metanoauto.com

Fiat Panda III Natural Power TwinAir » Problemi all'attuatore multiair


slowmood - Mar 2 Mag 2017, 20:09
Oggetto: Problemi all'attuatore multiair

Salve a tutti. Apro questo argomento perchè credo che parecchi di voi abbiano avuto come me problemi con "L'attuatore del twin air". Faccio questo perchè per forza mi sono dovuto informare parecchio su questa parte specifica della nostra amata Pandina e voglio condividere con voi queste informazioni, avendo io risolto il problema a costo praticamente zero. I fatti: Panda Natural power motore twin air 0.9 del novembre 2013. 60.000 km. La macchina, che ho comprato usata e da solo qualche settimana , dopo i primi giorni dall'acquisto senza problemi ha incominciato a partire ad 1 solo cilindro e ad avere problemi a commutare a metano autonomamente . Qualcuno di voi si riconosce in questa descrizione?
Francesco1983 - Mer 3 Mag 2017, 10:34
Oggetto:

parecchi hanno avuto questo problema, tu come hai risolto?
slowmood - Mer 3 Mag 2017, 15:32
Oggetto:

Salve Francesco. Ti dirò come ho risolto ma prima permettimi una premessa. Voglio dire un sentito grazie, a tutti i frequentatori del forum grazie ai quali sono arrivato a trovare la soluzione al mio problema che si trascinava da settimane e che mi ero ormai rassegnato a risolvere nel solito vecchio modo, cioè… mettendo mano al portafoglio. Invece, alcune informazioni contenute nei topic : “Panda NP Twinair on the road” e “Tagliandi di manutenzione” mi hanno acceso la lampadina . Infatti l’importanza di questo forum è anche quello di mettere a disposizione di tutti gli utenti grandi notizie ma anche piccole notizie apparentemente secondarie e superflue e spesso anche non perfettamente centrate con l’argomento trattato. Sono proprio queste notizie che cucite insieme hanno formato verità univoche che mi hanno mandato in una ben determinata direzione e che mi hanno aiutato a capire come risolvere un problema apparentemente insormontabile che ho avuto la tentazione di giudicare esclusivo appannaggio dei cosiddetti “addetti ai lavori” officine , meccanici ecc. ecc. Invece grazie al forum, mi avete regalato la soluzione, che è , per definizione, semplice.
Veniamo al punto :E' CRUCIALE L'OLIO. IL TIPO DI OLIO. Spesso i meccanici mettono in questo motore il Selenia K oppure il Selenia MultiPower. Tutti e due con viscosità 5-40w. O, peggio altri olii . In questo modo però è molto probabile che con auto con qualche Km sulle spalle come la mia questi olii non riescono piu ad attivare bene le valvole idrauliche del modulo multiair.Una delle due si blocca e la macchina parte ,SOPRATUTTO LA MATTINA A FREDDO, a 1 cilindro. Questo ho capito e sperimentato. L'olio per questo motore è solo e soltanto il Selenia Digitek 0-30w. Più liquido dei primi due è il solo che garantisce tale lubrificazione. E le Officine Fiat lo sanno, lo sanno..Glielo dicono persino ai corsi di aggiornamento. Io, una volta cambiato l'olio ho avuto continui miglioramenti e,nel giro di qualche giorno, la scomparsa del problema. Pensa che una "Officina" mi aveva già fatto un preventivo di sostituzione del modulo attuatore: 1200 euretti, tanto così, per gradire.. Soldi che naturalmente ho risparmiato volentieri.
bestia - Mer 3 Mag 2017, 16:10
Oggetto:

Una curiosità?
Ogni quanti chilometri fai il cambio olio? e ogni quanto tempo circa?
slowmood - Mer 3 Mag 2017, 17:13
Oggetto:

Tu pensa che il cambio d’olio “incriminato” che ha prodotto gli effetti di cui sopra era stato appena fatto dall’Autosalone che mi ha venduto la macchina. Infatti guardando il livello con l’astina usciva fuori un olio pulito pulito. E sul fianco della portiera c’era il tagliandino adesivo del Selenia K col kilometraggio del momento dell’acquisto . Ma non era l’olio giusto…Per cui direi che la risposta a Bestia sia: cambio d’olio, per mia esperienza di 40 anni di guida come semplice utilizzatore ( non di tecnico del settore sia chiaro), ogni 15000 km , non ritengo serva prima, ma soprattutto cambio d’olio solo ed esclusivamente con Selenia Digitek. L’equivoco in questo motore credo sia il seguente: due esigenze diverse , un unico olio. Per la turbina infatti il buon senso spingerebbe ad usare un olio più denso (che alle elevate temperature tende di suo ad abbassare la viscosità) mentre per il funzionamento dell’attuatore multiair un olio molto meno denso, pena i problemi menzionati alle valvole idrauliche. Il Selenia Digitek pare sia stato studiato proprio per combinare i due effetti.. Questo è quello che, da non tecnico, mi pare aver capito studiando la questione.
Francesco1983 - Mer 3 Mag 2017, 17:28
Oggetto:

La mia panda è del 11/2012, credo una delle prime ad essere consegnata, da libretto porta il selenia multipower gas 5W40, gradazione che ho usato per 2 tagliandi, e dopo 60000 km circa nessun problema. Dopo un pò se non sbaglio la fiat ha cambiato il libretto sostituendo il 5w40 con lo 0W30. Molti lamentano un eccessivo consumo di olio usando quest'ultimo mentre con il 5w40 non ho mai rabboccato.

Ora non so qual' è la verità, ma se utilizzando il 5w40 al posto dello 0w30 si rischia di danneggiare il modulo ta sarebbe molto grave, anche perchè non credo che fiat abbia avvisato alcun cliente che ha acquistato la panda prima del cambiamento.
slowmood - Mer 3 Mag 2017, 17:50
Oggetto:

Francesco penso che più che parlare di "danneggiamento" del multiair parlerei di malfunzionamento. Alla fine è una valvola che non viene attivata e resta bloccata. E forse non succederà a tutti o forse non a tutti allo stesso kilometraggio. A me è successo come vi ho descritto e ho risolto come ho spiegato. Dovrebbero i signori della FIAT far chiarezza e dire che olio dobbiamo usare. Invece questa chiarezza manca ed anzi c'è grande confusione e notizie discordanti.. Alcune Officine Autorizzate mi hanno detto una cosa altre un'altra. Sui libretti di uso e manutenzione poi, stesso motore, indicazioni differenti. Io ho fatto un estremo tentativo prima di farmi sostituire tutto e.. mi è andata bene.
tartarus - Mer 3 Mag 2017, 21:18
Oggetto:

slowmood ha scritto:
...c'è grande confusione e notizie discordanti.. Alcune Officine Autorizzate mi hanno detto una cosa altre un'altra. Sui libretti di uso e manutenzione poi, stesso motore, indicazioni differenti.

Infatti, se n'è discusso più volte.
Della serie poche idee ma confuse.
Cercherò di avere ulteriori notizie da qualche fonte qualificata in ambito Fiat.
quadamage76 - Gio 4 Mag 2017, 09:42
Oggetto:

io per ora 100000km e 5W-40 senza grossi problemi, però: olio vecchio -> chiaramente prestazioni scadenti (o sarà il filtro aria?), rumore del modulo abbastanza chiaro. Fosse, il problema, la viscosità a freddo, si può anche provare con uno 0W-40 serio.
slowmood - Gio 4 Mag 2017, 10:12
Oggetto:

Mi sono fatto l’idea che dipenda anche da che uso si fa dell’auto. La mia alcuni giorni nemmeno esce dal garage e quando la uso faccio solo piccoli spostamenti. Io appartengo alla categoria di quelli che a freddo la mattina possono avere dei problemi. Per quelli che l’auto la usano tutti i giorni e ci fanno parecchi Km penso valga più quello che dice Quadamage76. Che il tipo di olio utilizzato sia cruciale, per quello che è successo a me, ne sono fermamente convinto.
tartarus - Gio 4 Mag 2017, 10:42
Oggetto:

quadamage76 ha scritto:
io per ora 100000km e 5W-40 senza grossi problemi,

Che olio?
Sinora sempre MultiPower Gas per la mia...
quadamage76 - Gio 4 Mag 2017, 12:45
Oggetto:

mai multipower, con mio sommo dubbio. Verificarono con la casa madre e misero, sempre, il 5W-40 che usano su tutte le auto. magari stasera verifico.

dal sito Selenia, se metto Panda twinair, non a metano, esce K-PE 5W-40, se metto NP mi esce il puretech 0W-30
bestia - Gio 4 Mag 2017, 18:03
Oggetto:

Sempre dal sito selenia, per la 500L NP che monta lo stesso motore mi da il multipower gas 5W40.
Auto diverse, ma stesso motore Pollice su
anacleto70 - Gio 4 Mag 2017, 18:10
Oggetto:

Nella 500l Al tagliando dei 30000 mi hanno messo il Multipower a quello dei 60.000 il digitek che leggo e' specifico per i motori Twin Air.

Domani sento in officina che dicono sul motivo del cambio...
tartarus - Gio 4 Mag 2017, 21:42
Oggetto:

anacleto70 ha scritto:
il digitek che leggo e' specifico per i motori Twin Air

...a benzina.
slowmood - Ven 5 Mag 2017, 03:24
Oggetto:

Aggiornamento ad una settimana dal cambio olio: confermo la totale scomparsa del difetto. L’auto, anche la mattina a freddo non ha più la mancata accensione di un cilindro come accadeva prima e parte regolarmente e commuta a metano dopo poco senza problemi. Ho anche trovato dalle mia parti una Officina Autorizzata Fiat (ne ho trovata una seria finalmente!) che, tra l'altro a costo zero, mi ha resettato l’errore che manteneva accesa costantemente la spia gialla di segnalazione guasto iniezione motore e resettato il cambio olio. Anche loro mi hanno confermato l’uso del Selenia Digitek per scongiurare i problemi alla partenza. Resta il dubbio se quest'olio così fluido sia l'ottimale anche per la turbina: e con quello che costa al litro spero proprio di sì!
anacleto70 - Ven 5 Mag 2017, 09:23
Oggetto:

Sentito stamattina il capo officina.
Mi ha confermato che hanno ricevuto una circolare che disponeva di mettere il digitek 0W-30 bei motori twin air anche a metano.
slowmood - Ven 5 Mag 2017, 12:04
Oggetto:

Mi sembra un'ottima risposta: lo 0 per la partenza a freddo e il 40 per una buona viscosità anche a temperature alte (protezione turbo). Condivido in pieno. Il mio prossimo cambio olio sarà con questo. Per ora terrò ancora un pò lo 0w-30. Grazie per la preziosa informazione.
Ma sei sicuro che esiste quest'olio Selenia 0w-40? L'ho cercato sul web per comprarlo ma anche sul sito della Selenia sulla latta c'è scritto 0w-40 ma poi nella scheda tecnica dice 0w-30. Chi ne sa q.cosa?
anacleto70 - Ven 5 Mag 2017, 12:28
Oggetto:

Scusate. Ho verificato in fattura Digitek P.E.0W-30 cod. 13891100.
ariosto - Ven 5 Mag 2017, 13:09
Oggetto:

slowmood ha scritto:
Ma sei sicuro che esiste quest'olio Selenia 0w-40? L'ho cercato sul web per comprarlo ma anche sul sito della Selenia sulla latta c'è scritto 0w-40 ma poi nella scheda tecnica dice 0w-30. Chi ne sa q.cosa?

Esiste, è un prodotto nuovissimo e costa circa 15 € al litro: http://www.extranetpli.eu.petronas.com/dsp/pdf/ita/stec/1633_stec_ita.pdf

Sulle mie vecchie Zafira usavo il Mobil 1 che ha quella gradazione e rispetta le specifiche Fiat, ma costa un po' meno...
bclindrico - Ven 5 Mag 2017, 23:09
Oggetto:

Quindi state dicendo che è sconsigliato il 5-40? E tra 0-30 e 0-40 quale è meglio?? Io sull'olio da usare non ho ancora le idee chiare, ma temo che non le abbiano nemmeno in fiat.......
anacleto70 - Sab 6 Mag 2017, 06:39
Oggetto:

Digitek P.E. 0W 30 specifico per i motori T.A.
Come da Circolare Fiat...

Così mi ha detto il capoofficina
markus - Sab 6 Mag 2017, 14:08
Oggetto:

...mah...sta di fatto che all'ultimo tagliando in officina ufficiale fiat-lancia mi hanno messo il selenia multipower gas 5w-40. Poi aggiungo che sotto al cofano motore c'è un adesivo originale di fabbrica che indica lo stesso olio. Concludo dicendo che il 90% degli utenti di questo forum con questo motore utilizzano questo olio. Mi viene da pensare che il digitek e' più indicato per il motore a benzina Spazientito
anacleto70 - Sab 6 Mag 2017, 14:39
Oggetto:

Lo so, anche a me hanno sempre messo il Selenia Multipower sia su panda 1.2 che sulla 500L.
Può darsi che a seguito di diverse segnalazioni di guasti sulle versioni a metano abbiano deciso di cambiare olio.

