metanoauto.com

Trasporto merci a metano » Iveco Stralis 330/400/460 Natural Power CNG/LNG


matteomori - Gio 27 Mar 2014, 11:51
Oggetto: Iveco Stralis 330/400/460 Natural Power CNG/LNG

Ebbene si, ieri facendo il pieno nell'area di servizio San Martino Ovest mi sono trovato in una situazione strana.
Tra le varie macchine, c'era un tir che sembrava essere in coda per far gas.

Incredulo, il primo pensiero è stato "ma guarda quel pirla che si è messo in mezzo alle b...e tra le macchine in coda per il metano"... ad un tratto la multipla che aveva davanti finisce e va via, e lui che fa? Accende, va avanti e si ferma davanti alla colonnina del metano. Scende, apre uno sportellino e cosa appare? Il bocchettone del gas..

Ci sono rimasto male, poi sulla cabina leggo la scritta Natural Power di fianco al modello, Iveco Stralis 330 (versione trattore stradale..)..
inizia a caricare..
viene il mio turno... ed intanto lui carica..
finisco (c'è voluta una vita).. ed intanto lui carica.
pago.. ed intanto lui carica.

Vado di là, guardo la colonnetta che indica 48,5 Kg... e la carica prosegue..

Me ne vado pian piano, e quello è ancora attaccato...

ci sono rimasto di m.....
JamesLayman - Gio 27 Mar 2014, 13:33
Oggetto:

Alla faccia...
esiste davvero comunque!
Pensa se tutti i camion che girano fossero così....sai l'ambiente e i costi di logistica???
matteomori - Gio 27 Mar 2014, 14:37
Oggetto:

Si si avevo visto, però dicono poco o niente, specie sulla capacità delle bombole.

Poi si parla di LNG e non di CNG, ed allora mi chiedo questa cosa è gestibile tramite le normali colonnette di noi umani CNG oppure servono colonnette apposite oppure caricando nelle normali colonnette carica meno rispetto all'LNG?
giogio - Gio 27 Mar 2014, 15:05
Oggetto:

Spero che la loro diffusione sia accompagnata dal potenziamento della rete distributiva, altrimenti siamo freschi Arrabbiato Sorriso Risata a crepapelle
Ospite - Gio 27 Mar 2014, 15:27
Oggetto:

certo che esiste, e gli NGVs ter trasporto merci si stanno espandendo!

http://www.ngvaeurope.eu/trucks
palerider - Gio 27 Mar 2014, 15:32
Oggetto:

Già se ne parlò qui..... Non si era però ancora sentito di circolazione in Italia. Era targato Italia o forestiero?
Credo comunque sia un pochino un ramo secco dell' albero evolutivo del trasporto. Poca autonomia, tanto peso di bombole che vuol dire minor peso che paga da trasportare..... Da quanto ne so Iveco ora punta decisamente al Lng, che è il metano liquido, tutti i problemi risolti meno uno, niente stazioni di rifornimento. Le uniche che potrebbero rifornire LNG, senza grossi investimenti sono quella mezza dozzina di stazioni alimentate a metano liquido Polargas, diffuse quasi solo al Nord.... Perplesso
Ospite - Gio 27 Mar 2014, 15:36
Oggetto:

mi pare che Gazprom stia iniziando a costrruire stazioni a LNG, sotto l iniziativa Blue Corridor
http://www.bluecorridor.org/?s=lng
mdlbz - Gio 27 Mar 2014, 15:52
Oggetto:

Non si tratta certo di una novità. Se leggete questa prova su strada fatta in Germania quasi due anni fa.

E c'è da distinguere.

Le versioni CNG sono caratterizzate da un'autonomia limitata, ed infatti sono impiegate nel corto raggio, ma c'è anche la possibilità di utilizzare tali mezzi nel lungo raggio come si può leggere qui e qui.

Le versioni a LNG hanno un'autonomia doppia rispetto alle versioni CNG e sono uno sviluppo recente (e che sa avendo un'espansione notevole negli States, Paesi Bassi, Gran Bretagna e Spagna).

matteomori ha scritto:
Poi si parla di LNG e non di CNG, ed allora mi chiedo questa cosa è gestibile tramite le normali colonnette di noi umani CNG oppure servono colonnette apposite oppure caricando nelle normali colonnette carica meno rispetto all'LNG?


CNG e LNG sono due cose assolutamente separate. Alle attuali colonnine CNG, come descritto nel primo intervento, posso rifornirsi tranquillamente anche i camion a metano (e pure i bus a metano). Solo che caricano un'enormità di kg rispetto alle vetture a metano, quindi in impianti con una sola colonnina, magari con compressori mosci, il rischio di code è potenzialmente elevato, non parliamo poi in quelli che funzionano in "alternato". Come evidenziava già l'articolo di due anno or sono per la Germania, la rete attuale non è spesso dimensionata per i camion a metano, quindi fra altezze delle pensiline, raggi di curvatura, ecc. probabilmente ci sono impianti che potrebbero risultare inaccessibili ai mezzi pesanti a metano.

Certo, quando poi ipotizzai ad un dirigente dell'A22 di installare qualche colonnina LNG, anche per evitare le lungaggini dei collegamenti Snam o dovuti a espropri, alcune stazioni necessitano fra l'altro di derivazioni di 2 km (!), mi fu risposto seccamente: "Non vogliamo avere anche cisterne di metano liquido che circolano sull'autostrada". Ma fresca è la notizia circa l'ipotesi di ridurre la velocità max proprio in A22 per le elevate emissioni di NOx (ossidi di azoto) i cui sforamenti rischiano di provocare sanzioni salate da parte dell'UE. Fa piacere incontrare gente "così preparata e lungimirante". Spazientito Azzzz dimenticavo, A22 pensa solo all'idrogeno, sorry! Ghigno diabolico
matteomori - Gio 27 Mar 2014, 17:17
Oggetto:

Allora immagino che la versione che ho incontrato io è quella CNG perché dubito che a Parma esista quella LNG, tanto più perché dallo stesso bocchettone si era staccata 1 minuto prima una multipla NP.

Il veicolo era targato italiano, recentissimo (targa ET o li vicino)

Il rimorchio era probabilmente per trasporti leggeri, essendo un 2 assi e nemmeno gemellato..
alby62 - Gio 27 Mar 2014, 19:00
Oggetto:

non è vero che i caion perdono portata , perchè come nel tred aperto da meè vario tempo fa , c'è la legge che da un bonus del 15% di portata a pieno carico ,comunque max 1000kg, per cui ci puoi mettere fino a 1110 lt di bombole gica 175 kg di metano , visto che il mio eruo cargo diesel fa i 3,5 con un litro di gasolio , e vedo che il daily a gasolio fa i 9.5 km/lt , metre il daily a cng ne percorre 10 al kg , quel camion potrebbe percorrere con un pieno ( s e 175 kg ) circa 600 km certo che siamo a 175 € dim metano contro i 330 € di gasolio
ai voglia a fare il pieno ,, anche se l'autista perde un'ora ariempire è belleche pagata poi può recuperare il tempo perchè si può permettere di entrare in autogrill mangiare bere il tuo caffè , passare al cesso , pagare il gas e partire .
se con il daily ci stavo 15 min per 40 kg fate voi la proporzione ....
cioff - Mer 9 Apr 2014, 22:54
Oggetto:

Ecco le foto 3 Iveco Stralis 330 a rifornire a Peretola Sud sulla A11, ho parlato con un autista, il pieno è 140KG di metano, è soddisfatto del suo mezzo ed anche delle prestazioni in salita a pieno carico (vedasi appennino). I 3 Stralis che ho visto sono di proprietà di TNT Italia.
mdlbz - Gio 10 Apr 2014, 00:07
Oggetto:

A dimostrazione che le "voci" che dicono che questi mezzi non vanno in salita sono delle balle (idem con patate per i bus a metano).
Ospite - Gio 10 Apr 2014, 08:47
Oggetto:

la coppia è coppia... indipendemente se la si ottiene bruciando metano, gasolio, benzina, cherosene o carbone.

ci sono pure interessanti prospettive per il motore a vapore... infatti Occhiolino
mdlbz - Gio 10 Apr 2014, 09:45
Oggetto:

Guardando ai valori di coppia dello Stralis Euro 6, c'è qualche differenza ma non sembra eclatante:

Image

Sul fatto che uno sia rimasto a secco... pensava forse di avere un serbatoio supplementare a benzina da... 150 litri? Risata a crepapelle
gianlucaclem - Ven 3 Mar 2017, 13:25
Oggetto:

Salve a tutti adesso lo stralis a metano anno fatto il 400 cv . Sorriso Sorriso

e alla fiera di verona ho fatto la prova su strda con lo stralis a metano con semirimorchio carico totale tra trattore e semirimorchio di 440 q.li.
ptprince - Ven 3 Mar 2017, 16:48
Oggetto:

Eh, FCA sta trascurando il metano per auto, ma gli ultimi prodotti Iveco sono davvero innovativi....
gianlucaclem - Ven 3 Mar 2017, 16:57
Oggetto:

Lo stralis a metano ha un serbatoio da 1080 litri e dicono che ci fa 1500 km e con un altra configurazione di serbatoi con 1000 litri chi fanno 1035 km.
Ma un metro cubo di metano quanto e in kg . ????? Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso

Chi sono molti colleghi autisti e meccanici che sono molto scettici sui camion ha metano, la Iveco ne ha venduti parecchi di questi mezzi.

Oltre Iveco che i camion a metano ,anche la scania ha i camion ha metano e bío metano.
matteomori - Ven 3 Mar 2017, 17:36
Oggetto:

a metano, non HA metano..
mdlbz - Ven 3 Mar 2017, 23:34
Oggetto:

gianlucaclem ha scritto:
Lo stralis a metano ha un serbatoio da 1080 litri e dicono che ci fa 1500 km e con un altra configurazione di serbatoi con 1000 litri chi fanno 1035 km.
Ma un metro cubo di metano quanto e in kg . ????? Sorriso Sorriso Sorriso Sorriso


Ti riferisci di certo non allo Stralis 330 NP ma al nuovo Stralis NP con 400 cv e alla versione a metano liquido (GNL/LNG).

Citazione:
Chi sono molti colleghi autisti e meccanici che sono molto scettici sui camion ha metano, la Iveco ne ha venduti parecchi di questi mezzi.


Facile da capire. Chi ha sempre lavorato con i motori a puzzolio non conosce altro che quelli. Gli Stralis 330 sono stati ritenuti un po' fiacchetti, sul nuovo con il Cursor 9 i problemi di potenza, coppia e autonomia paiono essere stati risolti. Ne abbiamo parlato qui su MA già il 28 maggio 2016. Di certo la produzione di mezzi pesanti a metano pone delle problematiche come indicato in questo articolo relative allo stress termico delle componenti motoristiche.

Citazione:
Oltre Iveco che i camion a metano ,anche la scania ha i camion ha metano e bío metano.


Basta andare nella galleria fotografica e di camion a metano ce ne sono diversi fra Europa e resto del mondo. Metano e biometano pari sono per i camion CNG.
ptprince - Ven 3 Mar 2017, 23:36
Oggetto:

Personalmente non investirei un euro per una motrice cng se non in casi molto particolari (come ad esempio la disponibilità di un distributore aziendale e viaggi a corto raggio). Certamente non è un mezzo adatto ad un padroncino che si muova in zone poco coperte o a flotte che debbano rivolgersi alla rete pubblica.

Penso che ci sia da pazientare un poco e fare il salto diretto da gasolio a LNG
mdlbz - Sab 4 Mar 2017, 00:11
Oggetto:

Dipende dai tragitti. Come scritto proprio qualche giorno fa, con bombole adeguate (in composito, più leggere) e la pressione di rifornimento a 250 bar (in Gran Bretagna), anche il CNG risulta interessante.

Con gli impianti italiani che fanno fatica ad arrivare ad una pressione finale di 210 bar, è ovvio che il metano liquido (LNG), se si coprono le tratte dove ci sono distributori, diventa assai più interessante.

Comunque, visti i livelli di inquinamento della Pianura Padana, prima o poi (a mio modesto avviso prima) arriveranno i divieti di circolazione per i camion a gasolio. Quindi sarà anche ora che si cominci ad avere un po' di impianti CNG performanti a 250 bar (la realtà di oggi è che sono stati pensati solo a caricare auto, raramente camion e bus) e con attacchi NGV2 assieme a quelli GNL (che comunque si stanno già diffondendo). E' un processo, a mio avviso, quasi inarrestabile.

Ci scommetto che gli autisti saranno i primi a sorprendersi di questi mezzi. I meccanici seguiranno... a ruota.
gianlucaclem - Sab 4 Mar 2017, 10:50
Oggetto:

io da autista mi son ricreduto nella giuda del bilico a metano e va bene na la stessa coppia del bilico a gasolio di pari patenta e anche i padroncini che trasportano per il lidel anno gli strali NP330 ne ho visto uno martedì mentre andavo a verona e nel secondo semestre del 2017 devono essere costruite una 60 di stazioni per il GNC -GNL in italia e alcune anche dalle mie parti. Ghigno Pollice su
ak - Sab 4 Mar 2017, 11:51
Oggetto:

Sì, ne stano aprendo un certo numero anche lungo la dorsale adriatica.
Pollice su

Che distanze copri normalmente con il tuo TIR a metano?
Ci sono zone dove eviti di andare o riesci a sfruttare anche gli impianti normali con sufficiente efficienza?
gianlucaclem - Sab 4 Mar 2017, 15:31
Oggetto:

Di solito faccio la zona sud, pero dopo faro la zona centro nord.

Oggi stavo sfogliando un giornale di camion e mi son imbattuto in uno stralis a metano usato. Ghigno Ghigno Ghigno
business86 - Dom 6 Ago 2017, 21:22
Oggetto:

Di stralis a lng o cng/lng stanno cominciando a vedersene qua al nord, io facendo la mi to incrocio sia quelli di pe.tra che quelli smet quasi sempre
Ho incrociato in tang est a milano uno di maganetti e uno di geodis, e all uscita di biandrate uno della actis ( ho cercato su internet ma non ho trovato news a riguardo)

Secondo me a breve ci sara' un fortissimo sviluppo... piu per spinta da parte dei clienti che dalla voglia di cambiare da parte dei trasportatori...quasi tutti quelli che son passati al metano hanno avuto forti spinte dai clienti, vedi fca iveco, lidl, conad, acqua san pellegrino ecc ecc

Voi cosa ne pensate?
mdlbz - Dom 6 Ago 2017, 23:23
Oggetto:

Si lo sviluppo c'è, ma sono i numeri ad essere piccolissimi dei camion GNL rispetto alla "marea" di camion a gasolio. Ad Autopromotec si è calcolato che ci vorranno decenni per un ricambio dei camion (molti non arrivano alla categoria Euro 4 ed è un po' detto tutto).

Ciò che potrebbe accelerare il cambio saranno i costi di trasporto più bassi, l'affidabilità dei mezzi, la diffusione dei distributori che, pur con i consueti ostacoli burocratici tutti italiani, stanno aprendo mese dopo mese, nonché le misure anti-inquinamento che imporranno giocoforza sempre più l'utilizzo di camion a metano (compresso e liquido) per evitare futuri blocchi del traffico e salatissime multe da parte della UE per il grado di inquinamento di zone come la Pianura Padana.
business86 - Lun 7 Ago 2017, 13:17
Oggetto:

Sottoscrivo tutto quello che hai scritto, però io sono ottimista, prima c'era solo lo stralis da 330 cv e ben pochi distributori, ora son passati anni e questi mezzi han macinato milioni di km, è uscito un nuovo mezzo da 400 cv che si avvicina molto alla Potenza media dei trattori stradali (circa 450 cv ) e altre case (scania in primis) sta testando e vendendo nuovi mezzi.
I distributori son passati da 2 3 a 5 6 e dovrebbero arrivare a 20 o più per fine 2018, se poi quelli che già ora rigassificano lng per vendere cng vengono adattati per riforniere i camion a lng potrebbero tranquillamente raddoppiare...

Pensa solo a tutti i viaggi nord sud, con una manciata di distributori ben piazzati si può pensare tranquillamente di fidarsi...o perlomeno provare a testare questo nuovo carburante per tanti trasportatori..
cpaolo67 - Lun 7 Ago 2017, 15:52
Oggetto:

Cavoli, se però poi ti trovi due di questi bestioni davanti al distributore... stai lì quasi un 'ora... Sbalordito Glab! Triste
bestia - Lun 7 Ago 2017, 18:04
Oggetto:

Paolo, ma quei bestioni di sicuro non hanno il tuo stesso attacco Occhiolino
business86 - Lun 7 Ago 2017, 19:59
Oggetto:

Principalmente si punta al metano liquido ( lng o gnl ) e non al cng...quindi in teoria no problem
Le versioni in vendita dello stralis sono : cng, cng lng e solo lng...autonomia rispettivamente 400, 800, 1500 km...( dati che ho raccolto dai vari articoli on line, da prendere con le pinze)

riguardo alla differenza tra il vecchio stralis 330 e il nuovo np400 sta anche nel cambio, finalmente sul 400 cv è montato l automatico Figo!
stasera se ho tempo faccio un conto veloce su quanti stralis a metano sono stati venduti in italia

(9 agosto) Buonasera, non ho ancora finito il conto degli stralis a metano in italia, ma leggendo un articolo di marzo ho trovato questo passaggio molto interessante:

"Da quando è stato lanciato nel giugno 2016, IVECO ha ricevuto più di 1.100 ordini per il nuovo Stralis NP, che è dotato del motore a gas Cursor 9 Euro VI di 8,7 litri, che sviluppa una potenza di 400 cavalli e una coppia massima di 1.700 Nm; grazie al suo cambio automatizzato a 12 marce (trasmissione Eurotronic), lo Stralis NP assicura minori consumi e maggiore comfort di guida, consentendo fino a 1.500 km di percorrenza autonoma."

