbo13 - Ven 3 Ott 2014, 17:18
Oggetto:

Quanto si legge é molto preoccupante, peró prima di disperarmi e strapparmi i capelli (i pochi rimasti) vorrei leggere il testo della direttiva che andrebbe al voto. Non l'ho trovata in rete, qualcuno é in grado di inserire un link al testo della direttiva?
mv1959 - Ven 3 Ott 2014, 17:55
Oggetto:

Gambler ha scritto:
Con quei prezzi anche i diesel non sarebbero più molto convenienti, sarebbe da rimanere su un piccolo motore a benzina. Oppure (sarà questo l'obiettivo europeo?) passare ad ibrido/elettrico. In Italia è impensabile.

Effetti domino difficili da prevedere sull'aumento del costo delle merci, e sull'indotto: nel gas auto l'Italia è LEADER MONDIALE, sia nel nuovo con il gruppo Fiat, sia nel parco esistente, dove esistono aziende come Landi, Tartarini, ecc. e infinite piccole realtà artigianali, officine, distributori, ecc.. ..un vero patrimonio.
Gli americani vengono QUI a reclutare competenze e personale per sfruttare il boom dello shale gas a casa loro, per capire come funziona il sistema delle omologazioni, dei ricollaudi... e noi buttiamo tutto alle ortiche...
Negli USA il metano viene venduto a 2$ al GGE, considerate che 1 GGE = 2.567 Kg quindi ad occhio, il metano lo vendono a 0,6 euro al Kg. E' conveniente anche per loro... anche se la differenza con la benzina è meno marcata che da noi (da loro costa circa 3$ al gallone, quindi circa 0,7eur al litro.. incredibile..).

in effetti la benza costerebbe 0.7 anche da noi (più o meno) senza tasse imposte e balzelli. Il prezzo alto o basso è solo una questione politica
Ospite - Ven 3 Ott 2014, 22:51
Oggetto:

siamo in una situazione paradossale: a dicembre sono stato in Provenza e in agosto in Bretagna e Normandia. Prima di partire mi sono informato sui prezzi dei carburanti ed ho saputo che la Francia è il secondo paese con i carburanti più tassati (dopo l'Italia); non ci crederete: il gasolio costa meno di 1,30 euro! Sbalordito

5/10
oggi ho notato che l'impianto di via della Cecchignola ha ribassato (seppur di un solo millesimo) il prezzo del metano alla pompa! Generalmente tornando dalle ferie si trova qualche sorpresa (piccoli aumenti); speriamo sia una tendenza in corso ed abbia un certo seguito!
Gambler - Lun 6 Ott 2014, 11:15
Oggetto:

Accise Ue, ancora lontano l'accordo

È destinato a sfumare il proposito del Mef di portare a casa il dossier durante il semestre di presidenza italiano, visto che nella riunione di giovedì scorso, a quanto si apprende, diversi rappresentanti dei Paesi membri si sarebbero opposti alla proposta messa a punto a Via XX settembre

Stiamo all'erta, ma per ora pare che siamo salvi... fino alla prossima... Figo!
JamesLayman - Gio 9 Ott 2014, 10:13
Oggetto:

Assolutamente ridicola la zappata che tenta di darsi l'italietta... come si fa ad essere così miopi ed a pensare solo alla cassa di oggi? Ma MEF è l'acronimo di M...e Enormemente Fumanti o cosa? Tocca sempre sperare nei popoli oltralpe, la voglia di emigrare da loro aumenta ogni giorno di più... Arrabbiato
Ospite - Gio 9 Ott 2014, 13:12
Oggetto:

Proprio ieri pomeriggio mi sono fermato ad un distributore nei pressi di Cagliari (qualcuno ARGUTO avrà già capito che non ero lì per far METANO! Occhiolino )ed ho notato sulla colonnina un foglio fotocopiato che informava che per ogni 10 euro spesi in carburante, 6,90 erano destinate ad IVA ed ACCISE Sbalordito 2,80 finivano alla RAFFINERIA e tutto quel che restava era per il GESTORE DELL'IMPIANTO! Triste (non sarà troppo?)

Ma non disperiamo...può sempre PEGGIORARE! Spazientito
liproven - Mer 22 Ott 2014, 19:41
Oggetto:

ariosto ha scritto:
Ahia! Noi sappiamo benissimo che tutto ciò ha ben poco a che fare con il prezzo del CNG alla pompa, ma temo che qualche gestore ne approfitterà per fare la cresta... Ghigno diabolico

Tenete gli occhi aperti e segnalate eventuali aumenti! Sbalordito

mcpalls ha scritto:
ma sbaglio o i prezzi del metano a Roma sono un po' aumentati rispetto a Luglio (gia' cari ) ? Figuraccia

puntualmente, si e' verificato quanto previsto dal nostro bravo Admin e intuito da mcpalls: oggi sono passato dal distributore di via casal del marmo (non ci andavo da meta' settembre), ed ho trovato il prezzo salito di ben 2 centesimi; il tizio alla pompa mi ha detto che e' aumentato dall'inizio del mese, ovvero in coincidenza con l'aumento dell'energia elettrica Pollice verso Pollice verso Pollice verso
prossimamente faro' un giro in zona roma ovest, per verificare gli altri
Ospite - Mer 22 Ott 2014, 20:11
Oggetto:

domani sera torno a Roma e da venerdì potrò fare una verifica di controllo nella mia zona (la scorsa settimana tutti gli impianti di zona EUR-MAGLIANA avevano mantenuto inalterati i prezzi...anzi CECCHIGNOLA aveva diminuito il prezzo di un solo millesimo, ma per uniformarsi a Castel di Leva! anche via Appia e G.R.A. Casilina: stessi prezzi)
mcpalls - Mer 22 Ott 2014, 20:19
Oggetto:

fino a domenica 19 nessun aumento a via del flauto, Roma 1.020€/kg
Ospite - Mer 22 Ott 2014, 20:47
Oggetto:

ho l'impressione che l'aumento di prezzo di Casal del Marmo sia stato un episodio isolato, fortunatamente non è successo quello che era accaduto quando salì l'aliquota IVA.

liproven ha scritto:

mcpalls ha scritto:
ma sbaglio o i prezzi del metano a Roma sono un po' aumentati rispetto a Luglio (gia' cari ) ? Figuraccia

puntualmente, si e' verificato quanto previsto dal nostro bravo Admin e intuito da mcpalls: oggi sono passato dal distributore di via casal del marmo (non ci andavo da meta' settembre), ed ho trovato il prezzo salito di ben 2 centesimi; il tizio alla pompa mi ha detto che e' aumentato dall'inizio del mese, ovvero in coincidenza con l'aumento dell'energia elettrica Pollice verso Pollice verso Pollice verso
prossimamente faro' un giro in zona roma ovest, per verificare gli altri

Oggi (26 ottobre) sono ripassato da Roma, ma ho trovato tutti i prezzi della mia zona INALTERATI; credo che i timori di aumenti ingiustificati siano infondati!
Lawliet - Gio 30 Ott 2014, 11:24
Oggetto:

Ragazzi, ma voi seguite le notizie, avete letto sul casino che stanno a creare?
http://www.agi.it/estero/notizie/ucraina_gas_da_russia_fumata_nera_gazprom_ue_sia_garante-201410300808-est-rt10006

Io sto per comprare una macchina a metano, ma mi lascerebbe di sasso se poi saltasse questa fornitura. Non penso solo alle macchine, ma anche alle forniture per le caldaia! Perplesso


<i>post accorpato Admin ak
Prima di creare un nuovo argomento sul forum accertati che lo stesso non sia già trattato in un'altra discussione già esistente.
In quest'ultimo caso, chiedi o rispondi nel thread esistente utilizzando il tasto Rispondi nella discussione.</a></i>

ak - Gio 30 Ott 2014, 11:32
Oggetto:

E perchè, negli ultimi 8 anni tra Russia e Ucraina sono sempre andati d'amore e d'accordo?

Facciamo un ripassino, prima di fasciarci la testa:

http://it.wikipedia.org/wiki/Crisi_del_gas_tra_Russia_e_Ucraina
http://it.wikipedia.org/wiki/Crisi_del_gas_tra_Russia_e_Ucraina_%282006%29
http://it.wikipedia.org/wiki/Crisi_della_Crimea_del_2014
http://it.wikipedia.org/wiki/Guerra_dell%27Ucraina_orientale_del_2014
Lawliet - Gio 30 Ott 2014, 11:38
Oggetto:

E' V I E T A T O riportare i messaggi immediatamente precedenti! Admin

Ah si scusa, effettivamente ho cercato direttamente un topic con questo "nome". Ok continuamo qua.

Comunque è vero, però dopo un continuo tira a molla, prima o poi si spezza.
L'UE dovrebbe fare altro per evitare questa cosa, con i rapporti già tesi con la Russia!
Se vanno avanti per 5-10 anni mi va bene, avrei recuperato il 50-60%! Risata

Però se ti guardi intorno.. cosa vedi? Elettricità? Costa troppo in tutto.
Ospite - Gio 30 Ott 2014, 22:26
Oggetto:

liproven ha scritto:
...ho trovato il prezzo salito di ben 2 centesimi; il tizio alla pompa mi ha detto che e' aumentato dall'inizio del mese, ovvero in coincidenza con l'aumento dell'energia elettrica ...


oggi sono passato a Carrara ed ho trovato alcuni prezzi aumentati! sarà sempre nell'ottica dell'adeguamento all'aumento del costo dell'energia elettrica?
palerider - Ven 31 Ott 2014, 08:44
Oggetto:

Lawliet ha scritto:
...
Comunque è vero, però dopo un continuo tira a molla, prima o poi si spezza.
L'UE dovrebbe fare altro per evitare questa cosa, con i rapporti già tesi con la Russia!
Se vanno avanti per 5-10 anni mi va bene, avrei recuperato il 50-60%! Risata
....


Mah, non vorrei disilluderti, ma se l’ amatissimo alleato Putin Salam chiude il rubinetto, la tua bombola triste e vuota – come le mie, peraltro – NON sarà decisamente il problema più grosso che dovremo affrontare…..Spaventato
Rischiamo perfino di non poter più ricaricare i cellulari……Occhiolino
radry - Ven 14 Nov 2014, 18:11
Oggetto:

Ieri sera ad una cena di lavoro colleghi che bazzicano in certi ambienti governativi mi hanno riferito che il governo ha allo studio il rilancio dei consumi della benzina. Per far ciò lo incentiverà riducendone le accise che saranno spostate su GPL e Metano rendendo così più appetibile questo carburante di quanto non lo sia fino ad ora.

Scusate, ma mi viene da ridere Ghigno Ghigno Ghigno Ghigno Ghigno Ghigno Ghigno Ghigno Ghigno Ghigno Ghigno Ghigno Ghigno Ghigno Ghigno

radry
Ospite - Ven 14 Nov 2014, 18:41
Oggetto:

radry ha scritto:
...le accise che saranno spostate su GPL e Metano...


Yuhou!...CHE BELLO!!! Perplesso finalmente un pò di tasse! Spazientito
palerider - Ven 14 Nov 2014, 23:30
Oggetto:

Mah, per spostare l’ago della bilancia economica dal metano alla benzina dovresti caricare sul gas una bella carriolata di accisa Uhm... . Non che non lo possano fare, ma non dimentichiamoci che la quantità di benzina venduta è molto superiore a quella del metano. Quindi se sposti molta accisa dalla benzina al metano….venderai più benzina forse, ma intanto spremi da subito un bel po’ di sangue in meno dalla rapa Spazientito . E questo, dal punto di vista della sanguisuga, è un ottimo motivo per non fare questo giochetto Alt! .
Piuttosto aumentiamo un pochino l’ accisa sul metano, senza toccare quella della benzina…. Si, questa mi suona molto meglio….. d’ altronde l’ Europa lo vuole, no? Ghigno diabolico Ghigno diabolico Ghigno diabolico
pepo154 - Sab 15 Nov 2014, 03:19
Oggetto:

Come detto da @palerider mi sembra un po' inverosimile perché c'è una sproporzione enorme tra la vendita di benzina e quella di metano+GPL.

Anche a voler mettere una super accisa sul metano (tipo 1 euro?) magari si abbassa la benzina di 20 centesimi... ok
Ma altre voci parlano di un aumento delle accise sulla benzina, quindi... Risata a crepapelle

In ogni caso non capirei la mossa, la benzina è già molto più bassa di un tempo ma i consumi non ripartono, non penso sia quello il problema...
Ospite - Sab 15 Nov 2014, 14:38
Oggetto:

pepo154 ha scritto:
.... la benzina è già molto più bassa di un tempo ma i consumi non ripartono, non penso sia quello il problema...



già!...ormai sono finiti i soldi! Spazientito per ripartire dovrebbero regalarla Occhiolino Ghigno
radry - Sab 15 Nov 2014, 15:14
Oggetto:

La butto li giusto per fare una battuta di sfottò bonario verso i cugini Smack! con motore VW di citycar:

Certo che se la benzina ritornasse un pò più appetibile noi si può switchare facilmente mentre loro avrebbero qualche vincolo in più. Boxe!

Risata Risata Risata

radry
radry - Sab 15 Nov 2014, 15:27
Oggetto:

pepo154 ha scritto:
In ogni caso non capirei la mossa, la benzina è già molto più bassa di un tempo ma i consumi non ripartono, non penso sia quello il problema...
Credo che il problema lo abbiano i petrolieri. Dal grezzo inevitabilmente si raffinano vari tagli di idrocarburi e su questo non puoi farci nulla, se in percentuale vendi e svouti serbatoi di gasolio e ti rimangono invece pieni quelli di benzina, come fai a mandare avanti una produzione se non hai disponibili quelli di benzina perchè invenduta? dove la metti?

Il vero consumo di combustibile lo fanno gli autocarri (pesanti) dove 4/6 km/lt è la norma, ma questi mezzi viaggiano solo se hanno da "trasportare" qualche cosa e qualche cosa la "trasportano" se anche il "trasporto" costa poco rendendo il prodotto da "trasportare" più competitivo nel mercato, ergo si abbatta l'imposizione fiscale e tutto riprenderà come per miracolo.

Come? ogniuno ha le sue ricette ma si finirebbe per parlare di politica deviando in OT

radry
pepo154 - Sab 15 Nov 2014, 17:23
Oggetto:

In effetti volevo aggiungere la cosa ma poi mi sono dimenticato.
Potrebbe essere spinta dai petrolieri, alla stregua di quell'estate dove alcuni giorni facevano forti sconti.
Il_Burocrate - Dom 16 Nov 2014, 16:21
Oggetto:

radry ha scritto:
Ieri sera ad una cena di lavoro colleghi che bazzicano in certi ambienti governativi mi hanno riferito che il governo ha allo studio il rilancio dei consumi della benzina. Per far ciò lo incentiverà riducendone le accise che saranno spostate su GPL e Metano rendendo così più appetibile questo carburante di quanto non lo sia fino ad ora.


Da mesi sto cercando un auto, nativa a metano o da metanizzare, che possa fare al caso mio (15000 km annui); in un solo post hai minato le mie certezze. Sorriso
Adesso che faccio?
Ospite - Dom 16 Nov 2014, 17:11
Oggetto:

Il_Burocrate ha scritto:
...in un solo post hai minato le mie certezze....


alla luce della situazione attuale io starei tranquillo! oggi i risparmi con il metano sono talmente elevati che credo comunque convenga. Ieri ho conosciuto una famiglia e parlando del più e del meno spiegavo loro che quest'estate ho fatto prendere a mia moglie una PANDA a metano in sostituzione della sua vecchia AGILA TD, pensando di parlare come mi capita spesso a persone che non avessero idea di cosa sia il metano, al contrario mi sono sentito rispondere che loro avevano una PANDA NP dal 2008 e che nel 2011 ne avevano presa una seconda perché oggi per far fronte alla crisi quella era la maniera più economica per spostarsi spendendo poco (Io comunque pensando al futuro, anche in vista di eventuali aumenti del prezzo dei carburanti, sto pensando sempre più spesso a prendere un veicolo IBRIDO e metanizzarlo!)
themexican76 - Dom 16 Nov 2014, 17:55
Oggetto:

sono d'accordo con te alessio inoltre, ritengo che la fetta di mercato, con le relative ricadute economiche, sia abbastanza ristretta (quella dei metanari) e quindi se si vuole incentivare la benzina a me poco importa, ma penalizzando il metano poco si recupera, e attualmente allo stato interessa solo quello!!
credo che ora come ora nemmeno alle case automobilistiche convenga la penalizzazione del comparto metano, visto che parecchie aziende stanno investendo sul metano su diversi modelli, che fino a qualche anno fa sarebbe stato eresia e fantascienza vedere a metano, tipo golf o audi a3 e simili..... Occhiolino
Ospite - Dom 16 Nov 2014, 18:03
Oggetto:

effettivamente negli ultimi tempi il mondo del metano si è evoluto parecchio: Alla fine degli anni 90 (4 distributori in tutto il lazio e niente sotto a Napoli!)Sbalordito io giravo con una Y10 con 2 bombole da54 lt! e mi convinsero che era molto meglio il GPL ho avuto una triste esperienza con un KANGOO a GPL del 1999 Triste ed ora sono riuscito anche a comprare una panda a metano a mia moglie che non la voleva ed ora al contrario ne è entusiasta! Occhiolino l'unico cruccio è questo del divario attualmente esistente tra le case che si dedicano al metano e quelle che perseguono il sistema ibrido (ho visto che la MAZDA ha un progetto di un veicolo preparato in versione ibrida oppure a metano, ma non una versione che abbia entrambe!...ci tocca farlo da noi! Spazientito )
themexican76 - Dom 16 Nov 2014, 18:16
Oggetto:

concordo ancora, e comunque l'ibrido ha ancora (almeno secondo me) un grosso limite: le battere, occupano molto più spazio dei nostri bomboloni e quando si guastano o vanno sostituite son dolori, quindi se il metano conviene a chi fa tanti km per ammortizzare i costi, l'ibrido a chi conviene, ai camionisti?
per me a conti fatti (convenienza/ambienti/costi di manutenzione) il metano è ancora il più conveniente dei carburanti per auto Sorpreso
pepo154 - Lun 17 Nov 2014, 06:56
Oggetto:

L'ibrido permette di fare un investimento che può essere spendibile in tutto il mondo. È attualmente l'unica alternativa che non necessita di una modifica dell'infrastruttura della distribuzione.
Al contrario di elettrico, metano, gpl ma anche bioetanolo.
Per questo investono in tanti.
Di fatto per l'utente finale il risparmio a parer mio è risibile. Certo si fa qualche km in più al litro ma le batterie non le danno gratis.

In ogni caso lo Stato è ridotto alla fame, mi aspetto di tutto.
Non è la prima volta che fa operazioni che mandano al macero centinaia di posti di lavoro (come la bolla sul fotovoltaico fatta crescere in pochi anni e fatta scoppiare improvvisamente dal governo).
Ospite - Lun 17 Nov 2014, 13:42
Oggetto:

themexican76 ha scritto:
... il metano è ancora il più conveniente dei carburanti per auto....


su questo sono perfettamente d'accordo, infatti quando penso all'IBRIDO per me è sempre sottinteso che metanizzerei un eventuale veicolo! quello che lamento è che ancora nessuno abbia commercializzato una IBRIDA A METANO! (la OPEL ha costruito un esemplare sperimentale: la OPEL MONZA, ibrida a metano mossa dal tricilindrico 1000 della ADAM!...ma è un progetto)
picnic - Sab 29 Nov 2014, 08:58
Oggetto:

Vedendo i numerosi ribassi del prezzo della benzina a causa del crollo del prezzo del petrolio, mi stavo chiedendo: ma il prezzo del metano segue con logica ritardata l'andamento del prezzo del petrolio o non lo segue affatto ? O forse segue maggiormente (come mi sembra logico) l'andamento del gas naturale (che in effetti negli ultimi mesi è molto più stabile) ? Facendo una % quanto dipende dall'andamento del prezzo del petrolio e quanto dall'andamento del gas naturale ?
Ospite - Sab 29 Nov 2014, 09:23
Oggetto:

da quel che so io ha un andamento del tutto indipendente dagli equilibri economici del petrolio! quando ho notato variazioni di prezzi (sia aumenti che diminuzioni) mi sembra che siano avvenuti sempre in momenti diversi da quelli che hanno interessato gli altri carburanti
mascalzone67 - Lun 29 Dic 2014, 18:43
Oggetto:

Una buona notizia per le nostre tasche:
Dal 1° gennaio in riduzione del -3,0% la bolletta dell’elettricità e del -0,3% quella del gas della famiglia-tipo. Lo ha deciso l’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico nell’aggiornare le condizioni di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori in tutela per il primo trimestre 2015.
Per l’elettricità la spesa per la famiglia-tipo nell’anno scorrevole (aprile 2014-marzo 2015) sarà di 513 euro, con un calo del -0,6% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente (aprile 2013-marzo 2014). Per il gas la spesa della famiglia tipo per lo stesso periodo sarà di 1.143 euro, con una riduzione del -6% circa, corrispondente ad un significativo risparmio di 72 euro.
Energia elettrica - Nel dettaglio, da ottobre, il prezzo di riferimento dell’energia elettrica per il cliente tipo sarà di 18,72 centesimi di euro per kilowattora tasse incluse.
Da ottobre, il prezzo di riferimento del gas per il cliente tipo sarà di 81,73 centesimi di euro per metro cubo, tasse incluse.
enjoyeco - Lun 29 Dic 2014, 18:52
Oggetto:

Dalle mie parti che distributori che erano già i più convenienti hanno abbassato il prezzo da 0,969 a 0,953 e 0,957.

Caso isolato oppure si sta verificando anche in altre zone?
Ospite - Lun 29 Dic 2014, 20:41
Oggetto:

è un periodo in cui i prezzi giocoforza tendono a calare a causa della crisi (la gente non consuma perché non ha soldi, quindi è necessario andare incontro al mercato), ho notato un notevole ribasso dei prezzi dei carburanti tradizionali, ma nel metano le ultime variazioni (modeste) che ho riscontrato, sono state a Pisa sulla via Emilia ed a Roma tra Cecchignola e Castel di Leva, dove in entrambi i casi un paio di impianti hanno ritoccato leggermente i prezzi per adeguarsi ai loro concorrenti più prossimi!
anfer - Mar 30 Dic 2014, 08:09
Oggetto:

concordo con Crealessio .... abbassano solo per guadagnare mercato rispetto ai vicini e non per il costo reale del gas .... me l'ha confermato un amico che ha un distributore e tra le righe anche altri .... Spazientito

e ti dicono " voi pagate già poco ... che volete di più ? " Perplesso
Ospite - Mar 30 Dic 2014, 08:21
Oggetto:

già! ogni tanto è capitato di assistere a notevoli ribassi dei prezzi, ma non in questo periodo, ora i ritocchi ai prezzi sono quasi esclusivamente "tattici"...la crisi c'è anche per loro! Spazientito
10hp - Mar 30 Dic 2014, 08:57
Oggetto: Prezzo metano

L'articolo é del 2012 ma i contenuti (credo) sul rapporto tra prezzo del petrolio e prezzo del metano sono ancora attuali...
http://www.economy2050.it/energia-europa-gas-naturale-italia-politica-energetica/
Poi ci sono le accise e su quelle il ragionamento é altra cosa...
olbap - Mer 31 Dic 2014, 00:53
Oggetto: perche' il prezzo del metano non scende??????

Io seguo sempre il programma "radiofonico di Radio24" che parla di economia giornalmente e che ultimamente spiega il "perche'"il prezzo del petrolio è costantemente ai minimi ,anzi si è abbassato fino ad arrivare al costo "del barile" che è tornato indietro di più di 5/6 anni(forse anche di più).Con tutto questo blaterare cosa volevo dire?Volevo far presente che tutte le volte che il prezzo del metano saliva,io mi lamentavo,chiedendo spiegazione ai gestori o addetti delle stazioni di rifornimento dove facevo il "pieno di metano"e mi facevano presente che il prezzo al kg è legato al costo benzina e quindi al costo del petrolio "al barile".ADESSO IL COSTO DEL PETROLIO è CROLLATO,ma il metano resta inchiodato mentre i russi si lamentano del "mancato guadagno nella vendita del loro gas".NON VI SEMBRA COME AL SOLITO CHE CI SIA "QUALCOSA SOTTO!???? Ghigno diabolico


<i>post accorpato Admin ak
Prima di creare un nuovo argomento sul forum accertati che lo stesso non sia già trattato in un'altra discussione già esistente.
In quest'ultimo caso, chiedi o rispondi nel thread esistente utilizzando il tasto Rispondi nella discussione.</a></i>


Citazione:
ADESSO IL COSTO DEL PETROLIO è CROLLATO
(...)
NON VI SEMBRA COME AL SOLITO CHE CI SIA "QUALCOSA SOTTO!???


<i>Il maiuscolo equivale ad urlare, evitiamolo, grazie. Admin ak
Non abusare del carattere maiuscolo, del grassetto, dei colori e delle dimensioni del carattere stesso se non strettamente necessario.</i>

10hp - Mer 31 Dic 2014, 17:59
Oggetto:

No, il complottismo dietro le variazioni del prezzo del metano no, per favore olbap! Se avessi aperto il link che ho postato la volta scorsa ti saresti fatto un'idea che, mi pare, non hai. Le dinamiche sono disgiunte (hai mai sentito parlare dell'OPEC? Ecco, quelli li determinano il prezzo del petrolio insieme agli USA) ma, ciclicamente (e non ad ogni pieno di metano. A meno che tu non lo faccia ogni 6 mesi) c'è un riallineamento tra prezzi petrolio e prezzi metano. Ci mancano ancora le scie chimiche da metano e poi siamo a posto Occhiolino
olbap - Mer 31 Dic 2014, 18:24
Oggetto: prezzo metano

volevo solo far presente la mia posizione sull'argomento e riuscire a capire del tutto(o in parte)le strane dinamiche di questo mercato.Ribadisco che io chiedo e ho sempre chiesto informazioni del perché il prezzo al kg del metano saliva e mi si rispondeva che è legato al costo della benzina e del petrolio(costo al barile).Adesso però ho la sola certezza che l'umico carburante immobile (come prezzo)è proprio il metano.P.S.ad esempio dei miei parenti sono molto contenti del precipitare del prezzo del g.p.l.(avendo trasformato le loro auto a g.p.l)
mdlbz - Mer 31 Dic 2014, 23:29
Oggetto:

Diciamo che sarebbe opportuno che qualcuno spiegasse queste dinamiche. E' noto che il prezzo del metano cala dopo un po' di tempo rispetto all'oro nero. Forse questione di contratti in essere o qualche altra diavoleria contrattuale.

In passato il prezzo del metano era rigorosamente legato al prezzo del petrolio, poi ci è stato detto che lo è solo parzialmente. Peraltro anche in Germania evidenziano che il metano è solo in leggero calo rispetto ai prodotti petroliferi. Può essere che magari fra qualche mese, con i prezzi in possibile risalita per i carburanti tradizionali, magari il metano si schiodi e cominci a calare per effetto del ritardo del calo (salvo eventuali manovre furbette di "incameramento" della forbice... dovremo stare allerta). Ed allora sorrideremo ancor di più.

Non dimentichiamoci, però, che un 1 kg di metano corrisponde a 1,5 litri di benzina super, 1,3 litri di gasolio e 2 litri di gpl. Per quest'ultimo il prezzo è calato ma non a raggiungere ancora il pareggio - ancora assai lontano - tanto che risulta oggi ancora circa il 26% più caro (prendendo il prezzo di 0,63 €/litro declamato da Eni ma ad esempio qui a Bolzano lo trovi a 0,71, quindi il 42% in più) rispetto al metano.

@olbap I tuoi parenti potranno essere ben contenti per loro se hanno l'auto a gas puzzolente, ma certo non potranno venire a dirti che stanno risparmiando col gpl rispetto al metano. Salvo che non si facciano, come capita alla stragrande maggioranza del popolo, ingannare dal prezzo alla colonnina.
contericci - Ven 2 Gen 2015, 21:38
Oggetto:

Questo fa parte di una delle grandi vergogne italiane, più vado avanti più mi convinco in quale paese di m.e.r.d.a. sono costretto a vivere.
pepo154 - Ven 2 Gen 2015, 22:35
Oggetto:

A me diverte tantissimo che quando ci sono aumenti, per esempio su autostrade o bollette dicono "dal primo gennaio, è importante e improrogabile, aumenta di TOT", mentre quando ci sono diminuzioni dicono ad esempio "si verificherà una diminuzione della bolletta elettrica dello 0,00002% nei prossimi MESI" Risata a crepapelle

Questa sera in radio parlavano che le accise sulla benzina che dovevano entrare in vigore probabilmente non sono state annullate, ma semplicemente spostate in avanti come aumento che si andrà a sommare ad altri aumenti, quindi una specie di doppio aumento più avanti (forse giugno).

Però sulla benzina si solleva sempre qualche mormorio, sul metano ho l'impressione che i più semplicemente non se ne preoccupino già tra gli utilizzatori del metano, figuriamoci dal resto degli automobilisti che, fosse per loro, metterebbero il metano a 3 euro al Kg perché mediamente il popolo italiano è invidioso verso il prossimo.
contericci - Sab 3 Gen 2015, 22:53
Oggetto:

...e alle ore 21 del 3 gennaio 2015 il prezzo del metano del mio consueto ditributore NON è ancora diminuito di un millesimo!
10hp - Sab 3 Gen 2015, 23:07
Oggetto:

Scusa ma era aperto? (Il distributore). Perché immagino che eventualmente i ribassi vengano segnalati mentre é presente il personale, no?
metatourer - Lun 5 Gen 2015, 20:15
Oggetto:

Cari colleghi scrivo in questa discussione per chiedere a tutti noi come mai il prezzo al kilogrammo del metano non sia ancora sceso visto che in passato c'era la tendenza a mantenere una certa distanza di prezzo dai combustibili fossili, attualmente il gasolio viaggia verso 1,28 al litro e se il metano si attesta con una media di 0,990 al kg andiamo verso una caduta della convenienza del metano Spazientito correggetemi se sbaglio Figuraccia Figuraccia
spina - Lun 5 Gen 2015, 20:21
Oggetto:

come già scritto poco fa in un'altra discussione, le dinamiche del prezzo del metano sono differenti da quelle dei carburanti liquidi.
Quanto al pareggio con il gasolio, quand'anche esso costasse 1 € al litro, con il metano faresti comunque 30% di km in più...
Il punto di pareggio, con il metano a 1 €/kg, si avrebbe se il gasolio costasse 0.769 €/l.... aspetta e spera.....
La convenienza c'era e c'è tuttora anche se il vantaggio si è un po' assottigliato!
linusplus - Mar 6 Gen 2015, 16:58
Oggetto:

Ma con il gpl ormai ci siamo.
Ho visto distributori attorno a 52-53cent, con il metano a circa un euro siamo alla pari, visto che un 1Kg metano = 2l GPL.
spina - Mar 6 Gen 2015, 18:04
Oggetto:

eh si, localmente può anche essere. La media nazionale è ancora oltre 0.63 €/l per il GPL
Ospite - Mar 6 Gen 2015, 19:32
Oggetto:

linusplus ha scritto:
....siamo alla pari, visto che un 1Kg metano = 2l GPL.


perché? quanti chilometri si possono percorrere con un litro di gpl? (rispetto ad un kg di metano)
spina - Mar 6 Gen 2015, 19:45
Oggetto:

non so quante volte è stato scritto nel forum e c'è anche una discussione dedicata.
Le equivalenze sono:
1 kg di metano = 2 litri di GPL = 1,55 litri di benzina = 1,2 litri di gasolio
10hp - Mar 6 Gen 2015, 19:54
Oggetto:

Non voglio crederci. La convenienza del metano é ancora indiscussa, sebbene ai prezzi attuali delle due famiglie di combustibili si sia assottigliata; il vantaggio ecologico derivante dall'uso del metano rispetto ai derivati dal petrolio é indubbio. Eppure leggo un sacco di lamentele e di pseudo rimpianti relativi al metano. Mi pare il caso di finirla. Anche perché prima o poi anche il prezzo del metano diminuirà...
Ospite - Mar 6 Gen 2015, 19:58
Oggetto:

quindi...stanno cercando di far diventare conveniente il GPL!!!
mcpalls - Mar 6 Gen 2015, 22:36
Oggetto:

considerate anche il vantaggio di chi ha la fortuna di avere riduzioni sul bollo.
Secondo me, questi prezzi non dureranno molto...
spina - Mar 6 Gen 2015, 23:36
Oggetto:

discussione ripulita! rimanete in topic, per le altre cose da dire c'è eventualmente il Bar
Admin
liproven - Gio 8 Gen 2015, 15:33
Oggetto:

metatourer ha scritto:
... come mai il prezzo al kilogrammo del metano non sia ancora sceso ...

anzi direi che, almeno in alcuni distributori, sta andando in controtendenza: da ieri formello e' balzato da 0.969 a 1.000 Pollice verso con un bell'aumento del 3.2%, passando dall'ottavo al 25esimo posto per convenienza nella regione, segno ulteriore che valgono piu' le ragioni di mercanteggio locale che il mercato nazionale Arrabbiato
olbap - Ven 9 Gen 2015, 22:48
Oggetto: prezzo del metano

cusate sono ancora io e volevo ribadire il mio convincimento del fatto che il prezzo del metano,dovrebbe essere già anzi dovrebbe continuare a scendere....Da "mi manda raitre"del 7/01/15:la conduttrice apre la trasmissione con la schermata che si focalizza sulla notizia del giorno sulla pagina economica del "il sole 24 ore"che intitola"il petrolio in caduta libera...gela ancora le borse e l'euro".Per l'esperto in studio il suo personale giudizio è che il petrolio non può più scendere,anzi deve salire e portarsi dietro il prezzo dei carburanti...in primis...la benzina.Risponde Rosario Trefiletti (associazione consumatori)che ricorda a tutti che il petrolio era a 108 $ al barilee adesso è a 47\48 $ al barile e secondo lui i prezzi devono scendere ancora la benzina,il gasolio,l'etilene che è un prodotto con cui si fanno tante cose.....un'altra cosa che dovrebbe scendere è il prezzo della plastica....e quindi tutti i suoi derivati.....Poi si passa ad ihtervistare Barbara Castaldi che sulla previsione di spese come bollette dice:la bolletta luce dovrebbe scendere del 3%=cioè una media di 15 euro all'anno(media di una fam.media italiana)Anche per il gas ci dovrebbe essere una diminuzione minima....(-0.3%)però questa piccola diminuizione è da associare a tutti i piccoli ribassi(?)di cui ha goduto il gas nell'ultimo anno,quindi considerando tutto si può dire che c'è un risparmio globale di 72euro(di risparmio)sulla bolletta gas in un'anno,lo vedremo nella bolletta gen-marzo 2015 (così dice la giornalista Barbara Castsldi........Attenzione bollette acqua previsioni +4.3%.......Quello che si è detto comunque sul gas anche in questa trasmissione non fa che confermarmi un sospetto.....
linusplus - Dom 11 Gen 2015, 11:09
Oggetto:

Quando leggo o sento frasi del tipo: "timori per il calo del prezzo del petrolio" o "tonfo della borsa legato ai timori" di cui sopra... Vado di matto!

L'industria petrolifera in italia rappresenterà, che so, il 2% del PIL?
Certo è sfavorita da quelle dinamiche ma sembra che nessuno pensi che il restante 98% ha dei vantaggi NETTI dal calo del prezzo dell'energia.

E altri si riempiono la bocca con "si amplifica la spinta deflattiva..." Che diamine c'entra con la deflazione? Il costo dell'energia è ben separato nel paniere dell'inflazione. L'energia è un tipo di spesa non procrastinabile! Mica io consumatore mi metto ad aspettare di fare il pieno pensando che tra qulche mese costerà di meno? O non mi riscaldo e aspetto la primavera? Anzi, se io consumatore risparmio sul pieno, magari spendo qualcosa in più in qualcos'altro.

Certe volte sono proprio geni quelli che parlano.
Ospite - Dom 11 Gen 2015, 13:57
Oggetto:

Da cosa sapevo io alcuni (non tutti) grandi consumatori industriali, ad esempio le vetrerie, concordano dei prezzi di fornitura stabili per lunghi periodi per premunirsi contro le salite.
Quindi chi ha contrattato da poco il prezzo ora si trova a pagare l'energia molto più del mercato.

Tieni anche conto che tutte le valutazioni su investimenti sono fatti con piccole variazioni del prezzo dell'energia una grossa variazione in meglio come questa stravolge tutto da qui i cali sul mercato azionario.
olbap - Mar 13 Gen 2015, 20:54
Oggetto: prezzi carburanti!

finalmente!!!!Radio24 nella trasmissione economica di Barisoni,in onda dalle 17 in poi.....si stà chiedende perché c'è questa "guerra" sul prezzo al barile ,ma soprattutto perché al fronte del calare del 50% del prezzo del barile, corrisponde una diminuzione del prezzo della benzina alla pompa del 17%(da 108 $al a 45$ è la discesa forsennata da qualche mese a questa parte del costo del barile) e continua:"ci ricordano anche alcuni nostri radioascoltatori,che stranamente neanche il prezzo del gas metano ,che di solito subiva lo stesso andamento,rimane da mesi al palo"Alleluia!!!!gli ho mandato, solo stasera,4 messaggi per ribadirlo!Un' altro"miracolo"stasera nel telegiornale di la7 finalmente si chiedono questo "strano fenomeno"del calare del prezzo del petrolio,del 50%si trasforma poi a un prezzo della benzina che diminuisce in totale "solo del 17%"!!!!!!Voglio solo quello che è giusto!!!!
ariosto - Mar 13 Gen 2015, 23:02
Oggetto:

Il fatto che a fronte di un calo del greggio del 50% corrisponda un calo della benzina del 17% è perfettamente spiegabile: fatto 100 il prezzo alla pompa, solo 40 dipende dal prezzo industriale della benzina (e di questo solo una parte è determinata dal prezzo del greggio, il resto sono costi di trasporto e raffinazione) e 60 sono tasse!

Nel prezzo del metano l'incidenza percentuale del costo della materia prima è molto più alta: il nostro problema è che questo costo non ha subito gli stessi ribassi di quello del greggio, almeno per ora... Scongiuri
Gambler - Gio 15 Gen 2015, 13:03
Oggetto:

Il prezzo netto del metano è composto da materia prima, componente fiscale e energia elettrica necessaria alla compressione, a questo si somma il giusto guadagno del gestore.
Attualmente la componente fiscale pesa "appena" il 22% circa, in pratica c'è solo l'iva (a paragone, su un litro di verde attualmente ci sono 1 euro di tasse e 40 centesimi di materia prima.... pazzesco).
L'altro 78% del prezzo netto del metano se lo dividono il costo della materia prima e il costo dell'elettricità, per entrambe i gestori hanno di solito dei contratti annuali.
Quindi è adesso a gennaio che si rinegoziano i contratti, nel corso del mese dovremmo vedere i primi movimenti, almeno da parte dei gestori più onesti.

I primi prezzi che devono scendere comunque sono quelli dei distributori che per il rifornimento utilizzano il metano liquido GNL dato che lo ricevono direttamente dai depositi costieri e hanno un impegno di energia elettrica molto ridotto, elementi che li rendono molto simili per l'andamento dei prezzi ai distributori di carburanti tradizionali.

Scusate il doppio post ma siccome ho un attimo di tempo mi sono informato sull'andamento dei prezzi, ve li snocciolo:

Metano liquido presso depositi costieri in Europa (gen 14 / gen 15):
Zeebrugge - Belgio 0,56 -> 0,47 eur/Kg
Fos-su-mer marsiglia 0,60 -> 0,51 eur/Kg
Barcellona 0,52 -> 0,49 eur/Kg
Quindi per il prezzo della materia prima (metano liquido) le diminuzioni sono contenute tra il 10 - 15% circa.

Metano gassoso trasportato tramite tubazioni (fonte : rilevazioni CCIAA Milano), prezzo medio sul mercato libero - contratti di 12 mesi a prezzo fisso quotazioni medie tra nov13 e nov14:
consumo fino a 50 mln mc/anno: 0,351 -> 0,323 eur/stmc
consumo da 50 fino a 200 mln mc/anno 0,335 -> 0,330 eur/stmc

I dati di dicembre e gennaio non sono disponibili. Ci sono stati anche qui dei cali nei prezzi ma veramente minimi. Io non mi aspetterei che il metano alla pompa cali del 40% nei prossimi tempi....
PS: ora sapete circa quanto costa la materia prima ai gestori Figo!

Post contigui accorpati: rileggi attentamente l'art. 2p del Regolamento! Admin ariosto
okmeta - Gio 15 Gen 2015, 13:35
Oggetto:

Gambler ha scritto:
contratti di 12 mesi a prezzo fisso ....

Però a me risulta che l'80% delle transazioni energetiche non vada a buon fine, cioè siano acquisti e rivendite, per guadagnarci finanziariamente e commercialmente. E la benzina che vendono ora era stata comprata come petrolio (e poi raffinata) a prezzi diversi tempo fa. Poi è ovvio che se un bene scende o sale di valore sul mercato (se si è in regime di concorrenza), in qualche modo si riflette anche sui prezzi del momento. In misura minore vale per il metano. O no? Sai dirmi di più?
metatourer - Gio 15 Gen 2015, 17:46
Oggetto:

Dal 2003 ho una certa esperienza con il metano per autotrazione e la cosa che saltava subito all'occhio era la costanza di far aumentare il prezzo del metano al kg non appena aumentavano gasolio e benzina, potrei sbagliarmi e chiedo a qualcuno del forum se percaso si puo' tirar giù un grafico con le variazioni di prezzo di tutti i carburanti a partire dal 2002 per un confronto che ci faccia ben sperare che presto il prezzo del metano scenda Figo!
spina - Gio 15 Gen 2015, 17:53
Oggetto:

ecco qua
olbap - Ven 16 Gen 2015, 00:10
Oggetto: andamento prezzo metano

Grande spina!!!!questo è il grafico che secondo me chiarisce definitivamente la questione.si vede chiaramente le curve degli altri carburanti piegare verso il basso,mentre rimane dritta (una linea retta)quella del metano e non capisco (essendo metanoautista)quelli anche di noi consumatori,che tentano di difendere la posizione (o giustificare)il comportamento dei gestori dei distributori del metano,state tranquilli che loro si difendono da soli....mentre devo dire che anche oggi,nelle trasmissioni radiofoniche economiche del sole24 ore(radio della confindustria)si è ribadito quello che ho già detto,che è strano che in un momento come questo il prezzo-metano (gas) rimane uguale,anzi in alcuni casi il prezzo tenta salire....mentre in altri casi nelle loro trasmissioni negli anni scorsi.le curve dei vari carburanti(compreso il metano)seguivano lo stesso andamento . ciao
avgas - Ven 16 Gen 2015, 00:40
Oggetto: Re: andamento prezzo metano

E' anche vero però che, il grafico stesso lo dice in modo chiaro, il prezzo del metano - per i motivi che sappiamo - ha un adeguamento leggermente più tardivo, sopratutto in negativo. Guarda i picchi precedenti: il nostro carburante è sempre sceso dopo e in modo meno accentuato. Non è correttissimo fare questi richiami, ma anche basandosi sul metodo grafico e dei tempi passati, direi che il calo è qui a venire. Quante saranno le cifre interessate sul prezzo finale... beh... può essere una gran bella scommessa Occhiolino
Mentepazza - Ven 16 Gen 2015, 09:53
Oggetto:

é anche vero che se guardiamo i grafici da Novembre a Dicembre 2014 il prezzo del metano é salito!

con il GPl a 47,5 cent (Veneto) si pareggia il bilancio econoico rispetto al Metano.
Ad oggi mi sembra assurdo che no cali il prezzo.

post accorpati! usa il tasto MODIFICA se hai qualcosa da aggiungere invece di scrivere un nuovo messaggio! Admin

linusplus - Ven 16 Gen 2015, 11:54
Oggetto:

Ieri ho sentito per radio che SOLITAMENTE, il prezzo del metano "segue" il prezzo del petrolio, con un ritardo di 6-8mesi. Questo perchè molti dei contratti sono indicizzati al prezzo del greggio, specialmente in Europa con Gazprom.
themexican76 - Ven 16 Gen 2015, 12:20
Oggetto:

quote fuori regolamento nonché inutile rimosso! Admin

se ne dicono tante....... io posso solo dire che nelle marche i prezzi sono fermi dalla fine del 2012, con qualche distributore (classica mosca bianca) che si tiene 1-1.5 centesimi più basso della media........
anzi quando ha aperto il distributore autostradale vicino al casello di an nord, ha subito portato il prezzo a 1.009 contro il 0.99 di media di tutti i distributori limitrofi di ancona, chiaravalle e falconara.
da quello che ho potuto vedere, negli ultimi due anni (e mi tengo largo) il prezzo della materia prima e dell'energia è un pò più basso, quindi lo stallo dei prezzi e in qualche occassione l'adeguamento verso l'alto non sono giustificati, ma per me si tratta di speculazione, che poi sia dei singoli distributori o delle aziende che fanno i contratti, ciò non mi è noto (per citare il grande Gasman) Perplesso
Gambler - Ven 16 Gen 2015, 15:42
Oggetto:

Ciò che so io dei contratti wholesale di gas (all'ingrosso) che vengono proposti alle aziende con consumi elevati è che sono essenzialmente di 3 tipi:
1. A prezzo variabile (con aggiornamento trimestrale);
2. A prezzo fisso (quindi a prezzo bloccato alla stipula del contratto) con durata 12 o 24 mesi;
3. "Take or pay", ovvero paghi il metano il meno possibile rispetto ai precedenti contratti, ma ti impegni a ritirarne almeno un certo quantitativo minimo (se non lo ritiri, lo paghi uguale).

Quello che vi posso anche dire è anche che attualmente ENI (come esempio, ma è un riferimento di tutto rispetto) propone per consumi superiori a 200.000 mc/anno un prezzo per la materia prima di EUR 0,282/stmc per il contratto variabile con adeguamento del prezzo trimestrale, e di EUR 0,419/stmc per il contratto a prezzo bloccato a 24 mesi.
Quindi è evidente che la previsione nel medio periodo è un rialzo dei prezzi....

Io resto dell'idea che il prezzo non lo fa il metano, lo fa il gestore! Se è l'unico distributore in zona, i prezzi state tranquilli che non scenderanno mai. Viceversa, se l'impianto è magari a gestione familiare, magari vecchiotto e quindi ammortizzato nei costi, i prezzi tendenzialmente scendono quando devono scendere.
Il modo migliore per tagliare il prezzo del metano non è la diminuzione del prezzo del petrolio, ma l'implementazione dei self service!!
metatourer - Ven 16 Gen 2015, 19:22
Oggetto:

Ottimo lavoro spina, ora la faccenda si è un po' chiarita, sicuramente il metano non scenderà di prezzo, penso ai metanari del Sud dove hanno un metano che rende un po' meno di quello del Nord e dove in alcuni casi il gasolio costa circa 1,28 € al litro assottigliando il guadagno di chi come noi gira a metano. Aiuto! Figuraccia
ariosto - Ven 16 Gen 2015, 21:16
Oggetto:

Francamente me ne infischio (cit.) che la forbice tra il metano e gli altri carburanti si assottigli: quello che mi preme è che il costo chilometrico del metano innanzitutto non aumenti, poi che sia il migliore tra i vari carburanti: se di poco o di tanto, a me non cambia nulla!