Speriamo, almeno per me sulla 500l, di non aver compromesso nulla avendo utilizzato con da specifica il multipower.
markus - Sab 6 Mag 2017, 15:12
Oggetto:

Non ti preoccupare, sono entrambi olii sintetici con specifiche non molto distanti. Penso che il motore non si accorga della differenza. Occhiolino
slowmood - Mer 17 Mag 2017, 03:16
Oggetto:

A due settimane di distanza confermo la sparizione del difetto negli avviamenti a freddo. Dal momento però che la viscosità dell'olio, in questo specifico caso centra molto, forse l'andare verso la bella stagione e temperature ambientali via via più alte ha aiutato. Lo scoprirò solo col passare dei mesi se il difetto è scomparso definitivamente oppure no. Incrocio le dita...
ceccar112e - Dom 21 Mag 2017, 16:58
Oggetto:

Francesco1983 ha scritto:
La mia panda è del 11/2012, credo una delle prime ad essere consegnata, da libretto porta il selenia multipower gas 5W40, gradazione che ho usato per 2 tagliandi, e dopo 60000 km circa nessun problema. Dopo un pò se non sbaglio la fiat ha cambiato il libretto sostituendo il 5w40 con lo 0W30. Molti lamentano un eccessivo consumo di olio usando quest'ultimo mentre con il 5w40 non ho mai rabboccato.

Ora non so qual' è la verità, ma se utilizzando il 5w40 al posto dello 0w30 si rischia di danneggiare il modulo ta sarebbe molto grave, anche perchè non credo che fiat abbia avvisato alcun cliente che ha acquistato la panda prima del cambiamento.


In effetti usando lo 0W30 Castrol Edge Titanium mi sono accorto anch'io che il consumo d'olio non è proprio basso e il prezzo di questi oli è piuttosto elevato. Magari al prossimo tagliando passerò ad un olio 0W40 magari comprato su internet per pagarlo un pò di meno
slowmood - Dom 4 Giu 2017, 17:47
Oggetto:

Purtroppo ogni tot giorni il problema si ripresenta. Non lo fa sempre ma un malfunzionamento persiste. Il problema è che l'officina autorizzata mi dice che devo lasciare l'auto per la notte di modo che alla mattina successiva loro possano sentire il difetto che avviene solo a freddo e capire come intervenire. Il fatto è che non lo fa tutte le mattine e quindi c'è la possibilità che la lasci inutilmente... Confermo comunque che da quando ho cambiato l'olio con lo 0w 30 è di molto migliorato. Confuso. Anzi confusissimo (e incaz....o)! Senza parole
PAOLOPAOLO - Lun 5 Giu 2017, 11:23
Oggetto:

Probabilmente c'é un malfunzionamento che l'olio attenua ma ovviamente non può risolvere.
Sinceramente dubito che su un motore TA che funziona bene un 5W40 possa creare problemi immediati, lo dimostra il fatto che molti lo utilizzano da anni e non hanno il tuo problema.
Riguardo alla scelta dello 0W30 in luogo del 5W40 probabilmente Fiat l'ha fatto in via precauzionale, tenete oresente che vende auto dall'Egitto alla Svezia. Si perché nella scelta dell'olio bisogna considerare molti fattori e quello principale per la giusta gradazione "bassa" (il primo numero indicato nella sigla die mutigrado) é il luogo dove l'auto viene utilizzata e rimessata, se un Bolzanino la lascia sempre all'aperto, la mattina un olio 0W può davvero fare la differenza, prevenire malfunzionamenti dovuti all'olio troppo denso che a -15 gradi fatica a entrare in circolo e azionare la distribuzione su un sistema sofisticato come il Multiair. Viceversa il Palermitano che lascia sempre la macchina in Garage (ma a dire il vero anche in strada) con uno 0W30 probabilmente constaterà solo un notevole aumento dei consumi di olio e una minor protezione a caldo (la seconda cifra della sigla indica la viscosità a motore caldo) per lui anche il 5W40 va bene anzi secondo me é decisamente preferibile. Poi Fiat deve uniformare, quindi non sapendo dove abiti e dove lasci l'auto consiglia uno 0W30 perché probabilmente in casi estremi con il 5W40 ha avuto problemi, ma non dimentichiamoci che la viscosità anche di oli pregiati e sintetici come quelli utilizzati varia ancora pesantemente in funzione della temperatura, basta mettere un barattolino di olio in freezer per vederlo trasformare in poche ore in "melassa", pensate i nostri motori con quali range di viscosità devono lavorare.
Ciao
Paolo
mdlbz - Lun 5 Giu 2017, 15:36
Oggetto:

Vado un po' OT!, certo che questi problemi non ci sarebbero mai stati se avvessero continuato a montare il classico Fire 1.4 da 70 cv che per la Panda sarebbe stato ottimale... [fine OT]
markus - Lun 5 Giu 2017, 15:43
Oggetto:

Concordo, sulla Panda il 1400 da 70 cv sarebbe stato più che sufficiente. Con il vantaggio di un motore super collaudato!
PAOLOPAOLO - Lun 5 Giu 2017, 15:44
Oggetto:

Basta che prendi la Punto, come ho fatto io Sorriso, quella il 1.4 lo monta ancora.
Comunque il TA non é un brutto motore, certo sicuramente un po' più complesso ma decisamente più potente e meno assetato dei vecchi aspirati, nella vita dle motore se calcoli i risparmio nel combustibile ci sta anche un pochino più di manutenzione, no?.


Ciao

Paolo
quadamage76 - Mar 6 Giu 2017, 12:38
Oggetto:

io la Panda col 1.4 non l'avrei proprio comprata. Uno dei motivi che mi ha fatto propendere per quell'auto è stato non avere a che fare con un "polmone" e, di fatto, l'ho usata anche per lunghi viaggi.
nemorfeo - Gio 8 Giu 2017, 09:40
Oggetto:

Con le auto di oggi, considerando le cilindrate che ci obbligano a digerire in Italia, i motori aspirati non dovrebbero più esistere... Occhiolino
PAOLOPAOLO - Gio 8 Giu 2017, 10:33
Oggetto:

Più che le cilindrate sono i frazionamenti.. andrà anche di più ma la fluidità del 4 cilindri "é un altra cosa" rispetto a questi bi e tri cilindrici.
Personalmente non farei mai scambio, sarà che mi piace viaggiare "sul velluto".... poi tutto é soggettivo, qualcuno preferisce un frullino qualcun'altro un polmone Sorriso
certo se poi provi il 1.4 Turbo capisci che é la perfetta sintesi tra il viaggiare sul velluto e le prestazioni, purtroppo é riservato a poche (pochissime a metano) solo a auto ben più grosse.

Ciao

Paolo
zimo - Ven 23 Giu 2017, 11:40
Oggetto: LA FATA TURBINA

Ciao a tutti, sono nuovo del forum ma ho seguito con interesse quanto postato. Anche io ho una Panda metano con motore Twinair e sono molto interessato a queste problematiche. Non sono un esperto di motori ma ho confrontato quanto ho sentito da altri in questo forum come in altri gruppi in rete. Da quanto ho capito io questo motore è meraviglioso per consumi, emissioni e se vogliamo anche prestazioni ma il contro è che richiede moltissime cure e attenzioni. Ho parlato con un mio amico meccanico in officina Fiat, lui mi ha confermato che i problemi riscontrati erano per le vetture diciamo immatricolate fino al 2014 poi hanno fatto aggiustamenti ma rimane comunque dubbioso in quanto il problema della turbina non si manifesta subito e quindi chi l’ha comprata dopo quella data potrà darne testimonianza con l’andare del tempo. Mi ha confermato, come ho letto anche qua, della circolare dove viene imposto per quel motore l’olio da 30 e non da 40 ed è anche vero che molto gira intorno a questa storia dell’olio. Considerate che prima il tagliando mi sembra fosse a 20mila km, adesso è stato spostato a 15mila con il cambio olio. Considerate che prima non lo dicevano, invece adesso il concessionario che me l’ha venduta, oltre a ripetermelo almeno una decina di volte a voce, ha pure stampato un foglio non intestato ne Fiat ne dalla concessionaria e l’ho trovato piegato in due dentro la custodia del libretto di circolazione, dove si raccomanda di fare il controllo liquidi ogni 5mila km. Il meccanico che conosco mi ha confermato questa cosa e ha anche sottolineato di non fare mai i rabbocchi da solo ne tantomeno da benzinai in giro, perché non si sa quali oli ti mettono e soprattutto quanto ne mettono. I benzinai sono famosi per le dosi abbondanti, su questo motore, fatto confermato da lui, far mancare l’olio al motore o metterne troppo, crea lo stesso tipo di danno. Il controllo liquidi lo deve fare uno dell’officina autorizzata, usare l’olio autorizzato e metterne una quantità precisa. Oltre a questi accorgimenti e a molti altri, bisogna accostare uno stile di guida sobrio, accompagnare le marce e tenere a bassi giri almeno un minuto appena si accende e prima di spegnere il motore. Le problematiche della turbina sono un fatto noto. Statisticamente capitano intorno ai 70mila, in pochi lo hanno avuto a 30mila e a 90mila. Sul test 4ruore la turbina si è rotta intorno a 50mila il test fatto era impegnativo. Sempre il mio amico mi ha dato come imperativo l’estensione massima della garanzia. Detto questo, per chi invece capita fuori garanzia. L’anomalia che a volte viene e poi scompare e poi riappare è il chiaro segnale che la turbina ti sta lasciando. Lo spiegano abbastanza bene qui e ti spiegano anche il motivo: http://www.saito.it/2781/manutenzion...nair-0-9-litri .
Il fatto è che ti dicono che la turbina è andata e non ti stanno a spiegare. Invece non è la turbina che è andata e molto spesso è un pezzo molto più piccolo e poco costoso che basterebbe cambiare. Spesso è l’elettrovalvola che non va bene la Wastegate. Il mio amico meccanico insieme a un collega sta cercando di organizzarsi per sostituzioni in tal senso invece di far spendere migliaia di euro per tutta la turbina, visto che di questo motore in questi anni per questo problema specifico, ne ha visti passare diversi.
lex - Ven 23 Giu 2017, 12:53
Oggetto:

giusto quello che dici, ho fatto il tagliando dei 60k e hanno rimesso infatti lo 0 w30.
sulla questione tagliandi secondo me fiat a fatto un grosso pastrocchio. la mia auto è del 2015 e da libretto il tagliando va fatto ogni 30k indicando l'uso dello 0 w30.
al primo tagliando dai 30k hanno messo il 5 ora a 60k km sono tornati allo 0 con cambio una volta all'anno o 20k km. dico io le circolari sono interne alle officine, un richiamo ufficiale con un'integrazione al libretto uso e manutenzione no? un'aggiornamento alla centralina con la modifica del service no? io come tutti gli altri mi ritrovo sul computer di bordo avvisi ogni 15000km un controllo e ogni 30000 un tagliando completo quando da circolare fiat e quindi divulgata a voce dall'officina la storia cambia con un cambio d'olio a cadenze diverse.
per quando riguarda i rabbocchi ti do ragione il digiteck al distributore credo che non lo trovi, almeno dalle mie parti.
per l'estensione della garanzia io l'ho fatta per altri 2 anni.
Fatto sta che come dicevo in un altro post mi sembra che i test di durata la fiat lo sta facendo su noi automobilisti, ho viaggiato un anno con un olio messo da un'officina autorizzata fiat che poi a distanza di 12 mesi ora non mettono più perché a detta loro non va bene. Oramai la frittata è fatta e intanto io con quell'olio ho fatto 28000 km e se il motore ha sofferto a sofferto il mio con le conseguenze che se si rompe, a piedi lascia me e non un'auto utilizzata dalla casa automobilistica per fare i test di affidabilità.
zimo - Ven 23 Giu 2017, 13:05
Oggetto:

Giusto. Poi considerando che questo motore tra un po' andrà in pensione e verrà sostituito dal firefly brasiliano che va a samba, questo andirivieni di circolari suona come un mettiamo una toppa a colori finché dura. Peccato perché come motore è recente e c'hanno anche speso un botto in progettazione. Spero solo che per le ultime immatricolazioni, seguendo scrupolosamente ogni direttiva e facendo tesoro dell'esperienza di quelli più esperti si possano evitare guai. comunque alla fine da quello che ho capito è una regola, un motore nuovo appena uscito per quanti test si possa fare, le vere diagnosi le traggano sulla pelle dei poveri automobilisti. Oramai il Twinair ha diversi anni alle spalle ma i difetti vengono fuori dopo tempo, quindi come dicevo prima chi l'ha comprato da poco ci dirà nel tempo se alla fine hanno sistemato quelle problematiche sistemiche riscontrate. comunque anche quando verrà fuori il firefly sono sicuro che per i primi anni avrà anche lui i suoi problemi e i suoi bei richiami. Una domanda, ad oggi, la Panda a metano nuova 3° serie esce solamente con il motore Twinair?
MATTEO_BUD - Ven 25 Ago 2017, 14:20
Oggetto:

Ho avuto a che fare anche io con questo problema delle partenze a 1 cilindro l'inverno scorso, e finchè non si scaldava un pochino non ne voleva sapere, poi spegnendo e riaccendendo come per magia partiva alla grande.
anche per me stessa diagnosi modulo uniair da cambiare. Poi per caso un amico che lavora in officina ufficiale fiat mi ha detto portamela che proviamo a vedere, ha fatto una diagnosi e degli aggiornamenti (era da parecchio che non vedeva una officina fiat) e il problema non si è più presentato.
all'epoca la macchina aveva circa 210.000km, ora ha passato i 250.000 e non ha più dato noie. come olio, da fine granzia, ho sempre usato usato castrol 5w40 e tagliando ogni 30.000km
nemorfeo - Mer 30 Ago 2017, 10:53
Oggetto:

Come ho già avuto modo di dire, in questo momento non ci sono indizi per dire che il TA verrà messo da parte dai FireFly. Questi motori appartengono tutti alla stessa famiglia ed andranno a coprire fasce ed esigenze diverse.
linusplus - Mar 7 Nov 2017, 09:55
Oggetto:

MATTEO_BUD ha scritto:

all'epoca la macchina aveva circa 210.000km, ora ha passato i 250.000 e non ha più dato noie. come olio, da fine granzia, ho sempre usato usato castrol 5w40 e tagliando ogni 30.000km


250.000 Km! Sbalordito
Io negli ultimi due anni l'ho usata pochissimo e sono fermo a 92.000, per ora nessun tipo di problema.
slowmood - Mer 22 Nov 2017, 21:37
Oggetto:

salve a tutti. Dopo un pò di mesi da che ho aperto questa discussione vi aggiorno su come vanno le cose. Ora che è tornato il freddo pensavo che la situazione della partenza ad un cilindro peggiorasse drasticamente....invece. A quanto pare (e incrociando le dita) le cose vanno decisamente meglio. Il problema si è ripresentato solo un paio di mezze volte. Comunque troppo poche per giustificare la sostituzione dell'intero modulo come prospettatomi dalla prima officina autorizz. Fiat a cui mi rivolsi (1200 euro di preventivo). Il miglioramento (e la quasi totale sparizione del difetto) penso/spero sia anche in parte dovuto al "lavaggio" che ho fatto del circuito olio con un additivo (di buona qualità) che ho aggiunto poco prima del cambio olio. Ho usato la macchina per mezz'ora (se non ricordo male, le istruzioni dicevano così) e poi ho svuotato il tutto e portato l'olio allo smaltimento (mi raccomando.!.). Questi additivi eliminano le morchie e devo dire che davvero è tutto migliorato, non c'è paragone rispetto a prima. Credo che valga la pena comunque e lo consiglio a tutti PRIMA di pensare a far sostituire parti (costosissime)! fare questi economici tentativi.
Vi terrò aggiornati. A presto-
sadilore - Gio 23 Nov 2017, 14:59
Oggetto: additivo

Buona sera a tutti,
quale marca di additivo?
Grazie.
linusplus - Mar 28 Nov 2017, 15:49
Oggetto:

Ho passato ore a leggervi visto che ormai non seguivo da molto ma non ho capito bene ancora se il problema della valvola wastegate e l'avviamento ad un cilindro sono legati o sono due cose distinte.
Se ho capito bene il primo avviene a caldo, in estate sotto sforzo mentre il secondo a freddo in inverno all'accensione.

Qualcuno può essere tanto da gentile da illuminarmi?
bestia - Mar 28 Nov 2017, 18:47
Oggetto:

Confermo per il problema Westegate, estate a caldo e con motore sotto sforzo.
Per l'attuatore attendi che rispondano chi ha avuto problemi Pollice su
PandaFR - Mar 28 Nov 2017, 22:14
Oggetto:

Confermo il wastegate.
brigidino - Mer 29 Nov 2017, 12:09
Oggetto:

Qualcuno ha aggiornamenti sul wastegate? Del tipo se a oggi si trova solo il pezzo di ricambio, se qualche officina riesce ad aggiustare? Oppure bisogna sempre affidarsi a Saito?
quadamage76 - Mer 29 Nov 2017, 13:04
Oggetto:

ho letto in giro, forse qui, forse sul forum 500L che la Fiat ha rilasciato una versione modificata della turbina.
tommy83it - Mer 29 Nov 2017, 17:36
Oggetto:

Si, l'ho detto io, il nuovo meccanismo della wastegate è un pelo diverso e non dovrebbe più sboccolare.
quadamage76 - Gio 30 Nov 2017, 08:58
Oggetto:

super. Hai, per caso anche i codici di quello vecchio e quello nuovo? Sai se c'è modifica sw relativa? Lo chiedo perché ad un certo punto è stata implementata una modifica sw che ha portato il regime di potenza massima a 4500rpm da 5500rpm, come mostrato da prove al banco fatte da qualche rivista. La cosa non è mai uscita ufficialmente, per cui non si sa per quale motivo venne fatta quella modifica sw. Ora con la serie di rotture wastegate avvenute, mi viene il dubbio che fosse dovuta alla turbina e, quindi, mi chiedo se non siano, in auqlche modo, intervenuti anche sul sw.
markus - Gio 30 Nov 2017, 09:35
Oggetto:

Se fosse così, le più recenti non dovrebbero avere più questo problema!!!
...sapete da quale data hanno iniziato a montare il pezzo modificato?
Grazie
Micio - Ven 1 Dic 2017, 06:57
Oggetto:

quadamage76 ha scritto:
super. Hai, per caso anche i codici di quello vecchio e quello nuovo? Sai se c'è modifica sw relativa? Lo chiedo perché ad un certo punto è stata implementata una modifica sw che ha portato il regime di potenza massima a 4500rpm da 5500rpm, come mostrato da prove al banco fatte da qualche rivista. La cosa non è mai uscita ufficialmente, per cui non si sa per quale motivo venne fatta quella modifica sw. Ora con la serie di rotture wastegate avvenute, mi viene il dubbio che fosse dovuta alla turbina e, quindi, mi chiedo se non siano, in auqlche modo, intervenuti anche sul sw.


Ma con lo spostamento da 5500 a 4500, quant'è la potenza massima?
Non è che è sempre stato cosi? Fiat non sempre ha dichiarato che la potenza massima del motore corrisponde all'inizio del fuori giri.
quadamage76 - Ven 1 Dic 2017, 08:24
Oggetto:

no, a libretto la potenza massima di 80cv, a metano, si raggiunge a 5500rpm. Ci fu una rivista che mettendola a banco trovò la potenza massima a 4500rpm, mentre a benzina restava 85cv a 5500rpm. Io, dopo un aggiornamento sw trovai che la vettura non superava i 4500rpm in V, mentre prima sì. Quindi fu proprio una modifica sw per limitare il regime di potenza massima a metano.
asperix - Ven 1 Dic 2017, 11:41
Oggetto:

domanda ingenua, ma il problema all'attuatore multiair riguarda tutte le Panda, oppure è un evento possibile ma non ineluttabile?
la mia pandina è del settembre 2103, 48000 km, sempre tagliandata, finora senza problemi (tocco legno) Risata a crepapelle
Micio - Sab 2 Dic 2017, 07:45
Oggetto:

quadamage76 ha scritto:
no, a libretto la potenza massima di 80cv, a metano, si raggiunge a 5500rpm. Ci fu una rivista che mettendola a banco trovò la potenza massima a 4500rpm, mentre a benzina restava 85cv a 5500rpm. Io, dopo un aggiornamento sw trovai che la vettura non superava i 4500rpm in V, mentre prima sì. Quindi fu proprio una modifica sw per limitare il regime di potenza massima a metano.


Alt! Un momento, la tua panda di che anno è? Ed è scritto sul libretto il regime di erogazione della massima potenza?
Io ho appena acquistato una 500L, mi hanno appena consegnato il libretto e il regime non è dichiarato
quadamage76 - Lun 4 Dic 2017, 10:28
Oggetto:

sull'Elum, stranamente, è sparito l'addendum circa l'alimentazione a metano. Comunque sì, sul mio libretto il regime è specificato. La mia è del 2012.
Alb_r - Mar 5 Dic 2017, 13:21
Oggetto:

la famosa "somarizzazione" sw , dei primi mesi 2013 ?
Micio - Mer 6 Dic 2017, 06:18
Oggetto:

Non ho capito.
Di cosa state parlando?
tartarus - Mer 6 Dic 2017, 14:40
Oggetto:

Somarizzazione = aggiornamento software della centralina per 'addomesticare' le prestazioni del motore.
Micio - Mer 6 Dic 2017, 21:17
Oggetto:

In termini di numeri cosa significa?
Il motore si ferma a 4500 giri? La coppia è diminuita?
tartarus - Mer 6 Dic 2017, 22:20
Oggetto:

Avranno modificato la curva di coppia e di potenza, non ho numeri al riguardo. Certamente il motore aveva una risposta più vivace e pronta nelle accelerazioni.
quadamage76 - Gio 7 Dic 2017, 11:47
Oggetto:

sicuramente la risposta al pedale è stata filtrata nel tempo.
alexcb - Sab 9 Giu 2018, 13:51
Oggetto:

signori buongiorno.
anche io ho una panda 0.9 twinair a metano e con il caldo mi si ripresenta sempre lo stesso problema, ossia, la macchina si spegne e riparte tranquillamente quando si raffredda.
Mi sono rivolto all'officina autorizzata fiat di Campobasso e mi hanno detto che questo problema dipende dal difetto dell'attuatore e mi hanno detto che bisogna cambiarlo.
La mia macchina ha 97.000km ma ha soli 4 anni (l'ho sfruttata parecchio), i tagliandi li ho sempre fatti a scadenza, a volte anche prima, ho usato sempre prodotti originali e il selenia multipower gas 10-40 consigliato per la macchina.
A qualcuno è successo questo problema e se si mi sa dire come ha risolto senza cacciare 1000€ per l'attuatore?
Saluti
max1969a - Sab 9 Giu 2018, 18:38
Oggetto:

Se leggi la discussione sembra che con un cambio olio 0w30 un utente sembra avere risolto. Io proverei
carpanda - Lun 11 Giu 2018, 09:46
Oggetto: Re: problemi attuatore

alexcb ha scritto:
signori buongiorno.
... selenia multipower gas 10-40 consigliato per la macchina.
...
Saluti


Ma gli olii consigliati sono il 5w40 (almeno per la mia del 2013 , usato senza problemi e ha 175k KM) e lo 0w30 da un certo momento in poi.
Sicuramente NON il 10w40 ...se ti hanno messo questo olio probabilmente è lui che non fa funzionare il modulo attuatore uniair in modo corretto!!!
alexcb - Dom 1 Lug 2018, 20:06
Oggetto:

Ho letto il libretto della macchina ed in effetti porto il 5w40. Alcuni siti tipo autoparti.it mi danno anche lo 0w40.
Cosa cambia se metto 0w30 invece dello 0w40? Io sono proprio ignorante in materia.
carpanda - Lun 2 Lug 2018, 07:58
Oggetto:

Attenzione che oltre la gradazione dell'olio vanno rispettate "scrupolosamente" le specidiche richieste dalla casa costruttrice. Quindi non basta solo la gradazione ma anche le specifiche API , ACEA etc etc.
Di seguito le specifiche del selenia multipower gas 5w40 per esempio (che uso da sempre come da libretto per la mia):

https://extranetpli-eu.pli-petronas.com/dsp/pdf/ita/stec/1416_stec_ita.pdf

Io direi ,per non sbagliare, di usare sempre l'olio consigliato da libretto di manutenzione. Non per forza la marca l'importante è che rispetti tutti i requisiti che nel libretto sono indicati . Quindi gradazione , acea , api indicate dal costruttore .
NON mi metterei ad improvvisare su queste specifiche, soprattutto con i motori moderni (e con il twinair in particolare).

Comunque sulla gradazione SAE per gli olii multigrado: (esempio SAE 5W-40, SAE 10W-40, ecc.): Olio in grado di mantenere inalterate le prestazioni in condizioni di temperatura differenti. Tali oli sono classificati in base a una sigla composta da due numeri intervallati da una W ("winter"); la prima cifra indica la viscosità dell'olio a temperature più rigide; la seconda cifra, più alta, indica la viscosità a temperature elevate. Quindi uno 0w40 mantiene la sua viscosità (o una certa viscosità) a temperature più elevate di uno 0w30. Il discorso è complesso ed ecco perchè non bisogna improvvisare, secondo me!!!
alexcb - Lun 2 Lug 2018, 08:24
Oggetto:

Grazie carpa da.
Da libretto la mia macchina porta il selenia k pe 5w40.
Ho visto il selenia multipower gas 5w40 che ha le stesse specifiche che hai scritto prima. Tu cosa ne pensi?
Ma è possibile che l'uso di un olio errato mi può causare tali problemi?
Problemi che si presentano solo quando fa caldo assai.
carpanda - Lun 2 Lug 2018, 08:51
Oggetto:

Per quanto riguarda la mia panda: oltre al libretto (dove è indicato il selenia k. P.E. 5w40) c'è un supplemento al libretto per la NP dove è indicato di usare il mulipowergas 5w40. Ecco io ho fatto sempre riferimento al supplemento e ho usato da sempre il multipower gas 5w40.
Il mio consiglio è di fare lo stesso: leggi attentamente anche il supplemento al libretto per la NP.