Qua il link dell articolo http://www.conferenzagnl.com/20-nuovi-stralis-gnl-transordizia-entro-2017/

1100 in nemmeno un anno non sono pochi....anzi...pare che i cugini spagnoli con i loro 22 impianti la facciano da padrone negli acquisti

(18 agosto) Una rapida lista degli stralis in italia divisi per società:

Lc3 40 da 330cv e 30 da 400
Smet 80 da 330cv cng/lng , gran parte da consegnare
Maganetti 36. http://www.progettolng.com/scopri-lng/flotta
Petra 15 da 330 cv a doppia alimentazione cng/lng
cavaglia' 6 (presumibilmente da 400cv )
cozza 5 da 400 cv
Zampieri. 30 da 330 a cng
T&ti. 2
Codognotto 20
Lannutti. 10
Autamarocchi 20 da 400 cv
Tracem. 3
Cst. 150. Fonte dich. su giornali, ne hanno già alcuni ma non ho trovato dichiarazioni di Iveco
I-fast. 10 da 400cv da segnalare che sono bisarche
Csm. 3 da 400cv
Abaco. 30 da 400cv
Geodis. Comunicato fumoso, non indicano numero di np da 400 cv
Actis. Incrociato fisicamente, ma non ho trovato news

Questa lista che ho stilato su notizie trovate on line, se qualcuno nota errori o ha più info ben venga.
Rinnovo la mia idea/speranza, con i distributori che apriranno, i mezzi sempre più testati, i contributi statali e le normative anti inquinamento sempre più stringenti...questi mezzi non potranno che aumentare

Post contigui accorpati: rileggi attentamente l'art. 2p del Regolamento! Admin ariosto
ptprince - Sab 19 Ago 2017, 21:46
Oggetto:

Grazie! A settembra quando riprenderò la routine potrò confermarti la potenza degli Stralis di Cavaglià, che incrocio quotidianamente, e riferirti di altri corrieri incrociati (mi sembra di ricordare Pigliacelli, potrei sbagliarmi...)
business86 - Lun 28 Ago 2017, 21:44
Oggetto:

Ciao, ottimo a sapersi che sei di Torino, così ti posso stressare con altre domande! Figo!
proprio oggi venendo a Chivasso ho incrociato uno stralis di cavaglia', uno di maganetti e i 2 di petra...tutti nell altro senso di marcia Triste
Quello che volevo chiederti è se sei a conoscenza di nuovi distributori a lng in costruzione in zona ( o se ci sono distributori a l/cng che un domani possono erogare anche lng) perché non riesco a capire come mai ne a Milano ne a Torino abbiano pensato di aprirne almeno uno...con tutti i mezzi che potrebbero fermarsi...sia nazionali che internazionali...
Io personalmente lo metterei a biandrate, cosi da intercettare sia l a4 che l a26 e pure tutti quelli che percorrono la santhia' Ivrea....sarebbe un colpo da paura Sbalordito
ptprince - Lun 28 Ago 2017, 22:44
Oggetto:

Pensa che invece è imminente la metanizzazione di Villarboit sud ma, in maniera assolutamente anacronistica, solo con CNG Sbalordito
Il problema è che le concessionarie autostradali ignorano completamente la direttiva DAFI, e quando glie la si ricorda rispondono con un "uh? ah? si? la leggeremo...". Un imprenditore non costruirebbe mai un distributore LNG pensando di rientrare dall'investimento (con poche motrici sparse qua e là) può farlo solo una compagnia petrolifera nell'ambito di in progetto più ampio.
Credo che questo sia il momento d'oro per i distributori aziendali.
business86 - Mar 29 Ago 2017, 08:51
Oggetto:

Caspita ma sono matti?! Già che hai fatto 30 fai 31 Sbalordito
Calcolando che su più testate Iveco (e secondo me seguirà a ruota mamma fca Figo! ) ha dichiarato che le merci in entrata e in uscita dai suoi stabilimenti dovranno viaggiare per almeno il 40% su veicoli a lng c'è da essere poco furbi a non assecondarli!
comunque rimane il quesito di base....gli stralis di Cavaglià, Abaco, e i-fast (che tra tutti e 3 sono quasi 50) dove si riforniscono visto che i distributori più vicini sono novi e piacenza?!
basta passare allo stabilimento iveco per vedere quanti camion (ovviamente tutti stralis) sono in coda per caricare o scaricare....se la metà fossero lng Ghigno
ak - Mar 29 Ago 2017, 09:28
Oggetto:

Villafalletto (CN) è stato upgradato di recente con un erogatore LNG, non so se anche Poirino (TO) subirà la stessa modifica.
Entrambi pero' sono a sud di Torino.
business86 - Mar 29 Ago 2017, 12:49
Oggetto:

Ottima osservazione ak, probabilmente quelli di cavaglia' si riforniscono li in attesa del distributore privato che vogliono farsi costruire..
Però per quelli che gravitano su Torino non è per niente comodo essendo a circa 80 km, anche perché villafalletto non è una zona mediamente di passaggio Spazientito
Se apre davvero entro fine anno un nuovo distributore a Brescia già la situazione in pianura padana cambia radicalmente..essendo più o meno a metà strada tra Venezia e Milano...senza passare da Piacenza dove pare che il distributore lavori a pieno ritmo Figo!
pt quello di Pigliacelli è uno scania vero?
ak - Mar 29 Ago 2017, 15:06
Oggetto:

Quando hai 6-700 km di autonomia e anche l'attacco CNG non è un problema attraversare il Piemonte e rifornire di nuovo in Francia.
Mi sembra che poi alcuni di questi mezzi riforniscano di metano gassoso sulla tang.le di Torino.
alby62 - Mar 29 Ago 2017, 17:47
Oggetto:

perchè LNG in francia costa meno che in italia ? , il cng non è il contrario ?
business86 - Mer 30 Ago 2017, 07:23
Oggetto:

mi pare che gli stralis cng/lng abbiano un 800 km di autonomia complessiva, quindi ci stanno un 300 km a cng, il problema è che almeno quelli di a.ba.co e i-fast sono solo lng
giusto non avevo pensato alla francia...anche a me pare che costi di più il metano al di là delle alpi...mentre in spagna un sacco meno
comunque su http://lngbc.eu/ hanno aggiornato i dati.. ben 23 240 993 km percorsi
ptprince - Lun 18 Set 2017, 08:51
Oggetto:

Incrociata oggi una motrice Stralis 400 NP, bianca ed anonima, con rimorchio della Pe-Tra il cui sito internet è in manutenzione.

Nei giorni scorsi ne ho incrociata un'altra completamente anonima, sempre da 400cv. Queste non risulteranno mai nel nostro conteggio... Spazientito
Michele76cng - Lun 18 Set 2017, 16:17
Oggetto:

alby62 ha scritto:
perchè LNG in francia costa meno che in italia ? , il cng non è il contrario ?


in zona industriale a Padova, interporto merci, hanno aperto un distributore CNG ed LNG per mezzi pesanti. Probabilmente il cng ha un attacco grosso non compatibile con la mia punto (peccato perchè pare sia aperto h24)

Il prezzo del CNG ed LNG è uguale in quel distributore: 0,949 €/kg.

Del resto è sempre un kg di materia prima, imho è logico che costi uguale.
ariosto - Lun 18 Set 2017, 16:28
Oggetto:

Non è affatto logico: il processo di rigassificazione e compressione per trasformare LNG in CNG costa (c'è una quota di ammortamento di quella parte di impianto altrimenti non necessaria e soprattutto il costo dell'energia elettrica necessaria a farla funzionare) quindi a parità di costo di materia prima il costo finale del CNG dovrebbe essere più alto, o meglio il costo del LNG dovrebbe essere più basso.
Michele76cng - Lun 18 Set 2017, 16:30
Oggetto:

Quote inutile eliminato: rileggi attentamente l'art. 2n del Regolamento! Admin ariosto

intendevo che è logico "dalla parte del cliente" (sempre 1 kg mi danno) ovvio che sul lato costi dalla parte del distributore cambia.
E' come quando in montagna paghi di piu il gasolio e la benzina perchè costa di piu portarlo sul posto. O in autostrda non so per quale motivo (forse che non hai scelta), a me vien da dire "sempre un litro mi danno"

Comunque costa uguale al millesimo almeno qui

http://www.interportopd.it/interporto-liquimet-aprono-distributore-metano-liquido/
ariosto - Lun 18 Set 2017, 17:27
Oggetto:

Gli autotrasportatori, a differenza degli automobilisti, hanno una notevole forza di lobbying: il totale di LNG acquistato in un anno da una flotta di Stralis, anche di un solo grosso autotrasportatore, vale più del CNG acquistato da tanti automobilisti. Non dubito che le associazioni di categoria si faranno valere...
business86 - Lun 18 Set 2017, 21:34
Oggetto:

@ptprince ne avevo viste pure io attaccati a un semirimorchio italtrans e uno actis , ho pensato (o meglio mi son fatto un personalissimo film) che sia un trattore test che le concessionarie diano da testare ai possibili acquirenti.. Figo!
ps..petra son mesi e mesi che ha sito manutenzione Spazientito

Questa news potrebbe dare un Bell impulso:
Partono domande per contributi acquisto camion
Lunedì 18 Settembre 2017 16:15 E-mail Stampa PDF
Dal 18 settembre 2017 le imprese di autotrasporto possono presentare la domanda per gli incentivi per l'acquisto di veicoli industriali a basso impatto ambientale e per i semirimorchi intermodali.
Euro banconote moneteIl Decreto del ministero dei Trasporti pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 1° agosto 2017 stanzia 36 milioni di euro per incentivi all'acquisto di veicoli industriali e rimorchi. Tale cifra comprende 10,5 milioni di euro per l'acquisto di veicoli nuovi con massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate alimentati con gas naturale compresso o liquefatto o con trazione ibrida diesel-elettrica o totalmente elettrica (in questo caso, l'incentivo vale anche per convertire veicoli con motore termico in elettrici). Altri dieci milioni sono stanziati per chi acquista veicoli nuovi con massa complessiva superiore a 11,5 tonnellate con motore Euro VI, ma solo a fronte della rottamazione di un veicolo di pari categoria e con motore di classe ambientale inferiore.
Link qua : http://www.trasportoeuropa.it/index.php/home/archvio/9-autotrasporto/17043-partono-domande-per-contributi-acquisto-camion
Mi auguro si possa mettere il link Figuraccia
Mick_Doohan - Mar 19 Set 2017, 09:25
Oggetto:

Michele76cng ha scritto:
Probabilmente il cng ha un attacco grosso non compatibile con la mia punto (peccato perchè pare sia aperto h24)


Falso. L'attacco per il CNG è identico, è diverso da quello liquido, ora hanno aperto anche uno alla rotonda di Saonara.
Michele76cng - Mar 19 Set 2017, 11:39
Oggetto:

ok grazie dell'info, effettivamente alla liquimet non ho visto automobili fare il pieno, per cui pensavo avessero un attacco CNG piu grosso (un po come la pompa del diesel camion che è piu grossa del diesel automobili)
business86 - Mar 19 Set 2017, 12:40
Oggetto:

Anche io avevo letto da più parti che gli attacchi cng sono identici auto/camion...anche perché chi lo prende cng presumo lo faccia soprattutto per sfuttare una rete cng già bella estesa e capillare rispetto all lng...
In questo weekend dovrebbero aver aperto il distributore di metano liquido presso l autoparco di Brescia, in concomitanza con il truck festival
Questo si che ha un ottima posizione, bella centrale rispetto alla pianura padana e a metà strada tra Trieste e Torino!
ariosto - Mar 19 Set 2017, 16:08
Oggetto:

L'apertura del distributore LNG a Brescia Est è stata rinviata di qualche mese per motivi tecnici... Sob...

Mick_Doohan ha scritto:
L'attacco per il CNG è identico

Esiste anche un attacco NGV2 pensato per i mezzi pesanti, più grande del solito NGV1, ma è assai poco diffuso: ricordo che il distributore di Brescia - Via Malta all'apertura aveva anche un mandrino NGV2, ma ben presto il gestore si è reso conto che non serviva a nulla e l'ha sostituito con un NGV1.
ptprince - Gio 21 Set 2017, 11:28
Oggetto:

business86 ha scritto:

Una rapida lista degli Stralis in Italia divisi per società:

Lc3 40 da 330cv e 30 da 400
Smet 80 da 330cv cng/lng , gran parte da consegnare
Maganetti 36. http://www.progettolng.com/scopri-lng/flotta
Petra 15 da 330 cv a doppia alimentazione cng/lng
cavaglia' 6 (presumibilmente da 400cv )
Cozza 5 da 400 cv
Zampieri. 30 da 330 a cng
T&ti. 2
Codognotto 20
Lannutti 10 da 400 cv
Autamarocchi 20 da 400 cv
Tracem 3
Cst 150. Fonte dich. su giornali, ne hanno già alcuni ma non ho trovato dichiarazioni di Iveco
I-fast. 10 da 400cv da segnalare che sono bisarche
Csm. 3 da 400cv
Abaco. 30 da 400cv
Geodis. Comunicato fumoso, non indicano numero di np da 400 cv
Actis. Incrociato fisicamente, ma non ho trovato news


Ieri ho sorpassato uno degli Stralis di Lannutti adibito al trasporto di lastre di vetro, ed è 400 cv. Immagino anche gli altri, perciò l'ho segnato in grassetto nel tuo elenco.

Ho rivisto un rimorchio con telone "pe.tra", ma era nell'altra carreggiata perciò non ho visto se la motrice fosse o meno da 400cv. Rispetto alla motrice completamente bianca di pochi giorni fa, questa era sempre bianca ma con una piccola scritta celeste chiara sulla portiera, da me illeggibile.

Ho visto un rimorchio di DB Shenker trainato da una motrice CRP da 400 cv. La motrice ha una bellissima livrea: sulla cabina bianca hanno applicato una serie di cerchi concentrici in tonalità molto scure, ma metallescenti, di azzurro e verde, che hanno centro proprio sul marchio IVECO. La cabina è anonima, ha solo la sigla CRP sullo spoiler sopra il parabrezza. Un decoro simile si trova sui serbatoi criogenici, molto bello.

Infine ho visto due motrici rosse, anonime, da 400cv trainare rimorchi di "Ambrosio trasporti e spedizioni".

Sommandole ai vari LC3 che quotidianamente incrocio, e ad altri vettori che non sono riuscito ad identificare, ieri a spanne ho incrociato una quindicina di motrici a LNG. Potremmo definirla una rivoluzione silenziosa.
business86 - Gio 21 Set 2017, 12:47
Oggetto:

Bene direi che non sono più l unico cacciatore seriale di tir lng! Ghigno Ghigno Ghigno Ghigno

Io i Lannutti non li ho mai incrociati, ma se li hai visti vuol dire che sono in pista!
Di solito i petra li riconosci perché hanno pacco bombole cng dal lato guidatore, e mi pare scritta natural power sull aletta parasole, mentre son quasi sicuro che i due rossi con rimorchio ambrosio rientrano tra quelli che io ho inserito come a.ba.co che è la capogruppo, sono rossi con scritta piccola in blu sopra radiatore frontale..
Mentre non ho mai incrociato il trattore CRP da te segnalato, da come l hai descritto attira molto l attenzione

Pigliacelli ha uno scania giusto?
Secondo me i produttori europei si stanno perdendo un treno da paura, Iveco sta dilagando e comincia a vendere anche tra quelli che prima sceglievano altre marche...anche perché solo scania ha già a listino autocarri a metsnometano..
Son curiosissimo di vedere quanto impiegheranno grossi trasportatori alimentari come torello, italtrans, actis, Romagna, Brivio&Viganò, Esselunga, mesaroli e altri a procedere con imponenti investimenti nel metano

ho cercato su internet notizie del trattore con adesivi concentrici, CRP sta per Centro Revisioni Piacentino, probabilmente quindi il concessionario dove è stato comprato....bisognerebbe sapere se appartiene direttamente a DB o se si tratta di un trazionista a cui si appoggiano (ipotesi più accreditata)

(25 settembre) http://www.conferenzagnl.com/154-camion-gnl-nel-primo-semestre-2017
Notiziona!!!!!! Figo! Spazientito Sbalordito

Primo semestre 2017: +154% i camion GNL. Al via gli incentivi
BY CONFERENZAGNL ON 18 SETTEMBRE 2017 NEWS
Secondo i dati ANFIA (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica) citati di recente dal Sole 24 Ore, nel primo semestre del 2017 sono stati immatricolati in Italia 366 camion, di peso superiore alle 3.5 tonnellate, alimentati a gas naturale. Di questi – in base a quanto risulta a ConferenzaGNL – quelli a GNL sono stati 280.

Nello stesso periodo del 2016 i camion a gas naturale sono stati 177 di cui 110 a GNL. L’aumento, semestre su semestre, è del 154%, risultato da attribuire quasi completamente all’ingresso sul mercato dello Stralis NP da 400 CV della Iveco, che si è aggiunto alla fine dello scorso anno allo Stralis da 320 CV già presente da un paio d’anni . Più 106% l’aumento complessivo, comprensivo del CNG che riguarda soprattutto autocarri per le brevi distanze e la distribuzione cittadina, mentre il GNL copre il settore del trasporto pesante su grandi distanze con pesi ben superiori alle 3,5 tonnellate.

Da ricordare che dal 18 settembre fino al prossimo 15 aprile 2018 le imprese di autotrasporto hanno a disposizione 10,5 milioni di Euro per acquistare veicoli industriali a trazione alternativa da 3,5 ton in su a GNL, oltre che CNG, ibridi ed elettrici. Per gli autocarri a GNL o ibridi superiori a 16 tonnellate sono previsti 20.000 euro ciascuno per un massimo cumulabile di 700 mila euro, che corrisponde a 35 camion.

(30 settembre) http://www.conferenzagnl.com/100-scania-gnl-la-logistica-volkswagen/

100 Scania GNL per la logistica di Volkswagen
BY CONFERENZAGNL ON 25 SETTEMBRE 2017 NEWS
Scania e Volkswagen, in base a un accordo sostenuto dal Ministero tedesco dei Trasporti e dell’Infrastruttura Digitale, movimenteranno le auto prodotte dalla casa automobilistica di Wolfsburg utilizzando più di 100 veicoli pesanti alimentati a GNL, che saranno impiegati soprattutto nella Germania settentrionale.

Per accelerare l’attuazione del piano è stata concertata a Wolfsburg la “Giornata del camion a GNL” che secondo Thomas Zernechel, responsabile della Logistica del Gruppo Volkswagen “rappresenterà un elemento chiave a favore dell’iniziativa di sostenibilità dei trasporti della Volkswagen Group Logistics, a cui hanno aderito, oltre a Scania, i fornitori di gas liquefatto che costruiranno le stazioni di rifornimento di GNL nella regione e 18 spedizionieri regionali che potranno usufruire del pacchetto di incentivi fiscali per l’acquisto di autocarri a GNL che sarà approntato dal Ministero tedesco dei Trasporti e dell’infrastruttura Digitale.

Frank Bonaldo, portavoce del Ministero federale per gli Affari Economici e l’Energia, ha sottolineato: “Paesi come la Spagna, i Paesi Bassi e la Francia vantano una posizione migliore nelle forniture di GNL per il trasporto stradale. La Germania ha urgente bisogno di raggiungere gli obiettivi di riduzione dei gas a effetto serra entro il 2030, che prevedono una calo del 40 per cento nel settore dei trasporti rispetto al 1990. Per questo motivo il Ministero federale dei Trasporti e dell’Infrastruttura Digitale, il Ministero federale per gli Affari Eeconomici e l’Energia e l’Associazione “Zukunft Erdgas” dell’industria del gas sostengono questo impegno“.

Stefan Ziegert, responsabile del prodotto per soluzioni di trasporto alternative all’interno di Scania, aggiunge:”Il GNL è particolarmente interessante come carburante per i camion su lunga distanza, dato che il progresso tecnico consente una gamma più ampia di serbatoi e offre la combustione più pulita di qualsiasi combustibile fossile. Con la tecnologia odierna del GNL, un camion può viaggiare fino a 1.600 km “.

L’impegno per l’utilizzo di autocarri a GNL della Volkswagen Group Logistics, che mira a garantire la sostenibilità delle sue attività si basa sulla strategia “TOGETHER 2025” che vede il Gruppo Volkswagen impegnato nella gestione responsabile dell’ambiente e nella riduzione delle emissioni. Ad esempio, anche due navi alimentate a GNL trasporteranno i veicoli del Gruppo Volkswagen tra l’Europa e il Nord America a partire dal 2019, mentre l’ impegno ad utilizzare autocarri a GNL da parte degli spedizionieri del Gruppo Volkswagen segna un altro passo fondamentale per l’utilizzo di mezzi alternativi nella logistica.

Fonte: Scania

Post contigui accorpati: rileggi attentamente l'art. 2p del Regolamento! Admin ariosto
ptprince - Lun 2 Ott 2017, 08:33
Oggetto:

business86 ha scritto:

Una rapida lista degli Stralis in Italia divisi per società:

Lc3 40 da 330cv e 30 da 400
Smet 80 da 330cv cng/lng , gran parte da consegnare
Maganetti 36. http://www.progettolng.com/scopri-lng/flotta
Petra 15 da 330 cv a doppia alimentazione cng/lng
cavaglia' 6 da 400cv
Cozza 5 da 400 cv
Zampieri. 30 da 330 a cng
T&ti. 2
Codognotto 20
Lannutti 10 da 400 cv
Autamarocchi 20 da 400 cv
Tracem 3
Cst 150. Fonte dich. su giornali, ne hanno già alcuni ma non ho trovato dichiarazioni di Iveco
I-fast. 10 da 400cv da segnalare che sono bisarche
Csm. 3 da 400cv
Abaco. 30 da 400cv
Geodis. Comunicato fumoso, non indicano numero di np da 400 cv
Actis. Incrociato fisicamente, ma non ho trovato news


E' da un po' che non incrocio i sei camion di Cavaglià/S. Anna e quando succede o li ho dietro o sfrecciano, letteralmente, in direzione opposta.
Ravanando nel cellulare però ho trovato una foto fatta mesi fa e... si, sono da 400cv.

PS.: l'elenco qui sopra andrebbe aggiornato, cfr notizie in hp...