Se diminuisse sarei di certo ancora più contento, ma sarebbe solo la ciliegina sulla torta... Occhiolino
olbap - Ven 16 Gen 2015, 23:46
Oggetto: prezzo del metano

carissimo ariosto è solo ,come ho già detto che ci si sente continuamente presi per il c...,si vorrebbe in generale,solo, il rispetto delle regole che (tra l'altro),si sono dati loro.La senzazione,anche se non è l'esatta verità, è "velata" "percezione",che chi deve prendere la decisione sul prezzo-metano sia molto veloce ad adeguarsi,quando il prezzo deve salire,e si "ci si scorda"di adeguarlo quando dovrebbe scendere........
Ospite - Sab 17 Gen 2015, 00:30
Oggetto:

Se leggi bene il grafico vedrai che dal 2009 al 2013 è il metano aumentato molto meno di Benzina Gasolio e GPL.
Da 2008 a 2009 il metano diminuiva mentre la benzina & C aumentava.
Mentre nel 2008 i prodotti derivati dal petrolio diminuivano il metano aumentava.
La differenza come vedi varia nel tempo.
Negli ultimi mesi la differenza di prezzo è diminuita, beh capita come è capitato altre volte.
metatourer - Sab 17 Gen 2015, 18:20
Oggetto:

Osservando meglio il grafico di Spina ho notato che si arriva fino a settembre 2014 con la riga nera del gasolio in discesa, ora siamo a gennaio 2015 e quella riga nera si attesterebbe molto piu' in basso, detto questo faccio mente locale e penso a quello che ha scritto Ariosto------Francamente me ne infischio (cit.) che la forbice tra il metano e gli altri carburanti si assottigli: quello che mi preme è che il costo chilometrico del metano innanzitutto non aumenti, poi che sia il migliore tra i vari carburanti: se di poco o di tanto, a me non cambia nulla!

Se diminuisse sarei di certo ancora più contento, ma sarebbe solo la ciliegina sulla torta..--- Perplesso
nel mio caso con una ZT sono intorno ai 5,67 cent/km se faccio il confronto con una ZT diesel 130 cv e con il prezzo del gasolio a 1,30 siamo sui 7,12 cent/km, nell'ipotesi di una ulteriore discesa e se si arrivasse a 1,20 €/litro avremmo un consumo di 6,52 cent/km .
Questo mi fa' capire che è piu' conveniente il metano ma la differenza si e' molto assottigliata con il gasolio, infatti se si percorrono 20000 km, a metano abbiamo una spesa di € 1134,00 e a gasolio di € 1424,00 differenza di € 290,00. Ghigno Ghigno.
Mi viene un dubbio Sbalordito forse ho spagliato auto a metano Sbalordito Pollice su
avgas - Sab 17 Gen 2015, 19:51
Oggetto:

«Mah... io questo non credo..» (cit.)

Posto che la tua ZT ciuccicchia parecchio se ti brucia oltre 5,5kg/100km (non ho trovato indicazioni di media nel forum, a una rapida occhiata) dunque posso presupporre tu sia una persona dalla filosofia: "collettore mio, fatte capanna"; a fronte di questo pensi che la stessa auto, a gasolio, spenderebbe solamente 5,5L/100km?

Ma anche no! Occhiolino
metatourer - Sab 17 Gen 2015, 23:53
Oggetto:

Per essere pignoli la mia ZT è sui 5.8 kg/100 certificati da 70 pieni tutti registrati, per quanto riguarda la ZT diesel 136 cv ha dei consumi di 5.5 l/100 con piede non leggero.... Occhiolino e poi c'è anche da dire che ultimamente stanno venendo fuori motori diesel euro 6 veramente performanti dal punto di vista dei consumi e solo che sono un po' indigesti di gasolio sporco o innacquato. Occhiolino
avgas - Dom 18 Gen 2015, 01:09
Oggetto:

Cavolo, però! Non mi sarei aspettato un consumo così alto, se devo dirti la verità. Poi vedrò di spulciare il relativo topic per vedere se magari ci sono trend ancora più negativi, a questo punto!

Per quanto riguarda il diesel, continuo ad essere perplesso a dire il vero. Nel tempo libero che la medicina mi lascia, mi diverto a gironzolare come autista (professionista) per cui ho modo di provare diverse auto... qualunque sia, comunque, sottoposta a una guida impegnativa, i consumi salgono sempre di parecchio! ...ma queste sono disquisizioni abbastanza sottili, il vero dato - negativo, a mio avviso - è il consumo della Zafira a metano. Sulla mia i 5.8kg/100km di media in ciclo misto li vedo solo dandoci giù pesantino! Perplesso
olbap - Dom 18 Gen 2015, 01:55
Oggetto: prezzo del metano

grazie ragazzi,mi sentivo un pò solo a vedere i grafici in maniera perlomeno sospetta....io rimango della mia opinione......quì,qualcuno ci sta giocando un pò troppo....e spero di essere smentito dai fatti(un abbassamento dei prezzi repentino)al più presto.INtanto stasera ho visto un distributore aperto in self-service e aveva i tabelloni luminosi che indicano il prezzo carburanti acceso e spero di avere letto male:"GPL a 0. 548 al litro?" in effetti era dopo mezzanotte che sono passati davanti al distributore......domani ci riguardo!
themexican76 - Dom 18 Gen 2015, 13:43
Oggetto:

credo che in primis bisognerebbe fare un distinguo:
1) se si sceglie il metano per motivi ecologici, allora si è disposti ad accettare anche un risparmio risicato o nullo rispetto ai carburanti tradizionali;
2) se invece si sceglie il metano per una mera questione economica, allora bisogna innanzitutto scegliere l'auto più adatta alle proprie esigenze, poi bisogna vedere le rete di distribuzione sui percorsi che normalmente si effettuano, costi di gestione differenti (maggiori) e infine motore più pigro e performance peggiori rispetto a benzina e diesel.
detto questo concordo, come già ho avuto modo di dire in precedenza, che ultimamente (due o tre anni) il prezzo del metano è rimasto pressochè stabile o in alcuni casi è aumentato a fronte di una diminuzione dei costi (materia prima, energia, ecc.....), io credo che la speculazione ci sia, in quanto visto l'aumento repentino di auto a metano circolanti nello stesso periodo (ultimi 2-3 anni), il prezzo del metano si stia adattando a questo trend, ricordo che a cavallo degli anni novanta-duemila, quando ci fu il boom delle auto common-rail, il gasolio passò dalle 1500-1600 lire al litro a 1 € e oltre in poco tempo, e non si è mai più avvicinato alla soglia dell'euro.... (anche per il peso delle accise).
finisco dicendo che il mio primo pieno a metano fatto nel 2008 lo feci con il metano a 0.785 (mi pare o poco più) adesso il prezzo è a 0.99 (prezzo fermo da quasi due anni), mi pare sia un percorso simile a quello del gasolio (facendo sempre le dovute proporzioni!)....... Pollice verso
Zimbo - Lun 19 Gen 2015, 00:22
Oggetto:

Beh leggendo il grafico si vede che il metano in percentuale é aumentato del 200% (da 0.50 a 1.00)rispetto al 1998, a differenza del benzina/diesel che sono passati da 0.95 a 1.5...quindi diciamo che la differenza negli anni é rimasta circa la stessa... tutti aumentano della stessa cifra quindi poco cambia...diverso é x il gpl, che aveva circa lo stesso costo del metano, (0.50 vs 0.45), ma adesso costa circa 0.30 cent in meno... le dinamiche non sono chiare quindi... il gpl é un derivato dei petroli ed ha avuto pochi rincari, il metano é un gas e dovrebbe essere inflazionato da altri fattori. La mia conclusione é una sola. L'unica cosa che inflaziona il prezzo é il mercato...+ macchine cng + aumenta il costo del metano...NON COMPRATE! hihihi
edmond_dantes - Lun 19 Gen 2015, 08:54
Oggetto:

Lasciando per un attimo in disparte il prezzo del metano, che ad oggi mi sa di mera speculazione e basta Arrabbiato , la cosa che non mi torna è questo eccessivo ribasso del prezzo del barile.
L’economia e l’esperienza diretta, ci insegnano che diminuzioni causate da riduzione della domanda fanno scendere il prezzo fino ad un certo limite, oltre il quale non si permette che si vada, agendo sull’offerta.
Specie per il petrolio, mercato oligopolistico, nel passato tutte le pressioni sul prezzo sono state controllate attraverso un contingentamento del materiale estratto.
Oggi no. Perché? Bella domanda Spazientito . Personalmente, visto che il grosso della domanda è dato, attualmente, dai paesi in via di sviluppo, in primis India e Cina, mi viene il sospetto che dietro ci siano interessi politici poco chiari. Non dico altro perché, non avendo elementi, cadrei nel chiacchiericcio da comare Ghigno .
Rifletto solo sul fatto che questo atteggiamento da parte dei paesi produttori è quantomeno sospetto, almeno secondo me.
mv1959 - Lun 19 Gen 2015, 09:26
Oggetto:

Segnalo che intorno a Rimini qualche distributore ha dato una limatina ai prezzi, poca cosa ma speriamo sia l'inizio di una tendenza Pollice su
metanizzo - Lun 19 Gen 2015, 10:13
Oggetto:

A Siena invece prezzi in rialzo da 1,005 a 1,01...già aggiornato. Considerate che da anni il prezzo è in rialzo, altrochè accordi annuali etc etc.
mdlbz - Lun 19 Gen 2015, 11:07
Oggetto:

È evidente che:

- molti distributori appartengono a poche società che quindi monopolizzano il mercato (mi sembra in Toscana in particolare quelli con l'insegna "sole rosso", presente pure in diversi impianti Eni del granducato, il che dice un po' tutto, certo saranno accordi commerciali ma forse qualche occhiatina l'AGCM dovrebbe darcela...);

- anche se il gpl in talune zone è arrivato al pareggio con il metano (ma bisogna vedere se questo prezzo verrà tenuto nei prossimi mesi), comunque il parco auto attuale a metano garantisce il business, quindi ribassi per il metano li vedremo con il binocolo, vuoi anche (... pare...) per contratti annuali o trimestrali da rinegoziare, ma su questo non c'è chiarezza visto che nessuno dei soggetti coinvolti ha mai detto qualcosa in merito lasciando spazio a domande, tesi, complotti, ecc. ecc.;

- commercialmente parlando sarebbe opportuna qualche limatura al ribasso del prezzo del metano, ma non mi sembra che ciò stia avvenendo se non in rari casi;

- rimane comunque la convenienza: il metano ad un 1 Euro circa, equivale 0,67 Euro/litro equivalente benzina e 0,77 Euro/litro equivalente di gasolio. E questo dato molti se lo scordano ed è anche comprensibile visto il martellamento mediatico sui ribassi, solo che voglio vedere se ce ne saranno ancora visto che l'Euro si sta svalutando e il dollaro rivalutando.
edmond_dantes - Lun 19 Gen 2015, 11:24
Oggetto:

Caro mdlbz, prendendo spunto dall'ultima parte del tuo post, che condivido, lo scenario che vedo io è: l'euro si sta svalutando sul dollaro, il prezzo del gasolio, della benzina e del GPL alla pompa risalirà, ma si porterà appresso (seppur in maniera non proporzionale) del prezzo del metano.
Con la scusa, adesso sì, che in parte il prezzo del metano è agganciato a quello del petrolio. Ghigno
Beninteso: la convenienza del metano resta indiscussa.
La presa per i fondelli, pure
themexican76 - Lun 19 Gen 2015, 11:45
Oggetto:

per mdlbz, vorrei fati alcune domande in merito alla conversione kg/lt:
se il metano viene venduto a kg e il consumo è calcolato a kg (vista la minore resa rispetto agli altri carburanti, l'impossibilità per gli attuali serbatoi di contenere gas liquefatto e la diversa densità del gas legata ai fattori ambientali), perchè fai la conversione in lt, del resto il tuo calcolo è corretto, ma non bisognerebbe fare lo stesso anche per il consumo?
mi pare che se fai la conversione pure sul consumo, allora la convenienza sul gpl torna la stessa di prima del calcolo?
ammetto la mia totale ignoranza in merito e vorrei che mi spiegassi dove mi si incastra il cervello e di conseguenza dove toppo???

grazie mille Occhiolino
mdlbz - Lun 19 Gen 2015, 12:07
Oggetto:

La conversione in prezzo "per litro equivalente" serve per poter raffrontare i prezzi di benzina e gasolio (e del gpl). Ovvio che il consumo in kg di un'auto a metano deve poi essere convertito in litri, ma è solo una questione matematica.

E il metano non ha una "minore resa", tutt'altro!

L'abbiamo scritto non so quante volte che 1 kg di metano equivale in termini di contenuto energetico a:
- 1,5 litri di benzina (95 ott.) (taluni affermano anche 1,6 litri)
- 1,3 litri di gasolio
- 2 litri di gpl

Negli Stati Uniti, ad esempio, la chiarezza al distributore è immediata in quanto utilizzano il GGE (Gasoline Gallon Equivalent). E pure in Svizzera dove sui totem vi è indicato il prezzo per litro equivalente di benzina (cosa che lascia spesso di stucco molti automobilisti nostrani trovando poi un altro prezzo sulla colonnina ovviamente in kg). Stessa cosa avviene peraltro anche in Finlandia.

Come ho già riferito in passato, i prezzi alla pompa, come suggerito dalla Dena (Agenzia per l'Energia in Germania), si dovrebbero indicare sui totem i prezzi dei carburanti in base al contenuto energetico. Indovina perché questa indicazione neppure in Germania sia mai stata applicata concretamente?

Aggiungo un piccolo inciso: in Germania (ma pure in Belgio e nei Paesi Bassi) viene venduto il metano L che ha un contenuto energetico inferiore pari a 1,3 litri di benzina ed è più pesante. In Belgio la cosa è evidente in quanto vi una differenza di prezzo fra pompe e pompe della medesima compagnia (la Dats24). Lo si nota in quanto, pur caricando un numero di kg di metano similare, si ha ovviamente un'autonomia inferiore.
olbap - Lun 19 Gen 2015, 13:10
Oggetto: prezzo del metano alla pompa.

Non sono d"accordo della minor resa del metano,chi lo dice non sa,che il mmetano e" un gas che compresso il giusto,dentro la camera di scoppio,di un motore,rende molto di più,ad_es.una punto 1.2 può sgommare in terza marcia,consumando mplto meno.......

Su questo argomento qui siamo OT!.
Per cortesia, cerchiamo di utilizzare il forum come forum e non come chat con abbreviazioni, punteggiature (ed errori, forse dovuti all'uso dello smartphone o del tablet?). Admin

Zimbo - Mar 20 Gen 2015, 18:57
Oggetto:

in qualche distributore friulano sembra stia a 0,980
lacalex78 - Ven 23 Gen 2015, 22:30
Oggetto: con il gpl ora purtroppo si risparmia di più

Abito nel modenese e ormai il gpl al costo di 0.50 cent al litro conviene più del metano a 0.96 cent al kg, non vi sembra che qualcuno ci stia mangiando sopra al mio caro metano. Mahh
olbap - Ven 23 Gen 2015, 23:37
Oggetto: prezzo del metano

assolutamente d'accordo!Un'altro "metanoautista"che vede nello "stallo"del prezzo del metano(mentre il mondo prezzi degl'altri carburanti legati al petrolio stando andando in "picchiata"verso il basso qualcosa di moltostrano! Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso Boh! Boh! Boh!
pepo154 - Ven 23 Gen 2015, 23:37
Oggetto:

Anche il gas è interessato da una spirale di ribassi, vedremo ai distributori più avanti:
http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2015-01-22/mini-petrolio-e-consumi-bassi-affondano-prezzi-gas-213047.shtml?uuid=AB97UOiC&fromSearch
Theprophet - Sab 24 Gen 2015, 09:45
Oggetto:

Pollice su speriamo infatti di vedere una seppur lieve diminuzione del prezzo anche al distributore nel giro di pochi mesi.. magari per marzo quando mi arriva la golf tgi Arrabbiato
metatourer - Sab 24 Gen 2015, 17:09
Oggetto:

Non voglio dire una str........ ma prevedo un ribasso fino a € 0,750 al kg, cosa che si manifesterà in modo graduale nei prossimi sei mesi, previsione del tutto razionale visto l'andamento del prezzo del gasolio, il quale se continuerà a scendere farà venir meno la convenienza anche se supportata da ideali "antinquinamento" Perplesso Perplesso
10hp - Sab 24 Gen 2015, 17:14
Oggetto:

@metatourer
Immagino che tu intenda che il prezzo unitario si riduca fino a 0,750€/kg e non che si riduca di 0,750€/kg... (Magari...)
Zeta - Lun 26 Gen 2015, 11:39
Oggetto:

Rialzo dei carburanti, personalmente sto bene col mio buon metano..

http://www.repubblica.it/economia/2015/01/26/news/carburanti_euro_dollaro_benzina_diesel-105791740/?ref=HRLV-4
mdlbz - Lun 26 Gen 2015, 16:49
Oggetto:

mdlbz il 19.1.2015 (solo una settimana fa...) ha scritto:
...E questo dato molti se lo scordano ed è anche comprensibile visto il martellamento mediatico sui ribassi, solo che voglio vedere se ce ne saranno ancora visto che l'Euro si sta svalutando e il dollaro rivalutando.


Datemi pure del gufo, ma qualcuno spieghi a certi soloni in Europa e nostrani (in primis al nostro "granducha toschano", egli che vuole la parità 1 a 1 col dollaro... Basito) che certe cose possono partire bene... ma arrivare nel cosiddetto didietro:

Asapress oggi ha scritto:
Tornano a salire i prezzi dei carburanti sulla rete distributiva. E nemmeno di poco, sulla scorta soprattutto della debolezza dell'euro oltre che dei rialzi delle quotazioni sul mercato del Mediterraneo...


Lo dovrebbero sapere anche i meno informati che le svalutazioni ti avvantaggiano solo nel breve/brevissimo periodo, ma poi rischia d'innescarsi una spirale vorticosa dei prezzi. Dovrei dare del "gufone" al gestore dell'impianto dove vado a fare metano spesso che mi ha detto, in merito a svalutazione Euro/rivalutazione $ "... arriveremo così facilmente oltre i 2 Euro al litro per la benzina"...
10hp - Mer 28 Gen 2015, 10:29
Oggetto: rincari

@mdlbz
quello che dici lo si dovrebbe estendere a tutti coloro che parlano di uscita dal'€ come della panacea che risolverebbe tutti i mali di Italia (io concordo totalmente su: effetto temporaneo delle svalutazioni; effetto permanente dell'impoverimento; chi fa affermazioni di questo genere ha pochissime cognizioni di economia ma soprattutto non ricorda i periodi in cui l'Italia svalutava con regolarità; fenomeno che era associato ad una spirale inflazionistica a due cifre e, soprattutto, ad un effettivo impoverimento collettivo che oggi, mutatis mutandis, permetterebbe ai cinesi di arrivare qua e di comprarsi l'intera nazione con una manciata di yuan). Però, rimanendo più all'interno del nostro argomento (altrimenti mi scrivete di essere OT! , giustamente) ho verificato, sull'intero asse della strada Romea e sul tratto romagnolo della A14 e sulla A11, un rincaro del prezzo dei carburanti liquidi valutabile un po' oltre il 6% medio (da 1,29 per il diesel a 1:37, con punte oltre gli 1,4). Le osservazioni di chi già stava lamentando la defunta convenienza del metano sono durate lo spazio di un mattino...
mdlbz - Mer 28 Gen 2015, 11:05
Oggetto:

Infatti...

Asapress oggi ha scritto:
CARBURANTI/ Raffica di aumenti per benzina e diesel. Metano giù

Proseguono gli aumenti sulla rete distributiva: è il quarto giorno di rilevazioni consecutivo con rincari. Ieri le quotazioni internazionali sono rimaste sostanzialmente stabili: benzina a 324 euro per mille litri (+1) e gasolio a 362 (-3), con valori arrotondati. Con gli ultimi aggiustamenti, i margini lordi delle compagnie sono in recupero (non che gli automobilisti siano preoccupati dato che dei loro conti non si preoccupa praticamente nessuno).

Staffetta Quotidiana ha contabilizzato oggi i rialzi sui listini consigliati da parte di IP, Tamoil (+1 cent su benzina e diesel) e TotalErg (+0,5 cent sulla verde e +1 sul diesel). Ancora in aumento le medie ponderate in modalità servito, promozioni e sconti: di 2 e 3 millesimi al litro a 1,547 e 1,473 euro al litro. Dopo il rialzo di ieri, il metano è calato oggi di un millesimo (0,989).

themexican76 - Mer 28 Gen 2015, 11:29
Oggetto:

vorrei fare la considerazione:
personalmente vado a metano dal 2008 e in questi anni sicuramente ho risparmiato tanto rispetto a coloro che nello stesso periodo hanno circolato con mezzi che utilizzano carburanti derivati dal petrolio e penso di aver anche risparmiato un bel pò di CO2 alla nostra cara GAIA, detto questo se per qualche mese, perchè di questo si tratta, il risparmio dovesse essere pari a 0 o addirittura non ci dovesse essere, poco male, poichè penso che nel medio-lungo periodo ci sarei andato comunque bene e rimane la soddisfazione di soffocare meno il pianeta rispetto a chi continua a fare fumate nere ad ogni accelerata....... Risata
ak - Mer 28 Gen 2015, 13:16
Oggetto:

themexican76 ha scritto:
vorrei fare la considerazione:
personalmente vado a metano dal 2008
(...)
detto questo se per qualche mese, perchè di questo si tratta, il risparmio dovesse essere pari a 0 o addirittura non ci dovesse essere
(...)

Personalmente non posso che quotare all'infinito.
Pollice su
...o quasi, almeno negli ultimi 40 anni: dal momento che dal 1990, anno in cui metanizzai la Uno 60 1,1, ma ancor prima dal 1975, anno in cui mio padre metanizzo' la 127 903 cc. non è MAI, dico MAI accaduto che il costo chilometrico di uno qualsiasi degli altri carburanti, anche includendo il superbollo, arrivasse a pareggiare quello del metano.

E di certo arriverà qualcuno a ribattere "che prima o poi arriverà quel momento", bè, quando accadrà fatemi un fischio.
Idea
zampal90 - Gio 29 Gen 2015, 10:25
Oggetto:

metatourer ha scritto:
Non voglio dire una str........ ma prevedo un ribasso fino a € 0,750 al kg, cosa che si manifesterà in modo graduale nei prossimi sei mesi, previsione del tutto razionale visto l'andamento del prezzo del gasolio, il quale se continuerà a scendere farà venir meno la convenienza anche se supportata da ideali "antinquinamento" Perplesso Perplesso


Vorrebbe dire una riduzione del 25% rispetto al prezzo odierno.. Mica male!
Certo è che stante i prezzi attuali le trasformazioni a metano si fermeranno un filo, già molti si sbilanciano sul dire che ormai conviene il GPL
metanizzo - Gio 29 Gen 2015, 13:13
Oggetto:

metatourer ha scritto:
...prevedo un ribasso fino a € 0,750 al kg, cosa che si manifesterà in modo graduale nei prossimi sei mesi

Si figurati....sono tutti a fremere per abbassare i prezzi del 25%.
Se va bene li tengono fissi.
Ospite - Gio 29 Gen 2015, 19:32
Oggetto:

perché fissi? naturalmente pare poco probabile che calino in quel modo, ma dei piccoli ribassi ogni tanto si vedono (nel pisano stanno calando sotto l'euro/kg uno dopo l'altro!)
edmond_dantes - Ven 30 Gen 2015, 08:29
Oggetto:

Speriamo bene Ti prego... Personalmente sarei contento anche se solo non aumentassero. Ristabilirebbe la forbice, oggi un po' troppo stretta Arrabbiato
themexican76 - Mar 3 Feb 2015, 16:26
Oggetto:

MIRACOLO!!!!!
oggi vado a fare metano e dopo quasi tre anni che il prezzo era fermo, indovinate un pò??? lo trovo diminuito di ben 5 millesimi di euro e precisamente da 0.99 a 0.985, speriamo non siano questi i ribassi che ci aspettavamo.......... Perplesso
MENINGO - Mer 4 Feb 2015, 19:29
Oggetto:

MENINGO ha scritto:
teon ha scritto:
Mah non so se sia una cretinata ma un mio collega dice che comunque il metano per auto e' legato normativamente ...


GUARDA QUI

All'impianto dove mi servo di solito il prezzo del metano è passato da 1,02 euro al Kg a 0,980.
Quasi un 4% IN MENO.
Risata
BioCar - Mer 4 Feb 2015, 20:36
Oggetto:

che cavolo voi vedete ribassi da me le pompe sono ferme sempre e solo a 0,969 mentre un'altra 0,998 Pollice verso Pollice verso
enjoyeco - Mer 4 Feb 2015, 22:32
Oggetto:

Ho cambiato distributore per premiare quello che ha ribassato di più a Rimini da 0,969 a 0,952

A sud di Rimini prezzi immobili, a nord in genere hanno fatto un ribasso do 0,010
mspagna - Gio 5 Feb 2015, 05:22
Oggetto:

A Parma tutto fermo.. io rifornisco da chi fa il prezzo piu basso cioè 0,970 euro/kg
puntogreen - Gio 5 Feb 2015, 11:02
Oggetto:

Noi a Trento siamo a 1,014 e a 1,02
curioso71 - Gio 5 Feb 2015, 11:31
Oggetto:

ragazzi chè dire qui in provincia di taranto abbiamo il record di 1.099kg e minimo 0.990 Molto triste
liproven - Gio 5 Feb 2015, 12:32
Oggetto:

in zona roma nord + ovest prezzi fermi o in aumento (l'ultimo, formello, passato da 0,969 a 1 tondo) = ci marciano, e non poco
metanizzo - Gio 5 Feb 2015, 12:54
Oggetto:

liproven ha scritto:
ci marciano, e non poco

Ci marciano anche perchè in questo paese gli permettono di farlo. Nessun controllo o controlli finti, le nostre segnalazione buttate nel cesso.
Ve lo ricordate Mr. Prezzi? Che buffonata, chissà se esiste ancora.
In zona Firenze - Siena prezzi fermi, tutti sopra l'euro
mv1959 - Gio 5 Feb 2015, 14:35
Oggetto:

Qua a Rimini invece i due distributori in via Tolemaide vicini all'ingresso di RN Nord prezzi abbassati recentemente a 0.952 e 0.957, quello di S. Giustina 0.960. Speriamo la tendenza continui Pollice su
Ospite - Gio 5 Feb 2015, 14:43
Oggetto:

Nella bassa veronese, il distributore più vicino a casa mia, che era già economico, ha abbassato il prezzo da 0,945 a 0,919 nel giro di pochissime settimane.
Di solito mi rifornisco in altri distributori sui miei percorsi abituali, ma questi non paiono volersi schiodare da 0,96€... speriamo calino qualcosa anche loro.
10hp - Gio 5 Feb 2015, 21:15
Oggetto: Giardinetto

Prosegue il rialzo di gasolio e benzina, almeno sui miei percorsi abituali. Il metano o é stabile o sta diminuendo, anche se di poco... Sto seriamente valutando l'ipotesi di diventare con entrambi i mezzi di casa metanista (fin qui ha prevalso l'istinto-giardinetto: teniamo i piedi su più staffe...)
ariosto - Gio 5 Feb 2015, 22:00
Oggetto:

Contrariamente alle mie abitudini, questa sera ho rifatto il pieno di benzina dopo soli 1600 km: l'ho trovata ancora a 1,365, ma penso che aumenterà presto! Ghigno diabolico
10hp - Gio 5 Feb 2015, 23:17
Oggetto: Rialzi

Qui a mestre siamo già abbondantemente oltre gli 1,4€, quello che hai pagato tu, Ariosto, é qui ormai il prezzo del gasolio...
ak - Ven 6 Feb 2015, 03:11
Oggetto:

Uh se siete cari lassu' in Veneto!

Fatto pieno di benzina semestrale (15€ = 11,2 lt @ 1,339 €/lt) <a href="http://old.prezzibenzina.it/distributori/30567">qui </a> lunedi scorso.
...i prossimi 15/20€ a luglio 2015 (potenza della monovalenza).
Occhiolino
casty - Ven 6 Feb 2015, 09:56
Oggetto:

ak ha scritto:
...i prossimi 15/20€ a luglio 2015 (potenza della monovalenza).
Occhiolino


Inzomma, io d'inverno un po' di benza la consumo, per via delle partenze mattutine e magari ripetute. Molto di più di quando avevo la Vectra che con due sgasate passava a metano. Invece questa purtroppo fa tutto da sola quando vuole lei
ak - Ven 6 Feb 2015, 15:07
Oggetto:

La mia ecoM non ha manco la commutazione automatica all'esaurimento del metano, quindi sfrutto l'intero pieno fino all'ultimo alito di gas, ma per questo le faccio fare quasi sempre tra i 2 e i 10 km a brodaglia per andare a rifornire, giusto per mantenere in efficienza pompa e iniettori.

Nonostante questo, facendo questi km non all'avvio a freddo ma a motore caldo il consumo è veramente basso anche a benzina, per cui i 15 litri del serbatoio mi bastano mediamente per 6 mesi con una percorrenza complessiva di 25.000 km annui.
Nel 2014 ho rifornito esattamente due volte con 20 € di brodaglia: 40€ totali, e l'altra sera al rifornimento non ero nemmeno arrivato alla riserva dei secondi 20€: sul momento ho pensato che a 1,339 al litro non ce ne stavano altrettanti così mi sono limitato a 15 euro per evitare di far traboccare il serbatoio...
...(esso' problemi, eh! :posteriore:)
olbap - Dom 8 Feb 2015, 21:52
Oggetto: dinamiche del prezzo del metano

Ritorno al mio "problema"del prezzo del metano che, secondo mè è in questo momento"esageratamente alto".Essendo andato in questi giorni,a "spasso"con la mia xsara SW,in una stazione termale......nel tornare verso Bologna,dove il prezzo al kg è di 0.995,sapendo di passare per Faenza,ne aprofitto per fare il pieno( da quelle parti costa meno)mi fermo dove vedo il prezzo al kg è a 0.960 euro.Mentre sono vicino alla pompa con l'addetto,faccio la mia solita "domandina"Risataa quando avete questo prezzo?mi rispondono Risataa quando abbiamo aperto!4 anni fà.E io:non vi sembra che ,visto il prezzo di tutti i carburanti che sono in discesa,l'unico a non diminuire è proprio il Metano?!Mi risponde l'addetto:Ma sà....il prezzo del metano,non è legato come pensano tanti,al prezzo del petrolio,ma è legato praticamente al prezzo del gas di casa,quindi difficilmente cala.Benissimo,io me ne stò zitto zitto e me ne vò ringraziando e salutando......dopo un pò mi viene voglia di un caffè....mi fermo ad un bar....e mentre mi sorseggio il caffè,metto gli occhi sul "quotidiano nazionale"aperto sulla pagina dell'economia e c'è un'articolo che dice che nei prossimi mesi ci sarà un calo del prezzo del metano per casa ,dovuto al crollo del prezzo del petrolio,che porterà un vantaggio alle famiglie italiane quantificabile a una diminuizione della bolletta nell'ordine del 2.8%!QUINDI!!!!??a quando il lieto evento?Ciao a tutti Pollice su Pollice su
mdlbz - Dom 8 Feb 2015, 22:25
Oggetto:

Che il prezzo del metano sia legato al prezzo del petrolio è noto. Negli anni scorsi si è affermato più volte che questo collegamento si è affievolito.

Circa la situazione odierna, c'è da dire che (molto probabilmente) ci sono contratti a medio-lungo termine e, quindi, chi ha sottoscritto questi contratti si è legato le mani mentre chi li ha proposti ha fatto un affarone con prezzi che sono calati ma nessuno si prenderà la briga di scoprire le carte.

Ma c' un'altra anomalia. Stiamo osservando dei cali del prezzo all'estero: 3, 4, 5 e oltre centesimi di Euro. Non sono bruscolini. Guardando alla situazione in Germania, ad esempio, ci sono distributori che stanno calando (con prezzi che erano immutati anche da un paio d'anni), altri che sono fermi. Segno di un mercato più dinamico. Ma si tenga pure conto che in Germania ci sono sia le grosse società del gas, sia le aziende municipalizzate (Stadtwerke) che garantiscono un certo dinamismo nella gestione dei prezzi.

Cosa che non avviene qui in Italia dove c'è, lo evidenzio nuovamente dopo averlo fatto in passato, una "strana" suddivisione di mercato di fatto fra le aziende del metano per auto (che spesso monopolizzano i prezzi di intere zone d'Italia) e le aziende che vendono metano per usi domestici e industriali. Va bene tutto, ma perché le aziende che vendono il gas non hanno quasi mai aperto distributori di metano per auto? Gli va schifo guadagnare qualche dindo con le auto a metano che conoscono ogni anno un aumento del parco circolante? Certo l'evoluzione del mercato è stato differente in Italia rispetto al resto d'Europa, però qualche dubbio sorge, diciamo, spontaneo.

Ho visto questo trend anche nella mia regione. In Alto Adige né l'Azienda Energetica di Bolzano (tranne per un breve periodo con la società DoGas, da cui è uscita molto frettolosamente per motivi ancora oggi sconosciuti...), né la società provinciale SEL si sono mai impegnate nel campo del metano per auto, pare perché interessi poco. La stessa ASM di Bressanone pare avesse qualche (mezza) intenzione di aprire un distributore presso la loro sede ma non è mai accaduto nulla. In Trentino qualche anno fa Giudicarie Gas aveva affermato di voler aprire un distributore a Tione nell'arco di un anno, ma nulla è stato fatto. Ma qui è mancata del tutto la politica locale (che possiede queste società, beninteso) ad imporre delle scelte a favore della mobilità ecologica alternativa. Se vedo quanto fatto giusto a nord del Brennero dalla Tigas (emamazione della Tiwag in mano pubblica), c'è davvero da porsi tante ma tante domande.

L'AGCM dovrebbe seriamente impegnarsi ad analizzare questa situazione perché i metanautisti saranno buoni ma mica fessi!
olbap - Dom 8 Feb 2015, 23:34
Oggetto: dinamiche del prezzo del metano

Pollice su Pollice su
liproven - Dom 8 Feb 2015, 23:56
Oggetto: Re: dinamiche del prezzo del metano

olbap ha scritto:
...a quando il lieto evento?...

quando piovera' all'insu... Sbalordito
ulisse75 - Gio 12 Feb 2015, 12:00
Oggetto: Vogliono vendere auto diesel e GPL

E ci stanno riuscendo. Ci sono ormai motori diesel che fanno 100 Km con poco più di tre litri (vale a dire 4 euro o giù di lì). Col GPL on arrivi nemmeno a 3. A me con la Qubo per fare 100 Km servono almeno 4,5 euro di metano. Pù le revisioni e altre seccature. Il prezzo del metano oggi dovrebbe essere sui 70 cent., ma tutti preferiscono lasciarlo fermo per incassare di più. Ormai in Italia le auto a metano circolant sono quasi un milione e 30 centesimi al Kg fanno una bella differenza.
mv1959 - Gio 12 Feb 2015, 14:07
Oggetto: Re: Vogliono vendere auto diesel e GPL

"No quote" di messaggi immediatamente precedenti. Admin

mah, i tuoi conteggi su diesel e gpl mi paiono un po' "ottimisti"... anche a 1 € al kg il metano conviene ancora! Occhiolino
themexican76 - Gio 12 Feb 2015, 14:32
Oggetto:

a me sembra, da quello che scrivete, che le uniche auto che abbiano bisogno di manutenzione e che abbiano tali costi siano solo quelle a metano..... è paradossale, in media un'auto a metano costa 50/100 € all'anno in più di manutenzione rispetto a pari cilindrata diesel, non mi pare sia un costo inacettabile, inoltre se volessi prendere una monovalente risparmieresti il 75% (il alcune regioni il 100%) sul bollo auto, per me il resto sono scuse e pretesti........per inciso già oggi ad ancona benzina e gasolio aumenti di altri 2 cent/l ripsetto a ieri......... Perplesso
10hp - Gio 12 Feb 2015, 14:52
Oggetto:

Su Quattroruote di febbraio la disinformacjia di regime sui vantaggi del GPL rispetto al metano (la tesi é che ormai il GPL convenga rispetto al metano. E fortuna che sono la più prestigiosa rivista di automobilismo in commercio...)
pepo154 - Gio 12 Feb 2015, 15:23
Oggetto: Re: Vogliono vendere auto diesel e GPL

ulisse75 ha scritto:
E ci stanno riuscendo. Ci sono ormai motori diesel che fanno 100 Km con poco più di tre litri (vale a dire 4 euro o giù di lì). Col GPL on arrivi nemmeno a 3. A me con la Qubo per fare 100 Km servono almeno 4,5 euro di metano. Pù le revisioni e altre seccature. Il prezzo del metano oggi dovrebbe essere sui 70 cent., ma tutti preferiscono lasciarlo fermo per incassare di più. Ormai in Italia le auto a metano circolant sono quasi un milione e 30 centesimi al Kg fanno una bella differenza.


Risata a crepapelle Risata a crepapelle

Scusami ma mi viene da ridere ogni volta che sento di questi fantomatici consumi Ghigno

33 al litro? Dove?

A me piace troppo che si confronta i consumi DICHIARATI dalle case sul diesel con i consumi REALI di auto a metano mettendoli sullo stesso piano Risata a crepapelle
Anche della Golf TGI, prendendo il modello più economico di diesel, dichiarano 3,2 l/100Km a diesel e 3,4 Kg/100km a metano.
Peccato che poi andando su spritmonitor si nota che consuma 5,32 l/100Km il diesel da 110 cv (il più risparmioso) su ben 70 veicoli inseriti e centinaia di pieni, mentre per il metano vedo mediamente 4,3 Kg/100Km su ben 45 veicoli e centinaia di pieni.

Ma continuiamo a credere al dichiarato Pollice su


Io ho notato solo una cosa, a casa mia son passate svariate generazioni di diesel (abbiamo un ricambio abbastanza veloce con le auto) e si è notato che con il diesel, seppur partito fin da subito con un consumo minore rispetto al benzina, non sono MAI riusciti ad abbassare in modo notevole il consumo, MAI, a parte qualche rara eccezione.
Un'utilitaria di 10 anni fa come la Fiestina 1.4 TDI del 2004 che abbiamo ancora o come la Punto 1.3 mtj che abbiamo venduto fanno sempre 21 al litro (misurati alla pompa).
Dopo 15 anni di quei motori dove stiamo? Sempre lì.
Magari fanno 25 sullo stesso ciclo, ma niente di apprezzabile.

Invece ho notato che i motori a metano hanno ancora margini di miglioramento. Alcune "semplici" trasformazioni dimostrano consumi in linea o minori delle autovetture di serie. Modelli che da un motore all'altro consumano effettivamente sempre meno, da Mercedes con il suo nuovo motore, a VW con il suo nuovo motore, là dove si studia si riescono ad abbassare i consumi.
Io non oso immaginare se la stessa quantità di soldi spesi per abbassare i consumi di un diesel fosse spesa sul metano che consumi si avrebbero...

Ma io non devo convincere nessuno, liberi di prendere diesel (peccato per l'aria in comune che respiriamo).
Tuttalpiù che i prezzi dei carburanti si stanno rialzando, con i filtri di questi motori diesel che continuano a dar problemi (e lì si che i costi si alzano, mio padre ha appena lasciato 350 euro alla Ford per una bella rigenerazione, altrimenti ci sarà da cambiare il filtro è saran dolori) non combatto nessuna battaglia non mia se non, al massimo, per l'aria.
ulisse75 - Ven 13 Feb 2015, 00:59
Oggetto: La speculazione c'è

I miei calcoli secondo me non sono poi così sballati, anche tenendo conto dei consumi dichiarati. E può darsi benissimo, che se uno l'auto a metano ce l'ha già, risulti ancora più conveniente del diesel. Ma in ogni caso mi meraviglio che nessuno s'indigni perché i prezzi del metano, saliti da due anni oltre 1 euro per "allinearsi" con gli altri carburanti, adesso non si schiodino da quel prezzo. Eppure chi usa auto a metano da una decina d'anni, come me, ricorderà che prima i prezzi subivano variazioni considerevoli, in su ma anche in giù, ogni sei/otto mesi.
Perciò la speculazione sul metano auto c'è eccome e io mi sono stufato di dichiararmi contento lo stesso, solo perché riesco ancora a risparmiare qualche centesimo.
palerider - Ven 13 Feb 2015, 10:40
Oggetto:

pepo154 ha scritto:
....Io non oso immaginare se la stessa quantità di soldi spesi per abbassare i consumi di un diesel fosse spesa sul metano che consumi si avrebbero...

Eh, il punto di vista è diverso.
Ed ora mi autoflagello per flagrante OT! perché qui non si dovrebbe parlare di tecnica ma solo di prezzi…..Figuraccia
Sui Diesel NON SI INVESTE PIU’ sulla combustione per ridurre i consumi. Le riduzioni marginali che si ottengono derivano dall’ ottimizzazione del corpo vettura, CX, pezzi di alluminio anziché acciaio, sospensioni da furgone con meno elementi, montate anche su macchine “ di pregio” e compagnia cantando Occhiolino . Sulla combustione i potenti mezzi vengono impiegati PER OTTIMIZZARE GLI SCARICHI che devono rientrare nelle normative Euro hopersoilconto.
Se per ipotesi, e purtroppo qualcuno lo fa veramente, tu smontassi la marmitta mettendone una old style con la sola funzione di ridurre il rumore, rifacessi la mappatura motore dalle basi, e tacitassi tutti i vari cicalini a suon di emulatori e ponticelli, su un diesel moderno avresti una macchina che ti fa 40 km con un litro di gasolio con prestazioni ottime.
A prezzo di un minimo aumento del numero di cancri e della deforestazione, ma questa è altra storia Triste.
Oggi il gioco sui diesel è pulire gli scarichi in modo che i vari filtri e tappi a valle si intasino il meno possibile. Se questo non mi ottimizza lo sfruttamento dell’ energia generata bruciando il gasolio mi accontento…Uhm...
Sul metano, col numero di ottano che si ritrova il nobile gas, e la “pulizia” fisiologica dello scarico, lo spazio per ottimizzazioni c’è alla grande, concordo con te, ma non ci vuole Archimede Pitagorico che investe i soldi di Paperone per farlo. Credo che qualunque neolaureato in ingegneria avrebbe delle idee…. Pernacchia Non sono ancora state messe in atto perché con il limite della rete di distribuzione con grandi spazi di miglioramento tutte le Case – e i clienti – vogliono auto BIFUEL. Non mi pare che la Multipla Blupower sia passata alla storia come il modello di maggior successo della ex Fiat. Ma ragionandoci un pochino non è che le auto a gasolio abbiano un propulsore a benzina di riserva se finisce la nafta….. Firulì...firulà....
Parlavamo di ottimizzazioni, prendi un serbatoio di benzina da 50 litri e portalo a serbatoietto di emergenza da 12. Vualà 30 kg di peso vettura in meno, al di là che in omologazione e test non hanno certo il pieno. Quanto bisogna investire sul ferro per risparmiare 30 kg ?
Oppure cambiare un pochino le priorità di sviluppo, anziché fare un compromesso che vada benino sia a benzina che a metano, facciamo la stessa macchina che vada da Dio a metano e faccia pure schifo a benzina in emergenza. Oooohhh, 35 km con un kg……Sbalordito
themexican76 - Ven 13 Feb 2015, 11:10
Oggetto:

io non riesco a capire certi "finti" problemi che alcuni colleghi metanisti si pongono, obbiettivamente e inconfutabilmente il metano è il carburante più ecologico e conveniente al momento sul mercato (e credo ancora per anni!), non mi parlate di idrogeno (non viaggiamo con lo shuttle!) o di auto ad energia elettrica, prodotta per la maggior parte da centrali inquinanti e che usano batterie piene di piombo, ed hanno durata limitata!! se qualcuno vuole usare la legna, il carbone o altro carbutante alternativo faccia pure...... magari cerchiamo di essere più obbiettivi quando si fanno i confronti......... Occhiolino
radry - Ven 13 Feb 2015, 12:02
Oggetto: Re: Vogliono vendere auto diesel e GPL

Quoto palerider.

pepo154 ha scritto:
Ma io non devo convincere nessuno, liberi di prendere diesel (peccato per l'aria in comune che respiriamo).
Condivido la tesi che l'aria è in comune e anche su altri fronti non motoristici ci sarebbe da spendere metri e metri di pagine del forum. Ritengo comunque plausibile che l'alternativa al metano sia dovuta anche al desiderio di un'auto con prestazione diverse, cosa che con il GNL non si avrebbero.

radry

Post contigui accorpati: rileggi attentamente l'art. 2p del Regolamento! Admin ariosto
10hp - Ven 13 Feb 2015, 12:07
Oggetto:

Giusto palerider. Come dato statistico, offro il mio di spritmonitor: fatti 6.000km con un consumo medio di kg 3,69/100km: non sono i 40 di cui parli tu, ma un po' più di 27 si... che non mi par poco (l'altra auto di casa a puzzolio, che è ben diversa, certo -e che, quando sarà, verrà sostituità con metano salvo che nel frattempo non ne se inventi una che vada ad urea...- come dato mi dice che mi servono un po' più di 7l/100km....)
pepo154 - Ven 13 Feb 2015, 16:36
Oggetto: Re: La speculazione c'è

ulisse75 ha scritto:
I miei calcoli secondo me non sono poi così sballati, anche tenendo conto dei consumi dichiarati. E può darsi benissimo, che se uno l'auto a metano ce l'ha già, risulti ancora più conveniente del diesel. Ma in ogni caso mi meraviglio che nessuno s'indigni perché i prezzi del metano, saliti da due anni oltre 1 euro per "allinearsi" con gli altri carburanti, adesso non si schiodino da quel prezzo. Eppure chi usa auto a metano da una decina d'anni, come me, ricorderà che prima i prezzi subivano variazioni considerevoli, in su ma anche in giù, ogni sei/otto mesi.
Perciò la speculazione sul metano auto c'è eccome e io mi sono stufato di dichiararmi contento lo stesso, solo perché riesco ancora a risparmiare qualche centesimo.


Ci indigniamo perché il metano non scende ma poi che dobbiamo fare?
Passare al diesel in massa?
Da una speculazione all'altra insomma.

Non so poi di che calcoli parli.
Anche guardando i puri dati dichiarati sul catalogo Golf che ho sotto mano parlano di 3,4 Kg in combinato e 3,2 litri di diesel in combinato.
Ancora ora si parla di 0,987 al Kg e 1,459 al litro.
Fino a prova contraria il risparmio c'è ancora.

Io ancora mi chiedo come si faccia a dichiarare che un diesel fa 31 al litro, come si fa non lo so...
ulisse75 - Ven 13 Feb 2015, 17:19
Oggetto: Tutto giusto ma...

Che cosa si può fare? Per esempio si può denunciare con tutti i mezzi (e la rete da sola ne offre parecchi) questa speculazione, invece di soggiacere alla furberia di lorsignori e basta. E' talmente evidente che il prezzo attuale del metano è assolutamente esagerato, che se cominciassero a parlarne le associazioni dei consumatori, le trasmissioni televisive e i vari forum, questi profittatori sarebbero costretti ad una correzione del prezzo, assente da anni, com'è avvenuto altre volte e per altri prodotti in situazioni analoghe. Per chi incassa il sovrapprezzo il silenzio è d'oro, ma per noi consumatori proprio no.
mv1959 - Ven 13 Feb 2015, 20:27
Oggetto:

Qua http://rt.com/business/232099-gazprom-cheaper-gas-europe/ dicono che il gas dalla Russia nel 2015 arriverà a prezzi molto, molto scontati ( meno 35% !!!), a questo punto se il metano per auto (e anche le bollette del gas di casa!) non caleranno c'è veramente da pensare a una sorta di "cartello" tra le catene proprietarie dei distributori auto... staremo a vedere Occhiolino
hulule - Ven 13 Feb 2015, 21:15
Oggetto:

"c'è veramente da pensare a una sorta di "cartello"" beata ingenuità!
pepo154 - Ven 13 Feb 2015, 21:22
Oggetto:

Ok @ulisse75, questo mi pare più utile.
Per questo dicevo, non è che per protesta uno cambia carburante, anche perché dall'altra parte c'è più o meno la stessa cosa.