Per quanto riguarda la tua domanda , tutto nasce da una considerazione: Poichè l'attuatore uniair funziona utilizzando l'olio motore , "potrebbe" essere influenzato dalla sua viscosità . Ecco perchè l'utilizzo di un olio con viscosità diversa da quella indicata "potrebbe" portare a dei suoi malfunzionamenti.
Ovviamente questo dispositivo è molto complesso e potrebbero esserci altri motivi .
alexcb - Lun 2 Lug 2018, 16:06
Oggetto:

Carpanda grazie per avermi risposto. Io sono convinto che sia un problema di olio poiché con i tagliandi fatti alla fiat mi hanno sempre messo l'olio giusto e questo lo vedo dalle fatture.
L'ultimo che ho fatto, ossia fine luglio 2017, l'ho fatto in un'officina qualunque e li ho notato che mettevano sempre lo stesso olio a tutte le macchine che avevano li.
Poi, guarda la coincidenza, il primo problema l'ho avuto proprio ad ad agosto del 2017.
Casualità? Boh! Intanto mi tocca cacciare un migliaio di euro per ripararla.
carpanda - Lun 2 Lug 2018, 16:38
Oggetto:

Prego alexcb. Ma da quel fatidico luglio 2017 hai cambiato l'olio? Probabilmente si, ma con quello giusto? Magari mettendo l'olio con la giusta gradazione si risolve tutto senza la necessità di cambiare tutto il modulo .

P.S.: per questa questione olio, devi pensare che comprio io l'olio, lo porto dal meccanico e assisto al cambio e se posso me lo sostituisco io stesso.PARANOIA!!!
alexcb - Lun 2 Lug 2018, 18:06
Oggetto:

Si. A luglio 2017 ho fatto il tagliando e da allora l'olio non è stato più cambiato. Pure io sono convito che sia un problema di lubrificante sbagliato perché quando ero lì ho mettere sempre lo stesso olio a tutte le macchine.
Spero che si risolva per il verso giusto
aleturbo - Mar 3 Lug 2018, 07:08
Oggetto:

Quanti km hai fatto in quest'anno di utilizzo dall'ultimo cambio?
Comunque mi accodo al consiglio dato da altri e cambierei immediatamente l'olio con quello previsto dalla casa, già che hai il dubbio su che olio ti hanno messo all'ultimo tagliando non lo lascerei ulteriormente nel motore.
alexcb - Mar 3 Lug 2018, 08:19
Oggetto:

Dall'ultimo ho fatto circa 20.000km e l'olio messo non ricordo qual è.
Oggi la macchina va in officina Fiat e iniziamo nel mettere l'olio giusto.
Poi se dovesse ripresentarsi il problema allora cambiamo l'attuatore
alexcb - Sab 14 Lug 2018, 19:03
Oggetto:

Vi aggiorno sulla mia problematica.
La settimana scorsa ho portato la mia auto alla Fiat e mi hanno confermato ciò che pensavo io. Olio sbagliato.
Me l'hanno sostituito e mi hanno messo il multipower gas 5w40 della selenia. Il mio libretto consiglia il selenia k pe 5w40 ma se mi hanno messo quello un motivo ci sarà. Ovvio.
comunque la macchina non si è più spenta anche se mi hanno detto che il danno c'è.
Speriamo che il problema sia risolto.
Ringrazio tutti per il supporto.
anacleto70 - Dom 15 Lug 2018, 10:03
Oggetto:

Okkio perché la fiat con una circolare ha informato le officine di mettere il digitek 0w30 specifico per i motori twin air. anziché il multipower gas. 10w40.
Il motore e' identico a quello della mia 500L. A me lo cambiarono in occasione del secondo tagliando dei 60.000 km.
markus - Dom 15 Lug 2018, 12:57
Oggetto:

Dopo 4 tagliandi , confermo anche io sempre Selenia Multipower Gas 5W-40.
Per ora Zero problemi.
Speriamo bene Scongiuri
edomet - Sab 27 Ott 2018, 09:21
Oggetto:

Riprendo questa discussione perché ho appena ieri ritirato la mia pandina a metano Km 0 immatricolata il 28 settembre 2018. Dopo aver letto tutta la discussione sulla "gelosia" che ha il miltiair 900 turbo a metano riguardo le specifiche dell'olio motore ho sottoposto il capomeccanico della concessionaria ad un "interrogatorio" circa l'olio che loro usano. La risposta è stata Selenia multipower gas 5w40. Ora, sul libretto di manutenzione e uso ho letto che tale olio è indicato per i motori a gpl (pag. 171) mentre nella pag successiva è indicato, per i motori 0.9 twinair turbo a metano, il Selenia digitek P.E SAE 0W-30 che è lo stesso utilizzato per i turbo benzina. Che fare? Tra l'altro non so nemmeno che tipo di olio c'è ora perché la macchiana è nuova e non ho trovato nessuna targhetta nell'auto che mi chiarisca il dubbio. Presumo perciò che ci sia il 5W40 come ha detto il capomeccanico. Ora mi chiedo: qual è l'olio richiesto da FCA per questa macchina ufficialmente?
Micio - Sab 27 Ott 2018, 11:29
Oggetto:

Stessa storia del mio concessionario del primo tagliando.
"che olio usate?" "il 5w-40" "ma sono a conoscenza che è girata una circolare dove è scritto usare lo 0w-30" "va beh, se vuoi che mettiamo lo 0w-30 mettiamo lo 0w-30, tanto è uguale.

Adesso io, comune mortale, come faccio ad accertarmi che olio mi mettono dentro?
edomet - Sab 27 Ott 2018, 12:41
Oggetto:

Questo è uno dei problemi. L'altro è che nel libretto d'uso e manutenzione non è detto con chiarezza quale olio vada messo ufficialmente. Ribadisco che l'olio con le specifiche esatte è FONDAMENTALE per questo motore perché il modulo multiair comanda le valvole idraulicamente utilizzando appunto l'olio motore. Se FIAT-FCA ci allerta sul tipo d'olio sostenendo che un olio sbagliato può far andare in protezione il motore o causare seri danni e poi non ti dice chiaramente qual è l'olio specifico per il metano ma solo per il GPL (pag 141 del libretto d'uso) allora la confusione regna sovrana.
edomet - Sab 27 Ott 2018, 12:42
Oggetto:

scusate pag. 171
lex - Lun 29 Ott 2018, 13:09
Oggetto:

Diciamo che dovrebbero anche specificare la cadenza del cambio olio...
Micio - Mar 30 Ott 2018, 06:54
Oggetto:

Il libretto è ancora scritto sbagliato ok, ma se è girata una circolare con cui è scritto che l'olio per tutti i twinair è lo 0w-30, perché insistono a mettere il 5w-40? Questo succede anche sui benzina.

Sarò complottista, ma Ho il legittimo sospetto che vogliono farti venire i guasti in questo caso.
Francesco1983 - Mar 30 Ott 2018, 09:59
Oggetto:

questo argomento è stato trattato più volte nel forum della panda, basta cercare e si trova tutto.

Il 5w40 è consigliabile se si utilizza l'auto in zone calde, lo 0w30 in luoghi freddi.

Con il 5w40 in luoghi freddi molti accusavano il problema della partenza a freddo, il motore non prendeva giri subito, doveva riscaldarsi un po, credo per la maggiore viscosità dell'olio.

Con lo 0w30 in luoghi caldi molti accusavano un eccessivo consumo di olio, credo sia dato dalla bassa resistenza alle alte temperature di questa gradazione.

Fiat potrebbe aver scelto di consigliare lo 0w30 perchè è meglio un consumo di olio che un malfunzionamento, tanto mica lo paga lei...ma chi lo sa

Ghigno diabolico
Micio - Mar 30 Ott 2018, 13:28
Oggetto:

Non so se è tanto "vero" che il 0w-30 viene mangiato di più.
Io prima delle vacanze estive avevo rabboccato l'olio motore.
Dopo aver fatto 4000 km in tutto con 130 km/h autostradali con la mia 500L, mi aspettavo un calo significativo (anche perché sono a metà dell'azzeramento olio).
Verifico l'asticella...ed è come l'ho lasciato.

Per me varia molto da lotto di produzione del motore il consumo di olio motore e fiat, per prevenire noie dal cliente, ha introdotto questo sistema (comunque intelligente)
Mariesurie - Ven 9 Nov 2018, 10:25
Oggetto: Twin air mancata accensione 2 cilindro

Buongiorno, ringrazio tutti i parteciapnti e i gestori del forum per la preziosa funzione di condivisione delle informazioni che fate.
twin air 0,9,mancata accensione del secondo cilindro, gradazione olio.
Confermo che il problema è da ricondursi alla gradazione dell'olio, stendo un velo pietoso in merito a richiami tecnici, cambi delle politiche manutentive, problemi sulla wastgate del turbo etc.
Premetto che mi sono sempre arrangiato (chi fa da se fa per tre) per quanto rigurada le manutenzioni sulle mie auto godendo anche dei consigli di una cerchia di amici meccanici professionisti.
Acquisto la y come seconda macchina per necessità , il motore è il twin air 0.9 da 85 cv il medesimo che monta panda e 500.
Al distributore del cng trovo un altro automobilista con la medesima auto e chiacchieriamo, mi dice che la casa ha fatto una campagna di richiamo accorciando il tagliando a 15k km inceve dei 30k.
Arrivato ai 15k faccio il tagliando olio e filtri, l'olio è il repsol 5w40 autogas, API SL/CF ACEA A3/B4.
L'auto funziona perfettamente senza nessun problema, mi garantiscono che essendo un olio a base sisntetica posso tranquillamento allungare l'intervallo di manutenzione a 20k. tutto regolare.
Arrivato a 35k tagliando olio e filtri con il motul specific cng 5w40 ACEA C3, API SM / CF, mrca blasonata problemi zero penso, risponde alla specifiche ll 04 bmw anche....
Comincia il bailamme della mancata accensione del 2° cilindro, non può essere l'olio, sono le candele, le sostituisco nulla. E' la bobina la compero e provo ad invertirl am non è quella. Vuoi vedere che è l'olio?
Lo tolgo e rimetto il repsol, situazione identica. La diagnostica continua a dare la mancata accensone del 2° cilindro e i problemi alla wastgate.
risettiamo gli errori e avanti nulla situazione invariata.
Passo ore a cercare info sul web sul twin air sulle caratteristiche degli oli etc.
Finalmente riesco ca mettermi in contatto con un "diagnostico" dell'accettazione ufficiale competente ed onesto, premetto che il mio meccanico mi aveva gia indicato il modulo twin air come l'origine del problema ed una possibile spesa importante solo che mi aveva consigliato di rivolgermi alla rete ufficiale segnalando il basso kilometraggio del motore.
Mi confronto per circa mezzora con il tecnico descrivo la sintomatorlogia e sentenzia, è l'olio non sei il primo e sono a conoscenza di diversi casi di problematiche al modulo dovuto all'ostruzione del condotto che comanda l'apertura delle valvole.
Leggo molto interessato anche questo intervento, ma di comune accordo con il mio fornitore di lubrificanti decidiamo di optare per un 0w40 per tutelare la turbina alle alte temperature visto che si parla di alimentazione cng che di per se scalda più del benzina e per avere la fluidità necessaria a freddo per il comando del twinair.
parte lo studio approfondito di quale olio.
lascio perdere il selenia 0w30 per i problemi di cui sopra, la scelta ricade sul castrol edge 0w40 ACEA C3 API SN va incontro alla specifica Fiat 9.55535-S2.
Olio di categoria LL che fara i suoi 20 k kilometri credo tranquillamente.
L'auto ora funziona senza problemi.

Vi segnalo inoltre anche il motul 8100 X-max 0W-40 ACEA A3/B4 - API SN/CF, FIAT 9.55535-Z2 (ancora più severe).

Questa la mia esperienza. A voi le debite valutazioni.
Grazie ancora.
bestia - Ven 9 Nov 2018, 20:32
Oggetto:

Vedendo ciò che hai scritto,
Il repsol 5W40 autogas, NON ha le specifiche richieste dal motore twin air.
Il motel da te indicato.. non saprei, dalle specifiche da te scritte sembrerebbe ok, ma non saprei dirti se rispetta la specifica Fiat 9.55535-S2.
Personalmente evito l'olio marca castrol, ha sempre dato problemi di rumorosità specialmente sui motori moto,
A parte alcuni motori particolari che richiedono solo il castrol di un determinato tipo.
Sono pienamente conscio che questo motore non digerisce proprio olii non corretti, ma con un olio giusto Pollice su
Dispiaciuto per il disguido che hai dovuto sopportare
anacleto70 - Ven 9 Nov 2018, 20:54
Oggetto:

Scusa, non ho capito perché escludi il selenia 0w30 Digitek. che consiglia Fiat.
Per la viscosità?
Micio - Ven 9 Nov 2018, 21:05
Oggetto:

Sarebbe bello che ci fosse un olio 0w-40 che risponde al range di utilizzo del twinair dei due oli menzionati confusamente da Fiat....ma non esiste la corrispondenza con il codice.
Se fosse un altro motore, potevi farlo tranquillamente (ad esempio alla mia panda 1.4 i primi cambi olio usavo un agip sint 10w-40 gas, perché era sempre al coperto d'inverno), sempre in base a come lo usi (quando usavo il 10w-40 era sempre in garage o al coperto al riparo dal freddo), perché se "esci" di poco dal modo di utilizzo puoi danneggiare gli organi base del motore (quando la recuperavo alle 21 di inverno alla stazione, faceva un poco di rumore ferraglioso e mi ragguardavo di sforzarla)

Dato che qua c'è il modulo, che è più delicato e particolare, oltre al turbo e ad agli organi standard del motore, beh eviterei di mettere olii diversi dalla specifica fiat.