Edit: incrociata e fotografata motrice bianca della Pe.Tra. Si tratta di una doppio serbatoio GNL da 400cv. Quindi o Petra ne ha più di 30, o non sono tutte da 330cv.
Mick_Doohan - Mar 3 Ott 2017, 13:56
Oggetto:

Tuttotrasporti ha provato lo Stralis NP

http://www.tuttotrasporti.it/archivio/prove/2017/09/28/lunga_strada_al_metano.html
business86 - Mar 3 Ott 2017, 19:41
Oggetto:

Buonasera a tutti, interessantissimo il test di tuttotrasporti, domenica l ho comprato in formato cartaceo , ottimo che qua ci sia il link così non lo scannerizzo.
Ptprice anche io ne ho incrociati due (uno con identificativo 901) che presumo abbiano doppio serbatoio gnl ma erano nell altro senso di marcia...
Io mi ero basato su questo comunicato di Iveco : http://www.iveco.com/italy/sala-stampa/comunicato/pages/iveco-quindici-stralis-lng-per-la-logistica-green-di-petra.aspx
Per cui magari ne han comprati altri
Italtrans ne ha presi 3 per i trasporti di Barilla , e mec trasporti risulta tra i tester per i blue corridor e nel loro sito han foto di un trattore gnl ma non ho news a riguardo
Di quelli di codognotto invece non c è traccia Spazientito
Aggiornamento:

Lc3 40 da 330cv e 30 da 400
Smet 80 da 330cv cng/lng , gran parte da consegnare
Maganetti 36. http://www.progettolng.com/scopri-lng/flotta
Petra 15 da 330 cv a doppia alimentazione cng/lng + x da 400?
cavaglia' 6 da 400cv
Cozza 5 da 400 cv
Zampieri. 30 da 330 a cng
T&ti. 2
Codognotto 20
Lannutti 10 da 400 cv
Autamarocchi 20 da 400 cv
Tracem 3
I-fast. 10 da 400cv da segnalare che sono bisarche
Csm. 3 da 400cv
Abaco. 30 da 400cv
Italtrans/ Barilla 3 da 400cv
Geodis. Comunicato fumoso, non indicano numero di np da 400 cv
Mec trasporti tester per blue corridor ma non trovo ulteriori dati
Cst 150. Fonte dich. su giornali, ne hanno già alcuni ma non ho trovato dichiarazioni di Iveco
Actis. Incrociato fisicamente, ma non ho trovato news[/b]
mv1959 - Mer 4 Ott 2017, 22:12
Oggetto:

Ho letto da qualche parte che Volvo starebbe per uscire con una linea di motori a metano per veicoli industriali (camion e bus) SENZA CANDELE, cioè con l'accensione determinata solo dalla compressione, come i nuovi motori Mazda a benzina senza candele...è vero? Cosa si sa di questa tecnologia? Sembra interessante. Ciao
ariosto - Mer 4 Ott 2017, 23:09
Oggetto:

Metanizzare un motore ad accensione spontanea presenta un problema: poichè l'accensione è determinata dall'iniezione del carburante liquido (finora gasolio, in futuro anche benzina) in camera di scoppio, la percentuale di metano non può essere molto elevata come avviene nei motori ad accensione comandata, quindi c'è sempre un elevato consumo di carburante liquido che rende la metanizzazione poco conveniente dal punto di vista economico, al di là di tutte le problematiche tecniche.
ptprince - Gio 5 Ott 2017, 08:57
Oggetto:

Il prossimo traguardo, infatti, è quello dell'iniezione diretta di metano.
Dalle pubblicazioni che ho avuto modo di sfogliare, si avrebbero benefici sotto tutti gli aspetti, in particolare dell'erogazione di coppia.

Edit: leggendo la prova del 400cv capisco perché molti dipendenti non apprezzino il 330. Al di là della cavalleria (quella va scelta in base all'utilizzo), sconta dotazioni molto inferiori, prima tra tutte il solo cambio manuale.
business86 - Gio 5 Ott 2017, 20:52
Oggetto:

Volvo Trucks punta sul gas naturale
Giovedì 05 Ottobre 2017 11:13 E-mail Stampa PDF
Il costruttore svedese svela una nuova gamma di veicoli industriali pesanti con motore alimentato con gas naturale liquefatto e prestazioni analoghe al diesel.

Volvo FH LNG cabina montagneVolvo Trucks ha annunciato il 3 ottobre 2017 una nuova gamma di camion delle gamme FH per il trasporto di linea sul lungo raggio e FM per la distribuzione pesante, equipaggiata con motori a gas naturale liquido o a biogas. Secondo il costruttore, "i nuovi mezzi pesanti offrono pari prestazioni, guidabilità e consumo di carburante dei modelli Volvo alimentati a diesel", ma nello stesso tempo riducono le emissioni di CO2 dal 20% al 100% sulla base del carburante impiegato. I nuovi Volvo LNG saranno equipaggiati con motori eroganti potenza massima di 420 o 460 CV. "Il gas liquefatto è l'alternativa più valida e con maggiore disponibilità di mercato per ridurre l'impatto ambientale e climatico, sia per le attività di trasporto regionali con carico eccezionale che per quelle su lunghe distanze", spiega la società in una nota.
Volvo FH LNG rifornimento metanoI motori a gas naturale di Volvo derivano da propulsori diesel già usati sugli attuali modelli. Il motore più potente sviluppa potenza massima di 460 CV e coppia fino a 2300 Nm, mentre quello da 420 CV eroga una coppia massima di 2100 Nm. Il costruttore dichiara che questi motori consumano dal 15% al 25% in meno rispetto alla versione diesel. Il gas naturale è contenuto in serbatoi che offrono un'autonomia massima fino a mille chilometri e il rifornimento dura lo stesso tempo di quello di gasolio.
Volvo Trucks sta collaborando con alcuni fornitori di metano e grandi clienti per sviluppare la rete di distribuzione in Europa. Il costruttore svedese dichiara che i nuovi FH e FM a gas naturale liquefatto saranno venduti dalla primavera del 2018 nelle versioni trattore (4x2, 6x2, 6x4) e autotelaio cabinato (4x2, 6x2, 6x4) con massa complessiva fino a 64 tonnellate. Avranno il cambio automatizzato I-Shift.
© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

Ma dovremmo usare un altro 3d siccome non si parla di stralis ma di mezzi pesanti in generale?!
Quindi in Max sei mesi oltre ai super venduti Iveco, ai già presenti a listino scania, arriveranno pure i volvo...alla lista direi che mancano Mercedes, Renault, man e daf... Mercedes mi pare monti già motori a metano su camion per raccolta rifiuti e pullman, cosa aspetta ?!
ptprince - Gio 5 Ott 2017, 21:18
Oggetto:

Rieccoci: SMET da 400 cv e doppio serbatoio criogenico. Non so se vedo sempre lo stesso o sono diversi, ma non è certamente da 330cv.

Edit: altra discussione, per il momento no, diciamo che sono leggeri off-topic che nel discorso ancora ci stanno Sorriso
business86 - Ven 6 Ott 2017, 12:28
Oggetto:

Benissimo Pollice su
Si era la stessa cosa che mi aveva detto un autista che conosco, già gli Iveco sono visti come le fiat dei camion (i più blasonati sono mercedes, scania e volvo), e per gente che ci passa 8 10 o più ore al gg è molto molto importante
magari in smet si trovano meglio con il nuovo np da 400 cv e decidono di prenderli tutti e 330 a metano Figo! Ghigno
mv1959 - Ven 6 Ott 2017, 17:04
Oggetto:

http://www.ngvglobal.com/blog/volvo-introduces-low-emission-lng-powered-trucks-1005#more-50405
Non ho capito bene come funzionano gli ultimi Volvo: ciclo diesel dice, quindi autoaccensione del carburante grazie all'elevata compressione (e niente candele ovviamente) MA esclusivamente a metano (il che sarebbe una importante novità tecnica) o una riedizione delle trasformazioni diesel \metano, già viste e con contributo del puzzolente liquido oleoso? Qua non lo spiega chiaramente. Ciao
ariosto - Ven 6 Ott 2017, 18:23
Oggetto:

C'è scritto che "In order to ignite the gas, a tiny quantity of diesel is added at the moment of injection." ovvero si tratta di un motore dual fuel.
mv1959 - Sab 7 Ott 2017, 11:58
Oggetto:

Grazie per la risposta. Una scelta che personalmente mi lascia perplesso... Tutti i costruttori di motori CNG per bus\camion sono monofuel...boh
business86 - Dom 8 Ott 2017, 10:57
Oggetto:

Lascia perplesso anche me, più che altro è più una modifica da after market che non da casa madre..
Si sanno le % dell uno e dell altro?
ptprince - Lun 9 Ott 2017, 08:04
Oggetto:

Tecnologia vecchia (l'adottava l'Inbus U210 con cui andavo a scuola a fine anni 80).

Il salto generazionale lo avremo con l'i.d. di metano, ritengo tuttavia che il suo arrivo sarà strettamente legato al successo del LNG a livello europeo in favore del quale rema il ritardo nell'introduzione dell'ibrido ed elettrico (annunciati, ma senza soluzioni credibili in circolazione).
business86 - Mer 11 Ott 2017, 22:14
Oggetto:

Oggi andando verso Torino ho incrociato 3 stralis di petra, a 15 km uno dall altro, il primo era uno dei vecchi 330 cng lng, mentre gli altri due erano np da 400 cv e doppio serbatoio di lng, quindi petra ne ha comprati sicuramente degli altri! Pollice su
Ritornando incrociato un lc3 400 np doppio lng con semirimorchio frigo, e uno di smet anch esso np con doppio serbatoio lng
comunque ormai percorrendo la a4 se ne incrociano sempre di più! Figo!
ptprince - Gio 12 Ott 2017, 09:15
Oggetto:

Già, ma il record spetta, ovviamente, alla A21 ed alla SS234, a riprova che la presenza di infrastrutture chiama l'utenza.

Per i camion frigo, sarebbe simpatico rigassificare facendo assorbire il calore della cella frigo al metano liquido Ghigno diabolico
business86 - Gio 12 Ott 2017, 21:33
Oggetto:

Vado un pelo ot, forse... A 10 km da casa mia ha costruito un nuovo stabilimento un noto caseificio che produce gorgonzola, e ha deciso di affidarsi al gnl Figo!
se questo ragionamento lo facessero anche le grosse logistiche alimentari sparse ovunque in italia si prenderebbero una manciata di piccioni con una fava:
- Produzione energia elettrica
- produzione calore
- recupero del freddo per le celle dal passaggio di stato da liquido a gassoso
Eeeeeeeee
- distributore per mezzi di trasporto Figo! tanto serbatoio e parte delle infrastrutture son già presenti Pollice su


Ps : bad news Figuraccia arcese ha firmato per altri 60 stralis ma nessuno a metano...era un azienda su cui speravo molto in quanto è una scuderia tutta Iveco...con un migliaio di trattori è una delle top aziende.. Spazientito
ptprince - Mar 17 Ott 2017, 07:56
Oggetto:

In A21 ho appena sorpassato una motrice Stralis 400 con doppio serbatoio criogenico della HAM.
Ovviamente sta trainando un'autocisterna criogenica ed altrettanto ovviamente il tutto è a targa spagnola.
business86 - Ven 20 Ott 2017, 21:04
Oggetto:

Martedì ho fatto la a1, che goduria vedere tutti quei mezzi a metano!
In settimana hanno aperto la 13esima stAzione lng a Verona, in Francia è stata aperta la prima in autostrada e sempre in Francia hanno annunciato che mezzi gas avranno rimborso dell accisa così come i diesel....
Il gruppo jost ha firmato con Iveco un acquisto di 500 strals Figo! , scavalcando perrenot che si ferma sui 300....direi che Iveco ci ha visto lungo...molto lungo... Ghigno
ak - Sab 21 Ott 2017, 10:05
Oggetto:

<a href="http://www.iveco.com/en-us/press-room/release/Pages/Jost-Group-signs-a-supply-agreement-for-500-IVECO-Stralis-NP-trucks.aspx" target="_blank">500 pezzi, e tutti LNG !</a>

Sbalordito Sbalordito Sbalordito

Complimenti ! (adesso non so se definirli belgi, lussemburghesi o altro, la sede sta lì...)
Pollice su Pollice su Pollice su

Nel mio piccolo, non faccio molta autostrada nei feriali, vedo spesso gli Scania P340 di Havi Logistic in giro per l'hinterland bolognese.
Così come i TIR di LC3 che scarrozzano rimorchi bilici per Lidl.
business86 - Lun 23 Ott 2017, 13:18
Oggetto:

Sarò ripetitivo, ma non riesco proprio a capire come mai gli altri costruttori si siano persi, o partiranno in ritardo, nello sviluppo di questo mercato.
jost ha una valanga di mercedes e volvo, sarà un bel casino riorganizzazione tutto!
Se han preso questa decisione è perché saranno più che sicuri che il mezzo è all altezza del compito assegnatogli.
Si vede che i nuovi volvo bi fuel sono stati visti anche da loro come un tentativo di mettere una pezza, dato che non hanno sviluppato e/o testato un mezzo only gnl...
Oggi ho visto due bilici gnl italiani tutti colorati verde blu con la m di metano ma tiravano semirimorchio frigo a noleggio uno, e telonato senza insegne l altro...bhoo Spazientito Spazientito
E mentre prendevo la rampa per uscire intravisto uno stralis di perrenot che mi pareva a metano, sarebbe top se cominciano a fare internazionale con quelli a metano
pluca - Sab 28 Ott 2017, 12:55
Oggetto:

Da voci distinte che ho sentito questi mezzi sono offerti ai grossi gruppi ad un prezzo estremamente concorrenziale (decisamente in perdita) rispetto al Diesel.
Ne avete avuto notizia ?
mdlbz - Sab 28 Ott 2017, 13:55
Oggetto:

No, però sappiamo che i listini dei mezzi pesanti sono piuttosto "virtuali". E' plausibile quello che dici soprattutto se i produttori di mezzi intendono spingere al massimo la produzione e incentivarne la diffusione. Probabile anche che il sorgere come funghi (o quasi) di impianti di rifornimento GNL sia legata alla prospettiva di un aumento costante dei clienti GNL.

Poi sappiamo che un costruttore in particolare (Iveco) sta puntando moltissimo sul GNL e ha, almeno per ora, un vantaggio sugli altri concorrenti. Fornire oggi mezzi GNL vuol dire "fidelizzare" i propri clienti. Ovvio poi che i grandi gruppi di trasporto sono ben consci che i camioni diesel prima o poi subiranno degli stop agli ingressi nelle città, se non in territori più o meno vasti e si stanno cautelando con questi nuovi mezzi.

Ovviamente le mie sono considerazioni non comprovate ma, penso, vicine alla realtà. Lo scandalo diesel e la conseguente antipatia verso il diesel, infatti, indirettamente (ma neanche tanto) tocca anche il trasporto pesante. Basta pensare, senza andare tanto lontano per me, ai problemi dei continui sforamenti dei limiti dei NO2 sull'asse dell'Autobrennero e il recente ricorso presentato dalle associazioni ambientaliste al Tar di Roma sull'inerzia degli enti pubblici locali e statali che potrebbe anche portare ad un divieto o a restrizioni di circolazione. Anche se finora non c'è un solo distributore di GNL nelle province di Trento e Bolzano e nel Tirolo austriaco. Siccome ho sentito dire che lo Stralis 400 sarebbe capace di trasportare solo le "patatine pai" su e giù dal Brennero, forse con il nuovo 460 le cose potrebbero cambiare e potrebbe essere realizzato l'impianto GNL alla Sadobre, già autorizzato dalla Provincia di Bz (ma scordatevi lì un rifornimento GNC per le auto, purtroppo).
business86 - Sab 28 Ott 2017, 15:54
Oggetto:

sottoscrivo tutto quanto ha scritto mdlbz, volevo solo approfondire il discorso prezzo stralis

non penso proprio che Iveco, che al momento è monopolista, e soprattutto piena di ordini di stralis a metano(non ricordo dove ho letto un intervista in cui dichiaravano di essere in ritardo con le consegne proprio perchè non si aspettavano un successo tale) e comunque su quasi tutti i mezzi pesanti il prezzo di listino vale come quello della frutta al mercato...tanto più se ne compri tanti...
certo che adesso con il 460 cv....dite che siamo al limite o Iveco ha già in mente un bel 500 cv?! Figo!
rimango dell'idea che con i mezzi pesanti ci sarà la vera rivoluzione nell'uso del metano...con i kilometraggi e i consumi che hanno.. Occhiolino
ak - Sab 28 Ott 2017, 18:56
Oggetto:

Il listino di un trattore 2 assi a metano è molto più alto - più del doppio - rispetto allo stesso modello a gasolio, vedasi ad esempio il <a href="http://www.tuttotrasporti.it/listini-nuovo/VeicoliIndustriali.2318-TR01.html" target="_blank">listino prezzi di Tuttotrasporti</a>.

Il confronto con il solo listino non ha imho senso, riprendiamo il listino con i soli prezzi dello Stralis da 400cv nelle varie alimentazioni:
Citazione:

Stralis 440S40 Diesel Euro 6 ---> € 120.690
Stralis 440S40 CNG Euro 6 ---> € 248.110
Stralis 440S40 LNG Euro 6 ---> € 275.510
Stralis 440S40 LNG+CNG Euro 6 ---> € 264.110


Un listino più alto ci sta, doppio è difficile da immaginare.
Si sa che prezzo ufficiale e scontistica reale dei prodotti industriali variano molto in funzione della presenza o meno di concorrenza, dei margini di produzione e degli allestimenti (il Diesel ad esempio: ha lo stesso allestimento base dei CNG-LNG?)

Se la scontistica chiavi in mano praticabile è molto alta finisce che una trattrice LNG viene a costare - nella realtà - pochi punti percentuali in più della corrispondente diesel, che soffre di maggiore concorrenza sul mercato e listini con margini effettivi più risicati.

Poi c'è da aggiungere che sono presenti incentivi che pareggiano grosso modo i maggiori costi dei serbatoi criogenici (pare qualche decina di migliaia di euro a motrice, a giudicare dal listino).
I clienti grossi, infine, di solito in ambito industriale vengono gestiti in modo direzionale, cioè direttamente dalla sede centrale e senza interessare i concessionari di zona se non marginalmente.
E qui si va di sconto-quantità, che ben difficilmente vien reso pubblico.

Insomma: lo sanno in Iveco se ci guadagnano o meno (imho si anche se fanno forti sconti, partendo da quote molto alte).
E intanto catturano un mercato che la concorrenza stenta a prendere per mancanza di mezzi equivalenti in gamma.

business86 ha scritto:
(...) su quasi tutti i mezzi pesanti il prezzo di listino vale come quello della frutta al mercato...tanto più se ne compri tanti...
(...)

Sottoscrivo!
Pollice su
Adesso, con questi dati e basi di ragionamento, discutetene pure per 3-4 mesi... imho ha poco senso farlo senza vedere un'offerta vera su carta intestata Iveco.
Ghigno

business86 ha scritto:
(...)rimango dell'idea che con i mezzi pesanti ci sarà la vera rivoluzione nell'uso del metano...con i kilometraggi e i consumi che hanno.. Occhiolino

Sottoscrivo pure questo, vedremo un bel po' di distributori nuovi con metano rigassificato a fare da concorrenza al metano compresso tradizionale e, soprattutto, alle stazioni di servizio autostradali.
Molti degli impianti LNG/L-CNG aperti sinora sono lungo le principali direttrici, e in futuro son previsti anche presso gli interporti: se ti faccio il pieno in orario h24, a prezzo mediamente basso, migliore del 20% come autonomia e a pochi km dal casello ...vieni volentieri da me.
Altrimenti fai il fesso per 1 ora di coda in ADS per farti pelare a oltre 1,10 €/kg alla colonnina attiva a metà con compressore sgalfio e addetto che si divide tra metano, gpl, benzine e gasolio, non arriva mai e quando arriva ti fa scendere dall'auto bimbi in fasce e ottantenni inclusi a -10°C in pieno inverno.
Ghigno diabolico Idea
business86 - Sab 28 Ott 2017, 20:53
Oggetto:

Ora come ora a listino ci sono trattori a due assi a cng e lng di soli costruttori, scania e iveco, prezzo allineato sui 330 cv, sul 400 e sul 460 non c e' nessun concorrente.
Se ci aggiungiamo che iveco ne vende a pacchi e scania qualche consegna qua e la', salvo i 100 a vw che e ' la casa madre...unico ordine degno di nota.
Se ci aggiungiamo che gli iveco sono in test pesante da anni in mano a gente che sa' fare proprio lavoro...imho...se dovessi scegliere non c e' concorrenza... io iveco lo so e margino bene, in modo da accontentare gli azionisti e avere comunque soldi da investire in ricerca e sviluppo per tenere la mia bella fetta di questa nicchia....per ora nicchia....
E poi e' una ruota, piu camion chiamano distributori, distributori rassicurano autotrasportatori che comprano, officine si specializzano e via discorrendo Pollice su
Ps: anche il sud ha la sua prima stazione...adesso sotto con gli stralis!! Ghigno
mv1959 - Ven 3 Nov 2017, 13:33
Oggetto:

E' questo il propulsore Iveco 460 HP?