Ma sai qual è il problema?
Ho paura che si apra un vaso di Pandora molto molto pericoloso per noi.
In Italia vige il regime dell'invidia.
"Ah tu risparmi? Non va bene, aspetta che equipariamo le tasse agli altri carburanti" e così lo prendiamo in quel posto.
A volte son tentato di sperare che rimanga tutto molto di nicchia.
metatourer - Ven 13 Feb 2015, 21:49
Oggetto:

Pensa se qualcuno dei nostri sapientoni si alzasse domani e decidesse di togliere la riduzione del 75% del bollo per le auto monovalenti Sbalordito Sbalordito Sbalordito Sbalordito Sbalordito Sbalordito
Ospite - Lun 16 Feb 2015, 08:55
Oggetto:

Anche dalle mie parti prezzi sostanzialmente bloccati..giusto qualche pompa ha tolto 1 cent simbolico. L'unico fuori dal coro e Auchan che sta da tempo a 0.899
olbap - Mer 18 Feb 2015, 00:17
Oggetto: dinamiche del prezzo del metano

volevo chiedere ai "veterani"del sito come si fa ad aggiornare il grafico dei prezzi dei carburanti che sono rimasti fermi a dicembre 2014 ed io volevo vedere gli ultimi trend e le curve se continuavano a scendere.Ovviamente parlo dei grafici che mettono a confronto i vari carburanti.....grazie
spina - Mer 18 Feb 2015, 09:41
Oggetto:

il grafico lo aggiorniamo periodicamente noi amministratori. Quello che è "editabile" è la finestra temporale di visualizzazione Occhiolino
dellaquilasamuele - Lun 23 Feb 2015, 10:37
Oggetto:

pepo154 ha scritto:
...
"Ah tu risparmi? Non va bene, aspetta che equipariamo le tasse agli altri carburanti" e così lo prendiamo in quel posto.
A volte son tentato di sperare che rimanga tutto molto di nicchia.


E' quello che penso anch'io; da quando c'è stata la grande "migrazione" da diesel a GPL (e un po' verso il metano), ho notato un aumento esponenziale del costo del GPL (l'altra auto che abbiamo).
themexican76 - Mer 25 Feb 2015, 13:22
Oggetto:

salve,

avrei una curiosità...... dove sono finiti tutti gli assertori, che non più tardi di 15gg fa, sostenevano la fine del risparmio nell'andare a metano???
per completezza d'informazione stamane ad ancona gasolio a 1,345€ e benzina a 1,445€ nei distributori no logo, negli altri abbiamo raggiunto o superato 1.4 e 1.5!!!!!
prima di sparare sentenze o altro bisognerebbe aspettare più di un mese in cui il prezzo dei carburanti derivati dal petrolio è sceso (di poco) e adesso sta recuperando con gli interessi...... Pollice verso Pollice verso
metanizzo - Mer 25 Feb 2015, 13:24
Oggetto:

Per par condicio occorrerebbe anche capire dove sono gli assertori di un sicuro calo prolungato del prezzo del metano.....calo significativo che ad oggi non si è manifestato globalmente
themexican76 - Mer 25 Feb 2015, 13:31
Oggetto:

io sinceramente preferisco l'andamento del prezzo del metano rispetto agli altri carburanti, ti faccio un esempio a carttere personale io ho comprato l'auto a metano ad aprile 2008 prezzo del metano ad ancona 0.785€/kg oggi quasi 7 anni dopo prezzo a 0.985€/Kg, quindi aumento di 20 cent di €/Kg, credo che ciò sia impossibile per i carburanti "tradizionali", a me tanto basta......... se poi il prezzo del metano dovesse diminuire nei prossimi mesi..... meglio anzi ottimo!!!!! Pernacchia Pernacchia
olbap - Mer 25 Feb 2015, 14:42
Oggetto: dinamiche del prezzo del metano

non è tanto il fatto di vedere o non veder più la convegnenza del "metano"che è indiscutibile.....ma il fatto di essere costantemente presi per il cu--,solo perchè siamo i "soliti da poter spremere senza che nessuno si ribelli"Ripeto ho chiesto come si determina il prezzo-metano:in un caso mi è stato detto che è legato al preszzo del petrolio,.quando ho fatto presente attraverso i grafici del sito dove si vedono a confronto i vari prezzi dei principali carburanti grazie al scendere del prezzo del petrolio......mi è stato detto che forse il prezzo-metano è determinato più dall'andamento del prezzo più generale del gas tipo da....come quello da cucina......Prontamente ho fatto vedere nel mio cell.che ho fotografato un articolo di alcune settimane fà(penso almeno 3sett.fà)sul Quotidiano nazionale,dove si enunciava.....un risparmio sulle bollette gas nell'arco dei primi mesi del 2015,nell'ordine del3/4%per tutte le fam.italiane.Il gestore del metano a cui stavo facendo queste osservazioni ,un'appunto dietro l'altro,sapete cosa mi ha risposto......a Bhe'si può anche decidere di accontentarsi del prezzo più basso....nessuno te lo vieta......e io gli ho detto:allora perchè non lo fate?Io da voi a Medicina(bo)il metano lo pago 0.995 al kg,mi vedrete semprer più "raramente"perchè tendo a fare il pieno sopra Imola dove costa 0.960 al kg! Sapete il gestore cosa mi ha chiesto?dove era eattamente questo distributore che aveva un prezzo del genere....e si sarebbe ulteriormente informato....P.S.i gestori del distributore con il prezzo più convegnente hanno questo prezzo da almeno 4/5 anni!!!!!!!!Che incazzamento.......poi parli con gli altri metanoautisti...a vedere se hanno lo stesso tuo Incazz,ento...invece ti rispondono:Ma è colpa di Renzi.....Ma si spende ancora troppo poco........al km si spende cisì poco che non c'è confronto con la benzina......ma .azzo è una vita che giro a metano....una volta il prezzo avava SEMPRE delle oscillazioni e continui aggiornamenti sia in sù che in giù anche solo perchè dall'estate si andava verso l'inverno e viceversa....pensate che andavo a fare il pieno appena aprivano i cancelli,e accendevano le pompe....perchè non essendo ancora venduto a kg si scriveva il residuo su un biglietto se c'era....se nò si pagava in base alle capacità-bombole,un pieno ci volevano 20/25MINUTI e andandoci per primi, alla mattina a freddo riuscivano a "stoccare"dentro le bombole più kg del"noprmale"cioè quando facevi il pieni durante il giorno....Scusate lo sfogo ma ci stanno prendendo per il c---!!!!!!!!!!!!!!
contericci - Mer 25 Feb 2015, 22:53
Oggetto:

Il prezzo del metano che non cala comincia a costituire un serio problema, soprattutto nei confronti dei veicoli a gpl verso i quali ci avviamo alla parità dei costi. Vicino casa mia ci sono due distributori uno accanto all'altro. Il primo vende il metano a 1,018 € da un anno, ormai. L'altro gpl a 0,625. Fate un pò voi i conti. Ma un fatto positivo di questa situazione paradossale c'è: abbiamo finalmente scoperto che il prezzo del metano alla pompa NON è legato a quello del petrolio. Spazientito
olbap - Mer 25 Feb 2015, 23:40
Oggetto: dinamiche del prezzo del metano

Contericci,salve,c'è da dire ancha e un'altra cosa......mio fratello ha fatto l'impianto l'anno scorso,a GPL e lui dice(giustamente)che per dieci anni alla bombola non ci pensa più......mio cigino stà girando per i vari meccanici-impiantisti perchè ha le bombole della multipla in scadenza.....per cambiare le bombole gli stanno sparando (a spanne)gli ho sentito cifre tipo:200/250euro i più economici a km da casa........basta mi stò autoincazz.....meglio smettere di scrivere.....siamo solo spugne da strizzare al momento giusto.....noi consumatori metanoautisti....rispetto? non ce nè più.....!!!!
themexican76 - Gio 26 Feb 2015, 08:13
Oggetto:

a me pare tu stia esagerando....... considera che se fai più di 15000 KM annui risparmi più di 50/60 € all'anno (costo della revisione diviso nei 4 anni) rispetto al gasolio o altri carburanti, quindi il costo della revisione bombole fa diminuire un pò il risparmio, ma non lo annulla, del resto in Italia tutto ha un costo, e poi quello che ti ha detto il distributore (che tu hai scritto nel tuo primo post!) ovvero che se non ti conviene puoi passare ad altro..... è vero, nel libero mercato (che in italia non esiste!) se non vuoi più usare l'auto a metano.... fai pure, torna alla benzina o al gasolio, così non hai più la seccatura di dover fare la revisione ogni 4 anni, ma ogni volta che fai rifornimento devi buttare dentro almeno 20€ solo per veder alzare l'asta dell'indicatore, a metano è difficile solo metterli 20€ (per la mia punto è impossibile!), forse al momento potrebbe essere conveniente il gpl, ma è un risparmio aleatorio, poichè come il prezzo del gasolio e della benzina stanno risalendo giornalmente, lo farà anche quello del gpl, il metano è molto più stabile, non risparmierai quanto 10 anni fa, ma sicuramente non ci rimetti!
per me al momento, l'unico vero disagio dell'andare al metano è quello di non poter rifornire dove ti pare e quando ti pare...... Perplesso
olbap - Gio 26 Feb 2015, 10:24
Oggetto: dinamiche del prezzo del metano

sono d'accordo anch'io con te sul fatto del "rifornimento",non è ancora così libero da farci "scorazzare"in libertà,con le nostre auto, senza l'assillo del Rifornimento,ma proprio perchè la mia esperienza metanistica viene da lontano,noto ultimamente un "rilassamento,un lassismo,una rassegnazione"a cui io non voglio aderire,diciamo che mi piacerebbe un rapporto distributore/imprenditore con il consumatore(metanoautista)più veritiero.Per es.le cronache giornaliere descritte nel programma quotidiano di economia e finanza di radio24 descrive "quotidianamente" se ci sono variazioni delle quotazioni a scendere del prezzo del petrolio davano tutti i giorni i nuovi prezzi della benzina "alla pompa" in america che si adeguavano ai nuovi parametri costantemente,mentre il conduttore faceva presente come da noi le cose prima di muoversi......oppure diciamo che se c'è da ritoccare i prezzi verso l'alto si può fare anche in un tempo relativamente "breve"ma se c'è da adeguare il prezzo in basso vale il vecchio detto."a calare siè sempre in tempo.....",e stavo parlando delle dinamiche del prezzo della benza,che è molto più"dinamica"direi anni luce più dinamica rispetto ia movimenti "elefantiaci" di prezzo al kg che ha il metano.......
themexican76 - Gio 26 Feb 2015, 10:41
Oggetto:

io ti ripeto, vivi più tranquillo, poichè se dai retta a tutto quello che ogni giorno ci propinano...... non vivrai più! in linea di massima hai ragione, ma anche negli anni passati ci sono state levate di scudi, anche qui nelle marche sui cartelli fatti dai distributori di metano...... risultato tante chiacchere se ne parla per qualche settimana e poi torna tutto come prima, se hai un po di tempo guarda nella mappa interattiva dei prezzi della zona di ancona, vedrai che ci sono una decina di distributori (con diversi proprietari!) ma tutti fanno lo stesso prezzo al mill/€ e tutti aumentano e diminuiscono i prezzi all'unisono!!!
questo come lo definiresti se non cartello?? questa purtroppo è la realtà, e se a noi sta bene così, ce lo meritiamo...... e io mi sento fortunato che nella zona dove abito ci sono tanti distributori..... rispetto ad altri territori meno forniti Occhiolino
mdlbz - Gio 26 Feb 2015, 11:09
Oggetto:

Il cartello è evidente, ma per il semplice fatto che sono poche società che hanno molti impianti (ad esempio, vedasi Marche e Toscana) e quindi fanno e impostano il prezzo che vogliono.

Il tutto al netto di questioni contrattuali che, ipotizzo, legano come un cappio i gestori degli impianti. Teoricamente, solo teoricamente, ci dovrebbe essere un ribasso nei prossimi mesi ma dipende come i "commerciali" di chi fornisce gas gestiranno (certamente pro domo propria) il ribasso e temo che quindi sarà di pochi €/cent.

Rimane, e lo ripeterò fino allo sfinimento, il non-ruolo delle aziende del gas in questo mercato che paiono starsene fuori dal mercato del metano per auto... per qualche loro convenienza particolare, ignoranza totale sul tema (ma ne dubito) o cos'altro?

D'altronde la strenua resistenza a qualsiasi cambiamento pro self (vedasi quella schifezza di decreto sul self), di adeguarsi a quello che è lo standard europeo e il bel casino della revisione delle bombole è la dimostrazione pratica di una situazione da "siamo er mejo del mondo", peccato che il mondo sia andato avanti e l'Italia sia rimasta ferma e quindi è indietreggiata.
Zimbo - Gio 26 Feb 2015, 14:03
Oggetto:

È come il mutuo...tasso fisso o variabile? Il cng è fisso da 5 anni...il resto va e viene...decidete voi!
mv1959 - Gio 26 Feb 2015, 14:04
Oggetto:

Anche a S.Ermete sulla S.S. Marecchiese a pochi km da Rimini, il distributore da cui mi rifornisco solitamente (è a 2 km da casa mia) ha abbassato da 0.977 a 0.965 Pollice su
casty - Gio 26 Feb 2015, 14:30
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
peccato che il mondo sia andato avanti e l'Italia sia rimasta ferma e quindi è indietreggiata.


Francamente con la buffonata di decreto del Self, siamo andati indietro, non siamo rimasti fermi. Infatti in francia tolgono le tessere e mettono le carte di credito (anche se con una rete sgrausa) noi abbiamo fatto il contrario: tessere, pulsanti, telecamere, cartelli, opuscoli, corsi di sicurezza....

Quanto alla ventilata diminuzione del prezzo del metano, purtroppo il petrolio sta leggermente risalendo (la benzina è tornata a costare quanto il barile era a 140$, e nessuno fiata, d'accordo le accise, ma il barile ora sta sui 60$) per cui il metano per me rimarrà lì dove sta ora. Spero di sbagliarmi.
pepo154 - Gio 26 Feb 2015, 19:02
Oggetto:

mdlbz ha scritto:
Il cartello è evidente, ma per il semplice fatto che sono poche società che hanno molti impianti (ad esempio, vedasi Marche e Toscana) e quindi fanno e impostano il prezzo che vogliono.


Ed infatti, possiamo anche fare ipotesi sulla salita discesa dei prezzi, su qualsiasi altro cartello o complotto, ma rimane un semplicissimo motivo per cui i prezzi sono ingessati: poca concorrenza.
Questo è dato dalla particolarità della distribuzione sul territorio del metano per auto (e anche dalle modalità, come assenza di self) che legano a doppio filo i possessori della auto a metano con il singolo (o al massimo la coppia) di distributori scelti.
Il consumatore, anche volendo, non ha proprio la possibilità di premiare chi fa il prezzo minore. Nessuno farebbe km e km per scegliere il prezzo minore, non è come con gli altri carburanti dove l'alta autonomia e un'enormità di distributori (a volte a poche centinaia di metri) permettono un minimo di concorrenza.

Anche volendo intervenire in una situazione del genere ci sarebbero troppe variabili che già ora sono irrisolte in altri carburanti e settori.
Per di più, diciamocelo chiaramente, a chi interessa oltre ai 4 gatti che vanno a metano?
La questione anzi avrebbe l'effetto contrario di attirare l'invidia dell'opinione pubblica o scoperchiare vasi di Pandora.
picnic - Ven 27 Feb 2015, 13:09
Oggetto:

casty ha scritto:

la benzina è tornata a costare quanto il barile era a 140$, e nessuno fiata, d'accordo le accise, ma il barile ora sta sui 60$)


Sì, ma quando il barile era a 140$ (metà 2008) l'Euro era a 1,60. Oggi è a 1,12, quindi il 30% in meno. Devi considerare il prezzo in Euro non in dollari !! Il resto l'ha fatto l'aumento delle accise: 2009 terremoto dell'Aquila, inizio 2011 finanziamento per la cultura, metà 2011 crisi libica, nov 2011 alluvione Liguria e Toscana, dic 2011 decreto Salva Italia, 2012 terremoto Emilia. Inoltre c'è stato l'aumento dell'Iva, prima dal 20% al 21% (2011), poi al 22% (2013).
In sostanza nessun mistero, l'unico che s'è arricchito (si fa per dire, vista la ben nota situazione economica Spazientito è lo Stato
10hp - Lun 9 Mar 2015, 10:46
Oggetto:

Trovo le considerazioni di mdlbz totalmente condivisibili. E contestualmente annoto una ripresa degli aumenti dei prezzi dei carburanti liquidi a fronte della staticità granitica di quelli del metano. E speriamo che la crisi ucraina non condizioni anche quest'ultimo settore...
themexican76 - Lun 9 Mar 2015, 13:32
Oggetto:

io credo comunque che gli speculatori del settore faranno in modo di far pesare sul prezzo del metano la crisi russa-ucraina, tant'è che putin ha già minacciato di chiudere i rubinetti se l'ucraina non salda i debiti a breve termine, cosa che è impossibile (vista l'entità del debito e la casse vuote dell'ucraina!) e lo sa bene anche putin...... quindi vuoi che questa non diventi una scusa per non diminuire o addirittura aumentare il prezzo alla pompa????
Segnalo anche io nella mia zona la lenta e continua risalita dei prezzi di gasolio (1.365€/lt distr. no logo) e benzina (1.515€/lt distr. no logo), metano ancora bloccato a 0.985€/kg......... Pollice verso
mascalzone67 - Ven 27 Mar 2015, 20:00
Oggetto:

Dai che diventiamo ricchi... Ghigno

Energia: da aprile ancora in calo la bolletta elettricità, -1,1%, e forte riduzione per il gas -4,0% sull’anno risparmi per 75 euro
Dopo i ribassi del primo trimestre 2015, anche per il secondo trimestre dell’anno bollette ancora in calo. Dal 1° aprile infatti per la famiglia-tipo1 la riduzione della bolletta dell’elettricità sarà del -1,1%, ancor più deciso sarà il ribasso per la bolletta gas, con un calo del -4,0%. Lo ha deciso l’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico con l’aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori in tutela per il secondo trimestre 2015.
Per l’elettricità la spesa per la famiglia-tipo nell’anno corrente (1° luglio 2014- 30 giugno 2015) sarà di 510 euro, con un calo del -1,2% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente (luglio 2013-giugno 2014), corrispondente ad un risparmio di 6 euro. Per il gas la spesa della famiglia tipo per lo stesso periodo - comprensiva quindi anche dei consumi invernali - sarà di 1.135 euro, con una riduzione del -5,7%, corrispondente ad un significativo risparmio di circa 70 euro.
pepo154 - Ven 27 Mar 2015, 21:58
Oggetto:

Scommetto ribassi uguali uguali sul metano per autotrazione, come l'anno scorso Ghigno Risata a crepapelle
10hp - Sab 28 Mar 2015, 07:21
Oggetto:

@mascalzone67
Noi ricchissimi Ghigno i 70€ son calcolati per le famiglie che viaggiano a broda, noi che viaggiamo a metano saremo costretti a costruirci le nostre case-deposito coi soldi risparmiati, tipo Paperon de' Paperoni Ghigno diabolico
ak - Sab 28 Mar 2015, 12:00
Oggetto:

I metanisti, se non se li sono giocati al Bingo, 40-45 di quei 70€ li hanno già in tasca. Si chiama risparmio.
Idea
metanizzo - Mar 7 Apr 2015, 12:33
Oggetto:

Negli ultimi 2 anni almeno se non ricordo male ci sono state spesso trimestralmente diminuzioni sul costo del gas e anche dell'energia elettrica. Ovviamente almeno qui in zona il prezzo è inchiodato a 1,01.
Vediamo quale giustificazioni ci inventiamo ora per tenere il prezzo su.

Contratti a lungo termine= giustificazione già utilizzata
Costo della energia elettrica=giustificazione già utilizzata
costo del petrolio=giustificazione già utilizzata (petrolio ai minimi)

che altro adesso?
liproven - Mar 7 Apr 2015, 12:39
Oggetto:

metanizzo ha scritto:
...che altro adesso?


ho la zia che sta male, non ho il tempo di cambiare il prezzo sulla colonnina... Occhiolino
themexican76 - Mar 7 Apr 2015, 12:56
Oggetto:

gli italiani siamo fantasiosi....... qualcosa si troverà.... Occhiolino
comunque anche qui nella zona di ancona nessuna variazione...... e siamo già ad Aprile, credo che anche noi metanisti dovremo cambiare il nostro modo di concepire il prezzo del nostro carburante, vista anche una certa diffusione delle auto a metano il prezzo non si schioderà più, anzi lo potrebbe fare ma solo verso l'alto.
Qui ad ancona ha aperto da poco un altro distributore (il 4° nell'area cittadina!) ma sorpresa si è attestato sul prezzo degli altri 3...... Pollice verso
ingpeo - Mar 7 Apr 2015, 13:02
Oggetto:

Qui invece con aprile è arrivato un ulteriore, piccolo piccolo, ribasso.
L'ultimo era stato 3 mesi fa.
Per i distributori in zona si è passati dal picco di 0,998 dell'anno scorso all'attuale 0,949.
Ed in altri posti della provincia si trovano anche a meno.
Merito della concorrenza?
Non si può generalizzare ma per almeno un caso che conosco, si.
Ospite - Mar 7 Apr 2015, 13:06
Oggetto:

a proposito di "dinamiche" volevo sottolineare una vicenda curiosa che si sta verificando qui in toscana: ci sono due impianti che alcuni mesi fa erano molto competitivi (Cecina e Grosseto) e vendevano rispettivamente a 0,999 ed 1,000 ma sembra che abbiano dei problemi di fornitura per cui dovendo far ricorso al carro bombole (entrambi, perché sono dello stesso proprietario e pare abbiano lo stesso problema con il metanodotto) hanno alzato notevolmente il prezzo portando il prezzo a valori superiori ad 1,100 euro/kg. Al contrario, sempre in zona, ci sono altri distributori come Follonica, Castagneto ed alcuni nel Pisano, che hanno calato il prezzo al di sotto dell'euro dopo esserne stati per diversi mesi al di sopra.
ariosto - Mar 7 Apr 2015, 13:30
Oggetto:

Un guasto tecnico al metanodotto? Strano... mi sembra più probabile un problema amministrativo.
metanizzo - Mar 7 Apr 2015, 14:23
Oggetto:

Ok niente diminuzioni, ci accontentiamo di risparmiare rispetto agli altri carburanti...anche se a me interessa anche il quanto risparmiamo nel lungo periodo sia come dato puntuale che come tendenza
dado - Mer 8 Apr 2015, 15:20
Oggetto:

themexican76 ha scritto:
gli italiani siamo fantasiosi....... qualcosa si troverà.... Occhiolino
comunque anche qui nella zona di ancona nessuna variazione...... e siamo già ad Aprile, credo che anche noi metanisti dovremo cambiare il nostro modo di concepire il prezzo del nostro carburante, vista anche una certa diffusione delle auto a metano il prezzo non si schioderà più, anzi lo potrebbe fare ma solo verso l'alto.
Qui ad ancona ha aperto da poco un altro distributore (il 4° nell'area cittadina!) ma sorpresa si è attestato sul prezzo degli altri 3...... Pollice verso


Allora vi informo che nella mia zona passiamo da 0,900 a 0,935!
altro che diminuire, qui si inizia ad aumentare il prezzo del metano.
Com'è questo fatto?
Non solo non arrivano i ribassi, ma dopo il rigassificatore, che doveva portare ad una diminuzione del gas domestico, ora partono i rialzi del metano per auto.
metanizzo - Mer 8 Apr 2015, 16:02
Oggetto:

Ti rispondo come qualcuno ha provato a rispondere a me: che te ne frega tanto fino a che non arriva a ben oltre 2 euro al kg continui a risparmiare rispetto alla benzina o gasolio.
Scusa la presa di c..o
Ospite - Mer 8 Apr 2015, 19:11
Oggetto:

dado ha scritto:
...qui si inizia ad aumentare il prezzo del metano.
Com'è questo fatto?....


ma non è affatto vero: nelle zone che frequento, come spiegavo alcuni interventi or sono, ci sono alcuni impianti che hanno aumentato il prezzo, ma contemporaneamente parecchi (soprattutto tra Pisa e Livorno) che hanno calato il prezzo negli ultimi mesi!

ariosto ha scritto:
Un guasto tecnico al metanodotto? ...


anche a me pare strano, ma questa è la spiegazione che mi ha dato l'addetto alla pompa sottolineando che Grosseto e Cecina sono nella medesima situazione, ed in effetti il risultato è lo stesso (notevole aumento del prezzo!)
edmond_dantes - Ven 10 Apr 2015, 07:19
Oggetto:

Eppure, sono sicuro che se questi distributori (intendo Cecina e Grosseto) vedessero diminuire drasticamente i propri clienti, il prezzo diminuirebbe, eccome! Arrabbiato
Il problema è che (credo) non subiranno grossi contraccolpi al loro fatturato, per il semplice fatto che c'è stato un incremento "troppo" accentuato dell'utenza a metano, non accompagnato da un incremento dei distributori altrettanto significativo.
Ergo: Oligopolio. E questo tipo di mercato si comporta in maniera molto simile al monopolio.
La capillare diffusione dei distributori a GPL ha evitato questo scandalo nel mercato del gas liquefatto.
Secondo me, ciò che sta succedendo in questo periodo (punto di pareggio tra GPL e metano) sposterà la domanda di auto verso la prima alimentazione.
Qualcuno anche qui sul forum mi pare che ci stia pensando Spazientito A seguito di un (seppur sempre modesto) aumento dei distributori di metano, la diminuzione della diffusione di auto a metano farà diminuire seppur di poco la domanda. E tra qualche anno Ghigno il prezzo alla pompa del metano diminuirà.
Teniamo duro!!! Ghigno Ghigno Ghigno
liproven - Gio 16 Apr 2015, 13:39
Oggetto:

themexican76 ha scritto:
... nella zona di ancona nessuna variazione ...

ingpeo ha scritto:
... Qui invece con aprile è arrivato un ulteriore, piccolo piccolo, ribasso ...

in zona Roma, invece, ennesimo rialzo Pollice verso :magliana sud ora e' a 1.070, e non ho verificaro magliana nord e pisana interna perche' erano nell'altra corsia, ma mi sa tanto che anche loro sono aumentate visto che vanno sempre di pari passo Arrabbiato
contericci - Gio 16 Apr 2015, 14:00
Oggetto:

Veramente, per rispondere a Dantes, se apre un distributore in una zona dove già ce ne è un altro, i due fanno subito cartello, si mettono d'accordo per mantenere i prezzi entro un certo livello (verso l'alto, naturalmente) come è successo dalle mie parti qualche anno fa. La differenza tra i due "concorrenti"in tutto questo tempo è stata al massimo di un millesimo (0,001€). Ma, è notizia di oggi, l'insolita disparità di prezzo è stata annullata perché i due, dopo un anno e mezzo di ribassi del petrolio (ma non era legato al barile l'andamento dei prezzi del metano?) hanno deciso di ribassare di ben (udite, udite!) 8 e 9 millesimi il prezzo alla pompa. Ora siamo di nuovo in una situazione di parità, 1,010 a 1,010. Qui perugia, a voi studio centrale. Spazientito
Ospite - Gio 16 Apr 2015, 20:44
Oggetto:

contericci ha scritto:
ma non era legato al barile l'andamento dei prezzi del metano?

In effetti la risposta è, se non in minima parte, no. Il prezzo del GPL lo è, essendo un suo derivato.

Nella mia zona comunque confermo la generale stabilità dei prezzi, con qualche eccezione al ribasso. Il distributore che frequento più spesso è calato di un centesimo nei mesi scorsi ed ora è stabile a 0,959, insieme ad un altro impianto vicino che segue sempre il prezzo del precedente sin da quando è stato costruito, pochi anni fa.
Vicino casa mia invece c'è una mosca bianca, un distributore che dall'anno scorso è stabile a 0,919, credo sia il più conveniente della provincia e di parecchio. Non so come mai, anche perchè l'impianto è piccolo e non molto frequentato... purtroppo non ci passo mai davanti quindi non mi conviene andarci. Chissà che prima o poi anche gli altri seguano il buon esempio Risata a crepapelle
Ospite - Dom 19 Apr 2015, 00:06
Oggetto:

Da me c'è una forte riduzione..... 4 millesimi!!!! Sbalordito
liproven - Lun 20 Apr 2015, 11:47
Oggetto:

mentre in molte parti d'Italia i prezzi calano, seppur di poco, a Roma ovest continua l'aumento ingiustificato: dopo magliana sud (+1 c/kg), anche magliana nord (+0,5), casalotti (+3) e pisana interna (+2) che a 1,090 si aggiudica la poco invidiabile palma del piu' caro di zona e IV del lazio Pollice verso Pollice verso Pollice verso
edmond_dantes - Gio 23 Apr 2015, 11:18
Oggetto:

contericci ha scritto:
Veramente, per rispondere a Dantes, se apre un distributore in una zona dove già ce ne è un altro, i due fanno subito cartello, si mettono d'accordo per mantenere i prezzi entro un certo livello (verso l'alto, naturalmente)

Appunto. Le diminuzioni di un certo rilievo le potremo vedere solo se cala la domanda. A livello di offerta, c'è poco da aspettarsi. Arrabbiato
pepo154 - Gio 23 Apr 2015, 13:55
Oggetto:

Contando che in questi mesi tutti i miei amici che stanno cambiando auto stanno comprando metano allora la vedo dura Risata a crepapelle
Ospite - Gio 23 Apr 2015, 18:17
Oggetto:

veramente è un momento un pò caotico: manco da un pò dalla capitale ed ora leggo di tutti questi aumenti, ma nel frattempo nel pisano ci sono stati parecchi ribassi, sulla tratta dell'Aurelia a parte Cecina e Grosseto che hanno aumentato enormemente il prezzo, abbiamo una situazione confusa: alcuni, come ad esempio Follonica, ha ridotto parecchio il prezzo di vendita ; oggi sono stato in giro per la Lombardia e mi sembra che la maggior parte degli impianti abbiano mantenuto il prezzo, mi sembra che fondamentalmente ognuno faccia come gli pare!
LucNP - Ven 24 Apr 2015, 08:10
Oggetto:

Girando nel centro Italia sostanzialmente ho avuto la stessa impressione di crealessio: mi sembra che in ogni zona, a seconda della domanda, i gestori rispondono a modo loro.
Per dire: in Abruzzo, nella zona costiera e nell'immediato entroterra, noto ribassi di qualche centesimo (prezzo medio intorno a 0.985 €/kg) rispetto a 3/4 mesi fa', mentre nell'interno il prezzo è stabile da un anno praticamente (oltre la "soglia" di 1 €/kg).
(Ho la Panda da pochi mesi, ma ho sotto occhio la situazione del prezzo del metano da tanto)

Riprendendo il ragionamento di pepo154...beh, devo dire che il periodo è confuso, perché i ribassi di gasolio e gpl stanno dirottando le vendite di veicoli nuovi su questi due carburanti: dati in mano non ne ho, mi baso su ciò che vedo in strada e nei distributori; penso che, con questi ritmi, noi metanauti possiamo stare tranquilli riguardo la questione "diffusione mezzi vs prezzo carburante"...ne passerà di tempo prima che diventi "di moda" andare a metano: l'automobilista medio guarda principalmente gli svantaggi, che per un acquisto emozionale come quello di un veicolo è un fattore a volte determinante; la percentuale di persone che considera l'auto un mezzo di trasporto, per muoversi da un punto A a un punto B, è una minima parte; di questa minima parte, chi sceglie di andare a metano è una fetta molto piccola.

Buona strada a tutti Qua la mano!
Ospite - Ven 24 Apr 2015, 17:45
Oggetto:

già! recentemente ho fatto un giro tra umbria e romagna e anche lì l'impressione è che i prezzi siano rimasti in linea di massima inalterati!
metanizzo - Lun 11 Mag 2015, 12:41
Oggetto:

Avete visto come ci prende per il c..lo Eni con la nuova pubblicità in cui dice espressamente che mai come oggi il prezzo del metano etc è così basso...e va avanti....ma il prezzo del metano per autotrazione lo tiene invece ai massimi storici. Come sempre la realtà è molto diversa da quello che vogliono far apparire. Sarebbero da denuncia.
ariosto - Lun 11 Mag 2015, 14:35
Oggetto:

L'ho vista, e sono andato sul sito ENI a vedere l'offerta SottoControllo: il prezzo del metano è 0,3116 €/Smc con lo sconto domiciliazione, contro 0,368 €/Smc della mia tariffa Link di oltre due anni fa e 0,255 €/Smc della tariffa Link attuale.

Ne ho approfittato per scrivergli, facendogli presente che dopo due anni i prezzi devono essere aggiornati e chiedendo l'applicazione immediata della nuova tariffa Link: a tempo di record hanno negato l'adeguamento, e io ho già cambiato fornitore... dal 1° agosto! Ghigno diabolico
Ospite - Ven 29 Mag 2015, 17:48
Oggetto:

crealessio ha scritto:
... due impianti che alcuni mesi fa erano molto competitivi (Cecina e Grosseto) e vendevano rispettivamente a 0,999 ed 1,000 ma sembra che abbiano dei problemi di fornitura per cui dovendo far ricorso al carro bombole (entrambi, perché sono dello stesso proprietario e pare abbiano lo stesso problema con il metanodotto) hanno alzato notevolmente il prezzo portando il prezzo a valori superiori ad 1,100 euro/kg...


sono passato oggi sia a Cecina che a Grosseto e mi hanno confermato la fine della "crisi", non so cosa sia successo, la crisi in realtà era una polemica che aveva creato una "rottura" con i fornitori, quindi dovendo far ricorso al carro bombole avevano alzato il prezzo per far fronte alle spese. Purtroppo ora pare che il problema sia rientrato, ma i prezzi non sono più quelli di prima: per entrambi ora il prezzo di vendita è 1,058
ariosto - Ven 29 Mag 2015, 18:56
Oggetto:

crealessio ha scritto:
...la crisi in realtà era una polemica che aveva creato una "rottura" con i fornitori, quindi dovendo far ricorso al carro bombole avevano alzato il prezzo per far fronte alle spese.
Purtroppo ora pare che il problema sia rientrato, ma i prezzi non sono più quelli di prima: per entrambi ora il prezzo di vendita è 1,058

Te l'avevo detto... Occhiolino

ariosto ha scritto:
Un guasto tecnico al metanodotto? Strano... mi sembra più probabile un problema amministrativo.

Avranno cambiato fornitore o rinegoziato il contratto, con un aumento dei prezzi di acquisto puntualmente ribaltato su quelli di vendita.
Ospite - Sab 30 Mag 2015, 06:51
Oggetto:

(12 giugno) il distributore di GROSSETO ha ribassato il prezzo: ora il metano costa 1,025!Pollice su ...qualcuno ha notizie di CECINA? (sono dello stesso gestore e costavano entrambi 1,085 fino alla scorsa settimana!)

cambiato fornitore, non so, potrebbe essere; i vari operatori con cui ho parlato in questi mesi hanno sempre citato genericamente ENI, la situazione bizzarra è che questi due che sulla tratta Roma Livorno erano i più competitivi con prezzi che erano attestati poco sotto l'euro, ora sono saliti e contemporaneamente Castagneto, Follonica (e Rosignano, che non è calato, ma è sempre rimasto a 0,999) sono ora molto più bassi come prezzi. E intanto stanno per iniziare (notizia di ieri) anche i lavori di metanizzazione dell'impianto di Pantano-Tarquinia.

10hp ha scritto:
Mia moglie ha cambiato metanaro (alla romana) trovandone uno che usa l'accorgimento del raffreddamento del metano .... L'unico aspetto fastidioso è che il metano raffreddato costa di più (sto parlando di 3 centesimi/litro, un'inezia ma si sa...

(17 giugno) Per il prezzo, devo affermare che è senz'altro a discrezione del distributore, infatti, mentre il primo (Boccea) è rimasto per circa due anni a 0,998, ai livelli più bassi della capitale (solo recentemente ha superato di poco la soglia dell'euro!), il secondo (Tor San Giovanni-Bufalotta) ha un prezzo medio/alto, (mi pare fosse a 1,050, che poi per Roma è medio!); infine l'ultimo (Borghesiana) gioca molto sul fatto del Criogenico ed ha sparato un prezzo che fa inorridire persino l'Alto Adige: 1,150!!!
Mi spiegava il titolare di Boccea, che il prezzo alla vendita è un fatto relativo che centra veramente poco con il capitale impiegato per la costruzione dell'impianto e che è veramente pretestuoso ricaricare l'investimento sul prezzo di vendita del prodotto!

Post contigui accorpati: rileggi attentamente l'art. 2p del Regolamento! Admin ariosto
contericci - Sab 27 Giu 2015, 21:20
Oggetto:

Preannunciato per il 1° luglio dall'Autorità per l'Energia un ribasso dei prezzi del metano dell'uno per cento. Fiducioso di una pronta e congrua risposta dei distributori, mi appresterò fin dalle sei del mattino a fare la coda alla pompa più vicina...... Spazientito
Ospite - Sab 27 Giu 2015, 22:31
Oggetto:

contericci ha scritto:
...una pronta e congrua risposta dei distributori...


Spazientito
iaco62 - Mer 1 Lug 2015, 23:22
Oggetto:

Ma se i prezzi del CH4 calano...
...perchè certi distributori come RM Casilina interna lo porta da 1,09 a 1,141? Un'aumento pari al +4,47%!! Arrabbiato
Boicottatelo!

Negli ultimi anni si è verificato un progressivo calo dei prezzi del gas naturale senza riscontri ai distributori dove nel migliore dei casi è rimasto stabile (almeno a RM).
Ospite - Gio 2 Lug 2015, 06:06
Oggetto:

hai ragione! è sconcertante, sono soprattutto gli impianti autostradali e quelli della grande distribuzione (soprattutto ENI) che seguono una dinamica tutta loro! abbiamo sostenuto una linea (che continuo a seguire personalmente!) che tende a boicottare (per quanto possibile!) i rifornimenti presso quegli impianti che hanno superato il MURO dell' 1 euro/kg! a Roma, personalmente ne boicotto di proposito qualcuno tra cui questo della Casilina!
casty - Gio 2 Lug 2015, 08:36
Oggetto:

contericci ha scritto:
Preannunciato per il 1° luglio dall'Autorità per l'Energia un ribasso dei prezzi del metano dell'uno per cento. Fiducioso di una pronta e congrua risposta dei distributori, mi appresterò fin dalle sei del mattino a fare la coda alla pompa più vicina...... Spazientito


A parte il fatto che quello è il gas domestisco e non quello per autotrazione che ha altre dinamiche.

...sogna pure... Arrabbiato
mv1959 - Gio 2 Lug 2015, 08:48
Oggetto:

Sono passato recentemente dal Lussemburgo: metano costa 0,760 al kg, l'impianto mi ha caricato 18 kg (contro una media solita di 14/15 kg), self service facilissimo aperto 24/7... così, lo ricordavo giusto per farci del male! Ghigno diabolico
edmond_dantes - Gio 2 Lug 2015, 09:53
Oggetto:

contericci ha scritto:
Preannunciato per il 1° luglio dall'Autorità per l'Energia un ribasso dei prezzi del metano dell'uno per cento.

Guardiamo il lato positivo. Se il prezzo della materia prima diminuisce, il prezzo alla pompa non aumenta (forse) Ghigno
Ospite - Gio 2 Lug 2015, 11:13
Oggetto:

mv1959 ha scritto:
Sono passato recentemente dal Lussemburgo:....lo ricordavo giusto per farci del male! Ghigno diabolico


mha! la scorsa settimana sono passato a Vigevano, ho rifornito a Mortara (PV): 0,850 euro/kg... Pollice su non è poi così tanto peggio!
LucNP - Gio 2 Lug 2015, 12:26
Oggetto:

0.76....0.85.... :sbav:

In Abruzzo, come ho scritto altre volte, nelle zone interne ormai il prezzo è fisso da anni.
In Puglia (e lungo il tragitto per arrivarci) noto sempre con piacere ribassi.

Strane dinamiche di prezzo, che leggendo il forum (e questo thread in particolare) ho potuto capire un po' di più. Occhiolino
themexican76 - Gio 2 Lug 2015, 13:55
Oggetto:

udite udite brava gente........qui ad ancona secondo calo dell'anno....... dal 1° gennaio ad oggi il prezzo è sceso di ben un centesimo.... siamo passati da 0.99 a 0.985 e addirittura dal 1° luglio a 0.980, se continua così riuscirò a mettere da parte la somma per un caffe in più al mese!!!!! Pollice verso Pollice verso
Ospite - Gio 2 Lug 2015, 17:07
Oggetto:

ci lamentiamo, ma nel nostro piccolo... io il mese scorso ho fatto un giretto di 2000 km ed ho messo 90 euro di metano!!! Sbalordito con quanti altri carburanti è possibile fare altrettanto? Pollice su
contericci - Gio 2 Lug 2015, 20:15
Oggetto:

crealessio ha scritto:
ci lamentiamo, ma nel nostro piccolo... io il mese scorso ho fatto un giretto di 2000 km ed ho messo 90 euro di metano!!! Sbalordito con quanti altri carburanti è possibile fare altrettanto? Pollice su

Con l'opel corsa diesel 1500cc anno 1999, solo ciclo urbano un pieno 40-42 litri, distributore IP € 1,43 58 euro un pieno, 750 chilometri solo in città! Solo in extra urbano sfiori di sicuro i mille!
Ospite - Gio 2 Lug 2015, 21:14
Oggetto:

@contericci
Ottimi consumi ma
1000/58 = 0,058 €/Km
2000/90 = 0,045 €/Km
con la tua spenderebbe 28 % in più
max1969a - Gio 2 Lug 2015, 21:22
Oggetto:

Per non parlare delle nuvole di fumo dietro di te Pollice verso Nein!
Ospite - Ven 3 Lug 2015, 05:46
Oggetto:

contericci ha scritto:
... un pieno 40-42 litri, distributore IP € 1,43 58 euro un pieno....



Sbalordito ...meno di un euro e mezzo quaranta litri di gasolio???? ...dimmi dov'è questo distributore! Ghigno
themexican76 - Ven 3 Lug 2015, 07:32
Oggetto:

qui ad ancona il prezzo nei distributori no logo il gasolio sta a € 1.399. Perplesso
spina - Ven 3 Lug 2015, 08:47
Oggetto:

oggi, e domani?
Ricordate che i carburanti liquidi subiscono molte variazioni nel lungo periodo, come dimostrato ampiamente dai grafici presenti sul sito. Se magari oggi il risparmio non è così marcato come un paio di anni fa, tra un anno o due potrebbe tornare ad esserlo Occhiolino
liproven - Ven 3 Lug 2015, 10:55
Oggetto:

themexican76 ha scritto:
udite udite brava gente........qui ad ancona secondo calo dell'anno....... dal 1° gennaio ad oggi il prezzo è sceso di ben un centesimo.... siamo passati da 0.99 a 0.985 e addirittura dal 1° luglio a 0.980, se continua così riuscirò a mettere da parte la somma per un caffe in più al mese!!!!! Pollice verso Pollice verso


attento, potrebbe farti diventare nervoso (il caffe' in piu') Ghigno
comunque, che ci marcino e' lampante: a roma e provincia, su 22 impianti, solo 5 sono nominalmente sotto l'euro (4 a 0,999, ed 1 a 0,998) il che significa che, anche volendo mettere in pratica il boicottaggio, c'e' poco da scegliere; nel resto della regione, TUTTI gli impianti del frusinate e del viterbese, e parte di quelli pontini, sono (anche di molto) sotto l'euro, il che porta il lazio alla poco invidiabile medaglia di legno per prezzo medio, dopo Trentino-Alto Adige, Calabria e Sicilia Pollice verso Pollice verso Pollice verso
e se consideriamo la sola provincia di roma freghiamo abbondantemente tutti (soprattutto, noi consumatori Triste ) con un bel 1,060 (e piu') medio
Ospite - Ven 3 Lug 2015, 12:11
Oggetto:

"potendo"...è sufficiente individuare un paio di distributori sotto l'euro e rifornire sempre da loro (io faccio così!)
themexican76 - Ven 3 Lug 2015, 13:03
Oggetto:

fatti un giro dalle mia parti....... e ti farai due risate........
l'unico distributore nel raggio di 25/30 km da ancona che si tiene un paio di cent. più basso degli altri sta vicino al casello di loreto/porto recanati, (circa 25 km da ancona), gli altri a prescindere dalla compagnia o dal proprietario stanno uniformati tutti sullo stesso prezzo (cartello!?!?!)...... però almeno stiamo sotto la soglia psicologica dell'euro al kg......
Ospite - Sab 4 Lug 2015, 12:36
Oggetto:

11/07/15
Questa mattina il distributore di Castagneto Carducci riporta un prezzo di 1,010 euro! ha "sfondato" il muro dell'euro

infatti ho premesso: "potendo!"...anch'io, se devo rifornire la domenica (e mi capita spesso per partire il lunedì quando è ancora notte), sono costretto a rifornire presso distributori che in altre situazioni boicotterei, ma a quel punto è meglio che dover viaggiare parzialmente a benzina! Spazientito
pepo154 - Lun 13 Lug 2015, 13:19
Oggetto:

Strano comportamento ad Assago Ovest, metano salito a 1,065... d'estate...
Solamente qualche giorno fa era stato annunciato l'ennesimo ribasso del metano all'ingrosso, tuttavia sulla distribuzione per autotrazione, nonostante i ribassi degli ultimi mesi del metano, non si sta notando nulla.
Ospite - Lun 13 Lug 2015, 13:35
Oggetto:

Strano comportamento, ma evidentemente se succede (ed il fatto che sia successo lo stesso a Castagneto Carducci ne è ulteriore conferma) significa che esiste una logica, sia pure quella del TORNACONTO PERSONALE, indipendentemente dall'andamento economico generale
contericci - Gio 16 Lug 2015, 21:00
Oggetto:

Il gpl in alcuni distributori è arrivato anche sotto a 0,6, il che lo rende molto competitivo nei confronti del metano. La cosa sta durando da oltre un anno e l'autorità per l'energia deve fare qualcosa perché così si rischia di togliere di mezzo l'intero sistema di autotrazione a metano.... Spazientito
mdlbz - Gio 16 Lug 2015, 21:23
Oggetto:

Il problema a mio avviso sono i contratti che i gestori o le aziende che possiedono catene di impianti hanno sottoscritto, forse ne hanno pure firmati da "capestro". Ma facciamo pure un altro ragionamento: carburante di nicchia, il circolante è aumentato notevolmente e quindi deve rifornirsi... a che pro debbo diminuire?

Certo c'è da chiedersi dove siano andati a finire tanti ribassi, ma se i diretti interessati fanno (da sempre) scena muta, saremo qui a discutere di ipotesi e nient'altro. Con buona pace di chi chiede più "comunicazione" a favore del settore, ma se il settore stesso è praticamente muto... Basito

Il tutto condito da un'assenza TOTALE di un qualsivoglia discorso di strategia nazionale in merito, ma si sa che negli ultimi 30 anni di strategia ce n'è stata una sola: imbullonati alla seggiola forever per vitalizio, tanta "crana" (cit Razzi-Crozza). Ma qui vado OT e mi zittisco.
edmond_dantes - Ven 17 Lug 2015, 08:17
Oggetto:

contericci ha scritto:
Il gpl in alcuni distributori è arrivato anche sotto a 0,6, il che lo rende molto competitivo nei confronti del metano.