Se non vuoi il selenia, ci sono altri olii che entrano nella specifica Fiat menzionata sul tuo libretto.
Io ad esempio seguo la specifica Fiat 955535.GS1 (corrispondente a selenia digitek) e uso Shell Helix Ultra ECT C2/C3 0W-30.
RED_91 - Dom 25 Nov 2018, 15:17
Oggetto: problema attuatore multiair fiat panda twinair

Grazie alle varie esperienze che ho letto qui sul forum per chi come me ha avuto problemi sulla panda twianir per la mancata accensione a freddo di un cilindro, anchio sono riuscito a risolvere sostituiendo l'olio SELENIA 5w40 ( consigliato da casa Fiat sul libretto ) con un 0w30 molto meno viscoso. E' passato un mese dal problema e non mi si e' più mai ripresentato e l'auto si accende che e' una meraviglia la mattina. Ringrazio chi ha fatto girare la voce e spero chi come legga la discussione e risolva senza spendere un occhio della testa dai meccanici ! Bello scherzetto che ci ha fatto casa Fiat ! Risata a crepapelle
markus - Dom 25 Nov 2018, 16:15
Oggetto:

Ciao RED 91, siamo felici per te , ma la tua è un'affermazione soggettiva!
Per esempio io uso da 80.000 km il 5w-40 (Multipower Gas) e al mattino l'auto si è sempre accesa al primo colpo , senza tentennamenti. Fino ad oggi con temperature esterne da - 8 °C a +38°C.
Comunque tienici informati nel lungo periodo per capire se è stato l'olio a fare la differenza!
Percaso hai sostituito anche le candele?
RED_91 - Dom 25 Nov 2018, 22:17
Oggetto:

Vietato riportare per intero il messaggio immediatamente precedente! Admin marcyporcy

Io non ho mai avuto problemi come dici tu fino a circa 80.000 km ( ora ne ho 82000) e ci sono stati periodi in cui c'erano -18 C . Per ora ho provato questa soluzione e vedremo... vi terrò aggiornati. Comunque Non ho sotituito le candele ma solo l'olio + il filtro dell'olio.
edomet - Sab 5 Gen 2019, 21:37
Oggetto:

Salve a tutti e buon anno. Credo che possa interessare la risposta che ho ottenuto dall'assistenza Fiat interpellata via sito Fiat in merito all'olio da utilizzare sul 0.9 Twinair turbo natural power: la risposta è stata SAE 0W-30 ACEA C2 / API SN. 9.55535-GS1 - SELENIA DIGITEK P.E. - Contractual Technical Reference N° F020.B12. Questo da fonte ufficiale Fiat e a me tanto basta. Sono a 10.500 km, quando arriverò ai 15.000 km al primo tagliando richiederò specificamente il Selenia digitek P.E. 0W-30. A proposito voi non pensate che un olio più fluido possa incidere anche sui consumi?
LucNP - Dom 6 Gen 2019, 09:12
Oggetto:

Incide ma in maniera marginale.
Ha molta più importanza l'efficienza dell'intero complesso "motore-trasmissione-carrozza".
Micio - Dom 6 Gen 2019, 11:52
Oggetto:

edomet ha scritto:
Salve a tutti e buon anno. Credo che possa interessare la risposta che ho ottenuto dall'assistenza Fiat interpellata via sito Fiat in merito all'olio da utilizzare sul 0.9 Twinair turbo natural power: la risposta è stata SAE 0W-30 ACEA C2 / API SN. 9.55535-GS1 - SELENIA DIGITEK P.E. - Contractual Technical Reference N° F020.B12. Questo da fonte ufficiale Fiat e a me tanto basta. Sono a 10.500 km, quando arriverò ai 15.000 km al primo tagliando richiederò specificamente il Selenia digitek P.E. 0W-30. A proposito voi non pensate che un olio più fluido possa incidere anche sui consumi?


Ciao edomet, puoi fare la scansione della mail e postarla? No perché io il tagliando l'ho già fatto e mi ero lamentato che l'olio da mettere è lo 0w-30 e non il 5w-40. L'officina si è opposta e, dicendo di avere indicazioni dalla casa madre, ha insistito col mettere il 5w-40.
Vado l'ha e gli chiedo di effettuare il cambio olio gratis pagando solo la differenza di costo tra il digitek e il multipowergas.
Riguardo alla tua domanda, sicuramente si, però ricordati di seguire bene l'indicatore rabbocco olio ogni 8000km, un olio così fluido si "volatilizza" più in fretta. (anche se devo dirti che quest'estate, andando a palla in autostrada e giri nelle ore più calde non ho avuto una perdita eccessiva)

Ti ringrazio tanto per la tua disponibilità.
edomet - Dom 6 Gen 2019, 17:04
Oggetto:

Ciao micio se vuoi posso inoltrare la mail in privato. Per quanto riguarda il consumo di olio ho già fatto un rabbocco verso gli 8000 km perché il display mi diceva di rabboccare, in effetti il livello era sceso oltre il minimo. Ho messo circa 400 cc di olio, un consumo simile mi pare regolare e considera che era olio selenia multipowergas 5w40. Credo che i consumi di olio siano equivalenti rispetto allo 0w30.
Micio - Dom 6 Gen 2019, 20:10
Oggetto:

Io un po' meno dopo i primi 8000.
Comunque ti ringrazio tantissimo. Inoltramela per mail. Grazie ancora.
Micio - Mer 9 Gen 2019, 22:43
Oggetto:

Udite udite...

Dopo la mail data da edomet, ho scritto una mail al customer service Fiat dicendo : Come mai una panda a metano 2017 ha come indicazione olio selenia digitek, e io 500L a metano 2017 ho selenia multipowergas?

Mi hanno telefonato e mi hanno detto...il suo motore deve avere 0w30 Digitek.
E io allora ho chiesto...ma perché l'officina mi ha messo il seleni multipowergas? E mi ha detto...va bene anche quello come olio, il terminale mi da entrambi utilizzabili a benzina e a metano!
anacleto70 - Gio 10 Gen 2019, 08:12
Oggetto:

Con la 500l in officina per l'ennesimo guasto, scambiando due parole con il capo officina ( officina Fiat in cui non ero mai stato) sulla "straordinaria affidabilità" di questa auto, mi ha confermato che sui motori twinair, sia a gas che a benzina, ci va solo il Digitek 0W30.
okmeta - Gio 10 Gen 2019, 09:08
Oggetto:

Penso cche il 0W30 aiuti le partenze a freddo, per il comando delle valcvole. Infati con questo olio anche d'inverno dovrebbe partire al primo colpo.
Puoi dirmi qualche dettaglio sulla "straordinaria affidabilità" di cui il meccanico ti ha parlato (o il commento è solo tuo me lui non ha aggiunto niente)?
anacleto70 - Gio 10 Gen 2019, 09:14
Oggetto:

Era ironica... Mi si sono rotti i cavi del cambio e si è rotto volano e frizione. Dovrebbero vergognarsi.
Fiat ha riconosciuto il 50% del costo del volano (sconto di 200€) ma il grosso del costo è la manodopera.
Sto scherzo mi costerà circa 1000€. Maledetti.
Più di Un anno di risparmi andando a metano buttati via per la loro incompetenza.
LucNP - Gio 10 Gen 2019, 09:31
Oggetto:

@anacleto70 mi dispiace per il guasto, e soprattutto mi dispiace per i risparmi volati via.
"Straordinaria affidabilità" per le officine, mi viene da scrivere! Quando vedono arrivare un'auto con il twinair diventa un "affidabile cliente", con visite ricorrenti.
Sulla Panda che avevo mi andò bene perchè ero in garanzia, e pagai solo il kit frizione (manodopera a carico della Casa madre), altrimenti la stima complessiva era molto simile a quanto ti è costata la riparazione.

L'olio 0W-30 con il clima molto freddo è un buon aiuto, gli avviamenti della mattina ricordo erano abbastanza rapidi (in tre anni forse due o tre mancati avviamenti, d'inverno e dopo gli 80000 km); restava comunque il fatto che la commutazione praticamente avveniva dopo 2 km, ma questo è un altro discorso.
anacleto70 - Gio 10 Gen 2019, 13:40
Oggetto:

Si si.... Ma l'affidabile cliente si è stancato... e non acquisterà mai più un prodotto del gruppo. Troppo scadenti.
Bender978 - Gio 10 Gen 2019, 21:33
Oggetto:

Ragazzi parliamoci chiaro, queste auto sono un mezzo aborto. Io non sono mai stato prevenuto verso fiat ma sto cambiando idea. Sulla mia y 2013 ho fatto valvola wastgate, frizione e volano, batteria a 60k, attuatori(non vi voglio dire neanche quanto ho speso), e adesso ho il problema col corpo farfallato già noto qui
markus - Gio 10 Gen 2019, 23:23
Oggetto:

È vero. Molti utenti con il twinair hanno avuto guasti di un certo peso.
Personalmente, sto a 82.000 km . Oltre ai tagliandi, ho sostituito solamente la batteria.
Non per questo mi sento indenne ad eventuali guasti.
L'impressione è che,chi come me,fa molto autostrada ed extraurbane ha meno noie di chi fa urbano o comunque tratte brevi.
Vedremo in futuro....
Saluti
RED_91 - Dom 13 Gen 2019, 14:47
Oggetto: Re: problema attuatore multiair fiat panda twinair

RED_91 ha scritto:
Grazie alle varie esperienze che ho letto qui sul forum per chi come me ha avuto problemi sulla panda twianir per la mancata accensione a freddo di un cilindro, anchio sono riuscito a risolvere sostituiendo l'olio SELENIA 5w40 ( consigliato da casa Fiat sul libretto ) con un 0w30 molto meno viscoso. E' passato un mese dal problema e non mi si e' più mai ripresentato e l'auto si accende che e' una meraviglia la mattina. Ringrazio chi ha fatto girare la voce e spero chi come legga la discussione e risolva senza spendere un occhio della testa dai meccanici ! Bello scherzetto che ci ha fatto casa Fiat ! Risata a crepapelle


Buondi scrivevo per aggiornarvi sulla situazione passata che sembra essersi risolta. Sono passati piu di 3 mesi e dopo aver sosituito l'olio 5w-40 consigliato con un 0w-30 AKTUAL + filtro olio nessuna spia mi si e' piu accesa e l'auto si accende e va benissimo anche a freddo. Spero di essere di aiuto come lo e' stato per me questo Forum e per chi come me ha avuto questo scherzetto Fiat! Saluti !

Fiat Panda 3 natural power 84000 km
Bender978 - Dom 13 Gen 2019, 21:42
Oggetto:

Ho contattato il customer service lancia in chat e mi hanno confermato il 5w 40 per la mia y ecochic del 2013.
okmeta - Dom 13 Gen 2019, 22:32
Oggetto:

Bender978 ha scritto:
queste auto sono un mezzo aborto.... Sulla mia y 2013 ho fatto valvola wastgate, frizione e volano, batteria a 60k, attuator..

Le indicazioni di chi come te ha avuto guasti sono molto utili. Il TA che uso ogni tanto per ora non ha avuto alcun problema in 3 anni e mezzo, salvo la batteria che però è costata un quinto di rispetto alla golf YGI di un parente. Neppure nessuna lampadina bruciata (un utente di una zafira mi ha detto di averne bruciate parecchie al costo di 50€ l'una).
Bender978 - Dom 13 Gen 2019, 23:20
Oggetto:

Credo che dopo il 2013 abbiano migliorato qualche componente
Smario - Lun 4 Feb 2019, 08:40
Oggetto: Rottura Wastegate Turbina

Salve, ho saputo del problema del gioco che si crea sul foro del collettore di scarico intorno al quale ruota il perno della portina che viene aperta e chiusa dalla valvola wastegate, è chiaramente un difetto di fabbrica, di progettazione fiat e non di utilizzo

Ho letto innumerevoli casi di guasti, trovo sconcertante che fiat preveda di sostutuire l'intera turbina (a cifre folli) quando il problema riguarda solo il collettore di scarico (che è un unica fusione insieme alla chiocciola di scarico) ma che chiaramente si puo smontare, ho letto di gente a cui si è presentato il problema a 40mila km, poi a 80mila km poi hanno venduto l'auto per disperazione

Il difetto riguarda gli esemplari prodotti fino a quale periodo?
Chi acquista un twinair oggi rischia ancora di trovarsi nella stessa situazione? Oppu4e nel frattempo fiat ha cambiato qualche componente? È stato risolto o no il problema?
markus - Lun 4 Feb 2019, 21:30
Oggetto:

@Smario
Non credo sia giusto generalizzare!
Io sto a 84.000 km e zero problemi. (Sgrat-sgrat-sgrat)
È vero, sono molti ad avere avuto noie. Ma nei forum è più probabile che scrivano quelli che hanno problemi.
Comunque ho la sensazione che questo motore dia maggiori problemi a chi la usa in città, o comunque fa brevi tratti(Non portandolo a temperatura) con parecchi accendi-spegni .