Domanda pleonastica... è scritto nel sottotitolo della notizia linkata... Spazientito Admin
business86 - Mar 7 Nov 2017, 19:29
Oggetto:

Si penso che il motore sia proprio lui, vista oggi la nuova pubblicità su youtube, si vede che carica acqua S.Anna e viaggia in montagna Ghigno
Ho incrociato in questi 15 gg tre stralis da 400cv non riconoscibili, semirimorchi e trattore senza lo straccio di una scritta Spazientito

Lc3 40 da 330cv e 30 da 400
Smet 80 da 330cv cng/lng , gran parte da consegnare
Maganetti 36. http://www.progettolng.com/scopri-lng/flotta
Petra 15 da 330 cv a doppia alimentazione cng/lng + x da 400?
cavaglia' 6 da 400cv
Cozza 5 da 400 cv
Zampieri. 30 da 330 a cng
T&ti. 2
Codognotto 20
Lannutti 10 da 400 cv
Autamarocchi 20 da 400 cv
Tracem 3
I-fast. 10 da 400cv da segnalare che sono bisarche
Csm. 3 da 400cv
Abaco. 30 da 400cv
Italtrans/ Barilla 3 da 400cv
Logistica uno 2 da 400 cv
Nicoli trasporti. 1 da 400 (livrea bellissima)
Geodis. Comunicato fumoso, non indicano numero di np da 400 cv
Mec trasporti tester per blue corridor ma non trovo ulteriori dati
Cst 150. Fonte dich. su giornali, ne hanno già alcuni ma non ho trovato dichiarazioni di Iveco
Actis. Incrociato fisicamente, ma non ho trovato news

In Francia aperto un altro distributore in collaborazione con gruppo Carrefour che ha dichiarato che per fine 2017 (o 2018, non son sicuro Spazientito ) ben 200 mezzi che consegnano per loro saranno a metano, magari poi si dedicheranno all Italia Figo!
business86 - Gio 16 Nov 2017, 08:56
Oggetto:

Finalmente Scania ha messo sul mercato un degno concorrente, presentato infatti a Ecomondo il loro mezzo nuovo trattore a metano liquido da 410 cv e un'autonomia dichiarata di 1100 km.
Ieri leggendo un articolo sull'apertura del collegamento a Brescia della bre.be.mi ho letto che si pensa di aprire nelle aree di servizio un distributore di metano liquido destinato ai mezzi pesanti, mentre non ho trovato info se sia stato aperto il distributore presso il truck park.
Non ho ancora letto nessuna news di consegne iveco del nuovo 460 cv appena messo in commercio, chissà se è già in vendita o lo stanno ancora testando.
Spazientito
business86 - Dom 10 Dic 2017, 10:11
Oggetto:

Ma....dove sono finiti i messaggi ?! Sbalordito
ak - Dom 10 Dic 2017, 10:38
Oggetto:

Spostati nel thread sull'evoluzione del GNL:

<a href="http://www.metanoauto.com/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&p=448074#p448074" target="_blank">GNL Gas Naturale Liquefatto</a>
business86 - Dom 10 Dic 2017, 13:48
Oggetto:

Ah ok...faccio allora un solo post di riepilogo della sola parte inerente il 3d

Aggiornamenti degni di nota... I cugini francesi stanno investendo pesantemente, durante la fiera a Lione EUROEXPO, Iveco ha piazzato altri 250 stralis a Perrenot (che arriverà ad avere 550 mezzi a fine 2018) , 15 a Mauffrey e 10 a Mendy....tutti da 460 cv!!
http://www.conferenzagnl.com/si-susseguono-gli-ordini-gli-np460-iveco-gnl/

Lc3 40 da 330cv e 30 da 400
Smet 80 da 330cv cng/lng , gran parte da consegnare
Maganetti 36. http://www.progettolng.com/scopri-lng/flotta
Petra 15 da 330 cv a doppia alimentazione cng/lng + x da 400?
cavaglia' 6 da 400cv
Cozza 5 da 400 cv
Zampieri. 30 da 330 a cng
T&ti. 2
Codognotto 20 (altri 30 da consegnare)
Lannutti 10 da 400 cv
Autamarocchi 20 da 400 cv
Tracem 3 da 400
I-fast. 10 da 400cv da segnalare che sono bisarche
Csm. 3 da 400cv
Abaco. 30 da 400cv
Italtrans/ Barilla 4 da 400cv
Logistica uno 2 da 400 cv
Nicoli trasporti. 1 da 400 (livrea bellissima)
cometa trasporti 5?! da 400
coop cft 4 da 400
Trans Italia 10
Geodis. Comunicato fumoso, non indicano numero di np da 400 cv
Mec trasporti tester per blue corridor ma non trovo ulteriori dati
Cst 150. Fonte dich. su giornali, ne hanno già alcuni ma non ho trovato dichiarazioni di Iveco
Actis. Incrociato fisicamente, ma non ho trovato news
Almeno 7 8 da 400 cv senza livrea che tirano rimorchi a noleggio o senza nomi, altri 3 4 con livree colorate ma non identificabili..

Vediamo di riepilogare qua i distributori di gnl per autocarri in modo da fare chiarezza : Piacenza, Novi Ligure (Alessandria), Castel San Pietro Terme (Bologna), Corridonia (Macerata), Gera Lario (Como), Pontedera (Pisa), Villa Falletto (Cuneo), Padova Interporto, Saonara (padova), Rimini, Noceto (Parma), San Matteo di Modena, Fiorenzuola d Arda, Villafranca e Mesagne fan 15
ptprince - Lun 11 Dic 2017, 14:15
Oggetto:

Ho letto la prova comparativa di tuttotrasporti delle tre motrici a GNL tra cui lo Stralis 460.
Davvero molto molto interesssante.
Direi che il TCO ridotto del 37% ed il superammortamento al 140% (oggi però in bilico) sono argomenti piuttosto convincenti Ghigno diabolico

Al di là di questa stilettata, interessante anche il confronto tra motrice diesel e LNG-diesel di pari potenza, in cui la seconda esprime le stesse prestazioni ma.... Con meno coppia e più "allungo", cosa che eserciterebbe un certo fascino automobilistico sui drivers.

Rimango molto perplesso per gli sfiati in atmosfera.... Su questo punto urge un rimedio (una combustione controllata?).
business86 - Lun 11 Dic 2017, 18:13
Oggetto:

Caspita me lo sono perso! e non riesco a reperire in rete il test... riesci mica a pubblicarlo?!
grazie mille Pollice su

ho visto che è il servizio sul giornale di questo mese, domani passo in edicola a prenderlo Figo!

letto e riletto articolo, lo reputo interessante perché tiene alta l attenzione sul metano, sottolinea che l Iveco metanizzando il più grande cursor 13 ha alzato l asticella, ma è anche vero che sia Volvo che Scania non vogliono rimanere indietro, cabine, accessori e sistemi di sicurezza saranno disponibili anche sulle versioni a metano... Figo!

nella home c è link del video dei lavori per la costruzione della impianto gnl di petra vicino allo svincolo dell a4 Sorriso e un sacco di foto degli stralis di pe.tra che fanno su e giù per la Spagna Pollice su
business86 - Ven 29 Dic 2017, 19:50
Oggetto:

Qua in pianura padana si soffoca dallo smog Arrabbiato , siamo qua a far la danza della pioggia, sperando di poter tornare ad inquinare nel piu breve tempo possibile, chissà mai che si svoltera seriamente il prossimo anno! Sbalordito
Scusate l ot, io rimango molto ottimista, ripeto ancora che con il trasporto pesante a metano e lo sviluppo delle infrastrutture potrà dare una bella svolta...
Gli imprenditori sono per natura (o dovrebbero essere) molto attenti alle novità e ai conti, tra super ammortamento, incentivi, nuovi distributori, mezzi testati e un po' di ripresa potrebbero fare da traino in un mercato che fino ad ora è stato inesistente (merci) o di nicchia Pollice su
Tanti auguri a tutti di buon anno! Risata
business86 - Ven 19 Gen 2018, 18:36
Oggetto:

Buonasera a tutti, questa settimana finalmente è venuto in azienda a caricare uno stralis np400! Figo!
Ovviamente ho coperto il povero autista di domande, scusate ma non ho fatto foto. Perplesso
Il mezzo è di una cooperativa di autotrasportatori che mi pare abbia la sede vicino a PD, ne hanno 5, viaggia principalmente abbinato a semirimorchi due assi per il trasporto di materiale leggero, e le tratte che copre son quasi sempre in piano.
L'autista, che ha sempre fatto questo mestiere, dice di rimpiangere il suo precedente 500cv diesel solo per quanto riguarda la coppia, al contrario assicura che la silenziosità è eccezionale. Ghigno
A sentire lui lo fermano almeno 3 volte al gg per chiedere informazioni, soprattutto per sapere se tira e dove fa rifornimento, a questo proposito mi ha detto che lui una volta è riuscito a fare 1620 km...ma aveva le chiappe strettissime fin quando non ha raggiunto il distributore!!! Pernacchia
Pare che invece qualcuno sia già rimasto a piedi, Figuraccia anche se non ho capito chi, inoltre pare che a Piacenza ci sia spesso da aspettare per far rifornimento perchè ci son molti bilici, qualcuno straniero.
Comunque anche lui mi ha confermato che i limiti maggiori ad una diffusione sulle alte % riguardano la rete di distribuzione e che solo (o quasi) lo stralis np sia visto come testato e affidabile, e che molti essendo legati ad altre scuderie non fanno il passo.. soprattutto all'estero dove gli Iveco coprono una bassissima % sul totale degli autocarri circolanti.
Dice che anche gli altri autisti di mezzi a metano che incontra al distributore sono in via di massima soddisfatti, è importante cambiare un po' lo stile di guida rispetto ai classici diesel.


ps: ho percorso più volte la MI-VE nei giorni scorsi, gli np di petra sembra che siano in continuo aumento, ne ho incrociati una valanga, oltre a uno di Lannutti, un paio di Codognotto (con semi porta coil) e i sempre presenti lc3 e maganetti
Pollice su
ptprince - Ven 19 Gen 2018, 21:01
Oggetto:

Molto interessante.
A proposito, hai letto qui del millesimo Stralis consegnato?
Perseo78 - Ven 19 Gen 2018, 22:32
Oggetto:

Che stralis aveva? Se rimpiange i 500cv del diesel significa che questo non era uno stralis 460. Comunque bisogna iniziare poi miglioreremo.
business86 - Sab 20 Gen 2018, 21:35
Oggetto:

Buonasera, si Ptprince ho letto e trovato molto interessante l articolo soprattutto per quanto riguarda l azienda che produce e commercializza il biogas, mentre sinceramente pensavo che la soglia dei mille fosse stata superata da un pezzo Spazientito solo in italia ne abbiamo redicontati 400 circa, e chissà di quanti non abbiamo notizie Figuraccia
Il discorso cambia se è il millesimo stralis da 400 cv...a quel punto si che sarebbe una notizia bomba! Occhiolino
in teoria a marzo dovrebbero uscire le trimestrali e vedremo dichiareranno Ghigno

Era un 400 cv, con il cambio automatico ma non mi pare avesse la cabina hi way Spazientito
business86 - Mar 6 Feb 2018, 23:23
Oggetto:

Buonaser s tutti!
Questa settimana inaugurano sia Teramo che capriate (pe.tra) Pollice su Pollice su , la settimana scorsa ne ho visto uno dei loro a far cng in autogrill ma non potevo fermarmi.
Sempre sulla a4 ho finalmente visto quello di Mec trasporti, uno di at&ti e altri 2 3 che non avevano scritto nulla Triste
Da notare che non ci sono news sugli Scania, mi aspettavo la consegna di qualche unità a far da test nei loro clienti top...e invece dopo quello di Brivio&Viganò pare che non abbiano consegnati, almeno in Italia. Spazientito
Anche Iveco non emette nuovi comunicati, volvo men che meno... Spazientito aspettiamo marzo per vedere dai bilanci cosa dichiarano come venduto e come aspettative...anche le immatricolazioni dovrebbero uscire...in modo da avere dati seri...

Lc3 40 da 330cv e 30 da 400
Smet 80 da 330cv cng/lng , gran parte da consegnare
Maganetti 36. http://www.progettolng.com/scopri-lng/flotta
Petra 15 da 330 cv a doppia alimentazione cng/lng + x da 400?
cavaglia' 6 da 400cv
Cozza 5 da 400 cv
Zampieri. 30 da 330 a cng
T&ti. 2
Codognotto 20 (altri 30 da consegnare)
Lannutti 10 da 400 cv
Autamarocchi 20 da 400 cv
Tracem 3 da 400
I-fast. 10 da 400cv da segnalare che sono bisarche
Csm. 3 da 400cv
Abaco. 30 da 400cv
Italtrans/ Barilla 4 da 400cv
Logistica uno 2 da 400 cv
Nicoli trasporti. 1 da 400 (livrea bellissima)
cometa trasporti 5?! da 400
coop cft 4 da 400
Trans Italia 10
Fratelli benazzi 2 presumo da 400
Geodis. Comunicato fumoso, non indicano numero di np da 400 cv
Mec trasporti 1 visto società tester per blue corridor ma non trovo ulteriori info
Cst 150. Fonte dich. su giornali, ne hanno già alcuni ma non ho trovato dichiarazioni di Iveco
Actis. Incrociato fisicamente, ma non ho trovato news
Almeno 7 8 da 400 cv senza livrea che tirano rimorchi a noleggio o senza nomi, altri 3 4 con livree colorate ma non identificabili..

Da notare che a Torino, sede di fca e importante centro Iveco, non c è ancora un distributore Gnl , e addirittura il Gtt ha chiuso al pubblico il suo di cng Pollice verso Molto triste
business86 - Dom 11 Feb 2018, 13:56
Oggetto:

Inaugurato ieri al pubblico quello di Pe.tra ( vedasi news in home) , mi hanno colpito queste dichiarazioni che ho copiato dall'articolo:
"
Citazione:
In una delle zone d'Italia più colpita dall'inquinamento atmosferico - in particolare delle polveri sottili - si compie così un ulteriore passo verso una «Green Logistic» per l'azienda bergamasca, che oggi vanta nella sua flotta il 40% di veicoli a trazione alternativa, ma anche per il percorso di transizione energetica che il nostro Paese sta affrontando: un cambiamento definitivo, che coinvolge l'intero scenario del trasporto sostenibile, a dimostrazione di come lo scetticismo di chi credeva che questa tecnologia fosse irrealizzabile stia progressivamente lasciando il passo ad una diffusa coscienza delle potenzialità di questo carburante, in forte crescita sul mercato grazie alla sua efficienza, concorrenzialità di prezzo e maggiore sostenibilità rispetto alle fonti tradizionalmente impiegate per l'autotrazione.

Oggi sempre più operatori di trasporto e logistica scelgono infatti di convertirsi ai carburanti puliti: nella sola provincia bergamasca tra 2016 e 2017 oltre 150 veicoli LNG sono entrati ad implementare le flotte di 13 diversi clienti Iveco ed entro la primavera il parco mezzi LNG raggiungerà le 1.000 unità circolanti in Italia. Anche molti dei partner di pe.tra, come Mazzucconi, Rittal, Sol (che ne è anche fornitore), sono passati ad una logistica green, con mezzi che percorrono le principali rotte italiane ed europee"


Tra l'altro nelle foto carcate su metanauto ci sono altri mezzi con livree mai viste, però non riesco a leggere propietario, tranne unodi arcese che non sapevo ci fosse..
mdlbz - Dom 11 Feb 2018, 20:35
Oggetto:

Durante l'evento inaugurale s'è avuta conferma di quello che pensavo da tempo. A causa dell'inquinamento dovrebbero essere bloccati, nell'ambito delle misure per il risanamento dell'aria che sono state presentate a Bruxelles, i camion Euro III alla circolazione in non pochi centri lombardi.

Quindi è chiaro che per una zona ad alta concentrazione produttiva come quella, ma pure altre nel Norditalia, è necessario per gli autotrasportatori adeguarsi e parecchio in fretta, perché i blocchi dagli Euro III passeranno molto celermente alle categorie Euro più elevate.

Le grandi imprese di autotrasporto hanno capito che se ne esce solamente con i camion LNG, da qui l'acquisto di camion, l'apertura continua di nuovi impianti L-CNG (e in Italia fanno benissimo ad affiancarci anche le colonnine del metano gassoso).

Fra l'altro c'era pure lo Stralis 460, un bestione che pare incredibile possa essere così silenzioso e senza alcuna puzza.

Iveco ci ha visto benissimo, Scania e Volvo (però con un bifuel) cercano di andarci un po' dietro, Mercedes (eccezione Econic ma per il breve raggio...), Renault (eccezione il D, ma sempre corto raggio) e Daf sono praticamente ferme al palo.
business86 - Dom 11 Feb 2018, 21:43
Oggetto:

Grazie per il tuo prezioso contributo, le avete fatte tu e ak le foto?! Pollice su
Ho notato che i grossi gruppi cercano di dotarsi di mezzi euro 6 e qualcuno gnl , mentre i piccoli trazionisti che hanno mezzi usati hanno dei veri e propri reperti, a volte proprio dismessi dai grandi..
comunque volevo aggiungere che sono stati consegnati altri 50 np400 a pe.tra a saldo di una commessa di 110 stralis Sbalordito Pollice su e gli verranno dati a breve due nuovissimi np460 da testare!!
Tra i camion presenti, oltre a smet, abaco, arcese e la bisarca rossa targata Olanda, ti ricordi per caso che livree avevano gli altri?!
Intanto Scania ne ha consegnati 6 da 340 cv a spezzano trasporti! Sorriso
http://www.conferenzagnl.com/6-camion-scania-gnl-la-spezzano-trasporti/
mdlbz - Dom 11 Feb 2018, 23:34
Oggetto:

Sinceramente non me lo ricordo, ma erano veramente svariati di imprese diverse che hanno impressionato pure me e che quindi il distributore non mancherà di avere clientela. Oltre alla parata di NP400 destinati a pe.tra.

Fra l'altro è il primo impianto con un serbatoio da 100 mc di LNG (oltre, come ci è stato spiegato, si rientra in fattispecie che richiedono molte più autorizzazioni...) ma già adesso fanno due rifornimenti di GNL all'impianto da Marsiglia.

P.S. le foto sono mie (era presente anche vg), quella inserita da ak è stata ripresa dalla pagina FB di pe.tra.

business86 - Lun 12 Feb 2018, 08:31
Oggetto:

ho letto anche io 100 mc ma pensavo fosse un refuso Perplesso meglio così Pollice su
aggiorno la lista, metto alla fine gli Scania augurandomi che porti bene Ghigno

Lc3 40 da 330cv e 30 da 400
Smet 80 da 330cv cng/lng , gran parte da consegnare
Maganetti 36 (12 330+24 400)http://www.progettolng.com/scopri-lng/flotta
Petra 15 da 330 cv a doppia alimentazione cng/lng + 95 da 400 GNL
cavaglia' 6 da 400cv
Cozza 5 da 400 cv
Zampieri. 30 da 330 a cng
T&ti. 2
Codognotto 20 (altri 30 da consegnare)
Lannutti 10 da 400 cv
Autamarocchi 20 da 400 cv
Tracem 3 da 330 + x da 400 ( 2 o 3 minimo)
I-fast. 10 da 400cv da segnalare che sono bisarche
Csm. 3 da 400cv
Abaco. 30 da 400cv
Italtrans/ Barilla 4 da 400cv
Logistica uno 2 da 400 cv
Nicoli trasporti. 1 da 400 (livrea bellissima)
cometa trasporti 5?! da 400
coop cft 4 da 400
Casilli 4? da 400
Trans Italia 10
Fratelli benazzi 2 presumo da 400
Arcese 1 da 400 (presente all'inaugurazione di un distributore, non sappiamo se ne abbiano altri)
Geodis. Comunicato fumoso, non indicano numero di np da 400 cv
Mec trasporti 1 da 400
Stas trasporti almeno 1 da 400 Gnl
Cst 150. Fonte dich. su giornali, ne hanno già alcuni ma non ho trovato dichiarazioni di Iveco
Actis. Incrociato fisicamente, ma non ho trovato news
Torello 1 da 330 solo cng
Almeno 7 8 da 400 cv senza livrea che tirano rimorchi a noleggio o senza nomi, un altra decina con livree colorate ma non identificabili..