Forse potrebbe essere che.... (con numeri a caso): a) incremento distributori che erogano gpl 100; incremento veicoli a gpl 70.
b) incremento distributori che erogano metano 70; incremento veicoli a metano 100.
Per questo sto spingendo gli amici che me lo chiedono verso il gpl (da ultimo pure mio cognato) Ghigno Ghigno Ghigno Hai visto mai che contribuisco a invertire il trend? Pernacchia
mv1959 - Ven 17 Lug 2015, 09:04
Oggetto:

Da un recente viaggio attraverso Svizzera, Francia, Belgio e UK ho notato che in tutti questi paesi il costo del GPL è sempre oltre i 0.800, l'ho visto anche fino a 0.900, mentre in generale benzina e gasolio costano meno che in Italia. Evidentemente alla base dei prezzi ci sono anche strategìe commerciali finalizzate a "spingere" più o meno un determinato carburante. Forse in Italia per qualche motivo si è deciso di promuovere al massimo il GPL vendendolo a prezzo molto basso. Comunque tutti noi metanisti sappiamo che alla resa dei conti il metano, comunque, costa meno del GPL, anche ai prezzi attuali: con la mia vecchia Punto NP viaggio a 4€ per 100 Km, sfido a farlo con il GPL... Figo!
Zeta - Ven 17 Lug 2015, 11:02
Oggetto:

fatto il pieno di gpl a una panda, 0,559€\l con un consumo di 13km\l. 4,3€ per 100km: a metano risparmio, ma per 30 cent ogni 100km non varrebbe più la pena di affrontare gli svantaggi del gas nobile (e secondo me è il tipo di ragionamento che si vuol far fare agli utenti potenziali).
Comunque il gpl sta ancora scendento, il nostro CH4 non si schioda mai.. Io penso che ci stiano facendo la cresta i distributori, sapendo che c'è poca concorrenza i continui ribassi della materia prima se li pappano loro..
robbiebae - Mer 22 Lug 2015, 14:36
Oggetto:

preoccupante la situazione a Roma dove aumenta...aumenta.... e ancora aumenta......
Ospite - Mer 22 Lug 2015, 17:07
Oggetto:

a cosa ti riferisci? mi fai preoccupare!
Benjio - Mer 22 Lug 2015, 21:20
Oggetto:

Si continuano a fare discorsi del tipo "ora la differenza è molto piccola, non conviene più sopportare gli svantaggi del metano", non considerando che è una situazione viziata e temporanea, come testimonia uno degli ultimi messaggi riguardo al prezzo del gpl nel resto dei paesi europei. Come se si potesse cambiare auto a seconda della tendenza dei prezzi nell'arco di pochi mesi.
Inoltre, con una certa fatica, aggiorniamo i grafici relativi ai costi dei vari carburanti e la convenienza di ognuno, dove si vede chiaramente che è già successo in passato che i costi si siano avvicinati, ma poi, magicamente, il margine è tornato ad essere ampio, Questo dimostra l'innegabile convenienza del gas azzurro nel lungo periodo.
mv1959 - Gio 23 Lug 2015, 09:29
Oggetto:

La penso esattamente come Benjio. Sono stato da poco in Francia, Svizzera, Belgio, Lussemburgo e UK, e in quei paesi, mentre benzina e diesel costano meno che in Italia, il GPL costa parecchio di più, tra 0.750 e 0.900 in media. Non sono un esperto ma mi viene da pensare che i costi bassi del gas liquido in Italia (bassi per ora, in futuro chissa?) siano più dovuti a politiche di vendita per il nostro paese. Comunque, anche ai prezzi attuali, comparando auto uguali o molto simili, il vantaggio per il metano è sempre innegabile: una Panda a GPL fa 100 Km con 4.5 €, a metano con 3.5... Pollice su
metanizzo - Gio 23 Lug 2015, 10:10
Oggetto:

Parliamoci chiaro: da ormai diversi trimestri l'autority sbandiera diminuzioni (più o meno incisive) del prezzo del gas e della elettricità. Nessuno di noi o quasi ha visto miglioramenti sul prezzo del metano per autotrazione. Avremmo bisogno anche noi di una VOCE che riesca a sfondare il muro del silenzio (forse voluto?) sulla materia. E non è detto che porti a risultati. Individualmente non abbiamo la forza. Se poi ci mettiamo i cartelli, le zone di monopolio (firenze ne è un esempio) e il modo di fare italiano allora si può dire che la strada sia lunga e irta di ostacoli
edmond_dantes - Gio 23 Lug 2015, 11:35
Oggetto:

mv1959 ha scritto:

Comunque, anche ai prezzi attuali, comparando auto uguali o molto simili, il vantaggio per il metano è sempre innegabile: una Panda a GPL fa 100 Km con 4.5 €, a metano con 3.5... Pollice su

Allora, diciamo che col metano si risparmia, e va bene Pollice su . Io vado a metano, sono contento così, e questo pure va bene Pollice su Pollice su .
Ma il ragionamento che fai tu, non mi convince.
Troppo poco, secondo me, il risparmio di un euro ogni 100 Km, per sopperire a: maggior prezzo dell'impianto, pochi distributori, e comunque quasi inesistenti sulle autostrade, maggiore peso del veicolo e costi delle revisioni quadriennali del bombolame.
A queste condizioni, non direi che un'auto a metano - soprattutto non monovalente (come le Fiat, ad esempio Bonk! ) - rappresenti una rivoluzione nel budget familiare.
Almeno alla situazione odierna (e da circa un anno a questa parte) Spazientito
ak - Gio 23 Lug 2015, 11:56
Oggetto:

Benjio ha scritto:
Si continuano a fare discorsi del tipo "ora la differenza è molto piccola, non conviene più sopportare gli svantaggi del metano", non considerando che è una situazione viziata e temporanea
(...)

E si continuano a fare <a href="http://www.metanoauto.com/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=252&postdays=0&postorder=asc&start=72">da 10 anni e passa...</a>
Occhiolino
10hp - Gio 23 Lug 2015, 12:48
Oggetto:

Scusami edmond_dantes, ma non riesco a seguirti nel ragionamento. Quel l'euro di cui parli tu é circa il 25% di risparmio, un'enormità. Io ho fatto in 7 mesi (scarsi) 30.000 km. Dividi per 100 e ti viene 300€. Rispetto al GPL degli ultimi 10 mesi, ovviamente, perché rispetto a broda e puzzolio é più del doppio. Credo sia un buon guadagno, no?
palerider - Gio 23 Lug 2015, 12:49
Oggetto:

edmond_dantes ha scritto:
... Troppo poco, secondo me, il risparmio di un euro ogni 100 Km …-non direi che un'auto a metano rappresenti una rivoluzione nel budget familiare.

Como diceva Pancho Villa minga facile far la revoluciòn su una spesa di cinque euri ogni cento km…. Risparmiare il 20% è buono ma come giustamente dici è sempre solo un euro.
La vera revoluciòn sarebbe far meno km e anche qui si risparmian solo cinque euri, mica milioni Sob....
Finchè non ci si riesce, a far la revoluciòn, ci si accontenta Figo!
Ospite - Gio 23 Lug 2015, 12:54
Oggetto:

effettivamente io sono d'accordo con 10hp: si tratta pur sempre di un risparmio del 20/25 % fosse pure il 20, spendere 800 euro anziché 1000 non mi fa mica schifo!
edmond_dantes - Gio 23 Lug 2015, 13:21
Oggetto:

10hp ha scritto:
Scusami edmond_dantes, ma non riesco a seguirti nel ragionamento. Quel l'euro di cui parli tu é circa il 25% di risparmio, un'enormità. Io ho fatto in 7 mesi (scarsi) 30.000 km. Dividi per 100 e ti viene 300€.

Ma si, certo che il risparmio c'è. Nel tuo caso, 30.000 km in sette mesi, il risparmio è assoluto.
Ma se i 30.000 km li diliusci in due o tre anni, che potrebbe essere la percorrenza di una vettura da città come la panda, ecco che il risparmio non è clamoroso. Copre ancora il costo della revisione quadriennale, ma ciò che resta non è "da revoluciòn" Ghigno
Quello che voglio dire è che per me, attualmente, la forbice di prezzo è troppo esigua per apprezzare adeguatamente l'economicità del metano. E, ovviamente, questa situazione non è così "per colpa" del metano, ma è così per la troppa domanda di metano rispetto all'offerta.
Ripeto che, andando io a metano, mi auguro che la situazione cambi. In meglio, possibilmente Ghigno Ghigno Ghigno
ak - Gio 23 Lug 2015, 22:19
Oggetto:

Citazione:
Ma si, certo che il risparmio c'è. Nel tuo caso, 30.000 km in sette mesi, il risparmio è assoluto.
Ma se i 30.000 km li diliusci in due o tre anni, che potrebbe essere la percorrenza di una vettura da città come la panda, ecco che il risparmio non è clamoroso. Copre ancora il costo della revisione quadriennale, ma ciò che resta non è "da revoluciòn" Ghigno
Quello che voglio dire è che per me, attualmente, la forbice di prezzo è troppo esigua per apprezzare adeguatamente l'economicità del metano.

Edmond... Con questa sei in lizza per il<b> Premio GAC 2015</b> (cosa significa "GAC" ve lo lascio indovinare Ghigno)
Eccerto che non ci fai la rivoluzione... con 10.000 km/anno! Se spendi 400 euro di carburante in un anno e' tanto, ma l'altro utente ne fa 50.000 nello stesso periodo: state facendo l confronto tra i consumi di un pensionato e quelli di un agente di commercio... l'unica per la revolucion e' trovare un pollo che ti paghi il pieno e che ti attenda alla colonnina ad ogni occasione.
Ghigno

E' quel che ho spiegato a mio zio quando voleva cambiare il pandino 4x4 a broda per una NP "per risparmiare", e ci fa a malapena 5.000 km annui ("a zio...tieniti la 4x4 a broda che almeno ci puoi andare a funghi quando ne hai voglia!")
Occhiolino
pepo154 - Ven 24 Lug 2015, 07:30
Oggetto:

Esatto, come sempre il discorso dipende anche e soprattutto dai km.
A questo punto il confronto non va su metano vs gpl anche perché spesso le auto costano in modo simile dato che c'è il costo dell'impianto. Quindi a quel punto, a parità di modello e con i 2 carburanti disponibili e tante altre condizioni (distributori e via dicendo), il metano rimane comunque il più conveniente.
Poi chiaro nelle condizioni ci si mette quello che si vuole.

Ma il confronto esatto va fatto tra metano e benzina base.
Come dice @ak, la persona che fa 5k km all'anno può optare per un'auto a benzina, magari modello base, magari iper scontata da pronta consegna.
Ed ecco che trova il pandino a 8'500 euro di cui i piazzali sono pieni al posto di una a metano a tot migliaia di euro in più. Quasi tutte le marche di auto propongono questi modelli. Motori solitamente più semplici, collaudati, magari non potenti ma senza grattacapi.

Altra cosa, si continua a fare il confronto sull'ATTUALE.
Guardiamo la cosa da un altro punto di vista.
Solitamente in una famiglia si pianificano le spese. Il metano, almeno fino ad ora, ha avuto una certa stabilità. Il prezzo è abbastanza ingessato e poco fluttuante.
Quindi perlomeno, con un'auto a metano, si possono fare dei conti sul lungo periodo che hanno più probabilità di essere rispettati.
Con il diesel che abbiamo avuto in famiglia, su una vita di un'auto ad esempio di 10 anni si subiscono 2/3 rialzi notevoli, poi ribassi, poi rialzi su un chilometraggio medio/alto possono diventare problematici specialmente per chi non naviga nell'oro.
Ed è esattamente il discorso che stanno facendo molti amici.
Se oggi qualcuno sceglie il metano dice "so che spenderò 100 euro al mese, magari fra qualche anno diventano 130" anche in caso di ribasso di altri carburanti perlomeno nel suo budget familiare ha questa spesa fissa che aveva già preventivato.
E' un po' come il discorso del mutuo a tasso fisso e tasso variabile, il tasso variabile potrebbe costare pure meno, ma perlomeno con il fisso pure tra anni la rata sarà quella quindi è più facile fare calcoli.
NESSUNO può prevedere il futuro, sono solo speculazioni guardando il passato della storia dei carburanti. Tuttavia mi sembra più facile fare speculazioni sul metano che su altri carburanti, spero di essermi spiegato.
edmond_dantes - Ven 24 Lug 2015, 08:05
Oggetto:

Ghigno Ghigno Ghigno aspetto il premio !!!! Pernacchia
Un piccolo post scriptum: la discussione si chiama "dinamiche..." e credevo di aver chiaramente espresso il mio concetto, per sbagliato che sia. Lo ripeto. Le "dinamiche" attuali (ma che già sono in corso da circa un anno, quindi non troppo transitorie) spingono ad una convenienza (che sempre c'è, e anche questo ho detto Spazientito ) sempre minore del metano sugli altri carburanti, primo fra tutti il GPL che ha avuto una diminuzione più marcata (in valore assoluto) rispetto agli altri.
Allora, se un anno fa la convenienza era presente e tangibile anche con scarse percorrenze, oggi occorre farsi i conti un po' di più, perchè ci possono essere casi in cui il piccolo disagio dell'andare a metano (parlo del problema del rifornimento soprattutto) non sia ripagato dal grande risparmio in termini di vil pecunia.
pepo154 - Ven 24 Lug 2015, 10:31
Oggetto:

Ma infatti sta anche a preferenze personali, nessuno lo mette in dubbio.
"a me piace quella tal auto ma non si può metanizzare"
"non ho voglia di fare il pieno ogni 300 km"
"non ho distributori comodi".
Insomma ci sono 1'000 motivi.

Non c'è solo il risparmio, ognuno da il suo valore ad un risparmio di 10 euro, 50 euro 100 euro o 1000 euro anche sui motivi elencati sopra e su tanti altri.

Infatti qui siamo OT, in teoria si parla di dinamiche del prezzo del metano non sul confronto su altri carburanti Sorriso
Ospite - Lun 27 Lug 2015, 12:41
Oggetto:

1/08
Questa notte sono passato davanti all'impianto di Aprilia LT sulla Pontina: avevo già segnalato la scorsa settimana che il prezzo era salito ad 1,075 da 1,060 come riportava la scheda, ora mi sembra di aver letto addirittura 1.099! chi fosse in zona ed avesse l'opportunità di passare può verificare se ho letto bene?

robbiebae ha scritto:
...a Roma dove aumenta...aumenta.... e ancora aumenta......


Questa mattina uscendo da Roma ho notato due prezzi allucinanti di cui non ero a conoscenza:
Magliana Nord : 1,132
G.R.A. Pisana : 1;150
forse robbiebae si riferiva a questo!
annferri - Dom 2 Ago 2015, 10:59
Oggetto:

Ciao ragazzi.. confermo che a Roma la rete agip (queste pompe sono tutte agip) ha fatto dei rincari pazzeschi..
Non so se possa dipendere dai maggiori costi elettrici dovuti al caldo.. ma stanno arrivando a prezzi assurdi..


Piccolo OT.. io ho una classe B ngd che paga di bollo circa 80 euro..
Se calcolo il risparmio rispetto all'equivalente benzina/diesel e considero il costo del metano a 1,1 €/kg ed un consumo urbano di 13 km/kg solo con questo risparmio percorro circa 3200 km gratis.
Se poi mettiamo la maggior efficienza del metano ed il minor costo e la migliore rivendibilità e tenuta di prezzo dell'usato, penso che sia ancora la scelta vincente..


Detto questo.. mi auguro che i prezzi tornino a scendere perché il trend attuale non mi piace..
Ospite - Dom 2 Ago 2015, 11:50
Oggetto:

annferri ha scritto:
...a Roma la rete agip (queste pompe sono tutte agip) ha fatto dei rincari pazzeschi.....


Ho notato (e segnalato) PISANA e MAGLIANA: che altro?
annferri - Dom 2 Ago 2015, 14:04
Oggetto:

Borghesiana e casilina 1,150 e 1,139


Spero che dopo l'estate il prezzo scenda un pochino, anche per una questione psicologica..
ak - Dom 2 Ago 2015, 14:13
Oggetto:

...intanto rasano a zero chi si muove per le vacanze.
Mi arrendo!
alby62 - Dom 2 Ago 2015, 15:30
Oggetto:

strani quei prezzi,per me da CARTELLONE , monopolista ., il gas per industria e domenstico sta scendendo anche se ora proprio poco da 2 anni , e questi aumentano ??di botto ? *********** .
Ospite - Dom 2 Ago 2015, 15:57
Oggetto:

annferri ha scritto:
Borghesiana e casilina 1,150 e 1,139..


...gli altri sono aumentati in questi giorni, ma questi due erano già così da tempo (Borghesiana da un paio d'anni, Casilina da quando ha restaurato l'impianto)
liproven - Lun 10 Ago 2015, 18:51
Oggetto:

continua la salita dei prezzi romani, e diventa quindi sempre piu' oneroso fare il pieno: da oggi pomeriggio formello e' a 1,050. Alla richiesta del perche', il ragazzo alla pompa mi ha detto testualmente: e' arrivata una mail dalla total con il nuovo prezzo Pollice verso Pollice verso Pollice verso
con gli ulteriori ribassi del gpl (ora si trova a 0,559, ma ne ho visti pure di piu' bassi), la forbice diventa sempre piu' stretta: con i miei 35k km annui, il risparmio e' di soli 120 eurettini; se non fosse che il gpl "cuoce" il motore, per cui dopo 100-150K km e' da buttare, ci comincerei a pensare ad un tradimento sulla prossima macchina (non prima di altri 3-4 anni Ghigno )
spina - Lun 10 Ago 2015, 19:09
Oggetto:

ne parliamo alla prossima risalita o impennata dei carburanti liquidi... Ghigno
mdlbz - Lun 10 Ago 2015, 23:09
Oggetto:

Sentivo oggi a Radio24 che continua ad esserci una sovrabbondanza di offerta di petrolio, fra l'altro fra poco arriverà pure l'Iran, gli Usa lo producono in modo non convenzionale e con l'economia mondiale in rallentamento. Ma mica è detto: potrebbero da un momento all'altro ridurre la produzione e i prezzi risalirebbero subito. Chiamasi speculazione.

In ogni caso a tenere i prezzi del metano così alti prima o poi ci si scotterà le mani. Con prezzi del gpl in alcuni casi sotto i 0,5 Euro litri, il punto di pareggio è stato raggiunto.
themexican76 - Mar 11 Ago 2015, 08:05
Oggetto:

secondo me.... la colpa è di noi metanisti !?!?!
mi spiego meglio, ormai siamo in tanti e per forza di cose abbiamo raggiunto quel numero per cui si può speculare anche sul prezzo del metano, fino a qualche anno fa quando si andava a far metano ci si ritrovava sempre le stesse faccie..... addirittura quando mi capitava di andare fuori dalle marche, alcune volte credevo che i distributori fossero chiusi poiché non c'era nessuno alle colonnine, il personale usciva fuori solo quando vedeva qualcuno fermarsi sotto la colonnina, per cui non perdere anche pochi clienti poteva essere importante (c'era una maggiore mobilità dei prezzi!), oggi alla colonnina vedo auto trasformate e di serie di tutte le marche, e almeno qui nella zona di Ancona si fanno le code per rifornire (cosa nuova per la zona.... dove le code si facevano solo nei prefestivi o prima di un superfestivo!)... quindi il metano sta diventando un business e quindi ci si può speculare sopra...... Pollice verso Pollice verso
p.s.: qui è ormai più di tre anni che il prezzo "oscilla" tra i 0.97 e 0.99 €/kg
mdlbz - Mar 11 Ago 2015, 08:39
Oggetto:

Osservazione interessante. Di certo ci sono più fattori:

- contratti pluriennali di fornitura da cui, pare, sia impossibile uscire (ma nessuno ce lo ha mai spiegato e nessuno si è mai preso la briga di spiegare questi meccanismi tuttora oscuri) e sempre con la domanda aperta da sempre: perché le aziende del gas non hanno propri distributori?
- per quanto riferitomi ad inizio anno, quando il metano ha cominciato a calare in modo consistente, pare che taluni fornitori si siano affrettati a rinegoziare i contratti ma con ribassi insignificanti;
- aumento considerevole delle auto a metano di serie e, parallelamente, calo drastico delle trasformazioni (per avere una garanzia ufficiale della casa, ma anche a causa dei motori iniezione diretta e il boom delle auto a gasolio, poi il favoritismo a trasformare a gpl rispetto al metano);
- rete distributiva spesso in mano a poche aziende (vedasi proprio il caso Marche e prezzi quindi "allineati e coperti", zero concorrenza);
- se, come descrivi, ormai le code sono la normalità, vuol dire che c'è spazio abbondante per un ampliamento della rete distributiva e quindi per maggiore concorrenza ma sappiamo come vengano messi i "bastoni fra le ruote" a chi vuole aprire nuovi impianti complice norme antiquate e con l'assistenza dell'asfissiante "burokrazia" italiota alla faccia di tante promesse di semplificazione.

Il tutto quindi torna con i prezzi stabili nonostante i cali della materia prima. Perplesso
themexican76 - Mar 11 Ago 2015, 09:01
Oggetto:

come ben saprai qui nella zona di Ancona di distributori ce ne sono e anche tanti considerati in rapporto alla popolazione..... ma (anche questo è noto!) appartengono quasi tutti alla stessa proprietà, che non ha alcun interesse a farsi concorrenza da sola....... ultimamente se ne aperto un altro su un'importante arteria cittadina (il cosiddetto asse attrezzato), ma si è subito allineato ai prezzi degli altri, e che dire di quello che sta nella zona di torrette vicino l'ospedale che addirittura sta 5 mill. più alto degli altri, un'inezia è vero, ma sembra che faccia concorrenza al contrario......
concludo con una battuta.... l'italia è la nazione dei cartelli..... e non solo di quelli stradali...... Occhiolino
liproven - Mar 11 Ago 2015, 12:38
Oggetto:

concordo con l'analisi di Michele, e sottolinerei la scarsita' di impianti che permette la creazione di cartelli: nelle zone con pochi distributori (in assoluto o rapportate al carico automobilistico) i prezzi sono alti (vedi sicilia, calabria, roma) mentre nelle zone con molti distributori (emilia-romagna e marche in testa) i prezzi sono nettamente piu' bassi.
a Roma (dove ci sono solo 20 distributori, 21 con formello, che e' il primo comune a nord di roma) il prezzo medio e' ben oltre 1,060 Arrabbiato ad Ancona e dintorni (raggio 30 km) ci sono 19 distributori, nonostante che nell'anconetano ci sia solo 1/10 della popolazione di roma, ed il prezzo medio e' di 0,986

quanto al tipo di auto, non credo che l'aumento delle prime abbia un qualsiasi peso: di serie o trasformate, sempre dal metanaro devono andare... Ghigno
spina - Mar 11 Ago 2015, 13:21
Oggetto:

liproven, nelle Marche anche se la rete è abbastanza capillare, ci sono poche aziende che detengono i distributori. Pertanto, se tali aziende dovessero raddoppiare il loro numero di distributori, i prezzi potrebbero non cambiare dato che il regime di mercato sarebbe comunque un oligopolio.... Senza parole
themexican76 - Mar 11 Ago 2015, 13:58
Oggetto:

spina ha scritto:
liproven, nelle Marche anche se la rete è abbastanza capillare, ci sono poche aziende che detengono i distributori. Pertanto, se tali aziende dovessero raddoppiare il loro numero di distributori, i prezzi potrebbero non cambiare dato che il regime di mercato sarebbe comunque un oligopolio.... Senza parole


scusate se riporto il messaggio per intero, ma la mia riflessione riguarda tutto quanto vi è contenuto: concordo con spina, tanto è vero che i pochi distributori della zona che non hanno la stessa proprietà riescono a mantenersi un paio di centesimi più bassi, unica eccezione i tre distributori di jesi che stanno un cent. più alti....
inoltre posso aggiungere che in sicilia nella zona orientale (prov. di RG) nonostante i pochi mezzi a metano circolanti e i pochi distributori i prezzi vanno da 0.95 a 1 E/kg circa, non è che poi ci sia tutta questa differenza con le marche......
certo se vai ad agrigento o a palermo il metano costa quasi quanto il gasolio..... ma il motivo è il medesimo delle marche e cioè un solo proprietario di tutti gli impianti....... Perplesso
liproven - Mar 11 Ago 2015, 14:57
Oggetto:

stiamo +/- dicendo tutti la stessa cosa: meno impianti ci sono, piu' e' probabile che si crei un cartello. idem se consideriamo le proprieta'=catene di distributori, basta vedere quello che piu' volte e' stato denunciato qui riguardo la toscana (zona da firenze a livorno, e poi versilia). ma se aumentano i distributori (ovvero le proprieta') allora e' piu' facile che qualcuno "rompa le fila".
per quel che riguarda le marche, e' vero che le proprieta' sono poche, ma sono abbastanza frammiste tra loro sul territorio, per cui entrano in concorrenza; aggiungi un discreto numero di pompe indipendenti, e questo basta a calmierare i prezzi
themexican76 - Mar 11 Ago 2015, 16:02
Oggetto:

per quel che riguarda le marche, e' vero che le proprieta' sono poche, ma sono abbastanza frammiste tra loro sul territorio, per cui entrano in concorrenza; aggiungi un discreto numero di pompe indipendenti, e questo basta a calmierare i prezzi[/quote]


mi permetto di dissentire, in quanto se vai a controllare i prezzi regionali, nonostante la quantità (elevata) di distributori i prezzi oscillano di max 2-3 cent€/Kg (escluso il distr. autostradale ovviamente) se ci fosse concorrenza avverrebbe come nella zona di Catania-Siracusa (un arco di 50/60km circa) si va da 0.985 a 1.05 o se vogliamo stringere ancora e parlare di Catania si va da 1.015 a 1.050, questo esempio per quanto piccolo da una parvenza di concorrenza...
ancona e paesi limitrofi tutti a 0.980 o 0.985, unica eccezione il distr. vicino il casello autos. di loreto! qui c'è solo da gridare al cartello!!
ma concordo che è meglio non alzare polveroni che poi magari ci tassano come la benzina !?!?! e sarebbe veramente il colmo!!! Molto triste
metanizzo - Mer 12 Ago 2015, 10:07
Oggetto:

Basta attendere e abbiamo la risposta.
In Firenze città a breve aprirà un nuovo distributore di metano in zona via Faentina/via Salviati sotto l'insegna di un "rapace". Teoricamente dovrebbe fare concorrenza essendo un marchio nuovo in città dove invece c'è pochissima concorrenza....aspettiamo poco per capire a quale prezzo entrerà sul mercato, tenuto conto che siamo circa a 1,01. Si allineano o fanno sana concorrenza sul prezzo, su orari e/o altro?
mdlbz - Mer 12 Ago 2015, 10:28
Oggetto:

Vediamo un po' in Trentino:

- a Trento "allineati & coperti" a 1,034, compreso Roncegno visto che appartiene al proprietario di Trento Nord (tutti bandiera Eni...);

- a Rovereto lo storico distributore 1,020, idem con patate l'impianto sull'A22 a Nogaredo Est.

Vediamo ora in Alto Adige:

- a Bolzano siamo a 0,975 al Q8 (MeBo), a 0,985 al MeboRast (MeBo) e 0,985 (0,995 servito) in via Keplero, qeust'ultimo comunque "fa il mercato";

- a Merano, dopo le follie degli anni scorsi dove hanno fatto record nazionale a ripetizione, col passaggio da Shell a Kri (Q8 ma bandiera Repsol) siamo a 0,99 a Sinigo, idem a Naturno (stesso proprietario), SMP a Lagundo a 0,989;

- in Alto Adige nord-orientale, da Varna e via per la Val Pusteria prezzi sopra l'Euro (Varna, che fra l'altro è un L-CNG..., e Vandoies, collegato al metanodotto, fissi a 1,150), poi Brunico 1,133 e Badia a 1,135. Certo, questi sono "sparsi" sul territorio e sanno di essere "unici"...

- gli impianti un po' distaccati: Salorno, dopo un periodo allineato ai prezzi di Bolzano, è salito a 1,026. A Ortisei, dopo un periodo di chiusura e cambio gestore, è salito a 1,029.

"Concorrenza"? La si vede proprio... lontana col binocolo... anche perché la rete s'è fermata nello sviluppo e il tran-tran dei prezzi quindi non potrà che andare avanti così nei prossimi anni. Spazientito Alla faccia del calo del metano... se mai c'è stato per l'autotrazione.
Ospite - Gio 13 Ago 2015, 21:13
Oggetto:

dopo la "valanga" di aumenti vergognosi da parte di ENI, presso i distributori della capitale, oggi ho visto che anche l'impianto Q8 della Roma-Fiumicino, che si era tenuto più basso del "dirimpettaio ENI", ormai sul 1,132, si è adeguato portando il prezzo di vendita ad 1,130 Pollice verso
olbap - Lun 17 Ago 2015, 08:59
Oggetto: il metano liquido per voi potra' portar vantaggi atutti noi?

salve a tutti torno sul forum per fare a tutti una semplice domanda:il metano liquido portera' vantaggi anche sul prezzo?Il petrolio,l'influenza di fattori esterni,che hanno influenzato l'andamento in flessione degli altri carburanti(potete vedere i grafici dell'andamento-prezzi specifico sul sito)non hanno influenzato il metano perché probabilmente e' stato deciso(dal mercato)che questo e' un prezzo base su cui lavorare solo verso l'alto(come prezzo)e il fatto che la concorrenza e' praticamente inesistente,e come dico sempre a tutti quelli che vogliono affrontar l'argomento con me,non esiste ancora un modello d'auto con un motore adatto(costruito per)sfruttare le caratteristiche eccezzionali di questo carburante.Pensate ad un'auto innovativa con serbatoi della volumetria della multipla,(serbatoi di ultima generazione leggeri)e un motore super compresso adatto a bruciare solometano che secondo me dovrebbe arrivare a fare almeno 40-45 km/hg.Scusate la divagazione,ma sono convinto di questo e in sostanza mi chiedevo se il met.liquido poteva aiutr il prezzo a scendere.....grazie (sfogo Ghigno diabolico )
glucam - Mar 25 Ago 2015, 15:12
Oggetto:

crealessio ha scritto:
dopo la "valanga" di aumenti vergognosi da parte di ENI, presso i distributori della capitale, oggi ho visto che anche l'impianto Q8 della Roma-Fiumicino, che si era tenuto più basso del "dirimpettaio ENI", ormai sul 1,132, si è adeguato portando il prezzo di vendita ad 1,130 Pollice verso


Sì, sono rimasto senza parole... venivo dalle vacanze nelle Marche dove mi lamentavo per il prezzo già alto di 1,072 di Roma, trovando lì tutti distributori sotto 1 euro al kg.
E' assurdo che ci sia questa differenza enorme, circa 4 euro a pieno sulla mia Multipla!
Ospite - Mar 25 Ago 2015, 19:03
Oggetto:

vedo che è il tuo primo intervento nel forum!
Qua la mano! BENVENUTO tra noi! Occhiolino

poi passa al BAR virtuale ad offrire da bere!...qui si usa così Prosit!

clicka qui sotto!

http://www.metanoauto.com/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=7875&start=0
Luciano57 - Gio 27 Ago 2015, 15:07
Oggetto: prezzo del metano?

primo messaggio nella discussione)

prima di scrivere mi sono un po documentincazzato Occhiolino e quindi chiedo a voi
1) ma se il metano della rete è estratto da ENI tramite Snam da essa controllata con Gazprom in Russia. ENI .. indistria italiana.. se ho ben capito distribuisce in Europa?
perche in Italia c' è cartello, è una domanda che potremmo risparmiarcela. infatti è moltosimile a quella delle televisioni.
2) ma se il mercato in Europa è comunque controllato da ENI come è possibile che le migliori case automobilistiche tedesche abbiano investito sensibilmente sulle alimentazioni a metano e su prodotti di iniezione non certo commerciali come quelli che ci vengono proposti qui dagli eccellenti produttori italiani. non vi sembra azardato?
grazie per aver sopportato le mie sicure numerose confuse informazioni.
Ospite - Gio 27 Ago 2015, 15:54
Oggetto: Re: prezzo del metano?

Luciano57 ha scritto:
primo messaggio nella discussione)....


primo intervento nel forum?
Qua la mano! BENVENUTO tra noi! ...poi passa al BAR virtuale ad offrire da bere!...qui si usa così Prosit!

clicka qui sotto!

http://www.metanoauto.com/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=7875&start=0

P.S. segnalo a te ed ai nuovi utenti romani che nella capitale siamo in trepidante attesa che apra il nuovo distributore a Tor Vergata (via U. Mazzolani) è già completo pare apra a settembre Pollice su
mike1976 - Sab 29 Ago 2015, 08:18
Oggetto:

Salve a tutti, volevo informarvi che, presso il seguente distributore "VIA APPIA (SS7, KM 237,300) - C.DA TAVERNOLA - PAOLISI (BN)", si è passati da 0,970 a 0,955. Anche se non doveva essere riportato in questa sezione ma visti i continui rialzi del costo degli ultimi tempi, è un'ottima notizia un ribasso del genere, speriamo anche per gli altri. Saluti
Sbirro - Mar 1 Set 2015, 11:37
Oggetto: drastica riduzione margini guadagno con metano

Non solo con il gpl è stato raggiunto il punto di pareggio. Purtroppo anche il gasolio sta pericolosamente ribassando (ora ad 1,27€/lt) contro il metano che in alcune zone supera anche 1,1 €/Kg ... di fronte alla necessità di un cambio di autoveicolo, a questi prezzi, i margini di guadagno diventano irrisori.
Speriamo che la curva dei prezzi metano segua velocemente la discesa del petrolio.



mdlbz ha scritto:
Sentivo oggi a Radio24 che continua ad esserci una sovrabbondanza di offerta di petrolio, fra l'altro fra poco arriverà pure l'Iran, gli Usa lo producono in modo non convenzionale e con l'economia mondiale in rallentamento. Ma mica è detto: potrebbero da un momento all'altro ridurre la produzione e i prezzi risalirebbero subito. Chiamasi speculazione.

In ogni caso a tenere i prezzi del metano così alti prima o poi ci si scotterà le mani. Con prezzi del gpl in alcuni casi sotto i 0,5 Euro litri, il punto di pareggio è stato raggiunto.

pepo154 - Mer 2 Set 2015, 17:19
Oggetto:

Nel momento in cui un modello di auto che interessa (facciamo finta la Golf) è offerta allo stesso prezzo a metano e allo stesso prezzo a gasolio allora il metano continua a convenire. Anche perché fa più km al Kg rispetto al gasolio, inquina meno e costa meno al Kg rispetto al litro di gasolio.
A volte ci sono offerte del genere.
Per tutto il resto ognuno si fa i suoi calcoli.
Resta inteso che è meglio guardare un po' più in la del periodo puntuale. Oggi la forbice è questa, in passato quale era? In futuro come andrà?

Per chi ha già un'auto a metano e magari ha risparmiato tot mila euro negli anni scorsi, pure che quest'anno risparmia "solo" 500 euro, il conto rimane positivo insomma.
mdlbz - Mer 2 Set 2015, 18:58
Oggetto: Re: drastica riduzione margini guadagno con metano

Sbirro ha scritto:
Non solo con il gpl è stato raggiunto il punto di pareggio. Purtroppo anche il gasolio sta pericolosamente ribassando (ora ad 1,27€/lt) contro il metano che in alcune zone supera anche 1,1 €/Kg ... di fronte alla necessità di un cambio di autoveicolo, a questi prezzi, i margini di guadagno diventano irrisori.
Speriamo che la curva dei prezzi metano segua velocemente la discesa del petrolio.


Che ci sia qualche mistero del prezzo del metano è indubbio, il prezzo è calato ma gli effetti non ci sono sul prezzo finale, forse colpa di contratti annuali o pluriennali "capestro", il problema è che "qualcuni" del settore ce lo spiega.

In ogni caso dal tuo ragionamento sembra che tu faccia un'equivalenza fra 1 kg di metano e 1 litro di gasolio, classico "errore di sbaglio".

Un kg di metano, infatti, equivale a 1,3 litri di gasolio e 1,5 litri di benzina.

Quindi l'attuale prezzo medio del metano di 0,990 €/kg corrisponde ad un prezzo equivalente di:

- 0,761 € per litro equivalente di gasolio
- 0,66 € per litro equivalente di benzina.

Hai voglia di arrivare a prezzi del genere per i carburanti liquidi.
themexican76 - Gio 3 Set 2015, 10:26
Oggetto:

la teoria va bene..... ma quando si va dal distributore si guarda alla pratica,e bisogna fare i cosiddetti conti della serva, si deve fare il confronto tra un Kg di metano e un litro di gasolio, infatti il metano lo paghiamo al kg e pure il consumo lo valutiamo al kg (si sa che la resa dei carburanti è diversa!), se io carico sulla mia punto 10 kg di metano e spendo 9,8 € (prezzo attuale della zona di an) e ci faccio 210 km, la mia auto consuma 21 km/kg circa ho speso circa 0.047€ al km, se con un auto a gasolio metto 10 €, al prezzo attuale di an (1,28 €/l) metto 7,81 l e con un consumo medio di 22km/l sulla mia auto ci faccio circa 180 km ho speso 0,055€ al km, allora posso raffrontare i due costi e calcolare il risparmio, che poi le equivalenze dicano altro va bene, ma il portafoglio dice questo.....
questo esempio è solo per dimostrare che adesso la forbice è più stretta poi ci sono auto sia a metano che a gasolio che hanno consumi diversi e i calcoli cambiano......
ingpeo - Gio 3 Set 2015, 10:59
Oggetto:

Il tuo ragionamento è corretto di base.
Ma stai confrontando un'auto che fa 21 km/kg a metano con una che fa 22 km/l a gasolio. Cioé quella a gasolio consuma "poco" rispetto a quella a metano. In questo caso la forbice si riduce di sicuro!!!
Se fai il confronto con macchine con consumi più simili tra di loro il tuo ragionamento porterà a risultati molto vicini a quelli di mdlbz.

Che macchine hai usato per il confronto?

P.S. comunque per fare il precisino dovresti fare il conto con 9,8€ di gasolio, la percorrenza scende a 168,43 km con i tuoi conti, quindi 0,058 €/km
themexican76 - Gio 3 Set 2015, 11:21
Oggetto:

ok, ma oggi le auto a gasolio fanno in media il consumo che io ho preso ad esempio..... di quelle a metano ho preso in considerazione la mia.
ma se vai a vedere i consumi delle auto attualmente in vendita, ci sono modelli con consumi dichiarati dalle case sia per le diesel che per il metano di 30 km/l o 30 km/kg.
quindi il mio ragionamento fila, ci sono sempre le dovute eccezioni. ma credo di aver fatto un media discretamente aderente alla realtà.
inoltre la mia punto è un 1.2 a benzina e se lo confronto con i nuovi 1.0 o 1.3 a gasolio la mia consuma di più, meno male che il metano costa meno Occhiolino
mdlbz - Gio 3 Set 2015, 11:25
Oggetto:

Ovvio che il calcolo lo si fa sui consumi.

Ma alla pompa il prezzo indicato può essere foriero di malintesi, da sempre beninteso, fino a che non ci sarà un'indicazione di unificazione dei prezzi sulla base del contenuto energetico o per litro equivalente dei singoli carburanti, come proposto nuovamente ad aprile 2015 in Germania dalla "Iniziativa per la mobilità a metano":

<a href="http://www.imagebam.com/image/03d1ed433535525" target="_blank"><img src="http://thumbnails114.imagebam.com/43354/03d1ed433535525.jpg" alt="imagebam.com"></a>

Dubito fortemente che in Germania sia arrivi a queste nuove indicazioni... (per l'Italia ancora meno...):

<a href="http://www.imagebam.com/image/1ba1d5433537147" target="_blank"><img src="http://thumbnails114.imagebam.com/43354/1ba1d5433537147.jpg" alt="imagebam.com"></a>

D'altronde sono già da sempre più avanti in questo senso gli Stati Uniti avendo per il metano il GGE (benzina) e il DGE (gasolio). Sul sito governativo del "Alternative Fuels Data Center" c'è una chiara tabella comparativa (anche se ovviamente usano i galloni come riferimento) di svariati carburanti alternativi disponibili.
ingpeo - Gio 3 Set 2015, 11:40
Oggetto:

Ah beh, allora prendo la mia come esempio, che è reale (ce l'ho in firma): 25,5 km/kg Ghigno
0,03843 €/km (col metano a 9,80)
Ho cercato in spritmonitor.de le punto a gasolio con una cavalleria simile alla mia, quindi le 1.3 90cv. Danno una media di 21,37 km/l.
Ovvero 0,05989 €/km (col diesel a 1,28)

Quindi io risparmio il 35,83% Ghigno

Come vedi occorre fare il confronto si tra la realtà, ma tra macchine simili.
E devo dire che i miei conti sono inficiati dal fatto che faccio poca città, e non ho considerato il fatto che da me costa meno il metano! Sennò sarebbe ancora meglio!
Quindi la forbice si può ridurre od ampliare in base ai paragoni. Le indicazioni di mdlbz sono quelle che "in media" vanno bene, dopo vari riscontri.

Detto questo, dalle mie parti registro una stagnazione dei prezzi. Dopo che nella prima metà dell'anno ci sono stati dei cali. In compenso ogni tanto riesco a rifornire in un paio di distributori tra i più economici: 0.896 €/kg Sbalordito Pollice su
Tutto darebbe da pensare che il futuro sia con prezzi in discesa, ma sappiamo bene che il metano per auto non segue linearmente i mercati. Perplesso
themexican76 - Gio 3 Set 2015, 12:00
Oggetto:

dal tuo nik presumo tu sia un ingegnere, non ho intenzione di continuare la guerra delle comparazioni, ma ti assicuro che se invece di una punto mutijet, prendi una fiesta (stesso segmento), una panda (stesso segmento) o una polo (stesso segmento) e come ti dico io, la mia era solo una considerazione su quanto oggi si risparmi realmente tra metano e gasolio.
inoltre la mia ha solo 60cv a benzina e 52cv a metano ben lontani dai 90cv dei multijet, se avessi una potenza simile non so se farei gli stessi consumi.
Poi se metto a confronto la mia vecchia bora con la mia punto è ovvio che risparmio anche il 50% Sorriso
ingpeo - Gio 3 Set 2015, 12:07
Oggetto:

Si, scusa per l'attacco di "statistichite" Ghigno Deformazione professionale. Spazientito
Volevo solo sottolineare che per avere un confronto veritiero occorre confrontare auto più simili possibile. O abbassi la potenza a quelle a gasolio, o alzi la potenza della tua per compararle.
Per il resto son convinto che hai riportato dati reali, ci mancherebbe.

Ah, sembrerà strano ma grazie alla maggior potenza rispetto al 1.2, con 95cv si riesce a tirare meno la macchina ed i consumi ne beneficiano. A patto che non si abbia il piede pesante, sennò son dolori.
Mi auto-zittisco e scusate tutti per la divagazione.
themexican76 - Gio 3 Set 2015, 12:46
Oggetto:

scusami non volevo essere polemico, solo che vedevamo la cosa da due prospettive diverse, io non sono ingegnere ma sto da 20 anni in marina e sono stato tanti anni c/te di motovedetta, dove il calcolo del consumo di carburante si fa in base alle ore di moto e dei giri motore, in quanto non vi sono altri strumenti e gli indicatori di livello del carburante in mare non sono affidabili, del resto in mare non ci si può fermare a fare carburante e bisogna avere "una riserva" per riuscire a tornare a terra.... scusa la divagazione ma era solo per farti capire il perchè dei miei calcoli...... Figo!
ingpeo - Gio 3 Set 2015, 12:52
Oggetto:

Nemmeno mezzo problema, figurati. Pollice su Non volevo risultare io come fastidioso.
Ho capito il tuo ragionamento.
Ospite - Gio 3 Set 2015, 14:19
Oggetto:

Ciao ingpeo, su spritmonitor sei un po' il mio obiettivo da raggiungere Occhiolino
Vedo però che tu non conteggi il tuo consumo di benzina, che non è trascurabile... io ad esempio che sono dietro di te in classifica, neconsumo una quantità irrisoria rispetto alla tua.
Per correttezza nel calcolo dei costi totali credo sia necessario includere anche quella, specie nelle auto trasformate che tipicamente passano a metano solo dopo aver raggiunto una certa T.
Saluti Pollice su
ingpeo - Gio 3 Set 2015, 14:26
Oggetto:

Hai ragione Pollice su
Infatti provo a depurare il dato a metano dal consumo di benzina, che non segno. In pratica segno i km quando il metano finisce e faccio una stima di quelli da togliere per le partenze.
Ammetto però che non sono preciso al km, quindi il margine d'errore c'è. In estate è minimo visto che commuta molto presto.

Della benzina segno solo l'importo ma non i km percorsi. Nel calcolo totale dei costi dovrei segnarla.
pepo154 - Ven 4 Set 2015, 01:46
Oggetto:

themexican76 ha scritto:

inoltre la mia ha solo 60cv a benzina e 52cv a metano ben lontani dai 90cv dei multijet, se avessi una potenza simile non so se farei gli stessi consumi.
Poi se metto a confronto la mia vecchia bora con la mia punto è ovvio che risparmio anche il 50% Sorriso


Beh la Golf TGI che vedi in firma ha consumi molto bassi nonostante i suoi 110 cv Occhiolino

Sinceramente mi sorprendo che ci sia ancora chi crede ai consumi dichiarati, io ho smesso di crederci da tempo.
Un conto è dichiarare, un conto sono le rilevazioni e il web ci da una mano da questo punto di vista.

Spritmonitor da una mano
Golf TGI 110 cv metano, media sugli utenti 24,3 Km/Kg. Dichiarati sul misto 28,57 Km/Kg.
Golf TDI 1.6 110 cv, media sugli utenti 18,8 Km/l. Dichiarati sul misto 31,25 km/l!!
Che poi ad esempio Al Volante aveva rilevato come consumo medio 18,5 al litro per il diesel 1.6, siamo lì.

Magicamente la formula di @mdlbz ritorna, 18,8 * 1,3 = 24,4!

Fin quando non cambieranno il ciclo di omologazione dei consumi europei io le considero truffe legalizzate, dove addirittura arrivano a staccare l'alternatore per diminuire i consumi... http://www.sicurauto.it/news/consumi-auto-i-trucchi-delle-case-costruttrici-per-abbassarli.html
Ospite - Ven 4 Set 2015, 05:29
Oggetto:

pepo154 ha scritto:
.... addirittura arrivano a staccare l'alternatore per diminuire i consumi...


..bhè, certo! come facciamo tutti! io ogni mattina prima di partire stacco l'alternatore! Risata a crepapelle Risata a crepapelle Risata a crepapelle Risata a crepapelle Risata a crepapelle

restando seri, sono d'accordo con pepo: sono operazioni passibili di denuncia; peccato che di fronte ad operazioni simili si continuino a considerare dei pericolosi criminali solo i privati cittadini!... Spazientito
contericci - Ven 18 Set 2015, 21:31
Oggetto:

Dopo un tempo immemorabile, segnalo una piccola diminuzione attorno al cent di euro in un paio di distributori della provincia di perugia nella zona di foligno Spazientito
annferri - Mer 23 Set 2015, 06:56
Oggetto:

AGIP sulla Roma/Fiumicino è arrivato a 1,150!!!
Una pazzia se si pensa che su via della Cecchignola sta a 0,998....