Aggiungo che la mia è ottobre 2015.....ma non so se negli anni FCA ha apportato modifiche al motore...
Francesco1983 - Mar 5 Feb 2019, 09:42
Oggetto:

il problema alla wastegate è stato ampiamente discusso nel forum, è sufficiente cercare. Comunque è stato risolto definitivamente tramite aziende specializzate che forniscono il pezzo di ricambio rinforzato in quel punto, il costo mi sembra di ricordare che sia intorno ai 300€, almeno così hanno scritto gli utenti che hanno fatto l'intervento.
Miche66 - Ven 8 Feb 2019, 14:49
Oggetto:

Francesco1983 ha scritto:
il problema alla wastegate è stato ampiamente discusso nel forum, è sufficiente cercare. Comunque è stato risolto definitivamente tramite aziende specializzate che forniscono il pezzo di ricambio rinforzato


Comunque sia, quel tipo di criticita' (bimassa e wastegate) sono teoricamente attribuibili proprio al fatto di essere un bicilindrico, e come tale con una sensibile irregolarita' di coppia a bassi giri.

Sempre teoricamente, un motore sovralimentato dimensionato per avere coppia massima a 1900g/min permette di potersi muovere agevolmente intorno a quel regime con marce lunghe, ma anche di avere la massima coppia assorbita dal sistema elastico della frizione bimassa, e una condizione di usurante modulazione continua, a causa delle pulsazioni allo scarico, della wastegate.

Certo, per avere un'ottimizzazione dei consumi con un motore tradizionale conviene tenere una marcia in piu' e la farfalla piu' aperta per diminuire le perdite di pompaggio, ma il twinair ha il suo punto di forza proprio nei carichi parzializzati (grazie a fase e alzata regolabili della distribuzione) e non patisce l'utilizzo di una "marcia in meno" che a parita' di potenza alla ruota, diminuisce la coppia trasferita' alla frizione bimassa, l'irregolarita' di coppia, il turbolag e il movimento della wastegate.

Detto questo sarebbe interessante sapere da chi ha patito maggiormente questi problemi che potrebbero scaturire da un unico tipo d'uso, se era solito usare l'auto sotto i 2mila g/min, tipo la marcia in quinta sotto gli 80Km/h riprendendo con buona parte della coppia disponibile, per intenderci...
Francesco1983 - Ven 8 Feb 2019, 15:45
Oggetto:

non sono d'accordo, il problema alla wastegate è esclusivamente un problema di materiale non idoneo in quel punto, infatti le aziende che forniscono il ricambio modificato utilizzano un materiale più duro, adeguato a quell'utilizzo. Mi sembra di aver letto che anche fiat nelle ultime produzioni ha risolto il problema, ci ha messo qualche anno per farlo ma alla fine ci sono arrivati, meglio tardi che mai!

Per quanto riguarda il volano bimassa anche qui il motore non c'entra nulla, anche su altre auto questo tipo di volano è soggetto a rotture, ad esempio nelle ford focus di qualche versione fa con motore 1.9 diesel succedeva spesso ed anche li veniva sostituito con uno monomassa per evitare nuovamente il problema.

Inoltre leggevo che non tutte le panda t.a. hanno questo tipo di volando, alcune hanno il monomassa, non so con quale criterio fiat le abbia dotate di un tipo o dell'altro.
okmeta - Ven 8 Feb 2019, 18:35
Oggetto:

@Miche66
Trovo il tuo discorso ragionevole.
Oltre alle ridotte perdite di pompaggio, la fase e l'alzata variabili hanno anche altri vantaggi. Uno per es. potrebbe essere l'ottimizzazione a metano (penso che sia proprio così). Che tra l'altro potrebbe portare a realizzare una sorta di ciclo Miller, con rapporto di compressione minore di quello di espansione, con un rendimento termodinamico maggiore. Dal rapporto di compressione 1:10 non si può dedurre molto, perchè c'è il turbo che varia la pressione di alimentazione.
max1969a - Ven 8 Feb 2019, 22:19
Oggetto:

https://youtu.be/-qOJ0Xs98WQ
Miche66 - Mar 12 Feb 2019, 10:47
Oggetto:

okmeta ha scritto:
@Miche66
Oltre alle ridotte perdite di pompaggio, la fase e l'alzata variabili hanno anche altri vantaggi. Uno per es. potrebbe essere l'ottimizzazione a metano (penso che sia proprio così). Che tra l'altro potrebbe portare a realizzare una sorta di ciclo Miller, con rapporto di compressione minore di quello di espansione, con un rendimento termodinamico maggiore.


Anch'io credo sia cosi'...


Citazione:
Dal rapporto di compressione 1:10 non si può dedurre molto, perchè c'è il turbo che varia la pressione di alimentazione.


Un'altra ottimizzazione interessate permessa dal sistema e' sicuramente la fasatura diversa tra funzionamento aspirato e sovralimentato, principalmente la riduzione dell'incrocio.

Comunque un gioiellino di motore e secondo me durante la realizzazione delle mappe al banco si sono divertiti Sorriso
Miche66 - Mar 12 Feb 2019, 13:23
Oggetto:

max1969a ha scritto:
https://youtu.be/-qOJ0Xs98WQ


Visto, verosimile.

Non la spiegazione del fenomeno che innesca il problema pero', le pulsazioni non possono essere generate dalla variazione di velocita' del gruppo turbina-compressore per questioni inerziali, se le masse in gioco fossero cosi' minoritarie in rapporto all'energia contenuta nel singolo ciclo, non esisterebbe turbolag.

La wastegate oscilla, se oscilla, perche' l'alimentazione da parte del compressore centrifugo e' lineare, ma non la e' l'aspirazione a causa dell'apertura e chiusura delle valvole in un tratto del collettore dove e' presente la presa di alimentazione del regolatore pneumatico della wastegate, che ne viene influenzata...
slowmood - Gio 6 Giu 2019, 03:23
Oggetto:

Salve a tutti. Noto con piacere che avere aperto anni fa questa discussione ha portato ad un fruttuoso scambio di informazioni riguardo il tipo di olio da usare per la nostra Pandina. Io dal canto mio confermo che l'utilizzo di olio Selenia Digitek 0-30 con il cambio olio e filtro olio ogni 15000 km ha risolto tutti i miei problemi di partenze a freddo EVITANDOMI LA ONEROSA SOSTITUZIONE DEL MODULO MULTIAIR COME PROPOSERO IN OFFICINA AUTORIZZATA!. La mia macchinuccia parte, anche in inverno, a due cilindri e senza tosse! E va sempre benissimo anche oggi che sono arrivato a 100.000 km. Ho rifatto solo la frizione perchè si era indurita, non perchè non funzionava, nulla più. E risparmiato una montagna di soldi grazie al metano! Evvai!
RED_91 - Lun 10 Giu 2019, 21:45
Oggetto:

Pollice su idem e ho 90 000 km
Francesco1983 - Mar 11 Giu 2019, 09:42
Oggetto:

che senso ha sostituire l'olio a 15000 km, per me non ha logica. Uso il 5w40 dal 2012 e nessun problema, tra un tagliando e l'altro non rabocco una goccia di olio, non credo che sarebbe lo stesso se usassi lo 0w30 con le temperature che ci sono al sud.
PandaFR - Dom 16 Giu 2019, 08:26
Oggetto:

Volevo condividere con voi una "soluzione" all'errore wastegate.
Per evitare la comparsa dell'errore che personalmente mi si presenta solo quando fa caldo ed in salita, quando concomitano le suddette situazioni tiro "a morte" le marce.
La terza la tiro fino a 90km/h e la quarta fino a 120.
Così facendo, per ora, non si è accesa la spia motore con l'errore wastegate.
Misteri della fede.
okmeta - Dom 16 Giu 2019, 13:39
Oggetto:

Beh, io non sono sicuro che l'indicazione fiat di cambiare marcia sia corretta.O almeno che sia sempre corretta. Lo è se non si cheide coppia. Ma se si chiede è ovvio che più giri si hanno meno coppia serve e quindi meno pressione nei cilindri. Immagino anche meno pressione da parte del turbo.
PandaFR - Dom 16 Giu 2019, 14:32
Oggetto:

Quindi "tirando" di più si mette a "riposo" il turbo ed a sua volta la wastegate?
okmeta - Dom 16 Giu 2019, 16:57
Oggetto:

Mi sembra che se schiacci poco l'acceleratore chiedi ridotte prestazioni (e quindi il turbo potrebbe essere non necessario), e se però vuoi anche accelerare non hai alternativa che salire di giri così mantenendo una coppia più o meno stabile cresce la potenza (Potenza = Coppia x Numero di giri). L'uso solito di richiedere potenza a bassi giri obbliga a schiacciare di più e avere più pressione nei cilindri. Questo (oltre ad usura valvole) chiede più carburante. Ad alti giri il motore aspira più carburante (a parità di tempo, ci sono più cicli), a bassi giri devi supplire con la pressione del turbo. Nei motori a ridotto numero di cilindri la pressione dei cilindri è maggiore, e ricordo in passato la possibile precoce usura di motori motociclistici monocilindrici con relativamente pochi km.
PandaFR - Dom 16 Giu 2019, 23:41
Oggetto:

Perfetto. Così facendo tutelo anche il motore. Pollice su
Alex89 - Lun 22 Lug 2019, 18:01
Oggetto:

riporto la mia esperienza giusto così per ricevere (spero) "conforto"..
6 mesi fà circa vista la mia imminente e imprevista partenza per lavoro per l'estero..decido di comprare una pandina per lasciarla alla mia ragazza(avevo una golf, ma per le strade cittadine, come poi si è verificato con la panda me l'avrebbe ridotta una smart). Acquisto la suddetta panda...usata ovviamente...contentissimo(l'ho presa da un vecchietto che non la poteva usare più per via della salute)..del 2013 con 58000km...tutto bene finchè...toccati i 70000km parte il gioco alla wastegate...dopo varie peripezzie e preventivi per sostituirlo alla modica cifra di 1300€, finisco nel sito SAITO che migliorano i pezzi delle wastgate...li contatto, e gira rigira finisco in un centro specializzato nei turbo compressori...morale me la cavo con 830€ e un turbo "rinforzato" che a detta loro non ha mai più dato problemi...ieri mi riscrive la ragazza...la macchina ancora una volta perde potenza e appare la scritta:"far controllare motore"....sono disperato...alla ragazza serve la macchina...domani mio padre la porterà di nuovo dove è stato fatto il lavoro...qualcuno sa dirmi se è riuscito a risolvere questi problemi una volta del tutto???o la devo rottamare? Grazie e scusatemi per lo sfogo...
Francesco1983 - Mar 23 Lug 2019, 08:12
Oggetto:

di solito chi ha fatto l'intervento con saito ha risolto il problema che non è la turbina ma il collettore di scarico. Comunque credo che ci sia una garanzia per cui non dovresti avere problemi. Potrebbe essere anche altro, ad alcuni è capitato si crepasse un tubo che sta in pressione con il turbo, bisogna leggere l'errore.
carpanda - Mar 23 Lug 2019, 08:52
Oggetto:

Convivo ormai da quasi 7 anni e 210.000km e da circa 2 anni che il problema non si ripresenta (ancora ad oggi la pressione fornita dalla turbina è ottima) ... cosa ho fatto ? Nulla*, semplicemente oramai ho capito le condizioni in cui il problema si verifica e semplicemente scalo di marcia per evitarlo (funzione ormai in automatico e comunque fa bene anche al motore). Il mio dubbio principale fa capo ad una considerazione. Anche a me il problema della wastegate è comparso intorno agli 80000km , se è vero che è dovuto ad una usura della boccola ora che ne ho 210.000km il problema dovrebbe essere devastante perchè l'usura dovrebbe essere di molto aumentata.