Scania
Havi logistic 3 da 340 solo cng
Pignacelli 1 da 340 cng lng
Brivio&Vigano' 1 da 340 cng lng
Spezzano 6 da 340 lng
Soa 3 da 340 CNG
Sandri 2 da 340 CNG
Sermafruit 1 da 340 CNG
Asolo 1 da 410 Gnl (non trovo info in rete)
ptprince - Lun 12 Feb 2018, 14:18
Oggetto:

A proposito di livree, non so se alcune o tutte le motrici di Maganetti recano il logo di "Valtellina Logistica Sostenibile".
business86 - Lun 12 Feb 2018, 23:06
Oggetto:

Penso che siano tutte con livrea, maganetti è il più attento sotto il profilo marketing sul discorso metano. Ha messo in line oltre a tutti i mezzi con le relative targhe e km percorsi, anche le statistiche relative al progetto gnl: http://www.progettolng.com/scopri-lng/statistiche

Visitando questa pagina mi è venuto in mente automaticamente un facile conto...se un bilico diesel percorre circa 2,5/3 km con un litro di gasolio, con una percorrenza medio bassa di 100 000 km anno sono circa 33 000/ 40 000 litri di gasolio all'anno! Sbalordito
Se in Italia circoleranno a breve circa 1000 bilici a metano fanno circa 33/40 milioni di litri di puzzolio che ogni anno saranno sostituiti da altrettanti (circa) a metano Sbalordito Ghigno Figo! Pollice su

Dove ho sbagliato?! Tosare!
business86 - Mer 14 Mar 2018, 21:06
Oggetto:

Camion, nel 2017 più che raddoppiate le immatricolazioni a metano
di Federico Gasparini

Oltre al mercato auto, il 2017 conferma il trend di crescita in Italia anche per gli autocarri. Lo scorso anno ha registrato infatti un aumento delle immatricolazioni dei mezzi con ptt superiore a 3.500 kg del 4,5% a quota 24.373, ripartiti in oltre 12.200 nel primo trimestre (+21%) e circa 12.100 nella seconda metà dell’anno (-8,3%).

Il diesel, in base all’elaborazione Anfia dei dati del Mit, si conferma di gran lunga il carburante leader del settore con 23.808 nuovi libretti (+3,1%) e i mezzi a metano (i numeri non distinguono tra mezzi a Cng e Gnl) sfondano quota 500 balzando del 132,3% (504 unità). Passo avanti tra le alimentazioni con quote minoritarie anche per gli autocarri ibridi a gasolio (da 12 a 50), gli elettrici (da 3 a 9) e quelli a benzina (nessuno nel 2016, 2 nel 2017).

Secondo Anfia risultano inoltre più di 8.500 prime iscrizioni in Italia di veicoli già targati, provenienti in particolare dalla Germania (40%). Il 61% di questi mezzi in arrivo dall’estero e immatricolati per la prima volta in Italia sono Euro V, il 7% Euro IV, il 12% Euro III. Inoltre, emerge un volume importante di Euro VI: oltre 900 autocarri (quasi triplicati rispetto al 2016) immatricolati principalmente negli anni 2014 e 2015 e in gran parte di provenienza tedesca.

A differenza di quanto avvenuto per le auto, la Legge di bilancio 2018 ha prorogato di un altro anno il super-ammortamento per i veicoli destinati al trasporto delle merci (seppur con una riduzione dal 140% degli anni scorsi al 130%), oltre a confermare la Nuova Sabatini per l’acquisto dei beni strumentali da parte delle Pmi. In materia alle misure di supporto al settore, Anfia auspica in ogni caso che “anche il Fondo investimento autotrasporto possa, nel 2018, confermare l’importante stanziamento di risorse dello scorso anno, pari a circa 35 milioni di euro”.

Positivo intanto anche il risultato del mercato degli autobus, con il rilascio lo scorso anno di 3.357 libretti contro i 2.791 del 2016 (+20,3%). In grande spolvero le categorie dei bus specifici interurbani e dei midibus, rispettivamente +86,3 e +64,8%, mentre registrano una lieve flessione gli autobus turistici (-0,8%). A trainare le vendite dei mezzi urbani e interurbani gli acquisti di 5 Regioni: Lazio, Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte e Liguria.

Pure per gli autobus si conferma un’importante quota di veicoli già targati provenienti dall’estero (755 libretti nel 2017), in particolare dalla Germania, principalmente Euro 5 ed Euro 3 e di marchi tedeschi.

“È preoccupante che il 30% di questi autobus abbia più di 10 anni”, avverte Anfia. “La penetrazione nel mercato italiano di veicoli già targati provenienti dall’estero, una parte dei quali non performanti vista la data di prima immatricolazione”, insiste l’associazione, “si può attribuire alla scelta di contenere i costi di acquisto rispetto al nuovo, certamente con una scarsa attenzione da parte degli operatori acquirenti alla questione ambientale e alla sicurezza di conducenti e passeggeri”.

Link: http://www.utilitalia.it/news/archivio?de358724-c43c-40c7-aa48-d79623aaa6b6

Sinceramente pensavo meglio, ma ottimo dato è ottimo incremento sull anno prima..
Nessuno ha commentato il mio calcolo del post precedente, ero e sono curioso...Risata a crepapelle
Anche perché secondo me i 1000 che circolano ci sono già Figo! Ghigno
Perseo78 - Mer 14 Mar 2018, 23:40
Oggetto:

Perché ti fa schifo un +132,3%?
business86 - Gio 15 Mar 2018, 21:10
Oggetto:

Non mi fa assolutamente schifo , mi ha un filo deluso...questo si... Spazientito
500 mezzi pesanti(al 90% saranno stralis) a metano sono un buon risultato, ma su 25000 mezzi immatricolati sono una mosca bianca Perplesso
È il 2%, diciamo quasi in linea con le autovetture...mi auguro vivamente che risolti i problemi legati alle stazioni di servizio, alla scarsa conoscenza, alla novità in sé e tutte le altre cose che frenano l acquisto (anche il prezzo, che è il doppio) questo mercato possa conoscere un ampio sviluppo futuro.
comunque l'idea tutta mia che Iveco tenga i prezzi così alti perché al momento non ha concorrenti o quasi non me la leva nessuno dalla testa, è ovvio e lo abbiamo già detto prima che poi le scontistiche sono pesanti....ma la base di partenza è x2...e ne vendono! Sbalordito addirittura fan fatica a starci dietro a farli!
alby62 - Ven 30 Mar 2018, 07:14
Oggetto:

ma come la mettiamo con la revisione delle bombole per in GNL, sono sempre 4 anni ?
business86 - Ven 6 Apr 2018, 19:49
Oggetto:

Sinceramente non lo so proprio, e non ho nemmeno trovato info
comunque non penso incida molto, soprattutto per i risparmi che hanno con il metano..Figo!


In questi giorni, sto viaggiando molto, oltre ai soliti noti ho incrociato uno Scania CNG ex havi (aveva il segno dove avevano tolto gli adesivi) , uno Scania verde e nero con la scritta Asolo trasporti, e dei semirimorchi di Latina freddo con la scritta Green trasport ma non ho trovato riferimenti sul web Spazientito è un paio di Scania di spezzano trasporti in una logistica a 10 km da casa.
Se riesco la prossima volta mi fermo a fare foto Occhiolino

business86 ha scritto:
ricapitolo anche qua i distributtori che vendono anche Gnl :
Piacenza, Novi Ligure (Alessandria), Castel San Pietro Terme (Bologna), Corridonia X2 (Macerata), Gera Lario (Como), Pontedera (Pisa), Villa Falletto (Cuneo), Padova Interporto, Rimini, Noceto (Parma), Saonara (PD), San Matteo di Modena, Fiorenzuola d Arda (PC), Villafranca di Verona, Mesagne (BR), Fiano (RM) , Brembate (BG) Teramo, Sarmato (PC), Tortona (AL), San Casciano (FI), Meolo (VE) e Ancona (AN)

Al nord si sta' facendo davvero sul serio in zone dove il metano auto e' gia molto forte, Piacenza al top anche grazie alle numerose logistiche in zona Pollice su

Sopra ho riportato la lista aggiornata dei distributori Lng , cresce di mese in mese Pollice su

Ho incontrato anche 4 5 cisterne Gnl , una della Ham con Stralis metanizzato, le altre tirate da gasoloni Figuraccia
business86 - Lun 23 Apr 2018, 19:27
Oggetto:

Da un articolo trovato oggi in rete http://www.conferenzagnl.com/acotral-iveco-gnl-cng-apliamento-flotta/ sono rimasto un po' deluso da questo dato che si estrapola a fine articolo:
Con oltre 23.000 unità vendute in tutto il mondo, IVECO è il leader assoluto del mercato per la tecnologia dei veicoli commerciali a gas naturale, con una gamma completa di modelli da 136 a 400 HP e un’offerta di prodotti tra 3,5 e 40 tonnellate.

Tale posizione è stata consolidata anche in Spagna, nel 2017 con una un’impressionante quota dell’87,3% sul totale dei veicoli pesanti oltre le 16 tonnellate a gas naturale venduti nello scorso anno (pari a 291 camion Iveco su un totale di 386 unità). Spazientito

Da noi che abbiamo pochi distributori ne han venduti 504 Sorpreso , numero che già consideravo non molto soddisfacente, ora scopro che in Spagna ne han venduti ancora meno! Figuraccia
Sinceramente non avendo i dati totali dei mezzi venduti non si può fare la % , ma penso che il mercato spagnolo sia come il nostro...
comunque dall'articolo si ha conferma che Iveco ha centrato il mezzo è sta' facendo terra bruciata intorno con un bel 87% del mercato Figo! roba da monopolio Ghigno
Magari se arriva la concorrenza si abbassano i prezzi Occhiolino
comunque la strada è segnata, sotto con i distributori che i mezzi ci sono e non possono che aumentare Pollice su
business86 - Gio 3 Mag 2018, 13:23
Oggetto:

Ottima notizia! Pare che il sud a breve batterà il nord aprendo la prima stazione Gnl autostradale a Salerno:up: Pollice su
http://www.trasportoeuropa.it/index.php/home/archvio/41-logistica-verde/18168-primo-rifornimento-lng-per-camion-in-autostrada
Aggiorno la tabella che era da un po' che facevo modifiche su quelle indietro. Sorriso


Lc3 40 da 330cv e 30 da 400
Smet 80 da 330cv cng/lng , gran parte da consegnare
Maganetti 36 (12 330+24 400)http://www.progettolng.com/scopri-lng/flotta
Petra 15 da 330 cv a doppia alimentazione cng/lng + 95 da 400 GNL
cavaglia' 6 da 400cv
Cozza 5 da 400 cv
Zampieri. 30 da 330 a cng + 30 ?! 400 a GNL (cons aprile 2018)
T&ti. 2
Codognotto 20 (altri 30 da consegnare) + 10 NP460 cons 5/2018
Lannutti 10 da 400 cv
Autamarocchi 20 da 400 cv
Tracem 3 da 330 + x da 400 ( 2 o 3 minimo)
I-fast. 15 da 400cv da segnalare che sono bisarche
Csm. 3 da 400cv
Abaco. 30 da 400cv
Italtrans/ Barilla 4 da 400cv
Logistica uno 2 da 400 cv
Nicoli trasporti. 1 da 400 (livrea bellissima)
cometa trasporti 5?! da 400 + 4 gnl (consegna aprile 2018)
coop cft 4 da 400
Casilli 4? da 400
Trans Italia 20 da 400
Fratelli benazzi 2 presumo da 400
Gruppo Cedrini 10 da 400 GNL
Gruppo D'Innocenti 10 da 400 GNL
Latina Freddo 2 da 400 GNL
Zanardo almeno 2 da 460
Lorma Logistic 4 da 400
Bertino 1 da 400
Arcese 1 da 400 (presente all'inaugurazione di un distributore, non sappiamo se ne abbiano altri)
Geodis. Comunicato fumoso, non indicano numero di np da 400 cv
Mec trasporti 1 da 400
Stas trasporti almeno 1 da 400 Gnl
Fercam 2 da 460 + 10 in ordine
Coop Paratori 20 da 460
Cst 150. Fonte dich. su giornali, ne hanno già alcuni ma non ho trovato dichiarazioni di Iveco
Actis. Incrociato fisicamente, ma non ho trovato news
Torello 1 da 330 solo cng
Almeno 7 8 da 400 cv senza livrea che tirano rimorchi a noleggio o senza nomi, un altra decina con livree colorate ma non identificabili..

Scania
Havi logistic 3 da 340 solo cng
Pignacelli 1 da 340 cng lng
Brivio&Vigano' 1 da 340 cng lng
Spezzano 6 da 340 lng
Soa 3 da 340 CNG
Sandri 2 da 340 CNG
Sermafruit 1 da 340 CNG
Asolo 1 da 410 Gnl (non trovo info in rete)
business86 - Mer 30 Mag 2018, 08:09
Oggetto:

IVECO CONSEGNA IN ITALIA IL 1000MO STRALIS NP ALIMENTATO A METANO LIQUIDO (GNL)
I veicoli a metano di serieA meno di due anni dal lancio sul mercato Italia del nuovo Stralis NP 400 CV, il primo camion alimentato a gas naturale espressamente progettato per le applicazioni a lungo raggio, avvenuto nel giugno del 2016, lo scorso 25/05 Iveco ha consegnato il suo 1.000° Stralis NP venduto in Italia.

Secondo me in Iveco o non sanno fare i conti o in Italia stiamo andando a bomba Sbalordito , a gennaio era stato consegnato a Verbiogas lo stralis NP n°1000 , e 4 mesi dopo siamo a 1000 in Italia?! A bombazza!!!!! Figo! Ghigno Pollice su

tra l'altro nell'articolo parla di 22 stazioni, io mi son fermato a 20 Figuraccia Spazientito
ak - Mer 30 Mag 2018, 08:14
Oggetto:

A botte di decine e centinaia di pezzi, come si legge per alcuni operatori medio grandi, si fa presto a far mucchio.
Idea
business86 - Mer 13 Giu 2018, 12:47
Oggetto:

Hai ragione AK, mi sembra solo stupido non vantarsi di ottimi traguardi che stiamo raggiungendo in Italia in poco tempo.
Ho appena letto sulla home di Fercam, stra ottima notizia, più si muovono i grandi più ci credono anche i medio piccoli!
Rimango convinto che con i continui problemi legati alle liti sul passaggio dei bilici al Brennero potrebbero essere ridotti con l'uso di mezzi a metano... Che si muovano con sto distributore di Vipiteno!
Secondo me degli ottimi numeri potrebbero saltare fuori con tutti quelli che fanno linea Italia Spagna con i frigo, però li ci vogliono i CV per tirare sull'autostrada dei Fiori, sempre colma di tir principalmente spagnoli, in Spagna cominciano ad essere davvero tanti , sostenuti dai distributori capillari sul territorio e dal self.
Magari Fpt butta fuori un bel 500 CV che metterebbe davvero la ciliegina sulla torta Figo!
business86 - Lun 18 Giu 2018, 11:31
Oggetto:

Ottima news! Coop paratori ha acquistato ben 20 Stralis NP da 460 cv, siccome fanno base a Genova e almeno il 60% dichiarano di volerli destinare al trasporto siderurgico da e verso la Francia penso che abbiano avuto dei buoni riscontri durante i test!
460 cv non sono pochi, ma a pieno carico e su per l'appennino secondo me vanno frustati a dovere per tenere delle buone medie Figo! e non fare da tappo Ghigno

al ritorno dal mare settimana scorsa ho sorpassato 3 bisarche di I-Fast a gnl cariche di jaguar mi pare... però ero sul tratto piano della A26 e non ho potuto constatare le prestazioni in salita... Triste erano comunque da 400 se non sbaglio...
Ospite - Mar 19 Giu 2018, 09:27
Oggetto:

Parlamdo con gli autisti della Lidl che hanno da anni in flotta 330 sono strafelici parlano di risparmio garantito certo le prestazioni sono mediicri visti i pochi cavalli a disposizione, ma alla fine quello che conta è arrivare a destino e consegnare la merce, qualcuno di questi parlava di km 1,75 con 0,95 € ottimo rapporto, ma comunque stanno testando il 500 che sarà il futuro dell'autostraporto
ak - Mar 19 Giu 2018, 11:29
Oggetto:

business86 ha scritto:
Ho appena letto sulla home di Fercam, stra ottima notizia, più si muovono i grandi più ci credono anche i medio piccoli!(...)

Pollice su
Ieri pomeriggio ad esempio sulla A14 in direzione Ancona ho seguito per una 15ina di km uno Stralis NP 400 LNG celeste pastello, anonimo, con rimorchio frigo bianco, anonimo anch'esso, che proveniva da Firenze.
Probabilmente un mezzo under-test o un piccolo trasportatore senza necessità di una livrea appariscente.
Sempre sulla A14 vedo saltuariamente gli Stralis NP 400 LNG di Barilla.

lupeto ha scritto:
Parlamdo con gli autisti della Lidl

Havi logistic serve con gli Scania 340cv McDonalds: qui in zona ne vedo spesso a scaricare presso i destinatari.
C'è da dire che di norma hanno al traino un rimorchio corto, quindi un carico non eccessivo.

business86 ha scritto:
460 cv non sono pochi, ma a pieno carico e su per l'appennino secondo me vanno frustati a dovere per tenere delle buone medie Figo! e non fare da tappo Ghigno

Il mezzo suddetto era un 400cv e proveniva da Firenze, è anche vero che la nuova Variante di Valico è una pacchia come pendenze e curve e non è confrontabile con una A15 o una A26, eh.
Spazientito
mdlbz - Mar 19 Giu 2018, 11:55
Oggetto:

lupeto ha scritto:
... comunque stanno testando il 500 che sarà il futuro dell'autostraporto


Il 500? Sorpreso Un nuovo modello? O ti riferisci al 460?
Ospite - Mar 19 Giu 2018, 18:39
Oggetto:

La mia fonte parlava di 500 certo prenderei con le pinze le parole, ma visto che lo incontro spesso con un 330 o con un fiammante 460 qualche credito lo darei, poi vi saprò dire, lavoro spesso alla DR Lidl e quindi avrò modo di testare di persona....
business86 - Mar 19 Giu 2018, 21:50
Oggetto:

Ciao Lupeto, ti ringrazio per la news, se trasportano con 330 400 o 460 per Lidl quasi sicuramente sono dei dipendenti LC3, ci starebbe che Iveco li diamo a loro da testare essendo ottimi e presumo affidabili clienti di mezzi a metano.
Se esce il 500 CV Iveco offre una gamma davvero super coperta , già ora con 3 motorizzazioni a metano è il Number 1 in Europa Figo!