Penso che qualcosa andrebbe fatto per calmierare il prezzo del metano.
E mi stupisce che la più cara sia agio che, rispetto alle altre, immagino abbia dei buoni prezzi sul metano, distribuendolo...
Ospite - Mer 23 Set 2015, 10:44
Oggetto:

all'inizio della settimana scrivevo così:
crealessio ha scritto:
21/09
Questa notte, lasciando Roma sono passato al distributore di Magliana Nord ed ho notato .... ho anche aggiornato il prezzo (sulla scheda era ancora riportato 1,132, mentre al distributore campeggia un rotondo 1,150)


la proposta di boicottare gli impianti che hanno "sfondato il muro" dell'1 euro, l'avevo lanciata più di un anno fa! allora era ancora facilmente realizzabile; ma mentre ormai a Livorno è diventato quasi impossibile (c'è rimasto un solo distributore a 0,990), ma a Roma attualmente io, per quanto possibile, rifornisco a quelli con i prezzi "più onesti"

http://www.metanoauto.com/modules.php?name=Distributori&p=1&r=12&op=DistUELista&mostra=mc
liproven - Mer 23 Set 2015, 13:01
Oggetto:

puoi pure dire che a Roma e' praticamente impossibile il boicottaggio: gli unici tre sotto l'euro (di ben 1-2 millesimi Sbalordito ) sono tutti in zona ardeatina, poi il piu' economico e' addirittura il vituperato impianto di via togliatti. L'impressione (se vogliamo chiamarla cosi') e' che vogliano rifarsi sul metano per i ribassi sugli altri carburanti: dove vado io, il metano e' a 1,050, mentre il gpl e' arrivato addirittura a 0,539 [in altre parole, riesco ancora a risparmiare 60 euro all'anno percorrendo 30k km Esclamazione]
in pratica, dato che chi va a metano e' costretto a mangiare questa minestra o ad andare a spinta [i distributori sono pochi, e quindi la stragrande maggioranza e' COSTRETTA a servirsi sempre dello stesso], e che i contratti con i fornitori sono ad un prezzo quanto meno bloccato (= che non aumenta, sempre che non siano riusciti nel frattempo a farselo calare), questo significa che ogni centesimo di aumento e' un centesimo di guadagno (disonesto) in piu' Pollice verso
Ospite - Mer 23 Set 2015, 18:57
Oggetto:

verissimo!

liproven ha scritto:
....gli unici tre sotto l'euro (...) sono tutti in zona ardeatina...


Figo! ...io abito all'EUR Firulì...firulà....
edmond_dantes - Gio 24 Set 2015, 08:10
Oggetto:

liproven ha scritto:
L'impressione (se vogliamo chiamarla cosi') e' che vogliano rifarsi sul metano per i ribassi sugli altri carburanti

Anch'io mi sto facendo questa idea, non so, forse sarà sbagliata, ma credo plausibile. I petrolieri spingono sui ribassi per scoraggiare l'espansione di combustibili alternativi e, nel frattempo, i distributori multicarburante rosicchiano guadagni proprio dal metano.
Se così fosse, e dico se, occorrerebbe allora più coraggio da parte dei distributori "monovalenti", quelli che distribuiscono solo metano, altrimenti inconsapevolmente si prestano al gioco. Ma non è facile resistere al guadagno facile.... Spazientito
mv1959 - Gio 24 Set 2015, 12:43
Oggetto:

Il GPL in particolare è venduto a prezzi super ribassati, forse addirittura sotto costo, visto che in tutta Europa è più caro (da un po' a molto)... è chiaro l'intento di fare concorrenza al metano secondo me.
metanizzo - Gio 24 Set 2015, 13:57
Oggetto:

Di ribassi del prezzo del metano neanche l'ombra....da nessuna parte mi pare....prima si diceva che si doveva aspettare i lunghi contratti (ma son passati quasi 2 anni.....), poi il costo della materia prima (sceso), poi il costo della elettricità (sceso pure quello seppur di poco).
E il prezzo alla pompa? stabile.

Sono contento se gli altri carburanti scendono ma vorrei che la convenienza del metano fosse mantenuta in proporzione o quasi e non solo in senso assoluto.
Una cosa è risparmiare il 40% un'altra il 5%
casty - Gio 24 Set 2015, 16:57
Oggetto:

Circa la discesa prezzi però anche gli altri carburanti non è che brillino

Abbiamo lo stesso prezzo benzina di quando il petrolio era a 140$, adesso sta a 40. Pur vero che si è mosso il cambio €/$ in senso contrario e un pochetto ci sono maggiori accise, ma la differenza secondo me non si spiega.
Ci marciano alla grande anche lì.
Sul metano sono semplicemente tutti zitti e abbottonati. Perchè nessuno gli pesta i piedi.
liproven - Gio 24 Set 2015, 17:35
Oggetto:

casty ha scritto:
...Abbiamo lo stesso prezzo benzina...

non mi sembra proprio: prima era ad 1,8xx, ora vicino casa (da uno non particolarmente risparmioso) e' a 1,429 ma ho visto un ipercoop a 1,398 (e a roma non brillano certo per moderazione dei prezzi...)
themexican76 - Gio 24 Set 2015, 22:18
Oggetto:

be io vi posso dire che quando ho preso la mia punto nel 2008 qui ad ancona il gasolio stava più o meno quanto adesso (1,28 nei no logo) ma il metano stava 0.795 ora invece è stabile tra 0.98 e 0.985.
il risparmio in senso assoluto c'è, ma le proporzioni sono cambiate..... Pollice verso Arrabbiato
casty - Ven 25 Set 2015, 14:21
Oggetto:

liproven ha scritto:
non mi sembra proprio: prima era ad 1,8xx, ora e' a 1,429


Siamo OT, ma quando il petrolio era a 140$ la benza costava 1,5, ha sfiorato 1,6 per poco tempo. A spanne col petrolio a 40$ dovrebbe stare almeno a 1,1-1,2 imho.
Guardando il grafico storico dei prezzi qui sul sito la cosa che si spiega poco è il mega incremento (seguito purtroppo anche dal metano nel suo piccolo) dal 2010 al 2012, è lì che hanno spremuto lo spremibile.
Comunque chiudiamo qui.
ingpeo - Ven 25 Set 2015, 14:35
Oggetto:

Ricordatevi che nei confronti bisognerebbe sempre tenere conto del cambio €/$, perché le oscillazioni potrebbero attenuarsi (o amplificarsi!).
Cioé: se il petrolio costa 100$ al barile ma il cambio è a 1.37 (circa un anno fa), io lo pago 72,99€
Se invece il cambio è a 1.1 (circa, attuale) gli stessi 100$ li pago 90,91€.
Stesso discorso per il gas, se i contratti sono in $.

Ciò non toglie la speculazione su noi poveri utenti finali, ovviamente. Perplesso
liproven - Ven 25 Set 2015, 14:55
Oggetto:

e senza dimenticare che nel frattempo, di aumenti sulle accise, ce ne sono stati almeno 2 grossi, piu' l'iva passata dal 20 al 22% Pollice verso Pollice verso Pollice verso
Ospite - Ven 25 Set 2015, 21:19
Oggetto:

edmond_dantes ha scritto:
...occorrerebbe allora più coraggio da parte dei distributori "monovalenti", quelli che distribuiscono solo metano, altrimenti inconsapevolmente si prestano al gioco....


già! ad esempio a Livorno dove sono aumentati tutti quasi "in blocco", il solo impianto che si è mantenuto dignitosamente basso è lo SNAM di via Ajaccia che vende solo metano, tutti gli altri sono oltre il muro dell'euro (via aiaccia con il suo 0,990 Euro/kg è il secondo distributore più economico di tutta la toscana, che come si diceva tempo fa ha fatto "cartello" aumentando i prezzi in blocco!)
liproven - Lun 28 Set 2015, 13:16
Oggetto:

parlando con uno dei ragazzi addetti al metano a formello, lui ha espresso molto chiaramente le sue "impressioni" (per non dire certezze): dato che bene o male tutti usano l'auto, il pieno lo devi fare e, quindi, i gestori fanno il prezzo che vogliono, tanto sul metano non c'e' pericolo di concorrenza... Arrabbiato
mascalzone67 - Mar 29 Set 2015, 17:49
Oggetto:

Dopo i ribassi nei primi 9 mesi dell’anno, in aumento le bollette nell’ultimo trimestre, pur confermando risparmi totali nel 2015 per oltre 60 euro. Dal 1° ottobre per la famiglia-tipo la bolletta dell’elettricità registra un + 3,4%, mentre la bolletta gas un +2,4%.
Per il gas si segnala un leggero calo della componente materia prima che riflette le aspettative al ribasso delle quotazioni a termine nei mercati all’ingrosso in Italia e in Europa, rendendo meno evidente quella che sarebbe la normale dinamica dei mercati al rialzo legata all’andamento stagionale dei consumi. Cali che grazie alla Riforma gas dell’Autorità, capace di intercettare subito i segnali di prezzo all’ingrosso nei mercati, vengono immediatamente trasferiti ai consumatori finali, con effetti particolarmente significativi alla vigilia dei più alti consumi autunnali. La riduzione della materia prima è più che compensata principalmente dalla crescita dei costi di trasporto e della componente per la gradualità nell'applicazione della riforma gas.
fonte: Autorità per l'energia
ingpeo - Sab 3 Ott 2015, 14:17
Oggetto:

Cambia il trimestre ed arriva un piccolo ribasso su un distributore della mia zona. Risata
Vediamo ora come si comporta il diretto concorrente, ultimamente si marcano a uomo. Per una volta con riscontri positivi (niente cartello).
Dove c'è un po' di concorrenza... si vede!
themexican76 - Sab 3 Ott 2015, 14:47
Oggetto:

anche se odio le ridondanze, devo ripetere il solito ritornello..... prezzi invariati..... la forbice tra la zona di ancona-falconara-chiaravalle e loreto è arrivara a oltre 6 cent./kg anche nel fabrianese siamo sotto i 0.95 €/Kg.....
adesso vediamo cosa accadrà quando aumenteranno i prezzi di materia prima e elettricità?!?!? Molto triste
ingpeo - Sab 3 Ott 2015, 14:53
Oggetto:

Ci sono un sacco di distributori con il prezzo invariato da un sacco di tempo, più di un anno.
Mentre magari gli altri qualcosina hanno calato. Ne esiste uno anche qui vicino di totalmente immobile. Anzi, domani dovrei passarci davanti, son curioso di vedere. Perplesso
ingpeo - Dom 4 Ott 2015, 12:15
Oggetto:

Ho parlato Ghigno
Finalmente anche quel distributore (nove - VI) ha abbassato, 2 centesimi ma ha abbassato.
Abbassa il divario ma rimane il più caro.
Palatinus - Sab 17 Ott 2015, 11:51
Oggetto:

Io non capisco. Il metano per auto è distribuito attraverso la rete del metano e non da autocisterne, inoltre il metano è maggiormente presente sulla Terra rispetto al petrolio (4 volte le riserve le stime al ribasso). Perché questo incremento in cinque anni nonostante il prezzo del barile del petrolio sia sceso drasticamente al quale anche i contratti del metano sono ancorati?

Inoltre non capisco la maggiore pubblicità e promozione del GPL rispetto al CH4.
mv1959 - Sab 17 Ott 2015, 14:23
Oggetto:

Caro palatinus, benzina gasolio GPL e metano non sono "servizi pubblici" ma prodotti da vendere sui quali avvengono speculazioni a livello planetario quindi il loro prezzo dipende da "domanda-offerta", sapendo chi può influenzare questi fattori ci si può fare un'idea...
pepo154 - Sab 17 Ott 2015, 15:24
Oggetto:

Ci sono chiaramente interessi da più parti in ballo.
Anche perché scende il petrolio (è ancorato al prezzo del petrolio o a quello del gas? Spesso si sente di no altre volte di si) e scende ANCHE quello del metano, specialmente negli ultimi anni.
Quindi non c'è proprio motivo per cui debba salire.
Di fatti è sceso anche il costo dell'energia elettrica che serve alle colonnine, le uniche cose a salire sono state le tasse, tipo l'IVA, ma quello sempre.

Ci saranno interessi da più parti, anche interessi a non far esplodere troppo le vendite di autovetture a metano.
Interessi magari dei distributori perché la situazione rimanga così (più auto significa più investimenti per adeguare gli impianti, più impianti e più concorrenza) oppure dei costruttori (e ora tutti questi soldi sui diesel a chi li vendiamo?) oppure dello Stato (meno entrate in accise).
Insomma inizio a farmi l'idea che quasi quasi ci sta andando pure bene.
mv1959 - Sab 17 Ott 2015, 17:37
Oggetto:

Io so che benzina/gasolio e metano vengono da fornitori differenti, chiaramente sono in concorrenza, vedi la vendita sottocosto (in Italia) del GPL... all'estero costa di più perchè di auto a metano ce ne sono poche e quindi la concorrenza ai prodotti petroliferi è trascurabile
dekart - Dom 18 Ott 2015, 08:56
Oggetto:

Io penso che l'unica risposta intelligente del consumatore sia di cercare di rifornirsi dove il prezzo e' piu' basso,anche se potrebbe essere economicamente non conveniente o equivalente.Mi spiego meglio altrimenti e' una c.....a ;io percorro continuamente l'area fiorentina e durante i miei percorsi passo davanti a piu' distributori di metano,come gia' hanno scritto altri c'e' una marca che ha la proprieta' della maggioranza degli impianti che decide gli aumenti e quasi tutti gli altri si accodano,uniche eccezioni alcuni impianti gestiti singolarmente e per un lungo periodo i distributori Eni sul raccordo autostradale .Per scelta vado quasi sempre a rifornirmi presso l'impianto meno caro,anche se il percorso mi si allunga di qualcosa,nel caso del raccordo autostradale di 4 km,probabilmente se confrontassi il risparmi sul pieno con il costo dei km fatti e' come si dice qui: "...bruciare i tovaglioli per fare cenere..." ,ma dato che considero la politica dei prezzi di questo marchio quasi monopolista troppo speculativa,con tutti gli impianti che ha sicuramente spunta dei trattamenti economici di favore da fornitori gas,macchinari,ecc.
La riprova della fondatezza di questo mio ragionamento si vede nei prezzi di gasolio e benzina che sono costantemente tra i piu' bassi negli impianti del quasi monopolista,considerando poi che anche ultimamente ha investito sul metano,sembra veramente che abbia individuato il metano per autovetture come la mucchina da spremere.Cerco in questo modo di esprimere il mio disappunto,e se cosi' facessero molti altri ,meglio ancora facendolo sapere come facciamo in questa "pubblica piazza",le cose potrebbero cambiare e potremmo tranquillamente tornare a rifornirsi dove e' piu' comodo.
Personalmente spero che sia utile anche l'entrata in servizio del nuovo distributore Eni in fondo alla via faentina di cui sono stato il secondo cliente in assoluto,mi fa' piacere constatare il continuo aumento di clienti all'impanto in via Volpaia dove hanno iniziato a fare il turno continuato e godo quando passo davanti alla nuova scuola dei marescialli e vedo l'impianto semivuoto.
Forse potra sembrare un tantino esagerato tutto questo,ma passo almeno 2 ore in auto tutti i giorni e l'idea che qualcuno ci speculi sopra,al di la' dell'onesto guadagno, mi da noia.
saluti
luxoriginal - Dom 18 Ott 2015, 09:13
Oggetto:

Quoto in pieno.
Dalle mie parti i prezzi sono tutti identici (per fortuna tra i più bassi nella media nazionale - euro 0.985) ma se ci fosse un distributore che pratica un prezzo più basso, o che fa orario anche notturno, ovviamente che sia nel percorso che abitualmente faccio, premierei senz'altro questo, per incentivarlo ad andare avanti nella sua politica a discapito degli altri!
mv1959 - Mer 21 Ott 2015, 12:52
Oggetto:

Segnalo una interessante proposta da parte del distributore Metanoauto di Paganelli a S. Giustina di Rimini via Montalaccio: tessere prepagate con sconto a scaglioni.
Cioè: tessera prepagata fino a 50€ sconto 2%, da 50 a 150 sconto 3%, da 150 a 300 sconto del 4%.
Considerando il loro prezzo di vendita che al momento è di 0.970, con lo sconto del 4% si va a pagare 0.931 che è il prezzo migliore della provincia di RN.
Beh non male, speriamo che altri seguano sulla lenta via dell'abbassamento del prezzo Pollice su
palerider - Mer 21 Ott 2015, 13:15
Oggetto:

Non male come idea, soprattutto in una zona pullulante di distributori…. Pollice su Sicuramente anche vendendo il metano a 0,931 l’ amico non ci perde, in più becca i dindi prima e fidelizza a sé il cliente, io con trecento euri ci faccio una stagione, anche di più ammettendo che ogni tanto faccio il pieno dove sono in giro se mi ritrovo a secco, quindi per quattro o cinque mesi sarei suo fedelissimo, finchè non finisco la carica.
Magari meno, teoricamente, da come la dici basta caricare centocinquantun euri, però dato che non si finisce mai a zero, per non perdere gli ultimi quattro o cinque euri ricarico e insomma me lo sposerei Risata .
E in più se perdo la tessera per lui è guadagno sicuro.....Triste
Speriamo che l’ idea si estenda anche se in altre zone il metanaro può contare su un certo cerchio di diversi km intorno a sé di gente fidelizzata anche se la prendesse a calci, o lui o benzina….Ghigno diabolico
pepo154 - Ven 23 Ott 2015, 00:35
Oggetto:

Ottima idea di cui ne parlavo anche tempo fa su questo forum.
Tessere prepagate, magari contact less, e sconto, ottimo veramente ottimo.
Si fidelizza il cliente come dice il buon palerider.

Facesse così Noviglio o Assago sarei il primo, anche perché sono da loro quasi ogni 2 giorni... Spazientito
liproven - Ven 23 Ott 2015, 12:22
Oggetto:

palerider ha scritto:
... in altre zone il metanaro può contare su un certo cerchio di diversi km intorno a sé di gente fidelizzata anche se la prendesse a calci, o lui o benzina….Ghigno diabolico

esatto, questo e' il problema principale nella stragrande maggioranza delle zone, per cui i prezzi vengono mantenuti artatamente alti: o vai da quello (pagando anche l'ingiusto) o spingi Pollice verso
quanto all'iniziativa segnalata da mv1959, c'e' da dire che, oltre che fidelizzare la clientela, in questo modo il gestore ottiene un finanziamento (dai suoi clienti) a tasso ultra-agevolato: quale banca/istituto di credito ti fornisce del contante con solo il 4% di interesse? Idea Esclamazione
sfratto - Ven 23 Ott 2015, 15:00
Oggetto:

Mi spiegate perché l iper di Brembate (BG) vende il metano 0.879€ al kg? Gli altri sono tutti s****** a venderlo a 0.94 o 0.98?

L'arrabbiatura ci può stare, ma evitare il turpiloquio, grazie. Admin
spina - Ven 23 Ott 2015, 15:38
Oggetto:

per lo stesso motivo per il quale trovi la benzina a 1.48 da un distributore e a 1.35 ad un altro. La differenza è che nel caso del metano può essere più difficile schivare il distributore con il prezzo alto perché magari in zona non ce ne sono altri...
nikola - Mar 8 Dic 2015, 14:56
Oggetto:

per esperienza o conoscenza, ora che il petrolio sta scendendo e probabilmente ai minimi storici, il metano di conseguenza s adeguerà, per mantenere la competività?
saluti
Ospite - Mar 8 Dic 2015, 15:27
Oggetto: prezzo del metano

Ma quando mai! Dalle mie parti, Veneto meridionale, il prezzo è sempre lo stesso o in aumento. Sbalordito
Zeta - Ven 11 Dic 2015, 11:55
Oggetto: storiella di natale

Per tutti coloro che nutrono ancora dei dubbi sulle reali dinamiche del prezzo, vi racconto una storiella. A servizio della zona ovest di bergamo c'era praticamente solo il distributore Eni di Curno, in una situazione di sostanziale monopolio. Il suddetto distributore si teneva fino a poche settimane fa bel bello su un prezzo mi pare di 0.985 (prezzo che per un tempo infinito non si è schiodato nonostante il collasso del petrolio). Lunedi ha aperto a Mapello (distante 7-10km di tangenziale a due corsie, quindi comodamente raggiungibile) un distributore enercoop con prezzo di 0.899.
Oggi come per magia la fatina del metano ha abbassato il prezzo di Curno a 0,899!!! Firulì...firulà....
Altro che prezzo internazionale dell'oil, shale gas, accise, Isis, Putin, scie chimiche e alieni... l'unica dinamica che gestisce il prezzo metano è la concorrenza inesistente!! Arrabbiato
vg - Ven 11 Dic 2015, 14:49
Oggetto:

Vedrai che adesso sarà sempre aperto anche la domenica, visto che Mapello è sempre aperto!!!
cirocaputo - Sab 12 Dic 2015, 00:16
Oggetto: Prezzo metano scenderà?

Una domanda stupida. Sono nuovo. Qui da me il prezzo del GPL continua a scendere (Attualmente 0,479), ma il Metano scenderà mai? (Attualmente il metano è a 0.915 fermo su questo prezzo da più di un anno)🙀
Secondo voi scende il prezzo del metano???
Perché con questi prezzi tra Gpl e Metano c'è quasi se non proprio un pareggio di consumi. Pollice verso
spina - Sab 12 Dic 2015, 13:24
Oggetto:

non abbiamo la sfera di cristallo ma nel corso degli ultimi anni il GPL si è mostrato sempre molto più "instabile" del metano a livello di prezzo. Oggi magari c'è pareggio ma tra qualche mese, se riprendono a salire i prezzi dei carburanti "tradizionali", il divario a favore del metano potrebbe tornare ad essere importante. Guarda qui!
fabiano9321 - Sab 12 Dic 2015, 14:25
Oggetto:

leggo di tanti che la pensano come cirocaputo e resto convinto dell idea che prima o poi il prezzo del petrolio comincera a risalire...do tempo ancora un anno scarso poi il prezzo del greggio ricomincera a galoppare ne sono sicuro Risata
savutdame - Sab 12 Dic 2015, 18:50
Oggetto:

Sinceramente del divario con il prezzo della benzina/diesel/ gpl mi interessa poco, sarà che preferisco utilizzare il carburante fossile più ecologico.
Mi da molta noia, invece, che i metanari della zona dove abito abbiano praticamente fatto cartello, con variazioni tra l'uno e l'altro distributore di 0,015 €... e il prezzo più basso è 0,980, anche spostandomi di qualche decina di km si va dai 0,965 ai 0,995, insomma Spazientito
fabiano9321 - Sab 12 Dic 2015, 19:04
Oggetto:

quando andavo a benzina mi interessavo al prezzo e cercavo quello che costava meno ora a metano non ci bado piu...qui da me ci sono tre distributori vicini uno costa 0,921 l'altro 0,96 e l'altro 0,97 e sinceramente vado a quello che mi è piu comodo...io con 13 euro faccio 400km con la leon tgi, un mio amico con l alfa mito da 85 cv diesel per fare 400 km ne spende 35(e qui da me il diesel lo paghi solo 1,25)...fate voi...sono soddisfazioni...che altro dire Occhiolino Risata a crepapelle
mv1959 - Dom 20 Dic 2015, 10:52
Oggetto:

Ultimamente ho dato un'occhiata ai distributori che si trovano sulla strada di un paio di prossimi viaggi all'estero che ho in programma, e ho notato una tendenza a un calo dei prezzi. Calato il CNG in Grecia, Slovenia, Ungheria, Belgio, Lussemburgo e altri luoghi... che questa onda ribassista arrivi anche da noi? Soprattutto in un periodo in cui i carburanti derivati dal petrolio sono calati sensibilmente. Speriamo bene! Pollice su
frago - Ven 25 Dic 2015, 10:01
Oggetto: perché non chiediamo all'AGCM di indagare?

Carissimi metanisti,

protocollo.agcm@pec.agcm.it

esiste un'autorità in Italia chiamata ad indagare eventuali caartelli e sanzionare i responsabili. Non non siamo in grado di stabilire se esiste un'intesa restrittiva della concorrenza per mantenere artificialmente alto il prezzzo del metano: però possiamo chiedere, con una comoda email (protocollo.agcm@pec.agcm.it), aall'AGCM di indagare, fornendole anche ogni eventuale elemento in nostro possesso. Mi sembra un modo costruttivo di affrontare il problema di un prezzo che - per qualche ragione a noi misteriosa - rimane insensibile alla riduzione del prezzo di altri carburanti.
jamy91 - Ven 25 Dic 2015, 11:33
Oggetto:

Creiamo una lettera comune che poi la inviamo tutti quelli interesati a partecipare alla segnalazione Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su Pollice su
cirocaputo - Sab 26 Dic 2015, 10:58
Oggetto: email all'autorità competente

Ragazzi, novità sulla lettera da inviare all'indirizzo email protocollo.agcm@pec.agcm.it ????
Quando è pronta, avvisate, la invierò anche io e tutti lo dobbiamo fare.
Questo METANO non scende mai e tutti gli altri si.
Il gasolio è a 1.110 da me O.o
La benzia 1.390
Il Gpl continua sui 0.479 - 0.499
E il Metano continua ad essere sotto ad un euro al Kg.

Avvisate, è importante questa cosa!
mdlbz - Sab 26 Dic 2015, 12:06
Oggetto:

Attenzione: la mail indicata nel precedente post è una PEC, cioè di posta elettronica certificata. Quindi non sarà abilitata a ricevere e-mail non certificate. RTFM!

Alternativamente si può fare la segnalazione online previa registrazione.

La segnalazione è personale, quindi fatela singolarmente indicando la situazione della vostra città o territorio.

Più segnalazioni dovrebbero (eventualmente) indurre l'Agcm (forse) ad iniziare un'attività di controllo o ispettiva. Probabile che rilevino contratti di fornitura a prezzi fissi, di durata annuale o pluriennale, quindi il prezzo sempre fisso o poco mosso potrebbe, ripeto potrebbe, essere anche giustificato.

Solo nel caso delle Marche MrPrezzi (un po' scomparso nelle nebbie della brontoburocrazia italica) qualcosa si mosse e si arrivò ad un calo. Qui il sito dell'Osservaprezzi. Varrebbe comunque segnalare questo immobilismo dei prezzi alla pompa quindi anche a MrPrezzi alias Garante per la sorveglianza dei prezzi. Qui non è necessaria la PEC, anche se vi è un indirizzo PEC a disposizione (se ce l'avete, usate però quest'ultimo perché equivale ad una raccomandata rr).

In ogni caso la struttura dei prezzi dovrebbe/potrebbe essere più articolata. Metà circa degli impianti italiani dovrebbe essere collegata a reti a media-bassa pressione e quindi ha maggiori costi di energia elettrica di compressione. L'altra metà dovrebbe invece essere collegata ai metanodotti ad alta pressione e quindi avere costi di compressione minore. Questo sarebbe un fattore da evidenziare. Perché il prezzo dovrebbe - in linea teorica - rispecchiare tali caratteristiche, ma non lo fa. Solo che non sappiamo chi è collegato a bassa.media e chi a alta pressione. Se fate la segnalazione, comunicate pure questa particolarità. Per quanto ne so, solo il distributore di Brunico (BZ) giustifica pubblicamente il prezzo più alto dovendo partire da 2,75 bar di pressione della rete locale da dove preleva il metano.

Ecco, quello che si potrebbe/dovrebbe imporre è l'indicazione della pressione di prelievo dal metanodotto, come fatto nell'esempio altoatesino. Siccome tutti poi comprimono a circa 250 bar per arrivare ad una pressione di erogazione massima di 216 bar (limitata per legge, non si capisce perché... ma è un'altra storia), sarebbe un dato importante da rendere pubblico (e so quanti accidenti riceverò per una proposta del genere... Ghigno diabolico)

Ma segnalate pure anche quei casi in cui, con l'apertura di nuovi punti di vendita e con prezzi più bassi, allora anche il distributore "solitario" ha mosso il prezzo verso il basso. Sintomo inequivocabile che, dove c'è concorrenza, si stimolano prezzi più bassi.

Certo questo vuol dire darsi da fare: raccogliere dati, buttare giù una segnalazione un minimo articolata. Evitate solo di scrivere: "il metano è sempre caro da me" e basta. Nein! Basta comunque andare sulla scheda di ogni distributore che abbiamo qui in elenco per verificare l'andamento storico dei prezzi, ricordatevi di indicarlo nella vostra segnalazione.

Giova ricordare che "fare il cittadino costa fatica e impegno, solo i sudditi protestano e basta".
cirocaputo - Sab 26 Dic 2015, 12:37
Oggetto: Cosa scriveremo?

Cosa scrivete Voi?
Allora mi registrerò però prima di segnalare, vorrei sapere voi cosa scriverete visto che vedo che siete più esperti!
mdlbz - Sab 26 Dic 2015, 13:23
Oggetto:

Una proposta, adattabile come si vuole:

Citazione:
"Segnalo che nell'attuale periodo di noti costanti cali dei prezzi dei carburanti (benzina, gasolio, gpl), il metano per autotrazione risulta da tempo stabile e non soggetto ad apprezzabili cali.

I distributori che abitualmente frequento:

-
-

(indicarli, con link diretto alle singole schede qui su MA)

Questi hanno, infatti, prezzi pressoché immobili da mesi se non anni. Ai link indicati vi è la possibilità di verificare graficamente la stabilità dei prezzi nonostante il ben noto calo delle quotazioni del metano negli ultimi mesi ed anni.

Ritengo altresì che andrebbe anche indicata pubblicamente presso i singoli impianti la pressione di prelievo del metano dal metanodotto. Un prezzo più alto potrebbe essere giustificato da una pressione di prelievo da reti a bassa e media pressione rispetto a quella di impianti allacciati a metanodotti ad alta pressione, dove quest'ultimi avranno di certo costi energetici di compressione inferiori e che quindi dovrebbero avere prezzi alla pompa più bassi. Segnalo quest'unico esempio noto in Italia a Brunico (Bz): http://tinyurl.com/metanobrunico

Rimango in attesa di un Vostro riscontro in merito alla succitata segnalazione.

Distinti saluti

N.B. l'andamento prezzi si riscontra schiacciando sul logo Image presente nella scheda di ogni singolo impianto accanto al prezzo."

mascalzone67 - Lun 28 Dic 2015, 18:03
Oggetto:

Appena battuta: dal 1° gennaio 2016 doppio ribasso per le bollette dell’energia. Per la famiglia-tipo1 la bolletta dell’elettricità registra infatti un calo del -1,2%, mentre per la bolletta gas la diminuzione sarà ancor più decisa, con un -3,3%, confermando risparmi complessivi nei 12 mesi per quasi 60 euro.

http://www.autorita.energia.it/allegati/com_stampa/15/151228agg.pdf
cirocaputo - Mer 30 Dic 2015, 12:13
Oggetto:

Ci sono novità su possibili ribassi del metano???
spina - Mer 30 Dic 2015, 14:29
Oggetto:

la sfera di cristallo non ce l'abbiamo ancora... Ghigno Occhiolino
edmond_dantes - Mer 30 Dic 2015, 15:41
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:

confermando risparmi complessivi nei 12 mesi per quasi 60 euro.



"Quasi" sessanta euro in 12 mesi !!!! Notiziona. Ora posso cambiare casa
Ospite - Mer 6 Gen 2016, 14:09
Oggetto: Prezzo internazionale gas naturale e metano alla pompa

Salve a tutti,
da circa sei mesi, come sapete, il prezzo internazionale del gas naturale è crollato cosi´ come per il petrolio e anche per il carbone.
Vedere questo GRAFICO 2
Accade però, come noto, che il pezzo alla pompa del metano è stabile con tendenza al rialzo.
In Germania, per esempio, il prezzo del diesel è passato da circa 1,3 a 0,95 €/litro in sei mesi e il metano è rimasto stabile tra 1,03-1,09 a seconda del distributore.
Anch'io metto in atto strategie di «boicotto» ma hanno efficacia limitata.
Dobbiamo scrivere, a mio parere, come metanisti, una lettera aperta e chiara al MINISTERO ECONOMIA per denunciare la nostra insoddisfazione e farla firmare ai più persone possibili e ognuno di noi si impegna a mettere un cartello nelle stazioni di rifornimento per segnalare l'iniziativa e far firmare le persone. Ottimo se fosse possibile raccogliere le forme online dal forum.
Dobbiamo muoverci e fare un po' di «I tell you» anche con la stampa, locale e nazionale.
Prendiamolo come buon proposito per la BUONA BATTAGLIA per l'anno nuovo appena iniziato.
Auguri a tutti!
Ciao
Eliseo
mdlbz - Gio 7 Gen 2016, 10:02
Oggetto:

Le cose effettivamente lasciano sempre più perplessi. In Germania ad inizio anno diversi gestori di colonnine hanno ridotto il prezzo da 1 a 7/8 centesimi ma c'è anche da dire che lì i prezzi sono soggetti a variazioni mensili (seppure con talune eccezioni di prezzi fermi da anni). La Francia ci imita col prezzo quasi fisso, non fosse altro che lì c'è quasi il monopolio (a Strasburgo, uno dei pochi non GNVert, hanno fatto un aumento corposo di una quindicina di €/cent). Nei Paesi Bassi, dove si è creato un oligopolio con due aziende, i prezzi sono fermi e non in calo. Se prendiamo il Lussemburgo... meglio di no, altrimenti ci arrabbiamo.

C'è da capire perché in Italia i prezzi siano fermi. Le ipotesi possono essere contratti annuali o comunque con scadenze lunghe che impediscono di calare il prezzo e su questi prezzi fissi qualche dubbio all'AGCM dovrebbe venire visto che allora c'è qualcuno "a monte" della fornitura che sta facendo lauti profitti. Poi qualche "circolare" di "qualcuni" che "consigliano" prezzi ma non sono un'indicazione obbligatoria ma che poi viene seguita pedissequamente. Non bisogna nemmeno dimenticare che nel recente passato di fronte ad un calo dei prezzi vi fu anche un aumento delle tariffe elettriche che si saranno riverberate sui costi di compressione. E su questo ci sarebbero da fare distinguo fra chi è collegato ai metanodotti ad alta pressione e chi no (come si può leggere qui) e qui.

Il tutto condito da una circostanza: pubblicamente questi prezzi fermi non vengono giustificati. Quindi si lascia lo spazio alla frustrazione dei clienti e alle ipotesi. Solo AGCM e Mister Prezzi potrebbe approfondire tali aspetti. Lo faranno? Se non gli si fa presente questa situazione...
mv1959 - Mer 13 Gen 2016, 09:11
Oggetto:

Stamattina il distributore di Santarcangelo (RN) sulla SS Marecchiese a San Martino dei Mulini (quello dal quale mi rifornisco più spesso essendo a soli 2 Km da casa mia) ha abbassato il prezzo da 0.965 a 0.957. Un altro buon segno che conferma il piccolo, lento ma costante trend al ribasso su tutta la provincia di Rimini. Pollice su Pollice su Pollice su
mdlbz - Mer 13 Gen 2016, 09:50
Oggetto:

Ok, cerchiamo di essere positivi... però di fronte a certi ribassi che si stanno registrando all'estero (ad eccezione degli amati-odiati "cuggini" francesi, ma si sa che loro sono sempre "speciali"...), mi sembra quasi un'elemosina, soprattutto di fronte alla concorrenza spietata che sta facendo l'altro gas (gpl). Perplesso
nemorfeo - Ven 15 Gen 2016, 23:02
Oggetto:

Il mio solito distributore, invece, é salito da 939 a 960...come tutti gli altri vicinori... Pollice verso
themexican76 - Lun 18 Gen 2016, 08:59
Oggetto:

ieri sera tornando a casa passo dal Carrefour di ancona e cosa vedo..... gasolio a 1.089 €/lt e benzina a 1.329 €/lt..... considerando che il metano qui in zona è fermo a 0.96 €/Kg e il gpl 0.58 €/lt a livello economico la convenienza si assottiglia sempre più..... anzi se fai metano in autostrada costa quasi uguale al gasolio dei no-logo!!!
quando scadranno questi contratti "plurisecolari" del metano e il prezzo si abbasserà come sta avvenendo ormai da oltre un anno con i petrol-derivati.....??
io non ricordo un periodo di ribassi così tanto marcato e continuato nel tempo di benzina e gasolio....... e guido dal 1994 Pollice verso
spina - Lun 18 Gen 2016, 11:07
Oggetto:

quando il gasolio costerà 0.74 e la benzina 0.60 si avrà pareggio con il metano. Per il resto il gas azzurro conviene ancora taaaaaaaaanto.

Se il risparmio di oggi si è assottigliato pensa a quello di cui hai usufruito fino a qualche anno fa quando la benzina era a 1.8 e gasolio a 1.7 Ghigno diabolico
themexican76 - Lun 18 Gen 2016, 12:53
Oggetto:

premetto che come ho avuto già di dire.... io faccio i conti della serva e visto che il metano lo compro e lo consumo in Kg in egual maniera ne faccio il confronto con i carburanti derivati dal petrolio che compro e consumo in litri..... i calcoli sul potere detonante, sull'equivalenza energetica, sul magnetismo terreste che sta invertendo i poli, sugli allineamenti dei pianeti che portano disgrazie o sui brillamenti solari che distruggeranno la nostra specie sono troppo per me e non faranno mai quadrare i conti...... quelli li lascio agli scienziati che devono fare accademia........
non vorrei finire come quelli che per dar retta al computer di bordo che da ancora 20 km di autonomia rimangono a secco (magari in mezzo al nulla!) o quelli che seguono pedissequamente il navigatore e si ritrovano a buttarsi in mare dalle banchine dei porti Occhiolino

detto ciò, volevo porre l'attenzione sul fatto che il prezzo di gasolio e benzina sia in caduta libera da oltre un anno (tempo sufficiente a poter determinare un trend) e viste le ultime "guerre in corso", la fine dell'embargo dell'iran e la volontà dei paesi opec di non ridurre la produzione, tenendo il prezzo basso (sentivo stamane che il brent è ai minimi dal 2003!!), mi chiedevo come il prezzo del metano negli ultimi 3/4 anni sia rimasto pressoché invariato se non piccole variazioni, esempio zona di ancona gasolio da 1.6 €/l di media all'attuale 1,10 €/l di media (con punte di 1.089 €/l) e il metano da 0.99 €/l a 0.96€/l di tutti i distributori della zona..... Pollice verso Pollice verso
ariosto - Lun 18 Gen 2016, 14:17
Oggetto:

Ti faccio una domanda: in casa tua usi il metano per riscaldare l'acqua?

Se sì, hai notato sensibili cali nella bolletta?

Ti do una mano: guarda questa tabella.

Noterai che il prezzo della materia prima nel IV trimestre 2015 era ai livelli più bassi del biennio, ma il prezzo finale no: nel III trimestre 2014 il prezzo della materia prima era molto simile, ma il prezzo finale era inferiore perchè nel frattempo sono aumentati sensibilmente i costi infrastrutturali.
themexican76 - Lun 18 Gen 2016, 14:48
Oggetto:

nel mio piccolo sì...... diciamo che leggendo la parte relativa ai costi del consumo vivo la tariffa è un 10% più bassa, ovviamente l'iva più alta e l'aumento delle altre voci della bolletta pareggia il risparmio e alcune volte fanno aumentare la bolletta..... ma io sono un singolo cittadino...... invece alla pompa si dovrebbe notare la differenza, visto che nel frattempo è diminuito anche il costo dell'energia elettrica, scusa pere cui molti gestori tenevano i prezzi "bloccati" Sorriso
CleonII - Lun 18 Gen 2016, 15:48
Oggetto:

Ci siamo tutti noi accorti che il costo dei carburanti liquidi è sceso. D'altronde il petrolio è sceso ben di più, e i suoi prodotti scendono moooooolto più lentamente.

La convenienza del metano non è in discussione, è solo leggermente scesa. Come era invece ENORMEMENTE salita pochi mesi fa, con la verde vicina ai 2€/l.

La convenienza "in salute", oltre che con i recenti dieselgate, poi, non è minimamente in discussione. Io francamente non vedo ragione di discuterne molto, in manutenzione, affidabilità, costi, inquinamento il metano è superiore, c'è poco da dire. Poi, se prima risparmiavamo 500 l'anno e adesso ne risparmiamo 380, beh, sono sempre 380€ in più per me Sorriso
metanizzo - Lun 18 Gen 2016, 16:04
Oggetto:

Credo che il punto non sia soltanto la questione del risparmio in se e per se ma anche il concetto di equità che palesemente non è attualmente preso in considerazione. Sembra palese che il prezzo del metano per autotrazione sia tenuto su livelli alti e che non ci sia concorrenza (e non si vuole che ci sia) e di conseguenza ci sia speculazione.
Firenze, e non solo, è un caso di scuola su questo.

Ah si scusate, il c...one sono io che parlo di equità quando ci sono interessi e soldi in ballo.
ariosto - Lun 18 Gen 2016, 16:17
Oggetto:

Se fosse un gombloddo dei gestori italiani, dovremmo notare un prezzo medio molto più alto degli altri Paesi dell'area euro: non è così, se guardi qui vedrai che solo l'Estonia e il Lussemburgo hanno prezzi sensibilmente più bassi (probabilmente dovuti ad un regime fiscale molto favorevole) mentre Belgio, Grecia e Spagna hanno prezzi leggermente inferiori al nostro ma tutti gli altri hanno prezzi più alti, nonostante assai spesso non abbiano costi di personale essendo impianti self-service non presidiati.
CleonII - Lun 18 Gen 2016, 16:30
Oggetto:

Non è che i carburanti liquidi siano equi e solidali...

Purtroppo l'unico sistema per essere poco esposti è avere case, auto, elettrodomestici che consumano POCO, punto.

Se poi il costo per l'energia è poco, si pagherà poco x poco, cioè poco^2. Ma se si hanno auto, case ed elettrodomestici che consumano TANTO, beh si pagherà tanto^2.
pepo154 - Gio 21 Gen 2016, 00:36
Oggetto:

Per quanto attualmente non spenda di più rispetto a 4 anni fa (sono passato a spendere da 150 a 200 euro al mese solo perché faccio più km) posso capire il nervosismo nel vedere questa situazione.

C'è da dire che abbiamo scritto parecchi messaggi ma di fatto una risposta chiara non siamo riusciti a trovarla.
Certo alcuni fattori saranno sicuramente veri ma non c'è la certezza su quello che succede.
edmond_dantes - Gio 21 Gen 2016, 08:11
Oggetto:

Secondo me i "cartelli" del metano stanno facendo autogol. Già il trend delle vendite delle auto a metano è in frenata, e con il prezzo del greggio che scende sempre di più e la fine dell'embargo all'Iran, c'è da aspettarsi una stabilità dei carburanti liquidi, se non un ulteriore ribasso, almeno nel medio termine.
Il fatto è che chi aveva intenzione di acquistare un'auto a metano, forse ci sta ripensando, e chi la deve sostituire punta anche verso altre soluzioni.
Tenere i prezzi così fermi, e parlo soprattutto per certe regioni (vedi Lazio, dove un distributore sull'Appia, a pochi metri da un metanaro che tiene il prezzo a 1,10, vende il gasolio a 1,13. Se poi questo 1,13 lo confrontiamo con l'1.15 Sbalordito della Borgesiana, ....bah...), mantenere i prezzi alti, dicevo, ha già avuto i suoi effetti secondo me, ma non si vedono subito, le conseguenze le vedranno (i metanari) tra un anno o due. E saranno costretti a chiudere.
Miopia da extraprofitto.....e stupidità di fondo..... Pollice verso
metanizzo - Gio 21 Gen 2016, 08:33
Oggetto:

Distributore Monteriggioni (Siena) ha aumentato il prezzo da 1,035 a 1,046.
Boicottare per favore.

Dato i costi energetici bassissimi e il recente abbassamento trimestrate dell'elettricità potrebbero inventarsi che l'aumento è dovuto per la congiunzione astrale tra il sole e corpi magnetici non identificati che sul cielo di Siena hanno determinato una spinta al rialzo dei costi genericamente strutturali
nemorfeo - Gio 21 Gen 2016, 15:43
Oggetto:

Dalle mie parti il "cartello" é abbastanza alla luce del sole...entro l'estate, però, aprirà un nuovo distributore vicino casa...spero che sparigli un po' le cose... Spazientito
cirocaputo - Ven 22 Gen 2016, 15:44
Oggetto: Prezzo metano ormai alto

Il gasolio continua la sua grandissima picchiata in basso, ormai a € 1.10 al litro, e la benzina pure continua! Il metano che fa??? Resta ancora così alto???
Tra poco questa differenza di "risparmio" non si nota quasi più!!
Si sa qualcosa????
metanizzo - Mar 26 Gen 2016, 11:53
Oggetto:

La situazione è perfetta....adesso i carburanti tradizionali scendono dato il basso costo del petrolio...quando invece risaliranno sarà l'occasione perfetta per portarsi su con una delle mille scuse possibili anche il prezzo del metano. Ineccepibile. Ghigno
Per esempio....benzina a 1,70 diesel a 1,60 e metano a 1,30 senza battere ciglio Ghigno
Ovviamente spero si tratti di una profezia sbagliata
the1stpharaon - Mer 27 Gen 2016, 16:36
Oggetto:

Diciamo che con il livello attuale dei prezzi la sfida col gpl è persa... già il mio impiantista ormai di trasformazioni a metano ne vede poche... a essere pessimisti con i consumi e ipotizzando un 12 km/l a GPL il costo del carburante per l'IDEA che ho in casa sarebbe identico al metano
spina - Mer 27 Gen 2016, 18:28
Oggetto:

la sfida è persa "oggi"... la sfida "domani", ovvero guadagno o perdita nel medio-lungo periodo (che è quello che alla fine conta), non si sa! Occhiolino la storia ci insegna che nel medio-lungo periodo il metano rimane il più conveniente Idea
liproven - Mer 27 Gen 2016, 18:40
Oggetto:

sei troppo pessimista: a conti fatti, considerandi i prezi di metano e gpl che ho nei dintorni, riesco ancora a risparmiare 1 CENTESIMO/kg Sbalordito
considerando una differenza di costo tra i 2 impianti di 1200 euro, e che faccio 20 km/kg, con soli 2.400.000 km Perplesso andrei a pari Esclamazione
mettici pure che per fare metano allungo di 8 km, mentre per il gpl allungherei solo di 275 metri, e che con il metano bisogna revisionare le bombole ogni 4/5 anni mentre con il gpl no, ed i conti della convenienza sono presto fatti (o disfatti, a scelta)
chiaro che in questo ci rientrano altri parametri, in primis la durata del motore: a gpl ho avuto una fiat uno (motore disfatto dopo 100.000 km) ed un MB 200E (idem dopo soli 150.000 km), mentre con quella attuale sono a 280.000 a metano (su 360K totali Firulì...firulà.... ) ed il motore va bene Ti prego... Scongiuri
vedendo pero' la cosa con un'altra ottica, di piu' lungo periodo come dice spina, tra un po' la convenienza del metano tornera' +/- quella di prima, salvo avverarsi le previsioni di metanizzo (che, a mio parere, non sono poi cosi' sbagliate)
the1stpharaon - Mer 27 Gen 2016, 19:25
Oggetto:

Sulla durata motore... sarà sfiga, ma a me son partite sedi valvole su due auto a metano su due...ok, nella prima si erano piantate le punterie idrauliche... comunque non direi che un gas sia più vantaggioso dell'altro a prescindere in punto affidabilità.
Sul lungo periodo chi vivrà vedrà... fino a che i parametri saranno questi vedremo meno nuovi clienti al distributore e faremo meno coda. Certo che se il risparmio non è notevole l'idea di caricarsi 90 - 100 kg di bombole con relativo ingombro, serie o trasformata che sia l'auto, non è proprio il massimo. Volendo scommettere sul lungo periodo userei la scusa del prezzo alto del metano per scroccare uno sconto maggiore su un'auto in giacenza in qualche salone
CleonII - Mer 27 Gen 2016, 19:35
Oggetto:

L'affidabilità del motore dipende più dall'impiantista e dai materiali che dal carburante.

Al solito la (solita) riflessione: chi tiene una macchina 10 anni, non può guardare "oggi".

La scelta sul carburante dipende da moltissimi parametri, tra cui anche le dimensioni dei serbatoi, la disponibilità di auto di serie o meno...

Esempio unico: prendere una Golf a GPL (che non c'è) è molto improbabile, si va diretti sul metano, altrimenti in caso di grane c'è il rimpallo tra l'installatore e la concessionaria.
enjoyeco - Mer 27 Gen 2016, 20:23
Oggetto:

La convenienza e una cosa molto relativa.