* Quando si è presentato il problema ho rifascettato tutti i tubicini della depressione che controllano la valvola trovando un piccola perdita . Quando ho fatto questa modifica il problema che era frequentissimo è diventato raro e solo in specifiche condizioni . Quindi visto che hai rafforzato la boccola della wastegate magari il problema è ora altrove e magari nella parte di depressione di controllo...fai fare dei controlli.
Alex89 - Gio 25 Lug 2019, 13:23
Oggetto:

grazie ragazzi delle risposte..(i tubi li avevo fatti controllare anche prima..ed erano ok) oggi ho ripreso la macchina dal meccanico che mi ha fatto il lavoro...non ho speso nulla per fortuna(era in garanzia) e mi ha detto:(lo ha detto a mio padre che è andato a prendere la macchina..) che era una valvola difettosa e adesso l'hanno montata nuova....che dire..speriamo che non si ripresenti e di arrivare al chilometraggio che avete voi....grazie a tutti quanti!!
Alex89 - Gio 25 Lug 2019, 13:32
Oggetto:

carpanda ha scritto:
Convivo ormai da quasi 7 anni e 210.000km e da circa 2 anni che il problema non si ripresenta (ancora ad oggi la pressione fornita dalla turbina è ottima) ... cosa ho fatto ? Nulla*, semplicemente oramai ho capito le condizioni in cui il problema si verifica e semplicemente scalo di marcia per evitarlo (funzione ormai in automatico e comunque fa bene anche al motore).

esattamente come la guidi??che accorgimenti usi..io cerco di stare sempre con i giri più bassi possibile e non tirarla mai..in autostrada max 120...cerco di stare sempre intorno o sotto i 2000giri
carpanda - Gio 25 Lug 2019, 14:28
Oggetto:

Dopo tutti questi chilometri e la frequentazione della montagna mi hanno fatto capire che il problema si presenta nell seguenti condizioni:

1) Lunga salita con una certa pendenza. Ma più che la pendenza (che comunque deve essere tale da impegnare il motore) è la lunghezza

2)Durante la percorrenza della lunga salita si è in una marcia in cui il motore si sta riprendendo da appena sotto o all'incirca i 2000 giri.

3)Si forse statisitcamente quando fa caldo è più frequente ma non ci ho badato molto.

Il mio accorgimento è semplicemente quello di mettere una marcia più bassa e alzare il numero di giri quando mi trovo in queste condizioni e affrontare la salita col motore tra i 2300 e i 2500 .

Ti faccio un esempio che mi capitava. Lunga salita di media pendenza, se volevi affrontarla in modo pacato il motore la affrontava tranquillamente in 5° marcia più o meno all'inizio della coppia e sistematicamente si prensentava il problema. Allora i comportamenti sono due o affronti questa salita portandoti ad una velocità maggiore oppre passavi in 4° marcia . Ma la strategia è quella di non transitare per lungo tempo all'intorno dei giri motori corrispondenti all'inizio della coppia motore . Mi sono accorto che già stando sopra i 2100giri non si presenta. In poche parole basta tenerla "allegrotta" in salita, ormai lo faccio in automatico.

Quindi come vedi non è un problema di stare a giri bassi e il contrario. In autostrada non mi è mai capitato.

Ovviamente queste considerazioni valgono se tutto il sitema tubina+ controllo sono efficienti. Come ho più volte detto a me è capitato che intorno agli 80.000km il problema era frequentissimo e in varie condizioni (anche sul piano una volta) ...e mi sono accorto che c'era un tubicino della depressione che agisce sulla capsula della wastegate con una piccola perdita ...rifascettando il tutto è rientrato il problema rimanendo solo quello delle condizioni particolari che ho descritto prima e che colpisce molti di noi.
Alex89 - Gio 25 Lug 2019, 22:17
Oggetto:

ok carpanda, grazie delle dritte adesso proverò a seguire sempre i tuoi consigli nello stile di guida, sperando che non mi ricapiti mai più..
PandaFR - Ven 26 Lug 2019, 06:23
Oggetto:

carpanda ha scritto:
Dopo tutti questi chilometri e la frequentazione della montagna mi hanno fatto capire che il problema si presenta nell seguenti condizioni:
...

Concordo. Mi sto comportando così anche io questa estate e solo una volta si è accesa la spia. Tiro le marce in salita, tutto qui.
Aggiungo che a me è capitato solo con temperature sopra i 30° e di giorno, penso che vada da sé che il climatizzatore era sempre acceso.
Sarà che la westgate non ce la fa a gestire i momenti di coppia massima in salita.
Con tutto ciò ho alle spalle 200'000 km in 5 anni, viaggi di 2'700km in 5, un consumo di 26-28km/kg. Per capirci la ricomprerei ad occhi chiusi.

Quote inutile eliminato: rileggi attentamente l'art. 2n del Regolamento! Admin ariosto
okmeta - Ven 26 Lug 2019, 07:03
Oggetto:

carpanda ha scritto:
mettere una marcia più bassa e alzare il numero di giri quando mi trovo in queste condizioni e affrontare la salita col motore tra i 2300 e i 2500

Corretto. Perché usare di più il turbo se il motore come aspirato è sottocoppia? Vuol dire aumentare la pressione nei cilindri inutilmente, Spesso non concordo con le indicazione del trip computer di mettere la marcia più alta.
A maggior ragione con un bicilindrico che è più delicato. In più il raffreddamento ne giova (se la pompa è meccanica).
Alex89 - Sab 27 Lug 2019, 11:44
Oggetto:

carpanda ha scritto:
Il mio accorgimento è semplicemente quello di mettere una marcia più bassa e alzare il numero di giri quando mi trovo in queste condizioni e affrontare la salita col motore tra i 2300 e i 2500 .

giusto una domanda per capire meglio, visto che mi sembri veramente ferrato

Coppia max a metano: 140 Nm a 2500 giri/min
Coppia max a benzina: 145 Nm a 1900 giri/min

quindi devo stare tra i 2300 e 2500 per stare nel pieno range della coppia??
o per stare sopra la coppia della benzina??
grazie
carpanda - Ven 2 Ago 2019, 08:49
Oggetto:

Le mie osservazioni riferite alle strade che percorro mi hanno fatto notare, come detto, che il problema si presenta quando richiedi coppia partendo da basso regime... direi che se ti mantieni nel range dai 2300 (ma anche 2100) ai 2500 il problema non si presenta . Le mie prove si riferiscono sempre andando a metano.
In poche parole , e senza badare ai numeri, basta "ad orecchio" affrontare le salite in modo "allegro" e non come un diesel!!!
Avendo questa accortezza riesco a prevenire il problema già da parecchio tempo ...
puntometan - Ven 2 Ago 2019, 08:59
Oggetto:

carpanda ha scritto:
Dopo tutti questi chilometri e la frequentazione della montagna mi hanno fatto capire che il problema si presenta nell seguenti condizioni.... (cit.)


Ciao carpanda, innanzitutto grazie per le preziose informazioni.

Io credo che faresti un servizio utilissimo per i possessori della 500L NP, se postassi le tue deduzioni anche nel loro tread Pollice su Pollice su Pollice su
bestia - Ven 2 Ago 2019, 18:48
Oggetto:

Alcuni proprietari di 500L seguono anche questo tread.
anacleto70 - Ven 2 Ago 2019, 18:53
Oggetto:

Sicuro.... In molti avete auto con più km delle nostre.
Ci serve per prepararci alle prossime sventure... Arrabbiato
Alex89 - Sab 3 Ago 2019, 16:19
Oggetto:

carpanda ha scritto:
Le mie osservazioni riferite alle strade che percorro mi hanno fatto notare, come detto, che il problema si presenta quando richiedi coppia partendo da basso regime... direi che se ti mantieni nel range dai 2300 (ma anche 2100) ai 2500 il problema non si presenta . Le mie prove si riferiscono sempre andando a metano.
...

OK!!!grazie tutto charo ora...ho indottrinato la ragazza e adesso proverò sempre a guidare come fai tu...grazie mille!!
Francesco1983 - Sab 3 Ago 2019, 17:45
Oggetto:

scusate ma che soluzione è, se sei in una situazione in cui non puoi utilizzare queste accortezze, tipo una situazione di pericolo o di sorpasso in cui puoi solo accelerare? Ti si pianta all'improvviso nel bel mezzo perdendo potenza, non è accettabile. Se il problema si presenta va risolto, io non lo terrei così com'è. L'auto deve poter essere utilizzata in tutte le condizioni, non si sa mai cosa può succedere alla guida.
PandaFR - Sab 3 Ago 2019, 20:53
Oggetto:

Alle alte velocità non avviene il problema wastegate, ancora più in caso di sorpasso penso che chiunque scali per eseguire un sorpasso nel più breve tempo possibile e neanche in questo caso si presenta il problema.
Il problema si presenta solo sulle lunghe salite in cui fai una accelerazione continua a bassi regimi.
okmeta - Dom 4 Ago 2019, 05:57
Oggetto:

Non è una bella cosa questo problema, ma ha un suo minimo vantaggio. Chiedere coppia a basso numero di giri non è un corretto modo di usare un motore, a maggior maggior ragione un turbo, ancora a maggior ragione un due cilindri, peggio ancora guidare così a lungo. E' il modo migliore per far fuori le valvole (e non solo). Guidare a bassi giri va bene, ma non in salita e o in accelerazione.
markus - Dom 4 Ago 2019, 11:48
Oggetto:

@okmeta
Concordo pienamente
carpanda - Lun 5 Ago 2019, 07:54
Oggetto:

xFrancesco1983

Il punto è proprio che devi dare potenza da regime adeguato per non avere il problema, le situazioni di pericolo sono proprio il caso in cui non si presenta il problema... quando fai un sorpasso scali di marcia ammeno che vuoi richiedere a questo piccolo motore un comportamento da grosso diesel !!!
Certo hai ragione è solo una soluzione d'accomodo ed è correttissimo quello che dici. Io ho fatto una scelta diversa
Francesco1983 - Lun 5 Ago 2019, 10:40
Oggetto:

potresti prendere il pezzo modificato e sostituirlo, risolveresti il problema definitivamente
alfcoach - Lun 5 Ago 2019, 14:12
Oggetto:

Concordo pienamente con le conclusioni di Carpanda.
Sono stato il felice possessore di una Panda TA del 2012 con 150000 km, appena sostituita con una Ibiza TGI.
L'inconveniente si è sempre presentato su una lunga salita, non particolarmente impervia, quasi sempre in estate con temperature elevate, in condizioni di giri di motore medio basse ma che consentissero una andatura agevole. Il primo inconveniente a 30000 km, subito dal meccanico che non ha riscontrato particolari problemi. Poi periodicamente altri eventi, e alla fine mi hanno cambiato la wastegate, più per mia insistenza che per una reale necessità. Dopo un anno si è ripresentata la fatidica spia. Analizzando le situazioni in cui si verificava il problema, pur non avendo nessuna conoscenza motoristica, ho pensato anche io che dipendesse da un regime troppo basso. Ogni volta che mi trovato in quelle condizioni scalavo una marcia e aumentavo i giri motore. Devo ammettere che il problema si è ripresentato, ma sempre quando dimenticavo o non ero abbastanza sollecito a scalare la marcia. In quei casi accostavo, spegnevo laPanda un minuto, ripartivo e dopo un paio di giorni si spegneva anche la spia arancione! Problema risolto!
carpanda - Lun 5 Ago 2019, 16:11
Oggetto:

x alfcoach

Se non ho capito male da quello che scrivi : Dopo un anno dal momento che ti hanno sostituito la wastegate si è ripresentato il problema. E' corretto?
Io ho una mia teoria su questo problema, attenzione da prendere con le pinze perchè non sono un meccanico e andrebbe verificata con più dati (es. tutti quelli che hanno sostituito la wastegate hanno risolto definitivamente e nel tempo?) : secondo me non è solo la wastegate che concorre al verificarsi del problema, ma sono sempre più convinto che c'è una sorta di "bug" o un paramentro diciamo troppo sensibile che esce fuori range nelle condizioni descritte prima e aggravata dalla minima anomalia causata dalla wastegate un pò usurata, si ma anche da un tubicino con piccola perdita nel sistema di controllo a depressione della stessa (cosa che è capitata a me) etc etc...
Non ripeterò il perchè di queste mie deduzioni e non voglio alimentare polemiche.