Oggi alla Ghisolfa ero in coda di fianco a un Actros bianco con livrea verde che riportava davanti e sul fianco la dritta dual fluel Ghigno Ghigno
edit: ho cercato su internet e pare che il metano non c'entri nulla, anche perchè la scritta era duel fluel ed è una sperimentazione di mercedes http://www.fuelduel.it/ Molto triste

Che goduria sapere che ai tedeschi tocca rincorrerci Pollice su

Anche in Germania lo stato ha deciso di incentivare le alimentazioni alternative per i mezzi superiori alle 7,5 ton Occhiolino

Smet e Mecar hanno annunciato per giovedì l'apertura del nuovo distributore vicino allo svincolo della Salerno Avellino Sbalordito
ak - Ven 22 Giu 2018, 04:25
Oggetto:

Tre nuove configurazioni di pianale (oltre alla prima, la 4x2 LNG da 1600km, già su strada) saranno disponibili per lo Stralis NP con propulsore Cursor13 da 460 cv a partire da estate-autunno 2018:

<a href="http://www.metanoauto.com/modules.php?name=gallery2&g2_itemId=379539" target="_blank">Trattore Stralis 4x2 LNG (1600 km di autonomia)</a>
<img src="http://www.metanoauto.com/modules/gallery2/main.php?g2_view=core.DownloadItem&g2_itemId=379540&g2_serialNumber=4">

<a href="http://www.metanoauto.com/modules.php?name=gallery2&g2_itemId=379537" target="_blank">Trattore Stralis 4x2 "low" LNG (1150 km di autonomia)</a>
<img src="http://www.metanoauto.com/modules/gallery2/main.php?g2_view=core.DownloadItem&g2_itemId=379538&g2_serialNumber=4">

<a href="http://www.metanoauto.com/modules.php?name=gallery2&g2_itemId=379541" target="_blank">Trattore Stralis 6x2 LNG (750 km di autonomia)</a>
<img src="http://www.metanoauto.com/modules/gallery2/main.php?g2_view=core.DownloadItem&g2_itemId=379542&g2_serialNumber=4">

<a href="http://www.metanoauto.com/modules.php?name=gallery2&g2_itemId=379535" target="_blank">Motrice Stralis 2-3 assi "rigid" CNG (1600 km di autonomia)</a>
<img src="http://www.metanoauto.com/modules/gallery2/main.php?g2_view=core.DownloadItem&g2_itemId=379536&g2_serialNumber=4">
business86 - Lun 25 Giu 2018, 08:10
Oggetto:

Grazie ak per le configurazioni, non riesco a capire come possa una motrice cng avere una cosi alta autonomia Spazientito Sbalordito

Ha finalmente aperto il primo distributore autostradale (Baronissi est) e come al solito Iveco ha colto l'occasione per consegnare dei nuovi Stralis NP ai clienti. Pollice su

Direi di aggiornare la tabella visto che a suon di modifiche poi non si notano le differenze Pernacchia

Lc3 40 da 330cv e 30 da 400
Smet 80 da 330cv cng/lng , gran parte da consegnare
Maganetti 36 (12 330+24 400)http://www.progettolng.com/scopri-lng/flotta
Petra 15 da 330 cv a doppia alimentazione cng/lng + 95 da 400 GNL
cavaglia' 6 da 400cv
Cozza 5 da 400 cv
Zampieri. 30 da 330 a cng + 30 ?! 400 a GNL (cons aprile 2018)
T&ti. 2
Codognotto 20 (altri 30 da consegnare) + 10 NP460 cons 5/2018
Lannutti 10 da 400 cv
Autamarocchi 20 da 400 cv
Tracem 3 da 330 + x da 400 ( 2 o 3 minimo)
I-fast. 15 da 400cv da segnalare che sono bisarche
Csm. 3 da 400cv
Abaco. 30 da 400cv
Italtrans/ Barilla 4 da 400cv
Logistica uno 2 da 400 cv
Nicoli trasporti. 1 da 400 (livrea bellissima)
cometa trasporti 5?! da 400 + 4 gnl (consegna aprile 2018)
coop cft 4 da 400
Casilli 4 da 400 + 7 da 460
Trans Italia 20 da 400 + 15 da 460
Fratelli benazzi 2 presumo da 400
Gruppo Cedrini 10 da 400 GNL
Gruppo D'Innocenti 10 da 400 GNL
Latina Freddo 2 da 400 GNL
Zanardo almeno 2 da 460
Lorma Logistic 4 da 400
Bertino 1 da 400
La Sud frigo 3 da 460
Trans Isole 7 da 400?
Consorzio Container Fidenza 10 da 400?
Pigozzi 1 da 400
Fratelli Ratti (Sogedi) 2 da 400?
Arcese 1 da 400 (presente all'inaugurazione di un distributore, non sappiamo se ne abbiano altri)
Mec trasporti 1 da 400
Stas trasporti almeno 1 da 400 Gnl
Fercam 2 da 460 + 10 in ordine
Coop Paratori 20 da 460
Cisaf 1 da 460
Fanzaga incrociato 1 GNL DA 400
Cambianico 1 da 400
Number1 1 da 400 incrociato
Varani 1 da 400?! Gnl ma non trovo news
Actis 1 da 400 gnl visto ma non trovo news
Torello 1 da 330 solo cng
Geodis. Comunicato fumoso, non indicano numero di np da 400 cv
Cst 150. Fonte dich. su giornali, ne hanno già alcuni ma non ho trovato dichiarazioni di Iveco Almeno 7 8 da 400 cv senza livrea che tirano rimorchi a noleggio o senza nomi, un altra decina con livree colorate ma non identificabili..

Scania
Havi logistic 3 da 340 solo cng
Pignacelli 1 da 340 cng lng
Brivio&Vigano' 1 da 340 cng lng + 4 GNL DA 410
Spezzano 6 da 340 lng
Soa 3 da 340 CNG
Sandri 2 da 340 CNG
Sermafruit 1 da 340 CNG
Asolo 1 da 410 Gnl (non trovo info in rete)

non riesco a capire se non trovo comunicati io o Scania è ferma sul mercato italiano per quanto riguarda il metano Spazientito

(5 luglio) Buongiorno, finalmente anche Scania con 4 nuovi mezzi da 410 a Brivio&Viganò riesce a convincere qualche suo cliente, ora vediamo se verrà ritenuto affidabile e conveniente anche da tantissimi flottisti che hanno solo o quasi Scania!

Parlando con il mio venditore Iveco di fiducia, dice che le trattative sugli Stralis a metano vengono portate avanti solo (o quasi) quando è il cliente finale a imporre al trasportatore dei mezzi ecosostenibili...e il trasportatore li prende per non perdere il cliente, poi magari si convince, ma inizialmente son veramente durissimi da convincere.
Di buono mi conferma che prima era solo la GDO o qualche marchio influente a imporsi, ora anche aziende di altri settori

Post contigui accorpati: rileggi attentamente l'art. 2p del Regolamento! Admin ariosto
business86 - Gio 30 Ago 2018, 17:33
Oggetto:

Qua le aperture si susseguono senza sosta!
incollo sotto un link con la cartina degli impianti già aperti e quelli in fase di apertura

https://www.federmetano.it/distributori-metano/distributori-metano-lng/

in autostrada ormai non li conto nemmeno più (ma se ne vedo di livree non note segno sempre qua), ultimamente se ne vedono sempre più con linee neutre, o sono in prova o cominciano anche i trazionisti a comprarli Figo!

in ogni caso Stralis al 95%, e mai visto nemmeno un Volvo.
alby62 - Ven 31 Ago 2018, 16:06
Oggetto:

io mi chiedo perchè rincorrere un 'autonomia di 1600 km quando ne potresti DI NORMA percorrerne 640 ( 80*8) ,mantienine 800 -900 ma tre volte tanto ?, oramai il cng o lpg ce ne sono abbastanza in giro
mdlbz - Ven 31 Ago 2018, 17:51
Oggetto:

Sì e no. Il camion a GNL deve essere vantaggioso anche in termini di minori rifornimenti (e di minori costi di carburante). La rete si è sì sviluppata ma non è che trovi impianti GNL dietro ad ogni angolo.

La scelta di camion GNC invece è legata al corto-medio raggio, settore meno sviluppato anche perché degli impianti tradizionali non sono poi tanti quelli che possono rifornire tranquillamente un tir con rimorchio.

Non di rado gli impianti GNC sono tarati per rifornire le... Panda, per cui basta pensare a quanto ci si impiegherebbe a caricare un camion. E poi, giusto per darsi la zappa sui piedi, gli impianti GNC, a differenza del GNL, scontano la mancanza del self.

Ripeto, a furia di remare contro il self (e tuttora qualcuno lo fa nel suo orticello dell'antico mondo del metano italico), ci si è auto-dati una mazzata super in mezzo alle gambe. Spazientito

Altro aspetto dei camion GNC, il valzer quadriennale del cambio bombole. Un altro aspetto (come per i bus) che sta molto su... qualcosa... alle aziende per perdita di tempo e relativi costi. Altro aspetto a cui l'antico mondo del metano italico ha ritenuto di tenere ferma la barra... per finire ormai nelle secche...
Benjio - Ven 31 Ago 2018, 23:27
Oggetto:

Dove lavora mia moglie, devono far arrivare un camion Scania alimentato ad LNG ad Hannover per la fiera; con una autonomia di "soli" 1000 km non riusciranno ad andare e tornare senza essere trainati, dati i soli 2 distributori presenti in terra tetesca.
E' sufficiente come esempio? Occhiolino
ak - Sab 1 Set 2018, 11:35
Oggetto:

Non dimentichiamo che esistono - almeno per lo Stralis - anche le versioni LNG+CNG, che infatti dalle news viste in giro vanno via maggiormente in Teteschia.
Idea
business86 - Lun 3 Set 2018, 07:55
Oggetto:

Buongiorno, secondo il mio personalissimo parere 600-800 km sono veramente pochi per gli autotrasportatori di medio/lungo raggio, vorrebbe dire 8 pieni a settimana, e come han già segnalato, non in tutti i distributori possono fare il pieno i camion ne gli orari sono compatibili (oltre al fatto che se non si hanno ottimi compressori si sta attaccati un ora).
Tutti quelli che che fanno la linea, l'estero o i frigoristi fanno magari 1500 km gg con doppio autista (o con la calamita Figuraccia Sbalordito ) per cui è impossibile che possano essere interessati ad avere autonomie così scarse e soprattutto il rischio di perdere tantissimo tempo per rifornire.
Mentre con il gnl il risparmio del metano non viene intaccato, l'autonomia è praticamente identica a quella del diesel e tanti distributori sono o aperti h24 o sono già pronti per il self (forse alcuni lo permettono già con la tessera, ma non son sicuro).
Secondo me con l'apertura dell'impianto a Salerno, e gli altri che si stanno sviluppando sulla dorsale adriatica, aiuteranno molto i tantissimi autotrasportatori del sud che fanno su e giù per la penisola con frutta e verdura. Basta percorrere l'autostrada di notte per vedere quanti frigo si muovono sull'asse nord/sud.
Si in Germania un paio e in Svizzera non ci sono ancora stazioni, in Austria non mi pare, ma in francia, belgio e soprattutto Spagna le stazioni ci sono Figo! e non poche.
Secondo me il monopolio indiscusso del diesel si sta sgretolando neanche tanto lentamente Figo!
alby62 - Mar 4 Set 2018, 21:55
Oggetto:

MI dici come fai a percorrere IN UNA SETTIMANA 4800- 6400 quando un autista ne potrebbe ipoteticament e percorrere 3200 km con media 80 KM/H PER 8 ORE PER 5 GG ?
con due autisti ci potrebbe stare allora ok l'autonomia per 1000 - 1600 km .
business86 - Mar 4 Set 2018, 22:39
Oggetto:

Non ho preso l'esempio estremo degli hotwheels del nord europa, (tra cui Vos Logistic, che ha dedicato proprio 5/6 Stralis Gnl) che arrivano a percorrenze di 30/35000 km mese Sbalordito , ma di gente che mi capita di incontrare o con cui parlo, basta che frequenti qualche logistica o anche solo sui forum e capisci di cosa parlo.
Certo son cambiati i tempi dei disci, ma le calamite vengono usate e parecchio Spazientito , e anche rimanendo nella legalità chi fa frigo o corrieri hanno un autista che usa il trattore di notte e uno di giorno... E se non i 1500 ti assicuro che i 1200/1300 non sono per niente un miraggio... ovviamente questo tipo di trasportatori non sono la maggioranza, ma secondo me un buon 25% dei mezzi , ma in % di km e quindi di incidenza dei costi del carburante molto più alta...

Ieri letto un articolo su FB che riguarda le intenzioni di Smet di convertire a Gnl tutta la flotta entro il 2022, e l'apertura di 3 distributori al sud... Pollice su
Secondo me proprio per intercettare proprio gli autotrasportatori che gestiscono quel flusso inarrestabile di camion che fanno su e giù lungo la penisola.

aperto anche campo di Trens, ora vediamo come reagiscono gli autotrasportatori locali Figo! , soprattutto Fercam e gli altri big che fanno il Brennero a go go e si sono battuti per avere il distributore, se la politica locale (austriaca) prende al balzo per spingere il gnl

Aggiornamento impianti GNL OPERATIVI :
Piacenza (PC), Novi Ligure (Alessandria), Castel San Pietro Terme (Bologna), Corridonia X2 (Macerata), Gera Lario (Como), Pontedera (Pisa), Villa Falletto (Cuneo), Padova Interporto (PD), Rimini (RN) , Noceto (Parma), Saonara (PD), San Matteo di Modena (MO), Fiorenzuola d Arda (PC), Villafranca di Verona (VR), Mesagne (BR), Fiano (RM) , Brembate (BG) Teramo (TE), Sarmato (PC), Tortona (AL), San Casciano (SI), Meolo (VE), Baronissi (SA), Magione (PG), Ancona (AN), Mestre (VE), Perugia (PG), Roseto degli Abruzzi (TE), Campo di Trens (BZ) e Sant'Angelo in Vado (PU).
business86 - Gio 13 Set 2018, 17:58
Oggetto:

TARADADAAAANNNNNNNN

https://www.gaz-mobilite.fr/actus/nouveau-mercedes-actros-decline-motorisation-gnv-2050.html

finalmente anche il n°1 in europa come vendite di mezzi pesanti ha deciso, in ritardo e con un mezzo che da nuovo è già azzoppato (solo cng), di mettere il metano ai suoi mezzi!

che ne dite?! han voluto vedere se era una bufala e ora han capito di essere rimasti indietro?

strano che non si presentano già da subito con una versione GNL Spazientito
ptprince - Gio 13 Set 2018, 19:52
Oggetto:

Per lo stesso motivo per cui Fiat non si presenta con una ibrida credibile: miopia. Occhiolino
ak - Gio 13 Set 2018, 22:03
Oggetto:

business86 ha scritto:
(...)
che ne dite?! han voluto vedere se era una bufala e ora han capito di essere rimasti indietro?

strano che non si presentano già da subito con una versione GNL Spazientito


Infatti SONO indietro, come la coda del maiale, direi.
Idea

Il motore è lo stesso 302cv montato dal 2014 sugli Econic CNG per la nettezza urbana e sui bus Citaro CNG. Manco una pompatina per portarlo al minimo sindacale dei 330-340cv in uso da anni per Iveco e Scania.
Idea

Considera che Iveco sulla gamma Stralis ha 5 motorizzazioni su 3 cilindrate, da 270, 300, 330, 400 e 460cv.

E niente GNL ...il confronto al momento è impietoso.
Sob...
business86 - Lun 17 Set 2018, 07:43
Oggetto:

Sottoscrivo tutto quanto detto da Ak, motore che è ormai "vecchio" di 4/5 anni, montato come se fosse un'anteprima su un mezzo davvero top di gamma (per ridurre i consumi ha delle telecamere sui due montanti interni al posto degli specchietti esterni) Sbalordito

non riesco a dire se è più PENOSA la cavalleria ridicola o la mancanza del GNL Arrabbiato

intanto Scania ha presentato il primo autobus gran turismo a gnl Figo! , piccolissimo ot...secondo voi perchè Iveco non l'ha fatto?! non conosco il mondo degli autobus ma secondo me è un altro mercato interessante... soprattutto perchè già da oggi è molto vanno nei centri cittadini e quindi sono più a rischio fermo per normativa anti-inquinamento Spazientito ---> vedasi continuazione in questa discussione Admin
business86 - Lun 17 Set 2018, 22:13
Oggetto:

La notizia che sognavo di leggere da molto, molto tempo! Figo!

Waberer’s acquisterà camion a gas naturale
Lunedì 17 Settembre 2018 16:47


L'azienda di autotrasporto ungherese ha annunciato il 12 settembre 2018 che inserirà nella sua flotta composta da 4400 veicoli industriali modelli Iveco alimentati a gas naturale compresso e liquefatto.

Dopo avere concluso "con successo" due mesi di sperimentazioni operative sul trasporto di linea sulle lunghe distanze di trattori stradali alimentati a metano compresso e liquefatto, svolte in collaborazione con Iveco e Shell, Waberer's International annuncia che in futuro inserirà questi veicoli nella sua flotta aziendale, senza però precisarne il numero.
...........


Per chi non lo sapesse è la società n1 in Europa, in passato hanno fatto acquisti anche di 1500 mezzi in una sola volta... secondo me con lo Stralis partiranno in sordina, non è molto amato in Europa e non gode di rete di assistenza capillare come Scania o Mercedes, ma ultimamente (grazie anche alle scelte del management e di Marchionne) stanno investendo molto.
business86 - Gio 4 Ott 2018, 19:55
Oggetto:

Oggi sono andato a Bologna, inutile dirvi che sono rimasto pietrificato nel vedere tutti quegli Stralis a metano! Sbalordito
Penso si siano accordati tutti per farmi una sorpresa Pernacchia
Ne ho incrociato anche uno straniero, un Volvo di Monfort Ghigno
Penso di aver avuto la conferma che le cose si smuovono solo per volere dei clienti, infatti quelli che più mi sono saltati all'occhio, e che non avevo ancora visto, sono quello di Longa, 2 di esselunga e ben 3 di Capozi. Sbalordito
Tutte scuderie che prima d'ora non avevano Iveco, pensavo che Longa prendesse lo Scania ma evidentemente ha ritenuto migliore lo Stralis Pollice su
Distributori ne aprono più di uno al mese, secondo me a questo punto il collo di bottiglia è Iveco!
Certo che riuscire a piazzare due Stralis in Esselunga è da medaglia Figo! , loro hanno tutti Mercedes (la leggenda narra che anche chi lavora per loro ha Mercedes hanno un occhio di riguardo) e pure a team come Capozzi!

Faccio un copia incolla qua che son stufo di modificare indietro:


Lc3 40 da 330cv e 30 da 400
Smet 80 da 330cv cng/lng , gran parte da consegnare
Maganetti 36 (12 330+24 400)http://www.progettolng.com/scopri-lng/flotta
Petra 15 da 330 cv a doppia alimentazione cng/lng + 95 da 400 GNL
cavaglia' 6 da 400cv
Cozza 5 da 400 cv
Zampieri. 30 da 330 a cng + 30 ?! 400 a GNL (cons aprile 2018)
T&ti. 2
Codognotto 20 (altri 30 da consegnare) + 10 NP460 cons 5/2018
Lannutti 10 da 400 cv
Autamarocchi 20 da 400 cv
Tracem 3 da 330 + x da 400 ( 2 o 3 minimo)
I-fast. 15 da 400cv da segnalare che sono bisarche
Csm. 3 da 400cv
Abaco. 30 da 400cv
Italtrans/ Barilla 4 da 400cv
Logistica uno 2 da 400 cv
Nicoli trasporti. 1 da 400 (livrea bellissima)
cometa trasporti 5?! da 400 + 4 gnl (consegna aprile 2018)
coop cft 4 da 400
Casilli 4 da 400 + 7 da 460
Trans Italia 20 da 400 + 15 da 460
Fratelli benazzi 2 presumo da 400
Gruppo Cedrini 10 da 400 GNL
Gruppo D'Innocenti 10 da 400 GNL
Latina Freddo 2 da 400 GNL
Zanardo almeno 2 da 460
Lorma Logistic 4 da 400
Bertino 1 da 400
La Sud frigo 3 da 460
Trans Isole 7 da 400?
Consorzio Container Fidenza 10 da 400?
Pigozzi 1 da 400
Fratelli Ratti (Sogedi) 2 da 400?
Arcese 1 da 400 (presente all'inaugurazione di un distributore, non sappiamo se ne abbiano altri)
Mec trasporti 1 da 400
Stas trasporti almeno 1 da 400 Gnl
Fercam 2 da 460 + 10 in ordine
Coop Paratori 20 da 460
Cisaf 1 da 460
Fanzaga incrociato 1 GNL DA 400
Cambianico 1 da 400
Number1 1 da 400 incrociato
Varani 1 da 400?! Gnl ma non trovo news
Actis 1 da 400 gnl visto ma non trovo news
Torello 1 da 330 solo cng
Geodis. Comunicato fumoso, non indicano numero di np da 400 cv
Cst 50 da 400 Gnl e 12 cng http://www.csttrasporti.net/sostenibilita/veicoli-a-metano
Longa 1 da 400?
Esselunga 2 da 400? No info
Capozi 3 da 400 e 8 da 460
Tiesse 3 da 400
Lucart 1 da 400
Du.eco 1 da 460
CTF 1 da 460


Almeno una decina da 400 cv senza livrea che tirano rimorchi a noleggio o senza nomi, un altra decina con livree colorate ma non identificabili. IN AUMENTO


.Scania
Havi logistic 3 da 340 solo cng
Pignacelli 1 da 340 cng lng
Brivio&Vigano' 1 da 340 cng lng + 4 GNL DA 410
Spezzano 6 da 340 lng
Soa 3 da 340 CNG
Sandri 2 da 340 CNG
Sermafruit 1 da 340 CNG
Asolo 1 da 410 Gnl (non trovo info in rete)
Cst ne ho incrociato 1 , sul sito si vedono gli Stralis per cui ho segnato sopra
Italtrans. Ne ho incrociato 1 da 460

Volvo

Chiaggiato 1 da 460
Viviani 1 da 460 (livrea Italtrans)

Oltre a Petra, anche Cst trasporti di Scorzè pare abbia un distributore aziendale.
Non capisco come mai Romagna Trasporti e frigo orobica e altri che lavorano molto con le GDO non ne abbiano ancora comprati( o non sono riuscito a risalire a queste info)


Incollo una parte di questo articolo: http://www.conferenzagnl.com/con-scat-gnl-in-umbria/

Alla cerimonia ha partecipato anche Franco Fenoglio, Presidente di Italscania, che ha sottolineato l’impegno della società nell’innovazione tecnologica per la riduzione dell’impatto ambientale, con investimenti annuali pari al 7% del fatturato di 12 miliardi nel 2017. La nuova motrice Scania da 410 CV a GNL, presente nell’impianto, dove è stata anche svolta una dimostrazione di rifornimento, ne è la prova. Fenoglio ha ricordato come il parco italiano dei camion sia il più vecchio d’Europa (13 anni contro i 7 della media europea) e ha quindi sollecitato un’azione governativa per lo svecchiamento, considerato che ancora circolano modelli Euro 1, 2 e 3.