Se 4 anni fa avessi preso una rav 4 diesel o una auris ibrida e la sostiussi entro 12 mesi complessivamente avrei speso qualcosa in meno della zafira a metano per via della maggiore tenuta dell usato dei due modelli toyota.

Nonostante questo momento di minore vantaggio del metano , diversi concessionari si sono dimostrati molto interessati a ritirare la zafira a metano offrendo una valutazione superiore a quattro ruote perché c'è molta richiesta.

Gli stessi concessionari mi hanno detto che non hanno lo stesso interesse per le GPL per via dei dubbi sullo stato dei motori.

La classe b NGD ha 6 mesi di tempo di consegna quindi vuol dire che c'è domanda crescente di auto a metano

Oggi mi sto chiedendo se cambiare auto, sono di nuovo nel dubbio ibrida toyota o auto a metano . Questa volta mi sa che lancio la monetina ...
Bashment - Ven 29 Gen 2016, 16:25
Oggetto:

http://www.repubblica.it/motori/sezioni/ambiente/2016/01/29/news/addio_auto_a_gas_nessuno_le_vuole_piu_-132304077/?ref=HREC1-11

“In realtà quando cala il prezzo del petrolio cala ad esempio anche quello del Gpl e del metano, quindi la convenienza economica per queste auto ecologiche è rimasta. Purtroppo, in molti non lo sanno”Sbalordito: mi piacerebbe chiedere al Signor Ciuffini dove ha visto un calo del prezzo del metano...
mv1959 - Dom 31 Gen 2016, 10:42
Oggetto:

Giusto per far inca@@are un po' di persone, segnalo che in Lussemburgo il CNG è ulteriormente calato a 0,593 € al Kg... Sbalordito
Ospite - Dom 31 Gen 2016, 15:20
Oggetto: prezzo del metano

Azzz.... Urc..... Porc......... Arrabbiato Triste Spazientito Figo! Ghigno diabolico Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso
themexican76 - Gio 4 Feb 2016, 19:06
Oggetto:

ieri sono andato a fare metano ad ancona è con mio "sommo stupore" noto che il prezzo è rimasto a 0.96 €/kg, dico va bè meglio che niente.....
ma oggi guardando qui sul sito, i distributori della zona, che non sono gestiti dal "cartello" anconetano, noto che hanno diminuito i prezzi esempio, distributore di loreto vicino al casello è arrivato a 0.885 €/Kg o distributore di fabriano via dante è passato a 0.905 €/Kg....... poi dice che uno non si deve incaz....e Arrabbiato Arrabbiato .
mi sembra che si stia tirando troppo la corda, se non fosse che disto 25 km da loreto e 70 km da fabriano....... boicotterei tutti i distributori anconetani!!!! Pollice verso
matteomori - Gio 4 Feb 2016, 21:56
Oggetto:

Pensa che a parma 80$ di diminuzione del prezzo del petrolio hanno tolto ben 2 centesimi al gas.. siamo a 0.979 quello che costa di meno..
liproven - Mar 9 Feb 2016, 14:33
Oggetto:

beati voi Esclamazione in tutto il lazio non c'e' un singolo distributore che abbia calato il prezzo, non dico di 1 centesimo, ma nemmeno di un millesimo di euro Pollice verso Pollice verso Pollice verso
Actarus - Sab 13 Feb 2016, 08:54
Oggetto:

Rispondo con sommo dispiacere a themexican....purtroppo noto anche io che "l'associazione" ( e mi fermo qua per non essere bannato) Anconetana continua a mantenere il loro prezzo a 0,960...poi quando qualcuno ci passa davanti non hanno il diritto di mandarli a .... (Ecc..ecc..)
mefisto - Sab 13 Feb 2016, 14:33
Oggetto: Dinamiche del prezzo del metano

Il distributore di San Donato Mil. ha ridotto il prezzo di ben 3 € cent (da 0,989 €/Kg a 0,959 €/Kg) , ma solo per il self-service .
Il servito è rimasto 1,039 €/Kg .
obyone - Sab 13 Feb 2016, 15:33
Oggetto:

Per Actarus e Themexica76: "l'associazione" di Jesi è anche peggio.....0,999 su tutti i fronti.......esclusa la zona Jesi/Monsano che scende a "solo" 0,960 Ghigno diabolico Ghigno diabolico Ghigno diabolico Ghigno diabolico
Actarus - Sab 13 Feb 2016, 21:15
Oggetto:

Ma dite che se aggiungiamo la parolina all'aggettivo. "Associazione"verremo bannati ??? SorrisoSorriso
ariosto - Sab 13 Feb 2016, 21:49
Oggetto:

Dopo questa sentenza, sarebbe inevitabile... Sob...

Quindi... fate i bravi! Occhiolino
liproven - Lun 15 Feb 2016, 13:11
Oggetto:

liproven ha scritto:
beati voi Esclamazione in tutto il lazio non c'e' un singolo distributore che abbia calato il prezzo, non dico di 1 centesimo, ma nemmeno di un millesimo di euro Pollice verso Pollice verso Pollice verso

mi correggo: nei giorni scorsi magliana sud ha addirittura AUMENTATO il prezzo di 2 centesimi, mettendosi alla pari con magliana nord (tante volte dovessero farsi "concorrenza" Sbalordito ) Pollice verso Pollice verso Pollice verso
e tutto questo mentre il prezzo del gpl e' ulteriormente sceso a 0,499, per cui il metano e' ufficialmente meno conveniente (quanto meno nel breve periodo)
mdlbz - Lun 15 Feb 2016, 13:42
Oggetto:

Di fronte ad un calo della materia prima, in Germania si stanno ponendo questo problema (almeno per quanto riguarda il metano da cucina e di riscaldamento). Peraltro i media fanno capire come chi vende metano in Germania stia facendo un bel business non calando i prezzi al consumatore finale.

Che ciò non avvenga in Italia, come già scritto tempo fa, alla pompa di rifornimento non si riesce (più) a comprendere perché il prezzo del metano continui a non scendere, a differenza ad esempio della Germania, Austria, Belgio, Lussemburgo, ecc. ecc.

Unica arma: inondare di e-mail AGCM e MrPrezzi, magari facendo riferimento al o ai vostri distributori a cui vi rifornite abitualmente e linkate direttamente la scheda presente qui su MA dove c'è l'andamento storico dei prezzi dove si capisce che... qualcosa non va proprio.

Queste le PEC:
- protocollo.agcm@pec.agcm.it
- misterprezzi@pec.mise.gov.it

Altrimenti:
AGCM:
- e-mail ordinaria: antitrust@agcm.it (con qualche dubbio se sia ancora attiva)
- tramite posta ordinaria inviando la segnalazione a Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, Piazza Giuseppe Verdi 6/A – 00198 Roma;
- inviando la segnalazione scritta al numero di fax dell’Ufficio Protocollo 06 85821256;
- compilando e inviando on line il modulo cui si accede tramite il link segnala on line.

MrPrezzi:
- e-mail: ordinaria: misterprezzi@mise.gov.it
- indirizzo postale: Garante per la sorveglianza dei prezzi
Gianfrancesco Vecchio
Ministero Sviluppo economico
Via Sallustiana, 53 00187 ROMA

Comunque, a latere, guardate cosa scrive l'AGCM sulle segnalazioni:

Citazione:
Si informa che, in applicazione del nuovo Regolamento di procedura, dopo l’inoltro di una segnalazione all’Autorità, non seguirà ulteriore comunicazione da parte degli Uffici, se non nella circostanza di un eventuale avvio di istruttoria.
In caso di mancato avvio dell’istruttoria nel termine di 180 giorni dal ricevimento della segnalazione, quest’ultima si intende definita con un’archiviazione o un non luogo a provvedere.


Non solo non ti danno riscontro, ma pure applicano l'odioso silenzio-rigetto. E siamo nel 2016, mica nel 1976...
picnic - Mar 8 Mar 2016, 13:47
Oggetto:

qua nel Veneto qualche piccolo calo c'è stato. Da circa un mese i distributori della zona Bassano/Marostica sono scesi a 0,915 e quelli di Treviso centro e Susegana (che sono della stessa Ditta) da pochi giorni sono scesi a 0,910.
Si spera che ora si metta in moto un po' di concorrenza se non altro a livello locale...
ingpeo - Mar 8 Mar 2016, 13:51
Oggetto:

Confermo.
Anche a Bolzano Vicentino piccola discesa a 0,899 da 0,915.
Piccoli passi ma al ribasso.

A Bassano rispetto al picco massimo (0,999) siamo ad una discesa del 10%.
Con molta calma.
themexican76 - Mar 8 Mar 2016, 15:23
Oggetto:

UDITE....... UDITE............ ad ancona secondo calo nel giro di 6 mesi, il prezzo è sceso di ben 1,5 cent/€, siamo passati da 0.96 €/Kg a 0.945 €/Kg, mentre a fabriano siamo a 0.9 €/Kg e a loreto e nel recanatese a 0.885 €/Kg....... nel frattempo il gasolio è risalito a 1.139 €/Lt......., l'unico costante è il gpl intorno a 0.57 €/lt (media distributori della zona!) Occhiolino
liproven - Mar 8 Mar 2016, 18:28
Oggetto:

grazie al cielo a roma non corriamo di questi rischi Esclamazione
anche il nuovo aperto (ads selva candida) si e' allineato in alto ad 1,150 Pollice verso Pollice verso Pollice verso
ed infatti non c'e' mai nessuno (ci ho fatto un paio di drive-through), ci sono 2 distributori nel giro di pochi km che stanno "solo" a 1,067 (casal del marmo) e 1,049 (casalotti), mentre aurelia sta a 0,975: mi sa che presto smetteranno di fare h24
picnic - Mar 8 Mar 2016, 22:18
Oggetto:

Ma c’è un motivo particolare per il quale i prezzi a Roma sono così alti ?? Teoricamente essendoci così tanti impianti dovrebbe esserci più concorrenza… Dubito che dipenda da una tassazione locale più alta Perplesso
grandeporcello - Mer 9 Mar 2016, 19:13
Oggetto:

Anche in Campania non vedo segni di diminuzione dei prezzi...
edmond_dantes - Gio 10 Mar 2016, 08:07
Oggetto:

Nel cartello dell'hinterland pescarese, si registra un ribasso di un paio di centesimi. Figo!
mv1959 - Gio 10 Mar 2016, 11:07
Oggetto:

Intanto nella mia zona (Rimini) il GPL è passato da una media di 0.55 a 0.50...
liproven - Gio 10 Mar 2016, 13:44
Oggetto:

picnic ha scritto:
Ma c’è un motivo particolare per il quale i prezzi a Roma sono così alti ?? ...

un leghista direbbe "roma ***********": in questo caso (ma solo in questo) non mi sentirei di dargli tutti i torti Senza parole
e' come in altre parti di Italia: tutto un cartello. I distributori sono tanti, ma le distanze ed il traffico sono enormi, per cui nessuno ha voglia di aggiungere altro tempo alle quotidiane 2-3 ore di automobilismo, magari per risparmiare solo 1 euro (se non meno), e quindi non hanno bisogno di farsi concorrenza Pollice verso Pollice verso Pollice verso
matteomori - Gio 10 Mar 2016, 14:48
Oggetto:

Come dice liproven, anche io suggerirei il "roma ***********", anzi, l'"italia ***********".
Ho letto (quindi potrebbe non corrispondere a verità) in giro che si parla di margini dai 20 a 25 €cent al kg contro i 4-5 cent dei carburanti liquidi, è vero che ci sono investimenti importanti da cui rientrare però è anche vero che chi vende i liquidi ce la fa con cifre molto meno alte.

Il fatto è che il gas in italia è una quota del 4% del traffico, poco di più il GPL, mentre il restante liquido ha il 90% del mercato; quindi queste abnormità sono agli occhi di una "nicchia" che in pratica è quasi invisibile. E tutto va così..
Questo è il mio pensiero
mascalzone67 - Mer 30 Mar 2016, 17:47
Oggetto:

Dai festeggiamo... quasi -10% di riduzione per il gas...

Energia: da aprile in forte riduzione le bollette italiane,
elettricità -5%, quasi -10% il calo del gas
Milano, 30 marzo 2016 – Dopo i ribassi già registrati per i primi tre mesi dell’anno, dal prossimo 1°aprile in forte riduzione le bollette dell’energia. Per la famiglia-tipo1 la bolletta dell’elettricità registrerà infatti un calo del -5,0%, mentre per la bolletta gas la diminuzione sarà ancor più consistente, con un - 9,8% (solo in parte attesa per la stagionalità estiva), per risparmi complessivi nei 12 mesi dell’anno scorrevole2 di 67 euro. E’ quanto prevede l’aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori in tutela per il secondo trimestre 2016.
Per l’elettricità, la spesa per la famiglia-tipo nell’anno scorrevole (1° luglio 2015- 30 giugno 2016) sarà di circa 502 euro, con un calo del -1,6% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente (1° luglio 2014 - 30 giugno 2015), corrispondente ad un risparmio di circa 8 euro. Per il gas la spesa della famiglia tipo nello stesso periodo sarà di circa 1.076 euro, con una riduzione del -5,2%, corrispondente a un risparmio di circa 59 euro rispetto all’anno scorrevole.
iaco62 - Gio 31 Mar 2016, 04:47
Oggetto:

In generale questi cali non trovano riscontro nelle dinamiche dei prezzi del metano per autotrazione. Qui a Roma poi... stendiamo un velo pietoso.
palerider - Gio 31 Mar 2016, 10:03
Oggetto:

...E, per festeggiare, il mio metanaro di Villastellone ha finalmente mosso il suo prezzo fermo da secoli a 0,97..... A 0,975.....Bonk! Bonk! Bonk!
mdlbz - Gio 31 Mar 2016, 10:07
Oggetto:

Gli sarà arrivata una circolare che "consiglia" il prezzo da praticare... e l'AGCM non ha nulla da dire... Spazientito
picnic - Gio 31 Mar 2016, 12:21
Oggetto:

Non ho ben capito… a tutti i metanari arrivano periodicamente delle circolari che “consigliano” il prezzo da praticare ? Sbalordito
Ma da chi ? ed in base a quali parametri ? Ed inoltre: attualmente il prezzo che “consigliano” sarebbe 0,975 ?
bianconero - Gio 31 Mar 2016, 19:56
Oggetto:

Proprio oggi leggevo sul quotidiano che per quanto riguarda il metano per uso domestico l'autorità per l'energia ha disposto un ribasso di quasi il 10% a causa del forte ribasso del costo della materia prima.
Pensate che questo possa influire positivamente anche sul prezzo del metano per autotrazione creando un abbassamento dei prezzi?
obyone - Gio 31 Mar 2016, 21:02
Oggetto:

Per Bianconero,
mi sono già espresso in precedenza in merito ai "prezzi" (non posso utilizzare altri termini per non essere condannato alla fucilazione sul posto...) della zona di Jesi, quindi penso proprio che piuttosto che vederli diminuire sia più facile vedere Babbo Natale a bordo della slitta o la Befana della scopa........ Ghigno diabolico Ghigno diabolico Ghigno diabolico
metanizzo - Lun 4 Apr 2016, 15:59
Oggetto:

Nessun ribasso in zona Firenze-Siena.
-10% passato inosservato.

Considerate le diminuzioni degli ultimi almeno 2 anni i ribassi cumulati dovrebbero essere consistenti ( anche l'energia elettrica è scesa negli ultimi due anni).

Invece ci prendono per i fondelli con le varie storie di contratti annuali, bla bla bla, costi di sistema, bla bla bla.

Colpa di chi gli permette di fare cartello anche.

Italia #paesesenzasperanza
celeron - Lun 4 Apr 2016, 20:51
Oggetto:

obyone ha scritto:
Per Bianconero,
mi sono già espresso in precedenza in merito ai "prezzi" (non posso utilizzare altri termini per non essere condannato alla fucilazione sul posto...) della zona di Jesi, quindi penso proprio che piuttosto che vederli diminuire sia più facile vedere Babbo Natale a bordo della slitta o la Befana della scopa........ Ghigno diabolico Ghigno diabolico Ghigno diabolico


Confermo, a jesi, in zona piandelmedico e dentro jesi prezzi rimasti invariati a 0,99 (dovrebbe essere lo stesso proprietario) mentre l'altro della beyfin a pontepio mi sembra abbia ribassato a 0,96, forse domani ci passo e controllo tutta la zona ed aggiorno bene i prezzi se ce n'è bisogno.... Mentre lungo la costa e nell'entroterra senigagliese i prezzi si sono ridotti discretamente (molti a 0,945 ed alcuni a 0,96).
nemor - Mar 5 Apr 2016, 16:05
Oggetto:

Io in genere mi rifornisco da 2 distributori in due regioni diverse, Lazio e Campania. Nel Lazio vicino casa il prezzo e' fermo a 1,009 da anni, in Campania e' sceso da poco da 0,955 a 0,94
Zeta - Gio 7 Apr 2016, 17:29
Oggetto:

-10% del prezzo domestico e il distributore da cui mi servo passa subito da 0.899 a 0.945.. Ghigno diabolico
obyone - Gio 7 Apr 2016, 22:03
Oggetto:

Si Celeron, dalle informazioni raccolte mi dicono che piandelmedico e via marconi sono dello stesso proprietario. Mi hanno anche detto che il costo più alto è dovuto ad una non meglio precisata difficoltà nel portare metano presso le pompe che richiede, probabilmente, attrezzature da guerre stellari......
Ricordiamo inoltre, per la cronaca, che Fabriano scende a poco più di 0,90.......(probabilmente non lo sappiamo ma magari sorge sopra un giacimento di metano....)
lorenzo.zac - Sab 9 Apr 2016, 13:54
Oggetto:

Anche al distributore di Torino via Gorini, nessuna diminuzione 0,959. Prezzo fermo da molto tempo e forse in linea, ma nonni capisce perché dopo l'ulteriore ribasso del 10% nemmeno qualche cent in discesa.
mv1959 - Dom 10 Apr 2016, 19:16
Oggetto:

A Rimini lo storico impianto di Santa Giustina abbassa da 0.970 a 0.955. Speriamo sia l'inizio di un po' di concorrenza in una zona che pullula di distributori... Boxe!
liproven - Lun 11 Apr 2016, 13:31
Oggetto:

come gia' segnalato per la precedente riduzione, NESSUN RIBASSO a roma e dintorni Pollice verso Pollice verso Pollice verso
vg - Lun 11 Apr 2016, 17:16
Oggetto:

Cari forumisti, di solito i contratti dei distributori sono annuali e la maggior parte scadono a settembre, quindi teoricamente non avremo variazioni fino ad allora.

Poi c'è un grosso monopolista che 3-4 mesi prima della scadenza si presente con i suoi agenti e propone un rinnovo "capestro" ai gestori tipo: se firmi subito ti do una diminuzione da subito di 3 centesimi il kg, quando magari a settembre potrebbe spuntare una diminuzione di 5-6 centesimi kg, ma se non firmi subito non è detto che avrai una diminuzione a settembre.
Il gestore che non ha voglia di sbattersi si accontenta di pochi ma subito, ma si guarda bene dal diminuire il prezzo prima di settembre e si intasca lui la diminuzione!!! Pollice verso Pollice verso Pollice verso
bianconero - Lun 11 Apr 2016, 19:46
Oggetto:

Il distributore dove mi servo io ha aumentato di un centesimo /kg...
edmond_dantes - Mar 12 Apr 2016, 08:02
Oggetto:

vg ha scritto:

Il gestore che non ha voglia di sbattersi si accontenta di pochi ma subito, ma si guarda bene dal diminuire il prezzo prima di settembre e si intasca lui la diminuzione!!! Pollice verso Pollice verso Pollice verso

E, sempre nell'ottica del gestore, chi glielo fa fare, a settembre, di diminuire il prezzo?
liproven - Mar 19 Apr 2016, 15:24
Oggetto:

bianconero ha scritto:
Proprio oggi leggevo sul quotidiano che per quanto riguarda il metano per uso domestico l'autorità per l'energia ha disposto un ribasso di quasi il 10% a causa del forte ribasso del costo della materia prima.
Pensate che questo possa influire positivamente anche sul prezzo del metano per autotrazione creando un abbassamento dei prezzi?

a roma gli effetti del ribasso di metano ed elettricita' si cominciano a notare: pisana interna AUMENTA da 1,150 a 1,170, magliana nord AUMENTA da 1,150 a 1,186, conquistando cosi' la quinta posizione italiana come piu' caro, dopo roma borghesiana (1,190) il piu' caro Prosit! a pari merito con castelvetrano (tp), seguiti a ruota dai 2 di agrigento a 1,189
e poi gli Admin dicono che non dovremmo chiamarli la[beep]roni: la verita' non dovrebbe essere reputata diffamazione (ma qui siamo OT! )
Ospite - Lun 23 Mag 2016, 22:11
Oggetto:

Anche palese anomalia della gestione dei prezzi del metano che non scendono, contribisce in modo determinate allo stop sui nuovi modelli.
Anzi non vorrei che i prezzi non scendano perche nel giro di 5 6 anni che verranno rottamante buona parte delle attuali auto circolanti dovranno essere rottamati molti distributori di metano, quindi ne vien fuori questa gestione anomala dei prezzi alla pompa, per ripagarsi gli impianti in fretta prima che manchino i clienti.
A Torino gia adesso non vedo code anzi sono due anni che non vedo code via gorini ha sempre pompe libere (nel 2010 era quello con meno coda ma 20 min si facevano) via sansovino che ha appena riaperto al mattino non ce nessuno prima niostante 4 pompe si faceva coda 2011

Solo Spagna lussemburgo e belgio hanno adeguato prezzi in germania nella zona di colonia alcuni distributori sono scesi fino a 0,70 ma mediamente sono a 1,1 mentre il gasolio si trova a 1 euro il gpl a 0,6 non c'è convenienza economica quella ambientale non basta alla diffusione del metano.
mdlbz - Mar 24 Mag 2016, 09:07
Oggetto:

Ti consiglio di non usare certi termini, a tua cautela perché le querele sono semplici da inoltrare all'Autorità Giudiziaria, perché io parlerei di palese anomalia della gestione dei prezzi in quanto è un dato acquisito che i prezzi della materia prima sono diminuiti ma che non sono arrivati al consumatore finale sia in Italia che anche all'estero (vedi Francia o alcuni distributori in Germania).
10hp - Gio 26 Mag 2016, 11:05
Oggetto: Petrolio in ripresa di prezzi

http://www.repubblica.it/economia/2016/05/26/news/borsa_26_maggio-140621502/?ref=HREC1-6
Prezzi del petrolio in generale ripresa. Ora resto a guardare cosa accadrà a quelli del metano... (alla pompa, intendo)
spina - Gio 26 Mag 2016, 12:28
Oggetto:

è quasi estate e la gente si muove di più... Idea
mv1959 - Gio 26 Mag 2016, 20:36
Oggetto:

Dalle mie parti (Rimini) il GPL sta subendo dei piccoli aumenti rispetto a qualche settimana fa, oggi il Brent per la prima volta sopra i 50 $ ... stiamo a vedere Sorriso
metanizzo - Ven 27 Mag 2016, 07:58
Oggetto:

A Firenze il distributore di via Faentina non ha fatto neanche in tempo ad aprire (da pochissimi mesi) che, alla faccia del contratto annuale, della diminuzione del costo della materia prima del 10%, ha aumentato da 0,999 a 1,005. Boicottare grazie!
nemorfeo - Sab 28 Mag 2016, 11:45
Oggetto:

Dalle mie parti apriranno a breve almeno altri 2 distributori...mi sa che faranno presto ad entrare a far parte del "cartello"... Arrabbiato
spina - Sab 28 Mag 2016, 12:12
Oggetto:

di quali distributori parli?
nemorfeo - Sab 28 Mag 2016, 12:14
Oggetto:

2 nuovi distributori di metano, uno di fronte al cimitero di Boscoreale ed un altro di fianco al cimitero di Scafati.
mascalzone67 - Mar 28 Giu 2016, 18:06
Oggetto:

Pensavate di risparmiare per le vacanze? Ghigno
Ecco in arrivo gli aumenti!!!!

Tornano a salire le bollette dell’energia nel terzo trimestre 2016, dopo i ribassi nei primi due trimestri dell’anno. Dal primo luglio, per la famiglia-tipo (consumi medi energia elettrica di 2.700 kWh all’anno e una potenza impegnata di 3 kW) la bolletta dell’elettricità registrerà un aumento del 4,3%, mentre per il gas l’aggiustamento sarà dell’1,9%. Lo rende noto l’Authority dell’energia che precisa: «Nonostante l’adeguamento, il risparmio complessivo nei 12 mesi dell’anno rimane di oltre 70 euro».
metanizzo - Mer 29 Giu 2016, 08:18
Oggetto:

ahahahahahah con il calo scorso di circa il 10% impercettibili e solo in alcuni casi sono state le diminuzioni, adesso vediamo cosa succede con l'aumento dell'1,9%....vediamo come ci prendono per i fondelli stavolta.
themexican76 - Lun 8 Ago 2016, 17:03
Oggetto:

salve,

sono qui ancora una volta a segnalare la sperequazione sui prezzi del metano nella zona di ancona....
i prezzi del gasolio (1,199 €/lt nei distributori no logo) e della benzina (1,349 € /lt sempre no logo) rimangono stabili, nonostante tutta la situazione internazionale che di solito provoca una certa speculazione sui prezzi dei carburanti derivati dal petrolio.
Il metano nel recanatese si è abbassato fino a 0,840 €/kg a fabriano è sceso a 0,860 €/kg, qui nella zona di ancona/falconara/chiaravalle/osimo è fermo da mesi a 0,945 €/kg, sembra che ormai il cartello sia chiaro e la speculazione pure........ a me sembra che ci sia troppa differenza, e visto che fanno tutti cartello è difficile boicottarne qualcuno... Pollice verso Pollice verso
ariosto - Lun 8 Ago 2016, 17:16
Oggetto:

themexican76 ha scritto:
sono qui ancora una volta a segnalare la sperequazione sui prezzi del metano nella zona di ancona....

Ti consiglierei di fare una segnalazione a Mr. Prezzi: in passato aveva funzionato... Scongiuri
themexican76 - Lun 8 Ago 2016, 20:41
Oggetto:

non ho la pec..... quindi diventa quasi impossibile farlo.....

ma mi pare che la scorsa volta è durata poco più di un anno e poi siamo alle solite....... Arrabbiato
ariosto - Mar 9 Ago 2016, 00:31
Oggetto:

Ha anche una mail normale: misterprezzi@mise.gov.it
liproven - Mar 9 Ago 2016, 17:14
Oggetto:

themexican76 ha scritto:
...Il metano nel recanatese si è abbassato fino a 0,840 €/kg a fabriano è sceso a 0,860 €/kg, qui nella zona di ancona/falconara/chiaravalle/osimo è fermo da mesi a 0,945 €/kg...

beati voi, a roma e dintorni trovarlo sotto 1 €/kg e' praticamente impossibile Arrabbiato
metanista_siciliano - Mar 9 Ago 2016, 20:01
Oggetto:

Tranquillo c'è di peggio, a Palermo e dintorni siamo a 1,119 fissi, hanno tutti lo stesso prezzo, il migliore a 1,095 ad una ventina di chilometri.
Pred_01 - Sab 13 Ago 2016, 15:28
Oggetto:

Visto che siamo in tema di prezzi, in Campania, tra Napoli e Caserta, il prezzo oscilla tra .970 e .945 il kg.
calvax - Dom 21 Ago 2016, 22:07
Oggetto:

spina ha scritto:
quando il gasolio costerà 0.74 e la benzina 0.60 si avrà pareggio con il metano.


No, il pareggio si avrà prima perché anche le cose che elenco qui sotto hanno un costo:

-il costo in carburante per allungare il tragitto per raggiungere un distributore

-il costo in tempo per allungare il tragitto per raggiungere un distributore

-il costo in tempo per dover andare a fare rifornimento piu' spesso (minore autonomia).

Quindi, se ipoteticamente, il costo chilometrico della benzina fosse di mezzo centesimo superiore al metano, io preferirei andare a benzina anche se "apparentemente" spenderei si piu'.

Infatti come ho già scritto, ho messo il metano perché avevo già le bombole a causa di un impianto precedente su una vettura che ho rottamato, ma se dovessi fare un impianto ex novo valuterei il gpl, con costi chilomentrici simili a quelli del metano, maggiore autonomia e piu' distributori.
ingpeo - Dom 16 Ott 2016, 12:40
Oggetto:

Giusto per non scrivere sempre solo cose negative: con oggi tutti i 4 distributori dell'area bassanese sono scesi sotto 0,900.
Di un centesimo ma sotto Ghigno
Vedremo se e quanto continuerà la discesa.
ariosto - Dom 16 Ott 2016, 14:04
Oggetto:

Un millesimo, non un centesimo... Occhiolino
ingpeo - Dom 16 Ott 2016, 14:08
Oggetto:

Azzz... Hai ragione!
Magari fosse un centesimo!
ariosto - Dom 16 Ott 2016, 14:54
Oggetto:

Il prezzo medio in Veneto è sceso a 0,957 €/kg: uno dei più bassi d'Italia, decisamente inferiore alla media nazionale (anch'essa lievemente diminuita) di 0,976 €/kg. Pollice su
casty - Lun 17 Ott 2016, 09:58
Oggetto:

Nella mia zona c'è il cartello tacito. Tutti fermi sul 995-1€ e nessuno ovviamente fa il passo di scendere di prezzo nemmeno di 1 millicentesimo.
metanista_siciliano - Lun 17 Ott 2016, 17:57
Oggetto:

Che dire della Sicilia occidentale, a Palermo siamo a 1,119 fissi da una vita, tempo fa ho scritto a Mr. Prezzi (e-mail senza PEC) ma non è cambiato nulla, a Catania, Messina, Siracusa e Ragusa siamo a circa 1 Euro, come è possibile tutta sta differenza all'interno della stessa regione?
spina - Lun 17 Ott 2016, 20:17
Oggetto:

ehm... "mercato libero" Spazientito
ariosto - Lun 17 Ott 2016, 20:57
Oggetto:

Libero mercato = libere volpi in libero pollaio... Ghigno diabolico
NINNO74 - Mar 18 Ott 2016, 11:21
Oggetto: prezzi Città Sant'Angelo(PE)

Qui siamo a 0,889 molto buono, questa estate sono andato a Palermo e Catania dove i prezzi erano assurdi per me, mi sono meravigliato, come diceva l'amico, addirittura a 1,119!! Una pazzia! Saluti a tutti. Pernacchia
calvax - Dom 23 Ott 2016, 08:42
Oggetto:

A Capannori (LU), alla Madonnina, è calato da 1,025 che era prima a 0,999
tariffau - Dom 23 Ott 2016, 09:24
Oggetto:

Fontaniva vicino Cittadella alta padovana 0.899! Uno dei miei preferiti ha anche una buona qualità di gas e pressione.
metanista_siciliano - Dom 23 Ott 2016, 11:40
Oggetto:

Diversamente dal gasolio o benzina, con pieni di 50-60 litri, bisogna tenere presente che la convenienza nel fare metano ad un prezzo migliore ma un po' più lontano è relativa, dato che il pieno è di soli circa 15 kg (come nella mia Leon). Ad esempio mi piacerebbe rifornirmi sempre a Termini Imerese (circa 100 km a/r) dove costa € 0,999 al posto di Palermo a € 1,119, ma la differenza su un pieno è di appena € 1,80, il che non giustifica né il gas consumato né il tempo perso. Lo stesso vale per gli amici del nord che volessero rifornirsi oltre confine o da un altro distributore un po' fuori mano ma molto economico. Stesso discorso su un lungo viaggio nella penisola, vale davvero la pena allungare il viaggio scegliendo sempre i distributori più economici o è meglio restare in autostrada? A mio avviso vale solo la pena evitare quelli autostradali preferendo quelli fuori dall'autostrada ma rigorosamente nei pressi dello svincolo, diciamo fino a 2-3 km. Chiaramente contano anche le rese dei vari carburanti, a questo servono le preziose valutazioni di questo forum.
spina - Lun 24 Ott 2016, 14:27
Oggetto:

andare a rifornirsi presso i piu' economici non e' solo questione risparmio relativo. Nel nostro piccolo contribuiamo a rendere concorrenziale il mercato, premiando quelli piu' economici e snobbando quelli piu' cari... Occhiolino
matteomori - Lun 24 Ott 2016, 15:23
Oggetto:

Indubbiamente ma se il risparmio è vanificato dalla strada in più da fare, chissene di andare dal più economico...
spina - Lun 24 Ott 2016, 15:35
Oggetto:

ovvio....
metanista_siciliano - Lun 24 Ott 2016, 17:40
Oggetto:

In linea di principio sono d'accordo con Spina, i meno cari vanno premiati ed incentivati, i meno economici andrebbero snobbati, idealmente li vorrei anche puniti e falliti Arrabbiato ma poi dove vado a fare metano? Che brutto avere bisogno di chi non merita Triste questa è la parte che meno mi piace della guida ecologica. Più o meno inconsciamente, per le escursioni domenicali, alla fine mi dirigo però sempre verso est (prezzi più bassi), che verso ovest.
contericci - Sab 29 Ott 2016, 23:24
Oggetto:

Nella zona di perugia sta calando un poco, nell'ordine dei venti millesimi....
markus - Lun 31 Ott 2016, 17:29
Oggetto:

A mio avviso il prezzo alla pompa e' anche legato all'aumento o diminuzione delle vendite di auto a metano(o trasformate) a livello nazionale. In questo ultimo anno è diminuita la vendita di auto a metano rispetto al diesel e di pari passo e' aumentata il divario di prezzo tra i 2 carburanti, in favore del metano. (stessa cosa per il gol)....
nemorfeo - Dom 6 Nov 2016, 16:53
Oggetto:

All'apertura di un nuovo distri con prezzo di 0,939, poco dopo, uno dei più gettonati in zona ha abbassato da 0,960 a 0,939. La concorrenza funziona. Occhiolino
raziel - Dom 6 Nov 2016, 20:01
Oggetto:

Funzionare funziona...quando c'è!
Bonk! Senza parole
edmond_dantes - Lun 7 Nov 2016, 08:54
Oggetto:

markus ha scritto:
... e' aumentata il divario di prezzo tra i 2 carburanti, in favore del metano. (stessa cosa per il gol)....

....non mi pare proprio....purtroppo Arrabbiato
themexican76 - Lun 7 Nov 2016, 09:00
Oggetto:

qui ad ancona, nell'arco di un anno il prezzo del metano è praticamente invariato, benzina e gasolio sono aumentati solo di qualche centesimo.....

storia vecchia..... Pollice verso
liproven - Mer 9 Nov 2016, 15:03
Oggetto:

Sbalordito Sbalordito Sbalordito UDITE UDITE UDITE Sbalordito Sbalordito Sbalordito

a roma e' avvenuta una cosa incredibile: in un panorama di assoluta stasi dei prezzi da tempo immemore, si registra un calo MOLTO significativo, sia per l'entita' (da 1,17 a 1,13) che per il distributore coinvolto (pisana interna, sul gra), da sempre uno dei piu' cari del panorama romano. Speriamo sia il primo di una lunga serie, ma tutti quelli che sono nel raggio di una decina di km, per il momento, non mostrano di volerne seguire l'esempio

Sbalordito Sbalordito Sbalordito UDITE UDITE UDITE Sbalordito Sbalordito Sbalordito
edmond_dantes - Gio 10 Nov 2016, 08:23
Oggetto:

Una presa per i fondelli (per dirla in termini puliti)....
Per fortuna che l'anello al naso non ce l'abbiamo ancora
Il boicottaggio continua (almeno da parte mia)
ariosto - Gio 10 Nov 2016, 17:15
Oggetto:

Approfitto per chiedervi notizie dei distributori di Magliana Nord e VIA DI BOCCEA, 1052 - LOC. MONTE DELL´ARA-VALLE SANTA: sono ancora guasti? Grazie!
simao92 - Ven 11 Nov 2016, 21:25
Oggetto:

Zona San Benedetto del Tronto la concorrenza funziona, un distributore indipendente ha fatto scendere il proprio prezzo di 8 centesimi nell'arco di pochi mesi portando il prezzo a 0.888, costringendo di conseguenza il distributore dell'enercoop che dista 500 metri a portare anche il suo prezzo da 0.939 a 0.889 (0.888 con la carta coop)
marcoardi - Dom 13 Nov 2016, 13:06
Oggetto: Bondeno

Il distributore di Bondeno dopo almeno 2 anni e 4 mesi, cioè da quanto possiedo la mia Punto 2012 NP, ha abbassato il prezzo da 0,985 a 0,969 Euro/kg Sbalordito
mdlbz - Dom 13 Nov 2016, 20:20
Oggetto:

Ultimamente c'è stato un calo dovuto essenzialmente al rinnovo dei contratti annuali di fornitura per pare abbiano scadenza tutti in autunno. RImane il fatto che la fase di marcato calo dei prezzi degli anni scorsi non abbia avuto un riscontro altrettanto marcato.

Il distributore di Bondeno ne è la riprova:

<img src="http://www.metanoauto.com/modules.php?name=Distributori&op=DistUEGrafico&lid=719">

Se prendiamo i distributori lussemburghesi che, oltre ad avere un prezzo basso (ma questa è un'altra storia... Spazientito) ed essere della medesima compagnia (Aral), hanno seguito gli andamenti di mercato e questo è il risultato, ben diverso dal piattume di Bondeno e praticamente di tutti gli impianti sul patrio suolo italico:

<img src="http://www.metanoauto.com/modules.php?name=Distributori&op=DistUEGrafico&lid=1908">

Qualcuno dovrebbe spiegarcelo un po'... Perplesso Ma è chiaro che più di profitto, qualcuno in Italia (fornitori del metano o distributori) la propria bella "cresta" l'ha fatta ultimamente. Legittimo, per carità, visto che si tratta di imprese ma non siamo cosi sciocchi da non capirlo. Esclamazione
casty - Lun 14 Nov 2016, 10:57
Oggetto:

Non c'è concorrenza in Italia, ma piccoli oligopoli di zona.
Tutti stanno ben fermi sul prezzo a meno che gli arrivi un qualche diktat dall'alto della compagnia che imponga un calo. Cosa che noto avvenire per il gpl il cui prezzo si muove su e giù abbastanza di sovente ma totalmente assente nel caso del metano dove sono ci sono molte pompe "bianche" che tengono artificialmente su il prezzo senza toccarlo nemmeno quando potrebbero.
Tanto sempre da lì devi passare se vuoi rifornirti.
grandeporcello - Lun 14 Nov 2016, 16:23
Oggetto:

Vero, qualcuno sa o possiede i dati delle immatricolazioni dei veicoli a metano? Magari andranno giuù, visto i prezzi del gpl. A quel punto si spera possa scendere il prezzo al distributore, o no?
sgviti - Lun 28 Nov 2016, 11:05
Oggetto:

Buongiorno,

Secondo un finanziere che lavora per l'autorità per l'energia elettrica e il gas con cui mi son trovato a discutere, è probabile che ci sia in atto un cartello dei prezzi del metano per autotrazione in italia. Mi ha suggerito che per avviare indagini specifiche bisogna inoltrare numerose segnalazioni all'autorità antitrust italiana che è l'autorità garante della concorrenza e del mercato. Più segnalazioni arrivano meglio è. Perché non ci attiviamo tutti?

saluti
Stefano
nemorfeo - Mer 30 Nov 2016, 23:36
Oggetto:

Non appena si é aperto un nuovo distri nella mia zona con un prezzo più basso degli altri presenti, immediatamente gli altri sono scesi allo stesso prezzo.... Spazientito

Non ho dati freschi sulle immatricolazioni a metano, ma sapevo che stavano soffrendo alquanto. Per l'anno prossimo penso che si riprenderanno parecchio dato che facilmente il dollaro andrà alla parità con l'euro (se non oltre...) e i produttori sembra che si stiano accordando su un taglio significativo e concorde della produzione. Già adesso, dalle mie parti, il GPL é salito di 0,05 circa e lo stesso hanno fatto broda e puzzolio.
matteomori - Gio 1 Dic 2016, 11:08
Oggetto:

Io non so quale sia la realtà, ma forse più che cartello io la vedrei come volontà di recuperare l'investimento in tempi più corti possibile.
Consideriamo che il mercato del metano in italia è di qualche punto % quindi la quantità erogata è relativamente bassa... ora, che ci sia un ritorno sul venduto di qualche punto % o (sentito dire) del 25%, stiamo comunque parlando di cifre basse e comunque lontane dalle quantità di carburanti liquidi... quindi più si riesce a guadagnarci e prima si recupera dall'investimento...
mv1959 - Gio 1 Dic 2016, 12:16
Oggetto:

Continua la lenta modesta diminuzione dei prezzi nella provincia di Rimini: il distributore di San Martino vicino a casa mia ha calato da 0.955 a 0.947, mentre il gpl sta ormai sopra i 0.550 un po' dappertutto Ghigno
nemorfeo - Gio 8 Dic 2016, 23:55
Oggetto:

Il 25% di margine mi sembra davvero tanto, sugli altri carburanti siamo nell'ordine di 1-2%... Spazientito
themexican76 - Ven 9 Dic 2016, 11:25
Oggetto:

sembrerò un disco rotto, ma qui ad ancona e dintorni...... tutto inviariato a 0.945........, vediamo il lato positivo,almeno non è aumentato Perplesso
liproven - Lun 19 Dic 2016, 14:25
Oggetto:

a roma continua il ridimensionamento del prezzo di quei distributori che erano veramente "out": magliana sud e' calato a 1,110 da 1,170
mascalzone67 - Gio 29 Dic 2016, 19:00
Oggetto:

Ecco che arriva l'uccello padulo di fine anno Ghigno

Energia: da gennaio leggero incremento per l’elettricità, +0,9%, gas +4,7%.

Dal prossimo 1° gennaio per la famiglia-tipo la bolletta dell’elettricità registrerà un aumento dello 0,9%, mentre per il gas l’incremento sarà del 4,7%. È quanto prevede l’aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori in tutela per il primo trimestre 2017.

http://www.autorita.energia.it/allegati/com_stampa/16/161229agg.pdf
metanizzo - Ven 30 Dic 2016, 09:26
Oggetto:

mascalzone67 ha scritto:
Ecco che arriva l'uccello padulo di fine anno Ghigno

Energia: da gennaio leggero incremento per l’elettricità, +0,9%, gas +4,7%.


Più che altro verifichiamo quanti, non avendo ritoccato al ribasso i prezzi quando il prezzo gas per diversi trimestri è diminuito (totale circa 10-15%), approfitteranno invece ora del rialzo per aumentare subito i prezzi fregandosi le mani e speculando.
nemorfeo - Dom 1 Gen 2017, 22:17
Oggetto:

Dovrebbero essere aumenti solo per il mercato in maggior tutela...
themexican76 - Gio 5 Gen 2017, 13:00
Oggetto:

UDITE...... UDITE........ popolo di metanoauto.......

ieri vado a fare metano e trovo il regalo della befana il prezzo è sceso da 0.945 a 0.926, quasi due centesimi!!!! non accadeva da quasi un anno........
speriamo sia solo l'inizio, visto che la forbice con la vicina prov. di mc è ancora ampia, lì il prezzo è a 0.83.

BUONA BEFANA A TUTTI I METANAUTI....... Pollice su Risata
ariosto - Mar 14 Mar 2017, 10:05
Oggetto:

Con estremo piacere vi comunico che dopo un sacco di tempo abbiamo un prezzo sotto 0,8 €/kg! Vittoria!

Si tratta di uno dei distributori di Tortona, precisamente quello della Carrefour: se qualcuno della zona avesse voglia di organizzare un raduno primaverile, sarebbe un ottimo punto di ritrovo! Occhiolino
mv1959 - Mar 14 Mar 2017, 10:44
Oggetto:

In effetti credo che attualmente il "prezzo giusto" potrebbe stare proprio sui 0.75/0.80... se continua così prima o poi ci dovremmo arrivare, almeno in provincia Pollice su
cesare66 - Mar 14 Mar 2017, 20:44
Oggetto:

0.80 euro? Forse c'è un errore di scrittura....
liproven - Mer 15 Mar 2017, 17:22
Oggetto:

no, fumo acido... Occhiolino
metanista_siciliano - Mer 15 Mar 2017, 18:40
Oggetto:

Euro 1,119 a Palermo città, ne vogliamo parlare?
liproven - Gio 16 Mar 2017, 14:02
Oggetto:

e a roma, con prezzi che vanno da 0,995 a 1,190? Arrabbiato Pollice verso Pollice verso Pollice verso
asperix - Ven 17 Mar 2017, 08:15
Oggetto:

ariosto ha scritto:
Con estremo piacere vi comunico che dopo un sacco di tempo abbiamo un prezzo sotto 0,8 €/kg! Vittoria!

Si tratta di uno dei distributori di Tortona, precisamente quello della Carrefour:


peccato che ieri 16/3 non erogasse metano per un guasto, io ero uscito dall'autostrada apposta per rifornirmi lì, doppio rammarico perché l'addetto anziché indicarmi il più vicino a circa 1 km dal loro, mi ha indicato quello sulla strada per Voghera. Arrabbiato


cesare66 ha scritto:
0.80 euro? Forse c'è un errore di scrittura....


nessun errore, per la precisione quota 0,799
casty - Ven 17 Mar 2017, 11:16
Oggetto:

Quindi volendo ci si può star dentro e guadagnare con quel prezzo puntando sui volumi.
Ergo negli altri distributori c'è un bel cartello e anche tanto grasso che cola.
Ma nessuno può farci nulla purtroppo, è la legge dell'oligopolio.
L'autority, che paghiamo, se ne impippa
picnic - Ven 17 Mar 2017, 11:40
Oggetto:

Sicuramente per un gestore i margini sul metano sono MOLTO superiori a quelli di benzina e diesel. Infatti un distributore che eroga SOLO metano può tranquillamente guadagnare e sostenersi, ed in effetti in Italia almeno la metà sono così (soprattutto quelli “storici”), mentre un gestore che eroga solo i carburanti liquidi non sta in piedi se non ha almeno l’autolavaggio, il cambio olio, il bar ecc.ecc. (e difatti tutti quelli che ci hanno provato sono stati costretti a chiudere)
macchia - Sab 18 Mar 2017, 19:57
Oggetto:

due esempi di distributori:uno multicarburante Lodi (beyfin) 0.929 da 0,949 il secondo solo metano Lodi viale Milano 56 0,930 da 0,948 Pollice su
Tresette - Dom 19 Mar 2017, 21:46
Oggetto:

Eh pensa che a roma siamo sui 1,000 di media
mascalzone67 - Gio 30 Mar 2017, 18:33
Oggetto:

L'uccello padulo ritorna... però è meno cattivo Ghigno

Energia: da aprile aumento del +2,9% per l’elettricità, in calo del -2,7% il gas
per l’elettricità pesano gli effetti dei rialzi all’ingrosso di inizio anno per l’andamento dei collegati mercati europei e l’eccezionale ondata di freddo.
Nel secondo trimestre del 2017 per la famiglia tipo1 moderato aumento per la bolletta dell’elettricità e calo per la bolletta gas. Dal prossimo 1° aprile per la famiglia-tipo la bolletta dell’elettricità registrerà una variazione del +2,9%, mentre per il gas la diminuzione sarà del -2,7%. È quanto prevede l’aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori in tutela per il secondo trimestre 2017.
ilpugliese - Sab 1 Apr 2017, 21:25
Oggetto:

a Foggia e vicino siamo sui 0.88/0.87 non male, più a sud e nel barese molto vicini all'euro e non calano.


Non vorrei dire una sciocchezza... ma il gas che porterebbe il famigerato Tap potrebbe avere dei benefici in termini di prezzo?
mdlbz - Dom 2 Apr 2017, 00:12
Oggetto:

Il prezzo del metano per fare le uova al tegamino c'azzecca, in termini di prezzo, poco con quello per autotrazione.