Per rispondere a francesco1983 : siccome ho intenzione di tenere l'auto ancora per molto tempo, perchè attualmente con 210.000km in 6.5 anni non ha consumo di olio , è dell'annata con il volano monomassa, con gli accorgimenti descritti è da circa due anni che non si accende la spia e soprattutto i valori di pressione forniti dalla turbina (misurati da me da quando era nuova fino ad ora) sono ottimali, ancora oggi la mia media di consumo è di 350km ... insomma mi tengo i soldi per eventualmente sostituire "l'intera" turbina quando questa sarà stanca ( ho valutato anche l'idea di sostituire l'intero motore quando i chilometraggi saranno importati!!! pazzia ? forse!!!)
alfcoach - Mar 6 Ago 2019, 08:55
Oggetto:

Esatto Carpanda.
Primo episodio a 30000 km. In officina mi "stringono un tubicino" e via. Secondo episodio alcuni mesi dopo in Liguria, nuova officina non sanno che pesci prendere e mi rimandano alla officina precedente. Terzo episodio come detto a 60000km, sostituiscono la wastegate più per scrupolo che altro, tanto era in garanzia. Un anno dopo il problema si ripresenta. Dopo di che, nelle situazioni di cui sopra, adotto il sistema di tenere alti i giri motore. Nelle rare occasioni in cui il problema si è ripresentato, come detto per aver tenuto bassi i giri, alla accensione della spia ho spento la Panda, atteno qualche minuto che uscisse dal recovery e ripartito senza pensarci più di tanto.
Non capisco niernte di motori ma mi sono fatto l'idea che sia proprio un difetto congenito di quel turbo e che la Fiat conoscesse bene il problema ma non le convenisse più di tanto risolverlo, per lo meno nei primi modelli. Adesso non so francamente se succede anche ai modelli di più recente costruzione.
Al di là di questo devo dire che la Panda mi ha regalato belle soddisfazioni e se non fosse che volevo una auto un pò più comoda, l'avrei presa di nuovo
michele11 - Mar 3 Set 2019, 10:06
Oggetto: Problema accensione a 1 cilindro: soluzione slowmood

Ciao a tutti, volevo pubblicamente ringraziare (e moltissimo) slowmood.
Sono 3/4 anni che con la Panda III NP abbiamo problemi in accensione, soprattutto in inverno (risolti parzialmente mettendo la macchina in garage). Lo scorso anno i problemi di avviamento a 1 cilindro sono diventati talmente evidenti da dover portare la macchina in officina (autorizzato FIAT) dove hanno svuotato il serbatoio e messo additivo per pulire gli iniettori benzina (era solo a benzina che non funzionava, una volta passati a metano tutto ok). Per un anno tutto abbastnaza ok, ora la situazione e' precipitata, problemi di avviamento a 1 cilindro che costringevano a spegnere/accendere la macchina 3/4 volte ogni mattina, fino al punto che andava solo a 1 cilindro. Riportata in officina e vista l'esperienza precedente, mi hanno sostituito entrambi gli iniettori (sembrava la cosa piu' logica). Stendiamo un velo pietoso su questo motore... Pollice verso Per accedere/sostituire gli iniettori vanno smontati i collettori ed il motore dell'aria condizionata (con conseguente ricarica gas). Lavoro eseguito, il meccanico prova l'auto, tutto ok. La mattina sucessiva vado a ritirarla, pago, accendo..... e va a 1 cilindro! Panico, mio e del meccanico. Sbalordito Sbalordito
Fatte tutte le verifiche del caso... ma che fare? Nella disperazione cerco online, e trovo questo post sul forum. Pur essendo scettico, lo ammetto (possibile che la colpa sia dell'olio tra l'altro avevo il 5-40W richiesto da libretto?) nella disperazione presento questa idea al meccanico, che per fortuna non la ignora e procediamo al cambio d'olio. Ora, tocchiamo ferro, da 3 giorni dopo il cambio olio con 0-30W l'auto funziona Pollice su . Vi faro sapere come procede nei prossimi giorni. Grazie SLOWMOOD davvero grazie senza questo post non so come avrei fatto. Mi sarei svenato per cambiare auto, non sapendo nemmeno come portare la mia al concessionario. Speriamo bene e pazienza per la sostituzione (probabilmente inutile) degli iniettori Molto triste Comunque lasciatemelo dire: FIAT dovrebbe vergognarsi.
edomet - Mar 3 Set 2019, 15:45
Oggetto:

Sono felice che hai risolto il problema. Io prima di acquistare l'auto ho letto a lungo il forum e ho appreso tante cose tra cui il problema del tipo di olio da usare con questo motore. Siccome il 0.9 twinair ha le valvole comandate con l'olio sotto pressione con un sistema alquanto complicato, nel libretto d'uso è caldamente consigliato l'uso dell'olio prescritto e il cambio tassativo a 15000 km. La mia pandina ha 41000 km e due tagliandi alle spalle tutti fatti con il selenia digitek 0w30 e, finora, zero problemi. Tuttavia, quando l'ho comprata, alla mia specifica domanda su quale olio avesse nel motore, il capo meccanico mi rispose Selenia multipowergas 5w40. Quando tornai a casa mi misi a leggere il libretto d'uso e alla sezione olio lubrificante si faceva riferimento a tutte le versioni della Panda tranne quella a metano. Insomma da libretto non si riusciva a capire quale olio fosse prescritto per questo motore alimentato a metano. Per questo scrissi al servizio clienti FIAT per chiedere la versione ufficiale sull'olio. La risposta fu Selenia digitek 0w30. Da allora uso questo olio. Mi fu di conforto anche l'officina autorizzata che mi confermò che, da specifiche FIAT, l'olio da usare era lo 0w30. Finora tutto bene ma ho solo 41000 km. Speriamo bene Scongiuri
markus - Mar 3 Set 2019, 16:37
Oggetto:

Io ho quasi 100.000km ed è stato sempre messo il 5w 40 . In inverno l'auto si è sempre accesa senza problemi anche con temperature sotto lo zero.
Spero per te che sia l'olio a fare la differenza, io ho qualche dubbio...
Tienici informati Ciao!
RED_91 - Mar 3 Set 2019, 19:15
Oggetto:

Anch'io ho avuto il tuo stesso problema che andava ad un cilindro esattamente un anno fa e cambiando l'olio non ho più avuto problemi anzi l'auto e' più silenziosa, più prestante e consuma meno. E' ho 100 000 km oramai. Peccato che hai risolto dopo aver cambiato varie parti che magari non era necessario sostituire. Vabbè… STrano che il tuo meccanico non era informato di questa circolare che fiat ha già messo fuori 2 anni fa !
michele11 - Mar 3 Set 2019, 19:44
Oggetto:

Ammetto che il mio olio aveva 30.000km forse perdendo ulteriore viscosità ha accentuato il problema fino al KO... Vi farò sapere, anche oggi tutto ok, sembra davvero andare meglio anche nella guida. Peccato si per gli iniettori, bella spesa accidenti (e per fortuna mi ha montato quello Bosch che costano poco più della metà di quelli originali)...
Griso72 - Mar 3 Set 2019, 23:12
Oggetto:

Ciao a tutti, sono nuovo nel forum perdonatemi se riapro una discussione...
Possiedo una panda 900 tw NP con 115000 km, tutti fatti senza problemi fino a quando la mattina ha cominciato ad accendersi ad un solo cilindro...poi si scalda solo a benzina perchè a metano muore e va regolare.
Ho sostituito l'olio che era il 5w40 Selenia moltipower con un 0w30 ed il relativo filtro originale ma purtroppo dopo circa una settimana non ho visto miglioramento all'accensione...
Il meccanico di fiducia non che installatore di impianti ha verificato le bobine e le candele ma tutto regolare.

Ho letto su questo forum che ad altri è successo, e che è scomparso dopo circa due settimane dal cambio olio con questa gradazione.
Se il modulo tw avesse le molle scariche da affaticamento rimane solo la sua sostituzione?
Al mattino non compaiono allarmi ne spie accese....
Continuando ad usare l'auto in queste condizioni posso incombente in ulteriori danni?

Grazie Spazientito
michele11 - Mer 4 Set 2019, 11:12
Oggetto:

Ciao Griso,
da quanto scrivi mi sembra che il difetto sia identico al mio, almeno nell'ultimo episodio che e' successo a me perchè nel corso del tempo e' successo un po di tutto ed e' difficile fare un'analisi chiara.
Sicuramente l'anno scorso succedeva che partiva a 1 cilindro, poi scaldandosi commutava a metano e funzionava, poi ricommutando a benzina andava nuovamente a 1 cilindro. Ripulendo gli iniettori ed il serbatoio con l'additivo, il problema si e' risolto pur con qualche malfunzionamento in partenza.

Ora invece (dopo inutile cambio degli iniettori), sono sicuro che succedeva quanto hai riportato, si accendeva a un cilindro, e appena commutava a metano si spegneva. L'ultimo giorno prima di riportarla dal meccanico ho dovuto riaccenderla una 15-ina di volte finchè finalmente, pur scarburata, e' partita a 2 cilindri e sono riuscito a fare la strada fino al meccanico. Questo problema spero di averlo risolto con il cambio olio. Quando il meccanico l'ha cambiato gli ho lasciato la macchina altri 3/4 giorni affinche l'accendesse ogni tanto per vedere se il problema era scomparso. I primi giorni ha un po stentato (scarburata) a partire mi diceva, ma partiva comunque a 2.
Griso72 - Lun 9 Set 2019, 21:57
Oggetto: Problemi accensione panda

Ciao michele11, i miei problemi non sono affatto risolti...oggi con l'abbassamento delle temperature al mattino parte sempre borbottando, ora si accende la spia motore ed esce il messaggio far controllare il motore. Quando passa a metano si spegne è se si è scaldato un attimo il motore va liscio.
Farò fare la diagnosi x forza...Non vorrei che a questo punto fosse della benzina sporca oppure il filtro benzina che rompe, ma forse sono solo supposizioni...
Qualcuno mi sa dare aiuto???
Grazie

Vietato riportare per intero il messaggio immediatamente precedente! Admin marcyporcy
micheleciribi - Ven 13 Set 2019, 11:09
Oggetto:

Anch io con una lancia y del 2014 e 125000 km alle spalle mi trovo da un paio di settimane il problema del funzionamento a 1 cilindro. Lo fa sia a metano che a benzina e succede a caso, senza una precisa condizione. Poi magicamente sparisce da solo. La macchina parte bene, poi dopo un tot, che può essere 10 minuti o mezz'ora, o un ora o mai, il motore incomincia a strattonare e perde di potenza. L ultima volta si è accesa la spia gialla, altrimenti le volte prima non si accendeva neanche la spia. Dopo un minitino di strattonamento la macchina riprende a funzionare bene. Candele cambiate. Bobine cambiate credo manchi solo da cambiare il modulo multiair.
bestia - Ven 13 Set 2019, 14:06
Oggetto:

Se si è accesa la spia avaria motore, sarebbe il caso di verificare che codice di errore è stato memorizzato.
RED_91 - Dom 15 Set 2019, 13:35
Oggetto:

Provato a cambiare l olio?
epik - Ven 4 Ott 2019, 13:00
Oggetto:

Mi sono letto praticamente tutto il thread senza capire con chiarezza una cosa.
Quando c'è difficoltà di attivazione di uno dei cilindri a causa dell'attuatore, c'è anche un riscontro nella diagnostica?
Tipo mi si accende una spia nel cruscotto?
Oppure lo vedo dalla diagnostica accessibile via OBD?

Perché il meccanico mi ha diagnosticato questo problema "ad orecchio" ma io non vedo anomalie o per lo meno l'auto non le segnala e prima di spendere i 1.000€ vorrei esserne sicuro.

Grazie
Griso72 - Ven 4 Ott 2019, 17:31
Oggetto: Problemi al twenair

Quote inutile eliminato: rileggi attentamente l'art. 2n del Regolamento! Admin ariosto

Ciao, io prima della sostituzione del tw avevo problemi solo in accensione, partiva subito xò andava a uno...Quando passava a metano si spegneva dovevo farla scaldare a benzina fino che l'olio riusciva ad andare in pressione nel tw quindi andava regolare, il tutto dopo circa tre minuti dipendenti dalle temperature esterne. Qualche volta si accendeva spia motore e messaggio far controllare motore. Il pezzo originale venduto a ospedalletto euganeo viene 720€ ivato, mi sono informato. Io ho speso 870 in tutto x manodopera e guarnizioni a corredo.
Buona fortuna
epik - Ven 4 Ott 2019, 18:43
Oggetto:

Grazie ma il mio dubbio rimane.

Come si fa a capire se c'è il problema all'attuatore, cioè se sta andando ad un solo cilindro, se la spia motore non si accende mai (nel mio caso almeno è così)?
Si capisce dal rumore del motore? Almeno il meccanico l'ha rilevato dal rumore ma io proprio non capisco come sia possibile che la diagnostica dell'auto non rilevi nulla.
Griso72 - Ven 4 Ott 2019, 20:16
Oggetto:

Quote inutile eliminato: rileggi attentamente l'art. 2n del Regolamento! Admin ariosto

Alla mia panda hanno fatto diverse verifiche prima x escludere altri particolari come candele, bobine ecc..Non dando allarmi in diagnosi credo vadano ad esclusione, effettivamente era il pezzo che andava sostituito. Da quello che ho capito fa aprire le valvole di aspirazione attraverso due elettrovalvole idrauliche che sfrutta la pressione dell'olio motore. Se una di queste non lavora oppure lavora a singhiozzo il motore va a uno. Credo che la diagnostica dia solo gli impulsi ma non il controllo dell'effettivo utilizzo.]
PandaFR - Sab 5 Ott 2019, 06:55
Oggetto:

Te ne accorgi pure dal fatto che anche accelerando la macchina stenta a partire perché con un solo cilindro non ce la fa.
RED_91 - Sab 5 Ott 2019, 07:23
Oggetto:

Te ne accorgi dal fatto che l auto va lenta nonostante la forte accelerazione che si dà con il Pedale e a volte mi si spegneva mentre andavo. Oltre il fatto che ci se ne accorge dal forte rumore.

A me a volte si accendeva lampeggnte anche la spia olio motore ma non sempre

Post contigui accorpati: rileggi attentamente l'art. 2p del Regolamento! Admin ariosto
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB 2.0.23 © 2001 phpBB Group