Aldo Bernardini di Ham Italia, dopo aver ricordato il ruolo di pioniere della Società nel settore del GNL in Spagna ed in Italia, e la realizzazione ad oggi di circa la metà degli impianti in funzione, ha quantificato in oltre 1.200 i camion a GNL circolanti sulle strade nazionali (1000 immatricolati in Italia e 200 all’estero); a tanto assommano infatti le tessere d’acquisto gestite da Ham.

Aggiornamento ad oggi 31/11, con Beinasco siamo a 33 distributori LNG, un exploit pauroso Figo!
ak - Mer 31 Ott 2018, 10:38
Oggetto:

business86 ha scritto:
(...)
Certo che riuscire a piazzare due Stralis in Esselunga è da medaglia Figo! , loro hanno tutti Mercedes (la leggenda narra che anche chi lavora per loro ha Mercedes hanno un occhio di riguardo)(...)


Ne ho incrociato stamattina uno qui a BO lungo viale Pertini (Asse Attrezzato Sud-Ovest): in perfetta livrea gialla con rimorchio Esselunga.
Pollice su
business86 - Mer 31 Ott 2018, 12:16
Oggetto:

Record di percorrenza (1.728 Km) dello Stralis IVECO a GNL

BY CONFERENZAGNL ON 29 OTTOBRE 2018 NEWS, TRASPORTO SU STRADA
Un IVECO Stralis NP (Natural Power) da 460 CV alimentato a gas naturale liquefatto (GNL) ha compiuto il più lungo tragitto mai percorso da un camion con un solo pieno di carburante, da Londra e Madrid, dimostrando l’idoneità di questa tipologia propulsione per i trasporti commerciali sulla rete stradale europea.

Lo Stralis NP 460 è partito da Londra e, dopo l’attraversamento della Manica da Dover a Calais, ha portato a termine un viaggio di ben 1.728 km fino a Madrid, senza necessità di effettuare un rifornimento, superando largamente l’autonomia ufficialmente dichiarata dalla casa costruttrice di 1.600 km e stabilendo un nuovo record di percorrenza.

Uno Stralis NP a GNL da 400 CV aveva già compiuto un’impresa simile lo scorso anno nel Regno Unito, effettuando con un singolo pieno una traversata di 1.347 km da nord-est a sud-ovest della Gran Bretagna (tra John O’Groats e Land’s End).

Il nuovo record, che ha fatto registrare un consumo medio di combustibile di soli 22,6 kg per ogni 100 km. percorsi, ha consentito un apprezzabile risparmio economico sulla tratta effettuata, di circa 228 Euro, ovvero pari al 40% in meno, rispetto al costo che sarebbe stato dovuto con un camion di pari potenza con alimentazione diesel.

Fonte: CNH Industrial
http://www.conferenzagnl.com/record-percorrenza-iveco-stralis-gnl-londra-madrid/

ADESSO VOGLIAMO IL 500 CV PERO' Figo!
ptprince - Mer 31 Ott 2018, 20:48
Oggetto:

Circola uno Stralis della LC3 al quale, non so se per goliardia dell'autista o per un curioso errore, la targhetta è stata anagrammata risultando da ben "640 cv" Risata
business86 - Gio 1 Nov 2018, 11:56
Oggetto:

ak ha scritto:
business86 ha scritto:
(...)
Certo che riuscire a piazzare due Stralis in Esselunga è da medaglia Figo! , loro hanno tutti Mercedes (la leggenda narra che anche chi lavora per loro ha Mercedes hanno un occhio di riguardo)(...)


Ne ho incrociato stamattina uno qui a BO lungo viale Pertini (Asse Attrezzato Sud-Ovest): in perfetta livrea gialla con rimorchio Esselunga.
Pollice su


Ho paura siano di trazionisti e non loro direttamente, ci ho pensato perché quelli che ho visto io non avevano il numero identificativo sul trattore ma solo sul semirimorchio. Perplesso
Mi ha spiegato un loro autista che molte società che lavorano per loro acquistano i trattori in colorazione gialla esselunga, in modo da mantenere la continuità di colore anche quando non svolgono loro i trasporti.

@ptPrince anche io propendo per la goliardata Ghigno se fosse vero sarebbe top Figo!

Ho letto la notizia in home che è stato consegnato il secondo Volvo Gnl in Italia, ora li aggiungo nella lista, uno è un trazionista di Italtrans
ak - Gio 1 Nov 2018, 13:11
Oggetto:

business86 ha scritto:
Ho paura siano di trazionisti e non loro direttamente, ci ho pensato perché quelli che ho visto io non avevano il numero identificativo sul trattore ma solo sul semirimorchio. Perplesso
Mi ha spiegato un loro autista che molte società che lavorano per loro acquistano i trattori in colorazione gialla esselunga, in modo da mantenere la continuità di colore anche quando non svolgono loro i trasporti.(...)

Questo aveva anche un numero sulla cabina.
Comunque si, è possibilissimo, come accade già per alcuni spedizionieri (GLS, TNT, DHL) che usano trattori di esterni ma in livrea aziendale.

Lo scorso mese ho visto ad es. un trattore Stralis NP (mi sembra dal logo "Z" sul retro cabina che fosse di Zampedri) in livrea gialla con logo DHL sotto il finestrino al traino di un semirimorchio bianco con motivo arancio e logo cubitale TNT, per fare un esempio.
business86 - Ven 23 Nov 2018, 19:13
Oggetto:

Lc3 40 da 330cv e 30 da 400
Smet 80 da 330cv cng/lng , gran parte da consegnare
Maganetti 36 (12 330+24 400)http://www.progettolng.com/scopri-lng/flotta
Petra 15 da 330 cv a doppia alimentazione cng/lng + 95 da 400 GNL
cavaglia' 9 da 400 e 460 forse 14
Cozza 5 da 400 cv
Zampieri. 30 da 330 a cng + 30 ?! 400 a GNL (cons aprile 2018)
T&ti. 2
Codognotto 20 (altri 30 da consegnare) + 10 NP460 cons 5/2018
Lannutti 10 da 400 cv
Autamarocchi 20 da 400 cv
Tracem 3 da 330 + x da 400 ( 2 o 3 minimo)
I-fast. 15 da 400cv da segnalare che sono bisarche
Csm. 3 da 400cv
Abaco. 30 da 400cv
Italtrans/ Barilla 4 da 400cv
Logistica uno 2 da 400 cv
Nicoli trasporti. 1 da 400 (livrea bellissima)
cometa trasporti 5?! da 400 + 4 gnl (consegna aprile 2018)
coop cft 4 da 400
Casilli 4 da 400 + 7 da 460
Trans Italia 20 da 400 + 15 da 460
Fratelli benazzi 2 presumo da 400
Gruppo Cedrini 10 da 400 GNL
Gruppo D'Innocenti 10 da 400 GNL
Latina Freddo 2 da 400 GNL
Zanardo almeno 2 da 460
Lorma Logistic 4 da 400
Bertino 1 da 400
La Sud frigo 3 da 460
Trans Isole 7 da 400?
Consorzio Container Fidenza 10 da 400?
Pigozzi 1 da 400
Fratelli Ratti (Sogedi) 2 da 400?
Arcese 1 da 400 (presente all'inaugurazione di un distributore, non sappiamo se ne abbiano altri)
Mec trasporti 1 da 400
Stas trasporti almeno 1 da 400 Gnl
Fercam 12 da 460 + x in ordine
Coop Paratori 20 da 460
Cisaf 1 da 460
Fanzaga incrociato 1 GNL DA 400
Cambianico 1 da 400
Number1 1 da 400 incrociato
Varani 1 da 400?! Gnl ma non trovo news
Actis 14 da 460 gnl
Torello 1 da 330 solo cng
Geodis. Comunicato fumoso, non indicano numero di np da 400 cv
Cst 50 da 400 Gnl e 12 cng http://www.csttrasporti.net/sostenibilita/veicoli-a-metano
Longa 1 da 400?
Esselunga 2 da 400? No info
Capozi 3 da 400 e 8 da 460
Tiesse 3 da 400
Lucart 1 da 400
Du.eco 1 da 460
CTF 1 da 460
Chrono express 4 da 460
Zust Ambrosetti 1 di 27 da 460
Eugenio Ferrari 4 da 400 o 460
Eco Eridania almeno 1 da 400
Pellini autotrasporti 6 da 460
Di Martino 13 da 460
Schlern Tir 2 da 460
Cargo Trans 2 da 460
Bachmann Transport 2 da 460
Gruber Logistics 10 da 460
Trailer 5 da 460
Angelo Rattini 6 da 460
Dolci Vincenzo 25 da 460 (flotta 100% GNL)
TMT Novara 1 da 460
Tiz Trasporti 1 da 460
Sifte Berti 1 da 460


Almeno una ventina da 400 cv senza livrea che tirano rimorchi a noleggio o senza nomi, un altra VENTINA con livree colorate ma non identificabili. IN AUMENTO


.Scania
Havi logistic 3 da 340 solo cng
Pignacelli 1 da 340 cng lng
Brivio&Vigano' 1 da 340 cng lng + 4 GNL DA 410
Spezzano 6 da 340 lng
Soa 3 da 340 CNG
Sandri 2 da 340 CNG
Sermafruit 1 da 340 CNG
Asolo 1 da 410 Gnl (non trovo info in rete)
Cst ne ho incrociato 1 , sul sito si vedono gli Stralis per cui ho segnato sopra
Italtrans. Ne ho incrociato 1 da 460
Rigotto 1 da 410
Koiné almeno 50 da 410
Pistoresi rossano non capisco quanti, probabilmente 6/7 da 410 (trazionista Esselunga)
Fanzaga 1 da 410?
GI.MA. Trans 1 da 410?

Volvo

Chiaggiato 1 da 460
Viviani 1 da 460 (livrea Italtrans)

Oltre a Petra, anche Cst trasporti di Scorzè pare abbia un distributore aziendale.
Non capisco come mai Romagna Trasporti e frigo orobica e altri che lavorano molto con le GDO non ne abbiano ancora comprati( o non sono riuscito a risalire a queste info)


Inutile continuare a sottolineare che non riesco a starci più dietro con la conta...faccio quello che riesco... ho letto da più parti (poi bisogna vedere se hanno fatto copia incolla Risata a crepapelle ) che in Italia si stima ne girino più di 1500.
Ormai di distributori ne aprono un paio al mese quasi... e in home ci sono le foto dove si vede nei paesi bassi un MAN TGX gnc/gnl in test da DB Schenker Figo!

mi son dimenticato di scrivere che passando sull'a4 in direzione venezia, all'altezza dell'orio center ho notato che nel parcheggio del concessionario Scania erano in bella mostra 4/5 scania gnl, uno livrea Italtrans (magari come il volvo va ad un trazionista),uno giallo "Esselunga" (sia Capozi che Orobica hanno molti trattori di questo colore), uno verde e uno blu.... forse altri erano presenti ma non sono sicuro del serbatoio cilindrico Ghigno

(30 novembre) SBAMM

FPT prepara motore a gas naturale da 500 CV
Venerdì 30 Novembre 2018 14:31 E-mail Stampa PDF
Il 23 novembre 2018, FPT Industrial ha annunciato il prototipo del propulsore Cursor 13 NG Evo per veicoli pesanti, che raggiunge la potenza di 370 kW e la coppia massima di 2200 Nm a 1000 giri/minuto. Potrebbe essere montato sui camion Iveco.


FPT Cursor 13 NG EvoLa società che progetta e produce i motori per Iveco ha annunciato all'evento Tech Day 2018 il prototipo di un nuovo motore a gas naturale basato su ciclo diesel a iniezione diretta, denominato Cursor 13 NG Evo, che è alimentato solamente con gas naturale, senza la necessità di addizionare gasolio e AdBlue. Inoltre, ha un sistema di trattamento dei gas di scarico semplice con catalizzatore a tre vie, che non richiede Dpf, Scr o Egr. Secondo quanto dichiara FPT Industrial, il nuovo motore aumenta la coppia e la potenza e riduce le emissioni inquinanti del dieci percento rispetto a motori a gas naturale precedenti. Nei test svolti dal costruttore, questo propulsore ha raggiunto una potenza massima di 370 kW a 1900 giri/minuto e una coppia massima di 2200 Nm a 1000 giri/minuto, mentre il consumo di carburante è inferiore a 200 g/kWh in gran parte della mappa operativa. Complessivamente, il nuovo Cursor 13 NG Evo può raggiungere un'efficienza del 41%, quindi vicina a quella di un diesel funzionante a gasolio. I nuovi componenti che offrono tali prestazioni sono una testa del cilindro e un sistema d'iniezione elettronica appositamente progettati. L'attuale versione del Cursor 13 NG arriva a una potenza di 328 kW a 1900 giri/minuto, con coppia di 2000 Nm a 1100 giri/minuto.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

LINK: http://www.trasportoeuropa.it/index.php/home/archvio/52-tecnica-veicoli/19208-fpt-prepara-motore-a-gas-naturale-da-500-cv

e niente....presto potranno puntare a quote di mercato fin qui inesplorate Figo!

(28 gennaio) Aggiornamento impianti GNL OPERATIVI :

Piacenza (PC), Novi Ligure (Alessandria), Castel San Pietro Terme (Bologna), Corridonia X2 (Macerata), Gera Lario (Como), Pontedera (Pisa), Villa Falletto (Cuneo), Padova Interporto (PD), Rimini (RN) , Noceto (Parma), Saonara (PD), San Matteo di Modena (MO), Fiorenzuola d Arda (PC), Villafranca di Verona (VR), Mesagne (BR), Fiano (RM) , Brembate (BG) Teramo (TE), Sarmato (PC), Tortona (AL), San Casciano (SI), Meolo (VE), Baronissi (SA), Magione (PG), Ancona (AN), Mestre Malcontenta(VE), Perugia (PG), Roseto degli Abruzzi (TE), Campo di Trens (BZ), Sant'Angelo in Vado (PU) e Villacidro (SU), Calcinate (BG), Beinasco (TO), Porcari (LU), Pesaro (PU)
e San Bonifacio (VR), Manerbio (BS), San Vitaliano (NA), San Maurizio Canavese (TO), Bergamo (BG) e San Dona' di Piave (VE)

Se me ne dovessi essere perso qualcuno siete pregati di segnalarlo.

riporto anche il link: https://www.federmetano.it/distributori-metano/distributori-metano-lng/

e niente, Iveco pare aver visto davvero lungo Figo!
ho letto che stanno portando avanti seriamente anche un progetto legato all'idrogeno Ghigno Sbalordito

Koinè acquista 50 camion a metano liquido
Mercoledì 30 Gennaio 2019 11:40 E-mail Stampa PDF
Il 30 gennaio 2019 Scania ha consegnato alla società di autotrasporto cinquanta trattori stradali alimentati con gas naturale liquefatto, che lavoreranno nel navettamento di acqua minerale per il gruppo Sanpellegrino.

La Sanpellegrino, che fa parte del Gruppo Nestlè, sta operando per ridurre l'impatto ambientale dell'intera filiera logistica. Un lavoro di miglioramento che inizia all'interno degli stabilimento, con l'elettrificazione degli equipaggiamenti per l'intrologistica, prosegue nel navettamento dagli impianti agli hub logistici, che avviene con veicoli industriali, fino al trasporto sulle lunghe distanze, che utilizza strada e rotaia. Nonostante il potenziamento dei collegamenti intermodali, San Pellegrino usa in modo prevalente l'autotrasporto sia per servire gli impianti di produzione, sia per l'ultimo miglio, usando operatori terzi.
Uno dei principali autotrasportatori di San Pellegrino è Koinè, nata nel 1999 proprio avendo come socio di maggioranza l'industria alimentare, che poi ha compiuto un passo indietro lasciando il controllo ad Andrea Toccafondi. Nell'ambito dell'impegno ambientale della Sanpellegrino, Koinè ha avviato un programma per la riduzione dell'impatto ambientale dei veicoli industriali e già da tempo ha introdotto trattori stradali alimentati con gas naturale liquefatto per le attività di navettamento tra stabilimento e hub logistici in Valtellina e in Val Brembana. Il 30 gennaio 2019 ha potenziato questa flotta ricevendo cinquanta trattori Scania a Gnl.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

sinceramente notizia che mi ha spiazzato, perchè Koiné ha molti Iveco in flotta e pensavo puntasse sullo Stralis, ma ahimè Figuraccia ha scelto Scania...tra l'altro pare ne avesse già altri in flotta, ma il sito è fuori uso e non ne ho mai incrociati Spazientito

(28 marzo) Anche se sul forum non si muove una foglia, direi che il mercato dei mezzi pesanti a GNL sta pompando di brutto!
Ormai in autostrada se ne incontrano parecchi, al 95% Iveco Stralis, e penso che ormai saranno sempre di più, un aumento spaventoso.
Bene anche dal punto di vista dei distributori, arranca un po' il centro sud, mentre a piacenza e bergamo cominciano a crearsi già delle situazioni di sovraffollamento Sbalordito
E ora la bomba: probabilmente il gruppo Maganetti aprirà un distributore di BIO LNG! Figo!

Post contigui accorpati: rileggi attentamente l'art. 2p del Regolamento! Admin ariosto
macchia - Mar 4 Giu 2019, 10:07
Oggetto:

si sta affacciando anche la : tizzonisrl di Pontenure con uno Stralis 460


<a href="http://www.imagebam.com/image/0d1d821241724004" target="_blank"><img src="http://thumbs2.imagebam.com/db/25/21/0d1d821241724004.jpg" alt="imagebam.com"></a>
GC_CH4 - Sab 8 Giu 2019, 19:31
Oggetto: Vendite / Statistiche mezzi a LNG - GNL

...Mezzi a metano liquido!

Ormai io ne vedo tantissimi in giro! (Sono in provicia di milano)

Qualcuno ha qualche dato di vendita di mezzi a gnl (o lng, che dir si voglia)?

A me sembra un settore molto profittevole visto che ad oggi siamo a 45 distributori di lng in italia e che tantissime aziende ormai puntano su quei mezzi al posto del diesel!

<i>post accorpato
Admin ak
Per ora si è affacciata sul mercato LNG quasi esclusivamente Iveco, per cui la discussione sulle vendite di camion LNG o LNG+CNG verte quasi esclusivamente sullo Stralis NP e la traccia principale - anche se include altre marche - la trovate in questo thread.</a></i>

business86 - Mar 18 Giu 2019, 17:32
Oggetto:

buonasera a tutti, e benvenuti ai nuovi Pollice su
negli ultimi tempi per fortuna ho lavorato molto per cui non aggiorno più la tabella Spazientito e sinceramente mi sembra che i mezzi GNL siano entrati a gamba tesa nel mondo dell'autotrasporto Figo!
Ora direi che la vera svolta sarà riuscire a spingere sul BIO-GNL e soprattutto sui depositi costieri in italia, perchè è giusto ricordarlo, siamo lo stato che più ha puntato sul gnl in europa (almeno per il trasporto stradale) ma manca ancora un deposito dove le gasiere attraccano per scaricare... vediamo il dossier su ravenna se va a buon fine Figo!
business86 - Gio 18 Lug 2019, 21:40
Oggetto:

Ormai in autostrada non li conto nemmeno più, una valanga ce ne sono Figo!
Quasi monopolio Stralis, giusto qualche Scania, volvo zero Pollice verso
Vogliamo un po' di concorrenza Ghigno , si scherza ovviamente...
Avete visto presentazione del nuovo Stralis?! Direttamente a gas in passerella Figo!
GC_CH4 - Gio 18 Lug 2019, 22:07
Oggetto:

business86 ha scritto:
volvo zero


beh.. chi è il matto che compra un camion a lng per poi doversi mettere a fare gasolio, adblue e avere tutti i casini con i filtri scr..

comunque iveco ha davvero aperto un mercato e ha davvero un prodotto (dal punto di vista del powertrain) di una spanna sopra alla concorrenza.

qualche tempo fa sulla pacina di fpt industrial si diceva avessero preonto il NP500..

comunque ancora non trovo dati di vendite di camion lng vs gasolio.. il settore dei commerciali leggeri a metano è in forte crescita +40%
business86 - Mar 23 Lug 2019, 07:21
Oggetto:

Buongiorno, interessante spunto il tuo, io ricordo di aver letto un articolo dove dicevano che anche il volvo è immatricolato come monofluel , quindi presumo abbia passato l'omologazione senza urea/filtri vari... ma potrei sbagliarmi di grosso eh Basito
Iveco secondo me sta raccogliendo i frutti di anni di investimenti, ma non pare fermarsi nella r&d per continuare a tenere la testa delle vendite...
Non capisco invece Mercedes che è molto forte negli autocarri come ha fatto finora a presentare solo un motore e non adatto a gran parte del mercato Arrabbiato
GC_CH4 - Mar 23 Lug 2019, 20:47
Oggetto:

il motore g13 di volvo è un ciclio diesel (NON ha candele, al contrario di iveco e scania). usa un iniezione di gasolio per accendere la miscela (visto che il metano non si accende per compressione).

vantaggi? piu coppia (300nm in piu dell iveco) e meno costi di progettazione.
svanatggi? catalizzatore scr, un solo serbatoio lng, serbatoio di gasolio e adblue

per questo secondo me ne vendono pochi (o forse quasi zero)

diciamo che è una soluzione che va per maggiore su navi, treni e in tutti quei posti dove c'è gia un motore a gasolio che si vuol far andare piu pulito.

https://dieselweb.eu/volvo-g13-su-strada-con-lfh460lng/
business86 - Gio 29 Ago 2019, 16:59
Oggetto:

Italia prima in Europa nel trasporto pesante a GNL
BY CONFERENZAGNL ON 1 AGOSTO 2019 NEWS, NEWS ITALIA
Milano 29/07/2019 –

Negli scorsi mesi l’Italia ha superato la Spagna per numero di stazioni di servizio per i camion che utilizzano il gas naturale liquefatto (GNL), diventando il principale operatore del settore in Europa. Lo rileva ConferenzaGNL sulla base dei dati pubblicati da REF-E nell’Abstract del rapporto intermedio semestrale 2019 del ”SSLNG Watch” (https://www.ref-e.com/it/downloads/sslng-watch/monitoraggio-del-mercato-degli-usi-finali-del-gnl-in-italia-rapporto-intermedio-i-semestre-2019-abstract); la versione integrale è riservata ai sottoscrittori.