Riguardo al Tap dubito che porti benefici perché, come ho sentito, pare che serva sopratutto all'Europa per avere un canale di approvvigionamento ulteriore.
pluca - Dom 2 Apr 2017, 14:26
Oggetto:

Se non mi sono perso qualcosa l'Italia è ancora in Europa.... Occhiolino
Blupower - Lun 3 Apr 2017, 14:49
Oggetto:

Foggia nord e da tempo che ha 0,83 €/kg.
mike1976 - Sab 22 Apr 2017, 20:27
Oggetto:

Presso il distributore di BN si è passati da 0,95 a 0,895!!! Non ci potevo credere l'altro giorno nel vedere un ribasso del genere. Sbalordito Speriamo che ci siano ribassi anche presso altri distributori
CNG - Mer 7 Giu 2017, 15:24
Oggetto:

Il blocco alle esportazioni al Quatar, maggiore produttore mondiale di gas metano liquefatto, andrà ad impattare sul prezzo del metano automobilistico in Italia?
Ok, qui se ne importa poco, il gas quatariota va principalmente in Giappone ed altri paesei europei, ma può formarsi una scarsità globale di offerta e quindi un incremento dei prezzi ? C'è qualcuno qui espero del mercato del gas?
polvo - Mer 7 Giu 2017, 15:47
Oggetto:

Incontro del 20 aprile 2017 tra Assogas e Ministero dello Sviluppo Economico:

I referenti del Ministero dello Sviluppo Economico evidenziano come il prezzo del gas per autotrazione al cliente finale sia percepito molto elevato e, soprattutto, costante. Da quanto emerge dalla discussione, sembrerebbe vengano offerti prevalentemente contratti di durata annuale a prezzo fisso, variabile o misto. Tuttavia, la maggior parte dei rivenditori su strada acquistano tramite contratti annuali a prezzo fisso. Si evidenzia inoltre come il costo “fisso” non relativo alla materia prima sia di oltre il 40% e, pertanto, la concorrenza è limitata al 60% del prezzo al cliente finale. Il MiSE ritiene quindi opportuno analizzare i contratti di approvvigionamento dei rivenditori su strada (che saranno resi disponibili dagli stessi soggetti) così da verificare l’avvenuto ribaltamento da parte degli shipper dei differenziali di prezzo del mercato all'ingrosso. A valle di tale studio, il MiSE valuterà se coinvolgere l’AGCM ed, eventualmente, istituire una tutela di prezzo sul gas metano per autotrazione.
liproven - Mer 26 Lug 2017, 13:31
Oggetto:

Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico ha scritto:
Energia: da luglio aumento del +2,8% per l’elettricità, in calo del -2,9% il gas

roma si conferma capitale in tutto: visto che il prezzo del gas scende, magliana sud e' passata da 1,110 a 1,130, selva candida esterna da 1,090 a 1,1130
ci vuole un capitale sempre piu' elevato per fare il pieno nella capitale Ghigno
markus - Mer 26 Lug 2017, 13:48
Oggetto:

....di questo passo le vendite di auto a metano caleranno al minimo storico a favore delle auto diesel che, ironia della sorte, inquinano molto di più!
Un buon governo che volesse incentivare il rinnovo del parco auto in chiave ecologica, dovrebbe intervenire sul prezzo finale alla pompa.
mv1959 - Mer 26 Lug 2017, 13:58
Oggetto:

Qua il governo c'entra poco: se in altre zone d'Italia il metano è sceso fino a 0.85, vuol dire che a Roma c'è un bel "cartello" di rivenditori finalizzato a tenere alto il prezzo! Dovreste fare una denuncia, una sorta di class action al garante della concorrenza...
ariosto - Mer 26 Lug 2017, 22:49
Oggetto:

liproven ha scritto:
roma si conferma capitale in tutto: visto che il prezzo del gas scende, magliana sud e' passata da 1,110 a 1,130, selva candida esterna da 1,090 a 1,130

Premesso che il mercato è libero (ma qualcuno ha saggiamente definito il libero mercato "libere volpi in libero pollaio"...) i prezzi dei carburanti sono costantemente monitorati dal Ministero dello Sviluppo Economico (in breve MISE) che da parecchi anni ha istituito la figura del Garante per la sorveglianza prezzi (anche detto Mr. Prezzi) il quale svolge attività di monitoraggio e sorveglianza dell'andamento dei prezzi per arginare eventuali fenomeni speculativi e contribuire alla realizzazione di iniziative di politica di sviluppo e tutela dei mercati.

Dal 19 giugno 2017 il nuovo Garante è il dott. Andrea Napoletano, Segretario generale del MISE, al quale ci si può rivolgere per segnalare situazioni di prezzi anomali.
Cosa - Mar 5 Set 2017, 20:23
Oggetto:

Non so se è il thread giusto, ma visto che si parla di scenari che influenzeranno il prezzo del metano:
http://www.ansa.it/sito/notizie/magazine/numeri/2017/09/01/usa-e-russia-alla-guerra-del-gas_70e051c3-1c6e-4428-8eea-5e9b0ea5ad81.html
CNG - Gio 30 Nov 2017, 15:05
Oggetto:

Leggo di un prorompente sviluppo del Metano nell'autotrazione merci (specie Iveco):
dobbiamo attenderci a breve aumenti delle accise? Perplesso
markus - Gio 30 Nov 2017, 15:25
Oggetto:

Non credo. Sono due anni che stanno calando le immatricolazioni di auto a metano.
Se non vogliono far morire del tutto questo mercato, le accise dovrebbero diminuire e non aumentare.
...e comunque non credo ad un exploit del mercato dei mezzi pesanti a metano....saranno sempre una nicchia....almeno per i prossimi 50 anni!
CNG - Gio 30 Nov 2017, 15:58
Oggetto:

Nicchia mica tanto!
A parte che il rifornimento di 1 camion vale quello di 15 auto,
a parte che in 1 anno 1 camion fa i km di 6-8 auto,
poi non vedi quanti trasportatori convertono/acquistano intere flotte di camion a Metano?
C'è / ci sarà un'impennata del consumo di Metano x autotrazione, ed un forte ridimensionamento del gasolio (e relative accise...), non solo x via dei camion ma anche x dieselgate ed auto elettriche.

Sviluppo che a livello ambientale mi fa molto contento, per il prezzo del Metano però temo....
markus - Gio 30 Nov 2017, 16:15
Oggetto:

Sei sicuro di quello che dici?
Se parliamo di furgoni e furgoncini hai in parte ragione( e comunque guardando i numeri sono sempre una minima parte).
Se parliamo di TIR, non ne ho visto in giro neanche uno , rispetto ai 2 milioni di camion circolanti in tutta Europa!!
Idem per le auto. Nel 2016 (il 2017 sarà simile), in Europa + Russia sono state vendute circa 2 milioni di auto. Quelle a metano sono state meno di 50.000!!!
Sicuramente in futuro il metano prenderà piede maggiormente, specie per motivi ambientali, ma il divario con gli altri carburanti è ancora abissale...
CNG - Mar 12 Dic 2017, 13:54
Oggetto:

Esplosione nell'impianto di gas a Baumgarten, Austria, da cui transita la maggior parte del gas russo che arriva in Italia.

Il Ministro Calenda parla di "stato d'emergenza" per quanto rassicuri che abbiamo abbontanti riserve.
www.corriere.it/cronache/17_dicembre_12/austria-esplosione-un-impianto-gas-b8dbad60-df30-11e7-b8cc-37049f602793.shtml

Su Libero urlano (al solito) lo scenario peggiore: rincaro del costo del gas fino ad un +50% .....
www.liberoquotidiano.it/news/esteri/13289701/austria-esplosione-impianto-gas-interrotte-forniture-russia-italia-bollette-raddoppiate.html

Che succederà ai prezzi al consumatore del metano x autotrazione (e domestico) ??
markus - Mar 12 Dic 2017, 14:44
Oggetto:

....un'aumento del 50%????
...è una grande baggianata!!!
Nel giro di 5 - 6 giorni ripristinano il collegamento, nel frattempo usano le scorte.
...e poi per quale motivo dovremmo pagare di più il gas???
...dal sottosuolo viene estratto regolarmente, si è solo interrotta momentaneamente una linea....
....se poi vogliono usare questa esplosione per specularci sopra...tutto è possibile!!!
mdlbz - Mer 13 Dic 2017, 00:17
Oggetto:

CNG ha scritto:
...Su Libero urlano (al solito) lo scenario peggiore: rincaro del costo del gas fino ad un +50% .....


Di Libero qualche rara volta sono interessati le inchieste, per il resto ha la credibilità pari a quella che ha Feltri-Crozza, cioè fa ridere.

Peraltro questa smania di sparare notizie (beh, notizie... è una parolona) perché bisogna arrivare primi e si sparano cifre a raglio d'asino creando panico e aizzando gli speculatori.

Intanto il flusso del gas pare essere stato ripristinato, notizia di poco fa del TG3 notte. A dimostrazione che alle news catastrofiste va fatta sempre una (enorme) tara.
Perseo78 - Mer 13 Dic 2017, 08:35
Oggetto:

Infatti...in base a cosa pretendono di alzare il prezzo se già dopo meno di 24 ore è tutto tornato alla normalità?
CNG - Mer 13 Dic 2017, 08:40
Oggetto:

Qui www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2017/12/12/austria-esplosione-impianto-gas-feriti-e-un-morto_3408bc74-cb3f-4efa-bc65-4b5ab1cf7d5b.html

c'è un disegno che mostra bene le linee di approvigionamento del metano in Italia. E si, poi dice che l'approvigionamente via Austria è ripreso ma pure

<< l'a.d. di Eni, Claudio Descalzi, ha spiegato che "non c'è allarmismo tra gli operatori" per la sicurezza ma "il gas sta salendo di prezzo" e quanto salirà ancora dipende anche "da quanto durerà il problema". Non a caso oggi il prezzo all'ingrosso in Italia è quasi raddoppiato dopo il blocco della fornitura. Quanto successo, infatti, si inserisce "in uno scenario che porta ad un aumento generalizzato dei prezzi", legato alla congiuntura economica che alimenta la ripresa dei consumi, dall'arrivo delle temperature fredde ma anche dalla notevole dipendenza dell'Italia al gas importato >> Triste
liproven - Mer 13 Dic 2017, 14:59
Oggetto:

se vogliamo dirla tutta, come spiega Repubblica, il prezzo del mercato spot ha avuto un aumento del 50% nelle ultime settimane, legato a fattori contingenti, ed e' arrivato a +90% appena dopo lo scoppio.
Alla pompa non dovrebbero esserci [giustificati] aumenti, visto che i contratti sono a lungo termine e non dipendono dai prezzi spot; il problema riguarda, invece, il fatto che il prezzo spot è anche il prezzo con cui si calcola, ogni tre mesi, la variazione della tariffe pagate dai consumatori. Ovvero, rischio di aumento generalizzato dal 1/1/2018
CNG - Gio 14 Dic 2017, 09:18
Oggetto:

Ci capisco poco
ma 2 gg. fa c'è stata pesante speculazione sul prezzo del metano
www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2017-12-13/sospetto-manipolazione-mercato-gas-italiano-212418.shtml?uuid=AEXiOpRD
mascalzone67 - Ven 29 Dic 2017, 11:29
Oggetto:

Ecco il botto di capodanno Ghigno

Energia, da gennaio rincari nelle bollette: +5,3% per l'elettricità , +5% per il gas.

Per l'elettricità la spesa (al lordo tasse) per la famiglia-tipo nel periodo compreso tra il 1° aprile 2017 e il 31 marzo 2018 sarà di circa 535 euro, con una variazione del +7,5% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell'anno precedente, corrispondente a un aumento di circa 37 euro/anno. Nello stesso periodo la spesa della famiglia tipo per la bolletta gas sarà di circa 1.044 euro, con una variazione del +2,1% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell'anno precedente, corrispondente ad un aumento di circa 22 euro/anno.
lupo_alberto - Lun 1 Gen 2018, 16:27
Oggetto:

E'plausibile aspettarsi anche l'aumento del gas alla pompa?
mdlbz - Lun 1 Gen 2018, 16:58
Oggetto:

Bisogna vedere se vi sono contratti annuali che si rinnovano proprio in questo periodo.

Però il prezzo del metano da autotrazione ha dinamiche piuttosto diverse rispetto a quello per preparare l'uovo al tegamino o per riscaldarsi.
ariosto - Lun 11 Giu 2018, 20:14
Oggetto:

Il proprietario del distributore di Bolzano è anche il presidente dei liberi distributori altoatesini: qui si lamenta della concorrenza sleale (?) dei distibutori austriaci sui prezzi del puzzolio, ma non dice nulla sulla sensibile differenza di prezzi dei distributori di metano tirolesi (prezzo medio attuale: solo 0,828 €/kg!) rispetto a quelli altoatesini, che in molti casi superano 1,10 €/kg...
liproven - Mar 12 Giu 2018, 11:48
Oggetto:

e il bello e' che si lamenta che sono costretti ad aumentare i prezzi perche' vendono poco, ma che aumentando i prezzi vendono ancora meno...
ma questi furbacchioni, manco l'abc del libero mercato conoscono?
palerider - Mar 12 Giu 2018, 13:38
Oggetto:

E suggerirgli una bella risposta à la Trump, voi mi fate dumping sul gazolio e io vi faccio un bel dumping sul metano? Tiè!
Peter74 - Mar 12 Giu 2018, 15:28
Oggetto:

lupo_alberto ha scritto:
E'plausibile aspettarsi anche l'aumento del gas alla pompa?

Si, perché esistono "i meccanismi", atti ad evitare squilibri tra i carburanti... traduzione: il prezzo del metano livellato affiché sia un po' ppiù conveniente del gpl, il quale è un po' più conveniente del diesel... CARTELLO! Occhiolino

https://www.quattroruote.it/news/industria/2009/03/03/prezzi_in_discesa.m.html
https://www.quattroruote.it/news/industria/2009/05/04/prezzi_alti_non_siamo_responsabili.html

Post contigui accorpati: rileggi attentamente l'art. 2p del Regolamento! Admin ariosto
casty - Mar 12 Giu 2018, 16:13
Oggetto:

Ma sono articoli del 2009, non capisco il senso.
E poi è come chiedere al lupo se gli piacciono gli agnellini...
Peter74 - Mer 13 Giu 2018, 08:57
Oggetto:

il senso è: scordatevi che il prezzo del metano da autotrazione sia slegato dal petrolio
Nobel - Mer 13 Giu 2018, 09:44
Oggetto:

Sai che novità...

Lo è sempre stato (legato), con tempi di risposta molto più lunghi ma l'andamento è quello.
Peter74 - Mer 13 Giu 2018, 09:47
Oggetto:

qualcuno qui però sembra non saperlo.
allora la cosa fece piuttosto scalpore, anche perché fino a poche settimane prima, erano le stesse riviste a parlare di "prezzo slegato dal petrolio".
Quindi, tra qualche tempo aumenterà anche il nostro metano, ahinoi
picnic - Mer 13 Giu 2018, 14:04
Oggetto:

Io mi limito a rilevare che non più tardi di 1 anno fa, quando il GPL costava intorno a 0,500 Euro/litro (e quindi il costo x Km rispetto al metano era quasi pari), la maggior parte dei partecipanti del forum dava per scontato il “sorpasso” del GPL in termini di convenienza sul metano pensando che il trend continuasse. Ora quasi ovunque il GPL è aumentato di oltre il 20% rispetto ad allora (è quasi dapertutto sopra 0,600 con punte ben oltre 0,700 in autostrada), mentre il metano è addirittura sceso (come prezzo medio). Bisogna sempre stare attenti a fare previsioni, soprattutto se riguardano il futuro Occhiolino
spina - Mer 13 Giu 2018, 14:47
Oggetto:

sono almeno 15 anni che ciclicamente si fa questo discorso. Ogni qualvolta i carburanti liquidi calano c'e' il festival del massacro ai danni del metano che e' scomodo, non conveniente, poca autonomia... salvo poi ripiegare su di esso quando fatalmente la convenienza economica torna ad essere il primo parametro decisionale per le persone attente solo al portafogli di oggi! Ghigno diabolico
Peter74 - Mer 13 Giu 2018, 15:05
Oggetto:

a mio modesto avviso, il prezzo del metano è sapientemente livellato per essere un po' più conveniente del GPL. il giorno in cui questa convenienza dovesse cessare, è logico che le vendite di auto a metano tracollerebbero, visto che gli impianti di gpl sono oltre il triplo ...
Poi per carità, se qualcuno vuol pensare che il prezzo del metano faccia il suo corso in libertà, liberissimo
picnic - Mer 13 Giu 2018, 17:40
Oggetto:

Nessuna libertà (e nessuna “sapiente livellatura”): il prezzo del metano è determinato dalla domanda e dall’offerta, come tutti i prezzi. Se a livello locale c’è un solo distributore o pochi distributori (vedi ad es Agrigento) il prezzo medio è inevitabilmente più alto, se ce ne sono molti è (mediamente) più basso. Poi, certo, ci possono essere dei distributori che si mettono d’accordo tra di loro (esplicitamente od implicitamente, magari anche per “quieto vivere”) ma non è sempre così, anzi vi sono numerosi casi in cui, tanto per citare ad es. l’Enercoop, che dove ha aperto, ha “costretto” gli altri a limare il prezzo, vedi ad es 2 anni fa a Conegliano (TV): dopo la sua apertura tutti i distributori della prov di TV hanno dovuto abbassare i prezzi. Oppure altri fattori (royalties elevate) che incidono sui distributori di autostrade e tangenziali (ma questo ovviamente vale anche per gli altri carburanti)
edmond_dantes - Gio 14 Giu 2018, 08:03
Oggetto:

Di aspetti legati alla domanda/offerta e di cartelli, anche taciti, tra distributori l'ho sempre pensato anch'io, e la prova me l'hanno data i metanari di roma. Dal 2013 al 2017, durante la discesa del prezzo di benzina e gasolio, metano alto e blindato (ci sono distributori ben al di sopra di 1,10 e che tengono da anni questi prezzi, o insignificanti diminuzioni di millesimi).
Ora stiamo a vedere cosa succede se ci sarà un quadriennio di aumenti. Prezzi stabili visto che sono già alti? Ci credo poco. Ma ne riparleremo
Peter74 - Gio 14 Giu 2018, 14:49
Oggetto:

a roma In autostrada è scandaloso, tutti fissi ad 1,13 (uno de prezzi più alti d'Italia.
per il resto, tento di andare sempre da quello più economico, così come facevo per il diesel.
l'avesse fatto un po' più di gente qualche decennio fa, ora la benzina costerebbe meno
mascalzone67 - Gio 28 Giu 2018, 18:19
Oggetto:

Che botta... altro che vacanze...

Dal prossimo primo luglio la spesa per l'energia, per la famiglia tipo in tutela, registrerà un incremento del 6,5% per l'energia elettrica e dell'8,2% per il gas naturale. Lo fa sapere l'Autorità di regolazione per l'energia reti e ambiente, spiegando che le tensioni internazionali e la conseguente forte accelerazione delle quotazioni del petrolio hanno "pesantemente influenzato" i prezzi nei mercati all'ingrosso dell'energia, con ripercussioni sui prezzi per i clienti finali sia del mercato libero che tutelato. (Fonte ansa)
ariosto - Ven 10 Ago 2018, 08:12
Oggetto:

Nei primi giorni di agosto nelle Marche c'è stata un'epidemia di aumenti di prezzo: sento puzza di cartello... Arrabbiato
themexican76 - Ven 10 Ago 2018, 15:08
Oggetto:

qui è un vizio!!!!! ma credo che stavolta sia dovuto ad un'aumento dei turisti metanieri.....
comunque negli ultimi anni il prezzo è sceso di qualche centesimo..... con tutte le scuse del caso.......
ora subito un aumento spero che dopo l'estate si riabbassino.....
ma ne dubito fortemente!!! Arrabbiato
ecomevar - Ven 24 Ago 2018, 20:56
Oggetto:

Anche in zona Rimini sì vedono i primi aumenti...qualche centesimo...temo sia l’inizio di una corsa al rialzo....duratura...
ariosto - Sab 8 Set 2018, 15:19
Oggetto:

Quella di agosto probabilmente era una prova: a settembre c'è stata un'impressionante raffica di aumenti di 2 cent/kg, in oltre 150 impianti ENI sparsi in tutta Italia! Arrabbiato
CNG - Sab 8 Set 2018, 16:43
Oggetto:

Sarebbbe da punirli facendogli sentire un corposo calo delle vendite !
mascalzone67 - Gio 27 Set 2018, 19:11
Oggetto:

Che regalone!!!

Energia: Arera congela oneri elettrici per limitare aumenti spinti dai livelli record delle materie prime per clienti in tutela elettricità +7,6%, gas +6,1%

Pur in presenza del blocco degli oneri generali elettrici, dal prossimo 1° ottobre la spesa per l'energia per la famiglia tipo[1] in tutela registrerà un incremento del 7,6% per l'energia elettrica (+1,5 cent€/kWh) e del 6,1% per il gas naturale (+4,78cent€/Smc) rispetto alla spesa del terzo trimestre.

Per l'elettricità la spesa (al lordo tasse) per la famiglia-tipo nell'anno scorrevole[2] (compreso tra il 1° gennaio 2018 e il 31 dicembre 2018) sarà di 552 euro, con una variazione del +6,1% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell'anno precedente (1° gennaio 2017 - 31 dicembre 2017), corrispondente a un aumento di circa 32 euro/anno. Nello stesso periodo la spesa della famiglia tipo per la bolletta gas sarà di circa 1.096 euro, con una variazione del +5,9% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell'anno precedente (1° gennaio 2017 - 31 dicembre 2017), corrispondente a circa 61 euro/anno.

https://www.arera.it/allegati/com_stampa/18/180927agg_scheda.pdf
amterme63 - Lun 1 Ott 2018, 11:59
Oggetto:

Brutta sorpresa nei distributori toscani stamani. Quasi tutti hanno aumentato il prezzo di 3 centesimi. Il prezzo di riferimento del cartello fiorentino è passato da 0,999 a 1,029. La cosa strana è che hanno aumentato anche i distributori con metano liquido.
picnic - Lun 1 Ott 2018, 13:28
Oggetto:

facile pronosticare che è un aumento destinato ad estendersi massicciamente in tutta Italia Triste La rapidità con la quale si sono adeguati all'annuncio dei nuovi aumenti dal 1° ott in ogni caso è da record, manco esistessero le scorte Arrabbiato Ad ogni modo va detto che ultimamente benzina, gasolio e gpl sono aumentati ben di più (in seguito anche al forte aumento del petrolio), per cui semmai la convenienza del metano è aumentata Occhiolino
markus_81 - Mar 2 Ott 2018, 15:59
Oggetto:

amterme63 ha scritto:
Brutta sorpresa nei distributori toscani stamani. Quasi tutti hanno aumentato il prezzo di 3 centesimi. Il prezzo di riferimento del cartello fiorentino è passato da 0,999 a 1,029. La cosa strana è che hanno aumentato anche i distributori con metano liquido.


il distributore Agip ad Arezzo dove mi rifornisco di solito ha messo il cartellone a €1,11...

Voglio sperare sia uno sbaglio
ariosto - Mer 3 Ott 2018, 02:44
Oggetto:

markus_81 ha scritto:
il distributore Agip ad Arezzo dove mi rifornisco di solito ha messo il cartellone a €1,11...

Tranne questo che è a 0,999, tutti gli impianti di Arezzo hanno un prezzo compreso tra 1,024 e 1,029: non ci risulta un prezzo di 1,11.
markus_81 - Mer 3 Ott 2018, 06:35
Oggetto:

È proprio lui, ha cambiato da 0,99....

comunque stamattina ci riguardo e vi do conferma
markus_81 - Mer 3 Ott 2018, 08:29
Oggetto:

Confermo visto adesso il totem elettronico 1, 119


Image
ducacri - Mer 3 Ott 2018, 09:38
Oggetto:

Anche a pistoia da 0.999 a 1,25/9 tutti Arrabbiato Pollice verso
lapo - Mer 3 Ott 2018, 09:48
Oggetto:

Anche a Prato hanno ritoccato i prezzi
Peter74 - Mer 3 Ott 2018, 11:01
Oggetto:

A Roma su GRA e Rm-fiumicino tutti passati da 1,130 a 1,145, nonostante siano di marchi diversi, fate un po' voi
CNG - Mer 3 Ott 2018, 11:25
Oggetto:

aumenti assurdi in Toscana
il libero mercato .....
fonzie82 - Mer 3 Ott 2018, 12:57
Oggetto:

A Roma presso il distributore su via Aurelia sono passati da alcune settimane da 0,999 € a 1,019 €....
liproven - Mer 3 Ott 2018, 13:38
Oggetto:

Peter74 ha scritto:
A Roma su GRA e Rm-fiumicino tutti passati da 1,130 a 1,145, nonostante siano di marchi diversi, fate un po' voi

gia' da un bel pezzo, se e' per questo Pollice verso
aleturbo - Mer 3 Ott 2018, 14:51
Oggetto:

Anche a Rovigo, aumenti, anche se , per ora di poco conto se vedo quel che accade in altre città/regioni.
Si è passati dai 0.905 a 0.925 in poche settimane, e temo non sarà finita qua..
Mi consolo solo vedendo il prezzo di Benzina/Gasolio e GPL.
Blupower - Mer 3 Ott 2018, 15:14
Oggetto:

Per ducacri:

da 0,99 a 1,25 mi sembra veramente esagerato sei sicuro?
picnic - Mer 3 Ott 2018, 15:52
Oggetto:

probabilmente intendeva 1,025 e non 1,25. Il fatto è che c'è parecchia gente che ha poca confidenza con i centesimi ed i millesimi.

Tra l'altro vedo che nella lista elenco ci sono parecchi distributori Eni che sono aumentati da 0,989 a 1,089... siamo proprio sicuri che siano rilevazioni giuste ? A me sembra molto strano un aumento di 10 centesimi ovvero 100 millesimi... Sbalordito

Edit: vedendo quanto sono numerosi gli aumenti ho proprio paura che non sia un errore Triste in pratica Eni ha aumentato di colpo il prezzo di 10 cent/litro (ovvero il 10 % !! Sorpreso ) su tutti i suoi punti vendita Basito Sono allibito Sbalordito
aleturbo - Mer 3 Ott 2018, 17:55
Oggetto:

Oggi ho proprio visto un Eni in provincia di Padova con prezzo 1.011.
E' la prima volta che vedo un prezzo sopra l'euro, almeno da queste parti.
ariosto - Mer 3 Ott 2018, 18:33
Oggetto:

markus_81 ha scritto:
Confermo visto adesso il totem elettronico 1,119

Grazie per la segnalazione: l'ho riportata a tuo nome nella scheda impianto.

Confermo che ducacri ha dimenticato uno zero: i nuovi prezzi pistoiesi vanno da 1,024 a 1,029, come in tutta la Toscana. Arrabbiato
picnic - Mer 3 Ott 2018, 19:58
Oggetto:

Ariosto, confermi che Eni ha aumentato di 10 cent/Kg in tutti gli impianti di sua competenza ? Sorpreso
markus_81 - Mer 3 Ott 2018, 20:55
Oggetto:

Quote inutile eliminato: rileggi attentamente l'art. 2n del Regolamento! Admin ariosto

No, l'altro Agip col metano è passato come tutti da 0,999 a 1,024
ariosto - Mer 3 Ott 2018, 21:21
Oggetto:

In questi due giorni ci sono stati più di 200 aumenti di prezzo, da pochi millesimi a 12 centesimi: ci sono stati diversi aumenti di 10 centesimi, in particolare negli impianti autostradali ENI, ma non sono affatto la maggioranza.

Purtroppo temo che non sia finita qui... Arrabbiato
picnic - Gio 4 Ott 2018, 07:16
Oggetto:

anche io penso che non sia finita qui Triste Però un conto è un aumento di 3 cent come nei distributori toscani, ci può stare, non è scandaloso... ma ben altra cosa è un aumento di 10 o addirittura 12 cent/Kg., non esiste Perplesso
Invito tutti a boicottare pesantemente i distributori che hanno applicato tali aumenti Arrabbiato
ariosto - Gio 4 Ott 2018, 10:26
Oggetto:

Altra puntata della telenovela: anche oggi 90 aumenti, di cui 33 di 10 centesimi o più! Arrabbiato
liproven - Gio 4 Ott 2018, 13:43
Oggetto:

se puo' consolare (non credo Molto triste ) oggi ho visto un totem agip con la broda -servita- a 2.012 Sbalordito
picnic - Gio 4 Ott 2018, 14:08
Oggetto:

Ok, ma a titolo informativo a cosa sono dovute queste diversità di aumento ?
Chi è che decide il “ritocco” ? Eni in persona od il singolo distributore ?
E da cosa dipende l’entità ? Diversa lunghezza dei contratti (magari qualcuno è annuale ed entra in vigore il 1° ott) ?
Sbalordito
markus - Gio 4 Ott 2018, 14:11
Oggetto:

Anche se sembra assurdo, il prezzo del GAS Metano segue l'andamento del prezzo del Petrolio!!!
markus_81 - Gio 4 Ott 2018, 14:14
Oggetto:

ariosto ha scritto:
anche oggi 90 aumenti, di cui 33 di 10 centesimi o più! Arrabbiato


ma è "legale" un aumento da 10cent e oltre su un prezzo di 0,99? cioè siamo sul 10-12% di aumento da un giorno all'altro.....cioè domani si possono svegliare e metterlo anche a 2€, cosi, a loro piacimento ?
ducacri - Gio 4 Ott 2018, 15:57
Oggetto:

si scusate scritto male 1.025 Figuraccia Ghigno
mdlbz - Gio 4 Ott 2018, 23:26
Oggetto:

markus_81 ha scritto:
ma è "legale" un aumento da 10cent e oltre su un prezzo di 0,99? cioè siamo sul 10-12% di aumento da un giorno all'altro.....cioè domani si possono svegliare e metterlo anche a 2€, cosi, a loro piacimento ?


Chiamasi "libero mercato".
edmond_dantes - Ven 5 Ott 2018, 07:13
Oggetto:

In concorrenza perfetta (che non esiste nella realtà) secondo Smith funziona. Ma qui siamo in presenza di una situazione di oligopolio e di cartelli. Più che di libero mercato io parlerei di libera italia (libera di fare ciò che vuole) Ghigno diabolico
CNG - Ven 5 Ott 2018, 07:16
Oggetto:

Libero mercato un piffero quando in una provincia crescono all'unisono dello stesso ammontare .... !

Noi non possiamo che premiare chi non fa cartello e fa concorrenza col prezzo
picnic - Ven 5 Ott 2018, 08:22
Oggetto:

Da quel che io capisco molti distributori fanno un contratto annuale (con scadenza 1° ott ?) per mettersi al riparo da eventuali aumenti da parte del fornitore (Eni, nella maggior parte dei casi) nel corso dell’anno. Come s’è visto però è un’arma a doppio taglio nel momento in cui scatta l’aumento che era stato “congelato”. Ciò non toglie che se il singolo distributore fosse un po’ furbo non riverserebbe immediatamente l’aumento sulla clientela. Ed inoltre il contratto annuale non è nemmeno una grande genialata perché nel momento in cui i prezzi scendono non permette al singolo distributore di approfittarne (magari anche trasferendo solo in parte il calo alla clientela). Ma si sa, conta molto l’aspetto psicologico ed un contratto “fermo” per un anno offre una maggiore sicurezza (in realtà del tutto illusoria Perplesso
Come detto da CNG a noi non resta che punire (per quanto possibile) chi fa cartello e riversa “bovinamente” i mega aumenti alla clientela Arrabbiato
francesco_ro - Ven 5 Ott 2018, 11:45
Oggetto: Aumento Agip

Anche qui nel Vicentino è aumentato sia l'impianto ENI ad Albettone che quello di Lonigo, se posso ora li evito
naturalpowerbz - Ven 5 Ott 2018, 12:55
Oggetto:

Ciao!

Noi a Bolzano rimaniamo a 0,975 oppure a 0,995...in trentino è aumentato pure di 3-4 centesimi al kg.
markus_81 - Ven 5 Ott 2018, 13:26
Oggetto:

picnic ha scritto:
Da quel che io capisco molti distributori fanno un contratto annuale (con scadenza 1° ott ?) per mettersi al riparo da eventuali aumenti da parte del fornitore (Eni, nella maggior parte dei casi) nel corso dell’anno. Come s’è visto però è un’arma a doppio taglio nel momento in cui scatta l’aumento che era stato “congelato”. Ciò non toglie che se il singolo distributore fosse un po’ furbo non riverserebbe immediatamente l’aumento sulla clientela. vil:




ma infatti io non critico l'aumento di 3 centesimi, che ci sta , d'altronde era fermo a 0,99 da un bel pò.... è l'aumento di 11-12 centesimi che non sopporto.....se proprio lo vuoi/devi fare portalo a quella cifra ma fallo in un paio di mesi, aumenta 3 centesimi ogni 15-20 giorni....immagino non andrà fallito
amterme63 - Ven 5 Ott 2018, 21:40
Oggetto:

In effetti in Toscana siamo particolarmente "mazzati" da questo aumento improvviso. Neanche fosse scoppiata un'altra "guerra del golfo" o ci fosse di nuovo crisi in Ucraina.
Infatti oggi gli impianti Totalerg della FIPILI a Pontedera sono passati dalla mattina alla sera da 0,999 a ben 1,129 euro al kg. Un'aumento di ben 13 centesimi in una botta sola. Gli altri carburanti invece sono stabili, come pure il GPL sempre sotto i 0,70.
Certo il metano rimane sempre il più conveniente, ma la sensazione di essere presi per i soliti "bischeri" che tanto sorbiscono tutto quello che gli viene somministrato rimane,
mv1959 - Dom 7 Ott 2018, 17:21
Oggetto:

In provincia di Rimini prezzi ancora fermi in generale a parte lo "storico" Metanauto Paganelli di Santa Giustina che dopo avere sparato un mega ribasso qualche mese fa a 0.890 ora piano piano si è riportato a 0.969, uno dei più alti della zona (non capisco la loro strategia)... ci sono almeno tre distributori a Rimini che vendono sotto i 0.900... boh. Comunque con benza a 1.650 e diesel a 1.550 non lamentiamoci...
raziel - Lun 8 Ott 2018, 05:20
Oggetto:

Anche in provincia di Pesaro Urbino balzo in avanti dei prezzi
Distributore Fermignano da 928 a 958 mentre quello appena inaugurato a Sant'Angelo in vado addirittura è passato da 928 a 999 Sbalordito
macchia - Lun 8 Ott 2018, 07:12
Oggetto:

nel Lodigiano aumenti contenuti per il momento Scongiuri
liproven - Lun 8 Ott 2018, 13:43
Oggetto:

a roma pisana interna ha avuto il coraggio Sbalordito di aumentare il prezzo di 10 cent in una notte, arrivando a 1.245 Pollice verso Pollice verso Pollice verso
in questo modo si piazza al secondo posto assoluto italiano, dopo agrigento che veleggia a 1.249 Arrabbiato
piuttosto che rifornire da loro, vado a spinta Occhiolino
black_heart - Mar 9 Ott 2018, 07:46
Oggetto:

A Prato, il nuovo impianto con insegna "Economy" presso il centro commerciale Parco Prato, è passato da 0,939 a 1,029 ....
ariosto - Mar 9 Ott 2018, 08:59
Oggetto:

Sei sicuro che il prezzo sia proprio 1,029? A noi risulta 1,024 (non che la stangata cambi molto, ma per la precisione...) Perplesso
mspagna - Mar 9 Ott 2018, 11:23
Oggetto:

A Parma, dopo 4 giorni a berlino, per i distributori visti finora, c'è un discreto aumento del prezzo! Allo spip da 0.969 a 0.990 mentre san prospero e crocetta, a mo di cartello, fanno entrambri 0.989 da 0.970 ! Che vogliano superare la soglia psicologica dell'euro?
matteomori - Mar 9 Ott 2018, 13:47
Oggetto:

Stamattina a sanguinaro (PR), oltre all'ennesimo aumento dei carburanti liquidi - il gasolio è arrivato ad 1,529 - il metano è passato da 0,959 a 0,989..
casty - Mar 9 Ott 2018, 14:27
Oggetto:

mspagna ha scritto:
A Parma, dopo 4 giorni a berlino, per i distributori visti finora, c'è un discreto aumento del prezzo! Allo spip da 0.969 a 0.990 mentre san prospero e crocetta, a mo di cartello, fanno entrambri 0.989 da 0.970 ! Che vogliano superare la soglia psicologica dell'euro?


Porcaccia Parma era rimasta un'isola piacevole per i prezzi....
mortalex - Mar 9 Ott 2018, 14:56
Oggetto:

Qui a Massa, almeno nei due che ho sul tragitto lavoro-casa (in cui mi rifornisco) prezzi invariati, 0.975 località Partaccia, 0.985 Località Marinella V.te Aurelia.
ariosto - Mar 9 Ott 2018, 17:42
Oggetto:

matteomori ha scritto:
Stamattina a sanguinaro (PR) ... il metano è passato da 0,959 a 0,989..

Grazie: ho aggiornato la scheda impianto attribuendoti la segnalazione, che in futuro potresti fare anche in autonomia.
black_heart - Mer 10 Ott 2018, 12:43
Oggetto:

ariosto ha scritto:
Sei sicuro che il prezzo sia proprio 1,029? A noi risulta 1,024 (non che la stangata cambi molto, ma per la precisione...) Perplesso


Si, scusa, 1,024
ak - Gio 11 Ott 2018, 08:18
Oggetto:

Ieri m'è venuto un mezzo coccolone.
Sbalordito Arrabbiato
Presa di persona sulla <b>A22, ADS Campogalliano Est</b>:

<img src="http://www.metanoauto.com/modules/gallery2/main.php?g2_view=core.DownloadItem&g2_itemId=386987&g2_serialNumber=4" width="240" height="300">

...passato oltre senza manco fermare l'auto, son ripartito: seconda, terza, quarta e via.
Pollice verso
CNG - Gio 11 Ott 2018, 10:11
Oggetto:

Sarebbe bellissimo che facessero come te 40 vetture al giorno,
magari la capiscono
ak - Gio 11 Ott 2018, 10:51
Oggetto:

Altro esempio-record negativo:

<img src="http://www.metanoauto.com/modules/gallery2/main.php?g2_view=core.DownloadItem&g2_itemId=387011&g2_serialNumber=6" width="240" height="300">

Agrigento (AG), Villaggio Mosè, impianto - questa volta NON autostradale - che opera in sostanziale regime di monoopolio nella zona, alla quota record di 1,249 €/kg, ci risulta almeno da inizio settembre 2018.
casty - Gio 11 Ott 2018, 15:41
Oggetto:

Se il Garante della concorrenza servisse a qualcosa....sono prezzi irreali...
picnic - Gio 11 Ott 2018, 19:19
Oggetto:

Nella caterva di aumenti esorbitanti delle ultime settimane (qua nel Veneto diversi distributori hanno aumentato di 100 se non addirittura 120 millesimi Sbalordito compresi anche molti che s’erano sempre distinti per il prezzo basso) oggi mi sono imbattuto in (miracolo ! Sorpreso ) ben 2 che hanno lasciato il prezzo inalterato a 0,899 (a S. Martino di Venezze-RO), uno è pure dell’Eni Sorpreso Mi sono quasi commosso Ghigno
yalen86 - Sab 13 Ott 2018, 17:43
Oggetto:

Io ho riscontrato un salto dai soliti 0,998 euro/kg dei distributori sulla superstrada FI-PI-LI dopo Pontedera (PI) a 1,121 euro/Kg Sbalordito Sbalordito Sbalordito

Ci sono rimasto malissimo perché me ne sono accorto ormai quando dovevo pagare. Ho chiesto spiegazioni all'addetta e mi sono sentito rispondere: ehh le accise! Noi non ci possiamo fare niente, ci impongono questi prezzi.

Ma davvero?
ariosto - Sab 13 Ott 2018, 17:52
Oggetto:

Non mi risulta affatto che le accise siano cambiate! Arrabbiato

Comunque 1,121 non è un prezzo presente in alcun distributore italiano ad oggi: forse intendevi 1,129?
yalen86 - Sab 13 Ott 2018, 20:31
Oggetto:

Si, ci sta che sia 1,129 ma siamo lì. In un giorno è aumentato tantissimo visto che prima era intorno a 1 euro Occhiolino
Blupower - Dom 14 Ott 2018, 08:30
Oggetto:

Foggia nord resiste ancora stoicamente a 0,83 € credo insieme a Loreto.
La forbice tra i più economici e i più cari sì è decisamente allargata.
decibel - Mer 17 Ott 2018, 16:47
Oggetto:

fatto ieri a 1.250 a Roma.
il distributore più caro d'italia, sulla strada roma / fiumicino.
quando ho visto il prezzo, mi veniva da piangere.
nell'ultimo mese il metano è aumentato tantissimo
picnic - Mer 17 Ott 2018, 17:35
Oggetto:

sulla strada Roma-Fiumicino c’è anche il distributore di Via Portuense/Ponte Galeria, il cui prezzo è 1,020 (il 20% più basso di dove hai rifornito tu), ed è appena mezzo Km dallo svincolo Nuova Fiera. E’ inutile lamentarsi del prezzo alto quando, pur di non perdere tempo non si è disposti a perdere nemmeno 2-3 minuti di strada (con l’app dedicata e google maps poi si trova subito) Spazientito
Se tutti iniziassimo a boicottare i punti vendita inutilmente esosi, probabilmente sarebbero costretti a ribassare i prezzi
edmond_dantes - Gio 18 Ott 2018, 07:21
Oggetto:

Premetto che hai perfettamente ragione, ed io cerco sempre di boicottare, a costo di andare a benza per qualche chilometro.
Però sul fatto che così siano costretti ad abbassare il prezzo, non ne sono tanto convinto, soprattutto quando si tratta di grosse catene di petroliferi che il metano a mala pena lo sopportano. Ed il prezzo alto di costoro, sempre secondo me, è dato proprio dal fatto che vogliono poche vetture sul metano, scoraggiando i possessori ed invitandoli indirettamente a passare al bitume raffinato Arrabbiato
decibel - Gio 18 Ott 2018, 11:38
Oggetto:

picnic ha scritto:
sulla strada Roma-Fiumicino c’è anche il distributore di Via Portuense/Ponte Galeria, il cui prezzo è 1,020 (il 20% più basso di dove hai rifornito tu)...

parla per te senza giudicare gli altri.
io esco al lavoro alle 19 e non posso andare in altri distributori,perchè a roma chiudono tutti alle 19, a parte quelli autostradali.
quindi si è costretti a rifornirsi da questi ***********

Quote inutile eliminato: rileggi attentamente l'art. 2n del Regolamento! Admin ariosto
liproven - Gio 18 Ott 2018, 14:47
Oggetto:

decibel ha scritto:
fatto ieri a 1.250 a Roma.
il distributore più caro d'italia, sulla strada roma / fiumicino...

congratulazioni a magliana nord, ha vinto il premio per il piu' caro d'italia Vittoria! Pollice verso Pollice verso

decibel ha scritto:
...non posso andare in altri distributori,perchè a roma chiudono tutti alle 19...

mica vero. Oltre a magliana sud, che gli sta dirimpetto e costa 10.5 cent in meno ed e' aperta 24/7 (e ci puoi passare andando al lavoro, basta uscire 5 minuti prima da casa), a portata ci sono pure via boccea a 1.049 (aperto fino alle 21) e aurelia a 1.119 (aperto fino alle 20)
tariffau - Gio 18 Ott 2018, 15:32
Oggetto:

tanto vale andare a gasolio Ghigno Ghigno Ghigno Ghigno Ghigno Risata a crepapelle Risata a crepapelle Risata a crepapelle Risata a crepapelle Risata a crepapelle Spazientito Spazientito Spazientito Spazientito Pollice verso Pollice verso Pollice verso Pollice verso
decibel - Ven 19 Ott 2018, 09:34
Oggetto:

con il costo del metano ad 1.250, con 10 euro ho fatto 150 km.
praticamente lo stesso costo/km della panda multijet di mia moglie Pollice verso

(23 ottobre) articolo in prima pagina, riguardo l'aumento del prezzo
http://www.metanoauto.com/modules.php?name=News&file=article&sid=8826&mode=&order=0&thold=0

Post contigui accorpati: rileggi attentamente l'art. 2p del Regolamento! Admin ariosto
ariosto - Mer 24 Ott 2018, 15:56
Oggetto:

Anche questa settimana abbiamo rilevato una sessantina di aumenti, moltissimi dei quali in Emilia-Romagna: quelli da 10 centesimi o più sono pochi (Cornedo all'Isarco, Gattico, Montalto Dora, Verbania e Nove: quest'ultimo impianto è passato di botto da 0,895 a 1,078 !!!) ma la media nazionale si è alzata di altri due millesimi... Arrabbiato
antor - Sab 27 Ott 2018, 18:51
Oggetto:

Al distributore il metano e' a 0,989. Ho attivato una card ( in modo gratuito ) che mi permette di avere i seguenti sconti.. Attualmente ho fatto 2 ricariche, una da 30 euro per provare ed una da 200.. Ero tentato dalla ricarica da 1'000 ma si devono fare circa 30'000km, troppi..
A me sembra una buona offerta, voi che ne dite ? ( Con 200 euro e se il prezzo non cambia e' circa 0,865 a kg )

Image

decibel ha scritto:
con il costo del metano ad 1.250, con 10 euro ho fatto 150 km.
praticamente lo stesso costo/km della panda multijet di mia moglie Pollice verso

Ogni tanto faccio rifornimento nel tratto est di Roma dell'A1 ( sia a salire che a scendere ). L'ultima volta ( settimana scorsa ) il metano a Prenestina Est stata 1,229 k/g.. Fortuna che per parecchio tempo non passero' piu' di li'...

Post contigui accorpati: rileggi attentamente l'art. 2p del Regolamento! Admin ariosto
liproven - Ven 2 Nov 2018, 16:13
Oggetto:

antor ha scritto:
... Ho attivato una card ( in modo gratuito ) che mi permette di avere i seguenti sconti..

scusa antor, in quale distributore?
ariosto - Dom 4 Nov 2018, 16:58
Oggetto:

A cavallo tra ottobre e novembre ci sono state altre 130 variazioni di prezzo, di cui 117 aumenti e solo 13 diminuzioni. Arrabbiato
bestia - Dom 4 Nov 2018, 23:18
Oggetto:

Confermo con grande sorpresa che in questo periodo di rincari,
oggi ho fatto il pieno ed ho trovato il prezzo cambiato.
Da 0,850€/Kg che era (Un ottimo prezzo) è passato (udite udite)
a 0,799€/Kg Pollice su
naturalpowerbz - Dom 4 Nov 2018, 23:34
Oggetto:

Parli dell'iper di Lonato?
ariosto - Dom 4 Nov 2018, 23:44
Oggetto:

L'Iper di Lonato ha il prezzo fermo a 0,899 da 4 anni...
antor - Lun 5 Nov 2018, 13:29
Oggetto:

liproven ha scritto:

scusa antor, in quale distributore?


Ciao liproven, NewEnergy di Spigno Saturnia ( LT )
bestia - Lun 5 Nov 2018, 21:25
Oggetto:

naturalpowerbz ha scritto:
Parli dell'iper di Lonato?


No, parlo del distributore di Mortara (PV), questo
http://www.metanoauto.com/modules.php?name=Distributori&op=Scheda&lid=596
Tra l'altro ha anche una carta eccezionale questo distributore Pollice su
picnic - Mar 6 Nov 2018, 10:52
Oggetto:

comunque devo rilevare che, seppur isolati, ci sono anche casi di cali di prezzo, anche qua nel Veneto. Siccome nel frattempo non ci sono state condizioni esterne che lo giustifichino, è evidente che qualcuno s’è reso conto d’aver esagerato, a seguito del calo della clientela che s’è spostata altrove (ovviamente questo vale solo dove ci sono altri punti vendita in zona) Spazientito
Chissà che capiscano che non è perché Eni decide di aumentare di colpo e “consigliare” un determinato prezzo ci si debba per forza adeguare Arrabbiato
ripeto che secondo me ci sono diversi gestori che non hanno la minima idea di cosa voglia dire una mentalità imprenditoriale e sottovalutano l’aspetto psicologico (ma anche pratico) di un’impennata improvvisa del prezzo Sbalordito Chissà perchè c'è chi ha calato da 1,069 a 0,999 (e non 1,000, che strano, mah Spazientito
contericci - Lun 19 Nov 2018, 20:09
Oggetto:

C'è da dire che il livello dei prezzi internazionale del metano è letteralmente impazzito negli usa raddoppiando il valore in poche settimane, ora sta a circa 4,50 $, ma sempre abbondantemente al di sotto dei massimi del 2008 quando superò i 12. Ed è comunque caratterizzato da grande volatilità. (solo oggi +10%) A Londra invece oggi ha perso un pò ma resta sui massimi storici attorno alle 72 sterline....
themexican76 - Sab 1 Dic 2018, 12:44
Oggetto:

ancora aumenti, qui ad ancona altri 3 cent./kg, stiamo per sfondare la soglia psicologica dell'euro........ Pollice verso Pollice verso

e credo che il trend sia ancora in salita................... Arrabbiato
amterme63 - Mar 4 Dic 2018, 22:13
Oggetto:

Qui Toscana. Le "mazzate" continuano. Il prezzo di riferimento del cartello fiorentino-aretino-pistoiese-lucchese è passato da € 1,024 a € 1,074.
5 centesimi in una botta. Non male ...
macchia - Mer 5 Dic 2018, 09:15
Oggetto:

scusate ma per i cartelli o ritenuti tali non si può fare almeno una segnalazione sui giornali locali oppure a striscia, alle iene…. almeno si solleva il problema Ghigno diabolico
ariosto - Mer 5 Dic 2018, 17:52
Oggetto:

Anni fa era intervenuto Mr. Prezzi, ma da fine luglio la carica è vacante... Giggino non ha trovato il tempo? Arrabbiato

Effettivamente ci sono stati molti aumenti (specialmente in Emilia/Romagna, Marche e Toscana) anche in questo fine/inizio mese, tant'è vero che il prezzo medio nazionale è salito nuovamente da 0,991 a 0,993 €/kg, ma ci sono state anche alcune (purtroppo poche) clamorose diminuzioni: io ve ne cito una, a Voi il piacere di trovare le altre... Occhiolino
picnic - Mer 5 Dic 2018, 18:14
Oggetto:

qua nel Veneto nelle ultime settimane diversi distributori a marchio Eni sono scesi da 1,079 o 1,089 al prezzo psicologico Sorriso di 0,999
Come avevo immaginato evidentemente si sono accorti di aver esagerato (non puoi aumentare di colpo il prezzo di 10 o addirittura 12 cent, la clientela ti abbandona subito se vi sono altri distributori in zona, è una cosa talmente palese che mi stupisco non ci abbiano pensato Sbalordito Perplesso
maxstilo - Dom 23 Dic 2018, 10:43
Oggetto:

Image

Forse la notizia è già stata postata, ma non riesco a trovarla.
Nel sito GFBMviene ancora riportato il contributo di 0,035 euro al kg in vigore dal 01.04.2016. Oltre agli aumenti degli ultimi mesi altri 2 centesimi di aumento al kg. per il contributo del fondo non ci volevano.
Secondo me gli aumenti saranno probabilmente la "colpa" del maggiore utilizzo di bombole in composito nei nuovi modelli, più costi per le trasferte dei funzionari M.C.T.C. ed enormi costi di eventuali sostituzioni bombole.
Bisognerebbe ritornare all'acciaio....
Marshgas - Dom 23 Dic 2018, 11:41
Oggetto:

Non è colpa del composito, ma della normativa che lo regola qua in Italia, speriamo che i numeri sel composito aumentino ancora di più per far crescere la pressione sui burocrati
ak - Dom 23 Dic 2018, 11:54
Oggetto:

I <strike>burocrati</strike> burosauri italioti sai cosa fanno? Mangiano il panettone, ti lasciano pagare il contributo aumentato e se ne fregano.
Arrabbiato

maxstilo ha scritto:
(...)
Forse la notizia è già stata postata, ma non riesco a trovarla.(...)

Purtroppo non ne sapevamo nulla.
Quella da te postata è la foto di una email tra l'ente e i depositi-magazzini fiduciari o gli installatori, immagino.
Spazientito
mdlbz - Dom 23 Dic 2018, 12:23
Oggetto:

maxstilo ha scritto:
Secondo me gli aumenti saranno probabilmente la "colpa" del maggiore utilizzo di bombole in composito nei nuovi modelli, più costi per le trasferte dei funzionari M.C.T.C. ed enormi costi di eventuali sostituzioni bombole.
Bisognerebbe ritornare all'acciaio....


No, bisogna fare le riqualificazioni visive su tutte le tipologie di bombole come all'estero (ad esempio, uno dei motivi per non comprare bus a metano, infatti, è il fermo macchina per molti giorni...) tramite gli enti di controllo come TÜV, Dekra KÜS, ecc in Germania e non più tramite i funzionari della Mot. che, per scelte di continuo taglio di risorse, stanno diventando rari come l'acqua nel deserto e quindi si complicano di molto le procedure e conseguenti lungaggini.

Nel mentre si sta cercando di far sopravvivere il sistema italico che testa bombole che non ci sarebbe bisogno di testare da oltre un decennio. Questa è la realtà che, non di rado, viene distorta e di molto. Chiaro quali sono i motivi, mantenere il business.
maxstilo - Dom 23 Dic 2018, 13:19
Oggetto:

@ak
La foto è stata postata in un social da una persona originaria di Catania, non sò se nella sua città di origine o in giro per l'Italia, comunque il cartello era stato posto dal gestore dell'impianto vicino alla colonnina per avvisare i propri clienti.

@mdlbz
Concordo su tutto, ma è indubbio che molti sono "frenati" nell'acquisto di auto con bombole in composito. Se la riqualificazione delle bombole avvenisse in Italia come all'estero, non ci sarebbe nessun "freno" nell'acquisto. Ho una golf 7 tgi con bombole in acciaio, stò guardando con interesse al nuovo 1.5 tgi e alla nuova piattaforma MQB EVO, pensavo ad un cambio vettura nel 2020, ma con 2 bombole in composito ed una in acciaio sinceramente non mè la sento. Se le cose dovessero cambiare potrei procedere nell'acquisto sennò, quando sarà il momento, valuterò solo vetture con bombole in acciaio (polo, arona, ibiza ecc ecc).
zafirabianca - Lun 24 Dic 2018, 11:21
Oggetto:

Confermo lo stesso avviso visto ieri esposto in un distributore di Bologna.
Buone feste e... tutti a far metano il 31, quindi Perplesso
Ospite - Mar 25 Dic 2018, 00:08
Oggetto: Prezzo metano

Voglio segnalare che circa due mesi fa tutti i distributori di metano della zona Palma Campania, San Gennaro Ves., Somma Ves. e dintorni, hanno improvvisamente aumentato il prezzo per Lt. a 0,999€.,
in pratica non c'è più concorrenza.
Secondo me si sono messi d'accordo e ci vorrebbe l'intervento dell'antitrust, o quantomeno iniziare ad indagare.
MENINGO - Mer 26 Dic 2018, 12:12
Oggetto: prezzi

non c'è da stare allegri:
https://carburanti.mise.gov.it/OssPrezziSearch/ricerca
tortuga - Gio 27 Dic 2018, 11:25
Oggetto:

vg ha scritto:
Prezzo medio ancora in aumento a 0,995!!!
A 0,995 €/kg abbiamo toccato il record di prezzo medio Molto triste da quando rileviamo i dati (maggio 2013 e forse in assoluto, ma non abbiamo dati precisi per il 2012 se non il grafico di sintesi che evidenzia la linea pericolosamente vicino al valore di 1 €/kg, ma non mostra in modo esplicito il valore) superando il valore di dicembre 2014, quando, dopo aver toccato 0.993 €/kg, il prezzo cominciò a scendere.
ariosto - Dom 30 Dic 2018, 11:28
Oggetto:

Siamo già a 0,996 e con la raffica di aumenti che ci sarà tra qualche giorno ci avvicineremo ancora alla soglia psicologica di 1 €/kg... Pollice verso Pollice verso Pollice verso
Blupower - Lun 31 Dic 2018, 10:17
Oggetto:

Se l'aumento previsto è di 0,035 uniforme sui prezzi attuali, il 2 gennaio quel prezzo medio sforerà abbondantemente la soglia di 1 €/kg
ariosto - Lun 31 Dic 2018, 10:22
Oggetto:

Perchè 0,035? Dovrebbe essere 0,017, che probabilmente arrotonderanno a 0,02 €/kg...
Blupower - Lun 31 Dic 2018, 11:02
Oggetto:

Si esatto, (chiedo venia), in ogni caso sufficienti a far superare il valore medio di 1€/kg.
mv1959 - Lun 31 Dic 2018, 14:36
Oggetto:

Per il futuro arriveranno fiumi di metano dalla Russia, con il Nord Stream2 e il ramo verso il Sud Europa del Turkish Stream (entrambi quasi terminati, si parla di qualche mese), al quale dovrebbe sommarsi il gas dal Turkmenistan (quello che dovrebbe riempire il TAP). Si parla anche di un metanodotto dai giacimenti offshore di Israele (sarebbero Palestinesi ma, si vabbè) al Sud Italia tramite Creta (anche se questo per ora è solo un progetto). Insomma se tanto mi da tanto questa abbondanza nel vicino futuro dovrebbe far calare i prezzi.
ak - Lun 31 Dic 2018, 18:35
Oggetto:

...o solo aumentare i guadagni di chi trasporta il gas...
Spazientito
Blupower - Lun 31 Dic 2018, 19:23
Oggetto:

....o sperare che il ribasso sia talmente cospicuo da permettere maggiori margini ed un prezzo finale più basso.
Ma si sa, chi di speranza vive......
mspagna - Lun 31 Dic 2018, 20:28
Oggetto:

Sinceramente se passa l'euro al kg il metano, almeno per me, non sara piu conveniente rispetto al gpl : l'impianto metano costa tanto, poche auto (valide) di serie e ancor trasformabile (vedi iniezione diretta), revisione ogni 4+2 anni o 4 anni.. Con il gpl a 0.6 euro il metano richiede percorrenze molto alte per un effettiva convenienza. Io sinceramente con 35000 km annui e per il 2019 un acquisto auto previsto sto valutando una nuova corolla ibrida con gpl (oppure leon 1.5tgi) e poi dopo altri 5 anni un ibrido metano skoda vision.. Io spero che con una forbice di prezzi che va da 0.85 circa a 1.25 euro kg i distributori capiscano che il prezzo sopra l'euro non è una buona previsione.
mv1959 - Mar 1 Gen 2019, 15:20
Oggetto:

Il costo chilometrico tra cng e gpl è pari quando c'è un rapporto di 1/2, cioè: col cng a 1.00 al kg il gpl dovrebbe stare a 0.50 al l. per essere pari costo. Parità raggiunta negli ultimi anni molto raramente e per brevi periodi, per la verità, il cng è sempre stato più conveniente dal 10 al 30% (più o meno).
ariosto - Mer 2 Gen 2019, 08:33
Oggetto:

ariosto ha scritto:
... con la raffica di aumenti che ci sarà tra qualche giorno...

Ecco qui il primo aumento di 2 centesimi dell'anno... Pollice verso Pollice verso Pollice verso
okmeta - Mer 2 Gen 2019, 09:26
Oggetto:

mv1959 ha scritto:
Il costo chilometrico tra cng e gpl è pari quando c'è un rapporto di 1/2

Sono sempre stato per metano da decenni, ma penso che adesso non si possa calcolare soltanto un costo chilometrico:
- costi maggiori di circa 2000€ delle auto a metano da parecchio tempo,
- costi delle auto del gruuppo VW (ci sono quasi solo quelle purtroppo) ora probabilmente ulteriormente aumentati;
- tempi d'attesa maggiori;
- bombole in composito con costi maggiori (non solo di quanto is paga alla revisione, ma anche del tempo perso, dell'anticipo con cui muoversi, della revisione biennale, ...)
- aumento dle metano al distributore, ...
Blupower - Mer 2 Gen 2019, 10:46
Oggetto:

Nel mio caso (80.00 km percorsi nel 2018) per pareggiare il solo costo maggiore dell'auto all'acquisto, mi ci sarebbero voluti 5 anni.
Se poi tenessi conto dei tagliandi ogni 15.000 km e della prima revisione bombole, il punto di pareggio si allontanerebbe.
ariosto - Mer 2 Gen 2019, 14:13
Oggetto:

ariosto ha scritto:
... con la raffica di aumenti che ci sarà tra qualche giorno...

In Puglia hanno pensato bene di approfittare della situazione per aumentare i prezzi di ben 4 centesimi nei seguenti distributori:
Castellana Grotte
Conversano
Mola di Bari
Monopoli C.da Baione
Monopoli C.da Spina
Fasano
Putignano
Foggia via San Severo (3 centesimi)
Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato
macchia - Mer 2 Gen 2019, 15:38
Oggetto:

OT! in puglia fra poco avranno la/il TAP e i prezzi caleranno di nuovo Nein!
ak - Ven 4 Gen 2019, 09:34
Oggetto:

Risata a crepapelle quanti anni prima che vada in funzione...?

ariosto ha scritto:
(...)
In Puglia hanno pensato bene di approfittare della situazione per aumentare i prezzi di ben 4 centesimi nei seguenti distributori:
(...)


A parte un paio di monocarburante, la maggioranza degli altri sono Multicarburante e risultano essere a bandiera Agip-Eni su GSW, per la cronaca.
Idea
liproven - Lun 7 Gen 2019, 15:03
Oggetto:

a quanto pare, la raffica di aumenti negli ultimi mesi ha "soddisfatto" la cupidigia dei distributori romani: di quelli che ho potuto vedere (selva candida, pisana, i due magliana) nessuno ha aumentato i prezzi approfittando del rincaro della materia prima e dell'accisa GFBM dal 1 gennaio; in effetti, pisana si era fatto un "regalino" per Natale, portando il prezzo da 1.245 a 1.250, in modo da conquistare la vetta del piu' caro italiano ex aequo con magliana nord Pollice verso Pollice verso
anche formello (rincarato un mese fa di 5 cent) e cesano (benemerito, ancora fermo a 0.998 Risata ) sono stabili. Degli altri non so
mv1959 - Gio 10 Gen 2019, 14:35
Oggetto:

Eppure qua dice che il metano materia prima sta vistosamente calando di prezzo, quindi?
https://www.rt.com/business/448444-natural-gas-crash-continues/
liproven - Gio 10 Gen 2019, 16:14
Oggetto:

il metano cala sul mercato di borsa, ma aumenta la tariffa dettata dall'Arera, l'autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, che e' quella a cui si riferiscono (+/- ingiustamente) i gestori
ariosto - Mer 16 Gen 2019, 10:13
Oggetto:

liproven ha scritto:
di quelli che ho potuto vedere (selva candida, pisana, i due magliana) nessuno ha aumentato i prezzi approfittando del rincaro della materia prima e dell'accisa GFBM dal 1 gennaio

In effetti a Roma non si sono verificati aumenti, ma erano già talmente cari...

Una curiosità: Magliana Nord e Pisana Interna non dichiarano il metano nelle loro schede Eni Station... se ne vergognano?

Image
Marpes - Mer 16 Gen 2019, 10:32
Oggetto:

Il mio distributore di riferimento (GNL) dopo 2 anni fisso a 0,975 €/kg è passato di colpo a 1,019 €/kg Sorpreso
Nobel - Mer 16 Gen 2019, 10:40
Oggetto:

Nella mia zona (vicentino) si oscilla tra 0.88 e 1 €/kg, mentre la benzina va da 1.38 a 1.5 €/l.

La forbice al momento è minore, ma si sa che la broda cambia spesso di prezzo.
liproven - Mer 16 Gen 2019, 15:48
Oggetto:

ariosto ha scritto:
...Una curiosità: Magliana Nord e Pisana Interna non dichiarano il metano nelle loro schede Eni Station... se ne vergognano?...

me ne stupirei, ma qui siamo vagamente OT!
ariosto - Mer 16 Gen 2019, 17:01
Oggetto:

Tornando IT, gli aumenti di 2 centesimi a gennaio ci sono stati, ma non su tutti gli impianti, per cui il prezzo medio è salito "solo" a 0,997 €/kg.

C'è stata anche qualche diminuzione di prezzo, con il ritorno sotto la soglia psicologica dell'euro: ad esempio Belluno da 1,049 a 0,999 e Roma via Portuense da 1,020 a 0,990.
liproven - Lun 21 Gen 2019, 16:44
Oggetto:

incredibili visu: sabato pisana interna e' CALATA da 1.250 ad 1.245 Sbalordito
edmond_dantes - Lun 21 Gen 2019, 17:11
Oggetto:

5 millesimi !!!! Cavoli, ma è matto? Vuole rischiare il fallimento?
naturalpowerbz - Lun 21 Gen 2019, 18:20
Oggetto:

@ariosto

Anche Firmin a Salorno (Bz) è passato miracolosamente da 1.089 € a 1.065 €.
ariosto - Lun 21 Gen 2019, 19:01
Oggetto:

naturalpowerbz ha scritto:
Anche Firmin a Salorno (Bz) è passato miracolosamente da 1.089 € a 1.065 €.

Ce l'aveva già segnalato macchia... Grazie comunque!
naturalpowerbz - Lun 21 Gen 2019, 19:11
Oggetto:

Figurati! Ghigno Ghigno Ghigno
ariosto - Gio 24 Gen 2019, 08:43
Oggetto:

Diminuzione di prezzo record a Monte Vidon Combatte: da 1,151 a 0,999 €/kg! Sbalordito

In compenso abbiamo un nuovo prezzo record nazionale: San Martino Est a ben 1,332 €/kg! Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato
picnic - Gio 24 Gen 2019, 09:35
Oggetto:

eh, a Monte Vidon Combatte si saranno resi conto che non potevano più combattere Risata con la concorrenza Spazientito

Quanto a S. Martino Est mi aspetto ora una contromossa pesante da parte degli impianti sul G.R.A.: è impensabile che vogliano farsi scippare in maniera così spudorata dello scettro di distributore più caro d'Italia !! Spazientito Sbalordito
macchia - Gio 24 Gen 2019, 09:47
Oggetto:

beh che dire san Martino est è forse il peggiore in A1 ora anche il più caro in Italia Bonk! Bonk! Bonk!
fonzie82 - Gio 24 Gen 2019, 09:57
Oggetto:

Purtroppo è anche il primo distributore in autostrada da Roma a salire, quindi sfrutta la sua rendita di posizione. A questi livelli però perderanno clientela, io personalmente la prossima volta uscirò a Modena o Reggio Emilia per evitare di essere spennato da questi signori.
darko.9 - Gio 24 Gen 2019, 13:19
Oggetto:

Beh, per evitare l'oneroso (e scarso) distributore autostradale parmense, conviene uscire a Terre di Canossa, rifornire a Parma, in località San Prospero, e rientrare in autostrada a Parma. Ad oggi il prezzo è di 0,989 e la carica (ma non ci passo da agosto!) la ricordo buona.
Unico "inconveniente" l'orario: Feriali-Prefestivi-Festivi 07:30-19:00.
Quindi niente viaggi notturni Basito
ariosto - Gio 24 Gen 2019, 13:45
Oggetto:

naturalpowerbz ha scritto:
Anche Firmin a Salorno (Bz) è passato miracolosamente da 1.089 € a 1.065 €.

Come dice spesso qualcuno più famoso di me, è finita la pacchia... Sob... Arrabbiato

Ogni tanto qualcuno da' di matto: ad esempio il gestore di Limena che ha aumentato di botto da 0,979 a 1,100 €/kg! Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato
picnic - Lun 4 Feb 2019, 10:54
Oggetto:

a proposito di aumenti di botto, quello autostradale di Lainate-Villoresi ovest è impressionante: dal precedente di 0,999 all'attuale di 1,250 Sbalordito Sbalordito Spazientito Conquista così il 1° posto in classifica alla pari con Magliana Nord (e c'è stata anche la riduzione di orario: ora solo 6-22), un "derby d'Italia" in piena regola per l'egemonia assoluta dato che quello autostradale di Parma-S. Martino, essendo nel frattempo sceso a 1,242 perde miseramente non solo il precedente primato assoluto, ma anche il podio, una vera beffa Pernacchia
Credo sia record percentuale di aumento in una singola rilevazione. Sono soddisfazioni Ghigno diabolico
ariosto - Gio 7 Feb 2019, 18:25
Oggetto:

Con l'inizio di febbraio c'è stata una nuova raffica di aumenti di 2,5 cent. in Toscana, in particolare ad Arezzo e Firenze: la media regionale è ora di 1,054 €/kg, la seconda più cara dopo il Trentino - Alto Adige. Arrabbiato

La media nazionale è quindi aumentata a 0,999 €/kg, nonostante alcune diminuzioni di prezzo.
ducacri - Ven 8 Feb 2019, 09:27
Oggetto:

Infatti stanno arrivando a 1.1 a pistoia speriamo li spendino in medicine.
ariosto - Ven 1 Mar 2019, 17:21
Oggetto:

Con gli ultimi aumenti, la media nazionale ha raggiunto la soglia psicologica di 1,000 €/kg. Arrabbiato
Kimi5 - Ven 1 Mar 2019, 22:10
Oggetto:

Mah scoprono giacimenti e fanno la tap ma i prezzi son sempre in aumento.
Io ho provato a boicottare assiduamente i distributori più cari, ma alla fine si mettono d accordo e aumentano tutti
Nobel - Ven 1 Mar 2019, 23:48
Oggetto:

Mi ritengo fortunato perché quello a me più comodo è ancora fermo a 0,909 €/kg, anzi, domattina dovrei passare di là a rifornire.

Occhiolino

Brutta notizia comunque, la media nazionale a 1 euro....
markus_81 - Mer 6 Mar 2019, 07:06
Oggetto:

Qua in provincia di arezzo è un rincaro continuo, da 1,049 a 1,074 e da ieri i beyfin ho visto che hanno messo 1,099 quindi immagino come al solito in una settimana adegueranno tutti a quella cifra
mdlbz - Mer 6 Mar 2019, 09:33
Oggetto:

... "libero mercato" denoantri... e MrPrezzi che rimane un fantasma. Dando un'occhiata ai prezzi dell'aretino, qualche sospetto è più che legittimo.

Sarebbe da segnalare comunque questi aumenti "coperti & allineati" alla casella indicata e magari per conoscenza anche alla sede della Camera di Commercio in questione.
puntometan - Mer 6 Mar 2019, 11:34
Oggetto:

markus_81 ha scritto:
Qua in provincia di arezzo è un rincaro continuo, da 1,049 a 1,074 e da ieri i beyfin ho visto che hanno messo 1,099


Anche a Pistoia il "cartello" va per 1,099

Ma...un esposto da presentare tutti insieme?
edmond_dantes - Mer 6 Mar 2019, 13:05
Oggetto:

Mi dispiace dirlo, sia chiaro....ma la forte flessione delle immatricolazioni auto a metano, è la risposta a questi imbecilli del guadagno facile.
E mettiamoci pure la riduzione dell'offerta di modelli e la legaltruffa tutta italica sulla revisione delle bombole in composito.
Peter74 - Mer 6 Mar 2019, 14:19
Oggetto:

roma: 3 impianti sul GRA e due sulla Rm fiumicino tutti a 1,245 / 1,250
nel quadrante nord di roma, 4 impianti che avevano prezzi diversi, e anche discreti, hanno tutti aumentato a 1,090.
mamma che schifo
markus_81 - Gio 7 Mar 2019, 13:18
Oggetto:

Ovviamente previsione largamente azzeccata... Tutti i distributori di Arezzo sono "stranamente" a 1,099...
puntometan - Gio 7 Mar 2019, 15:56
Oggetto:

Faccio presente che l'aumento è ingiustificato se si fa riferimento al prezzo della materia prima perchè, riprendendo le dichiarazioni pubbliche fatte dai manager della società petrolifera che ha scoperto il mega-giacimento di gas a Cipro, "...il prezzo attuale delle forniture di gas è tenuto basso dallo scarso consumo, dovuto all'inverno decisamente mite."
liproven - Gio 7 Mar 2019, 16:29
Oggetto:

scarso consumo = scarsi guadagni = si vogliono rifare con noi, tanto o ci attacchiamo a questa (cara) canna del gas, o ci attacchiamo al tram Arrabbiato
ariosto - Gio 7 Mar 2019, 16:46
Oggetto:

puntometan ha scritto:
inverno decisamente mite

Non mi pare proprio, almeno nella mia zona...

Temperatura media di gennaio 2016: 4 °C
Temperatura media di gennaio 2017: -0.2 °C
Temperatura media di gennaio 2018: 5 °C
Temperatura media di gennaio 2019: 2 °C
puntometan - Ven 8 Mar 2019, 09:47
Oggetto:

Quote inutile eliminato: rileggi attentamente l'art. 2n del Regolamento! Admin ariosto

Il Freddo, l'aria più inquinata d'Italia, Ariosto...quest'anno Brescia non se la passa niente bene Occhiolino
ariosto - Ven 8 Mar 2019, 10:15
Oggetto:

Vero... ma almeno non abbiamo le voragini per strada! Occhiolino

Comunque non è stato un inverno più mite del solito, manco a Roma:

Temperatura media di gennaio 2016: 9.9 °C
Temperatura media di gennaio 2017: 6.9 °C
Temperatura media di gennaio 2018: 10.6 °C
Temperatura media di gennaio 2019: 6.6 °C
casty - Ven 8 Mar 2019, 11:36
Oggetto:

Riprendo da un sito di analisi economico-finanziarie

"Perchè e come investire nel trend pluriennale del natural gas.

In genere, la domanda di gas naturale negli Stati Uniti dovrebbe avere già raggiunto il picco per l'anno. Ma la persistenza del clima più freddo quest'anno al di là dell'Atlantico sta mantenendo alta la domanda.

Il gas naturale è di gran lunga il modo più popolare con cui gli americani riscaldano le loro case.
Circa il 50% di tutte le case degli Stati Uniti utilizza il gas naturale per il riscaldamento. E nelle parti più fredde della nazione, fino al 70% delle case sono riscaldate con gas naturale.

La nostra società occidentale è ancora costruita in modo tale che il gas naturale è questione di vita o di morte per noi.

Ad esempio, uno studio pubblicato dalla rivista britannica The Lancet ha analizzato i dati su oltre 74 milioni di morti in 13 paesi tra il 1985 e il 2012 per scoprire che il freddo uccide 20 volte più persone che il caldo.

A causa della domanda elevata di quest'anno, alcune utenze americane stanno addirittura segnalando carenze di gas naturale. "

ecc ecc.


Quanto alle voragini, dalle mie parti sta passando Open Fiber. Le strade sono un vero colabrodo. E i Comuni incaricati di controllare e far riasfaltare, dormono sonni beati. Tanto poi pagano comunque i cittadini (con le sospensioni, la loro schiena se vanno in bici, o con le future riasfaltature)
puntometan - Ven 8 Mar 2019, 13:36
Oggetto:

Al link trovate un altro articolo con il riferimento all'inverno mite che ho riportato.

Non riesco a trovare quello da cui ho preso il riferimento

https://it.euronews.com/2019/03/04/il-gas-di-cipro-emancipera-l-europa-dalla-dipendenza-russa
liproven - Ven 8 Mar 2019, 14:34
Oggetto:

ariosto ha scritto:
... non è stato un inverno più mite del solito, manco a Roma...

riportare i dati di un solo mese non e' statisticamente significativo; che questo sia stato un inverno piu' mite lo testimoniano la mia tasca (ho usato moooooolto meno gas per scaldare casa) e la salvia che ho in giardino: con il freddo scompare per riapparire a marzo-aprile, quest'anno ho sempre avuto salvia fresca Occhiolino
per non parlare delle rose, non hanno mai smesso di fiorire Glab!
decibel - Lun 11 Mar 2019, 17:19
Oggetto:

concordate anche voi che con il prezzo del metano a 1.250 euro, non è più conveniente?
fonzie82 - Lun 11 Mar 2019, 17:27
Oggetto:

No, è sempre conveniente:

1 Kg metano: 1,25 €
Percorrenza media autostradale: 25 Km
Costo Km: 0,05 €/Km

1 l benzina: 1,55 €
Percorrenza media autostradale: 15 Km
Costo Km: 0,10 €/Km

Conti alla mano il metano costa la metà anche a 1,25 €/Kg. Se contiamo che i 150 € della revisione li spalmiamo su una media di 80.000 Km il risultato non cambia di una virgola, centesimo più, centesimo meno, senza contare gli indubbi vantaggi ambientali in termini di minori emissioni di CO2 e particolato.
mspagna - Lun 11 Mar 2019, 17:42
Oggetto:

Sul costo km sono d'accordo ma dobbiamo metterci anche il costo d'acquisto! una skoda octavia diesel costa 5000 euro in meno sull'acquisto di una gtec! considerando un costo di 1,55 euro litro e 20km di media 0,0775 euro km, con un risparmio di 0,0275 euro km pari a 181000 km!
okmeta - Lun 11 Mar 2019, 17:44
Oggetto:

Ma va tenuto conto anche del gpl e di chilometraggi inferiori. Sia che si faccia un impianto aftermarket, che si compri una vettura di serie (a trovarla con metano o gpl) va aggiunto il costo dell'impianto. Se la revisione delle bombole in composito costa 250€ (nella zona dove abito mi hanno parlato di 500€ ma non ho potuto verificare; una delle concessionarie a cui ho chiesto per la revisione invia ad un'officina specializzata), se si tiene conto del prezzo d''acquisto e di un chilometraggio dell'italiano medio di 12mila km, dopo 6 anni con un benzina si risparmia qualcosa rispetto al metano, con il gpl 2000€ (o anche più dipende dal prezzo d'acquisto). Poi occorre tener conto di altri fattori, tra cui il valore dell'auto dopo 6 anni, ed anche che chi va a metano spesso fa più di 1000km al mese (ma ci sono donne che usano l'auto a metano per andare al lavoro e per le spese e fanno anche meno di quei km).
Nobel - Lun 11 Mar 2019, 17:49
Oggetto:

Eh, le diesel attualmente quasi te le tiran dietro: va tenuto conto che sono praticamente tutte Euro 6C, quindi diciamo che hanno ancora qualche anno di tolleranza da parte degli organi competenti.

Diciamo fino al 2025 o giù di lì (in qualche città già s'è giunti a fermare le Euro 5...).

Io ho necessità di cambiare auto e tenerla per massimo 5 anni, al momento valutando costi e altro non v'è molta convenienza col metano, scrupoli ambientali a parte, ovviamente.
decibel - Mar 12 Mar 2019, 11:40
Oggetto:

fonzie82 ha scritto:
No, è sempre conveniente:

1 Kg metano: 1,25 €
Percorrenza media autostradale: 25 Km
Costo Km: 0,05 €/Km

1 l benzina: 1,55 €
Percorrenza media autostradale: 15 Km
Costo Km: 0,10 €/Km


che c'entra il confronto con la benzina?
mi riferisco al gpl o diesel.

mia moglie ha una panda multijet (io una punto a metano) ed ho verificato che spendiamo quasi la stessa cifra più o meno per fare 200 km
ok, con la panda magari spendi un pochino di più, solo che il motore multijet ha molta più coppia, più scattante e per fare un sorpasso non devi fare il segno della croce.
quindi per me, a conti fatti, con il metano a 1.250 euro non conviene più.
fonzie82 - Mar 12 Mar 2019, 11:45
Oggetto:

Quote inutile eliminato: rileggi attentamente l'art. 2n del Regolamento! Admin ariosto

Bisogna sempre paragonare mele con mele e non con patate. Ti ho riportato i consumi a metano e benzina dello stesso motore montato sullo stesso modello.

Ovvio che se confronti una Touran 1.4 a metano con una smart diesel il confronto non regge!
ariosto - Mar 12 Mar 2019, 11:50
Oggetto:

Il confronto con la benzina c'entra, nel senso che se hai un'auto a metano qualsiasi (eccetto la rarissima Multipla BluPower) l'alternativa sempre possibile è andare a benzina.

Se hai un'auto diesel l'alternativa è... rottamarla (con i blocchi del traffico, venderla diventerà sempre più arduo) o lasciarla in garage.
Peter74 - Mar 12 Mar 2019, 11:53
Oggetto:

lo scorso anno, sebbene a roma i prezzi fossero così così, il divaro tra GNC e diesel era più marcato, e il confronto tra la polo tgi con la mia vecchia clio dci 82cv era impietoso, sebbene la clio consumasse davvero poco.
ad esempio, estate 2018 2.200 km consecutivi a metano (vuoto-pieno-rabbocchi-vuoto , tragitti un po' di tutto, città extraurbano e autostrada, molto clima acceso), con circa 86-87 euro di metano, con la Clio ce ne sarebbero voluti 160-165, quindi parliamo di circa +90%!. con prezzi 2019, il divario sarebbe stato minore, tipo 95-96 euro contro circa 152, quindi un +60% scarso, sempre un bel! divario, ma con una riduzione tangibile.
Kimi5 - Gio 28 Mar 2019, 22:54
Oggetto:

Ciao, vedo che ogni tanto riportate i prezzi del metano in media in Italia.
Vi chiedo: è possibile vedere com'è variato il prezzo nel corso degli anni?
Che sia il prezzo medio d'Italia, di una zona, o di un singolo distributore non importa. Vorrei tenere d'occhio l'andamento.
Mi scuso se la domanda è già stata posta!

PS: trovatoooo!
http://www.metanoauto.com/modules.php?name=Costi_Carburanti&pa=storico
ariosto - Ven 5 Apr 2019, 10:23
Oggetto:

La primavera ci ha portato un tenue segnale di inversione di tendenza: il prezzo medio nazionale è tornato appena sotto la soglia psicologica dell'euro tondo tondo... Pollice su

Il Trentino-Alto Adige resta la regione più cara (1,063 €/kg) seguita a ruota dalla Liguria (1,059 €/kg) e dalla Toscana (1,056 €/kg): la più economica resta la regione Marche (0,974 €/kg) al pari dell'Abruzzo, seguite dal Molise (0,979 €/kg).

L'unica regione esattamente in media nazionale è la Basilicata (0,999 €/kg).
Kimi5 - Sab 11 Mag 2019, 10:31
Oggetto:

Per sbaglio ho guardato i prezzi metano in Austria, in tirolo in particolare. Caspita! Me li ricordavo molto più vantaggiosi. Si sono quasi allineati all Italia. Ricordo che nella zona Innsbruck erano tutti sullo 0.8 e qualcosa. Compreso quello autostradale dopo il brennero, dove mi ero rifornito qualche volta, anche lui ora su quota 1€/kg.
ariosto - Sab 11 Mag 2019, 11:49
Oggetto:

Kimi5 ha scritto:
Per sbaglio ho guardato i prezzi metano in Austria, in tirolo in particolare. Caspita! Me li ricordavo molto più vantaggiosi.

Il Tirolo rimane la regione austriaca più conveniente (è l'unica con la media sotto l'euro) ma molto meno di un tempo... Sob...

Nel frattempo la Liguria ha strappato al Trentino-Alto Adige il non invidiabile primato di regione più cara d'Italia con una media di 1,067 €/kg: i tre distributori del Savonese sono sotto l'euro, ma tutti gli altri sono ben sopra, da 1,065 a Genova a 1,149 ad Imperia. Pollice verso
Kimi5 - Sab 11 Mag 2019, 15:36
Oggetto:

Speriamo si fermino questi aumenti.
Per curiosità, tu dove trovi tutti questi dati?
macchia - Sab 11 Mag 2019, 17:23
Oggetto:

carburanti.mise.gov Osservaprezzi
carburanti
ariosto - Sab 11 Mag 2019, 17:48
Oggetto:

Non solo: buona parte delle segnalazioni di prezzo (e soprattutto di variazioni orario, aperture/chiusure, ecc.) arriva dai metanisti iscritti a questo sito, che ringraziamo per la collaborazione! Qua la mano!
liproven - Lun 13 Mag 2019, 16:13
Oggetto:

ariosto ha scritto:
La primavera ci ha portato un tenue segnale di inversione di tendenza...

infatti: selva candida esterna ha avuto il coraggio di disallinearsi dal cartello del GRA, abbassando il prezzo addirittura di un intero centesimo a 1.235.
WOOOOW
ariosto - Lun 13 Mag 2019, 16:19
Oggetto:

Azz! Stappiamo una bottiglia per festeggiare l'evento? Prosit! Prosit! Prosit!
ak - Lun 13 Mag 2019, 16:23
Oggetto:

OK! Una mezza di minerale, non gasata, è più che sufficiente...
Risata a crepapelle
naturalpowerbz - Lun 13 Mag 2019, 16:29
Oggetto:

Il distributore della ME-BO della Q8, vedendo pochi avventori...ha diminuito il prezzo da 0,999 €/kg a 0,983 €/kg...da questo momento è il meno costoso della regione Trentino Alto Adige!! Smack! Vittoria! Vittoria!

Altrochè Trento a 1,10 €/Kg... Spazientito Spazientito
Kimi5 - Gio 23 Mag 2019, 10:20
Oggetto:

Anche nell'alto vicentino timidi segnali d'arresto! Almeno si spera.
Tre distributori che avevano passato l'inverno a 1,024 ora sono rientrati a 0,990/0,999.
ariosto - Dom 23 Giu 2019, 10:35
Oggetto:

Le diminuzioni di prezzo continuano, anche se molto lentamente: la media nazionale è scesa a 0,997 €/kg.

Curiosamente la Basilicata continua ad essere l'unica regione con il prezzo medio identico a quello nazionale: le regioni più care restano Liguria, Trentino-Alto Adige e Toscana, le meno care restano le Marche, seguite dal Molise e dal Veneto.

Si segnala qualche calo di prezzo anche nei distributori autostradali, che tuttavia restano carissimi: sono praticamente tutti sopra l'euro, in una decina il prezzo è oltre 1,20 €/kg! Arrabbiato
liproven - Lun 24 Giu 2019, 19:51
Oggetto:

trovo significativo che tutti indistintamente i distributori sul GRA romano (e dintorni: i 2 magliana) abbiano abbassato il prezzo dai 1.245-1.250 a 1.219-1.239: sembra poco, ma almeno e' un timido segnale. e l'eni di via aurelia e' addirittura sceso a 0.999 Sbalordito
ariosto - Mar 25 Giu 2019, 15:10
Oggetto:

Notevole anche la riduzione di prezzo nell'AdS San Nicola Est: da 1,170 a 1,035 €/kg! Pollice su
ducacri - Mer 26 Giu 2019, 10:16
Oggetto:

In toscana tutto fermo 1.099 euro zona lucca pistoia che schifo. Altro che cartello fanno.
metanizzo - Mer 26 Giu 2019, 10:28
Oggetto:

Anche in zona Firenze diversi a 1.099 e considera che nel frattempo c'è stata una diminuzione del 10% nel trimestre scorso e dal 1 luglio altro 6-7% circa del costo. Ovviamente non recepite...e la storia dei contratti a lungo periodo non vale altrimenti non si spiegano i rialzi repentini....
ducacri - Mer 26 Giu 2019, 16:42
Oggetto:

Infatti. Siamo la regione dei furbi metanari Pollice verso
ariosto - Mar 2 Lug 2019, 09:30
Oggetto:

Il mese di luglio ci porta un'altra piccola riduzione del prezzo medio nazionale, sceso a 0,996 €/kg con una copertura statistica del 98%. Pollice su
Peter74 - Mar 2 Lug 2019, 10:21
Oggetto:

a Roma è sceso di un quid il prezzo di quelli sul GRA, ovvero quelli costosi...
quello sulla RM -Fiumicino direzione fuori roma addirittura da 1,250a a 1,189
ducacri - Mar 2 Lug 2019, 11:55
Oggetto:

In toscana dopo 2 ribassi del prezzo di mercato del metano del 17% non hanno abbassato nulla neppure di un centesimo. Che schifo Pollice verso
metanizzo - Mer 3 Lug 2019, 12:11
Oggetto:

Quote inutile eliminato: rileggi attentamente l'art. 2n del Regolamento! Admin ariosto

Nel Senese qualche ribasso c'è stato...appena riesco sarò più preciso...roba di 5-6 centesimi circa ovvero un ribasso del 4-5%....a Firenze invece soprattutto una marca è sempre inchiodata a 1,099...purtroppo sembra ci sia un cartello
ducacri - Mer 3 Lug 2019, 12:34
Oggetto:

Il problema è che zona pistoia lucca quasi tutti i distributori sono della stessa persona. Ha il monopolio e se ne sbatte di abbassare i prezzi Pollice verso
metanizzo - Mer 3 Lug 2019, 13:29
Oggetto:

ducacri ha scritto:
...zona pistoia lucca quasi tutti i distributori sono della stessa persona....

Questo è un fattore di vita reale e quotidiana di cui tener conto nella scelta di un'auto a cng purtroppo
mouette68 - Mer 3 Lug 2019, 13:44
Oggetto:

anche in zona da me 2/3 sono dello stesso proprietario, ed i prezzi sono quasigli stessi. La concorrenza...
casty - Gio 4 Lug 2019, 08:42
Oggetto:

Che io ricordi, da quando vado a metano, non vorrei sbagliarmi ma ho MAI visto un ribasso nella mia zona (Busto A.-Malpensa), anche a fronte di sostanziose oscillazioni di prezzo della materia prima. Rincari quelli sì.
ariosto - Gio 4 Lug 2019, 10:11
Oggetto:

Raffica di... diminuzioni di prezzo! - 2 cent. sulla rete ENI Fuel, sia autostradale che sulla viabilità ordinaria: la media nazionale è scesa a 0,996 €/kg. Pollice su
gnola79 - Gio 4 Lug 2019, 10:32
Oggetto:

In trentino (trento e Rovereto) siamo fermi immobili e ingessati a 1.10, in trentino è il metano è di qualità superiore,quattro *********** della peggio specie.
mdlbz - Gio 4 Lug 2019, 14:17
Oggetto:

Vuoi mettere... in Trentino i monti, il panorama, l'aria pura (non dappertutto...), sono features che... si pagano... e quindi bisogna tenere la rete asfittica con pochi impianti (battuta sarcastica, s'intende ). Occhiolino
ariosto - Dom 4 Ago 2019, 08:30
Oggetto:

Il mese di agosto ci ha portato un'altra piccola riduzione del prezzo medio nazionale, che è sceso a 0,993 €/kg.

Le regioni più care restano la Liguria (1,063 €/kg), il Trentino-Alto Adige (1,052 €/kg) e la Toscana (1,048 €/kg); le meno care restano le Marche (0,972 €/kg) seguite a ruota dal Veneto (0,973 €/kg) e dalla Lombardia (0,974 €/kg): il Molise si è perso per strada...
tariffau - Dom 4 Ago 2019, 12:18
Oggetto:

In effetti in Veneto qualche distributore ha abbassato il prezzo, bene!
picnic - Dom 4 Ago 2019, 13:38
Oggetto:

Per quanto riguarda il Veneto ho osservato che negli ultimi 5-6 mesi i distributori a marchio Eni hanno avuto oscillazioni da montagne russe: prima rincari abnormi senza senso (ricordo botte anche di 12 cent al colpo) ed ultimamente altrettanto ampi cali (tanto che in qualche caso isolato ora sono addirittura sotto rispetto ad inizio anno). Gli altri invece sono rimasti molto più stabili nel tempo. Non so se tale comportamento divergente riguardi anche altre regioni, a prima vista sembrerebbe di sì, in tal caso sarebbe interessante capire il perchè Perplesso
ducacri - Lun 5 Ago 2019, 08:41
Oggetto:

Come sempre qua in toscana tutto fermo. Cari da morire
tariffau - Lun 5 Ago 2019, 13:03
Oggetto:

Comunque a Ferrara ieri ho fatto metano a 0,889 mi devo fermare per forza!
ariosto - Lun 5 Ago 2019, 13:11
Oggetto:

Beh, di impianti con prezzo sotto 0,900 ce ne sono una settantina: il record spetta a Mortara che è addirittura sotto 0,800! Sbalordito
macchia - Lun 5 Ago 2019, 15:14
Oggetto:

tariffau ha scritto:
Comunque a Ferrara ieri ho fatto metano a 0,889 mi devo fermare per forza!
Occhiolino Ossago Lodigiano 085,9 Qua la mano!
ariosto - Mar 3 Set 2019, 07:38
Oggetto:

Il mese di settembre ci porta un'altra minuscola riduzione del prezzo medio nazionale, sceso a 0,991 €/kg: avanti così, magari un po' più veloci... Occhiolino

Nella classifica regionale c'è una netta cesura tra quelle sopra la media nazionale (dalla Basilicata e il Friuli Venezia Giulia a 0,996 alla Liguria a 1,063) e quelle sotto (dal Piemonte e l'Umbria a 0,983 al Veneto a 0,970).
puntometan - Mar 3 Set 2019, 08:30
Oggetto:

A Pistoia, in tutti i distributori nel Comune, è da molti mesi a 1,099 Pollice verso Pollice verso
tariffau - Mar 3 Set 2019, 12:50
Oggetto:

A Ferrara si fa ancora a 0,889....e' il mio preferito Pollice su
ariosto - Mar 1 Ott 2019, 21:46
Oggetto:

L'autunno ci porta un'altra minuscola riduzione del prezzo medio nazionale, sceso a 0,990 €/kg: chi va piano... Occhiolino

Nella classifica regionale la Basilicata torna ad eguagliare la media nazionale, quelle sopra media vanno dal Piemonte (0,993) alla Liguria (1,063) e quelle sotto media vanno dall'Umbria (0,986) al Veneto (0,968).
metanizzo - Mer 2 Ott 2019, 11:01
Oggetto:

Quote inutile eliminato: rileggi attentamente l'art. 2n del Regolamento! Admin ariosto

Se il caso Liguria uno può aspettarselo anche se non giustificarlo visto l'esiguo numero di distributori (14) il caso vergognoso è quello della Toscana ove a fronte di 145 distributori c'è una finta concorrenza ed un prezzo medio altissimo (1,047)
ariosto - Mer 2 Ott 2019, 13:56
Oggetto:

Sono perfettamente d'accordo! Come accadde alcuni anni fa per una situazione simile nelle Marche, bisognerebbe coinvolgere Mr. Prezzi: peccato che la carica sia vacante da oltre un anno... Arrabbiato

(12 ottobre) ... comunque abbiamo fatto pressioni e qualche risultato l'abbiamo ottenuto!
La sensibile riduzione del prezzo medio toscano, sceso a 1,035 €/kg, in combinazione con altre meno marcate ha provocato una riduzione del prezzo medio nazionale a 0,988 €/kg.
simpersi - Lun 14 Ott 2019, 09:56
Oggetto:

la differenza di prezzo tra i vari distributori da cosa è determinata ? è il gestore che decide a sua discrezione oppure ci sono anche diversi tipi di metano ?
mdlbz - Lun 14 Ott 2019, 12:32
Oggetto:

Fattori:

- prezzo di mercato
- durata del contratto di approvvigionamento
- frazione per costo di ammortamento, gestione (correte elettrica e personale) nonché manutenzione impianto
- accise
- IVA

... ma anche:

- presenza o meno di altri distributori in zona (casi di oligopolio o addirittura di monopolio in talune zone)
- possibili "patti di non belligeranza" sui prezzi
- prezzi "suggeriti" o "consigliati" da associazioni di categoria
- prezzi imposti dal/dai proprietario/i dell'impianto ai gestori
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB 2.0.23 © 2001 phpBB Group