Le stazioni per i camion in Italia sono adesso 53, di cui 15 inaugurate da inizio anno. Altri 9 impianti sono dotati di serbatoio criogenico ma erogano solo gas compresso (L-CNG). Il sito specializzato iberico Gasnam recensisce in Spagna 44 impianti, tutti per il rifornimento dei camion. Secondo NGVA Europe (Natural Gas Vehicle Association), Italia e Spagna sono seguite dalla Francia con 31 impianti, Olanda 24, Gran Bretagna 13, Belgio 10. Ancora indietro la Germania, con solo 6 impianti ma che è entrata nel settore solo due anni fa.

A livello mondiale la Cina è al primo posto con circa 1.300 stazioni a GNL e 80.000 camion (dati del sistema di ricerca Google), seguita dall’Europa con 218 (censimento NGVA aggiornato con le più recenti inaugurazioni in Italia e Spagna) e oltre 5.000 camion, di cui quasi 2.000 immatricolati in Italia; al terzo posto gli Stati Uniti, con 144 impianti censiti da NGV America.

REF-E segnala tra le altre principali novità del semestre l’avvio della procedura d’autorizzazione per il rifornimento delle navi cisterna presso il rigassificatore galleggiante OLT al largo di Livorno. Come segnalato anche nelle conclusioni della ConferenzaGNL dello scorso maggio, il primato europeo dell’Italia è messo a rischio dall’indispensabilità del “corridoio Ventimiglia”, percorso da quasi il 100% delle autobotti che dai rigassificatori di Marsiglia e Barcellona riforniscono di GNL il nostro Paese.

Altre novità, l’annuncio dell’operatività da agosto 2020 del deposito costiero di GNL di Higas a Santa Giusta (Oristano), avvio della metanizzazione della Sardegna, la conclusione della gara per i bracci di carico del GNL per il progetto di deposito di Porto Torres, la selezione dei soggetti interessati al progetto di deposito di Augusta.

La sintesi del rapporto intermedio del “SSLNG Watch” affronta anche il tema della regolazione dei servizi di piccola taglia del GNL, in particolare per quanto riguarda il sistema tariffario delle reti isolate alimentate con metano liquido vaporizzato, argomento di particolare interesse per la metanizzazione della Sardegna.

Sul fronte dei prezzi, REF-E rileva come il disaccoppiamento del prezzo all’ingrosso del GNL da quello del petrolio nel primo semestre di quest’anno abbia aumentato significativamente la competitività anche del mercato GNL di piccola taglia, in particolare nel confronto con il gasolio sia per i trasporti terrestri che marittimi.

Fonte: Comunicato Stampa ConferenzaGNL

Figo! Figo! Figo! Figo! Figo! Figo! Figo! Figo!

dai che questa siamo noi a dettare legge e spadroneggiare Pollice su Ghigno
Perseo78 - Ven 4 Ott 2019, 08:56
Oggetto:

Stavo ragionando sul fatto, e sicuramente la cosa non sarà sfuggita ai più, che il GNL a parità di potere calorico costa di più del CNG; infatti anche se noi al distributore il metano liquido lo vediamo ad un prezzo/litro inferiore al gassoso, bisogna considerare che un litro liquido pesa poco più di 400 gr. e che quindi per pareggiare il peso fino ad 1 KG bisogna caricare 2.4 litri di GNL.
Quindi a conti fatti il GNL costa di più del CNG e considerato il fatto che per liquefare il metano serve energia, la cosa è anche logica!
ariosto - Ven 4 Ott 2019, 11:16
Oggetto:

Guarda che il GNL è venduto a kg, non a litri: ti confondi con il GPL.
Perseo78 - Ven 4 Ott 2019, 11:23
Oggetto:

Caspita non ci avevo fatto caso...la prossima volta che rifornisco vado a sbirciare cosa c'è scritto sulla colonnina del GNL. Davo per scontato che avendolo trasformato in liquido allora prendesse tutte le abitudini degli altri liquidi.
alby62 - Ven 18 Ott 2019, 18:26
Oggetto:

a capriate leggo che i prezzi al kg sono ugual tra cng o gnl i, ma il cartello o il metanaro ci fa ? o si drogano ?
max1969a - Ven 18 Ott 2019, 21:54
Oggetto:

Avendo a Forlì un distributore di metano/ gnl, sui cartelli prezzi è uguale per entrambi.
markus - Ven 18 Ott 2019, 22:53
Oggetto:

alby62 ha scritto:
a capriate leggo che i prezzi al kg sono ugual tra cng o gnl i, ma il cartello o il metanaro ci fa ? o si drogano ?


Forse dirò una cavolata, ma un kg è pur sempre un kg.
....quando ero ragazzino , qualcuno più grande mi chiedeva se pesava di più un kg di ferro o un kg di paglia. La risposta esatta era che avevano lo stesso peso!
....oggi semmai aggiungerei che occupano un volume differente!
Tornando al metano, per quale motivo un kg di CNG e di CNL non dovrebbero avere un prezzo similare?
ariosto - Sab 19 Ott 2019, 00:13
Oggetto:

markus ha scritto:
Tornando al metano, per quale motivo un kg di CNG e di CNL non dovrebbero avere un prezzo similare?

Una piccola differenza di prezzo tra GNL e L-GNC ci può essere, e spesso c'è: ovviamente il costo della materia prima (il GNL) è sempre lo stesso, ma i costi di trattamento sono diversi (l'erogazione in forma liquida costa meno) e il GNL non è soggetto al contributo GFBM perchè i camion a GNL non hanno bombole.
markus - Sab 19 Ott 2019, 09:35
Oggetto:

@ariosto
Pollice su grazie per la spiegazione
mv1959 - Sab 23 Nov 2019, 21:20
Oggetto:

Una curiosità: i camion LNG non avendo bombole, presumo non debbano fare nessuna revisione, giusto? E il serbatoio criogenico deve sottostare a qualche revisione di routine? Grazie Perplesso
ak - Dom 24 Nov 2019, 11:08
Oggetto:

Seguono le revisioni ministeriali del veicolo.
I serbatoi LNG non sono materia del GFBM, e sul metano liquido non si pagano contributi.
Mick_Doohan - Lun 2 Dic 2019, 16:06
Oggetto:

Sono dei serbatoi in pressione, per cui a qualche normativa devono rispondere ...
business86 - Mar 17 Dic 2019, 08:51
Oggetto:

Torno a farmi vivo dopo una vita Spazientito con una notizia bomba.... Nicolosi trasporti ha firmato per 50 Scania GNL e soprattutto aprirà il primo distributore GNL in sicilia! Pollice su Figo!

http://www.trasportoeuropa.it/index.php/home/archvio/41-logistica-verde/21209-gas-naturale-per-camion-anche-in-sicilia

non ho più aggiornato la tabellina perchè ormai dilagano Stralis e Scania GNL
Perseo78 - Mar 17 Dic 2019, 09:30
Oggetto:

A questo punto c'è il concretissimo rischio che la Sicilia batta la Sardegna sul primo distributore GNL, nonostante quest'ultima lo abbia sbandierato ai 4 venti ormai da oltre un anno...e chissà quando lo concluderanno!
business86 - Mer 18 Dic 2019, 08:54
Oggetto:

Vorrei esporvi un mio personalissimo parere, per sapere se sono completamente fuori di senno o meno... Risata a crepapelle
Secondo me ultimamente dilagano i camion a GNL anche perchè hanno cominciato a martellare sull'uso improprio del gasolio agevolato, delle continue frodi alle accise/IVA che per anni hanno aiutato gli autotrasportatori a fare concorrenza sleale, e, da pochi mesi, anche i controlli sugli emulatori di ADBLUE.
Questi ultimi sono dei software che permettono di non mettere l'ADBLUE, ma al camion risulta che ci sia, con un inquinamento pazzesco.
mv1959 - Mer 18 Dic 2019, 10:49
Oggetto:

Secondo me invece è soprattutto una questione di forti risparmi. Un TIR a gasolio consuma 35/50 litri per 100 Km, quindi, sempre per 100 Km, la spesa carburante va da 50 a 80 €. Col GNL invece si consumano da 20 a 30 Kg per 100 Km, con una spesa che va da 20 a 30 € , vuol dire che ogni 100 Km un TIR a GNL risparmia una media di 40 € (sto facendo conti assolutamente grossolani, chi è più informato mi corregga) .... su 200.000 Km in un anno sono 8/10.000 € di risparmio... mica male! a questo aggiungi l'Euro 6+, niente particolato (niente AdBlue o filtri), la metà del rumore (apprezzato soprattutto nei mezzi per la raccolta urbana dei rifiuti che operano di notte, e nei bus urbani)... se poi si usa biometano, l'inquinamente viene azzerato inclusa la CO2. Mi sembra ci siano molti motivi validi per il loro successo!
mdlbz - Mer 18 Dic 2019, 11:00
Oggetto:

Andiamo un po' OT. Sugli emulatori AdBlue ci sono inchieste e reportage video già da diversi anni (es. questo in lingua tedesca, qui un articolo in italiano sul tema), in Italia mi pare invece che non se ne sia mai parlato pubblicamente. Perplesso Esiste però una guida per le forze dell'Ordine a cura di un agente della Polizia locale di Trento (Pollice su).

La questione è molto semplice. Camion Euro V e Euro VI che disattivano tramite trucchetti il sistema SCR AdBlue hanno emissioni di NOx (ossidi di azoto) come un camion Euro I. Ed è detto un po' tutto. È semplice comprarli, basta digitare "adblue emulator" in un motore di ricerca e... vai di taroccamento del sistema SCR.

Piccolo problema: per quanto a mia conoscenza in Italia è vero che ci sono sanzioni per la manomissione di questi sistemi, ma sul tema specifico mi pare che non ci siano controlli su strada oppure sono pochi e forse non se ne è mai fatta "pubblicità" a livello mediatico.

Sul successo dei camion a GNL, va detto che, fra limitazioni al traffico, minori costi di gestione e autostrade gratis in Germania, questi mezzi sono diventati interessanti, grazie anche agli incentivi agli acquisti.

Nondimeno il rinnovo della flotta pesante (qui un'analisi Unrae) va a rilento perché sulle nostre strade continuano a circolare camion vetusti ed ipervetusti (e più si scende da nord a sud più la situazione peggiora, purtroppo):

Image

Forse una soluzione sarebbe la trasformazione dei camion vecchiotti in dual-fuel diesel-metano compresso o liquido, certo è che ci vorrebbe una "spinta" decisa a farlo.
palerider - Mer 18 Dic 2019, 14:35
Oggetto:

Mah, io qualche dubbio sulla possibilità di questa trasformazione ce l’ ho Uhm... . Sono mezzi vecchi, chi li usa un camion nuovo non se lo può permettere, già oggi un carro a gasolio nuovo rispetto ad un catafalco euro 1 o 2 è un altro pianeta; ma anche investire una cifra considerevole su mezzi che comunque hanno già fatto diverse volte dalla Terra alla Luna non so se valga la candela, soprattutto dal punto di vista di uno che non nuota nell’ oro.
E se non c’è una buona infrastuttura di rifornimento in zona, anche solo il tempo necessario a cercare un metanaro e caricare fa costo, mettersi il phill à la alby62 è un altro impiccio e costo.
Credo che la foto della torta che hai messo rimarrà nei prossimi anni, a meno di improvvisi sconvolgimenti, che so, penalizzazioni sul gasolio o vincoli alla circolazione fatti rispettare con pugno duro…..
Però ocio che se prendi a mazzate metà del parco circolante, il rischio di trovare i carri che non si possono più muovere fermi sulle rotonde è reale…..Perplesso
GC_CH4 - Mer 18 Dic 2019, 23:11
Oggetto:

mv1959 ha scritto:
su 200.000 Km in un anno sono 8/10.000 € di risparmio...


non so esattemente, ma su una rivista di settore ho letto che si ripagano (anche se si viaggia tanto) dopo parecchi anni.
anche perche a parte iveco, gli altri (scania) hanno intervalli di manutenzione dimezzati rispetto uno a gasolio.

come dice mdlbz, l incentivo statale è 20 000euro!! mica pochi! e poi si sa, sul metano accise nulle! lo stato di vantaggi ne offre tantissimi! ma all'acquisto bisogna pagarli 100 000 euro in piu dei corrispondenti diesel..


per quanto riguarda gli adblue emulator credo che esistano ma non credo che vengano usati da nessuno. magari in climi molto rigidi sono utili perche l adblue congela e si fermerebbe il camion.. ma sinceramente, anche stando a 1 metro dallo scarico di un camion nuovo (in moto a milano, camion fermo) l'areosol che si fa (che ovviamente non è piacevole e non profuma di mughetto) non è neanche insopportabile.

non so se lo ha gia postato qualcuno comunque qui ci sono un sacco di info utili sul mondo degli iveco a lng: basta scrivere "1000 iveco np" su google, il primo risultato è una raccolta delle prove delle riviste di settore
business86 - Gio 19 Dic 2019, 09:00
Oggetto:

Sono contento di aver aperto un dibattito interessante, pensavo non interessasse a nessuno...
Gli emulatori Adblue vengono usati e parecchio, anche perchè la normativa non riesce a stare al passo con i nuovi trucchetti, e soprattutto fin quando non è stata diramata comunicazione di fare controlli approfonditi.
Altra cosa importante è la decisione di tagliare le accise a fine 2020 per gli euro3, e a metà 2021 per gli euro4.
A quel punto o si percorrono pochi km, o si hanno mezzi con allestimenti speciali, se no conviene sicuramente sostituirli, perchè con la differenza si comprano degli euro 5/6 usati .
Se le infrastrutture corrono (continue aperture di distributori) e cominciano a farsi un po' di concorrenza i produttori, la rivoluzione che si prospetta sarà epocale vedendo lo sviluppo che c'è stato in italia in questi 2/3 anni....
Bisognerà capire che intenzione ha Iveco ora che ha firmato con NIKOLA per il camion pesante... però a parer mio continueranno a cavalcare il GNL per un bel po'....vorrei solo vedere un ulteriore aumento di potenza che possa accontentare anche quei clienti che ora hanno cavallerie importanti (over 500).
Potrebbe mai uscire uno Stralis NP da 570/600 cv secondo voi?
mdlbz - Gio 19 Dic 2019, 11:49
Oggetto:

La questione Nikola è un po' una "opportunity emergency exit" per Iveco. Se i camion a batteria e a batteria con "H2 fuel cell" prenderanno piede, hanno già il partner con cui farli questi mezzi.

Sui secondi, però, pesa moltissimo che di fatto non esiste la rete di distribuzione H2, totalmente da inventare. Certo, anche per il GNL era così e poi si è creata velocemente nonostante costi non proprio bassi ma evidentemente sopportabili. Costi che non sono per nulla contenuti per i distributori di idrogeno. Qui i costi relativi a diverse soluzioni per la California, si parla di 5 milioni di $ per il rifornimento di 25 bus/giorno che mi sa è da prendere come riferimento se si parla di mezzi pesanti... un botto di soldi!

Giusto per avere un'idea: una stazione mobile (!) di rifornimento dei prossimi bus H2 a Bolzano (12 nuovi + 5 bus già in circolazione) costerà la bellezza di 2,1 milioni di € (con 750mila € di contributo UE nell'ambito del progetto Mehrlin)!

Bisognerà inoltre capire come verrà prodotto l'idrogeno, se da idrolisi da energia verde (processo molto costoso) per avere "idrogeno verde" oppure "grigio" se lo si produrrà dallo "steam reforming" del metano. Ne riparleremo fra qualche anno quando i mezzi arriveranno sul mercato.
business86 - Mer 22 Gen 2020, 08:17
Oggetto:

La situazione che ho sempre temuto si è avverata, causa scioperi in francia (mi pare sia il più lungo della storia...35 gg) già alcuni distributori italiani sono rimasti senza GNL a causa della dipendenza totale dal rigassificatore di Marsiglia e quello di Barcellona non riesce a sopperire le mancanze.
Ovviamente ci sono già i primi camion fermi, e, anche se la soluzione in questo caso si trovi a breve, rimarrà una grossissima paura per quanti in futuro dovranno decidere... Spazientito
L'italia con i suoi 50 distributori GNL non ha nemmeno un solo punto di approvvigionamento... una vergogna sicuramente dettata dalla politica, ma non solo...

E' già uscito un articolo sul tema in home page: http://www.metanoauto.com/modules.php?name=News&file=article&sid=9264&mode=flat&order=0&thold=-1 Admin


ps: Nicolosi trasporti altri 50 scania (si avete letto bene) a GNL per trasportare i prodotti Barilla

Idem: http://www.metanoauto.com/modules.php?name=News&file=article&sid=9262&mode=flat&order=0&thold=-1 Admin
Kimi5 - Mer 22 Gen 2020, 13:19
Oggetto:

Pensati che ho appena visto un servizio al tgcom. Molto bello e corretto in cui si parlava di camion a metano liquido e biometano anche in relazione alla riduzione di emissioni di co2. Verso la fine c'era un amministratore dei supermercati Lidl in cui si facevano vedere 5 nuovi camion a lng, da usare nel nord Italia per la distribuzione.
Speriamo la situazione si risolva e vengano trovate nuove vie per l approvigionamento!
business86 - Ven 24 Gen 2020, 09:07
Oggetto:

News dalla situazione approvvigionamento GNL ?
Da segnalare che LC3 effettuerà per LIDL consegne nel nord italia con 5 stralis NP460 a BIOMETANO! Pollice su Figo!
Si parte! Ghigno Da super affezionato del settore agricolo mi auguro che serva da volano per girare a BIOMETANO gli impianti di biogas a cui scadranno gli incentivi tra pochi anni, evitando così di produrre corrente in impianti sicuramente non performanti quanto un ciclo combinato a gas ma immettendo BIOMETANO in rete, magari usando compressori che sfruttano energia solare (ma ora forse vado OT)
alby62 - Sab 25 Gen 2020, 23:13
Oggetto:

se s irisiede lontano dalle cittainquinate e s ivuole risparmiare anche con un euro 3 4 5 gli mettiil dual fuel con 3000€sei a posto,mentre se sei intorno a milano è percorri pochi km anno puoi aderiure al move...anche se non è che funziona bene ovveroilportale della regione è in tilt,non riescono a inserire nelportale le migliaia di installazioni di black box, alcontrariomontandoil dual fuelsu euro 3 4 sei passibile difermo comesefossi solo diesel,non è stato presa in considerazione l'eventuali tà del dual fuel durante i blocchi del traffico.
paleaiderio non hoilphill ma ora 2 fmq2.5 posso caricare 4 mezzi a volta ....mane attacco solo due a volta.
un ns forumistaha messoilcoltri3volte+ veloce dell'fmqmaun solomezzo avolta
ak - Dom 26 Gen 2020, 11:51
Oggetto:

Alby62: hai un T9 particolarmente zoppicante... o hai scoperto un nuovo tipo di crittografia.

Fai qualcosa!
Ghigno
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB 2.0.23 © 2001 phpBB Group